mercoledì 9 giugno 2010

Bin Laden in Iran e le disperate manovre europee

Notizia di oggi: ehi guarda, una capretta in Iran.

E mentre i giornali si bevono la storia diffusa dai servizi segreti israeliani (quelli che, secondo una versione diffusa ma non confermata, "con l'inganno fanno le guerre") di un osama bin laden che vive in iran e fa i weekend al mare in corea del nord, si rischia di perdere d'occhio alcuni sommovimenti economici di carattere strategico a dir poco.




Asse comune fra Francia e Germania contro le vendite allo scoperto di titoli azionari.


Da Rai News e Reuters

Lettera inviata alla Commissione Europea firmata Sarkozy/Merkel (Berlusconi non se lo sono filato neanche di striscio, naturalmente). Alcuni stralci:

In particolare riteniamo sia imperativo migliorare la trasparenza delle vendite allo scoperto sulle azioni e sui bond, in particolare quelli sui debiti sovrani

il lavoro della Commissione Europea dovrebbe anche estendersi fino alla possibilità di un divieto su scala europea del naked short selling di tutti o alcuni titoli azionari e di Stato, così come di tutti o alcuni naked credit default swaps sui titoli di Stato

L'opzione nucleare su scala europea.

Chissà perchè improvvisamente cercano di correre ai ripari (come sempre, troppo poco e troppo tardi).

Uhm, forse...


Germania, manovra da 80 mld in 4 anni sotto accusa

Forse che le misure di austerity stanno facendo inferocire non poco la popolazione già alquanto incazzata?

Da swissinfo

All'indomani dell'annuncio di una maxi-manovra finanziaria da oltre 80 miliardi di euro in quattro anni da parte del governo tedesco, opposizione e sindacati in Germania accusano la cancelliera Angela Merkel di avere colpito soprattutto i più poveri, salvando così le fasce di reddito più elevate.

Secondo la Segretaria generale dei socialdemocratici (Spd), Andrea Nahles, si tratta di misure "estremamente vigliacche" perché i più poveri soffrono, mentre "coloro che hanno causato la crisi vengono risparmiati".

Molto critico anche il leader della confederazione dei sindacati tedeschi (Dgb), Michael Sommer, secondo il quale l'annunciata riduzione dei sussidi alla disoccupazione - che per il governo dovrebbe spingere maggiormente i disoccupati a cercare un impiego - in realtà provocherà un aumento della disoccupazione.

Intervistato dal quotidiano "Rhein Neckar Zeitung", Sommer si è detto pronto a dare battaglia, anche contro la prevista riduzione dei posti di lavoro nel settore pubblico, dove la manovra punta a tagliare fino a 15mila dipendenti entro il 2014.

In un commento alla manovra, lo "Spiegel" online scrive oggi che con questo pacchetto di austerità il governo ha "finalmente cominciato a governare". Tuttavia, aggiunge, la Merkel si trova adesso in una situazione difficile poiché la coalizione è nel mezzo di una "enorme crisi di fiducia" da parte degli elettori e se non riuscirà a riconquistarla "rischia di perdere le prossime elezioni".

"Il deficit è arrivato solo con la crisi", ha commentato Gustav Horn, della Fondazione Hans Böckler, finanziata dai sindacati. "Vorrei che a pagare fosse anche la gente nel settore finanziario - ha proseguito -, che fossero anche i ricchi e non solo coloro che non guadagnano abbastanza".

Come è noto, la manovra lascia invariate le tasse sui redditi e l'Iva, ma nel solo settore del welfare prevede tagli per un totale di oltre 30 miliardi di euro tra il 2011 e il 2014, pari a circa il 35% della cifra complessiva.



UK, Fitch: sforzi formidabili, possibile perdita tripla A


da Teleborsa

Fitch Ratings avverte che il tentativo del Regno Unito di risanare i conti pubblici sarà "formidabile", a causa dell'impatto senza precedenti delle condizioni economiche e finanziarie.

La manovra che dovrà essere messa a punto dal Governo dovrà essere più ambiziosa con riguardo al deficit di quella messa a punto in aprile.

Il rapporto di Fitch esamina la portata della manovra necessaria per risanare le finanze pubbliche del Regno Unito in un'ottica di medio termine e considera l'outlook per la politica di consolidamento fiscale alla luce dei provvedimenti di emergenza che saranno presi a giugno.


Che carini, quelli di Fitch. Ora dunque sembra che toccherà a UK dopo aver declassato Spagna , Grecia e Portogallo.



Ungheria, manovra dolorosa

Un'altra nazione praticamente in default alle prese con un'altra manovra che ammazzerà l'economia senza migliorare le condizioni debitorie e provocherà i consueti malumori, per usare un eufemismo.

Da Il Sole24Ore

Tagli agli stipendi del pubblico impiego, revisione del sistema fiscale sulle banche e divieto di prestiti ipotecari sottoposti a fluttuazioni di cambio.

Sono questi i cardini del piano di contenimento del deficit di bilancio ungherese illustrato dal primo ministro Victor Orban.

Il premier, presentando il programma di interventi, ha illustrato l'intenzione di introdurre una aliquota unica al 16% sul reddito delle famiglie e di avviare colloqui con le banche per una nuova tariffa sugli utili del settore finanziario.

La misura che colpirebbe istituti di credito, assicurazioni e societa' di leasing per i prossimi tre anni, porterebbe nelle casse dello Stato circa 700 milioni di euro (200 mld di fiorini).

Congelare i costi delle istituzioni pubbliche, con risparmi per 425 milioni di euro (120 mld fiorini), e introdurre un tetto agli stipendi con risparmi sui redditi pubblici per circa il 15% sono le altre due iniziative del piano presentate da Orban che ha sottolineato l'intenzione di "mantenere sotto controllo il debito e se possibile ridurlo" nei prossimi anni.


Spagna, 15 miliardi di tagli agli stipendi e allo stato sociale


Per chi se la fosse dimenticata, la manovra spagnola da 15 miliardi prevede tagli ai dipendenti pubblici e allo stato sociale. Passata per un solo voto.

da Blitz, fine maggio scorso

Anche il Governo di Madrid ha varato la diminuzione del 5% degli stipendi degli statali, il congelamento delle pensioni, i tagli alla spesa sociale: totale 15 miliardi di “manvora”. Quando il premier Zapatero l’ha portata in Parlamento, gli hanno votato contro la destra e la sinistra e ha salvato il suo Governo per un solo voto.

Governo che potrebbe cadere entro l’anno quando dovrà cercare di far approvare il piano economico per il 2011. Zapatero è stato abbandonato al momento del voto dagli alleati del partito nazionalista basco. Con lui sono rimasti gli autonomisti catalani che però hanno dichiarato di non votare contro solo per “senso di responsabilità”.


Portogallo, shock fiscale


Chi se lo ricorda il pacchetto anticrisi di Lisbona di fine maggio?

Da rinascita.eu

Con questo pacchetto anticrisi il governo del primo ministro, José Socrates (nella foto), ha previsto un aumento del carico fiscale sulle aziende del 2,5% e una riduzione del 5% sugli stipendi dei politici e dei dirigenti pubblici.

L’esecutivo lusitano ha deciso anche un aumento dell’Iva di un punto, portando così l’imposta al 21 per cento, un incremento dell’1,5 per cento dell’Irpef e un taglio ai trasferimenti dal governo centrale alle autorità locali di 100 milioni di euro nel 2010.

A criticare le scelte dell’esecutivo è stato il leader dell’unione intersindacale Cgtp, Manual Carvalho da Silva, affermando che la manovra “metterà molte famiglie in grande difficoltà, se non le porterà direttamente alla povertà”.

La manovra è stata biasimata anche dai quotidiani lusitani, tanto che il giornale Diario de Noticias ha titolato “Tutte le tasse aumenteranno”, mentre il suo omologo Publico ha sostenuto che i lavoratori portoghesi perderanno fino all’1,5% dei salari e il quotidiano economico Jornal de Negocios ha definito le misure uno shock fiscale.


Grecia, la manovra del disastro

Ricordate? Ecco gli effetti della manovra.


Italia, manovra da 25 miliardi di euro

Va tutto bene.

(italiani, eterni secondi)


In caso di ripubblicazione si prega di citare sempre la fonte: informazione scorretta ed il link originale http://informazionescorretta.blogspot.com/2010/06/bin-laden-in-iran-e-le-disperate.html

Saluti felici

Felice Capretta


ps: La Finlandia è di nuovo entrata in recessione nel primo trimestre, con un calo dello 0,4 per cento del PIL, secondo trimestre consecutivo di contrazione economica. Lo indicano statistiche ufficiali pubblicate oggi (APCOM)

89 commenti:

Mario B. ha detto...

La notizia è palesemente falsa, Bin Laden in raltà vive a casa di mia suocera!

Anonimo ha detto...

@Mario
miticoooooooooooooooo
Me lo presti un paio di giorni?
Nic.

Roberto ha detto...

Se poi consideriamo che "bin laden" in tedesco vuol dire "carico di pesche", ho già il nuovo scoop di domani:
Bin Laden è nascosto nel mercato ortofrutticolo di Monaco!

potenza di echelon!

Anonimo ha detto...

un po' tutti gli stati fanno tagli al pubblico impiego, visto sotto l'ottica di un unico governo mondiale e' corretto in quanto serviranno meno persone ad amministrare.
i tagli li fanno adesso in modo che la colpa dei posto persi ricada sui singoli stati, fatto dopo ricadrebbe sul governo unico.

sappiamo quindi che sono tutti d'accordo e sappiamo verso dove stiamo andando.

indopama

Anonimo ha detto...

@felice

Aggiungo delle altre info:

UE: allarme Bulgaria; presto inchiesta su conti.

EU accepts Estonia into the eurozone, ignores ECB warning.

DAZ

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
ho letto il discorso del nuovo premier inglese.
la cosa che risalta è il fatto di accusare la precedente gestione di governo, in quanto ha lasciato dei buchi enormi nella gestione delle finanze.
non vorrei dire, ma è cosa comune, quasi preparata, in quando da oltre un decennio, in tutti i paesi europei, i nuovi insediati, tirano fuori la stessa frase, quansi a giustificarsi che devono introdurre nuove tasse.

ma il debito publico avrà mai una fine?

inoltre, perchè i politici non contribuiscono al risanamento del debito?
perchè le chiese non pagano ici?
perchè dobbiamo vrsare, ogni tanto, milioni di euro allo stato del vaticano?

giusto ieri, ho appreso che lo stato del vaticano , possiede una quota societaria della raffineria di falconara ( an).

come tutti sappiamo è propietario al 100% delal azienda farmaceutica pfister.
possiede azioni in tante banche publiche, sia in italia che all' estero.
ma va bene cosi, in quanto dimostrano di avere maggior senno della maggior parte di noi.

le manovre di contenere il debito publico di ogni nazione, è la pari di una chimera.non si raggiungerà mai.
non perchè impossibile, ma per il fatto che questo è una " gestione del sistema".
i padroni del denaro ottengono due risulatti,
il primo hanno dei popoli "convinti" a contribuire a sanare la propia situazione nazionale.
la seconda, permettere ai politici di scialaquare in un mare di denaro. hanno cosi, dei servi " fedeli".
ma la vera realtà, è che le banche centrali non sono di propietà della nazione, o dei singoli popoli.
sono di propietà di persone che vivono fuori, che non hanno ideali se, non la loro sete di potere.

Brzezinski.
da quando è al potere ha sempre realizzato i suoi sogni.

qauesta volta, ha ragione, nel dire che l' umanità si sta risvegliando.
si sta accorgendo che il suo piano, non riuscirà mai a portarlo a termine.
il suo accordo sta arrivando al capolinea.
farà la fine di mosè.
non vedrà mai la fine del suo sogno.
non è permesso.
franco

Clanity184 ha detto...

Ormai "le comiche" le abbiamo abbondantemente superate, la Germania che vara una manovra da 80 mld di euro, lamentandosi di dover dare il buon esempio ai monelli compagni di merende, dopo che per anni, anche grazie alla crisi, ha beneficiato di un tasso di sconto risibile sul suo più che rispettabile debito pubblico, mi fa venire il latte alle ginocchia.
Un punto percentuale sul debito accumulato vale a spanne 17 mld di euro, se i conti poi non tornano significa che il problema è ben diverso, in dimensione e qualità.
In ogni caso è improbabile che il sistema collassi, il banco in questo gioco non salta mai. Piuttosto è il caso di chiedersi perché vogliano deliberatamente impoverire e impaurire sempre di più la maggioranza degli europei.
Che sia in arrivo un capitalismo medioevale da subire come bravi schiavi consenzienti?

Clarius ha detto...

Noto con piacere che si sta appena iniziando a smettere di portare per il c**o Tremonti.

Sarebbe stato bello
vedere un pò di commentatori anonimi al posto
suo in questi anni.

Ma figuriamoci se chi non ha il coraggio di firmarsi in un blog
avrebbe il coraggio di tenere il Tesoro di un paese di 60 milioni di anime , in un periodo assurdo come questo.

kilkenny1975 ha detto...

La coscienza umana ormai non è più quella medievale, io al contrario mi sto preparando alla visione di milioni di persone ridotte così

Mario B. ha detto...

Il 10% delle famiglie in Italia possiede quasi il 50% delle ricchezze;
all'interno di questo 10% un nucleo importante delle suddette famiglie ha visto aumentare tra il 2008 e il 2009 il proprio patrimonio di un 20% circa (con il PIL nazionale in calo del 5%), da 700 e rotti miliardi a oltre 840 (i dati esatti non li ricordo, li hanno dati a Ballarò la scorsa settimana fonte Ministero delle Finanze).
QUELL'INCREMENTO VALE QUASI SEI FINANZIARIE
QUESTA FINANZIARIA NON TOCCA UN EURO DI QUEL 10%

Cosa c'è ancora da capire?

Anonimo ha detto...

@Clarius

spero che tu fossi ironico.
in caso contrario, quando comincio a fare il ministro del tesoro??

castigo

turro ha detto...

Mario B.
è la regola di Pareto , è normale che il 20% della popolazione detenga l'80% della ricchezza, il problema è che la ricchezza sia data alla parte produttiva della società e non sottratta a forza da chi la distrugge (governi, banche che frodano etc..)
daniele

turro ha detto...

Mario B.
è la regola di Pareto , è normale che il 20% della popolazione detenga l'80% della ricchezza, il problema è che la ricchezza sia data alla parte produttiva della società e non sottratta a forza da chi la distrugge (governi, banche che frodano etc..)
daniele

alina ha detto...

Sì, Indo
un'unica banca,
un'unica moneta
un unico governo

un "cielo unico"
http://scienzamarcia.blogspot.com/2010/06/dalla-falsa-emergenza-della-nube-di.html

un unico esercito
un unico nemico.
Sappiamo dove stiamo andando
sappiamo che non siamo tutti d'accordo, no di certo.
Ciao ciao:)

Anonimo ha detto...

@Mario
Considera tuttavia che l'incremento di riccheza dei Paperoni e' tutta fuffa, tutta carta. Quando devi andare a prendere risorse vere, per tappare dei buchi veri non hai molti posti dove andare se non da chi le produce veramente.

Suerte!

Sandra ha detto...

l'Ecuador ripudia il debito: http://www.stampalibera.com/?p=13152

Anonimo ha detto...

Si ma il restante 80% se non ha la fuffa del 20% non sopravvive. A meno che non decida che sia fuffa.

Fede

Clarius ha detto...

@castigo

Con quel tuo nick
si ripeterebbero certe scene al minuto 4.40 di questo filmato

http://www.youtube.com/watch?v=vOsNkhZvvEY

E comunque te non ti sei firmato anonimo,dove credi di andare?

No, non ero ironico su Tremonti

Anonimo ha detto...

@ Clarius

A quale Tremonti ti riferisci, a quello della finanza creativa, o a quello che l'altra sera in Tv tuonava contro le banche?

guru_reloade

Anonimo ha detto...

OT
a me sta storia dei "buchi" non quadra, troppi in cosi' poco tempo.
e troppo tondi per essere naturali...

link
link 2

indopama

Gaia ha detto...

Faccio un saltino da queste parti in velocità per salutare tutti e in particolare la capretta scorrettamente informata :P :)

Lascio questo link SOLO per stomaci forti.. una news tipicamente "fortiana" in tema ovi-caprino (povero agnello, però la notizia è curiosa assai - realtà o photoshoppata?).

buoni giorni
gaia :)

Gaia ha detto...

Uh? non m'è riuscito di inserire il link.. sorry

http://www.amicicani.com/index.php?oper=newsleggi&id=2394

gaia

reboot ha detto...

E proprio oggi il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha approvato le sanzioni contro l'Iran. Quando si dice le coincidenze, eh?

Avete visto lo show dei pompieri madrilegni?
http://www.corriere.it/esteri/10_giugno_09/pompieri-borsa-madrid_513ce5de-73b3-11df-8fbb-00144f02aabe.shtml

Anonimo ha detto...

fa pensare, i pompieri non sono gente "normale", si avvicinano a gente come la polizia, i militari...

fa pensare in positivo.

Anonimo ha detto...

@Clarius

Con quel tuo nick
si ripeterebbero certe scene al minuto 4.40 di questo filmato

http://www.youtube.com/watch?v=vOsNkhZvvEY


sì, credo anche io.
perché ce ne sono un sacco da mettere in riga......

E comunque te non ti sei firmato anonimo,dove credi di andare?

fondamentalmente vado un po' dove mi pare, e poi di anonimi in internet ce ne sono davvero pochi.
mica crederai che basti non firmarsi o non registrarsi per essere "anonimi", vero??

No, non ero ironico su Tremonti

e questo è veramente inquietante.....

castigo

Anonimo ha detto...

propongo il mossad a zelig!!!!

son propio forti!

katanga

Anonimo ha detto...

http://ftalphaville.ft.com/blog/2010/06/09/255721/spanish-interbank-spectres/

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Su TOD andai ma non torno più.

"Se abbiamo una chance di sopravvivenza in questo pianeta, essa ESCLUDE l'uso di IDROCARBURI come fonte di energia. Punto."

Facciamo un esempio: dell'inquinamento globale il 60% è il traffico. Di questo 60%, circa 8% per le macchine a combustione interna, un poco i pneumatici, ma il 40% dell'inquinamento da traffico è dovuto all'usura del manto stradale (catrame).

Io escluderei gli idrocarburi dai manti stradali, ah, scusa una capretta..., ok le strade le fa lo Stato, allora massacriamo gli automobilisti che con circa il 10% del 60%, che quindi rispetto a 100% vale...

Ma quante cazzate scrivete.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Soliti errori di radiocor http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-819305/comune-milano-balzo-cds-italiani/

>Comunque il succo è che il Comune di Milano specula sul fallimento dell'Italia acquistando CDS sullo stesso per 300 milioni.

Sarkozy e Merkel vogliono vietare CDS agli Hedge Fund ed agli speculatori.

L'Ente Poste ellenico è il maggior detentore di CDS sul fallimento Greco (15% dei CDS totali sul debito greco)

Non farebbero prima a preoccuparsi di cosa fa la loro mano sinistra....

Il Folletto

P.S. Bin Laden è morto nel 1998

Anonimo ha detto...

Questi dementi dei bomberos occupano la borsa di Madrid in assetto di sommossa contro gli speculatori: capissero che il primo speculatore è lo Stato!

Ah, una capretta...., dai, sono dipendenti pubblici, gli caricato il software dello stato in testa


Il Folletto

Anonimo ha detto...

Bellissimo questo articolo del Manifesto del 1999

http://web.peacelink.it/kossovo/intanto/07_13.html

Avevano capito tutto, ehehehe

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@Clarius

Ricordati che hai a che fare con gente dotta, la quale se ne sta seduta nell'anonimato col ditone tozzo e sudato a tirar rogna sul prossimo SOLAMENTE per propria auto-esclusione, altrimenti a quest'ora sarebbero tutti famosi luminari.
Mi raccomando non svegliare l'anonimo Rumenta, che scrive sempre allo stesso modo ma cerca di sviare non firmandosi, altrimenti viene ti prende a calci in culo, ti impala e ti taglia la testa, infine ti da pure della merda.
Questo per farti capire come questo genere di persone agisce e pensa ma allo stesso tempo ha l'ardire di elevarsi sopra gli altri.

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

"Ma quante cazzate scrivete."

'spetta un attimo, saranno pure cazzate le mie, ma il tuo, allora, è solo sterile cinismo.

Scarrellando in Tv questa sera, ho beccato un servizio di Santoro sull'allevamento dei bovini, o meglio, sull'industria della carne.

Ecco, senza aggiungere altre banalità, io sono contrario all'industria della carne come sono contrario all'industria dell'energia.

Il solo fatto che tu possa pensare che questa sia una cazzata, a mio modesto parere, significa che non c'è speranza di uscirne.

Guarda, il mio recente e controverso approccio con la cultura austro-ungarica, ha messo in discussione alcune mie convinzioni, per esempio quella della necessità di uno Stato, o di un organismo centralizzato che regoli le nostre società.

Ho capito che la libertà sta al primo posto, ma ho anche capito che affinché la cosa possa funzionare, bisogna liberarsi dal bisogno.

Ma se tu, per non prendere due gocce di pioggia, vuoi il cancello del giardino col comando elettronico, poi ne diventi schiavo e va a finire che rendi schiavo anche me, che il giardino neanche ce l'ho.

Riesci a comprendermi?

Notte.

guru_reloaded

Mario B. ha detto...

"Ho capito che la libertà sta al primo posto, ma ho anche capito che affinché la cosa possa funzionare, bisogna liberarsi dal bisogno."

Viviamo in una società dove non ci bastavano i cosidetti i bisogni primari; abbiamo introdotto anche quelli indotti.
E noi ci siamo cascati come peri!
E così se uno vuole vedere un film non spende 5/6 euro per andare al cinema ma 2.000 per un bel plasma o LCD; altri 500 per il lettore Blu Ray, 500 per l'Home Theater, 2.500 per il divano ad angolo, 50 per comprare il film in Blu Ray ...

Il problema non è Tremonti, siamo noi il problema.

ps per sapere chi ha ragione su Tremonti purtroppo non dovremo attendere molto, lasciate passare l'estate ...

Mario B. ha detto...

Su Tremonti mi fate venire in mente il mio ex area Manager nell'interinale.

Insegnava che se non hai il lavoratore che l'azienda ti ha chiesto nessun problema, ne porti uno passabile e due totalmente incapaci.
Quello passabile sembrerà il lavoratore dell'anno.
A me questa cosa disgustava e non poco, ma purtroppo i fatti gli hanno sempre dato ragione.

Vediamo la compagine di governo:
Matteoli ...
Gelmini ...
Alfano ...
Calderoli ...
Fitto ...
e così gente passabile come Tremonti o Frattini ti sembra il ministro dell'anno!

@Clarius
devo averti già visto da qualche parte, hai un che di familiare ...

Anonimo ha detto...

Ok, comunque su questo concordo in pieno con le parole di grillo, la nostra classe politica, di tutti i colori, deve andare a cagare, Tremorti compreso.

Un ministro con un minimo di palle avrebbe dovuto dire più o meno queste parole:
"Ragazzi, la festa è finita, ci siamo presi una bella sbronza, ma ora, oltre al mal di testa, rimane il conto da pagare.
Quindi, prendiamo la zappa e comincia...te a zappare. :D

guru

Anonimo ha detto...

"il mio recente e controverso approccio con la cultura austro-ungarica" bohhhh??

Ti consiglio un approccio totale con l'economia austriaca che è libertaria, lasciamo stare quella austro-ungarica degli Hoenzollern che era quella conservatrice.

Stiamo facendo parecchia confusione. Bene comunque se si comincia a pensare fuori dagli schemi.
Ma ci vuole un pò d'indirizzo per non perdersi: puoi cominciare da usemlab per finire necessariamente al mises.org.

Il Folletto

Il Folletto

Anonimo ha detto...

OT
MAREA NERA

Quelli della Bp stanno facendo solo dei tentativi.
E intanto nell'area fuoriesce una quantità di petrolio pari a quella della superpetroliera Exxon Valdez, affondata in Alaska, ogni quattro giorni e le enormi sospensioni di idrocarburi sotto il mare per decine di metri stanno distruggendo tutto ciò che vive là sotto.

http://wewhowatch.com/

buona giornata... se riuscite a pensare positivo

Primpt

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

"Cultura austro-ungarica" era un modo scherzoso per prendere in giro, appunto, le teorie economiche austriache, di cui devo ammettere di conoscere ben poco, ma che, a mio avviso, per fondate che possano essere, si basano sempre sul vecchio concetto del "mercato prima di tutto".

Studierò un po' di più, comunque.

guru

Anonimo ha detto...

Quello che mi fa più incazzare sono gli ambientalisti con la pancia piena

http://www.borsaitaliana.it/speciali/montedeipaschi/overview/montedeipaschi.htm

Dow Jones Sustainability Indexes, FTSE4good, Ethibel, The global compact, UNEP tutte cazzate per far spendere di più nel nome dell'ambiente: da piccolo mi dicevano di non nominare il nome di Dio invano, qua si bestemmia ignoranza nel nome dell'ambiente.

Col popolo drogato non c'è promotore che non ti proponga un titolo eco sostenibile.

Recentemente hanno cambiato nome ad un fondo chiamandolo Sustainability Fund e la composizione delle azioni era la stessa (UBS, Nestle, Novartis, Julius Baer), non solo visto che era diventato ecosostenibile (ma quando ??) avrei dovuto accettare un minor guadagno perchè rispettavo l'ambiente: ormai quando sento parlare un'ambientalista mi vine il mal di pancia.

Adesso vado a bermi un birra così emetto un pò più di anidride carbonica nel mondo.

Il Folletto

P.S.: Guru, ma come fai a giudicare e prendere in giro una cosa che non conosci????

Anonimo ha detto...

tipico della sinistra, no?
Fra

Anonimo ha detto...

se ci fossero visco e bersani a gestire questa crisi allora si che saremmo a cavallo, tutto risolto, soprattutto leggendo la repubblica!
Fra

Anonimo ha detto...

@Fra

sarei pienamento d'accordo se fossimo un paio di anni fà: adesso mi sembra tutto più orwelliano e non distingue più destra o sinistra: l'unica cosa che distinguo sono i prolet (orwelliani)...

Anonimo ha detto...

Ah ho visto una capretta..


http://www.trilateral.org/membship/bios/ps.htm

Peter Sutherland Peter Sutherland is chairman of BP plc (1997 - current). He is also chairman of Goldman Sachs International (1995 - current). He was appointed chairman of the London School of Economics in 2008. He is currently UN special representative for migration and development. Before these appointments, he was the founding director-general of the World Trade Organisation. He had previously served as director general of GATT since July 1993 and was instrumental in concluding the Uruguay GATT Round Negotiations. Prior to this position, he was chairman of Allied Irish Banks from 1989-1993 and chairman of the Board of Governors of the European Institute of Public Administration (Maastricht) 1991-1996. Educated at Gonzaga College, University College Dublin and at the Honorable Society of the King's Inns, from 1969 to 1971 Mr. Sutherland was a tutor in law at University College Dublin. From 1981 until early 1982, he was attorney general of Ireland and was a member of the Council of State. He was reappointed in 1982 until 1984 when he was nominated by the Government of Ireland as a member of the Commission of the European Communities in charge of competition policy. During his first year at the Commission he was also responsible for social Affairs, health and education and thereafter for relations with the European Parliament. He serves on the Board of Directors of The Royal Bank of Scotland Group plc and is associated with the following organisations: World Economic Forum, Foundation Board member; The Federal Trust, president; European Policy Centre Advisory Council, president; European Round Table of Industrialists, vice-chairman; the Royal Irish Academy, member; goodwill ambassador to the United Nations Industrial Development Organisation; and consultor for the Administration of the Patrimony of the Holy See. He has published numerous articles and the book "Premier Janvier 1993, ce qui va changer en Europe" (Paris). He was presented with the Robert Schuman Medal for his work on European Integration and the David Rockefeller Award of the Trilateral Commission. Mr. Sutherland was a Trilateral Commission author of 21st Century Strategies of the Trilateral Countries: In Concert or Conflict? (1999, with Robert B. Zoellick and Hisashi Owada) and was re-elected in 2006 for a third term as European Chairman.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

La Trilateral Commission (Commissione Trilaterale) è un'organizzazione fondata il 23 giugno del 1973 per iniziativa di David Rockefeller, presidente della Chase Manhattan Bank, e di altri dirigenti del gruppo Bilderberg e del Council on Foreign Relations, tra cui Henry Kissinger e Zbigniew Brzezinski. La Trilaterale conta come membri più di 300 influenti privati cittadini (uomini d'affari, politici, intellettuali) dall'Europa, dal Giappone e dal Nord America, con l'obiettivo dichiarato di promuovere una cooperazione più stretta tra queste tre aree. Ha sede sociale a New York.

Come il gruppo Bilderberg, si tratta di un'organizzazione dall'ideologia mondialista. La ragione della sua creazione è stato il declino temporaneo dell'influenza del think tank americano Council on Foreign Relations a causa della sua politica sulla guerra del Vietnam che scontentò molti americani.

L'atto costitutivo spiega: «Basata sull’analisi delle più rilevanti questioni con cui si confrontano l'America e il Giappone, la Commissione si sforza di sviluppare proposte pratiche per un'azione congiunta. I membri della Commissione comprendono più di 200 insigni cittadini, impegnati in settori diversi e provenienti dalle tre regioni».

Il numero di membri è determinato da quote proporzionali a ciascuna delle aree. I membri che ottengono una posizione nel governo del loro rispettivo paese, lasciano la Commissione.

La lista dei membri viene pubblicata ogni anno. L'elenco completo può essere richiesto via e-mail attraverso il sito della Commissione (vedi la sezione Collegamenti esterni).

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@ Il Folletto

"P.S.: Guru, ma come fai a giudicare e prendere in giro una cosa che non conosci????"

Beh, un pochino la conosco. Bene o male, ho letto diverse cose sulla questione, ma per quello che ho potuto capirne, la trovo ancorata a un modello "competitivo" che secondo me, ha fatto il suo tempo.

guru

reboot ha detto...

In tema di modelli economici alternativi, mi piacerebbe sapere cosa ne dite del georgismo e del geolibertarianismo - a parte che sono nomi orrendi.

http://en.wikipedia.org/wiki/Georgism

http://en.wikipedia.org/wiki/Geolibertarianism

Anonimo ha detto...

"Bene o male, ho letto diverse cose sulla questione, "

Cosa hai letto??

Lasciamo perdere

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@Fra

sarei pienamento d'accordo se fossimo un paio di anni fà: adesso mi sembra tutto più orwelliano e non distingue più destra o sinistra: l'unica cosa che distinguo sono i prolet (orwelliani)...

10 giugno 2010 05.23

Sono assolutamente d'accordo. Ma dobbiamo distinguere: un conto è che tutti i politici sono sulla stessa barca (e la gente sull'altra), quindi il loro interesse è drenare denaro dal popolo per procrastinare i loro pivilegi. Ma un'altra cosa è come lo fanno, se le finanze fossero state gestite da professori teorico - pallonari, che non hanno mai lavorato un giorno in vita loro nel mondo reale e sanno solo vessare chi fa libera impresa, adesso saremo sotto attacco come la grecia. Tremonti invece sta gestendo (ovviamente a mio giudizio) un piano, consapevolmente: primo- far rientrare i capitali esteri con lo scudo; secondo - bloccarne l'uscita (vedi il divieto di prelievo di importi superiori ai 15.000, pena la segnalazione!), chiusura con svizzera e san marino, ecc. terzo - .... tassazioni patrimoniali (es redditometro, prelievo su cc., ecc. chissà) e rifinanziamento del debito pubblico con queglis tessi soldi.
Operazione che, anche se non condivisibile, è fatta consapevolmente e scientificamente, da un professionista. PS: oltretutto operazione più di sinistra della sinistra.
Quello che voglio dire è che tremonti sa cosa sta succedendo e ha le idee chiare di come gestire le cose, anni luce lontano da altri che potrebbero sostituirlo e con una competenza che gli va ricosciuta, anche se qualcuno qua non vuole vederlo.
Fra

Anonimo ha detto...

Caro Folletto, la tua supponenza non ti fa onore, comunque sono passato spesso dalle parti di Paxtibi e ho letto diversi articoli che lui ha pubblicato.

E devo dirti che l'ho fatto con fatica, perché i "soldi" non sono il mio argomento preferito.

Il tuo sì, sembrerebbe.

Anonimo ha detto...

ciò non toglie che il Folletto ha ragione, supponenza o meno.
Fra

Anonimo ha detto...

@ Fra

Tremonti è di sicuro un professionista, ma questo non vuol dire niente, anche goebbels lo era.

Comunque lo scudo fiscale è un vero insulto alla legalità.

E non funzionerà, tra l'altro.

guru

Anonimo ha detto...

@ Fra

Forse volevi dire che SECONDO TE, Il Folletto ha ragione.

Come no, fino a prova contraria.

guru

Anonimo ha detto...

come vi imbeccano bene, basta darvi un aiutino e via che vi buttate dentro con anima e corpo.

sembra che il software funzioni alla perfezione, non c'è bisogno di inserire nessun microchip all agente, e' già tutto perfettamente funzionante.

è bastata la tv e, per chi pensava di essere più furbo, e' arrivato internet.

missione compiuta.

reboot ha detto...

Anonimo delle 09.16, ma un commento meno criptico? Potresti elaborare per favore?

Anonimo ha detto...

@Mario

e così gente passabile come Tremonti o Frattini ti sembra il ministro dell'anno!

FRATTINI PASSABILE?????????????????

Mario ti prego, ti imploro in ginocchio, dimmi che ti sei confuso e volevi fare un altro nome.......

@guru

@ Fra

Tremonti è di sicuro un professionista, ma questo non vuol dire niente, anche goebbels lo era.


la differenza è che Goebbels lo studiano ancora oggi gli esperti di comunicazione per imparare la sua tecnica, tremorti al massimo può essere portato ad esempio delle cose che un professionista serio NON deve fare.....

@anonimo 09 giugno 2010 15.34

a te ti ho tenuto per ultimo, come ciliegina sulla torta delle.... hemmmm... amenità assortite....

@Clarius

Ricordati che hai a che fare con gente dotta, la quale se ne sta seduta nell'anonimato col ditone tozzo e sudato a tirar rogna sul prossimo SOLAMENTE per propria auto-esclusione, altrimenti a quest'ora sarebbero tutti famosi luminari.


ognuno ha le proprie priorità, ed ha avuto le sue opportunità, giudicare il livello culturale e sociale delle persone sulla base di supposizioni quanto meno fantasiose non depone a tuo favore.
il fatto che tu scriva sempre e solo le stesse cose non fa crescere la "stima" che potremmo nutrire nei tuoi confronti.
un po' come quel furbacchione che pontifica su israele ed iran e che poi quando gli vediamo il bluff scompare come per magia.......

Mi raccomando non svegliare l'anonimo Rumenta, che scrive sempre allo stesso modo ma cerca di sviare non firmandosi, altrimenti viene ti prende a calci in culo, ti impala e ti taglia la testa, infine ti da pure della merda.
Questo per farti capire come questo genere di persone agisce e pensa ma allo stesso tempo ha l'ardire di elevarsi sopra gli altri.


tu che invece sproloqui senza nulla aggiungere alla discussione, limitandoti ad attribuire patenti di cialtronaggine, senza scomodarti ad esporre i FATTI contrari (ma ti capisco, non ce ne sono.....), non ti elevi sopra gli altri, no no.....

castigo

Anonimo ha detto...

@Fra

Sono assolutamente d'accordo. Ma dobbiamo distinguere: un conto è che tutti i politici sono sulla stessa barca (e la gente sull'altra), quindi il loro interesse è drenare denaro dal popolo per procrastinare i loro pivilegi. Ma un'altra cosa è come lo fanno, se le finanze fossero state gestite da professori teorico - pallonari, che non hanno mai lavorato un giorno in vita loro nel mondo reale e sanno solo vessare chi fa libera impresa, adesso saremo sotto attacco come la grecia.

fin qui ci siamo, però....

Tremonti invece sta gestendo (ovviamente a mio giudizio) un piano, consapevolmente: primo- far rientrare i capitali esteri con lo scudo;

primo errore.
lo scudo è solo un condono mascherato.
c'è chi ha fatto finta di aver "esportato" dei capitali per poter pagare un'inezia di tasse su redditi non dichiarati.....

secondo - bloccarne l'uscita (vedi il divieto di prelievo di importi superiori ai 15.000, pena la segnalazione!), chiusura con svizzera e san marino, ecc.

secondo errore.
perché tu credi DAVVERO che chi ha dei capitali da esportare (capitali seri, non bruscolini) si avvalga dei canali tradizionali?????????
questo è solamente un altro modo per mettere in difficoltà i cittadini normali, i quali saranno quelli che pagheranno il conto per lor signori.

terzo - .... tassazioni patrimoniali (es redditometro, prelievo su cc., ecc. chissà) e rifinanziamento del debito pubblico con queglis tessi soldi.

indovina da quali c/c verranno per la maggior parte??
quanto al redditometro, poi, è solamente un'insieme di congetture campate per aria su quanto dovrebbe guadagnare una persona.....

Operazione che, anche se non condivisibile, è fatta consapevolmente e scientificamente, da un professionista. PS: oltretutto operazione più di sinistra della sinistra.

e per questo sarà ancor più barbara e devastante per le nostre tasche, non certo per quelle che dovrebbero essere svuotate.....

Quello che voglio dire è che tremonti sa cosa sta succedendo e ha le idee chiare di come gestire le cose,

sicuro, le ha chiare dal lontano 1992.....

anni luce lontano da altri che potrebbero sostituirlo e con una competenza che gli va ricosciuta, anche se qualcuno qua non vuole vederlo.

se non fosse in grado di fare quelle cose, non l'avrebbero messo a suonare l'organetto con questo bel motivetto.
e comunque per pelare le rape non ci vuole quella gran competenza.....

castigo

Anonimo ha detto...

Castigo, mi ricordi qualcuno, ma... fa niente, concordo con quello che scrivi.

E poi, diciamo la verità, si commenta nel blog perché è divertente e allo stesso tempo si può crescere un po'.

Poi alla fine sono parole in libertà, si arriva perfino a fare l'elogio di tremorti che, per carità, ha un compito ingrato, ma non è che glielo ha ordinato il dottore.

E se uno prova a dire che s'è rotto le palle di essere preso per il culo da tutta 'sta solfa della finanza, della borsa, delle banche strozzine, beh, allora è un incompetente che non ha studiato.

Beh, sapete cosa vi dico? Non mi ci pensa un osso di leggere Mises e compagnia cantanti che teorizzano una società a loro immagine e somiglianza dove comunque, alla fine della fiera, la conclusione è sempre la stessa:

"Vedere soldi, io dare cammello".

Basta va, vado anch'io a farmi una birra, così produco un po' di anidride carbonica.

:D

Il figlio del fratello del guru

Anonimo ha detto...

"sono passato spesso dalle parti di Paxtibi .."

non è assolutamente sufficiente, con tutta la stima per Paxtibi.

Prima di passare da Paxtibi bisogna conoscere gli erudimenti, sennò molte cose appaiono troppo diverse da quanto siamo abituati a pensare, e si pensa erroneamente ai soldi, quando invece il problema è la libertà.
I soldi non sono nulla, sono solo un'invenzione dell'uomo per semplificare gli scambi, ma senza libertà l'uomo è uno schiavo/prolet.

Tremonti è un pazzo completamente ignorante di economia, il suo vate Walter Rathenau, ebreo figlio del presidente della AEG, ministro degli Esteri della Germania negli anni '20, teorizzava la deportazione di 700000 belgi o francesi da far lavorare sotto costo nelle aziende metalmeccaniche tedesche (anche nella sua!), spingeva alla realizzazione di un grande esercito in modo da incutere timore a tutta Europa in modo da costringere con la forza le altre nazioni a comprare i prodotti industriali tedeschi, un nemico della libertà, tale quale a Tremonti in questo periodo.

Tremonti non è nè più nè meno di Al Capone, un mafioso che estende il controllo del territorio della sua organizzazione criminale (stato di parassiti, debosciati, puttanieri alla Silvio, culirotti alla Marrazzo/Sircana) che per mantenere i loro stili di vita corrotti vuole sottrarre con violenza e destrezza anche quei pochi soldi che ha fatica siamo riusciti a risparmiare nonostante le centinaia di gabelle tra innumerevoli sacrifici.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

P.S.: su Walter Rathenau troverete solo che è stato ammazzato dai Freicorps (antesignani delle S.S., ma Hitler non c'era ancora!), dopo essere di fatto stato l'ideologo del nazismo.

Questo non lo trovate da nessuna parte: dovreste essere così fortunati da avere tra le mani il volume monografico della collana UTET di economia degli anni '50 (gli altri volumi sono dedicati a Keynes, Marx, Von Mises, e tutti gli altri).

Ovviamente Rathenau così come Mises non lo trovate più....chissa perchè?

Il Folletto

Anonimo ha detto...

http://archiviostorico.corriere.it/2006/febbraio/07/Tremonti_agli_economisti_leggete_Faust_co_9_060207110.shtml

http://archiviostorico.corriere.it/2006/febbraio/11/ripeto_Rathenau_era_grande_giurista_co_9_060211107.shtml

"Constato che il professor Tremonti è affascinato quanto me dalla poliedrica figura del Rathenau e dalla sua straordinaria attività intellettuale, imprenditoriale e politica. "!!!!!


http://www.giuliotremonti.it/pubblicazioni/visualizza.asp?id=74

"E’ sembrato (e stato?) così nel ‘900. A partire dalla profezia di Rathenau: la politica è nell’economia."

Fra dimentichiamo Tremonti!

Come cavolo fa a dire che la politica è nell'economia??

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Il problema più serio è che praticamente nessuno ha capito dove siamo arrivati.

http://www.xe.com/news/2010/06/10/1206061.htm?utm_source=RSS&utm_medium=TL&utm_content=NOGEO&utm_campaign=News_RSS_Art5

Speaking at a Senate hearing, Bank of Italy Director Salvatore Rossi also said Italian economic growth should continue in the second quarter at a pace similar to the 0.4 percent growth seen in the first quarter. But growth could weaken in the second half of 2010, Rossi said.

He said Italy's interest payments on debt were subject to great uncertainty and that a 1 percentage point rise or fall in interest rates on debt maturing from 2011 would cut or hike the 2012 deficit by 0.5 percentage points.

"Italy's interest payments on debt were subject to great uncertainty": cioè un funzionario della Banca d'Itaglia, che pone il dubbio ai Senatori della Repubblica, che l'Itaglia riesca a ripagare gli interssi sul debito

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@tutti

Riassunto della situazione globale.

@folletto

hai letto l'ultimo Trends Journal di Celente?

DAZ

Anonimo ha detto...

Tremonti a me non sembra proprio un professionista, quanto più un oggeto mediatico. Tra l'altro non è neanche laureato in economia, come me.

Nel 2000 favoleggiava che nel 2010 saremmo entrati nel giardino dell'eden, con una economia prospera e rigogliosa, invece tra poco ci litigheremo i secchioni dell'immondizia per poter mangiare.

"Soprapassiamo" sulle elucubrazioni della finanza creativa perchè è imabrazzante.

Quqalsiasi utente di questo blog tirato su dal berlusca, con la visione concessagli farebbe sicuramente di meglio.

Fede

Anonimo ha detto...

mah...leggendo i vostri commenti,,,

siete sicuri di avere una buona qualità della vita ? E cosa dicono quelli che vi devono viver vicino?

Anonimo ha detto...

@Daz

Avevo appena finito di leggere Asianews, e me lo trovo qua citato da Te.
Assomigli a John Smith, giusto?

Si ho visto Celente: TB or not TB

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@Daz

Ancdhe se sono più attratto dai cicli di Martin Armstrong.

Mi piacciono i suoi riferimenti alla storia dell'umanità.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@folletto

Mi riferivo al nuovo trends journal: "The Great War".


DAZ

Anonimo ha detto...

@ Anonimo qui sopra

"siete sicuri di avere una buona qualità della vita ? E cosa dicono quelli che vi devono viver vicino?"

Dipende dai punti di vista.


@ Clarius

Adesso mi spieghi come hai fatto a sapere dei miei ditoni tozzi e sudaticci.
A parte gli scherzi, mi sembravi un tipo a posto, sei sparito e sei tornato tutto incazzato.
Valli a capire gli uomini.


@ Il Folletto

"I soldi non sono nulla, sono solo un'invenzione dell'uomo per semplificare gli scambi, ma senza libertà l'uomo è uno schiavo/prolet."

Ecco, questo è Il Folletto che mi piace, evvai.
Semplificare gli scambi mi sembra una cosa sensata.
Proprio oggi un tale, in un altro sito dove vado a diffondere la mia 'gnoranza, mi ha spiegato per filo e per segno come funziona la creazione della moneta, le mansioni della banca centrale, i BOT, i CCT, i CCCP e tutto l'ambaradan.

Tutto regolare.

Tutto sotto controllo.

Ora mi sento più tranquillo.

guru

Anonimo ha detto...

Seria per Il Folletto

Si diceva di Tremonti, ma tu, al suo posto, nell'attuale situazione, dovendo tirar fuori 'sti soldi, che avresti fatto?

Due, o tre cose realistiche.

Lo scrivo senza provocazione, solo per capire quelli che potrebbero essere gli effetti della teoria sulla situazione reale.

Se ne hai voglia.

guru

Mario B. ha detto...

@guru
Le famiglie italiane sono circa 21 milioni; dispongono di risorse in euro (conto corrente, titoli di stato, investimenti finanziari) per circa 3.300 miliardi.
Da questo importo sono esclusi i valori immobiliari che fanno altri 5.000 e rotti miliardi.
Ma a noi interessano i 3.300.
La tassazione sulle rendite finanziarie è al 12,50%, quella sul lavoro all'aliquota più bassa al 23%.
Con questa manovra si colpisce sempre e solo chi lavora.

dai una letta qui e capirai perchè nessuno tasserà maile rendite finanziarie:
http://www.wolfstep.cc/2010/06/ottanta-venti.html

"... la politica (almeno a destra) ha individuato che per vincere deve piacere a questa minuscola tribu' di 15/20 mila persone , ricche ed anziane, residenti nel nord italia, di sesso maschile."

@suerte
La ricchezza di questi signori è carta sì, ma una carta speciale che permette loro di ottenere beni e servizi molto concreti.

Anonimo ha detto...

@Mario

Hai ragione Vecchio :-). Ho scritto sintetico e non chiaro. Quello che intendevo dire e' che se devi fare cassa alla svelta devi andare a prenderli nel mucchio dei 3300 perche' il valore dei 5000 e' aleatorio e non immediatamente disponibile a meno di non introdurre una patrimoniale (che il Signore mi perdoni). La ricchezza dei paperoni sta pero' piu' dalla parte dei 5000 che da quella dei 3300. A questo punto e' chiaro quali sono le tasche in cui mettono le mani.

Saludos y
Suerte

Anonimo ha detto...

E non funzionerà, tra l'altro.

guru
-----
Ma mi chiedo se viviamo nello stesso paese.... ha già funzionato...
Fra

Anonimo ha detto...

questo è solamente un altro modo per mettere in difficoltà i cittadini normali, i quali saranno quelli che pagheranno il conto per lor signori.
------
Vabbè, stavo dicendo proprio quello, il conto lo pagheranno tutti, lui lo sta solo facendo pagare nel modo più efficiente, nell'interesse della sua funzione.
Che farlo sia così facile, lo pensa solo qualcuno che, evidentemente, è nato saputo visto che non studia, non vuol studiare, giudica e basta e, con supponenza, se il lavoro lo fa bene qualcuno che non gli và lo giudica facile.... si commenta da solo.
Sarebbe anche disposto a dire che stanno meglio in grecia, pur di riconoscere che Tremonti ha fatto la differenza.
Sono solamente giudizi superficiali e faziosi.
questo non vuol dire che va bene così, ma se siamo in questa situazione non è colpa di tremonti ma di 50 di cattocomunismo dilagante, pensioni baby, stato invasivo, ecc. e adesso tutti quelli che ci sono, tutti, ne devono pagare il conto. punto.
Fra

Clanity184 ha detto...

In Svizzera sono molto avanti, o molto fuori, dipende dai punti di vista.
http://www.parlament.ch/i/suche/pagine/geschaefte.aspx?gesch_id=20100422
L'unica cosa che non spiegano è dove troverebbero la copertura finanziaria.

Anonimo ha detto...

:-))))))) il debito.

io ti do 100 e poi ne chiedo indietro 105.

1- non posso darti indietro i soldi perche' mi servono nella vita di tutti i giorni.

2- al massimo ti do per il momento i 5 di interessi (e'quello che si fa oggi) pero' poi me ne rimangono solo 95.
l'anno dopo se ti do di nuovo 5 di interessi me ne rimangono solo 90.
poi 85
poi 80
....
e non ne ho abbastanza per gli scambi, allora ti chiedo un altro prestito di 100 e tu di nuovo me ne chiedi indietro 105.
adesso che ne ho 180 mi tocca pagarti 10 (5+5) di interessi e dopo un anno diventano
170
160
150
...

quando mi rimangono 100 ma sempre ti devo pagare 10 di interessi ecco che questo 10% del mio lavoro fatico a dartelo.
se poi diventa il 20%, poi il 30%, .... finche' esplodo.

detto in maniera approssimativa e sinteticamente questo e' la generazione del debito inestinguibile.

alex

Anonimo ha detto...

un'altra spirale in australia
e voi state li a menarla per due soldi.

Mario B. ha detto...

@fra
Questa compagine politica ha governato il paese quasi dieci degli ultimi quindici anni e numerosi suoi esponenti sono legati all'esperienza politica della prima repubblica: quindi scindere l'attuale classe dirigente dagli sprechi e dal declino del nostro paese non è proprio possibile.
Quanto a Tremonti la lista di errori che ha commesso è lunga e conosciuta.
Si va dai capannoni della Tremonti bis, allo sdoganamento del debito per fini consumistici.
Tutto documentato.

Prendiamo la social card:
Visco era stato criticato perchè portando i pagamenti in contanti sotto ai 100 euro avrebbe costretto decine di migliaia di anziani ad utilizzare il bancomat con tutte le difficoltà del caso.
E Tremonti come decide di erogare a questi ultimi il contributo di solidarietà?
Toh con una tesserina plastificata emessa dalla Mastercard ...

Io non so fra che cosa vedi tu quando esci di casa tutte le mattine.
Quello che vedo io in giro non mi piace per niente.
Non sono preoccupato perchè preoccuparsi non serve a nulla, anzi si vive solo male.
Se volete mi sento più in una sorta di pre allarme.

Anonimo ha detto...

mario B.
sono con te su tutta la linea, questa classe politica ha mal gestito in combutta con la sinistra (checchè ne dica qualche illuso qua) ma qualche suo esponente, come maroni all'interno e tremonti, stanno faendo molto al di sopra della media dei politici di questo paese. non che questo ci risolva niente , ma stare li a criticarli vuol dire cercare la pagliuzza e non vedere la trave, per preconcetto ideologico per giunta.
La cosa sta andando molto male e andrà peggio, ma se ieri non ci fosse stato un'eccesso di domanda rispetto all'offerta sull'emissione dei nostri bot (grazie anche a tremonti, al suo scudo, ecc.) oggi, dico oggi, saremmo messi molto peggio!
L'italia è molto vulnerabile e nel prossimo periodo, in cui decideranno chi attaccare, rischierà molto. riuscire a spostare la "battaglia" dall'italia alla spagna per noi vuol dire una boccata d'ossigeno. quanto durerà? non so, ma qua è una guerra e nessuno in itlaia è più qualificato (o meno squalificato ) di tremonti per combatterla.
Questo non toglie che il nostro tessuto produttivo sta subendo dei forti colpi e non so quanto male ne usciremo, ma per questo non si può fare molto.
Fra

Anonimo ha detto...

la tremonti sui capannoni ha prolungato la crescita del pil, che altrimenti sarebbe calato già dal 2005. E' vero che questo è criticabile, ma non ha fatto che seguire la teoria generale keynesiana che tutti i paesi stanno applicando. Tranne chi ha letto Mises, è comunque favorevole a questo. Quindi questo "errore" è ridicolo rispetto a quanto sta facendo obama, la merkel, ecc.
... stiamo cercando le pagliuzze ... siamo intellettualmente onesti e guardiamo le travi.
Fra

Clanity184 ha detto...

Bo, a me pare che in questo modo si giustifichi l'atteggiamento del drogato che ha bisogno della dose per prolungare la sua agonia...
Perché di questo si tratta, mangiare territorio altrimenti l'economia non gira...
E ora che inconsapevolmente riconosciamo di aver costruito più case e fabbriche di quante ne avevamo bisogno la bulimia edilizia ci sta consumando.

Anonimo ha detto...

@ alex
detto in maniera approssimativa e sinteticamente questo e' la generazione del debito inestinguibile

questo presuppone il prendere a prestito per consumare.

C'è anche il rovescio della medaglia.

Prendere a prestito per produrre. Ci sono generazioni che hanno preso a prestito per produrre e con sacrifici, senza consumare troppo e risparmiando hanno restituito il debito ed hanno acquistato dei beni.

Il ciclo si è interrotto quando la creatività ha fatto capire a molti che tutto era possibile. E facile...

Sempreio

Anonimo ha detto...

@Guru

Al posto di Tremonti non mi ci sarei mai trovato....

Attenzione è veramente un socialnazionalista ovvero nazionalsocialista.

La situazione per come la vedo io è che siamo tutti falliti.

Ripongo una sola speranza, ma non sta in Italia: sta in quanto scrive Huerta de Soto.

Un polo di potenze mondiali, esclusi gli URSE, che torna alla Sound money (Russia, India, Cina, Arabia...), con il rischio, e qui ha ragione DAZ, che US PUTS WORLD ON FAST TRACK TO GREAT WAR OF THE 21 ST CENTURY

The “Great War” will not occur by spontaneous combustion. A deadly mix of incendiary policies, deliberate provocations, incessant warfare and widespread “collateral damage” (millions of dead civilians) has brought the world to the brink.

The combination of ingredients is verifiable, irrefutable and willfully concocted by mixologists in the laboratories of power: Presidents, Prime Ministers, Generals, Chief Executive Officers and International Financiers.

This consortium of mad political scientists, rabid war hawks and money junkies – pathologies masked by red-carpet trappings, medal-heavy chests and executive privileges – are leading the world to war.

But it is the mass of individuals who believe in them, and follow them, who will pay the price of war in both money and lives.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@sempreio

"risparmiando hanno restituito il debito ed hanno acquistato dei beni."

è impossibile, se guardiamo all'insieme del pianeta, che possa succedere quello che dici poichè tutto il denaro è a debito e questo non si puo' ripagare, per definizione. è inestinguibile solo che tempo fa era piccolo rispetto alla capacità produttiva dei singoli, oggi è diventato troppo grande, ho fatto l'esempio che anche se è grezzo assomiglia molto al vero.

alex

Anonimo ha detto...

@Fra

Vabbè, stavo dicendo proprio quello, il conto lo pagheranno tutti, lui lo sta solo facendo pagare nel modo più efficiente, nell'interesse della sua funzione.

è efficiente quindi è giusto.
interessante....

Che farlo sia così facile, lo pensa solo qualcuno che, evidentemente, è nato saputo visto che non studia, non vuol studiare, giudica e basta e, con supponenza, se il lavoro lo fa bene qualcuno che non gli và lo giudica facile.... si commenta da solo.

ascolta freguggin, non ci vuole una cima ad escogitare le 4 cazzate che ha messo in piedi il super.... ministro.
e definirle un lavoro fatto bene è quanto meno fantasioso.

sarebbe meglio se fossero cazzate produttive per la nazione e se NON toccassero i soliti noti, ma i veri responsabili del disastro.

visto che così NON E', e viste le collusioni passate e presenti di questo individuo, se permetti non mi sento di avere un'alta opinione del tremortino e delle sue "manovre".

Sarebbe anche disposto a dire che stanno meglio in grecia, pur di riconoscere che Tremonti ha fatto la differenza.

QUALE differenza???
l'unica differenza è la tempistica, prima o poi grecizzeranno pure noi, è solo questione di tempo e convenienza.

Sono solamente giudizi superficiali e faziosi.

certo, superficiali e faziosi pure quando ti portano i fatti che giustificano ampiamente tale giudizio.

toglimi una curiosità, ma a te la negazione dell'evidenza viene normale o ti devi sforzare un pochettino????

questo non vuol dire che va bene così,

non va bene così ma paghiamo allegramente, baciando la mano che ci bastona.

ma se siamo in questa situazione non è colpa di tremonti ma di 50 di cattocomunismo dilagante, pensioni baby, stato invasivo, ecc.

50 anni di sperperi, la diccì, craxi, certo..... e DOPO???

e dov'era il tremortino nel 1992??

e adesso tutti quelli che ci sono, tutti, ne devono pagare il conto. punto.

ma tutti chi?????
ma pagalo te il conto dei disastri causati da qualcun altro, io mi son rotto le palle, son più di 30 anni che caccio soldi a ufo, e sapere che ne caccerò ancora per fare ingrassare i responsabili della merda che ci sommerge non mi riempie di felicità, soprattutto quando a farmeli cacciare è uno "statista" della statura del tremortino, nella piena consapevolezza che NON SERVIRÀ A NULLA!!

se tu sei felice di essere cornuto e mazziato..... è un problema tuo, e pure grave.

castigo

Anonimo ha detto...

@Fra

la tremonti sui capannoni ha prolungato la crescita del pil, che altrimenti sarebbe calato già dal 2005. E' vero che questo è criticabile, ma non ha fatto che seguire la teoria generale keynesiana che tutti i paesi stanno applicando.

che è la stessa teoria che ci ha fatto finire in mutande.
complimenti, complimenti davvero alla lungimiranza del nostro ministro.....


Tranne chi ha letto Mises, è comunque favorevole a questo. Quindi questo "errore" è ridicolo rispetto a quanto sta facendo obama, la merkel, ecc.
... stiamo cercando le pagliuzze ... siamo intellettualmente onesti e guardiamo le travi.


a proposito di travi, non credo che tu ultimamente passi molto tempo seduto..... sennò credo proveresti un certo "fastidio" ;-)

Anonimo ha detto...

@Fra

ecco qua un'altra bella pensata del tuo bel tramortino.
dì la verità, non ci avresti mai pensato ad aumentare l'età pensionabile, vero??

una cosa così innovativa e particolare non è certamente alla portata di chiunque, tanto meno di un critico supponente, superficiale e fazioso, che non è davvero in grado di avere un tale colpo di genio, da vero economista della CEPU.....

castigo

Anonimo ha detto...

@ Alex

Non stavo parlando del mondo, quello lo salviamo il prossimo giro.

Stavo parlando dei tuoi nonni

sempreio

Alba kan. ha detto...

"La guerra è di vitale importanza per lo Stato, è il dominio di vita o di morte, verso la sopravvivenza o la perdita di un Impero: essa dev'essere gestita bene".

Non è una frase del frustrato aspirante a Cesare del secolo XXI, George W. Bush, ma lo sembra. Fu scritta circa 2500 anni fa, dal cinese classico Sun Tzu, in L'arte della guerra. In cui il grande autore militare ha parlato anche dell' inganno come elemento chiave in un conflitto bellico.