venerdì 11 novembre 2011

Weekend di conferenze



Come anticipavamo ieri, gli affezionatissimi potranno incontrarci in due occasioni nei prossimi due giorni, e non poteva capitare momento migliore. O peggiore, dipende dai punti di vista.

Sabato: Castrocaro, Blog Economy Day 

Il più importante evento che raduna i principali blogger economici d'italia è giunto alla sua seconda edizione dopo il grande successo dell'anno scorso. Saremo in compagnia di Beato Trader de Il Grande Bluff, Paolo Barrai di Mercatolibero, Bimboalieno e molti altri, praticamente il dream team dell'informazione economica indipendente italiana, per due giorni fitti di appuntamenti. Non mancare!

Sito ufficiale con tutti i dettagli qui 
Video streaming per chi non potesse essere presente qui (il video streaming potrebbe essere affollato e coprira' solo alcuni moduli, meglio venire di persona!)



Domenica: Abano Terme, L'Uomo Sta Cambiando

L'associazione Gaia Ci Chiama ha organizzato uno straordinario evento che affronta il tema più caldo: il tempo del vecchio è finito, il pianeta sta cambiando, ma soprattutto l'Uomo Sta Cambiando. Saremo in compagnia di altri due relatori con punti di vista diversi per arricchire il tema: l'astrologa Leni Sibilio e l'omeopata Paolo Girotto. Scoprirai se davvero sta succedendo quello che credi e avrai strumenti in più per affrontare i momenti a venire.

Pagina della conferenza e info qui.

In entrambi i casi, incontreremo gli affezionatissimi a margine della conferenza.

Fatevi riconoscere e passate per un saluto!


Saluti felici

Felice Capretta

20 commenti:

una mattina ha detto...

Mi piacerebbe esserci ,magari a quello di Abano ancora di più, ma non riesco, proverò in streaming se il segnale lo permette, altrimenti spero che qualche buon anima, ne stampi un sunto sui dei volantini e li facesse piovere dal cielo

Anonimo ha detto...

Ciao Felice
non ci sarò per impegni di lavoro inderogabili che mi portano a essere lontano fino a prossima settimana...l'anno scorso sono venuto ad Acqui per conoscerti e ringraziarti di PERSONA per avermi fatto aprire gli occhi e guardare oltre dandomi la possibilità di "salvarmi"...tuo affezzionato lettore anche se scrivo poco nel tuo blog....un caffè lo si farà forse a Milano per gli auguri Natalizi??
buon fine settimana e Te a gli amici del blog
ACETOSELLA

Anonimo ha detto...

Mario
"i burocrati non li ha scelti nessuno"

- Appunto, è quella la LORO forza, non devono quello che hanno a qualcuno e quindi da questo qualcuno non vengono condizionati. -

Ti sbagli, sono burocrati espressione di altri "settori", monti ciampi amato prodi.... professori universitari /banchieri/ eurotecnocrati.
Il punto è:
1- sono davvero più "adatti" a gestire il bene pubblico? o operano nell'interesse di settori particolari, quelli che hanno beneficiato e provocato questa crisi ?
2- E' giusto che la gestione del paese venga sottratta agli "eletti dal popolo" per essere data a dei "non eletti"? o siamo arrivati al punto che abdichiamo alla democrazia perchè meglio un tecnocrate "illuminato" di un politico indecente? è sufficiente l'odio viscerale verso la politica per giustificare la rinuncia alla democrazia. perchè se è cosi, hanno ottenuto il loro risultato
3- sono davvero "esperti"?
4- infine, poichè dopo le misure dovranno passare per il parlamento (o vogliamo eliminare anche quello) cosa ti fa pensare che non dovranno trovare delle soluzioni "concordate" con la politica e che quindi i problemi sono risolti? ma intanto nel frattempo governano ...
Io credo:
- che non dovremo abdicare alla democrazia a favore dei grandi banchieri/professori dei banchieri. neanche se la situazione politica è disperata
- che i grandi bancari e tecnocrati siano quelli che hanno prima creato le condizioni della crisi, poi abbiano portato avanti le misure che hanno peggiorato la situazione e che adesso vogliano perseverare. fino allo sfascio finale.

infine, da quando ti sei fatto più spirituale, trovo che dai risposte più rancorose e arroganti, con toni che francamente una volta non avresti usato.
Stammi bene
Fra

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@fra
1) la risposta è sì, sono più adatti perchè sanno quello che fanno, il fatto che mettano al primo posto i LORO interessi rientra nell'ordine naturale delle cose, anche le masse mettono al primo posto i propri interessi, ma non sanno quello che fanno;
2) la risposta è sì perchè accanto al diritto di voto ci dovrebbe essere anche il dovere di farlo con coscienza, invece la GGGGGGGGGGente impiega ore di tempo per conoscere i dettagli dell'ultimo TV LCD e quando va da Trony o Mediaworld ne sa più degli ingegnieri che lo hanno realizzato, basta che chiedi a chi ci lavora e te lo confermeranno, mentre quando vanno a votare la GGGGGGGGGGente si comporta per quello che è, un branco di coglioni;
3) la risposta è sì, sanno dove mettere le mani perchè sanno come funziona il discorso, se poi le mani le mettono dove a te e ad altri non piace sono cazzi vostri, potevate pensarci prima;
4) attento alle sorprese, LORO sanno quello che fanno e sanno a cosa vanno incontro, lo sanno anche i nostri POLLItici per questo c'è tutta questa agitazione, ma ai nostri POLLItici non frega nulla di te, di me, dei miei figli, dei tuoi (se ne hai), sono un branco di ladri ignoranti, ma un pelo meno della massa di GGGGGGGGGGente che li vota, meno ignoranti quel tanto che basta per infinocchiare la GGGGGGGGGGente.

Hai ragione, NOI dovremmo fare ... ma se non abbiamo fatto fino ad ora cosa ti fa pensare che cominceremo proprio adesso? No prima la GGGGGGGGGGente sbatterà il muso contro la dura verità, molti pagheranno un prezzo durissimo (giusto) e poi pian piano si ricomincerà daccapo.
Come del resto avviene da tanto tanto tanto tempo.

Io non sono rancoroso, sono solo più duro dei miei colleghi di "consapevolezza", franco scrive in maniera decisa ma morbida, indo scrive in maniera più dura di franco, a me non resta che farlo più duramente di loro.
Perchè tutti e tre parliamo a un pubblico vasto del quale ignoriamo quasi tutto, pertanto il messaggio che diamo deve poter arrivare a più persone possibile e quindi dobbiamo parlare in modi diversi.
Se ci fosse un quarto parlerebbe ancora più duramente di me.
IL TEMPO è SCADUTO svegliatevi o pregate che LORO ce la facciano a contenere i nostri/vostri danni.

Anonimo ha detto...

Mario, Indo, e Franco

Mi piacciono i vostri commenti perchè condivido in toto il vostro modo di pensare.

Prediligo Mario perchè è appunto più duro degli altri.

La ggggggente ??? davvero un branco di coglioni.

saluti.

Andrykey ha detto...

...Crisi economica > crisi sociale > crisi politica... grazie per il tuo intervento al BlogEconomy Day, avevo giusto in mente di ricostruirmi una cronologia dei fatti salienti di quest'ultimo periodo per inserirli in una mia analisi storica per cui grazie perchè mi hai risparmiato parte del lavoro :)

Anonimo ha detto...

Spiegami Ragioniere
in quale rigo del tuo computo
stanno le mie dita monche
perse nel turno della notte stanco
dimmi dello zero e virgola
tua stima della mia insonnia
figlia di spada di Damocle pendente
d'un lavoro reso da ingordigia fatuo
che cosa hai scritto nelle tue caselle
simili a loculi bene allineati
guardami cose se fossi specchio
quando sciorini le tue cifre
simboli sono quelli dei tuoi registri
ma lacrime sudori spasimi
sono sulla mia fronte e rughe
accorgiti stolido contabile
di quanto niente siano quei tuoi numeri
assommati dalla tua morbida curata mano
se dietro e dentro non ci vedi
almeno ombre di donne e uomini
fallo finchè sei in tempo
orde di genti senza anagrafe
hanno già pronto il loro pollice
per mettere disordine nelle tue tabelle

Marco Sclarandis

nuke ha detto...

Salve,
Segnalo, se può interessare, la recente uscita di un libretto
intitolato:

Il capitalismo divino. Colloquio su denaro, consumo, arte e
distruzione, Mimesis, Milano 2011, pp. 160, euro 14.

Un tentativo di inquadrare, con un certo anticipo teorico, le
trasformazioni in corso del capitalismo contemporaneo.

Saluti,
nuke

Zita ha detto...

Ultimamente, ho sentito persone, di norma assai prudenti, parlare con grave preoccupazione di depositi, risparmi.. persone che mai avrebbero considerato di ritirare liquidi dalla banca, essere seriamente preoccupate. Stanno seminando un panico senza senso. O meglio sì. La sensazione piuttosto inequivocabile che toseranno le solite pecorelle al pascolo.

Mah.

Ma Bossi -che per me dall'ictus non si è più ripreso del tutto [porello]- ha soggiunto una preoccupazione verosimile. "Se tocchiamo le pensioni la gente ci ammazza!".

Vedremo.

Zita ha detto...

Indo,
"Obe" che impressione!

una mattina ha detto...

@Felice, peccato che non si sia potuto fare domande all' astrologa.... viaggiatrice......ehm si, e sia andata solo per la "visualizzazione"..... (chissà poi come mai??) perchè non è possibile che fosse Nettuno il dio del mare, qualcuno doveva pur ettere.... si ,insomma, capito no?
I piccoli hanno trovato comunque interessante la capretta :)))

Felice Capretta ha detto...

@una mattina

ma come, c'eri e non sei passata a salutare? noooooo!

@ acetosella

temo di aver perso il tuo numero...! conosci la mia email?


@tutti quelli che c'erano

grazie, è stato un grande grande piacere incontrarvi : )

e GRAZIE mario, graditissimo.

felice

Anonimo ha detto...

Cara Capretta, mi ha fatto molto piacere conescervi (te e lady Capretta) in quel di Abano :-)

Spero ci siano altre occasioni per vederci, cosi' ti faccio conoscere moglie e pupo e ti porto una bottiglia di prosecco :-)

A presto
Stefano Andolfo

una mattina ha detto...

E già, ma era solo una gita di piacere in famiglia, una bella giornata per fare due passi e far sentire qualcosa di diverso ai bambini che hanno capito che sono le stupide banche che provocano le crisi economiche ( pochi giocattoli nei negozi) e che confluiscono in crisi sociali, (meglio fare i bravi perchè tutti si incazzano per niente adesso), e terminano con crisi politiche ( se non si mettono mai d'accordo loro che sono grandi perchè dobbiamo farlo noi ?), se poi babbo natale non porterà i regali a nessuno quest'anno allora si tratta di crisi sitsemica....
PS: ma no dai, c'era anche Mario??
E' qual era quello con la maglia arancione o rossa ??? :))))

Sarà per la prossima, ciao

Goodlights ha detto...

@una mattina

ma dai caspita, potevi farti riconoscere!
ma almeno hai fatto un saluto a renata?!!

mario è passato prima dell'inizio della conferenza e poi è andato via.
sinceramente non ricordo di che colore avesse la maglia...

grandi i tuoi bimbi che hanno già capito come gira il mondo :-)

alla prossima conferenza.

sara

una mattina ha detto...

@sara, grazie, si alla prossima, no è che dopo il lungo ...intervento del signore in arancione che ci teneva a sottolineare che sono posti dove le cose funzionano bene ??senza per altro dire quali ne perchè... e che mia madre s'e' irritata per quello che, con la maglia rossa, ha detto che è tutta colpa dei cinesi se l'occidente è in crisi, ho temuto che uno dei due fosse Mario... meglio così, ma chi è Renata? Ciao

Goodlights ha detto...

@una mattina

renata è renèe!!!
è la ragazza che ha presentato la conferenza e che ci ha donato le magliette :-)
vi scambiate sempre via commenti la vostra reciproca simpatia e ho pensato che almeno lei l'avessi salutata...

ho capito, preferisci rimanere nell'anonimato :-)

un abbraccio grande!
sara

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@reboot e una mattina
Le carezze assecondano le persone, le legnate le spingono a reagire.
Le mie legnate sono carezze rispetto a quello che sta per arrivare.
Quando dico che ci sono le pecore non intendo dire che voi siete pecore, a quel giudizio semmai ci arrivate da soli.
Ma le pecore ci sono eccome, ecco perchè esistono anche i pastori.
Invece la maggior parte di voi pensa di aver vissuto da persona cosciente (in alcuni casi è anche vero) e che l'arrivo dei pastori sia la vera minaccia alla propria libertà.
Invece è proprio il contrario, siamo allo sbando e perderemo la libertà perchè non ce la meritiamo più.
La democrazia esisteva e funzionava già 3.000 anni fa e probabilmente anche prima.
Se la democrazia non funziona più oggi dobbiamo scartare che sia una questione di informazioni (c'è solo l'imbarazzo della scelta), una questione di soldi (si creano dal nulla), una questione di risorse (mai come prima nella storia conosciuta l'uomo ha consumato così tanto come gli occidentali) e così via.
Quindi cosa resta se togliamo tutte queste "questioni"?
NOI ed è questo che vi fa paura e vi fa incacchiare!

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Questo ho scritto qualche post fa:
"Io non sono rancoroso, sono solo più duro dei miei colleghi di "consapevolezza", franco scrive in maniera decisa ma morbida, indo scrive in maniera più dura di franco, a me non resta che farlo più duramente di loro.
Perchè tutti e tre parliamo a un pubblico vasto del quale ignoriamo quasi tutto, pertanto il messaggio che diamo deve poter arrivare a più persone possibile e quindi dobbiamo parlare in modi diversi.
Se ci fosse un quarto parlerebbe ancora più duramente di me.
IL TEMPO è SCADUTO svegliatevi o pregate che LORO ce la facciano a contenere i nostri/vostri danni.

Poi se voi volete rispondermi con qualche cacatina va bene, siete pecore, di cacatine ne fate in abbondanza, non è una grande novità!

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@una mattina
hai fatto così tanti commenti che non te ne ricordi nemmeno uno?
Non riesci a fare nemmeno copia e incolla di ciò che avresti scritto ... dai su, puoi fare meglio!