giovedì 27 maggio 2010

Francia, Spagna e italiani eterni secondi


L'inossidabile tgcom ci racconta oggi, tra le principali news dal mondo, della gatta soriana finita in lavatrice e miracolosamente sopravvissuta al lavaggio ad acqua fredda grazie alla tempestiva fleboclisi.

Fa il paio con l'altra notizia del bambino di 2 anni che fuma 40 sigarette al giorno.

Già.

Intanto, mentre il mondo va a rotoli....

Francia, protesta in piazza


Da Reuters

Centinaia di migliaia di lavoratori hanno manifestato oggi in diverse città della Francia per protestare contro il progetto del governo di alzare l'età minima per la pensione oltre i 60 anni, nell'ambito della riforma del costoso sistema pensionistico.

I leader dei sindacati hanno detto che la protesta di oggi è la prima di una lunga lotta per difendere l'età pensionabile, che era stata ridotta dall'ex-presidente socialista Francois Mitterrand.

L'attuale governo, alle prese con il tentativo di tenere il deficit sotto controllo, sostiene che non ci sia altra scelta che alzarla.



Spagna, sciopero generale

da Swissinfo

I due principali sindacati spagnoli, Ugt e Comisiones Obreras (Ccoo), hanno annunciato oggi che indiranno uno sciopero generale se le trattative in corso con la Ceoe (la Confindustria spagnola) per raggiungere un accordo sulla riforma del mercato del lavoro falliranno e il governo imporrà per decreto una riforma che considerano 'lesiva' dei diritti sociali: lo riferisce l'edizione elettronica di "El Pais".

I sindacati hanno più volte affermato che le proposte del governo - che mirano a ridurre il profondo divario di protezione tra i lavoratori a tempo indeterminato e i precari, come chiede l'Fmi - vanno proprio in quella direzione. In particolare Ugt e Ccoo lamentano che il margine di manovra dei negoziati si è notevolmente ridotto con l'approvazione della manovra aggiuntiva da 15 miliardi di euro presentata la scorsa settimana dall'esecutivo.


....gli italiani brillano per il loro genio.


Italiani, eterni secondi

da Asca

CGIL, ''SCIOPERO GENERALE ENTRO FINE GIUGNO''. MA RESTA SOLA

''La prossima settimana al comitato direttivo proporro' lo sciopero generale per fine mese con manifestazioni su base territoriali''. Lo ha dichiarato il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, riferendosi al comitato che si terra' il 7, 8 e 9 giugno. Epifani, a margine di una conferenza stampa a Roma, ha annunciato la proposta che ha come obiettivo ''quello di far cambiare i contenuti'' della manovra varata dal Cdm di ieri.

CISL E UIL PRENDONO LE DISTANZE.

Epifani, pero', non trova spalla nelle altre due maggiori confederazioni sindacali. ''Il sindacato e' spaccato da diverso tempo. E' l'undicesimo sciopero in due anni che la Cgil proclama ma non mi pare che in tempi di crisi scioperare sia la scelta migliore. Quando c'e' la crisi lo sciopero non serve'', ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, entrando all'assemblea di Confindustria.

[....]

Quanto alla Uil, ''Non mi viene nessun commento ma solo battute'' sullo sciopero della Cgil, dice il leader Luigi Angeletti, liquidando cosi' i cronisti che gli chiedono un commento sullo sciopero indetto ieri dal sindacato guidato da Guglielmo Epifani contro la manovra del governo. Anche Angeletti ha parlato entrando all'assemblea di Confindustria.

Saluti felici

Felice Capretta

63 commenti:

Anonimo ha detto...

il piano oramai è riuscito....il controllo delle masse è nei fatti avvenuto...pendono dalla televisione...non esiste nessun briciolo di aggressività verso l'autorita che ha imposto povertà...
le persone sono pavide,prive di sentimenti reazionari, di protesta...gli sta bene...mi metto anche io in prima fila...abbiamo il culo pieno, non abbiamo la minima idea di cosa sia la fame-la sofferenza...forse un periodo ci farà rivalutare un po il nostro tenore di vita per collocarlo nel giusto spazio...


gez

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.

gli italiani non sono eterni secondi, no.
sono eterni ipocriti, opportunisti.
( la maggior parte).

stiamo diventanto inetti, vuoti, sensa stimoli.

perchè?
perchè fa comodo cosi.
poichè cambiare, vuol dire scegliere, avere iniziative.
vuol dire mettersi in gioco; vuol dire mettere in discussione tutto il ns modo di essere.

berlusconi, come ogni buon politico, è servo di un sistema.
è un servo del potere personale.
la mia non è una critica; è una constatazione su un dato di fatto.
non era lui, che sino ad ieri diceva a noi italiani di essere ottimisti, che la crisi non esiste?

un pò alla volta portano vanti il loro piano.
anche questa volta gli italiani abbassano la testa e vanno avanti.

abbimao visto chi comanda.
abbiamo visto che le borse ; perdevano ogni giorno, finche il governo non ha approvato la nuova finanziaria.
poi, le borse sono ripartite, al galoppo.
chi comanda, ossia i padroni del denaro, con il gioco delle borse, ricattano i governi, le aziende.

a cosa è servita la nuova finanaziaria?
a restiuire gli interessi ai padroni.
cosa cambia , cosa è servita alla economia reale. niente.
causerà altri danni.
franco

@ marco
le parole della sara, non sono pensieri illusori.
sono un stato di essere.
per chi non vive un certo stato, è impossibile capire.
non serve spiegare niente.
prova a chiederti cosa per te è realmente importante nella tua vita.
li troverai una risposta.

Paolo ha detto...

Tempo al tempo, quello quando la maggior parte degli Italiani(compreso chi scrive in questo blog) avrà lo stomaco meno pieno di oggi, e gli "inetti, pavidi opportunisti" cominceranno a scendere in piazza o peggio...

Paolo

sR ha detto...

quando mancheranno i soldi per il campionato di calcio vedrete che rivoluzione in questo paese!

Giovanni Battista ha detto...

Ricordate il modo per "bollire" una rana senza che se ne accorga?

GiBi

Anonimo ha detto...

... e intanto qui in spagna ieri il "tijeretazo" o gran sforbiciata cioe' tagli di un 15% al salario dei funzionari congelamento della pensioni e fra tante altre cosette una veramente abberrante cioe' l'annullamento della retroattivita'di indennizzo per i famigliari con un grande invalido in casa( cioe' che se ho es. la madre che resta paralizzata a letto e per curarla devo assisterla tutto il giorno dal momento che ne ho fatto richiesta fino a quando cominciano a darmi qualcosa e possono passare tranquillamente 3 anni tutto sto tempo e' diciamo cosi' a carico mio,bello no?)...dicevo il tijeretazo e' passato per un solo cazzetto di voto e perche' l'estrema sinistra si e' astenuta se no ciao ciao zapatero,conseguente ovvio affondamento totale dell'ibex,la spagna affanculo e probabile domino su tutta l'europa e cissa' cos'altro...1 voto!!!

p.s vorrei far notare un piccolo particolare sulle auto blu in italia,pare che ci siano 623000!!!!!!!! auto ufficiali,siamo i primi al mondo,i secondi gli u.s.a con 76000 cioe' 10 volte meno!!!!! e un semplice calcolo mi e' venuto in mente: se vendessi 550000 auto ad un media di 15000€ = 8.250.000.000 € e mi resterebbero tante auto blu per entrare quantomeno secondo in classifica(giusto per non smentire il topic!)

hasta luego

katanga

Anonimo ha detto...

... e intanto qui in spagna ieri il "tijeretazo" o gran sforbiciata cioe' tagli di un 15% al salario dei funzionari congelamento della pensioni e fra tante altre cosette una veramente abberrante cioe' l'annullamento della retroattivita'di indennizzo per i famigliari con un grande invalido in casa( cioe' che se ho es. la madre che resta paralizzata a letto e per curarla devo assisterla tutto il giorno dal momento che ne ho fatto richiesta fino a quando cominciano a darmi qualcosa e possono passare tranquillamente 3 anni tutto sto tempo e' diciamo cosi' a carico mio,bello no?)...dicevo il tijeretazo e' passato per un solo cazzetto di voto e perche' l'estrema sinistra si e' astenuta se no ciao ciao zapatero,conseguente ovvio affondamento totale dell'ibex,la spagna affanculo e probabile domino su tutta l'europa e cissa' cos'altro...1 voto!!!

p.s vorrei far notare un piccolo particolare sulle auto blu in italia,pare che ci siano 623000!!!!!!!! auto ufficiali,siamo i primi al mondo,i secondi gli u.s.a con 76000 cioe' 10 volte meno!!!!! e un semplice calcolo mi e' venuto in mente: se vendessi 550000 auto ad un media di 15000€ = 8.250.000.000 € e mi resterebbero tante auto blu per entrare quantomeno secondo in classifica(giusto per non smentire il topic!)

hasta luego

katanga

Anonimo ha detto...

Gli italiani sono per più di un terzo già in pensione*. E non solo la solidarietà dorme sonni sereni, ma innalzare l'età pensionabile allontana (nella mente limitata di molti) il pericolo di un taglio della propria pensione. Quindi vuoi che insorgano? :-D

Eleonora

*Spiega anche il grande interesse per le improvvisate della Gelmini

Giovanni Battista ha detto...

Qualche tempo fa Billy comprò da un contadino un asino per 100 dollari.
Il contadino gli assicurò che gli avrebbe consegnato l’asino il giorno seguente.

Il giorno dopo il contadino si recò da Billy e gli disse: “Mi dispiace ma ho cattive notizie: l’asino è morto.”
Billy rispose: “Allora dammi indietro i miei 100 dollari”
E il contadino: “Non posso, li ho già spesi”.
A quel punto Billy si fece pensieroso, poi disse al contadino: “Va bene, allora dammi l’asino morto.”
- “E che te ne fai di un asino morto, Billy?”
- “Organizzo una lotteria e lo metto come premio”
Il contadino gli disse ironico: “Non puoi vendere biglietti con un asino morto in palio”.
Allorché Billy rispose: “Certo che posso, semplicemente non dirò a nessuno che è morto”.

Un mese dopo il contadino incontrò di nuovo Billy, così gli chiese: “Come è andata a finire con l’asino morto?”
- “L’ho messo come premio ad una lotteria, ho venduto 500 biglietti a due dollari l’uno e così ho guadagnato 998 dollari”
- “E non si è lamentato nessuno?”
- “Solo il tipo che ha vinto la lotteria, e per farlo smettere di lagnarsi gli ho restituito i suoi due dollari”

Billy attualmente lavora per la Goldman Sach


Veramente.... semplice e diabolico allo stesso tempo... e, più o meno, ci siamo cascati tutti!

fonte:

http://santaruina.splinder.com/


GiBi

Anonimo ha detto...

Anziche' scioperare per la manovra (che comunque non incide davvero dove si dovrebbe, che alzerà le tasse e che alla fin fine è campata su ipotesi di cassa perlomeno aleatorie), preferirei vedere la gente e i cosiddetti opinion makers prendere posizione per "tagli" più di sostanza, contro le immense mangiatoie della spesa pubblica e gli altrettanto immensi sprechi. Ma per "prendere posizione" servirebbe unire le sinapsi in modo costruttivo. Vedo troppo spesso, invece, che le persone non "pensano", parlano per luoghi comuni, non cercano la verità fra le mille fonti del web e dei giornali: narcotizzati dalla TV, che oramai non fa più cultura e nemmeno informazione, ma per lo più propina banalità che non costringono a riflettere o fornisce notizie opportunamente rigirate, ipnotizzati dal Grande Fratello e sabotati alla base da una scuola che non insegna più a pensare, si affida acriticamente alle parole dei "saggi", compresi i politici al governo (che fanno di tutto per tenere insieme la baracca senza perdere voti, procrastinando il più possibile il patatrac) o in alternativa ai Masaniello o all'oppositore di turno, che alla fine aspira solo alla greppia con le stesse idee di quelli al governo.
Abbiamo una classe politica inconsistente e tremebonda, che bada ai sondaggi ed alle clientele più che alla "cosa pubblica". Ma questo è quanto passa il convento e preferirei che non fosse necessaria un'altra catastrofe mondiale per ritrovare un po' di etica e buon senso, oltre che veri uomini di stato e veri imprenditori.

maat

Anonimo ha detto...

Al segretario generale della UIL risponderei: "caro mio, quanti sono gli iscritti VERI alla UIL, e quante le tessere fittizie? E quanti sono, caro mio, gli iscritti alla CGIL?"

ciaooooooooooo

Stefano

Mario B. ha detto...

alle volte l'informazione corretta può stupire:
"Ma i debiti dove sono? Nelle banche. È come prendere da una tasca per metterla nell’altra. La differenza c’è. Sono gli interessi. Chi li paga? Noi cittadini. E a chi? Alla banca."

http://www.corriere.it/economia/10_maggio_28/falciani_l_uomo_della_lista_cosi_si_nascondono_i_soldi_virginia_piccolillo_24ba4d02-6a22-11df-bd58-00144f02aabe.shtml

Anonimo ha detto...

Ormai più del 70% della forza lavoro è "impegnata" nella produzione di beni immateriali, chiamiamoli "servizi".
Di questo 70% più della metà svolgono funzioni inutili quando non dannose per la "società".

Il sindacato, ossia la CGIL (gli altri non esistono), non difende più i diritti, ma nel migliore dei casi, solo i privilegi dei suoi iscritti.

Gli scioperi in piazza, magari di venerdì, fanno comodo solo ai "padroni".

Sento molta gente pianificare la settimana bianca del prossimo inverno.

Tra pochi giorni cominceranno i mondiali di calcio.

Io tifo PARAGUAY.

guru_reloaded

Goodlights ha detto...

ecco cosa è ancora in grado di unire gli italiani!
:-(

"OGGI E' IL GRAN GIORNO
L'iPad Day unisce l'Italia: code ovunque

Dalle 8 di questa mattina decine di persone davanti agli store autorizzat per mettere le mani sul tablet."

@guru
W il para-GUAY!
( e speriamo che funzioni che ne abbiamo proprio bisogno! )
:-)))

sara

Anonimo ha detto...

Manovra, Berlusconi agli industriali: ''Leggetela con maggiore attenzione''

eccola la soluzione, un bel corso di lettura.

Mario B. ha detto...

sempre in tema di soldi e banche l'insuperabile Zibordi su cobraf.com:
"La Moneta è come il Sangue per l'economia"
http://cobraf.com/blog/default.php?idr=234732#234732

Anonimo ha detto...

e siccome la moneta e' "fiducia" ...

il sangue dell'economia e' un'emozione.

indopama

Anonimo ha detto...

quindi se la moneta guida le nostre vite e la moneta e' un emozione, allora le emozioni guidano le nostre vita.

indopama

Anonimo ha detto...

Esperimento choc: la chirurgia “placebo” al ginocchio

Anonimo ha detto...

finchè sto bene mangio bevo e dormo e lavoro io non protesto. Poi vediamo, nel frattempo mi tengo in forze se capita di dover combattere. Se aspettate i sindacati potete pure morire.

Anonimo ha detto...

Germania, governo valuta veto permanente vendite scoperto naked

Anonimo ha detto...

Scusassero: i bond emessi in U$ non erano a 5 anni?Li si può gia riscattare?

Cele

Anonimo ha detto...

coerenza

indopamarippe

Anonimo ha detto...

ho scoperto grazie agli Usemlab che c'è la versione italiana del grandissimo libro "Moneta, credito bancario e cicli economici" in pdf

sul sito http://www.jesushuertadesoto.com/madre2.htm aprendo la cartella articoli e libri in Italiano

Proviamo a diffonderlo: è stupendo.

E' una delle migliori fonti per capire realmente l'economia e la storia dell'economia e della finanza

Per lo meno qualcuno non si lamenterà che segnalo solo articoli in Inglese!!!

Il Folletto

Mario B. ha detto...

@Il Folletto

Uffa ma daiiii, ci tocca anche fare la fatica di leggere!!!

Non puoi leggerlo tu ad alta voce davanti ad un microfono e postarci il link al file mp3 così ce lo ascoltiamo comodamente con l'ipod?
Ah mi raccomando l'intonazione ...
:=) un caprone urlante pigro

Anonimo ha detto...

@ indopamarippe

Bel link, davvero.


@ Il Folletto

Cribbio, 530 pagine in lingua italiana, faccio prima a imparare l'inglese. :D

Scherzi a parte, lo capisco che c'è gente che s'è fatta un mazzo tanto per studiare i meccanismi del mercato, capirne le dinamiche e cercare di trovare le migliori soluzioni, lo capisco.

E capisco anche chi, come te, credo, s'è preso la briga di leggere tomi del genere.

E capisco che a leggere commenti di completi incompetenti come me, per esempio, ti si leghino i denti.

Ma vedi, io non credo che siano importanti la repubblica, o la monarchia, il socialismo, o il capitalismo, credo che ognuno di questi sistemi potrebbe funzionare.

Il problema, come cantava Sugar, è che... non c'è più RISPETTO.

guru_reloaded

Mario B. ha detto...

"Il problema, come cantava Sugar, è che... non c'è più RISPETTO."

@guru_reloaded
terribilmente vero ...

Mario B. ha detto...

tanto per essere ottimisti:
2010 --> € 251.500.000.000,00 in questi giorni
2011 --> € 192.200.000.000,00
2012 --> € 168.200.000.000,00
importo dei titoli di Stato italiani in scadenza per un totale vicino all'80% dell'importo stanziato (sulla carta) per lo scudo europeo.

Una mattina ...
Mi son Svegliato ...
Risparmi ciao
Risparmi ciao
Risparmi ciao ciao ciao
Una mattina ...
Mi son svegliato ...
E ho trovato la patrimoniale

Anonimo ha detto...

non è necessaria una patrimoniale.
bastano un bel bank holiday ed un prelievo forzoso.
molto più semplice e funzionale.

Anonimo ha detto...

In Inglese è oltre 930 pagine...

Ma la cultura non è un obbligo.....


Il Folletto

Anonimo ha detto...

E allora cuccatevi questo:
Taxation is an act of legal plunder where the government confiscates your money or sends you to prison if you refuse to pay. Inflation is a way of stealing your money through printing up new money, which makes all existing money worth less. However, borrowing is a voluntary act between two parties that amounts to a contract. One party agrees to lend another party a sum certain for a specific period of time and for specific remuneration. Of the three, borrowing is the least offensive way for governments to raise money. It is the only non-coercive way of doing so.

Implicit in borrowing and lending money is risk. The lenders are not assured they will get their money back. Even with the strongest credit rating and the firmest of promises and an ironclad guarantee, creditors at times lose money. They are defaulted on.
One reason lenders like to lend to governments is they rarely if ever default. Or do they?

The practice of defaulting is, in fact, commonplace. The US defaulted when it devalued the dollar against gold during the depression. First, Franklin Roosevelt confiscated the gold of US citizens; then he raised the price of gold, thereby devaluing the dollar. With a stroke of the pen he wiped out the purchasing power Americans had abroad. It then cost consumers more to import goods. At the same time, he wiped out debt held by foreigners, leaving them with dollars and debts owed to them, worth less in dollar devalued terms
.
Then there were the devaluations against the dollar after WWII. Under the Bretton Woods system, nations agreed to keep their currencies at parity against the dollar and gold. Competitive devaluations mounted into the hundreds during 1944 and 1971. All were forms of default.

After WWII Russia defaulted on its debts and Europe never repaid the loans under the Marshall plan. Most debts owed to America were written off at zero to ten cents on the dollar. And Latin America inflated their currencies into oblivion never repaying their loans in real terms, in effect, defaulting on all creditors.

So, the practice of government default is not new; in factthey have a long tradition. What has been unthinkable -- until recently -- is that the US might default. China, our biggest creditor, I assure you, has been losing sleep thinking about this option. The US's recent stimulative package has led to a structural deficit which is unsustainable. Greece only serves as a reminder to all nations and creditors around the world that default is on the table for ALL debtors.

The rating agencies, which are a joke, should be downgrading US debt as we speak. But just as they were the last to officially recognize the Greek debt problem by downgrading their debt, they will be the last to downgrade American debt.

The market is the ultimate rating agency and upgrades anddowngrades debt on a minute to minute basis. It has recently been safer to lend to private corporations than to the US government according to market interest rates. Although government bonds have rallied recently on a flight to safety away from Europe, it remains to be seen whether the rally will stick. As we look into the future no one really has confidence that the government will take the measures necessary to get its financial house in order -- any government.

Raising taxes will be met with strong resistance as it becomes clear that everyone will have to pay. As will cutting government entitlements as everyone, again, will be targeted. Borrowing will only be a viable option, however, to the degree we employ the other two options. If you don't tax or cut, your borrowing ability is reduced.

http://www.kitco.com/ind/Nathan/may262010.html

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

non è necessaria una patrimoniale.
bastano un bel bank holiday ed un prelievo forzoso.
molto più semplice e funzionale.

29 maggio 2010 05.15


Io sarei quasi d'accordo su un prelievo del genere, non solo in base al contante sul conto corrente naturalmente, ma anche in base a tutto il resto di liquidi (titoli etc che per esempio vanno dichiarati negli atti di successione)

MA se fosse messo in atto
L'ANONIMO rumenta belin prenderebbe a calci in culo tutti li impalerebbe e sarebbe il nuovo dittatore della nazione, segretario egr.Babbuino.
Lui a sua detta farebbe molto meglio degli attuali politici, penso che riuscirebbe a far fallire l'Italia in tempi molto più brevi.
A meno che gli ispettori dell'igiene mentale non lo trovino prima.

Anonimo ha detto...

"MA se fosse messo in atto
L'ANONIMO rumenta belin prenderebbe a calci in culo tutti li impalerebbe e sarebbe il nuovo dittatore della nazione, segretario egr.Babbuino.
Lui a sua detta farebbe molto meglio degli attuali politici, penso che riuscirebbe a far fallire l'Italia in tempi molto più brevi.
A meno che gli ispettori dell'igiene mentale non lo trovino prima."

non sono Rumenta (e nemmeno so chi sia), ma se credi che con un prelievo forzoso (leggi furto legalizzato) si riuscirebbe a risanare il paese, dammi il telefono del tuo pusher, che ti vende della roba davvero buona.
sarebbe come se il ladro che ti ha appena svaligiato la casa si ripresentasse accompagnato dai caramba a chiederti altri soldi perché quelli di prima li ha già finiti......

e insisto, non ci vuole molto per fare meglio dei nostri politici, perfino il babbuino del mio post nell'altro thread ci riuscirebbe.
basterebbe eliminare le provincie (ma davvero, non per finta come ipotizzato dal nano), vendere le auto blu (18 MILIARDI di euro risparmiati) e rientrare dalle missioni di "pace": totale circa 30 MILIARDI di euro risparmiati.

se poi mettessimo mano agli stipendi di burocrati e politicanti di ogni ordine e grado, nonché alle "consulenze" ed altre amenità assortite, allora potremmo anche pensare di essere sulla strada giusta per sanare il paese.

certo che se dobbiamo dipendere da tremorti e dalle sue finanziarie lacrime e sangue (ma per i soliti noti) allora siamo a posto.....

ah, se lo vedi salutami Rumenta, che se sta sulle palle a te dev'essere proprio una brava persona :D

Anonimo ha detto...

Mi permetto di suggerire questo:

http://www.ibs.it/code/9788849822960/rothbard-murray-n/grande-depressione.html

in poche pagine iniziale riassume tutti i concetti letti sopra. E' un capolavoro di sintesi e semplicità. Per chi poi se lo vuole leggere tutto, spiega cosa è successo (e succederà di nuovo) con la crisi del 29.
Fra

Anonimo ha detto...

no no Mario b.,scusa se ti contraddico ma entro il 15 dicembre l'italia dovrà versare circa 323.963.124.384 €...ti cito la fonte così ti puoi fare i tuoi conti facendo le dovute sottrazioni di quello che già abbiamo rimborsato anticipatamente...

http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/scadenze_titoli_suddivise_per_anno/Titoli_di_stato_in_circolazione_30-04-2010_GPO.pdf

Anonimo ha detto...

P.S
so che odi gli anonimi...sono Marco

Mario B. ha detto...

@Marco
non odio gli anonimi, anzi ...
323 e passa miliardi?
Allora non solo siamo nella merda fino al collo, ma c'è anche l'onda in arrivo!!!

Anonimo ha detto...

Inutile che ci agitiamo, il totale della massa monetaria attualmente presente sulla terra è largamente superiore ai beni e servizi che dovrebbe rappresentare nel mondo reale. Prima massa monetaria e beni avevano trovato un equilibrio grazie alla sopravvalutazione del prezzo delle abitazioni e delle azioni, ora i conti non tornano più. A questo punto chi ha ancora la sovranità monetaria (come USA e UK) provvederà a riequilibrare la situazione stampando moneta (chiamando la cosa quantitative easing) gli altri , partendo dai PIGS, dovranno giocoforza "ristrutturare" il proprio debito pubblico (altro eufemismo per dire che dovranno tagliarlo di un buon 25%) con tanti saluti all'Euro. Durante questo processo di contrazione, che implica anche il rischio di guerre, attentati epidemie ecc, chi saprà salvare il proprio capitale ed il proprio lavoro sarà molto bravo.

Arsan

Anonimo ha detto...

http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/scadenze_titoli_suddivise_per_anno/Titoli_di_stato_in_circolazione_30-04-2010_GPO.pdf


ho visto il pdf...belle cifre!

la cosa curiosa è che in alto a destra c'è un piramide...ma...sono un po perplesso....perchè una piramide? un cerchio no? un cuore trafitto da una freccia? o una rete con un pallone...un deposito...una macchina...ma sempre una piramide...forse centrano i pink floyd...

gez

Anonimo ha detto...

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/2010/05/marco-cali-su-youtube-disponibili-i.html

Guardate i video: Esilarante!

Ma quante stronzate dice questo qui, da dove viene fuori???

E' veramente divertente sembra un personaggio di Zelig, di quelli meglio riusciti!

Il Folletto

Anonimo ha detto...

vabbe' ci stanno "bollendo come la rana ", ma anche cosi' stanno guadagnando solo pochi mesi .. Non riusciranno a " stabilizzare" una regressione sociale .
Ad esempio il venditore di tappeti ha appena perso due milioni di voti ..( la rane bollite non vanno a votare :-)) e anche se il " sistema" lo applaude entro pochi mesi lo fara' fuori..
Ma per sositurirlo con chi ? col governo di FIAT-confindustria ?
le cacchine gialle UIL-CISL potranno anche applaudire ma nemmeno questo servira' a convincere gli italiani a sostenere un sistema iniquo .

Quindi questa e' solo la calma prima della tempesta , e la " tempesta" sara' invitabilmente la guerra
ws

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

"Ma quante stronzate dice questo qui, da dove viene fuori???"

L'idea che l'acqua debba essere pubblica, o che le banche debbano avere una funzione sociale potrà anche non piacerti.

Magari tu hai un'altra visione delle cose, ma non è detto che sia quella giusta.

In quanto alla cultura, è vero non è un obbligo, ma sai, non c'è bisogno di essere ignoranti per sparare stronzate.

guru_reloaded

Anonimo ha detto...

@guru_reloaded

A prescindere dall'argomento acqua pubblica e banche etiche che sono stronzate pure, ma l'hai ascoltato per intero anche quando parla di investimenti in borsa: guarda che è un comico niente male!!!



Il Folletto

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

Beh, guarda, per quel che riguarda gli investimenti in borsa, ti credo sulla parola, il tipo non dà proprio l'idea di essere un tecnico... :D

La mia impressione sulla borsa è che riveli, alla fine, l'impraticabilità di un paradigma sociale fondato sul mercato.

Non so se ti è capitato di vedere il film "The Road": racconta come in una situazione di lotta per la SOPRAVVIVENZA, molti arrivino a uccidere e mangiare i propri simili.

Molti, ma non tutti.

C'è chi dice no.

guru_reloaded

Anonimo ha detto...

Sarà che odio la parola sociale come la parola democrazia

Ma cosa significa per Te:"l'impraticabilità di un paradigma sociale fondato sul mercato"

Sinceramente io preferisco questo:

http://www.youtube.com/watch?v=1mJsKxfq2Xc&feature=player_embedded

seguito da questo
http://www.youtube.com/watch?v=l1zSDCQzsVs&feature=player_embedded

Il Folletto

fabio ha detto...

Due link per Mario
due onde

Spesa pubblica
http://informazionesenzafiltro.blogspot.com/2010/05/la-politica-economica-berlusconiana.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+InformazioneSenzaFiltroLiberaInformazione+%28Informazione+senza+filtro%29

Consumi petroliferi
http://aspoitalia.blogspot.com/2010/05/litalia-in-debito-di-ossigeno-anzi-di.html

Anonimo ha detto...

Intanto richiedo : i titoli di stato tremontiani emessi in dollari ammericani non erano a 5 anni?
Poi, folletto, cosa ne pensi delle politiche sociali, scuola pubblica-salute-pensioni?
O il fatto che x esempio esistono poveri nel mondo e fino ad ora il mercato li ha solo sfruttati e mantenuti in miseria ( o anche li è colpa delgi stati? )
cele

Anonimo ha detto...

@cele

"O il fatto che x esempio esistono poveri nel mondo e fino ad ora il mercato li ha solo sfruttati e mantenuti in miseria ( o anche li è colpa delgi stati? )"

uno stato nasce per proteggere e tutelare la popolazione che vive all'interno del suo territorio, solitamente a prescindere da razza, religione, orientamento politico ecc... (ma non è detto, vedi israele), dotandosi degli opportuni strumenti legislativi, finanziari ed esecutivi.
o almeno così dovrebbe essere.

se ci sono dei poveri, e pure sfruttati, lo stato non ha adempiuto al suo compito.

punto.

@guru_reloaded

"C'è chi dice no."

continua pure a dire no, vedrai che ridere......

castigo

P.S. tranne pochissimi pezzi, vasco è proprio uno strazio.....

Il Bagatto ha detto...

Perchè preoccuparsi per la crisi economica? Sono pronti molti diversivi, tra cui:
1) rischio di ripresa della influenza H1N1 durante i mondiali in Sud Africa (da loro è autunno e l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha già inviato 3 milioni e mezzo di dosi di vaccino: tanto erano da buttare...). Occhio che BigPharma vigila...
2) la macchia di petrolio nel Golfo del Messico. Vi rendete conto di cosa sta accadendo? Qualcosa di CATASTROFICO PER TUTTI, non solo per gli USA (sembra che Obama potrebbe ordinare l'uso di una atomica per tentare di bloccare la fuga di petrolio. Cosa succederà con una atomica fatta esplodere a 1.500 my sotto il mare alla bocca di un immenso deposito di petrolio e gas, Dio solo lo sa). Per chi vuole vedersi i dati in diretta:
http://response.restoration.noaa.gov
e poi il Primo Ministro Islandese (mica l'ultimo dei pirla) ha detto che starebbe per risvegliarsi Katla (il vulcanone "cattivo"). Vedi:
http://www.ruv.is/katla/
Aggiungete Korea, navi che tentano di forzare il blocco a Gaza e poi vi preoccupate di pproblemi economici???
Ad Arsan: a Roma si respira una strana aria: troppi nodi stanno per venire al pettine. Prima di uscire di casa la mattina accendi la radio e senti cosa trasmette. Se senti marcette militari avvisa l'ufficio (se il telefono funziona) che hai mal di gola e rimani a letto.

Anonimo ha detto...

si ma tranquilli ragazzi, questo debito in scadenza sarà rifinanziato con l'emissione di altri titoli...il problema potrebbe sorgere se questi titoli non venissero più comprati!
comunque credo che il problema più grosso nel tempo sia più che altro il disavanzo e il nostro governo non è propriamente uno dei più morigerati!

Marco

Anonimo ha detto...

A quando il geab???

Mario B. ha detto...

@marco
"questo debito in scadenza sarà rifinanziato con l'emissione di altri titoli...il problema potrebbe sorgere se questi titoli non venissero più comprati!"

appunto, è quello il problema!

Anonimo ha detto...

si ma chi è che compra i titoli? oltre i privati ci sono gli altri soggetti giuridici. tra i soggetti giuridici ci sono le banche. secondo te le banche,con tutta la liquidità che hanno incamerato in questi 2 anni, rischieranno così tanto e non compreranno?

Marco

Mario B. ha detto...

bisogna vedere come i mercati leggeranno questa situazione:
Manovra, i dubbi di Napolitano
"Tagli indiscriminati" caos nel governo
Bondi: "Io esautorato".
Il Quirinale e la manovra
"Chiarimenti in corso con il governo"
Tensione nel Pdl sulla stangata agli enti. Bondi: «Io, esautorato». Attacco dei finiani: grave se non sapeva.

Mario B. ha detto...

Infatti sono proprio le banche che stanno comprando i nostri titoli di Stato, poi piazzano i titoli comprati come garanzia alla BCE che gli dà liquidità per continuare il gioco.
I nostri salami al governo stanno correndo contro il tempo perchè qualcuno che sprechen deutsch e di fatto ha commissariato la BCE ha detto che se vogliamo che il giochetto continui dobbiamo darci una raddrizzata.
Raddrizzata che è ben lontana dall'essere posta in essere.

E non possiamo nemmeno sperare nei dollari USA (lo so che sembra una barzelletta, ma è così) finchè al governo c'è Silvio B.

Il problema in questo momento è solo politico.

Anonimo ha detto...

@ Il Bagatto
bentornato, in questi giorni stavo cercando di capire cosa vuole fare il Cavaliere che a quanto leggo comincia a sentirsi troppo pressato da tremonti (=Germania) e quindi cerca una sponda con Fini (hahaha se ci riesce è più bravo di un giocoliere che cammina sulla fune). Nel frattempo deBenedetti si sta smarcando sempre di più da D'alema... Ho idea che ci siano grandi manovre che puntano ad un governo tremonti.

Per il resto la massa monetaria in dollari continua il suo collasso come a fine 2008 (ecco spiegato il rialzo del biglietto verde) e fra poco l'Italia dovra andare a reperire sul mercato quasi 300 mld di euro, il tutto mentre i cds sul nostro debito sovrano salgono del 70% in appena 2 settimane:
http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=946434
http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=947625
Sarò catastrofista ma se salta l'Italia salta anche l'Euro e non mi immagino che gli angloamericani vogliano che ciò accada con un Berlusconi al governo. Gli eventi sono destinati a precipitare velocemente, stiamo a vedere gli sviluppi.

Arsan

Il Bagatto ha detto...

@ Arsan
il gioco si concentra sull'Italia perchè se questa salta viene giù, subito dopo la Francia (che è fortemente esposta nei nostro confronti) e a seguire casca tutto il baraccone. Berlusca è in grande difficoltà ed è pressato da Tremonti. Ma ha mille risorse. vedremo. Certo la crisi del petrolio nel Golfo del Messico crea enormi difficoltà ad Obama (secondo alcuni l'INGLESE BP non sta facendo tutto il necessario, volutamente, proprio per creare difficoltà all'amministrazione americana). Lo scandalo del vice ministro all'economia inglese d'altra parte crea confusione non da poco nel nuovo ordine inglese. In questo bailamme quindi l'Italia è in prima linea. Interessante il tentativo di Uolter di presentarsi come il puro giglio anticorruzione che vede nei servizi tutti i mali (en passant, il controllore dei servizi è proprio il compagno Baffino...). Staremo a vedere.
@ Mario
non mi intendo di finanza ma credo che l'asta dei BOT non andrà deserta, anzi! C'è l'opportunità di comprarsi un intero paese a prezzo di saldo!

Anonimo ha detto...

Le voci di una mini-nuke (nemmeno tanto mini per la verità..) da usarsi nel golfo del mex si fanno più insistenti...

Che dire, Obama è un Genio!

:-)

Rasenna

Mario B. ha detto...

@Il Bagatto
Il nostro paese ha i conti pubblici allo sbando, il peggioramento degli ultimi due anni non si può giustificare con la crisi, senza contare l'evaporazione del nostro sistema produttivo.
La Germania darà il via libera alla BCE se ci rimettiamo in carreggiata; diversamente il problema Italia si ripresenterà a distanza di tempo e in condizioni peggiori.
Gli Usa potrebbero stampare dollari e comprare nostri titoli di Stato, ma solo con un governo che garantisca il pagamento degli interessi, mentre la direzione in cui stiamo andando è l'impossibilità persino di onorare gli interessi.
Entrambi i soggetti vogliono controllare l'Italia, ma un'Italia con i conti in ordine, non la cloaca che siamo oggi.
Da notare che è cambiato tutto dopo il famoso fine settimana a Bruxelles.
Resto dell'idea che la Merkel abbia detto apertamente a Berlusconi e Tremonti che la festa è finita.
E lo ha detto anche agli altri lebbrosi.
Quelli che dovevano capire lo hanno capito compreso Tremonti; Silvio B. invece vive in un mondo tutto suo.
E il caos di questi giorni lo conferma.

Anonimo ha detto...

@mario

TUTTI i paesi hanno i conti pubblici allo sbando semplicemente perche' LA MONETA E' A DEBITO E QUESTO DEBITO E' INESTINGUIBILE.

punto.

i conti sballati non sono un problema di gestione ma un problema monetario e la soluzione non puo' che venire cambiando il sistema monetario.

indopama

Anonimo ha detto...

@ Mario B.
concordo con quello che dici, all'ultimo ecofin è stato evidentemente dato un bell'ultimatum tedesco all'Italia ed il Berlusca è un po' titubante a rispettarlo, anche perchè nel farlo va a a pestare i calli dei potentati economici locali su cui si regge il suo potere, derivato come sappiamo dalla dissoluzione di Dc e PSI. Vista questa sua incapacità è evidente la necessità di defenestrarlo, ed in questo la mano forte ce l'ha la Lega che probabilmente alla fine sarà chiamata a fare il lavoro sporco. Nel frattempo si andrà avanti tra colpi di mano di tremonti ed emendamenti volti a salvare questo e quel potentato, il tutto tra gli strilli generali dei protetti di Fini (gli statali) e del PD (enti culturali) che verranno inesorabilmente massacrati. Ma passata l'ipotesi di un governo goldman sachs a guida Draghi ora si avvicina sempre più l'ipotesi di un governo "tedesco" a guida tremonti che la Lega sarà ben lieta di appoggiare. E' evidente a questo punto lo scopo del tentativo di debenedetti di smarcarsi dal pd filoamericano di d'alema, cioè quello di partecipare al nuovo esecutivo filotedesco (anche se a mio parere non c'è da fidarsi). Ho quindi l'idea che si punti ad arrivare alle vacanze estive, poi la caduta di questo esecutivo sarà inevitabile complice anche il compimento dei 30 suoi mesi di vita in ottobre (con l'agognato raggiungimento del diritto alla pensione per i parlamentari che lo formano).

@ il Bagatto
continuo a credere che il disastro del golfo del messico sia stato deliberatamente orchestrato e portato avanti allo scopo di costringere gli USA a non cambiare politica energetica rispetto a quelli dell'era bush. I suoi effetti non mi sembrano catastrofici nella realtà (potrei sbagliarmi) quanto nella testa dell'opinione pubblica americana che da ora sarà molto più propensa ad appoggiare guerre in medio oriente rispetto ad effettuare nuove trivellazioni off shore, chapeau, non è un risultato da poco. Per il resto aspettimoci destabilizzazioni nei punti caldi del mondo (confine Pakistan Afghanistan, confine pakistan India, tra Corea del Nord e del Sud, Taiwan) volte a costringere uno o l'altro (soprattutto la Cina) a collaborare. Se non altro sembra che i pericoli alle frontiere est dell'Europa siano diminuiti dopo l'avventura georgiana, sostituiti peraltro da un nuovo tipo di minaccia (quella finanziaria).

Arsan

Anonimo ha detto...

"i conti sballati non sono un problema di gestione ma un problema monetario e la soluzione non puo' che venire cambiando il sistema monetario."

Sono preoccupato, comincio a ritrovarmi sempre di più sulle posizioni di Indopama. :D


@ Il Folletto, tutti gli "economisti dell'ultima ora"

Tutti hanno la verità in saccoccia.
Boh, nelle mie tasche deve esserci un buco.

I video di Facco li avevi già postati e francamente... diciamo che non condivido il suo approccio.

Siamo buoni, va. :D

guru_reloaded

Mario B. ha detto...

per me il problema restiamo sempre e solo noi:

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/05/31/news/apologo_serra-4454941/?ref=HREC1-3