lunedì 29 novembre 2010

Prossima tappa: Madrid

Ehi, no, non è la nostra prossima vacanza!

E' invece quello che si legge tra le righe delle news economiche e finanziarie che raccontano la cronaca del disastro economico globale in diretta, spacciandolo per un simpatico e divertente tuttovabene.

Non si sono ancora spenti i riflettori delle news perfino dei media allineati sul caso Irlanda che già iniziano i campanelli d'allarme sulla tenuta dei conti pubblici della Spagna e sulla necessità del salvataggio.

Se in materia di scacchiere geopolitico mediorientale si dice che "solo gli uomini veri vanno a Teheran", in materia geopolitica economica europea si puo' dire che "solo gli uomini veri vanno a Madrid", enfatizzando non poco la nuance di follia delirante che entrambi i concetti in sè si portano dietro.

Leggiamo swissinfo oggi:

Crisi: vola a record rischio debito Spagna e Portogallo

MADRID - Vola a nuovi record il rischio debito di Spagna e Portogallo. Il piano di salvataggio per l'Irlanda non rassicura il mercato dal rischio di un contagio e se in apertura di giornata si era allentata la tensione sulle sorti dei Paesi "periferici" di Eurolandia, ora Madrid e Lisbona sono nuovamente nel mirino.

I credit default swaps (cds) sul debito del Portogallo sono schizzati di 40 punti base al picco di 542 punti - in base ai dati Cma riportati da Bloomberg - e quelli sulla Spagna hanno segnato un rialzo di 22,25 punti al nuovo massimo di 336 punti. In aumento anche i cds sull'Italia con un incremento di 14 punti base a 230, il livello più alto da almeno sei mesi.


per chi non ricorda cosa sono i credit default swap, c'e' questo nostro vecchio post che puo' rinfrescare la memoria.


Segnali evidenti

Tutto inizio' alcuni mesi fa, con il conio dell'acronimo PIIGS, che ha avuto più fortuna del precedente "Club Med". Portogallo Irlanda, Italia, Grecia, Spagna sono le nazioni europee che non hanno i conti in ordine e che sono le gambe zoppe del tavolo dell'Unione Europea.

Come se Francia e Germania avessero i conti in ordine.

Già.

Comunque, nell'esatto momento in cui il termine PIIGS è stato coniato, in quel momento veniva tracciata la linea di fuoco dei tentativi di far esplodere l'Unione Monetaria Europea. Ed infatti la prima a cadere ed essere prontamente consegnata al Debito Eterno è stata la Grecia, ora l'Irlanda, ed ora il mirino si sta spostando verso Portogallo e Spagna.


Unendo i puntini


Si, si, tutto vero, i PIIGS, quello che volete. Sembra proprio che il destino sia tracciato. Gli uomini veri vanno a Madrid, che per essere salvata richiederà uno sforzo più grande di quelli che servono per salvare Irlanda, Grecia e Portogallo insieme.

O forse, gli uomini veri vanno a Roma.

Forse.

O forse le cose sono un tantino più complesse.

Perchè vedete, due anni fa sono state le banche a rischiare.

Poi ci sono stati i grandi salvataggi a colpi di debito, che hanno moltiplicato per mille volte l'insolvenza e l'hanno passata alle banche centrali. Che, a loro volta, hanno moltiplicato per mille volte l'insolvenza e l'hanno trasferita agli stati.

Così gli stati più deboli hanno iniziato a scricchiolare.

Ora stiamo assistendo ai grandi salvataggi degli stati a colpi di debito, che stanno moltiplicando per mille volte l'insolvenza e la stanno trasferendo alle istituzioni sovranazionali.

Ci si potrebbe chiedere come andrà a finire, oppure si potrebbe semplicemente unire i puntini e guardare in che direzione vanno gli uomini che marciano.

Una volta, il mio (famoso) professore di politica economica all'università riporto' a lezione una domanda che una studentessa americana gli aveva fatto durante una conferenza: Professore, quando finisce l'Euro?

Forse, gli uomini veri sanno dove vanno.

O forse, non lo sanno proprio e ciecamente marciano portando l'insolvenza così in alto da fare il massimo danno.

Saluti felici

Felice Capretta

ps: avevamo promesso che vi avremmo fatto sapere quale sarebbe stata la destinazione del nostro periodo di vacanza. manteniamo oggi la promessa con alcune foto.






Perchè i veri Capretta vanno.... al Cairo, a Luxor, ad Aqaba, a Petra. Ed al Mar Morto. E osservano da lontano le sponde di Israele e le luci di Eliat, sognando un giorno, da veri felici capretta cuor di leone, di varcare il Giordano ed arrivare a Gerusalemme.

122 commenti:

Anonimo ha detto...

Abbiamo la certezza che l'euro si è dissolto.

Milano, 29 nov. (Adnkronos) - La dissoluzione dell'euro e' una ''fantasia''. Cosi (Berlino: XO2.BE - notizie) ' Romano Prodi, ex presidente del Consiglio ed ex presidente della Commissione Europea, definisce la possibiblita' di una fine della moneta unica europea.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Se siamo vittime della speculazione internazionale con l'euro.. significa che senza alcuni stati sarebbero già saltati! Un saluto

Anonimo ha detto...

tutti indebitati, ma allora CHI E' IL CREDITORE?

A CHI DOBBIAMO TUTTI QUESTI SOLDI? VEDIAMO UN PO' SE POSSIAMO ANCHE NON PAGARGLIELI...

Anonimo ha detto...

Anonimo del 29 novembre 2010 alle 18:55 fa una domanda giusta "tutti indebitati, MA ALLORA CHI E' IL CREDITORE? Sarei veramente curioso di capirlo bene, tanto per avere un'idea chiara della situazione, e poi, sempre lo stesso anonimo fa una giustissima considerazione VEDIAMO UN PO' SE POSSIAMO ANCHE NON PAGARGLIELI.

Marcello detto Gaporion

Anonimo ha detto...

beh intanto la CINA che possiede una gran percentuale del debito americano.......
per gli altri li scopriremo se le cose si metteranno davvero male. saranno i primi a "importare" un po' di democrazia dagli USA

saluti
B.

Anonimo ha detto...

quindi la Cina non ha debito pubblico?

Anonimo ha detto...

@ Marcello detto Gaporion

Ti interessa davvero capire di chi siamo creditori?

Guardati questo spezzone di un film spagnolo del 2007, censurato dopo poco essere uscito nelle sale spagnole, e capirai quanto è stato semplice il gioco in cui ci hanno sistemato:

LINK...

Anonimo ha detto...

ahahahahah
ci siamo fatti fregare come die pirla!

:-)))))

e come dei pirla continueremo a farci fregare.

tanti

Anonimo ha detto...

il bello e' che la truffa e' talmente banale che nessuno di noi ammettera' mai di essere stato truffato per tutta la vita in questa maniera, ci trovera' mille scuse ma mai potra' ammettere (a se' stesso e agli altri) di essere stato (e forse esserlo ancora) un immenso e fantastico pirla...

indopama

tool84ad8 ha detto...

Non credo che se i debiti in questione non venissero pagati il nostro amico anonimo ne sarebbe tanto entusiasta visto che si scoprirebbe che i beneficiari di questo immenso flusso di denaro sono i pensionati, i cassaintegrati, i maestri, i bidelli, i professori, i medici, gli infermieri, i poliziotti, i pompieri, i dipendenti delle banche, i dipendenti delle industrie, gli allevatori sussidiati, i maniaci del fotovoltaico sussidiati pure loro, gli studenti, i bambini negli asili, le società idriche, gli enti locali, gli attori, i musicisti, i teatri lirici, i musei, gli artisti moderni, gli invalidi, i giornali e i giornalisti, i giudici... Poi ci sono quelli che saremmo tutti felici di vedere rovinati: i politici, i sindaci, i consiglieri comunali, provinciali, regionali, i cda delle municipalizzate, i dirigenti pubblici, gli avvocati...

Sicuramente ho omesso qualcuno ma il concetto dovrebbe essere chiaro: la gestione socialista del mondo occidentale, così come venne teorizzata da Keynes è fallimentare. Per un intero secolo si è consumata ricchezza senza che nessuno facesse obiezioni e per farlo si è ricorso sempre più spesso al debito.

Ciò che spiega il filmato è sbagliato, la realtà è che, come diceva Mises, per anni abbiamo scaldato la nostra casa utilizzando i nostri mobili come legna da ardere, e quel che è peggio è che eravamo pure convinti di aver trovato un metodo economico per farlo....

Anonimo ha detto...

"Ciò che spiega il filmato è sbagliato"

dove e perchè è sbagliato?

tool84ad8 ha detto...

Ripropongo da un post precedente:

La tua storiella nel filmato, che avevo già sentito raccontare, si fonda sull'equivoco tanto caro agli anti signorggiasti che il denaro sia la ricchezza.
La ricchezza, in vece, è più semplicemente il prodotto del lavoro di ciascuno, il denaro serve solo come suo frazionatore.
E come in algebra maggiore sarà il valore del divisore( denaro) minore sarà il risultato. Quindi sarà minore il valore del denaro.

Come ho già tentato di spiegare nel post precedente, ahimè dilungandomi un po', il denaro non è nato come un fungo. Come spiega il teorema della regressione di Mises: non usiamo oggi il denaro attribuendogli il valore che aveva ieri, ieri gli attribuivamo il valore del giorno precedente, via via regredendo sino al momento in cui le monete erano d'oro e d'argento e poi ancora sino al momento iniziale del baratto e quindi di beni reali.
E questo valore di merce di scambio, seppure diluito da secoli di espansione monetaria, persiste nel denaro e ne legittima la proprietà del detentore poiché inizialmente le banche si limitavano a prendere in deposito beni reali emettendo certificati di deposito.
Quindi il denaro non è proprietà della banca ma di chi produce ricchezza e la scambia.

Anonimo ha detto...

e il discorso degli interessi? di chi sono gli interessi?

Anonimo ha detto...

"E’ TEMPO DI UNA NUOVA TEORIA DEL DENARO
di Ellen Brown
dal sito Webofdebt
traduzione di Gianluca Freda



Il motivo per cui il nostro sistema finanziario viene a trovarsi periodicamente nei guai, con ondate periodiche di depressione come quella contro la quale combattiamo oggi, può essere ricercato in un’errata percezione non solo delle regole che stanno alla base del sistema bancario e del credito, ma della natura stessa del denaro. Durante la nostra adolescenza economica, eravamo abituati a guardare al denaro come a un “oggetto”, qualcosa di indipendente dalla relazione che esso mira ad agevolare. Ma oggi non vi sono più oro o argento a supporto della nostra moneta. Essa viene invece creata dalle banche quando concedono prestiti (ciò include le banconote della Federal Reserve o dollari, che sono creati dalla Federal Reserve, una corporazione appartenente a banche private, e poi prestati all’economia). Virtualmente, tutta la moneta oggi circolante ha origine come credito o come debito, cioè come un semplice impegno legale a pagare qualcosa nel futuro.
"

continua...

http://www.forexinfo.it/forum/materiali-formativi/che-cosa-e-il-denaro/

Anonimo ha detto...

"I banchieri si ritrovano coinvolti in una frode colossale, non necessariamente perché fossero partiti fin dall’inizio con intenzioni criminali (benché tale circostanza non si possa escludere), ma perché è stato loro richiesto di agire in questo modo allo scopo di procurarsi beni (in questo caso immobili) per garantire i prestiti contratti. E’ così che funziona il nostro sistema: le banche non hanno più lo scopo di creare credito per poi estenderlo a noi, contando sulla nostra futura produttività per ottenerne la restituzione, come facevano un tempo sotto la maschera ingannevole ma funzionale della riserva frazionaria. Invece, esse prosciugano tutto il nostro denaro e poi ce lo prestano a interessi più alti. Con il sistema bancario ombra, esse stanno risucchiando i nostri beni immobili per poi ridarceli in prestito, gravati da interessi composti, sotto forma di fondi pensione o fondi assistenziali. Il risultato è uno schema piramidale matematicamente insostenibile e intrinsecamente votato al fallimento sistemico. "

Mario B. ha detto...

ECCO DOVE FA ACQUA IL FILMATO
La banca mi dà 10 monete d'oro e vuole che io il prossimo anno anno gliene renda 11.
Il prossimo anno io mi presento con 10 monete e due maiali (che valgono una moneta d'oro).
I maiali li ho perchè con le dieci monete ho comprato quattro maiali.
Due li ridò alla banca, uno lo vendo come insaccato e braciole e altre cose (del maiale non si butta via niente).
L'altro me lo mangio al posto di frutta e verdura che posso vendere in più.
Il prossimo anno potrò comprare un altro maiale con quello che prendo degli insaccati, delle galline con i soldi della verdura e la banca ... beh potrei farmi prestare altre monete per comprare un mulino e farci il pane.
GRAZIE BANCA
segue

Mario B. ha detto...

Invece io sono un pirla e con le 10 monete d'oro faccio la bella vita con la nipote di Mubarak.
Passa un anno e io mi presento in banca mogio mogio perchè non ho niente da dare nemmeno gli interessi.
Il banchiere mi dice:" brutta situazione, ma voglio venirle incontro, la sua terra vale 25 monete d'oro, io gliene do altre 10 e lei me ne ridà un po' alla volta le monete secondo questo meccanismo".
Mi do da fare, faccio dei sacrifici, e in otto anni riesco a saldare il mio debito.
Gli otto anni di sacrifici sono solo colpa mia, non della banca.
Se ho imparato la lezione o mi accontento di quello che ho, oppure faccio come avrei dovuto fare la prima volta ovvero produrre e non solo consumare.
GRAZIE BANCA
segue

Mario B. ha detto...

Ovviamente il gioco proposto con le monete d'oro non poteva funzionare a lungo, quindi hanno inventanto il denaro creato dal nulla.
Ci danno carta/fiducia ovvero un qualche cosa che io posso dare ad un altro in cambio di cose concrete.
Se poi io sono UN MENTECATTO DI OCCIDENTALE che usa la carta/fiducia per riempirsi l'esistenza di cose che richiedono altra carta/fiducia tipo:
automobile ovvero tagliandi, ovvero assicurazione, ovvero bollo, eccetera;
pc ovvero periferiche, ovvero software, ovvero adsl, eccetera;
una casa enorme ovvero mutuo a vita, ovvero spese folli per riscaldamento, ovvero spese per manutenzione, eccetera;
e così via ...

LA COLPA NON è DI LORO ... ma solo nostra!

Anonimo ha detto...

@Mario
"ECCO DOVE FA ACQUA IL FILMATO
La banca mi dà 10 monete d'oro e vuole che io il prossimo anno anno gliene renda 11.
Il prossimo anno io mi presento con 10 monete e due maiali (che valgono una moneta d'oro)."

:-) purtroppo la banca vuole denaro e non maiali, a te manca una moneta per cui la banca ti obbliga (a te inteso non come singolo ma come umanita') a contrarre un nuovo debito piu' grande per ripagare il primo.
cmq questo obbligo si puo' sempre cambiare una volta capito che non funziona e non e' nemmeno troppo difficile da fare.

all'inizio pero' funziona.
poi succede che gli interessi aumentano mentre il tuo lavoro piu' di un tanto non puo' aumentare fino al punto che tu arriverai al tuo limite produttivo (dato anche dalle risorse del pianeta e dal tempo) che ti bastera' a malapena a ripagare gli interessi.
oltre c'e' il collasso.

questo senza approfondire i dettagli che sono comunque tanti.

anzi, per curiosita', visto che se ne parla sempre tanto, c'e' qualcuno che sa perche' le banche hanno inventato i derivati?
mi piacerebbe sapere lo scopo dietro quello sbandierato in giro... sempre che ci sia (e forse c'e').

indopama

Mario B. ha detto...

@indopama
All'inizio la banca doveva accettare maiali; oggi accetta denaro:
io vendo i miei due maiali e mi danno denaro e lo porto in Banca.
Se non faccio un cazzo la banca che mi ha dato la possibilità di fare giustamente mi punisce.

Il problema è che gli occidentali hanno speso soldi in consumi e quindi si sono messi la corda intorno al collo da soli e poi l'hanno stretta.

I derivati sono solo l'ultima invenzione per tirare avanti la baracca occidentale.

Il gioco è alle fasi conclusive, il tempo che ci resta prima di fare i conti con questa situazione è quello che Cina, India, Brasile, Russia eccetera impiegheranno a trovare un'alternativa all'imbroglio occidentale per regolamentare i loro rapporti.

Nel frattempo l'Unione Europea cadrà per prima perchè è meno credibile degli Usa per tante ragioni, in primis perchè quelle americane si chiamano "gruppi da battaglia portaerei".
Toh casualmente una di quelle è apparsa come dal nulla appena c'è stata qualche scintilla in Corea.
Tanto per ricordare che se gli interessi di qualcuno sono minacciati in qualche parte del mondo quel qualcuno può sempre contare sullo zio Sam.
L'alternativa sono gli europei e la loro burocrazia.

Mario B. ha detto...

Indo quello che non torna nel discorso è il valore della possibilità data dal poter usare carta per avere cose.
Per me quella possibilità ha un costo, è l'interesse della Banca.
A me la scelta se accettare o meno.
Vedi anni fa mia suocera ha proposto alle figlie di ristrutturare un rustico a uso attrezzi agricoli.
Tre su quattro hanno detto di no e sono andate in Banca per fare debito e comprarsi casa.
La quarta cioè mia moglie si è trovata a dover accettare la cosa.
A me andava benissimo, la mia famiglia mi ha cresciuto con questa mentalità: li hai? allora puoi spenderli! non li hai? rinuncia, aspetta e lavora.
Noi abbiamo ristrutturato con pochi risparmi e la buona volontà nostra e di amici.
Non abbiamo debiti.

Mario B. ha detto...

Se il parametro è il modello di vita occidentale medio allora non se ne viene fuori.
Il più povero degli occidentali vive meglio della stragrande maggioranza degli abitanti di questo pianeta.
Grazie al sistema della finanza.
Li dobbiamo ringraziare e biasimare noi stessi.

Anonimo ha detto...

Mario intendi per esempio questo?

Impegnati , impegnatissimi. Senza fare un cazzo.
http://www.wolfstep.cc/2010/11/impegnati-impegnatissimi-senza-fare-un.html#more

Mario B. ha detto...

"avete mai visto delle proteste contro i baroni dell'universita'? La risposta e': NO!"
Uriel

Fine di ogni discorso, siamo dei pirla che credono che i diritti crescano spontanei sugli alberi.
Prima si semina e poi si raccoglie!

tool84ad8 ha detto...

Grazie Mario per riuscire a dire le cose con una chiarezza che a me sfortunatamente manca...

p.s. l'interesse è l'incentivo migliore al risparmio e il deterrente più efficace contro il rischio per tanto sarebbe bene che venisse contrattato privatamente tra debitore e creditore ovvero tra investitore e risparmiatore...

Anonimo ha detto...

.....CARO MARIO NEL TUO DISCORSO

DIMENTICHI UN FATTORE IMPORTANTISSI

MO DEL NOSTRO SISTEMA,LE TASSE E I

COSTI PER PRODURRE I TUOI "MAIALI"

CON 10 MONETE TU HAI COMPRATO 4

MAIALI LI HAI VENDUTI AD UN COMMER

IANTE CHE NON TI A PAGATO PERCHE'

PIENO DI DEBITI.....QUINDI DOPO UN

ANNO TU NON HAI PIU'LE 10 MONETE

CHE LA BANCA TI HA PRESTATO,E

NEANCHE I MAIALI,QUINDI TU DOPO

UN ANNO DI LAVORO TU HAI IN DEBITO

DI 20 MONETE......QUESTA E' LA

REALTA' DI OGGI.....RASSEGNATI.

L'ULTIMO DEI MOICANI.

vigna ha detto...

Ultimo dei mohicani.

Rassegnati....!!
Eh no,

a questo punto, mi rivolgerei a Godlmann Sachs, con il mio debito. Prima me lo facco dare una tripla AAA, poi lo faccio impacchettare per bene e lo propongo sul mercato internazionale e, alla fine ci faccio un bel gain.
Il problema non sarà piu mio, ma dal povero pensionato che si è fatto consigliare dall'impiegato della sua banca "di Fiducia".
IL mondo è tond(t)o.
vigna

Anonimo ha detto...

@Mario
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=20411

Anonimo ha detto...

sono infatti le tasse che azzoppano tutte le economie in quanto sono esagerate e ancora di più non fanno tornare i conti. è un sistema che è stato studiato per impoverirci e per allontanarci dall'economia reale , infatti molti oggi sono impiegati,professionisti,
insegnanti ( non si sa di chè)etc e lo sapete perchè ? perchè lavorare è fatica e alla fine non ti basta ciò che hai per pagare niente allora è meglio fare l'impiegato cioè far finta di fare qualcosa e comunque il Concursante evidenzia che basta un semplice errore di valutazione per rovinarsi l'esistenza

Anonimo ha detto...

Mario
http://nebheptra.site50.net/documenti/testi-di-alchimia/assiomi-ermetici-dei-rosacroce/

Mario B. ha detto...

@tutti
Le tasse in Italia sono a livelli insopportabile perchè il paese cioè noi tutti ha vissuto al di sopra delle proprie possibilità, vale a dire circa MILLE e 900 miliardi di euro circa (mi sembra che non manchi molto).
Si può anche dire:
ok ragazzi abbiamo scherzato, chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto.
Il debito italiano è per il 75% in mani italiane.
Quelle stesse che hanno 3 TREMILA e FISCHIA miliardi di liquidità.
Bisogna essere dei geni per dire facciamo saltare tutto, perchè con il debito salta anche il credito.
Ma continuiamo pure con i ragionamenti e i sofismi alla Ultimo dei Moicani.
Io vivo bene così, ognuno poi faccia quello che gli pare (che sarebbe la cosa buona e giusta).
Ricordandosi come dico sempre ai miei nipoti che la differenza tra uno maturo e uno immaturo sta tutta qua:
il maturo fa e si assume la responsabilità di quello che fa, l'immaturo no, dà la colpa agli altri.
Perchè è più facile.

Mario B. ha detto...

@linkatori
Appena posso darò un'occhiata ....

Anonimo ha detto...

«Il possesso delle verità, a meno che non abbia corrispondenza nel campo dell'azione, è come l'accumulare metalli preziosi: cosa vana e sciocca. La conoscenza, come la ricchezza, è intesa per l'uso., La 'legge dell'uso' è universale, e chi la viola, soffre, poiché si mette in conflitto con le forze naturali»

Anonimo ha detto...

"Io vivo bene così, ognuno poi faccia quello che gli pare (che sarebbe la cosa buona e giusta)."

Ecco vedi, il fatto che tu viva bene così, ci riempie tutti quanti di gioia, o nel peggiore dei casi, di invidia.

Sull'OGNUNO FACCIA QUELLO CHE GLI PARE..., beh, non lo prenderei proprio alla lettera.

Sulle questioni di cui sopra, confesso di avere le idee un po' confuse, ma non mi convince la tua secumera.

Tu hai fatto la scelta giusta, non hai debiti, sei FELICE, tutti ti cercano per darti anticipi, ha il riscaldamento a risparmio energetico, la botte piena, la moglie ubriaca.

Ti chiamerò SUPERMARIOBROS.

ps: alla favoletta de "la banca buona e il debitore cattivo" che raccontate tu e Tool io non ci credo neanche un po'.

guru

Anonimo ha detto...

assolutamente e completamente d'accordo con tutti gli interventi di Mario :D

..... più semplice dare la colpa agli altri ..... molto più semplice .....

saluti nevosi

TaO

Anonimo ha detto...

@Mario B
io abito a Baone, e tu?

Passando alla storia delle 10 monete, ho qualche dubbio sul tuo ragionamento:
1- ho 10 monete, le sepndo per 4 maiali, attrezzi,sementi..., lavoro e quindi alla fine dell'anno vendendo i vari prodotti mi trovo le 11 monete da ridfare alla banca (monete, perchè la banca mi ha dato monete e rivuole monete).

2- a questo punto però, se ammettiamo che il numero di monete sia finito, vuole dire che qualcuno ha meno monete di prima (anche senzafare baldoria, magari ha avuto un filgio con le relative spese, oppure ha avuto un qualsiasi problema e non è riuscito a recuperare tutto...). Questo qualcuno ora si trova nei guai...

3- a questo punto abbiamo due possibilità: o il qualcuno finsce nella spirale del debito, oppure la banca per "aiutare" decide di aumentare il numero di monete in circolazione. Questo però significa inflazione, che colpisce anche me, che sono stato virtuoso...


ilLupo

Mario B. ha detto...

@guru
infatti visto che tu credi così, la banca per te sarà così (indo docet).

@lupo
Padova!
Proprio perchè l'oro è "finito" il sistema ha deciso di andare oltre, altrimenti le possibilità di scambio sarebbero rimaste confinate alla disponibilità di moneta e si sarebbe verificato quello che nel video viene mostrato, ovvero 10 monete a tutti ma con l'obbligo di restituirne 11.
Il sistema ha inventato la carta/fiducia.
La fiducia era in noi stessi ed è stata mal riposta.
Dire come ha fatto indo che la banca non vuole il maiale è forzare il discorso verso le proprie conclusioni (un po' quello che facciamo tutti del resto io compreso eh!!!).
Il discorso l'ho fatto semplice apposta, poi è un attimo complicare le cose e spingerlo verso una direzione piuttosto che un'altra.
Esempio:
io vendo i due maiali e mi danno 20 monete d'oro, torno in banca e faccio il figo dando le dieci + una e lasciandone un'altra alla segretaria che mi piace ...
L'unica cosa da capire è che un debito è prendere subito ciò che non si può avere subito.
Grazie a qalcuno che ha inventato un modo per farlo.
E si fa pagare per questo.
Poi se uno si mangia tutto è un altro discorso.
Questo non significa che la finanza sia buona o cattiva a priori, un po' come le armi, la penna ... i blog, i Mario B.
Struca struca torna sempre a noi, solo che può essere un'opportunità o il famoso cerino ormai consunto.
Che di cerini consunti occhio ne stanno girando parecchi.

Mario B. ha detto...

Siccome sembra che io e indo siamo in disaccordo dico subito che non è vero:
il dover usare la carta/fiducia è un nostro attuale limite.
Infatti uno potrebbe anche andare da un altro e dirgli: mi presti i tuoi quattro maiali, io in cambio tra tre anni ti darò 10 kg di pane tutti i giorni per tot anni.
Se fossimo tutti in armonia con noi stessi questa cosa accadrebbe naturalmente e non ci sarebbe bisogno di uno che ci vende il servizio di carta/fiducia, e sono daccordo con voi che lo fa a caro prezzo.
Ma siccome siamo quello che siamo ci ritroveremmo che quello che ci ha dato i maiali muore di fame e noi invece ce la siamo spassata.
Solo che adesso siamo senza maiali, quello che ce li ha dati non si fida più ... insomma l'Unione Europea oggi con l'oro che rompe i 34.000 euro al kg e i 700 euro al kg l'argento.
Stavano agli inzi del 2009 a 20.000 uno e 280 l'altro.
I metalli preziosi non sempre sono così inutili ...

Mario B. ha detto...

REFUSO
"ovvero 10 monete a tutti ma con l'impossibilità a restituirne 11"

Anonimo ha detto...

@Mario B

proseguo con le domande:

4- hai detto che per ovviare al problema della finitezza della monete hanno inventato la carta/fiducia. Fiducia ben riposta se lavoro e ripago, fiducia mal riposta se non lavoro e quindi non ripago.
Quello che non mi convince è che se anche sono dal alto fiducia-ben-riposta, con 8 monete in tasca delle 20 che avevo guadagnato, ho comunque in tasca del debito. Debito non mio, ovvio, ma sempre debito. Quindi qualcuno lo dovrà ripagare. E dato che quel debito lo ho in tasca io... mi sa tanto che prima o poi lo dovrò pagare io!

5- il trucco della banca, a mio avviso, è che lei indebitamente ti presta delle monete che in realtà non hanno valore. Esse vengono riempite di valore dal mio lavoro.

ilLupo

yuma ha detto...

Stavo affilando i coltelli, ma Mario mi ha preceduto e spiegato benissimo il concetto che del resto avevo già anticipato tempo addietro.

Poi come d'incanto , fra i fiocchi bianchi è apparso anche Tao. cosa volete di più...

All'Ultimissimo Moikano, ricordo che quel giorno mentre Mario si recava in Banca per dire al Banchiere che non ce la faceva a pagare è anche scivolato su una merda di cane ed ha sbattuto i denti spaccandosi la dentiera sullo scalino... e proprio mentre ne raccoglieva i pezzi cominciava a piovere...

A proposito...cosa è che diveva succedere ieri ?

Anonimo ha detto...

pero' ilLupo si riferiva ad un punto di vista di tutti gli uomini presi insieme e tutte le banche prese insieme. e' qui che il gioco non funziona perche' nessuno potra' mai pagarti 20 monete per i maiali perche' in totale ce ne sono solo 10.
anzi dopo un anno 9, poi 8, poi 7... fino a che dopo 10 anni non ne hai piu' nemmeno una. questo diceva il video anche se forse troppo semplicisticamente poiche' il congegno e' assai piu' raffinato.
il sistema ora e' fatto non per diffondere il denaro agli uomini per usarlo come mezzo di scambio ma per farlo ritornare alle banche.
puo' ancora andare bene se le banche sono oneste e non lo usano per comprarsi delle cose, come fanno oggi finanziando gli amici degli amici attraverso scatole cinesi.
cmq ancora una volta il problema non sta tanto nella formula matematica ma nell'uso che NOI facciamo di tali formule NEL RELAZIONARCI TRA DI NOI PERCHE', ALLA FINE, CI RUBIAMO LA RICCHEZZA TRA DI NOI.
ma e' normale nel momento dell'ego, quando finira' questo momento allora con le stesse regole faremo tutt'altra cosa, saremo piu' orientati ad esaurire i desideri degli altri piuttosto che i nostri.

indopama

Mario B. ha detto...

@yuma
E siccome la merda era del cane del banchiere e lo scalino della Banca ecco che Mario fa causa tramite Vic, il suo avvocato, alla Banca e la Banca che non vuole una cattiva pubblicità preferisce transare e offre una bella somma di denaro (tanto a loro non costa quasi nulla) al povero Mario che siccome ha battuto la testa prende i soldi e scappa con un'altra nipote di Mubarak salvo poi tre anni dopo tornare povero in canna e dover andare in banca a chiedere dei soldi per poter VIVERE.
E mentre il povero Mario B. se ne va mezzo felice con la mazzetta in mano il banchiere guardandosi allo specchio sorride ed esclama:" alla lunga fanno tutti la stessa fine ... MUAHAHAHAHAHAHAH!"

Anonimo ha detto...

ciao

Mario B. ha detto...

Il sistema carta/fiducia basato sulle banche non è ingiusto è semmai inutile perchè se volessimo potremmo farne a meno.
Ed è un sistema a tempo, in quanto se ne abbiamo bisogno è perchè nella nostra attuale esistenza consumiamo risorse finite in un sistema finito, pertanto il denaro può tendere a INFINITO, ciò che ci facciamo con quel denaro no alla lunga no.
I gestori del sistema lo sanno bene, a differenza nostra.
E aggiungo io per fortuna.
RISORSE ESAURITE FINE SOLDI, che ce li danno a fare se non c'è niente da scambiare?

A proposito di soldi domenica mattina mi tocca portare la famiglia all'Iperlando di Conselve.
Non ho un euro in tasca, solo un centesimo per di più di dollaro che mi hanno rifilato da qualche parte.
Abbiamo lasciato a casa il passeggino (mia figlia domani compie 17 mesi) pertanto mia moglie mi manda a prendere un carrello della spesa.
Fortunatamente ne trovo uno con l'euro dentro e mentre lo sfilo mi accorgo che c'è un altro carrello con dentro due euro.
Così posso prendermi un caffè macchiato gratis con mia moglie.
mia mamma raccontatogli l'episodio mi ha detto oggi:" un po'di gocce, vedrai che arriva la pioggia".
eh eh eh il centesimo è un Roosvelt del 73 ... vale 70 euro.
Vabbè (da chi ho preso l'intercalare?) non è proprio pioggia ma disseta.

ps sono solo un poveracciom non prendetemi troppo sul serio (però la storia dei carrelli e del centesimo è vera.

Anonimo ha detto...

:-)))
indopama

Anonimo ha detto...

Yuma, SuperMario, amici della Banca di Paperopoli, e Cavalieri del Lavoro tutti, c'è qualcosa che vi sfugge.

Perché ora sembra che il PROBLEMA è stato creato dagli insolventi.

MA quei soldi, loro, non li hanno più, li hanno spesi.

Rimangono solo i debiti.

Non è, Yuma, che i soldi che hai incassato con quel giaccone di pelle che ho comprato col bancomat in ROSSO, ORA, te li chiedono indietro.

Voglio dire, tu ti tieni i 469,99 euro e io, il giaccone di pelle e 469,99 euri di debito con la banca (+ interessi).

Chi c'ha guadagnato?

guru

yuma ha detto...

@ Indo sui derivati

senza entrare troppo nel tecnico e per restare terra a terra in quello che tutti i giorni interessa al nostro quotidiano, vorrei ricordare come nella realtà dei fatti il sitema bancario abbia svolto per anni egregiamente il suo compito.

Anche i derivati, i famigerati derivati , nascono semplicemente come strumento economico per coprirsi dai rischi di mercato , quasi alla stregua di un'Assicurazione.

Il perverso è la destinazione d'uso che è stata stravolta strada facendo da alcuni attori con la complicità di altri attori, che in virtù dell'enorme potere economico , finanziario, politico che da questa destinazione d'uso ne è derivato , hanno potuto gestendo tale potere, evitare che questa situazione potesse essere censurata dalla comunità

Abbattere un sistema solo perchè la sua malagestione ha prodotto danni è come gettare via il bambino con l'acqua sporca.

@ Guru

Non ho giacconi in pelle, e se la tua carta è in rosso il mio P.O.S. la rifiuta :-)

Ma non solo... se non hai i soldi sul conto evita di venire a comprarti un giaccone in pelle.

Anzi evita anche di venire a provarlo perchè mi fai perdere tempo... e come dice PdP ...il tempo è denaro :-)

Felice Capretta ha detto...

@tao

Ehila`, chi si rivede :-

Mario B. ha detto...

Banca mobile, per mandare soldi basta l'sms

Oggi sono 55 milioni di utenti nel mondo a gestire il loro conto corrente col cellulare.
Tra cinque anni, secondo uno studio svedese, saranno 894 milioni.
Un boom con radici forti nel paesi in via di sviluppo.

Ecco cosa fanno altri mentre noi pensiamo al baratto o alla moneta sonante diing diing (a proposito di PDP mi ricordo una storia in cui alla fine c'è Paperino che estingue il suo debito in moneta sonante cioè facendola cadere su di un incudine ... ehm yuma se non mi va il Bancomat accetti denaro sonante?)

Anonimo ha detto...

@ Yuma

Fino a qualche tempo fa, il padrone dei miei soldi mi lasciava sconfinare nel ROSSO (previo lauto pagamento), poi gli è arrivata una lettera da Basilea...

"Non ho giacconi in pelle..."

Ok, era tanto per dire.

Insomma, il CONSUMO a CREDITO è stato spinto parecchio, in primis da banche, finanziarie e compagnia bella, tutti attori di cui, qua dentro, si tessono le lodi.

A me non sembra il caso.

Il MERCATO ha bisogno di CONSUMATORI, questo è il fatto.

E se questi consumatori fossero accorti come tu vorresti, la metà degli esercizi commerciali chiuderebbero bottega (magari non il tuo, non sia mai :D).

Se poi questi consumatori smettono di consumare, non per libera scelta, ma perché a corto di grana, è ancor peggio.

Ma insomma, lo vogliamo dire che un bel mucchio di gente, bene che vada, lavora per uno STIPENDIO RIDICOLO?

E fa fatica a tirare avanti?

E voi qui a fare i difensori della Banca di Paperopoli.

Orsù.

guru

Mario B. ha detto...

@guru
"un bel mucchio di gente, bene che vada, lavora per uno STIPENDIO RIDICOLO?"

e nonostante questo che dici sia assolutamente vero siamo comunque riusciti a portare il pianeta al limite della sopportazione e del consumo ...

Mario B. ha detto...

@guru (2)
pensa te con stipendi più lauti ... un pianeta morto, ma tutti noi con il nostro bel diGGitale terrestre

ps carino Rai YoYo, quasi quasi pago il canone ...

Anonimo ha detto...

qui max. salve. ovviamente il video incriminato usa un assioma sbagliato. i "cento dobloni e non di più"; ovvero una misura della produzione artificialmente finita. utilizzando le metafore del film sarebbe come dire che tutte le galline e tutte le piante di pomodori del mondo hanno l'obbligo di fermare la loro fecondità a 100. in realtà le galline si accoppiano come vogliono, i semi dei pomodori sono tantissimi e le produzioni annue sono variabili e tendenzialmente votate alla crescita.

il vero assioma su cui si fonda la ns società dei consumi (99%delmondo) è quello della crescita infinita. esattamente il contrario di quello del film.

l'attuale problema è che anche l'assioma della crescita in-finita scricchiola.

IMHO 2 motivi: a) la morte del lavoro per mano dell'automazione b) l'insano accanimento terapeutico della medicina occidentale

massimo battello ha detto...

per esemplificare precedente punto b)

monicelli docet


(dovremmo essere eccitati e onorati di vivere qs incredibile fase di trasfomazione)

Anonimo ha detto...

.........CARO MARIO E TAO FORSE,

ANZI, SICURAMENTE,VOI NON AVETE

CAPITO UNA COSA!

DARE LA COLPA A QUALCUNO SIGNIFICA

SIGNIFICA "RESISTERE,RESISTERE,

RESISTERE! SIGNIFICA REAGIRE A UN

SOPRUSO....SIGNIFICA DIFENDERE,

DIFENDERE,DIFENDERE,.....ANCHE

LA PROPRIA AZIENDA (NON CHIUDERLA

COME HAI FATTO TU MARIO).........

ANDARE A FARE GLI IMPIEGATI STILE

SOVIETICO NON SO'QUANTA RICHEZZA

SI PRODUCE(LA STORIA LO INSEGNA)..

UN ULTIMA DOMANDA MARIO?........

TU SEI UNO MATURO HO IMATURO?....

IO NON L'HO ANCORA CAPITO........

POICHE' IO DI FARE LA FINE DELLA

"CECOSLOVACHIA" 70ANNI A MANGIARE

PATATE NON MI SEMBRA UNA MATURITA'

DA ESPORTARE E INSEGNARE A NESSUNO

........SOFISMO ALLA ULTIMO DEI

MOICANI!

L'ULTIMO DEI MOICANI

Anonimo ha detto...

..SEMPRE X MARIO....

LE BANCHE OGGI CONTROLLANO I

GOVERNI IMPONENDOGLI MODELLI DI

ECONOMIA CHE IMPOVERISCONO IL

POPOLO (ATTRAVERSO LE TASSE,I VINCO

LI,LE LICENZE,I PERMESSI,ECC)......

QUINDI ACCETTARE QUESTO SIGNIFICA

RINUNCIARE ALLA DEMOCRAZIA ALLA

LIBERTA' DI UN POPOLO............

... A DIMENTICAVO!...............

IL POPOLO GRECO PRIMA E QUELLO

IRLANDESE ORA....(COME LI DEFINISCI

TU IMATURI)...DI FARE 70 ANNI A

MANGIARE PATETE COME LA CECOSLOVA

CHIA NON NE HANNO NESSUNA INTENZIO

NE.......E LE BANCHE"MATURE"QUESTO

LO HANNO CAPITO BENISSIMO!........

L'ULTIMO DEI MOICANI.

yuma ha detto...

@ Guru

Giaccone in pelle... non era chiaro...mi riferivo al fatto che oggi il prezzo medio d'acquisto non prevede giacconi in pelle

Consumo a credito...superdaccordodaccordissimo con te. Idea espressa già più volte

Il mercato ha bisogno di consumatori...aggiungo...sani e solvibili altrimenti è meglio che non consumino

La metà degli esercizi commerciali chiuderebbero bottega ...presumo anche di più.

E lo auspico.

Vorrei che le Banche chiedessero il rientro immediato dai fidi di chi oggi è in Commercio solo perchè la telecom ha detto che se hai la partita IVA ti fa lo sconto.

Così un sacco di improvvisati che usano soldi del fornitore e delle banche con garanzie dell'alloggio dei nonni si toglierebbero dal mercato ed il mercato si risanerebbe.

Non so se te ne sei accorto , ma oggi stiamo soffrendo di una superofferta rispetto alla domanda.

E questo perchè un sacco di gente si è riversata a far mestieri che non conosceva e senza programmazione, soprattutto economica, e specificatamente in riferimento al prodotto che vendono.

Un po' come se io decidessi domani di fare il falegname perchè il mio vicino falegname ha comprato la macchina nuova

Stipendio ridicolo...dipende dai punti di vista e dalle aspettative.

La badante romena di mia madre,con tre figli,di 13/14/21anni col marito che lavora in Germania,( e quindi obbligati a vivere da soli) è contentissima dei suoi 1100 euro (Il marito ne guadagna 900 e fa il muratore).

E riesce anche a mandare un bel po' di soldi a casa, dove lo stipendio medio è di 300 euro ed il costo della vita è come da noi.

Dimenticavo...è laureata .

Forse noi dovremmo rivedere il concetto di "fatica a tirare avanti"

Orsù !!!!

@ Max 1,09

Ottimo ! Aggiungo se il tizio rimane con la proprietà di tanti orti...chi gliele fornisce le carote?

yuma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
yuma ha detto...

@ anonimo 18,38

scusa... che maleducati...non avevamo risposto al saluto...

CIAO

tool84ad8 ha detto...

Veramente io sostengo che il sistema bancario compia un opera di rapina nei confronti del risparmiatore

ma il problema non sta nella richiesta dell'interesse ma nell'opera continua di creazione di nuova moneta.

cioè ritengo che il problema sia a monte di tutto e consista nell'esistenza della banca Centrale e nella sua funzione di creazione del denaro.

P.S.
Sostenere che la limitatezza dei metalli fosse un problema per lo sviluppo e la diffusione degli scambi è oltremodo stupido ( errore fatto anche da molti economisti).

Mario B. ha detto...

@L'ultimo dei Moicani

A parlare di cose che non si conoscono come fai tu si fanno emerite figure di merda come quella sulla Cecoslovacchia dove io sono nato nel 1973, dove è nata mia mamma nel 1947, i miei nonni, i miei zii, i miei cugini ...
All'inizio degli anni 70 mia mamma in vacanza al mare ha conosciuto mio padre.
Mia mamma figlia di un muratore e di una infermiera (all'epoca) in vacanza al mare in Italia.
Mia mamma è andata all'università, mia mamma ha suonato il pianoforte, fatto danza analogamente a tanti altri suoi coetanei.
Mia nonna non ha mai avuto problemi a mettere un piatto in tavola alla sua famiglia.
Mia nonna ha aperto dei libretti di risparmio a tutti i suoi nipoti, italiani compresi.
Mia mamma ha scoperto che ad Abano Terme (dove viveano mio padre e la sua famiglia) all'inizio degli anni 70 la gente era così povera da mangiare ... indovina cosa?
Oggi nella Repubblica Slovacca intere zone verso l'Ucraina conoscono la miseria più nera, tanto che non ufficialmente, si sconsiglia ai turisti di andarci.
Questo negli anni 70 non succedeva.
Avevano altri problemi, se ci parli oggi ti diranno che preferirebbero tornare come una volta, forse meno liberi di dire quello che pensano, ma almeno con un piatto caldo in tavola, un vestito addosso e la casa calda.
SVEGLIATI o restera sì l'ultimo, ma degli annebbiati!

indo e franco sono quelli buoni e gentili , io no!

Anonimo ha detto...

@ Felice . ciao . Spero che tutto proceda per il meglio per te e per Lady Capretta . Vi seguo sempre , nella speranza di riuscire a scorgere nei commenti quelli che io reputo ( magari ingannandomi eh... ) segnali di mutamento anche se raramente posto . Perchè poi devo accettare il confronto ( come sto per fare ) . E so già , per esperienza , che è fatica sprecata.
comunque ...... .

@ Guru e Ultimo dei Moicani

Evidenziare le responsabilità di chi si indebita in maniera sconsiderata non vuol dire tifare per le banche . Tutt'altro . In banca ho lavorato ( e mi sono licenziato ) ed ho un pessimo ricordo .

Se fai un debito ti stai accollando un rischio, tanto minore quanto più hai ponderato le tue possibilità di restituzione del capitale e degli interessi ( se ti sei preso la briga di andare a leggere il contratto che stai per firmare, l'"alea" diminuisce ancora eh.... :D) . Ma , in ogni caso , pur sempre un rischio .

Ora e finchè non ti sarà imposto per legge ( e ci arriveremo , con la scusa di perseguire l'evasione . Ah , sempre nobili motivi ), il "servizio" che ti offre la Banca lo puoi sempre rifiutare . Non vedo il problema . Ovvio che se non hai beni di prima necessità allora il discorso cambia , ma in quel caso le banche c'entrano poco ( nel senso che sono altri gli attori che in quel caso dovrebbero attivarsi ) .

Per quanto riguarda il mangiare le patate : preferisco mangiare patate e lasciare un futuro a mio figlio ( anzi , ai miei figli ) che mangiare ostriche e aragosta e condannarlo a pagare i miei debiti . E tu , Ultimo dei Moicani , che ti fregi di un nick di un nobile popolo , credo non possa fare altro che essere d'accordo con me .

Poi, comunque, c'è sempre la via di mezzo :-)

La cosa non accettabile e che oggi debba mangiare patate e mio figlio domani debba ripagare i debiti di quelli che adesso si stanno mangiando le aragoste , così , per un distorto e malato "senso di solidarietà".



Secondo me , però , sarebbe oltremodo interessante provare a capire quale molla spinga una persona a indebitarsi per comprare un moderno suv, che poi non va neppure tanto bene , oppure per comprarsi un immobile ( così , di punto in bianco ) , impiegando metà dei redditi del nucleo familiare per i prossimi 20 0 30 anni, oppure, ancora , comprarsi il quad quando si è in mobilità . Cose di questo genere insomma . Perchè ? E perchè , in fondo in fondo , questi comportamenti si avallano pure ( tutti truffati dalle banche ) ?

saluti nevosi

Tao

Anonimo ha detto...

.........MARIO MARIO...............

GUARDA CHE QUI SEI IN ITALIA NON

VENIRE A RACCONTARCI COME SI VIVEVA

NEL PATTO DI VARSAVIA, QUI DA NOI

TI RICORDO CHE ABIAMO CANTATO E

STIAMO CANTANDO"PRIMAVERA DI PRAGA"

L'UNICO NON SVEGLIO E ANNEBIATO SEI TU'........

RINUNCIARE ALLA LIBERTA' PER UN

PIATTO DI PATATE....I VENETI DOVE

ABITI TU'QUESTO NON LO FARANNO MAI.

TU'HAI UNA MENTALITA'CECOSLOVACCA

NON ITALIANA E MENO ANCORA VENETA..

...TU TIENITI LE TUE PATATE CHE NOI

CI TENIAMO LA NOSTRA LIBERTA'.....

L'ULTIMO DEI MOICANI!

Infettato ha detto...

Ciao premetto che ho saltato un po di commenti.
Il video della banca è sbagliato a priori.
1)Le monete non si usano (per prestiti rilevanti)
2)Il denaro che usiamo è fiduciario (tradotto significa che non ci sono limiti quantitativi)
3)L'economia ha troppe variabili, esempio, mettiamo che con le 10 monete prestate nel 2007 ho fatto un investimento che mi rende l'anno il 30% pulito, mi faccio due calcoli pago una moneta per gli interessi una moneta per la quota capitale e una moneta per quello che mi pare.
----
In economia non tutti sono vincitori, i fattori che determinano "il piazzamento" sono i più disparati, ma una cosa è strasicura senza la testa nessuno può diventare o mantenere una ricchezza economica.

yuma ha detto...

eh eh eh ...ci voleva la neve per stanarti bieco sfruttatore di poveri insetti:-)

TaO ha detto...

@ Yuma

ciao Grande . Ti scrivo in privato . Eh eh , in effetti adesso e fino a marzo ho poco da fare .......

ne sta venendo eh...?

Tao

Ps: nel mio precedente ho dimenticato qualche accento . ne lascio qui un sacchettino ...... quando leggete metteteli dove servono .....

Anonimo ha detto...

A mio parere è ovvio che se fossimo tutti brave persone il mondo sarebbe migliore... grazie tante!
Se fossimo tutti onesti e bravi non ci sarebbe la crisi, non ci sarebbe l'inquinamento, saremmo più sereni. E pure le banche non sarebbero quello che sono...

Il mondo, e la gente, però non è così.

Tornando quindi alle banche: perchè mai possono darmi carta (straccia) in cambio del mio lavoro? Cosa c'è dentro quella carta (straccia) per valere il mio sudore? Boh! Va bene la finzione per facilitare gli scambi, ma poi perchè mi devono fregare in almeno tre modi:
- chiedendomi l'interesse su della carta che stampano loro (e oggi nemmeno più, sono solo numeri contabili)
- creando dai miei soldi altra carta straccia con il metodo della riserva frazionaria
- creando altra carta straccia diminuiscono il valore di quella che ho in mano (cioè di fatto mi rubano di parte della fatica che ho fatto nel mio lavoro)

Purtroppo viviamo in questo sistema, e la carta straccia di cui sopra serve per campare...

ilLupo

Anonimo ha detto...

@ tool84ad8 ha detto...

Veramente io sostengo che il sistema bancario compia un opera di rapina nei confronti del risparmiatore

ma il problema non sta nella richiesta dell'interesse ma nell'opera continua di creazione di nuova moneta.

cioè ritengo che il problema sia a monte di tutto e consista nell'esistenza della banca Centrale e nella sua funzione di creazione del denaro.

SE CHIEDI GLI INTERESSI POI PER FORZA DEVI CREARE ALTRO DENARO ALTRIMENTI DOPO UN PO' RIMANI SENZA, COME SPIEGATO NEL VIDEO LINKATO.

IO CI VEDO INVECE PROPRIO NEGLI INTERESSI IL PROBLEMA MENTRE LA CREAZIONE DI MONETA E' MEGLIO FARLA IN PARTE PER FAR RIMANERE STABILI I PREZZI (E' PIU' COMODO LO SCAMBIO) E IN PARTE PER L'AUMENTO DELLA POPOLAZIONE.

indopama

Anonimo ha detto...

sono un lavoratore dipendente, non ho alcun tipo di debito e ho via qualche risparmio. come consigliate di muoversi tenendo conto delle previsioni geab e di una possibile iperinflazione?

yuma ha detto...

@ indo

Ma tu saresti disposto a prestare dei soldi senza interessi?

In caso affermativo è gradita la tua mail :-)

Garanzie in loco !

tool84ad8 ha detto...

NO!!!!!

è la creazione di nuovo denaro che alza i prezzi diminuendo il valore di quello già in circolazione!!!

e non agevola nemmeno gli scambi.
al contrario, se la quantità di denaro non venisse mai aumentata il suo valore aumenterebbe determinando, pure in un contesto di crescita, LA DIMINUZIONE DEI PREZZI!!!!!!

Poi è ovvio che chiunque abbia un bene non deperibile in vovrabbondanza lo affidi ad altri affinchè lo possano investire.

se il denaro fosse costituito dal metallo, come sarebbe giusto che fosse, il titolare di una miniera potrebbe prestarlo ad interesse ad altri.

ovviamente voi mi verrete a dire che se questa fosse l'unica miniera esistente lui non potrebbe ricevere più metallo di quello che originariamente ha messo in circolazione.

Vero!

ma io posso sempre restituire il mio prestito con altri beni non deperibili al tasso ci cambio adeguato.

ed inoltre la miniera in questione così come le banche di tutto il mondo spendono il loro denaro per stipendi, manutenzioni, immobili etc. e quindi metto in circolazione grosse quantità di denaro non gravato da interesse.

Anonimo ha detto...

Cittadini Europei in collera contro il sistema

http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/12/cittadini-europei-in-collera-contro-il.html

m

Fede ha detto...

Carino il filmato.

Il problema fondamentale è che le banche con 100 monete d'oro hanno stampato 1000 pezzi di carta dicenedo che valgono più delle 100 monete, dell'allevamento di polli, del cavallo e dell'orto messi insieme compresa la nostra schiavitù a vita e quella dei nostri figli.

Il tutto stampando 1000 pezzi di carta, mica male :)

Fede

Anonimo ha detto...

@m
Quando la gente scenderà nelle strade, cosa che è certo farà, il governo non andrà in suo aiuto, ma manderà la polizia ed i soldati per spezzare le proteste e schiacciare la gente

Anonimo ha detto...

@ilLupo
"Tornando quindi alle banche: perchè mai possono darmi carta (straccia) in cambio del mio lavoro? Cosa c'è dentro quella carta (straccia) per valere il mio sudore?"
IL DENARO NON TE LO DA LA BANCA MA IL TUO DATORE DI LAVORO E TU LO ACCETTI IN CAMBIO DEL TUO LAVORO.

"ma poi perchè mi devono fregare in almeno tre modi:
- chiedendomi l'interesse su della carta che stampano loro (e oggi nemmeno più, sono solo numeri contabili)"
ESATTO, L'INTERESSE PER COSA? AL MASSIMO PAGHIAMO IL LAVORO DEI DIPENDENTI DELLA BANCA, MA PERCHE' LA BANCA DEVE RICEVERE UNA PERCENTUALE DI QUELLO CHE FACCIO IO?

"creando dai miei soldi altra carta straccia con il metodo della riserva frazionaria"
QUESTO POTREBBE ANDARE BENE SOLO PER FINANZIARE PROGETTI REALI, DOVREBBE ESSERE VIETATO PER CREARE I COSIDDETTI "DERIVATI" (CREAZIONE DI DENARO DAL DENARO).

"creando altra carta straccia diminuiscono il valore di quella che ho in mano (cioè di fatto mi rubano di parte della fatica che ho fatto nel mio lavoro)"
SE A FRONTE DELL'AUMENTO DEL DENARO HAI UN PARI AUMENTO DI BENI ESISTENTI ALLORA CIO' NON AVVIENE.
OGGI SI E' CREATO DENARO PER CREARE ALTRO DENARO IN UNA SPIRALE INFINITA CHE INFATTI STA PER CADERE PERCHE' DANNOSA ALLA VITA DELL'UOMO.

Purtroppo viviamo in questo sistema, e la carta straccia di cui sopra serve per campare...
NON E' NECESSARIA, SERVE FINCHE' E' UTILE, QUANDO NON E' PIU' UTILE SI CAMBIA.

indopama

Anonimo ha detto...

@indopama

il problema è che io e te possiamo essere d'accordo (ma credo che chiunque sia ragionevole ne convenga) che finchè una cosa è utile bene, quando diventa dannosa la cambiamo. Ma tutti gli altri? E soprattutto chi comanda (o meglio è comandato da chi stampa carta straccia)?

Per quanto riguarda il mio datore di lavoro (che spero di cambiare presto :-) ), è solo uno spostare il problema, sarei comunque costretto ad accettare quella forma di pagamento (non credo che il pagamento in natura - nel mio caso schede elettroniche e software - riempirebbe il piatto mio, di mia moglie e del nostro bimbo in arrivo).

ilLupo

Anonimo ha detto...

yuma,
non solo presto i soldi senza interesse ma non li chiedo MAI nemmeno indietro. a volte rientrano a volte no. a volte li regalo direttamente.

il giudizio dipende dall'ottica da cui guardi quello che faccio.

se ti pensi di essere solo e distaccato dagli altri allora hai paura che ti esca qualcosa che non potra' mai rientrare.

se invece non ti vedi diviso dagli altri ma una sola umanita' ecco che il denaro non va mai da nessuna parte, resta sempre all'umanita'. gira nel corpo umanita' e da li' dentro non esce, si distribuisce solo andando negli organi che piu' ne hanno bisogno al momento opportuno.


tutto e' uno e lo e' nonostante VOI (non io) continuate a fare finta di niente perche' avete PAURA di scoprire la vita.

indopama

Anonimo ha detto...

@illupo
ci arriva sempre quello su cui focalizziamo il pensiero poiche' la vita e' solo pensiero, puro pensiero e lo sa bene chi e' al vertice della piramide il quale infatti usa il pensiero per costruirla.

il popolo bue pensa che la vita sia materiale e lo fa senza capirla, se gli chiedi da dove arrivano i pensieri cosa ti rispondono? dal cervello? e come li forma il cervello? tramite scontri casuali di molecole?

:-)))

questo e' quello che non bisogna sapere altrimenti si diventa liberi:
Kybalion
tutto il resto sono solo dettagli.

indopama

yuma ha detto...

@ Indo

cazzarola...parliamone !!!! eh eh eh

Anonimo ha detto...

yuma sei il benvenuto, qui fa sempre caldo (ma non troppo).
meteo


curiosita'

indopama

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@ tao
visto che hai un po di tempo. lunedi mattina, ci vediamo a fossano, cosi puoi offrire un buon caffe.
ci sentiamo al cellulare.

franco

yuma ha detto...

@ Indo

volevo venire venerdi, ma ho visto che piove :-)

Invece per la curiosità...meno male che quell'altro è in Canada a farsi inchiappettare dagli orsi... se no ce li faceva a fette eh eh eh

Anonimo ha detto...

@ yuma

"Stipendio ridicolo...dipende dai punti di vista e dalle aspettative."

Sì, le badanti si pigliano 1000 e rotti euro al mese per pulire il popò ai nostri "vecchi".

E ci mantengono pure i figli.

Faranno i salti di gioia...

È molto triste il mestiere delle badanti, non trovi?

E poi, "eccesso di offerta", sono daccordo con te, ma le cose non quadrano: c'è un eccesso di offerta da una parte e una carenza di posti di lavoro dall'altra.

Magari, quando ne hai voglia, mi spieghi come se ne possa uscire?


@ TAO

Ma la storia della gente che s'indebita per comprarsi il SUV, è un'altra delle favolette che si sentono in giro.

La gente che conosco io si indebita per pagare le bollette e mandare i figli a scuola.

Poi di stronzi in giro se ne trovano sempre..


@ Indo

Anch'io presto soldi senza chiedere interesse, peccato che al momento... sono al verde.

Non sarà che sono al verde proprio per questo motivo? :D

@ per tutti

Come sono buone le BANCHE, ci prestano i LORO soldi, per pochi SPICCIOLI di interessi.

E lo fanno rischiando di non averli indietro.

Sono proprio buone 'ste banche.

guru

Mario B. ha detto...

@guru
è un lavoro sporco, ma qualcuno lo deve fare, mia mamma lo ha fatto per oltre venti anni (poi non è solo pulire il popò dei vecchi) guadagnando il giusto che le ha permesso di crescere da sola due figli, di toggliersi qualche sfizio e anche di mettere da parte i soldi che le hanno permesso di comprarsi casa (con l'aiuto del suo compagno) ... purtroppo a 500 metri da casa mia :)

il Dio che è in mia mamma deve essere più forte di quello che c'è in me :))

Mario B. ha detto...

@ultimo dei moicani
la vita è semplice PUNTO
Tu hai scritto una fesseria (patate e Cecoslovacchia) e io te l'ho fatto notare (avendo conoscenza diretta della cosa).
Il resto sono solo chiacchiere da bar (che faccio anche io ovviamente).

Mario B. ha detto...

@anonimo ... boh
sarò anche stupido, ma almeno provo a chiarire quello che dico, tu invece cali mezze verità dall'alto rispetto alle quali non offri nemmeno la possibilità di provare a ragionare (per chi ancora sente il bisogno di farlo).

Mario B. ha detto...

@indo
cosa hai prestato?
soldi????
Comunque lo hai fatto in fiducia, è una bella cosa.
La Banca offre un servizio che la maggior parte delle persone non conosce, molti di voi qui compresi.
La Banca offre fiducia, quella che noi (mi ci metto anche io) non abbiamo nei confronti degli altri.
Lo fa attraverso la carta/fiducia ovvero un foglio di carta con su scritto TIOLI DI STATO, DOLLARI, EURO ...
Che noi accettiamo perchè ci fidiamo.
Ora guru e i comunisti come lui (che sono falsi comunisti eh!) vorrebbero gratis questa cosa.
Ma la Banca sostiene dei costi per far sì che la carta/fiducia resti tale ovvero una cosa di cui noi ci possiamo fidare.
Compra singoli politici, interi governi, paga a destra e a manca chi deve essere pagato per fare qualunque cosa serva per tenere in piedi la baracca.
E lo fa per noi, perchè non ne avremmo bisogno, ma siccome siamo deboli, pensiamo di non poter fare diversamente.
E siccome lo pensiamo così diventa.
Infatti nessuno dei super critici che offra una vera alternativa.
Si tratta solo di versioni rivedute e corrette che funzionano solo nella testa di chi le propone.
Perchè delegano sempre ad altri l'azione, in questo caso di creare fiducia.

Mario B. ha detto...

Finchè è Ida Maglie a dire che gli Stati debbono tornare a stampare soldi da soli penso che il motivo per cui lo fa è che l'assegno glielo firma quello che vorrebbe prendere il posto degli stampatori.
Ma quando lo fanno alcuni di voi proprio non lo capisco.
Tra la fine degli anni 70 e per buona parte degli anni 80 i miei genitori ci hanno portato in vacanza nei paesi dell'Est Europa, Ungheria, Yugoslavia, Romania ...
la cosa che mi ha sempre colpito è che gli affittacamere accettavano con quest'ordine:
Marchi
Dollari
E le lire?
No No No buono ...
La loro moneta non la volevano per nessuna ragione, le lire finivano con l'accertarle ma ti derubavano (così direbbe guru) sul cambio.
In realtà applicavano il costo di mancanza di fiducia.
Sì Sì dai torniamo alle lire ...
L'Euro affonda per colpa nostra e degli altri straccioni che continuano a fare Brigitte Bardot mentre la Merkel si trova tra l'incudine di dover pagare tutto e tutti per sempre e il martello di ritornare alla piccola Germania che così nei prossimi decenni verrà pappata in pochi bocconi dai colossi mondiali.
La vita è semplice, il grosso mangia il piccolo.
Solo che se per essere grossi (Ue) si rischia di morire d'infarto, allora meglio essere piccoli e tornare al marco e poi si vedrà.
la Merkel non ha ancora preso il coraggio dell'unica decisione giusta da prendere, mandare a fare in culo il resto dei paesi europei.

TaO ha detto...

@ Guru

lavoravo all'Ufficio Fidi .

Il cd "credito al consumo" aveva una impennata straordinaria i mesi di luglio/agosto , poi stanca poi di nuovo , ma meno , a Natale .

Non mi sembra siano mesi di spese scolastiche e bollette , quanto piuttosto di vacanze, regali e settimane bianche .

Quando ho fatto gli esempi , li ho fatti sembrare cose così , inventate , ma sono fatti concreti. Potrei continuare con il mutuo al 120% ( così uno va anche a festeggiare ) già rinegoziato 3 volte, l'enduro comprato quando si è in cassa integrazione , lo spumante stappato quando ancora il notaio stava finendo di leggere l'atto di mutuo ( poi ci si lamenta che ci sono le clausolette ) .......

Generalizzare è sempre brutto perchè poi si "trita" anche quello che è in effettiva difficoltà ma questo è quello che vedo e che ho visto.

E che ti devo dire : si vede che vivo nel paese delle favole :-)



saluti

TaO

TaO ha detto...

"Come sono buone le BANCHE, ci prestano i LORO soldi, per pochi SPICCIOLI di interessi.

E lo fanno rischiando di non averli indietro."

Guru , non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire :-)

ciao

Tao

Mario B. ha detto...

@chi chiede cosa fare con i propri soldi

A) imparare a spendere meno
B)ridurre la dipendenza da costi fissi
C)1/3 dei risparmi in spese per migliorare l'efficienza energetica della nostra vita (dall'impianto a metano sull'auto, al solare termico, al cappotto per la casa ... dipende da quanti soldi avete);
D)1/3 oro e argento fisici
E)1/3 liquidi per le spese contingenti da ridurre in favore di C e D gradualmente

Ci sarebbe la formula ALL INCLUSIVE garanzia completa effica cia unica costo ZERO, ma richiede buona volontà che uno potrebbe non avere al momento pertanto meglio seguire i punti.
Ovviamente la formula ALL è sentire chi siamo noi veramente e come funziona la vita.
Ma è una cosa che nessuno può insegnarvi, solo voi potete farlo nella maniera più giusta per voi.
Un aiutino piccolo piccolo ... ascoltate dentro e non fuori di voi; la logica è vostra nemica, l'anima no perchè siete voi quelli capaci che possono tutto ... sì tutto quello che vuole l'anima, non il cervello!!!

Felice Capretta ha detto...

caspita quanto scrivete, allora il post nuovo lo rimando a domani : )


@ tao

cambiamenti ce ne sono sempre, per ora nessuno veramente radicale, ma ce ne sono sempre : )


@ yuma e indo (et alii)

a proposito di prestare denaro (ed investirlo, sotto un altro punto di vista), vi segnalo questa interessante piattaforma di social lending:

prestiamoci.it

che è riuscita la' dove zopa aveva fallito e che sta funzionando bene.

il tasso è intorno al 6.5% per prestatore e per "prestato", ma soprattutto è un esempio di come ci si puo' prestare denaro (o investirlo) in modo equilibrato ed in una rete di pari. tagliando fuori le banche.

si tratta di bisogni reali che si intrecciano e fanno mercato, tagliando fuori gli squali e gli speculatori.

saluti felici

felice capretta

Anonimo ha detto...

....... x mario.......

vedo che oltre a offendere non

riesci a fare altro(soffismi,merda,

annebbiato,fesserie.......)peccato,

Tu hai scritto delle fesserie e

non te ne rendi neppure conto

(piatto caldo in cambio rinunciare

alla liberta').

Ti "COMPATISCO"...................

non sai neppure quello che scrivi!

.......PUNTO.

L'ULTIMO DEI MOICANI.

Anonimo ha detto...

@ mario

Guarda, per quel che mi riguarda, le badanti dovrebbero guadagnare molto di più di 1000 euri.

Dicevo che è una cosa triste perché, al giorno d'oggi, nessuno trova il TEMPO da dedicare ai PROPRI "vecchi".


@ TAO

"Guru , non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire :-)"

Ok, ma potrei dire la stessa cosa io a te, non è che tu insegni e io imparo, né viceversa, naturalmente.

Lavoravi all'ufficio fidi e te ne sei andato, questo, ai miei occhi, fa di te un eroe! :D

Ma vedi, lo so che c'è gente che prende un prestito per farsi la vacanza, ma insomma, non faccio finta di vivere in un altro pianeta.

Chiaramente è un atteggiamento che non condivido, ma quello che voglio dire è che veniamo da 10 anni di rimbambimento collettivo per cui, se non porti in vacanza la famiglia, sei un FALLITO.

Veniamo da 10 anni di società dell'APPARIRE, di Milano da bere..., c'è stato tutto un apparato che ha lavorato giorno e notte per creare quella situazione.

Non possiamo ignorarlo.

E, inoltre, lo ripeto, quei prestiti da restituire sono stati sottoscritti da PERSONE fisiche e ora gravano pesantemente sulle loro vite.

Chissà perché, invece di SALVARE LE BANCHE, NON SI SONO RIMESSI I DEBITI AI DEBITORI, in fondo il risultato "economico" sarebbe stato lo stesso.

Tu come te lo spieghi?


@ Felice Capretta

Avevo letto di ZOPA a suo tempo, poi non ho più seguito.

Comunque BRAVO Felice, vedete che si può fare qualcosa e le BANCHE non sono indispensabili.

Anonimo ha detto...

guru

Anonimo ha detto...

@Felice
il sito che hai dato e' come una banca e il tasso che si incamerano del 2% + le due iscrizioni da 50 euro l'una non sono poche per il lavoro che fanno.
anzi, direi che sono decisamente troppo.
in definitiva fanno il lavoro di connettere la gente (e non di garanzia del capitale), per di piu' usando internet che gia' esiste e magari un software che hanno fatto altri (ma di questo non sono sicuro).

gente che crea denaro dal denaro non possiedono le qualita' utili a noi uomini in questo momento, fanno parte del vecchio e spariranno anche loro in mezzo al marasma che sta per scoppiare.

indopama

Anonimo ha detto...

@Felice
ora come ora vedrei bene lo stesso sito dove il tasso del 6.5% si riduce allo 0% e rimangono le due una tantum da 50 euro per ripagare il lavoro della mediazione.

la mediazione che si tratti di una cifra di 100 euro o 100 milioni di euro comporta sempre le stesse capacita' e per tali capacita' mi sembra giusto pagare. il rischio ce lo mettono i prestatori che non fanno parte del sito ma che siamo noi.

piuttosto che prestatori.it io ci vedrei meglio donatori.it

questo e' come la penso io. poi fa niente se non tutto il denaro prestato rientra poiche' ognuno di noi potrebbe trovarsi sia dalla parte del prestatore che da quella del debitore e in quest'ultimo caso potrebbe succedere anche a noi di non riuscire a pagare poiche' l'errore umano c'e' sempre. l'importante e' che il denaro rimanga distribuito in maniera abbastanza omogenea a seconda delle capacita' di ognuno e queste capacita' saranno giudicate da beni e non da assurde commissioni di mediazione.
quindi ok per pagare il servizio 50+50 euro e basta. il resto e' usura. secondo me.

indopama

yuma ha detto...

@ Guru

È molto triste il mestiere delle badanti, non trovi?

No, è molto triste per una Mamma dover emigrare e lasciare i suoi tre ragazzi a sbrogliarsela da soli

.Ed ho usato la parola ragazzi, perché questi non sono mai stati bambini.

QUESTO è molto, molto ,molto triste.

carenza di posti di lavoro

Dei lavori che facciamo noi e che siamo , bontà nostra , disposti a fare,intendi.

Se parli di quelli può darsi.

Se sei senza lavoro e hai voglia di lavorare fammi un fischio che di lavoro te ne trovo quanto ne vuoi.

Mario B. ha detto...

@l'ultimo
perchè perdi tempo con me? ti prendo in giro, ti stuzzico, ti provoco ...
guarda guru che non mi "caga" quasi più .. STO BOLSCEVICO!!!

Felice Capretta ha detto...

@ indo

mah sai in questo momento secondo me il social lending è il primo vero passo avanti nel mondo del credito da tipo 200 anni in qua.

poi a mio avviso in questo momento c'e' ancora bisogno di margini molto alti per far funzionare il modello di business.

soprattutto è la direzione giusta in cui andare: non più due entità contrapposte che si danno battaglia per il denaro, ma una rete di pari che condivide risorse : )

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

"non più due entità contrapposte che si danno battaglia per il denaro, ma una rete di pari che condivide risorse : )"

Secondo me a Felice ha fatto bene la vista delle piramidi. :D


@ yuma

"Se sei senza lavoro e hai voglia di lavorare fammi un fischio che di lavoro te ne trovo quanto ne vuoi."

Oh, yuma, non scherzare eh, si fa così per dire, io non voglio mica diventare Cavaliere del Lavoro come te. :D


@ mario

"guarda guru che non mi "caga" quasi più .. STO BOLSCEVICO!!!"

Tranquillo, non è ancora giunto il tempo in cui tu potrai scorrazzare impunemente in questo blog. :D

guru

Anonimo ha detto...

@TaO

E' la nuova società del debito.

Il risultato è una effimera ricchezza basata sui beni di consumo.

Abbiamo perso la vera ricchezza che sono i servizi sociali gratuiti come la scuola e l'assistenza sanitaria, un ambiente sano e la famiglia con il solo marito che lavora. I giovani disoccupati, senza la minima speranza di comprarsi una casa.

Ora siamo tutti più fighi e più divisi, ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri e indebitati. Tutto nel giro di trent'anni (almeno in italia).

Fede

Anonimo ha detto...

@Fede
va bene, ma che colpa ne ho io?

Anonimo ha detto...

non sarebbe male adesso provare un nuovo paradigma dove solo la donna lavora.

Anonimo ha detto...

--"Ora siamo tutti più fighi e più divisi, ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri e indebitati. Tutto nel giro di trent'anni (almeno in italia).--

guarda caso corrisponde alla comparsa della tv nelle case della gente.

la tv, l'oppio dei poveri (e degli ignoranti), lo strumento magico che per essere visto non ha bisogno di nessuna abilità. siamo usciti dalla civiltà umana e siamo entrati nella civiltà delle scimmie (senza peli).

prock

Anonimo ha detto...

La colpa non è del singolo, c'è stata solo un'evoluzione (in peggio) dello stato sociale.

E' questo è stato possibile solo adesso grazie allo sviluppo dei media, vent'anni prima non sarebbe stato impossibile. Consumismo& media, fai vedere belle cose e tutti faranno la fila per comprarsele dando indietro i gioielli di famiglia. Oro in cambio di specchietti come gli indigeni.

Domani leggerai sui giornali che gli speculatori cattivi ce l'hanno con l'italia. Il nostro paese è già tecnicamente fallito. Non produce più niente e realisticamente 'sto "debito" non lo riprendiamo più. Si fanno solo manovrine per rimandare il botto.

Hai presente le obbligazioni Alitalia? Ecco una mattina ti svegli e i titoli di stato hanno fatto la stessa fine.

p.s. Peccato che sulla rete non si trovi più lo spot del governo, quello che faceva "...Grazie!Grazie! Fai girare l'economia ..." Una perla.

Fede

uzzo ha detto...

erano mesi che non vi vedevo così!
grazie
fantastici!

@ l'ultimo dei moicani
vedo che hai capito la funzione del tasto capslock

invece l'interlinea si trova in formato-->paragrafo

Anonimo ha detto...

La banca "monetizza" il valore di qualcosa che tu puoi dargli come garanzia e del quale nessuno dei due ha il valore equivalente in moneta sonante.
Ma, solo la banca, può "creare" moneta da quel valore.

Il più delle volte la banca recupera sia una percentuale del denaro prestato che la garanzia data, dalla quale potrà riottenere denaro... quindi ben più dell'interesse richiesto in partenza..... e lo sa bene! Ed è proprio per questo che facilita il credito il più possibile; anche se ultimamente si erano spinte un tantino troppo all'eccesso... ossia a dare fiducia anche a chi non aveva le necessarie garanzie.
Ovviamente col risultato di "rovinare" letteralmente la controparte, nella quale, tanto bonariamente, aveva riposto la propria fiducia...

Nessun'altro può farlo, solamente quelli che appartengono alla casta. Ricordate il caso successo anni fa su una TV privata?
Un tale, invitava a dargli soldi, e dava ottimi interessi, ma, non essendo iscritto alla CONSOB, ossia la cricca italiana bancaria, sono state fatte circolare voci di insolvibilità, e fatte cause, che ne hanno decretato il fallimento, visto che, come succederebbe a qualsiasi banca, non ha potuto far fronte alle richieste simultanee pervenutegli...

Inoltre... il problema principale siamo NOI.
Già; siamo noi che siamo abituati alla "comodità" che ci da il denaro, e, ogni volta che ci propongono nuovi sistemi (bancomat, carte di credito, pagamenti online) non ci par vero di cadere nella rete...
Nessuno di noi andrà a comperare le zucchine dal vicino, magari "pagandole" con un servizio o un altro oggetto a lui utile.
Siamo ben felici della nostra "anonima" autonomia di spesa che ci da il denaro.

E così....

Il banco vince sempre!

GiBi

Anonimo ha detto...

@indo
Mi solleva un pó saper che non son stato l´unico a prestare denaro a tasso 0 che un pó alla volta sta ritornando ma anche se non lo riavró tutto non sará sta gran tragedia ( e poi é servito a fin di bene ).
Comunque adesso ne servirebbe un pó a me :)
cele

Anonimo ha detto...

..........x mario............

..TE L'HO DETTO SEI DA COMPATIRE...

L'ULTIMO DEI MOICANI

Anonimo ha detto...

@GiBi
"La banca "monetizza" il valore di qualcosa che tu puoi dargli come garanzia e del quale nessuno dei due ha il valore equivalente in moneta sonante."

qui sta la truffa.
LA BANCA NON PUO' CHIEDERE NESSUNA GARANZIA MATERIALE POICHE' IL DENARO NON HA VALORE INTRINSECO!

il denaro di per se non vale niente, sono le cose che ci scambiamo che hanno valore e il denaro e' solo il metro di misura del valore DI QUESTE COSE.

il denaro e' semplicemente un numero e i numeri non sono un'invenzione della banca, al massimo alla banca pago per la rete telematica, per i suoi uffici e dipendenti ma STOP. non posso pagare i numeri.

e poi, quando depositi i soldi in banca (tu li presti alla banca), loro per caso ti danno un bene materiale in garanzia? NO!!!
allora perche' la banca deve chiedere una garanzia materiale quando sei tu che vai a chiedere un prestito?

LA RISPOSTA E' SEMPLICE:
SIAMO COSI' STUPIDI CHE CI INFINOCCHIANO COME GLI PARE.

SIAMO STUPIDI

SIAMO IGNORANTI

E ANDREBBE SCRITTO 100MILA VOLTE, STAMPATO E MESSO DI FRONTE AL LETTO.

LA COLPA E' SOLO NOSTRA E RISIEDE TUTTA NELLA NOSTRA IMMENSA IGNORANZA DELLA VITA. non conosciamo le regole della vita comune lasciando cosi' la possibilita' a chi le conosce di truffarci.

quindi e' inutile lamentarsi con le banche quando il PROBLEMA SIAMO NOI... chi non conosce la giungla rischia la vita.

indopama

Anonimo ha detto...

Per Goethe, ogni cosa tende alla totalità, alla reintegrazione nell’Essere; ogni cosa tende all’armonia e alla completezza: mentre la scienza newtoniana è oppositiva, aggressiva, utilitarista e riduzionista; non cura la ricerca olistica, ma persegue piuttosto il dominio sulle cose.
Goethe ricorda una espressione del filosofo Plotino: «Un occhio non avrebbe mai visto il sole se non fosse simile al sole; ugualmente, l’anima non potrebbe vedere il bello, senza divenire essa stessa bella».

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6541

Mario B. ha detto...

@ultimo dei moicani
CUM PATI ovvero partecipare all'altrui patimento o anche provar dolore del male altrui
è la nostra più grande qualità, l'abbiamo solo noi anche se poi ce ne dimentichiamo spesso o la manipoliamo nel senso di provare compassione per qualcuno ma solo perchè lo riteniamo stolto.

tool84ad8 ha detto...

Che caratterino 'sto Moicano...

Anonimo ha detto...

"Che caratterino 'sto Moicano..."

..e per fortuna che è... l'ultimo. :D

guru

Mario B. ha detto...

@guru
ah ah ah adesso rido tutto il giorno!
ciao a tutti e buona giornata

Anonimo ha detto...

........per guru............

...e'RIMASTO"L'ULTIMO"............

..PERCHE' NON HA RINUNCIATO ALLA

SUA LIBERTA'......................

CIAO GURU.

L'ULTIMO DEI MOICANI.

Anonimo ha detto...

Allora siamo in 2. :D

Ciao a te.

guru

Anonimo ha detto...

............x guru........

.....in due....allora ce la faremo.

...:-)ti auguro buona fortuna.

L'ULTIMO DEI MOICANI.

TaO ha detto...

@ Guru

il discorso del sordo era riferito al fatto che non ho mai detto di essere pro banche . Anzi .

E comunque il tutto è superato da quanto hai scritto sotto e su cui sono assolutamente d'accordo . Di conseguenza ritengo venga meno la materia del contendere .... :D

Io le banche le avrei lasciate fallire, tanto per risponder alla tua . Capisco le problematiche dei dipendenti e dei correntisti ma non ci si può sempre fare scudo dei deboli . Questi andrebbero tutelati in altro modo . Come andrebbe tutelato chi nel mondo del lavoro ci sta entrando ...

Sul discorso dei mutui o dei prestiti : i casi che riportavi tu ( cioè chi non ce la fa davvero , ma davvero davvero eh.. , ad arrivare a fine mese ) non dovrebbero neppure arrivare negli uffici delle banche . Ci dovrebbe pensare lo Stato prima . Un popolo vero farebbe così .

Però , giustamente , se continuiamo a pensare che chi non va in vacanza ( io mi rompo pure tremendamente le baxxe in vacanza ; se per vacanza si intende andare in un posto a non fare niente o , peggio ancora , a correre come un leprotto tutto il giorno. Pensa che "elemento" sono) sia un fallito , allora non ne usciremo mai . E' questo il cambio di mentalità che ancora non è dato vedere . e senza questo cambio di paradigma ci si farà sempre inchiappettare dal furbetto di turno .

Io credo ci sia una trasformazione in atto . O meglio , la trasformazione c'è sempre , solo che ora è diventata tremendamente visibile . Possiamo ignorarla , combatterla o cercare di "usarla" , cavalcarla . Non è detto che ci si riesca ma provarci è sempre meglio che subirla e basta .

Poi non per nulla pacifico che quel che dico sia vero eh...... sono solo uno che ad essere felice e a fare la propria vita ci prova....... dopo anni passati a fare quello che era meglio .... per gli altri . ;-)

saluti nebbiosi ( qui non ci si fa mancare nulla .... porca paletta )

TaO

Anonimo ha detto...

Grande TaO.

guru