mercoledì 30 novembre 2011

Ci mancava giusto il supervirus



Dunque, vediamo la lista della spesa di questa fase più recente...

- Crisi economica: fatto

- Crisi sociale: fatto

- Crisi politica: fatto

- Crisi sovrana: in corso

- Sostituzione di governi eletti con regimi non eletti sostenuti dal consenso: fatto

- Trasferimento del potere effettivo alle organizzazioni sovranazionali: in corso

- Eliminazione del contante: progettato, scadenza 2012

In tutto questo, per completare la lista della spesa dei più selvaggi incubi dei peggiori siti di cospirazioni, mancava solo l'epidemia creata in laboratorio, con la conseguente vaccinazione di massa con installazione di chip sottocutaneo.

Ehi, guarda, una capretta.

Creato in laboratorio il virus letale dell'influenza

Da un paio d'anni i virologi ed i giornalisti di salute, allineati e compatti, continuavano a mettere in guardia la popolazione dal rischio di possibili combinazioni tra i virus influenzali di diversi ceppi, in grado di infettare l'organismo ospite per via aerea, molto contagiosi ma a bassa letalità, e virus molto più letali ma meno contagiosi, come l'aviaria. Era il rischio della "chimera": no, non un virus poco contagioso e a bassa letalità, ma un virus contemporaneamente molto contagioso ed ad alta letalità.

La cosa suonava un tantino ridicola, dal momento che in natura una cosa del genere puo' capitare, vedasi la spagnola di un centinaio d'anni fa, ma non è possibile prevedere quando nè come.

E pero' tutti ricorderanno la gran cagnara di due anni fa sull'imminente pandemia "perchè un virus come la spagnola si ripresenta sistematicamente ogni 100 anni e ormai le probabilità sono molto alte".

Già.

Bene, visto che la natura non ci è riuscita da sola, un team di virologi ha pensato bene di darle una mano.

Con cinque modificazioni genetiche alcuni ricercatori (il corsivo è d'obbligo) dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam, nei Paesi Bassi, coordinati dal virologo Ron Fouchier sono riusciti ad ottenere 
una variante del virus dell'influenza aviaria, in grado pero' di trasmettersi con estrema facilità e rapidità a milioni di persone scatenando una vera e propria pandemia.

La sua elevata capacità di diffusione è stata dimostrata attraverso degli esperimenti condotti sui furetti e si è accertato che, se il virus uscisse dal laboratorio, la pandemia sarebbe in grado di uccidere metà della popolazione mondiale (sic).

Per la cronaca, la clamorosa stima del 50% della popolazione mondiale suona un tantino spannometrica e senza fonte precisa. Ma che sia il 50% o il 30% o il 10% crediamo che cambi poco ai sensi di quanto sta rimbalzando ora sulle pagine di alcuni giornali.

Saranno felici quelli che dicono che 'siamo in troppi' e 'bisogna ridurre la popolazione mondiale'.

Siamo in troppi in città, senza dubbio, ma in campagna e nei paesetti non è rimasto quasi più nessuno.

Mah.


I segnali precedenti: 2005, riportato alla vita il virus della Spagnola

Il Mount Sinai School of Medicine, l'Armed Forces Institute of Pathology ed il Southeast Poultry Research Laboratory sono le organizzazioni che hanno partecipato al progetto di ridare la vita al mortale virus della "Grande influenza" che tra il 1918 e il 1920 ha fatto almeno venti milioni di vittime nel mondo.

Il virus della Spagnola era stato rinvenuto in un cadavere congelato nei pressi dell'Artico. Ottenuto il ceppo virale originale con successo, mapparlo non è stata un'operazione troppo complessa.


I segnali precedenti: 2009, il test della disponiblità al vaccino

Si sa, non c'e' operazione strategica senza test.

Due anni fa, con la ridicola bufala del virus dell'influenza suina, la popolazione mondiale è stata messa davanti all'idea della vaccinazione di massa, anche se su base spontanea e consensuale, comunque sotto la pressione congiunta e coordinata di tv, stampa e radio.

La risposta è stata parzialmente positiva, anche se centinaia di migliaia, forse milioni di persone, si sono informate e dichiaravano apertamente che non si sarebbero mai fatte inoculare un vaccino sconosciuto per una influenza che sembrava essere pericolosa solo in tv.


I segnali precedenti: 2009, Baxter ci prova con l'aviaria

Due anni fa, la casa farmaceutica Baxter inviò un lotto di vaccini per l'influenza infettati con il virus dell'aviaria. Fu solo per un miracolo che non si verifico' la combinazione letale di influenza comune ed influenza aviaria in un essere umano, fu solo per un miracolo che due anni fa non si aprì la strada del virus letale con la replica della Spagnola.

Il miracolo fu un ricercatore di un laboratorio nella Repubblica Ceca, che prima di inoculare il vaccino ai pazienti, lo sperimentò sulle cavie.

Morirono tutte.

Baxter ammise l'errore.

Il rischio pandemia era stato sventato, ma i responsabili non furono mai inchiodati davanti a nessun tribunale. Anche perchè non è possibile mescolare un virus vivo ad un vaccino per un semplice errore.


I segnali precedenti: 2009, Test su area limitata, influenza polmonare in Ucraina

Poco dopo, esplose in Ucraina e Bielorussia un focolaio di influenza ad altissima mortalità, la cosiddetta "Black Lung Syndrome" o influenza polmonare, che presentava alcuni fattori comuni con la famigerata spagnola, tra cui i polmoni "neri come il carbone", secondo medici testimoni oculari.

Era il risultato della combinazione di tre virus differenti di tre ceppi differenti, cosa che in natura solitamente non capita e non puo' capitare facilmente.

Se n'e' parlato molto poco in Italia, ma l'influenza polmonare ha procurato non pochi grattacapi dalle due nazioni, con scuole chiuse, ospedali in seria difficoltà, medici infettati, contagio ad effetto domino transnazionale, con la Bielorussia rapidamente colpita. E soprattutto con il divieto di assembramento di piazza, razionamento dei farmaci e minacce di imporre leggi di emergenza.

Poi il focolaio si è fortunatamente spento.

Ecco, insomma, un bel quadretto.Tanto per non dimenticare, prendiamo nota, come diceva una volta l'indimenticabile blogger Linucs (anche se qualcuno pensava che in realtà fosse un androide).

Dove ho messo la lista della spesa?

Ah, si, dunque

Semi....presi
Indivia e altre insalate...ci sono
Inezie e oggetti vari...non mancano

Cactus di Aloe...c'e'
Aromi e spezie...ci sono 
Liquidi: benzina e acqua...c'e' tutto
Monete: i centesimi, messi nei sottovasi, tengono lontane le zanzare
Otto varietà di pomodori...ci sono

Essere centrato prima di tutto...ok

Patate...ok
Ravanelli, crescono in tutte le condizioni...ci sono
Origano e altri aromi...già segnati
Non cedere alle provocazioni...ok
Trapano a mano...c'e'
Ortocoltura: il manuale...c'e'

qualunque cosa possa succedere...sempre e comunque stare equilibrati e pronti.

saluti felici

Felice Capretta

119 commenti:

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@franco
I cittadini possono eccome decidere dei proprio risparmi, se poi decidono male perchè li portanto in banca e li lasciano usare alla banca è solo una loro responsabilità.
Per quanto rigurda il discorso dei sacrifici che verranno imposti, gli italiani di oggi sono chiamati a farsi carico delle ruberie e delle furbizie degli italiani di ieri.
Perchè lo Stato è una vacca il cui latte è stato bevuto da tanti.
Si pensa solo ai politici ma si dimenticano tutti gli altri.
Milioni di dipendenti pubblici degli anni 80 e 90 metà dei quali inutili e incapaci.
Milioni di questi dipendenti pubblici ma anche privati andati in pensione con condizioni faraoniche.
Una volta si andava in pensione calcolando l'ultimo stipendio percepito a prescindere dai contributi.
Liquidazioni d'oro per dipendenti pubblici (200/300 milioni anche per mansiono comuni) e signore liquidazioni per i dipendenti privati (mediamente 150 milioni).
Non parliamo delle aziende foraggiate con soldi pubblici, dei lavoratori autonomi che si sono arricchiti con dichiarazioni dei redditi da fame.
L'elenco è lungo.
L'Italia è come quel convento povero dove i frati però sono ricchi.
Franco tu non riesci a liberarti da una logica di contrapposizione che influenza il tuo pensiero.
La vita non è contrapposizione ma compensazione.
Le generazioni dagli anni 70 in poi hanno abdicato alla guida e gestione del paese lasciandola nelle mani dei loro genitori e zii.
Gli stessi che oggi godono di pensioni e trattamenti lavorativi migliori di quelli di cui stanno godendo e godranno i loro figli e nipoti.
Ma se questi ultimi non sanno o non vogliono reagire allora è giusto che le cose vadano come stanno andando.
La coperta è corta e sta coprendo e bene alcune generazioni, lasciando al freddo tutte le altre.
Non c'è un discorso POPOLO VS ELITES.
C'è una situazione in cui i padri hanno preso di più e stanno ancora prendendo di più e siccome sono i padri a governare il prezzo da pagare lo scaricano alle generazioni successive, cioè figli e nipoti.
Le elites stanno solo lavorando per tenere in piedi la baracca.
Non c'entrano NULLA con quanto sta succedendo.
Quello che sta succendendo E' SOLO UNA NOSTRA CREAZIONE e solo NOI possiamo porvi rimedio.
Stupisce che proprio tu non riesca a vederlo.

Anonimo ha detto...

Bel complottista anche tu, vero Felice? Se tu avessi riscontri certi sarebbe sacrosanto pubblicare questi post, ma se non li hai (cosa per cui propendo) così facendo ti unisci solamente al coro dei complottisti. Dai, resta nel campo dell'informazione (s)corretta solita, altrimenti rischi di perdere un po' di lettori...

Paolo B.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

sì Capretta, salviamo il contenitore, salviamo il nostro corpo.
Per farcene cosa poi in un mondo che nemmeno immagini, a questo proposito guardatevi il film The Road, un'idea la dà.
Quindi caro Capretta la cosa più importante è il 3D, il gossip, la creazione?
Chi se ne frega del creatore, del perchè crea, di cosa ci sta a fare qua!
Curiosamente ognuno di noi sa fare bene alcune cose, un po' meno bene altre cose, altre ancora non sa nemmeno da che parte girarsi.
Come mai?
Vuoi vedere che forse lo scopo è che ognuno faccia quello che sa fare meglio, lo metta a disposizione della comunità e così tutti gli altri in maniera che ciascuno riceva quello che non sa fare offrendo in cambio quello che sa fare?.
Vuoi vedere che forse siamo qua proprio per questo?
E vuoi vedere che oggi siamo 7 miliardi perchè quando eravamo poche migliaia (per chi se lo ricorda) veniva spontaneo collaborare gli uni con gli altri?
Mentre oggi che siamo 7 miliarid non viene spontaneo collaborare, ma anzi il contrario?
Quindi la soluzione è ognuno nel suo orticello e saper fare tutto?
GAME OVER
INSERT ANOTHER COIN
a questo punto meglio Corvo che è andato in Canada, ha maggior chanche di salvezza.
Tu capretta alla periferia di una megalopoli europea sarai cibo per "zombie" in meno di tre mesi!

Sitoqualunque ha detto...

@Felice:

Manca solo che un inserviente iraniano del laboratorio si risvegli terrorista e si porti via un campione di virus e poi la baarzelletta è completa.


@Mario:

"Non c'è un discorso POPOLO VS ELITES. [...]
Le elites stanno solo lavorando per tenere in piedi la baracca.
Non c'entrano NULLA con quanto sta succedendo."

Infatti si vede come soffrono...

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@sitoqualunque
hai ragione, infatti LORO non soffrono e nemmeno IO che sono come LORO non soffro, ma sono anzi felice come lo sono LORO, seguo il mio pensiero come LORO seguono il proprio, concentro la mia attenzione laddove posso fare qualche cosa di concreto proprio come fanno LORO e non mi perdono in chiacchiere proprio come fanno LORO (beh qualche perdita in chiacchiere me la concedo).
Invece soffrire, essere infelici, concentrare la propria attenzione laddove non si può fare alcuna cosa, seguire il pensiero altrui, perdersi in chiacchiere sono tutte cose invece che fate voi.
E' una vostra libera scelta, alcuni direbbero che è la vostra scelta e la rispettano, io incece dico che è una scelta del cazzo!

Mastro di chiavi ha detto...

Può darsi che virus del genere siano già stati creati come armi batteriologiche.

E come se avessero detto "abbiamo il potere di sterminare metà della popolazione mondiale".
Delirio di onnipotenza.
Inoltre chi ha il virus può farsi il vaccino.

Anonimo ha detto...

- balcanizzazione del medio oriente e preparativi avanzati di guerra all'Iran (con conseguenze devastanti): in corso

http://aurorasito.wordpress.com/2011/11/29/preparare-la-scacchiera-allo-scontro-di-civilta-dividere-conquistare-e-dominare-il-nuovo-medio-oriente/

- cieli perennemente strisciati con scie chimiche: fatto

http://www.tankerenemy.com/
http://scienzamarcia.blogspot.com/search/label/scie%20chimiche

luigiza ha detto...

@Sitoqualunque

questa che ti racconto l'ho sentita meno di mezz'ora fa a Radio24 nella trasmissione 'Salvadanaio.

E' stato fatto un sondaggio su 1.000 (mille) persone per sapere se questo Natale si sarebbero indebitati.
Il 34% (trentaquattro) ha risposto sì si indebiterà.
Ed ascolta per cosa:

-al primo posto per comperare regali;
- al secondo posto per farsi una bella vacanza natalizia.

Traduzione per i duri di comprendonio: non ci ho un centesimo di mio, ma chissenefrega, mi indebito.

Ora dimmi: le Elites c'entrano in tutto questo?

una mattina ha detto...

Anche a me la notizia ha lasciato perplessa sembra a primo occhio un bufalata per terrorizzare, ma per il fatto che ci siano riferimenti con tanto di nome e luogo di "produzione" se non fosse vera sarebbe smentita in due minuti . Io all'Erasums ci sono entrata e posso dirvi che quell'ospedale laoboratorio non è in mano a dei medici scienziati maturi, ma a ragazzini laurenadi ,e non mi stupisco affatto che giochino col fuoco. Adesso basta solo che la cosa, per un incidente ovviamente, cada nelle mani sbagliate.

indopama ha detto...

quando parte il caos e' cosi', tutti contro tutti. poi parte la guerra fino allo sfinimento, la parte piu' 'arrabbiata' si elimina a vicenda e rimangono i piu' tranquilli.
lo dicevano gia' 100 anni fa, gente che dell'uomo erano profondi conoscitori.
la paura porta nella direzione in cui stiamo andando, ognuno cerca di salvare se' stesso senza rendersi conto che oggi siamo dipendento l'uno dall'altro.
uno pora' anche riuscire a farsi da mangiare ma per il resto, vestiti, casa, trasporto, non ce la fa da solo.
siamo al livello in cui siamo perche' abbiamo lavorato gli uni per gli altri, male ma lo abbiamo fatto.
l'obiettivo comune e' stato il materialismo, lo sperimentare cose nuove, ci 'sentivsmo' di farlo e questo 'sentire' ci ha spinto tutti nella stessa direzione.
dove sta il problema oggi? nel denaro? no, e' un qualcosa che possiamo creare dal nulla semplicemente digitando sulla tastiera, il denaro non e' il problema. il problema principale e' che ci siamo dimenticati del pianeta, abbiamo fatto finta che non ci fosse, cosi' abbiamo dimenticato che i fiumi, il mare e la terra si inquinano come pure l'aria, abbiamo dimenticato che stiamo usando risorse finite che presto, nel modo in cui stiamo vivendo oggi, si esauriranno.
il consumismo consuma il pianeta troppo in fretta, per questo facciamo le guerre per le risorse. non per il denaro che possiamo creare a nostro piacimento.
il problema principale e' la nostra relazione con il pianeta e con le altre persone, e' un problema di relazione, di trovare un equilibrio e sta tutto dentro di noi, non sono regole sulla carta che possono sistemare la situazione.
ci sono regole che dicono di non rubare eppure rubiamo, ci facciamo timbrare il cartellino da un altro mentre noi andiamo al mare, non si puo' ma lo facciamo seppure le regole dicano che non si puo'.
siamo noi il problema, la relazione tra il singolo ed il resto che c'e', dobbiamo capire di far parte di un organismo unico, la vita, e che il benessere ci arriva dall'insieme di questo organismo. meglio funziona nel suo insieme e meglio e'. per farlo funzionare bene ci vuole 'consapevolezza' di cosa sia e ci vuole rispetto.
entrambe queste cose oggi ci mancano, l'ego le mette in secondo piano.
quindi il cambiamento, se vogliamo continuare ad andare avanti (e potremmo addirittura farlo molto meglio) deve avvenire all'interno della gente che comportera' un cambiamento nel nostro modo relazionarci con gli altri e con il pianeta.
e' un cambiamento che non si puo' decidere con le regole, non e' sufficiente scrivere che bisogna essere buoni, onesti, rispettosi, ecc. occorre ESSERLO.
a mio parere, un modo per esserlo piu' facilmente, e' cominciare a comprendere l'ambiente, inclusi noi stessi.
non possiamo piu' permetterci di diventare degli esperti del calcio o del grande fratello, non possiamo piu' perdere tempo nell'aggiornare le nosrte foto su facebook, occorre cominciare a comprendere la vita in maniera piu' profonda. non dobbiamo diventare esperti, questo no ma avere una visione generale dell'insieme questo e' necessario per rispettarlo.
se riusciremo a farlo andremo avanti, altrimenti per forza ci deve essere una riduzione della popolazione, in un modod o nell'altro la vita lo mette in atto e lo fara' (dico io) come meno ce lo aspettiamo, altrimenti non funzionerebbe.
quindi ogni pensiero che possiamo fare oggi per metterci al sicuro in maniera indipendente sara' sbagliato.

Mastro di chiavi ha detto...

Annuncio per i bio-terroristi:

Il laboratorio non è mica protetto dall'esercito, se venite da noi, potete avere una super-arma per minacciare l'umanità.

Anonimo ha detto...

Inutile fare l'orto se non si fa parte di una comunità organizzata/armata in un insediamento fortificato.

In caso di disordini milioni di persone dopo aver svuotato i supermercati si riverserebbero nelle campagne arraffando tutto quello a portata di mano.

Fede

Sitoqualunque ha detto...

@Mario: se dicevi "mi collego ad internet, mi metto in cattedra con l'aria del professorino per sparare quattro luoghi comuni e se qualcuno mi risponde a tono gli appiccico la prima etichetta che trovo" risparmiavi la tastiera, visto che tra l'altro ci tieni a ricordarci di non perderti in chiacchere.

Sitoqualunque ha detto...

@luigiza: qua dentro sono tutti informati più informati degli altri, tutti che si elevano dalla massa, e poi prendono come vangelo un sondaggio di mille persone...

Anonimo ha detto...

direi proprio che se vogliono far fuori parecchia gente il metodo migliore e' quello dei virus, le bombe fanno pochi danni.
dai virus non ci si protegge mettendo il denaro sotto il materasso o facendosi l'orto.

una mattina ha detto...

".....non mi perdono in chiacchiere proprio come fanno LORO ......"


AH AH AH AH AH AH !!!!

ma se fai 360 commenti al giorno!!!
daiii Mario, mai te l'hanno mai dato un TAPIRO??

e poi non avevi detto che te ne saresti andato?

una mattina ha detto...

@luigizia

Traduzione per i duri di comprendonio: non ci ho un centesimo di mio, ma chissenefrega, mi indebito.

Ora dimmi: le Elites c'entrano in tutto questo?


Centra, centra... che se gli stipendi che loro pagano fossero più alti le tasse che loro si prendono più basse, e i viaggi , regali che loro producono..più economici, non ci sarebbe bisogno di indebitarsi per togliersi qualche sfizio e godersi un meritato riposo, dopo 12 mesi di lavoro

Goodlights ha detto...

@Mario
"Tu capretta alla periferia di una megalopoli europea sarai cibo per "zombie" in meno di tre mesi!"

Scusa Mario se mi metto in mezzo ma, condividendo la stessa abitazione posta alla periferia di una megalopoli, mi sento un po' presa in causa dalla tua nefasta previsione...

Concordo con te (e con l'ultimo bellissimo commento di Indo) sul fatto che sarà la cooperazione a dare una possibilità di sopravvivenza e non certo la guerra degli uni contro gli altri.

Se, come credi tu e come credo anch'io, ognuno è l'artefice del proprio destino e si crea ciò che gli accade, ecco...come dire...avrei in mente altri progetti che non quello di diventare cibo per zombie!

Sorvolo sulla faccenda corvo perchè non c'è in atto una gara a chi è più bravo a salvarsi il didietro tra i due...

Non capisco cosa ti stia succedendo.
Sei diventato aggressivo nel far valere le tue idee e sembra che fatichi ad accettare che gli altri la pensino in modo diverso da te e cerchino a loro volta di far valere le loro.

Ci sono persone pronte al risveglio e persone che non lo saranno mai.

Chi non è pronto a comprendere ciò che dici, ha il sacrosanto diritto di essere lasciato in pace.

E con questo non sto dicendo che tu dici boiate, vediamo di non incorrere in fraintendimenti, ma semplicemente che la frase "non condivido, ma rispetto" è la base per una comunicazione sana.

Ultimamente tu sei un po' più "non condivido e non rispetto e ho ragione solo io" e credo sia questo che fa incaxxare molti qui sul blog.

Lo so che non te ne frega niente e bla, bla, bla, ma si può scambiare anche senza presunzione.

Con estremo affetto perchè sei una bellissima persona dagli occhi limpidi e puliti.

Sara

Anonimo ha detto...

PRESTITO DEL FMI? PER L'ITALIA UN RIMEDIO PEGGIORE DEL MALE
Leggere e mandare a memoria questa frase


("…Una volta accettata la linea di credito del Fmi per l'Italia si chiuderebbe la via di accesso al mercato, perché tutti, perché tutti i prestiti effettuati dal Fondo sono ‘senior' cioè hanno il diritto ad essere pagati prima di ogni altra obbligazione dello Stato debitore. Con questa condizione chi comprerebbe più un Btp?)

verifica parola: detrit
:-D

Anonimo ha detto...

Le elites... beh è solo un nome che contiene un significato che forse sta un po' stretto nel significante, appunto la parola "elites". Comunque usiamolo, per convenzione.

Queste elites non credo debbano più fare molto per instradare i più. Come ha riportato Luigiza, molte persone si indebitano per cose superflue, e questo non glielo ha detto Monti né altri facenti parte delle elites.

Non glielo hanno detto, perché non ce n'è bisogno, ormai da tempo (decenni?) il cosiddetto "popolo bue" ha adottato un modello di vita a cui non riesce a rinunciare, nemmeno in tempo di grossa crisi, è come una tossicodipendenza.

Beh, come ogni tossicodipendenza certo, la causa va cercata in se stessi, ma non solo, anche le circostanze e i vari pusher che offrono "paradisi artificiali" hanno la loro parte in causa.
E i pusher sarebbero, in questa metafora, appunto le cosiddette elites.

Q.

tenerendiconto ha detto...

Chi siamo? - manca
Da dove veniamo? - manca
Dove andiamo? - manca
Perdita di identità - fatto

Anonimo ha detto...

il commento di tenerediconto mi piace molto. :-D

"Centra, centra... che se gli stipendi che loro pagano fossero più alti le tasse che loro si prendono più basse, e i viaggi , regali che loro producono..più economici, non ci sarebbe bisogno di indebitarsi per togliersi qualche sfizio e godersi un meritato riposo, dopo 12 mesi di lavoro"

se non ci fossero le elites a fare tutte queste cose noi staremmo ancora tutti a zappare nei campi, per fortuna che c'e' stato qualcuno con piu' voglia di fare che di lamentarsi!

@Sara
se Mario scrive in quel modo un motivo c'e', a qualcuno, magari anche solo uno che legge, il messaggio deve arrivare in quel modo, niente e' per caso. per gli altri e' un esercizio per capire quanto riescono ad accettare il diverso e se se la sentono di accettarlo, non e' scritto da nessuna parte che sia giusto farlo.
la vita e' un mistero, nessuno di noi ha la facolta' di scegliere cosa gli piace o non gli piace.

tutto si gioca a livello personale, a me piace la lasagna ma ad un balinese no, il piacere non sta nella lasagna ma nasce e muore dentro di me, non so dove, come e perche'.
questo e' forse l'unica cosa da accettare, il me, cosa io voglio il che crea la mia strada, diversa per ognuno ma che, come per magia (poiche' non siamo al livello di comprenderlo) rende tutti felici ed in perfetto equilibrio.

a mio parere, avendo noi tutti una conoscenza molto scarsa della vita nel suo insieme, dovremmo piu' preoccuparci di conoscere cio' che accade e non preoccuparci di decidere cosa dovra' accadere perche' per farlo dovremmo avere chiarissimo tutti i perche' di cio' che accade e non lo abbiamo.

un bambino non si preoccupa se e' giusto o meno giocare come gioca, lui gioca e basta. un adulto, quando il pregiudizio lo illude di avere la conoscenza, si crede di poter decidere di costruire il gioco.
niente di piu' sbagliato, l'unica cosa che possiamo fare e' scegliere come giocare insieme (anche qui ci sarebbe da curiosare sul luogo di provenienza delle scelte che ci sentiamo di fare, hehehe), il gioco (il pianeta) ci e' stato dato non sappiamo da chi, come, quando e perche'.

il gioco non sta tanto nel fare, quello e' gia' scritto nel materiale a disposizione, il gioco sta soprattutto nella relazione tra i partecipanti.

e' questa relazione che oggi e' in crisi, io e te siamo il problema, non il denaro o il petrolio. io e te non andiamo d'accordo, perche'? per scoprirlo dobbiamo continuare a giocare, anche commentando sul blog perche' proprio qui stiamo sperimentando una relazione tra noi, l'informazione di per se' e' solo un mezzo.
certo che approfondire l'informazione aiuta ma dobbiamo tenere presente che solo quello che poi riusciremo a sperimentare si trasformera' in verita', il resto rimarra' informazione.

Robertone ha detto...

Andiamo sempre fuori tema, adesso si sta parlando di una possibile pandemia, diciamo che è solo una ipotesi fatta da "scienziati".
Con le condizioni igieniche -sanitarie attuali una pandemia ucciderebbe una parte significativa della popolazione, ma non certo il cinquanta per cento.
La "peste nera "dell'antichità sterminò dal 30 al cinquanta per cento della popolazione ,e, secondo studi epidemiologici, la percentuale di sopravvivenza sarebbe stata molto più alta con una maggiore pulizia e un minimo di cure.
Rimane un pensiero da complottista:
una pandemia al momento giusto aiuterebbe le autorità a ridurre le libertà , in nome della "sicurezza" e renderebbe molto difficile fare delle manifestazioni di piazza, tra l'altro.

Chissà , magari basta qualche milione di morti per arrivare al Partito Unico Europeo, con tanto di passo dell'oca.......

Io starei molto attento a eventuali vaccini , come ha fatto notare il buon Felice, tra l'altro il vaccino è tossico (è una versione "depotenziata" del virus) e , a conti fatti , nelle ultime campagne contro l'aviaria ci sono stati più problemi per il vaccino che per la malattia.
Occhio , non generalizziamo, con la peste polmonare occorrono misure di profilassi pesanti, per esempio , ma per una "finta influenza" meglio lasciare perdere.

Anonimo ha detto...

Lo dicevo che non se ne andava..

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@una mattina
hai ragione ho commesso peccato dicendo una bugia ... rimedio subito!
EGO ME ABSOLVO DAI MIEI PECCATI NEL MIO NOME
buahahahahahahah
essere DIO ha i suoi vantaggi XDIO!

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@sitoqualunque
e pensa quelli come te che non riescono nemmeno a fare così poco!
Tiè incarta e porta a casa anche questa!
Devi essere soddisfatto di te stesso, con una così ricca e variegata collezione di figuracce ... bravo bravo

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@sara
hai mai visto come vengono su i figli di genitori che li viziano?
e quelli invece che vengono su da genitori severi?
Vuoi vedere che a volte è più salutare un calcio in culo?
Felice sta scrivendo un sacco di sciocchezze e la dimostrazione che sono sciocchezze sta nella assoluta mancanza di repliche alle osservazioni.
E non dico solo alle mie.
Io aspetto ancora l'elenco di cosa dovrebbero LORO distruggere che invece funziona nel nostro paese.
Ora se si sanno le cose si è anche pronti a difendere ciò che si dice argomentandolo meglio comunque vale il detto che si fa quello che si vuole alla fine nella vita.
Tanto le conseguenze sono personali e se qualcuno vuole pendere dalle parole di Felice o dalle mie o altrui parole ... "cassi sui" come diciamo a Padova.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Chi siamo? - NULLA
Da dove veniamo? - DAL NULLA
Dove andiamo? - VERSO TUTTO
Perdita di identità - sì ma anche ritrovata, devo solo metterla a fuoco meglio

Anonimo ha detto...

@ Mario Barbiero

Concordo con quanto dici.

Ma di questo virus di cui si parla la tua opinione qual'é?

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

soldi dall'FMI = perdita di libertà?
Un classico che dicono i genitori ai figli:
"i soldi in casa li porto io e finchè è così tu fai quello che dico io, se non ti sta bene cercati un lavoro e va a vivere per conto tuo dove potrai fare quello che vuoi!".

Anonimo ha detto...

http://averate.splinder.com/post/25756167/lequilibrio-interiore

Anonimo ha detto...

che culo!
http://tinyurl.com/89jebmt

sine sole sileo ha detto...

nessun è interessato a ridare vita a uno splendido borgo in pietra sommerso nel bosco e abbandonato??
si trova nella splendida val trebbia

Anonimo ha detto...

http://incomaemeglio.blogspot.com/2011/11/training-autogeno.html
fa morire..... hahaha

una mattina ha detto...

Q."Beh, come ogni tossicodipendenza certo, la causa va cercata in se stessi"


si, condivido, ma la droga da cui deriva la tossicodipendenza , non te la produci da solo... ci pensa qualche sciacallo .... a caccia di debolezze umane... questo hanno fatto e fanno sempre più le elite,e perchè? perchè più sei lontano da te stesso, più sei manipolabile

Anonimo ha detto...

credi ancora ai virus dopo le nozioni igienistiche?
su su... :-)
stefano

giak ha detto...

Guardate che la "fissa" della riduzione del 50% della popolazione non è poi una fissa così campata in aria, ma riguarda discorsi, progetti e proclami fatti apertamente dai "cari superpotenti" in diverse occasioni.
Che poi abbiano un piano A o B o C cambia poco.
Io penso davvero che presto si ballerà e molto, probsbilmente con tutti i piani ABC messi insieme.
Tanto noi chi siamo? Animali parlanti pcoo più che scarafaggi...

Felice, a parte il libro che mi hai consigliato, cercherò di rimediare qualche semenza, ma non so quanto sarò in grado di produrre...
Comunque grazie della lista della spesa, cercherò di ispirarmi.
Saluti
Giacomo - Giak

Anonimo ha detto...

@Mario B.
"Ma se questi ultimi non sanno o non vogliono reagire allora è giusto che le cose vadano come stanno andando."

Sono d'accordo con te.
Verrebbe da pensare a una semplice selezione naturale, peccato che la non-volontà a reagire sia stata indotta da decenni di rincoglionimento mediatico oggi al suo culmine con programmi quali il GF. Sigh...

Pedro78

Anonimo ha detto...

ti ci vedo capretta mentre bruchi l'erba del tuo orto,guardi oltre lo steccato gli altri animali che muggiscono , starnazzano,squittiscono.
qualcuno ti abbaia pure contro.
ma tu serena continui a brucare.
mi entusiasma pensarti così.in fin dei conti sei una libera pensatrice e hai il coraggio delle tue opinioni.come si dice,ci metti la faccia il tempo e l'impegno.
solo il tempo ci dirà come stannno davvero le cose.
anche non molto tempo fa proprio dietro l'angolo abbiamo avuto un signore coi baffetti che convinto di essere l'unico e il migliore decideva per tutti gli altri.nessuno l'ha fermato o si è voluto accorgere di quello che stava combinando.al contrario lo osannavano e a chi non era d'accordo davano del matto.
bene se a te ora ,capretta, danno della matta,ne sono felice.sei fuori dal coro e a me piacciono le capre fuori dal coro.
con stima e fiducia.
lulu.

Anonimo ha detto...

@felice

Ho letto il post e sempre rimanendo in tema credo che ti interesserà parecchio dare un occhiata a pagina 18 di questo report fatto da The Rockefeller Foundation e Global Business Network nel 2010.

http://www.gbn.com/articles/pdfs/GBN&Rockefeller%20scenarios.technology&development.pdf

DAZ

Anonimo ha detto...

ricordate l'11 settembre? nessuno se lo aspettava, quindi quando vogliono tenere segreta una cosa lo possono fare. quello che esce e va in giro al 99.99% e' perche' lo hanno voluto loro.
quindi animo in pace......

Anonimo ha detto...

Leggo il tuo blog con interesse e penso che questo documento potrebbe interessarti. grazie alberta

http://web.resmarche.it/resmarche/articles/art_2444.html

Sitoqualunque ha detto...

@Mario: sai che fa il piagnone medio quando gli fanno notare che sta parlando a vanvera? Inizia a darsi ragione da solo. Vuoi un esempio? Eccolo:

"Devi essere soddisfatto di te stesso, con una così ricca e variegata collezione di figuracce ... bravo bravo"


Ps: in realtà questo è solo il secondo passo. Il primo è minacciare tutti di andarsene, ma solo minacciare, sia chiaro...

Sitoqualunque ha detto...

Sul clima che tira in America (da una newsletter che tratta di brevetti):

For 17 years, I have verbally attacked the management of the PTO, a
cauldron of incompetence and fraud that has seen no improvement in
patent quality, pendency, or policy. NO IMPROVEMENT. I encourage
other people to verbally attack PTO management until something changes.
It is both a public and professional responsbility we all have. But
could such attacks ever be considered to be "terrorism" is the bizarre
world of the D.C. Beltway?

The U.S. Senate, probably under massive bribes and payoffs (they do
little honorably) - against the wishes of the DoD, FBI, DoJ and all
lifeforms higher than a mushroom - has effectively voted to allow the
U.S. military to indefinitely detain U.S. citizens and try them without
due process - WITHIN THE UNITED STATES (see the NDAA bill). If passed
into law, this repeals 18 USC 1385, which mandates such enforcement,
under multiple lawyers of review, to agencies such as the DoJ and FBI
and state law enforcement - where it solely belongs.

But then, given that the Senate has terrorized small and independent
inventors with the patent reform bill, maybe the military can arrest
them. Congress is out of control - both parties. This is not the
America I grew up in. Write the White House, asking Obama to not sign
any bill into law with this unAmerican provision.

Anonimo ha detto...

@ Felice,
mannaggia ti devo sempre tenere d'occhio che poi ti ficchi nei guai...
Ma il fuoco con cosa lo accendi se ti trovi a dovere "sopravvivere".? Con i cerini? E quando gli hai finiti??
Quindi, distrattone che non sei altro, alla lista della spesa ti manca: Acciarino Survival
MAGNESIO + ACCIARINO
Barretta di Magnesio con acciarino
Seghetto per lo sfregamento
Dimensioni cm. 8 x 2,5
(Si accende anche bagnato!!! altro che gli accendini antivento...)

:-) Ok adesso sei pronto a tutto
FEDRO 55 :-)

luigiza ha detto...

@sine sole sileo
nessun è interessato a ridare vita a uno splendido borgo in pietra sommerso nel bosco e abbandonato??
si trova nella splendida val trebbia


Parlaci prima dei costi per ridar vita al borgo.

I costi, perchè sine pecunia non si combina niente caro sine sole sileo :-)

giak ha detto...

Felice, a proposito della lista: non credi sia meglio aggiungerci anche candele e fiammiferi? E magari anche materiale vario da barattare?
Giacomo - giak

luigiza ha detto...

@Fedro55

e dove diavolo li compri quelle cose consigliate allo sbadato Capretta? ;-)

Sai io temo che dopo la grande luce sarà tutto buio.
Servono anche a me.

Goodlights ha detto...

@Mario
"hai mai visto come vengono su i figli di genitori che li viziano?
e quelli invece che vengono su da genitori severi?
Vuoi vedere che a volte è più salutare un calcio in culo?"

Secondo me vengono su meglio i figli gestiti con amore e rispetto, quindi nessuna delle tue due ipotesi...

Per la parte che riguarda Felice, ti risponderà lui se lo riterrà opportuno.

Giornata bella!
Sara

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@giak
chi ti assicura che quelli che incontrerai saranno disposti a barattare?
Li faranno sì due conti ma saranno più o meno così:
noi siamo in 50 e bene armati, loro sono 20 e male armati.
Il gioco vale la candela, ammazziamoli tutti.
Già oggi nella bambagia più assoluta in cui viviamo tutelati da un sistema di diritto ci si ammazza per un posto auto o si rischia la vita in coda all'apertura di un centro commerciale.
Pensa quando invece sarà una questione di vita o di morte.
MORS TUA VITA MEA
Sei un altro che non sa quello che sta facendo.
Per cui poi te ne vieni fuori con simili castronerie come il Capretta.

sine sole sileo ha detto...

caro piana di giza la mia pecunia si chiama olio di gomito!

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Mettiamo che Felice faccia un post su come si fa il cemento.
Ognuno poi dirà sì si fa così, no non si fa così, ho letto che ..., il blog cementoscorretto consiglia.
70 post dedicati al cemento.
E poi?
Poi si passa al post come fare il pane e via la stessa la cosa.
Domanda: qualcuno lo ha fatto poi il cemento?
NO
Ecco perchè sono chiacchiere quelle che si fanno qui.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@sine sole sileo
hai tempo di buttare giù un post con un minimo di informazioni e foto se le hai?
Senti se Felice te lo può pubblicare e poi si sentono le opinioni di tutti e si contano quanti sono pronti ad investire tempo energie e denaro nel progetto.
Diciamo 10 giorni al massimo per tirare le somme.
La butto così ma se ci sono idee migliori ben vengano.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Sul virus la mia opinione è:
CHI SE NE FREGA
Sarà vero?
Non sarà vero?
Domanda per chi è convinto che sia vero:
quindi che fate adesso?

una mattina ha detto...

Ho dato un occhiata al report del Rockfeller foundation, beh si non c'e' molto da star tranquilli, però si può farcela con i dovuti accorgimenti, certo che alcuni passi si stanno ampiamente realizzando per quello che ancora non lo è in culo alla balena a tutti

PS: ma è una survival list?
Io ci aggiungerei anche vitamina C pura in polvere (E300) si compra in internet vitamina D e bicarbonato di sodio

PS PS: non è che si può fare un post con una raccolta di tutti i consigli a riguardo?

Anonimo ha detto...

@una mattina

dici di condividere, ma che "la droga da cui deriva la tossicodipendenza, non te la produci da solo... ci pensa qualche sciacallo .... a caccia di debolezze umane"

infatti io poi ho continuato, sulla medesima linea:

"...anche le circostanze e i vari pusher che offrono "paradisi artificiali" hanno la loro parte in causa.
E i pusher sarebbero, in questa metafora, appunto le cosiddette elites."

Il senso, è che certo le elites pensano al loro tornaconto, a dominare e prorogare il loro dominio, accrescendolo semmai, e per far ciò "seducono" le masse, danno alle masse delle distrazioni, panem et circenses (oggi pare restino solo i circenses, e nemmeno di quelli bravi).

Però le masse (che poi sono composte da individui) di certo si sono fatte abbindolare, evidentemente la storia, che è costellata di simili avvenimenti, e se vogliamo possiamo ridurla alla ciclica presa in giro delle masse da parte delle elites, dicevo la storia o viene ignorata oppure studiata solo per superare un esame (che è un po' come ignorarla).

Non credo in toto che ciascuno sia artefice del proprio destino, c'è del vero, ma ci sono pure le cause esterne, gli imprevisti, non può essere assurta a regola matematica.
Chi muore per mano di un pazzo serial killer non è artefice del proprio destino, però certo chi si è fidato di un pifferaio magico che gli ha spacciato carta straccia per un tesoro inestimabile, beh questo si che è stato artefice della propria miseria.

Q.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@anonimo 01 dicembre 2011 02:14
PAROLE SANTE!

Felice Capretta ha detto...

@ mastro di chiavi, una mattina, sitoqualunque, anonimo 2.14, DAZ

le cose sono lì, alla luce del sole, te le dicono pure, te le mettono sotto agli occhi, vedasi link di DAZ oltre all'articolo.

perchè te le dicono? si, forse per spaventare. la previsione della metà della popolazione, come ho scritto è tirata con i dadi e serve evidentemente per spaventare, perchè un numero fa molto più effetto di una quantità generica come "molti" o "buona parte". fate caso a berlusconi: in ogni discorso preparato non mancava mai di infilare 4/5 numeri a vanvera. che pero' facevano presa.

(bello, parlare di berlusconi al tempo passato, che strana sensazione)

generalmente una preda spaventata è una preda più facile, perchè se non ha più paura non è più una preda.

e come si combatte la paura? con la conoscenza e con la consapevolezza.

@ anonimo 2.14

parlavi di 11 settembre: il PNAC aveva dichiarato apertamente che serviva una nuova pearl harbor per ricostruire le 'difese' USA e cambiare strategia nel nuovo secolo.

qua siamo ai fondamentali eh, : ) ripassare, ripassare...!



@ stefano

giusto: ho sempre pensato che il rimedio per l'influenza caprina fosse una foglia di verza sulla pancia! (questa la capiremo in una decina di persone se va bene, ma va bene così : ))



@ mario

sono un tantino sorpreso dai toni e dai contenuti. dirmi che scrivo sciocchezze...bah, comunque noto che il principio di vedere negli altri qualcosa di sè non ha attecchito a dovere.

comunque io tiro dritto per lla mia strada come ho sempre fatto in questi tre anni, anche perchè i fatti mi danno ragione, checchè se ne dica, ma soprattutto perchè io vado nella mia direzione.

e lo faccio specialmente ora che non c'e' più tempo.

non mi metto a spiegare a ciascuno i singoli dettagli, quello che doveva essere spiegato è stato spiegato, chi capisce capisce, chi vuole perdere del tempo in chiacchiere puo' farlo, io non ho intenzione di farlo.


@ lulu

grazie : )


@ fedro55, giak e tutti

nella lista c'e' un messaggio nascosto, dopo 24 ore ancora nessuno l'ha notato..heheheheh : )

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

Cosa ne pensate?
http://www.bloomberg.com/news/2011-11-28/secret-fed-loans-undisclosed-to-congress-gave-banks-13-billion-in-income.html
questa notizia non può passare senza i commenti di questo blog.

luigiza ha detto...

@sine sole sileo

caro piana di giza la mia pecunia si chiama olio di gomito!

Ah, ah olio di gomito? Allora campa cavallo.

Sine sole c'è buio (e silenzio da parte tua) ma sine pecunia la vedo dura.

P.S.il piana di giza non l'ho capita, ma mi ha fatto comunque ridere.

Anonimo ha detto...

LA CRISI E' FINITA!!!

luigiza ha detto...

@Mario Barbiero

@sine sole sileo
hai tempo di buttare giù un post con un minimo di informazioni e foto se le hai?
Senti se Felice te lo può pubblicare e poi si sentono le opinioni di tutti e si contano quanti sono pronti ad investire tempo energie e denaro nel progetto.


Bravo Mario realismo ci vuole e tu SineSole Sileo facci sapere.

Vi stendo tutti con 10 frasi: sono 40 anni ormai che ho pratica con problemi edilizi, conosco materiali, costi e tecniche di impiego.
No Sine SoleSileo di piramidi non ho esperienza diretta, ma di ristrutturazioni sì.

A me idiozie proprie di ingenui sognatori non le venite a raccontare.

Fatevi avanti gente perchè non é necessario andare in Canada per trovarsi col culo per terra.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@Felice
se dici:
"vengono a distruggere le cose che funzionano in Italia" e non ti degni di farne anche solo un sintetico elenco senza troppi particolari i casi due:
1) hai detto una cosa falsa;
2) non sai quello che dici.

Anonimo ha detto...

ora che lo hai detto e' facile vedere il msg:-)
Se le cose si metteranno male ma male sul serio non ci sara' possibilita'

giak ha detto...

@ Felice: grazie del messaggio, mi era sfuggito l'acronimo ma non il senso, che avevo afferrato. Sono soddisfatto di mantenere la serenità e la calma.

@ Mario Barbiero
Il termine non è quello di un baratto di mercato, ma di uno scambio di necessità fra persone conosciute, in un clima di solidarietà e nuovi rapporti umani che spero comunque si amplierà. Dalle mie parti e fra i miei amici sta iniziando a rinascere e sono contento di questo. Sai, non sono poche le persone che stanno iniziando a rivedere la crisi attuale con una introspezione più umana. Ed è un bene. Circa le bande armate, ci sono sempre state e ci saranno, ma penso che allo stesso modo mascerà un migliore senso di gruppo. (certo non saranno tanto peggio delle bande armate che oggi ci governano)
E poi, permettimi una speranza: l'Itaglia, seppur Itaglia, è sempre stata più maestra di altri a gestire le tragedie e le difficoltà, proprio grazie ai suoi 2500 anni di guai (che, invero, spesso si è cercata - e ci è riuscita eccome!!!, visto anche oggi...). Forse quindi scopriremo antiche risorse umane e tecniche...
Forse stai interpretando con una tua visione troppo intransigente tanti post che guardano al futuro con molta meno tragicità di quel che può sembrare.
Penso che cercare di farsi un'idea di qualcosa che può arrivare, anche se in modo vago, se rimane ad un livello sereno e fattibile sia meglio che lasciarsi guidare dalla corrente sulle cascate solo perché non vuoi neanche fissare un tuo timone personale, che magari è lì davanti.
Ogni intransigenza ed ogni integralismo portano fregature. ogni catastrofismo, fatalilsmo o ottimismo per proprie doti li ritengo eccessivi.
Questo naturalmente è il mio piccolissimo pensiero e rispetto anche le tue posizioni senza pretendere di cambiarle minimamente; tanto per essere chiaro.
Saluti

Giacomo - Gib

luigiza ha detto...

@Felice

Diavolo di una Capra:

SII CALMO E PRONTO

ecco il messaggio.
Beh un buon messaggio.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

"il principio di vedere negli altri qualcosa di sè non ha attecchito a dovere"
E spero bene che non ha attecchito in me, perchè è una colossale stronzata!
Ha senso interessarsi e osservare ciò che si è creato e si crea, non quello che fanno gli altri.
Quando si dice "cambiare partendo da noi stessi" si intende proprio quello, cioè uno guarda cosa sta facendo e se non è contento di ciò che vede decide se e cosa creare di alternativo.
Tu invece stai osservando la realtà che stanno creando altri, tiri le somme di quello che vedi e poi crei qualche cosa di alternativo.
Potrei dirti che è meglio di chi invece è ancora fermo a osservare o chi è ancora fermo a tirare le somme.

Il punto è che se guardi la cosa sbagliata, sbaglierai tutti i passaggi successivi.
Anche se sei il miglior analista del mondo!
E di valutazioni che hai cannato negli ultimi tempi c'è solo l'imbarazzo della scelta.
Non lo vedi come un campanello d'allarme?
No? E sai perchè? perchè stai guardando gli altri per cercare te stesso cioè stai guardando dalla parte sbagliata.
IL 3D come lo chiama indo è ciò che abbiamo inventato per osservare le conseguenze delle nostre azioni.
Ognuno ha il suo 3D, ognuno dovrebbe concentrarsi su quello.
Tu fai la stessa cosa dei TG, racconti la vita degli altri.
L'idea che Minzolini siccome è un venduto scriva cose inutili e tu siccome sei nobile di spirito allora scrivi cose giuste è un'altra stronzata.
Entrambi raccontate qualche cosa che centra NULLA con la vita di chi legge.
Perchè racconti il 3D di qualcun altro e non è nemmeno il tuo.
Quindi è inutile anche per te.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@Q.
"Chi muore per mano di un pazzo serial killer non è artefice del proprio destino"
Ti stupirai il giorno in cui scoprirai che invece è proprio così.
Se hai una sola esistenza allora la tua frase ha senso.
Ma se ne hai infinite e un giorno sentirai/saprai/scoprirai che è così, allora capirai perchè anche chi muore per mano di un pazzo serial killer E' artefice del proprio destino.

una mattina ha detto...

SII CALMO E PRONTO!!!!!


:))))))

(noi qui andiamo pazzi per il prff.Layton)

indopama ha detto...

ehi calma, c'e' ancora un po' di tempo, da quello che so io l'anno Maya e' il 2020 e non il 2012. anche israele si prepara per quell'anno, oggi siamo solo alla presentazione.

Anonimo ha detto...

@ Luigiza
se Felice me lo consente ti incollo il link (altrimenti mando una mail a lui e poi te lo gira - oppure ti fai dare la mia mail da Felice e ti rispondo io): è un sito di attrezzature militari di sopravvivenza; vende anche on-line. Per i catastrofisti come noi è unsito da leccarsi i baffi...
Secondo me sono soldi spesi bene, in questi momenti.
P.S. ci sono anche dei "Kit di sopravvvivenza" non serviranno mai ma se servissero...
Grazie è un piacere aiutarti.
FEDRO 55 :-)

Anonimo ha detto...

@ Felice
è per caso CCCCSTE???

FEDRO 55

Felice Capretta ha detto...

@ mario

ho già risposto alle tue domande.

non rende onore alla tua intelligenza doverti ripetere le stesse cose più volte.

non credo che sarà necessario risponderti di nuovo in futuro finchè non avrai compreso le mie risposte.

disponibile a parlarne al telefono ma non prima di un paio di giorni.

buona giornata

felice

ps: per la moderazione no preoccuparti, anche se apparentemente sputi nel piatto in cui mangi, credo comunque che tu agisca in buona fede. quindi continuera' a passare tutto come al solito, fino a quando qualcosa non mi farà cambiare idea.

Felice Capretta ha detto...

@ anonimo, giak, luigiza, una mattina, fedro55

ecco, così va meglio :) allora ne devo fare più spesso di queste cose. anche se, implicitamente ed ad un certo livello, il blog vive proprio di quello fin dalla nascita.. : )


@ fedro55

per il link posta pure non c'e' problema...!

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

Se Mario avesse scorto l'indizio nascosto nel post di Felice adesso sarebbe più rilassato invece di dare addosso a tutto e tutti.

Keep calm and get ready ;-)

D.

Anonimo ha detto...

@mario

credo di capire, ma correggimi se sbaglio, del resto non ti conosco, che tu alluda ad una sorta di ruota del karma per cui il nostro destino ce lo siamo, diciamo così, "destinato" nel corso dell evite precedenti secondo le nostre passate azioni.

Se è così, pur con i limiti della mia esposizione, allora riesco a cogliere il senso in quello che mi hai risposto e che in generale scrivi.

Io però facevo il mio esempio sul qui e ora, come hai correttamente sottolineato.

Per il resto non so se sia vero che esista questa "ruota del karma" o che io abbia vissuto vite precedenti a questa, non lo so perché nulla per ora (parlo di esperienze dirette, non di teorie)mi ha indotto a pensarlo.

Q.

indopama ha detto...

insomma un po' di selezione non fa poi male e alla fine rimarra' solo Uno.
qui un articolo
http://www.lswn.it/astronomia/articoli/velocita_della_luce_ed_entanglement
che forse puo' essere utile a far partire qualche dubbio.
sottolineo:
" le proprietà di un sistema acquistano significato fisico solo nel momento della misurazione e non prima"
il che significa che l'osservatore, cioe' io, influenzo la realta' che viene creata.
il come fa parte dei misteri della vita ma la meccanica quantistica, franco e mario dicono la stessa cosa.

qui
http://tinyurl.com/bqjn2fw
conoscono molte cose, soprattutto:

I. IL PRINCIPIO DEL MENTALISMO.
-Tutto è mente. L'Universo è mentale-.
in particolare:
Spiega, inoltre, che tutto il mondo o universo fenomenico è semplicemente una creazione mentale del TUTTO, soggetta alle leggi delle cose create; e che l'universo, nel suo complesso, come pure nelle sue parti o unità, ha la sua esistenza nella mente del TUTTO medesimo, nella cui mente noi -viviamo, ci moviamo ed abbiamo il nostro essere-.

questa e' la conoscenza che tiene divisa le elites dalla massa, loro sanno noi no.

poi scemenza e invidia fanno parte del sale della vita come pure la paura, al livello superiore queste ed altre emozioni spariscono e non sono sicuro che sia meglio o peggio, certo e' diverso.

Anonimo ha detto...

@ Luigiza e a tutti
per l'acciarino:
http://www.pxprato.it/ecomm/?p=productsList&sWord=acciari

buona navigazione.....

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

@ tutti
chi ha trovato il messaggio nascosto nella lista?
io non lo vedo!

@ felice
ma dai, tutti sanno che una foglia di verza riscaldata e messa sulla pancia opportunamente fasciata prima di andare a nanna, risolve un sacco di problemi (non per ultima la terribile malattia del millenio: la tossiemia saunguigna!). è un rimedio antico come la tisnonna e funziona sempre. provare per credere!

stefano.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@Felice
Con me i sofismi non funzionano e poi i tuoi sono pure scadenti, prendi esempio da sitoqualunque, i suoi sono quasi opere d'arte.
Fai copia e incolla, costa nulla in termini di fatica e tempo.
Se c'è nulla da copiare allora c'è nulla da incollare.
Per il momento nei tuoi post e nelle tue repliche c'è nulla.
Ma non è una brutta cosa, è solo il punto di partenza.
Basta volerlo.
telefonare?
Non eri tu quello contrario a raccontarcela tra quattro mura?
Pensi che scrivo solo per te?
Quando io provoco osservo le vostre reazioni, ma le vostre reazioni sono alle mie provocazioni pertanto anche la vostra reazione diventa una mia creazione.
Quindi innanzitutto osservo cosa ho creato IO.
Poi se qualcuno trova stimoli in quello che dico tanto meglio per lui, se ci trova nulla nessun problema.
E' il mio 3D quindi è nell'ordine naturale delle cose.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@indopama
DIOBONOOOOOO!
perchè glielo hai detto?
adesso o si rilassano perchè tanto c'è tempo o si suicidano perchè hanno fatto una montagna di debiti convinti che tanto finisce tutto il prossimo anno ...

Gio ha detto...

"parlavi di 11 settembre: il PNAC aveva dichiarato apertamente che serviva una nuova pearl harbor per ricostruire le 'difese' USA e cambiare strategia nel nuovo secolo."

Hai ragione, ma questa è pura logica post hoc; al tempo nessuno si aspettava una cosa del genere nè nelle dimensioni nè nei modi.
Non era argomento di elucubrazione sui forum, nei centri sociali, nei bar ecc.
Gli annunci ambigui che si prestano ad interpretazioni inquietanti storicamente si sprecano; oltre a spaventare ottengono anche e soprattutto di creare una gran confusione di opinioni, grazie alla quale si alimenta il discredito verso il mondo che si appassiona di critica dell'informazione.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@indo
comunque hai risolto un mio dubbio cioè se cambiare o meno materasso!
quindi grazie avanzi un favore ah ah ah

indopama ha detto...

Mario
non sono mica tanto sicuro della data, anche se quello che me lo ha detto e' un tizio che la sa lunga sulla vita. pero' e' la data dei potenti, i loro piani si spingono fino li', poi, siccome loro sanno che il ciclo sta per finire, dopo sara' un'altra storia, i prossimi anni servono per sperimentare il decadimento del materialismo per cui andra' tutto sempre peggio e cercheranno proprio di farlo andare cosi'.
i 'cattivi' giocano il loro ruolo ma non sono scemi, e' soltanto il ruolo che si sentono di impersonare e in questo momento e' quello che dobbiamo sperimentare.
poi certo c'e' qualcuno che gia' impersona il ruolo del dopo ma quello e' leggermente in anticipo sui tempi, cosa non casuale perche' al momento opportuno dara' la svolta.
il ciclo del kali yuga finisce nel 2020, in effetti sarebbe troppo vicino il 2012 per realizzare un patatrac tale da generare il caos e sperimentare guerre, pestilenze, danni da cambiamenti del pianeta, ecc ecc.
io direi che 2020-7 (che e' un numero particolare) = 2013, ecco se Uno deve fare una previcione per l'inizio del peggio io direi che quella e' la data. anche se e' solo un numero ed un numero vale l'Altro.
come dice anche Felice... RELAX..... al quale si puo' aggiungere..... ikut hati aja. :-)
oggi e' un bel giorno, vedremo se i giorni successivi seguiranno questa tendenza.

Luigiza, ho in mente un qualcosa da farti fare, a me serve un esperto di cemento molecolare. gasbeton per intenderci, ne sai qualcosa?

Anonimo ha detto...

@mario

la cosa mi stuzzica, e se fosse anche un solo esercizio speculativo per la mente, voglio esercitarmi.

Bella l'idea per cui tu provochi, e la reazione dei provocati è una tua creazione.

Andando più a fondo, ad esempio, io rispondo ad una tua provocazione, la risposta che tu mi rendi dipende però da cosa e come ho risposto, di conseguenza a questo punto la tua risposta è una MIA creazione, perché sì, tu dici che è il tuo 3D, ma dal mio punto di vista è il mio, cioé dal momento in cui rispondo alla tua provocazione creo il mio personale 3D. Questo non toglie che il tuo proceda spedito inglobando in sé la nascita del mio, ma poi il mio vive di vita propria, si stacca dal tuo, magari ne genera altri, talvolta può intersecarsi col tuo, in un groviglio, dove ognuno si orienta, se ci riesce, seguendo solo il suo 3D.

E' un po' confuso, ma insomma, è un esercizio, mica ho detto che trovavo la formula infinita dei numeri primi :)

Q.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@Q. (risposta alla prima domanda)
Ognuno di NOI è DIO.
Nel senso pieno e unico del termine.
Creiamo per passare il tempo, creare è la prima cosa che DIO NULLA UNICO ESSERE ha fatto.
Lo dicono anche le sacre scritture:
In principio era il nulla, poi DIO creò.
Fermi tutti!
Se c'era nulla DIO da dove viene fuori?
Dio è quel nulla.
Se c'è nulla come fai a creare qualche cosa?
Ne hai esempi ogni volta che fantastichi nella tua mente con il pensiero.
Le creazioni del pensiero sono energia.
Il famoso BING BANG c'è stato per davvero.
ed è stato una esplosione di energia luminosa.
Ma è una storia che trovate dentro ognuno di voi.
La vita è un gioco e il modo migliore per giocare e godere del gioco è che esso sia reale.
Non avere la percezione che sia un gioco rende il gioco più reale.
Lo abbiamo creato NOI il gioco, li creiamo tutti NOI i vari giochi.
Mai giocato a Monopoli?
Ecco è la stessa cosa, il corpo che sia questo o quello che franco crede essere ognuno di noi cioè l'energia che è dentro ognuno di noi, è la pedina del Monopoli, il fungo, la candela, il vaso eccetera eccetera.
Ma chi gioca/pensa non sono il fungo, il vaso, la candela.
In passato ho giocato molto con degli amici ad AXIS and ALLIES, un gioco da tavolo che simula la seconda guerra mondiale.
Chi fosse entrato nell stanza dove giocavamo sarebbe rimasto scioccato dalla concentrazione in cui ci eravamo.
Un silenzio irreale che poteva durare decine di minuti per singola azione di gioco, il tempo di pensare quali mosse fare.
La concentrazione era tale quasi da annullare la percezione della realtà circostante.
Tanto da non renderci nemmemo conto di chi fosse entrato o di quanto tempo stesse realmente passato.

indopama ha detto...

c'e' un gran bel documentario che parla delle piramidi ed anche questo fa venire tanti dubbi, a me e' piaciuto molto, solo che e' in inglese (magari qualcuno lo trova in italiano, io non sono riuscito).

l'ho visto un anno fa e non ricordo bene se qui parlava del 2012, ci sono opinioni contrastanti in merito a questa data.

http://thepiratebay.org/torrent/6635884/Revelation_of_the_Pyramids_XviD_AC3_

una mattina ha detto...

"Quando io provoco osservo le vostre reazioni, ma le vostre reazioni sono alle mie provocazioni pertanto anche la vostra reazione diventa una mia creazione."

Beh Mario se è così allora osserva questo:

-- -----------------
I I
I MA VA A FAN CULO!! I
I I
-------------------

Ehi Felice adesso però non bannare me, ma lui, perchè non sono stata io, è tutta una sua creazione!!

Anonimo ha detto...

@ Luigiza
ma tu per caso non eri uno dei "felici traduttori" del GEAB che aiutavano FC???
o mi sbaglio???
FEDRO 55

Anonimo ha detto...

@ Felice
mai dato un occhiata a OILCRASH???
io la prima volta li ho letti nel lontano 1999.
ecco il link dell'articolo sui limiti delle risorse della terra (secondo me è bben argomentato):
http://www.oilcrash.com/italia/limiti.htm

Ciao FEDRO 55

Anonimo ha detto...

@barbatrucco

Mi duole dirtelo, ma stai entrando nella fase del delirio, spero che sia una cosa fatta nel web, che poi nella vita reale tu sia un'altra persona. La vita come la descrivi tu, o indopama, è una cosa davvero triste. Ma parecchio.

DJ

@Q.
chiunque tu sia, vedi di darti una svegliata. :D

una mattina ha detto...

Leggevo un trafiletto sul corriere che dice che è morta Judy Lewis la cui storia ha fatto chiaccherare parecchio in quanto era la figlia non riconosciuta di Clark Gable e Loretta Yang protagonisti del Richiamo della foresta e il cui set fu galeotto, oggi c'e' una bella foto sua in bianco e nero dove sorride che potrebbe risalire a 40?50 anni fa, e osservandola mi sono detta sembra che sia viva esattamente in questo momento, spesso mi succede anche con altre vecchie foto mie o di altre persone, e quando le osservo ho come la sensazione che il lì e lo ieri, siano qui adesso insieme all'oggi, come se il tempo e lo spazio fossero una frequenza su cui sei sintonizzato in un dato momento, ma tu in verità salti di qui e di lì, mosso non so bene da che cosa.
Ci può stare?

tenerendiconto ha detto...

E' facile fraintendere il collasso della funzione d'onda, il principio ermetico del mentalismo, cadendo in un delirio di onnipotenza come unici artefici della realtà, ci si scorda di tutti gli altri artefici nella manifestazione molteplice. La realtà del singolo non è sconnessa alla realtà degli altri singoli, non si è creatori ma cocreatori. Parte dell'Uno rispecchia frattalmente l'Uno ma non è l'Uno. Di certo quel per cui possiamo più impegnarci è il miglioramento del sè piuttosto che dell'altro, ma non vuol dire illudersi di essere gli unici programmatori del nostro "schema di gioco".

luigiza ha detto...

@Indopama

Luigiza, ho in mente un qualcosa da farti fare, a me serve un esperto di cemento molecolare. gasbeton per intenderci, ne sai qualcosa?

Certo che lo conosco. Materiale molto leggero che si vende in parallelebipedi 20 x 50 (mi par di ricordare. Gli spessori variano a seconda della necessità) con scanalatura e rilievo su due lati opposti per facilitare l'impilatura.
Ottimo per costruire rapidamente pareti divisorie.

Si legano con malta apposita.

Tieni presente però che io 'faccio' pro domo mea, non per conto terzi.

luigiza ha detto...

@Fedro55

@ Luigiza
ma tu per caso non eri uno dei "felici traduttori" del GEAB che aiutavano FC???
o mi sbaglio???


Ti sbagli, non ho mai tradotto il GEAB ma sempre solo letto ed apprezzato il lavoro dei traduttori.

Qui su IS 'rompo' da un pò di tempo (ma meno di Mario :-) ).
Felice mi conosce e mi tollera.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@una mattina
sei tu che fai una vita di merda, non io e poi io non ho ancora risposto alla seconda osservazione di Q.
Portate pazienza sono andato a ordinare il materasso e a mettere in spedizione un po' di cose, Cina, Stati Uniti e diversi paesi europei.
Certo che chi scrive che stanno limitando l'uso del denaro mi lascia un po' così.
Io sto comprando da tutto il mondo e sto rivendendo in tutto il mondo.
Paypal è comodissimo ovunque mentre grazie alla UE fare e ricevere bonifici nei paesi dell'Unione è semplice, veloce ed economico in quanto fare un bonifico a uno che abita a Berlino o Parigi o Budapest è come farlo a uno che abita a Vicenza.
Idem spedire e ricevere pacchi e lettere.
All'interno dell'UE è il massimo della semplicità, comunque con un po' di pazienza anche al di fuori dell'UE all'interno del mondo occidentale e dei suoi satelliti è relativamente semplice.
Un occidentale può comprare e vendere quindi può "creare" avendo a disposizione un'infinità di strumenti e può farlo dà e per tutto il pianeta o quasi.
Mi viene in mente il documentario che mostrava una frontiera tra Cina e Vietnam:
centinaia di cinesi che la varcavano chi a piedi, chi in macchina, chi a dorso d'asino per portare le loro merci in Vietnam.
Ma ancor più mi ha colpito la vecchina vietnamita carica con un sacco di pane che unica e sola dal Vietnam entrava in Cina per vendere le sue di mercanzie.
Il divario di possibilità che c'è tra noi occidentali e il resto del mondo è IMMENSO.
Chi si lamenta del sistema occidentale in cui vive è solo un incapace che non è in grado di vedere o di usare gli strumenti che quel sistema gli mette a disposizione per creare tutto ciò che gli pare e piace.
Oppure è una persona buona come franco che vede la stessa cosa ma ha paura di dire "siete degli incapaci" e allora vi dice "è colpa dei cattivi".
Che è un po' la stessa cosa che fa anche il padrone di casa.
Anche se lui e franco sono su due piani di consapevolezza molto differenti.

Anonimo ha detto...

ho fatto un giuco.

ho digito su google solo 2015... ho preso il risultato di wikipedia e lho letto...

poi ho nuovamente digitato su google 2016...wikipedia..etc

2017...

2018...

2019...

2020...

2021...

2022...

il risultato complessivo è semplicemente da brividi...leggete ogni anno tipo film e videogochi in particolare... e ne vedrete delle belle


orazio 12

indopama ha detto...

una mattina
quest'ultima risposta mi e' piaciuta e mi sa che e' piaciuta anche a mario. :D

luigiza, cemento molecolare, case prefabbricate ad un piano per l'indonesia, questo il progetto tanto per essere chiari. manca l'esperto di cemento molecolare. soldi e altre capacita' ci sono.

DJ
ne' triste ne' meglio ne' peggio, solo diversa. certo forse mancano un po' le emozioni di una volta, forse c'e' un po' troppa tranquillita' ed diviene tutto un po' troppo facile. io sono ancora un bambino, magari tra 30 anni potro' dire qualcosa di diverso.

Anonimo ha detto...

Marchionne: "Fiat può lasciare l'Italia"
Crolla il mercato auto: a novembre -9,25%

questi sanno sempre cose che noi utonti non sappiamo e non parlano mai a caso.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@DJ
hai sbagliato indirizzo, questa è Informazione Scorretta, il circo Togni lo trovi a Roma ma credo che di pagliacci ne abbiano già a sufficienza, comunque prova a chiedere, non costa nulla.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@indopama
sì mi è piaciuta, ma io non sono qui per dispensare carezze e belle parole ...

Anonimo ha detto...

questo mi sembra un bell'articolo

http://tinyurl.com/87t6p5x

Che cosa ci dicono gli americani e gli inglesi....siamo al rush finale.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Non c'è nessun principio ermetico, la vita è semplicissima, siamo noi che amiamo complicarla, ma quando lo facciamo il motivo c'è ed è solo nostro.
La vita è equilibrio dinamico nel senso che ognuno di noi si muove per sua volontà, non per volontà altrui.
E lo fa "occupando" spazio che è la prima azione di DIO.
"Occupare" una parte di "sè stesso" con il BIG BANG.
Quando ascoltiamo le parole di Minzolini alla tv o di felice Capretta nel suo post o di Mario Barbiero nei suoi commenti non facciamo altro che prendere una decisione.
Giusta o sbagliata che sia è una decisione che prende ognuno di noi.
Nessuno pensa al posto nostro, l'abilità di chi vuol manipolare gli altri parte dalla consapevolezza che nulla può fare uno se vuole pensare al posto di un altro.
Semplicemente non è possibile così come solo DIO pensa per sé stesso.
Quello che si può fare è provare a influenzare il pensiero indirizzandolo nella direzione sbagliata.
in questo piano esistenziale è possibile perchè abbiamo deciso così.
In questo sensotenerediconto ha ragione sulla interazione tra individui.
Ma questo è possibile solo se la persona in questione te lo permette.
Se non te lo permette ti attacchi al tram come diciamo a Padova così come IO mi sono attaccato al tram quando ho provato a provocare indo.
Lui se n'è fregato bellamente per una semplice ragione: non aveva bisogno di quel tipo di interazione.
IO ho realizzato in quel momento il concetto di equilibrio dinamico.
Se siamo tutti UNO siamo tutti alla pari.
Quindi non può esserci prevaricazione da parte di uno nei confronti di un altro se questo non vuole.

una mattina ha detto...

"Certo che chi scrive che stanno limitando l'uso del denaro mi lascia un po' così.
Io sto comprando da tutto il mondo e sto rivendendo in tutto il mondo.
Paypal è comodissimo ovunque "

Mario guarda mi è successo proprio oggi, non stanno limitando l'uso di Paypal, o altre convenzioni di credito, stanno limitando l'uso del CONTANTE!!

Ti dicevo che oggi sono andata in poste e deve essere periodo di pensioni credo, e a un signore prima di me l'impiegato ha detto che oggi non poteva ritirarla perchè non avevano più soldi, e che sarà stato il ventesimo a cui hanno detto di tornare domani, adesso non mi è chiaro cosa cambi esattamente, ma il contante non è tracciabile,mentre le altre forme di pagamento si.


Non so perchè ma in questo momento ti immagino come il maggiordomo degli aristogatti che spedisce il baule a Timboctu :))

indopama ha detto...

"Mario guarda mi è successo proprio oggi, non stanno limitando l'uso di Paypal, o altre convenzioni di credito, stanno limitando l'uso del CONTANTE!!"

se non ieri magari ieri l'altro franco diceva esattamente questa cosa, che c'e' l'obiettivo di eliminare il contante.
cosa che se qualcuno e' spaventato perche' teme che gli registrino ogni movimento, a me non dispiace affatto, gia' faccio dei pagamenti col cellulare come pure trasferimenti da conto a conto (ma solo per la stessa banca) qui in indonesia. io direi che non sarebbe male toglierlo dai piedi, solo che prima di farlo occorre che tutti i negozi siano opportunamente attrezzati, cosa che per esempio qui ancora non c'e'.

un rischio potrebbe essere quello che possono tagliare quando vogliono il circuito su cui si muove il denaro ma gia' oggi il 99.9% del denaro gira su questo circuito telematico, praticamente ci siamo gia', e' nel dettaglio che ancora non avviene.

io non sono preoccupato da questa cosa.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@una mattina
il povero Edgard!
chi ha detto che limitare l'uso del contante è sbagliato? quale sarebbe il ragionamento di fondo?
Prima c'era il baratto IO dò una cosa a te e tu ne dai una me.
Finchè si è in pochi l'economia che puoi creare è semplice pertanto va benissimo il baratto.
Prima dell'invenzione della scrittura, quando abbiamo iniziato ad essere un pochini di più, l'economia che creavamo era tale per cui il semplice baratto iniziava ad essere un limite agli scambi.
Qualcuno di LORO si è presentato con un'idea intelligente e rivoluzionaria per l'epoca, palle di argilla contenenti dei simboli.
Pertanto lo scambio veniva svincolato dalla presenza fisica dell'oggetto da scambiare.
Insomma non dovevi caricarti quintali di grano e andare al mercato per venderlo fisicamente ad uno che stava più vicino a te del mercato stesso.
vi vedevate lì, contrattavate e poi la merce andava da dove era stata ottenuta a dove era stata richiesta.
Senza dover passare fisicamente per il mercato.
Chi sapeva codificare quei simboli diventava importantissimo per la comunità.
Si arriva ai giorni nostri al denaro elettronico, alle borse e così via.
Che non è una forma di schiavitù ma la necessaria evoluzione nel sistema di scambi dato che siamo 7 miliardi di persone.
La numismatica a cui mi sto approcciando da un paio di anni a questa parte insegna proprio questo.
Ma è una storia lunga e ho altri bauli da spedire!
Se posso continuerò dopo.
ciao

Anonimo ha detto...

Iran, l'Italia richiama l'ambasciatore

questi sanno cose che noi non sappiamo.

Zita ha detto...

Io ho quel che ho donato rappresenta de facto la legge di compesazione presente nella vita.

Sì sì.

E' vero che nessuno può obbligare alcuno a fare ciò che non vuole.

Se lo si fa, è perché lo si accetta per forza o per amore.

E' anche vero che abbiamo molto potere anche di poter mutare la ns. piccola realtà circostante, cambiare lo stato d'animo..e mutare direzione ad una situazione generale.

Per questo sono persuasa che emergerà la vera qualità delle persone all'occorrenza e che non saranno pochi quelli che hanno criterio e saranno d'aiuto a tanti altri.

Il film The road, che ho visto, è davvero molto preciso nel suo rappresentare il lato elementare della natura umana, le conseguenze di una situazione tragica.

Vedremo. Come mi consigliava mia nonna, mai fasciarsi la testa prima di romperla MA stare sempre all'occhio e non essere impreparati. E' un confine sottile, impercettibile ma va tenuto saldo per il bene proprio e di tutti i vicini. Noi siamo ciò che pensiamo. E la misura per me è la parola d'ordine.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@una mattina
la direttrice del mio ufficio postale invece mi ha detto che se ti consegnano 30.000 euro di banconote per la normale attività e ti si presentano in 50 ognuno dei quali vuole 1.000 euro in contanti è questione di logica e buon senso che l'ufficio postale non li abbia.
Quello delle poste è un esempio calzante perchè tutti i correntisti e titolari di libretti di risparmio possono prelevare denaro in tutti i 14.000 uffici postali d'Italia
E in tutti i 14.000 uffici elettronicamente parlando ci stanno tutti i soldi di tutti.
E' dal punto di vista cartaceo e metallico che non possono esserci, ma lì ci arriva anche un bambino a capirlo perchè (non lo sto dicendo riferito a te).
Dopo è una questione di accordi tra te e la banca, io posso fare 50.000 euro di bonifici al mese, il massimo giornaliero consentito è 25.000.
Si tratta di cifre nettamente superiori alle mie esigenze, ma se volessi potrei concordare valori più alti.
Agitare lo spettro del controllo del denaro inoltre di per sé è una sciocchezza.
E' evidente che LORO controllano il denaro, l'hanno inventato LORO e lo creano LORO.
Noi semplicemente ci limitiamo ad usarlo pagando il servizio.
Ma ne possiamo fare anche a meno.
Il 50% delle mie attività di compravendita in realtà si basa sullo scambio.
Con un'oncia d'oro australiana e 11 once d'argento miste canadesi e americane ho comprato una collezione completa di monete in argento lire ed euro San Marino e molti pezzi Repubblica Italiana in euro.
Non abbiamo usato gli euro della BCE e non abbiamo nemmeno usato le quotazioni del comex sui metalli preziosi.
Ci siamo messi daccordo tra di noi, poi ognuno ha fatto ovviamente i suoi ragionamenti.

Anonimo ha detto...

@ mario

tu sei convinto che niente possa toccarti eh? è così
pensi di conoscere la vita?
Mi infastidisci, la tua supponenza e arroganza non hanno limiti così come la tua ignoranza.
tu cosa produci? cosa sai CREARE effettivamente oltre che cazzate?
indo dice le stesse tue cazzate ma in maniera più educata.
franco a volte parla come un vero saggio.
ma tu?
vuoi EDUCARE COME UN PADRE SEVERO I FIGLI (cioè l'orbe terracqueo?)? ma chi cazzo sei?
Sei un ex volantinaro che era terrorizzato dalla quantità di cibo a lunga scadenza che possedeva che a un certo punto ha letto due teorie in croce che NON ha capito e ha iniziato a nutrirsi di assoluti.

mi fai pena, conosco la strada che hai intrapreso e so dove porta.

@ capretta
ti stimo ma hai bannato a vita hiei per molto meno...
vediamo se me la pubblichi.

@la chiesa della consapevolezza già denominata S.C.A.Z.Z.O.
non ve areggo più!
sminchiate OGNI discussione blaterando sempre delle stesse cose!

Rasenna

Anonimo ha detto...

Rasenna ti amo!

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@Rasenna
sei stato anche troppo buono.
Io sono uno che si è parcheggiato nel volantinaggio perchè era un settore dove agivano persone assolutamente mediocri e dove uno come me un po' meno mediocre ha potuto creare una piccola e fruttuosa realtà.
Oggi faccio tutto un altro mestiere anche se è più una passione e un divertimento, tratto monete principalmente d'argento e qualche cosa anche d'oro di piccolo interesse numismatico.
Sono come quel famoso re, sulla mia clientela non tramonta mai il sole avendo contatti in ogni angolo del mondo.
Godo anche di un certo credito, frutto non tanto delle mie conoscenze in campo numismatico che sono minime e tutte in via di sviluppo, quanto per il valore aggiunto che metto in ciò che faccio.
Io ci metto me nelle cose che dico e faccio.
Io qui mi firmo con il mio nome e cognome.
Tu invece ci metti un nickname in quello che dici, non hai nemmeno il coraggio di firmarti con il tuo vero nome e cognome.
Quindi per me le tue parole hanno lo stesso valore del tuo coraggio.

ps ho sempre letto poco, eccezion fatta per i romanzi storici che ho sempre apprezzato.
franco non l'ho mai ascoltato, ma l'ho guardato la prima volta è mi è piaciuto come persona, emana una energia che non lascia indifferenti.
indo invece mi ha sempre colpito per il suo distacco dalle cose.
Ma IO sono IO o come diciamo nel padovano quando telefoniamo:"sìì so mi!".
Quindi assomiglio LORO in alcune cose, ma ... MI SO SOO CHE MI!

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Il punto è che ognuno di voi se si ferma a guardare dentro sé stesso non trova Mario, indo o franco e nemmeno le loro vite.
Che sono tre vite diverse di tre persone che hanno una sola cosa in comune: aver creduto in sé stessi.
La consapevolezza che siamo molto più di quello che crediamo viene dopo e viene per via sperimentale, nella vita di tutti i giorni.
Tocchi con mano che sei DIO CREATORE e capisci tante altre cose, ma solo quelle che ti servono in quel momento.
Perchè non siamo qui per conoscere, sappiamo già TUTTO, lo abbiamo creato NOI.
Siamo qui per fare/creare con i limiti con cui qui ci dobbiamo confrontare, le famose 3 dimensioni.
Quello che frena l'occidentale è l'idea razionale, ovvero quella che in parole povere nel nostro caso dice più o meno così:
io posso credere in me stesso solo se ho la prova che sono DIO o comunque che sono in grado di fare cose eccezionali o fuori dell'ordinario.
E'l'esatto opposto di quello che va fatto.
Prima si crede in sé stessi e poi si vive da DIO.
Ed è un credere/sentire che deve venire dal cuore e non dalla mente.
Ma scusate vi rendete conto che il punto è che non credete in voi stessi?
Da lì viene spontaneo cercare qualcun altro in cui credere.
Le religioni hanno accontentato subito gli uomini:
NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME solo che detto dal prete/sacerdote diventa:
TU NON SEI DIO, LUI Sì.
E lui parla a me così io parlo a te con la parola di DIO e tu devi fare quello che dico io perchè così vuole Dio.
Poi nel tempo le persone hanno iniziato a cambiare, la Chiesa a perdere la sua forza di controllo delle masse, ma il bisogno di qualcuno che ti dica cosa fare resta forte così nascono i governi con tutto quello che ne consegue,ma DIOBONO scrivo solo io?
TU RASENNA HAI NIENTE DA DIRE A PARTE ROMPERMI I COGLIONI?
OK TI STO IN CULO E MI CONSIDERI UNA MERDA.
TIRIAMO UNA RIGA E SENTIAMO CHE C'HAI DA DIRE SU QUELLO CHE TI PARE DELLA VITA (NON LA MIA PERCHè NE PARLO GIà ABBASTANZA IO).

Anonimo ha detto...

http://corvide.blogspot.com/2010/05/cosa-dicono-loro-ii-profezie-di.html

Sitoqualunque ha detto...

@MArio: "Chi si lamenta del sistema occidentale in cui vive è solo un incapace che non è in grado di vedere o di usare gli strumenti che quel sistema gli mette a disposizione per creare tutto ciò che gli pare e piace."

Confronta le loro possibilità di 20 anni fa con quelle odierne, e ci troverai un progresso.

Fai la stessa cosa con le nostre possibilità e ci vedrai una bella involuzione.

Di questo ci si può lamentare o no?

Sitoqualunque ha detto...

@Mario: "In passato ho giocato molto con degli amici ad AXIS and ALLIES, un gioco da tavolo che simula la seconda guerra mondiale."

Pure io. Anzi, diciamo che negli anni dell'università ho giocato a tutto quello che fosse in commercio (o fotocopiabile... :)

"Chi fosse entrato nell stanza dove giocavamo sarebbe rimasto scioccato dalla concentrazione in cui ci eravamo.
Un silenzio irreale che poteva durare decine di minuti per singola azione di gioco, il tempo di pensare quali mosse fare."

Minchia che divertimento!

Anonimo ha detto...

quanto segue è totalmente OT.
Scusa capretta se dopo essermi lamentato di persone che fanno OT mi cimento nella stessa pratica ma dato che ho ricevuto una domanda rispondo.

@ mario

non mi stai sulle palle.

nutrirsi di assoluti è pericoloso, ed è certamente fallace come mezzo di indagine della realtà.

Se continui così non hai che uno sbocco, sentirti perfetto, una divinità nientemeno.

SENZA ESSERLO!

sei sicuro che sia giusto?
pensi realmente che tu possa influenzare il mondo indefinitamente con i tuoi soli pensieri?
pensi che i "deboli" se la sono voluta qualunque cosa gli accada?

se hai risposto tre si sei già stramaledettamente, definitivamente fottuto.
tu credi in un certo schema,secondo quello stesso schema tu sei qui per vivere con delle limitazioni.
per sperimentare.
se le togli/aggiri(e proprio non credo che tu lo possa fare)violi le regole.
rendi inutile il motivo stesso della tua esistenza.
così come è assurdo utilizzare regole di dicernimento proprie di un "livello" su un altro.

e falla finita a dare dell'imbecille a chiunque, se davvero vuoi confrontarti questo è il peggior modo.

in definitiva non ho capito se ci fai o ci sei.

ps prova a dire le stesse cose che dici qui ad alta voce in mezzo a un mercato ed osserva le reazioni di quella che chiami gggente.

Temo che l'eccessiva permanenza nel virtuale ti abbia fatto perdere di vista la vita vera.

spero di averti accontentato,e di averti avvertito prima che tu ti perda.



Rasenna

ps la bagarre sulla superiorità di utilizzare il nome e la faccia anzichè un nick te la potevi risparmiare, è infantile.

Idea3online ha detto...

Ci saranno altre cose, se tutto è come hai scritto state sicuri che questa volta la mano di Dio sfiorerà la terra per confondere le 7 Teste e le 10 corna. Basta solo un soffio per dare una scossa alla torre di Babele. Se tutto è come hai scritto assisteremo all'entrata del mondo nella fase multipolare, questa nuova fase non permetterà a Nimrod di proseguire il suo nuovo programma. Se al contrario tutto non è come hai scritto dobbiamo aspettare.

Ric ha detto...

Ottimi spunti e bello che finalmente inizi a parlare di più dell'essere centrati...dall'economi day ad oggi lo hai ripetuto più volte e visto che in molti ti seguiamo ti invito amichevolmente a ripeterlo ancora in modo da sensibilizzare più persone possibili su questa cosa. In momenti di crisi, qualsiasi essa sia, l'unica cosa che conterà è essere centrati in se stessi e nel fatto che siamo su questa terra per imparare a vivere con un grado più elevato di centratura e profondità. Tutto ha un senso e niente accade per caso! Il silenzio interiore e scoprire come essere centrati è la via al superamento di ciò che accadrà. In bocca al lupo a tutti noi che ricerchiamo qualcosa di diverso alla sterile e superficiale "normalità".
Ric