domenica 6 giugno 2010

Uk, debito enorme e il quasi default ungherese


Particolarmente gustose le news in questa calda giornata di Giugno.

Repubblica ci informa che una donna si è gettata dalla torre di Pisa (e non è sopravvissuta), mentre secondo gli organi di stampa arabi ad Abu Dhabi sarebbe stato superato il record di inclinazione di un edificio, con il nuovo grattacielo inclinato di 18 gradi, 4 volte di più della celebre torre.


Vediamo se riescono a venderlo o se si butteranno di sotto.


Debito "enorme", UK


Passando a notizie un tantino più significative, si distingue il Primo Ministro inglese David Cameron:

Un debito enorme deve essere gestito.

[...]

Incrociare le dita aspettando la crescita e sperando che scompaia non è una risposta

Un debito enorme, già.

E ancora:

Se non facciamo qualcosa finiremo per pagare degli interessi sul debito di 50, 60, 70 miliardi di sterline. Sono cifre pazzesche, piu' di quanto spendiamo per l'istruzione dei nostri figli o per la difesa della nazione

Ohibo'.

E gli inglesi che non leggevano Informazione Scorretta pensavano che era tutto in ordine.


Passando ad altro, rettifichiamo un'informazione data nel post precedente.


Teheran, smentita la vendita delle riserve in Euro

Nel frattempo, Teheran ha smentito che ha intenzione di dismettere le riserve in Euro in favore dei dollari (da apcom) .

In un'intervista sull'edizione domenicale del quotidiano Iran, il governatore Mahmoud Bahmani ha definito "non corretta" l'indiscrezione secondo cui l'Iran è pronto a vendere 45 miliardi di euro in cambio di dollari.

Alcuni gionri fa il quotidiano Jaam-e-Jam, di proprietà della televisione di stato iraniana, aveva scritto - citando una fonte anonima vicina alla Banca centrale - che questa aveva iniziato a vendere 15 miliardi di euro su un totale previsto di 45. Una scelta determinata dal declino della moneta unica e che precederebbe una mossa simile da parte di altre banche centrali del Golfo persico.


Budapest sta male?

Giungono segnali contrastanti dall'Est.

Ancora ieri, il sole 24 ore scriveva

L'Ungheria come la Grecia. Conti pubblici truccati, mezze parole che diventano un grido d'allarme sul default imminente, panico in Europa, nelle Borse e sui mercati valutari.

[...]

«È chiaro - ha detto Peter Szijjarto, portavoce del primo ministro - che l'economia versa in una situazione molto grave. Non penso affatto che sia un'esagerazione parlare di rischio default»

Tradotto: il paziente ha una polmonite fulminante e poche settimane di vita.

Infatti, venerdì il ministro ungherese annunciava che le possibilità di evitare una crisi come quella greca erano per Budapest "molto lievi". Caduta istantanea della valuta locale (-5%) sul mercato dei capitali, CDS anche su Italia schizzati ai massimi.

Mentre scriviamo, invece, Ansa riporta le pompose dichiarazioni del soggetto di turno:

E' "esagerato" parlare di un rischio default per l'Ungheria, che ha compiuto "seri progressi" nel consolidamento dei suoi conti pubblici.

Lo ha detto il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, parlando al G20 di Busan, in Corea.

"L'Ungheria ha ridotto il deficit di più del 5% tra 2006 e 2009, il consolidamento di bilancio è continuato anche durante il difficile periodo della crisi e sono convinto che proseguirà sulla strada già intrapresa della crescita", ha detto Rehn.

Tradotto: paziente? quale paziente? ah, il numero 0032. Ma non aveva solo un raffreddore? Infermiera, gli somministri la solita dose di valium che devo tornare subito a Sitges per una riunione tra amici.

Per concludere, la nuova valvola della BP sta spargendo in mare migliaia di barili di greggio al giorno e qualcuno la prende come una buona notizia. E la Rachel Corrie è stata abbordata dall'esercito israeliano e dirottata al porto israeliano di Ashdod dove è stato sequestrato il suo carico. Anche questa alcuni la predono come una buona notizia.

Secondo il Mossad, attraverso il sito Debkafile, il primo ministro turco Tayyp Erdogan sarebbe incazzato come un caimano e avrebbe dichiarato di voler andare di persona a Gaza, forzando il blocco con la Marina turca.

Uh....che caldo che fa.

Saluti felici

Felice Capretta

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Dietro ai dollari è stampato il motto: IN GOD WE TRUST (noi crediamo in Dio). E' possibile che, tra breve, la scritta venga aggiornata in: IN GOD WE HOPE (noi speriamo in Dio). Sugli Euro non vi è scritto niente, solo il valore: senza alcuna spiegazione, promessa o garanzia. Scelta opportuna. Il portatore può credere ciò che vuole, e, in ogni caso, non sarà deluso.

Il Folletto

luigiza ha detto...

@Il Folletto

Micidiale!

astabada ha detto...

@Il Folletto

Sarebbe stato piu' corretto se avessero stampato "In THIS God we trust"...

astabada

Clarius ha detto...

Io ho saputo che metteranno
l'immagine di Cristo
che moltiplica i pani e i pesci

Anonimo ha detto...

Forse il GEAB dovrebbe fare un po' di autocritica su:
- il fatto che la crisi della Grecia si sarebbe risolta in poco tempo e l'europa, unita, avrebbe reagito ;
- tutta la dietrologia della questione della quotazione del petrolio in euro, dell'affrancamento dal dollaro da parte di iran e area mediorientale.
Fra

Clarius ha detto...

Ho una soluzione per la Crisi e la deflazione,semplice immediata e sicura:

si mettano in stampa 10 miliardi di pezzi da 5 euro , in moneta (logo:cascate del Nera), e ci si paghino le spese pubbliche

le monete sono slegate dalla BCE.

Si potrebbero stampare anche da 10 e 20 euro per far prima, così ci portiamo avanti con l'inflazione

non male come idea , eh?
(accidenti, la parola di verifica è "conailtu")

Anonimo ha detto...

x gli amanti delle storie sull'aereoporto di denver: hanno installato una statua di Anubi .. starà lì solo per l'estate.


DAZ

Anonimo ha detto...

quello che deve far riflettere di queste notizie è la presenza di un attacco concentrico combinato contro la zona euro, prima si è colpita la grecia, poi la spagna, quindi c'è stata la risposta europea con il piano di salvataggio ed il divieto di naked short tedesco e la prevista regolamentazione dei cds, di conseguenza l'attacco si è spostato fuori dall'area euro ma su quei paesi verso i quali le banche europee hanno forti esposizioni (specialmente quelle austriache e tedesche). Il tutto in un contesto nel quale le aste dei titoli pubblici (americane e dei Pigs) riescono a non andare deserte solo grazie al riacquisto di straforo da parte delle banche centrali. Si tratta del frutto della più imponente diminuzione di massa monetaria (dovuta alla diminuita velocità di circolazione della moneta) avvenuta dopo la crisi del 29, tra un po' è lecito aspettarsi un' altrettanto imponente iniezione di quantitative easing, la battaglia di questi ultimi mesi serve a decidere appunto quanto di questa dovrà essere a carico degli Usa e quanto a carico dell'Europa, ma nel frattempo (a mio modesto avviso) rassegnamoci a vedere l'euro e la borsa scendere..

Arsan

Anonimo ha detto...

certo le cose stannopropio accellerando...
questo fine settimana la CNN españa nel telegiornale principale delle 9 di sera annunciava bellamente che a sitges appunto era in corso la riunione del bildelberg e che vi avrebbe partecipato la regina Sofia, e Zapatero e che occhio! questo e' un club con fini segretissimi e c'e' chi "sospetta" che sia un governo ombra a livello mondiale e che indiscrezioni filtrate! danno come scopo di questa riunione in particolare la creazione di una moneta unica globale e un governo mondiale.
Il tutto con profusione di immaginidell'arrivo di zapatero che poverino non ha potuto far entrare in riunione nemmeno il suo segretario.
tutto cio' ripeto sulla CNN ESPAÑA.

...ammetto di essere rimasto basito.

katanga

Anonimo ha detto...

eh si katanga, ne succedono di cose incredibili...

:-D

Anonimo ha detto...

lo strano aeroporto di Denver: link.

Anonimo ha detto...

i lupi attaccano l'animale più debole,
notizie sul nuovo geab ?

Fantomas

matteo ha detto...

Lo hai chiamato James Cameron perchè è il primo ministro del Titanic che affonda...oppure ti sei confuso come Veltroni...?
Matteo

Felice Capretta ha detto...

@ matteo

ups! grazie. lapsus molto significativo in effetti :-)


@ fantomas

non ho il tempo di seguire la traduzione! bisogna pur lavorare per guadagnarsi le ferie :-)

qualcuno si offre per il coordinamento? io metto il geab, i traduttori ci sono.

saluti felici

Felice

CIELI BLU ha detto...

Ciao Felice Capretta!E' la prima volta che scrivo sul tuo Blog,ma sono ormai mesi che ti seguo come lettore.Ti devo dire un GRANDE GRAZIE! per avermi fatto capire come funziona "veramente" l'economia.I tuoi post sono sempre arguti e devo dire dissacranti!Ho ripreso alcuni tuoi post e li ho inseriti nella discussione "Osservatorio banche" nel Meetup amicidibeppegrillodifollonica al quale sono iscrittoe attivista.Spero tu non abbia niente in contrario.Voglio vedere se la gente si sveglia una buona volta,e comincia a interessarsi di signoraggio e truffa del debito pubblico.Comunque complimenti ancora per il lavoro "prezioso" che stai facendo.Ciao a presto.Cieliblu.

Anonimo ha detto...

cieli blu??? non dirmi che sei jupa di montelupo :)...

Anonimo ha detto...

se non te lo deve dire cosa lo chiedi a fare...