venerdì 25 settembre 2009

Le previsioni del tempo della Fed



Per i non anglofoni:

"Ehi guarda, il sole! Secondo me la tempesta è passata!"

Saluti felici e buoni giorni

Felice Capretta

210 commenti:

1 – 200 di 210   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

CRISI DEI TRASPORTI MARITTIMI MIGLIAIA DI NAVI FERME AL LARGO DI SINGAPORE..... http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=16329&size=A .....questo, È ...UN...INDICATORE...ECONOMICO...REALE. Ciao. U.T.

Anonimo ha detto...

Finalmente una bella copertina, questa è un disegno proprio azzeccato.

La 'news' di singapore sarà stata riportata 'na 30ina di volte...

Anonimo ha detto...

...si ma il baltic index dry e' tornato decisamente a scendere gia da giugno... e ' questo e' un indicatore SERIO
http://www.investmenttools.com/futures/bdi_baltic_dry_index.htm#bdi

sR ha detto...

Draghi proposto dal WSJ come nuovo presidente della BCE

passo e chiudo

corvo ha detto...

Questa vignetta mi fa riflettere su un tema che mi sta a cuore.
Cosa succederá nei prossimi anni?
Fare previsioni non é mai facile.
Possiamo ridere della FED ma sappiamo fae di meglio?
Vi sono quelli in questo blog che affermano “tutto continuerá come prima” e vi sono coloro che parlano del “crollo”.
Ma cosa significa esatamente?
Come ho scritto in un altro commento vi é una differenza fra fantasia e immaginazione. La seconda ha la stessa radice di immagine e fornisce quadri dettagliati, senza che essi debbano essere automaticamente veri.
L'immaginazione descrittiva é la base degli scenari che gli analisti usano per descrivere i processi.
Per esempio

vedi qui cosa fa l'areonautica USA:
http://www.bibliotecapleyades.net/archivos_pdf/2025_monograms_a.pdf

Vorrei invitare i commentatori piú ardimentosi a descrivere il 2015.
Dove saremo?
Dove saranno i singoli lettori?
Credo che sia un esercizio che puó aiutare non solo i singoli a capire cosa vogliono, ma anche questa piccola comunitá a discutere sugli scenari a strutturarli e a trovarne uno piú “probabile” sul quale si possano fare ulteriori discussioni.
Per quanto mi riguarda ho fatto questo esercizio anni fa e prometto che se l'iniziativa troverá riscontro di condividerne con voi i risultati.

Poi il migliore scenario vince come premio una settimana sulla penisola Canadese a cacciare orsi insieme.
al peggiore di tutti invece il compito di guardare dietro tutti i cespugli per boscaioli canadesi.
;-)

luciano perazolo ha detto...

Futuro buio... il 2015 è troppo lontano. La vignetta è molto bella però

andrea ha detto...

datare le previsioni è molto ma molto difficile, se non a breve (mesi).
più facile invece mettere in fila gli avvenimenti, perchè gli unio sono conseguenza degli altri.
se ti interessa questo esercizio, posso accontentarti.

Anonimo ha detto...

@andrea
mi interessa.

Pluto ha detto...

@ Corvo: Io ci provo! Sai mai che un orsacchiotto me lo porto a casa!

La situazione economica inizia a farsi peggiore un po' alla volta.. in maniera sempre più sensibile fino a che anche i media sono costretti a rendere pubblici alcuni risvolti. All'inizio pochi.. poi via via più numerosi fino a che (diciamo tra tre mesi, appena dopo Natale) la situazione esplode e a Stati, banche, aziende dichiarano la bancarotta ad effetto domino.
Seguono due o tre mesi di confusione, semianarchia, panico, disordini e in uno due mesi bande che gestiscono il territorio.
Parecchi morti a causa di fame, freddo e violenze. Stato impotente e allo sbando. Polizia decimata nel numero e scoordinata.
Poi dopo 3-4 mesi dall'inizio intervento degli eserciti: coprifuochi e legge marziale. Processi sommari ed esecuzione sul posto come procedura generica per qualsiasi reato.
Due anni così. Gente alla fame a fare le file per ricevere una porzione di minestra e del pane, ormai fornito solamente dall'esercito.
Dopo due anni ecco i primi tentativi di instaurare un nuovo sistema: ormai la popolazione è allo stremo, senza speranza e richiede essa stessa un governo forte che dica cosa fare.
Arriva la dittatura globale: un governo mondiale che dirige tutto senza dare nessuno spazio alla libertà decisionale del singolo.
Fino al 2015 quando alcuni gruppi di dissidenti iniziano a combattere con la guerriglia questo governo.

Beh.. il quadro non è molto roseo ma ci si potrebbe fare un film!

Goodlights ha detto...

@corvo

bello questo esercizio!

dunque...
non ho la più pallida idea di quello che succederà nel resto dell'emisfero, ma ho ben chiaro in testa dove vorrei essere io:

in uno stupendo casale vista lago situato in un piccolissimo borgo di appena 7 costruzioni;

avrò un bell'orto, un frutteto, qualche animale da cortile, due caprette e un asinello;

pannelli solari e cisterne per il recupero dell'acqua piovana.

baratterò frutta, verdura, uova e latte di capra con i vicini, che so io, in cambio magari di pelli, formaggio, miele,...

farò il pane in casa, le marmellate e tante belle crostate di frutta modello "casa nella prateria"
:-)

si, lo so, sono una sognatrice, ma a volte i sogni si realizzano...

saluti affettuosi!
Goodlights

yuma ha detto...

@ corvo

Ok partecipo:

2015. 54 +6= 60

farò il nonno.

Insegnerò ai miei nipotini a costruire le trappole per i conigli. Anche a tirare con la balestra.

L'uva nella vigna avrà all'incirca un 10% di acini non intaccati dall'oidio e quindi considerato che ne produco circa 6 qli e mezzo per l'autunno un po' di frutta ce l'avremo.

I kaki li ho già maturi oggi e quelli non hanno bisogno di niente.

La legna per l'inverno l'avrò già raccolta e se non pioverà ne approfitterò per metterla al riparo.
Se non ci sarà l'inverno nucleare l'impianto fotovoltaico continuerà a rendermi all'incirca un migliaio di euro indicizzati a bimestre.

Se nessuno paga giro la manopola e me la tengo tutta io.

Il solare dovrebbe scaldarmi il boiler, se no accendo la stufa a legna

L'unico melo che per pigrizia non ho mai trattato continuerà a produrre quei cosi tondi, terribilmente brutti , ma tanto buoni.

Il mio vicino di casa che di mestiere vende insalate, verdure e frutti di bosco all'ingrosso credo che vorrà fare volentieri un po' di scambi, anche perchè ci aiuteremo a togliere la neve ed a tagliar la legna. Stessa cosa l'altro vicino che ha stalla e produzione di miele.

Potrebbe essere che non possa più postarvi qualche stupidaggine, ma vi penserò.

Sicuramente andrò a trovare Tao che so dove pescarlo ( eh Fabrizio ?) e faremo un po' di Amarcord.

Sarà si e no un'oretta di bicicletta

Le mazze da golf non c'è crisi che me le tolga e neanche le palline. Va da se che quando le avrò perse tutte nell'erba alta smetterò di giocare e comincerò a cercarle.

Poi riprenderò la bicicletta e passerò in rassegna tutti i miei negozi e fermandomi a guardarli tirerò un bel sospiro di sollievo.

Più o meno quello che faccio oggi passando davanti a quelli che ho già chiuso.

Poi passerò davanti all'ufficio delle Entrate e farò il gesto dell'ombrello pensando a tutti gli anni in cui solo di IVA gli lasciavo una settantina di mila euro.

Infine , ritornerò a casa ed abbraccerò forte forte mia moglie che ha condiviso tutta la mia vita e ci siederemo nel prato a vedere il tramonto.

Pluto ha detto...

@ tutti:
urka.. sinceramente invidio chi riesce ad immaginare così il futuro! E non lo dico come formula fatta!
Complimenti Goodlights e Yuma! Spero che sia così per voi e per tutti!!!!

Tao ha detto...

ci provo anche io :-)

causa il profilarsi degli scenari ipotizzati da Pluto e nel tentativo di evitarli "prevedo " nuova immissione di imponente mole di liquidità , finanziata attraverso l'aumento incontrollato del debito pubblico . stavolata non per salvare le banche , ma per evitare rivolte e sommosse popolari.

CI ordinaria , strordinaria , eccezionale , mobilità , indennità di disoccupazione a raffica , come se piovesse . Il tutto per "anestetizzare" temporaneamente il popolo.
come conseguenza di ciò smisurata inflazione . settore immobilaire in calo , comunque almeno nominalmente compensato da svalutazione . Alla fine di questo processo moneta varrà quanto la carta straccia . Acquisot beni di prima necessità soprattutto attraverso il baratto . Intiere categorie sul lastrico . Aumento della legiferazione e sostanziale inapplicazione del legiferato .

Dopo : 1) scenari descritti da Pluto
2) riposizionamento dell'industria e dell'agricoltura in funzione del nuovo mondo che arriverà , con generale massiccio impoverimento di tutti . Molti lavori oggi prestigiosi scompariranno oppure verranno grandemente ridimensionati .


Se dovessi indicare comunque la più probabile fra i due scenari , sceglierei la seconda .

ho vinto qualche cosa ???? :-)

saluti apocalittici

tao

Anonimo ha detto...

la vedete tutti peggio di quelli del LEAP.
siamo messi bene.....
Nic.

Tao ha detto...

@ Yuma . scenari generali e non situazioni individuali .

Ill.mo Giudice Corvo , chiedo venga messo a verbale che la dichiarazione del dott. Yuma esula dal richiesto e deve considerarsi inammissibile . Con accollo di spese . :-)))))))

si fa per ridere , dai ... :-))

comunque Yuma io più o meno sto messo come te . varia qualcosa ma dai , più o meno siamo lì . Unica cosa in cui sono molto indetro rispetto a te è il fotovoltaico ..... pazienza , userò le candele ....

ciao

tao

dj sdong ha detto...

la crisi è finita......... ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh, che ridere :)

corvo ha detto...

@Tao

Ill.mo Giudice Corvo , chiedo venga messo a verbale che la dichiarazione del dott. Yuma esula dal richiesto e deve considerarsi inammissibile .


Egr. Sit. Sign. Tao, accolgo con riserva la sua obiezione e propongo di dividere lo scenario fra intimisti e generalisti.
Due categorie diverse ma entrambe importanti.
Comunque io ci metto il solo premio, il giudizio lo lascio ai lettori.

Anonimo ha detto...

2015, quinto anno di lenta ricrescita, saremo probabilmente ancora a - 10% sul 2008.
Disoccupazione ridotta ma salari da fame per effetto della rilocalozzazione delle industrie, sviluppo importante della domanda interna, probabile calo generalizzato degli immobili, se non crollo, amnistia finanziaria per tutte le insolvenze immobiliari, spero non a seguito di qualche esecrabile episodio di giustizia sommaria nei confronti di qualche direttore di filiale di banca.
Entro il 2011 maxi prelievo statale sui depositi bancari, sugli stipendi, riduzione complessiva dei salari anche soltanto per inflazione.
Scopriremo che il debito pubblico non riguarda soltanto il nostro vicino di casa, ma è anche nostro.
Lentamente dal 2010 si riparte, ma niente sarà più come prima.
Questa è stata l'ultima estate di prosperità.
Forse staremo meglio... forse si riscoprirà il senso della solidarietà tra le persone, forse qulcuno ricomincierà a dirmi grazie perchè magari gli cedo il passo...

Fantomas

Anonimo ha detto...

Aggiornamenti tratti dai giornali di oggi:
ANSA
CGIL FVG: PERSI 12MILA POSTI DI LAVORO IN UN ANNO
Soprattutto nel comparto dell'industria e del terziariohttp://www.ansa.it/site/notizie/regioni/friulivgiulia/news/2009-09-24_124389719.html

Sole24ore
ALLARME OCCUPAZIONE PER ARCHITETTI E AVVOCATI
Professioni, quella decimazione
che si consuma nell’indifferenza
http://www.corriere.it/economia/09_settembre_21/divico_indiferrenza_decimazione_302a88da-a670-11de-8d5f-00144f02aabc.shtml

e questo è solo oggi ...

B!

ps: 2015 .... allora partendo dall'assunto che già faccio fatica a capire cosa farò la prossima settimana .... ed immaginando un crack come quello raccontato: ... direi che è una bella opportunità .... potrei mettermi in via e portar notizie da un amico all'altro viaggiando a dorso di mula ... offro notizie in cambio di un piatto di minestra ahahah ;-)

Anonimo ha detto...

brava good lights,
poi appena uno in famiglia prende l'appendicite lo carichi sul calesse, agganci il cavallo e di tutta corsa lo porti dal medico in città, il quale metterà in bocca
al tuo familiare un tubo imbottito di alcool per non farlo urlare troppo e gli farà un bel taglio, poi lo suturerà a vivo e in un mese sarà pimpante come prima.
Anche questo fa parte del mondo che
sogni.

Anonimo ha detto...

brava good lights,
poi appena uno in famiglia prende l'appendicite lo carichi sul calesse, agganci il cavallo e di tutta corsa lo porti dal medico in città, il quale metterà in bocca
al tuo familiare un tubo imbottito di alcool per non farlo urlare troppo e gli farà un bel taglio, poi lo suturerà a vivo e in un mese sarà pimpante come prima.
Anche questo fa parte del mondo che
sogni.

Anonimo ha detto...

Grande CORVO che stimoli la fantasia di tutti i lettori di Felice...
Penso sia impresa ardua indovinare il futuro, ma immaginare è concesso a tutti e le altrui immagini possono colorare gli scenari dei nostri pensieri... dunque:

il mondo si prepara a cambiare, ma a spese dei soliti noti. Un' inflazione molto forte servirà a trasferire il debito dali padroni agli schiavi. Chi sarà abbastanza lucido da capire sceglierà una vita semplice lontano dal rumore delle città, invece di annullarsi in mezzo al fragore della massa.
I servizi da parte degli stati saranno praticamente annullati, in primis istruzione, mentre le tasse rimarranno elevate.
Penso anche io che alla fine si approderà ad una sorta di "nuovo ordine mondiale", ma con una netta frattura tra le città (ipercontrollate) e le zone meno popolate (autarchiche). Forse i prossimi terroristi saranno quelli che leggeranno i libri di nascosto e svilupperanno le proprie idee nonostante i bombardamenti delle tv...
comunque quoto il modello di Tao (anche senza negozi) e spero di poterlo raggiungere e superare a breve.

Ringrazio Felice di tenere questo blog.
niente male per una capretta!

Microcosmo

Pluto ha detto...

@ Goodlights:
Scusa.. continuiamo il tuo sogno (particolare) inetgrandolo col mio incubo (generale): entrambi dicono la stessa cosa ma i protagonisti sono diversi e in due situazioni diverse.
La tua fattoria è prospera, sei felice. Di tasse e creditori hai solo un vago ricordo. Così di negozi, fabbriche ufficil. Vivi in un paradiso con caprette e frutta fresca!
In città la situazione è differente: "branchi" di persone meno previdenti girano in gruppi cercando di che nutrirsi portandolo via l'uno agli altri, finchè esaurita qualsiasi forma di alimentazione alcuni - i più coraggiosi e disperati - iniziano ad allontanarsi dalle zone urbanificate e girovagando incontrano la tua fattoria. Sono una ventina affamati e disperati.
Che fai? Sei sicura poi che dandogli una cena e un po' di viatico questi poi ti ringrazino e se ne vadano?
Benvenuta nell'incubo!

Felice Capretta ha detto...

Ok, l’esercizio di Corvo è simpatico.

Prima vi racconto una cosa che mi ha colpito.

Poi vi racconto la mia visione, o meglio, la visione che mi piace vedere.

La cosa che mi ha colpito, dicevamo.

Qualche tempo fa, sul solito giornale da strapazzo, avevo letto un articolo su “come sarà il prossimo futuro”. In pratica la domanda è stata posta ad un numero consistente di veggenti e sedicenti tali e ognuno ha dato separatamente la sua risposta.

Il risultato?

Ci si poteva aspettare una sola visione, oppure tantissime diversissime.

Invece tutte le visioni si sono raggruppate in tre grandi categorie:

* tutto come oggi: una società tecnologicamente più evoluta ma sostanzialmente analoga alla nostra

* distruzione totale: inverno atomico o altre varie catastrofi, comunque pianeta invivibile

* un mondo vero: una società che vive in pace, integrata con la natura e con il ritmo del pianeta e dell’universo, un po’ stile “il pianeta verde”.

Diamo per un attimo una possibilità ai veggenti, a prescindere dalla veridicitià o attendibilità: personalmete trovo interessante che il risultato si sia potuto raggruppare intorno a tre futuri più probabili.

E, ancora più interessante, tutti e tre sono in forte e stridente contrasto tra loro, segno che stiamo vivendo veramente tempi di cambiamento forte.

Fine.


Ora, la mia (pre)visione.

Non so dire come sarà il mondo del 2015.

Posso però vedere il futuro nella misura in cui le sue condizioni sono già presenti oggi.

Chi ha il potere lotterà con tutte le sue forze per mantenerlo.
Le frizioni aumenteranno. La fase della dissezione geopolitica globale entrerà nel suo vivo.

Nonostante questo, tutto resterà apparentemente com’e’ ora fino al punto di rottura.

Al punto di rottura, chi pensa che le uova si trovano solo al supermarket dovrà combattere duramente per l’ultimo uovo.

Questo varrà per le persone, le organizzazioni e le nazioni. (Scenario Pluto e altri :- )

Chi invece sa che le uova le fanno le galline sarà in campagna a raccogliere le uova. (Scenario Goodlights e altri)

I due scenari potrebbero anche convivere per un po’.

Alla lunga, uno dei due è destinato a prevalere.

Penso che nel lungo periodo prevarrà lo scenario Goodlights, semplicemente perchè...

ogni azione distruttiva è guidata dalla distruzione è per sua natura destinata ad essere distrutta,

mentre ogni azione costruttiva genera qualcosa che è destinata a generare altro.

saluti felici

Felice

ps: la mia previsione potrebbe cambiare dall'ioggi al domani: per oggi prendete questa :-)

pps: volete che prepari un post di fantascienza datatao 2015 per gli affezionati lettori di quel'anno?

Anonimo ha detto...

anno 2015:
l'economia sarà finalmente in lenta fase di ripresa.
I tanti che negli anni scorsi avevano perso il lavoro ora cominciano a ritrovare nuovi posti ma gli stipendi sono più bassi anche a causa dell'inflazione.
In Italia il problema principale saranno i servizi primari quali scuola, sanità e trasporti che a causa della crisi arriveranno a livelli mai prima così scadenti.
Il degrado sociale sarà sempre più evidente, e lo stato, con sempre minori mezzi a disposizione, farà sempre più fatica a mantenere l'ordine per cui fioriranno zone blindate controllate da guardie private.
La classe media sparirà e solo pochi potranno permettersi servizi decenti.

Potrebbe anche verificarsi la possibilità di una grave epidemia che sfoltisca un poco la popolazione mondiale, soprattutto in asia ed africa.
I non vaccinati saranno destinati alla morte. Questo bloccherà ulteriormente l'economia costringendo le nazioni ad un maggiore ricorso alle produzioni interne.

Potrebbe scoppiare anche una guerra, ed in questo caso dovrà essere necessariamente coinvolta la Cina in contrapposizione al resto del mondo. Le loro ambizioni espansionistiche verranno ridimensionate in tutto il mondo. Forse la scintilla potrebbe essere l'Iran oppure un conflitto India/Pakistan che poi infiamma tutta l'area asiatica.
Ovviamente noi europei saremmo coinvolti con gli stati uniti e forse dovremo contrastare anche un attacco del mondo arabo in cerca di espansione o semplicemente di considerazione.
Molto probabile l'utilizzo di bombe atomiche.

Se devo essere sincero, per il 2015 vorrei che le cose fossero più o meno come oggi perchè ogni cambiamento ho paura che sarà solo in negativo.

saluti
Faurio

Anonimo ha detto...

io mi paro una coltivazione di oppio e sarò sempre felice!!

Anonimo ha detto...

Ecco quello che farei io. Anzi spero proprio di fare.
Primo, "io speriamo che me la cavo" e che lo scenario non si materializzi DAVVERO come lo presentiamo tutti. Chi più chi meno, sia chiaro.
Tuttavia, siccome la posta in ballo è alta: il rischio di non avere mezzi per procacciarsi cibo, che viene prodotto (per chi vive in paesi industriali e città) esclusivamente dalle industrie, quindi ritrovarsi nella miseria più nera:
1) entro l'anno cerco di vendere casa (non realizzerò tutto, però qualcosa di più di quanto otterrei attendendo il crollo degli immobili)
2) spengo il mutuo, speriamo mi rimanga una piccola quota di "guadagno" (è fittizia, lo so, ma facciamo finta che)
3) acquisto a pochi soldi oppure affitto una dimora per la famiglia in una zona depressa (le montagne media altezza insignificanti per i più ma abitate da gente che conserva ancora la tradizione dell'orto, del formaggio e della pastorizia..ed è disponibile a passarla) dove costa poco il tetto e i servizi ci si abitua a ridimensionarli, alias si consuma meno
4) porto con me il libro di seymour e cerco di impostare una vita semplice ed all'osso, dico addio al superfluo
5) aspetto che passi la buriana in un angolo protetto, insignificante e popolato (sono d'accordo con chi sostiene che non è proprio il momento migliore per abitare "isolati" o "semisolati")
6) passata la buriana vediamo un pò
Così in là non riesco ad andare.
Salute a tutti
Zita

corvo ha detto...

@tutti
grazie della partecipazione.
sto lavorando ai vostri racconti per trarne un analisi che pubblico fra poco

Anonimo ha detto...

questi ultimi mi piacciono moooooolto di più.
P.S.
grande felice come sempre.
Nic.

corvo ha detto...

ecco qui una prima analisi. la Matrice mostra il livello di aspettativa sulle due dimensioni sociale e economica.
La posizione sugli assi é relativa alla formulazione delle vostre storie e non assoluta (manca un riferimento).
A ognuno ho associato una parola chiave (se gli autori non sono d'accordo per favore ditelo e la cambio).
I verdi sono i generalisti e gli azzurri gli intimisti.

Fina ad ora il piú estremo é Pluto che prevede un alta disgregazione sia sociale che economica.
Il piú ottimista é Fantomas.

un punto interessante é che pochi "intimisti" descrivono un alto livello di disgregazione sociale.

ercole28 ha detto...

Bisogna riconoscere a @Corvo che con il suo post ha stimolato di molto la platea di @Felice. Tutto ciò in massima parte sembra aver risvegliato lo Stephen King che c'è in noi, facendo partorire scenari da INCUBO.

Vivrei più volentieri nel mondo descritto nel film "Zombie" di George A. Romero, che in quello previsto da @Pluto!!!

A questo punto evviva @Goodlights, che almeno immagina la sua casetta di Heidi (e chissà...magari ce l'ha già...:-))), e ci rende almeno piacevole l'esercizio di immaginazione, vivaddio.

Io, a questo punto, immagino per me una terza via, che potrei definire dell'onorovele uscita, oppure stile Goebbels:

provo ad andare avanti come ho sempre fatto, e se le cose dovessero virare al peggio (scenario PLUTO) schiaccio tra i denti la capsula di cianuro, e addioooooooo.

Saluti Immaginari
Ercole28

corvo ha detto...

un punto interessante é che pochi "intimisti" descrivono un alto livello di disgregazione sociale.

le ultime parole famose!!!

matrice aggiornata con lo "stile goebel" (brrrr)

Anonimo ha detto...

Continuerei a far l'artista di strada, chitarra e..cavallo questa volta.
Viaggerei un po' col postino passando a trovare goodlights portandole dei fiori e se ha bisogno, scambiare lavoro con vitto e alloggio. Con lei cercherei di capire come fare a fidarsi di alcune persone.
;-)
E incontrerò
tantissime altre persone che come lei saranno buone e luminose.

Poi mi metterei in cerca di plutoandrea per avverare la sua previsione.
:-)
fiore
:-)

Pluto ha detto...

to.. che bello! Ho terrorizzato l'intero blog con i miei incubi sul futuro! Stanotte non la passo in bianco da solo! :-D
Del resto (riprendo Corvo sul discorso del human footprint) guardate dove viviamo su questa cartina:

http://www.wcs.org/humanfootprint/media/images/hf_population_density.jpg

Secondo voi c'è la vaga possibilità che si riesca a trovare cibo per tutti (non parlo di benessere ma di mero CIBO: frumento, mais, uova, latte) in un posto come l'Europa, altissimamente popolato, senza una rigidissima organizzazione sociale?

Se rispondete di si ecco un dato che vi farà cambiare idea:
Europa:
- popolazione = 800 milioni + cani, gatti e capretette
- superficie coltivabile = 103,6 milioni di Ha.
= 1 Ha per 8 persone. :oD

(spero di non aver sbagliato qualche dato o Fiore mi salta subito al collo prima degli zombies del day after!)

se poi tenete conto che senza pertrolio, fertilizzanti, mercato funzionante e tante altre cose le rese diminuiscono vertiginosamente che speranze avete di sfuggire agli zombi di cui sopra?

A proposito.. avete mai riflettuto sull'eventualità del cannibalismo in situazioni estreme?

Da queste parti dicono "az ehseg nagy ur": La Fame è una potente padrona!)

@Felice: sarebbe ottimo un bel post di fanta economia!

Felice Capretta ha detto...

@fiore(maschio :-)

grande, fai anche giocoleria?
io ho iniziato da poco con 3 palline faccio la cascata in modo accettabile e qualcos'altro quando riesce :-) , volevo dedicarmi al contact che mi ispira moltissimo..

ehm, mi scuso con l'amministratore del blog per il clamoroso OT.

felice e la schizofrenia :-)

Felice Capretta ha detto...

@ corvo

arf pure la matrice stile mckinsey!

:-)

Felice

Pluto ha detto...

Alcuni dati sulla produttività:

"Nell'ultimo ventennio del 1800, la resa del frumento si aggirava dai 6 agli 8 quintali per ettaro" (fonte Wikipedia riguardo ad una zona di ottima produttività agricola)

Oggi siamo a 60q/ha! 10 volte tanto.
Ma allora i terreni non erano ipersfruttati, sapevano come coltivarli con tecniche tradizionali (traviamo qua i cavalli e gli aratri a traino!!) e quindi possiamo ipotizzare che in caso di crollo della civiltà saremo fortunati ad avere 4 qli/Ha. 50 Kg a persona all'anno!

Vado a comprare altre munizioni!

corvo ha detto...

arf pure la matrice stile mckinsey!
il mio motto é: li battiamo con le loro stesse armi.

corvo ha detto...

@pluto Vado a comprare altre munizioni!

Si, un paio di tonnellate e mentre ci sei un paio di carri armati.

Se un TIR senza freni ti sta per venire addosso magari la cosa più furba non é di costruire un muretto di protezione in mezzo alla strada, no?

Goodlights ha detto...

@anonimo che mi sta portando sfiga immaginandosi un mio parente con l'appendicite
:-)

non ho certo detto che vado in un paese sperduto tra i monti lontano chilomentri dal primo centro abitato!
anzi, ad essere precisi, c'è pure un ospedale a 10 minuti di strada.
tiè e non jellare più :-)

il tuo futuro vedilo nero e malato quanto ti pare, ma non coinvolgermi nella tua visione.
grazie.



@corvo

hai proprio avuto una bellissima idea.
da quando ho letto il tuo post non faccio altro che aggiungere pezzettini al mio sogno e sono sempre più di buon'umore.
grazie!



@pluto
ammazzate che ottimismo!
non te l'hanno insegnato indo e franco che il pensiero crea?
;-)

buona serata a tutti!
Goodlights

Goodlights ha detto...

@fiore

ti offrirò volentieri una zuppa di legumi dell'orto e una bella torta di mele del frutteto
:-)

Goodlights

Anonimo ha detto...

Per capire meglio l'ottimismo agricolo di pluto consiglio a tutti il documentario 'Una Fattoria per il futuro' già segnalato da Noel. Appena finisce il petrolio da una terra come la plutesca ci cavi neanche la fitolacca. Per anni.

@ Felice
Purtroppo no, niente giocoleria..che rende in strada almeno 4 volte quello che rende la musica.. :-(
..ma vado in monociclo ognitanto :-)
Per chi suona, quasi niente è meglio.

Ah dimenticavo: andrò sicuramente a trovare il coltivatore di papaveri. :-)

fiore

Pluto ha detto...

@ Goodlights

Hey! Agli zombi non la offri la torta? Guarda che quelli altrimenti si mangiano Nuvola! (la capretta di Heidi!)

Anonimo ha detto...

gioco anch'io.

febbraio 2015, forse marzo: io in poltrona mi godo il digitale terrestre. Un uomo anziano, coi capelli neri (sembrano finti) parla in pubblico da un palco a SanREmo. Dice che anche lui da giovane cantava, ma adesso ha troppo da lavorare per rilanciare il paese nel posto che si merita nello scenario internazionale che si è venuto a creare dopo la crisi degli anni precedenti. Poi saluta tutti e se ne va, col suo sorriso perenne e quella camminata strana, che può avere solo un uomo coi tacchi. Quindi dissolvenza, sto per cambiare canale ma mi diverte guardare la pubblicità che danno ultimamente... peccato che sia in cinese e non ci capisco una mazza.

Kermitilrospo

Pluto ha detto...

@ Fiore:
hai perfettamente ragione: la mia terra senza feritizzanti e trattori darebbe un quindicesimo del raccolto. Per questo sono preoccupatissimo.
Ma non per la mia terra in particolare ma perchè il 99% dei terreni agricoli in Europa è nelle stesse condizioni. In America e ex URSS è pure peggio.
Per questo vedo zombies e canibali all'orizzonte!

corvo ha detto...

Matrice aggiornata con Kermit il rospo.

Wow quanti animali siamo:a se aprissimo uno Zoo?

Anonimo ha detto...

Felice.. Goodlights.. Pluto! avete ospiti a cena!

http://tinyurl.com/55rnmx

Anonimo ha detto...

Ragazzi,

occhio alla sterlina, sta calando vistosamente (0,92) ...un segnale?
Per il LEAP dovrebbe sciogliersi anche prima del dollaro

Angelo

Mario ha detto...

@ corvo
bella l'idea di chiede come ci vediamo nel 2015 ...
@ yuma
"l'impianto fotovoltaico continuerà a rendermi all'incirca un migliaio di euro indicizzati a bimestre"
se non vado errato il contributo del GSE è fisso, quindi in caso di iperinflazione ... addio soldi, senza contare che il GSE è un'azienda dello Stato Italiano (1.800 miliardi di debiti), quindi su quelli non farei grosso affidamento, inoltre tutti gli impianti NON STAND ALONE come quelli che usufruiscono dell'incentivo/contributo del GSE funzionano solo se la Rete Italiana va ... altro piccolo problema non da poco, se mamma Enel tira le cuoia addio corrente a meno di non modificare l'impianto
@ a tutti in generale
non vedo la voce armi e difesa, perchè se uno ha risorse (acqua, terra, frutti, verdure, corrente elettrica) e tutto intorno gli altri no ... son cavoli amari non commestibili

Anonimo ha detto...

@Pluto
il 99% dei terreni agricoli.. Qui in brianza c'è tanto di quell'incolto da anni che basterebbe per parecchie migliaia di persone..tenendo conto che qui le genti sono anche parecchio armate, si può evincere che vai che vi scannate un po' alla volta e c'è da mangiare per tutti.
:-)

fiore

Anonimo ha detto...

@ Fiore:
Menomale che in migliaia si saziano. Peccato che siamo milioni.
E di che si saziano da un terreno incolto? Cavano le radici e se le contendono coi cinghiali?
Ma va là! Almeno Pluto coi suoi zombie dà dati sensati e mostra problemi reali.

LucaIlPazzo

Anonimo ha detto...

non si potranno più vedere i film di Woody Allen?

Felice Capretta ha detto...

sai pluto secondo me dipende da cosa si intende per "coltivabile".

secondo me a coltivare ogni angolo verde, dagli alberi da frutto nei parchi ai giardini delle case in provincia, a tutto il terreno che comunque ora non è agricolo ma che volendo si puo' coltivare etc....viene fuori tanta di quella lattuga!

poi si puo' ripartire meglio il mix: meno mucche e più grano secondo me aumenta l'efficienza alimentare per ettaro.

non ho dati sottomano ma a logica dovremmo essere in abbondanza piena. a regime naturalmente, non dall'oggi al domani...

saluti felici

felice

rumenta ha detto...

chiusura a pioggia di industrie e conseguente crescita della disoccupazione;
scomparsa degli ammortizzatori sociali a causa della diminuzione degli introiti per lo stato, conseguente probabile prelievo forzoso sui c/c (e rimpiangeremo quello di amato. occhio anche alle cassette di sicurezza, potrebbero fare come roosevelt durante la (ex) grande depressione);
nelle città forti difficoltà per gli approvvigionamenti di generi di prima necessità (per quelli che potranno permettersi di comprarli);
infine il caos sociale con scontri di piazza (e la speranza che i nostri "amministratori", tutti senza esclusione alcuna, facciano la fine del conducator....);
sempre nelle città epidemie dovute al crollo dei servizi igienico/sanitari pressoché ad ogni livello (ed ecco servita una depopolazione naturale. per quella artificiale rivolgersi a pannella e al club di roma);
se i governi non dovessero essere spazzati via dalle folle inferocite e riuscissero a garantire una parvenza di "ordine", (ri)nascita di uno stato totalitario, che cercherebbe di riassorbire con la forza le isole di Anarchia che dovessero crearsi spontaneamente ad opera gruppi di persone che si auto organizzano per sopravvivere (in tal caso scordatevi di non pagare le tasse, verranno esatte comunque, magari tramite la prestazione di lavoro gratuito - non credo che i soldi varranno ancora qualcosa - o l'imposizione di "decime" sui raccolti... quando non addirittura la confisca);
chi si è organizzato in campagna per la sopravvivenza sua e dei suoi familiari/amici dovrà difendersi dai razziatori, almeno in un primo momento, e poi dallo stato quando la situazione dovesse stabilizzarsi, a meno di non estendere il concetto di comune Anarchica a zone sempre più estese del territorio (funziona. l'ucraina, dopo la rivoluzione russa, fu "governata" con questo "sistema", e con ottimi risultati, finché i soviet non se la ripresero con la forza).

mi fermo qui, non vorrei risultare troppo indigesto.
in ogni caso consiglio di tenere sempre bene a mente questo proverbio giapponese: "il chiodo che sporge riceve la martellata"....

P.S. la superficie coltivabile è quella, ma mi dicono che non è sfruttata se non in minima parte, tutto merito delle illuminate politiche CEE.
pertanto la situazione, se si dovesse arrivare allo scenario che immagino, sarebbe ancora peggiore di quanto alcuni non la dipingano, perchè i campi non cominciano a produrre dall'oggi al domani....

P.P.S. se avete voglia dello scenario completo leggetevi "l'ombra dello scorpione" di S. King o l'inizio de "la guerra contro gli chtorr" di D. Gerrold....

Pluto ha detto...

@ Rumenta:
condivito in pieno la tua visione in caso di crack. Anche dal punto di vista agricolo abbiamo la stessa ottica: non si ottiene cibo da un campo incolto dall'oggi al domani. Felice ha ragione rispetto a rinunciare agli allevamenti: il rapporto tra il nutrimento consumato dagli animali e quello derivato dagli animali è di 5 a 1. Però ugualmente non basta. Serve tempo per convertire, coltivare e raccogliere e i più questo tempo no lo avranno.
Purtoppo ritengo al 35% che sia quello che cia spetta.

corvo ha detto...

Matrice aggiornata.
I pessimisti Rumenta e Pluto sono molto vicini fra loro

Anonimo ha detto...

Ma piantatela di dire stupidaggini! Che ci sia terreno in abbondanza o meno senza petrolio bisogna coltivarlo con le mani (e le zappe).
E quanti sono in grado di farlo anche volendo? Bisogna essere nati contadini per riuscirci! Fin da piccoli essere abituati a zappare 10 o 12 ore al giorno per settimane!
Immaginiamo che a testa servano 2500 metri quadrati: un adulto deve coltivare per se, il figlio e almeno un genitore. 7.500 metri quadrati. Ma chi ce la fa al giorno d'oggi! Anche la metà sarebbe insostenibile dall'80% degli adulti!
Se c'è il crack è la fine! Morte! distruzione! Sperate che vada tutto bene invece!

LucaIlPazzo

uzzo ha detto...

Il sentimento di rivalsa e di ricostruzione di un nuovo tessuto sociale e di una nuova comunità non prevarrà: si dovrà abbandonare questo paradigma economico, ma la costruzione di una coscienza sociale è oramai impossibile; ci saranno dei luoghi, fisici e/o virtuali, dove l’esercizio della visione libertaria sarà coltivato nei prossimi anni, ma nonostante una crescita del fenomeno fino al 2012 si tornerà al governo delle volontà da parte di una elite. Quest’ultima sarà caratterizzata dalla proprietà reale di terre e infrastrutture, un nuovo feudalesimo dove il diritto di sovranità coincide con la proprietà fondiaria. La visione non è del tutto negativa, l’uomo riscoprirà lo slancio verso la felicità del rapporto umano e la realizzazione nell’operare (non nel lavoro se si intende quel che voglio dire); non giungeremo tuttavia al traguardo sognato dai puristi della libertà e autosufficienza, ma si (ri)scopriranno sentimenti ed emozioni dimenticate. La coscienza di essere un prodotto plasmato e costruito dall’elite non ci sarà chiaro fino al 2020, ma mi delizierò delle vostre arti non più finalizzate al consumo.


P.S.Vorrei un mondo migliore, lo desidero e lo sogno ogni notte. Alla fine la sveglia distrugge il mio sorriso

Noel ha detto...

Ecco la mia visione.
Com'è logico che sia, un'epoca non finisce mai di botto ma a volte chi vive questo cambiamento può anche non accorgersi.
Collego a questa discussione il post di oggi del blog Petrolio

http://petrolio.blogosfere.it/2009/09/crolli-mammuth-catastrofisti-e-pronipoti.html

dove in una certa maniera di parla di possibili prvisione catastrofistiche del futuro.
Penso che nel 2015 saremo in piena discesa verso l'abbandono della civiltà industriale e lo scenario come quello descritto da pluto può essere una possibilità.
Non credo tanto nelle casette felici nelle praterie, magari a qualcuno potrà anche andare bene, ma la fame porta l'uomo a fare qualsiasi cosa, non ce lo dimentichiamo. E comincerà a diminuire la popolazione mondiale, che è una delle cause dei mali di un pianeta non infinito.
Comunque sia, la Terra è malata e ha preso un bel virus: l'uomo. Piano piano sta cominciando a farsi gli anticorpi, vedasi le conseguenze che ci saranno a causa del riscaldamento globale.

Ovviamente non credo che nessuno c'azzeccherà perchè il futuro è sempre imprevedibile, aggiungerei "per fortuna".
La natura, per quanto sia fantastica, bellissima e affascinante, è anche molto ma molto crudele. Non bisognerebbe dimenticarlo

Anonimo ha detto...

La proprietà privata è come il denaro: è un pezzo di carta che dipende dal fatto che molti credano abbia valore.
Se ci sarà una dittatura un atto di proprietà potrebbe essere usato a fini igienici (intendo in un WC) come avvenne in Russia.

LucaIlPazzo

corvo ha detto...

Ultimo update del giorno della matrice con Noel e Uzzo: il cluster buonista perde colpi.

Mario ha detto...

"bisogna coltivarlo con le mani (e le zappe)"
domanda per i futuri agricoltori, al di là del duro lavoro da bassa manovalanza, chi sà come si fa un orto? quali verdure sono di stagione? quando vanno piantate?, di cosa hanno bisogno? cosa si deve fare e cosa no? chi di voi ha iniziato a provare a cibarsi solo di quello che produce? campa cavallo che l'erba cresce

Noel ha detto...

Mario, qua puoi trovare frutta e verdura di stagione per ogni mese dell'anno

http://www.vegpyramid.info/stagione.html

Anonimo ha detto...

Qui da me non siamo milioni.

Conoscete un incolto? Vi ci siete mai inoltrati?
C'è il rovo, commestibile dai frutti ai germogli, il tarassaco che pulisce i reni, i frutti del sambuco, le ciliegie selvatiche pure più nutrienti delle coltivate, se è primavera l'aspargina tanto bona e le primule, ora le castagne che son meglio del pane, etc..

Se mollate la tastiera qualche volta in più, fuori c'è un mondo meraviglioso, con o senza catastrofe. Anche perchè la paura abbassa notevolmente le difese immunitarie.
:-)

fiore

Noel ha detto...

Segnalo anche questo sito che descrive la Transizione, ciò a cui dovrebbero pensare i politici di tutto il mondo ma si guardano bene dal farlo

http://transitionitalia.wordpress.com/info/

Anonimo ha detto...

i bar esisteranno ancora?

Pluto ha detto...

@ Fiore:
1 Km quadrato di bosco (100 ettari) quante persone può mantenere per un giorno con le bacche? Diciamo 500 persone? Forse esagero. A parte le favole da Giovane Marmotta un bosco non permette alla massa di sopravvivere. Lascia stare ora la poesia dell'aspargina e il tarassaco, i fiori di pesco e il canto dell'upupa e pensa in maniera concreta all'inverno che va prima superato per arrivare alla primavera!
Io nei boschi ci vado due volte alla settimana almeno, a cacciare, e ti assicuro che non è tutto sto bendiDio! Cose buone per carità ci sono.. ma in quanto a quantità - soprattutto fuori stagione - lasciamo perdere!

Anonimo ha detto...

2015 versione 1.1
visto che era diventato certo il collasso del dollaro, gli USA studiarono una exit strategy guerrafondaia nei confronti dell'Iran per creare la fattispecie di un caos controllabile. Ciò non fù messo in atto in tempo in quanto furono messe in atto serie minaccie nei confronti di Israele. Le centrali nucleari in fase di costruzione in Iran furono bombardate e scoppiò il caos. Il petrolio salì nel giro di pochi giorni a $400 al barile, il dollaro crollò a 30 centesimi di euro. Il barile fu smesso di essere contrattato in dollari e si blocco l'intero apparato di contrattazioni. Il mondo si fermò e andarono in default tutte le economie su di esso basate. Scoppiarono rivolte che andarono avanti nelle grandi metropoli per moltissimi mesi. Fu la guerra civile mondiale. Nel giro di qualche giorno le banche chiuserò, solo alcuni riuscirono a prelevare qualcosa che però non fecero in tempo a spendere per beni barattabili. In Italia, intere parti del meridione caddero nel controllo di clan in acerrimo contrasto tra di loro, lo stato assente. Un flusso costante di persone lasciavano le metropoli per trasferirsi verso le campagne dove era ritornato in auge il brigantaggio. L'estrema sinistra si era ricompattata su posizioni maoiste cercando di ripercorrere la storia della II guerra mondiale. Nelle regioni del nord la guerra civile imperversava tra secessionisti, nazionalisti e comunisti. Lo stato non esisteva più. Era come vivere in Liguria nell'inverno del '44, solo che non c'era il miraggio delle navi che male che vada mi porteranno in America, in quanto l'America non c'era più.

Anonimo ha detto...

ci si potrà drogare ancora?

Anonimo ha detto...

La droga la venderà lo stato, finchè ci sarà, per tirar su qualcosa e per tener rimbecillita la popolazione come ha fatto nel '68. Ci sono già concreti progetti in fase di realizzazione riguardo alla legalizzazione.

Sarai accontentato.

Mario ha detto...

se pensiamo di andare da qualche parte ognuno per conto proprio, ciascuno con il proprio "feudo" da difendere stiamo freschi e affamati;
quanto alle soluzioni certo che se c'è la fine violenta della civiltà occidentale non vedo altra possibilità che pregare e sperare che gli atei e gli anognistici abbiano torto così possiamo ricominciare da qualche altra parte;
il proverbio l'unione fa la forza potrebbe indirizzarci sulla giusta strada , penso allo spirito che anima tante iniziative come ad esempio i gruppi di acquisto collettivo;
l'attuale società del consumo spinge ad essere fortemente individualisti ognuno con la propria casa, la propria auto, il proprio bel tv al plasma, eccetera;ma a leggere molti dei vostri post in futuro sarà ognuno con il proprio orto, il proprio frutteto, la propria terra ...
più benestanti ed individualisti ha una logica, ma più poveri e lo stesso individualisti proprio no

Anonimo ha detto...

W LE CANNE...
e anche qualcos'altro!

Anonimo ha detto...

ma tutte ste visioni che avete come ve le procurate?

Anonimo ha detto...

@pluto
mi spiace non esser più tempestivo a risponderti ma la mia connessione è lenta e intanto sto leggendo altro.
Tu rigiri ciò che dico, cioè il mio parlare di cibo selvatico era inserito nel contesto dell'incolto e non dicevo che ci si può cibare solo del selvatico,

insomma decontestualizzi come fanno i troll
usi più nick (anche anonimi?)come fanno i troll
svii le domande e se rispondi lo fai dopo giorni come se ti preparassi a un esame
e infine, a costo di sostenere la tua tesi, denigri l'interlocutore,
come fanno i troll.

Ma sarai mica un troll davvero?
:-)

fiore

Mario ha detto...

http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=787740

LA CRISI ARCHITETTATA NEGLI UFFICI DELLE BANCHE:"Colpa di "dealer e trader avidi e privi di scrupoli", il cui bonus annuale è pari ai guadagni di una vita per le vittime di questa recessione" Lord Turner, presidente dell'ente di controllo inglese sui mercati

yuma ha detto...

Ill. mo Giudice Corvo

Protesto formalmente.

Dopo aver ricevuto velata minaccia in seguito a proposta di Amarcord, mi vedo privato anche della paternità di Nonno attribuita non si capisce quanto casualmente a tale Tao di Valle Maira.

Rilevo in questo una non equidistanza nel giudizio, pur notando la riserva accordata, per cui Le intimo di porre immantinente rimedio alla situazione altrimenti mi vedrò costretto a ricusarla.

@ Zita

acquisto a pochi soldi oppure affitto una dimora per la famiglia in una zona depressa (le montagne media altezza insignificanti per i più ma abitate da gente che conserva ancora la tradizione dell'orto, del formaggio e della pastorizia..ed è disponibile a passarla)

Per esperienza... non vorrei deluderti , ma questi prima di anche solo grugnirti un sorriso ti fanno un decennio di radiografie. ( Tao , confermi ?)

Exarchia_88 ha detto...

Salve, vi consiglio di dare un'occhiata a questo articolo di Paolo Barnard:

http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=139

PS= chiedo scusa per l'off topic

PS2= Felice seguo con interesse il tuo blog da qualche mese

Exarchia_88 ha detto...

edit: l'articolo riguarda il Trattato di Lisbona (nel post precedente non ho specificato e non voglio che apriate link alla cieca!)

Anonimo ha detto...

Visione di LucaIlPazzo:

Il telegiornale delle sera, all'inizio dell'anno duemilaundicesimo dell' epoca di Nostro Signore Gesù Cristo (2010) rassicurava gli spettatori che le prostitute pagate dal politico al potere erano state finanziate con fondi privati e l'opposizione mentiva sul fatto che fossero state aperte le casse dello Stato per compensare il servizio sociale offerto. Il Governo non sarebbe caduto. La notizia successiva diceva che le statistiche delle vendite di Natale, appena passato erano leggermente in calo, ma che grazie ai saldi si erano potuti fare buoni affari e i negozinti comunque temevano una stagione peggiore.
La juve aveva vinto e il Milan pure, così tutti contenti andavano a dormire per riprendere il lavoro dopo il fine settimana.
Al risveglio la radiosveglia invitava la popolazione a rimanere in casa fino al pomeriggio. Di non uscire per andare al lavoro, di non portare i figli a scuola. Ulteriori notizie sarebbero state date in seguito.
Ormai la famiglia era completamente sveglia e guardava dalle finestre per vedere che succedeva: passavano le macchine della polizia e invitavano chi era fuori a rientrare. I più agitati venivano portati via.
La tv era in edizione straordinaria. Spiegava che per motivi straordinari le banche erano state bloccate insieme ai conti correnti ma che presto sarebbero state riaperte. Altre notizie sarebbero state comunicate presto.
Il pomeriggio veniva diffusa la notizia che gli Stati Uniti e l'Inghilterra avevano dichiarato il default. Ma che era tutto sotto controllo. Invece oltreoceano, via satellite la CNN trasmetteva immagini dell'America in fase di tumulto: nei ghetti degli afroamericani iniziavano casi di saccheggio.
Arriva la sera anche in Italia: si sentono delle sirene degli allarmi: incoraggiati dallo scuro alcuni gruppi, prima di sbandati poi di padri di famiglia iniziavano i saccheggi nei supermercati. La polizia era costretta a sparare per disperdere le folle che si ricomponevano in altri luoghi o più tardi sempre lì.
Al mattino la devastazione si presentava agli occhi di tutti: strade vuote con qualche cadavere qua e là. Supermercati razziati, negozi con le saracinesche sventrate.
Chi non era sceso a saccheggiare si chiedeva che avrebbe mangiato e scendendo di soppiatto nel viicolo comprava con l'anello nuziale un chilo di pane e tre bistecche da un venditore della borsa nera. Sarebbe stato da quel momento il migliore acquisto che avrebbe più fatto. Tutta la giornata in casa fino a sera: poi ad uscie per cercare qualcosa rimasto nei negozi. Qualcuno venne ucciso per l'ultima scatoletta di tonno trovata sotto un bancale.
La polizia ormai sparava a vista.
Il giorno successivo la fame spinse le persone nelle strade incuranti della polizia che ormai scappava di fronte ai raduni sponanei.
La gente distruggeva ciò che ancora era rimasto: negozi, edifici pubblici.
In alcune case dove si sapeva abitavano anziani, gruppi di sciacalli avevano fatto irruzione per portare via ciò che trovavano. Nella maggior parte dei casi gli abitanti venivano picchiati a morte. I cadaveri rimasero per giorni dimenticati dalla pietà comune.
Cani, gatti e animali domestici divennero preziosa merce di scambio pagati con gioielli d'oro. La sera si vedevano donne offrire il proprio corpo lungo le strade in cambio di conserve.
Poi il cielo si fece rosso. Al terzo giorno senza manutenzione una centrale nucleare era esplosa e infettava il cielo e la terra. Cadde la pioggia pregna di polveri nere: chi vi si era trovato sotto casualmente aveva scottature sparse per il corpo. Gli altri si ammalarono nel giro di pochi mesi a causa delle altre centrali nucleari esplose nel globo.

Se leggerete questo diario, queste sono le ultime parole di Luca il Pazzo.

Pluto ha detto...

@ Fiore:

mi sembra che nonostante i miei buoni propositi di non risponderti più la mia educazione me lo abbia purtroppo fatto fare e sempre in breve tempo, quindi respingo il primo capo di imputazione di non rispondere come fanno i troll.

Che sia apparso a volte come Pluto a volte come Andrea ho già spiegato che è perchè ho due email su gmail e mi dimentico di cambiare a volte il nome. Se appaio come Andrea poi dico sempre che sono Pluto. E mi sono scusato se ho creato confusione in alcuno. Respingo quindi il secondo capo di imputazione di avere doppie identità come i troll.

Non decontestualizzo: mi parli di bacche in una discussione sulla possibilità di reperire cibo in caso di crack.. che decontestualizzazione è se ti dico che il cibo nei boschi non è sufficiente? Tu hai decontestualizzato molte cose che ho detto, le hai filtrate e ne hai omessi molti particolari quando le hai criticate / derise. Forse il troll sei tu, stando alla tua definizione di troll.

Su di te (l'asinello e la vacca, per non parlar delle bacche) faccio ironia come la fai tu sulle stradine che farei in un podere e su tutte le altre cose che dico, compreso il mio nick. Chi cerca di screditare invece sei tu, non ultima l'accusa di essere un troll, quando io cerco di dare dei contributi al blog che mi sforzo di provare a fare intelligenti.

Che.. sarai mica tu il troll? Come si dice.. la prima gallina che canta...

yuma ha detto...

@ Mario

ti confermo l'indicizzazione sul contributo GSE per scambio sul posto .Sono partito da circa 0.43 (2006) e sono a 0.46 e rotti

Va da se che essendo dipendente dal tutto se non ci sono i grani ...ciccia. Ed allora io giro la manopola, eh eh eh.

Inoltre nel tuo ultimo post hai centrato due tematiche interessanti .

L'unione fa la forza e il concetto di individualisti e poveri. Se ci pensi bene anche il povero e( forse ancor di più) è individualista. Fino all'estremo.

Invece il concetto di allenza fra poveri per difendere il difendibile mi suona meglio.

Bella palestra questa . Felice tieni tutto , magari nel 2015 lo rileggiamo e ci ridiamo su dicendo :- " Che coglioni !"

Bravo Corvo, mi sa che si fa il record di post

Giorgio ha detto...

in America iniziano, credo che sia il caso di osservare questo video... http://www.youtube.com/watch?v=akwjAjcQnqM&feature=player_embedded

Anonimo ha detto...

beh non si può dire che Pluto è il massimo della correttezza!

Anonimo ha detto...

proprio adesso mi torna in mente la storia di John Titor.
Per chi non lo conoscesse consiglio di approfondire... la storia dell'uomo che veniva dal futuro per raccontarlo su internet.

http://it.wikipedia.org/wiki/John_Titor

microcosmo

Pluto ha detto...

Questo Anonimo 14.05 ha un vago lezzo "floreale"... hahahahha

" Anonimo ha detto...

beh non si può dire che Pluto è il massimo della correttezza!

25 settembre 2009 14.05"

Anonimo ha detto...

floreale o non floreale hai promesso di far arricchire tutti con le tue lezioni di trade on line e poi non rispondi a nessuno
se ti pare corretto...

rumenta ha detto...

Giorgio,
solo in america??
non so se hai visto cosa è successo ad acerra o a chiaiano.
questo è quel che capita alle dimostrazioni spontanee, cioè non organizzate da strutture "istituzionalizzate" (es. i cosiddetti "sindacati"), e che servono solamente ad incanalare la protesta in ambiti facilmente controllabili e non pericolosi per la politica che viene portata avanti sia da destra che da sinistra.... ammesso che si possano ancora vedere le differenze tra gli schieramenti!

e così gli stessi poliziotti che non osano entrare in certi quartieri di napoli se non in forze ed in occasioni speciali (ovviamente con ampia copertura dei media e magari concordando il calendario con i veri padroni del territorio), compaiono magicamente quando qualche cittadino alza la testa ed osa protestare.....

chissà perchè.... è un mistero misterioso.....

Anonimo ha detto...

un misterioso mistero misterioso

Anonimo ha detto...

@pluto
ma dai...a chi giova un anonimo che dice quella cosa da anonimo?
Mi sottovaluti pluto.
Ma come sei come cacciatore? Spero più sagace, sennò ti tocca imparare davvero quali sono le piante più commestibili.
Il mese prossimo passo da budapest, si va a caccia insieme?

All'anonimo di prima, sempre che sia un anonimo e non orazio
:-)
si faccia riconoscere, che magari da coraggio anche ad altri a digliele.
:-)

fiore

Anonimo ha detto...

sagace o non sagace,Pluto, ci vuole una bella faccia tosta a continuare a postare dopo avere ingannato tutti
almeno dillo: scusate a me piace pontificare, ma poi in realtà non concludo mai un c.... xchè sono un'inconcludente

Mario ha detto...

@yuma
lo scambio sul posto si calcola facendo la differenza tra quanto produci e quanto consumi e ti viene pagato da Enel o da chi ti fornisce l'energia a tariffa di mercato e come tale può variare;
il contributo del GSE ovvero un'altra società diversa da Enel è riconosciuto su tutta la produzione a prescindere dal consumo, ti vengono dati dei soldi solo per il fatto che tu produci energia da fonte rinnovabile per dirti grazie per esserti accollato tu un costo così oneroso e questo contributo se non mi ricordo male a partire dal 2006 o 2007 è costante nel tempo senza indicizzazione ISTAT per i nuovi impianti, all'inizio era indicizzato - cosa che ha una sua logica, 1.000 euro di oggi non sono 1.000 euro tra 20 anni, anzi se un decimo di quello che scriviamo su questo BLOG si avvicina anche solo lontanamente alla realtà i 1.000 euro di oggi non varranno quasi niente entro pochi anni - la legge è del 2006 e in origine eliminava l'indicizzazione con effetto retroattivo ma se non erro il Tar della Lombardia l'ha dichiarata nulla;
quest'anno volevo installare l'impianto fotovoltaico e una delle due cose che non mi convinceva era il discorso del contributo fisso nel tempo, a meno di non usufruire di un finanziamento a tasso fisso per pagare l'impianto che purtroppo alle attuali tariffe di mercato è superiore al 5% - mi pago le rate con il contributo del GSE che per un impianto nel Nord Italia da 3kw arriva a 1.500,00 euro circa all'anno - e ho la corrente gratis o quasi;
l'altra cosa che ancora adesso non mi convince è che tutti i preventivi che mi sono stati fatti prevedono 20 anni di garanzia sui pannelli, ma solo due o cinque sull'Inverter che se si rompe e in 20 anni mi è stato detto che può succedere almeno una volta son 3/4.000 euro che fanno ciao ciao con la manina a seconda dei modelli euro di oggi, un domani chissà ...

Anonimo ha detto...

bravo anonimo, e in più mica mi rispondeva quando gli chiedevo perchè non rispondeva sul suo blog..
:-)

fiore

Pluto ha detto...

A parte i dileggi tra me e Fiore (a volte anonimo) leggete qui! Il petrolio oggi è crollato spaventosamente!

"Il prezzo del petrolio registra anche oggi a New York delle forti perdite. Il future sul Crude con scadenza novembre perde al momento al NYMEX più del 4% a $66,15 al barile. Sulle quotazioni dell'oro nero pesano i timori relativi alla domanda di energia. L'EIA (Energy Information Administration) ha comunicato ieri che le scorte di petrolio (Crude Inventories) sono aumentate la scorsa settimana negli USA di 2,85 di barili. Gli analisti avevano atteso un calo di 2,25 milioni di barili. Anche le scorte di benzina e di distillati sono fortemente aumentate la scorsa settimana. Il prezzo del petrolio soffre oggi anche a causa delle notizie negative arrivate dal fronte macroeconomico. Le vendite di case esistenti (Existing Home Sales) sono calate a sorpresa ad agosto del 2,7%. Gli investitori sono diventati di conseguenza più prudenti sulla ripresa dell'economia e della domanda di materie prime."

Oggi ha chiuso a 66.07$. Avevo postato il 25 agosto riguardo al fatto che il petrolio non serviva e che sarebbe crollato intorno al 15. Ho sbagliato di 5 giorni (tolti weekend e ieri quando è iniziato lo scivolone).

Lo S&P500 pure tra ieri notte e oggi è sceso paurosamente e pure il DJI: ragazzi, mi spiace ma temo che se la FED non interviene ci siamo e tutto precippita velocemente!

Anonimo ha detto...

inconcludente o non inconcludente, Pluto, noi volevamo diventare ricchi come te.
siamo un po inkazzati
te lo ricordi:
"Lo scopo di questo blog è portare chiunque, in breve tempo, a poter guadagnare col trading."

Anonimo ha detto...

a parte un c....!
dileggio o non dileggio, Pluto, non hai nemmeno il coraggio di fornire una spiegazione a chi sperava di imparare qualcosa da te
che faccia di bronzo!

Felice Capretta ha detto...

@pluto, fiore

non mi risulta che pluto sia un troll.

e non mi risulta che fiore sia un troll.

personalmente ho gran stima di entrambi. non amo la pace a tutti i costi, ma credo che due persone del vostro calibro non possono menarsela a vicenda per qualche incomprensione..

provate a spiegarvi lasciando perdere tutte le provocazioni.

sul blog di pluto: personalmente ho suggerito a pluto di provare nonostante le sue perplessità. ne sarebbe uscito un blog molto seguito, e tuttora ne sono assolutamente convinto.

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

caspita che bravo che sei Plutandrea!
Che bravo
sai prevedere tutto
che bravo


ma il tuo blog?

Felice Capretta ha detto...

sempre sul blog di pluto: lui racconta la sua esperienza sul suo blog, ognuno è libero di raccogliere o meno, forzare le interpretazioni è solo provocazione fine a se' stessa.

e tra l'altro questa è una discussione non rilevante in questa sede.

Pluto e Fiore non cadete vittima di provocazione di terzi che hanno interesse ad aizzare gli animi.

saluti felici

Felice

Pluto ha detto...

@ Fiore:
Volentieri andiamo a caccia insieme.. mi rompi le scatole ma in fin dei conti in qualche modo sei simpatico. Se passi per Budapest fammi sapere!
Comunque sei riconoscibile anche in "anonimo" perchè in entrambi i post usi spesso gli a capo sbagliati e fai con entrambi i tuoi alterego orrori di ortografia uguali.
In entrambe le identità poi tralasci maiuscole e spazi dopo la punteggiatura. Sgamato!
Ma almeno usa un nick anche per il tuo altro ego.. che so.. Crisantemo!

Anonimo ha detto...

@Felice
Puoi capire dagli accessi che non sono io l'anonimo in questione e se si dirlo a pluto che magari si ravvede e capisce che ha toppato?

fiore

Pluto ha detto...

@ Fiore e Felice:

vabbè facciamo tregua Fiore? Qua la zampa!

Anonimo ha detto...

crisantemo o non crisantemo, pluto, non ti va proprio di rispondere?

Anonimo ha detto...

Davvero pluto non sono io l'anonimo.

fiore

Anonimo ha detto...

davvero anonimo non sono io pluto

Anonimo ha detto...

anonimo o non anonimo, le domande a Pluto rimangono tutte lì sul tavolo
contapalle o inconcludente?

Pluto ha detto...

@ Fiore:
dai, è stato divertente confrontarsi dialetticamente ma ora mi scuso se ti ho in qualche modo contrattaccato eccessivamente. Pace? Con questo mettiamo pure fuori gioco l'altro anonimo (che non sei tu).

Felice Capretta ha detto...

@ fiore

no problema, si vede abbastanza bene chi è chi ;-)

saluti felici

Felice

ps: pluto, ricordami di non discutere mai con te...per suggellare la pace saresti capace di invitarmi a caccia di capre! :-)

Anonimo ha detto...

@pluto

pace
anche se l'anonimo proprio tutti tutti i torti non ce li ha..
:-)
vado a dormire, ciao pluto.

fiore

Pluto ha detto...

Ciao Fiore, buonanotte a te, Felice (ma davvero non ci verresti a caccia di mufloni?) e a tutti gli altri!

Anonimo ha detto...

e io non posso fare pace?

Anonimo ha detto...

Però pluto aveva detto:
...Comunque sei riconoscibile anche in "anonimo" perchè in entrambi i post usi spesso gli a capo sbagliati e fai con entrambi i tuoi alterego orrori di ortografia uguali...

ci vedrà davvero così bene questo pluto?

Tao ha detto...

interessanti commenti .

Yuma : probabilmente hai ragione. nel 2015 rileggeremo tutto e ci daremo degli imbecilli :-))))

molto belli anche i commneti di Fiore e Pluto . Stesso problema visto con angolazioni diverse . tratto , di corsa , solo un aspetto .
Io nell'orto coltivo solo quello che viene bene . Ad esempio ho un'invasione di bietole da costa . vengono bene e dunque : promosse . stessa cosa per i pomodori : ne ho un tipo , gialli , che proliferano senza neanche bagnarli . Il nero di crimea , invece , mi sembra più delicatino . Ora , ancora una possibilità il prossimo anno e poi non lo uso più . metterò i pomodorini gialli . quello che voglio dire è : se dobbiamo coltivare 1000 mq con specie che necessitano di continue cure .... stiamo freschi . E questo anche in un'ottica sine crisi , a livello amatoriale .

saluti

tao

Ps: Yuma . confermo, confermo . 10 anni di radiografie come minimo . ci ho passato un anno in alta montagna . per me è stato leggermente diverso perchè mastico un po' di dialetto . ma per i miei colleghi che parlavano solo italiano , magari con accenti non autoctoni ....... è stata molto più dura ....


PPs: e bravo Corvo , ne è uscita una bella sfilza di commenti .

corvo ha detto...

@tutti
grazie della partecipazione massiccia al nostrro esercizio di immaginazione produttiva.
Abbiamo raccolto unj sacco di materiale prezioso.

Mi piacerebbe passare alla seconda fase.

Mentre inserisco gli ultimi racconti vorrei invitare tutti a concentrarsi ora sulla domanda:

quale degli scenari é secondo voi il piú probabile?

Come é stato giustamente fatto notare, in differenti luoghi vi possono essere situazioni alternative: distinguete quindi fra "per me" e "per tutti"

gabriele ha detto...

mah.. sono perplesso sul pensiero positivo che modifica il nostro cammino (dentro noi si, ma fuori...gli eventi hanno la loro oggettività).
Una domanda: con quale acqua si potranno coltivare queste belle e sane cose ?

Anonimo ha detto...

no, no acqua non ce ne sarà più!
e il sole a causa dell'inversione dei poli gravitazionali della terra brucerà qualsiasi cosa, unico sollievo un po' di brezza radioattiva:
dovremo vivere in buche scavate sottoterra
e mangiare vermi (mi dispiace per la goodlight che dovrà cambiare dieta)
ma non c'è da preoccuparsi più di tanto, perchè dopo un po' ci si abitua a tutto, persino alle stronzate dei catastrofisti, e tutto riprenderà a scorrere come sempre.
Ci saranno buche molto grandi: scuole, chiese e ristoranti dove verranno cucinati vermi in tutti i modi (tartare, abbrustoliti, fritti...)

corvo ha detto...

Matrice aggiornata con Luca il pazzo, anonimo 2015 version 1.1 , attribuzione dello scenario di corvo (not yet published) e PROFONDE SCUSE A NONNO YUMA.

claudio ha detto...

Prima parte

Settembre 2009

Anche se in TV e sui giornali si scorgono notizie sulla ripresa, sempre piu' persone con il passare del tempo hanno difficolta' a mantenere il loro posto di lavoro.

Per il momento nessuna fase di disordine sociale e' in vista, le persone hanno ancora di che vivere, gli ammortizzatori sociali rallentano la disfatta.
Gli eccessi per molti non sono piu' permessi, ma comunque si riesce ancora a sbarcare il lunario.

Sono ormai passati 6 mesi.
Grazie al mio posto statale sicuro abbiamo ancora di che vivere ma intorno a me le cose non sono rosee.
La moglie non lavora piu', molti amici vedono ridursi all'osso il loro sussidio di disoccupazione, anche la nostra famiglia ha eliminato il superfluo e quello che si guadagna viene investito in scorte di cibo.
Si riesce ancora ad aiutare qualche parente non fortunato come noi, ma ormai sia noi che gli altri non crediamo più alle frasi ottimiste che ci vengono propinate in TV.

Aprile 2010
Dopo mesi di bombardamento mediatico, gli USA dietro la bandiera dell'ONU e con l'approvazione dello stesso, dichiarano guerra all' Iran.
Basta, la minaccia nucleare è troppo grande, bisogna intervenire.
La guerra ha inizio.

claudio ha detto...

Seconda parte

Ottobre 2010
Sono ormai passati 6 mesi dall'inizio della guerra, la benzina ha raggiunto prezzi enormi 2,5 Euro al litro. L'attenzione e' tutta rivolta alle azioni di guerra e ai bollettini sui morti.
Doveva essere un'altra guerra lampo ma l'Iran e' risultato un nemico piu' ostico del previsto, grazie anche ai suoi alleati come la Siria, Gaza e Libano.
Sembra che la crisi sia svanita o perlomeno non se ne parla piu'.
Gli amici e parenti disoccupati hanno terminato i loro sussidi.
La situazione e' identica anche per tutte le altre persone colpite un anno prima dalla crisi economica.
I malumori aumentano nelle citta' si osservano i primi disordini.
La TV continua a rassicurare.

Aprile 2011
La disfatta.
Anche l'America latina entra nel conflitto alleandosi con l' Iran.
Probabilmente gli interessi petroliferi sono talmente alti da non poter restare fuori dal conflitto.
La chiamata alle armi diventa obbligatoria.
I disordini in città sono altissimi, chi non ha piu' di che vivere si unisce a chi e' contrario alla guerra, questi movimenti iniziano in tutto il mondo anche in medio oriente.
C'e' chi parte per la guerra, chi invece diserta ma combatte per le strade contro un sistema che manda a morire la propria gente solo per i propri interessi economici.
Grazie a Dio chi aderisce alla chiamata alle armi e' in netta minoranza rispetto ai disertori.
Le persone non vogliono morire per un nemico invisibile, ma hanno abbastanza rabbia e coraggio per combatterne uno reale.
Io sono uno di loro, ovviamente in quanto disertore ho perso il mio posto di lavoro.
La mia famiglia si e' trasferita in aperta campagna dai suoceri in una vecchia corte toscana.
Si aiutano tra di loro, hanno abbastanza terreno da coltivare, con i loro vicini di corte (con i quali prima non si potevano vedere) adesso si aiutano a vicenda. Meno male, almeno loro sono al sicuro.
Io vivo al minuto insieme alla resistenza, si vive di stenti ma la voglia di cambiamento e' talmente alta che ci spinge ad andare avanti.

claudio ha detto...

Terza ed ultima parte

Settembre 2011
Gli eserciti di tutto il mondo sono costretti a rientrare all'interno dei loro confini. Non possono affrontare l'onere della guerra unito a quello dei disordini sociali.
La resistenza e' sempre più forte, tra i soldati di tutto il mondo incominciano le diserzioni unendosi di conseguenza alla resistenza stessa.

Gennaio 2012
La resistenza mondiale e' ormai ad un passo dalla vittoria, Italia, Francia, Spagna e tanti altri stati hanno ormai capitolato e quei pochi che resistono hanno le ore contate.
Un nuovo ordine sta ormai prendendo piede, sta adesso a noi decidere cosa fare e a non ripetere gli stessi errori.
Stanco e provato ritorno dalla mia famiglia in Toscana.

Gennaio 2015
Sono ormai passati 3 anni e il ricordo della guerra e' ancora forte, la ricostruzione non e' facile ma procede.
Ormai l'aiutarsi a vicenda fa parte della cultura dei nostri figli.
Il nuovo ordine e' iniziato e i nostri figli ne saranno i portavoce.

Fine.

Daniele ha detto...

Per chi parla di agricoltura dicendo che senza fertilizzanti non si ottiene niente:

i fertilizzanti attualmente usati (assieme ai pesticidi vari) non hanno fatto latro che impoverire quasi irrimediabilmente lo stato dei terreni. Tramite immissione di humus di lombrico (facilissimo da reperire visto che i lombrichi possone essere allevati, che si riproducono in modo esponensiale e che volendo possono anche essere mangiati) si restituisce al terreno la sua fertilità. Peraltro come secondo passaggio l'immissione di lombrichi nel terreno in quantità elevate rendono questo ideale per la germinazione rendendo adirittura per certi tipi di coltivazioni inutile l'aratura del terreno stesso...
E potrei continuare per molto su come si può coltivare la terra seguendo le regole di Madre Natura e traendone ottimi raccolti.

Saluti

Anonimo ha detto...

lo dice anche daniele che mangeremo lombrichi

Anonimo ha detto...

@ Pluto

non dargli retta, credono che se tu pubblichi altri due articoletti potranno giocare in borsa e guadagnare qualche soldo. Non sanno che nenache li i soldi si fanno facili e c'è del duro lavoro a monte, magari anche perdendo prima qualche liretta prima di capire certe cose.
Continua invece a scrivere le tue opinioni che sono molto interessanti.

Anonimo ha detto...

embè
e che cosa ci sarebbe di male a voler guadagnare un po' di soldini come fa lui?
vi fanno schifo i soldi?
a me no!
ci sono giusto giusto le collezioni invernali che mi aspettano

una promessa è una promessa
e chi non la rispetta è un pagliaccio

Pluto ha detto...

OT rigurado al mio blog.

Lo ho iniziato, è vero: adesso sto pensando cosa farne. Andare a avanti o abbandonarlo?

Questo perchè?
Perchè ho realizzato che le strategie che uso fanno si vincere denaro, ma lo possono pure far perdere consistentemente in quanto si basano sulla bravura e un po' anche sulla fortuna. E su un'altra cosa: la psicologia.
E' davvero difficile giocare con soldi veri seguendo una strategia, seppur vincente, quando la razionalità naturale dice che in quel momento bisogna scendere e che quello è l'ultimo momento. Quando spesso non è davvero così.

E questo nell'80% dei casi fa portare a casa guadagni minori se non addirittura perdite. Anche a me.

Io volevo per me e per chi mi seguiva un sistema diverso: arrivare a sera e sapere che in qualche modo comunque si era guadagnato. Per questo ora non me la sento di insegnare un sistema che per me non va più bene.

E ho iniziato a cambiare il mio sistema: ne sto sperimentando (con discreto successo) uno basato su un indicatore derivato dalla teoria di Gann che ho programmato io stesso. Ancora un paio di settimane per ottimizzarlo: indica con successo del 99% i cambiamenti di trend: due i problemi: il primo è quanto i movimenti siano duraturi ed estesi. Se sono troppo corti si possono riportare delle perdite (comunque più limitate del sistema precedente). Di importante è che si è sempre dalla parte giusta del mercato quando questo fa movimenti importanti che vanno a coprire di parecchie volte le perdite.
Il secondo problema è quando entrare: nella prima fase l'indicatore "saltella" e non si sa bene quando uscire ed entrare: sto sperimentando come utilizzarlo al meglio per evitare i falsi segnali. In pratica quanto o cosa occorra aspettare per considerarlo un segnale valido. E non entrare/uscire inutilmente (cosa che costa le commissioni e forse altre perdite!) o entrare troppo tardi che comporta gli stessi problemi.

Poi un nuovo problema. Se l'indicatore è valido, in quanto pure un cazzone inconcludente come me (cito i miei ammiratori) riesce a portare a casa denaro seguendo meccanicamente delle istruzioni, questo indicatore non può essere distribuito su Internet: se si diffonde, nei momenti di ingresso e uscita che sarebbero comuni a chiunque lo utilizzi andrebbe a falsare i risultati a sè stesso facendo fare al mercato, nello stesso momento movimenti "innaturali" e sarebbe inutilizzabile per chi lo usa e per me stesso. Ancora non sono così cazzone (cito sempre gli ammiratori) da tagliarmi le gambe da solo.
Se funziona, forse farò dei RSfeeds per dire quando e come entrare e uscire. Di certo non distribuirò questo indicatore, almeno nella versione che uso io (non so se ci riuscirò ma è ipotizzabile modificarlo - tenendo conto del fatto che più persone lo utilizzeranno - in maniera tale da far guadagnare queste ma ancora di più me che uso la versione modificata). Vedremo.

Concludendo:
Ho iniziato il blog, è vero, non so se lo porterò avanti o meno: non voglio insegnare qualcosa che ora a me non piace più utilizzare (analisi tecnica gfafica) e mi dispiace se qualcuno ha buttato via il suo tempo leggendo un paio di migliaia di parole e di averlo illuso di aver scavalcato i suoi problemi.
Però se qualcuno è realmente intenzionato a continuare l'apprendimento dell'analisi tecnica grafica avrebbe potuto (e molti penso lo abbiano fatto) continuare da solo: migliaia di siti e blog dicono più o meno le stesse cose, magari senza il parallelo con la caccia e il mio stile aulico. ;o) Per questo troppo in colpa non mi sento, ma solo sono dispiaciuto per non stare portando avanti un progetto che al momento pensavo interessante.

Quando avrò novità sul fatto che continuerò il blog o potrò insegnare qualcosa di valido lo farò presente: se a qualcuno interesserà ancora. Per ora avanzo le mie scuse per l'interruzione el blog.

Andrea

Anonimo ha detto...

si scherzava solo Pluto

Anonimo ha detto...

Pluto, hai ragione dovresti avere uno stile meno aulico, direi quasi da idraulico, se vuoi che ti capissimo.
Ma il cinghiale lo prendi con le mani per i dentoni e le rompi la colonna vertebrale col ginocchio come facevano gli antichi eroi greci?

Anonimo ha detto...

Glielo mangi crudo il quore?
E, pluto, poi te le canti le tue gesta col liuto?

Mario ha detto...

@claudio
buona narrativa, se decidi di pubblicare un romanzo, sarò uno dei primi a comprarlo;
"le persone hanno ancora di che vivere, gli ammortizzatori sociali rallentano la disfatta.
Gli eccessi per molti non sono piu' permessi, ma comunque si riesce ancora a sbarcare il lunario"
concordo, è la situazione attuale, e non potrà durare a lungo.

Anonimo ha detto...

Oh Aulico Pluto,
lo squoi con i denti il cinghialone?
Ma li ringrazi gli dei? Attento a non commettere ubris però! Quelli cianno l'incazzatura facile.
E dopo aver allegramente simposiato cosa fai? ti ritiri nel cubiculum a scrivere carmina?

Anonimo ha detto...

Bravo Pluto,
adesso si che mi ritrovo, non esistono metodi certi e, anche quando ne hai di buoni, se non ci metti del tuo non ti servono.
non c'è niente di male a fare soldi facili, anzi... il problema è quando credi di poterli fare facilmente e invece ne perdi. Quello che volevo dire è che in borsa NON fai i soldi facili. Per lo meno, alla lunga.
Fra

S.Claro ha detto...

Pace e Bene!
il prossimo referendum in Irlanda (la cattolica Irlanda) vedrà il successo del NO!, questo sarà il primo passo verso la salvezza.
Dopo Natale le borse crolleranno, le banche falliranno, e, dopo una settimana di panico, gli Ebrei si convertiranno a Gesù Cristo.
Spariranno, ideologicmente, Massoneria, Comunismo, Ebraismo ,tre lati dello stesso triangolo, e, Nazismo (sparendo l'ebraismo.....); gli stati saranni amministrati da persone che non percepiranno denaro.
Non ci saranno leggi umane, nè eserciti, nè polizie, perchè l'unica legge che tutto il mondo osserverà, saranno i Dieci Comandamenti.
Si navigherà a vela e, ci si muoverà sulla terra, con i carri.
Il cielo, libero da scie chimiche, sarà di nuovo dominio totale dei volatili; si andrà a caccia con archi e balestre.
Eventuali dispute, saranno risolte come nell'antica Grecia: con sfide sportive.
L'economia sarà basata sul puro e semplice baratto, i soldi spariranno.
Il Signore è il mio Pastore non manco di nulla.
Pace e Bene
S.Claro

yuma ha detto...

beh, che dire... siete fantastici. Mi sto divertendo molto.

Comunque... torniamo seri !

Yuma troll 2

2015

2009 + 6 = 54+6= 60 farò il nonno. Porterò i miei nipotini a Gardaland sulla mia nuova auto all'idrogeno frutto della cooperazione di 9 grandi gruppi (http://www.omniauto.it/magazine/9465/avremo-le-auto-a-idrogeno-entro-il-2015)

Prima però faremo un salto all'expo universale.

E loro mi chiederanno:- Nonno ma perchè hanno fatto questo expo '

Ed io Ma cari... ,

per

Rafforzare la qualità e la sicurezza dell’alimentazione,

Assicurare un’alimentazione sana e di qualità a tutti gli esseri umani

Prevenire le nuovi grandi malattie sociali della nostra epoca,

Innovare con la ricerca, la tecnologia e l’impresa l’intera filiera alimentare

Educare ad una corretta alimentazione per favorire nuovi stili di vita in particolare per i bambini

Valorizzare la conoscenza delle “tradizioni alimentari” come elementi culturali e etnici.

. e loro con un'acutezza che solo le giovani menti possono avere mi diranno.-" Nonno , son le solite fregnacce !"

yuma ha detto...

yuma /Troll tre.

Anno 2015...oppsss ...non ce l'ho fatta. Coccolone ! Sono morto !

Mi sono reincarnato in un Grizzly arrapato che fa gli agguati ai boscaioli arrapati con camicia a quadri, che fanno gli agguati dietro ai cespugli.

Raggio d'azione ... Piemonte sud occidentale.

Poco lavoro.

Mi dispiace Corvo qualcosa non ha funzionato nella riallocazione , forse un file danneggiato.

Devi arrangiarti... come al solito.

Scusa devo andare ... mi stanno cercando

yuma ha detto...

@ Mario

errata corridge.

Avevo recitato a soggetto e la memoria mi ha ingannato.

Ho controllato meglio.

Partito 2006 contributo 0,4450 oggi in pagamentto produzione di agosto 0,4845.

Come vedi quindi il contributo non è fisso, anzi hanno erogato un onesto 3 e rotti % anno di interesse.

Per quannto riguarda gli inverter non è un problema. Basta che tu faccia un'assicurazione.

Devo dirti che sono soddisfatto.

Solo un primo problema di ritardo in partenza perchè sono stato fra i primi.

Adesso stanno facendo un po' di pasticci con l'energia consumata, nel senso che prima era scalata ora la paghi e poi la conguagliano con un conto un po'farraginoso che lascia qualche dubbio diviso in fasce di consumo.

Ma si tratta di cifre piccole

corvo ha detto...

Grazie a tutti gli autori degli scenari! Quale di questi clicca qui per rileggerli tutti é il piú probabile?
Ho pubblicato un sondaggio a cui invito tutti i lettori a partecipare:
clicca qui per votare

I risultati saranno chiaramenti messi a disposizione di tutti.

Tao ha detto...

anche io mi sono divertito parecchio.

il racconto di Claudio , poi , è veramente bello .

Nel caso decisesse di pubblicare un romanzo , io mi prenoto fin da ora ;-)

saluti boschivi

Tao

Anonimo ha detto...

@pluto

domanda: tu dici che dare a tutti questo tuo nuovo metodo sarebbe improduttivo per chi lo usa perchè falserebbe gli andamenti borsistici.
ok.
Ma non era la stessa cosa dando a tutti le nozioni dell'analisi tecnica? Addirittura dicesti che una scimmia ben addestrata sarebbe stata in grado di agire correttamente? Non si sarebbe falsato il comunque mercato?
Non ci credo molto, qui in informazione scorretta quanti saremo? E quanto tempo perchè ciascuno di noi, e non tutti chiaramente, diffonda il metodo?
E poi l'analisi tecnica esiste da 100 anni..perchè non dovrebbe più funzionare proprio ora mentre un mese fa si?

Anonimo ha detto...

@Tao
:-)
Anch'io quest'anno ho provato i pomodorini gialli..ma preferisco il sapore dei miei rossi. E' un seme di datterini che riproduco da 3 anni.
:-)
I pomodori stan bene anche senza molta acqua, li devi abituare. Piantali profondi.
E poi si può fare l'orto senz'acqua
:-)

Ho scordato di firmare la domanda a pluto

fiore

Anonimo ha detto...

un'ipotesi di scenario:

http://www.leonardodavincics1.it/Wingmakers.htm

Anonimo ha detto...

leggetelo bene dai 2/3 in poi, da dove si parla di dio o dell'intelligenza universale...

uzzo ha detto...

spero che il mio scenario non venga votato ma sarà interessante conoscere e valutare il carattere variamente speranzoso e ottimistico o cupo dei lettori del blog; volevo linkarlo in altri siti che gestisco ma mi sembra più corretto circoscrivere la vatutazione solo all'universo di questo, poi in seguito casomai riproporlo anche ad altri, zia compresa.

Anonimo ha detto...

Complimenti a tutti è stato i8struttivo divertente e angosciante leggere il"vostro""nostro" futuro!!!

Ma nessuna previsione su migrazioni di massa con conseguente xenofobia e/o razzismo non piu' controllabile???

Saluti anonimi

corvo ha detto...

Ho aggiunto l'intensitá di una serie di fattori al sondaggio.

e la matrice al documento.

Anonimo ha detto...

insisto:
http://www.leonardodavincics1.it/Wingmakers.htm

Anonimo ha detto...

e qui la seconda intervista ma in inglese, e' di 12 anni fa:

http://www.wingmakers.com/neruda2.html

un estratto:"Dr. Neruda: "According to the WingMakers it will happen through the digital economy and then through the Internet's OLIN technology platform. And through this global network, entertainment and educational content will be globalized. This is the basis of a global culture with unified commerce, content, and communities. Once these pieces of the infrastructure are in place, then the need to govern this infrastructure will loom as the preeminent issue of the day. And the United Nations is the logical ruling body for such an endeavor. As long as the World's people allow the digitization of the economy and embrace the OLIN technology platform, a global government and culture is virtually assured to emerge."

Sarah: "And as you said last night, this is supposed to occur in 2018?""

corvo ha detto...

Piccolo spazio pubblicitá.

Attualmente nel sondaggio i guerriglieri di Pluto sono in vantaggio su Sanremo 2015.

Quale é il piú probabile?

votate votate votate

Anonimo ha detto...

Guru2012,
se Jim Crow si è comperato una penisola noi ci compreremo un'isola (ai Caraibi) con tanto di sommergibile per i collegamenti.
Non ti preoccupare, faccio tutto io. Fidati.
Sono due anni che ci sto lavorando.
1.500.000 mq: mare, ostriche, aragoste, orti, vigne e frutteti e soprattutto figa a volontà!
Ma tu puoi portare anche tua moglie, se vuoi, dille però di stare un po' meno in bagno...

Anonimo ha detto...

Dammi retta, Jim Crow è un grandissimo sfigato
nè aulico, nè idraulico
è solo un visionario cibernetico un po' skizzato
me lo immagino in un bosco del Canadà che scappa a gambe levate con un nativo (... insomma un selvaggio, un pagano) infoiato che lo insegue.

guru2012 ha detto...

@ anonomo 15.34

Occhei, occhei, Caraibi può andare, anche se avrei preferito Senegal.

Sappi che non mangio ostriche, ne crostacei, o altri strani animali, una bella orata dei caraibi alla brace però, me la faccio volentieri.

E... dimenticavo, non volo in aereo.

Anonimo ha detto...

Senegaaaal????
ma tu sei un pazzo!
con quello che succederà lì, finiremmo nel pentolone nel giro di un mese

con quei casinisti dei negri...
e poi tutti sti alberi esagerati, i fiori di campo che paiono pizze margherite, gli animali che sembran pitturati dai writers...
no, no non fa per me

Caraibi fidati... già troppo esotico.

Anonimo ha detto...

ah certo... ci messo un po' a capire!
non dirmi che credi anche al triangolo dei bermuda!
Se non vuoi venire in aereo comunque sono fatti tuoi
in mare ci sono i pirati ormai
fattela a piedi allora
ti insegno la strada: sali un po' ma poi devi tenere sempre la destra, attraversi l'ungheria (ricordati di fare un pernacchione a Pluto), sempre avanti, attraversi la mongolia, sali un po' e arrivi allo stretto di Bering. Lì devi aspettare che faccia inverno e si ghiacci tutto. Allora prosegui, arrivi in canadà, fai un pernacchione a Jim Crow e scendi giù sempre dritto fino a metà.
lì ci sono io

oppure vengo a prenderti a genova col sommergibile
se sei anche claustrofobico ti infili in una barchetta (magari quella della Rumenta) e ti traino

guru2012 ha detto...

No, aspetta, semplifichiamo le cose, vengo in nave (non se la prenda rumenta per la sua barchetta) e ci vediamo là.

Mi raccomando la figa a volontà eh, non facciamo scherzi...

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno
con Fantomas
commento
25 settembre 2009 7.06,
su come sarà il futuro

Clarius

Anonimo ha detto...

guru2012
confermo: figa a volontà
non sono mica come pluto l'idraulico!
Io le promesse le mantengo.
Ti spiego meglio: comprese nel lotto ci sono 48 contadine di età compresa fra i 18 (coi tempi che corrono meglio andare sul sicuro!) e i 35 anni. Non ho voluto maschi perchè dopo va a finire che si accoppiano, litigano, ecc. Tanto alla fine che lavoran davvero son sempre le femmine.
Loro si sentiranno delle privilegiate e ci idolatreranno. Noi: amaca con rum e toscano, dovremo solo cercare di accontentarle un po' tutte ed eventualmente ingravidarle per creare una nuova società, fondata su valori più umani.

per il viaggio vedi tu, ma secondo me appena passate le colonne d'ercole finisci nel pentolone

Anonimo ha detto...

scusa dimenticavo... ma tua moglie sarà daccordo?

Anonimo ha detto...

a Jim Crow
tu ci hai esortato a votare, votare, votare
e io ho votato, votato, votato
ho fatto bene?

Tao ha detto...

allora . Io devo fare nuovamente i complimenti a Corvo . Mi piacciono molto la tabella , il doc e il sondaggio .

Tra l'altro , nella tabella sono vicino a Corvo , nella casella accanto c'è Yuma , dall'altra parte Pluto e Rumenta . Che dire . Ottima compagnia, senza nulla togliere agli altri .

@ Fiore : sono interessato a qualsiasi nozione in campo agricolo . Chi pensa di sapere tutto si sta scavando la fossa da solo . bagnare poco e si abituano . come ? intendi dire che fai selezione? quelle più bisognose d'acqua muoiono e tu fai riprodurre le sopravvissute ?

Per tutti . non riusciamo a creare una rete di scambio di informazioni ? leggo di teoria del dono , questo potrebbe essere un inizio . guardate che le info sono importantissime . Io do una mano a chi vuole su temi che conosco , e, magari, qualcuno mi aiuta riguardo qualcosa che ignoro . Anche senza ottica del crollo di sitema . solo perchè piace stare nella natura , ad esempio.
Qualcosa di protetto, senza problemi vari . penso a un forum , ma , poi , faccia chi è più esperto di me ( lanciata lì eh.... ) . Per esempio , ho bisogno di info in materia di falconeria e pesca. magari qualcuno mi può dare una mano . Io posso inviare semi ( in base alle disponobilità) a chi me ne fa richiesta , per esempio. Tutte cose interessanti ( per me ) anche in ottica ripresa .

se sarà crollo saranno cose che potranno toranre utili , se sarà ripresa avremo comunque stretto amicizie e imparato cose nuove .

saluti

tao

guru2012 ha detto...

...già, dimenticavo mia moglie...

Adesso chiedo...

Cara, che ne diresti di...

mhm...

dice che per quel che la riguarda posso andare... a quel paese io e i miei amici virtuali del blog.

(che figuraccia).

Anonimo ha detto...

seriamente, cosa ne pensa dei tuoi amici virtuali del blog?
e del fatto che stai attaccato al pc fino a tarda notte?

Anonimo ha detto...

qui manca il punto di vista delle mogli!
nessuno se l'è mai posta la questione?
perchè non ci sono mogli qui?
solo qualche diligente scolaretta
ma di moglie manco mezza!

Anonimo ha detto...

Comunque i commenti di anonimo, o dei due anonimi, sono geniali.
Mi dispiace che non sono io
:(

Ah , ragazzi, nessuno nei suoi racconti sul 2015 ha messo nulla
della parentesi 21 Dicembre 2012,
dai fate qualche chiosa^^

Clarius

corvo ha detto...

@Furboni vari

L'IP e il time stamp dei voti sono registrati.
Quando vi é un voto proveniente dallo stesso indirizzo e ripetuto ogni 7 secondi viene semplicemente ignorato.
Quindi chi si diverte tanto e ha tempo da perdere puó pure continuare a premere il bottoncino come preferisce.

Anonimo ha detto...

acc... questo corvaccio ne sa una più del diavolo

Anonimo ha detto...

però scusa corbaccio... c'è una cosa che non capisco il mio numero IP ogni tanto cambia (?) e poi il tuo sondaggio si congratula e mi ringrazia ogni volta...
come te lo spieghi?

Anonimo ha detto...

mah in ogni caso allora provo a
votare........ votare....... votare

Mario ha detto...

@Tao
non male l'idea della condivisione

Pluto ha detto...

@ Corvo:
Come vanno le statistiche (escludendo i sabotatori)?

I miei zombies hanno preso il sopravvento sugli spettatori dell'Ariston? Già li stanno mangiando oppure li hanno reclutati (dandogli quindi un posto di lavoro) e stanno cantando sul palcoscenico "We must go on?"

E poi.. l'orsacchiotto chi lo vince? Sto ingrassando il 9.3 x 64!

Anonimo ha detto...

@Corvo
in casa siamo in sette fratelli con un solo Pc
vorremmo tanto poter partecipare tutti al sondaggio
cosa dobbiamo fare?

Anonimo ha detto...

Rilancio
NON SI TRATTA DI UNA PROVOCAZIONE!

Qui manca il punto di vista delle MOGLI!
Perchè non ci sono mogli qui?
Solo qualche diligente scolaretta, ma di moglie manco mezza!

Se questa cosa fosse confermata, ci sarebbe davvero da discuterne.

Non sarà mica un blog di misogeni questo!
O è forse solo la donna sposata a venire considerata una minorata mentale?

Anonimo ha detto...

complimenti a CORVO per l'ottimo lavoro sulla discussione in corso. Mi fa piacere che la mia ipotesi "Sanremo 2015" sia tra le più votate... credo che malgrado l'ironia, il vero scenario da incubo per noi è avere davanti il Berlusca ancora per i prossimi 6 anni!!!

ciao Kermitilrospo

corvo ha detto...

@tao
Grazie dei complimenti.
Riguardo all'idea della comunitá virtuale:
credo che sia un idea interessante, per quanto ne esistano giá diverse in giro.
Penso che sia troppo tardi per iniziare un simile progetto. La maggior parte degli scenari descritti dai lettori convengono su un cambiamento forte o radicale dell'economia nel 2015.
Solo lo scenario "Sanremo 2015" descrive una situazione di cambiamento "lieve" con i cinesi al posto degli americani.
piú interessante sarebbe lo stabilire comunitá fisiche di persone pronte a supportarsi reciprocamente.
è quello che stiamo facendo noi in Canada: un progetto per piú famiglie fondato sul concetto di Ecovillaggio.
La mia esperienza diretta é che un progetto del genere richiede alcuni anni per potere essere realizzato seriamente.

Si tratta di un poco di piú che mettersi in un posto isolato a cuocere torte come goo lights. Per quanto quello possa essere l'obbiettivo finale.

La preparazione includeva sia la ricerca di soluzioni pratiche che di esperienze comuni forti che aiutassero a sviluppare uno spirito diverso.
Uno spirito comunitario e organicista, in cui ognuno ha una sua precisa funzione e viene riconosciuto dal resto per questo.
Fra lo spirito individualista dell'aquila e quello annullante della formica noi abbiamo scelto la famiglia estesa delle scimmie.

corvo ha detto...

Dati parziali del sondaggio, spuriati degli 87 voti del nostro furbone che si crede "anonimo" in internet ( e dire che Felice lo aveva anche spiegato che nessuno é realmente anonimo):

Sanremo 2015 5
Faurio: depopolazione 1
Fantomas: Depressione 1
Zita: la buriana 1
Microcosmo: NWO 0
Goodlights: la casa nella Prateria 1
Capretta: ricostruzione 3
Claudio: la resistenza 4
fiore: l'artista 0
B: il postino 0 Noel: anticorpi 1 Uzzo: new feudalism 3
Ercole28: stile Goebbels 1
Yuma: il Nonno 1
tao: decrescita 3
Rumenta: comune Vs Totalitarismo 2
Pluto: I guerriglieri 7
Anonimo: 2015 versione 1.1
LucaIlPazzo: la rossa Nuvola 2
Other 8

Anonimo ha detto...

Ecco i risultati:
Polarizzazione sulle due tesi agli antipodi

Pluto: 7 voti (ma Pluto si è autovotato più volte)
Kermit: 5 (ma a Kermit sono stati tolti 87 voti validi)

gli altri, secondo il sondaggio, risultano essere tutti una massa di cialtroni visionari

Anonimo ha detto...

Dimenticavamo gli Other:
nel complesso 8 punti, il punteggio massimo, ma relativi a previsioni di questo tipo:
"2015: pandemia di aerofagia: nessun superstite"

Tao ha detto...

@ Corvo

comprendo . E sotto certi punti di vista pure condivido .

Il "problema" è che fin che si rimane su temi astratti , si macinano un sacco di parole . Quando si scende nel concreto , invece, o la discussione si spegne oppure, frequentemente, si tende a dare la colpa al politico di turno, ad esempio ( cioè si sposta all'esterno la pretesa di soluzione . In altre parole , devono pensarci gli altri ) . Ho visto innumerevoli siti e fora le cui conclusioni, per la maggior parte degli utenti, sono state più o meno tutte uguali : io non me la sento di cambiare il mio modo di vivere e comunque la colpa è di questo o quello che mi fa vivere di schifo .

Ora , senza togliere responsabilità a destra e a manca , a me piacerebbe scendere più nel concreto . Perchè , dopo che ho stabilito che il politico XXXX fa schifo ,non è che ho imparato eh.. ho solo scoperto l'acqua calda ... se invece imparo a utilizzare l'erba di San Giovanni evito di comprare farmaci quando mi scotto . e questo mi può tornare utile , con o senza botto .

quello che avete fatto voi è grandioso. Però penso si possa interagire anche a livelli un po' più bassi . Le comunità fisiche sono sempre difficili da costituire . le distanze possono essere un ostacolo . Come faccio a ristrutturare una casa a 1000 km da me ? cosa ci pianto ? cosa può produrre quella terra ? quale vegetazione ? Beh, su queste cose , chi vuole, si potrebbe confrontare . Magari qualcuno pure si convince . A me , tra l'altro piace parlare di tutto ciò che ti fa stare a contatto con la natura .
Con nomi e possibilità di individuazione fisica si intende . Dietro al nick ci deve essere qualcuno , serio ...... detto in altre parole : a me piacerebbe concretizzare qulcosina dagli scambi di opinione avuti in internet , per evitare che alla fin fine siano solo esercizi dialettici . ;-)

torno a ripetere , anche non in ottica "botto" .

chissenefrega del botto . guarda : fossi intimamente convinto del botto implementerei in maniera spropositata la "potenzialità bellica" che possiedo.

saluti

tao

Pluto ha detto...

@ Corvo:
Io ho votato 2 volte perchè la prima volta non c'era il sondaggio che hai ampliato successivamente.
Vabbè che voglio vincere l'orso... ma non farmi passare per baro! :oP

Anonimo ha detto...

@corvo

hei anch'io ho votato per
fantomas,perchè non vengo mai considerato?
E' il mio karma d'altronde

Clarius

Anonimo ha detto...

niente, ho risolto

-_-'


Clarius

corvo ha detto...

@tao
hai citato quella che per me é la parola chiave: responsabilitá.

Indipendentemente da quale degli scenari possa essere il piú probabile la maggior parte di noi si rende conto che il nostro stile di vita non ha un grande futuro.

Questo dovrebbe influire sulle nostre concrete scelte di vita.

Invece molti di noi hanno fino a oggi delegato questa responsabilitá insieme al potere e sEMBRANO intenzionati ad aspettare fino "all'ultimo momento" PRIMA DI REAGIRE.
Diamo la colpa ai "politici", ai "managers", agli "illuminati" o altre di queste categorie indefinite, dimenticando quanto noi tutti siamo parti di questo sistema.

La reazione puó venire solo dal basso, nel momento in cui gruppi di esseri umani decideranno di tornare a vivere, a lavorare e a prendersi cura degli altri insieme.
Non in quanto "societá globale" dai contorni indefiniti ma come "comunitá organica" dal volto preciso.

Iniziare a trovarsi é il primo passo, contro l'impotenza paralizzante provocata dalla solitudine.

Anonimo ha detto...

@ Clarius
sono evidentemente lusingato del fatto che tu abbia deciso di votare il mio scenario.
Pur nel rispetto delle ipotesi altrui, credo fermamente che la sottile consapevole certezza di un fenomeno di lenta decadenza potrà manifestarsi in un solo modo.
E' in atto un cambiamento silenzioso che ben difficilmente sfocierà in rivoluzioni e guerre civili, almeno in Europa.
Neiente di nuovo su questa terra: la vigliaccheria di questo meccanismo sarà tale che si imporrà un criterio di decimazione all'interno di ogni unità produttiva.
Ed allora i primi alleati del "sistema" saranno i salvati, coloro che manterranno il posto di lavoro, una nuova classe di eletti disposta a tutto pur di non abdicare alla propria sopravvivenza.
In questo senso forse la rivoluzione è già avvenuta, il mondo è già cambiato e lo scenario ipotizzato non è niente che una lenta presa di coscienza.
Manca la solidarietà degli scorsi decenni annullata nel mare di necessità inutili che un sistema drogato di consumo ci ha imposto.
Anche se spero, come ho scritto, nel contrario, sarà "individualismo", nella sua forma più esasperata.
Nessuno al potere permetterà razzie e saccheggi, il criterio dominante sarà ancora più di ieri la paura, il senso di precarietà, la continua ricerca di uscire dall'incubo.
L'infinita vergogna di sperare di sopravvivere al tuo collega di lavoro, e lui come te... the winner takes it all.
Per chi perde qualche consolazione, la sanità gratuita negli Stati Uniti, una possibile moratoria del debito in Europa, così non puoi neanche incazzarti...

Fantomas

Anonimo ha detto...

la "fuga", mi sembra che ci siamo.

http://www.stampalibera.com/?p=5952

Anonimo ha detto...

pensate a cosa scriveva repubblica nel 2006.
http://www.repubblica.it/
2006/07/sezioni/economia/
conti-pubblici-9/
pensioni-e-sanit-/
pensioni-e-sanit-.html

Anonimo ha detto...

@qualcuno che dice che non si può coltivare senza ptrolio.

scusa, ma per cosa si usa il petrolio nell'agricoltura?

anonimo :-*

Anonimo ha detto...

Berlusconi:
"Oggi non dobbiamo più avere paura. Lo dico anche agli imprenditori di investire con coraggio". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi alla festa del Pdl. Berlusconi ha citato gli interventi del governo: "Abbiamo agito prima degli altri, abbiamo garantito gli ammortizzatori sociali a tutti coloro che hanno perso il lavoro e scoperto che abbiamo un sistema bancario più solido degli altri perché siamo grandi risparmiatori".

Tao ha detto...

@ Corvo

sono d'accordo


@ Fantomas

lo scenario che prevedi è simile al mio ( punto 2) . Unica differenza è che tu escludi una fase acuta e potresti anche avere ragione . Comunque il tuo scenario è quello che mi fa più paura . A combattere un po' sono capace ( anche se me faccio volentieri a meno ) , l'illegalità diffusa e latente e il bacio del deretano del potente di turno sono cose che non riesco neppure a immaginare, figuriamoci metterle in pratica . E in questa società si bacia eh ... si bacia e ci si arrangia ... immaginiamo cosa succederebbe se la crisi si facesse oltremodo pesante .

saluti

tao

Goodlights ha detto...

ciao a tutti!

rientro ora da un bel week-end nel verde e, come sempre, vi leggo con estremo piacere.

davvero complimenti a corvo per "l'esercizio" che ci ha proposto e per come sta seguendo l'evolversi della cosa.

confrontarsi e condividere, per quanto virtualmente lo si faccia su un blog, è pur sempre costruttivo.

approvo quindi l'idea di tao.

l'informazione e lo scambio di nozioni utili, crolli o non crolli 'sto benedetto sistema, ha comunque un immenso valore.
sia da un punto di vista pratico (imparo a far l'orto con poca acqua), sia dal punto di vista umano.

leggo infoscorretta fin da quando ero forse io l'unica a farlo :-) ed è stato notevole vedere quante belle persone felice sia riuscito ad "attirare" qui.

a mio avviso, con tante belle "testoline" tutte riunite e collaborative, sarà possibile portare avanti dei progetti concreti di cambiamento di stile di vita verso valori più "umani" (a modello d'uomo).

buona serata a tutti!
Goodlights

rumenta ha detto...

Tao:

E in questa società si bacia eh ...

vero.
basterebbe baciarli con un .308, e vedi come cambia la trama del film....

rumenta ha detto...

scusate il commento multiplo, ma continuava a darmi un messaggio di errore.

Anonimo ha detto...

"So, first of all, let me assert my firm belief that the only thing we have to fear is fear itself—nameless, unreasoning, unjustified terror which paralyzes needed efforts to convert retreat into advance..."
Franklin D. Roosevelt, Inaugural Address, March 4, 1933

Chi scrive i discorsi a Berlusconi potrebbe anche avere più fantasia.
Tutto già letto e riletto.

Tao ha detto...

@ Rumenta

il problema è che c'è la fila . se non lo fai tu ce ne sono almeno 50 che sbavano per farlo . Io userei la 308 con quelli lì prima .

Anonimo ha detto...

non ho ancora letto tutti i posts, per cui potrei ripetere cose già dette da qualcun altro, ma ho poco tempo e spero che quello che ho da dire possa essere interessante per tutti:

gli scenari descritti, caratterizzati dalla penuria di generi alimentari, non sono verosimili per il 2015.
Anche se abbiamo raggiunto il picco di produzione petrolifera, ciò non significa che il petrolio si esaurirà in breve tempo, per cui, finchè c'è petrolio ci saranno fertilizzanti e ci sarà abbondanza di produzione agricola.
Lo scenario di scarsità di generi alimentari è però possibile se avremo a che fare con l'iperinflazione.
Si arriverà al punto in cui ai supermercati converrà chiudere piuttosto che dare merce in cambio di denaro che vale meno della stessa quantità di carta igenica ( se non altro non ci sarà penuria di questo bene).
Bisogna, inoltre, tener conto del fatto che questi anni di benessere ci hanno trasformati tutti, chi più, chi meno, in pantofolai piuttosto che in rivoluzionari.
Quindi, per arrivare alle sommosse popolari massicciamente partecipate, dovremo essere alla fame nera diffusa.

Non abbiamo consideato i possibili progressi della tecnica.
Ho le prove che le elite che ci governano tengono nascoste importanti verità scientifiche, che al momento opportuno potrebbero essere utilizzate.
Per es.: ho il fondato sospetto che la fusione fredda funzioni realmente, ma che non si voglia ancora diffondere questa tecnologia perchè, in questo caso, il valore del petrolio crollerebbe e ciò comporterebbe un riassetto del potere ad esso legato.

Scappo.
Un saluto a tutti.
RTridens

yuma ha detto...

@ Tao

ottima idea.

Se ti può interessare ho alcuni amici che stanno rimettendo in auge antichi vitigni rimasti nel dimenticatoio, e che sfuggono a tutte le ricerche ampelografiche ,anche le più pedanti.

Sono tutti,come me, cani sciolti che non vogliono avere la dittatura dell'Istituzione, nè hanno interesse ad alcun tipo di imprimatur.

Sono partiti da una semplice osservazione di una strana vite sopravvissuta sotto una cengia a circa 1000 metri di altitudine ( tra l'altro dalle tue parti- Macra frazione Caricatori) e dopo una ricerca effettuata sul Dna da un botanico della zona sono riusciti ad attribuire il ceppo originario ad un vitigno( Biancha o Blanca o Alma ) che era diffuso fin dal 1400, dai Pirenei fino a noi in quella che allora era la Langue d'oc, e sembra a detta di alcuni esperti anche in tutta l'Europa centrale.

Si tratta di una delle più antiche "vitis vinifere" conosciute

Si pensa sia originario della Croazia e sia stato portato in Francia dagli Unni nel IV secolo dopo Cristo

Questo vitigno, mai considerato di qualità,si è scoperto che ha praticamente fatto da progenitore al nobile Chardonnay da cui sono poi nati tutti quelli che col tempo sono diventati famosi.

Divertente notare che in riferimento a questi vini che millantavano un grande gradimento papale, già nell'immaginario collettivo dell'epoca esistevano alcuni scritti che la dicevano lunga.

Ad esempio si narrava che per berlo occorresse essere in tre, Uno che beveva e due che tenevano fermo il bevitore. In altri casi alla domanda :-" Cuma l'è? (Trad. Com'è ?) la risposta era "l'è nen gram " ( trad. Non è cattivo)

Notevole , anche alla luce del consueto profilo basso tipicamente cuneese.

Questo però non toglie che con le variazioni climatiche ( aumento medio della temperatura specialmente e stagioni più secche ) e le nuove tecniche di vinificazione, non si possa ad arrivare a risultati più che soddisfacenti.

Stanno arrivando le prime produzioni estremamente limitate, dell'ordine di poche centinaia di bottiglie.

E' ancora presto per dirlo perchè c'è necessità di sperimentazioni più lunghe,ma si ha la sensazione che qualche dato si possa già tirare giù.

Io ne ho piantato alcuni esemplari ed ho notato ad esempio una notevole predisposizione all'esposizione dell'eriofide, ma una buona resistenza a oidio e peronospora. ( fatto comunque gli stessi trattamenti del nebbiolo di Dronero o della Neiretta.)

Non voglio tediare oltre chi ci legge con blateraggio di nicchia, se però sei interessato ti posso far avere dei piantini, e tra l'altro ho un bellissimo opuscolo per le cure in casa che erano patrimonio della valle Varaita e che spiega con foto e dovizia di particolari quanto sopra . ( Lou temp nouvel . Associazione Soulestrelh Via roma 27 Sampejre)

@ Corvo
http://www.paea.it/it/Monasteri_terzo_millennio_pallante.php

Dai un'occhiata è la risposta alla domanda relativamente al tuo progetto.

Se riesci a trovarlo puoi anche consigliarti direttamente.

E' una persona splendida.

Sono curioso di sapere se ce la farai ... a me sa molto di una crociera in barca a vela di più coppie.

@ Felice

DDDRRRIIINNNNN !!! Jackpot !!!

Sbaglio o c'è il record di interventi?

Felice Capretta ha detto...

@ rumenta

post multipli intercettati ed abbattuti.

inizialmente avevo pensato che il tuo mouse avesse le convulsioni...:-))

(se stai vedendo un topolino collegato al pc che si rotola a terra sei probabilmente affetto da dislessia, mi permetto di suggerirti il dono della dislessia di Davis)


@ goodlights

si, precisamente da quando avevo 5 lettori al giorno: tu, un'altra persona, me e lo spider di google (che da allora torna sempre ma non commenta mai)


@yuma

record di commenti, penso di si, niente jackpot però visto che non c'e' pubblicità sul blog! mi tocca andare a lavorare anche domani mattina :-)


saluti felici

Felice

Goodlights ha detto...

@felice

hai sbagliato a fare i conti!

io, te, un'altra persona e lo spider di google = 4
:-)

a meno che tu non vali doppio in quanto autore del blog...
;-)

Goodlights

Anonimo ha detto...

@ Tao

Quando bagni le piantine già interrate, in realtà bagni i primi 10-15cm di terra, magari se ne usi a cisterne anche un po' di più. In questo modo le piantine sviluppano le radici giusto in questa fascia di terreno e appena smetti di bagnarle soffrono assai e arrestano la crescita.
Come dire, si sono abituate all'acqua apportata.
Se invece prepari il terreno per realizzare un "orto senz'acqua", dovrai bagnare solo in fase di trapianto e poi aspettare. All'inizio potrai essere sconcertato dalla mancanza di risposta delle piantine ma se pazienti e non dai l'acqua le vedrai 'partire' dopo una decina di giorni.
I capillari radicali di pomodoro possono arrivare anche a 8 metri!!
Non trapiantare con la luna in acquario.

@ pluto
ti ho fatto una domanda.

fiore

Felice Capretta ha detto...

@ goodlights

già, già, uno più uno più uno....più....ehm. quattro, si, praticamente quasi cinque, ecco.

saluti felici

Felice

Pluto ha detto...

@ Fiore:

Scusa, non ti avevo risposto perchè pensavo fossi ancora il troll che si firmava a tuo nome e perchè non volevo continuare l'OT. Soprattutto per il tono utilizzato.

Comunque, l'analisi tecnica pure in effetti si autoalimenta: quando chiunque vede chiaramente una testa e spalle ciascuno si comporterà in un modo piuttosto prevedibile: da qui la funzionalità dei patterns.
Però ciascuno ha propensione al rischio diversa e diversi gradi di "avidità". Pertanto i trader entrano in momenti differenti, velocizzando o rallentando la figura che si forma appunto (secondo me) proprio per il disorso dell'autoalimentazione dell analisi tecnica.

Il mio software (un expert advisor per MT4 nella fattispecie) che girerebbe simultaneamente su 100 computer, invece, ha parametri ben definiti: quando si verificano le condizioni per cui è stato programmato SIMULTANEAMENTE tutti i pc automaticamente danno l'ordine di acquisto o di vendita.
E questo cosa comporta? che in quel momento il prezzo sale o scende istantaneamente di parecchi pips.. o punti. e questo farebbe si che i primi che riescono a portare ad esecuzione l'ordine (si parla di millisecondi) hanno guadagni. Chi è in fondo alla coda ha solo perdite. Su 100 pc è possibile uno slip di 10-30 pips: 100-300 $ di differenza per stock in più o in meno.

Poi, come io che sono la persona a cui diffondere questo metodo fa perdere maggiormente mi posso permettere di darlo ad altri.. così anche altri si sentirebbero liberi di darlo ad altri ancora. Per questo è bene che resti (se funziona) in possesso di pochi. Tra l'altro.. se funziona sai a quanto si può vendere ad una banca d'affari???

Ma a parte la discussione di ieri.. le buone maniere pensi che qua non servano? Hai sempre quel tono come se mi interrogassi per riuscire a trovare la prova che dico cazzate. Prova a rileggerti. E "Pluto ti ho fatto una domanda" pure non ha questo tono e modo simpatico.

tap ha detto...

Andrea abita in una piccola villetta con giardino di appena fuori la città, ha installato i pannelli solari per l'acqua calda e quelli fotovoltaici per produrre elettricità ed alimentare con i suoi 3 kWh di picco gli elettrodomestici per la famiglia.
Andrea lavora negli uffici di una media impresa industriale che ovviamente fa muovere i suoi grossi macchinari con il gas (elettricità) dall'Africa e dall'Ucraina-Russia. Qust'inverno si è verificata una crisi del gas. I contratti vengono rinegoziati, ora il gas (e l'elettricità) costa molto di più e l'azienda, messa già a dura prova dalla crisi, non riesce più a coprire i costi e mette Andrea in cassa integrazione. Andrea è costretto a tagliare i consumi suoi e della famiglia. Il piano di break-even sul fotovoltaico salta. Il piano di break-even di molte aziende che contavano sui consumi (di elettrodomestici, videogiochi, viaggi, ristoranti...) di Andrea e dei molti altri che ora si trovano nella sua condizione saltano. Il governo si accorda con Gheddafi per l'entrata di 10 milioni di africani sul suolo italiano con la simultanea emanazione di un piano case ultra popolari con terreno annesso, in cambio della fornitura di petrolio e gas che perlomeno soddisfi i bisogni della classe di imprese e famiglie ricche, in via di restringimento esponenziale, e per riempire i serbatoi delle volanti. I tributi sono portati a livelli elevatissimi per mantenere "buono" l'esercito e per mantenere in funzione a costi sempre crescenti le strutture essenziali. L'entrata in EU sul fronte orientale di popolazioni slave viene contrattata per i diritti di transito del gas Russo, molti, ormai anch'essi disoccupati ma riluttanti ad entrare nel settore agricolo, "scelgono" (leggi speciali vengono approvate per permettere ciò) di arruolarsi e di entrare nelle forze armate divenendone la maggioranza (continua...)

tap ha detto...

VARIANTE A) La bolletta dell'acqua sale a dismisura, poichè gli impianti centralizzati di captazione e distribuzione consumano milioni di kWh. Andrea è costretto a centellinare gli usi dell'acqua. L'impianto solare ha ora bisogno di manutenzione ma Andrea decide di smantellarlo perchè è più conveniente prelevarla a mano dal pozzo in giardino..che però è inquinato! Infatti, a seguito della lite con il vicino Giorgio, che urlandoli contro qualcosa riguardo a un certo diritto universale all'acqua pretendeva di attingere dal suo pozzo, scopre che Giorgio ci ha gettato dentro un topo morto e che l'acqua ormai è imbevibile per secoli.
Le forze dell'ordine non riescono più a fronteggiare le rivolte cittadine e gli atti di sabotaggio alle strutture strategiche. La Centrale di distribuzione idrica che ormai serve solo le case dei più ricchi viene presa d'assalto dai "disoccupati" al grido "Acqua per tutti, il Soylent Green ci fa venire sete!". Ma nessuno dei rivoltosi, una volta entrati nella sala controllo telematica dell'utility, sa quale bottone premere per farsi arrivare l'acqua a casa sua, per cui alla fine l'intera struttura viene data alle fiamme. La fornitura di acqua potabile cessa del tutto. Andrea, non essendosi iscritto ai GAS dell'acqua (che nel frattempo hanno formato varie comunità che si sono arroccate tramite co-housing in villaggi-fortezze) perchè fino a qualche mese fa pensava che il supermercato fosse comunque più comodo (si è dovuto ricredere quando, entrando con il carrello con dentro la figlioletta, per la prima volta in vita sua ha visto gli scaffali completamente vuoti), è costretto ad abbandonare casa ed a portare la famiglia in cerca di sorgenti montane, bacche e cinghiali. Verrà ucciso in una radura di una faggeta da un cacciatore dopo una disputa su di una lepre selvatica sfuggita ad entrambi. Il cacciatore si è pure innervosito per aver dovuto impiegare una delle sue cartucce su qualcosa di non commestibile... una certa idea comincia però a farsi strada nella sua testa, e di questa idea se ne sorprende giusto per 1 secondo.
*Esito omega*: Qualche anno dopo: 2015. Assieme ad Andrea ed alla sua famiglia scompare il 95,7% della popolazione. Si è verificata in pochi anni una potente riduzione a cascata del livello tecnologico tale da ridurre la popolazione ad uno sparuto numero di individui, fortemente selezionato in senso darwiniano e che trae sostentamento dalla caccia e dalla raccolta. (continua...)

tap ha detto...

VARIANTE B) 2015: Scoppia una guerra nucleare con l'unico scopo di sfoltire di qualche miliardo la popolazione mondiale. Andrea viene disintegrato dal fuoco nucleare mentre si trovava in città a lavorare. La sua famiglia nella casa di campagna muore di stenti qualche giorno dopo per gli effetti indiretti del fallout su corpi e ambiente. Le elites economiche e politiche dei vari Stati hanno scelto l'opzione nucleare per arrestare il deteriorarsi esponenzilae del controllo sulle masse a causa della devastante crisi energetico-economica. Viene instaurato una nuovo sistema economico di tipo pianificato per salvaguardare le produzioni strategiche (quindi un sistema non molto dissimile da quello attuale dove in Usa, per esempio, il sistema delle corporation strategiche e gli apparati pubblici sono una cosa sola). La macchina economica è dunque riformata per funzionare con un numero di individui che potrebbe andare da qualche decina di milione al miliardo. Soppravvive una esigua casta di "ricchi" al comando del meccanismo. L'esito omega appartiene in ogni caso a questo secolo (fine).

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 210   Nuovi› Più recenti»