giovedì 24 marzo 2011

Hai la sensazione che il vecchio mondo sta andando a rotoli quando...





Il vecchio mondo non tiene più e si sta sfaldando, ormai anche i più irriducibili sostenitori dello status quo stanno iniziando a rendersene conto e vacillare nelle loro certezze.


Cioè, passi che qualche cristiano rinato del midwest gridi all'apocalisse ed alla fine del mondo (ci sono sempre stati i picchiatelli in tutte le epoche), ma quando la discussione raggiunge le strade, i bar, i tavolini e le metropolitane hai la sensazione strisciante che effettivamente qualcosa in questo vecchio mondo stia effettivamente succedendo.

Non è proprio qualcosa di misurabile, è più uno stato di consapevolezza: è qualcosa che non puoi vedere, non puoi toccare, lo avverti quando sei seduto al bar al'ora di pranzo e senti il tavolino di fianco che parla della centrale di Fukushima, lo avverti quando in metropolitana i due amici seduti vicini parlano delle rivolte nel mondo arabo, lo percepisci quando...

...in fondo, quando dai un'occhiata ai titoli della home page di Google News o di Reuters o al feed RSS e hai il colpo d'occhio.


Proprio mentre scriviamo, questi sono i titoli principali



Portogallo, non passano le misure di austerità, si dimette il governo

Yemen, i manifestanti puntano al palazzo presidenziale

Giappone, allarme acqua a Tokio, Fukushima instabile

Portogallo, quasi certo il bailout

Attacco informatico contro la commissione europea, bloccate le e-mail e molte pagine

Libia, attacco a caserma-bunker di Gheddafi. I cecchini fanno 16 vittime a Misurata

Egitto: ex ministro interno a giudizio per omicidio

Attentato a Gerusalemme, Netanyahu: la nostra risposta sarà energica

Moody's declassa la Spagna

Giappone, crisi nucleare ancora preoccupante

Siria, violenta repressione delle manifestazioni a Daraa (questo lo aggiungiamo noi perché non ne sta parlando nessuno)

Egitto: Borsa chiude a -8,9%, apertura dopo stop due mesi

Algeria: 40 feriti in scontri fra dimostranti e poliziotti

USA: vendite case nuove al minimo storico, -16,9%

Oro sopra i 1440 USD, argento ai massimi storici dal 1980


Non lo vedi, non lo tocchi, eppure lo percepisci, che c'e' qualcosa che non quadra, che il vecchio mondo si sta sfaldando e che non c'e' modo di fermarlo.



E infine, hai la sensazione che il vecchio mondo sta andando a rotoli quando...

..cerchi "il mondo sta andando a rotoli" su google come frase esatta e ti escono già 31.200 risultati.


Saluti felici

Felice Capretta

46 commenti:

Anonimo ha detto...

... ma come, le borse vanno su!
vuol dire che va tutto bene!
Fra

Anonimo ha detto...

mi piacerebbe davvero sentire cosa hanno da dire gli innumerevoli anonimi che prendevano per il culo e ci davano dei catastrofisti!

Anonimo ha detto...

"mi piacerebbe davvero sentire cosa hanno da dire gli innumerevoli anonimi che prendevano per il culo e ci davano dei catastrofisti!"

Peccato siano censurati.

Felice Capretta ha detto...

solo quando con i loro commenti in malafede e farciti di insulti personali, nonostante le possibilità offerte, mandano intenzionalmente all'aria le discussioni

sia chiaro

felice

Sitoqualunque ha detto...

Stamattina su una radio tedesca ho sentito dire che l'acqua marina usata a Fukushima, evaporando al contatto con le barre da raffreddare, ha creato una crosta di sale che ha la caratteristica di essere un... ISOLANTE TERMICO, per cui la nuova acqua che gli tirano non sopra non sarebbe più efficace...

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@felice

complimenti per la qualità del tema .
sono argomenti da discutere, da confrontarsi, per molti, ..ma non per tutti.
lo stato sociale attuale rispecchia le scelte fatte in precedenza.
ogniuno di noi, trova , e si ritrova in base a cosa pensa, a cosa sceglie, a cosa vive.
franco

Anonimo ha detto...

ah, ah , ah....

sarebbe grande! i tecnici della finanza si sono rivelati degli idioti, adesso anche i tecnici tecnici si rivelerebbero degli idioti, alla fine siamo fossilizati a dare degli idioti solo ai politici... c'è rimasto qualcuno che non sia un'idiota? (al di fuori di qua, naturalmente)
alle prossime elezioni vota: Paparino.
Fra

Anonimo ha detto...

Possiamo veramente dire che vale solo per noi?
:

http://www.youtube.com/watch?v=dMrZh3sIVYI

Fra

Hiei ha detto...

"solo quando con i loro commenti in malafede e farciti di insulti personali"

E' per questo che i miei commenti, ma solo se compare la mia firma, vengono tutti bloccati? Tutti?

(qui c'è l'attestazione di un fatto, senza insulti, verrà pubblicato? Permetti di dubitarne...)

Felice Capretta ha detto...

@ hiei

con quello che è successo direi che il blocco di tutti i tuoi interventi per un bel po' è il minimo che poteva capitarti, per il futuro si vedrà, magari ricomincia a firmarti e vedremo

felice

luigi ha detto...

Sembra che la guarnigione "lealista" di Ajdabiya stia trattando la resa con i ribelli.
Guardando la mappa, la perdita di Ajdabiya potrebbe essere importante perchè da lì parte la strada che aggira Bengasi e arriva a Tobruk dall'interno. Nel frattempo se cade Misurata i lealisti avrebbero campo libero fino a Sirte e di nuovo Ajdabiya... Questo se fosse vero che i "lealisti" sono concentrati intorno a Trioli e da lì cercano di aprirsi la strada verso est.
Il fatto però che i combattimenti siano così a macchia di leopardo (Misurata, Ajdabyia, bengasi stessa...) da da pensare: non sembra che ci sia l'esercito lealista ammassato ad ovest che preme per andare ad est a riconquistare la cirenaica, ma se si combatte in tutte le maggiori città mi viene il sospetto che le fazioni siano molto mischiate. Un bel casino.

Il Bagatto ha detto...

Andiamo sul Filosofico. Credo che l’umanità stia attraversando una fase di crescita. Ciò è traumatico e genera ansia e preoccupazione. E’ un po’ come quando un bambino lascia la famiglia per andare per la prima volta a scuola. Ambiente diverso, orari diversi, visi diversi. La globalizzazione e soprattutto la possibilità di avere una enorme massa di informazioni, ci creano disorientamento. Prima c’era chi pensava per noi e le indicazioni ufficiali (stampa, radio, politico di turno) ci rassicuravano. Oggi dobbiamo pensare noi e prendere noi le decisioni. E’ come quando muore un genitore: ci si sente soli, abbandonati. Ecco. Un tema importante è la morte. Oggi noi viviamo come se la nostra esistenza fosse eterna. Fuggiamo inorriditi dinanzi al fatto che la morte, la nostra morte, ci attende da qualche parte, in chissà quale momento. Quando iniziai a lavorare in Ospedale (solo pochi anni fa, tutto sommato) i parenti si portavano a casa i loro cari, ormai moribondi, per vivere con loro questo evento: il tutto era ritualizzato e quindi accettato. La veglia, il caffè portato dai vicini, i nipoti che vedevano il nonno steso sul letto e coperto da un velo bianco, le porte di casa aperte a metà, il pranzo del consolo … Oggi in Ospedale portano persone che chiunque capisce che moriranno tra pochissimo tempo. Gli Ospedali sono dei Mortifici dove la dignità umana è calpestata. Si muore soli, in un corridoio, appoggiati ad una parete, abbandonati su di una lettiga tra il viavai di estranei che hanno altre cose a cui pensare. Ecco, dicevo. Riavviciniamoci al significato della nostra vita e al significato della nostra morte, ineluttabile. Rispettiamo la nostra dignità. Oggi si vive tutti (compresi i paesi poveri ed emarginati) di più e meglio (dati ufficiali ed ufficiosi alla mano). In occidente non abbiamo guerre sul nostro territorio da anni (mai successo nelle epoche precedenti), siamo obesi perché mangiamo troppo, ci annoiamo perché viviamo facilmente e con pochissima fatica (chiedete a qualche vecchio contadino come era la sua vita solo 50 anni fa). Ci impressionano guerre e carestie? Andate a leggervi un qualsiasi libro di storia (peste, guerre di 100 anni, schiavitù). I terremoti ci sono sempre stati e ci saranno ancora e nulla li potrà fermare. Tutti a parlare di Haarp e nessuno che si sia accorto che questa è ancora la luna di febbraio, quindi siamo ancora in inverno …
“E il carattere umano, si insinuò e non sopportarono la felicità, neppure la felicità” da Atlantide, Franco Battiato

Stefania ha detto...

Il tema è "il tema" che sta all'ordine del giorno, e non solo da adesso. però i nodi tendono a venire al pettine solo quando li si è trascurati per molto tempo: per troppo tempo la maggior parte della gente ha pensato che lo sviluppo fosse la soluzione, che per star bene sarebbe bastato comperare di più, ecc. purtroppo la strada scelta per soddisfare i nostri bisogni è fallimentare, e anche foriera di dolore , guerre, fame, catastrofi..., così finalmente ci troviamo ad osservare lo smembramento del "vecchio mondo", e questo ci dà l'opportunità di costruire qualcosa di nuovo. che siamo capaci di coglierla, o no, sarà da vedere... io ho una certa età e non credo di farcela, a vedere qualcosa di nuovo: però lo auguro a tutti voi più giovani. coraggio!
stefania50

giak ha detto...

Controllando sul sito HAARP ieri ho visto un nuovo buco. Sarà l'annuncio di qualche nuova "sorpresa"?
Che ne pensate?
Saluti
Giak

Hiei ha detto...

Ricordiamo quello che è successo: ho dato del maiale razzista a uno che diceva che gli arabi sono dei caprai sottosviluppati e incivili da secoli buoni solo ad attaccarsi alla barba del profeta che faremmo bene ad accoppare senza complimenti prima che vengano qua a saccheggiare noi gente per bene.

Tutto nero su bianco.

IO ero quello da censurare, ovviamente. Stupiscimi pubblicando anche questo...tanto finchè non si parla dei temi attuali puoi permettertelo, no?

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@il bagatto
"andiamo sul filosofico".

è parlare , in maniera chiara della vita.
in questi giorni si parla di harrp.
ma i terremoti di lacunio anni fa, chi li ha causato?
tutti noi, siamo vita, ma non siamo la vita.
se posso permettere di dirti una cosa, il tuo lavoro di medico,ti limita un pò, non ti "permette" di capire e vedere la vera realtà.
lo sai, ma non vuoi accettare.
franco

Felice Capretta ha detto...

@ giak

terremoto ora in thai, myanmar e laos magnitudo 7

tra poco arriva su reuters etc

Felice Capretta ha detto...

@ hiei


hai insultato a destra e a manca fin dal principio.

non pensare neanche di prendermi per il culo perchè prendi per il culo solo te stesso.

e ora torni nel dimenticatoio insieme al tuo amichetto, a nascondere la tua firma per farti pubblicare.

è quello che ti meriti da me secondo quello che hai scelto di essere e di fare.

saluti felici

felice

Il Bagatto ha detto...

@ Franco
non credo che il lavoro di medico mi abbia limitato la capacità di intravedere la realtà. Anzi! Dipende da come uno si pone di fronte a certi problemi. Io riesco a conciliare lo spirito scientifico-cartesiano (sono iscritto, a tempo perso, al corso di laurea in Astrofisica) con la passione per il parafisico (mi difendo abbastanza bene nelle così dette scienze esoteriche, in particolare nel simbolismo). L'importante è rimanere curiosi e non chiudere mai la porta dinanzi a nulla. Vi è sempre da imparare.
Per il terremoto. dopo il Giappone è quasi ovvio che tutta la cintura di fuoco cerchi un nuovo equilibrio. Credo che chi abita in California non dorma sonni sereni, in questi giorni.

Anonimo ha detto...

Felice te ne segnalo un'altra,
http://it.notizie.yahoo.com/4/20110324/tts-oittp-iran-diritti-ca02f96.html

Qui mi sa che con la scusa del dittatore ... ma poi chi è che decide chi è il dittatore? Buono e cattivo, bene e male?

Qui signori miei siamo alle comiche finali di un triste teatrino dove si è esibita una umanità avida, egocentrica, spietata, e non mi dite che c'è tanta gente che ...

NO!

Se ce ne fosse davvero tanta e abbastanza le cose non starebbero così male.

C'è un fatto indiscutibile, e diventa sempre più tale tanto più sprofondiamo nei problemi di cui siamo la causa stessa: non siamo in grado di autogovernarci.

Siamo troppo piccoli, ingenui, egoisti ed 'ignoranti'.

Ma su ogni altra cosa, non siamo stati fatti per autogovernarci.

Escatologia?! ...no.
Sinceramente devo prendere il vocabolario per capire questo termine!
Parlo di quello che so dal 'Libro dei Libri', di cui tanti hanno abusato senza mai rivelare le semplici verità che questo insegna realmente.
Incluso il significato degli avvenimenti mondiali.

Torn

Il Bagatto ha detto...

Per i terremoti, vi ripropongo questo sito molto semplice ma efficace:

http://www.oe-files.de/gmaps/eqmashup.html

Infettato ha detto...

Torn
C'è un fatto indiscutibile, e diventa sempre più tale tanto più sprofondiamo nei problemi di cui siamo la causa stessa: non siamo in grado di autogovernarci.
---
Non sono daccordo, io credo che non ti danno modo di autogovernarti, certo, dipende molto anche da noi cercare questa magnifica possibilità.

Se ci pensi già dalla nascita ci ritroviamo in un sistema visto e osannato forse il termine esatto è imposto come "sacro", come unico e insostituibile.

Prima per diversi motivi anche io avevo un minimo di fiducia, adesso sono totalmente contrario.

Delegare qualcuno è come privarsi della libertà senza combattere.
Roberto F

fenice araba ha detto...

Conoscevo già il link e se ci fai caso osservandolo è una chiara lode alla stupidità umana!

Mi spiego meglio

Guarda il Giappone e osserva dove sono concentrati i terremoti.
Solo un genio del male poteva posizionare una centrale nucleare in quella zona e lungo quella costa.

Purtroppo temporalmente non va abbastanza indietro e non evidenzia il mega terremoto siciliano.

Se la cosa vi può consolare, lungo quelle coste orientali adesso hanno tirato su un intera città di raffinerie chimiche e petrolifere…

Ovviamete, sempre in nome della stupidità umana.

Non indica nemmeno i due forti terremoti da poco avvenuti in India.
E con questi il grafico presentato da capretta, subisce un’ulteriore impennata verso l’alto.

Cosa dire, sono tempi particolari e sinceramente sono felice di viverli in prima persona.
Sono tempi diversi da quelli vissuti da i nostri avi, non stiamo parlando solo di eventi bellici, qui c’è proprio un risveglio del pensiero umano e a mio avviso tale risveglio sta coinvolgendo anche il nostro pianeta.

Siamo tutti insofferenti ( terra compresa ) stiamo tutti aspettando qualcosa di nuovo, raro, ma ancora non siamo riusciti a capire cos’è.

luigi ha detto...

6.8 in Myanmar: non era ieri che mancava un pezzo di strisciata su Haarp?

Infettato ha detto...

Torn
C'è un fatto indiscutibile, e diventa sempre più tale tanto più sprofondiamo nei problemi di cui siamo la causa stessa: non siamo in grado di autogovernarci.
---
Non sono daccordo, io credo che non ti danno modo di autogovernarti, certo, dipende molto anche da noi cercare questa magnifica possibilità.

Se ci pensi già dalla nascita ci ritroviamo in un sistema visto e osannato forse il termine esatto è imposto come "sacro", come unico e insostituibile.

Prima per diversi motivi anche io avevo un minimo di fiducia, adesso sono totalmente contrario.

Delegare qualcuno è come privarsi della libertà senza combattere.
Roberto F

Felice Capretta ha detto...

@luigi a proposito del buco di haarp ieri

esattamente, si

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

@ felix


@luigi a proposito del buco di haarp ieri

esattamente, si

saluti felici

felice

24 marzo 2011 17:07



Se davvero ne siamo noi la causa ... la cosa fa davvero paura ...



@ infettato

Penso solo che non siamo in grado di stabilire cosa è bene e cosa è male per tutti. Non ne abbiamo nè l'autorità nè la sapienza. Da qui la nostra innata incapacità di autogovernarci l'un l'altro, non di scegliere come vivere.

Difatti, penso che sia una delle più alte espressioni del libero arbitrio, di cui tutti siamo dotati, scegliere di vivere in armonia con principi altissimi che, in quanto tali, non avremmo mai potuto stabilire da soli.

Nel sistema di cui parliamo entrambi, la stragrande maggioranza delle persone ragiona solo in termini di convenienza e di morale comune; in attesa che qualcuno sdogani le nuove mode per aderirvi e diventare schiavi delle logiche di mercato, pupazzi nelle mani di volontà senza volto.

Se questa è libertà ...

Considero questo sistema il più spregevole che possa esistere, una gabbia senza sbarre, destinato da millenni a fallire e ad essere sostituito da un nuovo ultimo sistema dove regneranno amore, pace ... vera libertà.

La domanda è: chi porrà fine a questo sistema? E, se ne faccio parte, come posso uscirne?

Torn

Idea3online ha detto...

Capretta se leggi la notizia del link ti rendi conto che sei ingenuo a credere alle rivoluzioni colorate:

http://www.clarissa.it/esteri_int.php?id=1477

Il vecchio mondo sarà sempre più vecchio. Il Nuovo Ordine Mondiale potrà portarlo solo il Cristo e non Lucifero.

Felice Capretta ha detto...

@idea3online

dire che "credo alle rivoluzioni colorate" mi pare un po' eccessivo, non credo di dover ribadire la mia opinone che ho già espresso in più post.

prima non ho risposto alla tua ultima domanda pero' su come faccio a ...sapere....

uso intensamente la rete, google e twitter. oggi ho lanciato la news del terremoto prima che venisse pubblicata dai principali siti di news, inclusi reuters, bbc e così via :-) e chi mi segue su facebook e su twitter l'ha saputo

saluti felici

felice

Barbara ha detto...

E infatti subito sotto appare

COSTRUISCI IL TUO MONDO

GREPOLIS

GIOCA SUBITO GRATIS


anche questo è un segno!

Clarius ha detto...

ero a lasciare il commento su GREPOLIS,
chi altri poteva essere?

ho postato per sbaglio con l'account di mia moglie

:p

OT Mario Barbiero ha detto...

@idea3online
se ti leggi i primi post di che ha pubblicato Felice vedrai che prima di tanti ma tanti altri blogger lui aveva intuito cosa c'era dietro alle ricoluzioni colorate ...

Sutek ha detto...

Solo per segnalare:
Lo Utah rispolvera i dollari d'oro
Parte dallo stato dei mormoni la «controriforma aurifera» come critica alle politiche della Federal Reserve

http://www.corriere.it/economia/11_marzo_24/utah-ritorno-dollari-oro-argento_8ca9c88c-564b-11e0-a4af-135fad276cf0.shtml

Anonimo ha detto...

Ciao Felice,
aggiungi questo tra i titoli:

"Lo Utah rispolvera i dollari d'oro"

link: http://www.corriere.it/economia/11_marzo_24/utah-ritorno-dollari-oro-argento_8ca9c88c-564b-11e0-a4af-135fad276cf0.shtml

Mi raccomando!

gemma ha detto...

ciao felice! mi piacciono un sacco la prola picchiatelli e pure i tavolini che parlano. per il resto parla da se'...si sono argomenti su cui sensibiliizzare i cervelli un po' ibernati. saluti

Anonimo ha detto...

curioso il buco di haarp, da tenere d'occhio in futuro.
non e' detto che il terremoto sia provocato da haarp perche' nessuno ci dice mai se e cosa haarp trasmette, di certo quei grafici su internet sono in ricezione.
potrebbe essere che mettono il buco per non far capire la correlazione tra magnetismo e terremoti. in ogni caso e' curioso.
qualcuno lo diceva che l'universo era elettrico. :-)

indopama

Anonimo ha detto...

Ciao Felice,
il problema attuale è la velocità di propagazione dell’informazione. Catastrofici e terremoti sono sempre esistiti, solo che adesso fanno più paura. È la presa di coscienza che porta con se la globalizzazione. È un bene? È un male? Dipende dai punti di vista: è un male se non sai come usare la maggiore conoscenza; è un bene se ti aiuta a capire che siamo tutti sulla stessa barca è lottare fra noi è la cosa più stupida che si possa fare ….
FEDRO 55

Giacomo ha detto...

ciao a tutti, sai Felice ad andare in pezzi è un modo di vivere, presa coscienza della insostenibilità di questo stile si cambia, attraverso evoluzioni dolorose certo, ma gli squilibri erano troppo ampi, e prima o poi....
la cosa che mi stupiva era la nostra italica calma, poi ho letto un post sul sito di Beppe Grillo, c'è la classifica dei collegamenti inernet e di conseguenza la nostra condizione, per fortuna ci sei tu e altri blogger, ad esempio io mi sono interessato alla permacultura dopo il tuo post dell'anno scorso, ho acquistato un podere di qualche ettaro con ulivi ed una splendida vista, ci sto costruendo una casa per me e spero la mia progenie, diffondo il mio pensiero parlando con chi conosco, svolgo il mio lavoro di promotore finanziario onestamente difendendo il denaro dei miei clienti, anche grazie a te...
è certo che grandi cambiamenti ci attendano, prepariamoci al meglio, non sono più cattolico ma sono panteista, la lotta tra bene è male è sempre in atto, senza tema alcuna andiamo avanti.
e se lo dico io che sono un pessimista cosmico....

saluti felici

niki ha detto...

Ho appena letto:

Il Cairo (AsiaNews) – Il gabinetto egiziano ha approvato ieri un decreto legge che punisce scioperi, proteste, dimostrazioni e sit-in che interrompono il lavoro di imprese private o di proprietà dello Stato o influenzano in qualche modo l'economia del Paese. Le pene per gli organizzatori sono severe e prevedono un anno di carcere per i casi più gravi e multe fino a 50mila euro. La nuova legge deve essere ancora approvata da Consiglio supremo dei militari, saliti al potere dopo la caduta del presidente Mubarak.

Fonti di AsiaNews al Cairo vedono nel provvedimento un tentativo di soffocare la voce del popolo della Rivoluzione dei Gelsomini che in questi giorni ha contestato il risultato del referendum di modifica della Costituzione, manipolato dai Fratelli musulmani.

“Questo atto – afferma una fonte – conferma il tentativo dei Fratelli musulmani di impadronirsi della Rivoluzione dei gelsomini”. Secondo la fonte, esercito e membri del partito islamico avrebbero fatto un accordo per mantenere la stabilità nel Paese al prezzo degli ideali di democrazia e libertà che hanno portato alla caduta di Mubarak. “Il pericolo – continua – è la salita al potere di una dittatura islamica che andrebbe a sostituire il regime militare che ha governato il Paese negli ultimi quarant’anni”.

Anonimo ha detto...

speriamo che in questo nuovo mondo si scopi un po' di piu'!!

katanga

OT Mario Barbiero ha detto...

@katanga
alle ultime Olimpiadi in Cina gli organizzatori avevano messo a disposizione degli atleti decine e decine di migliaia di pezzi che sono andati esauriti nei primissimi giorni della manifestazione.
Erano profilattici ...

Anonimo ha detto...

in realta' le cose sono MOLTO piu' semplici di quello che pensiamo e il problema e' FACILMENTE risolvibile.

viviamo in un mondo sempre piu' automatizzato e meccanizzato dove le macchine fanno il grosso del lavoro al nostro posto.
dovremmo stare tutti meglio e avere piu' cose facendo sempre meno.
e allora?
allora c'e' che abbiamo messo il denaro al primo posto dei nostri obiettivi ma il denaro va a chi produce il lavoro.
sempre piu' macchine lavorano quindi il denaro va alle macchine (ovvero a chi le possiede) invece che agli uomini.

dovremmo forse tornare indietro e ricominciare a fare tutto a mano?
sarebbe da stupidi, e' sufficiente dividere tra noi il frutto del lavoro che fanno le macchine.

ma perche' non lo facciamo?
per egoismo, perche' ci vediamo come un'entita distinta dalle altre e in perenne lotta con esse per la competizione.
perche' e' cosi' che PENSIAMO debba essere la vita.

di chi e' la colpa? di chi non sa unirsi e invece vuole rimanere solo a lottare. siccome la maggioranza sono operai sono proprio questi che hanno il potere maggiore di cambiare le cose, sono i poveri a decidere in pratica (anche se non se lo vogliono sentire dire) la loro sorte.

il problema e' quindi SOLO un problema di pensiero, cambiamo mentalita' rendendoci conto che e' insieme che viviamo meglio e vedremo che le cose cambieranno in un attimo.

il vecchio mondo che sta crollando non e' fuori ma SOLO dentro di noi, un mondo basato sull'egoismo e su falsi obiettivi, primo tra tutti che e' il denaro a far vivere bene.

invece piu' si pensa al denaro e piu' questo (grazie all'innovazione) va alle macchine perche' sono loro che lavorano oggi, sono loro che producono!

reset, ripensiamo i valori, ripensiamo la vita, gettiamo i pregiudizi e la paura e, in un attimo ma davvero in un attimo, possiamo risolvere ogni cosa.

sta solo a noi decidere. i fasli problemi (energetici, alimentari, finanziari-questo poi e' il colmo dei colmi) li creiamo artificialmente noi nel momento in cui rifiutiamo di capire la vita e il suo funzionamento, nel momento in cui rifiutiamo di essere noi stessi la causa dei nostri mali, ovveor i creatori della nostra vita cosi' com'e' ora.

indopama

Anonimo ha detto...

ed ecco un'altro buco che si e' aperto sotto una strada (con tutto il posto che c'e', ma forse se si fosse aperto in campagna non lo avrebbero messo tra le notizie).


http://tv.repubblica.it/copertina/ravenna-auto-finisce-in-una-voragine-gravi-2-donne/64931?video=&ref=HREC1-12

Anonimo ha detto...

Bell'articolo. Aggiungerei anche che si è persa la speranza che questo mondo possa migliorare, ma non è una semplice sensazione: è un dato di fatto ...

Gaetano ha detto...

Felice,

ero curioso di sapere chi, di preciso,tra i più accaniti sostenitori dello status quo inizierebbe a vacillare.Si tratta di persone famose,tuoi conoscenti o entrambi?

Anonimo ha detto...

Un saluto a tutti.
Leggevo i titoli di coda, su un tg,.
Venivano riportati gli interventi di napolitano e di frattini.
“noi non siamo in guerra”.
Mi domando, allora perché sono stati inviati aerei , navi?
Perché non hanno avuto la dignità di dire di no ai loro padroni?

Questa è la politica di oggi; ipocrita, impersonale.
Vede solo gli interessi dei padroni del denaro.

Ogni giorno che passa, la ns società sta collassando.
Viviamo una fase stagnante, dove ricicliamo le stesse abitudini.
In questi ultimi mesi, gli unici interventi fatti,sono stati mirati a rafforzare l’euro o il dollaro.
Niente che potesse contribuire a rendere migliore la qualità di vita dei cittadini, dell’ambiente.
Perché i veri cambiamenti non avvengono?
Non avvengono perché niente è fatto con amore e per amore.
Ogni vero cambiamento avviene all’ interno di noi stessi; dall’ interno si espande all’ esterno.
Cosi avviene nella terra, nella galassia, nell’ universo.
I principi di base, riguardanti la vita, sono sempre gli stessi.
Infatti, cosi come è nato l’universo materiale, cosi nasce,l’ essere umano.
L’universo è nato da un pensiero, il quale espandendo, se stesso e dividendosi per se stesso, ha dato
Inizio alla creazione.
Noi, nasciamo da una cellula, la quale si divide e si espande.
Questa cellula, nella fase iniziale è tutto,ogni cosa, ma man mano che si divide , diventa una sola cosa, mantenendo il principio della vita(consapevolezza ed energia).
Nella fase finale, quella del sangue, sarà solo tale, cosi some quella di ogni organo.
Quando l’ essere spirituale, che abita il corpo, decide che ha finito la sua esperienza, ogni cellula, del corpo si dissolve, in quanto non c’è più il pensiero del dio, a tenere unito il tutto.
Cosi, che ogni cosa ritorna a ciò che si chiama la mente di dio.
franco