domenica 4 ottobre 2009

Scenari2015, the winner is...

Come sarà il 2015 per i lettori di Informazione Scorretta?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'analisi dei risultati del sondaggio "Scenari 2015", promosso ed analizzato dall'affezionato lettore Corvo tra i commenti a questo articolo, con la partecipazione di buona parte dei lettori scorrettamente informati.

L'interessante analisi completa è disponibile qui.

La parola a Corvo con il report Scenari2015.


Prefazione

Da diverso tempo seguivo Informazione Scorretta. L'ottimo blog del fantomatico Felice Capretta che rumina le notizie che sfuggono ai Mass media tradizionali.

Inizialmente in silenzio, successivamente, stimolato dalla discussione di ottimo livello nei commenti mi sono deciso ad uscire dall'anonimato e iniziare a discutere con la comunitá.

Il tema portante del Blog é la situazione economica, descritta con grande puntualitá e un pizzico di senso dell'umorismo.

Il brillante Felice peró difficilmente si pronuncia sul significato delle notizie spesso inquietanti che sagacemente scova.

Che significano queste notizie?
Cosa ci aspetta nei prossimi anni?

Altri commentatori lo facevano ma mai in maniera estesa.
Di qui il mio invito a scrivere in forma libera degli scenari per il medio termine.


Come sará il 2015?

L'invito é stato raccolto con entusiasmo e numerosi autori hanno postato la loro versione del futuro.

Vorrei ringraziare tutti loro per il prezioso contributo.
Alcuni sono stati postati troppo tardi per potere essere votati.

Sono tutti raccolti nella seconda parte di questo documento.
Se non li conoscete ancora é consigliabile iniziare a leggere da li (presto disponibile, ndFC).

[...]

Tutti i lettori del Blog sono stati invitati a votare per uno o più degli scenari e a stimare l'impatto di alcuni fattore chiave presenti in diversi scenari.



Analisi

La Matrice

Tutti gli scenari pervenuti sono stati organizzati in una matrice a nove settori.
In orizzontale il livello di disgregazione sociale e in verticale quello economico.



(click sull'immagine per ingrandire)


I settori rappresentano 9 condizioni o super scenari.

Wall street: In questo scenario dopo una recessione piú o meno lunga scenario tutto continua piú o meno come prima.

Syriana: I conflitti legati alla spartizione della ricchezza residua diventano piú frequenti e piú gravi. Vengono peró combattutti in guerre di Proxy. I ricchi divengono sempre di meno e sempre piú ricchi. I poveri sempre piú poveri.

WWIII: Come il precendente ma una qualche scintilla fa esplodere la situazione in un conflitto generalizzato.

The Mormons: La crisi economica é talmente grave che si é costretti ad andare a un livello di consumo molto piú basso dell'attuale. La societá si adatta senza collassare. Una societá solidale di risparmio risulta vincente, i conflitti sono bassi.

Middle: La crisi diventa permanente e non vi é ripresa ,ma nemmeno collasso. Il declino sociale é costante ma non traumatico. Le guerre sono presenti ma rimangono circostritte.

Distopia: In una situazione di decrescita progressiva economica l'uso della violenza é divenuto la regola. I più forti impongono le loro ragioni e si prendono tutto, lasciando ai deboli più fortunati (?) la vita.

New Age: l'attuale sistema economico é completamente collassato ma senza che questo abbia causato conflitti. Un nuovo mondo si é creato basato su valori spirituali.

Medio Evo: al completo crash economico é subentrata una situazione di diffusa frammentazione sociale.

Mad Max: è lo scenario più estremo. Una situazione di conflitto perpetuo che é seguito a un crollo verticale del sistema economico.


Parole più usate

La scelta delle parole usate trasversalmente in tutti i testi puó dare indicazioni preziose su cosa ci aspetta.

Nell'immagine che segue si vedono le parole piú frequentemente usate negli scenari. termini piú grandi sono state usati più spesso.



Guerra e Crisi sono in particolare evidenza e indicano i problemi.

Famiglia e casa sembrano indicare il rifugio.

Interessante é la frequenza di parole che indicano temporalitá:ormai, giá, sempre, poi, ora, oggi, fine, quando.

(ndFC: a nostro avviso la parola ormai è di particolare interesse. Ricorre con notevole frequenza e sembra suggerire che il punto di non ritorno è stato raggiunto e superato....)


Il voto

Come dicevo prima i lettori del blog hanno votato ció che ritenevano migliore o piú probabile.
Chiaramente questo voto non ha un carattere di rappresentatività statistica.

D'altro canto i lettori di un blog come Informazione Scorretta si possono considerare come experts matter ovvero più interessati e informati della media.


Singoli eventi

Partiamo dai singoli eventi.

Oltre che a votare sugli scenari ai lettori di “informazione scorretta” é stato chiesto di stimare l'impatto di alcuni indicatori di crisi nel 2015. Ognuno poteva dare più risposte quindi a volte il risultato é più grande del 100%


Catastrofi Naturali



Il lettori del blog informazione scorretta sono di parere diviso sulla rilevanza di catastrofi naturali. Il 40% di loro pensa che esse saranno abbastanza o molto rilevanti nel 2015.

Ben il 24% sceglie una posizione mediana, rivelando una grande incertezza su questo punto.


Pandemie

Alla fine del 2009 la pandemia é un tema sui giornali di tutto il mondo.
Ma il 57 % dei lettori del Blog ritengono che essa sará poco rilevante o insignificante nel 2015.

Questo é il punto che ha avuto il piú alto punteggio di „insignificante“ con il 19%.




Guerra

In tempi di crisi spesso le tensioni sfociano in guerre, interne o esterne. Le posizioni estreme sono nette: il 18% di coloro che hanno votato pensa che esse saranno estremamente rilevanti contro un 4% che le ritiene insignificanti.

Considerando anche le ali si arriva a un quadro piú bilanciato con un 43% di ottimisti contrapposto al 40% dei pessimisti.




Carenza di risorse

Opinione alla pari sulla disponibilità di risorse.
I preoccupati per una carenza di risorse rilevante o grave nel 2015 sono il 48%. mentre il 43% pensa che il problema sará poco o per nulla significativo.




Collasso economico

Una chiara maggioranza del 53% si pronuncia per un collasso economico estremo (33%) o molto rilevante (21%).

E' sull'economia che si ha la maggiore polarizzazione con solo un 4% che sceglie una posizione mediana.




Il Voto sugli scenari

Chi ha vinto alla fine?




Potete vedere sopra i risultati.

Non vi é stato un consenso generalizzato su uno scenario preciso.

4 su 20 scenari hanno ricevuto un identico numero di voti (18)

  • Tao: decrescita
  • Pluto: I guerriglieri
  • Uzzo: new feudalism
  • Claudio: la resistenza

Quindi questi sono i "vincitori“.

A soli 2 click di distanza, a pari merito con 16 voti, troviamo "Capretta: ricostruzione“ e "Fantomas: Depressione“ al secondo posto .

I 3 su 4 scenari con il piú alto numero di voti si trovano nei settori in basso a sinistra della Matrice.

Cosa che indica un pessimismo diffuso dei lettori che polarizza sulle situazioni estreme.




Considerando peró tutti i voti lo scenario consolidato vincente é quello "Medio", descritto sopra con il 28% dei voti.

Lo scenario consolidato piú estremo "Mad Max" é al secondo posto con il 18% della "fiducia".



Terminiamo qui lo stralcio dell'analisi.


Premiazione

i vincitori sono

Tao

Pluto

Uzzo

Claudio

e si aggiudicano sulla carta :-) un invito nella penisola canadese di Corvo oltre ad un invito a pranzo da Pluto (che si autoinviterà a casa sua ma deve confermare se ci sarà) con la sua armata di zombie.

Complimenti caprini!

Il report completo è ora disponibile qui.

Saluti felici

Felice Capretta

88 commenti:

Anonimo ha detto...

Sinceramente mi chiedo a cosa possano servire questi sondaggi...mi sembra che non si sappia più cosa scrivere.Peccato.

Daniele ha detto...

Bel sondaggio davvero.
un OT per indopama:
se decidessi di trasferirmi a Bali, con la famiglia, che dovrei fare?
Esiste ancora la possibilitàdi trasferirsi a vivere li?

corvo ha detto...

A che serve un operazione del genere? Quella che abbiamo formulato insieme é un opinione qualificata.

Un opinione qualificata non é necessariamente piú vera di un altra opinione, é semplicemente basata su una metodologia di qualche tipo. Le opinioni qualificate sono alla base di qualunque decisione strategica: le usano i militari e le multinazionali. Le opinioni qualificate sono sottoposte al giudizio di un gruppo di pari che decide la loro validitá: é ció che abbiamo fatto con il sondaggio.

Descrivere quale é il peggior scenario possibile ci aiuta a definirlo, anzicché lasciarlo in una vaghezza che fa sempre piú paura e ci lascia impotenti. Quelo che il lettore ha adesso a disposizione é la possibilitá di definire una risposta allo scenario che lui ritiene piú plausibile.

Essa puó variare dal non fare assolutamente nulla fino all'acquisto dei tonnellate di cartucce per accogliere amichevolmente gli Zombies di Pluto. Per quello che mi riguarda sono convinto che il prossimo passo sia quello del creare a partire dalle comunità virtuali gruppi locali fisici. Cercarsi e trovarsi per non essere soli di fronte a una situazione che é troppo grande per potere esserre gestita da chiunque in solitario.



PS

I 4 vincitori mi possono contattare a brothercorvo@googlemail.com per le modalitá di riscossione. ;-)

Anonimo ha detto...

@anonimo 4.28

tu invece ne hai a mazzi di argomentazioni interessanti da esporci.

si, come no...

Anonimo ha detto...

No non è ho...per questo leggo blog come questo e non ne apro uno.

Anonimo 4.28

Anonimo ha detto...

be', ovvio, se uno non ha cervello non ha nemmeno argomentazioni proprie.
che tristezza!

Anonimo ha detto...

A questo punto si potrebbe ripetere lo stesso esperimento tra 3 mesi per vedere il trend.
Comunque complimenti all'analisi del corvo, anche se a mio parere la matrice dovrebbe essere di natura tridimensionale.
Lo scenario Mad Max è quello in cui sono stato catalogato.

Saluti

Anonimo ha detto...

@corvo
Bella idea e ottimo lavoro
peccato non avere anche un giudizio "popolare" sugli scenari!!
Non c'è modo??

saluti anonimi

an pluto's zombies

Clarius ha detto...

In Media Virtus!
:D

Anonimo ha detto...

Perchè non avrei cervello?
Cosa ti da il diritto di offendere?
Hai ragione fai proprio tristezza...e un po' di pena.

Anonimo ha detto...

grazie a Corvo e a Capretta per il loro lavoro.

RTridens.

Anonimo ha detto...

@daniele
per poter rimanere qui ti serve un visto che puo' essere di vari tipi e sono facili da ottenere.
ce n'e' pero' uno (quello che ho io) che ti permette di lavorare e devi rinnovare una sola volta all'anno mentre gli altri ogni mese.
per averlo occorre lavorare per un'azienda di qualsiasi tipo, anche una nuova di tua proprieta' che puoi aprire qui.

in pratica esiste solo il problema del visto e questo al momento poiche' la situazione e' ancora tranquilla, piu' avanti quando le cose si faranno piu' pesanti sara' da vedere, in ogni caso da qui non ti butta fuori nessuno.

per avere maggiori informazioni ti do l'indirizzo di un'agenzia vicinissima a casa mia esperta nei visti cosi' da contattarla direttamente.

kreatifbali@yahoo.com

se vuoi contattarmi su skype il mio nick ce l'hanno sia felice che franco.

spero a presto.
indopama

Pluto ha detto...

Analisi fantastica! davero complimenti, un lavoro che non si poteva fare meglio! Interessantissimo dal punto di vista sociologico.
Ma che programma hai usato per l'analisi delle parole più utilizzate?

@ Anonimo 4.28:
Magari tu non ne vedi i risvolti "scientifici" e pratici. Ma sono altissimi.

Anonimo ha detto...

Trovo questo sondaggio veramente poco significativo e privo di fondamenti...

kilkenny1975 ha detto...

@corvo

eh eh eh eh
Grazie per l'invito nella penisola canadese, sono però un pò contrario per la caccia in generale ( a meno di estrema necessità ).
Da quello che ho capito sei un sociologo o comunque qualcuno molto interessato nell'analizzare i comportamenti di piccoli o grandi gruppi di persone.
Complimenti per il sondaggio e per aver spronato il pubblico di Felice ( compreso me ).
Anche per me è stato divertente osservare le idee degl' altri ed è stato molto significativo confrontarmi con le mie di idee.

Anche se non mi vedrai molto scrivere sul blog, come te cerco ogni volta di leggere sia le notizie che tutti i commenti dei lettori.

Un caloroso saluto

Claudio ( la resistenza )

Anonimo ha detto...

@ anonimo 4.28
questo è un blog dove vengono riproposte argomentazioni tratte da altri siti "forse pi seri"...
e le discussioni finiscono immancabilmente su binari offensivi....
pier

J ha detto...

complimenti anche da parte mia a Corvo per la professionalità con cui è stata gestita tutta l'operazione.
Io sono stato troppo pigro e troppo incapace per dare un mio contributo anche se l'invito nella penisola canadese era molto allettante.

Un suggerimento per un possibile seguito:
come mi preparo oggi per il mio scenario al 2015? Ad esempio, se sono un impiegato e penso che tra qualche anno ci saranno gli zombi per strada, domani vado in ufficio o me ne sto a casa a scavare le trincee?

edo ha detto...

Gli zombi già ci sono...conessi alla tv...

lopi ha detto...

Ottimo sondaggio :)

Non ho fatto in tempo a votare, ma concordo con un futuro incerto (pandemie e guerre).

Oggi sul sito dell'ansa è comparsa questa notizia :

(ANSA) - ROMA, 4 OTT - L'Onu lancia l'allarme per l'unione fatale tra il virus dell'influenza A e quello, altamente patogeno, dell'aviaria. ''La nostra preoccupazione - ha avvertito David Nabarro, coordinatore Onu per l'influenza - e' che i due virus si uniscano. La possibilita' c'e' e dobbiamo lavorare per essere certi di essere preparati a questa eventualita'''.Inoltre in questo caso i costi potrebbero essere di molti miliardi di dollari.


Quanto scomettiamo che i due virus in un futuro non troppo distante, troveranno il modo di unirsi? L'alta mortalità dell'aviaria unita all'alto contagio della suina, potrebbe veramente innescare una pandemia devastante (e fruttare miliardi di dollari).
Che il tutto provenga da menti malate dell'Eugenetica?
Se già con la suina i governi di tutto il mondo sono pronti con leggi marziali e vaccinazioni di massa, con la nascita del super virus cosa potranno mai fare?

... la vedo buia...

rumenta ha detto...

lopi:

Quanto scomettiamo che i due virus in un futuro non troppo distante, troveranno il modo di unirsi?

non so quanto possa esserci di confermato, ma QUI c'è un articolo interessante sull'argomento "unione".

come sempre, siamo in ottime mani....

corvo ha detto...

@tutti

grazie dei complimenti



@alcuni

vi ringrazio delle critiche, se poi le formulate in maniera costruttiva posso trarne maggiore giovamento.



@pluto

Ma che programma hai usato per l'analisi delle parole più utilizzate?

Si chiama manyeyes e lo abbiamo scritto n... ahem lo puoi trovare su: http://manyeyes.alphaworks.ibm.com/manyeyes/



@Claudio/ kilkenny1975

Da quello che ho capito sei un sociologo o comunque qualcuno molto interessato nell'analizzare i comportamenti di piccoli o grandi gruppi di persone.

Di professione analizzo i sistemi complessi, ne modello i processi e cerco di trovare soluzioni che funzionano (per esempio in un computer, ma non solo).

@lopi

Un suggerimento per un possibile seguito: come mi preparo oggi per il mio scenario al 2015?

credo sia un idea interessante, che si potrá portare avanti se Felice la appoggia (é lui il padrone di casa qui).

uzzo ha detto...

bellissimo lavoro!
con correte griglie interpretative e ben disegnato! complimenti! (sono un (ex)sociologo)

mi pare interessante l'idea, ne avevo già parlato, di portare fuori questa indagine al giudizio popolare come suggerisce anche uno zombie

si potrebbe ripetere l'esperimento? possiamo eventualmente pubblicizare gli eventuali link su altri siti o mezzi.

posso usare i risultati (con citazioni naturalmente)? ho in mente un progetto didattico da quando abbiamo iniziato...

un ringraziamento a tutti

anche io sono convinto che il prossimo passo sia quello del creare a partire dalle comunità virtuali gruppi locali fisici. Cercarsi
Trovarsi

Professuzzo ha detto...

con corrette (corretto) griglie interpretative e ben disegnato

uzzo

Daniele ha detto...

@indopama
mandamelo pure a questo indirizzo email: dellazzo@hotmail.it
Da questo poi ti inoltrerò il mio vero indirizzo, quello con nome e congome per intenderci
:-)
Se hai volgia di rispondermi ho un mare di domande da farti, ma veramente tante
Grazie per la tua considerazione

Scusa Felice se sfruto il blog per una cosa personale

Anonimo ha detto...

nel 2008 la cina ha consumato nell'industria solo il 3.83% in piu di elettricita' rispetto all'anno precedente, dato lontano da quelli dichiarati della loro crescita economica, faranno funzionare i macchinari a pedali.

"The slowing demand was mainly contributed by the industrial sector, according to CEC data. About 3.43 trillion kilowatt-hours of electricity was used by the industry last year, up 3.83 percent from a year earlier, slower than the overall social power consumption growth rate for the first time."

http://news.xinhuanet.com/english/2009-02/05/content_10764754.htm

Anonimo ha detto...

qui invece siamo a maggio 2009 dove il consumo e' calato del 5-7%.

il titolo e':
il consumo di energia elettrica in cina non supporta le statistiche ufficiali sulla crescita economica.

ancora fanno funzionare i macchinari a pedali...

e la cina e' forse il paese al momento messo meglio.

http://www.chinastakes.com/2009/6/again-chinas-electric-consumption-does-not-support-official-growth-statistics.html

Anonimo ha detto...

aggiornamento sulal cina:

le esportazioni sono ancora in calo e il surplus di produzione sta incrementando in maniera seria. il governo ha ordinato di inibire gli eccessi nelle infrastrutture e nella produzione di energia.

e pensare che il piano di stimolo cinese era appunto in questi settori...

"exports are still declining, and production surpluses due to the economic stimulus have become increasingly serious. The State Council has ordered all ministries and local governments to inhibit excess capacity and redundant construction in infrastructure and the new energy industry."

http://www.chinastakes.com/2009/9/government-orders-crackdown-on-overcapacity.html

Felice Capretta ha detto...

@lopi, rumente

interessante l'articolo. sto ruminando un post a riguardo

@lopi, corvo

Approvo, approvo, tra poco avremo strumenti piu' funzionali tra l'altro

@daniele

Va bene così. Nel caso verro' a trovarVI a bali ;-)

Saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

sempre dal link di sopra:

lo stop e' stato dato alle seguenti industrie:
- acciao
- cemento
- vetro
- carbone e chimico
- Polysilicon (dovrebbe essere quello dei pannelli solari)
- eolico
- alluminio
- bacini (idroelettrico?)

in pratica sono in surplus di tutto il che vuole dire che sono almeno a zero crescita economica ma piu' probabilmente, guardando il consumo di energia elettrica, in recessione.

Anonimo ha detto...

poi la buona notizia:

il mese di agosto ha fatto segnare un +8.22% rispetto all'anno scorso anche se il periodo gennaio-agosto 2009 ha fatto registrare solo un + 0.36% rispetto all'anno scorso. siccome la popolazione e' aumentata e avranno aggiunto un qualche condizionatore in piu' e siccome stanno producendo cose che non riescono a vendere mi sa che sono ancora in recessione. in ogni caso se il dato e' vero rimane una piccola speranza che la loro economia sia in parte ripartita, almeno ad agosto.

"CHINA - In August 2009, China's overall social power consumption reached 346.22 billion kilowatt-hours (kWh), an increase of 8.22 percent year over year, according to the monthly report published by the China Electricity Council on September 14. From January through August 2009, China's overall social power consumption reached 2.34 trillion kWh, an increase of 0.36 percent compared to the same period of previous year:"

http://www.portengineering.info/200909191033/asia/far-east/chinas-power-consumption-increases-822-percent-in-august-2009.html

Anonimo ha detto...

e in italia?
-7.3% rispetto all'anno scorso nei primi 8 mesi dell'anno 2009. recessione.

http://www.terna.it/LinkClick.aspx?fileticket=jl%2By9nlGT1o%3D&tabid=901&mid=154

Anonimo ha detto...

Signor Corvo,
da sempre guardo con diffidenza alle persone che si mostrano troppo sicure e lei questa impressione la da.
Una cosa mi chiedo, come possa lei definire "opinione qualificata" il risultato di un sondaggio che possiede rigore scientifico solo nell'elaborazione dei dati, ma non nella loro raccolta.
Mi spiego meglio: la sua rigorosa metodologia di elaborazione dei dati (non ho motivo di pensare il contrario) è stata applicata a un campione che non ha alcun valore statistico. Si tratta di un campione di scenari assolutamente non esaustivo, raccolto nell'ambito di un solo gruppo che non è rappresentativo di nulla.
Infatti gli scenari, pur essendo numerosi e divertenti, non coprono tutta la casistica esistente, si sovrappongono, creano maggiori o minori suggestioni a seconda del talento letterario di chi li ha scritti e provengono da soggetti presumibilmente privi di competenze.
Inoltre la quantità degli scenari, la loro caoticità, la loro lunghezza, il loro essere collegabili a un personaggio e il fatto che siano stati presentati in tempi diversi, induce a presupporre che i voti (per altro pochi: 4 vincitori!) siano stati attribuiti senza un'attenta valutazione di tutte le possibilità.
Niente più che un gioco.
Niente di meno scientifico.

Anonimo ha detto...

from Markus:
@corvo
vorrei accreditarmi l'analisi 2015 versione 1.1, in quanto scritta da me (anche se non firmata).
@anonimo 13.24
il fatto stesso che non era stata preannunciata l'analisi successiva da parte di corvo sulle storie che molti dei partecipanti al blog hanno postato, rende - a mio parere - il campione analizzato altamente affidabile e scevro da pregiudizi di parte. Ognuno di noi credo che abbia scritto a ruota libera senza pensare alle conseguenze di giudizio e analisi successiva. A questo punto sarebbe interessante vedere riscritte dagli stessi partecipanti analisi accurate di scenario con il presupposto che queste verranno analizzate secondo la metodologia di corvo. Il successivo punteggio sovrapposto a quello precedente può essere analizzato matematicamente (retta congiungente i due baricentri), creando una direttrice tra l'opinione libera (la prima) e quella pregiudicata (la seconda).
Si potrebbe quindi affermare che il punto mediano tra i due baricentri rappresenta l'equilibrio tra le due rappresentazioni e quindi quella maggiormente qualificata scientificamente a rappresentare lo scenario 2015. Inoltre vorrei dire all'anonimo 13.24 che è quantomento supponente affermare che i vari scenari descritti provengano da persone "presumibilmente prive di competenze". Perchè non scrive il suo e vediamo dove meglio si colloca nella matrice del corvo?

Markus

ercole28 ha detto...

@tutti

va dato atto a Corvo di aver stimolato, tra l'altro con i suoi metodi ultra-professionali, tutti noi del blog ad elevarci un pò + sù di quello che stava diventando il livello medio .... di alcune discussioni...
e mi riferisco al tempo perso a parlar male tra anonimi, etc. etc.

E' stato un esercizio, magari niente + di un gioco, ma ci ha lasciato qualcosa, e ben vengano queste idee...
molto meglio delle critiche fini a sé stesse..

saluti
ercole28

Anonimo ha detto...

ecco cosa succedeva nel '29

http://www.youtube.com/watch?v=1kqT5DjCUNg

Anonimo ha detto...

@ercole,
dici bene: un esercizio... molto ben fatto.
Ma non un'opinione qualificata!
C'è una bella differenza, non si tratta di critiche fini a sè stesse.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.

@ corvo
, come sai, io non ho votato.

apprezzo il lavoro che tu e felice avete fatto.
lascia stare le critiche che qualcuno fa.
tipo anonimo ore 13.24, dove tutto deve essere con rigore scintifico.
infatti è sempre facile criticare; anche se non condivido , rispetto ogni cosa.


come hai potuto analizzare, ogniuno vede il futuro in maniera persanale.
diciamo , in verità, che i potenziali ci sono tutti, ma il futuro è fatto da due fattori:
uno è l' aspetto della ns terra nel suo aspetto , e in realzione alla ns galassia, la quale porta avanti il suo ciclo imposto.

l' altro aspetto dipende da noi umanità.
abbiamo il potere di decidere cosa trovare.
è logico, che allo stato attuale delle cose, le scelte fatte parlano
da sole su cosa troveremo.
in ogni caso, complimenti per l'idea e per il lavoro svolto.

....@daniele

non vorrai andare a bali?
un abbraccio
franco

Anonimo ha detto...

anch'io non parlerei di opinione qualificata, però non mi stupirei di trovare il lavoro di Corvo in qualche libro di sociologia del 2020...

manca poi il profilo del voto.
uomo, donna, dipendente, autonomo, pensionato, età... area politica

e poi sarebbe interessante sapere la percentuale dei visitatori del blog che hanno votato.

Fantomas

Goodlights ha detto...

@corvo

complimenti!
è stato interessantissimo vedere il futuro da tanti punti di vista differenti.

non badare a chi giudica negativamente il tuo operato, hai fatto davvero un ottimo lavoro!

grazie.

Goodlights

Pluto ha detto...

Sapete che cosa mi ha stupito davvero? Che nessuno scenario, dico nessuno, proponga uno scenario con interventi esterni divini.
Non che io pensi che essi ci saranno, ma è strano che nessuno li prenda in considerazione.
Nemmeno scenari con visitatori extraterrestri che alla fine si palesano e ci salvano il fondoschiena dagli zombies.
Anche questo ha, dal punto di vista sociologico, una valenza.
Come dire... ci sentiamo soli e abbandonati.

Anonimo ha detto...

magari è interessante, riguardo i bond sequestrati a chiasso:

www.corriere.it/esteri/09_ottobre_04/ministro_giapponese_morto_adc67b08-b0c7-11de-b562-00144f02aabc_print.html

fiore

Anonimo ha detto...

Daniele sei un incosciente!

Quello di Indopama non è un modello replicabile.
Non è un format che compri all'agenzia viaggi.
A lui pare stia andando bene.
Ma lui è lui. E poi bisogna vedere se durerà. Comunque ha forti motivazioni.
Là ha moglie e figli indonesiani che lo legano a quella terra e gli facilitano l'integrazione.
Il lavoro magari lo troveresti... ma il resto?
La vita non è mica un ballo in maschera.
Oltretutto non sei solo. Non sei libero di fare la fine di Gauguin o Rimbaud.
Come pensi di entrare in sintonia con quel paese? Sei davvero convinto che ti possano capire? E tu pensi di poterli capire?
Cosa fai metti i tuoi figli in una scuola indonesiana? Il catechismo glielo fai fare al tempio Induista? Come attività sportiva: l'arco zen?
Se vorrai socializzare con il vicinato, tua moglie dovrà imparare a cucinare il babi guiling! Pensa che belle seratine!
Per non parlare degli svaghi: cinema, concerti e teatro... i tuoi figli ti saranno grati.

Dai non essere ingenuo.
Se proprio devi espatriare, scegli un paese più vicino culturalmente.

Felice Capretta ha detto...

@ fantomas

Non è propriamente una cosa immediata, perchè i dati (pochi) che ho sulle visite sono su base giornaliera, mentre questo è un dato aggregato per l’intera durata della campagna.
Poi non è semplice dire quanti sono effettivamente gli “utenti di informazione scorretta”: c’e’ uno zoccolo duro che passa tutti i giorni a trovarci (ehilà! buongiorno!) e pesa circa la metà degli utenti unici giornalieri.
Dello zoccolo duro di lettori, solo alcune schegge commentano.
Possiamo dire che di questi ha votato una buona parte, m irbadisco che i dati non sono “incrociabili” con facilità :- )

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

Interessantissima osservazione quella di Pluto.
L'intervento degli dei non è previsto da nesssuno.
Ecco questi, sono i risultati di cento anni di materialismo!
Eppure gli dei, esasperati dalla stupidità degli uomini, animati da una divina incazzatura che con il fuoco ripuliscono il mondo intero a me sembra uno scenario più che plausibile.

Felice Capretta ha detto...

@ fiore

Avevo letto e naturalemtne mi sono precipitato subito a controllare quale fosse il nome del ministro delle finanze giapponese che secondo alcuni era parente di uno dei due giapponesi del primo sequestro. Non è lui ma il ministro precedente. E tra l’altro con il nuovo governo non è più in carica. A meno che non volesse fare dichiarazioni un po’ strane...

Felice

Anonimo ha detto...

ancora sui bond sequestrati a Chiasso.
non potrebbe trattarsi di una cosa di questo tipo?

http://www.youtube.com/watch?v=g_-mzKe8l-4

Anonimo ha detto...

Grazie Felice, come sempre puntuale.
:-)
fiore

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.

@ anonimo 5 ottobre 2009 1.18

@ daniele

perchè daniele sarebbe un incoscente?

non penso propio.
perchè la vita di bali non sarebbe all' altezza di daniele?

la vita è vita dappertutto, tutto è vita, la stessa energia che tiene in vita noi, è la stessa che c'è a bali.
cosa troviamo di diverso è la ns consapevolezza , che determina il ns ambiente esterno.

@ pluto

non ci saranno dei che verranno a salvare l' umanità; inquanto non vedono nessuno da salvare.
un dio, non trova difetti o errori, ma vede solo uno stato di essere.

l' unico interesse che ha , qualche gruppo di esseri che vivono su altre galassie, non è rivolto all' umanità, ma solamente al pianeta terra.

per i resto, abbiamo tutto per poter cambiare e migliorare la ns vita, quale esperienza.
è semplice.
basta dare senza aspettare niente in cambio.
amare ogni cosa, amare tutti, per il semplice fatto che esistano.

esssere sempre la verità.

offrire sempre una possibilità, senza limitare e senza condizionare.

avere la forza e il coraggio di essere sempre se stessi.

con affetto
franco

Domenico Liguria ha detto...

Buongiorno
.........vi era uno scenario che prevedeva un intervento Divino; quello postato da S.Claro che, ovviamente, non è stato preso in considerazione proprio perchè tale.
Si parlava di conversione degli ebrei a Cristo e, di una società basata e regolata sui Dieci Comandamenti...................
Continuate pure a giocare alla PlayStation............
Gentili Saluti
Domenico

corvo ha detto...

@critici vari
Questa risposta non intende scatenare una polemica ma solo chiarire la mia comprensione di alcuni concetti.

Nella storia della sociologia una svolta fondamentale fu compiuta dalla scuola di Chicago la quale applicó i metodi etnologici a questa scienza.

Questo avveniva circa 100 anni fa.

In parole piú semplici: andare per strada (o in una giungla) a chiedere a un gruppo specifico cosa ne pensa di un certo argomento é un metodo di indagine largamente usato.

Sulla differenza fra "campione statistico" e "subject matter Expert" abbiamo giá discusso.
Un gruppo di 100 CEO o di 50 premi Nobel o 30 avanzi di galera rientra nella seconda categoria se interrogati sul loro argomento di competenza.
Il gruppo qui in questione é "Interessati a fonti aggiuntive/alternative di notizie economiche/sociali".


Ma alla fine quello che conta é lo scopo di questo documento. Che non é quello di volere fare una profezia bensí tracciare un range probabilistico (la matrice) e inserirvi degli scenari.

una visualizzazione del genere migliora quella che in gergo chiamiamo la "bounded rationality". Ovvero il fatto che la nostra capacitá di prendere decisioni é limitata dalla scarsa qualitá sistemica delle informazioni esistenti.
Per "qualitá sistemica" intendo che anzicché commentare i singoli eventi tipo "il dollaro ha perso il 3%" li inseriamo in un comportamento (behaviour) e in una struttura.
Fin qui la discussione su quanto fatto fino ad ora.

Avendo ricevuto la benedizione di Felice, Il passo successivo che vorrei fare insieme a voi é:
Che facciamo?

Data la nostra preferenza per uno scenario futuro X, quale sono i "requisiti" o problemi (Requirements) che esso ci presenta e quale sono le possibili "risposte" (Features)?

Lo scopo dichiarato non é tanto astrattamente academico, quanto drammaticamente "umano". Siamo tutti coinvolti nel futuro, quale che sia: cosa possiamo fare?
Se vi sará interesse alla cosa prepareró una serie di strumenti che possiamo usare per lavorare insieme.

Pluto ha detto...

@ Domenico:
Lo scenario a cui fai riferimento di S.Claro non è specificatamente uno scenario in cui il risultato sia decretato da interventi divini, ma è uno scenario in cui gli uomini, rifacendosi alle leggi religiose trovano la giusta via. Sono due cose diverse, al punto che anche il trovare la via sostenibile nei dettami religisi non significa implicitamente l'esistenza di Dio.
Torniamo a giocare con la PS2...

@Franco:
Non è importante nella mia affermazione se ci sarà o meno un intervento divino, ma perchè nessuno lo cita.
Poi sulla possibilità di un intervento divino si potrebbe discutere, ma sono tanti i parametri. Vi sono molte posizioni rispetto alla divinità: vanno da chi la nega in assoluto a chi le crede molte, da chi amanti dell'uomo a chi le odia...

Anonimo ha detto...

Io temo che, visti i risultati, saranno i Cristiani a convertirsi all'ebraismo.
Ma invano perchè i rabbini, per niente propensi ad accogliere chi li ha presi a calci in culo per duemila anni, rifiuteranno le conversioni.

Yankele

corvo ha detto...

@pluto
lo scenario deux ex machina proponeva proprio questo.
Non é stato inserito nella votazione in quanto arrivato troppo tardi

Anonimo ha detto...

@Domenico

Ma proprio tutti e Dieci?
Non si può aggiornare la lista?

Pluto ha detto...

@ Yankele:
L'ebraismo non prevede la conversione ma solo la trasmissione ereditaria per via materna dell'esere Ebrei

P.S. guarda il caso.. la parola di verifica è sionsh.. hehehe

Anonimo ha detto...

Pluto,
ti sbagli di grosso
la conversione alla religione ebraica è possibilissima, anche se non molto frequente, nè da i rabbini auspicata.
chiedi a un rabbino

Yankele

Anonimo ha detto...

@corvo
ahi ahi ahi
scenario escluso per ritardo nella consegna?!
e se fosse proprio quello ad avverarsi?
corvo, dai, c'è qualcosa che non funziona
ammettilo

Anonimo ha detto...

@solito aninimo

l'unica cosa che qui non va sei Tu!

Felice Capretta ha detto...

@ pluto

la migliore su "chi è ebreo" secondo me è

"ebreo è chi ha nipoti ebrei"

:-)

felice

Pluto ha detto...

@ Yankele:
essere Ebrei è una questione genetica. Se hai la madre ebrea sei ebreo indipendentemente dalla religione che pratichi e sei un eletto. Anche se si viene accettati TRA gli Ebrei convertendosi non si potrà mai essere tali.
Si è solo una specie di accoliti.
Poi, l'Ebraismo, mancando una figura di riferimento centrale e universale, ha molte correnti e posizioni.

Anonimo ha detto...

Pluto dice cosa molto saggia.

Non tutti hanno la fortuna di essere credenti e praticanti.
Se i più, per comodità, si dichiarano credenti, ma non preaticanti, sta emergendo una nuova figura: quella del praticante non credente.
Più diffusa di quanto si possa credere.
Io appartengo a questa categoria, per esempio.

Anonimo ha detto...

praticante non credente...

nel senso che si paticano i valori cristiani senza credere nella chiesa?

Goodlights ha detto...

ops! non mi son firmata, ma la domanda è mia!

Goodlights

Anonimo ha detto...

quindi mi dai ragione: la conversione è possibile
ne sono certo perchè ho un amico che carezza questa idea

Anonimo ha detto...

No Goodlights,
quelli sono i credenti non praticanti!
non mi sono spiegato bene:
accettare rito, valori e funzione della tradizione cristiana non implica necessariamente di dover credere in Dio. Quello è solo un insignificante dettaglio.
è semplice:
vai a messa ma non ci credi!
ti sembra così inconcepibile la figura di un papa che non crede?
chissà quanti ce ne sono stati

Goodlights ha detto...

no, no, chiedevo solo perchè non ero certa di aver ben capito cosa intendessi, tutto qui.

ora mi è chiaro...

grazie per la delucidazione.

Goodlights

Pluto ha detto...

@ Anonimo:
la differenza è sottile. puoi abbracciare la religione ebraica ma non diventare Ebreo.
Non farai parte del popolo eletto.
Non funziona come il Cristianesimo che è per scelta: decidi di convertirti e sei Cristiano. Nell'Ebraismo si parla di "elezione" e non ti puoi eleggere da solo. Puoi accompagnare gli Eletti.. hai presente quella parabola del cane che se cadono le briciole dal tavolo imbandito anche lui potrà mangiare al banchetto? ecco.. una cosa simile!

Anonimo ha detto...

Goodlights,
l'adesione a una identità culturale

cosa importa se poi ci credi o meno in Dio?

lo sai che fra gli Ebrei c'è uno dei tassi più alti di ateismo?

è quello di cui stiamo parlando

Anonimo ha detto...

Mastro Corvo,
anche da parte mia (un altro sociologo, eh eh...) i complimenti per il lavoro ben fatto.

L'analisi dei dati conferma le tendenze di opinione che i lettori più assidui del blog già potevano leggere tra righe dei molti commenti.

Ciò che maggiormante mi è piaciuto è il fatto che l'analisi degli scenari evidenzi una dimensione cognitiva spesso trascurata dagli "opinionisti" economici, cioè la complessità dei fenomeni sociali, che non sono riducibili alla mera sfera economica...

@ Pluto: guarda che il mio scenario efettivamente prevede un intervento da parte di entità sovra-naturali....

Ho visto che sono stato posto a guida dello scenario "New Age"...
ma se qualcuno crede che tale scenario preveda il subitaneo avvento dei biblici fiumi di latte e miele, ricordo che ogni parto richiede un travaglio. In tal caso il travaglio consiste nel crollo delle strutture sociali esistenti e in questo mi trovo d'accordo con i sostenitori degli scenari posti nei quadranti sud-est della mappa.

Infine, Corvo, trovo molto buona l'idea di dare un seguito al sondaggio, in modo che non resti un mero esercizio narrativo.
Io propongo di prendere in considerazione queste due domande:
a) cosa stai facendo per prepararti
al futuro?
b) cosa dovremmo fare per prepararci agli scenari previsti?

Donato Cavallo

Anonimo ha detto...

Pluto,
immagino anch'io che un convertito (un pervertito, direbbe Domenico) di nome Salvatore Dalla Chiesa non abbia la stessa credibilità di un Moshe Cohen figlio di madre ebrea. Questo è evidente.
Ma la conversione è un'istituzione da sempre possibile.
Mi risulta che la stessa Rut sia un esempio di convertita. I convertiti ci sono sempre stati, credo addirittura dei rabbini.
Il fatto che il proselitismo non costituisca un elemento portante della religione ebraica è un altro discorso.

Yankele

Anonimo ha detto...

l'intervento divino:
http://www.edicolaweb.net/edic184a.htm

Pluto ha detto...

@ Yankele:
Se parli di Ebraismo non parli di una religione come il Cattolicesimo che ha una struttura gerarchica unica.
Esistono varie correnti, due per tutte: Ortodossi e Reform.
Per gli Ortodossi o hai madre ebrea o ciccia.
I reform sono più aperti e acconsentono l'accolitismo. Difficilmente.
Ma ripeto: anche per i Reform puoi convertirti ma non diventare Ebreo.
Vediamo.. puoi come dirlo diversamente... puoi diventare credente nella religione ebraica ma non puoi diventare Ebreo. Se יהוה ti avesse voluto tra gli eletti avresti avuto madre ebrea. Se non lo ha fatto affari tuoi, non ne sei degno.
E' col Cristianesimo che si è introdotto il concetto di salvezza attraverso la fede, concetto inesistente presso gli Ebrei.

Come dire.. un Italiano può imparare a parlare Swahili, cacciare con la lancia e vivere come uno del Kenia, ma rimarrà bianco e Italiano. Genetica non modificabile da scelte personali.

In effetti gli Ebrei sono per antonomasia razzisti, cioè credono nella superiorità della loro razza, quella eletta. Loro sono gli eletti e quelli di razza diversa no.

Anonimo ha detto...

Pluto,
pensi che i rabbini Ortodossi ritengano Rut una semi-ebrea?

Yankele

Anonimo ha detto...

Pluto,
la verità sai qual'è?
Che l'Ebraismo è un sistema così poliedrico e in perenne evoluzione che è vero tutto e il contrario di tutto.
Trova due ebrei daccordo su una cosa!

Pluto ha detto...

@ Yankele:
Approfondirò la questione. Non so darti una risposta sul tema di Rut, scusa.

Ma per certo l'essere Ebrei non significa far parte di una religione.
Questo è un concetto Cristiano che non puoi applicare all'Ebraismo.
Essere Ebrei significa far parte di un popolo (come dire essere Italiani) che ha con Dio un rapporto privilegiato, dal quale discende una serie di pratiche e credenze religiose.
Puoi applicarle, condividerle farle tue ma non farai per questo parte di quel popolo. Sarai un ospite di quel popolo.
E di più: se hai madre ebrea ma non credi in Dio,o non pratichi l'Ebraismo, o pratichi l'Islamismo, o profani le sinagoghe tutti i sabati sei comunque Ebreo. Non è una tua scelta.
Che tu sia stato circonciso o meno, ciò non toglie l'essere Ebreo. E' scritto nel DNA mitocondriale e basta.

Un conto è l'adesione alla religione e cultura Ebraica, altro conto è fare parte del popolo eletto.

Pluto ha detto...

@ Anonimo 3.49:

Verissimo. Ho menzionato due correnti principali Ortodossi e Reform: sull'adesione alla religione degli Ebrei hanno posizioni differenti. Poi pensa alle sottocorrenti!

Anonimo ha detto...

siamo daccordo
credo non ci sia nemmeno bisogno di approfondire
perchè la questione (spinosissima) è destinata a rimanere irrisolta

Yankele

corvo ha detto...

Sto lavorando alla struttura di "2015: next steps". Per capire in che maniera organizzare il lavoro vorrei chiedere se qualcuno vuole prendere un ruolo piú attivo.

Servirebbero nove "Leaders" che coordinino il lavoro sui nove quadranti. Se ne troviamo di meno ci concentreremo solo su alcuni.
I primi candidati che mi vengono in mente sono naturalmente gli autori degli scenari.

I nove dovrebbero essere pronti a investire un poco di tempo nel capire il sistema e coordinare il settore.

Se vi interessa scrivete a:
brothercorvo@googlemail.com

La regola é:
"first to come, first to serve".
Chi scrive e si candida per un settore libero, promettendo di investirci il tempo necessario é automaticamente assunto come responsabilile.
meglio mettere 3 settori in ordine di preferenza.

Domenico Liguria ha detto...

Buongiorno
@Pluto: e da che cosa poteva essere stimolato quello che ha descritto S.Claro, se non da un intervento Divino ?
da Fabio Fazio? da Emilio Fede?
Non ci sentiamo soli e abbandonati, vi siete abbandonati e isolati da soli, vivendo in modo materialista, conformista ed edonista, dove l'egoismo la fa da padrone.
Dio ci ha dato i Dieci Comandamenti ed il libero arbitrio, che viene spesso confuso con, l'anarchico, faccio quello che voglio.................
Saluti
Domenico

Pluto ha detto...

@ Yankele:
Concordo.
E' una questione interessantissima ma discuterne sarebbe inutile. Rabbini più esperti di noi in materia è secoli che ne discutono.

Mario ha detto...

@domenico
"Dio ci ha dato i Dieci Comandamenti ed il libero arbitrio, che viene spesso confuso con, l'anarchico, faccio quello che voglio"

Se non fossi ateo potrei concordare, anche se ci tengo a precisare per dovere d'informazione che l'anarchia non è come si crede il fare quello che si vuole (per quello c'è la Casa delle Libertà), è invece una presa di coscienza e consapevolezza dell'importanza delle regole per la civile, convivenza, tanto che la loro importanza è così fortemente sentitita da rendere inutile un'autorità che deve imporre/far rispettare queste stesse regole.

Ovviamente è utopia perchè purtroppo l'uomo è l'essere vivente più autolesionista, e se è italiano lo è pure di più!

Felice Capretta ha detto...

corvo et alii

avete la mia benedizione caprina, certo, ma se aspettate qualche settimana a strutturarvi dovremmo avere a disposizione dei tool adeguati (tipo wiki, forum, area upload/download e molto altro...).

raccogliete pure le idee ma aspettate a passare alla fase operativa.

o meglio: vi propongo di attendere, poi se volete proseguire proseguite pure :-)

saluti felici

felice

corvo ha detto...

@felice
daccordo.
Stiamo stabiliamo solo la struttura e metodologia del gruppo di lavoro e aspettiamo il nuovo sito per partire.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti e ben trovati, ho letto che il buon pluto chiedeva uno scenario con interventi divini o extraterrestri...non si tratta proprio di questo in realtà, ma ci si avvicina. Ero indeciso se postare o meno quello che, probabilmente(perchè è una bozza da migliorare), sarà il prologo a un raccontino di fantascienza che sto scrivendo per un concorso "tra amici", solo che non è ambientato nel 2015 ma un po più in là!
Spero sia di vostro gradimento anche se lo invio in differita!

(...Inizia al prossimo post)

Marco ha detto...

Prologo

La storia che racconteremo qui è la straordinaria storia del pianeta Terra, un pianeta anticamente abitato da una popolazione dotata di ingegno e capacità di modificare la natura raramente riscontrate nella nostra esplorazione dell'universo.
L' abilità di questo strano essere, chiamato uomo, è documentata in questa voce della Enciclopedia dell'universo, che racchiude fedeli resoconti dei sistemi stellari esplorati finora.
L'uomo, per sua sfortuna, è andato oltre le sue capacità di controllo della natura e si è ritrovato alle soglie dell'estinzione e vive adesso in natura alla stregua delle altre bestie presenti nel pianeta. L'aspetto del pianeta, a nostro parere, e secondo le fonti da noi studiate, sarebbe stato totalmente differente se l'uomo fosse ancor oggi la specie dominante e la prova di ciò sono le innumerevoli rovine presenti in ogni angolo del pianeta.
A quanto pare l'uomo anticamente era presente in gran numero, sfruttava le sue capacità al meglio ed era organizzato gerarchicamente. Oggi le rare comunità abitano dei luoghi chiamate riserve. Ma grande è stato l'impatto dato alla attuale organizzazione del pianeta. Infatti gli esseri con i quali abbiamo interagito principalmente, i replicanti, che almeno sotto l'aspetto esteriore somigliano alla precedente specie dominante, sono stati creati dall'uomo stesso. Ma purtroppo oggi questa creatura, l'uomo, è imbruttita e, tranne qualche raro caso, non è capace di discernere le fondamentali nozioni delle nostre scienze e comprende solo minimamente la matematica.
Ad ogni modo è fuor d'ogni dubbio che la salute del pianeta è migliorata e oggi è un gioiello sia come flora che come fauna. Se l'uomo avesse continuato ad applicare le precedenti politiche di sviluppo oggi la terra probabilmente sarebbe più simile all'inospitale Venere.

Marco

corvo ha detto...

abbiamo i primi 3 Leaders:

Claudio: Distopia
Uzzo: Wall Street
Josey: New Age

Sono ancora disponibili:
Syriana
WWWIII
the mormons
Middle
Medio evo
Mad Max

Pluto ha detto...

@ Corvo:
Se acconsenti io e i miei zombies prendiamo MadMax!

Tao ha detto...

ho vinto , ho vinto ...... :-)

comunque Corvo , bel lavoro .

ti contatto per ritirare il premio ...... scherzo . Per fare 4 chiacchiere ....

Purtroppo ancora per qualche giorno sarò un po' preso , ma dopo torno eh...

@ Pluto

grazie per le info . Una ricetta per l'idromele ce l'ho, ma neanche a me è venuto buono . penso dipenda dal miele . sicuramante va bene l'acacia e il rododendro puro . Magari il ciliegio puro , non vedo bene castagno , tiglio, tarassaco e millefiori di montagna . comunque se vuoi te la passo .


saluti

tao