venerdì 2 ottobre 2009

FMI, scarpa istanbul e l'onda anomala della disoccupazione in EU

fmi scarpa isatnbul strauss kahnFMI, scarpa a Istanbul

Dominique Strauss-Kahn, capo del FMI, continua con le sue pompose dichiarazioni a sostenere che la ripresa sarà nel 2010, anzi, è iniziata.

Molto spazio sui media è stato dedicato all'ennesimo gesto di disprezzo verso un esponenete dei poteri globali: questa volta il lancio della scarpa è toccato ad uno studente turco a Istanbul.

Anche questa volta il lancio non è andato a segno ed ha colpito, ahimè, un incolpevole studente nelle prime file.



Meno spazio invece ha ottenuto la news sulla disoccupazione nell'Unione Europea.
Swissinfo, sempre puntuale, ci informa che l'onda anomala della disoccupazione si è abbattuta in eurolandia.



Disoccupazione eurolandia 9,6%, record da 10 anni

BRUXELLES - La disoccupazione continua a salire segnando un nuovo record negativo: nei sedici Paesi dell' area dell'euro, in agosto, è arrivata al 9,6%, un livello mai raggiunto dal marzo 1999, con più di 15 milioni di persone senza lavoro.

Un allarme subito raccolto (sic, NDFC) dal commissario Ue agli Affari economici e monetari, Joaquin Almunia, che ha ammonito di evitare che il fenomeno diventi strutturale e l'abuso di piani di prepensionamento che 'mettano a riposo' poco più che cinquantenni.

Mese dopo mese i dati forniti da Eurostat, l'ufficio europeo di statistica, continuano la corsa verso l'alto: in Eurolandia a luglio il tasso era stato del 9,5% e nell'agosto di un anno fa era al 7,6%. In un solo mese, in numeri assoluti, 165 mila persone in più si sono trovate senza occupazione.

La situazione non si discosta molto neppure nell'intera Unione europea, dove il tasso di disoccupazione ad agosto è stato del 9,1% contro il 9% di luglio ed il 7,5% di un anno fa. In agosto, nell'Ue, erano disoccupate 21,8 milioni di persone. In un anno sono andati in fumo più di 5 milioni di posti di lavoro.

"Bisogna evitare che nel lungo termine la disoccupazione diventi strutturale", è stato il monito del commissario Ue agli Affari economici e monetari, Joaquin Almunia, che, a Goteborg, al termine dei lavori dei ministri dell'Eurogruppo, ha puntato l'accento anche sulla necessità di migliorare i meccanismi e gli incentivi per evitare i piani di prepensionamento, in modo da "facilitare la permanenza al lavoro degli over 55".

I ministri, nel corso della riunione, si sono focalizzati sulla necessità di dare un impulso alle riforme del mercato del lavoro e mettere in campo incentivi per aumentare i livelli di occupazione. Un'esigenza che le cifre dell'ufficio di statistica evidenziano in tutti gli Stati Ue: in anno la disoccupazione è aumentata ovunque, pur passando dal 3,5% registrato in agosto dall'Olanda - il Paese con il tasso più basso - fino al 18,9% della Spagna che resta maglia nera.

Per l'Italia Eurostat riporta solo i dati relativi al secondo trimestre dell'anno (7,4%). In Francia il tasso è passato dal 9,7% di luglio al 9,9% di agosto, mentre in Germania è rimasto stabile al 7,7%.

In un anno, gli uomini disoccupati sono saliti dal 7% al 9,4% nella zona dell'euro e dal 6,7% al 9,1 nell'Unione europea. Le donne invece hanno visto un incremento dall'8,3% al 9,8% nella zona dell'euro e dal 7,5% al 9% nell'Ue-27. Resta a livelli molto elevati anche il tasso di disoccupati tra i giovani con meno di 25 anni: 19,7 in Eurolandia e 19,8% nell'Ue-27 ma arriva fino al 39,2% in Spagna.

Saluti felici e a breve con i risultati del sondaggio "come sarà il 2015"?

Felice Capretta

101 commenti:

Goodlights ha detto...

poco fa è venuto un signore da me che ha perso il posto di lavoro e la casa e vive in macchina con la moglie da due settimane.

no comment...

Goodlights

fabio ha detto...

Aspetto con impazienza i risultati del sondaggio.
Intanto mi chiedevo Almunia ha parlato per caso di un secondo piano di stimolo contro la disoccupazione o lo ha detto qualcun'altro?
Non ricordo dove l'ho sentito

Pluto ha detto...

Vi potrà sembrare strano detto da me.. ma sapete che futuro spero che ci sia?
Qualcosa di simile all'ex Unione Sovietica.
Qui (Ungheria) tutti, anche chi è ricco, dicono che è vero.. non c'era libertà.. due parole di troppo e passava la notte una macchinina nera a prenderti per non farti tornare più. Tutti hanno familiari, parenti e amici "scomparsi".
Nessuno poteva avere altro che le Trabant o le Lada.. niente viaggi alle Seychelles.. casette tutte uguali.. vestiti tutti in maniera simile...
...però....
...però tutti stavano meglio a quanto sento. Non ho trovato una persona che dica che ora è meglio. Nemmeno i vecchi ex occidentalisti che si opponevano al sistema.

Tutti avevano di che vivere bene ed in abbondanza riguardo ai generi primari: carne, pesce, pane, pasta latte. Quello che sappiamo noi dall'Italia è propaganda: non si è mai fatta la coda per comprare il pane!
Tutti avevano una casa, seppur ordinaria, e nessuno temeva che la settimana successiva arrivasse una banca a prendergliela.
Decidevi di sposarti? Chiedevi un prestito alla azienda dove lavoravi (di proprietà statale) e dopo due mesi avevi i soldi senza dovere interessi: non era più un problema: potevi dimenticartene. Ti detraevano dallo stipendio il 5% fino al pagamento finito. E non dovevi neppure temere di venir licenziato perchè l'azienda andava male.
Ora si può andare in vacanza dove si vuole nel mondo.. si è liberi.. ma liberi di far cosa se non si hanno i soldi per andare in autobus nel villaggio affianco?
Al tempo TUTTI andavano, completamente spesati 2 settimane all'anno in qualche centro turistico, dicono piuttosto ben organizzato. Magari ti erano offerte solo 2 o 3 possibilità.. ma le avevi! Una volta ogni tre anni si poteva andare pure in vacanza all'estero, nei paesi dell'est, ovviamente. Pure quello tutto spesato dalla azienda per cui lavoravi.

Le macchine erano piccole ed economiche - anche un po' bruttine volendola dire tutta - ma non facevano mutui a 5 anni o 10 per comprarsele per scoprire che pagata la rata e l'assicurazione non rimangono i soldi per la benzina.

Il lavoro c'era per tutti. Disoccupazione ZERO. ed era vero.
Ed era garantito.
Adesso quei pochi che guadagnano (molto) bene per mantenere la posizione devono lavorare 14 ore al giorno e nemmeno sanno usare bene quel denaro: al tempo iniziavano a lavorare tutti alle 6 e alle 15 erano già a casa con la famiglia o a divertirsi.
Ora anche i ricchi sanno che oggi lo sono e domani potrebbero essere sotto un ponte.. vivono tutti nel terrore: al tempo l'ultimo pastore della puszta era tranquillo e sereno riguardo al suo futuro.

E tanti tanti altri esempi di come si stava meglio sotto il egime sovietico.

Purtroppo temo che se ora ci sarà un nuovo regime avrà basi impostate sul capitalismo e sarà molto diverso.

Anonimo ha detto...

a me sembra che la vita nei paesi occidentali sia ormai come una lotteria .

tutti hanno la possibilità teorica di vincere , in realtà vince sempre il banco .
E la volontà di emergere a tutti i costi comporta che gli scommettitori alla lotteria "vita occidentale" siano sempre di più . Ma il banco vince sempre o quasi . E quei pochi casi vengono sbandierati ad arte ......
Interessa talmente voncere o dare la sensazione di aver vinto che i problemi reali vengono nascosti, elusi e alla fine , quando emergono prepotenti , accollati a terzi .

come se un pezzetto di carta con due firme sopra ti riparasse da tutto , perfino dall'inferno .

Io penso che se la gente ha deciso di giocare a questo gioco poi non può prensersela se perde . Ha accettato le regole nel momento in cui ha cominciato a giocare

saluti

tao

Pluto ha detto...

@ Tao:
come sempre non posso che condividere quello che dici.
Purtroppo però in ogni società devi giocare all'interno delle regole che in essa vigono. Altrimenti sei emarginato.
E' l'equivalente del dire due parole in più nell'unione sovietica. Se ti opponi al sistema cercando di instaurare il tuo, ti portavano a fare il famoso viaggetto in Siberia.
Qui invece ti lasciano vivere sotto un ponte.

lopi ha detto...

Visti i deludenti risultati fino ad ora ottenuti, propongo un corso a livello globale, intitolato "Tecniche avanzate nel lancio della scarpa".
Parlando di cose serie, le onde anomale del GEAB si stanno tramutando in tsunami, già adesso con una laurea quinquennale non riesco a trovare uno straccio di lavoro, non oso pensare tra fine Ottobre e inizio Dicembre.

X Pluto : Lascia perdere, sia il comunismo, sia il capitalismo hanno miseramente fallito, c'è bisogno di una nuova corrente, non di ritornare ai vecchi errori del passato.

Anonimo ha detto...

Tao,
perché secondo te, se tutto andava così bene, i sistemi comunisti non hanno retto e sono crollati più o meno tutti?

Un saluto a tutti.
RTridens

Pluto ha detto...

@ Lopi:
non sono comunista.. magari lo si è capito, pertanto non imposterei il discorso sulla politica quanto sull'organizzazione (volendo anche questa è poilitca.. hem...).
Secondo me l'organizzazione ex URSS funzionava bene ma si sono autodistrutti con le spese della guerra fredda: miliardi di dollari in armamenti, finanziamenti a partiti comunisti occidentali, enorme risorse gettate al vento.

Gli stessi problemi li hanno avuti gli USA: quanto debito pubblico in meno avrebbero adesso?
Solo che gli USA al posto di dichiarare fine hanno perseverato.. ma i risultati (gli stessi) li stiamo vedendo e subendo ora.

Mario ha detto...

Le ragioni che stanno alla base del crollo dei sistemi comunisti sono tante e complesse, servirebbero chilometri di post solo per elencarle con una breve descrizione;

Quello che dice Pluto sulla realtà ungherese io lo riscontro in quella della Repubblica Slovacca, potrei riscrivere quasi pari pari il suo post e cambiare solo il paese, io in Slovacchia ci sono nato, non ci vivo ma ci vado ogni anno e sento cosa mi dicono parenti ed amici e stiamo comunque parlando di una realtà che nel contesto dei paesi ex Urss è una di quelle messe meglio

@Pluto
però in slovacchia dovevi fare la coda per il gelato, non è uno scherzo, è uno dei ricordi di bambino che ho maggiormente impressi nella mente, l'altro a proposito della libertà in quei "regimi" sono i 100 fumetti di Topolino che mi hanno sequestrato alla frontiera con l'Austria quando avevo sei anni (1979) perchè tacciati di propaganda filo americana

Tao ha detto...

@RTridens

e dove l'ho detto che nei sistemi comunisti tutto andava bene ?

però non è che si può fare i capitalisti quando c'è da guadagnare e i comunisti quando si perde .



saluti

tao

Mario ha detto...

certo a semplificare uno potrebbe dire:" ci credo che i paesi comunisti sono crollati, lì erano tutti statali!"

chissà come sarebbe andata la storia se avessero avuto il compagno Brunettovich ...

Pluto ha detto...

@ Mario:
Accidenti! Se mi toccano Topolino mi incazzo! (termine che, contrariamente all'immaginario comune non è volgare, ma solo assonante con un altro termnine, e che invece deriva dal marinaresco "cazzare le vele".. tenderle, quindi significa solo "intesirsi").

Scherzi a parte Walt Disney faceva e fa propaganda pesante. Mostrava inconsciamente ai bambini la via da perseguire, filo capitalista. E con Paperino mostrava le conseguenze nefaste del non adeguarsi al produrre e lavorare.
C'è perfino un filmato filo nazista in cui Topolino è una giovane SS e si dà da fare con successo e lietezza!
E i famosi guanti bianchi? Walt Disney era Massone 33°.. e i Massoni nelle loro riunioni usano gli stessi guanti.
Nei fumetti WD si trovano tantissimi riferimenti alla Massoneria e messaggi inconsci a favore dell'organizzazione occidentale.

Le file erano anche per le banane e le arance che arrivavano solo una volta all'anno sotto Natale. :)
Ma erano casi marginali su prodotti importati difficilmente disponibili fuori dall'asse filo Sovietica. I prodotti realmente necessari vi erano in stragrande abbondanza.

Avevo tempo fa una morosa russa che mi diceva che da bambina a Mosca la gente era piena di soldi (al tempo dell'URSS), ma in effetti vi erano problemi logistici nella distribuzione, per cui prendevano la macchina o il treno ed andavano nei villaggi vicini a fare incetta di frutta, verdure e carne che avevano prezzi ridicoli! Ma che comunque ne' a lei ne' ad altri era mai mancato di che nutrirsi e nemmeno di che viziarsi.

lopi ha detto...

@ Pluto :

Lungi da me dare del comunista a qualcuno (non sono mica Berlusconi :)

Entrambe le ideologie e le organizzazioni sono colassate, forse è il momento giusto per cambiare radicalmente!
Tanto per fare un esempio, guardate il partito dei pirati (in particolar modo nei paesi nordici) unisce un'idea di libertà con anarchia democratica e anche se sembra un controsenso ideologico, ha all'interno un movimento che parte dal popolo per il popolo.

Mario ha detto...

@Pluto
"I prodotti realmente necessari vi erano in stragrande abbondanza"

confermo questa cosa, magari la gente poteva scegliere solo fra due tipi di biscotti, con il cioccolato o senza, oggi i supermercati sono pieni di ogni ben di dio, ma il numero di coloro che rasentano la fame cresce ogni anno in maniera drammatica

Felice Capretta ha detto...

@ pluto

"sotto il comunismo avevamo tanti soldi ma non potevamo comprare niente, oggi possiamo comprare tutto ma non abbiamo soldi"

sentito o letto, non ricordo, pero' riassume bene...


@ Rtridens, Mario, Lopi, altri

Concordo con Lopi: anche il capitalismo ha fallito, solo che è durato più a lungo ed i danni che ha fatto si conteranno di più negli anni.

In realtà, a mio avviso, non esiste un modello vincente.

I modelli socioeconomici, con i loro vantaggi e svantaggi, nascono, vivono e muoiono e si avvicendano come gli imperi, le religioni, le organizzazioni, le persone e la vita.

Sta a noi costruire un modello migliore dopo la fine del capitalismo... :-)

saluti felici

Felice

Mario ha detto...

@Felice
totalmente daccordo, hanno fallito entrambi, qualcuno afferma che il capitalismo stia crollando venti anni dopo solo perchè partito in vantaggio rispetto al suo concorrente (dopo la seconda gurra mondiale la capacità produttiva degli Usa correva a gonfie vele grazie la piano Marshall, L'Urss invece aveva il proprio sistema produttivo agricolo e industriale azzerato)

sulle differenze tra i due sistemi una volta ho letto:
"con il Comunismo chi ha poco toglie a chi ha molto, con il Capitalismo chi ha molto toglie a chi ha poco ..."

Anonimo ha detto...

dice Herman Hesse ne "il lupo della steppa":
"non è bene che l'uomo sforzi troppo l'intelletto e cerchi di ordinare le cose con l'aiuto della ragione. In tal caso sorgono ideali come quelli degli americani o dei bolscevichi, straordinariamente razionali entrambi, quantunque violentino e depauperino la vita perchè la semplificano in modo troppo ingenuo. La figura dell'uomo che fu una volta un grande ideale sta per diventare un clichè. Forse noi matti lo nobiliteremo un'altra volta"

...si ma come? Da quali basi partire per generare un nuovo modello? Mi pare estremamente difficile, nel mondo della "fede totalitaria nel mercato", generare novità che possano migliorare le condizioni della collettività intera.

Sarebbe esercizio interessante sapere come noi "matti" vorremmo che fosse un nuovo, eventuale, sistema di sviluppo e di governo.

Marco

Pluto ha detto...

@ Felice:

"sotto il comunismo avevamo tanti soldi ma non potevamo comprare niente, oggi possiamo comprare tutto ma non abbiamo soldi"

Va letto esattamente come: "Avevamo pochi soldi se paragonati all' equivalente in valuta straniera, ma costava tutto molto poco e pertanto potevamo comprare più cose che quante se ne potesse permettere un occidentale.

Il problema è che non avevamo varietà ne' bellezza (i prodotti sovietici sono tecnicamente i migliori ma sono bruttissimi!!). Come dice Mario due tipi di biscotti.. due tipi di macchine (Lada, Trabant) due modelli di pantaloni e 3 di gonne.. si sa che le donne sono più esigenti.


Non so Felice.. io amo la libertà di poter essere ciò che desidero... ma a volte mi faccio accarezzare dall'idea che qualcuno mi dica cosa fare e chi essere in cambio del fatto di non chiedermi ogni sera "e domani cosa sarà?".. di sapere che indipendentemente dalle mie capacità, o scelte, o fortuna (specialmente questa al giorno d'oggi!) anche tra vent'anni avrò di che mangiare, dove vivere, di che sfamare la morosa e suo figlio.

E in questo modo, poter, senza dover rincorrere il denaro, preoccuparmi invece di quei valori che Goodlights, Tao, Fiore e molti altri parlano.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.

vedo con piacere, che un po tutti, conoscete il comunismo, ma per certo, nessuno di voi ha vissuto in quei paesi.
mi, ha colpito quanto riportato da goodlights,
queste situazioni , stanno diventanto più frequenti, ma finche non tocca ad un ns familiare, non ci pensiamo.

aiutiamo in ns vicini, in quanto loro sono un esempio per noi.
hanno accettato di essere in quello stato, affinchè noi, possiamo capire.
vedete, la vita, o dio, se preferite, ci parla in tanti modi.
ci parla anche con lo sguardo di chi ha perso tutto, ci parla , con lo sguardo di chi lotta per sopravvivere; mentre tanti di noi, si prostituiscono , si ubriacono, solo per il gusto di apparire.

non dico che bisogna solo e sempre aiutare gli altri.
il migliore aiuto è quello che permette agli altri di sollevarsi e camminare con le propie gambe; in pratica , offrire possibilità.
finchè ci sono possibilità, la vita cresce e si evolve.
quando queste possibilità, non ci sono, la vita implode, e nessuno ha la forza di ostacolare.
eccco cosa sta succedendo alla ns società.

ecco cosa abbimo realizzato in questi anni.
abbiamo solo depredato la terra e i ns simili.
siamo riusciti a mostrare il meglio di noi stessi.
franco

Anonimo ha detto...

Tao,
perché secondo te, se tutto andava così bene, i sistemi comunisti non hanno retto e sono crollati più o meno tutti?

Per lo stesso motivo per cui la maggior parte delle persone pensa che l'IRAN stia costruendo la bomba atomica, che gli Stati Uniti siano la miglior democrazia del mondo, che come dicono loro avere una sanità pubblica è essere comunisti, che nessun sistema è migliore di questo, che è giusto che i ricchi siano sempre più ricchi ed i poveri sempre poveri, che Israele è buona e gli arabi sono cattivi, e potrei continuare chissà per quanto.

Saluti a tutti.

Anonimo ha detto...

Pluto
Forse la libertà non ha prezzo. certo che non si può pretendere tutto, ci sono anche dei costi.

Poi: se sei assistito in tutto, il tuo lavoro che stimoli puo' avere, che produttività c'era in quei lavoratori? Il sistema capitalistico ha prevalso perchè l'uomo ha bisogno di stimoli. Il sistema ha saputo darglieli, adesso siamo al punto che funziona talmente bene questo sistema di stimoli che ci siamo invischiati dentro e lavoriamo 15 ore al giorno... ok, siamo arrivati al troppo che storpia, ma la libertà che abbiamo è quella di poter cambiare (basta che passi la cortina di ferro e cambi, qui mica ti sparano... questa è la libertà)

Leggendo quello che avete scritto mi viene il paragone tra chi si lamenta del sistema capitalistico attuale, sperando che crolli quanto prima, e quelli che si lamentavano della situazione nell'ex urss. quelli stessi che adesso sono pentiti, a cambiamento avvenuto, e si lamentano di nuovo, sperando sempre in una situazione (che non c'è).

Non ci vedete una analogia?
Non è che adesso, dicendo di non aver avuto discernimento prima, non hanno più tutta questa ceredibilità nel loro giudizio.
Forse è troppo facile lamentarsi.

Fra

S.Claro ha detto...

Pace e bene
Ma se nell'Unione Sovietica e, nei suoi stati satelliti, erano tutti ricchi, come mai la gente scappava, incurante delle pallottole delle guardie di frontiera o, di un bel soggiorno in Siberia? Da Cuba, altro paradiso, come mai le persone preferiscopno affrontare gli Squali su bancali di legno e scappare ?
In Spagna tutta quella disoccupazione ? Probabilmente "l'illuminato" Zapatero. pressato da altre lobby, ha preferito imitare Alberto Sordi in un famoso film: Lavoratori...prrrrrrrrrrrrr, facendo, il poco elegante, gesto dell'ombrello.
Pace e bene
S.Claro

Anonimo ha detto...

Tao,
scusami, mi sono sbagliato.
La domanda era rivolta a

Pluto.

Chiarisco meglio il senso della stessa:
secondo te, la caduta dei sistemi comunisti è stata voluta o solo permessa da chi deteneva il potere?

Un saluto a tutti.

RTridens

Anonimo ha detto...

Caro S.Clara

Perchè quelli che scappavano non avevano capito niente, era dei fessi abbagliati dalla propaganda di topolino! no? Però adesso che criticano il sistema nuovo invece sono di colpo degli illuminati!
.. pace e bene ...
Fra

Mario ha detto...

@un po' a tutti
il comunismo ha avuto dei meriti che in occidente per ovvi motivi non vengono mai messi in evidenza, ma siccome nel 1989 quel sistema è crollato per ragioni molto complesse è inutile anche solo pensare ad una sua riedizione.

Oggi ci troviamo in brache di tela perchè il suo antagonista ha i giorni contati, quindi come dice Felice andiamo avanti con qualche cosa di nuovo.

Marco fa la domanda da un fantastiliardo di fantastiliardi cioè come.

Una cosa è sicura, il cambiamento non arriverà mai dalla attuale classe dirigente, politica ed economica e non potrà avvenire in pochi mesi, anni e forse generazioni.

Se la strada è lunga tanto vale iniziare a camminare, partendo dalle piccole cose, dal nostro quotidiano

pluto ha ragione, che vita è avere un futuro così incerto?, dover lavorare 12 o 16 ore al giorno per chi? o per cosa? passare la vita solo a lavorare senza godere del sorriso dei propri figli, della compagnia dei propri amici ... alcuni paesi dell'Unione Europea vogliono introdurre la possibilità di estendere a 65 ore l'orario settimanale, torniamo al 1800 e il passo successivo? abbassare l'età minima lavorativa a 6 anni?

Anonimo ha detto...

PS: tanto mai nessuno si lamenterà di Zapatero, gli stranieri sono tutti occupati a darci dei coglioni per aver rieletto berlusconi. E da noi pieno di gente che gli da ragione perchè quando si tratta di sputtanarci abbiamo schiere di ideologizzati che fanno la fila per sottoscrivere. (prova a dere del coglione ad uno spagnolo per aver eletto zapatero). Sicuramente Prodi avrebbe ricostruito molto più velocemente le nuovo case dell'Aquila! ... ma noi paghiamo la libertà di stampa di qualche decina di persone che preferiscono parlare della D'Addario, beccati sta libertà.
... pace e bene...
Fra

rumenta ha detto...

Anarchia è LA soluzione.....

Anonimo ha detto...

Mario,

hai ragione, che vita è.
Ma non è che non abbiamo il coraggio di cambiare perchè non stiamo ancora così male (o ancora troppo bene, se la giri) per mollare tutto?

forse questo è il vero motivo che tiene in piedi il sistema.
Ma chi pensa che stia per finire secondo me è un illuso. Guardate l'impero romani quanto ha impiegato per disfarsi.
Fra

Anonimo ha detto...

povero Rumenta ....

Anonimo ha detto...

@ fra

Ti vorrei chiedere il favore di firmarti all'inizio dei tuoi interventi, non alla fine.

Questo perchè così evito di leggere i tuoi interventi e di subire conati di vomito (per chi pensa che sia esagerato leggere per esempio l'ultimo o penultimo suo intervento: prodi, d'addario, ecc.).

Ma un servo del nano col cervello ottenebrato come te non si stanca dopo un poco di leggere ed intervenire su un blog come questo?

Anonimo ha detto...

la tua firma, scusa?
ti vergnogni a tal punto di quello che dici?

Anonimo ha detto...

.... nano col cervello ottenebrato ....

complimenti per le argomentazioni sottili.
Fra

PS: firmati tu prima, caro il mio amico tollerante

Felice Capretta ha detto...

ai due anonimi qui sopra

- il primo

anchio spesso non condivido quello che dice fra, pero' non gli manco di rispetto. ti invito a fare lo stesso.


- il secondo

occhio, anche tu non ti sei firmato.... già.

saluti felici

felice

Pluto ha detto...

@ RTridens:

Concordo con quanto detto da Fra qua:

"Caro S.Clara

Perchè quelli che scappavano non avevano capito niente, era dei fessi abbagliati dalla propaganda di topolino! no? Però adesso che criticano il sistema nuovo invece sono di colpo degli illuminati!
.. pace e bene ..." Parola per parola!

E aggiungo pure che persino i capi del sistema sovietico, alla fine sono stati così abbagliati da credere pure loro di sbagliarsi e che la cosa migliore fosse buttare la spugna.

Non concordo con lui quando dice che non molliamo perchè si sta acora bene.
Secondo me è solo la speranza che si riaggiusti tutti che ci fa tenere.
Anche in noi che bene o male al 90% concordiamo sul futuro crack, la speranza che riprenda il mondo come prima è più forte della logica.

Anonimo ha detto...

la tua firma, scusa?
ti vergnogni a tal punto di quello che dici?

Fra

Anonimo ha detto...

Pluto

è proprio quello che volevo dire, viviamo nella speranza e non stiamo ancora così male per decidere di cambiare.
Questa, bada bene, non è una cosa positiva, perchè ci porta a resistere anche se la ragione ci dice che, perlomeno per i prossimi 10 anni, le cose andranno male.

Quando sento chi dice: " bhe, siamo già usciti da altre situazioni difficli, alla fine poi passa e si riparte", mi viene in mente la statistica del tacchino, che vive 364 giorni rafforzandosi nella tesi che domani mangerà, mentre al 365 gli tirano il collo.
Però, dall'altra parte, c'è anche chi aspetta il crollo tutta la vita mentre le cose invece migliorano e perde l'opportunità. secondo me ancora molta gente non ha capito in quale delle due ipotesi ci troviamo. per questo non sono ancora maturi i tempi per un cambiamento.
Fra

Anonimo ha detto...

@ mario e tutti
infatti la mia proposta era abbastanza provocatoria, di certo non mi aspetto che si partorisca, con qualche riga, un nuovo modello politico-sociale. Sarebbe abbastanza ingenuo credere che dalle ceneri di un sistema fallito ne nasca uno nuovo fondato sulla giustizia e l'uguaglianza più completa.
Abbiamo abbastanza elementi per non credere alla bontà di fondo dell'uomo, come invece postulavano i giusnaturalisti. Il fattore umano, purtroppo, delude sempre.
D'altro canto è abbastanza evidente che egoismo, avidità e ingegno(capisaldi del capitalismo) tanta strada hanno fatto percorrere alla civiltà "occidentale".
Però, a mio parere, il problema è rappresentato dall'estrema sproporzione delle ricchezze e della "forza contrattuale"(passatemi l'espressione) tra le élite e il popolo, cosa che può essere fonte di tanti mali. Per cui è anche compito nostro cercare dei correttivi per questo nostro sistema che oggi è malato.

@rumenta
Mi spiace, anche a me piacerebbe tanto, ma non credo che l'anarchia possa essere l'alternativa percorribile non fosse altro per i motivi di cui sopra.

Marco

Pluto ha detto...

OT:
per chi è interessato agli sviluppi del mio sistema, dalle 11 di stamattina ha triplicato l'account iniziale.
Io ho un mal di testa boia e dopo aver programmato per 27 ore consecutive ne ho dormite tre per riprendere le sperimentazioni.

Qui si può seguire quasi in tempo reale (5 minuti di gap).

http://xlcarnivore.mt4stats.com/

Noel ha detto...

Concordo con Pluto.
Non è un problema dire se il comunismo era giusto e il capitalismo è sbagliato, sta di fatto che anche io ho sentito raccontare da un rumeno che ai tempi del regime in romania lui lavorava, aveva la casa e manteneva moglie e due figli.
finito il regime, finito il lavoro, povertà assoluta e conseguente migrazione verso l'italia.
Quando stava meglio secondo voi?

C'è veramente qualcuno che pensa che solo perchè possiamo scrivere e dirci tutte queste parole siamo veramente liberi? Vi sentite liberi se rimanete senza lavoro e la banca vi porta via la casa? Se non avete soldi per mangiare a fine mese?

Pluto ha detto...

OT continuazione.
Ci sono delle piccole perdite... in realtà non dovrebbero esserci perchè sono causate dal fatto che il software chiude prima le posizioni iniziali (più piccole) e in ordine fino alle più grandi.
Così passano circa 5-6 secondi che vogliono dire passare da un'operazione in attivo ad una in passivo su un mercato molto volatile.
Quando mi riesco a riattivare l'ultimo neurone rimasto correggo: questo è il meno.
Le operazioni sono fatte in gruppi di 6-8 alla volta.

rumenta ha detto...

Marco:

Però, a mio parere, il problema è rappresentato dall'estrema sproporzione delle ricchezze e della "forza contrattuale"(passatemi l'espressione) tra le élite e il popolo, cosa che può essere fonte di tanti mali.

credo che pure il luigi XVI la pensasse allo stesso modo.
ciò non gli ha impedito di fare una pessima fine, a lui ed alla sua "forza contrattuale"....

Per cui è anche compito nostro cercare dei correttivi per questo nostro sistema che oggi è malato.

quali correttivi??
non ti sei ancora accorto che non si può più tornare indietro??
che solo un fatto traumatico può togliere le illusioni che ottundono la mente delle persone??

@rumenta
Mi spiace, anche a me piacerebbe tanto, ma non credo che l'anarchia possa essere l'alternativa percorribile non fosse altro per i motivi di cui sopra.


può darsi, ma se smetti di crederci allora e solo allora l'idea finisce....

Anonimo ha detto...

E quando ti metto un acronimo cosa ti cambia? O il tuo vero nome e cognome è FRA?

Comunque se ti fa sentire meglio scelgo CSN (Contro i Servi del Nano).

Tu in cambio, però, esaudisci la mia richiesta e firma all'inizio i tuoi post.

In subordine mi andrebbe bene interventi come l'ultimo, nei quali esprimi un pacato punto di vista che, come il mio, potrebbe essere condivisibile o meno.

E' quando leggo interventi come quello cui mi riferivo che mi vengono i conati.
Cosa il cazzo centrava Zapatero, Prodi, l'Aquila con quello di cui si argomentava, boh!

@ Capretta
Lo so, tu sei più tollerante, me lo hai già detto anche in un'altra occasione e ti chiedo scusa, ma capirai che ognuno ha il suo carattere(e poi tu potresti anche essere una donna, come insinuava uno qualche settimana fa -:)

Solo per chiarire, non è che ce l'ho con tutti i votanti PDL (per es. Pluto sicuramente vota il nano, eppure è una persona di cui apprezzo il tenore degli interventi e spesso li condivido)

Mi fanno salire il sangue agli occhi quelli che sparano cazzate a raffica senza senso ripetendo a cantilena quello che sentono dire dai vari Direttori (chiedo scusa per il brutto termine) di giornali.

E in un blog del genere li vedo fuori luogo. Ad ogni modo se sono stato maleducato chiedo scusa.

Pluto ha detto...

hem... scusate.. il mio ultimo neurone (Forrest, che corre da solo all'interno del mio cranio cercando di fare il compito di tuttti gli altri) è allo sbando...
chi è che apprezza i miei interventi? :oD

No, davvero... firmatevi in qualche modo.. almeno un disegnino alla fine per aiutarmi a capire in questo momento di sbando... :)

Anonimo ha detto...

CSN.

E vatti a riposare un poco prima che ti venga un esaurimento.

Possiamo aspettare anche qualche altro giorno prima di dare una occhiata al sistema. -:)

Mario ha detto...

@pluto
"chi è che apprezza i miei interventi?"

io!io!

Pluto ha detto...

@ CSN:
Stasera le transazioni chiudono.. devo approfittarne. Comunque il robot va da solo e quindi non è che io ora serva molto.. ma sono emozionato e aspetto i risultati.
Non so se riesco a dormire.. tanto più che ora sono qui la mia morosa, suo figlio e il cane... :S Sembra un circo!

Comunque ti sbagli se pensi che abbia votato Berlusconi.. io sono anarchico malatestiano. Mai vista una cabina elettorale in vita mia!
Però è vero: fossi costretto pistola alla tempia a votare per qualcuno il nano è nel panorama politico italiano la persona che reputo più capace e degna di fiducia. Però se Beppe Grillo si candidasse... confermasse Tremonti alle Finanze... chissà che non mi incontrerei per la prima volta con la famosa cabina!

Anonimo ha detto...

CSN (lo vedi mi firmo prima così se non ti va di leggere salti il post).

@Pluto
Sei proprio un tipo strano (in senso simpatico).

Come fai a dire che il nano sia "capace e degno di fiducia".

Voglio dire passi per il "capace" (anche se penso lo sappiamo tutti come ha fatto i soldi, soprattutto all'inizio), ma "degno di fiducia" è veramente esilarante.

Comunque è per colpa/merito tuo che ho iniziato a studiare il trading on line (ho letto un paio di volte tutto il babypis), e mi hai messo in testa di interessarmi a questa attività, quindi aspetto i risultati del sistema e poi vediamo se si può tradurre in realtà.

Anonimo ha detto...

@ pluto

io!io!io!ehehhe

@ rumenta

ti confesso che ho una visione abbastanza negativa dell'uomo. Poco male, rischio meno di rimanerne deluso.
Penso che il popolo ancora non abbia raggiunto la maggiore età quindi ancora c'è bisogno dello stato.
Io apporterei innanzitutto un correttivo semplicissimo alla democrazia rappresentativa: un test attitudinale sia per gli elettori che per gli eletti. Ovviamente con due gradi di difficoltà differenti. In questo modo parecchi che oggi siedono in posti di rilievo sarebbero altrove.
Poi, visto che amo la democrazia diretta, introdurrei l'istituto del referendum sul modello svizzero. Solo così si può forgiare una coscienza politica che porti a migliorare e innovare il sistema. Magari, che ne sai, anche fino alla scomparsa dello stato per come lo conosciamo noi.

Marco

Infettato ha detto...

@Marco

Penso che il popolo ancora non abbia raggiunto la maggiore età quindi ancora c'è bisogno dello stato.

Forse è il contrario.... voglio dire, è proprio la presenza dello stato, che non permette agli uomini di "maturarsi", non riescono a capire che potrebbero gestirsi molto ma molto meglio autonomamente senza stato.

Questo non vale per tutti, per la maggioranza sicuramente si.

Felice Capretta ha detto...

@ anonimo 8:17

----
Mi fanno salire il sangue agli occhi quelli che sparano cazzate a raffica senza senso ripetendo a cantilena quello che sentono dire dai vari Direttori (chiedo scusa per il brutto termine) di giornali.
----


Prima di tutto non scusarti, va bene così.
Dettto questo, che era doveroso, ti dico con serenità che ti comprendo benissimo.
A mio avviso però la collera che ti sale è responsabilità tua, anche se sembra che sia responsabilità altrui.
In realtà sei tu che non sei a posto su qualcosa e l’altra persona è solo il fattore scatenante di qualcosa che è solo tuo.

Paradossalmente dovresti ringraziare la persona che ti manda in bestia, perchè ti mette davanti agli occhi una parte di te che non è del tutto a posto.
Se riesci a mettere a posto quella parte di te, vivrai sicuramente meglio.
Un’ottima occasione, no?

Capisco che quanto sopra sembra una cosa quantomeno stramba, ma a me funziona molto bene, e non posso che proporlo alle persone con cui interagisco.
Peraltro, questo è un principio molto antico e si trova disseminato in moltissime tradizioni culturali, filosofiche e religiose, nel mondo e nei secoli.

E se proprio non ci riesci, almeno fai uno sforzo per dire le stesse cose con rispetto ed educazione :- )


@ infettato

interessante punto di vista, e condivisibile a grandi linee (per quello che si puo' fare in poche righe..).


Saluti felici

Felice

rumenta ha detto...

Marco:

@ rumenta

ti confesso che ho una visione abbastanza negativa dell'uomo. Poco male, rischio meno di rimanerne deluso.


anche io.
infatti, tranne rare eccezioni, preferisco, e di molto, gli animali.... vero Felice?? =)

Penso che il popolo ancora non abbia raggiunto la maggiore età quindi ancora c'è bisogno dello stato.

solo perchè lo hanno disabituato a pensare con la sua testa e ad assumersene la responsabilità.

Io apporterei innanzitutto un correttivo semplicissimo alla democrazia rappresentativa: un test attitudinale sia per gli elettori che per gli eletti.Ovviamente con due gradi di difficoltà differenti. In questo modo parecchi che oggi siedono in posti di rilievo sarebbero altrove.

non sono d'accordo.
ognuno deve essere libero di disporre di sé come meglio crede, e non credo che con questa riedizione del sistema del "censo" si risolverebbe il problema.
quel che vorrei io è un "governo" attraverso il consenso INFORMATO dei cittadini, con un sistema di deleghe funzionali alla risoluzione dei singoli problemi, revocabili in qualunque momento, che impedisca la formazione di una classe di politici e burocrati di professione.

Poi, visto che amo la democrazia diretta, introdurrei l'istituto del referendum sul modello svizzero. Solo così si può forgiare una coscienza politica che porti a migliorare e innovare il sistema. Magari, che ne sai, anche fino alla scomparsa dello stato per come lo conosciamo noi.

perchè questo accada si dovrebbero responsabilizzare tutti i cittadini, renderli consapevoli di ciò che stanno facendo.
solo così si potrebbero prendere decisioni realmente funzionali al bene della comunità.
e questo, purtroppo, non può accadere nella società che conosciamo.....

rumenta ha detto...

Infettato,
sono completamente d'accordo.
è lo "stato" il vero nemico, è sua la responsabilità principale della vacuità dilagante.....
e, per favore, non venitemi a dire che "lo stato siamo noi", è solo un'altra panzana per tenervi buoni.

Goodlights ha detto...

@franco

sai, per via del mio lavoro, ho spesso a che fare con "disperati" di vario genere e grado, ma questo signore di oggi mi ha veramente lasciato l'amaro in bocca.
avessi visto la dignità con cui chiedeva aiuto...

ma la vuoi sapere una cosa?
i servizi sociali (complice la mancanza di fondi e una nuova amministrazione leghista) gli hanno risposto che non possono fare niente per lui.

capisci a che punto siamo arrivati?
capisci perchè penso che in questo sistema c'è qualcosa di marcio che va estirpato dalla radice?

qui scriviamo in tanti, ma mi chiedo chi ha toccato realmente con mano i lati oscuri di questa crisi.

chi ha davvero visto la disperazione negli occhi di un suo simile?
chi si è sentito impotente di fronte ad un altro essere umano ridotto in miseria?

evidentemente non quelli che si ostinano ad affermare che la crisi passerà presto.

be', vi auguro di tutto cuore che non vi capiti mai.


@pluto
"il nano è nel panorama politico italiano la persona che reputo più capace e degna di fiducia"

ciao!

no, pluto, questo non me lo puoi davvero fare :-)

non che io abbia una preferenza in tal senso in quanto nessun "essere" attualmente presente nel circo politico è degno di rappresentarmi, ma il nano men che meno!!!

"capace e degno di fiducia?"
...mmm...forse è meglio se recuperi un po' di ore di sonno!
:-)

senza rancore, anzi :-)))

un abbraccio
Goodlights

Mario ha detto...

"non riescono a capire che potrebbero gestirsi molto ma molto meglio autonomamente senza stato".

Nell'idea dei suoi padri fondatori il comunismo doveva essere un momento di transizione nel percorso che avrebbe portato all'anarchia che non è la mancanza di regole (per quella c'è la Casa delle Libertà) come qualche disgraziato sessantottino e dei giorni nostri ha pensato, ma uno stadio dell'evoluzione umana e sociale in cui le regole sono interiorizzate dalle persone e come tali rispettate, senza il bisogno di un'autorità superiore che ce le deve ricordare ogni giorno sanzionandone il mancato rispetto, la quale autorità poi sia nel comunismo che nel capitalismo ha travalicato il suo ruolo di garante del quieto vivere sociale e approfittato dell'enorme potere che un simile ruolo offre.

La realtà dei giorni nostri è che devi multare la gente perchè non si mette le cinture, il casco o perchè guida con un tasso alcolico superiore a 8 che se questi ultimi si ammazzassero da soli non staremmo a preoccuparci più di tanto, "vuoi suicidarti? prego,per la scoietà è un ebete in meno ..." e invece si portano via la vita, i sogni e le speranze di gente che ha avuto come unica colpa il trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Infettato ha detto...

Il referendum è uno strumento di esercizio della sovranità popolare, sancita all'art. 1 della Costituzione della Repubblica Italiana.

L'esito referendario, espressione di questa sovranità, è una fonte del diritto primaria che vincola i legislatori al rispetto della volontà del popolo.
---

Questo preso da wiki

I referendum in italia comunque non valgono, vedi centrali nucleari, non mi ricordo adesso altri raggiri tipo finanziamento partiti ecc. insomma non basta solo la volontà dei cittadini.

Noel ha detto...

@Pluto
Reputi il nano pelato una persona capace, vorresti di nuovo Tremorti e votersti Grillo?

Eh sì....sei strano eh...

Mario ha detto...

@Infettato
già undici regioni hanno impugnato il piano nucleare del governo davanti al consiglio di Stato, il fatto è che nella testa degli italiani quella del nucleare è un'idea, un'astrazione, aspetta che rendano noti i siti dove costruire le centrali e i depositi di stoccaggio e ne vedremo delle belle, volutamente sono tenuti segreti fino alle prossime elezioni amministrative

Anonimo ha detto...

se è al programma di grillo che alludete io sono pienamente d'accordo. I 10 punti, come base di partenza, sono eccellenti.
Però c'è urgente bisogno di INFORMAZIONE e presa di coscienza. Invece abbiamo bruno vespa, minzolini, masi, mazza e compagnia bella.
Per non parlare della de filippi, grande fratello, x factor ecc. che danno una visonne completamente distorta della realta. Il narcisismo non come amor proprio in quanto tale ma amor proprio in quanto altro.

@ mario
concordo in pieno.

Marco

Pluto ha detto...

Grazie Mario, Marco, e CSN!
Ricambio l'apprezzamento per i vostri commenti e in genere per tutti quelli del blog. E' difficile trovare un blog accomunato da tante persone che sebbene possano avere orientamenti e idee differenti abbiano comunque posizioni interessanti e così ben ponderate. Escluso Felice, che essendo il capo, va combattuto a priori! ;)
Scherzo! Felice che leggo ormai da mesi è una persona eccezionale!

@CSN:
Il nano è indubbiamente capace: tiene insieme 3 partiti che non hanno nulla a che vedere l'uno con l'altro: uno nazionalista, uno separatista e l'altro che è orientato al wealthness.
A sinistra partiti con gli stessi ideali si scannano a vicenda... tanto per dire!
E' un imprenditore di successo, e questo nonostante l'uso di amicizie non è facile.. perchè le amicizie sono come gli ombrelli. Se c'è bel tempo li hai sempre con te ma quando piove non ci sono mai.
E anche al Governo ha prodotto risultati positivi. Mi ricordo che sotto Prodi eravamo allo sfacielo.

Che vada ad escort.. beh... meglio per lui. Mica sono Americano che mi scandalizzo! ;)

La fiducia.... beh.. ovviamente dai tempi di Nabucodonosor la politica è legata alla corruzione: hanno trovato tavolette di processi relativi ad essa scritti in cuneiforme. Niente di nuovo. Ma nella media, anche se devo ammettere che il nano faccia un uso un po' personale della sua posizione (e chi non lo farebbe?), fa principalmente l'interesse dell'Italia.
Almeno questa è la mia visione da fuori.
Tanto anche se sbaglio... chissene.. mica vado a votare io! :oD


@ Noel:
Tremonti è un personaggio ambiguo.. non ho capito a che gioco giochi ma penso possa arrivare a dei risultati interessanti. Sta combattendo tra l'altro una battaglia di Grillo contro lo strapotere delle banche centrali (leggi ad esempio tassazione dei depositi d'oro per minarne l'indipendenza e critiche al sistema bancario) Per questo gli darei spazio.
Grillo per me non ha capacità organizzative e gestionali per metterlo al governo, ma se lo fosse per un periodo limitato (altrimenti davvero crolla tutto) cambierebbe profondamente le regole del gioco. Forse sarebbe utile.
Come capacità rimane solo ed esclusivamente Berlusconi quello su cui poter contare. Perlomeno stando ai politici attualmente presenti al banco.
Da qui la mia affermazione di prima.

Ora vado a nanna perchè faccio pure io default.

A presto!

Anonimo ha detto...

Caro CSN

il mio punto di vista è sempre pacato, può non piacerti ma è pacato. Se poi non capisci, mi riesprimo, no problem.

purtroppo Capretta mi ha scoperto, ma confido che tu continuerai ad incazzarti e non seguirai i suoi consigli.

Adesso ti spiego di Zapatero: nel precedente post qualcuno scriveva che all'estero ridono di noi perchè abbiamo rivotato berlusconi e che lui sto qui è solito dargli ragione. Vedi, da noi non c'è quel minimo di dignità che hanno io ogni altro paese al mondo, mozambico compreso, dove i panni se li lavano in casa. ... e ne hanno anche loro da lavare. Così qua qualcuno ha scritto dei danni di zapatero in spagna, cosa che condivido in pieno e aggiungo quelli dei laburisti in inghilterra (!). Bene, se tu provi a chiedere ad un americano, spagnolo, inglese o tedesco perchè quei pecoroni dei suoi simili hanno votato quell'imbecille che li governa, loro difenderanno il loro paese perchè li stai toccando nel vivo (anche perchè è un autosputtanarsi, anche se pochi lo capiscono). Noi italiani siamo autolesionisti e ci piace sparlare del nostro marcio e ci autoqualifichiamo di conseguenza, mentre trattiamo con defernza (inmeritata) gli altri, che di marcio ne hanno quanto e più di noi.
Se poi tocchi uno di sinistra, apriti cielo, difeso a spada tratta.
tutto qua, basta leggere.

Fra
PS: io continuo a firmarmi qua... tu prendila come ti pare...

Infettato ha detto...

Mario per quanto riguarda il comunismo non saprei dirti, per quel che riguarda il capitalismo seguendo un po la scuola austriaca, posso dirti che non a nulla a che fare con il sistema attuale.

Tutto giusto eccetto il termine, forse consumismo crescente va meglio, anzi credo che ormai potremmo quasi chiamarlo virtual-ponzi-consumismo. :-)))

Goodlights ha detto...

@fra
"... mentre trattiamo con defernza (inmeritata) gli altri, che di marcio ne hanno quanto e più di noi."

a me sembra che i governi facciano tutti un po' schifo e che da trattare con deferenza non ce ne sia nemmeno uno
:-)

Goodlights


ps: meglio firmarsi sopra, sotto, a destra, a sinistra e anche a metà post così siam più sicuri!
;-)))

Pluto ha detto...

Prima di iniziare a russare, ecco per voi un'ultima perla di poesia riguardo alla democrazia:

"Se miliardi di mosche amano mangiare merda, non è detto che debba cibarmene pure io!"

Goodlights ha detto...

guardatelo!
ne vale davvero la pena!

http://www.youtube.com/watch?v=7pEjwMiswOo

Goodlights

Anonimo ha detto...

CSN

Ah Pluto, si vede che sei lontano dall'Italia -:) (Ungheria mi pare di avere capito) perchè è una visione del nano veramente "sui generis".

@Fra

Se tu senti una mignottella che, a domanda dell'intervistatore su cosa vorrebbe fare da grande risponde o la conduttrice o la parlamentare, e non ti indigni,

se vedi come vengono fatte le liste elettorali europee (poi saltate in parte all'ultimo momento per la sparata della first Lady)
e ti sembra normale come vengano selezionati (scusa selezionate) le candidate,

se senti che voglio fare lo scudo fiscale per fare rientrare i capitali evasi con la scusante che se così non si facesse comunque non rientrerebbero in Italia
e ci credi,

se paragoni chi governa noi con gli altri governanti europei e del mondo
e credi che abbiano lo stesso marciume,


se..........

allora io non so che farci.

Comunque non essendo questo un sito politico credo sia inutile proseguire oltre la diatriba, tu continua pure a sostenere il tuo amico e fallo con convinzione, io continuerò a fare il contrario.

Spero solo per te che rientri nella categoria che se ne avvantaggia in qualche modo, perchè se, invece, rientri in quella che subisce inculature e basta allora..........

@ Felice

Forse sto dicendo auna cazzata, ma mi pareva che mancasse la terza ed ultima parte dell'ultimo GEAB.

Anonimo ha detto...

CSN

Sì Goodlights, io lo avevo già visto qualche anno fa e mi aveva colpito.

Felice Capretta ha detto...

@csn sul geab37

Stavolta l'ho diviso in due parti più lunghe anzichè tre più brevi

:-)

felice

Do ut Des ha detto...

Nell'equazione ci sono tre variabili.
1 Comunismo
2 Capitalismo
3 Uomo

Sono falliti i primi 2, quindi cosa rimane da cambiare??

E' inuitle girare intorno al problema, con il comunismo il proprietario della moneta era lo stato, ma l'uomo non ha saputo crescere spiritualmente, e l'occasione c'era.

Con il capitalismo il proprietario della moneta è il privato, ma l'uomo si è fatto prendere dagli egoismi più sfrenati a scapito degli "altri"

@Goodlights

Il video l'ho visto molto tempo fa, ma credimi nell'equazione è la terza variabile che è da cambiare, altrimenti il risultato sarà sempre lo stesso.

corvo ha detto...

@tutti
Ho appena finito di lavorare ai risultati del sondaggio.
Ora la Palla va a Felice per la pubblicazione.
Il documento completo dell'analisi (inclusi gli scenari) é un PDF di 35 pagine che pubblicheró domani.

Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno contribuito.

da non dimenticare che tutti gli autori degli scenari vincenti sono invitati sulla penisola canadese.

ops
ho parlato troppo.
Ora taccio e lascio la tastiera a Felice.

rumenta ha detto...

Goodlights,
decisamente bello, anche io come altri lo avevo già visto.
dovrebbe essere obbligatorio nelle scuole, insieme a questa lettura.
ma essendo la scuola una fabbrica di "cittadini" esemplari, non credo ci si arriverà mai.....

rumenta ha detto...

Prima di iniziare a russare, ecco per voi un'ultima perla di poesia riguardo alla democrazia:

"Se miliardi di mosche amano mangiare merda, non è detto che debba cibarmene pure io!"


ma questa NON E' democrazia.
la democrazia è il governo della maggioranza, e la maggioranza ti imporrebbe di mangiarla, quella merda, magari con l'aiuto di qualche legge speciale....

quanto a grillo, dovresti leggerti questo, questo e questo.

io da tempo mi faccio domande sul personaggio, e sono giunto alla conclusione che sia un gatekeeper....

Goodlights:

ma la vuoi sapere una cosa?
i servizi sociali (complice la mancanza di fondi e una nuova amministrazione leghista) gli hanno risposto che non possono fare niente per lui.


in compenso sta pur sicura che i soldi per le consulenze affidate agli "amici degli amici" non mancano di certo.
mia moglie lavora per i servizi "sociali" di un comune rivierasco, e si è sentita dire che non possono più rimborsarle i soldi che spende per la merenda di una ragazzina che ha in affido educativo..... cioè, i soldi della merenda, non di una cena al ristorante.....

Pluto ha detto...

@ Rumenta: Perfettamente ragione!!! Modificherò questa perla di poestia.


Parte OT:
fine dei test di oggi con diversi parametri:

http://xlcarnivore.mt4stats.com/ più che triplicato l'account di 3000 euro in 10 ore (Guadagni più piccoli ma più veloci)

http://carnivore.mt4stats.com/
quasi duplicato quello da 10.000
(Guadagni più grandi ma più lenti)

Se mi concedono di usare i micro lots lunedì lo provo con soldini veri, senza rischiare molto.

Pluto ha detto...

Aggiornamento indicatori primari: il petrolio, il rame e l'oro.

Se scende il petrolio vuol dire che non serve energia. Crisi.

Report: 02/10/2009 14.55

Brent (ICE) : 67.54 Ultima Quotazione
Prevale lo scenario ribassista

La nostra valutazione: fino a quando la resistenza a 70 rimarrà inviolata, propendiamo per una discesa verso 64.3 prima e quota 60 successivamente.

Analisi: Nel breve termine, gli indicatori giornalieri sono negativi e prospettano una discesa verso quota 60

Rame: 5892 Last quotation
vi si fanno i motori elettrici e i cavi. Se non serve non si progettano nuove attività: Crisi nera.

Report: 02/10/2009 13.17

Our Preference: SHORT positions below 5975 with targets @ 5855 & 5760.

Comment: the immediate trend remains down and the momentum is strong.
Trend: ST Bearish; MT Range

Oro: se sale vuol dire che si cerca qualcosa di sicuro anche se poco performante dove mettere i propri risparmi: Se sale paura diffusa.

Gold : 1004 Ultima Quotazione
Prevale lo scenario rialzista

La nostra valutazione: a meno di un cedimento del supporto a 975, propendiamo per un rialzo verso 1033 prima e quota 1070 successivamente.
Spianata la strada verso quota 1033.

Petrolio -
rame -
Oro +
totale --------------
tra poco salta il banco!

Anonimo ha detto...

Interessante l'ultimo post di Pluto, anche se mi sembra un pò eccessivo affermare che salti il banco proprio ora.
Voglio però tornare sulla serie di post riguardo "il crollo del comunismo", ecc. ecc. Ebbene, non bisogna dimenticare che non è stato il "comunismo" a crollare, ma bensì i sistemi socialisti insediati nell'europa dell'est a seguito della II guerra mondiale e naturalmente l'Unione Sovietica stessa. Una delle cause meno note e quasi sempre taciute era quella legata allo status della Germania. La Germania doveva rimanere divisa per 50 anni a partire dall'inizio della II guerra mondiale e così è stato fino all'89. Successivamente c'è stato l'effetto domino del collasso socio politico del blocco sovietico e quello tumultuoso delle esperienze socialiste meno legate all'URSS - vedasi Romania, l'Albania con gli esodi di massa e la Yugoslavia con 10 anni di guerra civile. Ma tutto ciò non significa affatto che "il comunismo è fallito", significa solo che è collassato "quel sistema di arrivarci". In Cina sono stati molto più avveduti, hanno preso in prestito le molteplici capacità del capitalismo vincente degli anni '90 lasciando l'obiettivo inalterato. Proprio ieri l'hanno dichiarato: "Il socialismo è l'unica salvezza per il popolo cinese". L'evoluzione del mondo è segnata, il capitalismo porterà inevitabilmente alla propria autodistruzione perchè è indubbiamente e inequivocabilmente ingiusto eticamente che ci sia lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo. Il socialismo è solo un'obiettivo intermedio, il comunismo quello successivo e l'anarchia lo stadio ultimo. Certo non sarà semplice comprendere a pieno l'inevitabilità del collasso del capitalismo globale e chi detiene le redini del potere sa bene che se il banco salta non ci sarà un tasto per definire "start again". Siamo ad un bivio storico di enorme valenza per l'umanità intera ed il capitalismo globale lo percepisce nettamente e sa anche quale potrebbe essere l'unica scappatoia per rinsaldare il proprio potere, il potere del 3% sul restante 97% dell'umanità: la guerra globale, sempre che il banco non salti prima. Egoisticamente dovrei sperare che il banco non salti e che non si percepisca tale rischio a sufficienza per scatenare la prima opzione.
Saluti
Markus

vigna ha detto...

x Pluto,
ieri sono stato molto impegnato, mentre l'altro ieri non mi è passato un post. Ma non dovevi andare a nana? Invece, vedo che sei molto attivo nel scrivere post e anche molto interessanti. Interessante anche le motivazioni di Markus.
I scenari peri prossimi tre mesi, come saranno, petrolio giù, rame giù e disoccupazione sù = ammortizzatori sociali in esaurimento e, comunque, non a disposizione di tutti. Sinceramente, non si riuscirà a tenere nascosto ancora per molto il grande bluff.
Buon Week end a tutti
Vigna

Mario ha detto...

http://crisis.blogosfere.it/2009/10/i-bonds-sequestrati-a-chiasso-la-crisi-e-lo-spettro-m3.html

tanto per stare allegri e cominciare bene la giornata ...

Alba Kan ha detto...

Diciamo che lo studente ha "riveduto le stime"...
;)

Mario ha detto...

"Messina, si continua a scavare nel fango" ... con il Ponte sullo Stretto la prossima volta i badili arrivano prima ... che Paese di merda che è l'Italia!

Anonimo ha detto...

Pluto,

mi pare di capire che i regimi cosiddetti "comunisti" sono caduti a causa della spinta popolare che ha costretto i potenti di quei paesi a gettare la spugna.
Bisogna allora concludere che tutto quello che il popolo aveva prima della caduta del muro di Berlino, non era sufficente a soddisfare le sue aspettative.
Non sono state ben valutate, però, le conseguenze negative che un passaggio da un regime comunista ad uno capitalista (perchè sempre di regime si tratta) comportava.
E' chiaro che un popolo abituato a non dover organizzare le attività produttiva, commerciale, etc tipiche del sistema capitalistico, si trova in difficoltà quando debba agire d'iniziativa in campo economico.

Un saluto a tutti
RTridens

vigna ha detto...

X Mario.

Grazie per l'aggiornamento riguardo i Famosi Bond Americani. Non deve cadere nel dimenticatoio.
Ma, questi bond, non erano accompagnati da una documentazione bancaria originale?

Per quanto Italia paese di M...., non sono d'accordo, l'Italia di per se e bellissima e ce tanta gente capace, purtroppo non diamo lo spazio a chi merita.
Fino che propinano alle masse, trasmissioni spazzatura tipo, amici, isole, anni 0 e quant'altro, che società vuoi che si formi?
Ma, per questo non diamo la colpa all'Italia, semmai agli Itagliani.
Con simpatia e cordialità
Vigna

Ps. scusate una domanda, come mai sotto i miei post compare il secchiello della spazzatura?

Mario ha detto...

@vigna
hai ragione, il mio era uno sfogo di rabbia, quando leggi di decine di morti, feriti e dispersi per la pioggia ti immagini che si sta parlando di un paese del terzo mondo ...

Mario ha detto...

il secchiello della spazzatura penso sia se vuoi cancellare ciò che hai scritto

Anonimo ha detto...

La notizia del giorno.

in Irlanda il referendum sul Trattato di Lisbona secondo i primi exit poll vedrebbe la vittoria del si

corvo ha detto...

ultime novitá sul sondaggio "scenari 2015".
Felice sta ruminando i dati in formato caprino e pubblicherá il tutto nel fine settimana come articolo.

Da parte mia sto utilizzando il tempo per correggere alcune imperfezioni nel documento PDF completo che pubblicherò dopo l'articolo.

rumenta ha detto...

La notizia del giorno.

in Irlanda il referendum sul Trattato di Lisbona secondo i primi exit poll vedrebbe la vittoria del si


bene. anche l'ultimo tassello è andato al suo posto.

mi sa che la merda stia per finire sul ventilatore....

vigna ha detto...

Anche l'ultima speranza e svanita, o meglio è finita sul ventilatore.
Ma, non esiste il detto " non c'è due senza tre"?
Probabilmente, si dovrà fare anche il terzo referendum, se vogliamo essere corretti.
Rumenta, allontanati dal ventilatore, altrimenti, scscklitsch!
Sti irlandesi mi hanno rovinato il week end!
saluti
Vigna

Pluto ha detto...

sono in lutto. Affancula San Patrizio!

Anonimo ha detto...

una previsione:

http://www.panvini.com/articoli-interviste/35-2009/108-ce-nostradamus-fra-noi-ve-lo-proponiamo-ma-non-ci-fate-caso.html

Tao ha detto...

io sull'Irlanda non ho capito una cosa : magari passa di qui qualche "uropeista" convinto e me la spiega .
Perchè quando ha vinto il no di è rivotato e adesso che ha vinto il si va bene così ?

agganciandomi al discorso che si faceva con Pluto . Vero , altri sistemi o altre condizioni economiche globali avrebbero magari pecche più grandi di quello in cui viviamo . Ma , se le regole di questo sistema sono quelle che vediamo tutti i giorni , perchè avere ancora scupoli di ordine morale ?
Questa è la domanda che molte volte mi faccio ........

saluti immorali

tao

Tao ha detto...

sono ancora io . scusate gli errori di ortografia del messaggio precedente . ah... la fretta

saluti


tao

Daniele ha detto...

@goodlights
Sai, se non avessi pagato le bollette ad una famiglie di amici in difficoltà gli avrebbero staccato luce e gas.
Lui è disoccupatoe la mglie si fa un mazzo così. Purtroppo le mie possiblità finanziare non sono così alte avendo un mutuo abbastanza alto da pagare.
La loro figlia è amica della mia e quando compro un gioco alla mia ce n'è sempre uno anche per lei.

E' poco,lo so, ma ladisperazione purtroppola vedo tutti i giorni anche io...
Cerco di fare quel poco che riesco a fare...

rumenta ha detto...

Tao:

io sull'Irlanda non ho capito una cosa : magari passa di qui qualche "uropeista" convinto e me la spiega .
Perchè quando ha vinto il no di è rivotato e adesso che ha vinto il si va bene così ?


ma è la democrazia, baby ;-)
si vota finché non esce il risultato "giusto".
come dice il pelatino (pelatone no, quello era un altro, e ormai se li è fatti ripiantare) quando si parla del nucleare, le condizioni cambiano, quindi bisogna rivotare.
stavolta gli è andata bene, complice la disoccupazione e il fatto che anche lì sono in balia dello "stato", per levarsi dalla merda della crisi.

agganciandomi al discorso che si faceva con Pluto . Vero , altri sistemi o altre condizioni economiche globali avrebbero magari pecche più grandi di quello in cui viviamo . Ma , se le regole di questo sistema sono quelle che vediamo tutti i giorni , perchè avere ancora scupoli di ordine morale ?
Questa è la domanda che molte volte mi faccio


perchè hai ancora una coscienza e riesci a ragionare con la tua testa, ecco perché.....

S.Claro ha detto...

Pace e bene
ha detto bene rumenta: siamo in democrazia.................il risultato è buono se è quello che vogliono loro!
Unione Europea? Unione Sovietica! Ulivo! L'Unione!
PD! PDL! LEGA! Fini (sotto senza "cappuccio"/sopra col cappuccio)
B A S T A!
Pace e Bene
S.Claro

Pluto ha detto...

Chiuse altre tre banche negli USA.
Banche piccole fortunatamente.
- Jennings State Bank,
- Warren Bank
- Southern Colorado National Bank of Pueblo
Costo di 293 milioni per FDIC

Pluto ha detto...

OT:
ho aperto un micro conto per trading presso la Sovreign Bank of Boston.. lunedì pomeriggio (prima piccolo test per verificare le nuove modifiche) lo sperimento dal vero con 250 dollari.
Apro le scommesse: Il giorno dopo alzandomi vedrò che ho perso tutto o che si è quintuplicato il conto?

Anonimo ha detto...

CSN

Io scelgo la seconda -:)

Pluto ha detto...

@ CSN:
Grazie, Ma io scommetto sulla prima! Come sempre le leggi di Murphy vincono anche su qualunque fenomeno naturale ;)

@ Yuma
1) Tieni conto che non sono in Italia: qui il 99% o compra usato o cinese. Altro non va. Chi comprerebbe una camicia a 80 euro se ne guadagna 220 al mese?
Io gliela vendo in condizioni al pari del nuovo a 4 euro. Sono l'unico nel raggio di 50 Km che vende abbigliamento usato italiano (e tra l'altro di qualità alta) e quindi non è che vada poi tanto male. Certo non ci faccio i VERI soldi: ci pago tutte le spese per vivere (da quelle legate alla casa a quelle dell'alimentazione, benzina, assicurazione, vacanze, caccia -cosa molto costosa-, divertimenti e simili. Pure ci metto via qualcosina, oltre a tenere buona la morosa che altrimenti è convinta che la mia massima aspirazione sia ascoltarla 24 ore al giorno.

L'agricoltura, tolto tutto (personale, amministrazione, gasolio, sementi, fertilizzanti, etc etc) mi rende ho detto 6000 euro all'anno: qua non sono pochissimi, non stai parlando dell'Italia. E' lo stipendio che prende una persona occupata a tempo pieno in più di due anni.

Come puoi calcolare queste due attività mi consentono di essere considerato da queste parti un "agiato", guadagnando con esse quanto 10 persone insieme (fai pure i calcoli).

La borsa non mi ricordo se è da giugno o luglio che la uso attivamente.. se cerchi i miei primi post su Informazione Scorretta dovresti trovare le date. I guadagni li ho usati per acquistare altra terra, non per vivere.

Per il sistema non temo il gattaccio.. quanto il mio cagnaccio, tipo quello che vedi in foto!
In effetti è rischioso usare questi robot... temo sempre un blackout.. una caduta della rete..
brrr... non farmici pensare!

Comunque un'ora fa mi ha contattato la sezione trading della Sovereign Bank di Boston dove ho aperto il conto per provare il mio robot. Nella richiesta di avere un account con alcune caratteristiche speciali (bassissimi spreads, alto leveraggio e liquidità bassa per evitare i rischi dovuti al testing) ho inviato pure i risultati del robot. Mi hanno chiesto se è in vendita e se tra un mese di sperimentazione su denaro vero possiamo sederci e parlare..

Gli ho detto che se mi organizzano una battuta di caccia all'orso ci vado di sicuro a parlarci. :D
...non sono fanatico!

Tao ha detto...

@ Rumenta

ah ah ah ..... hai ragione . Ma non vale :-) , non sei europeista .... o mi sbaglio ?

Mi piacerebbe gustare un po' di "free climbing sugli specchi" .....

@ Pluto complimenti per il "carnivoro" ....
Io però sono più interessato ai posti in cui vivi . Incuriosito ho letto un po' di come viene condotta e praticata l'apicoltura da te ( eh si , anche io hi i miei chiodi fissi ) . Se è vero quello che ho letto http://www.apicoltura2000.it/ungheria/index.htm ( e non ho motivo di dubitare ) sono veramente più avanti di noi , almeno sotto certi aspetti . si va dal dvieto di allevare api diverse dalla carnica ( noi qui abbiamo la ligustica ma è lagale usare altre sottospecie , favorendo così l'ibridazione dato che la fecondazione non è controllabile ), ai contributi per chi perde le api , ai controlli sul nomadismo .
costa tanto il terreno agricolo ??

saluti apistici

tao

Pluto ha detto...

@Tao:
L'articolo è ben dettagliato e preciso. E' anche più di quanto saprei dirti io. In ungheria l'apicoltura ha un'importanza molto elevata ed esistono sovrastrutture per aiutarne lo svolgimento. Sovrastrutture invece non esistono per la commercializzazione, purtroppo, e allora gli apicoltori hanno grosse difficoltà economiche, in quanto il guadagno lo fa principalmente la ditta che passa a ritirare il miele a prezzi stracciati.
Ho una decina di conoscenti apicoltori. Anche loro in stagione prendono il camion delle arnie (tradizionalmente il russo IFA), la roulotte e partono.
Adesso come adesso non so se i contributi in caso di distruzione dell'arnia esistano ancora: il governo ha stretto le maniche da un po'.
Di fatto, a livello economico, attualmente non produce all'apicoltore ottimi risultati. Inoltre a causa del citato miele cinese che viene venduto a prezzi bassissimi ovviamente crolla anche il prezzo del miele di qualità.
L'acacia è presente ovunque in grandi quantità.. si, la si può dire infestante.

Il terreno qua costa in questo momento intorno ai 2000 euro all'ettaro: poi ovviamente sono tante le variabili e trovi anche terreni a 500 euro / Ha (piccole parcelle, vecchi agricoltori, terreni abbandonati, bisogno di soldi veloci) e a 20.000 euro / Ha nelle vicinanze di Budapest che un giorno magari diventeranno edificabili e avranno prezzi notevoli. Prezzi alti i terreni li hanno dalle mie parti perchè è una zona vinicola con storia pluri secolare.

Ho acquistato settimana scorsa un ottimo idromele del 1998.. non sapresti come si fa? Tempo fa ho provato a farlo per hobby ed è venuto una schifezza!

corvo ha detto...

ricordate la citazione di I. Swan sulla creazione della realtá?
In questo video un professionista ci spiega come si fa in 4 semplici passi.

Anonimo ha detto...

Il banco è già saltato, ma, come sempre succede, pochi se ne sono accorti e i pochi sono in coda alla cassa ad incassare le fiche prima che tutto chiuda. :-)

Un carissimo amico russo, qualche anno fa, mi ha raccontato quella che è stata, a suo parere, l'unica grande differenza fra la Russia e gli USA: negli USA le ricerche militari, una volta esaurito lo scopo, finivano sul mercato, in Russia marcivano nelle basi militari. Ritengo che non avesse tutti i torti.

Concordo con Pluto su Berlusconi e Tremonti, anche se, come Pluto, non voto da tempi immemori...

Blackjack