lunedì 7 marzo 2011

Benzina record, downgrade grecia e aggiornamenti sulla rivoluzione

Nuovo downgrade per la Grecia

Bielorussia, Bolivia, Grecia. Non stiamo parlando, per una volta, di disordini o di manifestazioni, ma prima di tutto stiamo parlando del nuovo taglio di rating da parte di Moody's sul debito pubblico greco. Tre colpi di forbice, ed il debito ellenico è ora a B1 (da Ba1), come gli altri due paesi che iniziano con la B.

Solo che Belarus e Bolivia non fanno parte dell'Euro.

Ma tant'e'.


Nuovo record per la benzina verde

Nel frattempo, in Italia la benzina verde ha segnato il nuovo massimo storico, superando il dato precedente del Luglio 2008 (appena prima che l'economia mondiale si inceppasse del tutto, con la caduta di Lehman Brothers). E, grazie alle tasse locali, in Campania la verde ha sfondato quota 1.61 euro / litro.

Esultano maggioranza ed opposizione: con i costi della benzina così alti, i disoccupati non potranno darsi fuoco.

Nuovo record per l'oro

Il metallo prezioso, sulla scia dell'incertezza, continua a crescere e segna un nuovo record: 1444 dollari/oncia.


Aggiornamenti dal mondo arabo

In Egitto, la piazza Tahrir è ancora al centro della scena politica egiziana durante la formazione del nuovo governo che dovrebbe portare il vecchio egitto nel nuovo. Le nomine del premier e dei ministri hanno incontrato il favore della maggior parte dei manifestanti, vedremo se il nuovo premier (che si è concesso un bagno di folla in piazza Tahrir) sarà all'altezza o se invece venderà nuovamente il paese ai soliti interessi.

La piazza ha protestato ed ha dato l'assedio nei giorni scorsi ad un ministero. L'esercito ha sparato in aria e ci sono stati momenti di tensione. La folla ha manifestato non tanto per non perdere l'abitudine, ma perchè la figura nominata come ministro era considerata troppo vicina a Mubarak. Il premier è venuto incontro alle richieste dei manifestanti, a riprova della forza che puo' avere una popolazione unita, determinata e che non ha più paura del governo.

Questa sera il nuovo governo giurerà: vedremo poi come si svilupperà il nuovo Egitto.

Anche se qualche perplessità resta. Perchè il vecchio mondo si sta sfaldando, e sta emergendo il nuovo mondo (sperando che non finisca in nuovo ordine), ma applicare al nuovo mondo le logiche del vecchio mondo significa portarsi dietro tutti gli errori ed i rischi del vecchio mondo.

D'altra parte è più che naturale, nessuno ha ancora un'idea chiara di come potrebbe essere fatto il nuovo mondo. Decine di migliaia di anni fatti nello stesso modo non si cancellano in 18 giorni. I tempi sono ancora piuttosto acerbi e l'intero mondo deve ancora fare molta strada, ma vedremo come si svilupperà.

In Yemen, il futuro ex presidente Saleh ha annunciato che resterà in carica fino al 2013 (manifestanti permettendo, aggiungiamo noi). La piazza non l'ha presa bene.

In Algeria, migliaia di guardie comunali, che svolgono le funzioni della gendarmerie nei villaggi algerini, stanno protestando con rivendicazioni salariali in una grande manifestazione oggi ad Algeri durante la quale hanno anche sfondato il cordone della polizia, raggiungendo la sede dell'Assemblea nazionale.

Ma è il pentolone saudita che sta iniziando a ribollire, nonostante la strategia bastoncarotista del vecchio e malato Re Saud.

Da alcuni giorni ci sono proteste qua e là nel paese.

La minoranza sciita ha iniziato a dare segni di insofferenza, e questo sarebbe di minor significato, non fosse che è la minoranza sciita ad abitare nelle zone più ricche di campi petroliferi. Re Abdullah ha annunciato concessioni sul voto femminile ed ha scarcerato un religioso sciita.

La sensazione è ancora una volta sempre la stessa.

In politica le decisioni sono importanti, ma altrettanto importanti sono i tempi delle decisioni. E anche in questo caso, come in Tunisia ed in Egitto, la decisione di Re Abdullah è arrivata con un paio di decenni di ritardo, comunque troppo, troppo tardi per avere qualche effetto.

Ed infatti è stata annunciata su facebook la prima manifestanzione di piazza per l'11 marzo.

E il ministro dell'interno ha dichiarato che tutte le manifestazioni sono vietate.

Sarà di estrema importanza osservare da vicino gli sviluppi.


In Cina, la situazione inizia a sobbollire. Nuove manifestazioni indette per domenica, in piazza più polizia che persone, per il momento tutto tranquillo. Ma ci sono movimenti che sono talmente grandi che non possono essere fermati, una volta che sono in moto. E questo lo sanno anche a Pechino.

Libia, continuano gli scontri

In Libia infuria la battaglia: le forze lealiste starebbero lanciando un'offensiva verso Est. Si sarebbero ripresi il villaggio tra Ras Lanouf e la Sirte.

Nuovi bombardamenti segnalati nei pressi di Ras Lanouf, testimoni oculari tra cui un giornalista di AFP.

La strada sembra ancora lunga e l'elemento pivot nelle mani di Gheddafi sembra essere proprio l'uso dei caccia.

Saluti felici

Felice Capretta

34 commenti:

stefania50 ha detto...

sul nuovo mondo: credo ci sia molto da fare anche solo per immaginarlo (cosa vogliamo, cosa non vogliamo più, nuovi valori, ...), quindi la strada per progettarlo è complessa e piena di possibili errori.
E sembra che la storia passata non serva da apprendimento...
Ma non si può rinunciare ad affrontare le lotte e le ribellioni che ora si presentano.
Coraggio!

OT Mario Barbiero ha detto...

E se smettessimo di volgere lo sguardo al passato?
E se smettessimo di ricondurre alla ragione il presente?
E se smettessimo di progettare cose per il futuro?

Uhm allora che facciamo?
Semplice, viviamo il presente con quello che ci sentiamo di fare.

Non si può?
Non funziona?
Uhm avete provato?
Provate, potreste avere delle sorprese ...

Anonimo ha detto...

sull'energia, tanto per mettersi un po' tranquilli:
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6775

quindi anche le ragioni del petrolio bisogna metterle da parte se questa cosa e' vero che funziona (e a mio parere ce ne sono altre che funzionano gia' da tempo).

il pensiero che ci sia una regia dietro a quello che sta succedendo non dovrebbe prendere in considerazione il petrolio come obiettivo del gioco ma un qualcosa d'altro.

in effetti l'abbiamo sempre messa sul petrolio, afghanistan e iraq per il petrolio, nord africa pure.
e se invece l'obiettivo non fosse questo, quanto parlare per niente abbiamo fatto?

e' per me quasi certo che l'obiettivo non e' il petrolio, ma allora cosa? troppo difficile pensarci, meglio tenere ancora per un po' il petrolio come attore principale... per il gossip e' piu' che sufficiente.

indopama

Anonimo ha detto...

Grazie, bel post, scrivi bene e naturale, non costruito. Ti seguo spesso, continua cosi'.
Ale

OT Mario Barbiero ha detto...

From the US Mint:
Production of United States Mint American Eagle Silver Uncirculated Coins continues to be temporarily suspended because of unprecedented demand for American Eagle Silver Bullion Coins. Until recently, all available silver bullion blanks were being allocated to the American Eagle Silver Bullion Coin Program ...

La zecca di Stato americana ha finito l'argento!

vigna ha detto...

Indopama che dice:

..... e' per me quasi certo che l'obiettivo non e' il petrolio, ma allora cosa? troppo difficile pensarci, meglio tenere ancora per un po' il petrolio come attore principale... per il gossip e' piu' che sufficiente.

Non essere troppo ermetico, ormai che ci sei potevi anche dirci il "vero obiettivo", almeno, quello che pensi Tu.

Mario,

a cosa gli serve a fare l'argento, per stampare carta?

Ma che cimitero è diventato sto blog!

Vigna

OT Mario Barbiero ha detto...

L'argento in questo momento non solo difende il potere d'acquisto di chi ce l'ha, ma lo incrementa dato che in soli 18 mesi è passato da 28 centesimi a quasi 85 centesimi al grammo.
A differenza dell'oro può essere comprato anche in tagli da pochi euro.
Ha anche un valore industriale (miglior metallo conduttore elettrico).
Pertanto se continua la crisi diventa un bene rifugio, se invece la crisi finisce e riprende la crescita (ah ah ah risata amara) aumenta la sua richiesta industriale.
In entrambi i casi il valore non può che salire.

@indopama
almeno l'argento è gossip utile ...

@vigna (reloaded)
se nessuno ha niente da dire ...

OT Mario Barbiero ha detto...

Di cosa parlano giornali e tv?
Sostenibilità del debito e crisi Nord africana.
Invece di cosa non parlano? o parlano poco?
Ecco, quello dovrebbe interessare veramente.
Sull'oro e sull'argento si sta giocando una partita delicata.
Basta vedere quello che è successo nelle ultime 24 ore, i grafici sembrano montagne russe.
La richiesta di metallo fisico può diventare pericolosa, anche alla luce della richiesta di conversione in fisico dell'oro e dell'argento che sono stati venduti su carta (abbondantemente).
Perchè i debiti li prolunghi, i debiti li puoi rinegoziare, i debiti li puoi aggirare, insomma come qualsiasi invenzione umana l'uomo li può controllare.
La stessa cosa le crisi nord africane.
L'uomo le ha fatte partire, l'uomo le può fermare.
Ma oro, argento, rame, grano, cotone, eccetera non sono una creazione dell'uomo.
Non è lui a decidere, può solo adeguarsi alla disponibilità.

ps anche la zecca Canadese ha sospeso le vendite dei 5$ Maple Leaf perchè ... le ha finite.

OT Mario Barbiero ha detto...

@indo
Secondo te la gggente merita energia quasi aggratis?
La saprebbe usare con intelligenza?
Guardala da questo punto di vista: i combustibili fossili inquinano e non sono rinnovabili.
La gggente si preoccupa di utilizzarli con parsimonia?
Neanche adesso che la benzina è a 3.200 lire al litro (in euro non rende).
La Pianura Padana è una camera a gas, si sforano i limiti di legge (già alti) 200 giorni l'anno.
Che se togliamo i giorni di maltempo significa quasi il 100% delle volte.
E' andata un po meglio nel 2009, GRAZIE ALLA CRISI!!!
Ma nel 2010 l'andazzo è ripreso.
Io capisco che sia difficile accettare l'idea che non siamo solo l'ammasso di ossa e muscoli e cervello, ma molto di più.
Quindi su quella linea non spreco neanche più altre parole, tanto ognuno troverà ciò che cerca solo quando lo vorrà, non prima e non perchè tu o io glielo diciamo (anzi se glielo diciamo e ci ascoltano allora abbiamo solo sostituito l'altoparlante esterno mainstream con il nostro, ma sempre altoparlante esterno è).

Quello che mi fa cadere le palle per terra è che non ci sia uno straccio di minima volontà di mettere in discussione uno stile di vita "occidentale" ... senza contare che non solo non lo si vuole mettere in discussione, ma lo si difende con il coltello tra i denti.
Ma è il mio pensiero e quindi ha solo conseguenze per me.

Anonimo ha detto...

Salutate la Grecia che sta trapassando (CDS)

Il Folletto

Il Bagatto ha detto...

Tanta voglia di commentare probabilmente non c'è per tutto il caos in cui ci si trova in questo momento.
La Grecia è praticamente a un passo dal tracollo.
La Cina, sembra, sta attaccando finanziariamente gli USA :
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8040
per cui gli USA attaccheranno (e non finanziariamente) la Cina che ha tanto bisogno di democrazia.
In Nord Africa non ci si capisce assolutamente nulla (tranne il quasi sicuro intrevento sempre degli USA)
E che vi volete commentare?
Piuttosto allacciate le cinture!

Anonimo ha detto...

@ Mario
Quello che mi fa cadere le palle per terra è che non ci sia uno straccio di minima volontà di mettere in discussione uno stile di vita "occidentale" ...

quando ci troveremo a discutere di questo vorrà dire che saremo all'ultimo stadio, togli questo alla gente e scenderà pre strada
purtroppo più si va avanti e più è probabile che finirà male.
.. e per quello dell'argento: questa al momento è l'unità di misura di quanto finirà male. ecco perchè ci interessa!
Fra

OT Mario Barbiero ha detto...

Il Belgio è da quasi un anno senza governo ...
SENZA GOVERNO!
quello in carica è quello dimissionario che c'era prima delle elezioni; il paese quasi un anno fa aveva il deficit pil al 135%, praticamente falliti.
Dubito che oggi possano essere messi meglio.
E come se non bastasse sono sull'orlo della scissione in due, forse tre stati.
Così persino una persona intelligente come Il Folletto guarda alla Grecia.
perchè le agenzie di rating (quelle che danno la tripla AH AH AH) L'hanno declassata.
La BCE si inventerà qualche cosa.
Di fantasia ne hano tanta e hanno avuto buoni maestri.
E il Bagatto altra persona intelligente ci segnala l'attacco finanziario della Cina agli Usa ...
che la finanza l'hanno inventata, che la finanza la conoscono meglio di chiunque altro, che la finanza la controllano, che i dollari che la Cina suda in un anno facendo lavorare centinaia di milioni di persone Bernake li crea con un click al computer (senza contare che la Cina lavora per l'Occidente, visto cosa esporta).
Che poi nessuno ha mai fatto questa considerazione:
l'export cinese vale oltre 1.000 miliardi di dollari.
Ma questo è il valore delle merci in uscita dal paese dei "mandarini".
E in uscita dai rivenditori occidentali quei 1.000 miliardi e passa di merci quanto diventano? nei PIL dei paesi occidentali?
Ci avete mai pensato?
Torno a giocare a Monopoli con i miei nipoti.
Almeno quella è economia più vera.

Il Bagatto ha detto...

Vediamo di fare un po' d'ordine:
1)l'Europa vuole conquistare più potere economico nel mondo unendo i suoi vari stati
2)l'Inghilterra si defila in parte mantenendo la sua moneta
3)gli USA iniziano a trovarsi in crisi economica
3)la crisi contagia l'occidente
4)l'Europa è colpita in pieno dalla crisi ma prova a resistere
5)gravi turbolenze sul mediterraneo, alle porte dell'Europa, ne bloccano la ripresa
6)iniziano a parlare le armi (cosa in cui gli USA sono esperti)
7)Cina e Russia sono avvisati che con gli USA e Inghilterra non si scherza
8)l'Europa perde pezzi e potere
9)Cina tenta di mettere in difficoltà gli USA
10)gli USA ...

e nel frattempo, visto che tutti sono girati dall'altra parte, Israele:
http://www.haaretz.com/news/international/israel-may-ask-u-s-for-20-billion-more-in-security-aid-barak-says-1.347866
un po' di spicci per sistemare un paio di cosuccie ancora in sospeso ...

Anonimo ha detto...

"Così persino una persona intelligente come Il Folletto guarda alla Grecia.

Mario......

E' un effetto domino, il primo che salta porta via gli altri.

Il Folletto

Il Bagatto ha detto...

Vi segnalo questo libro:

"Guerra senza limiti-l'arte della guerra asimmetrica tra terrorismo e globalizzazione" di Qiao Liang e Wang Xiangsui, Libreria Editrice Goriziana, 2001.

Scritto da due colonnelli cinesi; è il più esauriente testo di problematiche militari attualmente disponibile. Studiatissimo da tutti i comandi militari, in particolare dagli Americani che lo hanno tradotto dal cinese. E' un testo che mi è stato consigliato da un responsabile di Diritto Umanitario Internazionale della Croce Rossa, proprio perchè fa intravedere possibili futuri scenari (in cui la Croce Rossa potrebbe purtroppo essere interessata)

OT Mario Barbiero ha detto...

@Il Folletto
Secondo te proprio perchè la posta in gioco è così alta la BCE lascia saltare un paese che ha il PIL di una multinazionale?
A me dà l'impressione di un avvertimento, in fin dei conti la bontà e serietà delle tre zocc... ehm volevo dire delle tre agenzie di rating è risaputa.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
perchè non commentiamo più?
caro amico vigna.
secondo me succede quando decade il confronto.
quando il tema di confronto è l'arroganza, quando il tema di confronto è fatto da alcuni anonimi, che io chiamo e definisco vigliacchi,il cui scopo è denigrare, offendere, non vedo motivo di perdere tempo .
per vigliacchi, mi riferisco alle solite persone, che si nascondono cambiando spesso il loro nome.
e chi vuol capire capisca.

in questi giorni, abbiamo diversi fattori, che stanno portando l'umanità in uno stato di letargia, di "stanchezza".
il problema non è la libia, non è la grecia, o la cina .
il problema è la qualità della vita, della consapevolezza che sta degenerando.
tanti di noi,cercano risposte, cercano confronto in un blog, o su internet.
troveranno sempre di meno.
cercate all' interno di noi stessi.
trovate il tempo di cuarrae ed amare noi stessi.
scrivo questo,poichè vivo cosi.
scrivo di cose reale, di vita vissuta.

le mie parole urtano la logica del senso comune; lo so.
il mio sogno, il mio pensiero è poter vedere uomini liberi, responsabili e con un alto senso di dignità, dove non esiste io, ma noi, noi umanità.
i mesi che verranno, ci spingono a capire il senso di queste parole.
franco

OT Mario Barbiero ha detto...

La Russia si sta riarmando da anni.
La Cina ha aumentato il suo budget militare.
Il Brasile vuole farsi una flotta con tanto di portaerei.
Gli Usa ne hanno in cantiere 11 nuove di pacca.
Gli Inglesi stanno defilati, tanto all'abbisogna hanno il loro figlio maggiore Sam se serve.
meglio che affili il mio spadone!

E' interessante come sia nei blog che nei media mainstream Cina e Russia siano visti come aventi interessi comuni.
Peccato che la seconda sia ricchissima di materie prime e in particolar modo di petrolio blu (acqua dolce per gli amici) di cui detiene qualche cosa come il 25% delle riserve mondiali.
Ricchissima sfondata sia in rapporto alla popolazione che in valore assoluto.
La prima invece è ricca di bocche da sfamare così come diversi loro vicini di casa.
Uhm vediamo se sono affamato di risorse a chi andrò a rompere le palle?
Però può darsi che barama e i suoi sbattano la capoccia e traumatizzati sbaglino obbiettivo e se la prendano con i cinesi.
Ma poi le carabattole da dare in pasto al consumatore medio americano via WallMart e Company chi glieli farà?
Mah misteri del web ...
Bene spadone affilato, adesso un panino al salame non me lo toglie più nessuno!

Il Bagatto ha detto...

La Cina detiene circa il 90% (novanta per cento!) delle terre rare, indispensabili per le tecnologie avanzate (dai telefonini, ai computer, ai pannelli solari):

http://www.reuters.com/article/2010/10/21/us-china-rareearth-idUSTRE69K0BO20101021?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+reuters/environment+(News+/+US+/+Environment)&utm_content=Google+Reader

la Cina è in regime di assoluto monopolio ed inoltre queste materie, oltre che essere rare, stanno anche per terminare.

@ Franco
l'umanità ha passato momenti di crisi spirituale profonda; l'idea della fine dei tempi, del mille e non più mille è vecchissima. Persino Platone si lamentava del suo tempo e ricordava l'antica saggezza. Credo che sia importante essere consapevoli di chi siamo e di come stiamo vivendo la nostra vita: rimanere ben ancorati al proprio tempo e al proprio spazio.

@ Mario. Buono il panino con il salame? Quasi quasi ti copio ...

Anonimo ha detto...

Salve a tutti,
ancora non ho letto da nessuna parte con che cosa rimpiazzeranno le nostre raffinerie quel 20% circa di barili di petrolio grezzo che prima veniva dalla Libia... la produzione è ferma al momento... scommettiamo che nel giro di qualche settimana il prezzo della verde sfonda quota € 2.00.

saluti
Markus

a.mensa ha detto...

caro felice...
prova a dare uno sguardo qui:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8040&mode=&order=0&thold=0

pare che re dollaro stia per perdere il regno....

OT Mario Barbiero ha detto...

@a.mensa
di chi sono le navi da guerra di fronte alle coste libiche?
Usa e alleati.
E quelle cinesi?
Effettivamente il petrolio libico è più un affare europeo.
Ma se la gli interessi cinesi in qualche parte del mondo un domani fossero in pericolo?
I cinesi che farebbero?
Una catena umana che parte da Pechino?
Il Re non è solo quello che batte moneta, ma anche quello che fa le leggi e comanda l'esercito.
D'altra parte comesanciopanza di cose del genere negli ultimi tre anni ne ha scritte a iosa.
Ricordo un altro loro rintocco della campana a morto per lo zio Sam, quella volta che si parlò dell'accordo per il commercio diretto Russia Cina bypassando il dollaro.
Credo siano ancora là a discutere del cambio!

OT Mario Barbiero ha detto...

@Il Bagatto
spadone arrugginito, ho optato per una pizza wurstel e patate fritte, quando si dice una botta di salute!

OT Mario Barbiero ha detto...

@Il Bagatto
ahi ahi ahi
la Cina non detiene il 90% delle "terre rare" ... la Cina detiene il 90% della produzione che non è la stessa cosa.
Infatti la quota di possesso cinese delle terre rare è solo (si fa per dire) il 30% circa.
"Terre rare" si trovano in Svezia e Groenlandia, in Vietnam e nell'Africa Nera.
I cinesi recentemente si sono accorti che l'Occidente (furbo) consumava le riserve cinesi di "terre rare".
Da qui la decisione di ridurre le esportazioni di minerali così preziosi.
Già già, chiudiamo il recinto quando i buoi hanno fatto ormai marameo.
Diafolo di un Occidentale!!!
"Terre rare" in cambio di TBOND freschi di stampa ...

Per chi non avesse voglia di digitare "terre rare" su google sono 17 metalli fondamentali per l'industria tecnologica.

Anonimo ha detto...

@Mario

Non è questione di lasciare e che la BCE poveraccia cosa vuoi che faccia....


Il Folletto

Anonimo ha detto...

Non investite nell'immobiliare in Brasile

http://www.eunanoticias.com/noticias/noticia.php?id=1340

OT Mario Barbiero ha detto...

@Il Folletto
Non è la BCE ad essere poveraccia, ma l'Europa, in particolare è poveraccia perchè ha poche risorse energetiche, poche risorse alimentari e poche materie prime.
E una gran fame di tutte queste.
La BCE può anche aiutare a tappare un bel po' di buchi, ma è una mission impossible perchè nessun governo europeo ha la volontà di ridurre il consumo di risorse che il suo sistema paese fa.
Quando leggete sostenibilità del debito non vuol dire che i cittadini poveracci devono ripagare i ladroni di Bruxelles (che comunque tanto onesti non sono).
Vuol dire che i paesi che oggi ci danno tutte quelle risorse di cui abbiamo bisogno e che non possediamo devono continuare a fidarsi dell'Europa.
Avere fiducia nell'euro significa avere fiducia negli europei.
Che se vedi i sistemi paese del Nord Europa un qualche credito lo puoi anche dare, ragion per cui il Belgio non è sulla graticola delle agenzie di rating.
Se però lo sguardo si posa sui paesi del Mediterraneo ahi ahi ahi.
E così le agenzie declassano la Grecia, un segnale per tutte le altre cicale.
L'Italia è una di quelle.
Nel bel paese si fa finta di niente.
Non abbiamo più una Industria pesante e la manifattura sta scomparendo.
Purtroppo petrolio e gas e tutto il resto non li compri offrendo in cambio grana padano e mozzarella di bufala.

OT Mario Barbiero ha detto...

desaparecidos (in ordine sparso)
yuma
hiei
luigiza
guru
ravelli

Ad Arezzo una banda piazza un gran colpo e ruba oltre 3 milioni di euro ... in oro!
vedi vedi che zitti zitti quatti quatti i nostri erano impegnati altrove ...

a.mensa ha detto...

@ OT Mario Barbiero
ma il link l'hai letto ?
o forse non sai ch eanche le portaerei hanno bisogno di soldi , per viaggiare ?
tu continua a guardare la punta del tuo naso, io guardo a 1 metro di distanza.

OT Mario Barbiero ha detto...

Devo aver visto un programma di fantasia.
Perchè diceva che una portaerei americana viene spinta dalla propulsione nucleare.
Invece vengo a sapere che usano delle balle di soldi che gettano dentro a delle fornaci.
Un'altra delusione ...

amensa ha detto...

@ OT Mario Barbiero
se il costo di esercizio di una portaerei, come di qualsiasi altra nave, fosse solo il combustibile, sai che gioia ?
a parte il fatto che poi anche quelle nucleari hanno bisogno periodicamente ( ogni circa 10 anni, a seconda del tipo di materiale fissile usato ) di fare un ricambio del "combustibile" ed allora paga tutto insieme quel che ha consumato, ma sai quanti uomini ha a bordo ? e gli aerei quanto consumano ? e quanta e quale logistica occorra per farle navigare ?
prova ad informarti, e poi mi dici.

andrea ha detto...

se pensi che per far navigare una portaerei occorra solo il carburante , sei un po' fuori strada, sai ?
il materiale fissile si impoverisce e deve essere sostituito ( vita media 10 anni a seconda del tipo) ed i suoi costi sono elevatissimi, poi far volare e tenere in efficienza gli aerei, e tutto l'equipaggio, e la manutenzione ( vernici comprese).
quando gli USA non potranno più buttare nella fornace della difesa, tutti i soldi che ci mettono adesso, vedrai che i primi risparmi saranno proprio il fermare le portaerei e smantellare le "basi".

OT Mario Barbiero ha detto...

Amici miei se pensate davvero che tutto quello che sta succedendo è dovuto al fatto che stanno finendo i soldi, che il problema sono i soldi che sono finiti o stanno finendo ... cosa volete che vi dica se non auguri e in bocca al lupo.