domenica 18 ottobre 2009

Attentato in Iran, colpiti ufficiali d'elite

La giornata di domenica, consacrata al riposo nel mondo occidentale, è stata segnata da 3 grandi eventi che hanno raggiunto i media in modo diverso.

Tutti e tre gli eventi riguardano più o meno direttamente i Balcani Globali (chi non sa di cosa stiamo parlando puo' andare a questo nostro post ed approfondire).


1. Israele, crimini di guerra a Gaza

Approvato dalla commissione ONU per i diritti umani il rapporto Goldstone sui crimini di guerra compiuti da Israele a Gaza.

Si tratta delle famose bombe al fosforo bianco, ma anche dell'attacco deliberato all'unico mulino di Gaza (notoriamente un'installazione militare e pericolosa), volto intenzionalmente a togliere l'alimento base alla popolazione civile, nonchè di tutta la lunga lista di crimini di guerra che potete approfondire a questo link, di cui vi diamo un assaggio qui

Il rapporto Goldstone ha dimostrato che Israele «ha colpito una popolazione civile che era sotto il suo controllo» e dunque sotto la sua responsabilità.

Che ha «usato forza sproporzionata in confronto alle concrete minacce ai propri civili».

Che i soldati israeliani «hanno ricevuto ordine di sparare sulle ambulanze e i gruppi di soccorso», mentre altri hanno sparato su gente che avanzava «con una bandiera bianca»; che hanno ucciso persone «nelle loro case, e nelle vicinanze», che hanno usato gente di Gaza come scudi umani.

Che [...] prima di ritirarsi, hanno distrutto deliberatamente vaste aree residenziali, industriali ed agricole.

Nel complesso, l’operazione Piombo Fuso viene definita «un’aggressione deliberatamente sproporzionata, che ha avuto lo scopo di punire, umiliare e terrorizzare una popolazione, stroncare la sua capacità economica di provvedere a se stessa, e instaurare in essa un senso ogni giorno maggiore di dipendenza e di vulnerabilità».

Ora vengono dati 6 mesi di tempo ad Israele e a Gaza per presentare una analisi di parte.

In mancanza di risposte consistenti, gli alti papaveri di Israele in carica allora potrebbero finire alla sbarra al tribunale de L'Aja.

In Israele la notizia è stata accolta con freddezza.

Finire davanti al tribunale penale internazionale per crimini di guerra evidentemente non è un problema.

Rischiare che i comandanti delle forze armate, i ministri ed il presidente del consiglio (di allora) siano arrestati in qualunque paese fossero in visita e condotti in manette davanti al tribunale de L'Aja evidentemente non è un problema.

Effettivamente non è un problema, perchè per l'incriminazione formale per crimini di guerra ed il passaggio del plico al tribunale penale internazionale servirà una delibera dell'ONU, per la quale sarà sufficiente il diritto di veto degli USA.

Evidentemente in Israele sono sicuri a tal punto dell'amicizia con Washington da potersi permettere di ostentare freddezza e sicurezza.

A favore della risoluzione hanno votato: Arabia saudita, Argentina, Bahrain, Bangladesh, Bolivia, Brasile, Cile, Cina, Cuba, Egitto, Ghana, Gibuti, Giordania, India, Indonesia, Mauritius, Nicaragua, Nigeria, Pakistan, Filippine, Qatar, Russia, Senegal, Sudafrica, Zambia

Contro: Italia, Olanda, Ungheria, Slovacchia, Ucraina, Usa.

Astenuti: Bosnia, Burkina Faso, Camerun, Gabon, Giappone, Messico, Norvegia, Sudcorea, Slovenia, Uruguay.

Non hanno votato: Angola, Francia, Gran Bretagna, Kirghizistan, Madagascar.

Secondo organizzazioni umanitarie, nell’operazione “Piombo fuso” vi sono stati 1400 palestinesi uccisi, in grande maggioranza civili e bambini; fra gli israeliani morti vi sono stati 3 civili e 10 militari.


2. In corso l'offensiva pakistana in sud Waziristan


Dopo giorni di annunci e oltre 150 vittime in due settimane, è cominciata alle prime luci dell'alba la massiccia offensiva dell'esercito pachistano contro le roccaforti dei talebani nella zona tribale del Sud Waziristan, nella parte occidentale del Pakistan ai confini con l'Afghanistan.

Circa 30.000 soldati, coadiuvati da forze aeree, corpi di frontiera e volontari delle tribù dell'area riuniti in piccoli gruppi filo-governativi, stanno rastrellando la zona a caccia di talebani.

Già.


3. Attentato in Iran, decapitato il comando delle truppe di terra

Diffusa in occidente una voce non confermata, poco più che un gossip, sulla presunta morte dell'Ayatollah Khamenei. Una rapida ricerca nei media di oggi sulla keyword Iran riporta molti articoli a sostegno o smentita del gossip.

Facciamo notare che il gossip sta catturando tutta l'attenzione delle notizie dall'iran, come se (subdola ipotesi caprina) fosse stato diffuso ad arte per coprire la vera notizia: un attentato suicida ha decapitato i vertici dell'esercito iraniano.

Dove?

A Pishin, una città dal curioso nome, poco distante dai confini con Pakistan e Afghanistan, non troppo lontano proprio dal Sud Waziristan, la zona che è teatro dell'offensiva di cui al punto precedente.

L'attentatore è riuscito a farsi esplodere durante l'incontro di alti ufficiali delle guardie della rivoluzione che stavano pianificando un incontro tra i leader locali di gruppi sciiti e sunniti.

Non è dato sapere cosa stessero organizzando gli alti papaveri delle forze d'elite iraniaene.

Di sicuro non erano andati là per godersi una tazza di the.

Forse un tentativo di conciliazione tra sunniti e sciiti nell'area attualmente più calda dei Balcani Globali, proprio nello stesso giorno dell'offensiva pakistana pochi chilometri più a est? Forse stavano gettando le basi di un progetto per fare fronte comune in caso di disordini di confine nel Sud Waziristan / Belucistan per evitare di essere trascinati in un conflitto contro i Soliti Noti per un banale casus belli?

Strana anche la modalità scelta.

Nei paesi arabi, la storia ce lo ha insegnato, alcune persone sono disposte a dare la vita per combattere gli invasori (nonchè infedeli), ma non per fare del male ad altri musulmani, semprechè non si trovino presi in mezzo, si capisce.

Allah (sia lodato il suo nome) non distingue fra le sue lenticchie, si usa dire.

Tra l'altro, uccidere un invasore (nonchè infedele) e morire combattendo puo' essere motivo di orgoglio, onore, e/o essere cosa foriera di altre ricompense per alcuni credenti di religione islamica.

Uccidere un altro musulmano è invece considerato generalmente un atto vile e non ti manda in paradiso.


Nell'attentato sono rimasti uccisi i seguenti ufficiali:

  • il capo del battaglione Al Qods dei Pasdaran iraniani
  • il generale Nurali Shushtari
  • il comandante delle Guardie della provincia del Sistan-Baluchestan
  • il generale Mohammadzadeh
  • numerosi altri membri e alti comandanti dei Guardiani Rivoluzionari.

In pratica, in un sol colpo è stato azzerato il comando delle forze di terra delle truppe d'elite iraniane.

Per gli oppositori di Teheran è stato un colpo magistrale.

(non ci stupirebbe sentir tintinnare i calici a Tel Aviv, Washington e Londra al favoloso colpo di fortuna)

Il presidente del parlamento iraniano, Ali Larijani, ha accusato apertamente USA e Gran Bretagna della responsabilità dell'attentato.

Evidentemente non crede nella fortuna.

Saluti felici

Felice Capretta


Ps: per gli affezionatissimi....è in arrivo il GEAB 38 completo a breve.

114 commenti:

Goodlights ha detto...

@capretta
"A favore della risoluzione hanno votato: Arabia saudita, Argentina, Bahrain, Bangladesh, Bolivia, Brasile, Cile, Cina, Cuba, Egitto, Ghana, Gibuti, Giordania, India, Indonesia, Mauritius, Nicaragua, Nigeria, Pakistan, Filippine, Qatar, Russia, Senegal, Sudafrica, Zambia"

ecco, adesso qualcuno dirà che son tutti antisemiti
:-)

saluti affettuosi!
Goodlights

Anonimo ha detto...

Dal Corriere della Sera del 15.2.2010

Ieri sera un altro colpo portato a segno dall'organizzazione clandestina 'Tutti' ha messo in seria difficoltà le filiali di molte banche in diverse città del ormai fu bel paese. Nell'imbarazzo malcelato delle forze dell'ordine trapela l'impossibilità effettiva di presidiare tutti gli sportelli bancomat presenti nelle città.
Uomini a volto coperto, a bordo di veloci scooter privi di targa, in maniera repentina versano fiale di acido solforico nelle tastiere degli sportelli, dandosi poi alla fuga.
Questa forma di crimine, incominciata nel dicembre 2009 in poche città, sta ormai dilagando a macchia d'olio.
Le banche sono in seria difficoltà a rassicurare i correntisti che si presentano sempre più numerosi a ritirare notevoli quantità di contante.
Le autorità competenti affermano di essere su una buona pista nell'identificazione di quello che ritengono sia uno sparuto gruppo di individui isolati e privi di mezzi.
Ma la domanda che sorge spontanea è come sia possibile che questi fatti avvengano ormai in diverse città d'Italia e con frequenza sempre maggiore?
La corsa agli sportelli infatti non sembra intenzionata a fermarsi a breve...

ercole28 ha detto...

@anonimo 18 ottobre 2009 14.25

ahahaha
un bel pò O.T. ma davvero godibile

@felice
come sempre un ottimo lavoro di blogreporter.
Mi pare di capire che nella situazione in IRAN ci vedi qualche zampino 'straniero'. Cosa rumini sulla situazione prossima/ventura nei Balcani del mondo???

Facciamo in tempo a vedere i traccianti nel cielo notturno di Teheran prima di Natale, o ci tocca aspettare la Santa Pasqua??

@goodlights
primaditutto un salutone.
eppoi, eheheh, pur premettendo che la penso come te, per rispondere alla tua provocazione, proverò ad elencare con dei
Si, No, Non So
lo stato di antisemitismo degli stati che hanno votato, seguendo l'ordine di citazione.
Vediamo:
Si, Si, Si, Non So, Non So, Si, Si, Si, Si, Non So, Non So, Non So, Non So, Si, Si, Non So, No, Si, Si, Si, Non so, Non so, No, Non So.

eh eh eh
come vedi, nonostante la mia ignoranza abissale in materia di politica internazionale, i Si fioccano.....

ciaooo
ercole28

Anonimo ha detto...

Il fatto che qualcuno abbia fatto saltar per aria una trentina di quei bigotti senza palle che fanno impiccare la gente ai lampioni mi da una grande, sebbene effimera, gioia.
Non cambierà nulla, ma è almeno un rivincita morale per quei giovani universitari che hanno avuto il coraggio di contestare quel regime teocratico di merda e che ora stanno pagando con la loro vita.
Un po' come il Little Big Horn per i Sioux.

yuma ha detto...

ma l'Italia ha motivato il no?

Maxit ha detto...

yuma ha detto...

ma l'Italia ha motivato il no?
18 ottobre 2009 15.52

Cosa vuoi che motivino?
Quanto siamo servi dei sionisti?

Mi fa strano invece che la Francia e UK non abbiano votato...

Comunque come dice caprinamente Felice: non succedera' nulla di questo rapporto, primo perche' in ogni casi i cari amici USA porranno il loro veto come sempre quando riguarda qualcosa che non piace a Israele , secondo perche' probabilmente da qui a sei mesi succederanno delle cose (tipo vedere traccianti sui cieli di Tehran come dice Ercole...) che faranno dimenticare in ogni caso quel rapporto (ma spero vivamente di no per la seconda ipotesi).

Israele e' gia' stata "attenzionata" dall'Onu decine di volte e ogni volta gli americani li hanno parato il culo, difficile che cambino adesso.

Anonimo ha detto...

Se chi ha votato contro è servo dei sionisti si può dire che chi ha votato a favore sia servo dei mussulman-comunisti? o come il solito le certezze sono a senso unico?
Fra

yuma ha detto...

@ Matix

Claro che si !

Infatti volevo sapere se è utilizzata almeno una parvenza "ufficiale"o se invece spudoratamente non se ne sente neanche l'esigenza.

Qui ci sarebbe da aprire una dialettica piuttosto importante e scevra da ogni pregiudizio di ordine morale o etico ( intendiamoci non che io lo auspichi), ma solo di ordine puramente accademico.

L'Italia è ormai da un sessantennio considerata universalmente inaffidabile e pronta al voltafaccia,

Questo indipendentemente dal tipo di Governo ed orientamento politico.

Non credo ci sia bisogno di dimostrazioni,

L'opportunismo è il credo che da sempre ha fornito la linea guida.

Per assurdo proprio questo governo che dovrebbe essere "duro e puro" è quello che pagava sotto banco i Talebani per non essere attaccato.

Spregevole sotto il profilo dello spirito guerriero, altamente efficiente sotto il profilo del risultato

Idem in questi anni passati i risultati portati a casa sul piano pratico ( Gheddafi, Bosnia,Albania,e quasi certamente anche Mafia)

Considerato che la Politica, anche quella Internazionale è ormai chiaramente, accordi sottobanco, ricatti, tradimenti,prevaricazione,sfruttamento delle situazioni,ed il contrario di tutto quanto di etico possa esistere al mondo, non è che il nostro unico errore diventi quello di essere ormai troppo prevedibili?

L'unico in Europa ( o quasi Europa) che si sta dimostrando con gli attributi è Erdogan e sinceramente non ho capito se davvero lo fa per coerenza, o anche lui in qualche modo per calcolo.

Sicuramente così la vedo dura che possa andar lontano.

Del resto a fermare Israele ci può riuscire solo Israele.

O con i buoni contro i cattivi, o con un autogoal dei cattivi. Purtroppo possiamo solo far da spettatori

Anonimo ha detto...

E gli attentati in Pakistan chi li ha fatti? Abbiamo già i colpevoli per quelli in Iran, individuati con solenni affermazioni e nulla più, e non abbiamo ancora quelli degli attentati a Mumbai o in Pakistan?
Fra

Anonimo ha detto...

chiediamolo ad ahmadinejad, ce lo dirà lui.
Fra

Anonimo ha detto...

Se chi ha votato contro è servo dei sionisti si può dire che chi ha votato a favore sia servo dei mussulman-comunisti?
Dipende dal personale grado di rozzezza percettivo-intellettiva: se il grado è particolarmente elevato, allora si può dire, si.

o come il solito le certezze sono a senso unico?
Le certezze andrebbero parametrate alla realtà, a tempo perso.

Ribelle

Anonimo ha detto...

Leggevo di una teoria cospirazionista secondo la quale hanno salvato Goldman e affondato Leheman perchè la prima rappresenta i banchieri eredi dei calvinisti/protestanti, bianchi e nobili, che avversano i banchieri ebrei. Paulson, che ha orchestrato il piano, appartiene alla prima categoria e non poteva vedere Fould, della seconda. Sembra anche che Paulsono credess di poter "gestire" la crisi e invece gli è scappata di mano. Questa teoria ha molto del verosimile.
Ma se fosse così, scopriremmo che i più grandi antisemiti sono i bianchi americani dell'alta borghesia!?!
Fra

Anonimo ha detto...

Vedi Ribelle,
il problema è proprio la "realtà", che qualche volta qualcuno crede di conoscere e quindi HA delle certezze. Questo mi preoccupa perchè di solito E' LI che manca l'obiettività....
Accettare l'incertezza, ovvero la possibilità che quella non sia LA VERITA', è segno di equilibrio, dove manca c'è di che preoccuparsi. Non il contrario.
Fra

Anonimo ha detto...

Vedi Ribelle,
il problema è proprio la "realtà", che qualche volta qualcuno crede di conoscere e quindi HA delle certezze. Questo mi preoccupa perchè di solito E' LI che manca l'obiettività....
Accettare l'incertezza, ovvero la possibilità che quella non sia LA VERITA', è segno di equilibrio, dove manca c'è di che preoccuparsi. Non il contrario.


Vedi Fra,
dipende da a che punto sia la raccolta di dati da parte di chi esprime il giudizio. Se io per esempio nel mio campo professionale, dove opero - e quindi "raccolgo dati" - da diversi anni, esprimo un giudizio su qualcosa, tale giudizio è senz'altro più fondato di quello che avrei potuto esprimere ad inizio carriera. È precisamente l'OBIETTIVITÀ che mi porta ad esprimere QUEL giudizio. Un margine d'incertezza ci sta quasi sempre - siamo esseri fallibili - ma non è distribuito sempre al 50 e 50: quello vale per il lancio della monetina, non per giudizi meditati. Quindi il tuo ragionamento è sensato, ma è anche superficiale. Puoi fare di meglio.

Ribelle

Pluto ha detto...

"Se chi ha votato contro è servo dei sionisti si può dire che chi ha votato a favore sia servo dei mussulman-comunisti? "

NO. votare a favore del dossier significa semplicemente prendere atto che vi sono ragioni e ricerche che dimostrano la esistenza di basi sufficienti per l'avvio di un regolare processo all'Aia. Non vuol dire che tali ragioni siano prese per vere.

Votare a favore del dossier significa dichiarare che nessuno può sottrarsi ad un regolare processo per crimini di guerra, nel caso esistano accuse con basi credibili, dal quale poi eventualmente potrà essere dichiarato innocente se lo è.
Votare contrario significa dichiarare a priori l'impuntià di qualcuno e causare ingiustizia. Questo causa il giusto risentimento di nazioni Islamiche trattate con due pesi e due misure.
Non occorre pertanto stupirsi del terrorismo.
Dovrebbero però indirizzarlo alle elites di questi stati piuttosto che alla povera gente, oppressa dalle medesime elites.

L'Ungheria come sempre si distingue per l'ignominia. Dicevo proprio settimana scorsa che il governo è al 95% composto da Ebrei sionisti.

Anonimo ha detto...

Capretta, ti leggo da tempo volentieri e con piacere, ma scusa se te lo dico, stavolta t'è scappata una sciocchezza colossale: i musulmani s'ammazzano allegramente tra di loro a colpi d'attentati di vario genere, eccome! La maggioranza delle vittime di attentati è musulmana, e la maggioranza degli attentati non coinvolge alcun "invasore/infedele", solo che spesso queste cose "tra loro" faticano a trovar posto sui giornali.
Questo senza voler entrare nel merito dell'attentato iraniano che mi astengo dall'analizzare. Solo un appunto: se me lo analizzi in base al "cui prodest" mi va anche bene, ma dar per scontato lo zampino occidentale "perché i musulmani non si ammazzano tra loro con attentati sucidi" proprio non regge.

Eleonora

Anonimo ha detto...

Notiziola interessante, bancarotta di una banca in UE:
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Economia/Olanda-Banca-Dbs-bancarotta/19-10-2009/1-A_000054799.shtml

sarà la prima di una serie?

ilLupo

Felice Capretta ha detto...

@ eleonora

Si, la mia affermazione non è stata delle più rigorose, roba da tgcom quasi :- ) , ma non è facile rinchiudere secoli di cultura, tradizione, storia e religione islamica in mezza frase..... quello che stiamo discutendo è uno degli elementi che fanno riflettere, insieme al fatto che un paio di canali televisivi tra cui ABC avevano condotto interessanti inchieste sui legami tra la CIA ed il gruppo che sarebbe responsabile dell’attentato. In pratica sarebbero sul libro paga della CIA. Ma torniamo a noi ed ai musulmani che non si ammazzano tra loro.

Tra sunniti e sciiti non corre buon sangue e nella storia non sono mancate le occasioni per farsi la guerra tra loro, anzi.
Anche di recente. Che dire degli attentati alle moschee (Samarra per dirne una) tra sunniti e sciiiti?
Anche se, a mio avviso, è stata la solita mano che ha lavorato per dividere il nemico in fazioni in battaglia tra loro..

Resta il fatto che l’attentato kamikaze pero’ è una modalità insolita nella lotta tra musulmani.
E’ una modalità che viene riservata quasi solo agli invasori (nonchè infedeli).

Si, mi dirai, ma che dire dei kamikaze che si fanno esplodere con la loro auto nel mercato di baghdad facendo strage di musulmani?
Controlla (sono sicuro che già lo sai) come funziona, con le auto che vengono fermate dai militari, riportate nella base americana per un “controllo” e riconsegnate con sorpresa ai legittimi proprietari, che riprendono l’auto seguiti a distanza da un elicottero con dentro una persona con in mano un grosso telecomando con bottone rosso...

Per dirne alcune.

Dibattito aperto naturalmente, e se ho scritto una caprina vaccata disponibilissimo a ripensarci : - )

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

Povero Iran...culla della democrazia.Come mi dispiace.

halo1367 ha detto...

http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/esteri/iran-8/iran-attentato/iran-attentato.html

...e comunque cara Eleonora, mai fidarsi troppo delle proprie certezze.
Imparare a studiare per poi decidere come stanno veramente le cose, non è mai male!
Le certezze (magari acquisite da anni di TV) preferirei lasciarle ad altri FRAtelli.
A me indispettisce il voto italiano.
Non ritengo storicamente vero che i nostri governi abbiano sempre appoggiato Israele. Anzi!
E' vero ciò che scrive Yuma sulla inaffidabilità (in generale su temi di politica estera) dei governi italiani, ma ciò credo che non possa riguardare le consolidate (Andreotti, Moro, Craxi ecc.) posizioni pro Palestina.
Il grandebugiaro si distingue anche in questo. Salvo mantenere rapporti unici (nel panorama mondiale) con la Libia.

Anonimo ha detto...

@ Felice: citazione
"auto che vengono fermate dai militari, riportate nella base americana per un “controllo” e riconsegnate con sorpresa ai legittimi proprietari, che riprendono l’auto seguiti a distanza da un elicottero con dentro una persona con in mano un grosso telecomando con bottone rosso..."

Questo è interessante, potresti approfondire?
Saluti:
guido

halo1367 ha detto...

http://pino-cabras.blogspot.com/2009/10/i-crimini-di-guerra-gaza-lonu-conferma.html

Anonimo ha detto...

@ Ribelle
ho ragionato con quel che avevo, come spieghi bene tu. Se hai informazioni che non ho, mi farebbe gran piacere conoscerle, condividile e poi rielaborerò volentiri. in fondo credo che tutti quelli che leggono questo blog lo facciano per aumentare il loro numero di informazioni ed elaborarle.
Ma dati, mi raccomando, non presunzioni.
Fra

Felice Capretta ha detto...

@ guido

il kamikaze che non sapeva di esserlo

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

non potrebbe essere che l'onu è una grande piazza politica mondiale e, ora che gli equilibri stanno cambiando, si mettono in discussione gli ebrei e gli americani, che stanno perdendo il loro potere assoluto. Ogni volta che si delibera una mozione contro iran, israele, ecc., ci si conta e si verifica se il nuovo equilibrio sta cambiando?
Chi è schierato da una parte, chi dall'altra, e chi sta in mezzo perchè vuole trattare al massimo prima di dare il proprio voto?
nulla più.

@ Pluto
Non è vero, e mi pare ingenuo crederci, che il voto a favore è neutrale, per una giustizia giusta, e quello contro è schierato. Sono schierati entrambi. i paesi islamici stanno tentando di processare israele ad ogni occasione e farlo sarebbe uno schiaffo, un attacco palese del mondo ad un certo equilibrio usa centrico. Riuscire a darlo sarebbe dare uno shciaffo agli usa e dimostrare che non sontano più come prima. Non mi pare d'altro canto che chi li vuole processare si sia mai dato tante preoccupazioni per le proprie magagne, che potrebbero essere(o già sono) anch'esse oggetto di analoghe procedure. iran in primis.
Fra

theguzylife ha detto...

gli usa stanno per attaccare l'iran??

Infettato ha detto...

http://www.ilmessaggero.it/articolo_app.php?id=22966&sez=HOME_NELMONDO&npl=&desc_sez=

In questo articolo si legge " elicotteri Cobra forniti dagli Usa ", il loro lo mettono sempre.

Ieri ho rivisto il nuovo secolo americano di Mazzucco, devo dire che non c'è un solo conflitto importante al mondo, dove l'innesto è stato volutamente creato, man mano che vengono desecretati documenti si aggiungono tasselli che confermano questa linea.

Anonimo ha detto...

Questo mi pare il blog di qualche centro sociale...
Tanto per dare qualche informazione:
Israele non fa altro che rispondere agli attacchi di Hamas,non ha mai attaccato per prima.Se ci sono tanti morti fra i civili è dovuto al fatto che gli "eroici" combatenti palestinesi si nascondono in rigugi ubicati in abitazioni civili.
Se potessero i palestinesi spazzerebbero via Israele (come il vostro amato condottiero Iraniano) ma non possono farlo perchè non hanno i mezzi,mentre Israele i mezzi li ha ma come vedete non lo ha mai fatto.
Se vi piacciono tanto paesi democratici come Iran o la Cina e vi fa schifo l'occidente perchè non ci andate ad abitare?
Poi magari aprite un blog di "denuncia" come questo così vedete in atto il buon governo e la libertà di informazione di questi stati.

corvo ha detto...

FoxNew, famosa paladina della Americrazia ci informa che gli Iraniani sono pronti a vendicarsi contro gli USA e l'inghilterra

Do ut Des ha detto...

"La verità è un luogo senza sentieri"
.....le idee sono i sentieri.

Anonimo ha detto...

"Se potessero i palestinesi spazzerebbero via Israele"


chissà come mai...

Pluto ha detto...

@ Anonimo:
allora Israele qualunque cosa faccia (non entro nel merito se con diritto o senza) non è giudicabile e gode di immunità? Ma bene! Certo che i paesi arabi si incazzano. Io pure che sono Cattolico lo faccio!
Finchè il tribunale dell'Aia giuduca Saddam Hussein è equo ma se si permette di voler giudicare Israele non lo è più?
I Sionisti al governo di Israele sono allo stesso livello dei Nazisti e fanno le stesse cose. Che vengano processati: se sono innocenti e sono accuse montate hanno la quasi totalità della stampo mondiale a loro disposizione per difendersi oltre che ottimi avvocati.

Anonimo ha detto...

Scusate, io parlo male italiano perche' sono Israeliano e ho studiato 15 anni fa all'Universita' di Roma.
Ora vivo in Israele.
Qualunque cosa pensate di Israele, il mio stato non e' un monolite. Molti Israeliani condannano anche piu' di voi il suo governo e non approvano cio che fa.
Molti Israeliani si rendono conto che il suo governo fa crimini contro il popolo palestinese e non sono orgogliosi.
Vogliono una soluzione diversa che ci sembra possibile. Pero' serve un altra classe dirigiente. Per questo molti in Israele vedono bene il loro processo.
Siamo stanchi, tutti di avere paura e fino a che questi sono i politici sia Israeliani che Palestinesi avranno sempre terrore.
Purtroppo gli US non permetteranno il processo, che qui non vediamo contro il popolo di Israele ma contro un gruppo si persone i cui interessi hanno fini diversi dal suo stesso popolo.

Anonimo ha detto...

Fra
ho ragionato con quel che avevo, come spieghi bene tu. Se hai informazioni che non ho, mi farebbe gran piacere conoscerle, condividile e poi rielaborerò volentiri. in fondo credo che tutti quelli che leggono questo blog lo facciano per aumentare il loro numero di informazioni ed elaborarle.
Ma dati, mi raccomando, non presunzioni.

Mi fa piacere che adesso tu chieda dati: mi pare un approccio decisamente più costruttivo. Sicuramente molto meglio delle due domande appena appena polemiche buttate lì nel tuo primo intervento.

Per quanto riguarda la tua richiesta, non mi è ben chiara. Intanto non so di quali informazioni disponi tu, quindi mi è difficile dare conto dell'eventuale delta tra le mie e le tue. Dopodiché ti chiedo di precisare quale sia esattamente il tipo di dati che mi stai chiedendo, perché mi hai incuriosito; e anche come sia possibile eliminare l'aspetto "presuntivo" dalla valutazione di eventi geopolitici internazionali del tipo in esame.

Attendo.

Ribelle

Anonimo ha detto...

@Anonimo (Israeliano)delle 3.52
citazione:
"un gruppo si persone i cui interessi hanno fini diversi dal suo stesso popolo"

Tutto il mondo è paese!

@Felice: grazie per il link.

Saluti:
guido

Anonimo ha detto...

I Nazisti criminali di guerra?
Ma l'olocausto è una leggenda no?
Non l'ha detto il grande capo Iraniano a una conferenza organizzata dall'ONU (guarda caso)? nella quale mi pare tutti i rappresentanti dei paesi democratici se ne sono andati perchè ne avevano abbastanza di sentir cazzate antisemite...

Goodlights ha detto...

@anonimo israeliano
"Vogliono una soluzione diversa che ci sembra possibile"

posso chiederti qual'è la soluzione che vorrebbero?
che anche tu vorresti.

per quanto riguarda i governi che vogliono cose diverse dalla popolazione, quoto in toto guido.
:-)

Felice Capretta ha detto...

negli ultimi 45 minuti ho rilevato accessi, oltre che dall'italia, da USA, UK, Spagna e Svizzera, ma nessuno da israele.


@ anonimo israeliano

todà, haver, ve boker tov.

naturalmente basta qualche misero accorgimento per non lasciare traccia sul mio sistema di analisi delle visite, dunque non mi sento di dire che non scrivi da israele e che non mi stai prendendo in giro.

comunque concordo in larga parte con quello che scrivi.

la gente onesta ed equilibrata è dappertutto, in israele e nei paesi arabi, prova ne è il fatto che gli ebrei hanno vissuto in pace nei paesi arabi per millenni.

il problema è che le persone oneste, pacifiche ed equilibrate hanno lascaito il dominio del paese, della propoaganda, dell'economia e della strategia nelle mani di fissati / criminali / pazzi disturbati / mafiosi di ogni genere e grado.

(parlo di israeliani e di arabi come del mondo nel suo complesso).

lehitraot

Felice

rumenta ha detto...

Fra:

Se chi ha votato contro è servo dei sionisti si può dire che chi ha votato a favore sia servo dei mussulman-comunisti? o come il solito le certezze sono a senso unico?

ovviamente no, e poi in questo campo non possono esservi certezza "assolute", solo fatti "relativamente certi".
proprio per questo israele dovrebbe VOLERE questo processo a tutti i costi per dimostrare che sono tutte sciocchezze, e che è tutta una mistificazione degli arabi cattivi.
ma NON vuole.
chissà perchè............

Goodlights ha detto...

@anonimo (ma non troppo) 4.14

come più volte ripetuto anche tra i commenti di questo blog, l'olocausto è effettivamente avvenuto.

quello che indigna è che sia stato strumentalizzato da israele per il raggiungimento dei propri obiettivi.

nessuno nega che milioni di ebrei (anche se i numeri si sono gonfiati strada facendo...) siano stati trucidati e nessuno prende alla leggera la portata di un simile scempio.

ma com'è azzè che, per fare un esempio, gli indiani d'america sono stati vittime di stragi e assassini di massa ben peggiori, eppure oggi contano meno del due di picche nei giochi di potere in corso?

forse perchè non hanno "usato" il loro dolore per ottenere alcunchè...

questo dovrebbe far riflettere al di là delle convinzioni di ognuno.

non si tratta di essere antisemita.
si tratta di essere GIUSTI.

israele ha sbagliato?
israele paga!

perchè non dovrebbe essere così?

se un motivo c'è, illuminami perchè mi sfugge davvero.

saluti!
Goodlights

kilkenny1975 ha detto...

Pensa che ingenuo,
credevo che la guerra tra USA e Iran sarebbe iniziata per colpa del nucleare Iraniano…

Ovviamente dopo che l’Iran ha detto: “Mandate tutti gli ispettori che volete” quella scusa per attaccarli non sarebbe stata più valida…

Certo! Gli Americani non possono comportarsi come per Iraq, la consapevolezza del popolo americano sta crescendo, non possono più inventarsi armi di distruzione di massa inesistenti…

Già, una forte minaccia terroristica invece, quella si che è una bella opportunità…

P.S.
Il cognato del texas che in questi giorni è mio ospite, mi ha comunicato che nell’ultimo mese i media americani li stanno bombardando su possibili fonti alternative di energia, ivi compresi motori ad acqua..

?????? Io ho parole, voi ???????

Anonimo ha detto...

Ellapeppa, avete messo così tanta carne (tofu per Felice e per me, grazie) al fuoco che per una volta mi toccherà esser prolissa.

Innanzitutto una nota per halo1367: non so a quali certezze tu ti riferisca, ma credimi sulla fiducia, sono una delle persone meno inclini alla certezza in cui tu ti possa imbattere. Sono tendenzialmente scettica, restia a cedere alla prima suggestione e incline al dubbio: è uno dei motivi per cui amo molto questo blog. Però quando esprimo un parere cerco di farlo in italiano corretto e sintetico, il che forse può indurre a credere che stia enunciando una verità rivelata, ma non è così: sono sempre pronta a rivedere le mie posizioni se mi si forniscono argomenti convincenti.

Passando ai musulmani che si uccidono tra loro, forse avrei dovuto operare qualche distinzione. Ovviamente le popolazioni di tradizione musulmana sono inclini a sbudellarsi tra loro esattamente come le popolazioni di qualsiasi altra tradizione religiosa. E sono prone a giustificare gli sbudellamenti alla luce della religione come chiunque altro, IN PALESE CONTRADDIZIONE con le loro stesse scritture, perché se non ricordo male nessun attentato suicida con vittime civili sarebbe giustificabile alla luce del Corano. E pure sul concetto di martirio in sé, anche se il martire dovesse farsi saltare nel bel mezzo di un esercito nemico, le opinioni sono assai contrastanti.
Ultimamente la modalità "martirio" si sta diffondendo anche in contesti privi di bersagli "infedeli". A dire il vero non stavo pensando tanto, o soltanto, all'Iraq quando ho scritto, quanto agli sfracelli in atto in Pakistan da un paio d'anni a questa parte, con ritmo crescente e notevole disattenzione/distorsione da parte dei media occidentali. Il perché questa modalità fondamentalmente estranea alla tradizione musulmana si stia progressivamente diffondendo meriterebbe una discussione a parte. Su chi manovri il martire di turno - consapevole o meno - ci sarebbe da parlare altrettanto, ma quel che mi colpisce di più è che la cosa sta diventando culturalmente "accettabile" in contesti in cui sarebbe stata considerata del tutto inammissibile fino a non molti anni or sono.

Per tornare all'episodio citato nel post, prima di tornarci sopra vorrei raccogliere maggiori informazioni. Certo, la prima impressione è assai stridente: una nota stonata, un oggetto fuori posto. In una parola: un falso. Ma prima di aggiungere altro vorrei "ravanare in rete" un po' di più (e non su Repubblica né sul Corriere, halo, stanne certo ;-))

Eleonora

p.s.: Aggiungo, ma mi pareva quasi scontato, che il prevedibilissimo voto contrario espresso dall'Italia ha tutta la mia disapprovazione, per quel che può valere.

Anonimo ha detto...

@ Ribelle
"Mi fa piacere che adesso tu chieda dati:.."..
te li chiedo ADESSO perchè tu mi hai appena detto di averne più di me, ti cito per chiarezza:
"dipende da a che punto sia la raccolta di dati da parte di chi esprime il giudizio. Se io per esempio nel mio campo professionale, dove opero - e quindi "raccolgo dati" - da diversi anni, esprimo un giudizio su qualcosa, .." ecc.
Il tuo giudizio sul conflitto israelo palestinese vale di più perchè hai più dati?
ti chiedo che dati hai per saperne più di NOI, se ce li hai bene, altrimenti non ce ne hai e quindi esprimi opinioni. Come pensavo...
Fra

Anonimo ha detto...

Facciamo così: si istruiscono tre processi per "crimini" all'AIA. Quello ad ahmadinejad, quello ai vertici palestinesi e quello agli israeliani. si portano avanti con la stessa serietà e si condannano i colpevoli. Segue pena (non in italia che andrebbe troppo grassa).
Così si che c'è equità "politica".

Fra

Anonimo ha detto...

A mio parere le ipotesi sono due
1. qualche tribù afgana la vuol far pagare all'iran che gli avrà fatto qualche sgarro.
2. E' partita l'eliminazione dei pasdaran da parte delle gerarchie religiose che ormai cominciano a vedere i pasdaran come un pericolo interno.

Anonimo ha detto...

Quando i persiani inseguirono i 10000 soldati greci che stavano tornando in patria dalla battaglia di Cunassa, invitarono tutti i generali greci ad una trattativa, la riunione si teneva in una tenda, e li trucidarono tutti. (racconta Senofonte nell'Anabasi).
Scene di normale tatticismo, forse sarà ricordato così quest'episodio.
Fra

Anonimo ha detto...

Ma cosa c'entrano gli indiani d'America...gli israeliani contano perchè sono una potenza economica e militare mica perchè c'è stato l'olocausto.Io non voglio difendere a spada tratta Israele che avra sicuramente commesso errori ma mi dà fastidio che ogni cosa che capita debba sempre essere vista (qui come in altri blog dello stesso filone)in chiave antioccidentale senza un minimo di valutazione ragionata e priva di preconcetti.

Anonimo ha detto...

@anonimo israeliano 19 ottobre 2009 3.52

sono d'accordo con le tue parole, israele ha un compito ben preciso nella strategia di governo mondiale che esula dalle esigenze di parte del suo popolo. benche' molte persone siano manipolate a favore dello stato di guerra perenne, ce ne sono altrettante che questo stato di guerra non vorrebbero averlo.
a me e' sembrato di vedere 2 popoli che vivono in uno stesso stato.
tu che sei israeliano potresti dirci la tua opinione?

claryto

guru2012 ha detto...

@ Fra

Israele è accusata di aver commesso crimini di guerra, durante l'attacco a Gaza, quali sarebbero i capi di accusa per i vertici palestinesi e ahmadinejad?

E poi, l'equidistanza e l'obiettività sono importanti, ma per poter dare un giudizio sulla questione "terra santa" bisognerebbe anche capire che lo stato di Israele è stato piazzato lì dalle potenze occidentali vincitrici della seconda guerra mondiale, senza ascoltare il parere delle popolazioni che da sempre abitavano quelle zone.

Inoltre mi risulta che Isrele sia una potenza nucleare, in barba ai trattati di non proliferazione etc. e si permette anche di fare le pulci all'iran sulla questione dei siti...

Che poi sia una grande potenza economica e militare non vedo cosa c'entri col diritto internazionale.

Mi sembra banale scrivere queste cose, ma evidentemente non sono ben chiare a tutti.

Felice Capretta ha detto...

casomai fosse sfuggito ad alcuni, il giudice Goldstone è di origine ebraica e sua figlia vive in israele.

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

@ Guru
Ma come, sparare i razzi sulla popolazione israeliana (simpatica o meno che sia), mandare kamikaze sugli autobus (gli ebrei mandano i figli a scuola su autobus diversi, per essere sicuri che non muoiano assieme), non è un crimine contro l'umanita?
potrai dirmi che non si può individuare un mandante specifico, ma non altro.
Fra

guru2012 ha detto...

@ Fra

Non fraintendermi, non c'è mai un buon motivo per sparare nel mucchio, cercavo solo di collocare le cose nel loro scenario.

Se tu mi ospitassi a casa tua e io alla fine non me ne volessi più andare e anzi, chiamassi lì parenti e amici, volessi importi il mio modo di vedere le cose e alla fine ti sbattessi anche fuori, tu come la prenderesti?

Domenico Liguria ha detto...

Pace e bene
.........gli ebrei, sono il popolo dalla dura cervice. Avete mai sentito parlare della Banda Stern?
Cercate su internet o, in biblioteca, prima che il trattato di Lisbona ce lo vieti.
Lo sapevate che, i musulmani palestinesi, a casa loro, nel 1948,venivano obbligati(dagli inglesi)a circolare con la mezzaluna gialla sui vestiti? Hanno subito qualche Norimberga?
Che la Palestina non è la terra natale degli ebrei ma ci si sono trasferiti dalla Mesopotamia?
Che il famoso "giardino nel deserto" lo avevano fatto proprio i palestinesi ma, continuano a dirci che è un miracolo dei Kibbuz?
Saluti
Pace e bene
Domenico

rumenta ha detto...

Fra:

Ma come, sparare i razzi sulla popolazione israeliana (simpatica o meno che sia), mandare kamikaze sugli autobus (gli ebrei mandano i figli a scuola su autobus diversi, per essere sicuri che non muoiano assieme), non è un crimine contro l'umanita?

ma come, rinchiudere gli appartenenti ad un'unica etnia con l'ausilio di un muro, privarli di tutto, ammazzarne qualcuno ogni tanto, sottoporli ad ogni genere di angherie, non è un crimine contro l'umanità??
e guarda che non sto parlando del ghetto di varsavia, anche se potrebbe sembrare.

certo, mi dirai, due torti non fanno una ragione, è ovvio.

ma se qualcuno ti insultasse per strada e tu in risposta gli impiombassi la zucca, pensi che resteresti comunque dalla parte della ragione??

non credi che, se volessero DAVVERO rimanere dalla parte "giusta", gli israeliani dovrebbero smettere di comportarsi con i palestinesi come i nazisti si comportarono con loro a varsavia??

luigiza ha detto...

Lei scrive: "Nei paesi arabi, la storia ce lo ha insegnato, alcune persone sono disposte a dare la vita per combattere gli invasori (nonchè infedeli), ma non per fare del male ad altri musulmani, semprechè non si trovino presi in mezzo, si capisce."

Debbo allora pensare che secondo lei l'attentatore era un Manchurian Candidate preparato dalla CIA ?

Mi perdoni Capretta, ma non é che anche lei sta diventando un cultore del pensiero pirla ?

luigiza ha detto...

A proposito del link all'articolo: 'il kamikaze che non sapeva di esserlo' postato da Capretta, consiglio di rivedere il bel film 'Black Hawk Down'

Felice Capretta ha detto...

@luigiza

mah, a mio avviso è molto più semplice trovare un gruppo di estremisti fissati e pazzerelloni (ce ne sono molti, in tutti i paesi) ed imbottirli di denaro, sapiente propaganda, addestramento ed esplosivi.

fanno tutto da soli o quasi.

molto più semplice ed efficace di altre tecniche fantascientifiche o esotiche, che esistano oppure no.

saluti felici

Felice

Clarius ha detto...

@Felice

Beh non sempre il "Game" varrebbe la
candela...

ps.
Su Israele:non dimentichiamo che
una buona parte della popolazione è
Araba, e che il partito degli arabi siede in parlamento e non è nemmeno tanto piccolo

Clarius ha detto...

Secondo il Libro dei fatti della CIA americana del 2007, che riporta stime del 2004, in Israele la popolazione sarebbe così suddivisa:

* Ebrei 76,4%
* Musulmani 16%
* Arabi cristiani 1,7%
* Altri cristiani 0,4%
* Drusi 1,6%
* Altri (Bahai, ecc.): 3,9%

Etnie

Secondo il CIA Factbook del 2005, che riportava stime del 1996, in Israele la popolazione sarebbe stata composta da un 80,1% di ebrei e il 19,9% di non ebrei, prevalentemente arabi.

fonte:Wikipedia

The Lallix ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
The Lallix ha detto...

1)penso che il 98% della popolazione mondiale voglia una famiglia, un sorriso e la libertaà di godersi la vita. Indipendentemente dalla fede del vicino
2) Reputo che la religione e l'estrmismo religioso siano da medio evo e che mai come ora i media soffino su questo braciere
3) Penso che Israele sia uno stato Nazista razzista e che pratica l'apartheid. Che non ha sottoscritto il trattato di proliferazione nucleare (questo è un fatto)
4) La storia m'insegna che gli USA sono i campioni del mondo del golpe, delle balck ops delle cover ops della minchiata dell'intelligence cha non ha mai azzeccato niente. L'intero Sud America grida vendetta da anni.
6) Non è un complotto che i cordoni della borsa USA li tengano i sionisti
7) L'iran non è una democrazia perfetta, ma indice libere elezioni. Ricordando ai benpensanti la Democrazia Cristiana o i CattoComunisti ed il peso che la chiesa ha tutt'ora in Italia. Almeno li si ammette di essere una democrazia fondata sulla fede islamica.

Nota quando uso il nome di una nazione non intendo rappresentarne i cittadini.

Detto questo dico che ai media non credo più e che si stia facendo di tutto per giustificare un atto di guerra contro l'Iran.
Dico che si stia facendo di tutto per demoizzare l'islam. Dove cazzo sono le centinaia di kamikaze che dovevano spazzare via la civiltà occidentale dopo l'11/9?
Senza un nemico esterno gli USA implodono sotto i loro problemi interni e senza le risorse energetiche di quei luoghi i loro cazzo che mantengono in vita l'unica industria che gli rimane, quella degli armamenti.

Ho abitato in quella zona di Milano per 40 anni, quando ero piccolo andavo a vedere i carri armati che uscivano dalla Perrucchetti , la S. Barbara ora quella è una delle zone a maggioranza araba, e vi assicuro che negli anni 70 e 80 quando c’erano gli italiani tossici, mafiosi, armati era peggio i morti li trovavi in macchina morti per overdose. Avessi io un presidente che impicca narcotrafficanti invece di vedermi ministri con il naso pieno di coca tutti i giorni in tv.

Poi propongo di leggere quest'intervista http://www.voltairenet.org/article133657.html
chi parla è un ingegnere israeliano, ebreo, non un tenente colonnello delle SS in pensione. Parla anche di Iran ed è stata rilasciata quasi 4 anni fa.
Il rapporto Goldstone purtroppo non passerà.

Anonimo ha detto...

Domenico,

Pace e bene... un cazzo
tu predichi l'odio. Ipocrita!
"Gli ebrei (N.B. non gli Israeliani), sono il popolo dalla dura cervice?"
Poverello che sei! C'avessi tu un decimo dell'intelligenza e della cultura media di un ebreo non te ne staresti a spiare nei blog dal buco della serratura e a dire 'ste fesserie.

Il Dio degli ebrei è un dio virile, mentre il tuo dio è un dio senza palle. E' questo che non sopporti?

E pensare che qualche tua reprimenda sui tempi moderni è a volte pure condivisibile, invece sei un odioso fanatico, piccolo piccolo.

Domenico, con tutta quella luce gratis che c'hai, come mai appari ottenebrato?








Saluti
Pace e bene
Domenico

Anonimo ha detto...

Domenico, fai il bigliettaio?

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_ottobre_19/ebrea_insultata_bigliettaio-1601896372279.shtml

Anonimo ha detto...

@thelallix
"Avessi io un presidente che impicca narcotrafficanti invece di vedermi ministri con il naso pieno di coca tutti i giorni in tv."

GRANDISSIMO!
concordo su tutta la linea.

anonimo :-*

Anonimo ha detto...

@ il solito
"...non te ne staresti a spiare nei blog dal buco della serratura e a dire 'ste fesserie."

forse ti da tanto fastidio perchè è esattamente quello che fai tu con questo blog?

anonimo :-*

Felice Capretta ha detto...

@clarius


E’ vero che in parlamento siedono più partiti arabi, che peraltro occupano sempre meno seggi ad ogni elezione, ma è anche vero che contano poco / niente (ok, ok, è la democrazia).. A proposito di democrazia e di uguaglianza delle leggi di israele, ti propongo questo link su quattro tipi di cittadinanza in israele...



@ anonimo 21:44

Post lasciato solo per un briciolo di contenuto in mezzo ad una tonnellata di insulti.
Moderazione e tranquillita’pagano più degli assalti scomposti.

Saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

@felice

quale sarebbe il briciolo di contenuto nel post di insulti a domenico?

ho cercato ma non l'ho trovato...

parola di verifica: GUASTO!

anonimo :-*

Felice Capretta ha detto...

si, ci vuole un certo sforzo diciamo. ma a guarda bene, in fondo in fondo, lo si trova.

Anonimo ha detto...

ti spiego dove guardare:
Felice non ha censurato perchè l'oscurantismo di Domenico, il sagrestano, risulta poco digeribile pure a lui...
molto meno digeribile che a me.

Anonimo ha detto...

non credo che il motivo sia quello, ma continuo a non capire dove stia il contenuto.

già che sei qui me lo spieghi tu che l'hai scritto?

anonimo :-*

Anonimo ha detto...

l'informazione di regime, un giorno dice che tutto sta ripartendo, il giorno dopo smentisce.

Industria, crollano gli ordinativi
ad agosto -27,5%, peggio dal 2000

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/economia/industria-3/fatturato-agosto/fatturato-agosto.html

Felice Capretta ha detto...

punti di vista, comunque non sono tenuto a dare spiegazioni..

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

@ felice

forse mi hai frainteso.

nell'ultimo commento chiedevo a lui e non ha te dove sta il contenuto...

anonimo :-*

Anonimo ha detto...

... molto meno digeribile che a me, che del Domenico in fondo in fondo non ho una così pessima considerazione, a parte quando parla degli Ebrei nei toni della peggior tradizione cristiana.

Anonimo ha detto...

nell'articolo di repubblica linkato sopra:

"Gli analisti dell'Istat spiegano però che il dato di agosto costituisce un "rimbalzo" rispetto all'andamento altamente positivo degli ordini esteri registrato a luglio."

vedremo il mese prossimo se e' un rimbalzo, per me gli sta rimbalzando il cervello a chi ha scritto l'articolo.

credo che il dato di luglio lo abbiano dato volutamente falso per fare in modo che tante aziende non rimanessero chiuse dopo il mese di agosto.

Anonimo ha detto...

ma è ovvio il contenuto sta in:

"Il Dio degli ebrei è un dio virile, mentre il tuo dio è un dio senza palle"

Dio virile e vendicatore, mica come quel mollaccione pacifista dell'altro.

Clarius ha detto...

Ma direi il fatto che un cittadino ebraico medio che esce dalle scuole superiori sta almeno 4 o 5 volte sopra a uno nostro.
Non parliamo di università poi.

Clarius ha detto...

O per meglio dire:"cittadino israeliano di classe A",
seguendo il link che ha lasciato Felice
;)

Zita Obyvatel ha detto...

Salve a tutti,

guardate come è messa Brescia, la leonessa d'Italia, guardate.

http://www.giornaledibrescia.it/499901.html

tra non tanto temo che succederà qualcosa. Gioco forza. Come è possibile una situazione del genere?
Salute a tutti (diciamo, almeno qualla..)


Zita

guru2012 ha detto...

@ Clarius

"Ma direi il fatto che un cittadino ebraico medio che esce dalle scuole superiori sta almeno 4 o 5 volte sopra a uno nostro."

A parte il fatto che nutro molti dubbi su questa tua affermazione, fammi capire dove vuoi arrivare con questo ragionamento.

Anonimo ha detto...

Se si vuole litigare non esiste migliore argomento che la religione (seguito a ruota dalla politica). Potrebbe essere interessante risalire indietro nel tempo alle eresie Catare e Manichee (che la chiesa di Roma distrusse con l'unica Crociata veramente ben preparata e pianificata. Una auto-crociata...). Bene cosa dicevano quegli Eretici? Che il mondo in cui viviamo è stato creato in maniera imperfetta da un angelo decaduto che voleva imitare la potenza del vero Dio (il Nascosto). Questo povero Diavolo (è proprio il caso di dirlo) ha fatto un sacco di errori di cui noi umani portiamo le tragiche conseguenze. Questo dio minore sarebbe il dio vendicativo (ed incazzosissimo -mi si passi il francesismo-) dell'antico testamento. Il Dio nascosto, per darci una mano invò il Cristo (immagine del vero Dio) per cercare di riparare almeno gli errori più grandi ma l'attuale re del mondo sta lottando strenuamente per non perdere il suo posto di amministratore delegato... Consiglio la lettura dei vangeli apocrifi, di Gurdjieff e l'ascolto delle canzoni di Franco Battiato. Un particolare saluto alla mitica capra, portatrice di corna (che in esoterismo significano conoscenza superiore: avete presenti le statue di Michelangelo rappresentatnti i Padri della civiltà? Tutti con le corna..)
un caro saluto
Doctor If

Mario ha detto...

Offro un altro modo di vedere la situazione israelo-palestinese:
una delle due parti ha la bomba atomica e uno dei migliori eserciti del mondo, l'altra delle cinture esplosive e la disperazione di un popolo.
Non sto dando un giudizio pro o contro, diciamo che con questo rapporto di forze mi sembra al momento improbabile che i primi abbiamo l'urgenza di scendere a patti con i secondi ...

Zita Obyvatel ha detto...

la gnosi che sta alla base di quanti tu hai giustamente citato, non è foriera di democrazie né rispetto dell'uomo in se stesso..
l'unico che ha avuto un occhio di riguardo verso tutti (senza fare distizione fra censo, sapienza, forza e qualunque altra cosa tu voglia) è stato Gesù Cristo... sarai mica anche tu uno di quelli che crede ancora nell'antica suddivisione degli uomini secondo la loro capacità o prerogativa di elevarsi spiritualmente: ilici, psichici e i superbi pneumatici?

saluti esssssoterici

Zita

kilkenny1975 ha detto...

Bene Felice,
ti sei pure preso del cor....
In senso esoterico ovviamnete :)

Felice Capretta ha detto...

@ zita

un professore di teologia davanti a me liquido' la gnosi con un "gnosi, ovvero tutto è lecito".

ed è un peccato, perchè ci sarebbe da discutere molto a lungo sopra.

gli gnostici, a mio avviso, dovrebbero essere alfieri dei valori che tu giustametne riferisci a Gesu'.

leggo pero' il tuo riferimento ad una ripartizione tra tre "classi" di iniziati all'interno della gnosi. ho capito bene? mi suona molto strana ed in aperta contraddizione con quello che penso di sapere io della gnosi.

saluti felici

felice

Zita Obyvatel ha detto...

@ Felice

Il mio punto di partenza in generale è di prendere tutto col beneficio dell'inventario. Non avendo sotto mano documenti di prima mano, né la possibilità di verificarne la veridicità e origine (questo vale anche per tutte le informazioni in circolazione, ovviamente), è impossibile avere certezze di fatti e persone. Ma qs. è il mio parere personale.

Quello che so per studio, e che da una osservazione anche superficiale della realtà che mi circonda mi appare assai verosimile, è quanto segue.

La gnosi e le dottrine gnostiche, se noti anche tu, ma precisamente non posso sapere a quale tu ti riferisca, partono dal presupposto che nell'uomo vi è una particella divina, sviluppando la quale egli arriva alla conoscenza superiore appunto la gnosi. Questo molto in semplici parole.
Il cammino è lungo, stretto e NON PER TUTTI.
La gnosi in epoca cristiana ed in qualità di controchiesa si fa' risalire nei documenti a Simon Mago le cui dottrine "eretiche" sono durate, pare, tre secoli.
A lui si deve, se ricordo bene, la distinzione in qs. tipologie, gli uomini. E comunque l'umanità suddivisa per essenza o per capacità di elevarsi spiritualmente è tipica delle dottrine gnostiche (Rosa Croce, Gurdjieffjiani, Massoneria ecc.).
L'ultima cosa, mi scuso per essermi dilungata l'argomento mi appassiona, pare che sia tipico degli gnostici, che hanno sempre con obiettivi (veri) oscuri ai più (come accade anche in massoneria, solo i maestri di altro grado conoscono i veri scopi della missione), mescolare tematiche, termini mutuati dalla tradizione cristiana. Per tranquillizzare chi potenzialmente ha domande senza risposta nella chiesa ufficiale. Per vestire sé stessa di amore per l'umanità, senso di fratellanza e desiderio di libertà MA che sono, in realtà, alquanto lontane dai reali fini dei vertici.
L'obiettivo principale (Voltaire un maestro) è quello di disgregare l'ordine naturale che è alla base della civiltà occidentale cristiana, insinuando il DUBBIO COME METODO.
Un uomo insicuro e senza punti di riferimento universali ed inattaccabili è un uomo debole e manipolabile.
Cui prodest? è una domanda che faremmo bene a porci ogni dieci minuti...

Saluti prosaici e prosopopeici

Zita

Zita Obyvatel ha detto...

scusa, dimenticavo. Gli gnostici apertamente si fanno alfieri dei buoni principi cristiani, peccato lo facciano solo per facciata. La massoneria è di matrice gnostica.

Il prof di teologia forse ha semplificato un pò, sono d'accordo con te, probabilmente se egli è di credo cristiano, al sentire solo la parola "gnosi" avrà perso la parrucca per l'orrore e con essa tutto quel che c'era sotto...

mentre qs. sono argomenti che dovrebbero essere studiati a scuola, c'ammaffà?

se, Felice, sei interessato ad approfondire l'argomento esiste un libro che è una specie di bibbia sulla massoneria e controstoria:

Epiphanius Massoneria e sette segrete, ed. controcorrente

Sono 40 svanziche spese benissimo. Dietro lo pseudonimo si nasconde un esimio professore che ha dedicato la sua vita a fare ricerche sull'argomento.

ehm
sempre col beneficio dell'inventario
ma dal momento che li giudichiamo dai fatti non mi sembra che in giro le cose vadano taaanto bene, no? perciò mie vien da credere che una bella parte sia verità.

saluti

Zita

Goodlights ha detto...

@zita
"nell'uomo vi è una particella divina, sviluppando la quale egli arriva alla conoscenza superiore appunto la gnosi. Questo molto in semplici parole.
Il cammino è lungo, stretto e NON PER TUTTI."

ciao!

pur non essendo una gnostica, condivido in parte queste affermazioni.

il cammino però, a mio avviso naturalmente, E' assolutamente per tutti!
basta iniziare ad intraprenderlo...

alla fine del cammino (che non è detto che sia stretto ed impervio) si raggiunge una maggiore CONSAPEVOLEZZA, attraverso il risveglio della memoria cellulare.

sarebbe un discorso un po' lunghetto e non è questa la sede.

quando felice ci "attrezzerà" degli idonei strumenti, se ti va, potremmo sentirci e scambiare "in privato".

un abbraccio.
Goodlights

Anonimo ha detto...

innanzitutto gnosi è conoscenza.

tutti i movimenti, in tutte le epoche storiche hanno avuto deragliamenti di carattere gnostico. Di solito gli adepti dello gnosticismo pretendono di conoscere "la realtà in sè".

I tentativi gnostici che ci sono stati mai hanno superato lo stadio iniziale. La realtà onirica vagheggiata da questi pensatori non ha mai superato il punto di partenza. Anzi per lo più hanno portato solo lutti e tragedie. Non si può tradurre nella realtà un sogno, mi pare ovvio.

Il fenomeno è per lo più religioso, occultista, ma anche l'illuminismo, il marxismo e il nazismo, ad esempio, sono portatori di un pensiero gnostico.
Perchè? Beh semplice, la costruzione del nuovo mondo si basa sulla distruzione del vecchio.

"conosci te stesso e sarai padrone del cielo e della terra"(oracolo di Delfi)

@zita:
conosci eric voegelin?

Marco

Clarius ha detto...

@guru 2012

ma niente , si cercava di capire
quale fosse la parte buona
del post farcito di insulti di
anonimo 19 ottobre 2009 21.44 no?

secondo me era parte in cui si
diceva "se tu avessi un decimo della cultura di un ebreo"... (inteso come cittadino israeliano di "serie A" ,secondo la chiosa di Felice)

Volevo dire che sono d'accordo con quella parte, mi è capitato di parlare in passato con un paio di "teenagers" israeliani che stavano per preparazione scientifica e culturale almeno a 3/1 rispetto ai nostri compaesani.Non si governa il mondo sapendo fare il ciaùscolo purtroppo.

Anonimo ha detto...

@Felice
""gnosi, ovvero tutto è lecito"."

io direi tutto e' vita, tutto e' creazione, tutto e' esattamente li' dove deve essere. non puo' essere tutto bene perche' il bene esiste solo nel momento in cui lo paragoniamo al meno bene che chiamiamo male. per esistere la vita deve esistere la differenza, se fosse tutto uguale il mondo sarebbe una cosa sola, forse il nulla.

@zita
"perciò mi vien da credere che una bella parte sia verità."

io direi che una bella parte non e' verita' ma cio' che accade, cioe' la vita, la creazione della vita. come andare incontro alla vita? questo che accade oggi e' cio' che la vita (Dio) vuole sperimentare, tutto si tratta di posizionarci nel posto giusto di questa creazione in modo da essere felici. come una capretta. :-)))
ognuno con la propria unica strada.

a mio parere lo scopo della vita e' sperimentare la creazione della vita stessa e l'energia che muove tutto e' l'amore. le nostre azioni, se ci facciamo caso, tendono tutte nella direzione di portarci piu' amore possibile, anche dalle cose materiali.
vogliamo i soldi perche' con essi otteniamo cose che ci danno, a volte anche solo per poco, amore. poi l'amore finisce e siamo portati ad avere cose diverse, esperienze diverse che ci portano nuovo amore, tutte facenti parte della creazione. la vita per forza deve cambiare, altrimenti non ci sarebbe la vita e a volte viene il momento della distruzione per creare lo spazio alla creazione del nuovo, distruzione che puo' essere piu' o meno veloce.
oggi a mio parere ci troviamo all'inizio della distruzione che non e' solo fisica ma anche dei pensieri, i vecchi saranno sostituiti dai nuovi, per questo siamo qui che ci parliamo. non ci scambiamo in questo momento cose materiali ma ci scambiamo pensieri e quando ne troviamo dei migliori, buttiamo via i vecchi e li sostituiamo coi nuovi. poi questi nuovi creeranno anche cose materiali e nel suo insieme una nuova vita, anzi la continuazione della vita che e' sempre una.

indopama

Anonimo ha detto...

@Marco

"I tentativi gnostici che ci sono stati mai hanno superato lo stadio iniziale. La realtà onirica vagheggiata da questi pensatori non ha mai superato il punto di partenza. Anzi per lo più hanno portato solo lutti e tragedie. Non si può tradurre nella realtà un sogno, mi pare ovvio."

la realta' di questi pensatori non puo' essere realizzata in questo mondo, in questo corpo, in questa dimensione. questo mondo e' fatto per sperimentare certe cose cioe' esattamente quelle che stiamo facendo, le loro intuizioni forse servono a preparare l'anima al percorso successivo, un po' come la scuola forma le basi per un buon lavoro.

indopama

Anonimo ha detto...

"la realta' di questi pensatori non puo' essere realizzata in questo mondo, in questo corpo, in questa dimensione. questo mondo e' fatto per sperimentare certe cose cioe' esattamente quelle che stiamo facendo, le loro intuizioni forse servono a preparare l'anima al percorso successivo, un po' come la scuola forma le basi per un buon lavoro."

Mi pare un vago deismo o panteismo...non ricordo bene le differenze...
Cosa intendi in soldoni?!?!?

Marco

guru2012 ha detto...

@ Clarius

Grazie per la precisazione, avevo perso il filo, comunque i miei dubbi rimangono. A quanto mi risulta, nonostante tutto, qui da noi sforniamo ancora fior fiore di scienziati, fisici, ricercatori.

Intendi, non ne faccio una questione "etnica", è solo che non credo che il progresso delle scienze sia dovuto al grado accademico (passami il termine), ma bensì alla contaminazione, all'apertura verso l'altro.

Zita Obyvatel ha detto...

@ Goodlights

volentieri scambierei anche in privato su certi argomenti, perché no?
:)

@ Marco

Voegelin non conosco, ma farò le dovute ricerche appena posso. Grazie per la segnalazione, comunque.

Scusa se non sono d'accordo con te, i tentativi gnostici temo che abbiano superato eccome lo stadio iniziale. Tanto che gli obiettivi che principalmente si erano prefissati di raggiungere, ovvero (scusate la ripetizione) il sovvertimento dell'ordine naturale e con esso la distruzione del potere temporale e della Chiesa, sono stati ampiamente raggiunti.
La realtà canta, niente da dire. Ma se qualcuno mi potesse/volesse smentire sarei davvero molto contenta in qs. specifico caso.
Faccio solo alcuni esempi: la distruzione della famiglia e con ciò la necessità/opportunità di demandare l'educazione dei piccoli alla comunità, il controllo della crescita demografica, i rapporti contronatura ed i disordini dei comportamenti sessuali in genere, lo svuotamento dei modelli che hanno retto il mondo per secoli...
tutta roba presente ai ns. occhi quotidianamente.

@ Indo

mi correggo e risottolineo, cioè mi viene da dire che dunque una buyona parte sia realtà, quindi verità palpabile con occhio e con mano e ti riporto a quello che ho indirizzato a Marco.

non sono fondamentalmente d'accordo nel fare largo al nuovo, qualunque esso sia. Altrimenti non ha senso il lavoro di nessuno: siamo tutti capaci di trovare la ns. strada, ma il discorso come lo poni tu, sembra valere per tutto in modo radicale, anche per le conoscenze.
Saremmo tutti dei bifolchi senza scienza minima, neanche leggere, per intenderci. Io esagero per spiegare il mio personale pensiero.
E così nel coltivare la terra: alle capre l'esperienza di chiunque, ricomincio daccapo.
E' vero che con qs. modo, potremmo anche trovare nuovi cieli e nuova terra ma il rischio di perdere tutto l'intero raccolto e con esso morire di fame è imho molto alto.

Troppo?

Per me, e risottolineo per me, SI. Troppo alto.

Dobbiamo fare tesore del bene che ci precede. Buttiamo il male. Ovvio e buttiamolo una volta per tutte ma, vivaddio, teniamo quanto di buono c'è stato.
Ma penso che tu sia d'accordo. Per me è una questione di buon senso e di astuzia nel risparmiare tempo e risorse.
Poi largo alla sperimentazione ed al miglioramento anzichenò.

Dobbiamo vivere bene qui e ogni momento disponibile.
Certo.
Credo che nessuno abbia mai pensato o desiderato il contrario. Anche qs. è una questione di buon senso naturale.

Zita

Anonimo ha detto...

intervengo ancora, non per contraddirti ma per precisare.

"Faccio solo alcuni esempi: la distruzione della famiglia e con ciò la necessità/opportunità di demandare l'educazione dei piccoli alla comunità, il controllo della crescita demografica, i rapporti contronatura ed i disordini dei comportamenti sessuali in genere, lo svuotamento dei modelli che hanno retto il mondo per secoli..."

Quello che dici è l'inevitabile percorso di adattamento dell'uomo alla necessità.
Il controllo delle nascite in una società come la nostra, "occidentale" per intenderci, avviene naturalmente senza bisogno di politiche imposte. Quelli che chiami rapporti contronatura sono vecchi quanto l'uomo(anzi anticamente erano socialmente accettati, col cattolicesimo son diventati tabù). Lo svuotamento dei modelli avviene perchè la "formula" che guida la società deve essere adatta ai tempi e ai sentimenti delle persone.
E di certo non mi dispiace che la chiesa di oggi abbia meno potere temporale, e perchè no anche spirituale, rispetto i secoli passati. Ti ricordo che i lunghi secoli di dominio temporale della chiesa sono stati un disastro per la scienza, per la cultura e per il benessere della collettività!

Marco

Domenico Liguria ha detto...

Pace e Bene
@anonimo 19 ottobre 2009 - 21.44
rispondo, in ritardo, mi collego quando posso, al suo intervento che, mi è parso di capire, non condivide il mio.
Ho riletto ciò che ho scritto più di una volta e, non vi ho trovato nulla di offensivo e di razzista, tantomeno di antisemita.
Ho semplicemente riportato dei fatti veri, riscontrabili.
Se allude al tono, duro, con il quale li ho elencati credo che possiamo essere d'accordo, avrei dovuto dosare meglio le parole.
La cosa che non capisco (sarò anch'io di dura cervice) è come mai non si possa dare notizie, vere, su malefatte di Israele, reali e tangibili, senza essere assaliti (non da lei) ma da chiunque. Sembra che, le uniche persone al mondo che abbiamo sofferto, siano loro.
C'è ne è per tutti:
Gli indiani d'America; le popolazioni dell'America Latina, lo schiavismo, il massacro degli Armeni (un milione e mezzo di Cristiani), il massacro e, la deportazione nelle loro colonie, da parte degli inglesi di Cromwell
degli irlandesi ribelli, le foibe, il milione di soldati tedeschi (regolari dell'Heer, non SS) lasciati morire di fame dagli americani, sulle rive del Reno alla fine della guerra e altro, i gulag, un terzo di cambogiani massacrati (alcuni solo perchè portavano gli occhiali; erano "pericolosi" intelletuali) e via così.
Quello che le stò per dire, in chiusura, forse fara sorridere lei e altri; tutte le mattine e tutte le sere, durante le preghiere chiedo al Signore che gli ebrei si convertano a Cristo, il Dio fatto uomo, portatore della verità.
ps non sono un sagrestano, il mio Dio è l'unico Dio. Vale il Primo Comandamento.
Pace e bene a tutti e, perdonate la lunghezza.
Domenico

rumenta ha detto...

guru2012:

Grazie per la precisazione, avevo perso il filo, comunque i miei dubbi rimangono. A quanto mi risulta, nonostante tutto, qui da noi sforniamo ancora fior fiore di scienziati, fisici, ricercatori.

dopo aver letto QUESTO, QUESTO e QUESTO penso dovrai ricrederti.
non metto in dubbio che in italia ci siano ancora personaggi di grande valore, ma sono mosche bianche in una massa che si incafonisce ogni giorno di più.

Anonimo ha detto...

@domenico
"il mio Dio è l'unico Dio"

credo che ognuno pensi così del proprio dio, indipendentemente dalla religione di appartenenza.

non lo trovo, diciamo così, molto obiettivo.

senza offesa e senza provocazione alcuna.

anonimo :-*

Goodlights ha detto...

@domenico

concordo con te (o devo usare il lei?)
sul fatto che gli ebrei non siano l'unico popolo al mondo ad essere stato perseguitato e che abbiano poi sfruttato la loro sofferenza per arrivare dove sono oggi.

quello che mi infastidisce di più è che le vittime si siano trasformate in carnefici senza scrupoli.

a tal proposito segnalo un film molto interessante sull'argomento che ho visto un paio di settimane fa:

"Bastardi senza gloria" di tarantino.

premetto che tarantino non è esattamente il mio genere di regista e che sono andata a vedere il suo film dopo aver letto un'ottima recensione dello stesso su comedonchisciotte.

comunque sia, per la prima volta in assoluto, gli ebrei si trasformano in assassini senza scrupoli a caccia di nazisti da sterminare nel peggiore dei modi.

notevole.

buona serata a tutti!
Goodlights

Domenico Liguria ha detto...

Pace e Bene
@Marco dice:E di certo non mi dispiace che la chiesa di oggi abbia meno potere temporale, e perchè no anche spirituale, rispetto i secoli passati. Ti ricordo che i lunghi secoli di dominio temporale della chiesa sono stati un disastro per la scienza, per la cultura e per il benessere della collettività!
Salve Marco, che la Chiesa non abbia pù potere temporale ne sono felice anch'io, la Chiesa, il Papa, vicario di Cristo, si devono occupare di anime.
Che la Chiesa sia stata un disastro per la cultura non direi proprio: hai mai visitato qualche Chiesa (non quelle fatte da Renzo Piano piene di simboli esoterici e massonici)? sono piene di affreschi, dipinti, statue, bassorilievi, sculture, molto belli, in certi casi stupendi.
I religiosi erano gli unici a dare un minimo di cultura alle popolazioni, non certo i vari signorotti. sempre impegnati a fere guerre e a riscuotere tasse.
Il Medio Evo, tanto vituperato, è stato un periodo fecondo di arte, cultura, poesia, senza pari, proprio grazie a i religiosi.
Puoi consultare, Vittorio Messori, Edith Pargheter (conosciuta anche con lo pseudonimo di Ellis Peters, i suoi racconti su Fratello Cadfael, monaco gallese detective sono molto belli), Antonio Socci(lo so può risultare antipatico ma è persona di immensa cultura), il professore Piero Vassallo e altri.
Posso convenire sulla messa all'Indice di alcuni libri; ma, nota bene, non ne vietava la stampa, semplicemente ammoniva i cristiani sui contenuti.
se poi vuoi farti due risate, acculturandoti, leggiti: Grandi peccatori, Grandi cattedrali del fu Cesare Marchi.
A propositi di rapporti contro natura, hai ragione quando affermi che sono sempre esistiti, ma anche i furti, gli assassini, le guerre e altre brutture, ci sono da sempre, vogliamo legalizzarle e renderle normali? La Chiesa non li ha resi tabù, ha semplicemente affermato di non commettere atti impuri.
Viviamo in pieno relativismo, senza valori, senza leggi e, scambiamo tutto questo per libertà e diritti. Il diritto all'autolesionismo.
Con stima
Domenico

corvo ha detto...

per Dionysos e Aphrodites! Uno si distrae un attimo e si ritrova in una discussione sulla gnosi a colpi di citazioni dotte.

e ora che faccio?

/me Corvo é tentato di dire la sua sull'argomento gnosi.

....

/me Corvo riceve un grosso colpo di pala in testa che lo induce a tacere.
Ahua!!!

Ahem, ero qui di passaggio solo per riferire che
in Germania é scoppiato uno scandalo su una versione del vaccino anti suina solo per le elitè

Anonimo ha detto...

salve Domenico, pace e bene a te fratello.
Ti premetto che mi considero un relativista, o meglio ancora un ignorante.

Concordo in parte con quello che dici, la chiesa è stata sicuramente l'istituzione che più di ogni altra ha contribuito al fiorente rinascimento.
Aggiungerei grazie ai tanti soldi che aveva, tutti i re europei, fino al 1648(quelli rimasti cattolici), avevano bisogno del benestare del papa per avere legittimazione. Solo con la pace di Westfalia la religione non fu più elemento generatore di fattori politici e attore determinante nelle relazioni internazionali.
Inoltre non credo che l'inquisizione fosse così magnanima come immagini. Io la immagino più simile alla gestapo che a una confraternita di buontemponi. L'indice dei libri proibiti forse era il meno peggio di questa infame organizzazione.

Ad ogni modo se ti capitasse di venire a Roma ti invito a visitare la basilica di Santa Maria maggiore, a mio parere una delle più belle della città. In una delle cappelle laterali c'è "un occhio che tutto vede" con 33 belle faccine timorose intorno...
con affetto e simpatia

Marco

Domenico Liguria ha detto...

Pace e Bene
@Marco; non ho mai parlato di inquisizione, non perchè mi dia fastidio, ma perchè la conosco poco. Ho letto qualcosa su di essa, ma il materiale da me consultato è veramente poco.
Ma, converrai con me, che, come in tutte le cose, bisogna sentire più (permettimi) "campane".
Generalmente si collega l'inquisizione alle streghe sul rogo; bene, però le (presunte) streghe sul rogo ce le mettevano i Protestanti anglicani, cosi come gli africani in catene veniveno considerati animali o gli indiani d'america, selvaggi, sempre da questi ultimi.
Tu affermi di essere ignorante; questo ti fa onore, perchè dimostra invece, la grande umiltà e cultura che, sicuramente possiedi; sei solo conscio di non poter sapere tutto.
A Roma sono stato un sacco di volte: per lavoro, per gareggiare (facevo atletica a medio livello), per turismo, quella Chiesa mi manca o, non mi ricordo di esserci stato, però a maggio è probabile che verrò nella Citta Eterna per un torneo sportivo, quindi spero di avere il tempo per visitarla.
Con rinnovata stima e simpatia
Domenico

Zita Obyvatel ha detto...

@ Marco

se anche tu pensi che i protocolli sono scemenza e che quanto dimostrato dal processo di Berna che NON si tratta di un falso sia una favola, allora posso credere plausibile la tua tesi: " Quello che dici è l'inevitabile percorso di adattamento dell'uomo alla necessità. "

può essere. Però basta leggere quelli per comprendere come la ns. realtà sia presumibilmente il risultato di una scuola preparatoria. Perlomeno è molto ma molto vicino alla realtà. Sempre col beneficio dell'inventario ma realtà canta. Magari delle ricerche sulla fondazione degli u
Usa oppure su personaggi come i nostrani Mazzini e Cavour potrebbero dare utili orientamenti nel giudicare la questione se essa sia frutto del naturale avanzare degli eventi o la risposta ad istanze e scopi bene precisi.

Che la chiesa sia manchevole in tante cose, chi può ragionevolmente darti torto? la chiesa però non è un'istituzione vuota è composta da fedeli (chi si riconosce, ovviamente), cosa ha fatto il fedele per se stesso per il suo progresso spirituale per esempio? quanto è stato il fedele effettivamente giusto?
Ci mettiamo in un cul de sac tout-court. Assolutamente.
Quanti attingono l'immenso patrimonio di letteratura mistica iniziatica di stampo cattolico?

Se poi vogliamo stare a pettinare le bambole a me va bene. Però nel confronto ci deve essere correttezza.:)

Sono d'accordo con Domenico per quanto riguarda i comportamenti deviati di qualsiasi sorta, in special modo quelli sessuali che nella fattispecie purtroppo ci condannano alla estinzione.

Vorrei citare Kant molto semplificandolo e il suo imperativo categorico: quando una cosa non è buona? quando se la facessero tutti... a voi la conclusione logica e naturale del quesito: i comportamenti deviati sono bene o male per l'umanità? a volte le cose sono semplici e limpide. A prescindere che possa piacere o dilettare, naturalmente. Qui non stiamo discettando di casi umani, di casi particolari, non stiamo giudicando persone in riferimento a fatti bensì SOLO fatti. Ci tengo a precisare, per me è una distinzione fondamentale.

Infine, vorrei dire un'ultima cosa, mi accaloro ma rispetto l'opinione altrui, purché sia riconosciuto a Cesare quel che è di Cesare. Qui non c'è da difendere nessuno perché sono i fatti che pagano e non le chiacchere che possiamo fare chi pro chi contro.
Nel bene e nel male.
Qualcuno si ricorda di cosa hanno fatto i cenobiti per tutta l'Europa in termini di avanzamento dell'agricoltura, bonifica di terre incolte e paludose? Qualcuno ricorda l'enciclica di Papa Leone XIII Humanum Genus in cui tuonava contro la massoneria ed il relativismo filosofico dando spiegazioni e annotazioni che possono essere spunto di riflessione per chiunque e a prescindere, e Papa Pio XI che nella enciclica Quadragesimo Anno denunciò il signoraggio ed era il 1931...
Questioni molto attuali.

@ corvo

se hai cose interessanti da dire in materia, perché no?
:)

Una buona notte a tutti

Zita

Zita Obyvatel ha detto...

@ marco

si possono trovare simboli come l'occhio onniveggente anche in Chiesa. Uno specialista mi disse anni fa che per comprendere se quel simbolo è stato messo in chiesa con scopo di disturbo va' letto in relazione a molte altre cose... insomma difficilissimo distinguere.

in poche parole non è il simbolo in sé ma è il simbolo in realzione ad altri simboli che è significativo ed intellegibile a chi di dovere.

ciao

Zita

E' molto difficile giudicare un periodo storico del passato, magari lontano o molto lontano, con categorie della ns. epoca; perché l'analisi delle circostanze e dei fini/scopi di alcune questioni richiede conoscenze assai specialistiche ed approfondite. Ecco perché alcuni capitoli come nella fattispecie la inquisizione o le crociate gettano nella disperazione chi disputa in proposito...

Salute
Zita

yuma ha detto...

Time out !

Rilassatevi , bevete qualcosa , riprendiamo subito...

Qui di prese di posizione ce ne sono a bizzeffe !

Sun Tzu e le battaglie da vincere prima di combattere

Fantascienza !

Io sono il padrone assoluto di Internet.anzi come diceva Pippo Baudo Internet l'ho inventata io!!!
Arrivo dappertutto. Voglio conoscere chi possono essere i miei amici e i miei nemici

-Intermezzo musicale-

L'aria deve essere abbastanza pesante dalle parti del quartier generale di Carrefour .

Mentre indiscrezioni di stampa parlano più o meno apertamente di pressioni da parte dei due principali azionisti del Gruppo (Bernard Arnault e il fondo Colony Capital) per attuare delle "ritirate strategiche" da grandi mercati fino a pochi mesi fa indicati come strategici (Brasile e Cina in primis), in Italia crea abbastanza "rumore" sulla stampa il manuale trapelato nei giorni scorsi.

Si tratta di un manuale che dalla sede dell'azienda è stato approntato ad uso e consumo di capinegozio e capireparto per gestire al meglio gli scioperi.

In particolare il vademecum è stato recapitato a ridosso dello sciopero del 3 ottobre scorso e fornisce consigli "comportamentali".

I dipendenti vengono classificati in tre gruppi (verdi, gialli e rossi a seconda della loro adesione o meno allo sciopero) e di questi i responsabili dovrebbero concentrarsi (ovviamente...) sugli indecisi, cercando di "farseli amici" con pacche sulle spalle nei giorni prima, offrendogli la colazione, ecc..

Ma al di là dei consigli (o istruzioni?) da psicologia di terz'ordine, il manuale istituzionalizza determinati comportamenti da tenere e tratta con sistematicità militare, l'atteggiamento da tenere nei 4 momenti individuati come le fasi da gestire: il pre-sciopero, il giorno prima, il giorno dello sciopero e il post-sciopero.

Conoscenza e presidio degli ingressi e delle uscite, viveri a disposizione di chi non sciopera, corsi accellerati per la gestione delle casse nei giorni precedenti, ecc..

_ Intermezzo musicale_

Scegliete il vostro colore please

Fantascienza ? Può essere...

Anonimo ha detto...

sul catastrofismo:

http://www.youtube.com/watch?v=ijaRRHlt6WA&feature=related

Anonimo ha detto...

@ yuma
sul catastrofismo.
la catastrofe e' solo un accelerato cambiamento degli eventi, troppo accelerato rispetto a quanto uno e' pronto ad accoglierli.
non sono gli eventi che vanno forte (anzi, per me stanno anche andando troppo piano) ma e' la gente che facendo finta di niente ci arriva impreparata.
la catastrofe e' soggettiva.

@ sul discorso gnosi.
a mio parere leggere, studiare la storia, citare personaggi famosi, conta poco, puo' essere utile solo per un primo appoggio ma poi le cose che dicono bisogna sperimentarle nella vita quotidiana altrimenti rimangono favole. non potrete mai essere sicuri di cio' che gli altri dicono finche' non lo sperimentate di persona.
sarebbe bello ascoltare esperienze vissute da voi piuttosto che citazioni da libri di storia.

indopama

Anonimo ha detto...

la catastrofe sara' tale quindi non per il cosiddetto catastrofista ma per quelli che additano contro di lui, per quelli che fanno finta che le cose vadano bene perche' non vogliono adeguarsi al cambiamento in atto nella vita. questi ultimi giungeranno impreparati al rapido cambio degli eventi e per loro, ma solo per loro, sara' una catastrofe.

indopama

Anonimo ha detto...

nell'attesa...un'anteprima..
Previsione GEAB n° 38 (1,2,3)
http://blog.libero.it/bigblogworld/7844133.html

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Ti do ragione, il livello medio dell'istruzione in Italia sta toccando il fondo insieme al declino culturale della nostra nazione, ma il mio ragionamento era riferito a Israele, in risposta a un commento nel quale si sosteneva che lì avessero scuole migliori delle nostre.

Più in generale, non credo al modello di istruzione meritocratico al quale fa rimento il link di Linux, non credo che la "cultura" di qualcuno corrisponda poi alla sua nobiltà d'animo e sopratutto non mi preoccupa che i giovani di oggi scrivano "per" con la "x", ma piuttosto il fatto che non sappiano più dire "buongiorno" e "buonasera".

rumenta ha detto...

guru2012:

@ Rumenta

Ti do ragione, il livello medio dell'istruzione in Italia sta toccando il fondo insieme al declino culturale della nostra nazione, ma il mio ragionamento era riferito a Israele, in risposta a un commento nel quale si sosteneva che lì avessero scuole migliori delle nostre.


ma hanno una scuola migliore.
o che quanto meno ha dei risultati migliori ;-)

Più in generale, non credo al modello di istruzione meritocratico al quale fa rimento il link di Linux, non credo che la "cultura" di qualcuno corrisponda poi alla sua nobiltà d'animo e sopratutto non mi preoccupa che i giovani di oggi scrivano "per" con la "x", ma piuttosto il fatto che non sappiano più dire "buongiorno" e "buonasera".

a me preoccupano entrambe le cose, che secondo me sono strettamente collegate.
tieni conto che questi poi andranno a mettere una croce su una scheda, convinti pure di contare qualcosa.
e come faranno a decidere in modo consapevole dove metterla???
come diceva lo slogan??
l'ignoranza è forza??
e di chi???

corvo ha detto...

@indopama
Ho preso la decisione di non trattare piú certi temi su questo blog.

vedi qui:
http://corvide.blogspot.com/2009/10/il-nostro-e-il-loro.html