mercoledì 9 marzo 2011

Libia, spot the trend

*** aggiornamento 14.15 - su uno degli aerei al-Zawi, alto funZionario del governo. Ora al Cairo. Ha una lettera di gheddafi.


*** BREAKING NEWS h 12:13 - aerei privati di Gheddafi hanno lasciato la Libia, destinazioni: Atene, Austria, Cairo. Inizialmente lanciato da AFP, confermato dal ministro della difesa greco, confermato successivamente dalle torri di controllo degli aeroporti di Cipro e Malta. Non è chiaro chi ci sia a bordo.


 




Voci di trattative in corso tra i manifestanti ed il futuro ex regime si susseguono da alcuni giorni, mentre la situazione sul campo di battaglia resta bloccata. Nel frattempo, qualche giorno fa i manifestanti hanno bloccato una pattuglia di 8 unità speciali dell'esercito inglese nella zona petrolifera, di cui uno con passaporto diplomatico. Sono stati rilasciati dopo poche ore, come sanno gli affezionatissimi che ci seguono su twitter o su facebook. La cosa interessante è che ieri il ministro degli esteri inglese William Hague ha ammesso di avere autorizzato l'operazione coperta e che la missione è fallita. (Già.)


Vediamo una interessante scansione di eventi degli ultimi giorni...


Saif Gheddafi in Israele

Qualche giorno fa (il 5 Marzo), Yediot Aharonot dava la notizia della improvvisa visita in Israele del futuro ex colonnello Saif El Islam, figlio di Gheddafi. Secondo il quotidiano israeliano, le relazioni tra il futuro ex regime libico ed Israele sarebbero migliorate in modo sostanziale in queste settimane, grazie ai tanto prosperi quanto improvvisi rapporti economici con alcune aziende israeliane specializzate nella fornitura di mercenari dal Ciad.

Secondo Yediot Aharonot, risulta che Saif Gheddafi avrebbe chiesto assistenza militare, tecnologia e consulenza strategica per cambiare le sorti della rivoluzione. In cambio, avrebbe offerto sviluppo dei rapporti tra (cio che resterà sotto il suo controllo) Libia e Tel Aviv.

Successivamente, il secondo il giornale "Al Rai Kuwait", un gruppo di esperti israeliani sarebbe arrivato in Libia su un aereo privato.

Ed effettivamente, viste le sorti dello scontro, sembra che la mano degli esperti israeliani abbia avuto i suoi effetti.

Efficaci come sempre, criminali come sempre.



La trattativa

Insistentemente si è parlato negli ultimi giorni di trattative tra i manifestanti ed il futuro ex regime. Entrambe le parti hanno seccamente smentito, ma è notizia di oggi che i manifestanti avrebbero dato 72 ore a gheddafi per lasciare il paese.

E la trattativa, da più parti citata, consisterebbe nell'impegno di gheddafi a lasciare il paese nelle successive 72 ore a patto che:
  • sia garantito un salvacondotto
  • sia garantita l'impunità a livello internazionale
  • sia consentito di mantenere la sua ricchezza (o meglio, portarla con sè, NDFC)

Benchè smentita la trattativa, ieri i manifestanti hanno effettivamente lanciato l'ultimatum di 72 ore.

Non è ben chiaro cosa potrebbe succedere diversamente, dal momento che le forze leali al futuro ex regime non riescono ad avanzare più di quel tanto a causa dell'inferiorità di terra, e i manifestanti a loro volta non riescono a far valere la superiorità di terra a causa dell'inferiorità dal cielo, con l'aviazione fedele a Gheddafi a fare da pivot.

Quindi il solenne ultimatum somiglia più alla tanto smentita trattativa che ad una minaccia.


Operazioni straordinarie della banca centrale libica

Ed è notizia di oggi che il ministro delle finanze ha "temporaneamente" sostituito il governatore della banca centrale libica (nonchè, per la cronaca, vicepresidente di Unicredit) e ne ha preso "temporaneamente" le funzioni a causa della sua assenza. Il governatore in realtà si trova all'estero e lavora tra Istanbul e Dubai dalla fine di Febbraio, a causa della impossibilità fisica di ritornare in Libia. Il governo libico ne è a conoscenza.

Il governatore, alquanto contrariato, ha sostenuto che la manovra è illegale e solo il parlamento avrebbe potuto sostituirlo.

Reuters Africa cita un responsabile del governo libico, secondo il quale la sostituzione è necessaria per condurre "operazioni straordinarie" che richiedono l'autorità del ministro. 

Spot the trend, come diceva una volta l'indimenticabile Linucs.

saluti felici

Felice Capretta

ps: intanto i CDS greci, come segnalato da alcuni affezionatissimi nel post precedente, sono impazziti e anche il BTP italiano è salito ai massimi da 19 mesi. 

pps: interessante questo articolo in inglese su un tentativo di dirottamento della rivoluzione in egitto, dove tra l'altro ci sono stati ier alcuni tafferugli tra copti e musulmani negli ultimi giorni a seguito dell'incendio di una chiesa copta. Giova ricordare che dietro il primo attentato alla chiesa copta ci fu probabilmente l'ex regime, in un probabile tentativo di indirizzare verso scontri interni la rabbia ed il malcontento che stavano montando nel paese. Ci hanno provato, ma gli è andata male.

24 commenti:

serbuo ha detto...

intanto intrade che ha una scommessa su gheddafi sta abbassando la quota

Anonimo ha detto...

@Mario

"La BCE può anche aiutare a tappare un bel po' di buchi, ma è una mission impossible"

Esatto!


"Avere fiducia nell'euro significa avere fiducia negli europei."

E chi ha fiducia dell'euro?
Io non l'ho mai avuta.

Gli europei non hanno niente a he vedere con Neurolandia.

E presto se ne accorgeranno tutti.

A meno di super sforzi, oggi sta partendo l'Itaglia (oltre 5% sul decennale), ma se non sarà oggi sarà domani.

Finchè non raggiungiamo l'idea che lo stato è una jattura non ne usciamo fuori: farne uno più grande (Europa) è solo una jattura molto più grande.

Quando muore il denaro, muore la gente.

Consiglio a tutti, soprattutto a mensa che non ci azzecca proprio, di leggere Cosa è il denaro di Gary North edito dai tipi di usemlab.

Anche se dubito che molti, soprattutto colore che hanno lavorato dentro stato, università, istituti di ricerca parastatali, amministrazione pubblica, vorranno capire veramente cosa c'è scritto dentro.

Siamo alla fine di un'era e quelli che ci governano ragionano "apres nous le deluge)

http://goldswitzerland.com/index.php/apres-nous-le-deluge-evg/

Il Folletto


Il Folletto

Anonimo ha detto...

You must act as your own Federal Reserve

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Insurrezione e intervento militare: accordo USA-NATO sul tentato colpo di Stato in Libia?
Prof Michel Chossudovsky Global Research, 7 Marzo 2011

http://sitoaurora.xoom.it/wordpress/?p=1447

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@"il bagatto
"@ Franco
l'umanità ha passato momenti di crisi spirituale profonda; l'idea della fine dei tempi, del mille e non più mille è vecchissima. Persino Platone si lamentava del suo tempo e ricordava l'antica saggezza. Credo che sia importante essere consapevoli di chi siamo e di come stiamo vivendo la nostra vita: rimanere ben ancorati al proprio tempo e al proprio spazio.

vedi, il problema sta propio in questo; noi, non sappiamo chi siamo; non sappiamo da dove arriviamo e dove andiamo.

un altro aspetto, è la convergenza di tanti fattori, che noi tutti, ci troveremo ad assistere.
ogni attimo che noi viviamo, è un attimo nuovo, che potremmo utilizzare per realizzare del nuovo; invece no, ricicliamo sempre i vecchi schemi.

io non devo, ne voglio far cambiare idea a nessuno.
scrivo solo e sempre di cosa conosco, di cosa vivo.

cosa è l' umanità basta vedere i fatti della libia, tunisia, egitto.
se ghedafi bombarda per difendersi è definito tiranno;
quando usa, israele gb ecc, uccidono i palestinesi, afgani ecc, sono considerati quasi eroi.
la vita è vita.
la ns società ha perso ogni dignità , poichè uccide; violenta i propi figli; prostituisce ragazzi e ragazze, inquina le acque e la terra.
osserva come la droga ha preso piede.
oltre a creare dei danni irreversibili a cervello, rende gli uomini al pari dei robot.

beh, inutile andare oltre.
franco

renato ha detto...

Franco, tu parli di "tanti fattori che noi tutti ci troveremo ad assistere".
Ti ho sempre apprezzato molto, ma questa volta devo dissentire.
Parla per te, se tu ti sei messo nelle condizioni di dover assistere tanti anziani fattori sono affari tuoi, io me ne guardo bene, non vivo in campagna e le uniche persone che dovrò assistere sono la mia mamma e il mio papà.

Anonimo ha detto...

Plans for Redrawing the Middle East: The Project for a “New Middle East”
by Mahdi Darius Nazemroaya
http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=3882

Anonimo ha detto...

ALL'ULTIMO POST
MA SEI SICURO DI AVER LETTO BENE?

Anonimo ha detto...

mitico renato
Nic.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@renato
è la prima volta che ti leggo.
i"fattori", non sono i contadini .
intendo le situazioni esterne, che coinvolgno la terra e la ns galassia.
situazioni che i giornali ignorano di proposito, e che la nasa cerca di nascondere.

saremo dei buoni spettatori.
anche perchè, non abbiamo creato alternative.
buona serata
franco

OT Mario Barbiero ha detto...

"Cercare la materia come origine della materia è un errore concettuale ... la fisica non ha ancora compreso la necessità di Dio"
chi l'ha detto?
1) friiinco
2) indoparma
3) il mangiapandori
4) Corbucci

OT Mario Barbiero ha detto...

IL VUOTO QUANTOMECCANICO
Secondo Corbucci ci sarebbe una soluzione differente per spiegare l’origine della materia. Esisterebbe cioè un vuoto “pieno” in grado di conferire massa alle particelle: il Vuoto Quantomeccanico, il luogo da dove ha origine la materia. Il fisico lo spiega attraverso la rinnovata disposizione delle particelle all’interno del nucleo stesso. Queste non sarebbero più disposte “come in una cesta di arance”, così come ipotizzato dalla scienza sino ad ora, ma in parte a destra e in parte a sinistra del nucleo secondo una precisa dicotomia. Con questa distribuzione, le particelle individuate per l'atomo più grande conosciuto (con numero atomico 112) sarebbero 103: 57 a sinistra e 46 a destra. Restano quindi 9 caselle vuote, esattamente al centro del nucleo. Questo buco nel nucleo atomico, è la conclusione di Corbucci, avrebbe le stesse caratteristiche di ciò che si trova oltre i confini dell’universo. L’atomo avrebbe dunque dentro di sé una “porta” per accedere nell’infinito assoluto, un regno dove le misure non contano più.
segue

OT Mario Barbiero ha detto...

LA NECESSITà DI DIO
Ciò che la scienza non ha ancora compreso, sostiene Corbucci, è che la ricerca dell’origine della materia entra nel campo della metafisica, dove le unità di misura della fisica non hanno più senso. «Una scienza che non ha compreso la necessità di Dio – aggiunge – è una scienza amorale che ci permette di esseri immorali. L’umanità sta andando catastroficamente verso un disfacimento morale perché la scienza scientista fa credere che l’universo sia come un aereo che viaggia alla deriva senza pilota». Il Vuoto Quantomeccanico ipotizzato da Massimo Corbucci imporrebbe al mondo scientifico di rivedere il Modello Standard(*), spingendo lo studio della fisica verso nuovi orizzonti fino ad ora di dominio della spiritualità. Qui il pensiero si rivela uno strumento potentissimo, l’unico in grado di avvicinare l’uomo alla conoscenza di ciò che ancora ignora.
segue

OT Mario Barbiero ha detto...

Si tratterebbe di rivedere il Modello Standard assumendo che la gravità non è un forza, posto che – sostiene Corbucci – non c’è il Bosone Gravitone, oltre al Bosone di Higgs. Le forze fondamentali si ridurrebbero così a due: la Elettro-Debole e la Nucleare-Forte. Secondo il fisico, l’unificazione sarebbe dunque automatica nel momento in cui ci si rende conto che il “conferimento della massa” e il “peso” sono l’effetto del medesimo meccanismo scaturito dal Vuoto Quantomeccanico. In altre parole, la ragione per cui le cose esistono e si attraggono gravitazionalmente sarebbe unica: ovvero quel “buco nero” all’interno del nucleo atomico che si estende anche oltre i confini dell’universo, smisuratamente. Quello che Corbucci chiama “il baratro infinito in modo assoluto”.

Anonimo ha detto...


Ed effettivamente, viste le sorti dello scontro, sembra che la mano degli esperti israeliani abbia avuto i suoi effetti.

Efficaci come sempre, criminali come sempre.


Scopri il resto qui: http://informazionescorretta.blogspot.com/#ixzz1G9o4HoY7”

Mm..
Questa mi sembra un poco tirata per le orecchie..
Mi pare che Gheddafi stia usando i suoi jet per bombardare gli insorti.
Mi piacerebbe avere le prove di un sostanziale appoggio israeliano allo scontro.

Gigi

vigna ha detto...

@ Mario (Pandoroallacrema)

Bel discorso, quello di Corbucci, ma sinceramente, non ho capito una cippa.
Potresti sintetizzarlo con parole Tue a portata di terra a terra.Grazie e cordiali saluti

vigna

OT Mario Barbiero ha detto...

@vigna
guarda che mi sto allenando per la camminata!

Detto un po' barbaramente dobbiamo cambiare la direzione in cui guardare; ciò che conta davvero, la verità, è dentro ognuno.
Non fuori.
LORO, quelli che qualcuno indicava come coloro che stanno dietro al sipario lo sanno bene.
Il loro compito è fare che più persone stiano lontano da questa verità.
Non lo fanno perchè sono cattivi, lo fanno perchè hanno quel compito.
D'altra parte hanno anche dei limiti: hanno creato una loro realtà, diversa e lontana dalla vera realtà.
Ma più di così non possono fare.
Chi accetta la loro realtà siamo noi.
Il "nemico" di ciascuno di noi siamo innanzitutto noi.
Io capisco chi leggendo quanto scrivo penserà:"ma quante puttanate scrive Mario".
Lo pensavo anche io quando leggevo indo e franco.
Ma volevo delle risposte ed ero disposto a trovarle ovunque ve ne fosse stata la possibilità.
Siccome con il vecchio metodo ANALIZZA I DATI CHE RICEVI DA FUORI, CONFRONTALI CON CIò CHE HAI IMPARATO E USALI PER AZIONI FUTURE non ha mai funzionato fino in fondo per 37 e passa anni di fronte all'alternativa offerta da indo e franco mi son detto: proviamo, non costa soldi, non costa fatica fisica, sembrerebbe alla mia portata.
In realtà non è stato facile e non lo è tutt'ora.
Cosa credete, che non abbia mai avuto dei dubbi?
Che non mi sia venuto in mente di tornare indietro?
Che non abbia mai avuto paura di aver scelto la strada sbagliata?
Senza contare gli amici che hanno cercato di farmi "ragionare" arrivando ad attacarmi anche pesantemente.
Ma io questi in particolare ringrazio.
Perchè le loro martellate, sì anche le tue Hiei, mi hanno permesso di arrivare dove sono adesso.
E dove sono adesso? cosa c'è di differente sul piano dell'azione, cosa faccio di diverso oggi?

MarcOriginn ha detto...

Felice da quando sei diventato mainstream? Vedo che oltre a me parecchi hanno capito il tuo cambio di fronte.....pochi commenti e scarsa partecipazione.
Vendersi fa male.

Felice Capretta ha detto...

@marcoriginn

questa è proprio bella, io mainstream...!

l'accetto solo perchè probabilmente hai letto con superficialità i miei post e per darti la possibilità di spiegarti meglio.

spiegami esattamente in cosa sarei mainstream e possibilmente portando documentazione a sostegno (dire che scrivo le stesse cose di france24 non è un esempio di documentazione a sostegno).

ultimamente c'e' un po' questa tendenza su informazionescorretta, probabilmente è dovuta alla presenza di disturbatori che mi hanno messo in bocca cose mai dette e mai scritte.

poi sta ad ognuno avere l'intelligenza di distinguere quello che io scrivo da quello che i disturbatori mi mettono nella tastiera.

quindi cortesemente argomentare altrimenti ci si copre di ridicolo.

saluti felici

Felice

vigna ha detto...

@Mario

Non allenarti troppo, altrimenti mi fari fare brutta figura.

Per quanto concerne il modo di pensare e di agire, sono felice che Tu abbia raggiunto, in parte, gli obiettivi consigliati da Indo e Franco. Esprimendomi meglio, voglio dire che, almeno Tu hai avuto qualche riscontro e, pertanto, sei motivato a procedere su quella via. Io, devo ammettere, non ho ancora avuto nessun riscontro, ma, non per questo denigro e/o prendo in giro le persone che esprimono i propri pensieri, anzi, li ammiro quelle persone che ci rendono partecipi delle proprie esperienze positive.
Bravo e vai avanti così.
Per la camminata, direi dopo pasqua, così la neve sarà sciolta. Allenati per il dopocamminata, costata o tagliata accompagnata da un bel Merlot o cabernet?

vigna

Anonimo ha detto...

Roberto Maroni: Un intervento militare Usa in Libia scatenerebbe la terza guerra mondiale
http://neovitruvian.wordpress.com/2011/03/10/roberto-maroni-un-intervento-militare-usa-in-libia-scatenerebbe-la-terza-guerra-mondiale/

Anonimo ha detto...

@FC
"Ed effettivamente, viste le sorti dello scontro, sembra che la mano degli esperti israeliani abbia avuto i suoi effetti.

Efficaci come sempre, criminali come sempre."

Mm..
Ho provato a postare un commento precedentemente ma mi e' stato cancellato.
Mi pare che l' evidenza a supporto di quanto scritto sia un po' pochina.

Gigi

Felice Capretta ha detto...

@gigi

moderazione passata ma poi finito nello spam come a volte succede.

non hai notato che inizialmente gli insorti erano praticamente a tripoli mentre poi ad un certo punto l'esercito fedele al futuro ex è tornato alla carica ed ha guadagnato posizioni su posizioni avviando una repressione durissima e attacchi dal cielo? guarda caso proprio all'indomani della consulenza (non è chiaro se anche della fornitura) israeliana.

questo non ne fa un capo d'accusa sufficiente a reggere nel tribunale penale internazionale ma la coincidenza è quantomeno singolare ed abbiamo imparato che in guerra non esistono coincidenze.


@ marcoriginn

un altro che critica e poi al momento di motivare sparisce, che strano eh

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

@FC
OK
Ti ho mandato una mail all' indirizzo gmaill.
Spero tu abbia il tempo per guardarla.

Gigi