venerdì 14 maggio 2010

Sorpresa! Di cosa hanno parlato a Zurigo?

Segnalato da Mario B. nei commenti e rilanciato dall'impareggiabile ZioBarbero di Mercatoliberonews, vi proponiamo oggi questa interessante lettura che probabilmente non si trovera' nelle prime pagine dei giornali di oggi.

Da Mercatoliberonews che cita il forum di Cobraf:

Verso il collasso di tutto il sistema finanziario "DEBT DENIAL By James Rickards"

Stanno Tamponando un Panico Globale Bancario

Se la settimana scorsa di punto in bianco tutti i governi europei, più gli USA, il Fondo Monetario e la Banca Centrale europea improvvisano un fondo di emergenza da 700 miliardi, MILIARDI, per dei bonds greci detenuti dalle banche europee... cioè... cosa pensi che sia normale, che si vota per stanziare 700 miliardi una domenica e tutto torna a posto ?

Dopo che le stesse autorità che a gennaio o marzo dicevano che la Grecia era OK con qualche misura di austerità, ad aprile che era OK con un fondo da 40 miliardi, a fine aprile era OK con un fondo di sostegno da 70 miliardi e il 9 maggio hanno buttato 700 miliardi ?

Ti rendi conto di cosa significa, che

a) non hanno idea di cosa sta succedendo e improvvisano nel panico e

b) stanno tamponando DI NUOVO, COME NEL 2008 un panico globale bancario.

Ma queste frasi possono sembrare ad effetto, tipiche dei siti internet dove non si hanno vincoli istituzionali e le si sparano grosse per destare attenzione e allora vediamo cosa dicono alla FED se per caso, per pura coincidenza non dicano le stesse cose....

....e guarda guarda....c'è un paper preparato dalla Federal Reserve di Atlanta che viene discusso nelle maggiori sedi istituzionali, vedi il mega meeting di tutti i banchieri centrali e top economisti a Jackson Hole (ehi, guarda, uno anche a Zurigo, che si è concluso così, NDFC) , “Slapped in the Face by the Invisible Hand” ? che spiega tutta la teoria e la storia degli ultimi due secoli di crisi bancarie e mostra che siamo nel bel mezzo di un Panico Globale Bancario.

Il succo del paper della FED è che il panico bancario è inerente al sistema bancario moderno, in cui la moneta per la maggior parte delle transazioni è in realtà debito bancario, per cui le banche hanno debiti che superano i depositi .

Se tutti chiedessero i contanti le banche non potrebbero ridarli a tutti, perchè li hanno prestati in giro e non possono di colpo ritirare tutti i fidi e mutui e perchè alcuni sono sotto come valore.

(si veda il nostro "corsa agli sportelli, cos'e'?", NDFC)

Perchè allora dal 1935 circa non si verificavano guai ?

Una volta infatti c'erano periodici panici bancari a livello di pubblico verso una certa banca. Ogni dieci anni si diffondeva la sensazione che una banca fosse in difficoltà, tutti correvano a prendere i soldi e gli ultimi scoprivano che non c'erano e la banca falliva.

Da quando è stato centralizzato tutto e la banca centrale garantisce assieme al governo i depositi dei clienti le banche non hanno questo problema verso il pubblico.

Dato che le banche si prestano tutte soldi a vicenda il panico potenzialmente ora lo hanno tra loro. In più sono state messe dopo gli anni '30 diverse regolamentazioni strette delle banche e fino al 1974, c'era anche la convertibilità in oro delle valute maggiori a livello di stati.

Infine gli stati avevano poco debito pubblico dopo la guerra e c'era crescita economica continua che consentiva di pagare interessi e rate a quasi tutti.

Ma dagli anni '70 circa
  • 1) le regolamentazioni strette sono state allentate,
  • 2) la convertibilità in oro è stata abolita,
  • 3) gli stati hanno accumulato deficit enormi
  • 4) la crescia è diventata più fiacca
  • 5) In aggiunta, negli anni '90 per stimolare artificialmente la crescita è stato creato specie in America un "sistema bancario ombra" definito come "repo" + "cartolarizzazione" .......

La storia è lunga e molto interessante, ma diventa tecnica..

leggi qui se vuoi una sintesi che spiega perchè stiamo andando verso il collasso di tutto il sistema finanziario "DEBT DENIAL By James Rickards"

[fine]

Anche se l'introduzione dello scrivano originale sul forum di Cobraf è vagamente imprecisa (il riferimento ai 700 mld per i bond _greci_ è inesatto), l'analisi nel suo complesso è ampia ed interessante.

Ahem.

Saluti felici

Felice Capretta

170 commenti:

mentore ha detto...

Corriamo tutti agli sportelli..tanto siamo a venerdì il collasso verrebbe rimandato a lunedì (sempre che i Geni che ci hanno portato a questa situazione non chiudano gli sportelli fino a data da destinarsi come già avvenuto tempo fa)

luigiza ha detto...

E' improbabile che qui in Italia succeda qualche cosa nei prossimi diciamo 30-45 giorni.
Il governo deve incassare il saldo dei redditi dei cittadini del 2009 e l'anticipo su quelli del 2010.
Se chiude le banche nessuno potrà e vorrà versare alcunchè.
Non gli conviene a meno che non voglia la guerra civile.
luigiza

PAP8-) ha detto...

Il piano da 700MLD NON è un piano per salvare la Grecia ma per difendere l'intera Europa dalla speculazione.
Il problema è che le banche e i fondi di investimento speculano a ribasso sulle aziende e stati in crisi con i CDS e metodi affini. L'Europa era caduta nell'occhio del ciclone della speculazione e quindi ha dovuto difendersi. 700MLD sono un aiuto ma la vera arma che ha creato è la possibilità di acquisto da parte della banca centrale europea, dei debiti delle nazioni e delle aziende private. Questa arma è potentissima contro la speculazione perchè se qualcuno specula a ribasso, la banca centrale fa l'opposto (compra) e il prezzo non va giù. Teoricamente la banca centrale ha fondi illimitati, (stampa denaro) quindi forza illimitata (anche se poi stampando troppo ci sono altri problemi).
Ascoltatevi questo video all'8° minuto: http://tv.repubblica.it/palinsesto/2010-05-13/9039

Anonimo ha detto...

@Luigiza

sempre sul pezzo

@Pap8-)
Per cortesia leggiti l'apologia dello speculatore, così smettiamo di dar corso alle paure che i massmedia ci inculcano:

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=455:apologia-dello-speculatore&catid=21:scuola-austriaca-di-economia&Itemid=51

Il Folletto

luigiza ha detto...

@Il Folletto 14 maggio 2010 02.45

Bell'articolo quello segnalato, pieno di ovvietà per il sottoscritto ma é fiato e sforzo sprecato cercare di farlo capire ai Grandi Sacerdoti del Tempio del Pensiero Pirla ed ai loro adepti
luigiza

P.S. scusa Felice ma quando ci vuole , ci vuole

vigna ha detto...

"Anche se riuscissero ad entrare nella loro assemblea, o al ministero delle finanze, dovranno accorgersi allora che non è nemmeno da quei luoghi che si controlla l’economia mondiale….che i loro governanti, nel migliore dei casi, sono degli esecutori della grande finanza, dei burattini, dei fusibili."

Ecco spiegata in un paio di righe il vero significato di Democrazia.
Fintanto che non è chiara la posizione ed il ruolo delle varie classi sociali sarà sempre possibile confonderle e credere che la politica abbia ancora un potere autonomo.
E' l'economia che controlla la politica, è la politica che controlla la polizia, è la gente comune che non controlla nulla ma che viene obbligata a produrre e consumare. Al massimo in democrazia ci lasciano sfogare: se le elites politiche sono particolarmente buone ci lasciano occupare le piazze. Per qualche ora, si intende.

Quale sarà la reazione dei popoli quando comprenderanno che il potere è smaterializzato, virtuale, forse intoccabile??

Questi sono alcuni commenti che girano sul web e che rispecchiano la reale situazione dell'economia mondiale. Impressionante!!!

vigna

Anonimo ha detto...

Cavoli fra luigiza e Il folletto non so chi sia più illuminato e saccente.
Sempre la stessa risposta: dietro l'anonimato del pc tutti leoni e aristotelici, mi piacerebbe proprio vederli nel reale per quanto siano distaccati dalla civiltà "normale".
Che seppur banale in quel "normale" (magari fatta di gente 8 ore di lavoro, calcio amici di mariadefilippi e bar/estetista) è il mondo in cui viviamo.

alina ha detto...

Sì Vigna, in quell'articolo c'è anche questa citazione di Camus
"Cosa preferisci, chi ti vuole privare del pane in nome della libertà o quello che vuole la tua libertà per garantirti il pane ?"
Il potere è diventato puro potere, non ha più bisogno neppure dei soldi, vuole il controllo, il denaro è il mezzo per le ultime regioni del cerchio.

Si può accettare una cosa del genere ?

Mario B. ha detto...

"Sorry I don't wanna be a target"

ohh finalmente, cominciavo a sentire la mancanza dell'inutile commento del solito inutile anonimo, senza considerare la singolarità del ragionamento su leonismo e anonimato dato che il leonino e aristotelico "amico" non posta il suo nome e cognome con tanto di fotocopia di un documento.
E io che pensavo invece valessero la logica e la coerenza di un discorso e non la sua carta d'identità.
Quanto al coraggio con tutti gli squilibrati che girano mi sembra già tanto se uno mette la sua vera foto.
In tutta sincerità se non avessi moglie e figli un pensierino ce lo farei, adesso che ho fatto richiesta del porto d'armi e visto che tengo la scure per la legna in casa solo perchè non è paccottaglia cinese da Brico, ma una costosa e efficiente. "svedese"!

Mario B. ha detto...

Tornando invece a discorsi più seri leggo ora che dopo la bomba alla prigione di Atene di ieri è esplosa oggi una bomba al tribunale di Salonicco.

Lunedì pomeriggio un amico catastrofista mi diceva di fronte al rialzo della borsa che eravamo di fronte all'ennesima bolla di sapone e che nel giro di poche settimane sarebbe tornata giù, ipotizzando anche un meno 20%.

Beh avete visto amici anonimi, si è sbagliato.
Avrebbe dovuto dire giorni!!!

Che la situazione sia grave anche a casa nostra viene confermata anche da queste due cose su cui non ho ancora sentito un commento:
"Chi ha rubato è fuori dal governo e dal partito"
Uhm chi lo ha detto?
Bersani? neah
Di Pietro? neah
BERLUSCONI!!!
Senza contare che la notizia fa il paio con la porta sbattuta in faccia alle regioni meridionali che si sono presentate con il cappello in mano alla porta di Palazzo Chigi:
"arrangiatevi, non c'è più trippa per gatti" è stata la risposta.

E intanto la ASL più grande d'Italia Napoli 1 con 10.000 dipendenti non ha i soldi per pagare gli stipendi ...

Ma va tutto bene e che cacchio!!!

Infettato ha detto...

Riprendendo i discorsi fatti nell'altro post, volevo puntualizzare alcune cose:
Sapere cosa stanno facendo nell'economia, come la gestiscono, come ci espropriano il capitale, non varia le abitudini alla vita quotidiana, o meglio, cambia poco.
Sembra quasi che conoscere/intuire quale potrebbe essere il futuro di molti individui nel mondo, possa variare la quotidianetà di ogni individuo che ne è consapevole.
L'unica differenza, per quel che mi riguarda, è investire un po di più su alcune cose rispetto ad altre, no, non è solo l'oro, è la tranquillità, i valori morali.
Certo, avere disponibilità economiche aiuta, ma fino ad un certo punto, per gestire un capitale serve sempre la testa...non so' se qualcuno si ricorda del tizio che fece tredici alla schedina 3 miliardi di lire 30 miliardi di euri di oggi, bene, quel tizio si buttò dal treno...nel giro di un anno sperperò tutto quel capitale.

Mario B. ha detto...

@Infettato
discorso pienamente condivisibile

luigiza ha detto...

@Mario B.
Sai che sul porto d'armi ci sto pensando seriamente da un po' di tempo anche io.
Sono una persona pacifica che non ama la violenza e che difficilemnte riuscirebbe tirare il collo ad una gallina, figuriamoci ad un umano, ma mi spaventa davvero il rifiuto o l'incapacità di trarre le logiche conseguenze da palesi evidenze.
Io avendo avuto occasione di lavorare in grosse banche (non agli sportelli) ho visto le stesse cose dei miei colleghi e mi sono letteramente terrorizzato (per quello che sarebbe inevitabilmente successo ed é successo). Loro no ed hanno dato a quelle i loro soldi. Non li vedranno mai più.

Ho visto la Beretta Extrema2. Stupefacente!
luigiza

Mario B. ha detto...

@luigiza
peccato non essere vicini di casa!
comunque quelli intorno a casa mia sono tutti contadini con la passione per la caccia.
Sul discorso del porto d'armi preciso che si tratta di quello per detenere un'arma in casa, prima di richiederlo ho fatto "a pugni" con me stesso; certo che passare all'acquisto dell'arma sarà tutta un'altra cosa.
Tanto per dare aria alla bocca eh, io ero orientato ad un revolver, richiede pochissima manutenzione.
@Pluto
lo so che leggi di nascosto, a parte il Kalashnikov che non posso tenere in casa che consigli?

Vabbè torno alla ricerca dell'appartamento per la settimana di giugno, altrimenti mia moglie mi randella!

guru2012 ha detto...

@ Mario

Ti ho lasciato un commento anche alla fine del precedente post e scusa se mi permetto, ma cerca di stare al pezzo (e anche Rambo Luigiza :D).

Comprare un'arma, non mi sembra davvero un buon modo di affrontare le cose.
Nè di migliorare la propria vita.

Quando arrivano gli zombies, tu buttala in chiacchiere, che è meglio.

Pluto ha detto...

@ Mario:
certo che vi leggo costantemente, che credi? ;)
Ma di fatto avendo io una visione estremamente pessimistica non voglio contribuire a portare paura e quindi taccio per il bene supremo dell'umanità...
Io ti consiglio un fucile a canna liscia semiautomatico, il meglio secondo me è un Baikal MP-153 (http://www.baikalinc.ru/en/company/95.html)
Io ne ho un modello precedente e ha grandissimi vantaggi.
Ottimo materiale e grande affidabilità, pochissima manutenzione al livello che puoi buttarlo nel fango, fare uscire l'acqua dalla canna e sparare (i russi non risparmiano sul materiale e hanno condizioni estreme di utilizzo da -50 a +50 gradi C°).
Poi è più intuitivo di una pistola e puoi sfruttare l'effetto rosata per migliorare le possibilità di colpire il bersaglio.
Inoltre le munizioni sono variabilissime: a partire dai pallini piccoli per uccelletti a pallettoni singoli da 36 grammi. Con varie metrature intermedie comprese quelle da 9 pallettoni da 9 millimetri di diametro che vanno bene per qualsiasi pericolo.
Il costo è molto contenuto e se ne possono trovare di usati a 100-200 euro.

Mario B. ha detto...

@guru2012
Non te l'ho mai detto ma ti apprezzo molto e rifletterò su quello che mi dici.
Il mio timore è che a quelli là il gioco possa sfuggire di mano una seconda volta e questo giro non riescano a recuperare.
Ma la mia preoccupazione di qusti giorni inizia ad essere un'altra.

Approfitto per esprimere una cosa che mi frulla per la testa da un po' di tempo.

La metto giù così:
e se stesse per accadere qualcosa di catastrofico?

1)le elite lo sanno da tempo e
si sono organizzate per tempo
2)una parte di loro vuole che anche altri possano provare a salvarsi, ma certo non può andare in televisione e dire:
"ehi, domani c'è la fine del mondo"
3)ecco allora la crisi dei nostri giorni, la maggior parte delle persone di fronte alle difficoltà di oggi:
non fa nulla
fa qualche cosa
fa molte cose
inoltre
non ha i mezzi e le informazioni
ha gli uni ma non le altre
non ha nessuno dei due
Per la legge dei grandi numeri e delle combinazioni matematiche tra la quasi totalità delle persone che non farà o non combinerà o non potrà fare nulla ve ne saranno alcuni che per questo gioco di combinazioni invece riusciranno a organizzarsi in modo tale da SOPRAVVIVERE al disastro.

ATTENZIONE 1
pur essendo un estimatore della persona, non seguo e non leggo quasi nulla del blog di Corvo.
ATTENZIONE 2
l'elite non fa questo per carità cristiana, ma in una logica di selezione naturale, dato che a parte loro sopravviveranno solo i più "capaci"

Avrei altre chiavi di lettura delle difficoltà dei nostri giorni e sono tutte accomunate da una solo concetto:
"selezione naturale"

luigiza ha detto...

@Mario B.
Fatti un google account e poi passamelo che ti tiro dentro nella wave corvide.
C'é anche il Capretta ma in incognito (ma noi lo monitoriamo, sempre in incognito)
luigiza

Mario B. ha detto...

@Pluto
al di là degli interessanti suggerimenti "balistici" sei un altro che sono stato contento di aver conosciuto anche se solo via web.
Io sono possibilista, tento una via di mezzo senza prendere per buono nulla, ma non scartando nemmeno possibilità che hanno un qualche fondamento e una loro logica.

Ti devo anche ringraziare per l'idea delle scorte, perchè al di là del fatto che in caso di difficoltà del sistema mi danno del tempo in più per affrontare i problemi, comprando in stock beni a lunga conservazione si spuntano ottimi sconti.
Mal che vada risparmio sul mangiare nei prossimi tre/quattro anni ...

ZioBarbero ha detto...

Grazie per le tue parole Felice, quando venite a trovarmi???
z.
p.s. portate il kit di sopravvivenza.... non si sa mai!!!

Pluto ha detto...

Grazie per la stima Mario...
hai avuto un'idea molto interessante riguardo al fatto che questa crisi sia programmata per farci tornare ad una società più semplice in maniera "soft" nei confronti di una fine del mondo...
Sta di fatto che ora le cose stanno accelerando.
Il prossimo problema sarà la Spagna: Zapatero ha annunciato tagli alla spesa pubblica e quindi ai servizi, alle pensioni e agli stipendi degli ststali.
Ora ciò sarà peggio che in Grecia perchè la disoccupazione in Spagna è molto più alta, quindi ci sono moltissime persone attualmente mantenute da genitori pensionati o che lavorano per lo Stato che non hanno nulla da perdere e faranno davvero molto rumore...
In francia (benchè ce ne siamo dimenticati) ci sono substrati di popolazione che per ora vengono asspoiti da interventi pubblici (ricordatevi alcuni anni fa le rivolte delle banlieue ) ma che in realtà sono bronze coerte (braceri sotto la cenere) tuttora accesi e che aspettano una folata di vento per farle reincendiare. E pure loro hanno poco da perdere...
In Italia pure chi non sta bene sta bene... quindi per ora stiamo tranquilli... ma se la situazione diventasse un po' più dura... anche da noi ci sarà gente che non ha nulla da perdere e quindi potrà fare qualunque cosa.

Felice Capretta ha detto...

@ziobarbero

non fare caso a questi qui sopra che parlano di armi pesanti, sono in larghissima maggioranza persone squisite:-)

dai dai con la bella stagione gita caprina con maschere antigas e tute nbc da perfetti survivalist :-D

saluti felici

Felice

vigna ha detto...

E intanto, gli effetti collaterali della crisi:

ANSA) - ATENE, 14 MAG - La crisi finanziaria greca sarebbe all'origine di una vera e propria ondata di suicidi registrata in tutto il Paese. Gli ultimi due a togliersi la vita: il proprietario di una panetteria ad Atene che si e' impiccato nel suo negozio e un meccanico della capitale che si e' sparato un colpo di fucile.Suicidi sono segnalati in diverse parti del Paese, a Creta, Trikala, Salonicco, Veria e Serres.

Aumentate del 70% le chiamate ai centri di assistenza psichiatrica.

UE è anche questo!

Anonimo ha detto...

:-)
non e' l'elite che organizza la crisi finanziaria per svegliare qualcuno per la fine del mondo, e' la fine del mondo che sta organizzando la crisi finanziaria per svegliare l'elite.

:-D

Anonimo ha detto...

Per favore non tirate fuori la storia che se adesso tiriamo fuori tutti i crediti in banca, queste falliscono, tra l'altro bancarotta per liquidità come sta succedendo in molte aziende che sono state colpite in questo modo dalla crisi, perchè il lavoro per tirare avanti, a fatica, ci sarebbe.
E' una storia vecchia come il cucco che è vera da quando le banche esistono e la crisi non ha nulla a che vedere con questo.

Shalom a tutti
Adnar

Mario B. ha detto...

@anonimo 14 maggio 2010 06.18
in entrambi i casi c'è un piede gigantesco che si sta posizionando dietro alle nostre chiappe ... e non credo che sia per farsi ombra!

Anonimo ha detto...

In ogni caso, per ogni ragione, SE davvero qui si sostiene che siano le èlite a scatenare questo vortice dal 2008, allora NON si può certamente sostenere le varie disfatte monetarie dei vari paesi.
Se l'Ue 'fallisse' il dollaro crollerebbe di conseguenza, e chi comanda si troverebbe con risorse ben ridimensionate rispetto alla partenza.
La strategia non può essere quella di far crollare, al caso potrebbe voler indebolire alla grande qualcuno che la fatta fuori dal vasetto agli occhi dei 'potenti'.

GEAB AVEVA RAGIONE ha detto...

IL GEAB AVEVA RAGIONE. LA GRCIA E L'UNIOBNE EUROPEA RICORRERANNO AL FMI PER SALVARSI DAL CRASH FINANZIARIO. Oh no, doveva essere la GB, e invece e la Grecia, mjavascript:void(0)a anche L'UNIONE EUROPEA CHE RICORRE AL FMI.
MA VI RENDETE CONTO?!! NON SI DICEVA CHE LA GRECIA NON PUO' RICORRERRE AL FMI CHE SAREBBE UNO SMACCO PER L'UE. E POI E' L'UE STESSA CHE RICORRE AL FONDO MONETARIO PER 250 MILIARDI DI EURO. RIDICOLI!
OH MA IL GEAB AVEVA PROPRIO RAGIONE, o AVEVANO RAGIONE CHI DICEVA CHE IL GEAB ERA FRANCESE E NON AFFIDABILE. AH CERTO SE VOI SIETE L'ALTERNATIVA A QUERSTO MONDO CORROTO E VI BEVETE TUTTE LE STRONZATE CHE GIRANO SU INTERNET, SIAMO PROPRIO MESSI MALE.

UH ASPETTIAMO IL GEAB. NON VEDO L@ORA DI LEGGERE IL NUOVO REPORT PIENO DI STUPIDAGGINI SU UN EUROP AFORTE E GLI ALTRI BIRBONI E AL COLLASSO.

Felice Capretta ha detto...

ehi guarda, una capretta

saluti felici

Felice

Mario B. ha detto...

@anonimo 14 maggio 2010 06.36
dollari euro dracme non sono nulla, potrebbero anche chiamarsi da domani cip ciop e ciap.
Non è il possesso del denaro che rende quella gente "potente", semmai il suo controllo.
Si dice che in Italia la gente abbia molti risparmi in banca, puff fine euro fine risparmi ...
Riporto una cosa che ho letto tra le varie dichiarazioni di Ciancimino Jr mentre spiega come si muoveva la vecchia mafia di Corleone, che potrebbe tornare utile al ragionamento:
"... creare il problema per risolverlo e diventare amico esclusivo ... Fare il finto attentato al contadino, fargli ammazzare le pecore per poi dire ti risolvo io il problema, diventare elemento indispensabile ..."
La realtà è complessa, le chiavi di lettura molteplici, poter capire e sapere tutto una pia illusione, ma io dico:
"proviamo a illuderci!"

Mario B. ha detto...

@anonimo 14 maggio 2010 06.45
lo dicono anche dall'altra parte dell'oceano che sono con le pezze al culo e che se non riesce il tentativo di screditare l'Unione Europea sono finiti ... però noi si potrebbe anche essere in errore.
Tu che suggerisci?
Qual'è la tua chiave di lettura di quanto accade?

Mario B. ha detto...

Sulla fifa blu che spinge a prendere decisioni va detto che la sua efficacia è ampiamente dimostrata in questi giorni.
Dell'UE si è sempre detto che non sa prendere decisioni qua e là, poi la volta che lo fa giù a spararle addosso perchè lo fa.
Se non usciva dal cilindro a stelle su sfondo blu il coniglio da € 750.000.000.000,00 oggi saremmo già ad una economia basata sul baratto.
Hanno rimandato in là il problema.
Bene vuol dire che c'è del tempo per fare qualche cosa.
Faranno qualche cosa?
Intanto Silvio Berlusconi non attacca più la magistratura ma dice che chi ha rubato è fuori dal governo e dal partito (aggiungiamo che per lui ovviamente non vale), non mi pare una cosa da poco detta da uno che ha quasi il potere assoluto nel nostro paese.
Forse che una vocina di tipo teutonico qualche sera fa gli ha sussurrato queste magiche paroline:"inefigienze e sbreghi non zaranno più tolerati, jawohl?"

Anonimo ha detto...

Ecco Mario, sei proprio arrivato dove ti hanno fatto andare.

Mi spiace, preferirei che lo avesse scritto un altro

Preferisco vivere con un po' meno libertà e un po' più di tranquillità perchè ritengo che l'uomo oggi sia ben lontano dal poter pascolare senza il pastore.

Anonimo ha detto...

bene mettiamola così. Chi avesse dato retta al Geab e chi per lui da marzo 2009 avrebbe perso parlando di un investimento che potesse replicar ad es . il benchmark del Fste mibed anche oggi nonostante tutto quello che è successo, (anche oggi e compreso quello che probabilmente succederà in settimana) le percentuali di guadagno sono importanti(I conti fateli voi ) da circa13000 a 24000 a 19830 in qusto momento Se poi avesse scommesso sul default del dolllaro si sarebbe praticamente rovinato. Diciamo che avrebbe difeso i suoi risparmi solo comprando oro fisico, Ma domanda... dov'è la novità? Sta succedendo da qualche millennio! In più avrebbe vissuto male la qualità della sua vita per 14 mesi ( fin'ora) , con gli amici che si toccavano le balle appena lo vedevano e le mogli o fidanzate che si chiedevano chi era quello sfigato con cui si erano accompagnate. Lo sfigato però avrebbe trovato iin giro degli sfigati come lui che lo avrebbero intrattenuto ed insieme si sarebbero pianti addosso ,per confermaare che erano loro gli eletti e che almeno al momeno giusto il loro sacrificio sarebbe stato ripagato. Il procrastinarsi della fine , sempre posticipata continuava ad aggiungere logorio al logorio, e finalmente solo a questo inizio maggio sembrava che davvero finalmente il modo crollasse, come a questo punto loro erano costretti ad auspicare, una sorta di morte liberatoria.
segue

Anonimo ha detto...

Segue
Purtroppo qualcuno ,(bastardo !) non era d'accordo , e faceva di tutto per continuare la tortura,rimandando ancora una volta la punizione, che a questo punto sarebbe stata ancora più grossa (Speriamo, altrimenti).. Nel frattempo avrebbe rinunciato naturalmente a qualsiasi tipo di progetto economico ed imprenditoriale futuro, in quanto sicuramente destinato a fallire.Avrebbe anche probabimente cominciato ad accumulare derrate alimentari e quant'altro senza un progetto preciso e conoscenze specifiche gettando denaro e credibillità nei confronti di chi gli stava attorno (oltre che in futuro anche le derrate scadute ed inutilizzabili). Questo fino ad ora. Ora se succedesse il patatrac, con sua somma sorpresa scoprirebbe che per arare i campi con i buoi ci vogliono i buoi, che i buoi ammesso di trovarli dovrebbero essere addestrati, che nessuno più avrebbe i gioghi e che nessuno saprebbe come montare le tirelle per aggiogare le bestie. Scoprirebbe che frutta e verdura hanno bisogno di stagioni per crescere, e che senza quei pesticidi terribili non viene su un cazzo salvo quattro mele mefitiche con quantità ridicole, che che se piove sulla fioritura di ciliegie vite ecc neanche a parlarne. Si accorgerebbe che non sa che cosa sia una talea e quando e per cosa si può fare. Scoprirebbe che per mangiare un uovo sono necessarie le galline, ma che per le galline ci vuole un pollaio, e che perfino per quello bisogna conoscere un sacco di cose. E non potrebbe tirale giù da internet per chè con tutta probabilità non ci sarebbe più e come minimo l'elettricità ci sarebbe per poche ore al giorno. Ecc. ecc. ecc, E scoprirebbe con orrore , che quegli altri , mentre lui lanciava anatemi su internet, si erano comunque organizzati, ed avevano perfino una balestra per tirare una precisa freccia nelle chiappe degli sfigati come lui.Perchè ad un certo punto perfino la polvere da sparo finisce.

Quello di prima

Anonimo ha detto...

ah, dimenticavo raggiunti supporti importanti su sp500 Ftsemib e unicredit che è il 50% del listino italiano.

Da stasera ore 17 al rialzo. Vuoi veder che lunedi si porta acasa qualche cosa ? (Magari anche una perdita, comunque piccola, mentre se ci becco BINGO !)

sempreio

Mario B. ha detto...

@anonimo 14 maggio 2010 07.08
Ieri pomeriggio mi sono fermato in una ferramenta perchè mi serviva del silicone per una tubatura che perde.
Ho trovato che i titolari, i dipendenti e diversi clienti stavano discutendo animatamente.
Ti parlo di almeno una decina di persone.
Ho pensato, la crisi ormai è sulla bocca di tutti.

...
...
già
...
...
argomento della discussione:
è meglio la TV al plasma, LCD o i nuovi schermi a LED?
Quelli sono arrivati dove volevano "loro", io invece sto andando per la mia strada.
Il punto è che "loro" resteranno lì dove sono finchè noi tutti o la maggior parte non cambieremo.
E sta tutto lì il problema, perchè è inutile che io e pochi altri raggiungiamo un certo grado di consapevolezza (o ci illudiamo di averlo fatto).
Il problema sono tutti gli altri.
Perchè io, te e pochi altri non andiamo da nessuna parte.
Al massimo alcuni di noi, non certo io, possono provare a prendere il posto dei famosi "loro".
Bene se tu reputi più conveniente che al posto di "loro" vengano "altri" io ti dico di no!
Perchè chi lascia la via vecchia sa ciò che lascia ma non sa ciò che trova.

ps l'errore di indopama e franco (che a me hanno dato moltissimo) secondo i quali tutti possiamo migliorare noi stessi sta nel dimenticare un non trascurabile particolare: il livello di intelligenza, perchè al di sotto di una certa soglia che è molto diffusa una persona potrà stare anche ore, giorni, mesi e anni a pensare senza cavarne niente di buono.
Come si dice dalle rape non ci puoi cavare il sangue ...

Anonimo ha detto...

rieccomi.
che le banche non possano far fronte al ritiro dei depositi mi pare cosa assai scontata...

In ogni caso che ca..o di situazione.
L'anno scorso scrivevo, scrivevamo, che era quella del 2009l'ultima estate di prosperità.
E adesso, cosa possiamo fare insieme, se questi siti sono il piccolo baluardo di fronte alla follia del sistema finanziario, qual è il valore dei nostri interventi, in altre parole possiamo realmente pensare di fare qualcosa oppure ci vanteremo del fatto che sapevamo, assisteremo alla bufera guardando un mondo andare in pezzi?

Siamo proprio contenti di questo?
Il cambiamento veramente non ci fa paura?

Fantomas

Anonimo ha detto...

Borsa Milano in caduta libera a -5%Ftse Mib sotto quota 20.000
http://secure.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=936574

Mario B. ha detto...

@anonimo 14 maggio 2010 07.16
il problema non sono il Geab, Capretta, Zibordi, Barrai, Rockfeller, siamo noi, tu, io e gli altri.
Se tu hai scelto di sostituire la voce singola del mainstream con la voce singola del Geab il problema sei tu, la tua scelta.
Non il Geab o il TG4 che non è poi così malvagio, basta che non parli di politica anche se la infilano persino nelle carote che crescono storte per colpa dei comunisti!
E poi quante volte Felice lo deve scrivere che il Geab è il punto di partenza della discussione e non di arrivo.
Poi sulla borsa tutti bravi, a parlare il giorno dopo.

guru2012 ha detto...

Scusate, mi tocca di intervenire ancora

@ quello di prima

Quindi, vorresti dire che se uno se ne fosse stato accuorto, di questi tempi avrebbe potuto guadagnare un bel po' di grano, invece di stare a farsi menate sulla fine del mondo.

Sarai mica quello del "è sempre stato così e sempre lo sarà"?

Non ti sfiora neanche l'idea che, crisi o non crisi, sarebbe il caso di spendere meglio il nostro tempo?
E non sto parlando di chissacosa, parlo di rapporti umani, bicchieri di vino, figli da allevare, cose semplici e infinite.

Qua dentro è pieno di gente preoccupata di difendere i propri risparmi, che si domanda se sia meglio comprare oro fisico, o marenghi, fiorini. Derrate alimentari. Armi.

Ognuno che vuole pararsi il culo suo.

Che palle.

Anonimo ha detto...

A Guru

Ognuno che vuole pararsi il culo suo.

Bella novità vero ?

Mario B. ha detto...

@guru
C'è anche la terza strada, pensare alle scorte e alle armi e godersi la vita, alla fine sarà quel che sarà, ma se ho bisogno di puntargli contro una 44 magnum almeno sono preparato.
E se non servirà tanto meglio, sarò sentimentale ma mi piace immaginare questa scena di te, me, Felice, Pluto e altri novantenni all'ospizio mentre giochiamo a carte e ridiamo di quei giorni in cui pensavamo che il mondo fosse prossimo alla fine.

Mario B. ha detto...

Oro e argento dopo la fiammata odierna stanno scendendo pesantemente e questo nonostante le borse europee che sono affondate ...
Il proprietario del famoso piede sta usando la manona!

Mario B. ha detto...

Niente da fare, il manone ha trovato pane per i suoi denti!

jjletho ha detto...

@luigiza
Che ci devi fare col beretta extrema 2? Rappresenta un fucile un po' da appostamento fisso: è una bestia abbastanza pesante. Nonostante il recupero del gas, se ci utilizzi le Super Magnum la botta un po' la senti...

dodecafonico ha detto...

Come disse il M.....e Henry Ford:
"E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina."

Anonimo ha detto...

Ieri tutti euforici, oggi grossa pigna sui mercati. Se avessi voluto disfarmi di un pò di azioni spazzatura lo svrei fatto in questa occasione.

Il capo della Deutsche Bank dice che la Grecia non ce la fa. Applauso alla sua onestà intellettuale, lo sanno tutti che non ce la fa.

Fede

Anonimo ha detto...

a giudicare dalla preoccupazione che traspare dai vostri commenti il clima sta diventando teso ancora. Ah la psicologia di massa, per anni ho effettuato migliaia di tests sulle serie storiche dei derivati e sono arrivato (tra le altre) ad una importante conclusione: non si riesce a fare soldi nelle discese (con gli short) in quanto vengono costantemente "interrotte" da violenti contraccolpi provocati ad arte dalle banche centrali
e l'operatività viene seriamente compromessa da frequenti blocchi del mercato telematico. Altra cosa i momenti di panico o euforia vengono sempre annunciati da dei rialzi > +4 oppure ribassi <-4 (che si guadagnano il titolone sui giornali).
Comunque hanno fatto rompere un importante supporto dell'eurodollaro, solitamente in questi casi c'è il rimbalzone (anche perchè la sterlina non l'ha fatto) ma nel weekend sarà interessante vedere se gli europei riescono ad iniettare un'altra dose di fiducia, magari promettento un piano da 10 trilioni di $ o più probabilmente con i PIGS obbligati da Frau Merkel a mettere nero su bianco tagli draconiani.
Comunque se gli americani sono già venuti a vedere il bluff anche a costo di arrischiare centinaia di miliardi di $ vuole dire che la situazione per loro è davvero seria, soprattutto per quanto concerne le prossime aste dei titoli di T-Bills. Nei prossimi giorni si vedrà chi la spunterà e se questa crisi saremo noi a pagarla oppure loro.
Buon weekend a tutti.

Arsan


p.s. sabato si è suicidato un mio conoscente speculatore (amico di un mio amico), immagino che che venerdi' stesse shortando pesantemente opzioni put quando hanno bloccato il mercato..

Anonimo ha detto...

signori...giovedi sciopero generale in grecia!

jacopo

Francesco ha detto...

...ehm... scusatemi... sarei curioso di fare una visitina al blog del Corvo...
...son nuovo e non so chi sia...
potete postarmi il link?...
ve ne sarei molto grato...

Mario B. ha detto...

corvide.blogspot.com

Ma ti consiglio FORTEMENTE di iniziare a leggere dal post più vecchio e di armarti di tanta, ma tanta, ma tanta pazienza e apertura mentale alla ennesima potenza.

Anonimo ha detto...

@Arsan

Non so quanti trader ci siano qua dentro. Finchè ci rimettono l'osso del collo e si suicidano va tutto bene, si suicidano pure quelli che si mangiano casa alle corse dei cavalli.

Il problema più pratico sono le ricadute sull'economia reale. Ecco se io perdo il lavoro perchè il mio capo si è giocato tutto al tavolo della roulette allora le cose cambiano.Io vivo nell'economia reale e non ho molta voglia di tornare attaccato sotto il vagone come fantozzi.

Fede

Anonimo ha detto...

@Pluto: profeta o veggente

Watch and see how the rivalries between the various countries that comprise the Euro zone, which were plastered over when the European Monetary Union was first concocted, now come to the forefront and nationalistic tendencies reassert themselves.

It reminds me of the former USSR. You had a situation where countries with different ethnic backgrounds, customs, religions, traditions, etc. and oftentimes little in common, were formed into a “union” and held together by the sheer force of military might. Once that restraint was taken out of the way, the forces that under normal circumstances would have prevented such a union from being viable, came to the forefront and ripped the entire thing apart. Perhaps what we are seeing in Europe is a similar thing. I do not know but trying to cobble a disparate set of countries together with oftentimes little but geographical nearness the only thing they share in common, seems to me to be an attempt to defy history. We will soon see.

Il Folletto

Francesco ha detto...

Grazie Mario... mi armerò di tanta pazienza allora... ad ogni modo io ho una grande apertura mentale sotto certi punti di vista... penso di poter tornare sano e salvo...
...ora vado a dare una sbirciatina.. eheh...
grazie ancora!

Pluto ha detto...

@ Folletto:
source?

Anonimo ha detto...

@Pluto

From Mister gold the mythical trader Dan Norcini

http://jsmineset.com/2010/05/14/hourly-action-in-gold-from-trader-dan-272/

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@ fede
è interessante constatare come abbiano diretto (con successo) tutto l'odio popolare contro gli "speculatori" trovando il perfetto capro espiatorio per questa crisi, così come è avvenuto sempre storicamente. Il problema è invece il divario tra quello che produciamo e quello che consumiamo, e senza la speculazione la Grecia sarebbe saltata ugualmente, ma probabilmente a quel punto sarebbe stato troppo tardi per salvare gli altri PIGS. Quindi se perdi il tuo lavoro non prendertela con i piccoli "speculatori", ma piuttosto con i politici, i grandi industriali e i grandi banchieri che hanno pensato di dirigere il baricentro della produzione mondiale verso i paesi "emergenti", tenendoci per qualche annetto nell'illusione che si potesse vivere di "new economy".

Arsan

Anonimo ha detto...

In Grecia e Romania diminuiscono stipendi dipendenti pubblici del 25%, in Spagna e Portogallo (per ora) del 5% ed in Italia

http://www.corriere.it/economia/10_maggio_14/calderoli-stipendi-parlamentari_2d278fee-5f6f-11df-8c6e-00144f02aabe.shtml

Questi vacconi propongono di diminuirlo solo del 5%!
Poi passeranno a diminuire gli stipendi dei dip. pubbl. del 25%.

Questa (e unica) volta conto sui dip. pubbl. che finalmente facciano il loro dovere.....

Maledetto sia lo Stato.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Che cazzo hanno da ridere questi due comici coglioni

http://www.youtube.com/watch?v=7Z3W7dp85dY&feature=player_embedded

Ah no ho capito sono i Fichi d'India travestiti che fanno finta di fare i primi ministri dello stato delle banane.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Vedo che sono in sintonia con lo Zio

http://mercatoliberonews.blogspot.com/2010/05/qualcuno-ha-davvero-il-pepe-al-culo.html

"Con il "peggio alle spalle" che ci sta raggiungendo i nostri politicazzi stanno cercando di salvare la faccia da c..lo con delle mossette tipo bambini all'asilo, forse hanno paura che qualcuno molto molto nervoso li cerchi di persona per chiedere spiegazioni sul motivo della "crisi"???
z."

Il Folletto

Zio io porto il tonno ed i fagioli

Francesco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco ha detto...

Bravo Folletto!...

il "peggio è alle spalle"...

già... è un'anno che lo continuano a ripetere...

peccato che ora la situazione sta sfuggendo di mano una volta per tutte e qualche timore nel palazzo sembra cominciare a far capolino...

per ora solo qualche timore evinco...

quando al 5 % di Calderoli vedremo accostato un bel zerello... quindi un che so... un bel 50 % vorrà dire che il timore di lasciarci la pelle avrà cominciato pure a serpeggiare... e si...

mi sembra che il momento si approssimi sempre più... credo sia una questione di pochissimi mesi...

Mario B. ha detto...

Sartori scrive oggi su Corriere.it: "aspettative crescenti, che poi sono man mano diventate diritti, diritti intoccabili".

E aggiungo io, diritti intoccabili di una fetta della popolazione mondiale che ha vissuto per oltre 50 anni al di sopra dei propri mezzi, adesso che le viene presentato il conto sbraita che sarebbe tutta colpa di "LORO".
"LORO" forse hanno approfittato, ma della nostra coglionaggine.
ESEMPIO
Quando sono arrivate le prime scarpe cinesi noi cosa abbiamo fatto?
Che bello, con i soldi che spendo dal bottegaro ladro per un paio di buone scarpe fatte da un artigiano evasore mi posso comprare tre, quattro, anche cinque paia di scarpe cinesi al centro commerciale.
E così abbiamo iniziato a segare il ramo su cui stavamo seduti, perchè volevamo di più.
Ma non ce lo potevamo permettere.
A Padova c'è un famoso negozio (ehm) di mobili che vende anche polpette di renna.
Mia madre anni fa voleva cambiare arredamento, con 600 euro di pensione e qualche soldino da parte, ci ha fatto un giro dietro consiglio di molti.
"Vai, si spende poco e che scelta!".
Mia madre ci è andata, è rimasta dentro per ore.
Ed è venuta a casa con una candela profumata.
Poi ha telefonato ad un mobilificio che aveva visto tempo fa e che vende parte mobili di produzione propria, parte fatta da artigiani della zona (in Veneto era pieno di produttori e che produttori).
Mi ha detto:"dovrò tirare la cinghia intanto mi prendo la cucina è il letto, Michele (il mobiliere) è un bravo ragazzo ed è diventato da poco padre, sai mi ha ringraziato tantissimo".
Ma sì, scarichiamoci le coscienze e diciamo che è colpa delle Multinazionali, di Tizio, Caio o Sempronio.
Noi mai, siamo povere pecorelle innocenti.
Sento parlare che non abbiamo memoria storica.
Peggio, non ci ricordiamo neanche com'era venti, trenta o quaranta anni fa quando eravamo ragazzetti.
Quando i nostri genitori la loro prima casa la prendevano in affitto e ci andavano dentro con due brande e la cucina (il primo mobile che si compra mi dicevano i miei).
Noi invece tutto arredato e il set OMBRELLONE+TAVOLO+6SEDIE+DONDOLO a soli 199 euri 100% vera plastica Made in China in giardino.
Eh sì, tutta colpa dei Bilderberg ...

Mario B. ha detto...

questa volta mi impallinano sul serio ...

Mario B. ha detto...

Adesso è tardi, la merda che abbiamo fatto sta per tornarci indietro ... con gli interessi.
Ed è tanta!
Poi ogni paese avrà più o meno guano pro capite rispetto agli altri.
Qui forse non siamo al primo posto ma siamo mnelle prime file ...
Ho finito le scartoffie che hanno incollato me al pc e costretto Voi a subire le mie pal.. ehm perle di saggezza.
Buenas Noches (mi esercito, dicono che il sudamerica tirerà nei prossimi anni ...)

Mario B. ha detto...

vado a dormire, promesso ...
non è che i cattivi non esistano, anzi; ma noi anziché fargli trovare buche, massi e cavalli di frisia ... la strada gliela abbiamo fatta trovare asfaltata e che asfalto, drenante pure.
E non paghi abbiamo messo anche una bella segnaletica, sia orizzontale che verticale.
E nel caso che potessero affaticarsi troppo anche delle belle aree di sosta.
E l'autogrill con ristorante e conto spese a nostro carico.
So di avere torto marcio, ma penso che non serva avere grandi capacità e conoscenze tramandate dalla notte dei tempi per dominare la massa.
Alla fine sono bastate delle paccottaglie colorate cinesi ... come i conquistadores con gli Indios.
Ci hanno dato ciarpame e noi gli abbiamo regalato il nostro bene più prezioso che non è la libertà, ma un futuro stabile per noi e i nostri figli.

Anonimo ha detto...

Fact #1: Banks are Insolvent.

The only reason they’re still in business is because they are permitted to value their balance sheet at whatever price they choose. I could privately value my car at $500 TRILLION, but that doesn’t mean I’ll get that price for it when it comes time to sell.

Ditto for the banks and their garbage saturated balance sheets.

Fact #2: Countries are Insolvent

Europe, a union of broke countries, recently announced it is bailing itself out. This is a bit like your bankrupt friend announcing he is gifting himself $1 million: it DOESN’T SOLVE ANYTHING. As I’ve stated time and again, you CANNOT solve a debt problem by issuing more debt.

Fact #3: Wall Street is Crooked

Anyone who even wants to debate this can look at Goldman Sachs’ latest trading results: Goldie made money EVERY SINGLE DAY of last quarter. As if that wasn’t statistically impossible enough, the firm pulled in $100 million+ on 35 out of 63 days. This simply cannot be done ethically. The only way your trading is that good is because you’re cheating (front-running your clients or manipulating the market).

Fact #4: The Central Bankers Cannot “SAVE” Anything

The world’s central bankers are clueless about fixing the debt problems (see Europe). If a private business employed the same tactics as Ben Bernanke and pals, it would be bankrupt. Leaving a paperweight on the “print” button is not a policy. Neither is buying garbage debt (something of NO value) at 100 cents on the dollar. Indeed, there’s a word for someone willing to the latter action; it’s “sucker.”

Fact #5: The Stock Market is Controlled by Computers

The stock market has rallied courtesy of outright manipulation and fraud. Bailout Ben’s money didn’t go to Mom and Pop America, it went to Wall Street where they gunned the stock market higher on next to no volume using algorithmic computer programs to front-run their clients (see Goldman above).

So markets today are not moving based on real investors, they are moving based on computers that trade back and forth in nanoseconds if not faster. These programs were created to reap a ¼ penny profit for each transaction the make (a policy the NYSE created to induce investors to continue trading and provide “liquidity”). However, as last Wednesday showed, when things start to get ugly all these “liquidity providers” seem to vanish in a hurry.

First of all: Don’t listen to anyone who missed Round One of the Crisis, they are corrupt.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

per mario b.

sei un tuttologo...critichi le persone solo perche non hanno il tuo stesso "livello" di consapevolezza... tra parlare di armi e di televisori...forse chi è criticabile non sono quelli delle televisioni....sicuramente vivono più sereni di te....
oro, argento e mirra....è tutto vero, ma questa vostra forma di fanatismo non vi sta facendo vedere molto altro. un consiglio :vivete sereni

giuseppe

Giovanni Battista ha detto...

@ Mario

Sull'eventuale perché il mondo vada nella direzione attuale in vista di un qualche evento "finale"....

Se ci pensiamo bene, che cosa faresti tu se, dovendo fare lavori di grande entità, tipo scavi sotterranei, mura iper-protette a prova di atomica, mega-generatori elettrici, locali abitabili per... diciamo qualche migliaia di persone nel mondo.... che, essendo l'elite, vogliono pure mantenere una certa comodità... etc... etc...

Visto i costi e i materiali pregiatissimi che servirebbero, saresti costretto ad accentrare la ricchezza nelle tue mani per far sì di poterti assicurare tutti i mezzi, le aziende, i lavoratori, gli scienziati, migliori sulla piazza.

Visto che controlli i flussi economici, crei tutta una situazione che riesca a portare verso di te tutta la necessaria ricchezza che serva al compimento del progetto. Ossia cerchi di "drenare" danaro dai mercati...

Quindi, fai in modo di investire grandi cifre che faranno il buono e il cattivo tempo dei mercati, creando grandi scompensi poi recuperati al momento opportuno; chi partecipa al giochino (borsa) può anche ritrovarsi con l'aver guadagnato, ma il giochino è truccato da questa grande manona che interviene ogni volta a proprio piacimento e convenienza... e i pesci restano nella tela, almeno i più tanti, insieme ai soldi che portano in cambio di carta igienica...

Che ti frega se impoverisci le popolazioni mondiali, se le lasci con in mano soltanto "carta straccia"... vedi azioni, obbligazioni, buoni del tesoro etc...

L'importante è che tu abbia rastrellato le risorse umane, tecniche, materiali, che servono al tuo mega-progetto di salvezza.

Dopodiché...... tanti saluti a tutti!

O.K. O.K.

è il massimo del disfattismo, ma, tutto sommato, è l'unica spiegazione che trovo a tutto questo... casino.

Oppure, hanno tutti studiato molto più di me per poi arrivare ad accorgersi (ammesso che si siano accorti) di aver creato un grande putiferio senza saper come porvi rimedio....

Comunque, non preoccupiamoci più di tanto.

Tutti si muore, prima o poi....

E finché siamo vivi, continuiamo ad avere una coscenza proiettata all'altruismo ed alla vita semplice, non potremo che averne vantaggi.

Ricordiamoci, che, se siamo messi a 90° e abbiamo dietro qualcuno che ci sta sodomizzando, non dobbiamo agitarci, altrimenti... facciamo il suo gioco!

Ciao a tutti.

GiBi

Akkad ha detto...

x il Folletto:
Una bufala quella dei marchi?
Dopo la dichiarazione del Boss di Deutsche e i rumors sull'uscita della Francia, comnciavo a pensare fosse reale....

Akkad ha detto...

x il folletto:
bufala quella dei marchi?
Dopo i rumors di ieri sull'uscita della francia pensavo fosse reale....

Anonimo ha detto...

Il destino dell'euro è segnato da un pezzo: sparirà dai portafogli e finirà sulla carta da parati: come dissi già un tempo farò l'imbianchino e proporrò la carta da parati da 500 € ai deflazionisti, da 50 € a tutti gli altri.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@Arsan

Io non me la prendo con i piccoli speculatori, per me sono esattamente come quelli che si vedono dentro le agenzie ippiche,fanno girare l'economia.
Ho conosciuto uno che nel 2000 si è mangiato la villa al mare col flop delle dot-com :) ...andare a lavorare non eh?

---------------------------------

Calderoli: manovra con sacrifici per tutti, ministri e parlamentari, -5% sullo stipendio.
...con 600.000 auto blu? LOL

Ehi guarda un maiale

Fede

Anonimo ha detto...

Per chi sa l'inglese... mi sono piegato dalle risate:
http://www.thedailyshow.com/watch/thu-may-13-2010/hoarders

lo speculatore ha una funzione sociale, quella di creare un mercato efficiente, di dare il giusto prezzo e di far incontrare la domanda con l'offerta.

Bisogna prendersela con qualcun altro, che va chiamato per quello che è: una banca che non perde per un giorno in due mesi di operazioni di tradeing non è uno speculatore...
Fra

Anonimo ha detto...

@ Mario

La gente ha diritto di comprare secondo il proprio rapporto costo/convenienza. Se un lavoratore in Italia costa troppo, per colpa degli oneri statali, non prendiamocela con il consumatore, ma con lo stato.
E' vero che la colpa è nostra, ma non per come compriamo ma per come ci facciamo amministrare!

Fra

Francesco ha detto...

...ho dato un'occhiatina al sito del corvo...

beh... un po' pesantuccio da digerire,... ma bisogna riconoscergli che ci mette tanto impegno in quello che fa...

è un bel blog... e anche interessante... (apparentemente)... dai!

Mario B. ha detto...

@Fra
Nel 2001 mi sono comprato un bel paio di scarpe in cuoio e pelle, fatte da un artigiano e le ho pagate 170.000 lire, una follia all'epoca,
Ero dipendente e prendevo sopra ai due milioni.
Oggi cosa compri con € 87,80?
Bata o Pittarello fatte in Romania o in Cina, con il cuoio che si sfalda e la pelle trattata con il cromo (la concia naturale della pelle richiede 30/40 giorni, quella al cromo una settimana, superfluo dire quali sono le conseguenze per l'ambiente e per la nostra salute).
Per la cronaca lo stipendio che ha oggi chi ha preso il mio posto in quella ditta è di € 1.047,00.
Le stesse scarpe costano oggi oltre 200 euro.
CI SIAMO SEGATI DA SOLI IL RAMO SU CUI STAVAMO APPESI!
Gli stipendi sono bassi non perchè "LORO" sono cattivi, ma perchè questa è oggi l'Italia, un paese in declino.
La classe dirigente ha le sue colpe, ma noi non siamo esenti.
Quello che voglio dire è che dipende da noi, nostra è la responsabilità, finchè scarichiamo la colpa sui Calderoli di turno non ne verremo mai fuori.
Adesso farlo è più difficile di dieci o venti anni fa.
Ma non impossibile.
Il primo passo è rendersene conto.

Mario B. ha detto...

@francesco
Meno male, sei ancora vivo!
Non volevo averti sulla coscienza ... già Blog tosto ma unico nel suo genere.

Anonimo ha detto...

@ fra & fede
è proprio questo la differenza tra i piccoli "speculatori", gente che si è fatta prendere la mano dal "gioco" di borsa e che finchè gli va bene vengono a "sbracare" al bar, salvo poi perdere la villa o suicidarsi quando gli va male, e Goldman Sachs, che avendo piazzato i suoi uomini nei posti chiave dell'amministrazione americana e nei vertici delle banche centrali mondiali e dei ministeri dell'economia anche europei (Draghi e Padoa Schioppa per fare due esempi), al punto che nel 2009 per parecchi mesi Goldman sachs non ha chiuso una sola giornata vorsistica in perdita (e che sono dei?).

Arsan

alina ha detto...

1953
Libro: Fahrenheit 451
Autore: Ray Bradbury
Protagonista: Un vigile del fuoco
Il vigile del fuoco non spegne gli incendi ma li provoca: va in giro con la sua squadra a bruciare tutti i libri. Li brucia dentro le abitazioni di chi ancora li custodisce e le case non bruciano perchè sono ignifughe.
Alla gente non importa nulla.
La gente spende gran parte del suo stipendio per comprarsi enormi schermi televisivi che arrivano ad occupare tre pareti di una stanza e passa tantissimo tempo in quella stanza.
La gente crede solo a quello che avviene in quella stanza ma intanto le madri perdono i mariti perchè essi partono per delle lontane guerre che non le toccano da vicino.

La città viene improvvisamente distrutta da un tremendo bombardamento. Fine.

Mario B. ha detto...

@fra (2)
"La gente ha diritto di comprare secondo il proprio rapporto costo/convenienza." <--- non sono daccordo e ti spiego perchè con un esempio

LA CRISI DELLA LEGNA IN EPOCA NAPOLEONICA

Nel 1804, il Ministero degli Affari Interni dell’ex repubblica Cisalpina, poi divenuta Italiana, dirama alle Prefetture una circolare per monitorare lo stato dei boschi.

Trent’anni prima (1774), i zocchi (tranci) di legna costavano 12 paoli il carro (circa 60 Euro odierni) e le fascine 30 (150 Euro). Nel 1804 invece, i zocchi erano cresciuti sino a 18 paoli (90 Euro) e le fascine a 55 (275 Euro). Anche il carbone, sempre più richiesto per supplire alla carenza di legna, era cresciuto da 25 a 50 baiocchi ogni 100 libbre (ossia da 35 a 70 Euro al quintale).

Il Ministero teme che la crisi energetica possa innescare fenomeni di accaparramento selvaggio, il rischio è la distruzione del patrimonio boschivo.

La Municipalità di Faenza risponde che i boschi sono soggetti a gravi danni a causa del pascolo abusivo e dei furti di legna non solo secca, ma pure di intere piante giovani, tanto che la loro DISTRUZIONE TOTALE appare molto probabile.

preso e addattato da
Aspo Italia post di Ugo Bardi La crisi della legna

Mario B. ha detto...

@fra (3)
Se il mercato vuole le scarpe economiche il produttore deve ridurre i costi e per quanta efficienza uno possa metterci si arriva ad un certo punto che questa da sola non basta.
Così hai tutto quello che vediamo oggi.
Una singola azione sbagliata è insignificante, milioni di azioni possono fare danni incalcolabili fino ad uccidere il pianeta.

Mario B. ha detto...

@giuseppe
Io non sono un tuttologo.
Posto spesso e su più argomenti perchè lo trovo un modo più proficuo di approfondirli.
Trovo delle informazioni, costruisco un ragionamento e lo do "in pasto" a voi.
Non lo faccio per far veder quanto sono bravo perchè tra l'altro non lo sono affatto.
Scrivo per due ragioni:
per riordinare le idee e
per utilizzare le vostre critiche e i vostri ragionamenti per migliorare quello che so.
Se alzo il tono degli interventi lo faccio solo per "provocarvi".
(dovrei fare come Hiei, ma non ne sono capace).
Questa idea che siamo vittime degli eventi e non i veri responsabili è un po' che mi frulla per la testa.
Così come l'idea che molte cose che crediamo ci siano dovute forse non lo sono.
Vale anche per il concetto di libertà.
Sono dell'idea che al momento non ce la meritiamo e nemmeno ce la possiamo permettere.
In fin dei conti il benessere occidentale degli ultimi 20/30 anni cosa ci ha dato?
Cumuli di rifiuti, inquinamento, schiavitù tecnologica, decadimento della morale comune.
La classe dirigente è solo lo specchio di noi stessi, Berlusconi l'ombra sul muro di milioni di italiani.
E su questi argomenti la posizione di molti è:
io non c'entro, è colpa dei cattivi, sono una vittima.
Ecco sta cosa non mi convince.
Buona impallinatura ...

vigna ha detto...

Mario,

anche se non ne hai bisogno, quoto e straquoto i tuoi interventi, specialmente, quello in cui dici, che ci siamo tagliati da soli il ramo sotto il culo.
Forse, per qualcuno, è più facile dare la colpa ad altri, invece bisogna guardarci allo specchio e accettarne una parte.
Ma, dove son finiti i tre dell'Ave Maria (Hiei, Indo e Franchi)? Non saranno mica tutti e tre insieme sulla spiaggia di Bali, dopo aver shortato sul ns. Euro?
Bona domenica
Vigna

Mario B. ha detto...

Ciao Vigna,
buona domenica anche a te, purtroppo continua a piovere.

ps te mi sarebbe piaciuto averti come vicino di casa per fare delle camminate in montagna assieme!

Anonimo ha detto...

@Alina

Ho letto Fahrenheit 451 di Ray Bradbury quando ero un moccioso e saccheggiavo la biblioteca comunale di tutto quello che era attinente alla fantascienza.

Ai tempi lo catalogai solo come un buon libro di fantascienza, relagandolo in un angolo dei miei ricordi.

Lo feci pure con Orwell 1984.

Oggi ho un brivido nel pensare a quanta lucidità abbiano avuto questi autori.

Stiamo parlando degli anni 50. A quel tempo ci voleva davvero uno sforzo di immaginazione per pensare alla casa-tv e al tracollo di una civilità tra indifferenza e ignoranza.

Fede

Anonimo ha detto...

per mario b.


ottima replica, non ti conosco ma ti il cervello ti funziona...si vede che non sei un "supporter" di una ideologia e conseguenza sei critico ed aperto verso soluzioni esterne.
La mia considerazione deriva da un analisi: la massa è sempre stata controllata attraverso diverse forme di sistema sociale(monarchia,repubblica,dittatura ect ect)...un sistema sociale è obbligatorio perchè il contrario sarebbe il caos/anarchia (assoluta impossibilità di mettere daccordo dalle 2 teste in su).
Non ha senso parlare di oro,terreni ect ect(la massa di distruggerebbe in un nano secondo per arrivare a sfamarsi)....una certezza è arrivare psicologicamente pronti al momento, se i "capi" decideranno di fare collassare il sistema...

giuseppe

Anonimo ha detto...

www.movimentolibertario.it

ELOGIO DELLO SPECULATORE!

di Walter Block

NON CAUSA CARESTIE E CRISI COME FANNO I GOVERNI!



Il Folletto

vigna ha detto...

Ciao Mario,

guarda che, da dove sei Tu (Padova) fino a qui da me, sono 1 ora di macchina, perciò, quando vuoi, mi puoi raggiungere e una camminata in montagna ce la possiamo fare insieme e, al rientro, una bella tagliatina.
Ti aspetto!!!
Vigna

Anonimo ha detto...

Sulla decisione di dotare l'UE di poteri d’emergenza: Morire per l'Euro?
http://www.movisol.org/10news100.htm

Capire perché l’Unione Monetaria Europea ci sta distruggendo (Grecia, noi, e poi Germania e tutti gli altri).
http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=182

m

Felice Capretta ha detto...

Notizia di stanotte: Tunnel sotto la manica chiuso per incendio. Impossibile arrivare in uk con il treno.

Notizia di poco fa: nube(?) islandese di nuovo attiva, probabilmente saranno chiusi molti aeroporti inglesi. Sarà impossibile arrivare in uk con l'aereo.

Restano solo i traghetti per andare in uk.

O per uscirne...

(prendiamo nota)

Saluti felici

Felice

Felice Capretta ha detto...

Falso allarme, corsia nord riaperta, corsia sud ancora chiusa per accertamenti. Si puo entrare ma non uscire ancora per poco :-)

Anonimo ha detto...

in UK vietano i igliett da 500 euro, per motivi i ordine pubblico....
Fra

Anonimo ha detto...

http://santaruina.splinder.com/post/22725959/umorismo-orobico

Mentre le borse salgono e cadono e rimbalzano e crollano ancora, mentre le migliori menti che il continente possa vantare si riuniscono in umidi interrati bui e tempestosi stanziando triliardi e bisfastalioni di euro per salvare la situazione, c'è anche qualcuno che in mezzo al marasma generale non perde il suo personale senso dell'umorismo.
E' il caso dell'orobico dentista Ministro per la Semplificazione Normativa (ministero che già nel nome è un inno alla burla ed alla goliardia), il coordinatore delle Segreterie nazionali della Lega Nord per l'indipendenza della Padania (e qui il buonumore si spreca), che ha proposto una riduzione del 5% allo stipendio dei ministri e dei parlamentari, quale segnale concreto per arginare i problemi del bilancio del paese.

Si tratta sicuramente di una valida proposta, dal momento che è noto come nelle situazioni difficili sia importante mantere alto l'umore delle persone.
Simpatiche boutade di questo genere non possono che allegerire la tensione di questi giorni.
Pare che anche a bordo del Titanic ci fosse stato un membro dell'equipaggio che presentatosi sul ponte con una coppa di champagne abbia utilizzato il bicchiere per raccogliere l'acqua che invadeva la nave e ributtarla in mare.
Molti passeggeri vedendo la scena ne apprezzarono il senso dell'umorismo, e furono comunque grati a quell'ufficiale che aveva portato un po' di allegria in una giornata un po' difficile.

p.s: La storia del Titanic è frutto di fantasia. Quella della dichiarazione del ministro è invece vera.

Grande Santaruina!

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@ Mario
Quello che voglio dire è che in Italia è crollato il potere reale d'acquisto. Questo non per colpa degli speculatori, che non fanno altro che riequilibrare il mercato speculando su ciò che non è correttamente prezzato. Neanche per colpa dei cinesi (o meglio non del tutto), che non fanno altro che fare quello che facevamo noi una volta, ovvero produrre merce a prezzo inferiore agli altri per rivenderla dove i costi sono superiori. Ma perchè è l'Italia che ha perso reale competitività rispetto al resto del mondo. Le cause sono attribuibili alle consorterie politico.social-economiche: le banche e le assicurazioni, che godono di un oligopolio collusivo; i politici, che hanno mal gestito per 50 anni; ecc... ognuno sa benissimo la questione.
Non è colpa di chi acquista a poco, sapendo di avere anche poco, è un suo diritto.
....
La colpa è che ci SIAMO IMMISERITI e ci HANNO FATTO CREDERE DI NO. Come in Grecia, viviamo al di sopra delle nostre possibilità e non ce ne vogliamo fare una ragione, nè nessuno lo vuole riconoscere. Infatti vorrebbe dire riportare tutti con ipiedi per terra, abbassare gli stipendi, ritornare alle lire inflazioneate, non comprare il Q7 ogni 3x2 in leasing, ecc.
Ma ce ne stiamo rendendo conto improvvisamente, tutto d'un colpo, con le conseguenze che ne seguiranno.
Fra

Anonimo ha detto...

@ Mario
scusa ma anche la questione ambientale non mi sembra possa essere tirata fuori adesso che le cose vanno male per noi, mentre quando era l'occidente a sfruttare il mondo sottosviluppato stavamo zietti e ci godevamo il benessere.
Se sono i cinesi a sfruttare le risorse africane è un abuso e se lo fa l'occidente porta cultura e benessere? Certo, la questione esiste ed è anche vecchia come il mondo, ma non mi pare che adesso possa essere utilizzata per protestare. L'asia sta entrando in una fase di sviluppo epocale e l'occidente stà entrando nella decadenza. noi facciamo un asfittico pil + 0,5 annuo e il brasile un + 15%, prendiamone atto e adattiamoci, saranno tempi duri ma se non ce ne facciamo una ragione non affronteremo il problema veramente.
Fra

Anonimo ha detto...

@Fra

Esatto!

http://www.soca.gov.uk/news/225-500-note-no-longer-available-in-uk

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Mi sfugge come mai vietino le 500 €: so per certo di un progetto di legge europeo per abolirle che giace nei casseti di Bruxells da più di un anno.

Ma se fra poco dovranno stampare il biglietto da 1 trilione per il magnum dell'Algida!!!

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Si, ci siamo tagliati il ramo sotto al culo. Ma non perchè compriamo le scarpe cinesi ma perchè a milano l'autostrada passa ancora per il centro della città e un viaggio in camion padova milano costa una giornata di lavoro di un autotrasportatore. Chi sono i responsabili? L'azione umana del consumatore o la mala gestio burocratica - politico - sindacal - affaristica?
Fra

Anonimo ha detto...

@ Folletto
Penso male se dico che fuggire con una valigia di banconote è più facile se circolano ancora i 500 e.?
Fra

lucky luck ha detto...

Ma smettetela!!...
Chi se ne frega di chi ha la colpa ha soltanto bisogno di vendetta.
Profezia, veggenza o intellezione?

http://www.intellezione.com/2010/05/scenari-economici-2010-2015.html

Economia applicata alle conseguenze e dimenticatevi delle cause

Anonimo ha detto...

@Fra

D'altra parte è dal 1 Gennaio 2009 che

If you have any kind of investment in stocks, bonds, equities, securities, or any other kind of electronic money in our US financial system, this information is critical for you to understand. Basically, you don’t own the investments, even though you think you do. Why? Before January 1, 2009, a person could own a physical stock or bond or security or equity certificate in his/her own name.

After January 1, 2009, the system was switched to electronic entry only, still in the person’s name. Then it was switched to the broker’s name only, and from there it was switched and assigned to a company called “Cede & Company” or a variation of that. Now Cede and Company is not a fictitious entity but an actual corporation that the DTCC controls. What is the DTCC? It stands for the Depository Trust & Clearing Corporation. According the Wikipedia, “DTCC is a member of the U.S. Federal Reserve System, and is a registered clearing agency with the Securities and Exchange Commission.” The Fed owns it. This is electronic thievery in disguise.

Quindi dove vuoi scappare?

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Dimenticavo: buon fine settimana

Tutti vendono i debiti PIIGS. Gli interventi BCE un potenziale boomerang

La Banca centrale europea compra massicce quantita' di titoli sovrani dei paesi Club Med sul mercato secondario. Ma la notizia che Pimco, il fondo obbligazionario n.1 al mondo, abbia liquidato in fretta e furia tutti i bond di Grecia e Portogallo, fa pensare che lunedi' non sara' un'apertura facile sui mercati.

Pubblicato il 15 maggio 2010 | Ora 15:21
Fonte: WSI
Commentato: 3 volte
2
0
0
1
4
Non ci siamo
Scarso
Così così
Molto buono
Eccellente
GIUDIZIO
38%
VOTA

*
*
*
*
*

INVIA

STAMPA

NEWSLETTER

SCRIVI A WSI

CONDIVIDI

Per chi segue i mercati finanziari, questo weekend e' di grande tensione. C'e' qualcosa di strano nell'aria e lunedi' all'apertura delle borse nessuno sa cosa possa succedere. Dopo l'ennesimo crollo venerdi' dell'azionario europeo (-4.95%) seguito da un calo molto piu' modesto di Wall Street (S&P500 -1.88%) c'e' la sensazione che i leader (si fa per dire) dell'eurozona stiano per riunirsi per un meeting di emergenza per cercare una soluzione alla questione del debito sovrano dei paesi PIIGS che grava sui mercati come una bomba nucleare inesplosa. Ah no, scusate, questo e' successo lo scorso weekend. Questo sabato e domenica invece...

Anonimo ha detto...

Ma è possibile che ogni volta che si cerca di individuare i responsabili degli errori c'è qualcuno che tira fuori la formula dello "scuradammoce o' passato"?
Individuare i responsabili di questa situazione ha due sicuri risultati:
1- evitare la caccia alle streghe, indicando le VERE cause del problema;
2- smetterla di fare all'italiana, dove nessuno risponde mai di nulla secondo la logica colpevoli tutti innocenti tutti, per cui la giustizia è un orpello. Italico more? basta con questo, non con la esatta individuazione delle cause e conseguente rimozione! la (in)giustizia di qusto paese è uno dei principali motivi per cui si comprano le scarpe cinesi... E' questione di cultura pretendere che la giustizia funzioni quindi fuori i responsabili della mala gestio.
Fra

Anonimo ha detto...

To chi si vede, una pecoretta

http://www.cobraf.com/showimage.php?image=/forum/immagini/R_232396_2.gif

Il Folletto

Mario B. ha detto...

@Fra
spunti interessanti, mi prendo del tempo per la risposte, ma una cosa la devo subito dire:
"Se sono i cinesi a sfruttare le risorse africane è un abuso e se lo fa l'occidente porta cultura e benessere?"

Mai pensato, anzi mi sembra di essere una voce fuori dal coro quando dico che noi occidentali abbiamo delle colpe.
Onestamente mi sembra troppo comodo dire che però la colpa è solo delle classi dirigenti e noi siamo povere verginelle traviate come mi sembra di percepire da quello che scrivi.

Troppo comodo dire che sono solo Berlusconi e company che rubano.
La gente in Africa e nel resto del mondo muore anche per colpa del mio e del tuo tenore di vita.
Ma questa è una verità difficile da accettare.
E' il concetto di "diritti acquisiti", mai nessuno che si domandi se sono sostenibili quei diritti.

Noi occidentali con il nostro stile di vita abbiamo messo seriamente in difficoltà il pianeta.
Il fatto che cinesi, indiani, brasiliani, russi vogliano imitare questo stile di vita gli darà il colpo di grazia.
Loro devono fermarsi, noi non solo dobbiamo fermarci, ma anche fare dei passi indietro.

Ecco una diversa chiave di lettura della crisi.
Lassù hanno staccato la spina prima che si bruciasse tutto.

Niente potrà essere più come prima in occidente, noi siamo le generazioni che si trovano nella fase di transizione.
"Saranno tempi duri ma se non ce ne facciamo una ragione non affronteremo il problema veramente!" (sì concordo pienamente ma non perchè ci sono dei cattivi sopra le nostre teste, ma perchè i cattivi siamo noi e ce lo meritiamo, poi se vuoi possiamo discutere sul fatto che ci sia tra noi chi ne ha combinate di più).

Anonimo ha detto...

@ Folletto
ok, ma oro fisico e contanti ci sono ancora , no?
D'altra parte, l'unico motivo di interesse in questa crisi è quello di preservare i capitale. Per il resto cosa importa, tanto non puoi cambiare nulla di quello che verrà. Tanto vale davvero stare in spiaggia anzichè informarsi, per lo meno te la godi.
Fra

Anonimo ha detto...

La gente in Africa e nel resto del mondo muore anche per colpa del mio e del tuo tenore di vita.

OK, sottoscrivo in pieno, siamo responsbili e non facciamo gli ipocriti.
La colpa è proprio nostra, ma il problema è di non prendersela con il consumatore me con i veri responsabili (votati da noi...loro, per precisione).
Adesso cercano di sviare dai veri responsabili, questo dovrebbe far incazzare.
Fra

Mario B. ha detto...

esemplifico il mio pensiero:
sono convinto che se un africano, un asiatico o un sudamericano medio venissero a casa mia mi guarderebbero con la stessa espressione con cui molti di noi guardano il serpentone di lussuose auto blu quando lo sorpassa in autostrada.
"NON E' GIUSTO"

Noi non siamo il metro di misura della realtà.
Ma ci hanno fatto credere il contrario.

Anonimo ha detto...

i responsabili?

quelli che, anziche' preoccuparsi di controllare e guidare che la vita andasse bene, hanno incastrato i neuroni nel tubo catodico.

tanti sono i responsabili, per questo la soluzione non e' ancora arrivata...

indopama

Mario B. ha detto...

@fra
innazitutto grazie che ti confronti e non mi lasci nel mio brodo, poi anche a me fa rabbia vedere Calderoli dire taglieremo il nostro stipendio (stellare aggiungo io) del 5% quando poi i tagli alle persone normali saranno più feroci ...

Anonimo ha detto...

@mario

"..quando poi i tagli alle persone normali saranno più feroci ..."

eccoli i responsabili, le cosidette persone normali.
i responsabili saranno o ra in grado di rimediare? vedremo...

indopama

alina ha detto...

Le persone "normali" non possono essere in grado di rimediare. Aspettano che sia sempre qualcun'altro a farlo. Qui sta il problema.
Quando parli con una persona che chiami "normale", come si comporta?
A me capita che, se parlo di qualcosa che va al di là di ciò che sentono in televisione, mi guardano con aria compassionevole e scuotono la testa.
Mia figlia mi dice che certe cose io non le posso dire perchè è "ovvio" che non mi capiscano.
Capito ? E' ovvio, cioè è normale !
Vuol dire che sarà normale anche quello che sta per succedere.

Anonimo ha detto...

esatto.

Felice Capretta ha detto...

@ alina

...e se le persone normali fossimo noi, che ci chiediamo dove siamo finiti, in cosa crediamo, chi siamo e dove andiamo?

se fossero loro, quelli che credono alla tv e alle parole delle autorità varie, quelli stravaganti?

;-)

saluti felici

felice

alina ha detto...

@ Felice

Hai già ribaltato il concetto di normalità senza dire niente a nessuno ? :)
Birbante !

Anonimo ha detto...

ahahahah

vabbe' che calderoli e' solo la marionetta che il berlusca impiega sempre per i " ballon d'essais" su cui lui non si vuole sputtanare personalmente ...

ma trovo veramente ridicolo il vostro contorto cercare di dare la colpa alla lega che e' l' UNICO partito che si e' opposto alla trappola dell' euro e che VENTANNI FA diceva sulla "globalizzazione" le cose a cui siete arrivati voi adesso ..:-)

anche in questo ... "italiani siete" ..:-)

ws

Mario B. ha detto...

@ws
la fretta e la troppa sintesi del tuo intervento mi fanno pensare:
ti riferisci ad un altro blog quando parli di critiche alla lega;
se Calderoli che è un dirigente importante della lega è la marionetta del Berlusca, allora tutta la Lega è un teatrino delle marionette i cui fili li tira Silvio B. (non è mio parente per fortuna o per sfortuna).

Porta pazienza ma è quello che scrivi tu ...

L'euro una trappola?
Forse.
Sulla buona fede della Lega che sparava contro l'euro?
Uhm vedremo, la teoria di chi dice che dietro alla Lega ci sarebbe chi parla il tedesco fa pensare ad altro e potrebbe non essere campata per aria.
Il meridione con i P(sIGS e l'euro dei poveri, il settentrione nell'area Euro "tetesco di cermania".

Anonimo ha detto...

consiglio a tutti di leggere questo:

http://www.isaacasimov.it/nextgen.htm

Marco

Anonimo ha detto...

caro mario B
io ho detto quello che PER ME e' calderoli ...

ma calderoli e' uno .. che cosa sia la lega nella sua interezza OGGI e' difficile dirlo ( ma lo vedremo presto ;-))

quello che e' certo , perche' e' storia documentata , e' quello che DICEVA la lega ventanni fa ...

Non piaceva perche' lo diceva le lega ?... pero' e' quello che dite voi OGGI ..:-)

In ogni caso oramai non ha piu importanza.
ws

Mario B. ha detto...

@ws
LEGA
a me ha sempre dato l'idea di un partito di ignoranti che si è trovato a cavalcare l'onda giusta.
Penso a gente come Borghezio e Gentilini, ma i leghisti della prima ora alla Speroni, Pagliarini e Gnutti (il personaggio fu fatto ministro dell'Industria, certo aveva una fabbrica di calci di fucile ...).

Do atto che però è la formazione politica che più ha rinnovato il suo organigramma.
Gente come Cota e lo stesso Zaia lasciano sperare in qualche cosa di meglio.
Certo poi vedi Bricolo capogruppo e ti cascano le palle per terra.
Ma fino a poco tempo fa c'era uno come Gibelli che quando lo sentivo parlare mi aspettavo da un momento all'altro la chiamata alle armi per la decima crociata in terra santa.
Amici con buoni agganci dentro la Lega (ps io simpatizzo per il PD, ma finchè c'è marionetta Bersani nelle mani di D'Alema il mio voto se lo scordano) mi hanno detto che negli ultimi tempi è in corso uno scontro tra i giovani (Cota, Zaia ...) e la vecchia guardia tipo Castelli che infatti è stato trombato alle comunali.
Concordo con te, la Lega sarà tutta da vedere.
Dalla lotta sono esclusi ovviamente Bossi che sembra Donzaucker in Daitarn III, Maroni perchè ormai è ben inserito nel sistema Istutuzionale e Calderoli anche se mi sfugge ancora il motivo ma qualcuno ha detto che l'uomo è più intelligente di quel che sembra.

ps io non sono critico nei confronti dell'euro, lo trovo una buona cosa, tanto che domando:"ma se le Banche d'Affari riescono a mettere sotto pressione un'area come l'UE da 18.000 mld di PIL, l'Italietta con la lira che fine faceva?
Se la succhiavano come un lecca lecca ...

Mario B. ha detto...

@vigna
Non dirlo due volte o ti prendo in parola anche se non sarà semplice, come papà da 10 mesi ho delle responsabilità ora.
Già mi immagino la lunga camminata con annessa piacevole chiacchierata ...

ps però mi fai portare il vino, non voglio venire a mani vuote (lo so che non serve, siete messi bene anche da voi ehehehehe).

Mario B. ha detto...

@indopama
weelà, temevo che a Bali avessero deciso di includere la connessione internet tra i tagli ...

Mario B. ha detto...

@giuseppe
Una volta il mio ex titolare che certi discorsi li faceva già negli anni 90 guardando un senza tetto mi ha detto:"in caso di crollo del sistema lui ha infinite possibilità in più di te di sopravvivere, anzi tu non ne hai nessuna!".

Una cara amica mi ha esposto oggi il seguente concetto:"libertà sì, saper (o imparare a) rinunciare alle cose, ridurre il proprio "sistema" al minimo, magari anche tendere all'autarchia".

Buon sabato sera a tutti e buona "scuola di sopravvivenza"

Anonimo ha detto...

http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?del=20100515&fonte=AGI&codnews=3775149


CRISI: STARK, PIANO SALVA-EURO SERVE A GUADAGNARE TEMPO

Il piano salva-euro da 750 miliardi e' servito solo a 'guadagnare tempo'. Lo sostiene il capo economista della Bce, Juergen Stark sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung. 'E' servito solo a guadagnare tempo, nient'altro' dice Stark. .

15/05/2010 - 20:10

Marco

Giovanni Battista ha detto...

Già, hanno bisogno di tempo....

E per cosa?

Come mai cercano di tenerci buoni-buoni mentre loro... cosa devono fare nel frattempo,prima che la realtà diventi palese? Forse vogliono creare qualcosa per distorcerla? Per giustificarla?

Chi mi sa rispondere, vince un lecca lecca da ritirarsi presso il New World Order Center....


GiBi

alina ha detto...

@ GB
Lo sai già benissimo cosa bolle in pentola.
Creano una realtà e poi danno la soluzione. Creano caos e poi rimettono ordine. Scatenano guerre e poi dirigono paci.
Hanno iniziato dalla popolazione meno incline a farsi assoggettare: la Gracia. L'hanno messa in stato di shock, consegnata nelle mani del FMI. Anche il resto dell'Europa non esiste, non c'è un'unità di popolo, è unita solo da una moneta ed ora si capisce il perchè si è voluta, quindi si può tranquillamente smembrare a seconda di come più aggrada ; è successo già tante volte nella storia. Chi prova ad alzare la testa od ad essere patriota fa una brutta fine, guarda il caso polacco.

Anonimo ha detto...

riguardo alla Lega mi sembra chiaro che quello che dicono e fanno non sia farina del loro sacco, la loro strategia è troppo "fine" e troppo a lungo termine e non posso credere che Calderoli o Bossi ne siano gli unici artefici. La mia idea è che nei primi anni '90 dopo la caduta dell'impero sovietico, la Germania si sia mossa pesantemente in Jugoslavia ed in Italia per agganciare le parti Nord (produttive) di questi due paesi alla locomotiva mitteleuropea. Non scordiamoci che sia Italia e Jugoslavia erano considerate "gemelli diversi" e fino ad allora erano rimastie compatte esclusivamente in funzione strategica di presidio contro il blocco avversario. Ma poi a causa dell'escalation della guerra civile in Jugoslavia e del successivo intervento Nato (=USA) contro la Serbia, resosi necessario per il pericolo che 5 milioni di profughi Kosovari invadessero il vecchio continente, la Germania ha evidentemente dovuto recedere dal portare a compimento la seconda parte del piano, cioè quella relativa all'Italia. Poi l'economia della crescita infinita ha contribuito a mettere sotto il tappeto tutti gli squilibri territoriali per 20 anni, ridimensionando il ruolo tedesco e lasciando mano libera agli angloamericani, che nutrono per l'Italia un interesse di tipo finanziario ed hanno interesse a che rimanga unita avendo per motivi noti una notevole influenza sulla mafia, e quindi di conseguenza sulle leve del potere politico italiano. Ora ci risiamo, è guerra aperta tra Germania e angloamericani e le tensioni tra nord e sud dell'Europa non possono che trovare corrispondenza anche da noi con una analoga tensione nel nostro Paese, visto che al nostro interno includiamo la parte più produttiva d'Europa (la Padania) e l'area più povera d'Europa e criminalizzata al mondo (il Mezzogiorno).

Arsan

Mario B. ha detto...

@Arsan
La tua teoria è verosimile.
Aggiungo da padovano che spero tanto che tu abbia ragione.
Perchè l'alternativa è affondare definitivamente.

Anonimo ha detto...

@ Mario B.
a giudicare dalle "scosse" che stanno avvenendo nella politica italiana negli ultimi mesi direi che il quadro è questo, da una parte gli angloamericani che puntano a fare cadere il governo Berlusconi Lega con ogni mezzo (è evidente l'intervento dei loro servizi segreti nello scoppio dei recenti scandali), dall'altra la Germania che punta ad agganciare la Padania al nucleo duro dell'Europa staccandola brutalmente dal centro e sud d'italia, nel mezzo l'aristocrazia papalina (che non dimentichiamo discende direttamente dai patrizi romani) che punta ad un compromesso che le consenta di sopravvivere. A questo punto, visto che i giochi saranno probabilmente fatti entro il 2011, è la Germania ad avere la "mano" buona, il vaticano è indebolito oltre che dalla presenza di un papa tedesco anche dall'emersione di scandali di pedofilia (con accuse che arrivano guarda caso dalla Germania), gli USA vedono il loro peso scendere inesorabilmente e per ironia tutti gli attacchi da loro condotti contro l'Euro portano come conseguenza il rischio di una divisione del nostro Paese. Identifico i "pupazzi" che si stanno fronteggiando qui da noi in Tremonti e Bossi (referenti dei tedeschi), Fini e d'Alema (referenti USA), Casini (referente del vaticano). E' probabile che a questo punto il vaticano ceda e punti ad un accordo coi tedeschi (quindi Casini punterà a tirarsi dietro i teodem e ad unirsi al governo per far passare le riforme), il che aprirebbe la strada ad un federalismo spinto. Se fossi padovano auspicherei anch'io una rottura (e la conseguente secessione del veneto). Essendo invece emiliano punto invece all'accordo (e al conseguente federalismo), troppa la paura di dover passare per quello che è passata la Croazia.

Arsan

Giovanni Battista ha detto...

@ alina

Concordo su tutto.

Anche perché mi sembra impossibile il contrario, ossia che sia tutta una coincidenza e che sia dovuta a qualcosa di "non voluto".

Qui prodest?

Ovviamente ai soliti.

GiBi

Il Bagatto ha detto...

Abitando nei pressi di Roma ho parecchie notizie di prima mano. L'analisi di Arsan è molto ma molto vicina al vero. Aggiungerei un paio di cose. L'Italia si trova al centro di un gioco molto complesso. La Germania potrebbe mollare il norditalia e rivolgersi (lo sta facendo e alla grande!) alla Polonia (ora che non ci sono più quelli che potevano rompere le uova nel paniere). La Turchia si è molto avvicinata alla Grecia (e l'Italia è alleata fedele di Turchia - e quindi della Russia- ed è stata la prima a dirsi disponibile ad aiutare economicamente la Grecia, con grandi ringraziamenti da parte di quest'ultima). La partita quindi è fluida. Gli USA arrancano e l'Inghilterra con il nuovo governo è in fase di rodaggio. L'aumento di paure volutamente ingenerate negli USA potrebbero essere il prologo ad un nuovo 11 settembre che scompagina le carte. Anche Israele economicamente è a pezzi. E si sa, in tempi difficili cosa è meglio di una bella guerra? Magari contro i cattivi terroristi, sempre utili alla bisogna?

Mario B. ha detto...

@Arsan
Tanto di cappello, il tuo discorso spiega tante cose che stanno avvenendo in questi giorni.
Preciso la mia posizione di padovano: se si riesce ad entrare nell'area di influenza dei tedeschi bene.
Poi se ciò avviene pacificamente meglio.

Anonimo ha detto...

@ Bagatto
Se hai notizie di prima mano sei nel posto migliore per dirle (siamo tra amici). :)
In effetti l'opzione 11 settembre è sempre lì sul tavolo, ma penso che con l'elezione di Obama si sia scelto (almeno fino a novembre 2012) di usare armi finanziarie invece che convenzionali. Poi si sa il 22 dicembre 2012 c'è la fine del mondo, e penso proprio che con un presidente repubblicano la profezia maya potrebbe anche prenderci anche perchè il problema dell'energia diventerà presto impellente complice anche il disastro della BP (che io penso sia stato un sabotaggio orchestrato dalla lobby militare USA). Ed in questo contesto ci sarà da vedere cosa avverrà in Polonia, diventata improvvisamente molto importante per via delle sue sabbie bituminose, alla quale il "destino russo" ha recentemente giocato un trmendo scherzo (a pensare male si fa peccato...).
Però ho idea che all'interno di questo quadro fluido la partita italiana sarà conclusa prima di fine 2012.

Arsan

Il Bagatto ha detto...

Per la cronaca: Cameron, quale primo capo di stato ha incontrato Karzai. E' in corso a Teheran la riunione dei 15 paesi non allineati (il Brasile e la Turchia presenti con i capi di stato, sono d'accordo con la Russia di non far tirare troppo la corda ad Israele ed USA): tra le altre cose firmeranno un bel po' di accordi commerciali. Teheran ha liberato la studentessa francese: in cambio di cosa? Lunedì a livello borsistico, si balla.

Il Bagatto ha detto...

@ Arsan
l'opzione militare è sempre ben presente, in caso di estrema necessità. Per ora, come dici giustamente, c'è il braccio di ferro tra dollaro ed euro: può rimanere in ballo una sola valuta e quella che perde si tira giù tutto il suo popolo (o popoli, in caso dell' euro). Alla finestra stanno i paesi emergenti, Cina in testa. In Italia si sussurra (in quel dei Palazzi romani) che si andrà presto al voto con il Berlusca nella parte del moralizzatore (!). Si apetta che i poveri onorevoli facciano i loro due anni e mezzo per poi avere diritto ala pensione di poche migliaia di euro al mese... In Vaticano è una lotta all'ultimo sangue tra i vecchi di GP II che non vogliono mollare il potere ed i nuobi di B XVI che stanno diventando impazienti (e tra un po' riuscirà il caso Orlandi...). Come ho già detto, faccio volontariato nella CRI e da qualche tempo stiamo aumentando le esercitazioni per eventuali attacchi biologici e/o nucleari, giusto per gradire...

alina ha detto...

Beh, le esercitazioni ormai le hanno fatte un po' tutti ormai, vedi l'operazione "brilliant ardent". Continuano a menarcela col vulcano per avere il pretesto di chiudere gli spazi aerei a loro piacimento.

Il Bagatto ha detto...

@ Alina
queste non sono esercitazioni militari ma esercitazioni di protezione civile fatta con volontari ai quali ovviamente non vengono dette tutte le cose (diverso è il discorso che viene fatto negli incontri più riservati, come quelli tenuti alla scuola centarle dei vigili del fuoco a cui partecipano alti gradi militari). Tra le altre cose si pensa di trasformare la PROTEZIONE civile in DIFESA civile (quindi alle dipendenze del ministero della difesa). L'attacco a Bertolaso rientra in questa ottica (ed in aggiunta il Bertolaso è nipote di un not e potentissimo Cardinale e quindi si rientra nella guerra vaticana...)

Anonimo ha detto...

Lasciate perdere le chiacchiere e comprate oro. Cercate di trovare il Cardinale Gardel. Lasciatevi guidare. Vi porta lui alla corretta visione.

alina ha detto...

La difesa civile diventerà "offesa" civile della serie, dai, vacciniamoli tutti per il loro bene che arriva il superacessoriato virus od il batterio sgagnatore ? :)

Il Bagatto ha detto...

@ Alina
per quanto riguarda la Croce Rossa credo di poter dire che agisce ancora seguendo un'etica che è difficile trovare in altre strutture. La gran parte del lavoro è fatto da volontari come me che non prendono una lira e dedicano il proprio tempo per finalità sociali. A suo tempo ci eravamo preparati per vaccinare la popolazione, se necessario ma siamo stati tra i primi ad esprimere forti dubbi. Infatti praticamente nessuno dei 200.000 volontari della Croce Rossa si è vaccinato. Sai, non essendo pagati siamo liberi di pensare come meglio crediamo. Anche se dovessimo passare sotto la futura Difesa Civile, sempre Croce Rossa restiamo (unico ente accettato ovunque nel mondo, persino là dove non possono arrivare "Medici senza frontiere" ed "Emergency". Ed è tutto dire.

alina ha detto...

Grazie doc :)

Anonimo ha detto...

@ Il Bagatto
già in effetti l'Italia è diventata uno dei punti più caldi di questo conflitto sotterraneo che alcuni commentatori hanno già definito WW3, o le sue avvisaglie. E in Italia è ovviamente Roma il punto caldo nel quale si sta giocando la partita per decidere il nostro futuro assetto, e dove vivono gran parte dei "giocatori". In questo frangente si dice che Berlusconi giri con una scorta che parla russo, penso quindi di essere realista a pensare che falliti gli attacchi destabilizzanti a colpi di gossip (falliti perchè presupponevano che il nostro Popolo avesse una morale puritana che non ha), ora si passi a ben altro tipo di attacco.

Arsan

Il Bagatto ha detto...

@ Arsan
non solo i protettori del Berlusca parlano russo ma pare che il Nostro abbia avuto da Putin una preziosa valigetta contenente numerosi dossier riguardanti nemici ma sopratuuto amici! D'altra parte è notorio che almeno a certi livelli non ci sono santi e tutti hanno qualche scheletro nell'armadio che li rimane fino a quando fa comodo. Per destabilizzare il Berlusca (e quindi la sua cordata) sta partendo un altro attacco, questa volta verso i suoi collaboratori (che evidentemente sono molto meno furbi di lui). Oltre al buon Bertolaso (che ormai è dato per decotto), ci sono anche altri due o tre ministri a bagnomaria. Ecco perchè il Berlusca gioca d'anticipo e si pone come colui che difenderà l'integrità morale della nazione buttando a mare i "corrotti" e proponendo un nuovo patto ai cittadini attraverso nuove elezione (visto anche che il PD non è assolutamente pronto e Fini è attualmente in difficoltà)... (al posto del Bertolaso è pronto Gabrielli, già prefetto dell'Aquila nel dopo terremoto ma sopratutto ex responsabile dei servizi di intelligence). Il Papa, quando parlava del terzo segreto di Fatima, a chi si rivolgeva? e cosa preannunciava?

Anonimo ha detto...

E si il mitico Cardinale Gardel....

Mario Monti nel Corriere della Sega di oggi scive "confidiamo che la BCE riesca ad evitare che gli acquisti dei titoli di stato, ora contemplati dall'emergenza ma contrari al principi dell'unione monetaria, portino all'inflazione"

Da toccarsi i maroni per una buona 1/2 ora.............

Il Folletto

P.S.: http://www.youtube.com/watch?v=QaxrfsxBnOE&feature=player_embedded

Anonimo ha detto...

Un bel commento da un libertario

"Il vero problema sono gli alti deficit di bilancio nei Paesi dell'eurozona", ha detto la Cancelliera alla Sueddeutsche Zeitung, per cui lo scudo di difesa (i 750 miliardi di garanzie degli Stati membri) sono solo una soluzione provvisoria. "

Trichet sottolinea la gravità della situazione: i mercati "non funzionano, come al momento del crack Lehman".


SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il Folletto

Anonimo ha detto...

mi sembra che con questi discorsi stiate contribuendo a creare la vita che vogliono "loro" e non la vostra.

indopama

Anonimo ha detto...

COSA è REALMENTE SUCCESSO DOPO IL CARCK LEHMAN

Riposto un vecchio video del Sen Kranjorski chairman of the Capital Market Subcommittee of the House Financial Services Committee, non uno qualsiasi dei membri del Congresso!

Il 15 Settembre 2008 è successo questo: http://www.infowars.com/rep-kanjorski-550-billion-disappeared-in-electronic-run-on-the-banks/ forse non l'avete ancora capito, ma Trichet intendeva questa situazione....

http://www.congressmankanjorski-economy.com/

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://congressmankanjorski-economy.com/protectingYouFamily/tips.php

http://congressmankanjorski-economy.com/protectingYouFamily/resources/savings.php


http://congressmankanjorski-economy.com/latestnews/

Toh...una capretta...Kanjorski parla di last fall’s financial Armageddon

Non è che questo membro del Congresso e' PLUTO!!!!!!!!!!

PLUTO TI HO SCOVATO, ALTRO CHE UNGHERIA...sei il responsabile della commissione sui mercati finanziari del congresso dell'URSA
(Unione delle repubbliche socialiste americane)

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=pD8viQ_DhS4

L'hanno rimosso ma l'ho trovato!!!!!!!

Tremendous...in 1 ora o 2 550 miliardi drenati fuori dal sistema americano ed hanno chiuso le operazioni sennò uscivano 5,5 trilioni e sarebbe collassata tutta l'economia..

Il Folletto

Anonimo ha detto...

chi si preoccupa della finanza fa il "loro" gioco.

lasciamo andare che se questa finanza non funziona ne faremo un'altra migliore ma la vita e' anche tutto il resto.

pensare tutto il tempo al denaro rende schiavi del denaro e di conseguenza di chi lo controlla.

indopama

Anonimo ha detto...

vogliamo essere liberi dalla schiavitu' del denaro?
allora lasciamo che facciano quello che gli pare che a noi non ci tocca.

noi guardiamo al resto del quotidiano...

indopama

Anonimo ha detto...

@ Il Bagatto
;) già infatti dopo il viaggio "privato" in Russia di Berlusconi, con tempesta di neve e scarlattina al seguito (giusto per studiarsi le carte) stranamente tutti gli attacchi di Repubblica sono cessati. Dopo l'attacco in piazza del Duomo (per me preparato col Kgb) il Berlusca è riapparso in pubblico in Spagna indossando un bel giubbotto blu con la scritta "Russia" (chi ha orecchie per intendere intenda...). Fini è ovviamente l'ultimo tronco messo sulla rotaia del nuovo assetto dell'Italia, ma anche lui non è riuscito allo scopo, può quindi limitarsi ad un'opera di disturbo poco efficace o al limite negoziare condizioni migliori per la resa. Dopo il suicidio del PD causato dalla deriva giustizialista imposta dal "partito del Times" (causata dalla previsione sbagliata della reazione italiana agli scandali sessuali) con la quale Berlusconi ha capito che aria tirava per lui da quando c'è l'abbronzato, ora c'è da vedere cosa farà Casini. Se deciderà di coalizzare attorno a lui tutti i "papalini", prevedo l'uscita dei teodem dal PD e la creazione di un centro cattolico che può dare una mano alle riforme, numeri permettendo. Altrimenti a ottobre 2010 sono 30 mesi di legislatura e si va tutti al voto, la scelta sarà tra un governo Goldman Sachs proteso all'impossibile compito di salvare lo status quo al prezzo di lacrime e sangue e disordini sociali (il che causerebbe inevitabile secessione del Nord) o una delega piena alle riforme a Pdl e Lega. In questo momento la scelta spetta a Casini, attacchi terroristici permettendo.


Arsan

Anonimo ha detto...

Come il Bologna domenica, anche l’euro si è conquistato la sua salvezza. Come il Bologna domenica, anche l’euro sa che giocherà il prossimo campionato nella massima serie, ma con la prospettiva assai concreta di dover soffrire non poco per conquistarsi la salvezza, giacché in formazione hai elementi come la Grecia che – e questo aggrava alquanto il paragone – non potrai cedere nella prossima sessione di calciomercato.

http://carlozucchi.wordpress.com/2010/05/13/crisi-euro-la-colpa-non-e-degli-speculatori-ma-di-governi-e-banche-centrali/

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@ Il Bagatto

come giudichi l'uscita di Napolitano che ha rievocato Ustica e quella di Veltroni che ha parlato di "entità" dietro il terrorismo italiano degli anni di piombo?

Arsan

Anonimo ha detto...

inflationUS

http://www.youtube.com/watch?v=eb1n1X0Oqdw&feature=player_embedded#!

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=an5xcc0LC2o&feature=related

Il Folletto

ste ha detto...

Perchè non andiamo tutti in banca e ritiriamo tutti i soldi dal conto?allora si che ci sarebbe da ridere!

Anonimo ha detto...

@ste

Ci sarebbe da piangere perchè è sufficiente che 1/100 dei correntisti faccia quello che dici tu perchè salti tutto.

E' una questione di LEVERAGE.

Ma non succederebbe nulla perchè arriverebbe immantinente una disposizione mondiale che limiti i prelievi, che ne so, a 500 euro a settimana pro capite...

Il Folletto

Il Bagatto ha detto...

@ Arsan
mi chiedi di Napolitano e di Uolter: io li metterei nel gruppo degli angloamericani, insieme a coloro che ci hanno spinto in questa situazione (Prodi, Ciampi, Padoa Schioppa, Draghi ...) Come dire: occhio a non toccare troppo le "entità" perchè potrebbero risvegliarsi e potrebbero succedere fatti spiacevoli. Inoltre su Ustica forse vi è di mezzo anche la Francia e la Francia ha moltissimo da perdere se l'Italia va a gambe all'aria (vedi gli amorevoli sensi tra Berlusca e Sarkò a furia di centrali nucleari e dell'ingresso della Francia nell'affare del gasdotto del trio Russia-Turchia-Italia). Parafrasando è: ricordare uno per evitare 100

Il Bagatto ha detto...

Il gioco si fa sempre più pesante.

http://paolofranceschetti.blogspot.com/2010/05/anno-zero-puntata-su-servizi-segreti-e.html

Se arrivaimo a questo punto, rischiamo di essere destabilizzati non da problemi economici (gravi ma in qualche maniera risolvibili) ma da problemi di (diciamo) "ordine interno" (il Berlusca che non è stupido ha già da tempo invaso le città con i militari, con la scusa della delinquenza). Come dice giustamente Arsan siamo in piena WW3 e tutto è lecito. Ripeto la mia domanda di poco fa: che voleva dire e a chi si rivolgeva il papa quando parlava del 3 segreto di Fatima?

Anonimo ha detto...

@ Il Bagatto
non voglio fare del cospirazionismo ma anche per me i messaggi in codice che sono stati fatti cadere lì da esponenti del PD negli ultimi giorni (riguardo alle "entità" dietro la strage di Ustica o l'attentato a Falcone o al sequestro Moro) nonchè l'allusione al 3° segreto di Fatima preludono a nulla di buono. Ho paura che l' "entità" voglia sferrare un colpo, e che l'agitazione che si respira sia dovuta a questo.


Arsan

Anonimo ha detto...

Felice il tuo blog vale € 131.857,78

http://bizinformation.org/it/www.informazionescorretta.blogspot.com
Ciao Mike

Anonimo ha detto...

quoto in toto le analisi di Arsan e del dr Bagatto...
E'sempre un piacere leggere i vostri commenti

Sembra che ai piani "alti" stiano combattendo, non so se per finta o per davvero..

ps

Hiei dove sei finito?

Rasenna

Felice Capretta ha detto...

@ mike

ma si, facciamo 200.000 che facciamo cifra tonda :-)



@ folletto, tutti

non so se qualcuno si è accorto di cosa ha postato il folletto.

mi riferisco al video

http://www.youtube.com/watch?v=pD8viQ_DhS4

del parlamentare Kanjorski che nel gennaio 2009 dichiarava che c'e' stata una corsa agli sportelli elettronica nel 2008 e gli account sono stati congelati, garantendo fino a 250.000 usd.

per cosa?

per evitare il crollo (collapse) del sistema economico americano che avrebbe portato nelle successive 24 ore al crollo del sistema economico mondiale, il che avrebbe portato alla fine del sistema economico mondiale così come lo conosciamo.

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

Felice,

la stessa cosa è successa in UK prima della nazionalizzazione delle pricipali banche ed in Germania prima del salvataggio della Hypo che avrebbe fatto diventare illuquidi 900 miliardi di euro di mutui ipotecari garantiti dallo Stato tedesco.

Cioè per quattro volte (compreso l'ultimo bailout europeo) siamo stati al limite per il crollo dell'intero sistema....ma hanno socializzato le perdite.
Il Folletto

Anonimo ha detto...

@indopama

"vogliamo essere liberi dalla schiavitu' del denaro?
allora lasciamo che facciano quello che gli pare che a noi non ci tocca.

noi guardiamo al resto del quotidiano..."

ah, non ci tocca??
se taglieranno le pensioni non ci toccherà??
se taglieranno i servizi essenziali non ci toccherà??
ma fai il favore, il "resto del quotidiano" sarà PESANTEMENTE influenzato da quel che faranno "loro", come li chiami tu.
sarebbe quindi bene che seguissimo le questioni finanziarie, quanto meno per essere preparati se (o meglio QUANDO) arriverà il peggio.
perché non ti riempi la pancia con i pensieri positivi.

Anonimo ha detto...

caro anonimo 16 maggio 2010 14.25

puoi anche riempire la pancia coi pensieri positivi, pero' non lo sai, cioe' non ne sei consapevole.

la vita e' molto di piu' di quello che pensi, solo che se ti fermi un attimo per cercare di capirla allora ti spaventi, ecco che e' meglio correre dietro a migliaia di notizie in modo da tenersi impegnati fuori da se' stessi.

pero' ti posso assicurare che c'e' chi si riempie la pancia coi pensieri, c'e' ma tu ancora non lo sai.

indopama

Anonimo ha detto...

"pero' ti posso assicurare che c'e' chi si riempie la pancia coi pensieri, c'e' ma tu ancora non lo sai."

certo, come no.
buon risveglio, eh.....