domenica 25 aprile 2010

Continua dal post precedente

I commenti liberi continuano qui (per raggiunti limiti strutturali)

A rileggerci il 29 aprile

Saluti felici

Felice

81 commenti:

Mario B. ha detto...

grazie Felice e buon riposo!

vigna ha detto...

Con questa bellissima giornata, tutti al mare o in montagna a magnàr e bever e la crisi, default, guerre stellari, crolli di borsa e quant'altro, aspettino fino a domani, lunedì 26 aprile ... , si riparte da lì.
Oggi godiamoci questa stupenda domenica, soprattutto, Felice che ha saputo scegliere il timing giusto per il tempo.
Buona domenica a tutti.

El vigna

15.08

Anonimo ha detto...

sono d'accordo vigna, oggi vado al mare pure io. :D

indopama

vigna ha detto...

Ma, scusa Indo, da Voi (a BAli) non è già passata la domenica a quest'ora? (qui ore 16.20) e Bali ......?

comunque, divertiti, mentre io vado a vangare l'orto dietro casa, altrimenti mie moglie dice con non faccio mai un c...o. e, non ha tutti i torti. Ma questa mattina, una camminata in montagna nessuno poteva negarmela e me la sono goduta tutta.
Ancora, buona domenica

vigna

Anonimo ha detto...

a Bali e' domenica sera, comunque facevo per dire, qui tutti i giorni sono uguali, siccome c'e' il turismo e il sole tutto l'anno e' sempre domenica.

buona vangata!

intendevo all'orto... :-)

indopama

Goodlights ha detto...

che domenica spettacolare!
ci voleva proprio dopo tanto grigio.

lavori nell'orto, passeggiata al parco, relax in giardino...

crisi?
questa parola mi ricorda qualcosa che al momento, seduta nel prato a godermi il sole, mi sfugge totalmente!
:-)))

saluti affettuosi!
sara

alina ha detto...

E beati voi !
A me , a furia di andar dietro a mio marito che deve sempre camminare alla sera e deve andare, andare, andare...mi è venuta una gamba ( la destra ) che sembran due con un dolore immenso da lacrimar da ferma.
Son due giorni che ululo e che mi vien voglia di strapparmela via.
Va beh, passerà !
Ciao ciao.

Goodlights ha detto...

@alina

caspita, con tre gambe ti sarà difficile trovare dei collant da qui in avanti!
:-)))

scerzi a parte, come mai un dolore tanto forte per una passeggiata serale?

stai provvedendo in qualche modo?
l'arnica è un ottimo disinfiammante e anche un buon antidolorifico.
l'argilla pure non è male...
dipende molto dalla causa del dolore però...

auguri!
sara

alina ha detto...

@ Sara
Grazie proverò.
Per ora sto intossicandomi con un antinfiammatorio classico altrimenti non posso farcela.
Mi lego poi al gambascione il sacco del ghiaccio così devo strisciare con le gambe aperte millimetro dopo millimetro con una fatica estenuante ( sudo ), attaccandomi a tutto ciò che incontro sulla strada. Non ti dico i miei figli come se la ridono !

Anonimo ha detto...

domanda privata per indopama :-)

hai mai avuto a che fare con un istituto di pnl di milano/bologna?
perchè parlando con un docente di questo istituto è venuta fuori la storia di questo suo amico che ha deciso di trasferisrsi a bali ecc ecc e mi sei venuto in mente tu..

scusa in anticipo la sfacciataggine..

Lionel Hutz

Anonimo ha detto...

@ Alina
ma soffri di flebite? fai un banale esame del sangue: D-dimero. Se è alterato devi fare una cura specifica. Vacci piano con gli antinfiammatori: sono molto "pesanti" per l'organismo e non mettere mai il ghiaccio a contatto diretto con la pelle. Ciao

IL BAGATTO

alina ha detto...

Ok doc Bagatto.
Non appena riuscirò a pensare alle scale senza farmi prendere dal panico lo farò. Grazie mille:))))

Anonimo ha detto...

@Lionel Hutz
non so nemmeno cosa sia un "pnl".

@alina
i piu' sani e i piu' longevi che ho conosciuto in vita mia era gente che si muoveva il meno possibile, zero attivita' fisica, molti fumavano e alcuni bevevano, ma la cosa che li accomuna e' che facevano ogni momento quello che volevano fare, erano persone felici.
il tuo problema e' nato da una cosa che non ti andava di fare ma tu l'hai fatta lo stesso!!!


buona guarigione.

indopama

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@ hiei
ho letto i tuoi commenti, cosi come tutti gli altri.
premesso che non è facile ,almeno per me, riportare per iscritto un pensiero.
perchè non riesci ad accettare che altri non la pensano alla tua maniera.
perchè pensare che tu conosce le cose giuste.
ti chiedo, cosa è la vertià?
o meglio, che differenza fa tra la tua verità e quella di altri?
tu , al pari di tanti, sei alla ricerca di conoscenza, che speri di trovare su internet.
la verità assoluta non esiste.
esiste solo ciò che ci permettiamo di conoscere e che accettiamo come tale.
all' esterno di noi, troviamo sempre la verità altrui.

uno dei motivi, per cui questo blog è frequentato, è dato dal fatto che è libero.
ogniuno di noi, con rispetto e responsabilità, può esprimere il propio pensiero, può portare la propia verità.
sta ad ogniuno di noi, contribuire al buon funzionamento del tutto.
sta ad ogniuno di noi, analizzare cosa si legge, e ricavare un messaggio.
se vuoi trovare rispetto, rispetta.si un a
se vuoi trovare armonia, sii un essere equilibrato.
io ho un gran rispetto per cosa srivi, per cosa pensi, ma non per il tuo modo "impetuoso" di esprimerti.
con affetto
franco

Anonimo ha detto...

Ma allora perché alcune persone accusano mal di testa in presenza di antenne Wi-Fi? È successo nella Biblioteca di Parigi e i malesseri sono finiti quando le autorità hanno spento il Wi-Fi. Poi però l’hanno riacceso, senza avvisare, e i malesseri non sono tornati. «Pare che alcune persone si sentano male quando sanno di essere in un’area con Wi-Fi. Non è il WiFi a causare il malessere, bensì la consapevolezza di esserne vicini», dice Paolo Vecchia, dirigente dell’Istituto Superiore della Sanità.

Goodlights ha detto...

@indopama

ciao!

a proposito di quanto hai scritto:

la mia collega è da un po' che me la mena che è stufa di venire in ufficio, che le pesa tantissimo, che è felice solo quando è fuori di qui, che vorrebbe del tempo per riposarsi, ecc...

sai cosa le è successo nel fine settimana?
si è slogata entrambe le caviglie!
;-)

quando una cosa non la vuoi fare, è proprio vero che ti causi le cose più assurde.
:-)

e poi non siamo noi a crearci la nostra realtà?

già.

un abbraccio.
sara

astabada ha detto...

@ anonimo 13.01 (del 24 aprile)

Scusa se rispondo solo ora, ma davvero non ho avuto un attimo libero.

"piuttosto perché parlavi di pesanti errori di ortografia?"

"charges, ancUen artillery observer."

E' solo un esempio. Moltissimi dei contenuti di allworldwars danno l'impressione di essere stati battuti in fretta e senza correzione. Occasionalmente ho anche riscontrato la mancanza di parole e addirittura periodi.

"pensa che me li sto copiando su word, così poi li impagino a modo e me li leggo con calma e senza perderci gli occhi ;-)"

Io uso Epiphany o Firefox ed uso Ctrl+ per ingrandire.

@ indopama, Mario

Quando e' stata avanzata la proposta di discutere dell'informazione mainstream, o propaganda, ho pensato che la discussione dovrebbe orientarsi sul capire il fenomeno e avanzare delle ipotesi per arrestarlo.

Non so se questa idea puo' piacere.

In generale noto pero' che la discussione su questo tipo di piattaforma diventa frammentaria e finisce per spegnersi. Pero' non sono sicuro di come combinare gli aspetti positivi del blog e del forum.

Continuando il discorso, un altro motivo per cui il pubblico non si stacca dalla televisione e' che questa da' dipendenza. Come ogni veleno essa entra nella nostra vita come svago, per eliminare la noia. Lentamente pero' comincia a dominare la vittima imponendo il proprio linguaggio ed i propri temi.
Quando torno in Italia mi capita spesso di discutere di attualita', ma anche mentre li rifiuto, non faccio altro che subire l'"ordine del giorno" imposto dalla propaganda. Faccio un solo esempio (e quindi ancora una volta cedo spazio alla scaletta televisiva, come notate) mesi e mesi, quintali di inchiostro, tonnellate su tonnellate di carta sprecate a discutere di un noto politico implicato in uno scandalo a sfondo sessuale - quando quel politico ha fondato le sue fortune sul riciclaggio di denaro sporco. Ecco cosa significa imporre il discorso: la televisione ha l'iniziativa anche su molti di coloro che non la guardano perche' anche costoro devono prima o poi confrontarsi con il pubblico.

Smettendo con la televisione molte persone rischiano di trovarsi sole. Lo dico per esperienza diretta: ricordo ancora che quando smisi di guardare la tv mi ritrovavo fuori dalla discussione a scuola (discussioni che vertevano all'epoca su un programma che si chiamava "Mai dire goal"). Semplicemente gli altri ragazzi non facevano che raccontare e mimare le gesta dei loro eroi ed io non sapevo nemmeno di cosa si parlasse (io non ero certo migliore perche' ero passato ai videogiochi, una droga alternativa e in via di sperimentazione all'epoca - 1998-2003).

Il punto e': cosa fare? Al momento nessuno dispone dei mezzi per arginare lo strapotere della propaganda. Bisogna ricominciare da zero, secondo me.

Idee?

Cheers,
astabada

Anonimo ha detto...

@sara
se ci fai caso il tipo di correlazione che hai trovato con la tua collega lo trovi sempre, poi troverai anche sempre un sapientone che ti dice che quella non e' scienza ma che pero' non ti spiega la correlazione usando la SUA formidabile scienza. anzi quando non sa spiegare in genere dice che e' dovuto al caso, risposta davvero utile e interessante intrisa di profonda intelligenza e sapere.

e' la vita.


@astabada
quello di cui parli e' il nodo centrale di quello che la gente chiama "problemi".
noi costruiamo (o possiamo anche dire creiamo) la vita compiendo delle azioni le quali sono sempre precedute da un pensiero e l'informazione e' proprio cio' che costruisce questo pensiero.

chi ha il controllo delle informazioni ha il controllo della vita.

infatti basta guardare cosa cercano di controllare il piu' possibile, l'informazione e il mezzo attraverso il quale si propaga.

tu chiedi: cosa fare?
rispondo: non lo so se intendi a livello globale, cercare di essere consapevoli ( consapevole
[con-sa-pé-vo-le]
agg. (pl. -li)
1 Pienamente informato: sono perfettamente c. di quanto è accaduto; rendere qualcuno c. di un fatto} se lo intendi a livello personale e secondo me l'utilita' maggiore e' analizzare continuamente il quotidiano, per esempio come ha fatto sara con la sua collega. qui si trovano cose interessanti, basta solo volerle vedere.


indopama

Anonimo ha detto...

""charges, ancUen artillery observer."

E' solo un esempio. Moltissimi dei contenuti di allworldwars danno l'impressione di essere stati battuti in fretta e senza correzione. Occasionalmente ho anche riscontrato la mancanza di parole e addirittura periodi."

secondo me li hanno scansiti dall'originale usando un OCR da 4 soldi ;-)
a me capitava spesso con i primi programmi di quel tipo.

"Io uso Epiphany o Firefox ed uso Ctrl+ per ingrandire."

anche io uso FF ma li passo su word per poterli leggere senza accedere ad internet, cosa che a volte non mi è possibile.
e poi mi piace averli bene impaginati, pronti per la stampa, che non si sa mai ;-)

Anonimo ha detto...

@astabada
volevo anche rispondere sull'esempio della tv.

io ho fatto come te ed e' successo che non mi interessavano piu' i discorsi della massa della gente (e a loro non interessavano i miei) per cui ho deciso di trasferirmi in un posto dove la gente riesce anche a parlare di altro oltre che dei gol. magari poteva anche capitarmi di trovare gente con interessi simili ai miei ma li' dove vivevo io non li ho trovati per cui ho fatto la scelta che ho fatto.
anche qui non ho una soluzione globale, penso che ognuno debba trovare la propria personale.

indopama

alina ha detto...

Quello che dice anonimo 00.50 è un po' come l'effetto placebo.
---------------------------------
Pensiero è costruzione :)
---------------------------------
PS: Sono quasi completamente guarita!
Ciao ciao.

Felice Capretta ha detto...

Grecia, la crisi fa più paura:
"Nove miliardi da rimborsare"


Il 19 maggio la Grecia deve rimborsare obbligazioni per 9 miliardi.

il ministro delle Finanze di Atene, Georges Papaconstantinou, al parlamento: "Le condizioni sono proibitive"

saluti felici

Felice

Felice Capretta ha detto...

link

Anonimo ha detto...

grande felice! fortuna che ci sei tu che ogni tanto intervieni!

io darei uno sguardo qui
http://www.cmavision.com/market-data

vi fornisco una piccola anteprima!
signori e signore la grecia ha superato addirittura il venezuela e l'argentina tra gli stati a maggior rischio default!inoltre anche il portogallo sta cercando fortemente la vetta! ragazzi che sfida!!!

Marco

Mario B. ha detto...

@Felice e più in generale a tutti i gestori di blog

Il Blogger è responsabile solo dei contenuti postati da lui stesso. Questo il parere della Corte di Appello di Torino.

http://punto-informatico.it/2867568/PI/News/blogger-direttore-meta.aspx

vigna ha detto...

Tutti i politici, amministratori, economisti, banchieri, illuminati, i quali hanno condotto i popoli in questa situazione, devono levarsi dai piedi (con pedate nel culo), come minimo.
L'europa unita (unita in questo modo) è un disastro annunciato, senza fine. Almeno si abbia il coraggio di fermare la corsa del treno prima dell'impatto mortale, ritornando sui propri passi. Ma nessuno di questi uomini illuminati ha un minimo di buon senso? E, quelli che avrebbe il buon senso non hanno il potere per incidere sugli avvenimenti.
Io, personalmente, non ho nessuna speranza che questo avvenga.
Buona giornata a tutti
vigna 7.40

Mario B. ha detto...

LONTANO DA ME
CDS in salita per Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia
titoli di stato.

decennale greco a 9,8%
decennale portoghese a 5,22%
decennale irlandese a 4,96%
decennale spagnolo a 4,07%
decennale italiano a 3,98%
decennale tedesco a 3,04%

Probabile vittoria dei conservatori in Inghilterra con conseguente denuncia del disastro dei conti pubblici lasciato dai laburisti.

Mario B. ha detto...

VICINO A ME
"Non so cosa sta venendo su (espressione padovana per intendere cosa ci riserva il futuro), ma è qualche cosa di terribile".
E' l'espressione più usata da molti miei clienti.

"Nessuno fa più magazzino, se ti serve anche il più banale dei pezzi di ricambio lo devono ordinare".
Fare scorta di materiale è indice di fiducia nel futuro.

"Le stiamo provando tutte, sconti, offerte, riposizionamento della merce, ma niente il calo di fatturato è ormai costante a due cifre"
Un amico che lavora in un importante ipermercato.

"Ci hanno chiesto in via non ufficiale se possiamo prenderci ferie, malattia o maternità"
Un'amica che lavora in un importante centro commerciale.

"Vendesi, Affittasi"
Stanno sparendo intere vie di negozi (per chi passasse da Padova vedere ad esempio via Beato Pellegrino o via Paruta).

"Abbiamo solo questo cantiere per i prossimi mesi, poi più nulla"
Termoidraulica con oltre 100 dipendenti.

"Mi chiedono se possono pagare a rate il tagliando dell'auto"
Il mio meccanico.

"Gentile Mario B. sono mortificato nel comunicarle l'impossibilità a provvedere al saldo delle sue competenze, sono in attesa di un importante pagamento che purtroppo mi viene sempre posticipato"
Cliente per il quale ho lavorato 40 giorni tra marzo e aprile 2009.

"I clienti sono sempre gli stessi, di nuovi ce ne sono pochissimi, i lavori sono per la maggior parte piccole cose"
Mia moglie che è assistente alla poltrona in uno studio dentistico.

"Terminato questo lavoro dalla prossima settimana siamo fermi senza lavoro"
Alcuni grafici e tipografie a cui mi appoggio.

E' finita, altro che Grecia.

Mario B. ha detto...

letto su di un blog economico a proposito dell'Italia

"Non se ne puo' più di tanta idiozia, ci vuole una bella ramazzata di idioti, manca poco, una di queste mattine vi svegliate con tante belle lirette sotto il cuscino, poi andate dal barista e quello non le vuole nemmeno per il caffe'".
LA DEGNA FINE DI UN POPOLO DI IDIOTI (I PIU') E LESTOFANTI (I MENO), HO IL VAGO SOSPETTO CHE MOLTI DI VOI FACCIANO PARTE DEI PIU'.

Sinceramente non mi riesce di dargli torto ...

Anonimo ha detto...

e invece, dopo la legnata, l'italia assieme alla germania saranno di nuovo il centro del mondo perche' qui vivono le persone con la piu' elevata cultura e le piu' alte capacita' creative del pianeta...

l'italiano da' il meglio di se' durante lo sviluppo delle nuove idee, poi gli altri a copiare per diffonderle. l'italiano non e' fatto per la ripetitivita'.

e' da un po' che e' finito il momento creativo e ora ci troviamo nel momento di massima diffusione, tra poco ci sara' un reset e via con un nuovo momento creativo in cui gli italiani saranno di nuovo protagonisti.

almeno io lo sento cosi'.

indopama

Anonimo ha detto...

Caro indo , anche io voglio pensarla come te.
Mi fa solo un po' paaura il RESET.
cosa intendi????
Nic.

Mario B. ha detto...

Guardatevi la puntata di Report di domenica scorsa sull'Inps.
auguri, forse è meglio fare Reset ...

Anonimo ha detto...

intendo questo.

mi sembra che stiamo vivendo un periodo eccezionale, un po' fuori dalla norma.

indopama

Anonimo ha detto...

molto confortante.....
Nic.

Felice Capretta ha detto...

@indopama

ehi guarda, ha tutto l'aspetto di una bolla speculativa ;-)

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

@indo
e secondo te in che modo e da dove comincia lo "sgonfiamento della bolla"?????

Anonimo ha detto...

non lo so e non mi interessa, lo lascio fare al grande progettista, io mi occupo del mio quotidiano.

indopama

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
.. e bentornato a felice.
@ mario
mi colego a quanto da te riportato sulla situazione del"26 aprile 2010 23.58".
in 15 girni ho percorso quasi 6.000 km.
ho visitato padova , treviso, verona, picenza, modena, sicila ecc.
posso confermare quanto segue=
la crisi non è finita, anzi,è peggiorata.
non cè lavoro , ne progamamzione del lavoro.
tante aziende , che " lavoricchiano", vanno avanti acon 1/3 del personale.
non capisco tremonti , come faccia a dire, che la crisi è finita.
la disoccupazione ,in italia, è vicina al 10% della forza.
tra qualche mese la situazione sarà più critica.

in questo caos, ho potuto notare la politica ,che vuol gestire tutto.
si creeranno tanti consorzi,e man mamo , scomparirà la media-piccola azienda.

non è un dramma.
non lo è, in quanto la maggior parte dei lavoratori ha ceduto il potere al sindacato, che non è altro che un sistema di controllo delle masse, al pari dei giornali e della tv.
berlusconi si sente forte, in quanto presentandosi al pari dei sepolcri imbianchiati
, fa vedere solo l' esterno, solo la sua mania di potere.
tanti lo seguono.
lo seguono al pari della pecore, a testa bassa.
i soldi, e il potere compra tante persone.
si conpensano a vicenda.
c'è chi ha bisogno di sentrsi adulato, c'è chi ha bisono di sentirsi protetto, e non aver pensieri.

la situazione della grecia.
la situazione attuale è un banco di prova, per il nwo.
per poter realizzare il nwo, non ci devono essere tante banche.
ma una solamente.
se a breve, vedremo che la grecia non riuscirà ad andare avanti, le banche locali falliranno; dovrebbe rimanere solamente la banca centrale; ufficalmente dietro ci sarà lo stato ellenico, ma in realtà ci sarà la bce e il fmi.
se questo si concretizza, allora seguirà stessa sorte per portogallo, spagna , ingliterra, italia.

come ho già scritto tempo fa, non riusciranno a realizzare il loro sogno.
sfumerà un attimo prima della realizzazione.

una ultima cosa.
tutto ciò che stiamo vivendo, non è altro che il risulato del ns pensiero colletivo.
la publicità, i consulenti, ecc, hanno convinto tanti di noi al prestito facile, al consumismo usa e getta.
la colpa è sopratutto ns; è ns poichè non abbiamo mai avuto la forza di dire no.
abbiamo creato solo illusione, ed è ciò che abbiamo trovato.
franco

Anonimo ha detto...

Non credo che la UE farà fallire la Grecia perchè:

1) Il suo debito è ridicolo.

2) E' sempre meglio far sgobbare la gente per fargli pagare il debito piuttosto che liberarla con un insoluto.

3) Il fault della Grecia creerebbe ripercussioni. Ad esempio tra quei comuni appena sull'orlo del fallimento che hanno i titoli greci. In pratica si creerebbe un onda imprevedibile.

Sto fault non lo vuole nessuno in europa tranne gli americani (brava gente) che hanno scommesso contro.

Comunque io avverto la piena stagflazione, non gira più un soldo ma i prezzi continuano a salire come se nulla fosse.

Fede

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE: SOSPESO IL PRICING DEI BOND ELLENICI, BORSA GRECA -7% E BANCARI ELLENICI -17%

http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/04/attenzione-sospeso-il-pricing-dei-bond.html

____


Sono circa 20 i miliardi di euro che da inizio anno a oggi sono spariti dalle banche greche.

i cittadini greci hanno preferito trasferire soldi lontano dai loro conti correnti in tutti i paesi del mondo. Non solo, hanno anche comprato oro e ritirato contanti!

http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2010/04/li-vedete-anche-voi-i-greci-davanti-al.html

m.

Mario B. ha detto...

@Fede
da quello che si capisce non è la Grecia il problema e nemmeno il Portogallo, ma Spagna e Italia per le quali l'aiuto è probitivo.
A Berlino e Parigi stanno valutando se fermarsi ora.

Anonimo ha detto...

@fede

non importa se il debito greco e' piccolo o grande, i potenti non ragionano coi numeri ma hanno strategie a medio e lungo termine, bisogna vedere come la grecia entra in queste strategie.

chi mantiene il potere non lo fa coi numeri ma con il controllo delle emozioni, tu ti devi sentire di aver bisogno del loro controllo altrimenti non lo vorresti.
per questo il loro piu' potente strumento di potere non e' il denaro ma il controllo dell'
informazione, soprattutto della tv.

attraverso il controllo della comunicazione faranno credere alle masse quello che vogliono, come hanno fatto con la chiusura dei voli per un po' di cenere inrealta' innocua.

quindi, i ragionamenti sui numeri non portano da nessuna parte perche' le masse questi ragionamenti non li seguono, le masse seguono le emozioni che gli forma la tv.

indopama

Anonimo ha detto...

ehheheh l'italia gioca d'anticipo su tutti! si butta avanti per non rimanere indietro quando saremo noi ad aver bisogno d'aiuto! pronti, per decreto, 5 miliardi(!!!!) di aiuti per la grecia! abbiamo bisogno di un precedente sostanzioso....

http://www.corriere.it/economia/10_aprile_27/grecia_allarme_8262c822-5207-11df-9da0-00144f02aabe.shtml

Marco

Anonimo ha detto...

Bye Bye Grecia! CTRL+ALT+CANC ! Coming soon Portugal, dopo ci siamo noi! Saluti Felici.

Anonimo ha detto...

@indopama

"non importa se il debito greco e' piccolo o grande, i potenti non ragionano coi numeri ma hanno strategie a medio e lungo termine, bisogna vedere come la grecia entra in queste strategie."


Hai troppa fiducia nei "potenti", fino ad ora si sono dimostrati totalmente inetti. Alla luce di questo credo invece che
la tendenza sia quella di "mettere le pezze" qua e la e non di fare programmi a lungo termine, semplicemente
perchè non ci stanno capendo niente. Campano alla giornata.

Come dicevo sopra gli americani fanno il tiro al piccione, è di oggi che la S&P taglia i rating creando il panico, vogliono che la Grecia
cada. Non mi meraviglierei che se ciò accadesse a wall street partirebbero numerosi tappi di champagne.

L'europa non è coesa come sembra, se il dollaro fosse in pericolo gli yankee non esiterebbero un secondo a mandarci a gambe all'aria.

Fede

Anonimo ha detto...

Interessante notare che quando gli anarchici in grecia bruciavano i concessionari di auto tedesche e le filiali di banca i governo li definiva terroristi. Alla luce dei fatti invece risulta che il vero terrorista era proprio il governo.

Questo si è fatto abindolare dalla G&S indebitandosi e poi dalla stessa a truccare i conti.
Ora sono proprio gli americani che lo hanno aiutato nella frode a spingerlo nel baratro.
Tutto questo perchè in europa ogni stato va per conto suo e nessuno vigila.

Fede

Anonimo ha detto...

Scusate la mia ignorantezza.
Ma secondo voi sarebbe davvero così tragico se l'Itallia fosse scaraventata con ignominia fuori dall'Euro????
Io non vedo L'ora.
Nic.

Anonimo ha detto...

@nic
con tutto quello che di bello c'e' al mondo ti stai a preoccupare di un simbolo...

hai mai sentito dire che si e' ammalato per carenza di simbolo? al massimo carenza di vitamine, di calcio, ma di simbolo no.

non c'e' pericolo di astinenza da simbolo, il nuovo e' gia pronto.

il sole, l'acqua, gli alberi, gli animali, la gente (non e' una ripetizione, la gente e' davvero diversa dagli animali), ci sono anche questi, non dimentichiamolo, almeno in quei rari momenti in cui riusciamo a staccare i neuroni dal plasma della tv.

indopama

Anonimo ha detto...

@indo
non ci siamo capiti..
non sono affatto preoccupato e anzi quest'aria di cambiamento mi piace parecchio.
io sono molto ottimista.
Nic.

astabada ha detto...

@nic

Nemmeno io sono ferratissimo in economia ma ad occhio e croce uscire dall'Euro significherebbe molto probabilmente che nessuno vorrebbe piu' acquistare titoli di stato (se non dietro interessi da usura).

Il default economico non e' una bella prospettiva per un paese senza risorse minerarie ne' energetiche.

Magari comunque col tempo arrivera' qualche risposta piu' competente.

Cheers,
astabada

Mario B. ha detto...

Se uno guarda i dati economici del nostro paese, vedrà che tecnicamente siamo ad un soffio dalla posizione greca.
I nostri conti pubblici in realtà sono allo sbando, senza contare che esistono forti sospetti che siano stati truccati come e peggio della Grecia.
Chi lo potrebbe sapere sono Istat e Bankitalia.
L'Istat probabilmente ha ricevuto l'ordine di non parlare e l'ordine è partito da Roma.
Bankitalia probabilmente ha ricevuto l'ordine di non parlare e l'ordine non è partito da Roma.
Quindi se non siamo a carità le ragioni non sono economiche, ma politiche.
Quali?
In un blog recentemente ho letto che il Bel Paese sarebbe stato scelto dagli americani per investire i soldi delle loro pensioni, questo però solo dopo che Silvio B. sarà mandato fuori dai cosidetti e sostituito con un governo che garantisca i conti pubblici, per intenderci una riedizione Prodi zerbino anglosassone e succhia sangue Visco.
Pensare che ci sia una manovra così estesa per mandare a casa il “salame” solo perché è brutto, sporco e cattivo è una fesseria che lascio ai giornali tipo Repubblica.
Sul perché abbiano scelto il Bel Paese come possibile investimento mi viene da pensare che tra quelli disponibili sia il più ricco e produttivo.
Per disponibili intendo che gli Usa per quanto forti non potrebbero mai pensare di controllare agevolmente la Germania o la Francia.
E poi siamo anche belli grossi, come fonte di “sostentamento” intendo dire …
Fantascienza?
Non dimentichiamoci che debiti e soldi sono solo strumenti per controllare fette di economia reale.
E chi sa gestire quegli strumenti come il miglior direttore d'orchestra del mondo "speak english".
La stessa lingua di chi sta bombardando le "coste" portoghesi e greche dell'Unione Europea.

Mario B. ha detto...

Tra l'altro in un altro blog avevo letto che non avendo più margini di manovra "politica" in Sudamerica, gli Usa avrebbero rivolto i loro avidi sguardi sul "boccone" Europa.

Anonimo ha detto...

@astabada
Secondo me le risorse di cui parli potrebbero non avere lo stesso valore un domani.
Pensare di aver ormai inventato tutto è un pochino da ottusi.
Forse si scopre che l'Italia di risorse ne ha parecchie ma dalle mie parti si dice che fin quando l'acqua non tocca in culo non si impara a nuotare.
Nic.

alina ha detto...

@ Mario
Dici un nuovo esperimento di occupazione ?
Magari mandando in avanscoperta ricconi ex divi cinematrografici che si comprano interi borghi medievali e via dicendo?
Non sei il solo a pensarlo, tra l'altro già qualcosa succede.
Qui da me George Clooney voleva comprarsi un'altra grossa proprietà, dopo aver preso già sul lago di Como.

Ciao ciao.

Anonimo ha detto...

acqua acqua, ancora lontani...

luigiza ha detto...

@Alina
Il Clooney ha quindi lasciato perdere l'isoletta ?
Meno male, perchè da quelle parti ci sono anche io e degli idoli delle plebi (scusate volevo scrivere star ma mi sbaglio sempre) non so che farmene. A dire il vero sono le plebi che mi infastidiscono (ci risiamo, volevo scrivere popolo sovrano)e non i loro idoli che in fondo non fanno altro che sfruttare la situazione a loro favore. Non sono loro i fessi.
luigiza

alina ha detto...

@ Luigiza
No non so nulla del'isola.
Tu parli di quella dell'Iseo vero?
Io sono sul lago di Comabbio in prov. Varese.
E' venuto qui l'anno scorso per lo shopping ma non se ne è più saputo nulla.

luigiza ha detto...

@Alina
In effetti mi riferivo all'isoletta del Sebino perchè così avevo letto o sentito da qualche parte.
Se notizia falsa é una ottima notizia.
Io amo la quiete.
luigiza

Anonimo ha detto...

I mercati stanno scommettendo sul collasso dell'Unione monetaria. E la notizia è che stanno vincendo.

Anonimo ha detto...

I rendimenti dei bond greci hanno raggiunto nuovi record, con il decennale che ha superato l'11% e i titoli a due anni ad uno stratosferico 22%.

Anonimo ha detto...

dal link di sopra, il massimo della comicità:

"Nessun problema liquidità per le banche greche e depositi pienamente garantiti dallo Stato"

ma se è proprio lo stato a non avere i soldi...

:DDDDDDDDD

Mario B. ha detto...

@anonimo 28 aprile 2010 03.58
guarda che hai sbagliato indirizzo, qui c'è un blog, il bar è più avanti ...

a meno che tu non volessi dire che ci stiamo sbagliando, per la qual cosa sei bene accetto se però ci dici perchè ...

Anonimo ha detto...

La mia tesi
A mio giudizio la Goldman Sucks è la longa manus del sistema americano banche/governo. ha controllato finora i mercati in tutti i sensi e li sta tutt'ora controllando. l'ultima manovra in ordine di tempo è stata pompare sulla vendita dei cds greci, a dare una mano le agenzie di rating. è bastato poco e il resto lo hanno fatto i mercati che, allarmati dal movimento, hanno assecondato la direzione e hanno venduto. conclusione, con poco grande risultato, la grecia in default e il casino mondiale scaricato sulla UE. in questo modo gli usa hanno rimandato ancora una volta il pagamento del loro conto. In risposta la merkel, visto quanto stava accadendo, è volata negli usa e ha comunicato ad obama che o mettevano loro sotto inchiesta la gs o lo avrebbe fatto l'europa. a quel punto, per lo stesso motivo per cui gli usa non permettono che siano processati i loro soldati all'estero, hanno messo sotto inchiesta la gs per una imputazione "lieve". lieve nel senso che non ha nulla a che fare con i veri casini che hanno fatto finora, emissione di titoli tossici in tutto il mondo, cartolarizzazioni truccate, falsi in bilancio di comuni, provincie, stati, short frequency trasdig, ecc.
insomma, la gs è l'omologo della cia, nel settore finanziario.
Fra

Anonimo ha detto...

@ Mario B
Sono d'accordo con il lontano a te e soprattutto, vivendoti vicino, con il vicino a te. Non sono daccordo sul fatto che è Berlusconi quello che non tiene sotto controllo i conti pubblici. Ci sono 50 anni di spesa fuori controllo, mangerie, 2/3 dell'italia che vive assistita dal rimanente 1/3. una macchina pubblica mostruosa, creata e coltivata dalla politica di I e II Repubblica e adesso è colpa di Berlusconi? non l'ha amministrata lui la campania in qusti ultimi 15 anni!

Fra

Mario B. ha detto...

@Fra
Se il sistema finaziario mondiale crollasse, chi pagherebbe il prezzo più alto tra Europa (Germania) e Stati Uniti?

Chissà se la Merkel si sta ponendo questo quesito?
Comunque come dice correttamente indopama è solo gossip.

Anonimo ha detto...

Si, vabbè .... sarà solo gossip per lui, ma qua vedi che casino succede
Fra

Mario B. ha detto...

@Fra
Sulla formazione del debito pubblico non posso che essere daccordo.
Su Tremonti mastino dei conti pubblici che ti devo dire, forse più di quello che sta facendo non si può fare, certo è che stiamo macinando miliardi su miliardi, credo oltre 100 nel solo ultimo anno.
Ci salvano i bassi tassi di interesse, ma se si alzano sono cavoli amari.

1.800,00 miliardi vuol dire 18 miliardi per ogni punto % di aumento, è la volta che iniziano i prelievi sui conti, anche perchè non hanno altra scelta.

Mario B. ha detto...

@Fra
il senso è che su questi argomenti possiamo solo tirare a indovinare a meno di non fare Rotschild di cognome ...

Anonimo ha detto...

per favore hiei torna tra noi!!!

Anonimo ha detto...

il problema è che nessuno riuscirà a diminuire il debito pubblico, vedi la grecia: la gene non vuol sentir ragioni per ridursi gli stipendi, preferisce di gran lunga l'inflazione che la fa sentire ricca anche se poi perde molto di più come potere reale di acquisto. Quindi si raggiunge lo stesso scopo senza disordini sociali.
Il problema dell'euro è che non permette inflazione, metre gli usa stmpano e rinviano.
Per quanto riguarda il resto, non si fa filosofia a stomaco vuoto.
Fra

Mario B. ha detto...

Non interessa l'entità del debito in quanto tale, ma la sua sostenibilità ovvero la capacità del debitore di pagare gli interessi.
Gli Usa lo stampano il denaro, cosa vuoi che gli freghi riaverlo indietro, meglio tenere per le palle interi paesi.
Guardate che è grandiosa come idea, io in forza delle mie portaerei faccio da garante mondiale, il commercio di materie prime, risorse ed energia lo fate con dei biglietti di carta che vi vendo io.
Carta e in cambio gli Arabi gli danno il petrolio, i Cileni il rame, gli italiani le basi e così via...
CARTA!!! CARTA!!! CARTA!!!
A questo serve il meccanismo del debito, a mettere una bella corda intorno al collo di qualcuno e a renderlo tuo schiavo per sempre.
Con la Russia il giochetto non ha funzionato, paese troppo ricco di materie prime che ha infatti estinto il suo debito e con armamento sufficiente per farti pensare 100 volte prima di muovere il passo sbagliato.

Anonimo ha detto...

@fra

il sistema si basa su di una truffa...

Anonimo ha detto...

@fra

Sono d'accordo con il lontano a te e soprattutto, vivendoti vicino, con il vicino a te. Non sono daccordo sul fatto che è Berlusconi quello che non tiene sotto controllo i conti pubblici. Ci sono 50 anni di spesa fuori controllo, mangerie, 2/3 dell'italia che vive assistita dal rimanente 1/3. una macchina pubblica mostruosa, creata e coltivata dalla politica di I e II Repubblica e adesso è colpa di Berlusconi? non l'ha amministrata lui la campania in qusti ultimi 15 anni!"

Non solo Berlusconi non tiene sotto controllo i conti pubblici ma li sta affossando a velocità vertiginosa.

Guarda Scapagnini il sindaco di Catania, suo alchimista di fiducia, se l'è data a gambe lasciando un buco di 300 milioni.

Fede

Mario B. ha detto...

non a caso detto Schampagnini ...

Mario B. ha detto...

La Campania viene amministrata dalla Camorra alla quale poco importa se il burattino di turno si chiama PD o PDL ... sempre burattino resta.

Mario B. ha detto...

altra visione sulle vicende greche:
da cobraf.com
"Dopo aver assistito ieri al massacro pubblico di Goldman Sachs al Senato americano, una messa alla berlina che le costerà probabilmente molto caro e la mette a rischio di esistere come banca, ho pensato che se io fossi stato in loro avrei scatenato una crisi, sfruttando la Grecia che è quella più facile, in modo che i politici nel panico poi mi lasciano stare e pensano a sopravvivere loro e anzi mi chiedono poi aiuto a tenere assieme la baracca. A mio avviso una scena come quella di ieri al Senato con Goldman e l'inchiesta aperta non sono vicende che rimangono "contenute", quello è il centro di Wall Street. Goldman Sachs non va sotto e se qualcuno per motivi elettorali o sinceri la minaccia indirettamente, GS non cede e se deve cedere allora si porta dietro tutti come Sansone...)" Zibordi

Anonimo ha detto...

O.T.
Dal Corvo censura in atto.

Mario è tutta colpa tua.. :-)

C'era qualcuno che provocava con identità fasulle, dice lui..

A me non pareva proprio, a parte Hiei che sdava come al solito, gli altri dicevano cose interessanti..

C'è casino in Voliera..
:-)

Anonimo ha detto...

Una volta ho visto un documentario su come la CIA penetrava i paesi del terzo mondo convincendo i loro leader, in cambio di percentuali sulle estrazioni, a concedere concessioni sullo sfruttamento delle risorse e a farli poi indebitare con le multinazionali.

Quello che parlava era un ex agente.

Se il leader di turno faceva opposizione di li a poco c'era un golpe oppure rimaneva ucciso da un terrorista in un attentato.

Sono passati un pò di anni. Lo guardai come un documentario sulla fauna equatoriale. Col senno di poi non fatico a pensare che le miniere d'oro nel 2010 siano l'indebitamento dei governi.

Qual'è l'ete mondiale che gestisce i CDS?

Fede

Anonimo ha detto...

E' così, cacciamo i soldi e zitti. La UE sa che se molla la grecia scatena l'effetto domino. Speriamo che regga. Intanto gli scommettitori fanno i pieno di CDS. Il primato mondiale credo sia il nostro.

Fede


http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2010/04/debito-grecia.shtml?uuid=5d28eaea-5299-11df-84e7-2a5ec8989655&DocRulesView=Libero

Anonimo ha detto...

Fede, eccolo qui
l'effetto domino.

blackskull ha detto...

Ciao Felice,
seguo da un bel po', il tuo blog,
ho letto nel tuo profilo che uno dei tuoi autori preferiti è Graham Hancock.
Lo era anche per me ma poi ho indagato e ho scoperto un vero giornalista e svelatore di misteri.
questo è il libro che penso ti interesserà, se non l'hai già letto. http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-picknett_lynn_prince_clive/sku-1007687/il_complotto_stargate_.htm
Scusa se ti ho postato qui questo mio messaggio.
Per quanto attiene al default Grecia, so che sei a conoscenza che in realtà uno Stato non fallisce fino a quando emette moneta.
E' vero che è la Bce che decide quanta moneta emettere, ma è pur vero che non ha nè la gestione nè il controllo delle casse degli Stati membri della UE, come si legge dallo statuto di BnakItalia.
Invece mi sembra molto interessante riportare le difficoltà che incontrerà l'IntesaSanPaolo in tutta questa vicenda.

un saluto e buon lavoro

Blackskull