martedì 15 novembre 2011

Un giorno che lascia il segno

Allora riassumendo la giornata di oggi:

* polizia in campo sgombera con la forza zuccotti park, cuore pulsante di occupy wall street

* sempre il NYPD, nella'operazione, distrugge 5000 libri che erano la biblioteca di occupy wall street e soprattutto erano pacifici

* Angela Merkel propone di procedere verso l'unione politica europea, naturalmente fatta da individui nominati, non eletti

* di nuovo la Merkel valuta se mettere fuorilegge il partito neonazista, come fecero i dittatori nel mondo arabo con i partiti islamici

* in italia, il presidente designato, europeista doc, e' scelto dal presidente dopo essere stato nominato senatore a vita dallo stesso presidente

* in Grecia, stessa sorte accade ad un altro europeista doc.

Ecco, non è che voglio fare il fissato con la dittatura, ma credo che qualche domanda dovremmo iniziare a farcela.

Prima che sia troppo tardi.

Saluti felici

Felice Capretta

54 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse dittatura non e' la parola adatta, solamente perche' non c'e' un solo dittatore ma ce ne sono tanti. Il bello e'che comunque alla fine saremo tutti contenti. Ci convinceranno che meglio di cosi' non si poteva fare. Che essere comandati dalla BCE o dal qualcun'altro e' un bene. E noi saremo contenti. Se vi guardate in giro sono gia' in molti a pensarla cosi'.

Anonimo ha detto...

Come dargli torto.....la pseudodemocrazia ha prodotto:

Berlusconi, Lupi, Buttiglione, Casini, Vendola, Di Pietro, Fini, La Russa, Scilipoti, Gasparri, Finocchiaro, Bindi, Santanche`, Stracquadanio, Cicchitto...........

Anonimo ha detto...

Dopo aver ascoltato stasera Costamagna a Matrix posso aggiungere solo una cosa:
Radere al suolo la Bocconi di Milano!
Bocconi delenda est!

Anonimo ha detto...

Governo Monti: eiaculazioni precoci?? no no, erezioni anticipate!

una mattina ha detto...

"Nelle dittature comanda un pazzo, nelle democrazie un intero manicomio"

Anonimo ha detto...

ieri a matrix ho sentito barnard (parlava di diritto ed economia dati alla mano e citando articoli del testo bce e del tfue) ed ho sentito giannino (arrogante e sprezzante che parlava di walt disney e sminuiva qualsiasi cosa una persona dicesse contraria alle idee di chicago)...

ed allora mi è venuto un dubbio... partecipate ai congressi con oscar giannino e dibattete a lungo in largo...ma di cosa parlate? gli avete fatto mai un appunto come ha fatto barnard ieri? avete mai osato contestarlo? ( e dire che prima di ieri lo ritenevo una persona seria)
e soprattuto lo dico a te Capretta e lettori del blog da che parte stai/state?

Anonimo ha detto...

@ Felice e a tutti:
da "Vino e pane" di Ignazio Silone –

Pagina 42- 43
“La libertà non è una cosa che si possa ricevere in regalo” disse Pietro. “Si può vivere anche in un paese di dittatura ed esser libero, a una semplice condizione, basta lottare contro la dittatura. L’uomo che pensa con la propria testa e conserva il suo cuore incorrotto, è libero. L’uomo che lotta per ciò che egli ritiene giusto, è libero. Per contro, si può vivere nel paese più democratico della terra, ma se si è interiormente pigri, ottusi, servili, non si è liberi; malgrado l’assenza di ogni coercizione violenta, si è schiavi. Questo è il male, non bisogna implorare la propria libertà dagli altri. La libertà bisogna prendersela, ognuno la porzione che può.”

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

In ogni caso la classe politica "democraticamente eletta" non si e' comportata molto bene...
La democrazia rappresentativa va mantenuta con un diffuso e continuo esercizio mentale altrimenti diventa un aborto. Un sacco di giente conosce a memoria le formazioni delle squadre di calcio ma quando viene interrogata con la domanda:
"E' corretto gestire uno stato con gli stessi criteri economico-finanziari che vengono utilizzati per le aziende?" non sa cosa dire. In fondo si tratta solo del loro interesse.

Anonimo ha detto...

Dicono che la storia e' maestra di vita.
Evidentemente sono in tanti a non averla studiata.
Cito wikipedia,eh ! Dico wikipedia non a caso eh !

"Il dittatore era un capo militare (un Dux), nominato dai Consoli Repubblicani Romani su proposta del Senato Romano; i consoli non potevano nominarsi dittatori, e il Senato poteva in ogni momento far decadere il mandato del dittatore. La nomina di un dittatore aveva luogo solo in circostanze particolarmente delicate o pericolose per lo Stato Romano, in cui era necessario che una sola persona prendesse le decisioni, al posto del senato. Furono nominati dittatori ad esempio Cincinnato, durante la guerra contro gli Equi e Quinto Fabio Massimo durante la seconda guerra punica, entrambi momenti in cui era a rischio l'esistenza stessa di Roma."

Qualche analogia ?

zapper ha detto...

e siamo solo all'inizio!
il popolo bue aimè non ha gli strumenti per capire la gravità della situazione, per questo penso che le reazioni saranno niente più che diffuse e violente "rivolte per il pane" sullo schema medievale del '300 in cui si sentiva di essere depredati ma non si capiva il motivo perchè il tutto ricadeva nel paradigma indiscutibile del "deus vult".
la traduzione attuale è "markets want", e il ricorso storico è bello e servito.

Anonimo ha detto...

teva in ogni momento far decadere il mandato del dittatore. La nomina di un dittatore aveva luogo solo in circostanze particolarmente delicate o pericolose per lo Stato Romano, in cui era necessario che una sola persona prendesse le decisioni, al posto del senato. Furono nominati dittatori ad esempio Cincinnato, durante la guerra contro gli Equi e Quinto Fabio Massimo durante la seconda guerra punica, entrambi momenti in cui era a rischio l'esistenza stessa di Roma."

Qualche analogia ?

Anonimo ha detto...

Oscar Giannino...
vediamo, vediamo... ecco!
Condanna a 3 anni di zappa nella piana di Avezzano a coltivare patate.
Senza condizionale naturalmente.
Dimenticavo...

Bocconi delenda est!

Renèe ha detto...

Vi consiglio la lettura di: LETTERA DALL'EGITTO

scritta da una persona che abita ad Alessandria d'E. e racconta la situazione insostenibile e preoccupante di non libertà che vige ora.
Dopo il testo originale in francese c'è la traduzione in italiano

http://www.larepubblicanews.it/default.asp?lang=ita&sezione=Editoriale&contenuto=12476

FVI ha detto...

Ho letto qlch volta Barbard e mi sembrava un pò uno sciroccato...beh ieri sera ne ho avuto la conferma...ha avuto la possibilità di andare a matrix, ha fatto una figura di merda, parlava a vanvera, citava cose di 60 anni prima che non centravano nulla...ha proprio rovinato la trasmissione...per non parlare di Chiesa...maporca troia ma su qunati complotti ci campa quello...che se ne stia nella sua amata russia....

Sinceramente viva Giannino mille volte, e ogni volta che ho sentito parlare Costamagna si è sempre ben spiegato, anche ieri sera.

è ora di finirla con tutti questi complotti e di dar retta a questi sbroccati

FVI

Anonimo ha detto...

in Democrazia teoricamente il potere e' nelle mani della maggioranza che oggi chiamiamo popolo che e' anche la parte meno intelligente, meno colta, che ha piu' paura.

diciamoci la verita', quanti di noi prenderebbe uno del popolo a dirigere la sua azienda?
vi do uno stupido ignorante pieno di paura e voi lo fate direttore generale, puo' andare?

ma neanche un po', volete il meglio che c'e' ed il meglio e' scarso, molto scarso. quindi al comando ci deve stare la minoranza migliore.

puo' questa venire scelta dalla maggioranza peggiore?
NO perche' quest'ultima non ha le conoscenze, intelligenza e coraggio necessari per poter valutare tra varie opzioni e decidere.

la democrazia ha portato l'uomo al livello piu' basso, far guidare i piloti peggiori non e' stata una buona idea.

l'alternativa? dipende pero' dai peggiori, i migliori non hanno mai problemi a vivere tra di loro, essendo bravi hanno tutto quello che gli serve senza problemi, sono i peggiori che si trovano sempre in crisi ed hanno bisogno di aiuto, a seconda del livello in cui si trovano l'aiuto sara' adeguato.

indopama

Ste ha detto...

Quoto FVI, aggiungo una battuta colta in giro: "A chi si lamenta perchè il governo ora è in mano alla Bocconi, pensate che prima era in mano al CEPU.."

Anonimo ha detto...

@FVI

ma infatti per fortuna che ci sono i vari costamagna e i vari giannino...per fortuna che ci sono loro che parlano bene, chiari, precisi e concordanti tra loro... per fortuna che mi illumino gli occhi a vederli vestiti bene con solex al polso... per fortuna che ci sono loro e i loro amici nei posti chiave...per fortuna che esistono televisioni, giornali che rappresentano ogni giorno il vero... per fortuna... oggettivamente siamo fortunati...

poi penso e mi viene tanta tristezza ma se non ci fossero chissa dove staremmo...

ugo

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@FVI
ciao vecio!
Hai scritto esattamente quello che ho pensato vedendo in tre monenti diversi circa una ventina di minuti del programma.
Barnard è un ottimo esempio di cosa succede quando non si sniffa troppa contro informazione, si fa quella fine lì che onestamente non auguro nemmeno al mio peggior nemico.
Giannino come altri del resto, parla delle regole del MONOPOLI, ma almeno le conosce.
Idem per Costamagna e per l'interlocutrice che aveva seduta al suo fianco.
Bechis ha come difetto di avere un padrone e di essergli fedele, ma stupido non è e qualche cosa di interessante gli scappa.
Non saprei dire su chi stava a fianco di Barnard, non so chi sia ne ho avuto modo di seguire i suoi discorsi.
L'impressione è che fosse un "bravo toso".

Anonimo ha detto...

Non vorrei sembrare catastrofico e neppure pessimista, ma a ben guardare è già troppo tardi

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@una mattina
Io ti ho stuzzicato, sei tu invece che hai offeso dandomi testualmente dello stupido.
Il problema comunque è solo tuo.
Io aspetto ancora che tu spieghi cosa sta succendendo con parole tue.
Che tu non lo abbia ancora fatto è messo nero su bianco nei post precedenti.
E anche questo è sempre e solo un tuo problema.
io mi permetto solo di fartelo presente ...

Sandro of the family Sabene ha detto...

mettiamo l'animo in pace,almeno in Italia,e' gia troppo tardi.:(

Anonimo ha detto...

@ Indopama
"diciamoci la verita', quanti di noi prenderebbe uno del popolo a dirigere la sua azienda?
vi do uno stupido ignorante pieno di paura e voi lo fate direttore generale, puo' andare?"

ed in effetti io, figlio di umili operai, che sono riuscito a laurearmi in Economia internazionale (per non parlare delle specializzazioni post-laurea + i vari corsi del FSE per computer, etc.etc.), Laurea presa lavorando e senza mai frequentare l'università, dove ogni volta che andavo a sostenere un esame vedevo i filgi di papà a giocare a carte (giuro!)anzichè frequentare le lezioni; con la medio di voto dell'8 sono a fare l'operaio....
Il discorso è troppo ampio: per essere ammesso tra i pochi che sono bravi (l'elites), non devi avere scurpoli,nè etica, nè coscienza nè tantomeno senso di responsabilità. Ed io che ho tutti questi "difetti" sono stato messo ai margini. Ma vivo meglio così. E ricordati Gramsci: "il fine ultimo di un sistema è la sua sopravvivenza!") Da dentro i sistemi non puoi cambiare nulla; devi fare come Gandhi: uscirne fuori.

FEDRO 55
P.S. mi sei sempre simpatico.
P.S.S. Ma ti sei mai letto "Il Principe" di Machiavelli??? Li capisce come mai niente cambia se non dal di fuori...
Ciao

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

http://www.treccani.it/enciclopedia/percorsi/tecnologia_e_scienze_applicate/terra2.html/

Visto che vi piacciono i link ...
Questo è il problema e la causa siamo noi o meglio il nostro stile di vita.
La riduzione del potere d'acquisto che vi terrorizza tanto è UN SINTOMO del problema, non è il problema.
OGNUNO DI NOI CREA IL PROBLEMA
OGNUNO DI NOI LO PUò RISOLVERE
La GGGGGGGGGGente nemmeno si pone questo problema, figuriamoci risolverlo.
A questo punto devono intervenire LORO non perchè siano buoni, ma perchè ogni bravo pastore ci tiene alle pecore perchè gli danno latte, lana e carne.
Anche un po' di merda ma quella la si riutilizza come concime.
Se la pecora si ammala il pastore chiama il veterinario, se si può salvare bene, altrimenti la elimina.
Ma non perchè è cattivo, semplicemente perchè la pecora malata mette a rischio la vita e la salute di tutte le altre pecore.
Oggi i pastori sono divisi sul da farsi di fronte al problema.
Quelli anglosassoni pensano si debba sfoltire il pecorame.
Monti e gli europei invece no.
Ma voi dategli pure addosso, festeggiate pure se non ce la faranno.
Sarà la penultima cosa che farete.
L'ultima immagino si capisca quale sarà ...

Renèe ha detto...

E se questo discorso fosse fatto oggi?

Il discorso che JFK doveva fare il giorno del suo assassinio

http://ionelluniverso.blogspot.com/2011/08/jfk-il-discorso-sugli-alieni.html

Che sia vero in parte oppure riscritto in toto, comunque se fosse fatto oggi da qualcuno di conosciuto, in mondovisione, proprio ora in aria di crisi: cosa succederebbe???!!!

Anonimo ha detto...

Vediamo... vediamo...
allora per quanto riguarda FVI delle 10:56 la tua condanna potrebbe essere... vediamo... ecco:
6 mesi di spalamento neve sul passo della Cisa da effettuarsi da ottobre a marzo, in caso di mancanza precipitazioni nevose la condanna viene commutata temporaneamente in pulizia delle cunette.
Naturalmente...
Bocconi delenda est!

Fabio ha detto...

l'alternativa? dipende pero' dai peggiori, i migliori non hanno mai problemi a vivere tra di loro, essendo bravi hanno tutto quello che gli serve senza problemi, sono i peggiori che si trovano sempre in crisi ed hanno bisogno di aiuto, a seconda del livello in cui si trovano l'aiuto sara' adeguato.

Indopama, sono d'accordo con te, ma volendo "quagliare"?

Il livello dei peggiori tu lo conosci, quindi che alternativa vedi/proponi/auspichi?
Grazie

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

refuso
Barnard è un ottimo esempio di cosa succede quando SI SNIFFA troppa contro informazione ...

Zita ha detto...

Fedro, bello che tu abbia citato Gandhi.

A me viene in mente ogni tre per due da quando siamo in caduta libera.

E' un esempio fulgido nella storia che potrebbe darci ispirazione, sospingerci nella direzione giusta. Anche partendo dal percorso personale dell'uomo, il raggiungimento del risveglio.

Ma chissà.

Importa a qualcuno?

Mah.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@fedro55
un mio ex collaboratore quando studiava all'Università figlio di casalinga e poliziotto ora ha 30 anni ed è dirigente delle Poste Francesi, in Italia oggi al massimo farebbe il portalettere.
Una mia collaboratrice anche lei di famiglia umile lavora per una organizzazione dell'Onu in sud America.
Un altro ragazzo anche lui da normalissima famiglia lavora come dirigente per la Pepsi Cola.
Tre esempi, ma te ne potrei fare tanti perchè al tempo dell'agenzia di volantinaggio ho vauto decine e decine di collaboratori.
Quelli che avevano le idee chiare fin dai primi anni di studio sono andati tutti all'estero.
Gli altri rimasti in Italia vivono per la maggior parte ancora con mamma e papà.
Vuoi vedere che forse il problema è in Italia?
E chi ci abita in Italia? Gli Italiani!
Dal punto di vista delle opportunità di lavoro per i giovani l'Italia è un paese di merda!
Con Monti arriva una boccata di aria europea.
Ma se preferite la puzza ...

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

"A chi si lamenta perchè il governo ora è in mano alla Bocconi, pensate che prima era in mano al CEPU.."

Questa è da stampare sulle magliette!
ah ah ah troppo vera!
PER NON DIMENTICARE
Bossi: quello del prrrt
Gelimini: quella del tunnel che collega la Svizzera al Gran Sasso
Rotondi: quello del "trovo vergognoso che Monti abbia chiesto di essere nominato senatore a vita" (peccato non sia vero)
Scajola: quello che gli regalano gli appartamenti a sua insaputa
La Russa: quello che ha ordinato 17 Maserati blindate per il suo Ministero (sulla bolla di consegna avranno scritto che hanno tre motori da 1.600 cc ciascuno ...).
Calderoli: quello che è salito dal Capo dello Stato di sua inziativa per presentare la riforma costituzionale del paese, scritta da lui, fortunatamente non gli hanno aperto
Alfano: quello che ministro di giustizia si riuniva con l'imputato Berlusconi e il suo avvocato per affrontare la linea di difesa del premier nei processi
La lista potrebbe continuare, ma sono già sul punto di vomitare ...

Anonimo ha detto...

@FVI, @ barbiero
Mi viene da ridere e un pò di tenerezza nel ascoltare commenti pro anisakis della banda dei sax.

Leggetevi la lista dei "novi" ministri e ditemi sapientoni o sottostipendiati?????

Siamo tutti fan di sanremo e ci conviene imparare a suonare il sax altrimenti.....

Felice non ripeterglielo, altrimenti iniziano a pensarci seriamente.

Le 4 i

una mattina ha detto...

@Mario , io l'ho già spiegato, in diversi commenti con parole mie, e ho anche proposto delle piccole soluzioni, è un problema tuo se non riesci a capire...
facile poi nascondersi con uno "ma io ti ho solo stuzzicato", a che pro? sai, mettere alla prova gli altri è un chiaro sintomo arroganza
stammi bene, se ci riesci

Anonimo ha detto...

N.B
Qui si confonde il concetto di scienziato, cioè di persona che studia per avvicinarsi al vero, con quello di tecnico. Che è una persona stipendiata per far prevalere il punto di vista del suo datore di lavoro.

W I TECNICI DEL SAX!

CIAO LE 4 I

REBOOT ha detto...

@Indo

"quindi al comando ci deve stare la minoranza migliore."

Non so se capisco bene quello che dici: secondo te chi ricopre posizioni di potere apparterrebbe alla categoria dei migliori? Non credo, se no che dire di Ponzio Pilato o Hitler? O anche solo Bush, Berlusconi? E se vogliamo rimanere nella metafora aziendalistica, che dire dei dirigenti della Enron o quelli della Parmalat? Devo aver capito male.

@ Mario
Questo sistema - come gia' gli altri sistemi prima di lui, a loro modo - e' strutturato proprio per produrre individui "stupidi ignoranti pieni di paura". E' gia' un miracolo che sempre piu' persone riescano ad affrancarsi dal sortilegio che li tiene addormentati. Quindi Marionon capisco il disprezzo che non manchi mai di manifestare nei cofronti di chi non ha i mezzi e la fortuna di uscirne, quando tu stesso, a tuo dire, hai avuto modo di pendere coscienza di alcune cose solo di recente.

Anonimo ha detto...

@mariomontibarbiero

Pecorameeeee? Un po' di dignità verso te stesso, please.

@FVI

Svegliaaaaa!

DJ

Anonimo ha detto...

Che brutta fine... in mano a gesuiti e bocconiani...
parafrasando TOTO':
ALLA RAPA!!!

Bocconi delenda est!

Anonimo ha detto...

@ Zita
Sto leggendo:
"Stanotte la libertà" di Dominique Lapierre e LArry Collins.
Ed ho già letto: "Antichi come le montagne" di Gandhi.
Cerco una luce da tenere accesa nel mio cuore per il buio che sta arrivando.
grazie.
FEDRO 55

Anonimo ha detto...

@ MariobarbieroBarbatrucco.
Il mio problema è che mi sono sposato e non potevo imporre una fuga anche a chi mi ha aiutato a pagare le tasse ed i libri dell'Università. E poi ci sono le famiglie; non sono mammone ma i miei vecchi hanno bisogno di me. Se scappavo io sarei stato meglio, ma loro??? li facevo arrangiare?? è sempre "rResponsabilità" E poi oggi pensavo: mi piace dove sono nato, e se sono nato quì un motivo ci sarà pure (parafrasando Shakespeare: " Italy is my country, right or wrong"). ma sono TOTALMENTE d'accordo con te: meglio sarebbe stato andare all'estero.
grazie.
FEDRO 55

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@reboot
Questo sistema - come gia' gli altri sistemi prima di lui, a loro modo - e' strutturato proprio per produrre individui "stupidi ignoranti pieni di paura"

Ognuno si esprime in maniera stupida, ignorante, piena di paura PER SUA SCELTA, mentre quello che hai scritto tu è la scusa per non volersi fare carico delle proprie responsabilità.
Io non ho aperto gli occhi (indo e franco prima di me) per grazia ricevuta, ma più semplicemente l'ho fatto nel momento in cui l'ho voluto.
LA MAGGIOR PARTE DI VOI CREDE CHE CIò SIA IMPOSSIBILE PER QUESTO NELLA VOSTRA VITA QUESTO NON ACCADE.
LO SO PERCHè CI SONO PASSATO, tra le altre cose da poco.
Basta andare a leggere i miei commenti di due anni fa.
Quando leggevo indo e franco mi incazzavo come una bestia ... non li potevo sopportare, a indo ho dato del troglodita, a franco ho detto di peggio.
Quella era PAURA di ciò che non si conosce, poi vuoi la curiosità, vuoi anche la volontà di dimostrare che raccontavano un sacco di balle ho voluto fare quello che oggi invito ognuno di voi a prendere in considerazione: andare a vedere se è vero, sperimentare se è vero.
Solo così potrete affermare che NON FUNZIONA.
Ma si capisce che l'idea che avete è che SIANO TUTTE PALLE.
Ma siccome è attraverso il pensiero/idea che creiamo la realtà (anche se con alcuni limiti/variabili come lo spazio e tempo) se la vostra idea è che una certa cosa NON è POSSIBILE, quella cosa verrà fuori proprio come l'avete pensata cioè IMPOSSIBILE.

Anonimo ha detto...

http://m.youtube.com/index?desktop_uri=%2F&gl=IT#/watch?v=KFPaNnIy050

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@fedro55
io vivo in Italia, franco vive in Italia, indo invece è andato all'estero.
Andare all'estero non significa vivere meglio né più e né meno che vivere in Italia significhi vivere peggio.
Solo che esistono tante possiblità, ognuno di noi può scegliere, ma senza scuse.

Anonimo ha detto...

GUARDO IN ALTO, IL CIELO E PENSO

DUCE POTESSI TORNARE A RIDARE UN GOVERNO AUSTERO A QUESTA BRUTTA ITALIA FATTA DA ( ITALIOTI )

Zita ha detto...

Mario, a vedere cosa? Puoi essere più fattivo e preciso? Non credo di domandarti dei segreti. Diversamente non parleresti, no?

Grazie, ciao

una mattina ha detto...

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/11_novembre_16/bocconi-ricercatore-alberto-micalizzi-sospeso-perquisizioni-madoff-1902192747571.shtml


EVVIVA IL CEPU! IGNORANTI MA ONESTI!!

Anonimo ha detto...

@MarioBarbieroBarbatrucco.
Garzie, infatti mi hai capito: non ho cercato scuse per non andare all'estero; avevo solo voglia di rimanere in Italia per cambiare io e non il paese in cui dovevo vivere.
E poi, vuoi mettere la soddisfazione di essere andato contro il sistema senza cercare altrove?
FEDRO 55
P.S. i nazisti sono stati sconfitti dappertutto (almeno in buona misura) dai partigiani (Jugoslavia, Italia, Francia, etc.)
Secondo me anche questo sistema "capitalista" sarà sconfitto dai "partigiani" ovvero da gruppi piccoli, isolati, senza grandi mezzi logistici, animati da ideali che loro non hanno. Anche perchè questi quà se li affronti a viso aperto ti radono al suolo. invece mi viene in mente il mercurio: quando scappa non riesci più a vedere dove è andato a finire... ma c'è. eccome.

REBOOT ha detto...

@Mario

A dire la verita' non so bene a cosa ti riferisci neanche io. Eppure seguo il blog da un po' e ho letto vari tuoi commenti. Cosa sarebbero tutte palle? Cos'e' che funzionerebbe?

Comunque, io non volevo assolutamente esonerare le persone dall'assumersi la loro dovuta dose di responsabilita'. Ci mancherebbe. Nessuno puo' fare questo tipo di lavoro per te. Ho solo detto che per crescere occorre avere anche i mezzi e la fortuna - aka capacita' e opportunita'. Quando tu hai avuto l'occasione d'incontrare Indo e Franco eri abbastanza maturo e abbastanza aperto da poter accogliere ed elaborare il loro messaggio. Se magari li avessi incontrati 10 anni fa, quello che loro avevano da dire ti avrebbe lasciato indifferente, no? Quindi mi chiedo, perche' sei cosi' severo con chi non ha avuto la possibilita' o la capacita' di superare alcuni dei propri limiti?

Anonimo ha detto...

Mario Barbiero, Franco e Indopama farneticano, attenti a coloro che si nutrono di troppe sin belle parole!

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@REBOOT e ZITA
la risposta ad ogni domanda è dentro di voi, fuori trovate solo gli stimoli a porvi le domande.
Invece la maggior parte delle persone fa il contrario: le risposte le cerca fuori e le domande invece le cerca dentro.
Chiedere a me è come andare a leggere un blog, un libro o guardare il TG1.
La maggior parte di voi crede che ci siano sostanziali differenze tra le tre azioni.
Invece sono tutte la stessa cosa, sono tutte e tre dei passatempi.
Perchè fate riferimento alle parole altrui per formare le vostre idee.
Il risultato?
Andate nella direzione voluta da altri, non nella direzione che volete voi.
Quando uno va nella direzione che vuole lui gliene frega nulla di quello che dicono gli altri che si chiamino franco, indo, Mario, Felice, Vespa, Monzolini e compagnia bella.
Funziona più o meno così:
tizio esprime un'opinione = chi se ne frega oppure tizio dice una cosa = io voglio dire la mia, lo faccio e scrivo quello che mi passa per la testa in quel momento.
Perchè dentro ognuno di noi c'è già tutto, dentro ognuno di noi c'è DIO, ognuno di NOI non è quella massa che vedete ogni mattina allo specchio e per inciso non è nemmeno l'energia che si vede quando moriamo o muore "quello dentro al quale siamo (la famosa luce).
Entrambi sono frutto del MULTIPENSIERO, IO NULLA UNICO ESSERE sono in grado di generare infiniti pensieri nello stesso istante.
segue

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

segue
Il famoso lampione di guru non smette di esistere se chiudiamo gli occhi, ma continua ad esistere perchè IO/NOI lo pensiamo.
All'epoca quell'esempio fu fatto come spunto per spingervi a pensare su questo particolare.
Perchè la realtà/vita non è costruita a caso, ma replica ciò che sono/siamo.
Il lampione se volete è oggettivo rispetto al contenitore che lo vede, perchè esiste anche senza che qualcuno lo guardi.
Ma è soggettivo rispetto a colui che lo pensa, cioè IO NULLA UNICO ESSERE.
Stiamo "dentro" a dei corpi energetici (sono più di uno, ma in questo momento esatto non so dirvi con esattezza quanti) perchè altrimenti non potremmo agire in quella che crediamo/chiamiamo realtà perchè siamo due cose diverse.
IO sono quello che pensa, il pensiero è l'azione che scaturisce da me, la realtà è il pensato cioè il frutto della mia azione.
Ma non vale il viceversa, i corpi energetici NON PENSANO.
Ognuno di NOI che è IO NULLA UNICO ESSERE è colui che pensa.
Attraverso il pensiero creiamo quella che chiamiamo energia.
Tutto è energia, tranne NOI.
Energia a diversi livelli di intensità/frequenza.
Ma questa è un'altra storia ancora.
La cosa divertente è che questo e molto altro lo trovate solo dentro ognuno di voi.
Ma finchè non ci credete ... non c'è un percorso spirituale da seguire, o chissà quali prove da superare prima di conoscere la verità.
E' molto più semplice BASTA VOLERLO, ma per farlo BISOGNA PRIMA CREDERCI.
Invece siamo "figli" di una cultura razionalista che ci insegna a vivere il presente confrontandolo con il passato per operare scelte per il futuro.
In parole povere ci freghiamo con le nostre mani perchè per riconoscere qualche cosa che non abbiamo mai visto la cultura razionale ci dice che dobbiamo prima averla vista.
Ma è IMPOSSIBILE, ma siccome niente è impossibile, la conseguenza logica è che è SEMPLICEMENTE SBAGLIATO.
E quel semplicemente sbagliato guida le azioni di molti oggi che di conseguenza sono semplicemente sbagliate!

Anonimo ha detto...

visto che è stato citato:

Paolo Barnard a Matrix tutti i suoi interventi

http://www.youtube.com/watch?v=rBfYKFHd31w

Ste ha detto...

"EVVIVA IL CEPU! IGNORANTI MA ONESTI!!"

Ignoranti che copiano male!

"Agente infiltrato ha scoperto la truffa della sede Cepu"

"Evasione fiscale, indagini sul Cepu"

"LAUREE FALSE: Indagini sul Cepu; Perquisizioni in tutta Italia"

una mattina ha detto...

@Ste , voleva essere una battuta....gnurant!

una mattina ha detto...

Come insinuare un pensiero orientato,

i media, i soliti sospetti:

"Italia: Primi segnali di fiducia dall'UE"

perchè invece non scrivere gli italiani (come gli islandesi) invece non si fidano della UE...

SERPI!

Anonimo ha detto...

REBOOT
non solo chi vi governa o chi sta in alto nelle imprese e' il migliore tra voi ma e' tanto meglio rispetto alla massa che quest'ultima non riesce a capire nemmeno l'1% di quello che stanno facendo.

ma vi siete visti?
avete cominciato ad usare internet quando e' uscito Facebook, prima eravate allergici al computer.
quando avete trovato lo strumento giusto per realizzare la vostra mania di protagonismo allora vi siete avvicinati ad internet ed al computer, prima solo calcio culi e tette. ovviamente e' servito un qualcosa che non andasse oltre i 10 click altrimenti il cervello vi andava in tilt.

fidati di me che io quotidianamente vedo gente da ogni lato del mondo, la massa italiana e' la feccia, ben peggio di quello che pensi. se poi ti muovi da roma in giu' e' un disastro.

indopama