domenica 13 febbraio 2011

Rivoluzione in egitto e nel mondo arabo, il punto della situazione



Rivoluzione in egitto e nel mondo arabo, il punto della situazione


Negli ultimi 30 giorni abbiamo assistito alla caduta di due dittature proprio qui di fronte, sull'altra sponda del mediterraneo.

Poichè mi sono state rivolte numerose domande in questi ultimi post sulla rivoluzione in Egitto, rispondo con piacere in questo post e ne approfitto per fare un po' di chiarezza sulla situazione attuale.


Perchè tanto interesse intorno all'Egitto?

Perchè tanta tenacia nel seguire la rivoluzione egiziana? Perchè l'Egitto è un pivot geopolitico, ovvero è una nazione collocata in una area geografica di massima rilevanza strategica.

Infatti, chi controlla l'Egitto controlla:

  • La nazione di riferimento del mondo arabo
E' infatti l'arabo egiziano la koinè del mondo arabo, un po' come l'inglese nel mondo occidentale. L'Egitto è anche la nazione con la storia più antica del mondo arabo e storicamente ha sempre avuto ruolo di guida della regione. Chiunque abbia rapporti con il mondo arabo (specialmente per chi è impegnato in due guerre nei paesi arabi o per chi evoca il terrorismo arabo) ha interesse fondamentale che l'Egitto sia in mani amiche.

  • La nazione del Canale di Suez

E chi controlla il Canale di Suez, controlla il flusso delle merci dall'Asia verso l'Europa.

Se non ci fosse il Canale di Suez, o se fosse chiuso, le merci prodotte in Cina, Taiwan e in Oriente in generale dovrebbero circumnavigare l'Africa per arrivare in Europa, doppiando il Capo di Buona Speranza.

Il che significherebbe moltiplicare il costo del trasporto di un numero imprecisato di volte.

La qual cosa farebbe impennare i prezzi delle medesime merci.

E visto che dal Canale di Suez passano anche e soprattutto le petroliere, si moltiplicherebbe il prezzo del petrolio, e con esso il prezzo della benzina e di conseguenza tutti i costi di tutte le merci trasportate. In altre parole: chi controlla il canale di Suez controlla il livello dei prezzi in Europa.

Gli interessi europei e petroliferi hanno dunque interesse fondamentale che l'Egitto sia in mani amiche.

  • La nazione che garantisce la tenuta dell'assedio israeliano a Gaza
Checchè se ne dica, gli israeliani sono riusciti nel'impresa ben poco lusinghiera di costruire il più grande campo di concentramento della storia, e in più a cielo aperto.

La frontiera di Gaza confina per il 90% con Israele e solo per il 10% con l'Egitto. Ma è dall'Egitto che i palestinesi di Gaza riescono a rifornirsi in modo semiabusivo di quei generi di prima necessità che Israele non fa entrare a Gaza in modo arbitrario e nel pieno spregio del diritto internazionale e delle risoluzioni ONU.

Per il disegno strategico israeliano è dunque fondamentale che chi controlla l'Egitto continui a fare cio' che ha fatto Mubarak, cioè mantenere la frontiera a Rafah sostanzialmente sigillata. Israele ha dunque interesse fondamentale che l'Egitto sia in mani amiche.


Le mani amiche sull'Egitto

Cio' detto, è evidente che ci sono molti interessi convergenti affinche' l'Egitto sia in mani amiche dell'occidente e degli israeliani. L'ex presidente Mubarak è stato proprio un fedele alleato degli interessi occidentali ed israeliani.

Così facendo, tuttavia, ha tradito il suo popolo. Ha curato gli interessi occidentali più che quelli del suo popolo. Ed oltre al tradimento, con la scusa del terrorismo e della sicurezza ha instaurato una dittatura di fatto. Infine ha lasciato che la corruzione si diffondesse nel cuore stesso del suo Paese fino ad infiltrarsi nei più piccoli e remoti anfratti del tessuto sociopolitico egiziano. Dando peraltro il buon esempio.

Mani amiche, già.

Questo incubo è durato 30 anni. Ed in soli 18 giorni gli egiziani lo hanno cacciato via a calci nel sedere.


Un intero popolo si riprende il suo intero paese

Il tutto è avvenuto in modo pacifico e tutto sommato indolore, se consideriamo l'entità delle forze in gioco e soprattutto se consideriamo che quasi la totalità delle vittime e dei feriti sono stati dovuti a due giorni di operazioni coperte dell'ex regime, quando l'ex presidente Mubarak mando' per due giorni le sue squadracce armate a massacrare i manifestanti sulla piazza.

In pratica, un intero popolo ha deciso di riprendersi il suo paese dopo che gli è stato sottratto sotto il naso un pezzo alla volta per 30 anni. Soprattutto, un intero popolo ha smesso di avere paura ed ha deciso di fare quello che solo pochi mesi fa non avrebbe nemmeno osato sognare di fare.


Internet e la rivoluzione 2.0

Non è stata la rivoluzione degli affamati. C'erano in strada persone affamate, ma anche persone con i blackberry e i coletti bianchi, avete visto le foto.

Non è stata nemmeno una rivoluzione degli islamici, perchè nonostante il ridicolo tentativo dei fratelli musulmani di cavalcare l'onda, musulmani e copti erano uniti in piazza e si proteggevano a vicenda durante le preghiere, avete visto le foto.

E così via, tutto raccontato in diretta, non filtrato e senza censura, direttamente dalle persone grazie ad Internet ed ai social media, anche quando internet era stata bloccata dall'ex regime e funzionava solo un ISP e le persone al Cairo rimuovevano le password dai loro router per offrire a chiunque le poche connessioni funzionanti.

Con i vecchi modem analogici collegati su costosissime linee internazionali in dial-up verso linee messe su dagli europei per consentire di aggirare il blocco dell'ex regime. Con Google e Twitter che insieme hanno messo su un servizio che consentiva di lanciare tweet via telefono su linee internazionali, anche qui per aggirare il blocco dell'ex regime.
Abbiamo saputo prima di Al Jazeera della nomina di Suleiman, ed abbiamo visto i primi messaggi che dicevano "i thug ci stanno sparando addosso!" .

Abbiamo dato per primi la notizia che due elicotteri erano arrivati al palazzo presidenziale ed erano ripartiti pochi minuti dopo, probabilmente con a bordo Mubarak, e dopo una mezzora abbiamo dato per primi in Italia la notizia della caduta di Mubarak. Non perchè siamo bravi (siamo stati solo veloci), ma perchè qualcuno era in strada, lì al palazzo presidenziale, era connesso, ed usava bene lo strumento Internet.

Perchè è così: Internet è stato uno strumento eccezionale per raccontare quello che succedeva e far respirare al mondo l'atmosfera di piazza Tahrir, ma non sarebbe mai servito a niente se non ci fossero state le persone collegate in piazza Tahrir, poi al Parlamento, al palazzo della televisione, e infine al Palazzo Presidenziale. A manifestare, a bloccare la strada e poi a farlo sapere a tutto il mondo dai loro smartphone collegati a twitter. Ed il mondo rispondeva, facendo ricircolare i messaggi, così che arrivassero agli altri manifestanti oltre che ai media, e così via.


Ma allora, di chi è stata questa rivoluzione?


Questa è stata la rivoluzione degli Egiziani contro il regime, o almeno così sembra se lo si guarda dall'ottica egiziana.

Ma se la si guarda in modo un po' più ampio, con un minimo di senso strategico,

E' stata una vittoria delle Persone contro il Potere.

Ora naturalmente in Egitto non è finito un bel niente, siamo anzi all'inizio. La battaglia che faceva più paura è stata vinta, ma ora c'e' molto da fare.

Perchè per le ragioni che ci siamo detti prima riguardo alla natura di pivot geopolitico dell'Egitto, è evidente che quei poteri cercheranno di fare tutto quello che è in loro potere per rimpiazzare la persona ma mantenere il Potere. Chiunque potrà essere il nuovo presidente, purchè sia in grado di tradire di nuovo le richieste delle Persone, magari apparentemente assecondandole, e riconsegnare il Potere sull'Egitto in mani amiche.

E probabilmente qualsiasi strategia sarà buona per questo scopo. Probabilmente anche più spietata del semplice schieramento delle squadracce. Mi azzardo ad affermare che molte di queste possibili azioni sono state probabilmente studiate e pianificate per l'Egitto fino dai primi sussulti in Tunisia.

Ora quindi sta alle Persone vigilare affinchè lo straordinario risultato raggiunto in un modo altrettanto straordinario dalle Persone contro il Potere non finisca in modo gattopardesco.

Sta alle Persone tornare in piazza ogni volta che il Potere cercherà di tornare. E tornare a non mollare.

E' possibile? Esiste questa opportunità?


La speranza ed il destino


Molti hanno insistito sul fatto che tutto questo finirà con una gran fregatura per il popolo.

Hanno insistito che i "cattivi" hanno già previsto tutto, anzi, hanno provocato la rivoluzione (ehi, ma non bastava fare fuori mubarak in un attentato magari "islamico" stile Hariri, o con un semplice incidente aereo stile Kaczinski?) , e che ormai l'egitto è caduto dalla padella nella brace perchè ora è sotto il potere militare, che, per inciso, ha sospeso la Costituzione e non si è ancora pronunciato mentre scriviamo (domenica) sulla rimozione dello stato di emergenza.

E' una possibilità, non lo metto in dubbio.

Ma c'e' un'altra possibilità.

Ed è la possibilità che in realtà stavolta le Persone si siano mosse così rapidamente ed in modo così straordinario contro il Potere che questa volta hanno preso di sopresa tutti, americani ed israeliani compresi. Che nonostante mille simulazioni ed analisi e piani preparati in anticipo, si sono trovati milioni di persone in piazza fermamente decise a cambiare realmente e tutte le simulazioni e gli scenari sono andati a farsi benedire.

E così hanno probabilmente sostenuto Mubarak finchè non hanno trovato una soluzione di ripiego, second best, buona per metterci una pezza, ma sicuramente non la migliore.

Nel frattempo, i manifestanti ed un intero popolo fatto di Persone hanno imparato che ad essere uniti ed in pace, ed essere fermi nel proprio proposito, si possono raggiungere risultati che non erano possibili nemmeno nei sogni.
Questo è quello che e' successo ed io credo che quello che abbiamo visto e stiamo vedendo e vivendo nel mondo arabo sia una grande opportunità, forse l'ultima che abbiamo come Persone, per comprendere che il Potere in realtà è davvero nostro e che questo mondo lo possiamo cambiare veramente.


Diamogli una possibilità, a questo mondo

Ora c'e' chi ci crede e chi non ci crede.

Io credo che se vogliamo cambiarlo, questo mondo, ci dobbiamo prima di tutto credere un pochino.

Si tratta solo di vedere il meglio o vedere il peggio.

Chi vede il peggio, per quanto disilluso o indurito dagli insuccessi, è invitato amichevolmente a prosciugare tutta la cantina e poi buttarsi in un fosso. Perchè dopotutto andrà male, no? Quindi a che serve aspettare che le cose vadano più a rotoli di così? Tanto vale godersela e finirla in gloria. Oppure si, ci sarebbe sempre l'opzione bunker con scenario mad max, a fare a pugni per un uovo di gallina, se è più interessante che buttarsi in un fosso. Mhm.

In ogni caso, chi vede il meglio è invitato a crederci, ad unirsi ed a fare tutto quello che è possibile per cambiare, perchè se c'e' una accidente di possibilità di cambiare questo sporco mondo, questa possibilità sta passando proprio adesso proprio sotto il nostro naso proprio in questi giorni.

Tra crisi economica globale, caduta degli USA e dissezione geopolitica globale, questa potrebbe essere la nostra ultima possibilità.

E per la miseria stavolta dobbiamo acchiapparla ad ogni costo.

Saluti felici

Felice Capretta

213 commenti:

1 – 200 di 213   Nuovi›   Più recenti»
Il Bagatto ha detto...

In linea teorico sono d'accordo. Guai a perdere la speranza: non si va da nessuna parte. Però, nel merito della rivoluzione (?) d'Egitto ho qualche dubbio, Innanzitutto i numeri. La gente che è insorta è poca rispetto alla popolazione globale. Durante questi giorni come si è nutrita? Cioè da quali fonti ha avuto gli approvigionamenti? E l'esercito, cosa realmente sta facendo? La prima assicurazione di Obama è stata per loro: non diminuiranno gli aiuti economici per l'esercito egiziano (e quindi per i suoi generali). Mubarak era un militare, ora sostituito da militari. Sicuro che il popolo ha vinto?

Il Bagatto ha detto...

Riguardo ai cambiamenti possibili esperabili. Non credo che in un mondo globalizzato sia facile accontentare non dico tutti ma almeno la maggioranza. La crisi economica la vive il mondo occidentale, mica il terzo mondo (che da sempre è in crisi). Altre popolazioni hanno -per loro fortuna- visioni completamente diverse. Gli intoccabili in India al mattino, quando si svegliano, sono felici di essere vivi e di poter contemplare la natura! Gli intoccabili, dico! Non la casta dei Bramini! Tutto è quindi molto relativo. Quali notizie sono vere e quali finte? Prendiamo, per rimanere terra-terra il caso Ruby. Ma vi siete chiesti come mai la procura di Milano, dopo un anno di indagini, migliaglia di intercettazioni, decine di appostamenti, ecc ecc è riuscita a beccare un solo -dico UN SOLO- imputabile? Allora la Ruby, se è andata a letto con una sola persona non può essere catalogata come prostituta, oppure la procura di Milano è totalmente incapace di indagare (beccare un solo cliente non mi sembra un buon lavoro) oppure l'unico cliente beccato è o fesso o da mettere fuori gioco ...

nottrz ha detto...

Ciao Felice, e grazie per il lavoro che fai con il tuo blog.

Volevo aggiungere due righe sul tema della rivoluzione spontanea, nata dal basso o come lo si vole dire.
Prima di tutto penso che un evento simile abbia bisogno di un qualche tipo di coordinamento. Dove si va, a che ora si parte, tu vai?, e' pericoloso? quanti siamo? ma chi organizza? ecc.
Pensare che cosi' tante persone abbiano visto la situazione in tv e abbiano deciso ognuno per se' di aggiungersi non mi sembra credibile. Magari qualcuno che abita vicino, ok, ma non centinaia di migliaia di persone da altre citta'.
Perche' cmq non andare a lavoro costa, viaggiare costa, ecc.

Quindi chi ha coordinato l'evento? Una possibilita' sono organizzazioni preesistenti: gruppi politici, religiosi, universita', gruppi "pro-democrazia", ecc. Qualcuno che fosse gia' un riferimento per molte persone.

Un'altra e' che l'evento sia stato coordinato pincipalmente via internet, cioe' via facebook e twitter. E questa mi sento di escluderla. Primo perche' ho visto in diverse occasioni quanto questo sia difficile. Secondo perche' la diffusione di internet in nord africa non e' come quella che c'e' da noi: ci sono moltissimi internet cafe', ma poche connessioni nelle case.
Terzo perche', almeno su twitter, non ho visto nessun messaggio di coordinamento: orari dei treni, date, ecc.
Infine di nuovo il coordinamento via internet presuppone che uno abbia gia' un seguito: se ho 20 amici e 5 followers difficilmente un singolo riuscira' a mobilitare grandi masse. E no, 1000 gocce non fanno un mare, ma riempiono un secchio o magari 1000 secchi ma tutti diversi.

Se si crede che proteste/rivolte spontanee possano cambiare le cose andrebbe capito davvero che cosa significhi "spontaneo", e se e' davvero quello che e' successo in Egitto/Tunisia capire quali siano state le vere modalita' operative tramite cui la cosa si e' sviluppata.

Questo sia per gli ottimisti che per i pessimisti ;)

Hiei ha detto...

"Questo incubo è durato 30 anni. Ed in soli 18 giorni gli egiziani lo hanno cacciato via a calci nel sedere."

E senza fare in pratica una cippa!
Bastava scendere in strada e chiedere, "chiedi e ti sarà dato": era tanto semplice! Ad averci pensato prima, eh?

Non mi ci metto neanche, mi sono stufato anche di riproporre i video della Casaleggio Associati (la ditta che "gestisce" Grillo) che presentava il NWO 2.0 col controllo assoluto di ogni individuo via Internet, non vale nemmeno la pena.

Intanto alla fine di questa bella sbocconata non fate caso che in due giorni sono sbarcati 3000 clandestini in larghissima maggioranza tunisini sulle nostre coste: non è che scappano, è che sono così felici della vittoria della gente sul potere che hanno deciso di prendere le barche e fare caroselli per tutto il Mediterraneo.

In fondo hanno vinto i mondiali.

Oh, scusate...è vero: Tunisia (e da domani l'Egitto)? roba vecchia, non interessa e non deve interessare più nessuno.

Potere di Internet e della neolingua: una volta quando il governo, quale che fosse, veniva rovesciato e il potere passava in toto all'esercito si chiamava "golpe militare", basta un giro di twitter e di neolingua da blogger ed è diventato "la vittoria della gente sul potere".

Orwell, che razza di ottimista cazzone che eri...

luigiza ha detto...

@Hiei che scrive:
Intanto alla fine di questa bella sbocconata non fate caso che in due giorni sono sbarcati 3000 clandestini in larghissima maggioranza tunisini sulle nostre coste: ..

E' proprio questo il punto. Io non ricordo di rivoluzioni dove i presunti beneficiari scappano dal paese nella quale avviene.

Felice, credimi senza desiderio di polemizzare, ma cosa intendi in concreto con la frase: abbiamo la possibilità di cambiare il mondo?

Sapete come la vedo e per me quello che Felice chiama possibilità é in realta semplice conseguenza di avvenimenti già accaduti e che stanno manifestando i loro effetti

Anonimo ha detto...

"abbiamo la possibilità di cambiare il mondo?"
Ma è chiaro...l'avvento del NWO!!

Tutto il resto sono chiacchiere. Purtroppo le rivoluzioni dal basso esigono un numero di morti esagerato...basta pensare alle guerre del passato (tra l'altro interamente progettate a tavolino e pilotate successivamente).

Se vi sarà cambiamento in Egitto, non dovranno esserci imposizioni militari, ma sapendo come va il mondo, la gente non deciderà nulla e si affiderà all'ennesimo dittatore di turno...

Massoneria Male Assoluto

@ntimassone

Mario Barbiero ha detto...

"Purtroppo le rivoluzioni dal basso esigono un numero di morti esagerato"

Invece no, ce l'hanno fatto credere, così come ci hanno fatto credere che serva chissà cosa.
Omologazione.
L'unica maniera con cui controlli le masse.
Tutti o quasi che fanno le stesse cose.
Ognuno di noi può abbattare il sistema.
Basta iniziare a vivere in modo diverso rispetto a quello che LORO si aspettano.
Finchè lo fanno 4 gatti è folklore.
Se lo fanno centinania di migliaia di individui il sistema inizia a scricchiolare.
A milioni il sistema crolla.
Il sistema permette a LORO di esercitare il potere.
Ora la massa ha paura che il sistema vada in crisi.
Quindi preferisce tenersi il sistema e invece vuole che al posto di LORO CATTIVI ci siano LORO BUONI.
Insomma se il pastore ti prende a bastonate non ribellarti, prega per avere un pastore più gentile.
Oppure in questo sistema tutto sommato la maggior parte della GGGente non ci sta così male.
In particolare noi italiani che non mettiamo neanche più in discussione il pastore.
Altri paesi se la sognano GGGente così!
Italiani finalmente primi ... in una classifica in cui sarebe meglio non esserci nemmeno!

ah ah ah
parola di verifica
"PRONES"

Gaporion ha detto...

Cosa intendi esattamente per "cambiare questo mondo" e "fare qualcosa"?

Anonimo ha detto...

Una volta:

http://www.crainsnewyork.com/article/20090510/FREE/305109979#

Ora

http://finance.fortune.cnn.com/2011/01/03/2011-year-of-the-bank-run/

Quindi

http://www.businessinsider.com/citi-there-are-no-absolutely-safe-sovereigns-2011-1#

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@FC
Ottimo post.
Innanzitutto ringrazio per la copertura sul tuo blog di quanto successo in Egitto.
Due precisazioni:
1) Il termine “campo di concentramento” mi sembra un po` forte per definire Gaza.
2) Non credo che la sollevazione popolare in Egitto sia stata pianificata da terzi, e non vedo come i militari possano instaurare una dittatura, dopo che Mubarak e` stato cacciato a pedate nel sedere

Gigi

Anonimo ha detto...

http://www.shtfplan.com/headline-
news/san-diego-port-director-
confirms-nuclear-wmd-found-
entering-united-states-
video_02132011

Anonimo ha detto...

http:// www. shtfplan.com/headline- news/san-diego-port-director- confirms-nuclear-wmd-found- entering-united-states- video_02132011

Anonimo ha detto...

Chi vede il peggio, per quanto disilluso o indurito dagli insuccessi, è invitato amichevolmente a prosciugare tutta la cantina e poi buttarsi in un fosso.

Se sei così ottimista perchè prima di scrivere questo post hai attuato la prima parte della strategia alternativa?

g e z

luigiza ha detto...

Da Corriere.it
Migranti,Tunisi: no a uso polizia Italia

13 Febbraio 2011 22:47
(ANSA) - DUBAI - Il portavoce del governo della Tunisia ha giudicato 'inaccettabile' l'ipotesi di dispiegare contingenti italiani in Tunisia per arginare i flussi di immigrazione clandestina. Si tratta di una proposta che il portavoce, parlando in tv, ha definito prevedibile dato che e' stata formulata da Roberto Maroni, a suo dire ministro di 'estrema destra razzista'
.

E ti pareva. Servono altre prove?

Noi cerchiamo legittimamente di difenderci e loro, i satrapi, invece cercano in tutti i modo di tenere aperta la valvola di sfogo.

Anonimo ha detto...

5 punti che fanno capire molto bene il momento in cui viviamo:

dal Bagatto
1- La gente che è insorta è poca rispetto alla popolazione globale.
2- Mubarak era un militare, ora sostituito da militari. Sicuro che il popolo ha vinto?
3- Ma vi siete chiesti come mai la procura di Milano, dopo un anno di indagini, migliaglia di intercettazioni, decine di appostamenti, ecc ecc è riuscita a beccare un solo -dico UN SOLO- imputabile?

da Hiei
4- "Questo incubo è durato 30 anni. Ed in soli 18 giorni gli egiziani lo hanno cacciato via a calci nel sedere."
E senza fare in pratica una cippa!
Bastava scendere in strada e chiedere, "chiedi e ti sarà dato": era tanto semplice! Ad averci pensato prima, eh?
5- Potere di Internet e della neolingua: una volta quando il governo, quale che fosse, veniva rovesciato e il potere passava in toto all'esercito si chiamava "golpe militare", basta un giro di twitter e di neolingua da blogger ed è diventato "la vittoria della gente sul potere".

indopama

NienteEcomesembra ha detto...

Mi rasserena il leggere di questo post, e condivido .
Personalmente sono un po'meno ottimista.
Credo che distacco nell' osservare sia necessario per saper' cogliere la palla. Non credo che possa essere tutto programmato.

Chi sta dietro le quinte ad operare nuove forme di manipolazione di massa adopera un open system, ed è bene imparare ad avere una open mind e
NON credere di saper' inquadrare tutto con facilità , e sopratutto non credere di conoscere troppo bene il NWO. Si rischia di co-crearlo.

Segnalo questo:

Revolution Factory

http://blacklistednews.com/Google%27s-Revolution-Factory%3A%3Cbr-_%3E-Alliance-of-Youth-Movements%3A-Color-Revolution-2.0/12676/0/5/5/Y/M.html

Anonimo ha detto...

anche io non credo che tutto sia programmato nei tempi, penso pero' che la popolazione in ogni nazione non sia preparata e non sappia quali sono i passi da fare per vivere in un mondo globalizzato semplicemente perche' il 99.99% di loro non ci ha vissuto nelle altre nazioni.
ognuno conosce solo il proprio spazio, come si potra' quindi adesso decidere in egitto come comportarsi per vivere al meglio col rresto del mondo se gli egiziani non ci hanno mai vissuto nel resto del mondo?

ecco che invece chi ha un'esperienza globale, l'elite, riesce a dirigere ogni cambiamento e a controllarlo inserendolo in un contesto globale, cosa che, ripeto, il 99.99% della popolazione NON CONOSCE.

quindi cosa accade oggi? che la gente in egitto non era contenta e lo ha dimostrato, adesso pero' non sono in grado di proporre cosa pe rloro e' meglio in un contesto globale e, se scelgono loro da soli, quasi di sicuro faranno scelte inadatte a migliorare la loro vita.
e' il cane che si morde la coda, per stare meglio in questo mondo globalizzato, dove tutto gira e consumiamo cose che arrivano da ogni parte, bisogna conoscerlo per poi fare le scelte giuste.
ma nessuno di noi lo conosce bene tutto, anzi diciamo pure che ognuno id noi fa gia' fatica a conoscere la propria nazione.

quindi la direzione dei cambiamenti (che nel momento possono si essere decisi dalla gente quando si stufa di una certa condizione) non possono che essere diretti da chi conosce tutto il mondo al meglio, cioe' l'elite che tanto odiamo ma che, nei fatti, e' quella con piu' sapere generale.

il passo finale, a mio avviso, non sara' quello di fare la guerra tra cittadini ed elite ma quello di diventare consapevoli che c'e' chi ha un sapere che noi non abbiamo, che questo sapere ci e' utile se lo riconosciamo e se insieme ad esso cercheremo di trovare le soluzioni migliori per una vita che ci piaccia.

non guerra all'elite ma alleanza con l'elite dicendo: voi avete un sapere generale superiore, bene usiamolo insieme pe rmigliorare la vita di tutti, poi di certo a voi ve ne verra' di piu' poiche' avete abilita' superiori ma l'importante e' fare in modo che noi massa non ci muoviamo a vanvera disperdendo le energie in cose che non ci rendono la vita piu felice.

in due le cose si fanno meglio che da soli, tutti insieme ancora meglio.

indopama

indopama

Anonimo ha detto...

io cosa vedo oggi?
vedo la paura di perdere uno status di vita ma non vedo nessuno che pensa se questo status possa essere migliorato.

si parla di picco del petrolio, picco del cibo, problemi finanziari come se tutto stesse per cadere, come se da oggi cominciasse la scarsita'. e perche' la nostra vita deve andare dietro a queste cose?


io penso invece che, se ci mettiemo seduti a pensare un attimo quali sono le cose che nella vita ci rendono felici e quali no e a tagliare le seconde, allora non solo non avremo piu' questa penuria tanto sbandierata ma anzi avremo un aumento del nostro tenore di vita.

occorre impiegare le forze la' dove effettivamente migliorano la vita, non a vanvera come facciamo oggi seguendo un modello di vita che non e' al 100% quello che vogliamo, quello che ci fa stare meglio.

lavorare costa fatica e lavorare per cose che non ci servono e' da stupidi. eliminiamo questa stupidita' e vedremo che le cose andranno molto meglio di quello che pensiamo in questo momento in cui la paura dentro di noi la fa da padrone.

in definitiva, prima di parlare sempre dei dettagli della vita, bisogna stabilirne le basi su cui poi i dettagli andranno a svilupparsi.

cosa vogliamo? quali sono le priorita'?
cambiare ipod ogni volta che ne esce uno nuovo?
non credo sia quello che ci sentiamo veramente dentro... la paura di seguire noi stessi mi sembra oggi il limite piu' grande e la paura che gli altri siano nostri nemici fa il resto. ci porta a scontrarci in continuazione e lo scontro necessita di tante energie che, se le mettiamo li', non le usiamo per fare quello che ci piace.

a meno che scontrasi gli uni con gli altri non sia quello che veramente ci piace fare...

indopama

Il Bagatto ha detto...

assolutamente d'accordo con Indopama, escluso il fatto che le elite difficilmente vorranno condividere la loro visione del mondo con la GGGente ... il cambiamento deve avvenire, secondo me, per piccoli gruppi che poi si aggregano fino a formare una massa critica. Troppa gente non consapevole e con solo la rabbia in corpo, mal diretta, farà male solo a se stessa. Piccoli gruppi? Non è difficile: ci si conosce, si parla, si fanno esperienze in comune, si fanno progetti condivisi, si cresce insieme. Si ritorna all'albore della civiltà. La storia è nata così. Domande banali: fate la spesa in comune per risparmiare? Andate a lavorare usando una sola vettura, invece di una persona-una vettura? Se il vicino ha necessità, lo aiutate? Fate lo scambio lavoro (io ti faccio questo gratis e tu mi restiuisci facendo gratis per me quello che tu sai fare)? Io ho iniziato con 4 gatti ed adesso siamo un bel gruppetto che risparmia qualche soldino, ha rispetto per se e per l'ambiente, si diverte e fa cose insieme. Ovviamente non si vede la televisione (se non a dosi omeopatiche), si pratica sport (non si vede passivamente), si ascoltano i pareri degli altri, ecc ecc Non è assolutamente difficile

Hiei ha detto...

@maiale

"E ti pareva. Servono altre prove?"

Mai servite: che la Lega fosse diretta da un manipolo di maiali razzisti come te era indubbio dai tempi di Calderoli e Borghezio in piazza a urlare di "prendere a calci in culo i cornuti islamici di merda" (testuale) e a fare fiaccolate che "se poi prende fuoco un filo di palandrana non succede mica niente" (testuale, ci sono anche i video su YouTube).

"Noi cerchiamo legittimamente di difenderci e loro, i satrapi, invece cercano in tutti i modo di tenere aperta la valvola di sfogo."

Già, un vero peccato che quando emigravano a milioni gli italiani nessuno abbia pensato di risolvere il problema con un bel bombardamento a tappeto: quanti problemi in meno!

Ricapitoliamo: tu vuoi mettere in uno stato straniero e sovrano le tue forze militari a effettuare operazioni di loro interesse contro la popolazione locale, cioè un atto di guerra in piena regola, lo chiami "difendersi" e ti incazzi perchè il suddetto stato ha qualcosa da obiettare?

Beh, per coerenza direi che a questo punto potremmo fare un esempio con l'Iran, paese sovrano che in linea di massima non ha mai rotto il cazzo a nessuno negli ultimi 2-3 decenni e "civile" nel senso che è in media con gli altri stati del pianeta che si definiscono tali col solo difetto se vogliamo di essere guidato da una teocrazia retrograda dello stesso tipo di quella che c'è in Italia col Vaticano - solo più serie perchè non retta da politici drogati e puttanieri e preti pedofili.

[continua]

Anonimo ha detto...

"cosa vogliamo? quali sono le priorita'? cambiare ipod ogni volta che ne esce uno nuovo? "

Cambiare l'ipod, come altre forme di consumismo, secondo me sono viste come una via per dare un senso alla vita frustrata che la gente è costretta a vivere: code in auto, problemi di lavoro, problemi economici, problemi nella società... si cerca di dare un senso a quello che si è costretti a fare.
Si, "costretti", visto che o sei dentro o sei fuori. se si potesse vivere in modo diverso lo farebbero tutti, la terza via non esiste.
Fra

Hiei ha detto...

L'Iran pur essendo in linea con le leggi internazionali è da anni minacciato costantemente di invasione e bombardamenti anche nucleari da Israele e dalla USA.

A questo punto, dovendosi difendere e sapendo che l'Italia è snodo logistico fondamentale per operazioni militari contro il proprio territorio, visti gli amichevoli rapporti commerciali con l'Italia, ENI soprattutto se ben ricordo, l'Iran avrebbe tutte le ragioni di chiedere una sua presenza militare sul territorio italiano a scopo di sorveglianza ed eventuale contenimento di atti ostili da parte di chi lo minaccia arbitrariamente e costantemente.

E immagino che PER COERENZA, caro maiale, tu non avresti nulla da ridire, giusto?

P.S.: In Iran c'è una ricca comunità di ebrei che ci stanno piuttosto bene, infatti preferiscono Teheran a Tel Aviv, leggi Wikipedia (posto il link a parte per evitare l'antispam): così ti risparmi di inventarti un po' di prevedibili cazzate.

[Nota a margine: i fessi consapevoli li salto direttamente a piè pari]

Hiei ha detto...

Ebrei Iraniani
http://it.wikipedia.org/wiki/Ebrei_iraniani

Ho preso Wikipedia perchè fonte faziosa e mainstream quindi se lo ammettono persino loro...

Anonimo ha detto...

@ hiei
Il problema è che in qualunque altro stato, qualunque!, se sei senza mezzi di sostentamento e un lavoro non puoi entrare. Non possiamo essere noi soli quelli che accolgono quelli che non possono andare da nessun'altra parte, altrimenti finisce che non puoi più girare la sera. Dopo, e solo dopo, nasce il razzismo. Vedi a genova, che hanno vietato mendicare, mentre fanno i comunisti. Qua fanno tutti i fro.i col culo degli altri, poi quando tocca a loro "ma qui è diverso". Il male del paese è l'ipocrisia, togli quella , fine dei predicatori (col culo degli altri -> risolto tutto.
Fra

Hiei ha detto...

Oh! E questa quasi me la perdevo!

"Chi vede il peggio, per quanto disilluso o indurito dagli insuccessi, è invitato amichevolmente a prosciugare tutta la cantina e poi buttarsi in un fosso."

Questa, QUESTA è l'educazione, la civiltà e il civile confronto che vogliamo sui nostri blog! :'D

George Orwell...che simpatico umorista!!

Hiei ha detto...

@Fra

"Il male del paese è l'ipocrisia, togli quella , fine dei predicatori (col culo degli altri -> risolto tutto."

Già, comodo fare 'sti discorsi adesso che non c'è più bisogno di muratori e operai da sfruttare, rigorosamente tutti clandestini quindi ricattabili e sfruttabili meglio.

Vogliamo non essere ipocriti? Poniamo fine al colonialismo, che prosegue tuttora anche se ipocritamente travestito e alle ingerenze dei nostri paesi, delle multinazionali e via dicendo in quei paesi, causa prima di guerre e fame e di conseguenza della fuga dei disperati.

DOPO si potrà avere tutte le ragioni di chiudere le frontiere con la forza.

Ma naturalmente, se vai bene a guardare certi documenti dell'ONU desecretati vedi che l'immigrazione di massa di milioni di persone era pianificata dagli anni '70 dai "soliti noti", tanto per cambiare...allora è nato prima l'uovo o la gallina (o il maiale in questo caso)?

Anonimo ha detto...

@hiei

forse ti è sfuggito che lo stile "capretta" è sempre molto ironico, ma MAI maleducato.
certo, per chi sa cogliere naturalmente...

non sai più a cosa attaccarti pur di dar noia a felice.
sei tu che fai tristezza e non i "fessi consapevoli"!

annalisa 2

Anonimo ha detto...

@ hiei
l'ipocrisia non è il colonialismo, che chiunque onesto con se stesso sa benissimo che c'è. l'ipocrisia è:
1. pensare che se non ci fosse questo colonialismo non ce ne sarebbe un'altro, perchè in 5000 anni il più forte fa le regole, che piaccia o no (questo non lo giustifica, ma rende più realista il discorso, per evitare utopiche minchiate!);
2- dire che non c'è, far finta che non ci sia o lamentarsi che c'è e poi ciucciare dalla tetta di quel colonialiamo: questo è proprio il fondo del moralismo ipocrita.

tutti quelli che accendono il gas del loro fornello alle 13.00 di oggi è perchè stanno sfruttando l'algeria. se la casa è calda è perchè stiamo sfruttando la ...?
i muratori rientrano tra quelli che hanno un lavoro, sono contenti di averlo e non si sentono sfruttati (non più di me sul lavoro, epr intenderci). prendono semplicemente per quel che fanno, come tutti.
Se sfruttarli vuol dire non garantire le norme di sicurezza, questo non c'entra in questo discorso, è solo una norma che non viene fatta rispettare.
Fra

Anonimo ha detto...

@ hiei
mi spieghi la linea di demarcazione tra un lavorato sfuttato e uno non sfruttao, secondo la tua filosofia?
Fra

Hiei ha detto...

"mi spieghi la linea di demarcazione tra un lavorato sfuttato e uno non sfruttao, secondo la tua filosofia?"

Per un periodo ho lavorato alla Riva Acciaio, dove gli italiani venivano assegnati in posti quali la squadra di controllo e alle presse (dove i suddetti italiani solevano dichiarare "qui i nergi non ce li vogliamo": testuale, poi nel turno di notte spesso dormivano e s'incazzavano se li svegliavi facendo il tuo lavoro) mentre gli extracomunitari venivano assegnati all'elettrosaldatura delle reti in acciaio, in un ambiente saturo di polveri e totalmente non a norma con una aspettativa di vita di 15 anni.

Per essere terra-terra.

Anonimo ha detto...

in poche parole, l'egoismo e' ancora predominante, ognuno pensa al proprio angolino e di quello che succede un metro piu in la' non ce ne frega niente.

ma l'egoismo si puo' cambiare per legge?

e' una cosa che e' la' fuori?

o e' una cosa che sento solo dentro di me e non so come sia fatta e da dove provenga?

io credo che poi possiamo fare si tutti i discorsi che vogliamo ma alla fine non e' scrivendo tante frasi su dei pezzi di carta che risolveremo i nostri problemi di fondo poiche' questi sono dentro l'animo umano e finche' non ci metteremo di impegno a voler conoscere meglio l'animo umano rimarremo tali e quali a oggi:

tante oche starnazzanti, ognuno con la propria verita' preconcetta nata dal seguire l'input di turno, niente che esca da quello che ci sentiamo noi come personalita', sempr ead indossare una maschera per la paura che gli altri non ci accettano per come siamo.

e a forza di fingere abbiamo costruito una finta vita felice. se ci piace cosi'...

indopama

Anonimo ha detto...

@ hiei
si ma mi pare che tu parli di due cose:
- sfruttati come sottopagati
- sfruttati come lavoratori non a norma.
il secondo caso mi pare non vada neppure discusso, i lavoratori devono lavorare secondo le norme di legge. se queste non sono rispettate (come non lo sono!) l'unica considerazione è che la legge va fatta rispettare. Come conseguenza si dovrebbero chiudere la metà delle aziende del nord e il 90 di quelle del centro sud (ilva di taranto e porto marghera in testa). quanta ipocrisia c'è in questo? ma qui gli extracomunitari non c'entrano.
Fra

Anonimo ha detto...

quindi, scartato il secondo caso, se per sottopagati si intendono pagati "troppo" poco. è qui diventa difficile , francamente, stabilire quando poco è sfruttamento, perchè si finisce anche qui nell'ipocrisia.
Fra

Anonimo ha detto...

@ indopama
in poche parole, l'egoismo e' ancora predominante

E per fortuna! il mondo gira con l'egoismo, perchè senza quello finiremmo come a cuba!
è per l'egoismo del chirurgo che mi salvano la pelle perchè qualcuno che lavora per amore dura 2 giorni...
Fra

Anonimo ha detto...

@Fra
ma perche' secondo te i lavoratori devono lavorare a norma di legge (cioe' com'e' scritto su di un pezzo di carta deciso da qualcuno che non era quel lavoratore) e non invecee come si sentono di fare loro in quel preciso momento?

siamo sicuri che lavorare a norma di legge ci renda felici?

se no, cos'e' che inseguiamo nella vita? cosa vogliamo che non abbiamo ora?

faccio queste domande per cercare di capire se stiamo esprimendo i nostri pensieri liberamente oppure seguendo uno dei tanti preconcetti del momento.

a me sembra di capire dai tanti commenti che ci si muove nel buio piu' completo poiche' praticamente nessuno ha un'idea (anche di massima) di cosa veramente (che e' quello che sente lui dentro) vuole nella vita.

indopama

Anonimo ha detto...

@Fra

costruendo la vita avendo come base l'egoismo abbiamo la situazione odierna, quindi se va bene l'egoismo dobbiamo ammettere che la vita oggi e' perfetta.

ognuno pensa solo a se' stesso per cui ognuno in genere avra' tanto quanto le proprie capacita' gli permettono di avere.

il ricco e' ricco perche' molto piu' bravo del povero a soddisfare il proprio egoismo.

il povero e' povero perche' non e' capace abbastanza di soddisfare il proprio egoismo.

di chi e' la colpa quando si vive con le leggi della giungla? nessuna colpa, se si assume questo principio di base (l'egoismo) come asse portante nel costruire la nostra vita allora oggi abbiamo una vita perfetta.

e se vogliamo pensare oltre, proviamo a pensare dove si trovi l'egoismo, questa cosa tanto potente da costruire una societa' come pare a lui...

indopama

marcoravelli ha detto...

"ma perche' secondo te i lavoratori devono lavorare a norma di legge (cioe' com'e' scritto su di un pezzo di carta deciso da qualcuno che non era quel lavoratore) e non invecee come si sentono di fare loro in quel preciso momento?"


Infatti dovrebbe essere proprio così,
e sempre in ossequio a questo ragionamento,
perchè un imprenditore dovrebbe tenersi dei lavoratori che fanno ciò che vogliono proprio come prescrive la legge?

Dovrebbe sentirsi libero di sostituirli, come e quando gli pare, con lavoratori che abbiano un inclinazione maggiore a quel determinato tipo di lavoro.

Anonimo ha detto...

alla fine ognuno nel posto migliore per lui.
:-D

luigiza ha detto...

@Hiei
Ricapitoliamo: tu vuoi mettere in uno stato straniero e sovrano le tue forze militari a effettuare operazioni di loro interesse contro la popolazione locale, cioè un atto di guerra in piena regola, lo chiami "difendersi" e ti incazzi perchè il suddetto stato ha qualcosa da obiettare?

Al solito interpreti a tuo modo.

Lo stato straniero invia o lascia che i suoi vemìngano a casa mia senza essere invitati, QUINDI io mi offro di aiutarlo (e non impongo) con le mie forze di polizia per arrestare i flussi da me stato sovrano non graditi.

Comunque é fatica sprecata cercare di ragionare con te.

luigi ha detto...

"@Fra
ma perche' secondo te i lavoratori devono lavorare a norma di legge (cioe' com'e' scritto su di un pezzo di carta deciso da qualcuno che non era quel lavoratore) e non invecee come si sentono di fare loro in quel preciso momento?"

Ehem, immagino che i raccoglitori di pomodori di Sarno siano felicissimi di lavorare a quelle condizioni, i lavoratori della Thyssen se la sentivano proprio di lavorare su una linea in dismissione sulla quale non si facevano più gli investimenti di sicurezza previsti in quei fogli di carta... tutti i cococo, partite IVA surrettizie etc. non vedevano l'ora di liberarsi di tutti gli orpelli dei contratti nazionali di lavoro e di poter lavorare per uno stipendio da fame e senza nessuna garanzia... No dico, ma ci siete o ci fate?

Fabrizio ha detto...

prima gli schiavi bisognava deportarli,
ora vengono di loro spontanea volontà e a loro spese.

Anonimo ha detto...

@ indopama
"siamo sicuri che lavorare a norma di legge ci renda felici? "

questa le supera tutte, ma ti sei letto di cosa parlavamo?

cosa c'entra essere felici con il lavorare a norma di legge?
bho! evito di farmi coinvolgere nell'ennesimo predicozzo
Fra

Anonimo ha detto...

PS: si, si dovrebbe lavorare a norma, e non come ci si sente, perchè o si segnala ai legislatori che stanno scrivendo alla cazzo (tradotto: con ipocrisia, senza la volontà di far rispettare le leggi) o le si accettano e si rispettano.
Se in cantiere devo girare col casco, lo metto.
non vedo dov'è il porblema.
Fra

Hiei ha detto...

@maiale, sempre più maiale

In pieno delirio:

"Lo stato straniero invia o lascia che i suoi vemìngano a casa mia senza essere invitati"

Notoriamente, gli individui non sono nemmeno più bestiame, sono oggetti che lo "Stato" (che è bbuono) invia per posta.
Ottimo inizio.

"QUINDI io mi offro di aiutarlo (e non impongo) con le mie forze di polizia"

Che generosi che siamo noi italiani, che generosi che siamo...aspettiamo felici richieste da tutto il mondo per mandarci i LORO militari per "aiutarci a fermare il flusso di mafiosi", altra merce che in passato abbiamo felicemente esportato in lungo e in largo.
Non avrai nemmeno in questo caso NIENTE in contrario, per coerenza, giusto?

"per arrestare i flussi da me stato sovrano non graditi."

A saper leggere: evidentemente ci sono anche i flussi graditi se ci sono quelli non graditi.
Ma sono d'accordo: basta con questi extracomunitari che vengono a fare il cazzo che vogliono a casa nostra! Cominciamo a sparare senza tanti complimenti agli americani e agli israeliani ce vogliono entrare nel nostro paese a fare i loro porci comodi!
Non è meraviglioso come sostituendo in maniera pefettamente legittima un paio di parole (fino a prova contraria americani e israeliani sono extracomunitari, no?) e tutto appare in una luce nuova?
Poi stupisciti se ti chiamo maiale razzista quando ne fornisci prova su prova...cosa che a Capretta va benissimo: i maiali razzisti e guerrafondai sono bene accetti, purchè educati!

Anonimo ha detto...

Se veramente, come dici tu Felice, gli Egiziani hanno capito cosa è il potere e da che parte sta , vorranno certo liberarsi dalla cleptocrazia che da secoli l'occidente ha perpetrato ai loro danni.
Se veramente poi hanno chiaro il concetto che il loro aguzzino è nudo perchè il suo vecchio vestito di carta straccia è finalmente marcito, vorranno tenersi tutte le loro risorse che, si sa, scarseggiano alquanto.
Anche Gheddafi si sta sbracciando in tal senso prima che se lo cucinino "alla Mubarak" anche lui.

Mario Barbiero ha detto...

Momento buono per manifestare in Italia
Cartucce difettose, la Polizia è senza munizioni
http://www.repubblica.it/cronaca/2011/02/14/news/polizia_cartucce-12437241/?ref=HREC1-9

marcoravelli ha detto...

@HIEI,

Le affermazioni di Luigiza ma anche le sciocchezze di Altri sono in sostanza il motivo principale per il quale il Liberalismo non riesce a prendere piede:

Si tende a percepire la Propria libertà migliore di quella altrui ed anzi quest'ultima la si considera una minaccia.

Mario Barbiero ha detto...

EGITTO
Giallo sulla sorte di Mubarak
"E' in coma"

poveri egiziani, oltre al danno anche la beffa ... aspettavano qualche settimana ...

Hiei ha detto...

"Le affermazioni di Luigiza ma anche le sciocchezze di Altri sono in sostanza il motivo principale per il quale il Liberalismo non riesce a prendere piede:"

"Si tende a percepire la Propria libertà migliore di quella altrui ed anzi quest'ultima la si considera una minaccia."

Diciamo che il concetto di libertà dà molto fastidio ai dementi che pretendono di controllare il mondo e mandare in giro babbei che spacciano cazzate sotto falsa bandiera per provocare il rigetto verso questi concetti scomodi.

Ma questo non spiega perchè tu senta il bisogno di tediare me se dico "culo" mentre non hai mai avuto nulla da ridire quando il maiale ha fatto le sue sparate razziste o incitato alla pulizia etnica (te lo ricordi lo "speriamo in un nuovo Pinochet per l'Egitto", vero?).

Hiei ha detto...

@Marcoravelli

Non chiedermi per quale imprecisata ragione ma ho scambiato il tuo commento per uno di Capretta.

Vale quanto detto, ma per il giusto destinatario...

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@hiei
@marcoravelli

questo è un blog libero, che vive grazie alla possibilità di esprimere , le propie opinioni.
esprimere ciò che pensiamo, vuol dire confrontarsi, permettere a tutti di portare il propio pensiero.
ogniuno di noi, scrive per cosa conosce.
nel leggere, nel confrontarsi, si possono apprendere nozioni.
si può imparare dagli altri.
ma non capisco il vs accanimento ad attaccare sempre tutto e tutti.

e, tu, hiei, ti reputi superiore e migliore di tutti?

non lo sei; poichè se tu, avresti un po di grandezza, non ti saresti mai rivolto contro gli altri, nel modo in cui ti comporti.
se vuoi trovare rispetto, porta rispetto.

anche tu, che critichi chi comanda, ti comporti in maniera diversa verso i tuoi simili?
ricorda, da ogniuno di noi, nasce il vero cambiamento, e sono sempre i fatti che determino chi siamo noi.
franco

Anonimo ha detto...

@ indopama
l'egoismo è l'unico fattore che regola questo pianeta. negarlo o fare prediche fa parte dell'utopia che puoi decidere di non negarti per giustificare l'esistenza, ma ciò non cambia i fatti.
Ora, e come già scritto alla noia, se vuoi fare una analisi razionale macro economica, parti dai fatti e pala di quelli, se vuoi predicare l'amore panteista, avanti con le utopie. a ognuno il suo.
ma mescolare le due e confondere l'analisi razionale con le tue utopie è malafede da predicatore.
Fra

Anonimo ha detto...

@ hiei
non hai ancora definito cosa vuol dire per te "sfruttare" un lavoratore (che lavori in un ambiente a norma di legge - anche se non necessariamente felice secondo indopama).
Fra

Anonimo ha detto...

@ fra

"E per fortuna! il mondo gira con l'egoismo, perchè senza quello finiremmo come a cuba!
è per l'egoismo del chirurgo che mi salvano la pelle perchè qualcuno che lavora per amore dura 2 giorni..."

A quanto mi risulta CUBA dispone di ottimo servizio medico, ma a parte questo, a giudicare da ciò che scrivi, hai una visione del mondo molto triste.


@ ravellik

"...perchè un imprenditore dovrebbe tenersi dei lavoratori che fanno ciò che vogliono proprio come prescrive la legge?

Dovrebbe sentirsi libero di sostituirli, come e quando gli pare, con lavoratori che abbiano un inclinazione maggiore a quel determinato tipo di lavoro."

Già..., "sostituirli".

Siamo veramente al delirio (:D).

guru

Anonimo ha detto...

@hiei
"Non chiedermi per quale imprecisata ragione ma ho scambiato il tuo commento per uno di Capretta."

la risposta è talmente banale che non capisco come uno intelligente come te non ci arrivi da solo...

Anonimo ha detto...

@Fra
"Ora, e come già scritto alla noia, se vuoi fare una analisi razionale macro economica, parti dai fatti e parla di quelli, se vuoi predicare l'amore panteista, avanti con le utopie. a ognuno il suo.
ma mescolare le due e confondere l'analisi razionale con le tue utopie è malafede da predicatore."


quindi i sentimenti, le emozioni, l'amore, la paura, ecc. sono tutte cose che non esistono nella tua vita?

o hai paura di parlarne perche' ti accorgi che sono proprio queste cose quelle che determinano le tue scelte?

la pubblicita' su cosa si basa forse? e l'informazione in genere?
stai facendo finta che non esista la parte principale di te stesso, tu non sei solo logica e matematica.

e' infatti proprio la paura di essere se' stessi che ha creato questo tipo di mondo (che io non giudico comunque negativo), e' quando ti fidi piu' degli altri che di te stesso che vai alla ricerca di punti di riferimento, di regole per la tua vita.

le regole sono gia' dentro ognuno di noi, il fatto e' che abbiamo paura di conoscerci.

qualcuno potra' contestare che non ci sono le regole dentro di noi.

primo, quelle che abbiamo messo sulla carta erano comunque sempre solo regole che sono uscite da dentro qualcuno di noi.

secondo, guardiamoci bene prima di dire che non ci sono (e bisogna usare quelle della sQuola austriaca)... :-D


@marcoravelli
anche tu non sei solo logica e matematica!!!

indopama

Anonimo ha detto...

Tocca al Bahrain?
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2011/02/14/AR2011021400401.html?hpid=topnews

Steinbeck
How can you frighten a man whose hunger is not only in his own cramped stomach but in the wretched bellies of his children? You can’t scare him–he has known a fear beyond every other.”
http://www.zerohedge.com/article/guest-post-grapes-wrath-2011

Fra

Anonimo ha detto...

sulla frase:

Dovrebbe sentirsi libero di sostituirli, come e quando gli pare, con lavoratori che abbiano un inclinazione maggiore a quel determinato tipo di lavoro.

sono d'accordo, anche se io metterei da parte questa maniera di scontrarsi sempre l'uno con l'altro. direi piuttosto che lavoratore e padrone possono benissimo mettersi d'accordo, il padrone dicendogli che lo consiglia di smettere perche' non e' portato per questo mestiere, il lavoratore senza impuntarsi deve cercare di capirlo dopodiche' finche' non trova un altro lavoro sta li' dov'e'.

se io fossi il padrone e il lavoratore per esempio mio fratello, cosa farei?
lo caccerei a calci in culo?
no, insieme cercherei di capire la situazione e, se non lavora bene, proverei di aiutarlo (per quel che posso, magari indiretttamente) a cercare quello che fa per lui.

l'unica differenza oggi e' che non riusciamo a vedere tutti gli altri uomini alla stessa maniera in cui vediamo uno della nostra stessa famiglia.
da questo modo di vedere la vita scaturiscono poi tutti i 10.000 dettagli su cui vi perdete quotidianamente in chiacchere che NON portano assolutamente da nessuna.

indopama

Anonimo ha detto...

parte.

:-D

Anonimo ha detto...

@ Guru
A quanto mi risulta CUBA dispone di ottimo servizio medico."

vorrei vederti se dovessi decidere... ti assicuro che per loro (non per i turisti con i sghei) non funziona... basta con ste panzane, li in questo periodo non hanno neanche da mangiare e, mi dicono ben informati, sono sull'orlo della rivoluzione del pane. ps: hanno gli autobus cinesi, che si sono comprati tutto il comprabile. l'unico che sta bene è fidel. ecc... faremo una puntata a parte.

@ indo
quindi i sentimenti, le emozioni, l'amore, la paura, ecc. sono tutte cose che non esistono nella tua vita? o hai paura di parlarne ..."

Ma per favore..... esistono anche per me, ti voglio rassicurare, anche senza il tuo contributo meditativo buddo-zenista .... ma io stavo parlando di una analisi (senza scadere nel soggettivo, dove si chiude tutto col volemose ben) della visione marxista di hiei e qui l'amore che io riservo al mondo non c'entra un belin...

Fra

Anonimo ha detto...

se io fossi il padrone e il lavoratore per esempio mio fratello, cosa farei?
lo caccerei a calci in culo?

Si, perchè fare beneficienza invece che impresa ha sempre portato a fallimenti! e solo un'azienda che funziona da lavoro, un'azienda che fallisce lascia a casa la gente.
E' ora di rimettere i piedi per terra, facendo beneficienza si fa spesso del male. se un dipendente non ha volgia di lavorare o vuol farlo "solo alla sua maniera" meglio che stia a casa. non esiste il mondo utopico di indopama e bisogna provare a gestire un'azienda prima di parlare, altrimenti si fa presto a sparacchiare.
Fra

Hiei ha detto...

@franco

Davo un'occhio a vedere che non fosse venuto fuori un malinteso con "Ravellik" (?) e sono inciampato in questo:

"e, tu, hiei, ti reputi superiore e migliore di tutti?"

No, ritengo la larga maggioranza che vedo in giro largamente inferiore ai livelli minimi di decenza, che è MOLTO DIVERSO.

"non lo sei; poichè se tu, avresti un po di grandezza, non ti saresti mai rivolto contro gli altri, nel modo in cui ti comporti."

Aspettarsi di trovare un nesso logico nei tuoi assiomi è sempre come aspettare Godot, naturalmente.

"se vuoi trovare rispetto, porta rispetto."

Ma chi lo vuole il rispetto di cialtroni che mi fanno schifo, dimmi?

"anche tu, che critichi chi comanda, ti comporti in maniera diversa verso i tuoi simili?"

Mai schiavizzato nessuno, mai falsificato moneto, mai corrotto e tante altre cose, quindi sì, mi comporto in maniera assolutamente diversa.

Per te e gli altri spacciatori di S.C.A.Z.Z.O. vale il solito di scorso: pretendete di romper le balle a me con la vostra moraluccia ipocrita e non avete MAI niente da dire ai razzisti che incitano al genocidio e alla pulizia etnica oltre che a raccontare balle colossali nel più fetido e ipocrita dei modi.

A buon intenditor poche parole.

Hiei ha detto...

@Fra

"della visione marxista di hiei"

MARXISTA???? :'D

Maledizione, non voglio leggere tutte le boiate di commenti per capire questa da dove cavolo salta fuori!! :'D

Mi hai regalato un sorriso: questa è veramente nuova...marxista...ma LoL! :'D

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@hiei

"Mai schiavizzato nessuno, mai falsificato moneto, mai corrotto e tante altre cose, quindi sì, mi comporto in maniera assolutamente diversa."

credi che ci sia differenza tra chi schiavizza,(come dici tu), e te che aggredisci.
entrambi non avete rispetto.
da come ti comporti, se tu saresti in un posto di comando, ci sarebbero pochi uomini liberi.
saresti il motivo di una rivoluzione.
almeno per come sono io.
vedi ,capisco tutto, rispetto tutto,ma tutti e tutto devono stare lontano da me.
la faccia ,la mattina, me la lavo da solo.
con questo ho finito.
franco

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@hiei

"Mai schiavizzato nessuno, mai falsificato moneto, mai corrotto e tante altre cose, quindi sì, mi comporto in maniera assolutamente diversa."

credi che ci sia differenza tra chi schiavizza,(come dici tu), e te che aggredisci.
entrambi non avete rispetto.
da come ti comporti, se tu saresti in un posto di comando, ci sarebbero pochi uomini liberi.
saresti il motivo di una rivoluzione.
almeno per come sono io.
vedi ,capisco tutto, rispetto tutto,ma tutti e tutto devono stare lontano da me.
la faccia ,la mattina, me la lavo da solo.
con questo ho finito.
franco

Anonimo ha detto...

@Fra
"se un dipendente non ha voglia di lavorare o vuol farlo "solo alla sua maniera" meglio che stia a casa".

sono d'accordo, alla fine sara' il padrone ad avere l'ultima parola poiche' evidentemente se lui e' il padrone e' perche' sa fare assai bene quel lavoro.

del resto anche io a mio figlio prima dico le cose in una certa maniera, poi, se proprio non capisce, gli arriva un calcio nel sedere. anche questo e' un modo di comunicare, a volte il migliore.

quello che critico e' questo modo di creare sempre in partenza uno scontro tra due poli.
il discorso parte con gia' due parti che si devono scontrare, se tu sei un operaio allora addosso al padrone e viceversa.

io non capisco, non sono forse tutti sulla stessa giostra?

riuscirebbe l'operaio da solo senza padrone a fare quello che fa ora?

e il padrone senza operai?

io non ci vedo nessuna divisione, siamo tutti sulla stessa barca, ognuno a fare il lavoro che piu' gli compete.
e poi, porca miseria, se ci beviamo il cervello a guardare l'isola dei famosi nr.3640680, non possiamo dopo lamentarci della nostra condizione...

se queste trasmissioni idiote sono quelle che fanno il pieno di ascolti allora ci deve essere un bel branco di ****** al mondo e se guardiamo i numeri non possono essere solo quelli dell'elite che le guardano.
parliamoci chiaro, siamo un bel branco di *******, cosa potremmo pretendere di piu'?

abbiamo anche troppo per quello che siamo capaci di fare.

indopama

Anonimo ha detto...

@ hiei
Mi hai regalato un sorriso: questa è veramente nuova...marxista...ma LoL! :'D

Avrò capito male... meglio così, tasti rispermiati
Fra

Massimo Battello ha detto...

Domanda per Felice:

per favore un occhio e un commento a questo articolo di G.Chiesa?

http://www.megachipdue.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/5628-e-di-twitter-e-facebook-la-sollevazione-egiziana.html

grazie

M

Synthesis ha detto...

Ogni tanto ho la sensazione che vengano usati spauracchi come il "NWO" per instillare scientificamente nella gente la paura di ogni prospettiva di cambiamento.
Tanto il cambiamento sarà per forza di cose una fregatura... come se il presente non lo fosse più a cospetto del futuro.

Ogni progetto di cambiamento, politico, culturale, sociale, economico e spirituale DEVE essere per forza di cose "road to NWO" e quindi deve per forza di cose essere osteggiato.
Gli antisistema così si allineano ai difensori del sistema, e chi nel sistema ci sguazza, continua a sguazzarci tranquillo.

Vedo anche io i pericoli e le fregature che sicuramente ci sono e ci sono state anche proprio nella vicenda egiziana, e in tutte le passate e future rivoluzioni, ma questo non deve impedire di sognare (e magari attuare) un cambiamento.
Pararsi dietro lo spauracchio del NWO e preferire lo status quo invece... e se fosse questo il NWO?

Anonimo ha detto...

da Repubblica,

Mubarak in coma
"Ex rais rifiuta cure"

fantastico quello in coma che dice ai medici di non curarlo!!!
ma agli specialisti del bar sport puoi far bere questo e altro.

indopama

Anonimo ha detto...

@indo
quello che critico e' questo modo di creare sempre in partenza uno scontro tra due poli. "

esatto, sono sulla stessa barca, ma è più difficile da capire per il dipendente, che si vede spesso oppresso e sfruttato.
quello che voglio dire dall'inizio di sto ping pong è che:
o è sfruttato perchè non viene rispettata la legge (sicurezza, salute, ecc.), onde basterebbe lamentarsi del mancato rispetto della normativa;
o è sfruttato perchè prende troppo poco, e su questo avrei da ridire, perchè il suo compenso è/dovrebbe essere stabilito dal mercato.
in questo ultimo caso non è sfruttato, ma gli è solo fatto credere questo eprchè tutti, facendo dell'ipocrisia, ne hanno da guadagnare: sindcati, politici, ecc.
sarebbe molto più difficile dirgli che prende il giusto per quello che sa fare.
naturalemnte vorremmo tutti rpendere di più, lavorare di meno , vivere meglio, ma si capisce chiaramente che non è possibile...
quindi, molto spesso, la contrapposizione è creata ad arte dai burocrati di professione, che vivono nell'ipocrisia.
Fra

Anonimo ha detto...

se poi uno, prendendo poco trova lo stesso il suo equilibrio e la sua felicità, buon per lui.
ma ti inviterei a rileggere quello che ho postato sopra su steinbeck.
a pancia vuota, non si vive bene.
Fra

Mario Barbiero ha detto...

Gli anziani in pullman al casinò
una notte per giocarsi la pensione
Viaggio sul bus che, una volta al mese, dall'Emilia Romagna porta gli over 60 a Nova Gorica. Da Friuli, Veneto, Lombardia gli italiani arrivano in massa, presto anche dall'Abruzzo. "Con soli 20 euro ti portano fin là, offrono la cena, ti fanno sedere ai tavoli"
http://www.repubblica.it/cronaca/2011/02/14/news/anziani_casino-12433012/?ref=HREC2-7

Hiei ha detto...

@franco

"credi che ci sia differenza tra chi schiavizza,(come dici tu), e te che aggredisci."

Infatti chi schiavizza se la prende vigliaccamente sugli inermi forte di una superiorità schiacciante mentre chi "aggredisce" come dici tu magari ne ha tutte le ragioni e affronta come nel mio caso, avversari in superiorità numerica e col vantaggio del territorio.

Io affronto lealmente i miei avversari, almeno credo: la mia unica arma qui è il cervello e francamente, se voi ritenete di essere disarmati, non lamentatevi con me.

"entrambi non avete rispetto."

E pensa ai milioni di egiziani che hanno aggredito per giorni Mubarak! Che stronzi senza rispetto!

"da come ti comporti, se tu saresti in un posto di comando, ci sarebbero pochi uomini liberi."

Già, se io sarebbi in un posto di comando, ma soprattutto se io non fubbi ciò che invece sono: essendo per me la libertà il valore di base non solo mi fa schifo l'idea di essere in un "posto di comando" ma ritengo che i "posti di comando" come li intendi tu proprio non dovrebbero esistere.

"saresti il motivo di una rivoluzione."

Potrebbi.

"almeno per come sono io."

Che forse è IL problema.

"vedi ,capisco tutto, rispetto tutto,ma tutti e tutto devono stare lontano da me."

Altrimenti?

Il Bagatto ha detto...

qualche considerazione:
1) che Mubarak fosse gravemente malato, si sapeva da un pezzo (operato d'urgenza in Germania qualche settimana fa e dato per morto in pochissimo tempo). Quindi, perchè non aspettare?
2) Soros è felicissimo dell'accaduto in Egitto. Perchè Soros è felicissimo? Perchè è un fautore della demmmmokrazia?
3) guarda guarda: il vento si è levato ora in Iran (e credo sarà ben diverso dall'Egitto). Perchè ora ed in Iran?

queste le domande facili; ora una più difficile a Felice.

Visto come ci si becca in questo pollaio (tutto sommato frequentato da galline di un certo pregio) come pensi che si possa trovare tra le medesime galline un'accordo operativo per rovesciare l'elite dei lupi? Attendo con ansia la risposta

luigiza ha detto...

@IlBagatto
Visto come ci si becca in questo pollaio (tutto sommato frequentato da galline di un certo pregio) come pensi che si possa trovare tra le medesime galline un'accordo operativo per rovesciare l'elite dei lupi? Attendo con ansia la risposta

Lascia perdere, c'é già il maiale (o forse solo un realista) e suoi simili che turbano l'atmosfera idilliaca che si sta instaurando nel mondo.

Dimmi piuttosto Bagatto hai letto il libro del mio omonimo? Posso sapere il tuo giudizio?
L'ho letto anche io

luigi ha detto...

@ il Bagatto: se fossero pecore si potrebbero imbrancare e spingere contro i Lupi... già!

A onor del vero pare che in alcune rare occasioni arrivino a farlo autonomamente.

Anonimo ha detto...

@ilBagatto

te la do io la risposta:
nessun accordo perche' anche solo per partire nella ricerca di un accordo bisogna aver bene in mente cosa si vuole e NESSUNO di noi ha ben chiaro cosa vuole.

ok, questo non va ma cosa mettiamo al suo posto?
cambiamo qualcuno al posto di comando ma poi cosa gli diciamo di fare? le stesse cose? sono i risultati quelli che ci condizionano, non chi li realizza.

facciamo solo zizzagna, siamo inconcludenti in partenza perche' non riusciamo a capire l'utilita' dei vari ruoli nella societa'.

quello che potremmo fare e':

riconosciamo le capacita' a chi le ha, cominciando proprio dai padroni con cui possiamo entrare in diretto contatto, diamo loro le soddisfazioni che si meritano (dicendogli che sono esattamente li' dove devono stare e ringraziandoli per i rischi che hanno il coraggio di prendere), magari dopo ce ne daranno loro a noi.

in fondo un ricco piu' di un certo ammontare non puo' spendere, allora perche' cerca ancora denaro?
per aumentare la propria soddisfazione, solo che anche con piu' denaro sempre piu' di un tot non riesce a spendere.
arrivato ad un certo punto non e' la felicita' derivante dai beni materiali quella che vuole ma forse e' la soddisfazione che gli deriva dal fatto si sentirsi dire che e' bravo.
proviamo ad entrare nell'animo umano per cercare di capire cosa lo fa muovere perche' magari un padrone che si sente amato dagli operai per quel che fa poi magari li ringraziera' offrendogli una parte di quel denaro inutile oltre la soglia della felicita' materiale.

siamo noi a lamentarci e non certo il denaro o la finanza, dobbiamo quindi andare dentro di noi per capire le nostre insoddisfazioni cosi' come le nostre soddisfazioni. cerchiamo cosa ci rende felici, cerchiamo di renderci felici gli uni con gli altri e magari vedremo che un cambiamento in meglio e' possibile.

ma non additiamo sempre il denaro come unica fonte di felicita', una esempio diverso ce lo ha dato il bagatto in un commento precedente.

in definitiva l'obiettivo e' di essere piu' felici?
bene, allora per prima cosa guardiamo cosa ci rende maggiormente felici e vediamo se ci accordiamo per averlo. magari e' molto piu' semplice di quello che pensiamo oggi dove mi sembra che si sia dell'idea che per essere piu' felici bisogna distruggere sio' che abbiamo costruito con non poca fatica.

indopama

Hiei ha detto...

"come pensi che si possa trovare tra le medesime galline un'accordo operativo per rovesciare l'elite dei lupi?"

In qualità di lupo, nobilissima e orgogliosa creatura, sento non solo il dovere di dissociarmi ma mi riservo di sporgere querela per diffamazione a paragonarci ai MAIALI che compongono l'elite dominante.

I quali, maniaci del controllo, vigliacchi manipolatori che si nascondono dell'ombra e mandano altri a combattere per i loro interessi, non hanno alcuno dei tratti della nostra, ripeto, nobile razza già vilmente calunniata in anni e anni di propaganda a mezzo favole.

(Ehi, maiale, ma la "Fattoria degli Animali" di Orwell non t'è proprio venuta in mente? Eh, figuriamoci: manco capite il più basso livello della mia ironia figuriamoci le chiavi di lettura più sottili - altrimenti capireste anche la differenza fra satira e insulto ma và a far distinguere la merda dalla Nutella ai maiali...perle ai porci!!! :'D ).

P.S.: E' inoltre ora di rettificare un'altra vile diceria: noi lupi fieri non ci siamo mai travestiti da pecore o da caprette...altri, non saprei dire...

Anonimo ha detto...

aggiungo inoltre che l'additare (da parte di praticamente tutti noi) il denaro come la principale fonte di felicita' non e' altro che un boomerang perche' anche il padrone, in mezzo a tanti che la vedono in questa maniera, sara' portato a vedrla allo stesso modo col risultato che vorra' accumulare ancora piu' denaro.

e il problema e' che lui ne e' piu' capace di noi (altrimenti non sarebbe li' dov'e') per cui a lui ne arrivera' sempre si piu' togliendolo a noi che ne avremmo sempre di meno.

alla fine ci diamo la zappa sui piedi.
proviamo invece di inserire nel nostro quotidiano altri valori, magari cominciando a smettere di lamentarci del poco denaro e ricercando la felicita' anche in altri luoghi, proviamo giusto per provare, per lo meno avremmo fatto qualcosa di nuovo oltre il fatto di lamentarci in continuazione della zappa che ci diamo sui piedi.

indopama

Nick ha detto...

Quando torni Capretta occupati con la stessa enfasi anche di questo:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/02/14/visualizza_new.html_1588496211.html

Il Bagatto ha detto...

@ Luigiza
ho letto con piacere il libro che mi hai consigliato e lo sto rileggendo sviscerandolo con dei miei amici -medici- che conoscono molto meglio di me quel tipo di pensiero e di filosofia. Grazie per l'ottimo consiglio.

@ Indopama
sopra riportavo una cosa che mi colpì moltissimo in India: gli intoccabili (i rejetti della società che vivono oltre il limite estremo della civiltà) la mattina quando si svegliavano (e qualcuno non si svegliava perchè era morto di stenti e di fame) erano felici! E amavano e rispettavano la natura. Accettare la loro condizione significava sentirsi parte del creato. Prova a far capire questi concetti alla GGggente del primo mondo! (che ridere). Tutto finto, falso (ma non nel senso nobile di Maja).
Aspetto sempre la risposta da parte di Felice. Intanto in Iran ...

Hiei ha detto...

@indopama

Non ho letto un cavolo dei tuoi deliri ma purtroppo due frasi prima di distogliere lo sguardo capendo la fonte hanno passato i filtri:

"NESSUNO di noi ha ben chiaro cosa vuole."

"aggiungo inoltre che l'additare (da parte di praticamente tutti noi) il denaro come la principale fonte di felicita'"

Io ho idee chiarissime su cosa voglio e non ho mai additato il denaro come fonte della felicità, ma la vuoi piantare di parlare a nome di tutti come fossi un dio in terra, pseudo-telepate dei mentecatti?
Solo per rimarcare che non aggredisco nessuno: quando gentaglia in malafede (smascherata più volte al riguardo di questo qui) insiste a mettermi in bocca cose mai dette e cerca di farmi passare - nel mucchio - per deficiente e decerebrato (notare come lui parla a cazzo di gente che non conosce ponendoli tutto sullo stesso bassissimo livello come nessuno avesse uno straccio di pensiero proprio) è legittima difesa.

E ne avevo già vista un'altra prima: io non ho nemmeno l'antenna per la televisione, quindi il "grande fratello" te lo guardi TU e solo TU ergo parla per TE e solo per TE o al più per tutti i deficenti come TE...

Il Bagatto ha detto...

Hiei !!! Più che un nobile lupo sembri un facocero incazzato !!!
Comunque preferisco i facoceri incazzati alle pecore mannare che vorrebbero essere sciacalli ma non ci riescono proprio ...

Hiei ha detto...

@Bagatto

"Hiei !!! Più che un nobile lupo sembri un facocero incazzato !!!"

Scusa ma tu quanti lupi e facoceri incazzati hai incontrati in vita tua per fare il confronto? :'D

Il Bagatto ha detto...

Questa è troppo forte !
Proprio lei ! Ruby che fa pubblicità ad un libro contro il signoragggio !

http://www.youtube.com/watch?v=UeAF3h_v3Sw&feature=player_embedded

@ Hiei
più di quanto tu possa immaginare !

Hiei ha detto...

@Bagatto

Non leggi Santaruina?

http://santaruina.splinder.com/post/24126649/ruby-e-il-signoraggio

(o l'hai preso da lì?)

Il Bagatto ha detto...

Preso dal Santa ! Ma non volevo credere ai miei occhi !
Ruby for President

Hiei ha detto...

@Bagatto

"Ruby for President"

Perchè no? Per una volta avresti un (una) presidente che si fa fare quello che di solito fanno i presidenti a te. :'D

(oh, prima hai detto "incazzato": crocifisso in sala mensa! :'D ).

Il Bagatto ha detto...

Vero !
Un po' per uno non fa male a nessuno !
A parte gli scherzi. Perchè proprio Ruby ? Ho letto poi sul sito di Santaruina che un altro spot è fatto da Lele Mora. Non ditemi che è solo un caso.
(è vero! ho detto "incazzato" argh vado a cospargermi il capo di cenere ... ci berrò su per dimenticare)

Hiei ha detto...

EHI, MAIALE! CIAPA SU'!

"While talking heads like Glenn Beck continue to invoke the threat of radical Islam, they habitually ignore the blindingly obvious, that radical Islam is a creature of the US military-industrial complex. Case in point - the terrorist who trained the London bombers was a US informant and has been freed after serving only four and a half years of a possible 70-year sentence."

Lo sai leggere l'inglese, vero?

[seguono link]

Idea3online ha detto...

Va bene Berlusconi è un donnaiolo, non è morale certamente condurre una vita immorale. Ma secondo voi tra la sua e questa ultima immoralità:

Gb, proposta dei lib-dem: nozze gay nelle chiese

http://www.ilgiornale.it/esteri/gb_matrimoni_gay_si_celebreranno_chiesa/13-02-2011/articolo-id=505803-page=0-comments=1

Ripeto se lo scandalo è Berlusconi per il mondo intero perchè proporre il soprascritto?

Capretta secondo me è in atto avanzato il Governo Mondiale, ci sono nazioni che vogliono attuare un sistema federalista del Governo Mondiale. E queste nazioni devono essere umiliate. Qualsiasi nazione che vorrà mantenere una sua autonomia verrà COLORATA!

Hiei ha detto...

Articolo:

http://www.propagandamatrix.com/articles/february2011/140211_terrorist_trained.htm

Articolo del Guardian sulla scarcerazione dopo solo 5 anni dell'informatore USA che avrebbe "addestrato gli attentatori di Londra".

Chissà come mai ogni volta che si gratta un terrorista saltano fuori i servizi segreti...
(sarà presto un gioco a premi: "Gratta & Esplodi": corri in tabaccheri, cosa aspetti? :'D ).

E per oggi potrebbe pure bastare il cazzeggio.

Anonimo ha detto...

@Hiei
io quando scrivo intendo sempre "tutti meno te", ormai dovresti saperlo.

giusto per non farti fare la fatica di rispondermi la prossima volta...

indopama

Hiei ha detto...

"Ripeto se lo scandalo è Berlusconi per il mondo intero perchè proporre il soprascritto?"

Perchè se non l'avessi capito quelli lì sono complici del nano quindi vedi tu cosa sono ridotti ad inventarsi pur di cercare di distogliere l'attenzione dal mentecatto del loro capo e dare un'ancora ai marchettari pro-berlusca.

Come se di tutto ciò ci fosse una fava di importante.

(Nozze gay in chiesa. Che scandalo: dovesse passare anche il matrimonio per i preti dove magari finirebbero pure a dover sposare i bambini che s'inculano di nascosto quando li beccano - ve l'immaginate? :'D ).

Anonimo ha detto...

Gli elementi principali della cosiddetta anomalia italiana sono quindi due, e presentano grossomodo lo stesso peso specifico, considerando però che il primo ha favorito la diffusione del secondo e lo stesso degrado della politica nazionale:


1) La perdita di sovranità politica e monetaria dello stato italiano e la conseguente mancanza di autonomia dei governi, soggetti alla dittatura UE/ BCE/ FMI, e quindi ai voleri dei dominanti globalisti occidentali, e la conseguente imposizione dei vincoli derivanti dall’adozione dell’euro, che non ha incontrato grandi resistenze. In Italia l’asservimento ai “poteri esterni” e l’accettazione conseguente di una sovranità limitata, soggetta a questi poteri ed alle dinamiche del Libero Mercato Globale, rappresentano da tempo altrettante evidenze, con un atteggiamento di sudditanza verso l’esterno che investe tutto lo spettro politico sistemico nazionale – da Berlusconi a Bersani e D’Alema – rivelandoci una sostanziale unità, in termini di politiche e di obbiettivi, dell’unico Partito della Riproduzione Capitalistica. In altri termini, ci si può scannare sulla legittimità del “bunga-bunga”o sull’opportunità delle orge in Arcore, con tanto di prostitute e ruffiani, ma non sull’intangibile Società di Mercato che non conosce confini – e non riconosce le autonomie statuali – e sul diritto degli Investitori e dei loro rappresentanti [vedi ad esempio Marchionne] di imporre condizioni capestro per continuare le produzioni in loco.

2) La flessibilizzazione e l’idiotizzazione di ampie fasce della popolazione della penisola, frutto di un processo iniziato da circa un trentennio e non ancora concluso, che ha visto l’estensione nella società del lavoro flessibile e precario ed il recente attacco al lavoro dipendente “regolare”, la diffusione incontrollata ma voluta di spazzatura mediatica, l’imposizione di “stili di vita” assurdi e debilitanti, la disinformazione sistematica, l’applicazione dei media della tecnica di distrazione di Noam Chomsky per nascondere i gravi problemi politici e sociali, e via elencando.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7964

Il Bagatto ha detto...

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/02/14/visualizza_new.html_1588496211.html

se in Iran le cose vanno avanti, scorrerà del sangue, molto sangue. Anche questa una rivoluzione "colorata" ?
A proposito di colori: vi siete mai chiesti il perchè del colore arancione e/o viola per queste (diciamo così) spontanee (ahem) rivoluzioni ? E la Cina e la Russia stanno (ancora) a guardare ...

Synthesis ha detto...

Se non ho male interpretato Hiei è favorevole (o quantomeno indifferente) alle nozze gay.

Sarebbe la prima volta che mi trovo concorde con Hiei.... o forse ho solo male interpretato.

Hiei ha detto...

Trovo dementi tutte le forme di matrimonio e in generale più o meno tutti i bizzarri rituali che scaturiscono dalle superstizioni di varia natura, il che non vuol dire che debba essere contrario.

Ho già detto che la libertà è un valore di base quindi per me chiunque può fare quel che gli pare finchè non mi viene a rompere le palle.

(giornata lunga oggi, eh?)

Felice Capretta ha detto...

@bagatto, luigiza e altri

SonO all'estero non riesco a rispondere ora e per qualche giorno, sto scrivendo da dentro un taxi aggrappato ad una wireless che non so neanche da dove arriva....

Il Bagatto ha detto...

Che monellacci 'sti iraniani! Tutto il casino proprio ora che è in visita ufficiale il presidente turco? (dal sito ufficiale iraniano):

http://www2.irna.ir/fr/

della serie: statevi accuorti guaglio'...

Anonimo ha detto...

#bagatto

come mai i colori viola e arancione?

dicci cosa pensi.

Idea3online ha detto...

In questo momento della storia dovremmo trovarci in questa fase della profezia di Daniele:

Daniele 11:29
Al tempo determinato verrà di nuovo contro il paese del mezzogiorno, ma quest'ultima impresa non riuscirà come la prima.

Secondo la Bibbia e il Profeta Daniele uno scontro è vicino non sappiamo quando ma ci sarà come nel passato. Bisogna capire chi è il RE del nord e chi è il Re del sud. O meglio sono 2 blocchi.

Anonimo ha detto...

america e alleati contro resto del mondo?

Anonimo ha detto...

“Se non ora quando”. A questo grido le donne sono scese in piazza chiedendo le dimissioni di Berlusconi. “Offende l’Italia” si grida nelle piazze. Eh si, offende l’Italia il fatto che il Presidente del Consiglio possa essere indagato per favoreggiamento della prostituzione minorile. L’Italia invece non si è sentita minimamente offesa dalle indagini che ipotizzavano nei suoi confronti i reati di:

corruzione giudiziaria,

finanziamento illecito ai partiti,

falso in bilancio,

corruzione,

falsa testimonianza,

appropriazione indebita,

frode fiscale,

traffico di droga,

concorso in strage (1992-1993),

concorso esterno in associazione mafiosa,

abuso d’ufficio,

concussione aggravata e minaccia….

Per questi reati no. Nessuno è sceso in piazza.

L’essere indagato per questi “reatuccci” non offendeva la dignità della nostra nazione, assolutamente no. Ma l’aver sollazzato il suo real augello con donne consenzienti, questo si, ci offende profondamente.

http://www.stampalibera.com/?p=22406

Mastro di chiavi ha detto...

@ Hiei

i riti hanno ben precise funzioni psicologiche, "superstizione è il nome con cui l'ignorante chiama la sua ignoranza".

Hiei ha detto...

"Al tempo determinato verrà di nuovo contro il paese del mezzogiorno, ma quest'ultima impresa non riuscirà come la prima."

Non ti agitare: sta parlando di Bossi. :'D

Anonimo ha detto...

Intervista a Zygmunt Bauman sul vivere post-moderno (Parte 1)

http://www.youtube.com/watch?v=DIaT8wwHnz0&feature=player_embedded

Hiei ha detto...

"i riti hanno ben precise funzioni psicologiche"

Non è un caso che le religioni siano essenzialmente strumenti di controllo psicologico di massa.

Ragione in più per quanto detto sopra.

Hiei ha detto...

@Felice

Tanto per cambiare, l'antispam s'è ciucciato i link postati...

Idea3online ha detto...

Il Profeta o meglio יהךה

descrive che i due Re o blocchi derivano dal Regno di Grecia precisamente Alessandro Magno. Dopo continuano il loro corso di conquista sino ai nostri giorni. Infatti l'impero Romano mai è stato ditrutto, nessuna potenza ha mai conquistato Roma, o meglio nessuna potenza ha mai conquistato e distrutto la cultura Greca. Alessandro morì e il suo Regno fu diviso in 4 parti, 2 di queste parti sono: una il Re del Nord l'altra il Re del Sud. Sono ancora vive intorno a noi, ma pensiamo a Bossi!

Anonimo ha detto...

@ HIEI

Ma che perdi tempo a fare a spiegare qualcosa ad uno che legge quel sostituto della carta igienica, forget about it.
Lo vedi poi perche' quello ti dice che sei marxista -:)

Anonimo Simpatizzante di Hiei.

P.S. Ah te lo volevo chiedere da un bel poco: il nick e' un acronimo di qualcosa o un manga?

Anonimo ha detto...

#Idea3online

insomma, da che nazioni secondo te sarebbero oggi composti questi 2 blocchi?

Hiei ha detto...

"il nick e' un acronimo di qualcosa o un manga?"

E' il nick che uso per cazzeggiare, viene dal manga "Yu degli Spettri (Yu Yu Hakusho") - precisamente Hiei è un demone, di inclinazione malvagia ma tendenzialmente che non fa a pezzi chi non gli va proprio a rompere le palle.

Pareva appropriato.

(a sua volta il nome deriva dal monte Hiei in Giappone, luogo sacro al buddismo).

Mastro di chiavi ha detto...

"Non è un caso che le religioni siano essenzialmente strumenti di controllo psicologico di massa."

I riti vi sono in varie culture ed essenzialmente hanno funzione di equilibrio e operano con simbolismi su quelle forze inconsce sulle quali la volontà non ha potere, (con le dovute eccezioni)

Le Religioni sì, hanno certo funzione di controllo, riuscendo a diffondere falsità e a fare più danni dell Tv. Trasformando l'uomo in un miserabile peccatore pronto a sottomettersi alle autorità, tanto da deporre alle autorità la sua stessa libertà, poiché divenuto un animale malato che preferisce vivere in gabbia perché ha paura della libertà.

luigiza ha detto...

@Hiei che mi segnala:
..they habitually ignore the blindingly obvious, that radical Islam is a creature of the US military-industrial complex.

Ah, beh se l'hanno creata i militari U.S.A. possiamo dormire tranquilli. Non può succederci nulla ... di grave intendo.

Hiei ha detto...

"Ah, beh se l'hanno creata i militari U.S.A. possiamo dormire tranquilli. Non può succederci nulla ... di grave intendo."

Niente di peggio degli attentati di New York, Londra o Madrid, intendi?

Idea3online ha detto...

Il ragionamento è questo:

Quali nazioni oggi derivano dalla Grecia, quali sono oggi nel mondo quelle che hanno ricevuto e adottato la cultura Greca? In larga parte tutto l'Impero Romano sia di Occidente che di Oriente. Anche i "Barbari" da conquistatori furono conquistati dalla cultura Greca/Romana. Oggi quali nazioni hanno la stessa cultura o una cultura simile, non dimentichiamo che questi 2 RE derivano entrambi dalla cultura Greca/Romana. Non è facile rispondere ma l'intelligenza aiuterà tutti noi a capire.

Daniele 12,4
Ora tu, Daniele, chiudi queste parole e sigilla questo libro, fino al tempo della fine: allora molti lo scorreranno e la loro conoscenza sarà accresciuta».

Anonimo ha detto...

@ HIEI

Bello il sottile riferimento al maiale, confesso che io non ci avevo pensato proprio a Orwell, non so gli altri.
E forte anche lo spirito del manga, e' uno atteggiamento in cui mi ritrovo anch'io.
Sempre il simpatizzante.

marcoravelli ha detto...

@anonimo linkato come don Chisciotte,

Basta con questa fesseria Della sovranità monetaria dello stato, tutti I sovrani che l'hanno sperimentata nel corso dei secoli sono finiti in bancarotta.
La banca Centrale falsifica il denaro, è vero, ma se in questa Disfunzione fosse sostituita dallo Stato il collasso sarebbe immediata( che poi forse è l'unico via di scampo).

La moneta, che non da la felicità ma è molto funzionale negli scambi, deve essere metallica e di emissione privata e concorrenziale!

Anonimo ha detto...

@ ravellik

"La moneta, che non da la felicità ma è molto funzionale negli scambi, deve essere metallica e di emissione privata e concorrenziale!"

Massì, chissenefrega, vai con la moneta privata e concorrenziale.

Io, in realtà, sarei per i "freebancomat", ma che vi devo dire, proviamo con questa moneta privata.

A me non fa presagire nulla di buono, ma ravellik ne capisce e mi sembra un tipo a posto e voglio fidarmi.

Quindi moneta privata.

Io, con il mio fiuto per gli affari, mi affiderò di sicuro alla moneta più scacioppata del mondo, ma vabbè, poco cambia.

Ah, giusto, dimenticavo, la moneta dovrà essere metallica.

Mi raccomando.

guru

Mario Barbiero ha detto...

@guru
vuoi mettere il soldo metallico?
Così è più agevole pagare in moneta sonante!
Mi presento a casa tua con un bel sacco e una bella incudine e ... dling dling dling ...

Mario Barbiero ha detto...

@tutti
vi siete divertiti oggi ...

Mario Barbiero ha detto...

@Fra
Dire che potremmo vivere senza egoismi non significa dire che l'egoismo non esiste.
Che poi siamo molto lontani dalla possibilità di vivere senza egoismi è un altro discorso ancora, ragion per cui alla stragrande maggioranza delle persone toccherà fare ancora tanti bei giri ...
D'altra parte si continua a dire cambiamento, un nuovo modo di vivere, eccetera, eccetera.
Ma per quanto si possa cambiare la parola "fine" la metteremo solo quando impareremo a vivere senza egoismi gli uni con gli altri.
E senza egoismi vuol semplicemente dire che ognuno fa quello che si sente di fare senza costrizioni.
Che al giorno d'oggi di persone che fanno ciò che non amano fare è pieno, mentre quelli che fanno un lavoro che amano veramente sono davvero pochi.
E quando non ami ciò che fai la motivazione economica diventa l'unica spinta ad andare avanti.
Quanti dicono:"faccio un lavoro di merda, ma devo portare la pagnotta in tavola?".
Tu pensa i risultati di uno che fa un lavoro che non gli piace e poi immagina i risultati di uno che ama il suo lavoro.
Tra l'altro, come accade, quello che fa un lavoro che non ama toglie il posto ad uno che invece quel lavoro lo potrebbe fare amandolo più di ogni altra cosa.
Non è il sistema che funziona male, non è la moneta che non è buona perchè di carta o metallica, nonè questione di comunismo, liberismo e così via.
Il problema sono le persone e le loro non scelte.
Poi se le persone con le loro non scelte diventano pure GGGente ...
Io mi stupisco che non siamo messi peggio!

Anonimo ha detto...

@ mario

Guarda, io sottoscrivo per filo e per segno le tue parole.

L'unico punto sul quale non ci vedo chiaro è:

"E senza egoismi vuol semplicemente dire che ognuno fa quello che si sente di fare senza costrizioni."

Ecco, io credo che per vivere insieme ci si debba dare delle REGOLE e che queste regole debbano essere CONDIVISE.
Poi magari va a finire che non servono e tutti viviamo d'amore e daccordo, ma sai com'è... ;D

guru

luigiza ha detto...

Dai ns. quotidiani:
Il titolare del Viminale (il ministro Maroni) chiede (all'Europa) 100 milioni per l'emergenza immigrati

Ah, ah ma voi credete davvero che quel ministro di 'estrema destra razzista' (così definito dal portavoce del governo della Tunisia ) li utilizzerà per l'emergenza umanitaria come aveva previsto quell'altro realista (detto maiale dall'ingenuo)?

Ah, ah, ah illusi!! Li utilizzerà per spassarsela con le sue troiette,
quel maiale di 'estrema destra razzista' (così definito dal portavoce del governo della Tunisia )

E ricordate che il cielo é sempre più blu ....

luigiza ha detto...

E beccatevi pure questa di notizia:

Catherine Ashton, Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza comune, fa sapere
che la Ue sta per sbloccare un aiuto immediato alla Tunisia per 17 milioni di euro, mirato a favorire la transizione del paese, e di ulteriori 258 milioni da oggi al 2013.


Aiuti umanitari??

Ma va la ingenui, trattasi dei costi della tratta delle bianche.

Ed il cielo é sempre più blu...iuu iuu

Anonimo ha detto...

Il “popolo bue”, purtroppo, anche questa volta, ed è triste doverlo constatare – avendo probabilmente dimenticato o mai conosciuto le sagge e premonitrici riflessioni di Étienne de La Boétie (1530-1563), nel suo ‘Discours sur la servitude volontaire’ – si è fatto nuovamente ed ingenuamente convincere dagli abituali e prezzolati “venditori di fumo” di una certa stampa internazionale che i feroci e rapaci tiranni dei loro Paesi erano soltanto due: Ben Ali (in Tunisia) e Mubarak (in Egitto), coadiuvati, al massimo, da qualche loro stretto parente, amico o conoscente… E, per l’ennesima volta, il “popolo bue”, ha “abboccato all’amo” della solita disinformazione.

Per ora, dunque, in Tunisia ed in Egitto, a mia conoscenza, non risulta che sia avvenuto qualcosa di nuovo. Anzi, come per il passato: niente libertà (horreya), niente democrazia (dimuqratya), niente giustizia sociale (‘adala igtimaya), nessuna fine della corruzione (al-fasad), nessuna fine della disoccupazione (al-batala).

Insomma, per il momento, tutti contenti e coglionati…

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7965

Anonimo ha detto...

Totobottino

Spariti i soldi di Mubarak.


Dove saranno ?

Sempre più coglionati !

Hiei ha detto...

@maiale

E' inutile che aspetti a postare la tua merda quando non ci sono: ormai ti ho preso in simpatia! :'D

"Ah, ah ma voi credete davvero che quel ministro di 'estrema destra razzista' (così definito dal portavoce del governo della Tunisia ) li utilizzerà per l'emergenza umanitaria"

Quel che avanza da coca e puttane sicuramente: i campi di internamento costano e anche i proiettili: affondare barconi mica è gratis!

"un aiuto immediato alla Tunisia per 17 milioni di euro, mirato a favorire la transizione del paese, e di ulteriori 258 milioni da oggi al 2013.

Aiuti umanitari??

Ma va la ingenui, trattasi dei costi della tratta delle bianche."

Delle nere se mai, sarà arrivata così Ruby? A 300 euro a pompino come cifre potremmo esserci: pensa se l'ISTAT lo mettesse nel paniere l'inflazione!! :'D

Seriamente, quando vengono postate queste cagate in palese malafede dai maiali come questo qua viene sempre in mente il presidente di non ricordo quale staterello africano all'ONU col cartello "Per carità di Dio smettete di aiutarci".

Cocretamente: tali soldi glieli REGALANO, o glieli PRESTANO e a quali INTERESSI in caso, e come verrano usati: pane per la gente o armamenti per polizia ed esercito per la repressione?

Ma entriamo un pochino nei dettagli caro il mio porcellino che non risponde mai alle domande...

Mario Barbiero ha detto...

@guru
Finchè non viviamo in armonia con noi stessi non potremo farlo con gli altri.
Quando sentiremo di essere in armonia con noi stessi ... allora lo saremo anche con gli altri.
Per vivere in armonia con noi stessi abbiamo solo una strada da percorrere: concentrare l'attenzione su di noi.
Ma per farlo ci vuole tempo.
Che lo stile di vita di oggi non ci concede.
Sai perchè non funziona il discorso di dare delle regole che valgano per tutti?
Perchè si tratta di fare qualche cosa che non si conosce.
Mi spiego: vogliamo vivere in armonia ma non ne siamo capaci, da qui la necessità di regole che ci permettano di farlo.
Ma se non ne siamo capaci come possiamo pensare delle regole che ci aiutino a farlo?
Sapremo fare delle regole che funzionano solo quando le vedremo messe in pratica.
Ma se le vedremo messe in pratica allora non ci servono.
Spero si capisca.

luigiza ha detto...

@Hiei_Gondano
..Seriamente, quando vengono postate queste cagate in palese malafede dai maiali come questo ..

Mai accettare la realtà scomoda, vero?

Continua così che mi ci diverto un sacco e ... ricorda che il cielo é sempre più blu.....iu, iu..

luigiza_Benjamin

Mario Barbiero ha detto...

Perchè conoscere sé stessi aiuta?
Innanzitutto per la sorpresa che si prova a sentire come funziona veramente la vita.
Siamo portati a pensare che nelle nostre vite ci sia una certa dose di casualità.
La sopresa più grande è scoprire che non è così.
Non esiste il caso.
la vita è perfetta perchè non fa nulla per caso.
Tutto quello che ci accade ha un senso e uno scopo.
Essere in armonia con sé stessi significa leggere con occhi diversi quanto ci accade quotidianamente.
E questa lettura rende più chiari molti accadimenti.
Quando capisci o senti di capire o ti avvicini a capire il perchè certe cose ti capitano inizi a diventare poco alla volta padrone del tuo destino.
E quando hai preso questa strada il resto intorno a te assume una valenza diversa.
Sai che dipende da te, non dagli altri.
Gli altri sono soggetti con cui potrai interagire.
Ma il centro dell'azione, l'attore, il protagonista principale, sei unicamente tu.
E questo vale anche per gli altri, ognuno per la propria vita.
Quando sempre più persone sentiranno questo, le cose andranno nella direzione che noi oggi possiamo solo desiderare.
Ma non ancora ottenere, perchè non crediamo che sia possibile.

Hiei ha detto...

"Torna d’attualità la moneta unica africana.

E’ di venerdì scorso la dichiarazione del Governatore Mallam Sanusi Lamido Sanusi della Central Bank of Nigeria (CBN), che ha espresso ottimismo per gli sforzi dell’Africa occidentale nell’attuazione di un futuro accorpamento monetario denominato (WAMZ) West African Monetary Zone, cioè nell’adozione di una moneta unica prevista entro la fine del 2015."

Tu guarda le cazzo di coincidenze a volte... :'D

Anonimo ha detto...

beh,
se consideriamo tutti gli uomini allo stesso livello allora un certo senso la moneta unica e il governo mondiale ce l'hanno. o no?

Anonimo ha detto...

oppure,
se Hieie pensa di non essere come gli altri, allora la moneta unica ce la teniamo per noi e a lui gliene diamo una speciale con la quale puo giocare da solo, tant per farlo contento.

Mario Barbiero ha detto...

"a lui gliene diamo una speciale"
basta che la sua non sia metallica, perchè sicuramente ce la tira addosso!

Anonimo ha detto...

via internet abbaia assai, bisogna poi vedere dal vero...

marcoravelli ha detto...

invece di far battute idiote ragionate sul significato della moneta unica...

Nuova inflazione!
Miglior Controllo sul popolo!
Patrimoniale (di Fatto) sui risparmi dei cittadini coinvolti!

Peggioramento generale dell'economia!

quindi maggiori e più cruente rivolte nelle zone marginali alla moneta!

Hiei ha detto...

"se consideriamo tutti gli uomini allo stesso livello allora un certo senso la moneta unica e il governo mondiale ce l'hanno. o no?"

Vero! Se tu ti consideri allo stesso livello di Mubarak, Berlusconi o dello stupratore di Boston goditi il governo mondiale: partendo da sì meravigliose premesse chissà che risultati!

Ma se tutti siamo sullo stesso livello anche chi mi critica è sul mio stesso livello quindi dovrebbe smetterla.

E come sempre, nessuna pietà per la logica e il buonsenso: fategliela vedere a quei bastardi!

"se Hieie pensa di non essere come gli altri, allora la moneta unica ce la teniamo per noi e a lui gliene diamo una speciale con la quale puo giocare da solo, tant per farlo contento."

Approvo!! Soprattutto se la vostra moneta unica è moneta FIAT, ELETTRONICA e controllata dai server del governo mondiale!! :'D

luigiza ha detto...

Allarme Germania e Francia: «No ai clandestini»
governo francese ha ammonito che «non tollererà» un esodo di massa di immigrati clandestini, dalla Tunisia o da altrove, sulla scia dei massicci nuovi arrivi del fine settimana in Italia. «Non vi può essere tolleranza per l’immigrazione clandestina», ha detto il ministro dell’Industria, Eric Besson, ha tuttavia lasciato aperta la porta alla concessione «dell’asilo: alcuni possono avere diritto». Stessa chiusura anche dalla Germania. «Non possono venire in Europa tutti quelli che non vogliono più stare in Tunisia», ha dichiarato Angela Merkel.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/interni/allarme_germania_e_francia_no_clandestini/15-02-2011/articolo-id=506011-page=0-comments=1

Bastardi, maiali alla n_esima potenza.
Forza Hiei_Gondano cantagliliele chiare a quei maialoni!

luigiza_Benjamin

marcoravelli ha detto...

@Anonimo Arguto,

"beh,
se consideriamo tutti gli uomini allo stesso livello allora un certo senso la moneta unica e il governo mondiale ce l'hanno. o no?"

Si ha uguaglianza solo in presenza di uno stato minimo o meglio ancora se inesistente quindi in un sistema fatto di tanti piccoli ordini spontanei!
si ha uguaglianza se c'è concorrenza normativa!
si ha uguaglianza in presenza di un sistema monetario libero e concorrenziale!!

diversamente si è tutti egualmente schiavi!

Anonimo ha detto...

si siiiiiiiiiiii
fagli vedere chi sei!!!

Anonimo ha detto...

@ravellik

no se ci mettiamo in mezzo a tutti anche quelli che fabbricano la moneta.

marcoravelli ha detto...

Considerando che è il nostro sistema Iper-inflazionistico e protezionistico a mandare a rotoli le economie marginali all'europa non mi stupisce che migliaia di poveretti rischino la vita nella speranza di godersi un fetta della nostra
Torta.

Germania e Francia sono certamente tra i primi responsabili, e l'unica loro preoccupazione è che il giochino monetario salti( e senza manodopera da sfruttare salta velocemente).

quindi non è certamente un bell'esempio da seguire!

Hiei ha detto...

@maiale

"Forza Hiei_Gondano cantagliliele chiare a quei maialoni!"

Appena li sentirò iniziare a parlare di presenza militare su territorio sovrano altrui, di accoppare i clandestini o di pulizia etnica in nordafrica ne avrò anche per loro.

Per ora queste stronzate ce le hai messe solo tu, maiale stimatissimo.

Naturalmente, come ho già detto ci sono documenti desecretati dell'ONU che dimostrano come l'immigrazione di massa sia stata pianificata già dai primi anni '70.
Ricordiamo che fino a quegli anni, prima che cominciassimo ad "aiutare l'Africa" quel continente era autosufficiente al 95% dal punto di vista alimentare.

Quindi finchè vieni a portarmi le ipocrite dichiarazioni di questi maiali di politici che PRIMA hanno CREATO IL PROBLEMA per poi STRUMENTALIZZARLO ai fini di controllo e ingegneria sociale nei propri paesi (rubando contemporaneamente sia agli africani che ai propri cittadini per poi metterli gli uni contro gli altri così che non se ne accorgessero) dimostri di essere il maiale spacciatore di fetida propaganda che ho sempre detto.

Any questions?
(ma perchè insisti a portare dichiarazioni del cazzo del politico del cazzo urlando come un ossesso come avesse parlato Dio in persona? Non ti accorgi di quanto sei patetico?).

Hiei ha detto...

P.S.: Aspettiamo una capretta felice che ci spieghi perchè dovrebbero scappare in massa a decine di migliaia dalla Tunisia proprio adesso che "hanno vinto i mondiali", sempre.

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
Le formule non cadono dal cielo, ma le inventano gli uomini.
Se l'animo umano è "corrotto" lo sarà anche la formula che inventa e il modo in cui la applica.
Inoltre puoi tirare bidoni e creare tutto il credito che vuoi anche con le monete metalliche.
Lo hanno fatto anche in passato.
Semplicemente potevano usare quelle "metalliche" perchè erano quattro gatti, non perchè il sistema fosse più equo.

marcoravelli ha detto...

@Mario,

Moneta metallica non significa solamente FATTA di metallo ma in senso più ampio significa una moneta che abbia un sottostante fisico determinato da metalli generalmente preziosi convertibile in qualsiasi momento al 100% e quindi si contrappone all'idea della Moneta Fiat fatta di pura aria...

una moneta del genere inserita in un sistema concorrenziale fatto di Banche ed industrie minerarie emettere moneta contraffatta significa essere seppellito immediatamente dal mercato!

come ben dici tu, tentativi di svalutazione di monete metalliche sono stati fatti anche in passato ma tutti hanno pagato l'esperimento a caro prezzo...

luigi ha detto...

Posso fare presente che stiamo pagando a caro prezzo anche la svalutazione della moneta fiat attuale?
Il problema è che nel momento in cui è in discussione la convertibilità col sottostante metallico, la moneta perde valore perchè esso è dato dalla fiducia che ne ha l'utilizzatore come mezzo di scambio di beni e misura del valore. In Etiopia e in Eritrea, quando ci arrivarono gli italiani nell'800, si usavano i talleri di maria teresa, una moneta austriaca arrivata lì chissà come, cui i locali attribuivano la qualità di riserva di valore per gli scambi. Se siamo tutti daccordo, possiamo tranquillamente usare la pizza di fango del camerun per le nostre transazioni, tanto il problema è di accettazione della moneta, e questa discende dalla fiducia che si ripone in essa e questa infine deriva anche dalla gestione che l'autorità emettitrice ne fa. Il dollaro è in crisi perchè l'economia USA è in declino e Beriniecottero ne fa strame, ma questo ha poco a vedere con la quantità di oro zecchino nel conio delle monete.

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
Le attuali monete sono ancorate a qualche cosa di meno fisico ovvero il pil di ciascun paese.
Come ragionamento non fa una grinza: il denaro scambia "lavoro" (beni e servizi), il PIL misura la quantità di lavoro ergo tanto pil tanto denaro.
ma le voci che compongono il PIL possono essere manipolate.
Così si spiega la bolla immobiliare.
Alzi il valore delle case che produci in un anno e così alzi il pil.
Alzando il PIL alzi anche il denaro in circolazione.
Ma il denaro in circolazione a cosa serve alla fine?
Perchè il sistema ha fatto di tutto per farne circolare sempre di più?
Cosa si è rotto per cui questo sistema adesso perde colpi?
segue

Mario Barbiero ha detto...

@Luigi
Il tallero di Maria Teresa è una moneta con una storia lunga e a tratti quasi incredibile.
Pochi lo sanno, ma è stata una delle prime monete in uso nei neo nati Stati Uniti.
Ed è dal tallero che gli Usa hanno sviluppato l'idea del dollaro come moneta mondiale!
E'anche una delle prime, forse la prima moneta facilmente utilizzabile dalle persone cieche, per via delle dimensioni e della lavorazione che ne permetteva un agevole riconoscimento anche al solo tatto.
parola di verifica
"gente"

marcoravelli ha detto...

"Le attuali monete sono ancorate a qualche cosa di meno fisico ovvero il pil "

"Alzi il valore delle case che produci in un anno e così alzi il pil.
Alzando il PIL alzi anche il denaro in circolazione."

in queste due frasi si ravvisa la propensione oramai universalmente radicata ad invertire le cause con gli effetti.

Mica è colpa tua, ma di chi dopo aver studiato per anni i Dogmi della Democrazia Partecipata viene arruolato nelle TV e nei giornali a propagandare il Verbo del Socialismo.

invertite i fattori e vedrete che il risultato cambierà ed anche di molto!!

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
La mia idea sull'oggi la conosci dato che hai letto altri miei interventi.
La sintetizzo per ricordarla.
Un'elite mondiale controlla le risorse del pianeta attraverso una moneta commerciale chiamata dollaro (in aggiunta portaerei e CIA per chi non ne accetta l'uso).
Sposta con punte anche del 90% tali risorse su alcune popolazioni chiamate per comodità occidentali.
Così hai che il tenore di vita medio delle popolazioni occidentali è decine di volte superiore a quello di tutti gli altri popoli della terra.
L'abnorme consumo di risorse dei popoli occidentali è universalmente riconosciuto.
Poi anche a voler negare la realtà a parole basta farsi un giro nei vari paesi.
segue

Mario Barbiero ha detto...

Oggi questo sistema di trasferimento di risorse sembra essere in crisi.
Alcuni ipotizzano perchè sulla scena internazionale si stanno affacciando altri paesi a reclamare giustamente la loro parte, tipo i paesi del Bric.
La Russia la mettiamo già da parte perchè a differenza degli altri paesi del Bric ha risorse infinitamente superiori ai suoi consumi interni.
La Cina viene creata a tavolino alla fine del 2001.
Mentre tutti si stracciano le vesti per la paura del terrorismo i governi occidentali aprono le porte del commercio internazionale alla Cina.
Potevano tenerle chiuse, ma non lo hanno fatto.
I prodotti cinesi invadono come non mai l'Occidente.
E' riconosciuto che senza i prodotti cinesi l'inflazione in Occidente sarebbe cresciuta a cifra doppia.
segue

Mario Barbiero ha detto...

L'Occidente paga i prodotti cinesi con tecnologia di serie B,C e D.
E carta che oggi alcuni tra cui i cinesi stessi temono stia per diventare straccia.
Questo ulteriore "giochino" fa parte del trasferimento di risorse di cui parlavo prima.
Solo che le materie prime non arrivano più in Occidente per essere lavorate, ma in Cina e altri paesi per poi arrivare trasformate in prodotti finiti nelle case degli Occidentali.
Ma alla fine sempre qua arrivano.
Per inciso il nostro sistema produttivo non sta andando a puttane perchè ci sono i cinesi.
Sarebbe andato a puttane lo stesso ma questo discorso merita un approfondimento a parte.
Senza i prodotti cinesi anche il tenore di vita occidentale sarebbe andato a puttane.
Ma così non è stato.
segue

Hiei ha detto...

Lascio fare a "Ravellik", solo ho piacere a evidenziare come nel suo solito delirio demenziale, l'astuto Mario si "dimentica" completamente come la massiccia esportazione di merci cinesi non è nata da industrie cinesi ma da quelle USA-UE che hanno massicciamente delocalizzato in oriente creando massiccia disoccupazione in "occidente" dopo essersi intascati per decenni palate di soldi pubblici di sovvenzioni, con la piena collaborazione dei politici corrotti di ambo le parti e del sistema bancario.

Se ne dimentica sempre, perchè ci tiene a ricordare che la colpa è TUA e solo TUA perchè vuoi uno stile di vita decente, bastardo! E mi raccomando, come sempre: non badate all'uomo dietro al sipario.

La perla della settimana:

"Le formule non cadono dal cielo, ma le inventano gli uomini.
Se l'animo umano è "corrotto" lo sarà anche la formula che inventa e il modo in cui la applica."

Come no! Infatti il teorema di Pitagora CAMBIA a seconda della BONTA' D'ANIMO di chi lo usa!
Ma quante scemenze tocca leggere...

Mario Barbiero ha detto...

Oggi leggo due dati che dovrebbero far riflettere su cosa voglia dire essere Occidentali:
bilancia commerciale italiana 2010 MENO 27,3 miliardi di euro
debito italiano maturato nel 2010
PIù 79,3 miliardi euro
Molti pensano che il debito lo facciano i politici, che i soldi se li intascano i politici, insomma che sia una cosa che nasce da colpe altrui.
I politici hanno la loro fetta di responsabilità.
Ma decine di miliardi creati dal nulla ogni anno nel nostro paese servono anche a dare beni e servizi che il nostro paese ovvero tutti noi, non può permettersi.
Infatti si compra a debito.
Il debito non lo fai sul nulla, ma devi dare garanzie, lo devi giustificare.
Le bolle servono a giustificare la creazione di denaro dal nulla, i derivati sono l'apoteosi di un sistema finalizzato alla creazione di potere d'acquisto da parte di chi questo potere d'acquisto non ce l'ha.
Perchè fanno così oggi?
Perchè non lo hanno fatto anche in passato?
Perchè in passato le cose te le prendevi con la forza.
Oggi per quanto pecora la GGGente ha ancora un qualche potere come opinione pubblica.
Quindi da un lato la manipoli, dall'altro ti muovi in maniera che la GGGente non capisca cosa sta succedendo.

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
come mai in Occidente la gente non muore di fame visto che ormai siamo senza sistema produttivo?
Come mai invece muore di fame proprio dove i cattivoni questo sistema produtttivo lo hanno portato.
Sei proprio povero di argomenti, io scrivo chilometri di considerazioni, tu due righe da fighetto e poi quello che nasconde le cose sono io ...
AH AH AH
io spero sempre che ti paghino per fare quello che fai, perchè se è farina del tuo sacco coraggio, andrà meglio la prossima volta!

Hiei ha detto...

"Molti pensano che il debito lo facciano i politici"

Infatti il DEBITO PUBBLICO lo fanno loro, non eri stato informato? O tu stambi bond italiani in cantina?

"Ma decine di miliardi creati dal nulla ogni anno nel nostro paese servono anche a dare beni e servizi che il nostro paese ovvero tutti noi, non può permettersi."

Non dire stronzate: milioni di italiani non creano dal nulla un cavolo di niente, pagano le tasse!
Vediamo quanti soldi incassa di tasse lo Stato? Quanto viene speso in servizi e QUANTO BUONI essi siano? Quanto si mettono in tasca i politici? Quanto viene speso in guerre di occupazione che la popolazione non ha mai voluto anzi era largamente e fortemente contraria (salvo qualche maiale...)?

Vediamo quanto schifosamente in malafede sei tirando fuori le cifre invece di biascicare la solita propaganda lercia?

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
Perchè tu sai che animo avesse Pitagora?
Conosci le applicazioni pratiche del sudetto teorema?
Sono tutte moralmente giuste?
Tutte moralmente sbagliate?
Un po'una e un po' l'altra?
Con quali criteri calati dall'alto decidiamo cosa è moralmente giusto o sbagliato?
parola di verifica
SESESES

Hiei ha detto...

P.S.:

Ricordate: i miliardi a manciate di sovvenzioni statali a fondo perduto dati alla FIAT - e molti altri - perchè i vari Minchionne potessero pagarsi superbonus e incularsi i lavoratori a manetta sono "servizi che voi cittadini avete voluto a debito per mantenere uno stile di vita che non potete permettervi".

Non è una meraviglia la neolingua?

(...chissà come si dice "stronzo" in neolingua?)

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
Perchè devo tirare fuori io delle cifre?
Io l'ho già fatto e su quello ho anche formulato delle domande alle quali tu ti sei guardato bene dal rispodere.
Il politico non fa debito pubblico solo per sé stesso.
Lo fa per conto del sistema paese.
Che poi si intaschi una fetta spropositata possiamo anche essere daccordo.

Hiei ha detto...

Quando poi s'è finito con le scemenze, il canale di Suez risulta chiuso da stamattina "causa maltempo":

"CAIRO Feb 15 (Reuters) – Traffic through Egypt’s Suez Canal has been disrupted since 0800 GMT on Tuesday after a ship ran aground due to engine failure in bad weather, a maritime source said.

“A cargo ship ran aground due to an engine malfunction in the southern sector of the canal, blocking five ships behind it,” the source said.

The source could not specify when traffic would resume."

Non so cosa lo posto a fare visto che otterò soltanto di vedere un maiale vestite a festa, comunque...

marcoravelli ha detto...

Il problema è che nemmeno tu capisci cosa sta succedendo, infatti INVERTENDO SISTEMATICAMENTE LE CAUSE E GLI EFFETTI incolpi il mercato e il cittadino occidentale per il loro modo di vivere.

Mentre l'unico responsabile è la Banca Centrale, che tu però giustifichi, ringraziandola per il tuo tenore di vita...

Hei quarda un paradosso!!!(

Ti ripeto: inverti le cause con gli effettie!

Mario Barbiero ha detto...

Porca miseria, il Canale di Suez chiuso!!!
Corro a dirlo subito a tutti ... ma quindi?
magari è chiuso per davvero per maltempo ...
E poi secondo lo Hiei pensiero ... sei lì che lo vedi con i tuoi occhi o ti basi su fonte attendibile?

Hiei ha detto...

@Mario

"Perchè devo tirare fuori io delle cifre?"

Perchè sei tu che hai iniziato il discorso e se vuoi dimostrare di non stare mentendo o parlando a vanvera dei portare i fatti.

Questo si impara circa alle elementari. In un mondo normale, sempre, ma con le scuole italiane per cui tu dici non bastano quasi 2000miliardi di debito pubblico per farle funzionare...

"Io l'ho già fatto e su quello ho anche formulato delle domande alle quali tu ti sei guardato bene dal rispodere."

Balle: al più non avrò visto il commento saltato a piè pari nel mare di idiozie che mi tocca solcare.
Rifammele, vediamo.

"Il politico non fa debito pubblico solo per sé stesso.
Lo fa per conto del sistema paese."

Le stesse parole di Berlusconi quando ha detto che potrebbe andare a costruire ospedali per bambini! Invece gli tocca fare il presidente e scoparsi troie in festini a base di coca pagati indebitando la cittadinanza!
(ma quello è un dettaglio trascurabile, pare...non ci sono più parole...).

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
E' vero che l'Occidente vale a dire meno di un 1/6 della popolazione mondiale consuma tre/quattro volte come i rimanenti 5/6?
Secondo te cosa vuol dire, come è possibile?
Ancora più facile: è giusto?
Perchè se la risposta è no vuol dire che dobbiamo vivere con meno!
Dato che viviamo in Occidente entrambi.

Hiei ha detto...

"Porca miseria, il Canale di Suez chiuso!!! Corro a dirlo subito a tutti ... ma quindi?
magari è chiuso per davvero per maltempo ..."

Possibile, pareva una notizia degna di nota, ma se proprio devi vivere solo di favole pure se il topic sarebbe l'Egitto continua senza di me tranquillo..

"E poi secondo lo Hiei pensiero ... sei lì che lo vedi con i tuoi occhi o ti basi su fonte attendibile?"

Le parole "risulta chiuso" seguite dal lancio di agenzia non sono in italiano corrente sufficientemente chiare?
Disegnini non te ne posso fare: il blog non accetta tag hml per le immagini, che devo fare?
Arruolo un mimo e te lo mando a casa? Dimmi tu.

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
Due mimi please, sono duro di comprendonio.
Però è curioso che tu abbia fatto le stese osservazioni a Felice circa la genuinità delle sue di informazioni.
Comunque per non stare sempre OT se fosse vero che il canale di Suez è a rischio chiusura prepariamoci a tempi da volatili per diabetici.
Così se in Europa c'era uno straccio di ripresa ... sarà già tanto se basta a soffiarsi il naso (come sono andato? lo chiedo a Hiei ...)

Hiei ha detto...

"E' vero che l'Occidente vale a dire meno di un 1/6 della popolazione mondiale consuma tre/quattro volte come i rimanenti 5/6?
Secondo te cosa vuol dire, come è possibile?
Ancora più facile: è giusto?"

Chi lo sa, gli uomini preistorici vivevano nelle grotte di caccia e raccolta di bacche e radici.
Nel medievo lo stesso numero di uomini "consumando più risorse" costruivano case in pietra, cucinavano il cibo, sviluppavano arti e mestieri, agricoltura e allevamenti.
Mentre in Africa o in Indonesia altre tribù continuavano a vivere in capanne di paglia e fango consumando molte meno risorse.

Come è possibile? E' giusto? Ma soprattutto: ma che cazzo stai dicendo??

"Perchè se la risposta è no vuol dire che dobbiamo vivere con meno!"

Tranne Berlusconi con le sue venti ville e gli altri dell'allegra compagnia - regolarmente lasciati fuori, perchè poverini oppressi dalla responsabilità del sistema Italia.
Alla fine l'unico scopo è convincervi che DOVETE andare a vivere nelle capanne di paglia, brutti bastardi, non importa quanto bisogna sturpare logica, buonsenso o distorcere la realtà per inventarsi giustificazioni a questo. Chiaro?

Hiei ha detto...

"Due mimi please, sono duro di comprendonio."

Ecco, la mena agli altri sullo stile di vita e lui vuole lo stereo pure! :'D

"Però è curioso che tu abbia fatto le stese osservazioni a Felice circa la genuinità delle sue di informazioni."

Hai proprio la balla congenita, eh?
Sono venuto a dirti di guardare la televisione che la verità è lì, io? ("Guardate Al-Jazeera: è tutto così chiaro!" docet).
Ho detto: risulta da lancio Reuters che il canale di Suez SAREBBE chiuso "causa maltempo".

Punto e fine.

Siete SEMPRE in malafede e sono io che "aggredisco", eh? Eheh...

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
Se dico che io, mia moglie e mia figlia ci scaldiamo con il calore della legna non significa che tutti e tre siamo tagliamo alberi, facciamo pezzi da 30 cm di lunghezza e li spacchiamo con l'ascia (marca Bacho).
Quello lo faccio io.
Così sarà anche la Banca Centrale che inventa denaro dal nulla.
Ma siamo in tanti in Occidente a mangiare grazie a quel nulla!
Anche quelli che stanno dietro la Banca Centrale.
Poi possiamo anche discutere su chi tra noi Occidentali mangia di più e perchè e se è giusto e così via ...

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
poverino, vieni qua che ti do un bacetto sulla fronte che ti passa la bua ...
E la Reuters di chi è?
Chi gli passa le informazioni?
Almeno Al Jazeera inquadra con una telecamera un posto e mi dice che c'è un sacco di gente che manifesta.
Poi io posso anche pensare che invece è la trentaquattresima edizione dela sagra del gnocco di Bastia di Rovolon.
(d'altra parte noi della squadra S.C.A.Z.Z.0. creiamo la realtà con il pensiero ...)

Hiei ha detto...

"Così sarà anche la Banca Centrale che inventa denaro dal nulla."

Balla colossale, una dietro l'altra: la Banca Centrale e quelle commerciali dietro è un parassita e basta, inventa denaro dal nulla quindi sono falsari che non producono NULLA, ma in cambio di NULLA che prestano come se tale NULLA fosse un bene reale chiedendo in cambio BENI QUELLI SI' REALI depredando la società.
Se non ci fosse questo sistema il tenore di vita attuale ce lo si potrebbe permettere benissimo, SENZA ANDARE A ROMPERE I COGLIONI AD ALTRI.

"Ma siamo in tanti in Occidente a mangiare grazie a quel nulla!"

Forse tu mangi banconote, ma la realtà fuori dal tuo mondo di favole è diversa.
Ma lo sai benissimo, vero? Ora chiediamoci raccontare tali panzane a chi potrà mai giovare...

Hiei ha detto...

"poverino, vieni qua che ti do un bacetto sulla fronte che ti passa la bua ..."

Se ci tieni a ritrovarti le chiappe al posto delle labbra...

"E la Reuters di chi è?
Chi gli passa le informazioni?"

Cosa vorrà mai dire "sarebbe"? Chi ti ha insegnato l'italiano? Chi ti garantisce che Al-Jazeera è là con una telecamera e non sono filmati preregistrati? Chi vuoi prendere per il culo, SEMPRE in malafede?

Mario Barbiero ha detto...

Terminando il ragionamento il benessere materiale con cui è stato innondato l'Occidente ha un solo scopo, ovviamente in abbinamento ad altre azioni.
Tenerci lontano dalla verità, un po' quello che cerca di fare anche Hiei.
Infatti se fosse interessato a divulgare la verità la direbbe e non si limiterebbe a interrompere come fanno curiosamente gente come Ghedini, la Santanché, Belpietro e company.
La verità è dentro ognuno di noi.
Ma se passiamo la vita a inseguire idee, aspettative, pensieri altrui, stili di vita costruiti per farci vivere unicamente per lavorare 12/14 ore al giorno laciandoci poche ore per tutto il resto una volta tolte quelle di sonno ... dove volete che andiamo, anzi è già un miracolo se in una prossima esistenza non ripartiamo come sassi o peggio.

marcoravelli ha detto...

@Mario,

il problema è che se tu mangi grazie all'opera della BC significa semplicemente che ti stai mangiando i tuoi risparmi in primis, i risparmi altrui e la possibilità di lavorare in futuro.

overo bruci più legna di quel che il tuo bosco ha prodotto ma senza rendertene conto perchè ogni anno la bilancia viene taroccata alla bisogna.

poi a me di fare discorsi moralistici non frega nulla l'economia e è e deve rimanere semplice osservazione dei comportamenti e dei loro effetti -aspettati e non- sull'ambiente circostante.

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
veramente sei tu che prendi per buono quello che la Reuters ha detto circa la possibile chiusura del Canale di Suez.
Io ti ho detto che non essendo là sul posto devo prendere per buona la notizia con tutte le conseguenze del caso.
In sintesi:
se la notizia è falsa sto qua a ragionare per niente su conseguenze che non ci saranno dato che il canale è ancora aperto;
se è vero che è chiuso per via del meteo potrei domandarmi se è mai successo prima, ma come faccio ad esere sicuro che non sia chiuso per altro?
Allora cosa facciamo, ragioniamo su ipotesi?
Che bello!
Magari non ne imbrocchiamo nemmeno una!

Anonimo ha detto...

Un saluto a tutti.
@hiei
“essendo per me la libertà il valore di base non solo mi fa schifo l'idea di essere in un "posto di comando" ma ritengo che i "posti di comando" come li intendi tu proprio non dovrebbero esistere.”

La libertà, la possibilità di scegliere , è la cosa più grande che la vita possa concedere.
Visto che ami questi concetti, perché non viverli?

Se ami tanto la libertà, perché non permetti ciò anche a gli altri?

Che male c’è aiutare, chi non è alla tua altezza?
siamo tutti figli della vita, e tutti siamo qui, per lo stesso scopo.

Vedi, io non considero nessuno inferiore a me, ne tanto meno superiore.
Io porto avanti e vivo il mio pensiero; accetto tutti e tutti .
Non denigro nessuno.
La grandezza di un essere sta in questo.
Ma , questo è il mio pensiero.
La mia vita.

Ecco perché, il mio è un cammino solitario .
Con affetto
franco

Mario Barbiero ha detto...

@Marco Ravelli
su questo punto siamo sempre stati daccordo.
Io non attribuisco giudizi di merito, prendo atto di certe cose.
Noi Occidentali che viviamo al di sopra dei nostri mezzi è una di queste cose.
Pioi come vedi ho anche formulato un mio perchè della cosa, non solo oggi ma anche in passato,
Poi giustamente come dice Hiei io scrivo a ruota libera e quello che scrivo a volte si perde.
parola di verifica
"inglyzin"

Anonimo ha detto...

io farei un governo tutto economico con politici solo economici che varano leggi solo economiche, almeno qui si puo usare la matematica che non è un'opinione.

il resto che si arrangino i coglionati, chi se ne frega del resto, l'importante sono i soldi.

Hiei ha detto...

@franco

"La libertà, la possibilità di scegliere , è la cosa più grande che la vita possa concedere.
Visto che ami questi concetti, perché non viverli?"

E li vivo alla grande!

"Se ami tanto la libertà, perché non permetti ciò anche a gli altri?"

E quando mai gliel'avrei impedito?
Diffamazione gratuita o scarsa confidenza col concetto di "libertà"?

"Che male c’è aiutare, chi non è alla tua altezza?"

Cosa ha a che fare questo col non farsi prendere per i fondelli da gente che racconta balle in palese ed evidente malafede con le più bieche intenzioni?
A quello che invoca la pulizia etnica non hai ANCORA detto niente, come posso prenderti sul serio?

"siamo tutti figli della vita, e tutti siamo qui, per lo stesso scopo."

Balle, lo "scopo" è invenzione di chi poi lo usa per manipolarti per i PROPRI di scopi, storia vecchissima ma almeno una volta erano leggende, c'erano gli "eroi" e il "destino", mica frasette da cioccolatino dove puoi togliere "vita" e mettere "nonna Papera" e ha tanto senso quanto prima.

"Vedi, io non considero nessuno inferiore a me, ne tanto meno superiore."

Curiosa affermazione visto che è la ventesima volta che cerchi di farmi la predica.

"Io porto avanti e vivo il mio pensiero; accetto tutti e tutti .
Non denigro nessuno."

Al massimo insulti l'intelligenza altrui, ma soprassesdiamo: visto che so essere generoso?

"La grandezza di un essere sta in questo."

E la vita è più bella se c'è la Nutella.

"Ma , questo è il mio pensiero.
La mia vita.

Ecco perché, il mio è un cammino solitario ."

Ma come, con tali premesse ti immaginavo circondato di amici, teneri cuccioli e Pokemon...ohibò??

Anonimo ha detto...

Notare l'ASSOLUTA malafede:

"Tenerci lontano dalla verità, un po' quello che cerca di fare anche Hiei."

Ah, il rispetto, l'edcazione, la non-aggressione, ma vediamo se motiva...

"Infatti se fosse interessato a divulgare la verità la direbbe e non si limiterebbe a interrompere come fanno curiosamente gente come Ghedini, la Santanché, Belpietro e company."

Diffamazione gratuita col paragone a biechi personaggi a parte (il rispetto, il rispetto!! :'D ), la mia colpa sarebbe non divulgare la "verità".
Facciamo finta di crederci? Ma ecco subito dopo:

"La verità è dentro ognuno di noi."

Ma...ma...allora perchè dovrei "divulgarla io"?

"Ma se passiamo la vita a inseguire idee, aspettative, pensieri altrui,"

Cioè se io divulgassi la verità non dovreste ascoltarmi perchè non bisogna aspettare la verità altrui ergo non ha alcun senso l'accusa che mi ha fatto un paragrafo prima!! :'D
Ma siamo al cabaret surrealista, dai...

"veramente sei tu che prendi per buono quello che la Reuters ha detto circa la possibile chiusura del Canale di Suez.
Io ti ho detto che non essendo là sul posto devo prendere per buona la notizia con tutte le conseguenze del caso."

- comprare dizionario
- scoprire significato di "sarebbe"
- considerare lezioni di italiano

"Allora cosa facciamo, ragioniamo su ipotesi?"

No, continua pure a vivere di favolette e frasi da biscotto della fortuna che vai alla grande così e mi fai sempre ridere! :'D

Anonimo ha detto...

@hieie

ma perchè rispondi sempre dividendo i discorsi degli altri in frasi che non vanno oltre le 50 lettere?

non riesci a capirlo tutto insieme?

traduttori del Geab, ne avete voglia di dare un aiuto a questo ragazzo?

RetA

Hiei ha detto...

"@hieie

ma perchè rispondi sempre dividendo i discorsi degli altri in frasi che non vanno oltre le 50 lettere?"

E tu perchè non impari a scrivere giusto il mio nick? Sono 4 lettere, mica è difficile - anche perchè ripeto se lo sbagli sempre allo stesso modo è inutile che ti firmi con 20 nick diversi.

Trova aiuto prima per te stesso che è meglio...utilissimo poi il tuo contributo, vero gente?
Ma sono io che "aggredisco"... :'D

marcoravelli ha detto...

@Anonimo sempre più arguto...

L'economia è principalmente una disciplina sociologica, la matenatica ne è profondamente nemica ed i politici che tentano di utilizzarla ciarlatani( nel migliore dei casi) oppure Dei Napoleone più uguali degli altri...

Anonimo ha detto...

@hieie
allora, sulle 50 lettere?
dai, spiegaci un pochino il trucchetto dello spezzatino.....

20nick

Hiei ha detto...

"allora, sulle 50 lettere?
dai, spiegaci un pochino il trucchetto dello spezzatino....."

Caro il mio troll, hai già difficoltà con 4 di lettere, vuoi andare oltre le 50?
Quando sarai più grande forse, e ora visto che sei sempre lo stesso demente che vuole buttarla in rissa così che altri possano dare a ME del troll, passo e chiudo.

Ripassa se hai qualcosa da dire sull'argomento o verrai ignorato assieme ai profeti dello S.C.A.Z.Z.O.

Di passaggio: nessuno che ha niente da dire sull'Iran (maiali a parte s'intende)? Cioè dritti sull'Iran così sfacciatamente senza pudore?

Pensavo la prendessero più larga... :'D

Mario Barbiero ha detto...

@Hiei
dicci allora tu qualche cosa sull'Iran ...
se non ricordo male di noi ti frega nulla, quindi ? perchè vuoi che dibattiamo sull'Iran?
Preoccupato che non sappiamo come riempire la giornata?
Normalmente se si disprezza qualcuno non gli si va a chiedere che ne pensa su di un dato argomento.

Hiei ha detto...

@Mario

E chi parlava con te? :'D
(sempre più pietosi...)

Mario Barbiero ha detto...

Godetevi la mia assenza, reinstallo il sistema operativo quindi mancherò per un po'.
No Hiei, non fare così, guarda che torno ... promesso.
ps io il tuo nome non lo sbaglio!

Il Bagatto ha detto...

Un po' sopra le righe, mi sembra il tutto ... Il felice Capretta diceva che se le persone si uniscono tra di loro, possono anche cambiare il mondo. Probabilmente non pensava ai lettori del suo sito ...

Riguardo Suez: questo è il link del canale:

http://www.suezcanal.gov.eg/

non vi compaiono notizie particolari ed il tempo è buono:

http://www.wetter.com/aegypten/suez/EGXY00002.html

Iran: chiesta la pena di morte per i capi dei rivoltosi
Italia: continuano a sbarcare dal Nord Africa dirigenti di banca, imprenditori, liberi professionisti (ma sì tutti i cattivi cacciati dalla GGGente buona ...)
Milano: Ruby è la puttana con meno clienti di tutto il pianeta. Dopo msei di indagini e svariati soldoni spesi per le intercettazioni, i solerti Giudici (per la cronaca, i capi della procura) hanno scoperto che Ruby ha un solo cliente, per giunta vecchio, rincoglionito e che ha bisogno dell'aiutino ...
Il pianeta terra è sempre più interessante ...

Intervento Definitivo ha detto...

Ma a voi...... chevvenefrega dell'Egitto?
E della Tunisia, e di Gaza e della Persia...
Sarà quello che sarà, come è sempre stato, e le vostre vite non cambieranno per questo.
Né la storia cambierà corso per gli impudici strilli di una Capretta enfatica.
Questa pretesa di patercipare, contribuire, decidere il futuro del mondo è ridicola sopra ogni cosa. E oltre che puerile pure triste perchè vuol dire che avete bisogno delle notizie per riempire il vuoto che avete dentro.
A voi che pensate "mainstream" (permettetemi di esprimermi in maniera preconfezionata come voi) queste sembreranno ingenuità.
Certo voi avete la consapevolezza, siete gente informata (mi scappa un po’ da ridere), ma pensate che a spararle grosse sia solo Emilio Fede?
Provate a immaginare di non avere televisione, computer, né giornali, stareste peggio?
Io credo molto meglio.

Le questioni d'Egitto, qualsiasi sia il loro epilogo, cosa cambieranno nelle vostre vite?
La vita vera, quella intima, non quella del Bar dello Sport.
Caduto il vostro Mubarac, salirà qualcun'altro. E allora?
La corruzione continuerà. I poveri rimarranno poveri (per fortuna) e i ricchi ricchi.
Se ci sarà un regime filo occidentale dovrò dispiacermene? Mica sono pirla (come il Capretta)!
Se invece ci sarà un regime teocratico... pazienza; mi dispiacerebbe un poco per la delusione di quegli egiziani che guardano al modello occidentale come a una promessa (anche qui mi scappa un po’ da ridere). Riconosco che per Israele sarebbe una noia in più, ma io non vivo in Israele, mica posso farmi carico anche dei loro affanni. Mi dispiacerebbe un po' anche per i bilanci delle agenzie turistiche italiane, ma la soddisfazione di non sentir più parlare di SSSharm sarebbe grande. E le piramidi tornerebbero a essere un mito invece che un disdicevole turistificio. Dov'è tutta questa gravità? Perchè devo trepidare?
Se poi chiuderanno il canale di Suez (le solite profezie tarocche del Capretta) vorrà dire che torneremo a produrre in Italia. Me ne devo dispiacere? E se aumenteranno i prezzi... pazienza: compreremo un solo oggetto di buona qualità invece di dieci da far cagare. Vedrete che non moriremo. Io non riesco a trepidare per questo. Dite che è grave?
Son altre cose a indignarmi o a appassionarmi. Pensate per esempio all'idiozia di certe normative salutistiche che rischiano di compromettere definitivamente la già instabile salute di certe nostre produzioni tradizionali (che Capretta direbbe "di nicchia"). O al diffondersi delle catene (persino nella ristorazione, sacrilegio supremo) a scapito della piccola distribuzione. O a certe pratiche liberticide che ti impediscono persino di accendere un fuoco in montagna o in casa tua di respirare odor di fogna se non desideri avere l’antibagno. E la vendita di monoporzioni per single (letteralmente: sfigati) da scongelare nel fornetto elettronico non la trovate una vera aberrazione? Questa sì socialmente devastante, altro che Egitto e scie chimiche. Queste son le notizie che toccano le nostre vite e voi pensate invece alla corrente del Golfo. Che bambocci che siete!
Capretta, invece di cianciare indegnamente di Olocausto senza sapere un cazzo (ma sentendoti tanto ebraismo dentro il cuore …) perché non lanci una campagna per l’abolizione delle museruole e il ripristino delle barriere architettoniche per i “diversamente abili” (Guzzanti direbbe storpi)?
Io mi entusiasmerei.

Intervento Definitivo ha detto...

Ma invece il Capretta, con il fare ambiguo che quello sventato di Guru definisce “aria di libertà”, da credito a personaggi di questo tipo:
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=143&aid=34554
o di questo tipo:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&thold=-1&mode=flat&order=0&sid=6031
oppure di quest’altro:
http://corvide.blogspot.com/2010/08/levento-parte-iii-3-giorni-di-buio_07.html
E cioè tutto il letame che gira in Internet. Commentato da autorevoli personaggi come quell’analfabeta pazzo da legare di Franco che dopo la deriva ufologica ci delizia ora con i suoi trattati di psicologia ittica (interessantissimo quello sullo squalo… ma ci sarà mica Guzzanti dietro questo suonato?), o quel medico saccente di nome Bagatto che dimostra 13 anni e invece ne ha 70, o quel buon annulla braccino corto del Marione mangia-pandori-alla-crema.
Guru, tu dici che qui si respira aria di libertà, da un certo punto può essere vero, ma ti ricordo che troppa libertà porta dritti dritti al rincoglionimento. Quello totale senza ritorno. Ed è esattamente quello che succede qui.
Libertà… che parola per ingenui!

Un raccontino:
Un indovino si recò da Parvati e annunciò di avere un dono per il migliore dei suoi due figli: Murugan il dio guerriero e Ganesh, il dio elefante. Ma la madre disse “Come posso dire io qual è il migliore?” Allora l’indovino stabilì che avrebbe ricevuto il dono colui che per primo avesse girato attorno al mondo per tre volte. Quel pirlone di Murugan (il Capretta) tutto affannato corse per tre volte intorno alla terra. Ganesh con grande calma girò invece tre volte intorno ai suoi genitori. Il trafelato Murugan reclamò la vittoria e Ganesh gli rispose “Murugan tu sei in errore, tu hai girato intorno al mondo degli altri, io invece intorno al mio mondo che è quello che è utile conoscere”
E’ inutile dire che il premio fu dato al dio elefante.

Nessuno è perfetto e io sono ancora lontano dal traguardo se ancora mi accaloro per i vostri sproloqui.
Però con la promessa di migliorare, intanto vi mando A CAGARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E tu Capretta, ma cosa stai combinando con questo Egitto? Fai ridere i polli.
Attento a non farti la pipì addosso.
E se c’hai un po’ di dignità e di onestà fatti una lista di tutte le tue (o pseudo-tue) profezie di sventura e per ognuna che non si avvera datti un ceffone da parte mia. Promettimelo.

Davy

Anonimo ha detto...

@Davy
mangiato pesante?
:-D

Anonimo ha detto...

chissà come mai a me lo stile di "intervento definitivo" ricorda tanto, ma proprio tanto quello di yuma...

sarà forse ancora incazzato perchè l'ultima volta che ha scritto minchiate, tutti l'abbiamo preso a scarpate in faccia?
...mah...

almeno il coraggio della firma visto tutti gli insulti con cui hai farcito il commento!
codardo!

anonimo :-*

Anonimo ha detto...

anonimo con l'asterisco... quanto sei scemo!
ma mai una ne azzecchi!!
fattelo dire dal Capretta

Mario Barbiero ha detto...

IP IP delle mie brame ...
per chi non lo sapesse con le adsl telecom per cambiare indirizzo IP e non sembrare sempre lo stesso Minc****e che scrive basta accendere e spegnere il modem.
La Telecom fornisce un IP dinamico vale a dire che ogni volta che accendi e spegni il modem te ne dà uno diverso!
Adesso torno alle frittelle della pasticceria Sette che chi è di Padova sud conosce mooltoo bene.
Io sono pigro e allora?
Mica devo cambiare il mondo.
Il mondo si cambia da sé e 'sto giro mi sa che ce la fa!
Così quelli che non riusciranno a cambiare con lui ... fuori dalle balle!
Marione con annesso pandoro compreso (forse)!!!

Mario Barbiero ha detto...

Come diceva una nota pubblicità ... toglietemi tutto ma non la farcitura di creme!
Ecco adesso immaginate i miei 100 e passa chiletti di morbidezza mentre sfilo la tuta da lavoro con nonchalance (si scrive così?).

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 213   Nuovi› Più recenti»