sabato 6 novembre 2010

Arrivederci al 25 novembre

Siamo in vacanza, rientriamo intorno al 25 Novembre. Questa volta siamo davvero in vacanza-vacanza, non una semplice vacanza dal blog, un momento di stacco tra il lavoro vecchio appena lasciato e quello nuovo che deve ancora iniziare.

Vi diro' poi dove sono stato, per ora non si puo' dire : )

Nel frattempo non dimenticate il blog economy day, ci vediamo là!

BlogEconomy Day: l’Evento da non perdere


Il BlogEconomy Day è un evento che si svolgerà il 20 e 21 Novembre ad Acqui Terme, per la precisione nel Grand Hotel Acqui Terme che ospiterà il workshop dei più prestigiosi blogger economici italiani.

Per sapere tutto quello che occorre per prenotarsi e partecipare clicca qui

Saluti felici e arrivederci al 25 novembre!

Felice Capretta

330 commenti:

1 – 200 di 330   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Nuovi posti per villeggiature

http://www.dailymail.co.uk/news/article-1326187/Las-Vegas-tunnel-people-How-1-000-people-live-shimmering-strip.html#ixzz14KLDWWpQ

Il Folletto

Anonimo ha detto...

queste pause (nemmeno brevissime) mi sembrano sempre più frequenti.
Buon per te.

senzanuvole ha detto...

un grande in bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro...

Anonimo ha detto...

sempre in vacanza eh?

Anonimo ha detto...

Al di la' della crisi che per alcuni esiste per altri no, per altri ancora cosi' cosi', sottolineo come il crollo della Domus dei Gladiatori a Pompei sia un segnale chiaro del decadimento della ns. societa'. Chi dimentica il passato non ha futuro.

Saluti, Pietro

Anonimo ha detto...

sì in effetti capretta si è evidentemente stancato di scrivere sul blog.

Anonimo ha detto...

Aridaje, Capretta se ne torna in vacanza con i soldi del blog. :D

Evidentemente tutta 'sta crisi globale di cui scrive sempre, a lui, non lo sfiora nemmeno..

Strana 'sta cosa..

guru

luigiza ha detto...

@Guru
ma cosa vuoi che ci cavi dal blog?
Qualche euro al mese, forse.
E' ormai solo una seccatura.
Il suo comportamento é più che comprensibile oltre che legittimo.
luigiza

Anonimo ha detto...

Mi trovo d'accordissimo con Guru (!) sull'esempio del panino. Indopama "gioca" sulla confusione tra visione oggettiva e soggettiva della raltà. confonde definizioni con interpretazioni. Così facendo dice che ti danno tre definizioni di mercato diverse, senza capire che sono la stessa, ripetuta sotto diverse salse perchè anche i maliziosi, come lui, non possano far finta di non aver capito.
Finchè mescolerà il piano della realtà con quello dell'intepretazione, l'analisi con la "visione", si parlerà di cose diverse senza mai trovarsi. Nel frattempo troverà sempre lo spazio per ammannirvi qualche lezioncina di filosofia esistenziale da baci perugina.
L'unica sbavatura: anche lui, quando poi prova a parlare di moneta o di mercato, cade sul reale e vi parla dei cinesini e del mercato... quello reale in cui anche lui deve lavorare.
Fra

Anonimo ha detto...

@fra,
le riporto di nuovo:

- In economia, si intende per mercato il luogo deputato all'effettuazione degli scambi economici del sistema economico di riferimento.

CHI MI SA SPIEGARE COSA SIA QUESTO "LUOGO"?


- Secondo un'altra definizione, più finalistica, il mercato è l'insieme della domanda e dell'offerta, cioè degli acquirenti e dei venditori.

CHI MI SA SPIEGARE COSA SIA QUESTO "INSIEME"?


- In termini equivalenti, il mercato è definito come il punto di incontro della domanda e dell'offerta. Queste definizioni possono quindi riferirsi ad un luogo fisico, od ad un concetto immateriale.

CHI MI SA SPIEGARE COSA SIA QUESTO "PUNTO DI INCONTRO"?


- Spesso con il termine mercato si suole anche intendere sinteticamente il sistema economico più precisamente definito economia di mercato.

CHI MI SA SPIEGARE COSA SIA QUESTO "SISTEMA"?


quindi a detta degli ESPERTI il mercato sarebbe allo stesso tempo:
- LUOGO
- INSIEME
- PUNTO DI INCONTRO
- SISTEMA

e poi sarei io quello che fa filosofia?

IN OGNI CASO CHI NON VUOLE VEDERE NON VEDRA' MAI NIENTE...

indopama

Anonimo ha detto...

@ luigiza

..quando metto le faccine (:D) vuol dire che sto scrivendo strnzt..

@ Fra

Infatti.

guru

Mario B. ha detto...

@fra
"confusione tra visione oggettiva e soggettiva della raltà"

Peccato che la visione oggettiva della realtà non esista, esiste al massimo un compromesso tra visioni oggettive, un accordo per per trovare un punto di incontro tra diversi modi di vedere una cosa.
Lo dice anche la scienza.
I problemi per avere una visione oggettiva sembrerebbero essere di tipo percettivo e di tipo interpretativo.
Tanto per dirne una un adolescente è in grado di percepire frequenze uditive che un adulto non è in grado di percepire.
Oppure pensiamo ad esempio ai daltonici.
C'è poi l'aspetto interpretativo, ognuno di noi ha schemi e categorie di riferimento con cui "lavora" le informazioni che riceve attraverso i sensi.
Allora il famoso lampione di guru avrà anche una sua oggettività secondo il vostro modo di ragionare, ma non conta nulla perchè conta quello che ognuno "vede" quando guarda il famoso lampione, ovvero la soggettività.
Poi sul fatto di andarci a sbattere contro immagino che se a farlo sia Mister Olimpia 2010 oppure Woody Allen qualche cosa cambi.
Sempre a livello soggettivo.

Anonimo ha detto...

@Mario
esatto, e' il soggetto (cioe' noi stessi) quello che lasciamo sempre fuori dai discorsi.

trattiamo sempre la realta' come se noi non esistessimo.

invece noi siamo il fulcro della nostra realta', diversa per ognuno cosi' diversi saranno i giudizi su di essa.

Mario B. ha detto...

refuso
"esiste al massimo un compromesso tra visioni oggettive"

intendevo dire tra visioni soggettive

Anonimo ha detto...

@ indo

Finché ne avrò la forza, ribatterò alle tue asserzioni che, come ho già scritto, non sono (forse tuo malgrado) affatto innocue.

Le parole, come sai, cercano di dare un nome e un significato alle cose, quasi mai riuscendoci.

La realtà però, è sotto gli occhi di tutti, o meglio di CHI LA VUOL VEDERE...

In quanto all'oriente che dovrebbe sfornare ciarabattole lasciando all'occidente know how e produzioni di qualità, beh, siamo al limite dell'eugenetica.

Sempre che abbia capito il significato di quella parola..

guru

Anonimo ha detto...

"Poi sul fatto di andarci a sbattere contro immagino che se a farlo sia Mister Olimpia 2010 oppure Woody Allen qualche cosa cambi.
Sempre a livello soggettivo."

A livello di percezione soggettiva può darsi, ma il bernoccolo sarà più, o meno, lo stesso.

:D guru

PA: ..e comunque il lampione resterà lì dove lo hanno piantato.

Anonimo ha detto...

@ FNA

Devo riconoscere ai fautori della "realtà che ognuno si crea da sé" una certa coerenza.

Ma tirare in ballo le teorie quantistiche che stanno prendendo piede non ci aiuterà a capire il MERCATO, né a vivere meglio.

Se pensate che questa nostra vita sulla terra debba essere solo un passaggio, la piccola parte di un lungo percorso che ci condurrà in altre dimensioni, non sarà certo un guru a cercare di dissuadervi.

Ok, ma a maggior ragione, vivete tranquilli la vostra esistenza di comuni mortali, avrete poi l'eternità per crearvi tutte le realtà che vorrete.

guru

Mario B. ha detto...

@guru_perugina
sei migliore delle frasette da cioccolatini che usi.

Anonimo ha detto...

@guru,
"In quanto all'oriente che dovrebbe sfornare ciarabattole lasciando all'occidente know how e produzioni di qualità, beh, siamo al limite dell'eugenetica."

mezza azienda a te e mezza a me. si divide a meta' il profitto nei due luoghi, ognuno facendo quello che sa fare meglio. questo lo avevo scritto mi sembra... quindi niente serie a e serie b, diventa un tutt'uno.

Mario B. ha detto...

"ma il bernoccolo sarà più, o meno, lo stesso"

E invece no, uno cade all'indietro, batte la testa e muore, oppure rimane in coma, oppure come mia mamma (investita da uno scooter) ritrova l'affetto di sua figlia.

Mario B. ha detto...

@detrattori della vacanze caprine
lo pagate per gestire il blog? e anche se lo pagaste non avrebbe diritto a delle ferie?

Anonimo ha detto...

Beh, intanto, se continua così, sara il Capretta che dovrà pagarci per scrivere fesserie qua dentro. :D

Poi sai, ognuno la pensa e fa come gli pare, come Saviano che scrive di Camorra al soldo dei camorristi, o FAZIO che finge di intervistare Marchionne, o magari il grande Benigni che legge Dante un tanto al chilo.

Capretta parla della crisi degli altri, tutto qui, io lo leggo lo stesso nè.

detrattore delle ferie caprine

Mario B. ha detto...

"Poi sai, ognuno la pensa e fa come gli pare ..."

magari fosse così!!!
allora anche io e indo potremmo andare in ferie ... ah ah ah

luigiza ha detto...

Sempre OT ma dal momento che in queste ore viviamo il gotterdammerung di .... voi sapete chi:

da cappittomihai.com
Silvio un bel mattino si sveglia con il pube tutto coperto di puntini blu. Disperato pensa: “Se si viene a sapere, ecco finita la mia carriera di play boy scout”. Ma tant’è, la preoccupazione è forte, e così si decide ad andare dal dottore. Arrivato nello studio, si cala i calzoni e subito il medico: “Ah! Rossella la moglie del droghiere!” “Cribbio, lo sapevo! Lo sapevo che non dovevo andare con quella troia che la dà a tutti, ora chissa’ cosa mi ha attaccato, ahiahiahi…”. “Ma no, ma no” lo tranquilizza il medico “solo… la prossima volta che si fa fare un pompino, le dica di togliersi la penna biro da dietro l’orecchio”.


Ridiamo per non piangere.
luigiza

Anonimo ha detto...

@ indopama

CHI MI SA SPIEGARE COSA SIA QUESTO "LUOGO"?
Queste definizioni possono quindi riferirsi ad un luogo fisico, od ad un concetto immateriale.

è già stato scritto da te, non capisco cosa manca. o non si capisce che luogo non è necessariamente il mercato sotto casa ma semplicemente "quando" uno che "vuole" una cosa si accorda con uno che "vende" una cosa?

dire che questo è "emozione" non nega ne conferma, è solo un tentativo di qualificare ulteriormente e soggettivamente.

Ma siccome nessuno negherà mai che l'accordo concluso abbia (anche) una forte componente di emozione, non vedo cosa c'è di nuovo e cosa c'entra con la definizione in se, che a leggere bene lo ricomprende.
Fra

Anonimo ha detto...

"PUNTO DI INCONTRO"?

= "QUANDO"

sempre tutto già scritto.. a leggere con la volontà di capire
Fra

Anonimo ha detto...

@Mario
esatto, e' il soggetto (cioe' noi stessi) quello che lasciamo sempre fuori dai discorsi.

non intendevo dire che esiste la visione oggettiva o soggettiva, ho scritto che indopama "gioca" sulla cosa. La rispiego: uno analizza un fenomeno prendendo i dati e indopama dice che questo non ha una visone dell'uomo.
MA cosa c'entra? La prima è un tentativo di analisi di fatti, la seconda è un tentativo di interpretazione. Prendere le analisi e dire che uno manca di "interpretazioni" è solo un giochino per gabbare gli ingenui.
Un conto è un'analisi di un fatto, un conto è la sua successiva intepretazione. Un conto è la definizione di panino (o di mercato) un conto è come tui vuoi leggere il "significato" del panino (mercato) nel mondo. Ancora una volta: sono due piani distinti! se uno prende un'analisi per ingenerare una polemica dicendo che chi la fa non ha capito niente del mondo andando sul trascendente genera solo CONFUSIONE! ... e non ci si capirà mai.
Fra

Anonimo ha detto...

@ indo

"mezza azienda a te e mezza a me. si divide a meta' il profitto nei due luoghi, ognuno facendo quello che sa fare meglio."

In linea di principio sono daccordo, ma non lo credo praticabile.

Credo che il sistema della PRODUZIONE sia entrato in un vicolo cieco.

In fondo, che cosa abbiamo bisogno di produrre? Cibo, sostanzialmente e madre natura è generosa se trattata con rispetto.

Produrre sempre più cose, mi sembra una follia, arrivati a questo punto.

O ci illudiamo ancora di conquistare il sistema solare e piantare una bandierina su... giove?

A stelle e strisce, naturalmente.

:D guru

Anonimo ha detto...

- LUOGO
- INSIEME
- PUNTO DI INCONTRO
- SISTEMA
... forse uno che va a Bali (luogo) a fare un lavoro retribuito in moneta forte (insieme e punto d'incontro) per uitilizzare al meglio il potere d'acquisto in un mercato povero ma affascinante ? (sistema)

Anonimo ha detto...

con queste descrizioni del mercato direi che non c'e' pericolo che qualcuno corra il rischio di capire...

:-)))

Anonimo ha detto...

questa merita di essere vista

http://tv.repubblica.it/sport/fa-il-vago-e-poi-scappa-verso-la-meta-e-touch-down/56186?video

Mario B. ha detto...

OT (sai che novità da parte mia)

Se si sogna una cosa normale di Pier Vittorio Buffa

Allora, chi deve aiutare il Veneto? Devono fare per conto loro? Deve intervenire solo Roma? Le tasse devono restare sul territorio?
E federalismo cosa vuol dire? Che adesso i veneti non hanno il diritto di chiedere aiuto? E di arrabbiarsi con il governo nazionale se l’aiuto non è sufficiente?
E gli altri italiani? Devono sostenere, o anche solo pensare, “Avete voluto il federalismo e la Lega? volete separarvi? allora arrangiatevi”.
In queste ore, mentre un pezzo d’Italia è sott’acqua, polemiche e discussioni come queste fanno venire i brividi. Sono, in qualche modo, il frutto di un degrado, un profondo degrado della lotta politica. E della perdita di un condiviso senso dello Stato.
In casi come questi, in un paese sano, dovrebbero accadere delle cose normali.
La regione colpita mette in campo tutte le risorse possibili, umane e finanziarie. Il governo nazionale stanzia immediati soccorsi e apre un tavolo con la Regione per fare meglio e di più. Da tutto il paese arriva solidarietà materiale e morale.

Ecco, quando si cominciano a sognare le cose normali vuol dire che c’è qualcosa che non va.

Mario B. ha detto...

I giornali nazionali oggi pubblicano tra le altre cose la notizia che ieri Bertolaso ha incontrato i rappresentanti delle istituzioni locali del padovano.
Ogni articolo apre con un breve sunto di ciò che è successo e chiude con le rassicurazioni del capo della Protezione Civile.
Fin qui l'informazione, corretta.
La disinformazione anche di giornali di sinistra come Repubblica incomincia quando si dimenticano di raccontare che l'assessore al lavoro della provincia di Padova nonché sindaco di Albignasego (comune colpito anche se lievemente) nel medesimo incontro replica a Bertolaso a muso duro dandogli apertamente del bugiardo.
La ragione è molto sempice: le stesse promesse fatte ieri Bertolaso le ha fatte nel 2008 e più recentemente nel giugno del 2010 quando il comune di Albignasego è stato duramente colpito da una tromba d'aria per la seconda volta (la prima nel 2008) al pari di altre zone a sud di Padova.
Le promesse?
Soldi per i risarcimenti e allentamento del patto di stabilità (il comune di Albignasego ha soldi in cassa ma non può spenderli).
Non è arrivato niente nel 2008, non è arrivato niente questa estate, viste le cifre in gioco difficilmente arriverà qualche cosa adesso.

luigiza ha detto...

Altra impennata dell'Oro,pernon dire dell'Argento che al momento in cui scrivo sale in verticale.
Cos'é? Forse l'effetto stabilizzante delQE2 di mr.Ben Pirlanke (=anche pirla, ma non solo)?
Stabilizzante su che cosa poi?
luigiza

luigiza ha detto...

Copia ed incolla di commento tratto dal blog 'La Grande Crisi':

Highest Default Probabilities
Entity Name Mid Spread CPD (%)
Greece 867.14 52.69
Venezuela 987.33 49.82
Ireland 600.82 40.75
Argentina 607.71 34.93
Pakistan 593.50 33.75
Portugal 464.34 33.31
Ukraine 504.76 29.80
Dubai 412.72 24.81
Illinois 271.30 21.36
Iraq 331.60 20.73
Spain 264.38 20.53
Italy 200.10 16.05

L'Italia invece ha toccato quota 200 e si appresta a entrare insieme alla Spagna nella TOPTEN dei paesi con maggiori pobabilità di DEFAULT!!

19:58 - Berlusconi:c'è rischio default per l'Italia? Colpa degli speculatori che non distinguono la nostra bandiera da quella irlandese. Ho già provveduto ad inviare Bertolaso nelle sale operative di Wall Strett con carichi di collirio e test contro il daltonismo perchè il nostro è il governo del fare...visite oculistiche.Dopo l'igienista dentale nominerò ministro la mia ottica! E allora si che tutto il mondo potrà finalmente VEDERE i risultati del mio governo.
Saluti con tanta tanta ironia (e amarezza)...

MinskyBansky


Ma quando lo ricoverano quel settantenne?
luigiza

Anonimo ha detto...

Prendo atto dal post precedente che è non utile spiegare i veri problemi alle masse.

Bye Bye

Il Folletto

Mario B. ha detto...

@Folletto
Ti sei spiegato benissimo.
Quello che tu insegni alle masse (aggiungo io di pecoroni) è che devono cambiare pastore.
Che poi il tuo pastore sia più equo perchè oro standarizzato o quello di un altro che svolazzava fino a poco tempo fa da queste parti migliore perchè spinto da impeto morale poco importa.
Il problema sta nel pastore o meglio nel bisogno di avere un pastore.
O meglio nel credere che ognuno di noi non possa essere pastore per sé stesso.
Questo senza scomodare la visione della vita che sto sperimentando da tempo.
Anche nel tuo mondo credere in sé stessi aiuta molto di più che non aspettare il Ron Paul della provvidenza.

Tra l'altro neanche uno sforzo da parte tua per argomentare uno straccio di qualche cosa, quindi cosa ti lamenti a fare ...

Mario B. ha detto...

@luigiza
Previti una volta disse che finché non verrà condannato per evasione fiscale (anche se era reo confesso) non lo si potrà definire evasore fiscale.
Berlusconi sulla stessa lunghezza d'onda si fa forte del fatto che finché non viene sfiduciato lui la maggioranza ce l'ha.
Anche se non è vero.
E così hai un governo che non ha la maggioranza ma va avanti, un'opposizione che ha la maggioranza e non governa.
Nessuno che fa il primo passo.
Io credo che la quiete sulle testa dell'Italia derivi dall'impossibilità da parte dei mercati di capire cosa succederà nel nostro paese.
Per una volta la confusione ci aiuta.
Ma non durerà troppo.
E scaleremo molte posizioni in una classifica in cui sarebbe meglio essere ultimi.
Ma chissà, alla fine siamo pur sempre italiani, il cuore può fare miracoli.

luigiza ha detto...

@Mario B.
invece io credo che alla fine, ma solo se saremo fortunati come paese, qualcuno o più di uno finirà come quello mostrato in questo post.
Ma ripeto: se avremo una buona dose di fortuna.
luigiza

Anonimo ha detto...

un'altra conferma che le cose NON vanno come sono sempre andate e che le previsioni basate sul "vecchio sapere" non funzionano:

"Analisi scientifiche dei campioni d’acqua del Golfo, effettuate prima e dopo il trattamento con il generatore disegnato da John Hutchison e Nancy Lazaryan, mostrano la trasformazione dei solidi disciolti nell’acqua di mare in “normale acqua salata”.
Il 17 Ottobre ( )abbiamo rivelato che il famoso ricercatore sull’anti-gravità John Hutchison e la sua socia Nancy Lazaryan hanno inventato un emettitore di frequenze audio e radio, che puliscono le acque inquinate da petrolio e disperdenti in meno di ventiquattro ore, riportando la vita nell’ambiente."

link

yuma ha detto...

07:19
se riescono a far credere alle Borse Mondiali che un QE2 salverà il mondo (occidentale ben inteso, se no Indo mi pettina :-)) , vuoi che non riescano a farti credere che si possono sciogliere e far sparire (ma Lavoiser?) agglonerati di petrolio con onde radio ?

Mario B. ha detto...

Scienziati canadesi hanno trovato un modo per ottenere sangue dalle staminali della pelle ...
A questo punto perchè non essere fiduciosi sul QE2, sul QE3, sul QE4 ... no eh?

Anonimo ha detto...

yuma,
noi qui a bali 5 giorni fa ci siamo alzati la mattina e abbiamo trovato in mare un'isola che prima non c'era.

e' il nuovo che avanza...

:-)

luigiza ha detto...

@Indopama
Mah sai fino ache è e' il nuovo che avanza... poco male.
Il guaio potrebbe essere il vecchio che scompare, e lo é se ci sei sopra.
Dai una occhiata alla mappa vulcanologica dell'USGS relativa all'Indonesiache trovi qui.
luigiza

Anonimo ha detto...

North Dakota, il miracolo fatto in casa
http://www.ilgiornale.it/esteri/north_dakota_miracolo_fatto_casa/09-11-2010/articolo-id=485586-page=0-comments=1

yuma ha detto...

Coraggio Indo, con poche Rupie puoi acquistare una ciambella da collo che nel caso ti tiene la testa fuori dall'acqua.

Se non avviene niente di drammatico fra qui e la primavera, la puoi sempre usare in aereo per dormire.

Poi una volta qua ci pensiamo io e Mario a farti rinsavire...:-)))

Ti portiamo da Tao e ti facciamo capire che il dolce non è solo a Bali.

luigiza ha detto...

@ Anonimo del 09 novembre 2010 11:58
Il caso del Noth Dakota lo conoscevo però c'è un particolare da considerare: loro hanno agito preventivamente, gli altri stati USA e noi europei ci siamo dentro fino al collo.
Quale é la via di uscita? Semplice da descrivere anche se scomoda da accettare.
La può leggere qui e anche qui .
Non fissarti sulla causa scatenante, diversa nei due articoli, é cosa irrilevante e possono essere vere entrambe. Presta attenzione piuttosto alla situazione sociale descritta perchè noi e loro finiremo così.
Ciò che leggerai alcuni le chiamano profezie. No sono la logica quanto invitabile conseguenza di ciò di cui tutti noi siamo stati testimoni ed in molti vittime in questi ultimi anni anche se i più o si rifiutano di riconoscerlo o sono troppo stupidi per capirlo e si trastullano con le loro illusioni.
Ormai non ci sono più ne cristi ne madonne ne vacche sacre ne pietre nere che possono impedirlo.
La campanella di fine ricreazione é suonata da tempo ed io voglio pubblicamente ringraziare il Capretta e anche altri che coi loro blog hanno generosamente e meritoriamente cercato di amplificarne il segnale.
Grazie di cuore a tutti voi.
luigiza

Anonimo ha detto...

"In illa disputatione pugnacius locutus es: Noli congredi cum imperitis; nolunt discere qui numquam didicerunt" Seneca, De Ira, Liber III - 36

In quella discussione sei stato troppo polemico; impara a non contendere più con gli incompetenti, che non vogliono imparare, perché non hanno mai imparato. Hai rimproverato quello là con eccessiva franchezza, quindi non lo hai corretto, ma offeso; d’ora in poi, non guardare soltanto se è vero quello che dici, ma anche se la persona, alla quale parli, è in grado di accettare la verità"

Il Folletto

Mario B. ha detto...

@Folletto
Bravo, alla fine ce l'hai fatta a dare una risposta, peccato che sia sempre con le parole di altri anche se questa volta anzichè linkare hai fatto copia e incolla.

Mario B. ha detto...

Vado contropensiero (il mio ovviamente) e cito una frase anche io, quella di Paolo Ruffini, direttore di Rai Tre che spiega la chiusura di un programma (quello della Busi, una specie di Mi Manda Rai Tre):
"quando un programma non incontra il pubblico che cerca non si può certo prendersela con il pubblico".

Anonimo ha detto...

- La specie umana si trova ad un bivio: sembriamo aver raggiunto nel nostro processo evolutivo un bivio in cui le direzioni che scegliamo possono produrre un salto quantico nel processo evolutivo. C'è la possibilità di esprimere nuovi livelli di creatività e totalità. L'alternativa è fra la frammentazione e il caos oppure l'ordine totalitario del 1984 di Orwell. Le nostre scelte rispecchieranno la visione del mondo che abbiamo. Questo periodo è segnato da una accelerazione del cambiamento che non ha precedenti. Esperti di ogni specie confessano apertamente la loro incapacità a predire il futuro. Nessuna delle teorie o dei metodi a cui ci siamo riferiti nel passato, sembra adeguata al mondo odierno - sia questo il mondo dell' economia o quello della politica, della fisica o della psicologia. È diffusa la sensazione di bisogno di un nuovo paradigma. -

LINK

Anonimo ha detto...

anonimo 15,59

è quello che credi tu dal tuo cortile di casa. Fuori c'è un saco di gente che non ne sente affatto il bisogno.

Anonimo ha detto...

anonimo 15,59

ma cosa stai dicendo? parla come mangi!

Anonimo ha detto...

io mangio benissimo.
Intendevo solo che questo è il tuo pensiero, ma fuori dalla tua mente c'è un sacco di gente che vive bene e di questi problemi non ne sente l'effetto.

O non esci mai di casa?

Anonimo ha detto...

ah, scusa, per un attimo ho pensato che fossero pensieri tuoi... non evidentemente non sei neanche arrivato li. Ti limiti anche tu a copiaincollare

Anonimo ha detto...

Oro a usd 1.424. ocio che qualcosa sta succedendo... e non dentro di noi.
Fra

Mario B. ha detto...

@fra
in realtà parte da dentro di noi, ma gli effetti li vedremo fuori ...
l'argento ormai balla vicino a quota 29$ l'oncia, Zibordi su cobraf.com scriveva il 29/10 che l'argento viaggerà almeno fino a 42$

http://cobraf.com/blog/default.php?idr=262106#262106

Mario B. ha detto...

@indo
un po' di gossip me lo concedo ancora ...

ps guarda che ti porto davvero da yuma, so dove tiene le chiavi della cantina quindi non mi dire che sei astemio ... ottimo vino delle sue vigne!

Mario B. ha detto...

@yuma
non veniamo con la mia macchina, anche perchè stavolta se ho problemi al Garage Italia mi daranno al massimo una bicicletta per tornare a casa ...

Anonimo ha detto...

Oro a 1.124?

Argento fino a 42???

Non credo che stanotte riuscirò a prender sonno...

guru

luigiza ha detto...

@Guru
no non é il caso di patire di insonnia per i prezzi di oro ed argento. Non ancora almeno.
Ma vedi, senza entrare nel merito se chi li acquista faccia bene o faccia male, la loro continua salita indica che nella testa degli acquirenti si sono insinuati un paio di pensieri che dovrebbero preoccupare un pochettino anche te.
Essi sono:
1.non ho più grande fiducia nella moneta del mio paese;
2.(e questo é molto più grave)non ripongo neppure più grande fiducia del mio vicino-concittadino e pertanto su entrambi non faccio più conto.
Se il numero di tali persone raggiunge un valore critico.. beh allora lo scenario descritto dal buon Mario B.in un suo commento in un precedente post del Capretta diventerebbe di punto in bianco raeltà.
Mario scrisse (vado a memoria):
una mattina vai dal tuo panettiere e quelloti diceche non accetta più Euro, vai dal... ecc.ecc.
Ciò che Mario B. non scrisse,ma é scontato che sia vero,é che lostesso meccanismo potrebbe scattare anche tra stati e non solo tra cittadini di uno stesso paese.
Messa così Guru a me la cosa preoccupa.
luigiza

Anonimo ha detto...

A proposito di democrazia in Italia...guardate un pò che robetta...

http://tv.repubblica.it/edizione/milano/brescia-la-carica-della-polizia/56259?video=&ref=HREC1-10

yuma ha detto...

che dire... la non professionalità è anche nella Polizia.

Ma se ogni volta che c'è un problema bastasse salire su una gru a fare la sceneggiata... non avremmo abbastanza gru.

Occorre uscire anche da queste visioni

Anonimo ha detto...

No, un momento Yuma, ti premetto che trovo ormai controproducenti certe "forme di lotta", ma forse non hai ben seguito il video in questione.

Il tizio con la sciarpetta rossa a capo della truppa è palesemente inadatto a interpretare quel ruolo e arbitrariamente ordina ai suoi sgherri "questo viene con noi", solo perché, alla frase "o ve ne andate, o carichiamo", il tipo gli aveva fatto notare che non sembrava il caso.

Io ci vedo una tendenza molto pericolosa in questo manganellare a ogni pié sospinto, che sembra essere diventato la regola.

Le forze dell'ordine hanno ormai assunto atteggiamenti platealmente illegali.

Per non parlare dei fatti tragici che sempre più frequentemente avvengono dentro le carceri.

Stiamo velocemente scivolando in uno Stato di Polizia.

Se ti fermano in auto che ti sei fatto due birre, possono sequestrarti l'auto e metterla all'asta.

Addirittura sono allo studio leggi per cui se un poliziotto ti vede in giro e gli sembra che tu possa aver fatto una canna, può costringerti a seguirlo in caserma per gli ESAMI tossicologici.

Ti sembra normale?

guru

Anonimo ha detto...

Vi sembra normale?

Mario, Indopama, Marco Spacchi, vi sembra normale?

Non avete niente da dire su queste cose?

La libertà è ancora un valore universale, oppure anche quella ognuno la trova dentro di sé?

E a Bali, i manganelli della polizia, sono di bambù? :D

guru

Mario B. ha detto...

@guru
stavo guardando un film su Italia Uno che mi piace un sacco e una vocina mi dice di andare davanti al pc ...
Boh per me carabinieri sono i due che mi hanno spinto una volta l'auto in panne per farla ripartire.
Oppure quelli che sono intervenuti per aiutarmi quando il marito di una mia amica l'ha aggredita.
Oppure quelli che quando lavoravo la notte per consegnare i giornali mi offrivano da bere ai chioschi ambulanti o che mi hanno "graziato" quando sono stato fermato ora senza cintura, ora con un fanale rotto, ora con l'assicurazione appena scaduta.
Potrei raccontare aneddoti analoghi sulla polizia, la Guardia di Finanza, la polizia municipale.
E comunque ho preso anche le mie multe, anzi credo di essere l'unico italiano ad essere stato multato due volte dalla Guardia di Finanza perchè fermato senza scontrino fiscale.
La seconda volta dopo essermi fatto un tatuaggio all'enné (non so se si scrive così, sono tatuaggi provvisori) che mi ha provocato una terribile allergia.
Ti ricordo guru che prima di ogni altra cosa stiamo parlando di persone, con i loro pregi e i loro difetti.
Se un poliziotto ti multa perchè hai bevuto una birra la colpa non è sua ma del politico che ha fatto la legge.
E i politici almeno in Italia sono dove sono non per un colpo di Stato ma perchè la GGente li vota oppure non va a votare.
ciao amico mio torno al film The Time Machine, mi affascina sempre l'idea di viaggiare nel tempo.

Anonimo ha detto...

Sì, ma si da il caso, che Polizia, Carabinieri, etc, sono i corpi dello stato che hanno la responsabilità di mantenere l'ordine pubblico e far rispettare le regole. Non è che questo dia a loro la facoltà di malmenare qualcuno che reclama, A TORTO, O A RAGIONE, i propri diritti.

Ma porcadellazozzaladra (scrivo parolacce, tanto il boss è in vacanza ai caraibi), se non siamo daccordo neanche su questo...

Come al solito tu dici che la colpa è delle LEGGI, che le leggi le fanno i POLITICI e che i politici li scegliamo NOI, ergo: la colpa è nostra!

Una formuletta buona per ogni occasione.

A parte che non c'è nessuna legge che permette di usare violenza, tantomeno ai tutori dell'ordine, ma se tu fosti, mettilcaso, un poliziotto e il tuo capo ti ordinasse di manganellare qualcuno, cosa faresti?

guru

Anonimo ha detto...

"Qui e contrario laeta omnia fingit,
falsis ingravescit. {Tacisto, Historiae 3, 54, 4)”
“Chi finge che tutto vada bene, aggrava il male con le
falsità"

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://tv.repubblica.it/edizione/milano/brescia-la-carica-della-polizia/56259?video=&ref=HREC1-10

si, prove tecniche di dittatura, ma dovreste vedere cosa è accaduto in Irlanda, molto, ma molto peggio.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Pronti?

http://rischio-calcolato.blogspot.com/2010/11/sogni-doro-jp-morgan-ma-anche-di.html

Via!!!!!

luigiza ha detto...

Ma adesso anche i lettori di blog sonodiventati sensitivi catastrofisti?
Sentite questo che commenta su Mercato Libero:
Condivido tutto il contenuto del post!
Per uno come me che ha il dono di sentire le cose prima che accadono(ANCHE SE CON QUALCHE DIFFICOLTA' SUI TEMPI)Queste sono parole di verita'.Quindi comprare oro e valute come franchi svizzeri e $ australiani.Mi raccomando banche Svizzere. Le valute in questione, piu' avanti dovranno tutte esere convertite in oro.Solo L'oro rimarra' come merce di scambio.
Ci saranno disordini, guerre civili e anarchia.Per qualche mese ci sara' difficolta' ad approvvigionarsi di cibo e acqua.L'elettricita' subira' alcune interruzzioni anche importanti,con le ovvie conseguenze.Internet, cellulari , aquedotti, distributori di benzina, trasporti, supermercati etc saranno fermi! Procuratevi cibo e acqua e qualche contante, soprattutto in valute estere(vedi sopra)Uscite dalla borsa e da tutti i prodotti finanziari virtuali.Abbiate molta fede!
Sento comunque una guerra catastrofica a breve, ma non riesco capire quando, anche perche' mi vengono senzazioni di inizio imminente, addirittura entro la fine di quest'anno.Mi sembra quasi impossibile e quindi su questo sono confuso.
Ascoltate il vostro "cuore"(la parte piu'intima di voi,il vostro vero essere,e non seguite assolutamente il sentiment, sia del " mercato" sia dei media e quindi della gente; blog inclusi!
UN FORTE ABBRACCIO E GRAZIE DI PERMETERMI DI SCRIVERE SU QUESTO BLOG.RICORDATE: valute, oro....poi solo oro.Tutte le valute crolleranno e solo l'oro rimarra.Uscire dalle borse!
MI han chiesto di firmarmi.Preferivo di no.Non voglio alimentare il mio Ego.
Comunque Il mio nome E'
Mariadavide.


Ma qui ormai é epidemia.
luigiza

Anonimo ha detto...

:-)

il panico affligge le persone in vari modi...

indopama

Anonimo ha detto...

@guru
mi chiedevi della polizia a Bali.

ti racconto cosa successe 2 anni fa:
una mia amica italiana turista viene fermata perche' non aveva il casco e la patente. la multa normale sarebbe stata di 200mila rupie ma, vedendola inesperta, gliene scuciono 1milione.
poi lei mi chiama e me lo dice, io ci rimango male e gli chiedo di passarmi i poliziotti al telefono. al poliziotto gli chiedo perche' gli ha fatto pagare cosi' tanto, lui risponde che c'ha famiglia, lo sai come vanno le cose qui, poi gli dico si lo so pero' so anche che il mio cuore si sente arrabbiato, poi vedi un po te altrimenti non avrei chiamato e metto giu'.
dopo 5 minuti l'amica richiama e mi dice ma cosa e' successo? mi ha ridato indietro 800mila rupie! ed e' ancora li' che ci pensa a quello che e' successo.

invece e' facile da capire perche' quello che sentivo io se lo sentiva alla stessa maniera anche il poliziotto per cui non ha fatto assolutamente fatica a dargli indietro i soldi, anzi non aspettava altro che la mia telefonata...


indopama

yuma ha detto...

@ Guru
Non hai letto bene.

Quel poliziotto non è adatto per svolgere quel ruolo.

Manca appunto di professionalità.

E' probabilmente un represso a cui è stato dato un potere che non è in grado di gestire. Andrebbe rimosso perchè è pericoloso per la Polizia, ancora più che per la gente.

Questo non toglie che gli italiani devono capire che un corpo di Polizia è al servizio di TUTTI i Cittadini e non del cittadino che quel giorno ha deciso di protestare e quindi si aspetta che il poliziotto gli sia debitore e subordinato solo perchè con le sue tasse gli passa lo stipendio.

In Italia non c'è rispetto per la divisa.
Prova ad andare anche solo in Francia a fare il furbo e poi vedi cosa succede.

Purtroppo una cosa che non succede mai in Italia è la punizone immediata all'infrazione.

Questa zona d'ombra che a volte dura anni, dà all'italiano, ma non solo a lui , una sorta di fittizia franchigia che complica le cose.

Se tu sai che ad una manifestazione chiaramente illegale devi stare zitto, te ne stai zitto, altrimenti ti arriva una manganellata, di bambù o di qualsiasi altra cosa.

In tutto il mondo. E non farmi disquisizioni sul "chiaramente illegale" altrimenti non se ne esce :-)

Non cambia il senso delle cose

Mario B. ha detto...

@guru
parole sagge quelle di yuma, aggiungo che ci sarebbe di che preoccuparsi nel momento in cui la polizia andasse in giro per le case a manganellare la gente senza motivo.
Questo non significa che sia accettabile che le persone vengano manganellate, ma l'episodio a cui fai riferimento tu viene correttamente sintetizzato dalle parole di yuma.

Anonimo ha detto...

@yuma,
il poliziotto di Bali e' a conoscenza di una legge superiore ed e' a conoscenza che questa prevale su quelle scritte sulla carta.

lui ha la sua verita', tu al tua.

io credo che vadano bene entrambe. :-)

indopama

yuma ha detto...

Indo , non mi provocare :-)

La mia chiave di lettura è:-"Azz, credevo fosse il solito pollo invece questa conosce qualcuno che addirittura si fa passare il telefono ! Azz. chi sarà mai? Certo è uno che sa come funzionano le cose , e mi parla all'orientale...mi minaccia sorridendo ...azz. meglio non rischiare ! SIGNOOOOOORAAAAAA :::: mi sono sbagliato, ecco il resto !

Un Napoletano a Bali

Anonimo ha detto...

"invece e' facile da capire perche' quello che sentivo io se lo sentiva alla stessa maniera anche il poliziotto "

oppure era solo un poliziotto corrotto che aveva paura che gli facessero il cu... perchè lo avevano beccato con le mani nella marmellata.

Fra

Anonimo ha detto...

:-)
siete incorreggibili.

Anonimo ha detto...

yuma,
occorre aumentare la dose di vino!!!
in che zona dell'italia vivi?
indopama

Anonimo ha detto...

informazione tecnica:
firefox con add-on "firedownload" e scarico 10 volte piu veloce.

yuma ha detto...

@ Indo
Cuneo , Piemonte sud occidentale. Praticamente in Francia. Parte opposta di Marione, ti guida lui, ma prendete la tua auto perchè lui non è affidabile :-))))

Anonimo ha detto...

treno + bici

:-)

Anonimo ha detto...

:-)
10 novembre 2010 11:53
treno + bici
Parole sagge...
Yuma Mario Indo (se ci va guru) portatevi 1 grammo d' oro x il treno, se fumate canne 1,5 gr che oltre 2 gr è spaccio e magari vi perquisiscono la casa e sia mai che abbiate coltivato una piantina, 6 anni in compagnia di cortesissimi gendarmi e galeotti...
Io in un piccolo oriente alpino dove gli olivi producono in crescita esponenziale, quest' anno 9 quintali contro i 5 dello scorso novembre, nella stiva in vista del crack ,vino vecchio e olio nuovo , mi raccomando.
Cele

Anonimo ha detto...

La demolizione controllata dello status quo
http://www.anticorpi.info/2010/11/la-demolizione-controllata-dello-status.html

yuma ha detto...

@ Cele

se sapessero come funzionano i treni da noi e la condizione delle strade saprebbero che non sono parole sagge (Beh, Mario lo sa )

Mario B. ha detto...

@yuma
ehm nell'eventualità senti il garage Italia se ha un treno sostitutivo di cortesia ... tu non dire che è per me mi raccomando!

Anonimo ha detto...

@ yuma

"In Italia non c'è rispetto per la divisa."

Bah, in Italia non c'è più rispetto per niente, se è per questo.

Ma il rispetto si "guadagna" sul campo, io vedo solo tanta arroganza da parte di chi indossa una divisa, persino da quelli della Protezione Civile.

Chissà se i ragazzi argentini gettati in pasto agli squali dell'oceano nutrivano rispetto per la divisa.

Chissà.

guru

Mario B. ha detto...

@guru
Il disaccordo tra me e te è innanzitutto su di un punto fondamentale: tu parli dei diritti della GGente.
A leggerti sembra che i diritti siano dovuti.
E invece l'unica cosa dovuta sono i doveri.
Doveri che spesso e volentieri la GGente dimentica di avere.
Prima i doveri, mentre i diritti sono una conseguenza del rispetto dei doveri.
E allora con i politici ladri e i dittatori come la mettiamo?
Stai tranquillo che a combattere seriamente quelle persone ci vanno quelli che credono prima di tutto nei doveri, ad esempio il loro di fare qualche cosa per gli altri.
I diritti sbandierati ai quattro venti invece se li mettono in bocca il più delle volte coloro i quali non ci credono per primi.
A fare gli "splendidi" con le belle parole sono bravi tutti ...
Berlusconi che dice 1.000.000 di posti di lavoro e non li fa
Fassino che dice che bisogna dare ai pensionati pensioni più dignitose, salvo poi non farlo quando è lui al governo
Casini che dice che ci vuole più morale in politica, salvo avere colleghi parlamentari dalla morale non proprio trasparente.
Mai una volta che dicano io devo fare ... sempre invece io vi darò ... diritti appunto!!!

Anonimo ha detto...

Secondo voi quando ci sarà il rimbalzo? E quale sarà la causa?

Al momento siamo in caduta libera ma non trovo nessun motivo perchè nel prossimo futuro ci sia un'inversione di tendenza. I soldi in tasca ai consumatori sono sempre meno ed è esattamente il presupposto contrario ad una ripresa.

Fede

Mario B. ha detto...

@fede
La risposta è mai, in Occidente abbiamo raggiunto il picco di Hubbard nei consumi di risorse e materie prime, ora si può solo scendere, meglio abituarsi.
Basti pensare che la ricchezza su carta di tutto l'Occidente (perchè un debito ricordo sarebbe innazitutto il credito di qualcuno) è ufficialmente svariate decine di volte la ricchezza mondiale prodotta in un anno.
E' stiamo parlando di un dato truccato al ribasso.

Anonimo ha detto...

Ho visto un servizio dove a Las Vegas interi quartieri di villette sono abbandonati, vere e proprie città fantasma. Case costruite per essere vendute a 450k euro ora sono vuote ad un decimo del prezzo, un appartamento da due milioni di euro in un grattacielo centrale vuoto a 250k euro. Famiglie intere vivono dentro una stanza di un motel a 30 dollari a notte.

E non sembra una situazione destinata a tornare allo status ante con la stessa velocità con cui ci si è arrivati.

Fede

Anonimo ha detto...

concordo, meglio rassegnarsi.
ovviamente altri paesi recupereranno in fretta, forse manca solo la spinta giusta per trasferirsi li. gli itlaiani all'estero sono + di 4 mil.ni e nelle regioni confinanti il triveneto, austria e slovenia, le imposte sono al 20% e nn ti rompono i co.. se lavori.
Come volete che finisca...
Fra

freedom ha detto...

@Guru:

Enjoy your freedom

L'argentino

Anonimo ha detto...

un esempio: il reais brasiliano si è rivalutato sul dollaro in un anno del 30%, quindi il valore di una casa, anche ammettendo che non sia aumentato, in termini reali è molto maggiore. le materie prime, come il cacao, sono aumenteate del 50% e sono alla base dell'economia reale di quel paese. insomma , chi si fosse trasferito li a vivere qualche anno fa oggi sarebbe più ricco di uno rimasto qui, con casa qui, con i capmi qui e il lavoro qui. vivrebbe meglio anche perchè non soffre del calo dei consumi, del peso della burocrazia, dell'invecchiamento della popolazione, dell'onere della previdenza che nn riesce a fare fronte agli impegni, ecc.
Fa pensare, no?
Fra

Anonimo ha detto...

addestramento.

http://www.wolfstep.cc/2010/11/dieci-anni-senza.html#more

Anonimo ha detto...

http://www.lewrockwell.com/lewrockwell-show/2010/11/09/171-putting-bernanke-on-trial/

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://libertysoldier.splinder.com/post/23390228#comment



il folletto

yuma ha detto...

Folletto, stai linkando delle banalità fattene una ragione

il futuro è qui

Trionfa un italiano ai mondiali di Texas Hold'em: è la nuova star della generazione nata sul Web

IL RAGAZZO DA TRE MILIONI DI DOLLARI


Dopo il Grande Fratello, Amici, e le Veline un nuovo mito si aggiungerà alle nuove generazioni per far capire che il futuro è alla loro mercè.

Naturalmente notizia data dal Tg in prima serata , ecchediamine ! E riportata dai Grandi Giornali

http://www3.lastampa.it/costume/sezioni/articolo/lstp/374312/

QUESTO E UN LINK !!!!

Anonimo ha detto...

@Fra: ...non è come fare i videogiochi con l'intraday trading che spingi un bottone e vedi quanti punti hai fatto mentre succhi lo spritz con la cannuccia. Se sei constretto a trasferirti senza appoggi con la tua famiglia vuol dire che stai in tempo di guerra.

Fede

Anonimo ha detto...

Fra
In Brasil il costo delle case è aumentato parecchio (in reais), però l' inflazione è al 5-6%.Prova a vedere il caffè quanto è aumentato.
Ieri a Milano un ragazzo di São Paulo mi diceva che vive un pò qui e un pò la, ma che qui affitti e far la spesa son molto più economici...
cele

Anonimo ha detto...

http://www.arcipelagoscec.net/chi-siamo

-
Si può costruire qualcosa di nuovo, libero; uno spazio dove la Solidarietà reciproca sia la norma e dove non ci siano secondi fini e manipolazione?

La risposta e che si può, ma solo dopo aver abbandonato i vecchi schemi di pensiero e di approccio alle varie problematiche. Il nuovo mal si concilia con gli schemi di potere, complotti, corruzioni. Il nuovo non si può costruire solo nella forma e nella sostanza rimanere vecchio, perché si disintegra da solo in un battito di ciglia. Il nuovo deve essere nuovo nella forma e nella sostanza perché è il solo modo che ha per poter crescere e radicarsi profondamente.

Le persone sono dotate di un sesto senso, che per adesso è molto “sonnacchioso” ma che avrà un peso molto importante nel prossimo futuro e quello è l’intuito. Se di nuovo si deve parlare, questo deve essere fino in fondo altrimenti la partita è persa in partenza. Filtrate, usate il vostro intuito per verificare la veridicità di qualcuno che vi sta prospettando un qualcosa, da un lavoro, ad un’idea, alla vostra adesione ad un progetto o ad un movimento. Se vi risuona dentro senza attriti allora andate avanti e così fate ogni volta che vi viene richiesta un’azione.
Chi si avvicina al nuovo pensando di manipolarlo, averne ritorni, ottenere potere ecc. viene respinto perché non sarà in armonia con l’essenza del nuovo, perché vorrà replicare i suoi schemi in quel nuovo che invece, essendo nuovo, sfugge a tutto ciò.
-
-
-
-
-

Anonimo ha detto...

http://www.arcipelagoscec.net/chi-siamo

Anonimo ha detto...

- Il costruttore del nuovo è colui che si avvicina senza aspettative. Nessuno conosce il punto di arrivo, ma ognuno sarà l’artefice dei piccoli passi quotidiani, quasi impercettibili, che portano lontano e costruiscono compiutamente il disegno che ancora non esiste.

- Il costruttore del nuovo è colui che vede quali sono le necessità del momento e non aspetta che qualcuno gli dica cosa fare, ma sapendo quali sono le sue caratteristiche e le sue professionalità si mette al lavoro senza che nessuno debba ringraziarlo per questo.

- Il costruttore del nuovo sa di non essere da solo a costruire la strada e che per questo usa molto il rispetto e mette in pratica ciò che ha imparato sino ad oggi essendo però disposto a cambiare in qualsiasi momento, se questo agevola la realizzazione del nuovo.

- Il costruttore del nuovo è colui che partecipa ai processi decisionali perché il nuovo non ha gerarchie, ma è anche rispettoso del lavoro che è stato fatto dagli altri in precedenza e si inserisce armonicamente rispettando e essendo rispettato a sua volta.

- Il costruttore del nuovo non ama il potere che appartiene solo al “vecchio”, ma se necessario si mette in evidenza con puro spirito di servizio.

- Il costruttore del nuovo sta più nel cuore che nella mente.

- Il costruttore del nuovo sa che, proprio perché il nuovo ancora non esiste, dovrà affrontare e sostenere chi ancora non è in grado di supportare la sua “visione”

- Il costruttore del nuovo sa che vedrà molte persone avvicinarsi e molte allontanarsi

- Il costruttore del nuovo non si prende troppo sul serio ed è sempre disponibile a ridere e scherzare

- Il costruttore del nuovo non ha ostacoli perché è abituato a superarli

- Il costruttore del nuovo ha fiducia nei suoi compagni di viaggio

- Il costruttore del nuovo sa che ogni sua azione è importante e produce un effetto e per questo riflette bene prima di agire.

http://www.arcipelagoscec.net/chi-siamo

Anonimo ha detto...

la resa dei conti
http://conflittiestrategie.splinder.com/post/23585322#more-23585322

Mario B. ha detto...

@guru
dentro una divisa c'è sempre un essere umano, con i suoi difetti e i suoi pregi, con le sue paure e con la sua forza, con il suo odio e con il suo amore, con i suoi limiti e con la sua grandezza ...
insomma con la sua umanità!
http://www.youtube.com/watch?v=bEtHLPS_0lo&feature=related

Anonimo ha detto...

@Yuma

Hai ragione!

Adesso viene anche fuori di nuovo la ca...a dello scec.

Quasi quasi vado in pensiome, mezza pensione....

Il Folletto

Anonimo ha detto...

qui affitti e far la spesa son molto più economici...
cele


Ok, ci sta, infatti loro si stanno sviluppando, quindi hanno inflazione. Li sale la valuta, il prezzo delle case e delle cose, ma anche lavoro, compensi e opportunità. Per lui il problema è che guadagna qui e compra li. Il caso di trasferirsi è opposto, come quando i nostri vivevano e lavoravano in Germania e mandavano i soldi ai parenti in Italia.
Qual'è il punto sul quale riflettere: in alcuni paesi c'è lo sviluppo e noi siamo in declino; in alcuni paesi c'è di che avere speranza nel futuro e in altri (a essere obbiettivi)non ce n'è per nulla.
L'europa (e gli usa, ovviamente)sta entrando in una fase di declino e ci sono serie possibilità che buona parte delle nuove generazioni siano costrette ad emigrare, tornando ad essere terra di emigranti e non di imigrati.
Fra

Mario B. ha detto...

cose su cui riflettere ...

http://www.youtube.com/watch?v=zij8ESvMWE0&feature=player_embedded

Anonimo ha detto...

@Fra
La cosa è più complessa, quel ragazzo di São Paulo lavora sia qui che li, agenzia di top model (ho del gossip fresco sull' "imperatore" hahaha)...
Il prezzo delle case è ancora più conveniente la che qua, però gli affitti son più cari la che qua (poi dipende sempre dalle zone, ora stiamo confrontando le capitali economiche dei 2 paesi).
Anche il lavoro può convenire qui o la, dipende quel che si fa, mano d' opera meglio qui, infatti conosco parecchi latini in Italia che guadagnan comodamente(si fa x dire,in verità a suon di ore lavorate) sui 2000 euro al mese, quando la ne guadagnerebbero molti meno a parità di tempo.
Invece negli ultimi tempi ho visto crescere ( e di molto) il numero di universitari in intercambio in Brasil(quasi sempre architetti ed ingegneri), insomma forse per gli specializzati è meglio la...

yuma ha detto...

Visto che l'argomento porta da quelle parti ed il padrone di casa è "ito" provo a buttare un po' di carne sulla brace...

Ma fino a che punto è giusto che un lavoratore straniero vada in uno Stato a lavorare e poi tolga quei soldi guadagnati sul territorio dal territorio stesso per inviarli in un altro Stato?

Che idee avete in proposito?

@ Folletto

Sullo Scec non sono del tutto della tua idea. Credo che non siano ancora maturi i tempi, ma la moneta complementare credo possa davvero essere un bel salvagente. Ogni cosa a suo tempo

Anonimo ha detto...

da Repubblica:

Il popolo dei nullatenenti per il fisco
oltre dieci milioni non pagano l'Irpef

I dati del dipartimento delle Finanze. La maggioranza degli italiani dichiara un basso livello di reddito: la metà meno di 15mila euro annui, due terzi sotto i 20mila, l'uno per cento sopra i 100mila



quindi la tassazione e' si alta in italia ma si evade pure alla grande!

Anonimo ha detto...

@ mario

Fantastico il link a Proietti.

"...dentro una divisa c'è sempre un essere umano, con i suoi difetti e i suoi pregi, con le sue paure e con la sua forza, ..."

Infatti, ed è quella che tu chiami GGente, con GiGGi D'Alessio sull'i-POD.

Secondo il tuo ragionamento dovrei arrivare alla conclusione che se dei ragazzi italiani sono andati in IRAK ad ammazzare la gente, la responsabilità è esclusivamente la loro.

Io non credo che le cose siano così semplici.

E poi, per stare all'oggetto in questione, "l'assemblamento" di Brescia mostrato nel video era in favore di quei ragazzi stranieri in cima alla gru.

Ah, già, ma non credo che questi particolari possano interessarti...

guru

Mario B. ha detto...

Ma diobono (come dice indopama), guru ma tu vuoi vedere solo il male nella vita?
Il soldato per te è sempre quello che spara per uccidere?
Non è mai uno che a casa ha una famiglia?
Che ha dei genitori?
Che ha dei sogni e delle aspirazioni?
Che ha anche delle paure, le stesse che hai tu?
Paure su cui qualcuno sa fare abilmente leva mettendo gli uni contro gli altri?
Noi siamo paura, ma anche sicurezza, siamo odio ma anche amore.
Siamo tante cose, siamo tutte le cose e possiamo scegliere.
Sembra incredibile ma è così.
Ma lo so già che la ragione dice che non è vero, d'altra parte lei fa il suo mestiere, ovvero farci credere sbagliato ciò che invece è giusto e viceversa.

Anonimo ha detto...

Dopo averlo preso in ...o dalla moneta di carta, adesso pure la moneta complementare.

Follie pure

Il Folletto

Anonimo ha detto...

..infatti Mario, cosa stìano a fare i ragazzi in cima alla gru, a te, non interessa.

Vabbè, in quanto alla tua risposta, vedo che non riesci a comprendere le mie parole.

Cercherò di essere più chiaro:

non credo che i polizziotti che vanno a manganellare, o i soldati che vanno a uccidere, lo facciano perché hanno un "cuore cattivo".

Credo che siano anche loro delle vittime di un gioco creato da altri per proprio interesse.

Tu, invece, stando a quel che scrivi, sostieni che questo GIOCO non esiste e ognuno è IL responsabile unico delle proprie azioni.

Della serie, se la gente vota Berlusconi, vuol dire che gli va bene Berlusconi, oppure, se la gente ha un conto in banca, significa che gli va bene la banca.

Già. E se non stavo sotto il terrazzo, non mi cadeva quel vaso in testa.

RIPETO:

"Tutto succede per caso", o, "Nulla succede per caso"?

Deciditi, il mio tempo a vostra disposizione sta davvero terminando. :D

guru

yuma ha detto...

Caro Folletto,
comincio a pensare che su di te abbia ragione Mario.

Sei molto bravo a linkare e a tranciar giudizi.

Ti spiacerebbe argomentare ?

Oppure magari informarti meglio?

Ad esempio prova a cercare " 1931, Woergl "
Era una cittadina del Tirolo che nel bel mezzo della grande depressione era praticamente al collasso .
L' allora sindaco, Michael Unterguggenberger ,decise di battere la sua propria moneta,e la chiamò "banconota del lavoro"

Il microscopico esperimento di «moneta di popolo», funzionò.

Al punto che alcune città vicine, compresa Innsbruck, cominciarono a prendere in considerazione l'idea.

Nel giro di un solo anno la cittadina tirolese cominciò a prosperare, unica isola nella miseria della «grande depressione».

Fu il sistema bancario che accortosi del pericolo affossò l'idea.
Questi sono FATTI, non link

Sei tu forse un emissario ,magari, inconsapevole di quel sitema?

Come diceva Victor Hugo,“nulla è più potente di un’idea il cui tempo è arrivato”.

Guru...falla finita.quei "ragazzi" andavano tirati giù a fucilate :-)

Anonimo ha detto...

@guru

diceva UNO:

il GIOCO è già organizzato e le regole sono dentro i giocatori, sempre variabili perchè il gioco per esistere deve variare.

senza cambiamento, senza differenze non esiste il gioco e questi cambiamenti non possono che farli i GIOCATORI seguendo le regole variabili che ho scritto IO all'interno di ciascuno di loro.


un abbraccio
Pavick

Anonimo ha detto...

azz... cosa fumava UNO ?

Anonimo ha detto...

credo che la situazione sia sempre + complessa e ognuno cerca di capire ma cosa c'è da capire che non sia già sotto i nostri occhi?
immoralità frode truffe etc mi sembra di vedere quello che successe a Babele: un gran caos e nessuno ci capiva più niente e leggete
prima lettera di Giovanni cap 3 versetto 10:
"i figli di Dio e i figli del diavolo sono manifesti da questo fatto:Chiunque non pratica la giustizia non ha origine da Dio nè ha origine da Dio colui che non ama il suo fratello".

Anonimo ha detto...

allora diciamo che DIO è il gioco giocato secondo le REGOLE SUGGERITE ai giocatori mentre il DIAVOLO e' il gioco giocato secondo le regole suggerite dal LIBERO ARBITRIO dei giocatori, una variazione del gioco pensato all'inizio ma pur sempre all'INTERNO del campo di gioco.
quale piace di piu'? ai giocatori la SCELTA.

Anonimo ha detto...

Religione, calcio e veline non pure qui ...per favore.

Gli studenti inglesi sono in tumulto, un presagio.

I tagli accentuano le divisioni tra chi è ricco, e comunque accederà ai servizi pagando, e chi è povero, che non potrà più accedervi ...con buona pace della coesione sociale.


Fede

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
in questi giorni stiamo assistendo ad una guerra tra le massonerie italiane.

da una parte berlusconi, e il suo gruppo , legato a putin.
d'altra parte la sinistra italiana, con la massoneria inglese ed usa, a cui da man forte fini e i suoi compagni.
è bene ricordare che fini, prima i arrivare ad essere cos è , è dovuto andare a gerusalemme, a " riflettere" dinanzi al muro del pianto.

adesso, tutti i ns politici, che sono coloro ai quali, abbiamo demandato la cura e gli interessi di noi italaini, stanno curando solo ed eslusivamante i loro giochi di potere.
come sapete, sono titolare di una azienda.
vivo in prima persona la vera realtà del mondo del lavoro.
posso assicuare che la realtà italiana è un disastro.
non esiste un piano generale atto ad aiutare l' economia.
tutto è basato sulla libera iniziativa delle imprese.
essere imprenditore , adesso in italia, vuol dire avere coraggio; vuol dire essre " eroi".

a parte questo che è anche vita, una parte della ns vita, vorrei chiedere a tutti voi lettori del blog, che da qualche leggo scrivete, commentate, cosa è cambiato, cosa avete cambiato per avere una realtà migliore?

non voglio risposte, io ho già le mie.
esaminate voi stessi, troverete le vs risposte.
ecco perchè la realtà non è cambiata.
non è cambiata, non cambia, perchè tutto finisce dopo ad uno scambio di parole.
so che qualcuno pensa che noi non possiamo fare niente.
è vero solo in parte.
iniziamo a conoscere "l' intenzione nascosta" che sta dietro ad ogni ns gesto, ogni ns parola.
per capirci.
ogno qualvolta che siamo gentili con qualcuno, lo facciamo per amore della vita, o lo faccimo con interesse?
in quanto vogliamo qualcosa da quella persona?

iniziamo a comportarci con dignità,con responsabilità.
cambiamo noi, per prima.

yuma , non è necessario dire che il mio "disco" è sempre lo stesso.
lo è poichè ancora serve questo.
la mia consapevolezza( che non ciò che intende hiei o napolitano), mi porta a ripetere ciò.
in ogni caso, nulla è mai perso.
per tutti , prima o poi, arriverà il momento di capire i ns perchè; allora , in quel momento tutto sarà chiaro.
franco

Anonimo ha detto...

ma minchia capretta te ne vai propio ora che comincia l'ultimo ballo!

katanga

Anonimo ha detto...

Franco ha dato una sua testimonianza sul mondo del lavoro che alla fine combacia pure con quanto avviene in borsa.

guardiamo il grafico a 5 anni della Cina, oggi é ancora alla metà del valore raggiunto nell'ottobre 2007.
quindi oggi nella borsa cinese sono investiti la metà dei soldi di ottobre 2007.

ma allora tutti i soldi immessi attualmente nel mercato dove sono andati a finire?
non nella borsa, non tra la gente perchè si lamenta che ne ha sempre meno, ma allora dove?

Anonimo ha detto...

@yuma

Funzionò come funzionano i QE1, i Qe2, i QEn................

Poi se ti piace avere addirittura una moneta deperibile a cui devi apporre ogni mese 1 bollo che vale l'1% del valore nominale e quindi sei costretto per leggere a spendere sennò perdi soldi.

Il sindaco raccontò felicissimo ai giornalisti (questo fu l’errore fatale) che il 12% annuo estratto dalla bollatura delle banconote, lui, l’aveva reinvestito e speso per il bene della popolazione, e che, dato il ritmo della circolazione, ogni mese il Comune vedeva tornare nelle sue casse venti volte l’ammontare dei primi stipendi pagati con le banconote deperibili. Il 2000%. Senza nemmeno saperlo il sindaco aveva rivelato due segreti vietatissimi:

1) l’enorme profitto che il sistema bancario estraeva dalla circolazione;

2) l’immenso e occulto profitto che l’emissione monetaria regalava a chi batte la moneta.

Lasciamo stare il pazzo di Gesell.

La moneta deve essere libera.

Leggiti "Cosa è il denaro" di Gary North tradotto da Usemlab.com, poi ne riparliamo.


Yuma, non diciamo stronzate pazzesche.

Mi scuso con Felice.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

folletto,
potresti spiegare quel 2000% da dove veniva?

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

"La moneta deve essere libera."

Detta così, non mi spiace affatto, ma non puoi spiegare meglio, magari solo i principi di base?

Lo scrivo senza ironia.

guru

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=HaG9d_4zij8&feature=player_embedded

Il senatore Sherman dice che alcuni senatori sono stati minacciati dicendo che se la TARP non fosse passata sarebbe stato decretato lo stato di legge marziale.
Fra

Anonimo ha detto...

Il G.20....
Il tempo vola e il 2013 è dietro l’angolo

E’ difficile rendersi conto di cose forse troppo grandi che ti si evolvono intorno. Ma quanto successo oggi non può e non deve passare inosservato.
Riuniti per il G20 i ministri delle finanze di Germania, Francia, Italia, Spagna e UK hanno diramato uno “statement“, un comunicato, che ha tranquillizzato i mercati, precedentemente avviati verso un pericoloso avvitamento.

“A joint statement released by Britain, France, Germany, Italy and Spain made clear that any new (bailout) mechanism would only come into effect after mid-2013 with no impact whatsoever on the current arrangements.
The statement by the ministers effectively means that Europe will not be enforcing losses on private investors holding bonds before 2013.”

I mercati hanno reagito facendo rientrare i rendimenti dei bond irlandesi e portoghesi a livelli meno folli, le azioni del comparto finanziario hanno ripreso vigore e l’informazione mainstream si bea del successo di questo provvedimento: accendete lo spirito critico! Fermatevi a pensare.

Nel 2013 come potranno i Paesi “non virtuosi” emettere debito? Chi sottoscriverà delle obbligazioni che in caso di ristrutturazione verrebbero praticamente disintegrate (visto che in caso di ristrutturazione tutto il taglio verrà riversato sulle poche emissioni post-2013)?

Ebbene la sola risposta possibile è che i Governi stanno scommettendo di far rientrare i deficit governativi entro livello di guardia entro il 2013.
Il che è possibile solamente attuando un taglio violentissimo della spesa pubblica, sanità, istruzione, previdenza e tasse.
Per non creare un danno agli attuali detentori di bond greci, irlandesi, portoghesi ecc. pagheremo noi cittadini un conto salatissimo, enorme e RAVVICINATO. Sembra ieri che è scoppiata la crisi finanziaria (estate 2007): il 2013 arriva in un battito di ciglia.
Questo statement è follia pura, e si basa sulla convinzione che il popolo bue non si accorgerà di questo trasferimento di ricchezza, e che supinamente si farà sfilare ogni servizio pubblico e borbottando pagherà le tasse che lo Stato imporrà.
A me piace pagare le tasse, dico davvero. Sono una espressione di civiltà sociale.
A volte qualche mio interlocutore si lamenta di pagarne tante, io rispondo sempre: “non lo dica a me: io le pago tutte”.
Ma non posso accettare che per non arrecare danno a chi sta maturando ratei del 6, 7 o anche 9% su dei bond comprati consapevolmente sapendo che erano spazzatura, io mi debba vedere sottratti capacità di reddito e servizi.
E neanche voi dovreste.
Questo statement va fermato, annullato, referendato, emendato. Qualcosa va fatto

http://bimboalieno.altervista.org/?p=1550

Anonimo ha detto...

Il G.20....
Il tempo vola e il 2013 è dietro l’angolo

E’ difficile rendersi conto di cose forse troppo grandi che ti si evolvono intorno. Ma quanto successo oggi non può e non deve passare inosservato.
Riuniti per il G20 i ministri delle finanze di Germania, Francia, Italia, Spagna e UK hanno diramato uno “statement“, un comunicato, che ha tranquillizzato i mercati, precedentemente avviati verso un pericoloso avvitamento.

“A joint statement released by Britain, France, Germany, Italy and Spain made clear that any new (bailout) mechanism would only come into effect after mid-2013 with no impact whatsoever on the current arrangements.
The statement by the ministers effectively means that Europe will not be enforcing losses on private investors holding bonds before 2013.”

I mercati hanno reagito facendo rientrare i rendimenti dei bond irlandesi e portoghesi a livelli meno folli, le azioni del comparto finanziario hanno ripreso vigore e l’informazione mainstream si bea del successo di questo provvedimento: accendete lo spirito critico! Fermatevi a pensare.

Nel 2013 come potranno i Paesi “non virtuosi” emettere debito? Chi sottoscriverà delle obbligazioni che in caso di ristrutturazione verrebbero praticamente disintegrate (visto che in caso di ristrutturazione tutto il taglio verrà riversato sulle poche emissioni post-2013)?

Ebbene la sola risposta possibile è che i Governi stanno scommettendo di far rientrare i deficit governativi entro livello di guardia entro il 2013.
Il che è possibile solamente attuando un taglio violentissimo della spesa pubblica, sanità, istruzione, previdenza e tasse.
Per non creare un danno agli attuali detentori di bond greci, irlandesi, portoghesi ecc. pagheremo noi cittadini un conto salatissimo, enorme e RAVVICINATO. Sembra ieri che è scoppiata la crisi finanziaria (estate 2007): il 2013 arriva in un battito di ciglia.
Questo statement è follia pura, e si basa sulla convinzione che il popolo bue non si accorgerà di questo trasferimento di ricchezza, e che supinamente si farà sfilare ogni servizio pubblico e borbottando pagherà le tasse che lo Stato imporrà.
A me piace pagare le tasse, dico davvero. Sono una espressione di civiltà sociale.
A volte qualche mio interlocutore si lamenta di pagarne tante, io rispondo sempre: “non lo dica a me: io le pago tutte”.
Ma non posso accettare che per non arrecare danno a chi sta maturando ratei del 6, 7 o anche 9% su dei bond comprati consapevolmente sapendo che erano spazzatura, io mi debba vedere sottratti capacità di reddito e servizi.
E neanche voi dovreste.
Questo statement va fermato, annullato, referendato, emendato. Qualcosa va fatto

http://bimboalieno.altervista.org/?p=1550

Anonimo ha detto...

Il G.20....
Il tempo vola e il 2013 è dietro l’angolo
http://bimboalieno.altervista.org/?p=1550

The Collapse Of Europe Has Begun, The Euro Will Trade Like The Lira In A Few Months
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=31363:the-collapse-of-europe-has-begun-the-euro-will-trade-like-the-lira-in-a-few-months&catid=35:worldwide&Itemid=152

Anonimo ha detto...

North Dakota, il miracolo fatto in casa

"Qual è lo Stato che può vantare una disoccupazione al 4,4%? E aumenti del Pil a due cifre con incrementi dei redditi delle persone fisiche pari al 23% tra il 2006 e il 2009? Uno pensa: non può essere che la Cina. Sbagliato. Anche nell’ansimante America c’è chi va alla grande. L’autore di questo miracolo è il North Dakota, ovvero uno dei piccoli e in apparenza marginali tra i 50 che compongono la federazione statunitense."
.
.
.

Anonimo ha detto...

dai folletto, facci capire un po da dove tirano fuori quel 2000% che io non ci capisco un accidente.

donf

yuma ha detto...

@ Il Folletto

Yuma, non diciamo stronzate pazzesche.


Scusa, quale sarebbe la stronzata pazzesca?
Hai scritto tutto quello che intendevo io.
Il Sindaco risolse il problema e l'errore fu divulgare la notizia.

Ti spiace spiegarmi quale "Stronzata pazzesca ho detto?"

Gesel era un Pazzo ?

Scusa , quanto ti presenti per il Nobel per l'Economia , ti dispiacerebbe farci un saluto con la manina in Tv dicendo "un saluto agli amici di IS ?"

Ci renderebbe oltremodo orgogliosi di aver avuto l'onore di averti fra di noi, anche solo in veste di copiaincollatore , grilloscriventelink, e tranciatoredigiudizisenzaargomentazioni.

A proposito ... letto !

Anonimo ha detto...

Irlanda spacciata, ora tocca a Spagna e Portogallo?
Bottarelli

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/11/12/FINANZA-Irlanda-spacciata-ora-tocca-a-Spagna-e-Portogallo-/126280/

Mario B. ha detto...

@anonimo 12 novembre 2010 18:21
Arrivi tardi, al G20 ne hanno inventata un'altra (per modo di dire) per mettere una toppa ancora più grande sul buco (sempre più grande anche lui).
Purtroppo sembra che la toppa come ha fatto osservare Bimbo Alieno sia fatta di lacrime e sangue ...

Anonimo ha detto...

io tutte queste lacrime e sangue non le ho ancora viste...

Anonimo ha detto...

quando vedro' gli italiani andare a raccogliere i pomodori allora potro' dire di vedere che comincia la crisi ma al momento i pomodori li raccolgono ancora gli extranegri mentre i disoccupati si bevono uno spritz al bar.

Anonimo ha detto...

...finché dura...

Mario B. ha detto...

@anonimo 12 novembre 2010 18:30
Infatti la toppa l'hanno appena messa, anzi hanno promesso di metterla.
Vediamo come reagiranno le persone.
Tra l'altro va detto che italians do it better degli inglesi.
Gli inglesi alzano il costo dei servizi, tipo la retta universitaria triplicata.
Poveri tonti, imparino dagli italiani che tolgono direttamente l'università, ma possono andare in televisione e dire al popolo bue che non mettono le mani nelle tasche degli italiani.
Siccome questi ultimi hanno una capacità di analisi molto profonda, tutti felici e contenti.

io se fossi il bue mi incazzerei ... per certi accostamenti, anche i buoi hanno una loro dignità, gli italiani invece ...

yuma ha detto...

L’accusa di Stronzata pazzesca( mi fa giusto sorridere, non me la sono presa eh ) del Folletto mi ha fatto pensare ad una cosa banalmente reale.

Ad esempio sul Signoraggio ho letto argomentazioni ineccepibili e credibili sia a favore che contro .

Ora è verosimile che in base allo sviluppo del pensiero di ognuno di noi ci si possa allineare di più verso un’opzione rispetto ad un’altra e quindi propendere per una delle due verità.

Le variabili che possono esserci per arrivare ad una presa di posizione sono tante e tra l’altro neanche così blindate , perchè poi in effetti a volte basta magari osservare le stesse cose sotto un profilo diverso e ci si rende conto di come si possa tranquillamente cambiare opinione.

Quindi andare a bollare una visione diversa dalla nostra come “una stronzata pazzesca” già di per se è sinonimo di immaturità e di miopia, ma soprattutto non porta da nessuna parte.

Idem una cagata pazzesca lo “Scec”. C’è gente che lo sta sperimentando. Perché buttare palate così gratuitamente?

Questo per dire che non è assolutamente sufficiente aver letto un libro, averne condiviso le tesi, e con questo credere di aver la verità in tasca.

Diverso è esprimere opinioni anche forti dirette , a mio avviso naturalmente, provocando volutamente un Amico di lunga data nella speranza di suscitarne una reazione, come a volte succede fra Indo , me, Mario , Franco , ed anche Guru (che mi aspettavo battagliero sull’abbattimento a fucilate dei “suoi” ragazzi sulla gru.)

Scrivo queste cose perchè leggo spesso della volontà di creare un mondo migliore cambiando il paradigma, poi vedo che comunque ricadiamo sempre negli stessi errori.

Sarà dura !

Mario B. ha detto...

@yuma
"Sarà dura !"

eh già!!!
ma non impossibile eh eh eh

Anonimo ha detto...

Scec = Sciocchezza che cammina

Non è la quantità di moneta a costituire la ricchezza dello Stato, ma la produttività della sua economia.

Poi questi che danno un pò di scec gratis al mese a tutti, chi è che garantisce in modo seriamente per gli scec, un'altra moneta puramente fiduciaria come l'esperimento del pazzo di Gesell.

Dai stampiamoci migliaia di scec così vai con l'inflazione.

Non ci siamo proprio: non sapete neanche quello che dite.

Confermo Stronzate megagalattiche.

Ma non vi basta il peggior esperimento monetario della storia dell'umanità perpetrato dalle banche centrali a danno di tutti?

Mi scuso ancora con Felice.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Non prendetevela: anche i premi Nobel fanno esternazioni che sono stronzate megagalattiche

http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2010-11-12/krigman-contro-rogers-162624.shtml?uuid=AYwNl8iC

Pensate a Krugman presidente della Fed.....

Mi sa che fra poco vi farò ciao ciao con la manina.....

Il Folletto

Mario B. ha detto...

@folletto
Semmai scusati con tutti perchè non ti sforzi di spiegare in poche parole l'alternativa ( togli pure me e gli altri "fascisti new age", non serve che ti spiego il perchè vero?).

yuma ha detto...

bahper quanto mi riguarda vai pure ad annaffiare il tuo io dove ti pare.

E' del tutto evidente che non hai capito una cosa semplice semplice che niente aveva a che fare con l'economia

adieu grande Piccolo uomo

Anonimo ha detto...

concordo con folletto quando dice che non e' la moneta ma il lavoro che crea la ricchezza, peccato pero' che non ci dia mai una spiegazione...

indopama

Anonimo ha detto...

concordo quella della moneta è un falso problema perchè la moneta deve essere espressione di lavoro che si scambia c'è chi vuole convincerci che la moneta faccia il mercato anche se noi non facciamo niente per mancanza di lavoro.
ecco allora che ti inventano un mercato finto di contratti di borsa di speculazione sulle materie prime,di interessi sui risparmi,bond etc etc TUTTO FALSO l'unica cosa che ci rende ricchi è saper fare e non illuderci di fare come hanno realizzato con tutti gli impiegati sia pubblici che privati, il cui unico lavoro è fare i passacarte molte volte inutili.Se eliminassimo tutto questo falso lavoro cosa rimarrebbe, visto che ora la Cina è l'industria mondiale? NULLA
Laura

Anonimo ha detto...

c'e' ancora margine:

"Professionisti, attori e sportivi
il reddito medio a 50 mila euro
Dalle dichiarazioni dei redditi i dipendenti che superano i 100.000 euro sono 233.000, più delle partite Iva. Gli artisti dichiarano in media 43.000 euro. Se non ci fosse l'evasione fiscale, saremmo un Paese molto povero"
link

Anonimo ha detto...

esatto Laura,

siamo stati abbagliati dal fatto che il denaro=ricchezza invece e' il lavoro=ricchezza.

ci siamo concentrati sul fare il denaro (in qualsiasi maniera, possibilmente la piu' veloce e meno faticosa) e abbiamo lasciato da parte il fare le cose.
e adesso inevitabilmente si paga.

indopama

Anonimo ha detto...

x Indo
dove sei che ti vengo a trovare ?
ciao Laura

Anonimo ha detto...

Laura, sono a Bali, se vuoi venire in ferie... :) skype:indopama

cmq ecco il risultato di focalizzare il nostro pensiero sul fare il denaro anziche' sul fare le cose:

il fax non squilla più

indopama

Anonimo ha detto...

Qualcosa di concreto.
Per far finire le manipolazioni del mercato da parte delle Too Big To Fail:
Comprate una moneta di argento e fate fallire la JPMorgan

http://www.youtube.com/watch?v=0bJK9K05Hgo&feature=player_embedded

Fra

Daniele ha detto...

Non vi rendete conto che le vostre preoccupazioni e paure alimentano entità che si nutrono della vostra energia. Più state a discutere dell'economia che va a rotoli o più contestate la cosa e più venite svuotati e vi allontanate dal vostro benessere.
Provate semplicemente a togliere importanza alla cosa, in fondo qui samo tutti ospiti...

Saluti

Mario B. ha detto...

@guru
amico mio ti tocca fare gli straordinari ... eh eh eh

Anonimo ha detto...

per Indo
ho visto delle foto stupende di Bali
lì posso costruirmi una capanna ?oppure ci sono le complicazioni come da noi?
come siamo messi con i terremoti ?
sono molto interessata
ciao Laura

Anonimo ha detto...

Laura
qui puoi fare tutto quello che vuoi, l'unica regola e' che deve essere piu' bassa di una palma.

i terremoti ci sono ma le case sono fatte per stare in piedi :) soprattutto se sono ad un piano.

per i vulcani invece basta stare alla larga e per gli tsunami pure.
se cerchi un posto sicuro per abitare questo non e' forse il massimo... pero' il futuro non lo conosce nessuno.

indopama

Anonimo ha detto...

@ folletto

Non prendetevela: anche i premi Nobel fanno esternazioni che sono stronzate megagalattiche

http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2010-11-12/krigman-contro-rogers-162624.shtml?uuid=AYwNl8iC

scusa folletto, ma non esiste il principio della neutralità della moneta(nel lungo periodo)per cui l'iniezione di moneta rappresenta una sorta di tassa(nel breve periodo)?

Anonimo ha detto...

@tutti

Dopo aver sentito le amenità sulla moneta deperibile tiro-lesa, una moneta di carta che deperiva per lo meno del 12% all'anno (1% al mese), adesso neutralità della moneta.

L'inflazione è creata dall'aumento della massa monetaria: Stop!

Se volete una fonte mainstream, andate qua http://www.ecb.int/ecb/educational/hicp/html/index.it.html; prima vi parlano di aumento dei prezzi, poi però vi consigliano il cartone animato del mostro dell'inflazione: dopo averlo visto domandatevi almeno chi glieli dà i soldi al mostro o se è vero che il mostro dà i soldi proprio a tutti e subito...

Se non passate questo scalino, c'è veramente da preccuparsi.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Neutralit%C3%A0_della_moneta

se iniziassimo a chiamare 1 chilo 1,9 "folletto" inizialmente ci sarebbe qualche problema, confusione, ma poi tutti ci si adatterebbero.

immagino fossi anche tu in questa lista...http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2010-10-07/ecco-lista-candidati-nobel-161822.shtml?uuid=AYPqKgXC...

Anonimo ha detto...

@Folletto

non solo la quantita' di moneta ma anche la sua velocita' di circolazione.

La teoria quantitativa della moneta viene usualmente espressa ricorrendo alla equazione dello scambio o equazione di Fisher:

PQ =MV↔PQ ≡MV

i simboli assumono il seguente significato:

P=livello generale dei prezzi (livello assoluto dei prezzi)

Q=livello del reddito reale (livello delle transazioni)

M=quantitàdi moneta in circolazione (offerta di moneta)

V=velocità di circolazione della moneta

La relazione è una “identità contabile”: essa è, cioè, necessariamente vera (come indicato a destra) perché afferma che il valore monetario degli scambi realizzati (PQ) ènecessariamente uguale al valore complessivo dei pagamenti effettuati (MV).

Anonimo ha detto...

o ancora piu' semplice:

M x V = P x T

Moneta x Velocità = Prezzo x Transazioni


T : numero totale delle transazioni che si verificano in un determinato periodo di tempo

P : prezzo della transazione media

M : quantità di moneta

V : velocità di circolazione della moneta rispetto alle transazioni.

Anonimo ha detto...

siccome il numero delle transazioni non si riesce a misurare facilmente questo viene sostituito con il "prodotto aggregato" (Y) dell'economia e abbiamo:

M x V = P x Y

Moneta x Velocità = Prezzo x Prodotto aggregato


Dato che Y è il reddito totale, V, in questa versione dell'equazione quantitativa , è chiamata velocità di circolazione della moneta rispetto al reddito.

uzzo ha detto...


tanto per postare

Anonimo ha detto...

La cosa piu difficile per chi studia economia è capire che il tutto si muove in Velocità.

La variabile Velocità è fondamentale e ogni calcolo che facciamo, nel momento in cui lo terminiamo, non descrive più il presente ma il passato.

Ogni nostro calcolo usa SEMPRE dati accumulati in un tempo che è già PASSATO ma nel momento in cui lo effettuiamo tendiamo (quasi sempre) a dimenticarlo pensando invece che il nostro risultato sia "Odierno".

No, non c'è mai niente di odierno, il più odierno al momento lo si calcola in quello che voi chiamate "high frequency trading" ma che comunque non rispecchia che una minima parte della realtà.

In pratica, anche se non vi può sembrare vero, nessuno sa cosa accade esattamente in questo momento, nessuno è in grado di descrivere la situazione economico/finanziaria nel presente e questo e' ancora un grosso limite.

Devo fare i complimenti per i commenti, si nota in molti di voi una certa voglia di vera conoscenza e non può che fare piacere al sottoscritto.


Nicolò

Anonimo ha detto...

Andate alla fonte:

http://www.rothbard.it/books/lo-stato-falsario.pdf

Fra

Anonimo ha detto...

Gli Stati Nazionali Sono Morti: Lo afferma il Capo dell’UE
Herman Van Rompuy

http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/11/gli-stati-nazionali-sono-morti-lo.html
__

Miti, Mezze Verità e Menzogne Del Sistema Capitalista
“Il capitalismo può piacere o no, ma tutto il mondo sa di cosa si tratta. Quello che cerco di dimostrare è che molte delle premesse utilizzate per il capitalismo sono mezze verità o direttamente miti”

http://www.vocidallastrada.com/2010/11/miti-mezze-verita-e-menzogne-del.html
__

Il tempo vola e il 2013 è dietro l’angolo

http://bimboalieno.altervista.org/?p=1550

__

Moral Hazard Totalizzante, con data di scadenza....

http://www.ilgrandebluff.info/2010/11/moral-hazard-totalizzante-con-data-di.html

Anonimo ha detto...

dal link di Fra:

- Secondo la versione misesiana dell’impostazione austriaca, una “giusta” quantità di moneta non esiste. La quantità di moneta “giusta” sarà condizionata dalla domanda degli individui. Se si verificasse un aumento dell’offerta non gradito, la riduzione del valore di scambio della moneta riporterebbe
le quantità “reali” di essa al livello desiderato dagli individui.
I concetti di “troppa” o “troppo poca” moneta sono privi di significato: qualunque sia l’ammontare di moneta, i soggetti economici modificano i propri comportamenti per economizzare il bene-moneta esistente, cioè per
massimizzare i benefici ricavabili dalla quantità disponibile. Questo passaggio analitico delegittima gli
aumenti discrezionali e artificiali dell’offerta di moneta: se ogni quantità di moneta è sempre utilizzata
al suo livello massimo, allora non si può ottenere alcun beneficio sociale aumentandone la quantità.

La moneta, infatti, non è richiesta per il consumo diretto o come fattore di produzione, ma per lo scambio.

Una collettività che aumenti la quantità di moneta non è una collettività più ricca. -

Anonimo ha detto...

- Per spiegare il ruolo della moneta, noi dobbiamo andare ancora indietro, e chiederci: perché gli uomini
scambiano? Lo scambio è la base della vita economica.
Senza scambi non ci sarebbe nessuna vera economia e praticamente nessuna società. Chiaramente uno scambio volontario si verifica perché entrambe le parti se ne attendono un beneficio.
Uno scambio è un accordo tra A e B per trasferire beni o servizi di un individuo per i beni e i servizi dell’altro.
Ovviamente entrambi ne beneficiano perché ognuno valuta quello che riceve
in cambio più di quello che cede.

Quando Crusoe scambia del pesce per del legname, egli valuta il legname
che “compra” più del pesce che “vende”, mentre Venerdì, al contrario, valuta il pesce più del legname.

Da Aristotele a Marx, gli uomini hanno erroneamente creduto che uno scambio richieda una qualche sorta di eguaglianza di valore, che se un barile di pesce è scambiato per dieci travi, c’è qualche sorta di sottostante uguaglianza tra di loro.

In realtà lo scambio è stato fatto proprio perché ogni parte ha valutato i due prodotti differentemente. -

Anonimo ha detto...

- Perché lo scambio è così universale nella specie umana?

Fondamentalmente a causa della grande varietà della natura: la varietà nell’uomo e la diversità di localizzazione delle risorse naturali.

Ogni uomo possiede differenti abilità e attitudini, e ogni porzione di suolo ha le sue proprie caratteristiche, le sue specifiche risorse.

Dalla realtà naturale della varietà deriva lo scambio; grano in Kansas per il ferro in Minnesota; i servizi medici di un uomo per quelli di un altro che sa suonare il violino.

La specializzazione permette ad ogni uomo di sviluppare le sue migliori abilità, e permette ad ogni regione di sfruttare le sue peculiari risorse.

Se nessuno potesse scambiare, se ogni uomo fosse costretto a essere completamente autosufficiente, è ovvio che la maggior parte di noi morirebbe di fame, e il resto rimarrebbe vivo a malapena.

Lo scambio è la linfa vitale, non soltanto dell’economia, ma della civiltà stessa. -


PER CUI LA CRISI DERIVA DALLA SCARSITA' DI BENI DA SCAMBIARSI, LA QUALE E' INFLUENZATA DAL SUOLO IN CUI SI VIVE MA ANCHE DALLA CAPACITA' DELLE PERSONE DI TRASFORMARE LE MATERIE PRIME IN QUALCOSA DI UTILE PER SE' E PER GLI ALTRI.

LA RICETTA ANTICRISI: LAVORARE PER QUALCOSA CHE SERVE E NON PER FARE DENARO.

indopama

Anonimo ha detto...

@Folletto,
a leggere il link di Fra,
inflazione o deflazione non sono assolutamente un problema.

tu cosa ne dici?

Stens

Anonimo ha detto...

Yuma
é giusto che i lavoratori migrino?
In questa domanda rientra anche il discorso di indopama sul lavoro e i soldi.
Un esempio da me vissuto , vendemmia 1998 paga 7500 lire orarie, vado contrattto aumento, posto tenda, un posto per lavarmi e far bisogni, un pranzo o cena...
Mi accordarono aumento ,posto tenda e bagno con doccia, nada de comida però accettai.
Nel 2003 torno dalla stessa azienda, paga base 4 euro.
Nada tenda, nada bagno, nada aumento.
Nel frattempo han triplicato o quadruplicato il prezzo del vino in bottiglia, cosi come a me costa il doppio far la spesa x magnà,l' affitto etc...
Secondo te, è giusto che i lavoratori migrino? oppure che io vada a spendere i miei guadagni a Bali piuttosto che in Guatemala (dove tra l' altro ampio i miei orizzonti?).
Poi io il vino da bere me lo faccio ( a volte più , a volte meno, se grandina come l' anno scorso 0 , mas c' est la vie...)
cele

Mario B. ha detto...

@yuma
sto aprendo l'ultima bottiglia ...
ma sai che è più buono del primo che mi hai mandato.
Ha un profumo ... e un gusto ... e questo rosso rubino ...
vabbè la grigliata mi aspetta, come dicono a Bali
aloa

uhm, mi sa che non è a Bali che dicono così ...

Anonimo ha detto...

@ mario

Ok, io faccio gli straordinari, so che non vorrai capire, ma lo faccio per spirito di servizio. ;D

Leggo qui sopra il tuo guru, ehm, volevo dire il tuo amico indo, che farnetica di un dottore che cura il suo paziente mentre questi gli suona il violino.

Semplicemente fantastico.

Proverò a proporlo al mio dentista.

Ma voi abusate del fatto che nel web si possa scrivere qualsiasi cosa, senza pagare pegno.

Io cerco di stare al pezzo.

Se scrivo delle banche, mi riferisco a qull'aguzzino che cerca di spillarmi l'ultimo spicciolo.

Se scrivo di polizia, mi riferisco a quei bravi ragazzi dal manganello facile, e cosi via.

Poi ce l'ho anch'io un amico fraterno che fa il carabiniere e qualche volta alziamo il gomito insieme.

Sfortunatamente non ho amici che lavorano in banca..

Scambio di beni, scambio di servizi.
See, sui libri di Mises.
Dalle parti mie, c'è poco da SCAMBIARE, è una lotta all'ultimo sangue e tutti se ne fottono delle regole.

Dal vangelo secondo indo:

"LA RICETTA ANTICRISI: LAVORARE PER QUALCOSA CHE SERVE E NON PER FARE DENARO."

Mavalà.

Sai che non ci avevo pensato?

Peccato che gran parte delle cose che TUTTI produciamo servono solo a renderci la vita più complicata.

Dovessimo produrre solo quel che realmente serve, potremmo lavorare un giorno alla settimana e allora, caro mio, addio MERCATO, addio CRESCITA.

Miei cari Fascisti New Age, capisco la vostra buona fede, ma a beneficio di chi si fosse messo solo ora all'ascolto, riposto un passo da "Elementi di Fisolosia Spicciola":

"Quando vedo un panino al prosciutto sono consapevole che dentro quel panino si cela un universo infinito, ma non ne tengo conto, non è affar mio.
Mangio il panino e gli abitanti di quell'infinito universo, neanche si accorgono me."

Buona notte e sogni d'oro.

guru

Anonimo ha detto...

Errata corrige: il titolo esatto dell'opera citata è "Elementi di Filosofia Spicciola".
Mi scuso con l'autore per il refuso.

guru

luigiza ha detto...

@katanga che scrive: ma minchia capretta te ne vai propio ora che comincia l'ultimo ballo!.

Appunto. Guarda che Felice fesso non é.
luigiza

yuma ha detto...

@ Cele
Al Liceo, avevo un professore che avrebbe definito la tua domanda "oziosa" :-)

E' chiaro che fatta così non può avere che una risposta. In realtà io avevo fatto una domanda diversa relattiva alle rimesse. Anche questa un po' provocatoria.

Comunque visto l'interesse suscitato dalla querelle fra Il Folletto e me , ed i ragionamenti interessanti che ne sono scaturiti(Indo , mi sei piaciuto) ho chiesto uno spazio a Felice per chiarire meglio il mio pensiero che non può essere espresso con commenti a puntate.

Se dov'è avrà modo di leggere bene, altrimenti vedrò di aggiustarmi e vi farò sapere

@ Mario
E' in arrivo quello nuovo

@ Guru
E' sempre uno spasso leggerti

" Ma voi abusate del fatto che nel web si possa scrivere qualsiasi cosa, senza pagare pegno."

Fantastica!

Anonimo ha detto...

@guru

"LA RICETTA ANTICRISI: LAVORARE PER QUALCOSA CHE SERVE E NON PER FARE DENARO."

Mavalà.

Sai che non ci avevo pensato?

-

potresti allora per favore ricordarlo anche a quei milioni della pubblica amministrazione?
grazie

luigiza ha detto...

@Indopama
Per cortesia mi commenteresti il contenuto dell'articolo che puoi leggere qui .
E' questo il meraviglioso carattere dell'uomo orientale?

Se lo é, credo che presto anche tu, come quasi tutti noi rimpiangerai il mondo costruito dagli yankee.
luigiza

Mario B. ha detto...

@guru
se vuoi vedere la realtà come solo come merda ... buona puzza!

Anonimo ha detto...

@luigiza

non conosco il vietnam ma credo possa assomigliare a quello che ho visto io in oriente.

si, e' una parte della relta', quelle ragazze decidono liberamente di lavorare in fabbrica piuttosto che lavorare in campagna.
perche' lo fanno? bisognerebbe chiederlo a loro, cosa che in quell'articolo non si e' fatto e non lo si fara' mai poiche' si vuole far vedere una realta' sotto gli occhi non di chi la vive ma di chi riceve il messaggio.
nessuno sa se facendo quello che fanno quelle ragazze sono felici, nessuno glielo ha mai chiesto. strano no?
la notizia principale potrebbe essere: ragazze in vietnam che lavorano in fabbrica sono meno felici di quelle che lavorano nelle campagne.
ma non troverai mai un articolo che ti parla di questo perche' chi scrive vuole farti passare il messaggio che la' sono meno felici di te per cui non ti puoi lamentare piu' di tanto.

io le vedo qui a bali, lavorano anche qui in posti poco belli (per me, non so pe rloro) a cucire vestiti e anche qui per circa 12 ore al giorno, oggi che era domenica erano tutte la' che lavoravano. pero' le ho viste sorridere, parlare tra loro del piu' e del meno. pareva non se ne accorgessero nemmeno di lavorare, mi sembravano i nostri nonni che giocavano tutto il giorno a briscola dentro al bar parlando del piu' e del meno.
chi glielo faceva fare ai nostri nonni? forse lo stesso motivo per cui lo fanno quelle ragazze, semplicemente amavano farlo. o forse no, per lo meno bisognerebbe andare a chiederglielo.

indopama

Anonimo ha detto...

poi nell'articolo si parla anche di sindacato e di assistenza sanitaria come se fossero 2 cose meravigliose.

pero', se vieni da me dove quelle due cose non ci sono e poi confronti la situazione con quella vicino a te vedrai chiaramente che qui la gente e' piu' felice e meno malata.

vedi, non generare la causa dei mali e' meglio che curare il male. o no?

sindacato e assistenza sanitaria servono per persone afflitte, minacciate e ammalate.

ma se tu non sei ne afflitto, ne minacciato e ne ammalato cosa te ne fai di quelle due cose?


ma per voi capire questo e' impossibile perche' lo stato di malattia e di disagio da voi e' diventato normale.
nessuno di voi osa mettere in discussione se cio' che fa e' il meglio per lui, vi hanno convinto da tempo che cio' che fate e' il meglio per voi. vi hanno convinto perche' credete di piu' a cio' che vi dicono gli altri piuttosto che a cio' che sentite dentro. voi stessi, per voi, non contate niente, le regole prima di tutto, state annegando nelle regole...

capisci luigiza dove sta la differenza?

lo capisci che se non ti ammali non hai bisogno delle medicine?

lo capisci che l'obiettivo migliore e' di non sentirsi minacciati (quindi via il sindacato) e di non ammalarsi (quindi via le medicine?)

impossibile? vedere per credere, uscire dal guscio ogni tanto...


indopama

Anonimo ha detto...

vi perdete in formule e dati falsi che nessuno è in grado di controllare di conseguenza non hanno nessun valore:è fin troppo facile alterare le misure per far dire ciò che vogliono, anche questa è manipolazione.
ciò che vediamo con i nostri occhi ha più valore dei discorsi vuoti che ci propinano.
l'unico vero lavoro che possiamo fare è costruire dentro di noi e intorno a noi una realtà diversa dagli stereotipi che ci hanno imposto, per far questo è necessario un duro lavoro giornaliero : non riesco a capire chi dice che basterebbe una sola giornata alla settimana forse perchè va al supermercato ad acquistare ciò che gli serve...troppo comodo.
Laura

Anonimo ha detto...

@guru,
un'ultima analisi.

nell'articolo si elogia il posto stabile e si condanna quello precario.

ma lo sai vero che c'e' precario e precario? lo sai che tutti i ricchi fanno un lavoro precario? si, proprio quelli che guadagnano di piu' fanno un lavoro precario che nessuno garantisce.
io pure lavoro da esterno per un'azienda che in qualsiasi momento puo' dirmi che non ha piu' bisogno di me. da un giorno all'altro puo' dirmi stop. eppure sono felice e guadagno bene...

quindi perche' io che sono il piu' instabile tra i lavoratori mi sento felice in questa condizione?
e perche' altri instabili invece si sentono infelici?

la causa non sta certo nell'instabilita' poiche' lo siamo entrambi.
forse nel guadagno? posso dirti per me che guadagnavo molto di piu' prima quando ero fisso.

e allora dove sta' il problema?
uno e' felice e l'altro no.

intanto si potebbe provare a pensare da dove provenga la felicita'... individuando cosi' la fonte di cio' che desideriamo (la felicita').

ed e' proprio qui che la gente scappa, proprio nel momento in cui capisce di essere lui stesso l'artefice della propria vita, nel momento in cui capisce che non c'e' nessuno la' fuori a cui dare la colpa perche' la felicita' arriva sempre e solo da dentro di noi.

nessuno che la inserisce da fuori, niente e nessuno, arriva solo da dentro.


e mo?!?

tutta sta finanza, sta economia, i progressi della scienza ma poi la felicita' che viene solo da dentro di me, non so come e quando, non la comando, arriva quando gli pare a lei.

e la confusione aumenta e ho 2 scelte:

- lasciarmi guidare

- provare di capirmi

in ogni caso saro' sempre io a decidere quale delle due seguire.


indopama

Anonimo ha detto...

http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=566:il-fallimento-della-riforma-della-contabilita&catid=38:teoria&Itemid=139
i conti sono fasulli pensate il resto

Anonimo ha detto...

nessuno che continua il discorso sulla velocita' della moneta?

e' fuori dal gossip?

ahahahahah

indopama

Mario B. ha detto...

@indo
vuoi la velocità? ecco la velocità!!!
http://www.youtube.com/watch?v=sfPM77TsGaA&feature=related

è il video preferito di mia figlia Giorgia ah ah ah

Anonimo ha detto...

diobono mario... pero' forza Stoner!

:-)))
dai che confido che un copia/incolla giusto ad un certo punto possa arrivare!

indopama

Anonimo ha detto...

che ignorantazzi che siamo, non appena arriva un commento qualificato e per giunta attinente al blog ci facciamo tutti di nebbia aspettando l'articolo successivo.

ahahahah, ignorantissimi !!!

indopama

Anonimo ha detto...

pero' immagino, gia' non capiamo una cosa che sta ferma, figuriamoci una che si muove e cambia continuamente.

per lo meno ci e' servito per capire il nostro livello di cultura economico/finanziaria, in linea con le temperature sulla marmolada.

Anonimo ha detto...

Vedo finalmente che qualcuno bussa.

Attenzione a leggete bene Rothbard: il problema è che ci è stata negata la deflazione naturale, cioè quella buona, dovuta alla corretta allocazione ed alla riduzione dei costi nelle economie di scala: rileggere bene, please.

L'inflazione non esisterebbe se non per la nuova estrazione controbilanciata per un miracolo della fisica (vedi il più noto Fibonacci) dallo stesso tasso di crescita della popolazione.

Comunque apprezzo gli sforzi e la citazione di Usemlab: eppur si muove!

Il Folletto

luigiza ha detto...

@Anonimo del 14 novembre 2010 12:02
Grazie, ottima segnalazione quella da te indicata con il link che per comodità riporto <a href="http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=566:il-fallimento-della-riforma-della-contabilita&catid=38:teoria&Itemid=139> qui </a>
luigiza

luigiza ha detto...

@Anonimo del 14 novembre 2010 12:02
Errore coi tag HTML.
Adesso dovrebbe funzionare link
luigiza

Anonimo ha detto...

@ Laura

"...non riesco a capire chi dice che basterebbe una sola giornata alla settimana forse perchè va al supermercato ad acquistare ciò che gli serve...troppo comodo."

Boh, non credo di aver ben capito la tua replica, comunque tutta questa esaltazione del "duro lavoro quotidiano" io non è che la digerisca molto bene.

Mi dà tanto l'idea di "schiavi felici", magari mi sbaglio.

@ Indo

Ecco, appunto, il fatto che tu abbia "svoltato" mi riempie il cuore di gioia ma, attenzione, la tua formula non è replicabile all'infinito.

Tu guadagni tanto solo perché molti altri guadagnano molto poco, a causa di quella legge di MERCATO di cui sopra..

Sul sindacato e la previdenza sociale, ..sorvoliamo: ecco come si buttano al secchio cinquant'anni di lotte popolari.

Ecco perché dico che sei un Fascista New Age.

Sulla velocità della moneta invece, che dire, che il Folletto si riferisca alla velocità con la quale i soldi entrano ed escono dalle mie tasche?

Mi sa di sì.


Infine, all'anonimo che scrive contro i lavoratori della pubblica amministrazione: non facciamo di tutta l'erba un FASCIO.

Appunto!

guru

Anonimo ha detto...

@Yuma
ok, oziosa domanda, ma che ne pensi?
Poi le rimesse, che in larga parte avvengono tramite western union, money gram et simila, son curioso...
cele

yuma ha detto...

@ Cele

Ma cosa vuoi che ti dica ? Come si fa a pensare di negare ad un uomo la possibilità di migliorare la qualità della sua vita, quando già per farlo rinuncia alla sua famiglia, ai suoi affetti ed ai profumi della sua terra?

Il Bagatto ha detto...

OT. ma potrebbe essere interessante ...


NASA Announces Televised Chandra News Conference WASHINGTON -- NASA will hold a news conference at 12:30 p.m. EST on Monday, Nov. 15, to discuss the Chandra X-ray Observatory's discovery of an exceptional object in our cosmic neighborhood.

The news conference will originate from NASA Headquarters' television studio, 300 E St. SW in Washington and carried live on NASA TV.

Media representatives may attend the conference, join by phone or ask questions from participating NASA locations. To RSVP or obtain dial-in information, journalists must send their name, affiliation and telephone number to Trent Perrotto at: trent.j.perrotto@nasa.gov by 10 a.m. EST on Nov. 15. Reporters wishing to attend the conference in-person must have a valid press credential for access. Non-U.S. media also must bring passports.

Scientists involved in the research will be available to answer questions. Panelists providing analysis of the research include:
- Jon Morse, director, Astrophysics Division, NASA Headquarters in Washington
- Kimberly Weaver, astrophysicist, NASA's Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Md.
- Alex Filippenko, astrophysicist, University of California, Berkeley

For NASA TV streaming video, downlink and further information, visit:

http://www.nasa.gov/ntv

ci sentiamo lunedì sera

Anonimo ha detto...

@ luigiza
..mumble ,mumble... stai insinuando che Felice e' in Brasile con Barrai?
..o che non e' cominciato l'ultimo ballo?

katanga

annalisa ha detto...

Secondo me è in vacanza a Bali...
Se sei lì, Felice, organizzaci pure il corso di permacultura in loco ,per noi va bene.
Buona continuazione
annalisa (vecchia)

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 330   Nuovi› Più recenti»