giovedì 15 ottobre 2009

Cambiamenti climatici, blog action day

Cambiamenti climatici, blog action day

DISCLAIMER: questo post contiene opinioni personali. Con questo post aderiamo al blog action day con un post sui cambiamenti climatici, su indicazione dell’affezionato lettore Marco.


Mormora dalla pelle secca e occhi spenti, no grazie.

Ricciola pelle lucida, occhi pieni e trasparenti, sembra buona.

(Benchè vegetariani, diamo sempre un’occhiata al banco pesce dei supermarket)

Gamberi così così.

Ehi guarda, un branzino freschissimo.
Provenienza: australia.

Riscaldamento globale? Mazza da hockey? Raffreddamento globale?

Il tema dei cambiamenti climatici è un branzino fresco di provenienza australiana in un supermarket di una grande città italiana.

Perchè non so voi, ma noi abbiamo l’impressione che ci sia qualcosa che non quadra.


Riscaldamento globale

Va bene il riscaldamento globale, ammesso che esista veramente.

(perchè, per chi non lo sapesse, altri pianeti del sistema solare hanno avuto un innalzamento della temperatura media negli ultimi anni, il che indica che l'aumento della temperatura è determinato da un fattore non locale)

Poi, il tema è controverso.

La temperatura si sta alzando o si sta abbassando?

L’uomo sta davvero provocando l’effetto serra?

Non abbiamo la risposta a questa domanda.

Di sicuro, pero’, l’uomo sta inquinando parecchio.
Anzi, sta letteralmente avvelenando il pianeta.
E questo non è buono per il pianeta.


Costruttivi o distruttivi?


Il Blog Action Day chiede che il blogger scriva un post per dare un impulso, lanciare un segno ai leader mondiali che si riuniranno a dicembre sul tema cambiamenti climatici.

Noi lanceremmo volentieri una scarpa, o un pesce marcio, ma visto che bisogna essere costruttivi per aderire all’iniziativa, noi facciamo la nostra parte.

Il che ci riporta al branzino di cui sopra.

Perchè caspita la catena di distribuzione francese deve avere una filiale italiana che ha supermarket in molte città italiane che hanno un centro unico di acquisto che compra i branzini al prezzo più basso da una società australiana che alleva i branzini con mangime cinese e li trasporta in europa attraverso un aeroporto del medio oriente su un aereo di fabbricazione americana in celle frigorifere di fabbricazione cinese che contengono un gas che probabilmente erode l’ozono sull’antartide?

Non sarebbe molto più semplice acquistare un branzino di allevamento a genova?

E magari acquistarne il 30% meno, visto che comunque il pesce vecchio sul banco pesce c’e’ sempre (e magari poi te lo rifilano nei preparati pronti)?

Si, sarebbe più semplice.
Si consumerebbero molte meno risorse, e forse si risparmierebbe così tanto che acquistare a Genova diventerebbe conveniente.

E se quel giorno i branzini sono finiti, amen: polenta e formaggio.


Conclusioni

Per concludere, quale messaggio mandiamo noi di Informazione Scorretta ai leader globali?

Prima di tutto, gli tiriamo dietro un branzino australiano (pace all’anima sua).

Poi li invitiamo alle dimissioni, loro e le loro maledette aziende da loro coperte e protette, che con il nostro consenso silenzioso hanno potuto prendere il controllo del mondo.

Probabilmente a Dicembre emergerà la loro riposta al problema climatico: una tassa globale per un problema globale.

Già: una bella fregatura globale.

Pagarla, o accettare in silenzio che il parlamento italiano la recepisca e la infili in qualche altra tassa, sarà l’ennesimo modo di dare il nostro consenso silenzioso al mantenimento dello status quo ed al rafforzamento del potere di chi oggi domina il mondo e l’economia.

E’ tempo di cambiare, dipende solo da noi.

Il tempo – lo sapete – è ora.

Saluti felici

Felice Capretta

68 commenti:

Anonimo ha detto...

perchè al banco del pesce troviamo perlappunto il branzino australiano e non quello di genova?

dove sta il senso di questa cosa?
non capisco...

c'è forse più domanda che offerta qui in italia e quindi ci si deve rivolgere per forza al mercato estero oppure è una scelta consapevole che ha uno scopo?

e, comunque, perchè andare tanto lontano?
ci sono mari ben più vicini...

continuo a non capire...

Anonimo ha detto...

Caro Franco

non leggo quasi mai i tuoi interventi, che trovo scontati e inutilmente lunghi, ma nel rispetto di tutti li salto e sto zitto.
Ma qui veramente non ce la faccio:
" ... vedo con piacere, che qualcuno, tipo corvo, e altri , incominciano ad usare la testa, la propia."

ma come ti permetti? ma chi ti ha riconosciuto la levatura morale per dare questi giudizi? sei autoreferenziale a tal punto che invece di metterti in discussione (come gli altri, visto che qui di verità non ne ha nessuno) ti assurgi talmente al di sopra degli altri da emettere sentenze di intelligenza su persone che, non mi pare difficile verificarlo anche ad una semplice lettura, ne dimostrano a vagonate (e non proseguo col paragone...). Tralasciando il sottoscritto, per evitare dubbi, ma persone come il corvo e gli "altri" ragionano sicuramente con la propria testa da ben prima che te ne accorgessi dal tuo mondo "fabulesco"...
forse il tuo fine è buono, ma il mezzo... ecchecca...

Fra

Anonimo ha detto...

Capretta

non è che stai promuovendo l'autarchia, il dislocamento, come da GEAB?

ps: a chi interessato consilgio il film documentario "lincubo di darwin", http://filmup.leonardo.it/darwin.htm
fa accaponare la pelle. hanno buttato pesci persici del nilo, razza vorazissima, in uno dei maggiori lacghi africani, trasformandolo in una enorme acquacultura. risultato: persico fresco di giornata qui, lago morto dopo pochi anni li, una metropoli in centro africa con fame e degrado, i carghi russi che portano qui il persico portano, al'andata, kalasnicof e carri armati in angola, per non perdere la tratta....
Fra

Felice Capretta ha detto...

@ fra

mmmhm già.

pero' oggi questo post era dovuto :-)

saluti felici

Felice

Tao ha detto...

Fra

l'hanno fatto anche qui . Importazione di specie non autoctone , anche per nobili fini !!! da noi il temolo è quasi sparito a causa dell'immissione di volatili non autoctoni che lo predano . Senza particolari difficoltà perchè il temolo ama(va) stare in corrente e raramente si intana ( a differenza della trota ) .

saluti autictoni e autarchici

tao

Anonimo ha detto...

NON Capisco perchè questo diventa un'argomento importante, e ne scarti altri di più interessanti.....P.Es. Le BORSE che sono ai massimi livelli, che l'economia sta ripartendo !!! Perchè metti in secondo piano questi argomenti e metti in risalto il pesce che viene dall'australia !! ... mi sa che rumini male e che l'erba che rumini arriva dalle parti afgane... CIAO

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@
fra
..continua a non leggerli, non ti perdi niente.
ma , per certo, posso esprimere un mio pensiero.
anche tu, come me, scrivi su un blog, che non è il ns.

io ,rispetto il tuo pensiero, non l' ho mai criticato.
sorridi un po di pù, non ti fa male.
franco

Anonimo ha detto...

Bhe, il pesce siluro nel Po' da noi è l'esempio + ecclatante, ma il lago Vittoria è grande come l'Adriatico (!) e se lo sono mangiati tutto....
e noi mangiamo il persico sempre fresco, freschissimo! è di giornata. io non faccio, per carattere, guerre santi sociali, ma il persico non l'ho più comprato...
Fra

Anonimo ha detto...

Caro Franco, con affetto e simpatia continuerò a non leggerti e a rispettarti, ma non dare degli "ingenui" agli altri... questo era il senso. anche tu rispettali.
Fra

Mario ha detto...

@anonimo delle 6.45
cosa è che sta ripartendo? l'economia???
non essere egoista! dacci il nome del tuo spacciatore almeno così anche noi possiamo fantasticare un po'...
parlando politicamente corretto, uno può anche non essere daccordo con i ragionamenti e le conclusioni a cui ciascuno di noi arriva, ma mistificare la realtà è tutta un'altra cosa, leggiti l'ultimo bollettino della Banca d'Italia, persino il sistema sta mettendo le mani avanti.
La borsa sale? quante di quelle aziende sono sane e solide? quanta speculazione c'è dietro? indovina a chi alla fine resterà in mano il cerino, come sempre del resto?

Anonimo ha detto...

@ anonimo 6.45

beh è un argomento importante. E questo è una sorta di evento che dovrebbe coinvolgere il maggior numero di blog possibili, il futuro è del rinnovabile e la nuova economia partirà da basi "verdi", almeno si spera.

Se si seguisse il sistema di sviluppo sostenibile delle transition city, e se non mi sbaglio felice a quel concetto si riferisce nel post, la nostra terra avrebbe sicuramente meno problemi, non solo economici ma anche sociali!

merçi felice

Marco

Felice Capretta ha detto...

esatto mario.


@ anonimo 6.45

il DJ è salito sopra quota 10.000 ieri, ma oggi qui si parla di cambiamenti climatici secondo blog action day :-)

se trovo il tempo rumino domani la notizia del DJ, anche se si trova facilmente su tutti i media finanziari (ed è stata già data tra i commenti...)

saluti felici

Felice

corvo ha detto...

Sui cambiamenti climatici posso raccontarvi questo: Quest'anno mentre volavamo direzione Canada il nostro aereo ha dovuto deviare dalla rotta normale a causa di una tempesta. Siamo cosí passati sulla Groenlandia. Il cielo era chiarissimo, di un blu incredibile e si poteva vedere ogni dettaglio. E i dettagli erano sconvolgenti. La Groenlandia non é piú una massa di ghiaccio bianco ma punteggiata di laghi blu. In alcune regioni il ghiaccio si é giá totalmente sciolto e si vede la roccia, levigata da millenni. Quando poi siamo arrivati al mare abbiamo potuto vedere una specie di corona di iceberg e pezzi piú piccoli di ghiaccio che si estendeva per chilometri. Il mare non era piú blu ma una specie di grigio sporco. Ci sono voluti svariati minuti di volo prima di arrivare a vedere il mare "normale".
Qualunque cosa sia che sta riscaldando il nostro pianeta lo fa molto piú rapidamente di quello che i piú pessimisti avevano pensato.

Pluto ha detto...

Uscito il Leap 38:

http://www.leap2020.eu/GEAB-N-38-est-disponible!-Crise-systemique-globale-L-Union-Europeenne-a-la-croisee-des-chemins-en-2010-complice-ou_a3879.html

perla della caduta di USA e GB e del ruolo dell'Europa.

Numero senza rivelazioni eccezionali

Felice Capretta ha detto...

grazie pluto.
aspettiamo la versione completa e vediamo
:- )

F

Clarius ha detto...

Best Post Ever

Stiamo qui a piangere per il picco delle risorse, e poi ne sprechiamo i due terzi
prendendo a uffo dal futuro

già!

C

Anonimo ha detto...

salve a tutti
e da qualche settimana che vi leggo e devo dire che,diverse volte,vi ho"cercato" per aiutarmi a farmi un idea su quello che sta succedendo in questo fantastico pianeta terracqueo...e mi "piacete" perchè nei commenti e nei"moderatori"c'è la voglia di capire,di ascoltare(leggere) le idee degl'altri e anche le esperienze che ognuno singolarmente attimo per attimo vive.......avete citato il bellissimo e impressionante documentario L'incubo di Darwin e vorrei sottolineare/ricordare le immagini dei rappresentanti della nostra Europa che firmano contratti a pochi metri dai bambini che si "tirano"il polistirolo delle scatole per il pesce(..avete presente??)....la solita ipocrisia dei nostri governanti.....ma non volevo essere pessimistico paranoico non concludente e mi unisco con chi dice che,per primi,singolarmente ognuno nel proprio piccolo deve iniziare a cambiare le proprie abbitudini mano mano che scopre comportamenti anti umani anche a costo di smontare idee magari cavalcate per anni....e poi,sempre secondo me,molto personalmente,non esistono cose segrete che ci tengono appunto nascoste...è semplicemete tutto meravigliosamente complicato che neanche l'aria è ovvia(la respiriamo ma non la vediamo,solo il 20% al livello del mare è "respirabile"etc..)e anche chi piu è in alto nella scala sociale ha bisognissimo che il giochetto(pseudo equilibrio socio economico) non si rompa
saluti a tutti scusate la poca sintassi,gli errori ma avevo "bisogno" di scrivervi

Anonimo ha detto...

aussie aussie aussie!!oi oi oi!!

sarmata ha detto...

NOn sono un catastrofista, ma voglio agganciarmi al discorso del branzino...Sono un pescatore diletatnte Munito solo di tre canne da pesca, per capirci) e vivo in una città adriatica. Ho la fortuna di poter pescare molto spesso, da quattro anni dotato di "splendida" (!)barchetta da quattro metri scarsi. Bene, fino a qui tutto bene.
Il mare lo conosco già da prima, da pescatore dei moli cittadini.
Ora arriviamo al pesce...
Da qualche anno, ogni anno è diverso.
Compaiono certi pesci inediti o quasi e scompaiono altri abitudinari. Ma quel che è più strano è il clima. L'acqua del mare è sempre più calda, quest'estate addirittura torrida. Oggi, sono rientrato da una pescata miserevole e il motivo conduttore è stato l'acqua a 20 gradi e fuori un vento di libeccio che gelava le mani...vento di libeccio, se non avete capito...non il solito fresco borino autunnale che soffia qua da noi...e non è il primo giorno che succede. Tutto attorno, verso l'Istria, temporali addensati in mezzo al sereno. NOrmale, probabilmente, ma io un tempo così starno non lo ricordo. Sembrava stesse per arrivare una tempesta "estiva" ma con l'aria fredda ed il mare caldo.
Di pesce quasi nemmeno l'ombra, qwuando in ottobre facevo sempre pescate colossali.
Bene, sarò io un tantino impedito (ma gli ani passati mi hanno premiato moltissiomo)...
Vado da mesi a sbirciare, come sempre, i banchi delle pescherie...
Sempre abbastanza pieni di mercanzia, senza dubbio.
A guardare bene, il pesce nostrano è veramente poco, pochissimo. E pure bruttarello.
Tutto il grosso esposto è roba che arriva con i camion e spesso vedo roba spacciata per fresco o "vivo" che è prodotto decongelato. Senza opmbra di dubbio, se uno conosce il pesce.
Insomma, le pescherie sono sempre più scarse di buona merce e vivono ancora bene solo perchè la gente non capisce molto di pesce, pur vivendo in una città di mare.
Tutta questa tirata per dirvi che sono egoisticamente preoccupato. Io amo la pesca e amo mangiare pesce fresco, ma credo sinceramente che continuerò ad amndare in mare solo per la passione e non certo per il risultato.
Il motivo di tanto calo nonlo so. I vecchi pescatori non fanno che ripetere alternativamente "l'acqua è troppo fredda" o "l'acqua è troppo calda" ma sono frasi che non spiegano molto, dfato che anche nelle temperature intermedie non si vedono più le grandi pescate di una volta.

sarmata ha detto...

Mi scuso per i precedenti errori di battitura, ma sono ancora un po' squinternato dal movimento ondoso...
Saluti a tutti

rumenta ha detto...

corvo,
sai sicuramente che groenlandia in inglese è greenland.
e deriverà pure da qualcosa questo nome....

la temperatura sul pianeta è cambiata ciclicamente, generando diverse glaciazioni ed epoche durante le quali i livelli di CO2 nell'atmosfera erano molto più elevati di quelli attuali.

io non discuto che ci si debba dare una calmata a livello ecologico, ma da qui a dire che le attività umane siano L'UNICA causa del riscaldamento globale, beh, ce ne corre.

oltre tutto pare che i calcoli fatti siano pure sbagliati.....

Qualunque cosa sia che sta riscaldando il nostro pianeta lo fa molto piú rapidamente di quello che i piú pessimisti avevano pensato.

pare che persino la temperatura su plutone sia aumentata di un paio di gradi.
io avrei un indiziato.....

Clarius ha detto...

novantadue minuti di applausi

Dario F. ha detto...

Se su 928 dottori il 75% ti dice che tuo figlio è malato e si devi curare, il restante 25% ti dice che non riesce a capire e NESSUNO ti dice che sicuramente sta bene...che fai?
A) Lo fai curare subito.
B) Aspetti una decina d'anni e fai ripetere tutte le analisi e i consulti.
C) Che si fottano i dottori! Persino il mago del mio condominio ha detto che sono tutti una lobby massonica! E poi lo sai quanto costano quelle cure? Persino il mio SUV costa meno!

kilkenny1975 ha detto...

@sarmata

Aimè per il nostro adriatico, sono ormai due anni ( dal 2007 ) che non si registra più la corrente marina che dava vita a quel mare.
L'Adriatico rischia di fare la fine del Mar Nero, un bacino chiuso che a una profondità di 150 metri è già morto :((

Di chi sia la colpa non me lo chiedete, ci sono troppe variabili, oltre all'uomo, come faceva osservare anche rumenta, tutto il sistema solare sta aumentando di temperatura.

Come se tutto il sistema solare stia attraversando una parte della galassia che sta surriscaldando tutto... :((

Non basta la crisi economica, pure questo :(((

O scusate, la crisi non c'è e anche in ufficio molti lo sostengono...

Quello che non sanno e che a me hanno già comunicato e che nel 2010 partirà la mobilità "volontaria".

Se pensate poi che la mia è una S.p.A. a stampo regionale....

Già la crisi è nelle nostre teste

Saluti
Claudio

Noel ha detto...

Felice mi lascia perplesso leggere i tuoi dubbi sul riscaldamento globale e poi sapere che credi alle scie chimiche e alla legge dell'attrazione.
Gli ultimi due post di ASPO Italia parlano proprio del riscaldamento globale, che ormai è un'evidenza:

http://aspoitalia.blogspot.com/

@rumenta
Di seguito un commento del presidente di ASPO, Ugo Bardi, a proposito del nome Groenlandia:
"la storiella della Groenlandia verde è uno dei tanti pseudo-argomenti tirati fuori dai negazionisti per confondere le idee alla gente; fa il paio con quella del vino in Inghilterra.
Allora, quando i vichinghi arrivarono in Groenlandia ai tempi di Eric il Rosso, trovarono un po' di terra coltivabile sulla punta sud della stessa. Il resto era tutto un blocco di ghiaccio come lo è stato fino ad oggi. Da quello chiamare tutta la groenlandia "terra verde" ce ne passava, ma anche a quel tempo si faceva propaganda. Allora, i Vichinghi sono vissuti in Groenlandia per un paio di secoli, poi sono stati spazzati via principalmente per colpa dell'erosione del suolo che non si prestava ai metodi di coltivazione europei. Forse anche la naturale variazione climatica ha giocato un ruolo; i vichinghi potrebbero essere incappati in una fase di raffrescamento che gli ha reso la vita anche più difficile."

Dario F. ha detto...

Ha ragione NOEL.
La storia che la Groenlandia fosse verde quando Eric il Rosso vi si insediò è effettivamente una leggenda metropolitana.
Basta guardare su Wikipedia:
"he spent his three years of exile exploring this land. He named this land "Greenland" because he wanted to attract other people to it."

La propaganda non è una scoperta recente...

rumenta ha detto...

noel,
interessante la storia della goenlandia.
è anche interessante il fatto che tu abbia commentato questo piuttosto che la notizia sui calcoli nasa sbagliati (che rendono il famigerato film di al una patacca) o il fatto che TUTTO il sistema solare si stia surriscaldando (ho un indiziato per questo... e non è l'uomo ;-)).
interessante anche il fatto che tu mi abbia dato del "negazionista" (anche il riscaldamento è diventato un dogma, come la shoah????), quando io NON nego che ci sia un riscaldamento, mentre nego che questo sia ESCLUSIVAMENTE colpa delle attività umane.....

Anonimo ha detto...

Ma uno crede un po' a quello che vuole o no?

Un fatto è che i pianeti del sistema solare si sono riscaldati.
E un fatto è che a chi son stati forniti i documenti con cui approfondire il tema delle scie chimiche, non abbia fatto più un accenno a riguardo per poi tornare nello scetticismo bieco.

Un altro fatto ancora è che chi insorge contro chi dice a qualcuno che è più consapevole, dovrebbe a maggior ragione insorgere ancor più contro chi da ragione a chi non rispetta il primo e il secondo fatto.

rumenta ha detto...

Noel - Dario F.:

QUI un articolo interessante sulla "Terra Verde", dal quale vi offro uno stralcio:

WASHINGTON (AP) -- Ice-covered Greenland really was green a half-million or so years ago, covered with forests in a climate much like that of Sweden and eastern Canada today.

con un caro saluto al sig. bardi.....

P.S. giuro, la parola di controllo è "prati".....

Anonimo ha detto...

forse sono fatto.

E poi mi raccomando che oro colato sia wikipedia. amen

Anonimo ha detto...

Infatti sono fatto.
volevo dire '..a chi non rispetta l'introduzione e non Osserva il primo e il secondo fatto'

gabriele ha detto...

Illusioni, quante... La possibilità da parte dell'uomo di sgravarsi dalla responsabilità del cambiamento climatico porta all'automatico PERMESSO DI INQUINARE, di proseguire a vivere al di sopra (e molto) delle possibilità. Perchè il pianeta sarebbe sufficiente al massimo alla metà degli attuali abitanti, e lo sanno benissimo oramai anche quelli che bombardano la luna per l'acqua e le nuvole per motivi analoghi

rumenta ha detto...

gabriele:

Illusioni, quante... La possibilità da parte dell'uomo di sgravarsi dalla responsabilità del cambiamento climatico porta all'automatico PERMESSO DI INQUINARE,

a prescindere dal fatto che non ho scritto nulla di tutto ciò, questo permesso l'hanno inventato le agenzie internazionali che si occupano della "difesa ambientale" con il sistema dei "crediti", sulla base dei quali le aziende si spostano in nazioni che ne hanno da "vendere" per poter così continuare ad inquinare a loro piacimento.

di proseguire a vivere al di sopra (e molto) delle possibilità. Perchè il pianeta sarebbe sufficiente al massimo alla metà degli attuali abitanti, e lo sanno benissimo oramai anche quelli che bombardano la luna per l'acqua e le nuvole per motivi analoghi

sei anche tu un membro del "club di roma"??
allora anche per te un kit del premio caligola

Noel ha detto...

Questo cercare in tutti i modi di far passare il comportamento dell'uomo come non responsabile, o solo marginalmente, del riscaldamento globale è un non voler accettare la realtà che bisogna URGENTEMENTE cambiare il nostro stile di vita e il nostro comportamento, e questo a molti fa paura.
Dire che questo è causa di forza maggiore perchè si sta riscaldando tutto il sistema solare mi pare un po' esagerato.
La calotta polare si sta sciogliendo, Bush nascondeva pure le prove, la Groenlandia pure, gli oceani non sono mai stati così caldi e mi volete dire che l'enorme quantità di CO2 emessa DA NOI non c'entra?
CO2 che era immagazzinata nel sottosuolo sotto forma di petrolio che si è formato in milioni di anni quando noi in 150 anni ne abbiamo già rimessa in atmosfera una buona metà dopo aver disboscato alla grandissima il pianeta che non riesce così a smaltirla?
Voler continuare su questa strada negando che è colpa nostra lo trovo ormai incosciente

guru2012 ha detto...

@ rumenta

Concordo con te sul fatto che il sistema dei "crediti" sia assurdo e controproducente, ma non capisco la tua obiezione sulla questione dell'aumento della popolazione mondiale.

Non c'è bisogno di essere iscritti al Club di Roma per capire che l'aumento esponenziale della popolazione non sarà sostenibile per il nostro pianeta.

Questo è un problema.

Ignorarlo non aiuterà a risolverlo.

Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero su questo.

Se vuoi.

rumenta ha detto...

Noel:

Questo cercare in tutti i modi di far passare il comportamento dell'uomo come non responsabile, o solo marginalmente, del riscaldamento globale è un non voler accettare la realtà che bisogna URGENTEMENTE cambiare il nostro stile di vita e il nostro comportamento, e questo a molti fa paura.

ma E' marginale.
dopo ogni glaciazione segue un riscaldamento del pianeta, e noi veniamo appunto da una glaciazione....
per gli appassionati di wiki, un articolo dal quale estraggo due passaggi:

L'attuale glaciazione iniziò 40 milioni di anni fa con la crescita della calotta glaciale sull'Antartico, e si intensificò nel Pleistocene, circa 3 milioni di anni fa, con l'espansione della calotta glaciale nell'emisfero settentrionale. Da allora, vi sono stati dei periodi di glaciazione della durata di 40.000 e 100.000 anni, durante i quali le calotte si sono estese e ritirate ciclicamente. L'ultimo periodo glaciale è terminato circa 10.000 anni fa. La tradizione suole però chiamare "piccola glaciazione" il clima freddo che caratterizzò l'Europa del XVII secolo.

e ancora:

L'interruzione del ciclo della Corrente del Golfo è un'altra motivazione, la quale rappresenta la pompa climatica dell'ecosistema. Proprio sotto la Groenlandia avviene il raffreddamento delle acque trasportate dalla corrente, che si immergono fino alle più remote profondità del mare per ripercorrere all'inverso il percorso. Prima dell'ultima era glaciale avvenne che la temperatura della Terra, come riscontrato in questi nostri anni, salì, provocando lo scioglimento dei ghiacci. (ma l'uomo ancora NON c'era. sarà stato un evento naturale?? che mistero misterioso.....) Il calore provoca sul ghiaccio delle "pozze" d'acqua stagnata, che a sua volta assorbe maggiormente calore. Questo successe in Groenlandia, che a quel tempo era interamente ricoperta dal ghiaccio caratterizzato però da acqua dolce. In un processo lungo centinaia di anni, diventò come un immenso lago fino a che "l'argine" che vedeva proprio sulla parte dove la Corrente del Golfo inverte il ciclo, cedette, riversando enormi quantità di acqua dolce nell'oceano. Questo fece sì che il ciclo della corrente si interrompesse, facendo così precipitare la temperatura della Terra a livelli glaciali.

sono cicli climatici che si susseguono da sempre, e sono determinati dall'attività tettonica del pianeta e dal sole, con la maggiore o minore quantità di macchie solari.

Dire che questo è causa di forza maggiore perchè si sta riscaldando tutto il sistema solare mi pare un po' esagerato.
La calotta polare si sta sciogliendo, Bush nascondeva pure le prove, la Groenlandia pure, gli oceani non sono mai stati così caldi e mi volete dire che l'enorme quantità di CO2 emessa DA NOI non c'entra?


figliuolo, ci sono stati periodi della storia della terra durante i quali le percentuali di CO2 presenti nell'atmosfera erano molto superiori a quelle attuali.... e l'uomo nemmeno esisteva....

CO2 che era immagazzinata nel sottosuolo sotto forma di petrolio che si è formato in milioni di anni quando noi in 150 anni ne abbiamo già rimessa in atmosfera una buona metà dopo aver disboscato alla grandissima il pianeta che non riesce così a smaltirla?

ti do una notizia confidenziale: non sono le foreste a far respirare il pianeta, ma i mari con il loro plancton.....

Voler continuare su questa strada negando che è colpa nostra lo trovo ormai incosciente

ma NON E' colpa nostra.
noi diamo il nostro contributo, è innegabile, ma da qui a farne la causa UNICA ce le corre.
tutto il resto è, come dice il buon bardi, propaganda.....

Daniele ha detto...

Un piccolo semino per chi crede (ancora nel 2009) al riscaldamento globale dovuto alle emissioni di CO2 delle attività umane.

Per iniziare il discorso si sta parlando di dati abilmente distorti. Chi sostiene che la CO2 sia la causa del riscaldamento globale usa un trucco da illusionista mostrando dei grafici storici che evidenziano come il trend di questo gas sia sovrapponibile a quello delle temperature.

Dove sta il trucco da illusionisti?
La scala di misura degli anni
Utilizzando una scala per l'asse degli anni molto elevata non ci si rende conto che hanno invertito la causa con l'effetto. Se si analizzano gli stessi dati in un orizzonte temporale più breve ci si accorge immediatamente che prima aumenta la temperatura e poi la concentrazione di anidride carbonica segue l'aumento a distanza di decenni.

Perché succede questo?
Ce lo dice la chimica.
L'acqua discioglie molti gas tra i quali anche l'anidride carbonica.
La quantità dei gas che l'acqua è in grado di sciogliere è funzione della temperatura e più questa si alza meno possono rimanere in soluzione. In termini pratici ciò significa semplicemente che le enormi masse oceaniche trattengono disciolte altrettanto enormi quantità di gas (tra cui la CO2) ma se la temperatura dell'oceano si alza di un solo grado ne libera molto di più che non svariati anni di attività umana.

Mi viene alla mente la "vecchia" barzelletta nella quale ad una studentessa universitaria veniva chiesto nel corso di chimica dove i pesci trovavano l'ossigeno per respirare e l'ovvia risposta che le branchie scindessero le molecole d'acqua. In realtà è una barzelletta che fa leva sull'assurdo poiché i pesci respirano sottraendo l'ossigeno disciolto nell'acqua. Allo stesso modo l'acqua discioglie molti altri gas oltre ad ossigeno ed a CO2. Basti pensare all'ammoniaca che a temperatura ambiente è un gas mentre noi al supermecato la troviamo liquida in contenitori a pressione ambiente. Questo perché compriamo ammoniaca disciolta in acqua altrimenti se la volessimo pura dovremmo trovarla in bombole.

Tutto questo giro di parole per spiegare come mai l'aumento delle temperature medie globali è sempre seguito da un aumento di CO2 ma mai preceduto.
Semplicemente quei burloni che hanno scoperto che il clima della terra varia ciclicamente hanno voluto vedere quanti si sarebbero bevuti la storia che l'uomo ne sia la causa inventando di sana pianta una teoria pseudo-scientifica ottenuta attraverso l'esposizione di dati resi opportunamente fuorvianti.

rumenta ha detto...

guru2012:

Non c'è bisogno di essere iscritti al Club di Roma per capire che l'aumento esponenziale della popolazione non sarà sostenibile per il nostro pianeta.

ma vedi, il club di roma, proprio come il buon gabriele (almeno da quel che scrive si direbbe di sì), presuppone non un controllo delle nascite, ma una vera e propria depopolazione.
orbene, il controllo delle nascite può essere una buona cosa, la cina lo sta facendo anche se con dei metodi abbastanza discutibili, l'india pure, altri paesi dovrebbero farlo, ma tieni presente che non hanno una vita media paragonabile alla nostra.
in più, generalmente con l'aumentare della vita media diminuisce il tasso di natalità, e con l'aumentare del benessere arriverà un controllo delle nascite "naturale", proprio come sta avvenendo da noi.
da qui il consiglio che do a tutti i fanatici della depopolazione: do it yourself: suicide!

Dario F. ha detto...

Scusa Capretta,
ti seguo da circa un anno (e mi sei simpatico, altrimenti non mi prenderei la briga di commentare) ma a volte tendi a lasciarti andare...

La storiella che "è tutta colpa del sole" sarebbe anche carina, purtroppo però vale come il due di picche.
Se abbiamo una CERTEZZA VERA, è proprio che l'irraggiamento solare (negli utlimi 25 anni) non sta aumentando. Basta prendere i dati di irraggiamento dei vari satelliti in orbita attorno alla Terra.
Per quanto riguarda il riscaldamento degli altri pianeti, possono esserci molti altri effetti. Per Marte, ad esempio, il Sole pare che c'entri come i cavoli a merenda.
Per Giove, che ha un sistema climatico ben più complicato di Marte, ti lascio immaginare...
Troppo spesso si sente dire che l'IPCC "non tiene conto del sole". Anche questa è una bufala. Infatti è stato pesato attorno al 30%, e la sua azione epurata. Persino i più estremisti non si spingono oltre il 50%.
Per la storia dei "calcoli" in realtà si tratta di "dati" che avevano vari errori e che sono stati poi corretti. Non mi sembra una gran "controprova", considerato che è stata la stessa comunità scientifica "complottista" a correggersi. L'unica figura grama ce l'ha fatta Hansen.

Comunque nessuno ha ancora risposto alla mia domanda precedente...evidentemente qua tutti si fidano più di un Medico che di uno Scienziato...
Sarà forse perché ho sposato uno dei due, ma per me il grado di affidabilità tra Medico e Scienziato è MOLTO diverso.

'notte a tutti

rumenta ha detto...

Dario F.:

Se su 928 dottori il 75% ti dice che tuo figlio è malato e si devi curare, il restante 25% ti dice che non riesce a capire e NESSUNO ti dice che sicuramente sta bene...che fai?
A) Lo fai curare subito.
B) Aspetti una decina d'anni e fai ripetere tutte le analisi e i consulti.
C) Che si fottano i dottori! Persino il mago del mio condominio ha detto che sono tutti una lobby massonica! E poi lo sai quanto costano quelle cure? Persino il mio SUV costa meno!


scusami, questa chicca me l'ero persa.

IPCC??
interessante.....
allora questi 31072 sono tutti scemi....

rumenta ha detto...

Dario F.:

La storiella che "è tutta colpa del sole" sarebbe anche carina, purtroppo però vale come il due di picche.
Se abbiamo una CERTEZZA VERA, è proprio che l'irraggiamento solare (negli utlimi 25 anni) non sta aumentando. Basta prendere i dati di irraggiamento dei vari satelliti in orbita attorno alla Terra.


io ho visto un bellissimo andamento ciclico, una sinusoide, per intenderci.... tu no??

Per quanto riguarda il riscaldamento degli altri pianeti, possono esserci molti altri effetti. Per Marte, ad esempio, il Sole pare che c'entri come i cavoli a merenda.
Per Giove, che ha un sistema climatico ben più complicato di Marte, ti lascio immaginare...


si parla di media del sistema solare, non di marte o giove presi isolatamente.

Troppo spesso si sente dire che l'IPCC "non tiene conto del sole". Anche questa è una bufala. Infatti è stato pesato attorno al 30%, e la sua azione epurata. Persino i più estremisti non si spingono oltre il 50%.

Daniele ha già risposto per me.
e l'andamento ciclico delle misurazioni non fa che confermare quel che ha scritto.

Per la storia dei "calcoli" in realtà si tratta di "dati" che avevano vari errori e che sono stati poi corretti. Non mi sembra una gran "controprova", considerato che è stata la stessa comunità scientifica "complottista" a correggersi. L'unica figura grama ce l'ha fatta Hansen.

intanto se questo emerito sconosciuto non avesse fatto un po' di sano reverse engineering non ne sapremmo nulla, e non ne saprebbe nulla nemmeno la comunità "scientifica".
fa specie che tra tanti "scienziati" nessuno si sia accorto prima delle discrepanze rilevate da un auditor esterno.....

Comunque nessuno ha ancora risposto alla mia domanda precedente...evidentemente qua tutti si fidano più di un Medico che di uno Scienziato...
Sarà forse perché ho sposato uno dei due, ma per me il grado di affidabilità tra Medico e Scienziato è MOLTO diverso.


me l'ero persa, ma ti ho risposto

'notte a tutti

sì sì, proprio buonanotte.....

guru2012 ha detto...

@ rumenta

Ok, ricevuto, approvato.

Per quel che riguarda il riscaldamento del pianeta, capisco che le cause possano essere naturali, ma ciò non toglie che sia necessario cambiare il nostro stile di vita.

Ecco vedi, certe volte, ho l'impressione che si perdano di vista gli obbiettivi.

Prendiamo il caso Grillo (nel suo "programma" ci sono molti punti che riguardano le questioni ambientali), è vero, ci sono molte ambiguità a partire da Casaleggio & Co., ma le sue idee in fatto di sostenibilità sono in gran parte condivisibili.

E il solo fatto che si portino all'ordine del giorno certi temi, dovrebbe essere cosa buona e giusta.

Ma sono sicuro che non la pensi così.

rumenta ha detto...

guru2012:

Ok, ricevuto, approvato.

ne sono lieto.

Per quel che riguarda il riscaldamento del pianeta, capisco che le cause possano essere naturali, ma ciò non toglie che sia necessario cambiare il nostro stile di vita.

sicuramente.
non vedo perché, però, la menino sempre a me mentre i cinesi, che insieme agli indiani producono più del 50% dell'inquinamento mondiale, non ne siano assolutamente toccati.
al punto che non mi risulta abbiano mai firmato il protocollo di kioto.

Ecco vedi, certe volte, ho l'impressione che si perdano di vista gli obbiettivi.

anche io.
non sono sicuro, però, di quali obiettivi si tratti....

Prendiamo il caso Grillo (nel suo "programma" ci sono molti punti che riguardano le questioni ambientali), è vero, ci sono molte ambiguità a partire da Casaleggio & Co., ma le sue idee in fatto di sostenibilità sono in gran parte condivisibili.

E il solo fatto che si portino all'ordine del giorno certi temi, dovrebbe essere cosa buona e giusta.


è vero, spesso bisogna prescindere dal personaggio, e raccogliere solo le idee intelligenti.
senza lasciare che sia lui a portarle avanti per i suoi scopi personali, i quali ovviamente NON coincidono quasi mai con l'interesse generale....

cito:
Pensiamo, per un attimo, di quali misere idee siano infarciti, di norma, quelli che vengono chiamati «programmi di
partito», e come, di volta in volta, vengano riadattati alle mutate idee correnti! Bisogna osservare attentamente, come
sotto una lente, le idee centrali delle «commissioni per il programma» dei partiti (in special modo quelli borghesi) per
poter afferrare appieno la consistenza reale di questi aborti politici.
[]
C'è una sola cosa che preoccupa e che spinge alla creazione di nuovi programmi e al cambiamento di quelli preesistenti: l'esito delle future elezioni. Appena nella mente di questi veri e propri giullari del mondo politico s'insinua il dubbio che il beneamato popolo possa mutare opinione e sfuggire dalle stanghe del carro di partito, loro, non fanno altro che riverniciare il timone.
[]
Vengono analizzati minuziosamente tutti i ceti sociali e raggruppamenti professionali; di cui vengono studiati anche i desideri più riposti.
Queste commissioni si riuniscono e rivedono i programmi creandone di nuovi, e facendo questo, detti uomini, mutano le proprie convinzioni politiche con la naturalezza di un soldato che cambi la propria camicia pullulante di pidocchi.
[]
Così agguerriti, fidando nel buon Dio e nella inattaccabile idiozia dell'elettorato si dà inizio alla lotta per la «riforma»
(così viene chiamata) dello Stato. Passata per il giorno delle elezioni e terminato l'ultimo comizio dei parlamentari del
quinquennio, allo scopo di passare dall'addormentamento delle masse ai loro più elevati ed allegri compiti, queste commissioni si sciolgono, e la battaglia per le nuove condizioni assomiglia alla lotta per la conquista del pane
quotidiano, i deputati definiscono ciò «indennità parlamentare»


condivisibile no??
sai chi ha scritto queste cose??

Ma sono sicuro che non la pensi così.

infatti per me non è altro che uno dei tanti gatekeepers....

guru2012 ha detto...

Sì, sì, lo zio Adolfo la sapeva lunga...

Quindi rivendicheresti il diritto di girare in SUV?

Io credo che i SUV, per quello che rappresentano, più che l'atmosfera, inquinino il cervello.

Magari mi sbaglio.

S'è fatto tardi per me, buonanotte.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@felice
complimenti per il tema trattato.
secondo me, è importante, portare a conoscenza il problema clima, in quanto coinvolge tutti noi.
il problema della rottura dell' equlibrio ambiaentale è dovuto a diversi fattori.
alcuni=
-inquinamento dovuto alle varie esplosioni x i testi atomici.
-inquinamento dovuto a prodotti tossici, tipo veleni x agricoltura, vernici ecc.
- emissioni da anidride carbonica.
- emissioni di idrocarburi.
- emissioni in atmosfera dovuti al volo degli aerei.
- inquinamento delle acque-
-distruzzione bosciva
- scie chimiche.
queste ultime, sono nate, 20 anni fa circa, quale controllo del clima.
, come si dice , l' appetito vien mangiando, per cui i militari stanno usando le scie chimiche per controllo del territorio, per riflesso di onde elettromagnetiche.
i prodotti , con le quale sono fatte le scie , sono tossiche per l' uomo e per l' ambiente.

se non ci fossero interventi di esseri , che noi chiamamo extraterresti, la ns terra, e tutti noi, saremmo morti , circa settamta anni fa.
per essere chiaro, ogni tanto, si possono notare, nel cielo, esplosioni di luce verde ( la fidanzata di mio figlio, qualche mese fa è stata testimone).
lo scopo di queste esplosioni è finalizzata a purificare l' aria .

un altro aspeeto dei cambiamenti della temperatura del mare, del clima , è dovuta ai cambiamenti periodici che la ns terra , è soggetta insieme alla ns galassia .

tutti siamo a conoscenza che il ns sole ha diminuito la sua potenza di emissione, in prtaica ha abbassato la sua consapevolezza.
cosi facendo permette che nelal ns galassia entrino nuove energie , le quali portano un aumento di vibrazione, che noi percepiamo come calore.
tutto questo porteà diversi cambiamenti su tutti i pianeti.
per quanto rigurda la ns terra, i cambiamenti saranno numerosi.
alcune zone saranno sommerse, altre saranno ghiacciate; alcune zone che adesso sono giacciate, piano piano saranno abitabili.
le zone che saranno sommerse, e le zone che saranno ghiacciate, si dovranno purificare dall' inquinamento.
so che queste affermazioni potranno portare un po di confusione; ma tutto ciò è successo altre 4/5 volte.
tutto dovuto all' umanità, la quale non ha saputo usare la tecnologia per il bene collettivo.
la ns terra sta crescendo, staaumentando le propie vibrazioni; mentre , noi, ancora purtroppo, giocamo ancora a far la guerra, a dominare gli altri..
non voglio aggiungere altro,
con affetto
franco

Anonimo ha detto...

premetto che sul riscaldamento globale non ho ancora chiara la situazione, men che meno la causa.

pero' ho dei dubbi che espongo:

1- ma come fa l'uomo a misurare la temperatura del pianeta, ha costruito un termometro gigante e glielo infila li'?

2- e poi al massimo si parlera' di temperatura media superficiale perche', almeno che non abbiano trovato il buco (che per alcuni forse c'e') come avranno fatto a misurare la temperatura interna del pianeta? e parlando di temperatura superficiale, dove comincia e dove finisce la superficie?

3- basterebbero solo i primi due punti per rendere vano ogni tentativo di analisi della questione riscaldamento globale/uomo/CO2, ma quando parlano del riscaldamento degli altri pianeti, non e' che avranno spedito il termometro gigante anche su quelli per misurarne la temperatura? anche li' hanno trovato il buco?

dei dubbi, sul modello dei precedenti, se ne possono creare a migliaia in quanto ogni volta che si fa un'analisi bisogna (perche' sia esatta, entro i limiti degli errori strumentali) avere gli strumenti giusti per analizzare e il campione di dati corretto. sulla terra, siccome e' un po' piu' grande di una provetta da laboratorio, queste due cose non le abbiamo per cui TUTTI I DATI CHE SENTIAMO IN GIRO, OVUNQUE, SONO FALSI.
figuriamoci poi quando parlano di plutone...

e' tutta propaganda creata per creare questa realta' virtuale che a qualcuno di certo conviene.

quello che ho visto di persona e' un aumento della variazione dei fenomeni, l'alternarsi piu' frequente di molto caldo con molto freddo, dalle mie parti i terremoti e maremoti, i vulcani che si stanno muovendo piu' del solito, .queste sono le cose che vedo, il resto, dalla CO2 all'aumento di temperatura di plutone, non mi dicono assolutamente niente, non fanno parte della mio quotidiano.
fa parte invece del mio quotidiano vedere con quanto poco rispetto trattiamo la terra, a partire dall'inquinamento, e se non riusciamo a stabilire un equilibrio col pianeta prima o poi il pianeta lo ristabilira' con noi.
e forse non passera' tanto tempo da qui a quel giorno.

indopama

Anonimo ha detto...

ho dimenticato un altro dubbio.

l'america non ha firmato il protocollo di kyoto sulla riduzione di CO2, loro che sono i maggiori produttori mondiali.
siamo sicuri che chi governa il mondo (e governa anche l'america) siano proprio cosi' scemi? o sanno qualcosa che non hanno ancora detto alle masse... qualcosa che non ha come protagonista le masse ma magari il pianeta stesso?

indopama

Anonimo ha detto...

Per ridurre un po l'inquinamento non ci volgiono grandi sacrifici...ognuno nel suo piccolo può contribuire...iniziamo a dare l'esempio...non buttiamo carte scatole lattine (specialmente dal finestrino della macchina come vedo spessissimo oltre ad inquinare è anche pericoloso), iniziamo ad usare sempre la stessa sportina di carone per fare la spesa e non le solite buste...e poi ci sono un infinità di cose..secondo me si innesca una reazione a catena e tutti iniziano a fare così..tanto siamo come pecore...una dietro all'altra..ece la moda delle mutande in testa e vedi come tutti gireranno in questa maniera...mettiamo in giro la moda della pulizia ambientale..potrebbe funzionare???

Anonimo ha detto...

ok, non le butti dal finestrino ma poi dove le metti? facciamo dei buchi in terra e li riempiamo di immondizia, tra un po' siamo una gruviera.

:-)))

rumenta ha detto...

indopama:

ho dimenticato un altro dubbio.

l'america non ha firmato il protocollo di kyoto sulla riduzione di CO2, loro che sono i maggiori produttori mondiali.


lo erano.
oggi lo sono india e cina e, indovina un po', nemmeno loro hanno firmato.
però NESSUNO si sogna di protestare, mentre siamo noi occidentali, brutti sporchi cattivi e sfruttatori, che dobbiamo ridurre le "emissioni".... che mistero misterioso.....

siamo sicuri che chi governa il mondo (e governa anche l'america) siano proprio cosi' scemi? o sanno qualcosa che non hanno ancora detto alle masse... qualcosa che non ha come protagonista le masse ma magari il pianeta stesso?

questo è certo come il sole che sorge.....

rumenta ha detto...

guru2012:

Sì, sì, lo zio Adolfo la sapeva lunga...

infatti.
e come vedi anche dalle migliori intenzioni possono nascere dei mostri.... come dice il proverbio: le vie dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni ;-)

Quindi rivendicheresti il diritto di girare in SUV?

Io credo che i SUV, per quello che rappresentano, più che l'atmosfera, inquinino il cervello.

Magari mi sbaglio.


non rivendico un bel nulla.
secondo me non hanno senso, non sono ne carne ne pesce, preferisco i fuoristrada di una volta, spartani e funzionali.
però, se qualcuno vuol spenderci i SUOI soldi, che faccia pure.

e poi, non sono forse costruiti nel rispetto delle normative europee sull'inquinamento??
normative ovviamente studiate sulla base dei dati forniti da quei signori che mi dicono ogni 2x3 che stiamo avvelenando il pianeta??
e allora di che ti preoccupi???
sono sicure al 100%, proprio come gli inceneritori.
lo dice persino veronesi.
e se non lo sa lui che è oncologo e pure scienziato di chiara fame....... ooops.... fama, volevo dire fama.....

Dario F. ha detto...

@Rumenta

io ho visto un bellissimo andamento ciclico, una sinusoide, per intenderci.... tu no??

Bravissimo! Vedi che capisci? Quindi come fa ad aumentare l'irraggiamento se l'andamento è stato ciclico con valore medio costante?

si parla di media del sistema solare, non di marte o giove presi isolatamente.

"Media del sistema solare"? Mi dici che gli astronomi valutano da decenni un indice di temperatura media o che esistono database delle temperature dei vari pianeti?Un mio amico astronomo chiede se puoi dargli il link a qualche documento di enti di ricerca o pubblicazione ISI in cui esistono questi dati più o meno aggregati...va benissimo anche un grafico.

Daniele ha già risposto per me.
e l'andamento ciclico delle misurazioni non fa che confermare quel che ha scritto.


Daniele ha:
1)Parlato del forcing della solubilità della CO2 nell'acqua, non di quello del Sole
2)Ha spiegato correttamente uno dei tantissimi forcing, ma purtroppo non il solo e neanche determinante.
3)Non ha dato fonte attendibile (enti di ricerca/pubbl.ISI) per provare che i dati e le scale temporali sono stati manipolati.

intanto se questo emerito sconosciuto non avesse fatto un po' di sano reverse engineering non ne sapremmo nulla, e non ne saprebbe nulla nemmeno la comunità "scientifica".
fa specie che tra tanti "scienziati" nessuno si sia accorto prima delle discrepanze rilevate da un auditor esterno.....


"Emerito sconosciuto"? Non ti arrabbiare, ma qui sei fuori strada completamente. Ma l'hai visto chi è questo tizio? Fa' paura...

"He holds a Bachelor of Science degree in mathematics from the University of Toronto. He studied philosophy, politics and economics at the University of Oxford graduating in 1977.[1]

McIntyre worked for 30 years in mineral business[1],[...]He has also been a policy analyst at both the governments of Ontario and of Canada.[3] He was the president and founder of Northwest Exploration Company Limited and a director of its parent company, Northwest Explorations Inc. [...]He launched the blog in January 2005 just before Geophysical Research Letters published a paper by McIntyre and Ross McKitrick critiquing the Mann et al. paper."

Come vedi il sistema scientifico("Geophysical Research Letters published a paper by McIntyre and Ross McKitrick"), pur con le sue limitazioni, è in grado di autocorreggersi.

IPCC??
interessante.....
allora questi 31072 sono tutti scemi....


Puoi darmi un pò di dettagli? Va bene qualsiasi link, perché vorrei capire se sono 31072 climatologi, meteorologi, fisici dei sistemi complessi ecc...Cioè se sono persone "competenti" in materia. Che hanno fatto pubblicazioni ISI sul cambiamento climatico ad esempio. Perché sai... mio figlio lo farei visitare da un Medico con più esperienza possibile, non da un Infermiere o da un Medico appena laureato o da un Medico con una specializzazione non attinente. Tu faresti altrimenti?

Un abbraccione (resti comunque sempre simpaticissimo).

Dario F.

rumenta ha detto...

ok, non le butti dal finestrino ma poi dove le metti? facciamo dei buchi in terra e li riempiamo di immondizia, tra un po' siamo una gruviera.

le ricicli, furbacchione ;-)

rumenta ha detto...

Dario F.:

Bravissimo! Vedi che capisci? Quindi come fa ad aumentare l'irraggiamento se l'andamento è stato ciclico con valore medio costante?

è legato a quanto scriveva Daniele.
andamento ciclico con picchi di "produzione" di co2.

"Media del sistema solare"? Mi dici che gli astronomi valutano da decenni un indice di temperatura media o che esistono database delle temperature dei vari pianeti?Un mio amico astronomo chiede se puoi dargli il link a qualche documento di enti di ricerca o pubblicazione ISI in cui esistono questi dati più o meno aggregati...va benissimo anche un grafico.

lo cercherò.
tu comunque dici che nessun ente di ricerca che tu conosca ha mai pensato di aggregare questi dati.
ma come, studiano tutto ed il suo contrario e tu dici che hanno tralasciato un dato che potrebbe essere importante??
mah.....

Daniele ha:
1)Parlato del forcing della solubilità della CO2 nell'acqua, non di quello del Sole
2)Ha spiegato correttamente uno dei tantissimi forcing, ma purtroppo non il solo e neanche determinante.
3)Non ha dato fonte attendibile (enti di ricerca/pubbl.ISI) per provare che i dati e le scale temporali sono stati manipolati.


chiedilo a lui.
saprà certamente risponderti.

"Emerito sconosciuto"? Non ti arrabbiare, ma qui sei fuori strada completamente. Ma l'hai visto chi è questo tizio? Fa' paura...
[]

bene, non era un emerito sconosciuto.
quindi??

Come vedi il sistema scientifico("Geophysical Research Letters published a paper by McIntyre and Ross McKitrick"), pur con le sue limitazioni, è in grado di autocorreggersi.

bene.
allora, cortesemente, dovrebbero correggere anche tutte le ricerche basate su quei dati, ed informarci a riguardo.
perché su quei dati hanno cercato di far approvare politiche statali che, guarda caso, potrebbero incidere anche sulla MIA vita quotidiana....

Puoi darmi un pò di dettagli? Va bene qualsiasi link, perché vorrei capire se sono 31072 climatologi, meteorologi, fisici dei sistemi complessi ecc...Cioè se sono persone "competenti" in materia. Che hanno fatto pubblicazioni ISI sul cambiamento climatico ad esempio.

chiedi a movisol.
dal documento ti forniranno certamente l'elenco di questi firmatari.

Perché sai... mio figlio lo farei visitare da un Medico con più esperienza possibile, non da un Infermiere o da un Medico appena laureato o da un Medico con una specializzazione non attinente. Tu faresti altrimenti?

lo farei visitare dai migliori, tipo veronesi, sai quello che gli inceneritori NON fanno male....

corvo ha detto...

Il tema del cambiamento climatico é un tipico esempio di problema sistemico. Come ho scritto in precedenza nell'analisi del sistema la decisione di quali confini siano rilevanti é fondamentale.
La dialettica in questa discussione sembra oscillare fra "il confine é il pianeta stesso" e "il confine é il sistema solare".
Mi piacerebbe introdurre un incremento di dimensione proponendo: "il confine é rappresentato dall'eliosfera" .
Come sicuramente la maggior parte dei lettori sa, l'eliosfera é una specie di "protezione" che il Sole crea intorno al sistema solare.
Definendo il confine sull'eliosfera il sistema solare nel suo complesso diventa una scatola (stock) in cui entrano ed escono flussi (flows).
Se uno di questi flussi in input, per qualche ragione che qui ometto, fosse diventato piú potente (in senso energetico) avremmo una ipotesi alternativa del riscaldamento su alcuni pianeti (non sono tutti infatti) del sistema solare.


L'eleganza di questa ipotesi é che é supportata dalla diminuzione dell'attivitá solare. Infatti se il sole é debole l'eliosfera diventa piú permeabile .

Anonimo ha detto...

Per una volta mi trovi d'accordo su tutto quanto hai detto.
La continuazione di questo sistema marcio e ambiguo dipende solo da noi ...

sarmata ha detto...

X Guru 2012

......."I SUV inquinano il cervello".....
Esatto, sono d'accordo con te.
Non è tanto un problema di inquinamento in se stesso, ma la REALE necessità di avere un SUV.
Conosco èersone di destra e di sinistra 8riferito alle vechcie categorie, non a quelle ridicole di oggi) che riescono tutti a giustificare il possesso di un SUV anche contro le più elementari osservazioni logiche......più trasversale e devastamte di così.............
Ah!.........la mente umana........

Dario F. ha detto...

andamento ciclico con picchi di "produzione" di co2.

Non ci siamo neanche un pò. Fammi capire: tu ammetti che il ciclo di 11 anni dell'attività solare provochi un qualche ciclo significativo di CO2 sulla Terra? Perché in tal caso ci sono le rilevazioni ultracinquantennali(?) del Manua Loa che dimostrano che il trend è in costante ascesa. Altrimenti ti prego di spiegarti meglio perché proprio non capisco il tuo punto.

bene, non era un emerito sconosciuto.
quindi??[...]allora, cortesemente, dovrebbero correggere anche tutte le ricerche basate su quei dati, ed informarci a riguardo.


Quindi...l'IPCC non sembra così "impermeabile" alle critiche e alle revisioni se ben fondate. Il mio inciso voleva solo sottolineare questo. Per quanto riguarda l'effetto di questa correzione dei dati non é eccessivo in quanto (sempre dal link di Wikipedia):
"The adjustment caused the average temperatures for the continental United States to be reduced about 0.15 °C during the years 2000-2006. Changes in other portions of the record did not exceed 0.03 °C. ; it made no discernible difference to the global mean anomalies."

chiedi a movisol.
dal documento ti forniranno certamente l'elenco di questi firmatari.


Scusa, ma in una discussione in cui ti porto il riferimento all'analisi statistica di 928 pubblicazioni scientifiche, tu rispondi che devo chiedere a terzi per sapere se il TUO controriferimento di una lettera firmata é attendibile? Senza sapere neanche chi ha firmato cosa? Non è che mi hai mandato un link che non hai controllato? Per te tutti i siti sono poi comunque attendibili? Posso portare anche l'autorevole opinione del mio barista? Stiamo facendo quindi solo chiacchere da BAR?
O toh... un caffé...

Ahahah
Sei troppo FORTE!!

Dario F. ha detto...

OOPPSS
il commento precedente è naturalmente rivolto a RUMENTA!
Scusate la fretta!
Dario F.

Anonimo ha detto...

come facciamo per provare di prevedere o spiegare il comportamento di una persona?

seguiamo la crescita dei suoi peli?
controlliamo se gli puzza l'alito?
e se da dietro esce il gas giusto?
contiamo quante volte si gratta?

mi pare di no, mi pare che cercheremo di capire cos'ha in mente quella persona.

ALLORA PERCHE' NON FACCIAMO LO STESSO CON LA TERRA ANZICHE' GUARDARE AI PELI/ALITO/GAS/GRATTATINA?

perche' la terra non ha una mente, qualcuno dira'. perfetto, e io gli chiedo le prove di questa affermazione.

c'e' qualcuno che ha le prove che la terra, che e' composta degli stessi elementi di cui e' composto l'uomo, che da' la vita all'uomo, che nutre l'uomo, e' una cosa morta senza una mente/anima?

qualcuno le ha? lo chiedo perche' a me sembra cosi' strano che POSSA NASCERE LA VITA DA UNA COSA MORTA... anzi, mi sembra addirittura impossibile.

secondo voi e' piu' probabile che la terra sia viva o morta? che abbia una mente o no?

perche', se ha una mente, allora proviamo di vedere se riusciamo a parlargli per comprendere cio' che fa... si fa prima a scoprire tutte le cose che ci preoccupiamo di sapere.

indopama

gabriele ha detto...

Beh, Rumenta, commovente il tuo impegno a dimostrare l'ideale tranquilla situazione umana (sei libero di pensare quello che vuoi tanto non fa nessuna differenza, quindi continua pure a vivere tranquillo, anche se tu mi esorti ad un rapido suicidio). Posso capirti, hai forse dei figli, e hai comunque tutta la mia pietà, ma quello che speri o affermi, ha attinenza alla reltà pari a zero. Come curiosamente avviene anche in politica, certe figure autoproclamatesi competenti, qui(pseudo)scientifiche, ma ampiamente CORROTTE tendono a prevalere in questi tempi facendo leva sul fare SOGNARE un mondo ideale. Il prezzo da pagare sarà definitivo, temo.

rumenta ha detto...

Dario F.:

andamento ciclico con picchi di "produzione" di co2.

Non ci siamo neanche un pò. Fammi capire: tu ammetti che il ciclo di 11 anni dell'attività solare provochi un qualche ciclo significativo di CO2 sulla Terra? Perché in tal caso ci sono le rilevazioni ultracinquantennali(?) del Manua Loa che dimostrano che il trend è in costante ascesa. Altrimenti ti prego di spiegarti meglio perché proprio non capisco il tuo punto.


ma certamente sì.
io NON discuto che ci siano cambiamenti rilevanti in atto sulla terra.
quello che discuto è che 1) siano interamente imputabili all'attività umana e 2) all'attività umana del mondo "occidentale", qualunque cosa voglia dire.....

Quindi...l'IPCC non sembra così "impermeabile" alle critiche e alle revisioni se ben fondate. Il mio inciso voleva solo sottolineare questo.

non è impermeabile ma è "silenzioso" riguardo ai suoi errori.
posso capirlo, a nessuno fa piacere esser preso in castagna, però quando dati di questo genere possono condizionare (e di fatto lo fanno) decisioni importanti, devono essere portati quanto prima all'attenzione di tutti.

Per quanto riguarda l'effetto di questa correzione dei dati non é eccessivo in quanto (sempre dal link di Wikipedia):
"The adjustment caused the average temperatures for the continental United States to be reduced about 0.15 °C during the years 2000-2006. Changes in other portions of the record did not exceed 0.03 °C. ; it made no discernible difference to the global mean anomalies."


non sarà eccessivo ma non è ininfluente.

chiedi a movisol.
dal documento ti forniranno certamente l'elenco di questi firmatari.

Scusa, ma in una discussione in cui ti porto il riferimento all'analisi statistica di 928 pubblicazioni scientifiche, tu rispondi che devo chiedere a terzi per sapere se il TUO controriferimento di una lettera firmata é attendibile? Senza sapere neanche chi ha firmato cosa? Non è che mi hai mandato un link che non hai controllato? Per te tutti i siti sono poi comunque attendibili?


sì, il sito in questione mi ha sempre fornito informazioni attendibili e verificabili, non vedo perchè in questo caso dovrebbe essere diverso.

Posso portare anche l'autorevole opinione del mio barista?

se il tuo barista è attendibile, sì.
o vogliamo interdirgli la parola solo perchè è un povero "barista"??

Stiamo facendo quindi solo chiacchere da BAR?

ovvio che sì.
ogni e qualsivoglia argomento trattato da noi è "chiacchera da bar", anche perché i dati VERI non li conosceremo mai.
e non dirmi che non te ne eri ancora accorto.....

O toh... un caffé...

a me corretto sambuca, grazie.

Ahahah
Sei troppo FORTE!!


nemmeno tu te la cavi così male ;-)

rumenta ha detto...

gabriele:

Beh, Rumenta, commovente il tuo impegno a dimostrare l'ideale tranquilla situazione umana

quale ideale tranquilla situazione umana??
quella della Natura amica equa e solidale che tanto amate??
vorrei lasciarvi un paio di settimane in un bosco, senza nulla che non siano i vestiti che indossate, così vedete com'è bbbbbuona la natura ;-)

(sei libero di pensare quello che vuoi tanto non fa nessuna differenza,

lo so benissimo.
ma io almeno ne sono perfettamente consapevole, mentre tu, magari, la pensi diversamente, sì??

quindi continua pure a vivere tranquillo, anche se tu mi esorti ad un rapido suicidio).

ma vedi, figliuolo, io esorto al suicidio chiunque mi parli di "depopolazione".
perchè vi riferite alla razza umana che deve diminuire di numero come se non ne faceste parte.
vuoi essere "virtuoso"??
benissimo, allora fallo con le TUE chiappe e non con quelle degli altri.
pertanto sì, ti invito a suicidarti, Gaia te ne sarà grata.

Posso capirti, hai forse dei figli, e hai comunque tutta la mia pietà,

mio dio, sono commosso..... sniff....

ma quello che speri o affermi, ha attinenza alla reltà pari a zero.

ma certamente, certamente.....
tutto ciò che va contro il tuo "politicamente corretto" ha questa caratteristica peculiare.... salvo poi saltar fuori all'improvviso e morderti le chiappe.
ma scommetto che nemmeno in quel caso lo riconosceresti come reale.....

Come curiosamente avviene anche in politica, certe figure autoproclamatesi competenti, qui(pseudo)scientifiche, ma ampiamente CORROTTE tendono a prevalere in questi tempi facendo leva sul fare SOGNARE un mondo ideale.

perchè tu questo lo ritieni un mondo ideale?? allora in bocca al lupo, ragazzo.
se invece ritieni che sia il MIO mondo ideale beh, tienti strette le tue "conclusioni", che se son tutte come questa ne hai ancora tante di facciate da prendere, in una vita che ti auguro lunghissima e.... come dire..... "interessante"???

Il prezzo da pagare sarà definitivo, temo.

questo è certo.
grazie alle "persone" come te avremo depopolazione, dittature, fame e "scarsità di risorse".
ed io, qualora dovessi sopravvivere, sarò lì pronto a ringraziarvi.
a modo mio, naturalmente...........

gabriele ha detto...

@ rumenta
ah ha ah ! Posso pacificantemente pensare che la paura dell'inevitabile ti ottenebri le facoltà di comprensione, dato che giochi con le parole per uscirne "lindo"... Una precisazione su tutte: io non voglio eliminare proprio nessuno, il fatto che l'umanità non possa ormai più essere sostentata su questo pianeta non dipende da me, non è colpa mia (e neppure tua). E' un semplice dato di fatto.
Da parte mia inoltre, se posso ulteriormente discolparmi, non ho figli e non ho automobili :-)
Ok, ormai è tardi per discutere. Io mi so anche rassegnare, e tu ?

rumenta ha detto...

gabriele:

@ rumenta
ah ha ah ! Posso pacificantemente pensare che la paura dell'inevitabile ti ottenebri le facoltà di comprensione, dato che giochi con le parole per uscirne "lindo"...


io non gioco con le parole.
quel che scrivo è esattamente ciò che intendo dire.

Una precisazione su tutte: io non voglio eliminare proprio nessuno, il fatto che l'umanità non possa ormai più essere sostentata su questo pianeta non dipende da me, non è colpa mia (e neppure tua).

cito:
Perchè il pianeta sarebbe sufficiente al massimo alla metà degli attuali abitanti
con questo non volevi dire che l'umanità dovrebbe ridurre il proprio numero, no no, sono io che, essendo ottenebrato l'ho capita così.

E' un semplice dato di fatto.

ho consistenti dubbi in proposito.

Da parte mia inoltre, se posso ulteriormente discolparmi, non ho figli

mi dispiace per te.

e non ho automobili :-)

bene, almeno sei coerente.

Ok, ormai è tardi per discutere. Io mi so anche rassegnare, e tu ?

no.

gabriele ha detto...

Ah ah ha
scusa rumenta ma la sordità è totale !
"il pianeta sufficiente al massimo alla metà degli abitanti" non è sinonimo di voler far fuori metà umanità... no, troppo tardi, il problema coinvolge (democraticamente) tutti. Per chiarire: senz'acqua i berlusconi di questo mondo camperanno un quarto d'ora in più dei comuni poveri mortali. E basta.

Non dispiacerti poi, un figlio non l'ho voluto per il semplice motivo di non volergli affibbiare troppo meno di quanto ho avuto io.

rumenta ha detto...

gabriele:

Ah ah ha
scusa rumenta ma la sordità è totale !


già, hai proprio ragione.

P.S. continua pure a sghignazzare.
mi fa piacere, perchè è molto più facile far piangere che ridere.....

complotto globale ha detto...

Per me si tratta di un complotto globale, è spiegato benissimo su questo sito http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/10/la-storia-del-potere-in-base-al.html

Sono tutti d’accordo a boicottare la Serpentina di Schietti ( vedi http://domenico-schietti.blogspot.com ) e quindi si tratta di un complotto per cambiare il clima, causare povertà e alimentare l’odio tra i popoli per generare guerre.

Non è difficile da capire, se scoppia una guerra aumentano le richieste di fucili, cannoni, missili, aerei e bombe. I produttori di armi hanno interesse che i popoli litighino fra loro e quindi pagano agenti provocatori.

Se cresce la povertà aumenta il numero dei ladri quindi aumentano le spese per la polizia, i controlli, i sistemi di sicurezza, le prigioni e la giustizia. Chi dovrebbe combattere la malvivenza in realtà ha interesse che ce ne sia sempre di più e quindi paga agenti per creare disordini e crisi economiche.

Se crescono i consumi di energia aumentano gli introiti per i produttori di petrolio, uranio, carbone, che quindi boicottano l’energia pulita pagando agenti appositi che promuovano l’utilizzo del loro prodotto a danno di quello degli altri.

Se vengono costruite grandi opere ci saranno grandi affari per i costruttori edili al punto che ne vorranno sempre di più grandi e inutili pagando agenti perchè pubblicizzino l’utilità di opere costosissime.

I poteri occulti spesso sono aziende che hanno convenienza quando aumentano i problemi e quindi che si sono unite per creare un governo mondiale ombra e una rete di agenti incaricati di creare il caos in tutto il mondo per causare guerra, povertà, cambiamento climatico.