martedì 29 dicembre 2009

Mutallab e la Palla di Fuoco (tratto da una storia vera)


Ancora sotto le palle dell’albero di natale, poco dopo il giorno di santo stefano (che in inglese si chiama boxing day: il giorno delle scatole, il giorno dei pacchi), insomma nel bel mezzo di palle e pacchi doveva per forza arrivare una fregatura.

Una palla di fuoco.

Una palla.

Oggi vi raccontiamo la favola...


Umar Farouk Abdul Mutallab e la Palla di Fuoco


C’era una volta in Nigeria un bravo ragazzo di nome Umar Abdul Farouk Mutallab.

Sua mamma faceva nonsisacosa, suo papa’ era presidente della più antica banca della Nigeria.

Il ragazzo cresceva giovane e forte e tutte le ragazze gli facevano l’occhiolino, un po’ perchè era simpatico, un po’ perchè suo papa’ era ricco sfondato.

Un giorno, papa’ lo chiamo’ a se’ e gli disse: “Umar Abdul Farouk, sto invecchiando e voglio che un giorno tu prenda il mio posto. Voglio che tu vada a frequentare le migliori università del mondo. Andrai a Londra a studiare.”

Così, papa’ gli pago’ gli studi e mando’ Umar a studiare a Londra.

Il giovane si sveglio’ di buon mattino, fece una buona colazione, e salto’ sulla limousine con autista che lo aspettava per portarlo all’aeroporto.

Dopo un comodo volo in business class, il figlio del presidente della First Bank of Nigeria giunse nella Capitale del Regno Unito, dove papa’ gli aveva procurato un bell’appartamento da due milioni di euro. O di sterline (la storia non è ben chiara su questo).

Passarono gli anni, e, vuoi per il clima freddo, vuoi perchè tutti i giovani hanno i grilli per la testa a quell’età, Abdul Farouk fece amicizia con delle cattive compagnie che lo portarono sulla cattiva strada.

Il giovane prese così ad andare in moschea, prima una volta ogni tanto, poi sempre di più, poi ancora, e ancora, e ancora, finchè, peggiora che ti peggiora, entro’ in contatto con persone legate allo Sceicco del Male ed alla sua Potente Organizzazione: Al Qaeda.

Il giovane Abdul cadde vittima dell’Incantesimo Del Terrore e volo’ nello Yemen dove ci sono i campi di addestramento dell’Esercito Del Male in compagnia di altri povere vittime delll’Incantesimo.

Il giovane Abdul ormai delirava.

Con papa’ parlava solo di cose cattive.

Papa’ se ne accorse e telefono’ alla polizia nigeriana e alle autorità internazionali (?) spiegando che suo figlio ormai era sotto l’influsso delle Forze del Male.

Abdul Farouk era pero’ ormai destinato all’azione.

Si imbarco’ così su un volo per gli USA, con una borsa di acqua calda (ma alcuni dicono che fosse un preservativo, mentre ora si scopre che si trattavano di mutandoni ripieni) pieno di esplosivo liquido.

Il nostro (anti)eroe ebbe il suo momento di passare alla storia a dieci minuti dall’atterraggio.

Cerco’ di innescare la reazione esplosiva ma tutto quello che ottenne fu una fiammata.

Si batte’ come un leone, finchè l’equipaggio e i passeggeri non ebbero la meglio.

L’aereo atterro’ con procedura di emergenza, e le agenzie di sicurezza degli USA dichiararono subito che si rendeva necessaria una ulteriore stretta nella sorveglianza aeroportuale.

Al Qaeda rivedico’ con un “messaggio sul web” (di cui non si trova nè l’originale, nè la fonte, nè l’autenticità).

E tutti vissero fifoni e contenti.
Questa la bella favola che fin qui ci è stata raccontata.
Risultano invece molte stranezze su cui sarebbe opportuno soffermarsi.


Mutallab, chi era costui?

Umar Abdul Fantozz Mutallab, 23 anni, è il figlio del presidente della prima banca della storia della Nigeria, Alhaji Mutallab ha rassegnato le dimissioni il 16 Dicembre 2009, vale a dire 10 giorni prima del fatto.

Viveva a Londra, dalle parti di Oxford Street, l’equivalente di Via Condotti o Via Montenapoleone, tanto per capirci.

Secondo Il sole 24 ore

aveva chiesto un visto d'ingresso in Gran Bretagna per studiare a un'università inesistente e in seguito ai controlli fatti dalle autorità il visto gli era stato negato e il suo nome era stato inserito nella "security watchlist" di persone considerate un rischio.


Apparentemente normodotato, il soggetto sembra essersi particolarmente rincitrullito negli ultimi anni.


Le strane frequentazioni

Da rampollo di famiglia agiata a perfido terrorista, si sa, il passo è breve.

Appena catturato, ancora fumante, Fantozz Mutallab ha cantato ed ha confermato subito l’intera versione dei fatti: addestrato nello Yemen nei campi di Al Qaeda, voleva far esplodere il volo.

Da quando in qua i terroristi di Al Qaeda si fanno accompagnare da persone distinte che chiedono alle hostess di imbarcare l’amico senza passaporto? (grazie al lettore Infettato tra i commenti per la segnalazione)

Qualche affezionato lettore ha mai provato ad imbarcarsi senza un documento di identità?



La Palla di Fuoco

Finalmente imbarcato (non è dato sapere se con o senza passaporto), secondo buona parte dei titoloni, Mutallab voleva far esplodere il volo Delta.

Secondo altri, voleva provocare una palla di fuoco (fireball), una “nube ardente”, che avrebbe bruciato l’aereo dall’interno.

Già.

E già qui ci vuole una bella dose di serena incoscienza.



Liquido (o solido)

Inizialmente sembrava che il Ragionier Mutallab avesse tentato di usare esplosivo liquido.

Tra i pochi esplosivi liquidi che si conoscano (e che si possano trasportare, innescare e sufficienti a far esplodere un aereo e non le sole mani del presunto attentatore alla prima buca sulla strada per l’aeroporto) c’e’ il famigerato TATP.

TATP. La sigla è sconosciuta ai più, ma molti ricorderanno la bomba liquida con il Gatorade e l’ipod come innesco, grazie alla quale oggi, prima dell’imbarco, i solerti funzionari di security ci sequestrano il liquido delle vesciche dei piedi guardandoci anche male (una volta ci hanno sequestrato una salsa alla Guinness per l’arrosto, accidenti a loro!).

Forse pochi ricordano che il TATP si puo’ ottenere in un laboratorio e in condizioni di sicurezza particolari. Tutto quello che si puo’ ottenere in aereo è una fiammata che brucia le mani e la barba del mutallab della situazione.




Sono 80 Grammi di PETN, lascio?



Pentrite, PETN, Pentaeritritolo, Tetranitrato di pentaetrite, rapidamente l’esplosivo si trasforma in solido.

Sembrerebbe trattarsi di PETN, che è uno degli esplosivi più potenti finora prodotti.

Viene usato per lo più nei detonatori e si usa per sminare.

Si legge su wikipedia che deve essere preparato con acido nitrico di purezza elevata, per evitare sottoprodotti spuri altamente instabili (che esplodono nella caffeteria del terminal).

(Naturalmente alcuni parlavano di tritolo. Il tritolo nelle mutande...già.)


Mutandoni di fuoco

Come nei migliori film della commedia italiana degli anni 80, il perfidissimo si nasconde la Pentrite (prodotta con acido nitrico di purezza elevata, si noti bene) nei mutandoni ascellari d’ordinanza da terrorista.

E lì succede la tragicommedia.

Perchè la pentrite non è sufficiente, o non è impacchettata correttamente, o qualcosa va storto.

Fatto sta che dalle mutandone del disgraziato si eleva una fiammata che avvolge a malapena il sedile. Probabilmente più le urla del malcapitato che si faceva gli zebedei al barbecue, o l’odore di attributi flambè , piuttosto che le fiamme, hanno attirato l’attenzione degli altri passeggeri e delle hostess.

Bello spavento per i passeggeri, che comunque ne sono usciti incolumi.

Bella storia confezionata dai giornali e televisioni.

Bella mossa per avere più “sicurezza”.

Bella palla (di Fuoco).

Saluti felici

Felice Capretta

ps: si, si riprende dopo le feste

326 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 326 di 326
Anonimo ha detto...

Ciao Padovano,
i titoli stati norvegesi in valuta (corone) li compri tranquillamente fuori mercato presso qualsiasi intermediario.

yuma ha detto...

@ Luigiza

probabilmente come la cassiera al Supermercato corre il rischio di prendere il cinquantino falso e quindi deve avere l'indennità di cassa, altrettanto i banchieri più rischiano con i tuoi soldi e più devono avere indennità e quindi bonus eventuali.

Perchè...cosa credevi ?

Mario ha detto...

altro contributo di Mercato Libero
http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2010/01/inflazione-in-italia-mai-cosi-alta-da.html

vigna ha detto...

Lugizia

"Dopo la crisi finanziaria degli ultimi due anni alcuni banchieri stanno di nuovo assumendo posizioni di rischio".
STANNO continuando con il giochetto di prima sulla pelle della gente comune.

....,ed e' necessario che le loro retribuzioni vengano adeguate ai rischi presi".
CONSIDERATO che i risultati comporterà, fallimenti, licenziamenti, disoccupazione, famiglie sul lastrico suicidi e quant'altro, loro, I BANKSTERS si meritano dei premi adeguati alle loro capacità distruttive.

Ieri sera su Rai 3 Il figlio di Piero Angela, ci ha mostrato l'oro di BankItalia, circa 20 miliardi di Euro. Non si è capito bene chi fosse il proprietario di questo oro, il popolo italiano o i soci di Banca d'Italia?? Qualcuno ha capito più di me?

Buona Domenica (ore 9.05)
Vigna

Anonimo ha detto...

pietanze allo spiedo:
la foto n. 11 durante il trasporto
qui gia' in vendita
qui lo stesso

Anonimo ha detto...

qui un articolo che grosso modo condivido. si parla del mestiere di informare, cosa a mio parere fondamentale nella nostra vita in quanto ogni azione e' il seguito di un pensiero il quale e' informazione pura.
vorrei mettere un commento alla risposta ma non ho un account google, questo quello che volevo scrivere:
continua...

Anonimo ha detto...

Gentile Antonella,

a mio modesto parere il mestiere di giornalista e' gia' da tempo fallito.

perche'?

perche' il giornalista non e' mai un esperto della notizia che rivela ma e' un raccoglitore di sentito dire da altri.
non essendo esperto non potra' mai inserire nell'articolo i punti determinanti necessari a capire le varie situazioni.

mi spiego meglio, per parlare di economia bisogna lavorare nel ramo.
per parlare di industria bisogna costruire macchinari.
per parlare di scienza bisogna fare esperimenti e ricerca.

c'e' sempre l'eccezione ma grosso modo direi che dovrebbe essere cosi'.

il NUOVO lavoro del giornalista dovrebbe essere quello di creare uno spazio in cui le persone esperte (tutte e non solo quelle gradite al giornalista) possano esprimersi su certi argomenti, assieme alla gente comune. pochi argomenti, non il gossip del giorno, uno al mese e' sufficiente perche' ci vuole tempo per capire. questa sarebbe informazione che migliora la vita, dalla quale si impara.

poi il NUOVO giornalista dovrebbe anche cercare di facilitare il lettore a trovare i collegamenti tra le varie discipline perche' tutto e' collegato facente parte della stessa vita.

in pratica il NUOVO giornalista non deve affatto scrivere ma lasciare scrivere agli altri, il NUOVO giornalista deve diventare un esperto nel diffondere le informazioni e non un esperto nel creare le informazioni. le informazioni le devono creare tutte le persone.

ecco, per questo servizio io reputo giusto pagare, si tratta di tenere contatti con persone, di mantenere un ufficio con computer, di costi di stampa nel caso del cartaceo, ecc.

IO POSSO PAGARE LA POSSIBILITA' DI OTTENERE LE INFORMAZIONI, CIOE' IL VEICOLO SU CUI GIRANO LE STESSE.

LE INFORMAZIONI INVECE DEVONO SEMPRE ESSERE GRATIS PERCHE' VITALI ALLO SVILUPPO DELLA VITA. OGNI PAROLA, OGNI SCRITTO, OGNI AZIONE CHE COMPIAMO E' INFORMAZIONE.

Cordiali Saluti
indopama

Anonimo ha detto...

@ anonimo 1,16
voto foto n° 4 con piccola modifica per Privacy.

Goodlights ha detto...

grazie rumenta per i tuoi sempre ottimi link!
:-)
sara

Mario ha detto...

@indopama
bellissimo intervento come sempre del resto, hai evidenziato in maniera pulita e semplice come il giornalismo potrebbe fare un enorme salto di qualità.
Innovativa l'idea della rotazione degli argomenti, diciamo che da tutto quello che hai scritto si capisce che sei un fan "sfegatato" di Bruno Vespa e di Porta a Porta!

Mario ha detto...

sul discorso di pagare le informazioni o l'accesso ad esse ti giro questo articolo di Barnard

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6653

Mario ha detto...

sempre sul tema giornalismo e informazione
stralcio preso da cobraf.com

" ... non è che prendano ordini dalla proprietà dei giornali e TV ... è un elite finanziaria e mediatica che ha privilegi e solidarietà, fa muro contro gli estranei di cui non si fida come Ross Perot o Sarah Palin, supporta quelli che sembrano leali come Clinton, tollera quelli come Bush che "rientrano sui binari" (all'inizio aveva nominato al Tesoro Jim O'Neal di Alcoa che era contrario a Wall Street e parlava di fabbriche e manifatturiero, veniva dall'alluminio e si era fatto da solo. Poi ha ceduto e messo Hank Paulson di Goldman Sachs...). E quando sente di avere un candidato fidato al 100% come Obama, uno che è stato creato da loro direttamente lo adora come fosse Ghandi o Lenin."

Mario ha detto...

"september clues" ci offre un esempio concreto di quanto affermato in precedenza.

rumenta ha detto...

yuma:

Quante sensazioni del "dovere" dovremmo recuperare mio caro Guru... ce la faremo, senza sangue che corra per le strade (per dirla alla Rumenta)in una società di tutti "diritti"?

no.

Mario:

Cosa ci fanno più di diecimila immigrati irregolari nelle campagne calabresi? E' ovvio, portano benessere a chi li sfrutta. Per farlo vivono in condizioni igieniche da porcile,

STRONZATE.
se vivi in un porcile è perché VUOI vivere in un porcile, considerando che NESSUNO ti obbliga a dormire nella merda che caghi.
anche se stai in una struttura fatiscente puoi predisporre delle latrine e buttare la spazzatura in discarica.....

Anonimo ha detto...

comunque sono onde elettromagnetiche, quindi potenzialmente dannose per la salute.

08 gennaio 2010 14.15


ecco uno che morirà di tumore per non fare le analisi :D

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/esteri/10_gennaio_10/florida-iguane-congelate_d0113fa2-fdd1-11de-b65b-00144f02aabe.shtml

http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_09/balle-di-neve-ketty-areddia_b43997f4-fd0c-11de-9229-00144f02aabe.shtml

Ma per semplificare un pò meglio la situazione, godetevi la morsa di ghiaccio in Inghilterra dal satellite

http://www.corriere.it/foto_del_giorno/home/10_gennaio_09/ing_c9adf3ba-fcfc-11de-9229-00144f02aabe.shtml

Quando la finiranno i media a romperci le balle con il riscaldamento globale!!

Adesso mi apro una birra così aumento la CO2 e tento di riscaldare un pò la terra

Il Folletto

rumenta ha detto...

vigna:

Ieri sera su Rai 3 Il figlio di Piero Angela, ci ha mostrato l'oro di BankItalia, circa 20 miliardi di Euro. Non si è capito bene chi fosse il proprietario di questo oro, il popolo italiano o i soci di Banca d'Italia?? Qualcuno ha capito più di me?

nessuno dei due.
i proprietari del malloppo sono i nostri padroni.....

----------------------------------

ecco uno che morirà di tumore per non fare le analisi :D

avendo sempre goduto di ottima salute, non faccio spesso esami di natura radiologica, se non per controlli annuali, essendo ex fumatore.
in più uso poco il cellulare, non sono un frequent flyer e guardo poco la tivvù (14" sony crt).
inoltre non ho familiari che siano deceduti causa tumore.

a meno che non ingerisca/inali qualche scoria radioattiva vagante le tue speranze, quindi, sono alquanto mal riposte..... come sempre, d'altronde.

Anonimo ha detto...

Lucidi ( e cioè attenti al paracarro) e senza farci condizionare(paure), ma pronti al futuro.

Qualsiasi esso sia.

07 gennaio 2010 01.58

Quali sono queste contromisure?

Anonimo ha detto...

nessuno dei due.
i proprietari del malloppo sono i nostri padroni.....


beh parla per te se hai padroni, io no.

Anonimo ha detto...

in più uso poco il cellulare, non sono un frequent flyer e guardo poco la tivvù (14" sony crt).


Hihihih la frase mi ricorda un buon vecchio professore comunista delle medie che la tivvù la faceva vedere max 1 ora al giorno -la sera- IN PIEDI a tutta la famiglia per obbligarli a disinteressarsene.
Ai bimbi qualche volta un cartone animato il pomeriggio se facevano i bravi.
Era -o è, io non lo vidi più- una brava persona, ma la vita di merda che faceva e faceva fare con questa e altre fisime va contro la libertà mista a schiavismo da lui attuata.

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Tu hai ragione, nessuno obbliga nessuno a dormire nella propria merda, ma è troppo facile tranciare giudizi sulla pelle degli altri. Capisci cosa voglio dire?

@ Yuma

Se ce la faremo a recuperare un senso del dovere senza "il bagno di sangue"?
Io spero di sì, dato che al contrario di altri non conosco l'uso delle armi, non ho fatto il servizio militare e non sono quel che si dice un "cuor di leone".

Io metto fiori nei miei cannoni.
:D

Anonimo ha detto...

Io metto fiori nei miei cannoni.
:D

10 gennaio 2010 07.17

Occhio che ci vanno le foglie, i fiori non fanno lo stesso effetto della piantina.

guru2012 ha detto...

Anonimo qui sopra, vedo che non sei troppo ferrato in materia, ma lasciamo perdere...

Piuttosto ho una chicca per indopama.

rumenta ha detto...

guru2012:

@ Rumenta

Tu hai ragione, nessuno obbliga nessuno a dormire nella propria merda, ma è troppo facile tranciare giudizi sulla pelle degli altri. Capisci cosa voglio dire?


io capisco solo che mi hanno frantumato i testicoli con queste frasette strappalacrime la cui morale è sempre la stessa: come siamo cattivi che li FACCIAMO vivere in condizioni disumane.
io non costringo nessuno a vivere nella sporcizia.
non gli punto una pistola alla testa impedendogli di pulire.
quella è una scelta SUA.
sono in tanti, che si organizzino per creare condizioni igieniche decenti.

yuma ha detto...

@ Anonimo 7.09

contromisure.

20.000 mt di terreno,fotovoltaico +solare, bosco con legna, riscaldamento legna, generatore, riserva 20000 litri gasolio,forno a legna, vigneto, animali da cortile,diversificazione economica, calibro 12, cartucce,balestra, comunità di vicini a stampo agricolo, difendibilità della proprietà e soprattutto corona del Rosario .

Conto molto sull'ultima.

Ps. L'oro che manca all'appello ce l'ho io !

rumenta ha detto...

nessuno dei due.
i proprietari del malloppo sono i nostri padroni.....

beh parla per te se hai padroni, io no.


beata ingenuità......
comunque sono riusciti a fare DAVVERO un buon lavoro con te, ti hanno fatto credere di essere Libero.... LOL ;-)

Era -o è, io non lo vidi più- una brava persona, ma la vita di merda che faceva e faceva fare con questa e altre fisime va contro la libertà mista a schiavismo da lui attuata.

paragone quanto mai poco azzeccato.
io non costringo nessuno a fare come me.
al contrario di tutti questi "democratici" che mi costringono a fare come dicono loro.....

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

"io capisco solo che mi hanno frantumato i testicoli con queste frasette strappalacrime la cui morale è sempre la stessa: come siamo cattivi che li FACCIAMO vivere in condizioni disumane."

Beh... un po' cattivello lo sei

"non gli punto una pistola alla testa impedendogli di pulire"

A me risulta che gli abbiano sparato addosso.

Non porti mica la camica verde?

Mario ha detto...

@rumenta
preciso meglio il mio pensiero

1)gli immigrati vivono in condizioni igienico sanitarie anche per loro responsabilità? Sì
bastava vedere via Anelli, stesso degrado dei capannoni di Rosarno, eppure quelli erano appartamenti dotati di servizi, oggi basta fare un giro in alcune zone di Padova, i condomini abitati in maggioranza da immigrati (in verità il problema è legato ad alcune etnie dell'Africa)si vedono lontano un chilometro

2)alle istituzioni interessa qualche cosa di loro? NO
possiedo un pezzo di terra voglio vedere quanto ci mettono ad arrivare se provo io a mettere su una parvenza di abitazione abusiva

3)alle persone interessa qualche cosa di loro? NO
anzi meglio se vivono ai margini della nostra società lontano da noi e dalle nostre case, ad onor del vero non interessa più di tanto nemmeno agli immigrati, quindi quello dell'integrazione è un dialogo tra sordi

3)gli immigrati fanno comodo? Sì
ma non a me e a tutti gli altri cittadini cosidetti normali, l'obiezione è che se si dovesse pagare in regola la raccolta delle arance (stesso discorso per altri prodotti) queste costerebbero troppo e quindi non le comprerebbe nessuno; è una grande fesseria, se i costi di produzione fossero più alti le arance verrebbero comunque vendute, il sistema taglierebbe una parte dei passaggi con cui un'arancia arriva nelle nostre tavole, degni più di una realtà medioevale che di un paese moderno

Mario ha detto...

@geppo
condivido il tuo discorso sulla dignità e sul lavoro, meriterebbe diversi post a parte ...

rumenta ha detto...

guru2012:

@ Rumenta

"io capisco solo che mi hanno frantumato i testicoli con queste frasette strappalacrime la cui morale è sempre la stessa: come siamo cattivi che li FACCIAMO vivere in condizioni disumane."

Beh... un po' cattivello lo sei


tu NON SAI cosa sia la cattiveria.

"non gli punto una pistola alla testa impedendogli di pulire"

A me risulta che gli abbiano sparato addosso.


anche a me risulta.
e avrai anche letto perché l'hanno fatto, sì??
ed ha a che fare con l'igiene personale??

ora, se anche tu hai voglia di frantumarmeli con le cazzate, cerca almeno di fare in modo che siano cazzate serie, non la tua solita fuffa buonista e politicamente corretta.....

Non porti mica la camica verde?

no, di solito ho la polo.
la camicia l'ho smessa da anni, ed il verde NON mi dona, come non mi donano il nero o il rosso.....

rumenta ha detto...

Mario,
non avevo dubbi sul tuo pensiero, e condivido alla grande quel che hai scritto nel tuo del 10 gennaio 2010 08.36.
ne ho moltissimi, invece, su quello di grillo e compagnucci di merende assortiti.
e mi scuso se posso aver dato l'impressione di avercela con te, ma proprio non sopporto quelli che mi vogliono addossare colpe/responsabilità che non ho.

Mario ha detto...

@rumenta

amico mio, non mi ha nemmeno sfiorato l'idea che tu potessi avercela con me, prendevo spunto dalla tua osservazione che come hai letto condivido per sviluppare un ragionamento così come condivido inoltre la tua opinione su Grillo e compagni di merende vari(interessante l'intervento di yuma qualche post fa sui limiti dell'azione di Grillo e dei Meetup)

Anonimo ha detto...

grazie Guru,
ottimo video.
io sarei proprio un surfista da lago, adesso poi che ho gia' una certa eta' mi restano da fare ben poche cose:
una
due
tre

pero' nell'ultimo i Juice non sono freschi...

:-)
indopama

Anonimo ha detto...

mettiamoci anche il
quattro
va la'....

:-)))

Anonimo ha detto...

lo sapevo che a postare i panorami di Bali si fermavano i commenti...
Mario, un bel respiro e via, si ricomincia a postare su Grillo!!!

:-)))

yuma ha detto...

@ Indo
volevo venirti a trovare , ma se conduci una vita così monotona non ci penso nemmeno

ancora per l'anonimo di prima.

evoluzione delle contromisure. Prossimo alllevamento di lumache ( in società con Tao) Anche perchè non avendo la mira di Pluto che centra il cuore di un capriolo a 200 metri di notte, almeno quelle col calibro 12 non le sbaglio)

Anonimo ha detto...

@yuma
un momento, qui ci sono anche molte altre varieta di piante...
certo che tu sei proprio incontentabile!

indopama

Mario ha detto...

@indopama

cosa si deve fare per venire a vivere dalle tue parti?

luigiza ha detto...

@Mario 10 gennaio 2010 10.39

"cosa si deve fare per venire a vivere dalle tue parti?"

Semplice, prendere l'aereo. Indo ha detto che paga lui: andata e ritorno. Il soggiorno però no. Indo é bravo e generoso ma c'é un limite a tutto.

Scusa Indo dove te li comunichiamo i ns. indirizzi ?
Mi raccomando spedisci i biglietti per raccomandata così non vanno persi
luigiza

Anonimo ha detto...

sta per scoppiare una bolla economica in Cina?!?!

eng: http://www.showbizgalore.com/2897/billionaire-investor-chanos-predicts-economic-crash-in-china/

ita: http://carlucci.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/01/08/la-bolla-delle-bolle/

Exarchia

Pluto ha detto...

Pensavate che la cosa dell'influenza fosse finita?
Obama ha istituito la "Settimana nazionale della vaccinazione contro l'influenza H1N1":

NOW, THEREFORE, I, BARACK OBAMA, President of the United States of America, by virtue of the authority vested in me by the Constitution and the laws of the United States, do hereby proclaim the week of January 10-16, 2010, as National Influenza Vaccination Week. I encourage all Americans to observe this week by getting the H1N1 flu vaccine if they have not yet done so, and by asking their families, friends, and co-workers to do the same.

IN WITNESS WHEREOF, I have hereunto set my hand this eighth day of January, in the year of our Lord two thousand ten, and of the Independence of the United States of America the two hundred and
thirty-fourth.

Fonte: http://www.whitehouse.gov/the-press-office/presidential-proclamation-national-influenza-vaccination-week

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

No amico mio, volevo solo farti notare che dalle tue parole traspare una certa paura.
Lo capisco, anch'io ne provo, ma non per questo mi permetto di giudicare comportamenti e situazioni in modo così... netto.
Tantomeno nascosto dietro la tastiera di un PC.

Dietro la sporcizia e la miseria, si nascondono, a volte, grandi ricchezze, per le quali dovresti avere un certo rispetto.

Per quanto riguarda "la solita fuffa buonista e politicamente corretta.....", beh, se un giorno ti venisse l'idea di uscire dal tuo fortino e di passare dalle mie parti, poi te lo spiego meglio il mio concetto di fuffa buonista.

Non presentarti armato però, eh...

rumenta ha detto...

guru2012:

@ Rumenta

No amico mio, volevo solo farti notare che dalle tue parole traspare una certa paura.
Lo capisco, anch'io ne provo, ma non per questo mi permetto di giudicare comportamenti e situazioni in modo così... netto.
Tantomeno nascosto dietro la tastiera di un PC.


ascolta figliuolo, non si tratta di pensierini della sera, si tratta di pura e semplice IGIENE.
se vuoi, l'igiene te la crei, quasi in tutte le situazioni.
quella che ci hanno fatto vedere ai tiggì NON era sicuramente una situazione tanto estrema da non consentire ai poveri migranti di creare le condizioni per una vita decente.
quindi, cortesemente, evita di inondarmi di sciocchezze.
e poi paura di cosa??
della loro diversità o delle loro malattie??

Dietro la sporcizia e la miseria, si nascondono, a volte, grandi ricchezze, per le quali dovresti avere un certo rispetto.

arieccolo con la fuffa.
quali ricchezze hai visto in un branco di persone che vivono nei loro rifiuti PER LORO SCELTA???
quale diversità multiculturale ci portano??
colera o tubercolosi??

Mario ha detto...

@Pluto
speriamo non lo venga a sapere il ministro Fazio, visto che ha circa 23.000.000 e rotti di dosi del vaccino, non vorrei che ci ritrovassimo con il mese della vaccinazione, già mi immagino il promo ministeriale, questa volta con Belen Rodriguez che invita a farsi la "punturina" ...

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Guarda, nonostante i miei 624 anni, non mi va di fare il babbo con te, ma mi tocca ricordarti che non è buona educazione prendersela con i più deboli.

Non credo che a nessuno, per stronzo che sia, piaccia di dormire sulla propria merda.

Immagino quindi che esistano delle ragioni per cui queste situazioni di degrado si verifichino e credo che sarebbe opportuno da parte tua tenerle presenti e usare un po' di rispetto. Tutto qui.

Se vuoi saperlo poi, io non sono un fautore della multiculturalità e del melting pot, per me il mondo è bello perché è vario e tale vorrei che rimanesse.

E poi, tutta 'sta fuffa sull'igiene da uno che si firma "rumenta"... :D

jjletho ha detto...

Questa volta mi sa che sono d'accordo sia con guru2012.
Se facciamo un rapido passaggio di sguardi su tutte le bidonville, vediamo che sono tutte un porcile da fare schifo, in qualsiasi paese esse si situino.
Questo porta ad alcune considerazioni:
1) ad essere trattato come spazzatura, l'uomo degrada
2) il suo degrado porta degrado al suo intorno, con una cadenza ricorsiva.
3) se sei nell'intorno di una zona degradata, degradi anche tu [questo deriva dal 2].
Secondo me è un processo mentale prima di tutto.
La volontà di stare nel pulito non c'entra nulla.

E poi, secondo te rumenta, hanno sul serio così tante possibilità di cambiamento? Si, cambiano posto, ma non cambiano situazione. Stare in una bidonville degradata o permettersi un alloggio insieme ad altri 25, ridotto quasi peggio: proprio belle alternative.
Partiamo dal presupposto che a me la fuffa buonista non mi interessi. Il buon selvaggio è decaduto con l'ambientazione culturale che lo ha partorito.
Essi sono uomini, e come tali si adattano all'ambiente che si possono permettere: chi arriva si trova nello sporco e nello schifo, e si adatta a ciò che c'è.
PERMETTERE, non VOLERE.

yuma ha detto...

spunto di riflessione sul maiale

il maiale tutti noi lo abbiniamo nel suo abitat ad una situazione di degrado, tant'è che chiamiamo in senso dispregiativo "porcile" la sua casa.

Esperimenti agricoli fatti dove esisteva uno spazio asciutto e pulito sopraelevato rispetto al fango, e con possibilità di spostarsi (cosa che spesso al maiale è preclusa) hanno dimostrato che potendo scegliere d'istinto il maiale stà nel pulito.

A voi le vostre personali considerazioni

yuma ha detto...

@ Felice

hei Capo...ci hai preso gusto o vuoi stabilire un record difficile da battere sul numero di interventi?

Vai a lavurà...

ps.Hai visto come abbiamo tenuto pulito in tua assenza ?

Infettato ha detto...

Tanto per incrementare gli ot :-)

http://www.google.com/hostednews/afp/article/ALeqM5jpMEQxT4KT3gWKAdolJKrX6Z5FHQ

Chavez inizia ad usare il sucres...
per il momento gli effetti non sono positivi.

http://news.goldseek.com/FallStreet/1262888530.php

Questo è un articolo "gustoso" notare il pensiero sul gulfo...

by Roberto

rumenta ha detto...

guru2010:

@ Rumenta

Guarda, nonostante i miei 624 anni, non mi va di fare il babbo con te, ma mi tocca ricordarti che non è buona educazione prendersela con i più deboli.


sicché io me la prenderei con i più deboli, sì??
e, di grazia, da dove si evincerebbe questa tua affermazione??

Non credo che a nessuno, per stronzo che sia, piaccia di dormire sulla propria merda.

a quanto pare, a certa gente non frega una beneamata di dove dorme.

Immagino quindi che esistano delle ragioni per cui queste situazioni di degrado si verifichino e credo che sarebbe opportuno da parte tua tenerle presenti e usare un po' di rispetto. Tutto qui.

caso strano capita solo con certi migranti, che da sempre ci vengono mostrati in quelle condizioni.
evidentemente in italia abbiamo una lunga tradizione nel costringere i migranti a dormire nella propria merda.
altri, però, si organizzano in modo da non mangiare dove cagano.
chissà come mai, sarà un altro mistero misterioso, forse strettamente legato ad un certo tipo di propaganda....

Se vuoi saperlo poi, io non sono un fautore della multiculturalità e del melting pot, per me il mondo è bello perché è vario e tale vorrei che rimanesse.

tu non sei fautore del multiculturale ma sei attaccato a quel trenino, tu non sei fautore del global warming ma stai attaccato pure a quel trenino....
mah.....

E poi, tutta 'sta fuffa sull'igiene da uno che si firma "rumenta"... :D

tutto qui??
non che mi aspettassi di meglio eh......

rumenta ha detto...

jjletho:

E poi, secondo te rumenta, hanno sul serio così tante possibilità di cambiamento? Si, cambiano posto, ma non cambiano situazione.

e questo che c'entra??
scavi una latrina e porti la rumenta nel cassonetto, e lo fai dovunque ti sposti.
è così difficile???

Stare in una bidonville degradata o permettersi un alloggio insieme ad altri 25, ridotto quasi peggio: proprio belle alternative.

io ho diviso casa con altre persone, e ti assicuro che ognuno faceva la sua parte e la casa era sempre pulitissima.

Partiamo dal presupposto che a me la fuffa buonista non mi interessi. Il buon selvaggio è decaduto con l'ambientazione culturale che lo ha partorito.
Essi sono uomini, e come tali si adattano all'ambiente che si possono permettere: chi arriva si trova nello sporco e nello schifo, e si adatta a ciò che c'è.


assolutamente NO.

PERMETTERE, non VOLERE.

e così anche secondo te non gli permettono di farlo.
e dimmi, CHI non glie lo permetterebbe??
la società cattiva??
i vicini??
lo stato??
l'imprenditore sfruttatore??

Mario ha detto...

anche in Italia cìè una moneta alternativa, si chiama SCEC, qualcuno ha esperienza diretta del suo uso?

luigiza ha detto...

@Mario
Questo é quanto riporta Mercato libero:
"LO SCEC SI DIVIDE ????

MI DICONO CHE IL MOVIMENTO SCEC VENETO SI STIA STACCANDO DAL MOVIMENTO SCEC NAZIONALE? QUALCUNO PUO' DIRMI SE E' VERO? STA A VEDERE CHE LA MONETA NUOVA SALTA PRIMA DELL'EURO!!!!
A noi il movimento nazionale di Paoletti non è mai piaciuto perchè è mal organizzato e quindi ne saremmo contenti!
Lo scec veneto è invece ben gestito!!!

Lo trovi su http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/
Nel momento in cui scrivo é il quinto articolo ancora in vista
luigiza

guru2012 ha detto...

No, Rumenta, io non sto attaccato a nessun trenino, cerco solo di far funzionare il cervello.

Sul global warming, cerco di farmi un'idea. Tu invece hai già capito tutto, vero? Non è che ti appare un tantino sospetto l'hackeraggio fatto una settimana prima di Copenaghen? No è?

Sulla questione di Rosarno, non ho niente da aggiungere, la tua superficialità mi appare tanto grande quanto la tua arroganza.

Magari sei giovane, lo posso capire, hai una bella testolina, sai un sacco di cose, ma credi, la realtà ha sempre molte facce.
E molti sono i punti di vista da cui poter guardare.

rumenta ha detto...

guru2012:

No, Rumenta, io non sto attaccato a nessun trenino, cerco solo di far funzionare il cervello.

ci crederò quando lo dimostrerai con i FATTI.

Sul global warming, cerco di farmi un'idea. Tu invece hai già capito tutto, vero? Non è che ti appare un tantino sospetto l'hackeraggio fatto una settimana prima di Copenaghen? No è?

no, tant'è che i diretti interessati, anziché smentire la paternità delle mail, si sono sbattuti come pazzi per giustificare i loro taroccamenti.

Sulla questione di Rosarno, non ho niente da aggiungere, la tua superficialità mi appare tanto grande quanto la tua arroganza.

certo, certo......

Magari sei giovane, lo posso capire, hai una bella testolina, sai un sacco di cose, ma credi, la realtà ha sempre molte facce.

GIURA!!!!
e io pensavo.... io credevo..... che i tiggì dicessero la verità!!!!!!

E molti sono i punti di vista da cui poter guardare.

appunto.........

Infettato ha detto...

http://www.google.com/hostednews/afp/article/ALeqM5jpMEQxT4KT3gWKAdolJKrX6Z5FHQ

Chavez inizia con il nuovo sistema sucres, ma non mi sembra sia un buon inizio....

http://news.goldseek.com/FallStreet/1262888530.php

Buon articolo imho.

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Potremmo continuare a replicare all'infinito, ma credo che converrai che sia giunta ora di farla finita, se non altro in rispetto agli avventori del blog, ai quali ben poco interessano le nostre dispute personali e in fin dei conti campate per aria.

Ho provato, in uno slancio di altruismo, a scalfire la corazza di sale delle tue certezze, devo dire, senza alcun risultato apparente.

Ma non avere paura baby, rilassati, everithing is gonna be all right... :D

Mario ha detto...

@guru2012
non è vero, io mi ero anche preso il cesto di popcorn ...

Mario ha detto...

così predichi bene ...
"Potremmo continuare a replicare all'infinito, ma credo che converrai che sia giunta ora di farla finita"

così razzoli male però ...
"Ma non avere paura baby, rilassati, everithing is gonna be all right... :D"

Sulla questione della disputa non voglio fare il Veltroni di turno, ma credo che stiate dicendo cose fra loro complementari e non contrapposte come invece sembra dalla natura dei vostri interventi; semmai la contrapposizione è più fra voi due che non fra le vostre argomentazioni ...

jjletho ha detto...

@rumenta
Rido di fronte a ciò che dici.
La tua granitica assunzione porta alla conclusione che in tutti i posti degradati la gente voglia vivere così.
Che la gente stia male perchè lo voglia e che viva nella monnezza perchè gli piace e si diverta a vedere i propri figli giocare a palle di merda tra loro.
Bene, se è così allora è inutile metterli in posti igienici, perchè li insozzerebbero. Anzi, per come la vedi tu, è inutile anche continuare a PERMETTERGLI di immerdare il mondo.
Vuoi fare come faceva un certo Adolfo? Visto che sono degradati e lo vogliono essere, ci vuoi pensare tu a pulirli e a redimerli?
Bel modo di pensare del caxxo. Complimenti.
Continua pure a pensarla così, scaricando la colpa sui poveri disgraziati e non su chi li mantiene così per sfruttarli.
E ciò detto la pianto con questo argomento, poichè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Mario ha detto...

acc suonano alla porta, speriamo non siano rumenta o guru 2012 con un modellino della Basilica di Santa Giustina ...

è vero che a Padova abbiamo la Basilica del Santo, ma quella di Santa Giustina è più grande e massiccia!

guru2012 ha detto...

@ Mario

"Sulla questione della disputa non voglio fare il Veltroni di turno, ma credo che stiate dicendo cose fra loro complementari e non contrapposte..."

Sai, lo credo anch'io, ma come dice Indo... è solo gossip!

Mario ha detto...

Se aveste visto cosa era il complesso "Serenissima" cioè i famosi o famigerati quattro stabili di via Anelli a Padova dopo l'arrivo degli extracomunitari di origine africana il discorso portato avanti da rumenta lo leggereste sotto un'altra luce.
Se fate un giro oggi per le zone di Padova del Pio X vicino al centro commerciale Giotto, della prima Arcella dietro la Stazione o di Chiesanuova dietro al supermercato Billa potete vedere con i vostri occhi.
La spazzatura viene buttata in giardino o in strada dai terrazzi e dalle finestre e resterebbe lì se non fosse per l'intervento dei residenti italiani o dell'europa dell'est.
E non stiamo parlando del solito spacciatore marocchino, ma di famiglie con figli.
Che poi questa situazione di degrado non venga affrontata dalle istituzioni è un altro discorso.
La politica e la Chiesa si mettono sempre in bocca la parola "integrazione" o "accoglienza", ma poi a parte l'intervento dei singoli in concreto viene fatto poco o nulla e questa gente viene lasciata nella sua "merda" assieme a quegli sfortunati che ci abitano assieme.

guru2012 ha detto...

@ Mario

Non conosco la situazione di Padova, ma la posso immaginare, anche molti centri storici delle nostre città sono ridotti in situazioni disastrose.

Ma non potremmo dire la stessa cosa delle splendide coste calabresi? Piene di monnezza, di cose vecchie lasciate lì a marcire?

È non è forse vero, al contrario, che nei Paesi del nord Europa regna l'ordine sovrano?

E Roma, siete stati nel centro di Roma ultimamente? Muri pittati senza soluzione di continuità, palazzi storici sfregiati con scritte inopportune.

E allora che si vuol fare?

Vogliamo cercare di capire, o ci mettiamo a sparare dalla finestra
sul negro che ci piscia nel cortile di casa?

yuma ha detto...

@ Rumenta e Guru
bene bene bene, avevo appena detto a Felice che avevamo lasciato tutto pulito... e voi mi mettete a fare il gioco "del chi lo dice lo è mille volte più di me..."

Guru provocatore , dietro la lavagna !

Rumenta portami il Diario !

Credo che i post siano come l'uomo... meno male che ad un certo punto muore, perchè se no sai che coglioni a tutti quelli che lo incontrano...

mi viene in mente il Numero Uno di Alan Ford, ma che ve lo dico a ffa. siete tutti dei pivelli.

Quelli si che erano "Fumetti

Anonimo ha detto...

Clima, McDonald's contro gas mucche
Studio per ridurre pericolose emissioni

McDonald's vuole ridurre l'impatto delle flatulenze delle 350mila mucche che ogni anno usa nei suoi ristoranti. Queste ultime sono letali emissioni di metano, un gas serra 23 volte più dannoso per l'ambiente dell'anidride carbonica. La filiale britannica del gigante del fast fodd ha avviato uno studio in 350 allevamenti. Studi Usa mostrano che per produrre un solo hamburger vengono generati 3,1 kg di anidride carbonica.


Si calcola che le flatulenze dei bovini rappresentino il 4% delle emissioni nocive della Gran Bretagna. L'annuncio di McDonald's giunge dopo che il ministro all'Ambiente, Hilary Benn, ha chiesto all'industria alimentare di fare ricerca su come limitare le emissioni, un tassello della strategia dell'intero comparto alimentare da qui al 2030.

"Questo progetto-leader contribuirà a ridurre emissioni nella nostra catena di approvvigionamento di carne", ha detto Steve Eastbrook, direttore di McDonald's Uk. "Al tempo stesso dovrebbe portare benefici economici per gli allevatori", ha aggiunto. Se avranno successo, le tecniche di limitazione delle emissioni (per esempio utilizzare più parti del bovino di quanto avvenga ora, riducendo il numero di capi da macellare) verranno applicate in tutta Europa.
http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo470748.shtml?refresh_cens&fontsize=medium
__
Ci sarebbe da ridere se tutto ciò (unito alla megaballa del riscaldamento globale) non fosse una gigantesca presa per il c. che mira, in definitiva, a programmi neomalthusiani...

http://www.movisol.org/09news231.htm

rumenta ha detto...

jjletho:

@rumenta
Rido di fronte a ciò che dici.


ne ho piacere.
molto meglio far ridere che piangere, non credi??
avrai comunque tempo per le lacrime.....

La tua granitica assunzione porta alla conclusione che in tutti i posti degradati la gente voglia vivere così.

dici??
a me invece pare di aver scritto (11 gennaio 2010 04.44):
caso strano capita solo con certi migranti, che da sempre ci vengono mostrati in quelle condizioni.
evidentemente in italia abbiamo una lunga tradizione nel costringere i migranti a dormire nella propria merda.
altri, però, si organizzano in modo da non mangiare dove cagano.
chissà come mai, sarà un altro mistero misterioso, forse strettamente legato ad un certo tipo di propaganda....


hemmmm.... mi viene quasi il dubbio che tu non riesca a capire quel che leggi.... quasi eh......

Che la gente stia male perchè lo voglia e che viva nella monnezza perchè gli piace e si diverta a vedere i propri figli giocare a palle di merda tra loro.

parrebbe evidente, considerando che una latrina non è cosa complicata da costruire, ed è ancor meno complicato prendere il sacchetto della rumenta e portarlo al cassonetto.
o vuoi forse dirmi che i cassonetti sono presidiati da loschi figuri che gli impediscono di depositare i rifiuti???
e che non riescono a scavarsi un cesso perché non gli vendono le pale??

Bene, se è così allora è inutile metterli in posti igienici, perchè li insozzerebbero. Anzi, per come la vedi tu, è inutile anche continuare a PERMETTERGLI di immerdare il mondo.

arrivi a conclusioni a dir poco azzardate su quelle che sono le mie opinioni in materia......
sii gentile, quotami la frase nella quale avrei detto queste cose, perché io proprio non la trovo, sai???

Vuoi fare come faceva un certo Adolfo? Visto che sono degradati e lo vogliono essere, ci vuoi pensare tu a pulirli e a redimerli?

io non voglio pulire o redimere proprio nessuno.
che vivano pure come cazzo gli pare.
vorrei soltanto che nessuno
a) mi addossasse responsabilità che NON ho e
b) mi ammorbasse con la sua fuffa buonista.

Bel modo di pensare del caxxo. Complimenti.

bontà tua.....

Continua pure a pensarla così, scaricando la colpa sui poveri disgraziati e non su chi li mantiene così per sfruttarli.

non bastasse la testimonianza di Mario, anche qui ti pregherei cortesemente di quotarmi o linkarmi un articolo dove si dica CHI LI COSTRINGE a vivere in quelle condizioni e con quali minacce.

E ciò detto la pianto con questo argomento, poichè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

per forza, le cazzate mi provocano l'otite.....

Mario,
vedi, i due signorini con i quali sto avendo questa piccola discussione, una situazione come quella che hai descritto tu non la AMMETTONO, perché non contemplano il fatto che ci siamo persone che NON HANNO la cultura dell'igiene.
e le "istituzioni" (che poi alla fine si tratta quasi sempre SOLO di VOLONTARI) non devono pulirgli il culo, ma INSEGNARGLI a pulirselo da soli, possibilmente senza far finire la merda fuori dal cesso.
altrimenti si aspetteranno per sempre che ci sia qualcuno a farlo per loro.....

come vedi non ti ho fatto sprecare i pop corn ;-)

rumenta ha detto...

yuma,
come ti permetti di definire Alan Ford un "fumetto"!!!!

rumenta ha detto...

sara,
un altro bell'articolo sui body scanner.

buona lettura.....

yuma ha detto...

ok ok due piccioni con una fava... ho risolto i due problemi. Prendiamo i migranti e li paghiamo per stare con una candela accesa dietro il culo delle vacche

yuma ha detto...

@ Rumenta.

non ho capito bene.

Il tizio di destra come ha fatto ad infilarsi la pistola ?

O gliel'ha infilata il tizio di sinistra ? E poi non dovrebbe seguire le anse intestinali e quindi essere orizzontale?

Ummmhhh ,,, secondo me vogliono fregarci anche stavolta

jjletho ha detto...

@rumenta
La storia dell'igene di razza e che "certi migranti" sono più inclini alla pulizia di altri è interessante, ed è seconda solo alla storia della razza ariana...

Sono sporchi, non sanno cosa sia il sapone, portano il tifo, guarda che schifo che è diventato sto condominio da quando ci sono loro: è lo stesso discorso che qui al nord si faceva negli anni sessanta per i "terun" che venivano su: pugliesi, campani, siciliani.
Strano che oggi quelli stessi hanno "capito" come lavarsi e che la razza di gente che non sa "lavarsi il culo", così come dite voi, siano diventati gli africani.
Dimmi, rumenta, tu hai mai sgombrato case occupate da una dozzina di marocchini? Hai mai sgombrato cantine piene di immigrati? Hai mai visto nelle loro facce l'avvilimento della vita che fanno? Lo schifo stesso per come che sono ridotti a vivere, vita che preferiscono comunque piuttosto che essere macellati a colpi di machete o ak-47 nelle loro patrie (tipo quelli dell'africa centrale che non sanno nemmeno che cosa sia l'asilo politico)? No? Forse è per quello che scrivi ste cazzate e ti viene da insegnare a ste persone, alcune delle quali sono pure laureate, a lavarsi il culo.
Vuoi sapere chi costringe a vivere così queste etnie mentre invece altre, tipo cinesi e compagnia bella non li vedi in giro? Lo hai chiesto ai cinesi? Fatti rispondere da loro. Io lo ho fatto, perchè un mio caro amico ha sposato una cinese e quindi mi sono fatto raccontare un pò di cose sul fatto che difficilmente ci siano necrologi di cinesi o che dal medico ce ne vedi pochi pochi. Fatti raccontare un pò di cose e vedrai che la differenza non è la bravura a pulirsi il culo o a costruire latrine, ma l'importanza e la coesione delle comunità di quelle etnie presenti in Italia.
Fuffa buonista un caxxo,
a me fa arrabbiare questa fuffa razzista di dover insegnare a determinate etnie, sempre le stesse, a vivere nel pulito perchè "parrebbe" che vivano meglio nello sporco.
Perchè di questo stiamo parlando qui: razzismo.

rumenta ha detto...

yuma:

ok ok due piccioni con una fava... ho risolto i due problemi. Prendiamo i migranti e li paghiamo per stare con una candela accesa dietro il culo delle vacche

occhio, che jjletho potrebbe accusarti di voler ripristinare i forni crematori, dato che uno ci ha lasciato la pelle già una volta (o ha riportato serissime ustioni, ora non ricordo bene), a causa dell'incendio di una scoreggia di vacca.....

@ Rumenta.

non ho capito bene.

Il tizio di destra come ha fatto ad infilarsi la pistola ?

O gliel'ha infilata il tizio di sinistra ? E poi non dovrebbe seguire le anse intestinali e quindi essere orizzontale?

Ummmhhh ,,, secondo me vogliono fregarci anche stavolta


LOLLL.....
sono due immagini della stessa persona proiettate sullo stesso schermo, ti fanno una scansione fronte/retro :-D
come vedi non si fanno mancare nulla ;-)

jjletho ha detto...

Cambio argomento. Recessione in usa:

Telegraph

December: The labour force contracted by 661,000. This did not show up in the headline jobless rate because so many Americans dropped out of the system. The broad U6 category of unemployment rose to 17.3pc. That is the one that matters.

Leggete anche il resto, alcune cose sono interessanti.

Infettato ha detto...

Scusate, ho postato due volte la stessa, cosa mi ero perso una cinquantina di post...

@rumenta questa volta non sono d'accordo con quanto asserisci sui fatti di Rosarno.

Tu magari dici e sti ca**i del tuo parere, ai ragione, solitamente scrivi cose condivisibili, era solo per questo.

Guardala all'"austriaca", non guardare le conseguenze, guarda le cause.

ps Ma capretta le ha finite le ferie?

rumenta ha detto...

jjletho:

@rumenta
La storia dell'igene di razza e che "certi migranti" sono più inclini alla pulizia di altri è interessante, ed è seconda solo alla storia della razza ariana...


veramente è cronaca quotidiana ed esperienza di vita.
ma evidentemente certe esperienze non contano perché non congrue con la linea ufficiale.

Sono sporchi, non sanno cosa sia il sapone, portano il tifo, guarda che schifo che è diventato sto condominio da quando ci sono loro: è lo stesso discorso che qui al nord si faceva negli anni sessanta per i "terun" che venivano su: pugliesi, campani, siciliani.
Strano che oggi quelli stessi hanno "capito" come lavarsi e che la razza di gente che non sa "lavarsi il culo", così come dite voi, siano diventati gli africani.


peccato che, mentre nel caso dei meridionali questi fossero solo stupidi pregiudizi, in questo caso si tratti di FATTI.
lo so che questa parola ti provoca l'orticaria, ma che ci vuoi fare, è la vita.....

Dimmi, rumenta, tu hai mai sgombrato case occupate da una dozzina di marocchini? Hai mai sgombrato cantine piene di immigrati? Hai mai visto nelle loro facce l'avvilimento della vita che fanno? Lo schifo stesso per come che sono ridotti a vivere, vita che preferiscono comunque piuttosto che essere macellati a colpi di machete o ak-47 nelle loro patrie (tipo quelli dell'africa centrale che non sanno nemmeno che cosa sia l'asilo politico)? No?

ma, perdio, me lo vuoi dire sì o no chi cazzo li costringe a vivere quella vita??
vorrai mica farmi portare il dubbio nella tomba.....

Forse è per quello che scrivi ste cazzate

bontà tua.....

e ti viene da insegnare a ste persone, alcune delle quali sono pure laureate, a lavarsi il culo.

la laurea, caro ragazzo, c'entra ben poco.
e comunque di laureati con le croste di sporcizia ne ho visti pochi, e quei pochi le avevano perché proprio non potevano fare altrimenti..... ah, già, scusa, non consideravo l'entità misteriosa che li costringe a vivere nella merda....

Vuoi sapere chi costringe a vivere così queste etnie mentre invece altre, tipo cinesi e compagnia bella non li vedi in giro?

evvai che forse mi spieghi CHI li costringe......
e comunque solo tu non li non vedi in giro, i cinesi, io ne vedo un sacco qui.
ma vogliamo parlare di un caso particolare??
facciamolo.....

Lo hai chiesto ai cinesi? Fatti rispondere da loro. Io lo ho fatto, perchè un mio caro amico ha sposato una cinese e quindi mi sono fatto raccontare un pò di cose sul fatto che difficilmente ci siano necrologi di cinesi o che dal medico ce ne vedi pochi pochi.

perché fanno tutto, come dire, in "famiglia", spesso con la medicina tradizionale cinese, ed anche perché non si sporcano con i guai-loh (sicuramente ti avrà spiegato pure il significato del termine, sì??).

Fatti raccontare un pò di cose e vedrai che la differenza non è la bravura a pulirsi il culo o a costruire latrine, ma l'importanza e la coesione delle comunità di quelle etnie presenti in Italia.

cosa c'entri questo con il discorso di cui sopra, e soprattutto con CHI costringe i migranti a vivere nella merda (i cinesi non sono migranti, sennò mica si comprerebbero interi palazzi... che mistero misterioso...), forse poi me lo spieghi.

Fuffa buonista un caxxo,
a me fa arrabbiare questa fuffa razzista di dover insegnare a determinate etnie, sempre le stesse, a vivere nel pulito perchè "parrebbe" che vivano meglio nello sporco.


peccato che, come avrai potuto facilmente evincere dalla testimonianza di Mario, siano sempre loro nell'occhio del tifone....

Perchè di questo stiamo parlando qui: razzismo.

e questa comoda etichetta chiude la questione, sì???
è giusto, come il termine antisemita è un ottimo jolly nelle situazioni scomode....
un caro saluto multiculturale.

Mario ha detto...

In generale i veneziani sono persone molto più aperte e disponibili dei padovani i quali lo sono molto più dei trevigiani.

Ma i trevigiani che abitano verso le Alpi però sono più aperti e disponibili dei veneziani che abitano verso il confine con la provincia di Treviso.

Purtroppo le semplificazioni non sono esenti da errori, ma non è detto che siano totalmente sbagliate.

@jjletho
"case occupate da una dozzina di marocchini"

I marocchini non sono egiziani che a loro volta non sono nigeriani e così via, anche se sono tutti africani.

Il fenomeno di cui parlo io e penso anche rumenta è circoscritto principalmente alle popolazioni provenienti dall'Africa Subsahariana.

Un esempio di come si può reagire con dignità ad una situazione disperata
http://www.haisentito.it/articolo/famiglia-slovacca-vive-in-una-casa-di-bottiglie/3966/

rumenta ha detto...

Infettato:

@rumenta questa volta non sono d'accordo con quanto asserisci sui fatti di Rosarno.

Tu magari dici e sti ca**i del tuo parere, ai ragione, solitamente scrivi cose condivisibili, era solo per questo.


hemmm... come scusa??

Guardala all'"austriaca", non guardare le conseguenze, guarda le cause.

io le cause le cerco, e penso pure di averle individuate.
però devo conviverci, con le conseguenze.
quando poi qualche furbacchione, rifiutandosi di guardare la realtà, se ne esce con qualche teoria assurda su costrizioni assortite beh, allora siamo davvero arrivati al capolinea.

esistono milioni di immigrati, di tutti i colori, ma alcuni non riescono proprio ad organizzarsi e, casualmente, ci fanno vedere quasi sempre quelli, accompagnati dalla solita insinuazione che se sono in quelle condizioni non è colpa loro.
balle.
ne conosco pure io di immigrati, marocchini, ucraini, albanesi e romeni, e TUTTI si sono integrati benissimo, pur mantenendo le loro tradizioni.
e, detto tra noi, nessuno ha problemi con l'igiene o le condizioni di vita.... come mai?? è un mistero misterioso.....

Mario:

Il fenomeno di cui parlo io e penso anche rumenta è circoscritto principalmente alle popolazioni provenienti dall'Africa Subsahariana.

pensi bene.
e mi raccomando, non raccontare più quelle storiacce razziste.
sicuramente non sono vere.....



;-)

jjletho ha detto...

@mario & rumenta
Il fenomeno di cui voi parlate, in verità, è del tutto similare a molti fenomeni di degrado presenti in molte città italiane e i cui protagonisti non sono solo popolazioni sub-sahariane, ma popolazioni di tutto il globo terracqueo [italiani compresi]. Io ne vedo tanti di questi esempi, ma voi non siete qui, quindi non posso mostrarveli. Però ogni tanto in televisione passano le immagini di quartieri degradati quali Scampia, Quarto Oggiaro etc. Avete visto determinati posti come sono simili a dove vivevano i signori su cui ci stiamo accapigliando? E' una questione di razza? NO.
Sapete quanto prendono in media i neri subsahariani di cui parliamo? 10 euro al giorno per lavorare dalle 12 alle 16 ore [in verità arrivano fino a 20, ma poi 5 vanno al caporale e 5 vanno per il trasporto]. Quando lavorano, cosa non sempre assicurata.
Quello che sto ripetendo è che non è una questione di razza, colore e mentalità [altrimenti sì che si cade nel razzismo] ma una questione di degrado personale dovuto alle condizioni.

I marocchini non sono egiziani che a loro volta non sono nigeriani e così via, anche se sono tutti africani
Grazie, questo lo sapevo anche io. Però ti posso assicurare che io ho visto posti che in confronto quello dei subsahariani alla tv sembra quasi "pulito"...

Quanto ai cinesi, vi posso assicurare che sono migranti. E se li conosci sai perchè alcuni di essi si possono comprare i palazzi.

yuma ha detto...

L'hanno arrestato.(a)

Non si spiega altrimenti ... Sto Mutallab è diventato una vera palla , e non solo di fuoco, e lui (lei) non ce la cambia

Secondo me l'hanno arrestato(a), e non gli lasciano neanche fare la telefonata.

Stanno passando il suo PC al body scanner. Avrà ingerito anche lui(lei) una pistola? Canna corta spero ...

Povera bestia

E lui(lei) è solo il(la) primo(a). Brr a chi toccherà adesso?

Ve l'avevo detto di andarci piano con tutti sti ..."LORO"

Mario ha detto...

speriamo a rumenta, così li tiene impegnati per un po' ... e forse non è detto che abbia la peggio!

Mario ha detto...

@yuma
io preferivo Ken Parker
http://it.wikipedia.org/wiki/Ken_Parker

yuma ha detto...

@ Mario

La prima uscita dell'albo omonimo nelle edicole italiane è del 1977

io nel 77 avevo già smesso di leggere fumetti...

Beccati queste due Spinozate

Numerosi i feriti nei violenti scontri tra meridionali ed extracomunitari. Dopo aver visto le immagini molti leghisti sono corsi a chiudersi in bagno.

Centinaia di africani schiavizzati e ridotti a vivere come bestie, raccogliendo agrumi per pochi euro al giorno. Adesso sapete perché la vostra spremuta ha un sapore strano.

Ora gli abitanti di Rosarno stanno tornando alla normalità. Si sa, non è gente abituata a sparare agli sconosciuti

guru2012 ha detto...

Vabbè, tanto ormai è notte e tutti sarete a ninna. Poi domani Capretta ha promesso un nuovo post e così potremo impegnarci in nuovi OT.

Mi sono riletto tutti questi ultimi commenti e voglio, a bocce ferme, chiarire l'idea che mi sono fatto a Rumenta, Yuma, Mario, Jjletho e sopratutto a me stesso.

1 - Come ho già scritto, non sono un amante del melting pot, credo che sarebbe bello che il mondo restasse con le sue differenze, geografiche, etniche, culturali.

2 - Credo che quando si è ospiti di una comunità si debbano rispettare le sue regole e convenzioni.

Questo è ciò che sento.

Ora si da il caso che alcune comunità di immigrati non rispettino queste nostre norme di convivenza civile. I subsahariani sono sporchi, gli albanesi portano prostituzione e armi, i marocchini spacciano, gli zingari rubano, i cinesi ci fottono, i brasiliani fanno i viados e così via.

Noi italiani, invece che siamo civili, esportiamo mafie, camorre e andranghete varie, però siamo vestiti Dolce&Gabbana e ci laviamo tutti i giorni.

Già, le popolazioni dell'Africa subsahariana...
Quando siamo andati noi da loro, ci siamo andati da padroni, a comandare a casa d'altri.

Lasciamo perdere va.

Mario ha detto...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6660

per quello che può valere la mia opinione :) è veramente un "signor" articolo (come si dice dalle mie parti)

Mario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario ha detto...

@guru2012
alla fine dei primi due punti mettici pure anche il mio nome, li condivido in pieno, il resto invece sono luoghi comuni che non mi appartengono, fatto salvo forse quello sugli zingari che rubano che se questi ultimi stanno sulle balle a tutti i popoli europei un qualche motivo forse ci sarà.

Da uomo della strada con tutti i suoi limiti faccio questo ragionamento.
La famiglia slovacca ha trovato, anche se ingigantiti da una situazione disperata, problemi quotidiani che già conosceva e per i quali aveva un modello di riferimento.
Ha così messo in campo una serie di azioni che ha ridotto anche se di poco i disagi derivanti da una condizione di partenza così disastrosa.
Se penso a dove vivevano prima gli Africani come quelli di Rosarno, mi sbilancio a dire che invece loro si sono trovati a dover affrontare problemi quotidiani che prima avevano in misura diversa o non avevano proprio.
Purtroppo nuovi problemi richiedono elaborazione e applicazione di nuove strategie, cosa questa più facile a dire che a fare.
Ed infatti i loro disagi sono pure cresciuti.
Ecco perché il ragionamento fatto nei precedenti interventi verteva principalmente attorno a questo gruppo.
Non faccio un discorso di superiorità o inferiorità genetica tra etnie, infatti il mio ragionamento vale anche nell’altra direzione: che cosa riuscirei a fare se emigrassi nell'Africa Subsahariana e senza passare prima per wikipedia?
@ jjletho
Penso che il degrado di certe realtà meridionali sia simile negli effetti, ma diverso nelle cause.

Anonimo ha detto...

su Mutallab:
curiosa la forma delle mutande nella foto che gira sui media, assomiglia un po' troppo ad un'aquila.

sugli extracomunitari:
soprattutto da parte degli italiani (ma anche degli immigrati) prevale la PAURA DEL NUOVO che fa troncare sul nascere ogni tipo di rapporto.
senza un rapporto non c'e scambio di informazione e non ci si puo' quindi capire l'un l'altro.
da qui tutte le discussioni che nascono non sono altro che inutile gossip per far passare un po' di tempo e non pensare alle prossime decisioni da prendere che CI FANNO PAURA.

dall'Hoepli:
paura = stato emotivo di turbamento e repulsione nei confronti di una cosa che è o viene considerata dannosa o pericolosa.

mi sembra l'atteggiamento della maggior parte degli italiani che vede lo straniero come un pericolo e un portatore di danno alla societa'. mi sembra gia' un bel passo riconoscere di avere paura perche' una volta fatto il problema si sposta da fuori di noi a dentro di noi, siamo noi stessi il problema.
Jiddu Krishnamurti sulla paura 1
Jiddu Krishnamurti sulla paura 2

indopama

Anonimo ha detto...

@ luigiza

Credo che il signor Draghi stia dicendo che gli stipendi dei banchieri, visti i rischi che si prendono.... abbiano bisogno di un aumento!

Se questa non è faccia tosta!

GiBi

Mario ha detto...

"PAROLE"

Tempo fa avevo tra i miei collaboratori,una ragazza serba, una croata e un serbo bosniaco.
Età media sopra i 20 anni, calcolatrice alla mano sono nati negli anni della guerra civile.

Ciascuno a suo modo mi ha dato la propria testimonianza diretta o indiretta (racconti di parenti e amici)di quegli anni.

Tutti e tre universitari in Italia, in giro per l'Europa in Erasmus, tutti e tre in distinte occasioni mi hanno ribadito che anche se le ferite hanno bisogno di tempo per guarire, le nuove generazioni devono guardare avanti.

Una mattina mi è capitato per caso di portarli con me tutti e tre assieme; era la prima volta.
Saluti, sorrisi, i classici convenevoli "piacere io mi chiamo ..." "io sono ...", fino a quando non spunta la domanda "di dove sei?"

Il gelo che è sceso dopo non si può descrivere ...

Anonimo ha detto...

Ehm...

non trovo più il commento di Luigiza cui facevo riferimento nel mio commento precedente...

Era un po' che non riaggiornavo la pagina e stavo leggendo tutti i commenti. Spero di non aver frainteso qualcosa.

GiBi

guru2012 ha detto...

“Anche i nostri nonni furono portati in salvo come i neri di Rosarno – scrive Gian Antonio Stella - Le autorità furono costrette a organizzare dei treni speciali per sottrarli nel 1896 al pogrom razzista scatenato dai bravi cittadini di Zurigo. E altri gendarmi e altri treni avevano sottratto i nostri nonni, tre anni prima, ad Aigues Mortes, alla furia assassina dei francesi che accusavano i nostri, a stragrande maggioranza «padani», di rubare loro il lavoro”.

Mario ha detto...

"ORGOGLIO"

Quando ero nell'interinale conobbi un serbo, gran lavoratore, ottimo saldatore, tornitore,elettricista ed idraulico, il sogno di ogni selezionatore, se fossi stato un rivenditore d'auto lui sarebbe stato la mia Ferrari.
Per molti mesi è stato sempre riservato, "buongiorno" "grazie" e "arrivederci" fino a quando non venne a sapere in maniera del tutto casuale che io ero di origine slava.
Un giorno con mia grande sorpresa mi invitò a bere qualche cosa al bar e per non so quante ore mi raccontò delle sue esperienze militari nel corso della guerra civile, perorando la causa serba ad un livello tale di convinzione che alla fine se me lo avesse chiesto lo avrei seguito senza esitazione a combattere per liberare le terre dall'invasore croato ...

Mario ha detto...

"SOLIDARIETà"

anni fa mio padre prese in simpatia un ragazzo senegalese che vendeva le sue cose davanti ad un centro commerciale, lo aiutò a trovarsi una sistemazione, cercò anche di trovargli un lavoro, impresa resa difficile perchè come ci ha raccontato lui sapeva fare solo il venditore, analogamente a tanti suoi compatrioti, oltre ad un aiuto economico "periodico" gli pagò anche il biglietto per ritornare in Senegal dalle sue quattro mogli e dai suoi figli che non vedeva da otto anni.
Tempo dopo trovò un lavoro, riuscì a mettere da parte dei soldi che gli servivano per mettere in piedi un suo progetto in patria e se ne tornò a casa.
La mia famiglia si tenne in contatto con lui, ci raccontò dell'attività che rendeva bene (piccole cifre agli occhi di noi "occidentali"), della casa in muratura, della fatica di avere quattro mogli (se fossi venuto prima in Italia, una è anche troppo diceva ...)
Lo rividi il giorno del funerale di mio padre, venne a farci le sue condoglianze (già il viaggio gli era costato un fortuna), fu guardato con fare sospetto da parenti e amici, e con vero e proprio sconcerto quando io, mia mamma e mia sorella lo abbiamo accolto con un grosso abbraccio.
Avrei voluto vedere le loro facce se avessero sentito che oltre a portarci una parola di conforto era venuto perchè voleva aiutarci concretamente.

Mario ha detto...

@indopama
potrei parlarti dello studente di ingegneria iraniano, che mi ha confessato di essere stato a Milano da lui conosciuta come la capitale economica dell'Italia, e mi ha detto con aria molto sconsolata di essere rimasto deluso di vedere una città grande quanto un qualsiasi quartiere di Teheran ...

del ragazzo ucraino che ho fatto dormire di nascosto in filiale perchè non aveva un posto dove dormire (mese di dicembre) e al quale ho comprato un completo da cameriere per il suo primo lavoro ...

della coppia di ragazzi romeni ai quali ho trovato un ottimo lavoro nella stessa azienda, erano così contenti che hanno dato come secondo nome al loro figlio il mio, l'azienda era così contenta del loro lavoro che mi ha dato una bella mancia ...

gossip ... vabbè

Mario ha detto...

@GiBi
purtroppo mi sono fatto prendere la mano e ho un po' esagerato con gli OT ...

rumenta ha detto...

guru2012:

Già, le popolazioni dell'Africa subsahariana...
Quando siamo andati noi da loro, ci siamo andati da padroni, a comandare a casa d'altri.


hemmmm..... siamo????
scusa, siamo CHI??
io è un po' che non mi muovo, e quando l'ho fatto ho sempre pagato il soggiorno, senza contare che l'africa sub sahariana non l'ho cagata nemmeno di striscio....

noi, noi, noi..... ah, si, noi occidentali brutti sporchi e cattivi colonizzatori eccetera eccetera eccetera.....

fammi capire, ce la dobbiamo menare ancora per molto con questa storia??
io non ho colonizzato nessuno, non vivo di rapina e non ho stuoli di schiavi negri che lavorano la mia terra.
quindi..... perché non cambi ritornello??

Lasciamo perdere va.

ecco, la prossima volta ricordatelo prima di cominciare a scrivere queste.... hemmmm... cose.....

rumenta ha detto...

Mario,
più ce ne fossero di OT come i tuoi....

jjletho ha detto...

300!

Mmm, scusate.

guru2012 ha detto...

Vabbè, visto che Capretta non si decide a sfornare 'sto post...

Caro, Rumenta, comincio a volerti bene sai? Io sono così buono e tu invece... sarà che i poli diversi si attraggono.

Ma certe volte, proprio non ti capisco.
Le storie raccontate da Mario le ho apprezzate anch'io e ne avrei tante altre da raccontare e insomma, mi sembra di capire che per quel che ti riguarda, gli ALTRI, se non ti rompono le scatole, buttano la monnezza sui cassonetti e stanno alla larga dalla tua privata proprietà, in un certo qual modo li puoi anche sopportare.

È già qualcosa.

Capisco che non vuoi accollarti colpe per peccati che non hai commesso, non è però che la storia del mondo è cominciata con la tua nascita e non finirà con la tua dipartita.

Dovresti tenerne conto.

Mi piacerebbe sentire un tuo commento sulle parole di Stella che ho postato poco sopra.

Ti sono sfuggite?

rumenta ha detto...

guru2012:

Ma certe volte, proprio non ti capisco.

non l'avrei MAI detto!!!!

Le storie raccontate da Mario le ho apprezzate anch'io e ne avrei tante altre da raccontare e insomma, mi sembra di capire che per quel che ti riguarda, gli ALTRI, se non ti rompono le scatole, buttano la monnezza sui cassonetti e stanno alla larga dalla tua privata proprietà, in un certo qual modo li puoi anche sopportare.

sì.
e se mi vieni a pisciare in cortile, giuro che ti sparo solo con l'M4 da softair, e non con la doppietta caricata a pallettoni.

È già qualcosa.

bontà tua.....

Capisco che non vuoi accollarti colpe per peccati che non hai commesso,

è già qualcosa.....

non è però che la storia del mondo è cominciata con la tua nascita e non finirà con la tua dipartita.

GIURA!!!
quindi dovremo continuare a pagare e pagare e pagare per colpe commesse da persone ampiamente digerite dai vermi, si??
sei DAVVERO fuori di testa......

Dovresti tenerne conto.

e tu dovresti tener conto, come hai detto poc'anzi, che la vita continua, che è passata un sacco di acqua sotto i ponti, e che la responsabilità è PERSONALE.
sennò ci toccherebbe pagare le riparazioni pure per le conquiste dell'impero romano.....
il che è un controsenso, come lo è generare sensi di colpa inesistenti con la palla del "siamo andati" o "abbiamo conquistato".
come diciamo qui: BELINATE!

Mi piacerebbe sentire un tuo commento sulle parole di Stella che ho postato poco sopra.

Ti sono sfuggite?


non mi sono affatto sfuggite, solo non c'è nulla da commentare.
sono fatti del 1896..... ma capisco che per uno che ci considera ancora responsabili dei misfatti dei colonialisti commessi 2 secoli fa siano fin troppo attuali....
comunque, se vuoi chieder conto di quei fatti a svizzeri e francesi (e, perché no, anche a belgi, tedeschi, americani....) accomodati pure.
non ti meravigliare, però, se ti ridono in faccia.....

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

"sì.
e se mi vieni a pisciare in cortile, giuro che ti sparo solo con l'M4 da softair, e non con la doppietta caricata a pallettoni."

Che è quello che hanno fatto alcuni abitanti di Rosarno (oltre agli inseguimenti, intimidazioni, pestaggi).

Ok, prendo nota, John Wayne Rumenta.

guru2012 ha detto...

@ Indopama

Fantastico il pezzo di walter cangini. Illuminante.

Anonimo ha detto...

guru2012:

Che è quello che hanno fatto alcuni abitanti di Rosarno (oltre agli inseguimenti, intimidazioni, pestaggi).

vedi, figliuolo, se TU non hai problemi a che il TUO giardino si trasformi in una fogna a cielo aperto, è un TUO problema.

io personalmente mi faccio i fatti miei e non rompo le scatole a nessuno, ma stai sicuro che se mi cerchi mi trovi...... e allora prima ti inseguo, poi ti spiego cosa ti succede se ti ripesco a fare una cosa del genere, e se lo rifai ti gonfio come una zampogna.
perché quel che fai a CASA TUA è affar tuo, ma sono io che decido quel che puoi fare in casa mia.....

Anonimo ha detto...

Molti abitanti di strada in Brasil. Quando s´é cercato di dargli una casa (non a tutti chiaro) molti gettavano spazzatura da finestre, o facevano i bisogni dove capitava, tra loro anche bianchi...
In America Latina, dal Messico alla terra del fuoco percepiscono gli europei come puzzoni che non si lavano...
Nel caso ci passaste, almeno 2- 3 docce al di e non rimettetevi abiti sudati,anche se quella maglietta l´avete usata solo 10 minuti al mattino.
Questione di che? Mica siam subsahariani...
Comunque consiglio ancora di trasferisrsi 'aqui na terra".
Miscigenação, entusiasmo, politiche di inclusione sociale per la prima volta all´ordine del giorno politico.
Problemi gia chiari, e forse rappresentativi di quel che ci aspetta...Boa sorte
cele

rumenta ha detto...

P.S.

visto che per te non è un problema, se mi lasci l'indirizzo vengo a cacarti in salotto e a pisciare nella tua insalatiera......

yuma ha detto...

credevo fossero balle da giornali porno, e invece no... esiste SADO, ma esiste anche MASO

rumenta ha detto...

cele:

Nel caso ci passaste, almeno 2- 3 docce al di e non rimettetevi abiti sudati,anche se quella maglietta l´avete usata solo 10 minuti al mattino.
Questione di che? Mica siam subsahariani...


la doccia anche 4 volte al giorno ;-)
sono stato 2 volte in Brasile, ho visitato Rio, Sao Paulo e sono stato nel nord est, a Maceio.
che dire.... ho ancora la saudagi...

Comunque consiglio ancora di trasferisrsi 'aqui na terra".

ed io consiglio di seguire il tuo consiglio.
posti splendidi, bella gente, vita più rilassata.
lo avrei fatto pure io, ma ho dovuto seguire altri percorsi.....

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

"e allora prima ti inseguo, poi ti spiego cosa ti succede se ti ripesco a fare una cosa del genere, e se lo rifai ti gonfio come una zampogna."

mhm... me la sto facendo sotto dalla paura :D

rumenta ha detto...

guru2012:

mhm... me la sto facendo sotto dalla paura :D

la paura non è mai un problema.
ti permette di valutare le situazioni con una lucidità che a volte manca, e spesso è il miglior antidoto per i guai.
l'importante è che il tuo ribaltabile tenga bene la merda.....

in ogni caso, con quella frase volevo farti presente che molto probabilmente a rosarno è andata proprio così.
ma vedo che, come al solito, il messaggio si è perso nei meandri della tua testolina e tu preferisci il dito alla luna....

jjletho ha detto...

@guru
lascia stare, è inutile. Continuerà a restare nelle sue posizioni.
Vuole sparare con soft air ai neri puzzoni che assalteranno casa sua a frotte perchè non sanno costruirsi un cesso e pensa sul serio che siano stati i cattivi e sporchi che hanno iniziato il tutto? Pensa che sia colpa loro se sono ridotti in quella maniera?
Pensa che sia colpa loro se sono anni che vengono pestati e ricattati dalle cosce della 'ndrangheta?
Pensa sul serio che il tutto sia nato perchè uno ha fatto pipì di fronte a casa di un'altro e quest'ultimo gli ha sparato a pallettoni e subito dopo si è scatenato l'inferno?
Ma lasciaglielo pensare.
Non gli farai cambiare idea di sicuro.

guru2012 ha detto...

@ jjletho

I know.

guru2012 ha detto...

@ jjletho pt. 2

Guarda, non so se io e te la pensiamo alla stessa maniera sulla questione "rosarno", mi pare di sì.

Da parte mia, ho cercato di mantenere "leggero" il tono della diatriba, ma non è stato facile.

Il siparietto (ahimè) ci ha mostrato in anteprima quale sarà il clima dei prossimi anni, se, come sembra, le cose si metteranno male.

Se è vero che il flusso migratorio dal sud del mondo è destinato ad aumentare, penso che ci sarà qualche problemino a gestire la situazione.

E bada che qui siamo nella boutique del pensiero, immagino come venga affrontato il problema sui blog in odore di lega.

Frasi come "dormire nella propria merda" sono costruite con parole cattive e portatrici di brutti accadimenti.

D'altra parte si diceva che l'immigrazione sarebbe stata una risorsa, non era vero, sarà solo una gatta da pelare per tutti, indigeni e migranti.

Non s'impara mai niente dalla storia, neanche da quella vissuta sulla propria pelle...

guru2012 ha detto...

@ jjletho pt. 3

E per finire... ridiamoci un po' su

rumenta ha detto...

jjletho:

toh, sei di nuovo qui??

@guru
lascia stare, è inutile. Continuerà a restare nelle sue posizioni.


ovvio che sì.

Vuole sparare con soft air ai neri puzzoni che assalteranno casa sua a frotte perchè non sanno costruirsi un cesso

ovvio, se scambiano casa mia per un cesso.
ma tu non avrai certamente questi problemi, perché probabilmente gli cedi direttamente il salotto.
celebrate diversity :-D

e pensa sul serio che siano stati i cattivi e sporchi che hanno iniziato il tutto?

forse sì e forse no.
non ho abbastanza elementi per dirlo, quindi mi astengo.
al contrario di voi due tranciagiudizi dalle deduzioni acrobatiche sul pensiero altrui ;-)

Pensa che sia colpa loro se sono ridotti in quella maniera?

sicuramente SI.
non li costringe nessuno a vivere così.
ma se ne sei sicuro, dimmi CHI li costringe.
te l'ho fatta un sacco di volte questa domanda, ma non hai MAI risposto.
sarà mai che NESSUNO li costringe a vivere nella merda???

Pensa che sia colpa loro se sono anni che vengono pestati e ricattati dalle cosce della 'ndrangheta?

il fatto che siano sfruttati dalla mafia non implica necessariamente che siano costretti a vivere nella merda.

Pensa sul serio che il tutto sia nato perchè uno ha fatto pipì di fronte a casa di un'altro e quest'ultimo gli ha sparato a pallettoni e subito dopo si è scatenato l'inferno?

forse sì e forse no, o forse è perché non li hanno pagati.
ti ricordo, però, che non si discute sulle cause del casino, ma sul fatto che questi vivano nella merda per loro scelta e non perché qualcuno li costringe a farlo.
cambiare discorso non ti aiuterà a farmi vedere la luce ;-)

Ma lasciaglielo pensare.
Non gli farai cambiare idea di sicuro.


con i FATTI che avete messo in campo non la cambio di sicuro :-D

jjletho ha detto...

@guru
Non male la battuta. Acida al punto giusto :-D

@rumenta
Avevo detto che non ti avrei risposto, ma l'arroganza è una cosa che mi manda in bestia:
1) "toh, sei di nuovo qui??" ma smettila, cowboy...;
2) Sono sicuro che, come dai FATTI che vai sventolando, il mondo sia pieno di extracomunitari che vogliano usare il cesso di casa tua. Chissà quante volte sarai stato costretto a sparare! A casa mia MAI nessuno (extracomunitario, comunitario, leghista, ariano o compagnia bella ) è venuto a pisciarmi di fronte. Sarà un caso, visti tutti gli immigrati che ci sono qui?
Oppure sarà che è una megastronzata sta storia?
Un qualsiasi ubriaco (nero bianco, azzurro o verde) piscia dove capita. Ma chissà come mai, tu ti prepari all'invasione dei sub-sahariani e dici che sono LORO che sono più sporchi e puzzolenti. Siamo in odore (sempre per restare in argomento) di razzismo??
3) il tiragiudizi qui sei tu: ti ricordo che indicare che persone di etnia sub-sahariana non sappiano cosa sia l'igiene e che quindi siano più sporche delle altre persone (come hai detto qualche post prima) è un giudizio ed è un giudizio razzista che mi aspetto nei forum della lega, non da persone senzienti.
4) Andiamo sul tecnico? Andiamoci.
Tanto per iniziare, a Rosarno, prima della rivolta, si contavano quasi 5000 immigrati, di cui i 2/3 "sub-sahariani" ed 1/3 slavi. 2 su 3 dei siti di cui stiamo parlando avevano l'aggancio alle fogne nere, l'altro no anche se era in costruzione (le latrine, quindi, le avevamo fatte noi. No need to learn how to build a latrine...).
Perchè vivevano vicino alla spazzatura e non l'andavano a buttare nei cassonetti (cosa che fanno anche gli italiani a scampia, a quarto oggiaro ed in molti altri posti che forse tu ignori)? Per diverse ragioni contingenti (parlo per rosarno, non per gli altri):
-Perchè per loro era un posto di passaggio (la rotazione è infatti molto alta. Solo pochi vivono per più di 6-8 mesi nello stesso posto).
-Perchè per buttare la spazza di 300-1000 persone (per ogni sito di cui stiamo parlando, gli altri vivevano in case comuni in the city) una VENTINA di cassonetti non bastano e la città non metteva a disposizione le infrastrutture per AVERLI 20 cassonetti. Ne consegue che la spazza la mettevano dove capitava.
-Perchè non c'era un'organizzazione centrale ma tante piccole comunità, talvolta in disaccordo tra loro (l'africa sub-sahariana non è una "grande famiglia" ma "un grande bordello") e che quindi non poteva mettere insieme qualcosa di costruttivo.
-Ultima grande ragione: la 'ndrangheta, che sfruttava questa gente, la picchiava e la taglieggiava, la ricattava di portarli direttamente alla polizia (quando erano irregolari), metteva gli uni contro gli altri (con i turni di caporalato, visto che erano troppi), faceva in modo renderli sempre più precari ("mandando via" gli indesiderati) e, last but not least, gli dava giusto i pochi spicci che questi disgraziati usavano per bere ed andare a puttane (esattamente, se sai la storia, quello che succedeva per lo sfruttamento dei minatori inglesi alla fine del XIX secolo;)

Quindi, questi disgraziati sfruttati non si mettevano a costruirsi qualcosa o a rendere "abitabile" un posto in cui avrebbero dovuto starci poco e dal quale avrebbero dovuto scappare molto probabilmente il giorno successivo. La comunità non aiutava perchè non metteva loro a disposizione le giuste strutture per una tale massa di persone, e quindi il gioco era fatto: sporcizia, schifo e qualcuno che pisciava e cagava dove poteva, visto che i cessi erano quello che erano (basta vedere cosa diventa un autogrill senza qualcuno "direttamente" addetto alla pulizia)
Se sai usare un motore di ricerca, sai anche trovarti le fonti ed i FATTI di queste cose.
Solo che PENSAVO che stessimo parlando a parità di conoscenza e con la VOGLIA di cercare i FATTI.
Ma tu invece parlavi solo di latrine e merda.

rumenta ha detto...

@rumenta
Avevo detto che non ti avrei risposto, ma l'arroganza è una cosa che mi manda in bestia:
1) "toh, sei di nuovo qui??" ma smettila, cowboy...;


BANG! BANG! :-D

2) Sono sicuro che, come dai FATTI che vai sventolando, il mondo sia pieno di extracomunitari che vogliano usare il cesso di casa tua. Chissà quante volte sarai stato costretto a sparare! A casa mia MAI nessuno (extracomunitario, comunitario, leghista, ariano o compagnia bella ) è venuto a pisciarmi di fronte. Sarà un caso, visti tutti gli immigrati che ci sono qui?
Oppure sarà che è una megastronzata sta storia?


potrebbe esserlo la tua, una megastronzata.

Un qualsiasi ubriaco (nero bianco, azzurro o verde) piscia dove capita.

vero.
ma lo fa una volta sola, e quando si ripiglia magari ti chiede scusa ;-)

Ma chissà come mai, tu ti prepari all'invasione dei sub-sahariani e dici che sono LORO che sono più sporchi e puzzolenti.

non mi preparo a nessuna invasione.
ti spiego solo quel che può capitare a pisciare nel mio cortile.... senza essere sbronzo :-D

Siamo in odore (sempre per restare in argomento) di razzismo??

riecco la parolina magica, il jolly per tutte le occasioni. LOL.

3) il tiragiudizi qui sei tu: ti ricordo che indicare che persone di etnia sub-sahariana non sappiano cosa sia l'igiene e che quindi siano più sporche delle altre persone (come hai detto qualche post prima) è un giudizio ed è un giudizio razzista che mi aspetto nei forum della lega, non da persone senzienti.

mah, se tu certe cose non le vuoi vedere.....

4) Andiamo sul tecnico? Andiamoci.
Tanto per iniziare, a Rosarno, prima della rivolta, si contavano quasi 5000 immigrati, di cui i 2/3 "sub-sahariani" ed 1/3 slavi. 2 su 3 dei siti di cui stiamo parlando avevano l'aggancio alle fogne nere, l'altro no anche se era in costruzione (le latrine, quindi, le avevamo fatte noi. No need to learn how to build a latrine...).


ottimo.
quindi non tutti cagavano dove mangiavano.
hai anche la percentuale di quelli che li usavano, i cessi??

Perchè vivevano vicino alla spazzatura e non l'andavano a buttare nei cassonetti (cosa che fanno anche gli italiani a scampia, a quarto oggiaro ed in molti altri posti che forse tu ignori)? Per diverse ragioni contingenti (parlo per rosarno, non per gli altri):
-Perchè per loro era un posto di passaggio (la rotazione è infatti molto alta. Solo pochi vivono per più di 6-8 mesi nello stesso posto).


quindi vivi 6/8 mesi nella spazzatura.... interessante....

-Perchè per buttare la spazza di 300-1000 persone (per ogni sito di cui stiamo parlando, gli altri vivevano in case comuni in the city) una VENTINA di cassonetti non bastano e la città non metteva a disposizione le infrastrutture per AVERLI 20 cassonetti. Ne consegue che la spazza la mettevano dove capitava.

se la metti vicina ai cassonetti che hai, magari la ritirano lo stesso, sì??

---------> segue

rumenta ha detto...

<------- continua

-Perchè non c'era un'organizzazione centrale ma tante piccole comunità, talvolta in disaccordo tra loro (l'africa sub-sahariana non è una "grande famiglia" ma "un grande bordello") e che quindi non poteva mettere insieme qualcosa di costruttivo.

NON è un motivo valido.
se ogni comunità si organizza per portare la spazzatura, alla fine TUTTI la portano....

-Ultima grande ragione: la 'ndrangheta, che sfruttava questa gente, la picchiava e la taglieggiava, la ricattava di portarli direttamente alla polizia (quando erano irregolari), metteva gli uni contro gli altri (con i turni di caporalato, visto che erano troppi), faceva in modo renderli sempre più precari ("mandando via" gli indesiderati) e, last but not least, gli dava giusto i pochi spicci che questi disgraziati usavano per bere ed andare a puttane (esattamente, se sai la storia, quello che succedeva per lo sfruttamento dei minatori inglesi alla fine del XIX secolo;)

la so la storia.
però a quanto pare nessuno gli impediva di vivere in condizioni igieniche decenti.
C.V.D.

Quindi, questi disgraziati sfruttati non si mettevano a costruirsi qualcosa o a rendere "abitabile" un posto in cui avrebbero dovuto starci poco e dal quale avrebbero dovuto scappare molto probabilmente il giorno successivo.

6/8 mesi non è poco, e anche se devo scappare il giorno dopo mi organizzo, quanto meno per rispetto verso chi continua a viverci.

La comunità non aiutava perchè non metteva loro a disposizione le giuste strutture per una tale massa di persone, e quindi il gioco era fatto: sporcizia, schifo e qualcuno che pisciava e cagava dove poteva, visto che i cessi erano quello che erano (basta vedere cosa diventa un autogrill senza qualcuno "direttamente" addetto alla pulizia)

quindi, al solito, è colpa della "comunità".
cattiva!

Se sai usare un motore di ricerca, sai anche trovarti le fonti ed i FATTI di queste cose.
Solo che PENSAVO che stessimo parlando a parità di conoscenza e con la VOGLIA di cercare i FATTI.


infatti li ho chiesti a te, questi famosi fatti, che magari mi ribaltavi la situazione.
tutto molto interessante, ma non c'è scritto che qualcuno gli abbia impedito di fare le cose giuste per vivere bene.
solo una serie di problemi e contingenze superabili.
con difficoltà, sia chiaro, ma superabili, soprattutto se progetti di fermarti in un posto abbastanza a lungo.

Ma tu invece parlavi solo di latrine e merda.

infatti.
e il discorso era relativo a quello, e a nient'altro, ricordi??
e tu hai confermato quel che dico.
grazie di cuore.

jjletho ha detto...


la so la storia.
però a quanto pare nessuno gli impediva di vivere in condizioni igieniche decenti.
C.V.D.


MA LOL: condizioni igieniche decenti negli slums inglesi dei miners di fine 800??

tutto molto interessante, ma non c'è scritto che qualcuno gli abbia impedito di fare le cose giuste per vivere bene.
solo una serie di problemi e contingenze superabili.
con difficoltà, sia chiaro, ma superabili, soprattutto se progetti di fermarti in un posto abbastanza a lungo.


Certo, problemi e contingenze superabili da te che ne sei fuori.
E se ci fossi stato tu lì molto probabilmente avrebbero avuto anche l'ospedale interno alle strutture. Altro che lamentarsi. Quelli di Rosarso si sarebbero messi in coda al pronto soccorso...
MA LOL. Fai presente alla protezione civile la tua immensa capacità, così ti spediscono subito ad Haiti: magari in un mese hanno ritirato su tutta la città.


infatti.
e il discorso era relativo a quello, e a nient'altro, ricordi??
e tu hai confermato quel che dico.
grazie di cuore.

beh, in verità il discorso era che per te i sub-sahariani sono più sporchi delle altre razze e non sanno vivere in un ambiente pulito. E ciò si vedeva da come vivevano a Rosarso.

Guarda, lo so che ho proprio "confermato" ciò che hai detto e ciò che hai pensato. Quando vuoi che ti "confermi" ancora in pubblica piazza, chiamami pure ai tuoi show pubblici.

rumenta ha detto...

ciao, sveglione :-D

la so la storia.
però a quanto pare nessuno gli impediva di vivere in condizioni igieniche decenti.
C.V.D.

MA LOL: condizioni igieniche decenti negli slums inglesi dei miners di fine 800??


mi riferivo all'oggetto del discorso, sveglione ;-)
LOL.

Certo, problemi e contingenze superabili da te che ne sei fuori.
E se ci fossi stato tu lì molto probabilmente avrebbero avuto anche l'ospedale interno alle strutture. Altro che lamentarsi. Quelli di Rosarso si sarebbero messi in coda al pronto soccorso...


magari non a questi punti, ma certamente la monnezza non c'era, e un bel po' d'igiene in più la trovavi.

MA LOL. Fai presente alla protezione civile la tua immensa capacità, così ti spediscono subito ad Haiti: magari in un mese hanno ritirato su tutta la città.

ad haiti ci manderei te.
così magari la smetti di scrivere cazzate.

beh, in verità il discorso era che per te i sub-sahariani sono più sporchi delle altre razze e non sanno vivere in un ambiente pulito. E ciò si vedeva da come vivevano a Rosarso.

ma, figliuolo, "i fatti mi cosano", e non solo a rosarno.
però per carità, continua pure a pensarla come ti pare....

Guarda, lo so che ho proprio "confermato" ciò che hai detto e ciò che hai pensato.

in effetti ci contavo.

Quando vuoi che ti "confermi" ancora in pubblica piazza, chiamami pure ai tuoi show pubblici.

benché io mi esibisca per pochi intimi, se vuoi venire pure tu, sarò lieto di accoglierti.
ma non pisciare sotto il palco sennò, ubriaco o meno, ti sparo al pisellino.
ciao ciao, sveglione..... ;-)

Mario ha detto...

non ci credo!!!
questo post non finirà più ...

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Ok, facciamo un break

jjletho ha detto...

@mario
Il bello di parlare con i razzisti è che alla fine vengono fuori sempre per quello che sono...

@rumenta
Ciao ciao razzista :-).
Se mi inviti in questi termini, non potrò esimermi dal presentarmi.
Ci vedremo dalle tue parti, indi ;-D.
Have fun meanwhile.

rumenta ha detto...

sinceramente beccarmi del "razzista" da uno come te, più che un insulto diventa un complimento :-D

Mario ha detto...

@guru2012
link interessante, e pensare che il sottoscritto è cresciuto a pane e "quella" pubblicità!

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 326 di 326   Nuovi› Più recenti»