giovedì 24 giugno 2010

Nuovo design e fuori dalla recessione


Com'e' il nuovo design del tuo blog preferito?

***comunicazione di servizio: nel weekend faremo alcune prove tecniche per alleggerire il layout vista la pesantezza generale lamentata da alcuni affezionatissimi. Siamo aperti a considerazioni e suggerimenti tra i commenti***







Ah, e oggi il tgcom intitola

Crisi, "Italia fuori da recessione"

Confindustria: Pil a +1,6% nel 2011

L'economia italiana è fuori dalla recessione. Lo sostiene il Centro Studi di Confindustria, che prevede una ripresa "più solida rispetto alle stime rilasciate a dicembre". Nonostante un impatto restrittivo della manovra economica 2011-2012 - stimato per una frenata pari allo 0,4% l'anno - gli economisti di Via dell'Astronomia hanno rivisto al rialzo le stime sulla crescita con il Pil a +1,6% nel 2011 (da +1,3%) e a +1,2% nel 2010 (da +1,1%).


Commenti liberi (e grasse risate) sulle affermazioni della marcegaglia e degli economisti di Via dell'Astronomia.

Per il resto, a breve a Toronto il G20.
Vedremo cosa si racconteranno i soliti.

Magari.. nuove regole per salvare l'economia, una tassa globale per l'ambiente, risolvere i problemi, economia, stabilità, blah, blah, blah..... e dopo tante parole e belle dichiarazioni d intenti con letterina finale, il nulla più assoluto.

Saluti felici

Felice

93 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo ed,infatti, è previsto che babbo Natale porti agli operai di Pomigliano assegni dell'ordine di €10000!!!
In Canada direbbero:"....come on,man! Don't be ridiculous!"

Andrea ha detto...

Non ho mai visto un sito cambiare e qualcuno dire "molto meglio!"... cioè, immagino che la cosa sia successa da qualche parte, ma solo dove il sito era obbrobrioso...

A primo impatto ti direi che era meglio prima, però sono sicuro che avrei detto la stessa cosa anche se ora ci trovassimo nel sito meglio fatto del mondo. I limiti della mente umana...

Quindi Capretta, basta che la sostanza non muti (sempre i limiti della mente umana) e va tutto bene.

Per le grasse risate, boh... prima di ridere mi devo convincere di aver letto bene o che non sia un errore di battitura.
La mia scommessa è questa: nel 2011 non ci sarà più UE, nè USA. Il che non è poi un gran male...
Speriamo che i controllori perdano di mano la situazione...

Francesco ha detto...

...a me piace la nuova veste Felice...

...già!!!...

...tra poco inizia il G20...
...ma non proprio sotto i migliori auspici visto quel che successo ieri...

LA TERRA HA TREMATO IN CANADA (5.5)... ed è stata pure una gran bella scossa per una terra come questa che non è certo abituata a terremoti del genere...

e se questo evento raro accade alla vigilia del G20 qualcosa vorrà pur dire no...
...che siano segni dal ciel... ehm.. dalla terra...


ecco qui per la news:

http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=99910

Felice Capretta ha detto...

@ andrea

verissimo! io odio quando mi spostano il contenuto e ogni volta il nuovo layout è peggiore di quello vecchio. però poi ci si abitua e ci si chiede come si faceva una volta con quel layout tremendo :-)


@ francesco

ma sai che l'avevo notato anch'io il terremoto. ero sul punto di ruminare un post, poi ci ho ripensato, comunque affascinante se non altro almeno la curiosa coincidenza, come la spirale in norvegia il giorno prima del Nobel etc...

saluti felici

felice

Max ha detto...

Mi chiedo: Sarkozy incontra Thierry Henry e Berlusconi non parla con Cannavaro? Ma li vogliamo affrontare i problemi del Paese o no?
Solo allora la crisi sará davvero alle spalle.

Quanto al nuovo look: bello!!! Approvato a pieni voti.

Max

Anonimo ha detto...

"gli economisti di Via dell'Astronomia" ..gli astronomi di via dell'economia, bha!

Io i prossimi anni li vedo maluccio. Almeno gli altri paesi UE devono combattere solo la crisi, noi siamo entrati nel turbine già con un'economia allo sbando dovuta all'inettitudine della classe dirigente, ed ora abbiamo sul groppone pure un governo che tenta di istaurare la "IO-crazia". Ai poster l'ardua sentenza.

Fede

Francesco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco ha detto...

@Felice

...la coincidenza della spirale col nobel di Obama me la ero persa...

già...curiosa e interessante anche quella...

saluti anche a te!

Cieli Blu ha detto...

Ciao Felice! Non voglio fare commenti sulle dichiarazioni di cui tratti nel post.L'Italia esce dai mondiali e dobbiamo attenerci ad un rispettoso silenzio.Qualcuno ha già il lutto al braccio.Quindi massimo rispetto per i morti...delle quisquilie avremo modo di parlarne più avanti.Ti dico invece che il nuovo look del Blog mi piace.Ogni tanto bisogna dare una rinfrescata,non come si fà in politica.Bravo!Namastè.Cieli Blu.

Anonimo ha detto...

inventane un altro.
troppo pesante per la grafica, nonostante la NVidia GT 240.
quello di prima "scrollava" più dolcemente.
questo giri la rotellina, prima di scendere ci pensa un po' e poi lo fa a scatti.
lo so che non te ne frega niente, ma tant'è.....

quanto alla marcegaglia, mai vista e sentita tanta arroganza e faciloneria.
poveri industriali incompresi da quei cattivoni di operaiacci......

questi (im)prenditori (con i nostri soldi) si stanno preparando ad un'altra spallata nello stile di pomigliano, e questo non promette nulla di buono.

castigo

Santaruina ha detto...

Ciao Felice

il nuovo layout è molto bello, i colori sono azzeccati e la distribuzione degli spazi molto armonica.
Inoltre, rispetto al precedente, che aveva un layout comune, è più personalizzato, e questo è positivo.

C'è qualcosa che appesantisce, però, ho riscontrato anche io lo stesso piccolo problema di cui parlava castigo.

Un caro saluto :-)

djsdong ha detto...

chi crede alle buffonate dei giornali e dei media, si merita di essere schiavizzato!

vigna ha detto...

"Commenti liberi (e grasse risate) sulle affermazioni della marcegaglia e degli economisti di Via dell'Astronomia".

Felice, vedo che hai fatto proprio bene e scrivere in minuscolo il nome della marcegaglia, minuscolo come le sue espressioni, senza credibilità. Vada a fare la mamma anzichè star li a raccontare frozzole, davanti a quei paperoni di m...a che rappresenta e che sono convinti di essere la crema dell'Italia.
VFC
vigna

kilkenny1975 ha detto...

@Francesco e Felice

Come diceva Sherlock Holmes: «Una coincidenza è una coincidenza; due coincidenze fanno un indizio; due indizi fanno una prova!»

Prove tecniche?

Chissà!!!!

vigna ha detto...

Mi permetto di inserire un piccolo stralcio di un intervista fatta a Beppe Grillo e ripresa dal sito
Comedonchisciotte e che, calza a penello in questo contesto:

Beppe Grillo: "Noi abbiamo inventato le banche che fanno fallire gli stati e salviamo le banche e facciamo fallire gli stati, questa è metafisica, non è più economia! Quando parliamo di economia parliamo di altre cose, il nostro Pil, parliamo di crescita di cosa? Vorrei chiedere alla Marcegaglia: " di che crescita"? La Marcegaglia cosa fa? Fa acciaio, biomasse, prende l’olio di palma in Indonesia poi si mette in società con Benetton e cosa fanno? Vanno a fare un villaggio da 2 mila posti in Sardegna con i Benetton, sono malati di mente! Qui non c’è più un capitalismo… le banche sono l’anello che congiunge questa metafisica tra finanza e economia che non si riesce più a capire… ma anche Tremonti si guarda, dice delle cose ha fatto un’intervista Su Il Corriere che anche mio figlio di 10 anni dice: ma cosa dice questo uomo? La globalizzazione non è entrata in Europa, è l’Europa che è entrata nella globalizzazione, la finanza è andata molto più veloce delle misure che potevamo prendere politicamente, stanno sderenandosi il cervello, è un paese fallito, bisogna mandare a casa tutta questa classe dirigente a cominciare dall’inizio!

vigna

Anonimo ha detto...

dicci la verità...
hai mangiato le mozzarelle blu !!
sandro

Anonimo ha detto...

Grafica molto bella ma lentissimo nello scrolling, probabilmente dovuto allo sfondo "cieli blu".

La Marcegallia è incommentabile.

Anonimo ha detto...

riporto il testo dell'articolo apparso ieri su Repubblica.it:

Istat, disoccupazione ai massimi dal 2005
Confindustria: "L'Italia fuori dalla recessione"

Le cose sono due: o delirano o ci prendono per il culo.
Come si fa a dire che siamo fuori dalla recessione e contemporaneamente dire che la disoccupazione cresce?

Felice, che ne pensi?

Luca

sR ha detto...

Assicura che non pioverà mai altrimenti l'ombrello lo paghi tu!

:D

Anonimo ha detto...

prendono per il culo....è quello che sanno fare meglio,anzi l'unica cosa che sanno fare.
questa gente non sono imprenditori, sono solo gente che fà finanza. distruggono e delocalizzano aziende a scapito dei lavoratori. si dividono gli utili e socializzano i debiti. Sono zecche di stato che vivono con concessioni statali e clientelismo.
Non ti devi aspettare nulla di diverso da questi cialtroni.
Le caz.... delle marcegaglia trovano il tempo che trovano visto che è tre anni che ci fracassano i cogli... con il solito disco rotto che "il prossimo trimestre ci sarà la ripresa!" e puntualmente come logico che sia, si sprofonda sempre di più.
Qualsiasi persona lucida e che usi il propio cervello ha capito che l'industria è stata uccisa in questo paese. non rimarrà più niente,quelli che rimangono,gli imprenditori veri,chiuderanno abbandonati da uno stato che ha come sola priorità delocalizzare, privatizzare e naturalmente rubare.
Il debito è fuori controllo e non lo ripagheremo mai...le conclusioni sono semplici.

cris

Anonimo ha detto...

Il problema della grafica è legata ai browser e ai loro script fatti male, le schede video non hanno a che vedere con questo problema (anche la più ciofeca oggi ha capacità di calcolo ben maggiori)
Se magari Felice potesse trovare qualche soluzione migliore non sarebbe male, lo scrolling è veramente deficitario in qualsiasi pc (molti altri siti hanno risentito di questo tipo di restyling negli anni)

Anonimo ha detto...

bello il sito ma è diventato pesante. il mio pc non nuovissimo suda parecchio

Infettato ha detto...

A me piace il nuovo, l'unico appunto forse evidenziare con un colore diverso i link.

Condivido quella dichiarazione di Grillo.

Infene il G20, se il buon giorno si vede dal mattino, (vedi dichiarazioni ante) allora forse questa volta ne "vedremo" delle belle, i presupposti ci sono tutti.

Lady confindustria & trismonti....stendiamo un velo pietoso.

Anonimo ha detto...

Bando alle ciance.
Siamo messi molto peggio della Slow-akkia.
E non sto parlando di calcio....
Forse questa volta se ne accorgono anche qui rincoglioniti e ignoranti di beoti calciofili.
Nic.

Anonimo ha detto...

La "pesantezza" non è data dal cielo blu di sfondo, ma dalla trasparenza del "body".

Anonimo ha detto...

Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) – I capi della nave iraniana che portando aiuti volevano forzare il blocco di Gaza hanno deciso di cancellare l’impresa a causa delle “minacce di Israele”.


DAZ

Anonimo ha detto...

NO NO
riporta articoli a sinistra!!!!
per favore.....è....strano cosi'

il resto va bene ma su portatilino
carica molto piu' lentamente

ciao

LG

Felice Capretta ha detto...

@ tutti sulla pesantezza

come dice castigo, me ne freg... he he he scherzo :- )

ok, avevo sottovalutato la pesantezza perchè il mac di Casa Capretta va da dio e il pc che uso durante il giorno è abbastanza recente.

vedo cosa posso fare: secondo me si cambia per migliorare e la grafica deve essere al servizio della user experience. per alcuni il cambio è stato in peggio e questo non va bene.


@ tutti sui suggerimenti

grazie! preziosi. i link vorrei riportarli secondo standard sottolineato in blu ma ci devo smanettare un po'.


@ anonimo 3.11 e altri esperti di html

è la trasparenza o è lo sfondo (o sono entrambe le cose)?


@ luca

esatto, non c'e' ripresa senza occupazione, e non sto a spiegare i fondamentali macroeconomici perchè è un concetto immediato :-)

la bugia della famosa "jobless recovery" è praticamente la sorella degli orwelliani "war is peace" e "freedom is slavery".

ma se la ripeti sufficientemente a lungo su un numero sufficientemete alto di mezzi di comunicazione di massa e con un numero sufficientemnte alto di firme famose, sicuramente convincerai un po' di persone per un po' di tempo.

E qualcuno di questi ci crederà talmente tanto che lotterà per difendere questa bugia.



@ sandro

è la stessa cosa che ha detto Lady Capretta ieri sera!

Saluti felici

Felice

Felice Capretta ha detto...

daz sempre sul pezzo ha battuto anche il folletto stavolta :- )

Anonimo ha detto...

Uscite da buillionvault finchè siete in tempo.
Dal Cardinale

Daily Telegraph: Un trust di Lord Rothschild e il World Gold Council investono £12.5 milioni su BullionVault
Lunedì 21 giugno, 08:00 GMT

LONDRA, 21 Giugno 2010 — Il Daily Telegraph da notizia di un investimento di £12.5 milioni su BullionVault, il servizio on line per l'acquisto e la custodia di oro, effettuato dal World Gold Council e da Augmentum Capital. Il primo è supportato principalmente dalle compagnie minerarie, il secondo da Lord Jacob Rothschild.

BullionVault è il servizio leader mondiale sul mercato per la compravendita on-line di oro fisico da investimento. Ad oggi, più di 18,500 clienti attivi da 97 nazioni utilizzano BullionVault per compravendere e custodire oro fisico, avvantaggiandosi dell'accesso diretto al mercato internazionale e ai relativi prezzi, e di un servizio della massima efficienza a prezzi contenuti.

"La domanda d'oro da investimento è in continua crescita, a causa della crisi causata dai debiti pubblici e la crescente preoccupazione sul valore delle monete" considera il Telegraph.

L'investimento dei World Gold Council su BullionVault è in linea con una strategia che mira a "contribuire quanto più possibile alle piattaforme che offrono diverse modalità per investire in oro" dichiara Marcus Grubb, Managing Director of Investment al WGC.

Per quanto riguarda Augmentum (un private equity che si concentra in investimenti nel settore tecnologico e che è supportato da RIT, il trust di Jacob Rothschild incluso nel FTSE), l'investimento non è tanto una scommessa sul prezzo dell'oro, quanto "sul potenziale di crescita della piattaforma di BullionVault" dichiara il Managing Director Tim Levene.

L'articolo è disponibile per intero sul sito web del Telegraph.

Il Folletto

uzzo ha detto...

trasparenza.
comunque bei colori, meno battaglieri, ma bei colori
ciao felice

Anonimo ha detto...

in romania ...
http://www.topix.com/world/romania/2010/06/court-rules-austerity-cuts-unconstitutional-after-romanians-try-to-storm-palace

Anonimo ha detto...

“The Budget should be balanced, the Treasury should be refilled, public debt should be
reduced, the arrogance of officialdom should be tempered and controlled, and the assistance of
foreign lands should be curtailed lest the Republic become bankrupt. People must again learn
to work, instead of living on public assistance.”
Marcus Tullius Cicero, 55 BC

Il Folletto

Anonimo ha detto...

In merito al nuovo look mi permetto di dire che:

- l'azzurro e' fin troppo abusato da facebook :)

- il frame con i link lo preferivo a dx rispetto al testo.

In ogni caso, pero', l'importante restano i contenuti, e su quelli... continua cosi!!

Mario B. ha detto...

la Grecia come un qualsiasi disperato inizia a vendere le proprie cose:
si parte dalle isole (qualcuno lo diceva scherzando poco tempo fa ...), ma si parla già di rete ferroviaria e aziende produttrici di acqua.
fonte
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/201006articoli/56189girata.asp

Anonimo ha detto...

Contro lo scempio dei cartelloni pubblicitari abusivi che impunemente e contro ogni regola vengono installati in ogni angolo di Roma, ci sarà un grande spiegamento di banchetti per le firme dei cittadini in questi giorni. Festa dell'Unità a Caracalla, Piazza Trilussa a Trastevere, Piazza Vittorio, Piazza San Cosimato: ci saranno banchetti dappertutto. Ogni giorno ci sarà la possibilità di firmare e far firmare. Ma ci occorrono anche volontari per coprire ogni fascia oraria possibile. Invitiamo tutti i lettori di Cartellopoli a regalare anche solo una o due ore a settimana per questo compito: abbiamo intenzione di chiudere con le 5mila firme entro giugno per poi avere tutto luglio per raccogliere firme "in più", per star tranquilli. Ecco perché questi giorni sono decisivi. Il 30 giugno dobbiamo consegnare la seconda tranche di firme (la prima l'abbiamo già consegnata). Fermiamoli, stanno distruggendo questa città!

Per saperne di più www.cartellopoli.com

Anonimo ha detto...

ANCHE QUI SI PUO' FIRMARE CONTRO I CARTELLONI ABUSIVI CHE IMPUNEMENTE STANNO DETURPANDO LA CITTA' DI ROMA (aiutateci a fermarli!):

I MUNICIPIO
SALA GIUNTA - Lungotevere Pierleoni 1, quarto piano (ogni mercoledì dalle ore 17.30 e fino alle 19.30)
LIBRERIA FARENHEIT - Campo de' Fiori (orari di negozio)
ERBORISTERIA DEGLI ANGELI - Via del Pellegrino 169 (orari di negozio)
IL CIELO SOPRA ESQUILINO - Via Galileo Galilei 57 (tutti i mercoledì dalle 19 alle 20)
PARRUCCHIERE TAGLIATI PER IL SUCCESSO - Via Buonarroti 23 (orari di negozio)

II MUNICIPIO
GALLERIA LE ARTI - Via Lago Tana 10 (9-12 / 15.30-19.30 tutti i giorni salvo il lunedì)
ELECTRO-CLUB - Piazza Alessandria 13a (8.30-19.30 tutti i giorni salvo il sabato pomeriggio)
PD PARIOLI FLAMINIO - Via Scarlatti 9 (17-19.30 dal lunedì al venerdì)
PUNTO EINAUDI - Via Bisagno 3 (orari di negozio)
RADIO GAMMA - via Chiana 121 (orari di negozio)

VIII MUNICIPIO
LIBRERIA TORRE MAURA - Via dei Tordi 12a (orario di negozio)


IX MUNICIPIO
PUNTO INFORMATIVO PARCO APPIA ANTICA - Largo Tacchi Venturi (domenica mattina)


X MUNICIPIO
PUNTO INFORMATIVO PARCO APPIA ANTICA - Area giochi Via Lemonaia (domenica mattina)

XVI MUNICIPIO
PD BRAVETTA-PISANA - Via dei Gonzaga 25 (giovedì dalle 17 alle 20; sabato dalle 10 alle 13)

XVII MUNICIPIO
CITTADINANZATTIVA LAZIO - Viale Angelico 28 (martedì, mercoledì, giovedì dalle 10 alle 13)

XVIII MUNICIPIO
PD BALDUINA - Via Pompeo Trogo 36 (il sabato dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 18.30; la domenica dalle 10.30 alle 13 e il mercoledi dalle 16.30 alle 18.30)


XX MUNICIPIO
VERDI AMBIENTE SOCIETA' - Via Flaminia 53

www.cartellopoli.com

Anonimo ha detto...

traduzione tra parentesi:

L'investimento dei World Gold Council su BullionVault è in linea (ne un po' piu' su ne' un po' piu' giu', te lo vogliono mettere perfettamente li') con una strategia che mira (eccoli, prendono pure la mira) a "contribuire (quindi ci guadagno?) quanto più possibile alle piattaforme (oiboh, una e' appena andata a fondo, avran sbagliato mira...) che offrono (gia' quando dico che mi offrono qualcosa mi viene la pella d'oca, nessuno da' niente per niente...) diverse modalità (te lo mettono in quel posto in varie maniere) per investire (e' una parola che non augura niente di buono) in oro" dichiara Marcus Grubb, Managing Director of Investment al WGC (quello che decide chi investire, praticamente un assassino).

Anonimo ha detto...

Certo è che l’operazione Teheran comporta un grande scenario preparatorio. Grande quanto il fuoco che ci si prepara ad accendere. E non dopo, ma durante, la presidenza del premio Nobel per la pace Barack Obama.

Giulietto Chiesa

Fede ha detto...

@cartellopoli

Si ma a aleale che gli frega delle firme, gli attacchini appiccicano i suoi di manifesti sui muri con divieto di affissione (tipo il mio) e sugli altri manifesti commerciali legali.

Ha accumulato 12 miliardi di debiti, forse non avete inquadrato il tipo. :)

Anonimo ha detto...

...Andrebbe subito in galera per aver fatto sparire l’imponibile.

Le banche fanno esattamente la stessa cosa...

Anonimo ha detto...

meglio prima a mio avviso
Alex il conservatore

Anonimo ha detto...

HO TROVATO INTERESSANTE QUESTA OSSERVAZIONE SU UN SITO DI CONTROINFORMAZIONE FAMOSO ITALIANO (MA CON SERVER IN USA-COME PURE PER QUESTO)CHE CITO: CDCHISCIOTTE..."Per fare un agente infiltrato in copertura, questo deve atteggiarsi e comportarsi come un criminale vero e proprio per mescolarsi al crimine... L'attacco passivo può anche avvenire nel web... Quale garanzia si può avere che non si stia parlando al nemico?? Bella domanda no? Bisogna agire si, è vero. Ma la migliore azione è quella che parte improvvisa e senza preavviso...."

G.D.Johnson

Anonimo ha detto...

La situazione in Romania è peggiore che quella in Grecia,

solo il tg2 nei titoli che scorrono ha detto la notizia

http://www.repubblica.it/esteri/2010/06/25/news/romania_assalto_al_palazzo_del_presidente_esasperazione_per_i_tagli_del_governo-5147656/?rss


La Marcegaglia fa pena ed anche Marchionne inizia ad essere un po' smemorato

meno di 4 anni fa diceva inutile colpire gli operai quando costano tra il 7 e l' 8% del toale

http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/economia/fiat-8/intervista-marchionne/intervista-marchionne.html


Fabio


p.s.
Bello il nuovo look, l'unica cosa alla quale dovrò abituarmi sono gli articoli a destra.

Anonimo ha detto...

Carino il nuovo design, secondo me però la barra delle opzione e dei vecchi blog sta meglio a destra :)

Mario B. ha detto...

Marchionne ai sindacati:"Se riusciamo a fare 270.000 auto all'anno porto la nuova Panda a Pomigliano.

Ha chiesto agli operai di lavorare in cambio di stipendi polacchi?
Ha chiesto a ciascuno di lavorare 16 ore al giorno?

Ha chiesto di lavorare e basta.
Ha anche chiesto i tre turni e le 80 ore in più all'anno, ma non sono state quello il problema.

E allora cosa?
Mi hanno raccontato la storia di una persona che lavora nella grande distribuzione; sabato scorso è partita per una settimana al mare,
sabato avrebbe dovuto terminare il lavoro alle 10.30 ma ha chiesto un giorno di permesso: il suo caporeparto è un mio amico, vi assicuro che lui è il sogno di ogni lavoratore, assolutamente disponibile e dalla parte dei dipendenti.
Per carenza di personale gli ha dovuto dire di no.
Lei ha un figlio di 4 anni, la legge le permette di usufruire ancora di giorni di maternità.
Quando lui le ha detto di no lei aveva il modulo per la domanda di maternità all'Inps dietro la schiena.
Tutto per prendere l'appartamento alle 10.00 anziché alle 12.30

Caso limite?
I diritti sono come le pistole, dipende chi ne fa l'uso.
Marchionne lavora di calcolatrice e ha fatto un po' di conti: con la Pomigliano degli anni scorsi in termini di assenze le 270.000 Panda non si fanno.

La contrapposizione oggi non è più fra salariati e padroni.
Ma fra gente "del fare" come Marchionne e gente che può permettersi di fare l'umanista come Cremaschi e Landini, ma con i soldi degli altri.

Felice Capretta ha detto...

@ quelli che hanno un pc anziano :- )

E' più leggero ora?

farò altre prove

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

@ Mario B.
Concordo su tutto!

Questa è una sacrosanta verità:
"La contrapposizione oggi non è più fra salariati e padroni.
Ma fra gente "del fare" come Marchionne e gente che può permettersi di fare l'umanista come Cremaschi e Landini, ma con i soldi degli altri."

toglierei solo "oggi", è sempre stato così. il fatto è che oggi sono finiti i soldi e quindi i nodi vengono al pettine.
ilfatto è che quelli che fanno i fro... col cu... degli altri hanno molta più presa sulla gente.
Fra

Anonimo ha detto...

mooooolto meglio Felice, molto meglio.
lo sfondo sarà meno accattivante ("ma il cielo è sempre più blu" - cit.), ma la fruibilità è decisamente migliorata.
anche se gli articoli sulla destra mi spiazzano ancora un po', ma penso sia questione di abitudine.....

castigo

Gianfuffone ha detto...

Dai Felice, la testatina bleu angoli rotondi fa tema base di wordpress... andrebbe finemente istoriata con scene capresche edificanti per renderla degna! :D
ciao!

Anonimo ha detto...

mi sembra che il GEAB ci abbia preso:
Ciascuno per sè

Fede ha detto...

@Mario B.

"La contrapposizione oggi non è più fra salariati e padroni.
Ma fra gente "del fare" come Marchionne e gente che può permettersi di fare l'umanista come Cremaschi e Landini, ma con i soldi degli altri."

Un dirigente di alto livello guadagna come 300 operai, o almeno dichiara questo al fisco.

L'operaio gira la chiave inglese per tutta la vita, probabilmente lo fa bene. Improvvisamente arriva uno e gli dice che c'è la crisi.

Spiegami 'sto concetto.

Mario B. ha detto...

@Fede
Tempo fa ho visto un servizio del Tg2 su i nuovi ricchi in Cina.
Mi ha colpito in particolare uno che passa la maggior parte del suo tempo a godersi la vita, sci, ristoranti, arte, vini pregiati ...
E come fa a stare dietro alla sua attività?
Paga qualcuno di bravo che la segua al posto suo?
No, ha fatto la cosa più semplice del mondo: ha regalato quote della sua società ai suoi dipendenti, mantenendo per se il 51%.
L'azienda va a gonfie vele.

Anni fa ho lavorato nel settore interinale.
Un'azienda mi chiede un saldatore italiano bravo.
Nel 2001 era come chiedere acqua frizzante di sorgente montana nel deserto del Gobi.
Ma ne trovo uno, prendeva quasi due milioni di lire, in una spa con 160 dipendenti.
E' in cerca di un lavoro meglio retribuito.
Lo porto al colloquio che avviene non in ufficio ma in officina tra gli attrezzi.
Parlano arabo, punti, metri, e altre cose impronunciabili per un profano come il sottoscritto.
Promosso a pieni voti, gli offrono quasi quattro milioni netti a tempo indeterminato senza periodo di prova, il pranzo al ristorante vicino e la possibilità di utilizzare l'officina il sabato per farsi lavoretti propri.
E se si licenzia subito gli pagano loro il preavviso.
E' sabato, restiamo daccordo che formalizzeremo il tutto lunedì.
Domenica sera il saldatore mi chiama, ha dei dubbi.
Ingenuamente penso sia una questione di soldi, ma non è così.
Nell'azienda dove lavora è uno dei tanti, lì invece sarebbe "esposto", mi ringrazia ma non se la sente.
Usa proprio questo termine, "esposto".

Chi secondo te tra l'imprenditore cinese e il saldatore italiano merita di più?

C'è chi ha di più perchè è giusto che sia così.
E' anche drammaticamente vero che nel suo complesso il sistema in cui viviamo fa schifo.
Perchè fa sì che per un Paese che ha di più ci siano altri paesi hanno meno.
All'interno di ogni paese ci sono persone che hanno di più (poche) e molte altre che hanno meno.
Così tu e io anche se fossimo tra i meno abbienti nel nostro paese abbiamo infinitamente di più di alcuni miliardi di individui su questo pianeta.

Mario B. ha detto...

La Fiom doveva firmare subito l'accordo, far portare la Panda e vedere come andavano le cose.
Perchè se vuoi difendere i diritti dei lavoratori ... prima di tutto devi avere dei lavoratori.

Il punto è che comunque vadano le cose gente come Landini o Cremaschi avrà sempre un posto a prescindere dai risultati che ottiene.
Ragion per cui stanno più attenti al rispetto della forma che alla sostanza delle cose.

Anche io all'inizio ho sposato la tesi dell'abbattimento dei diritti lavoratori letta in più interventi sia qui che su altri giornali.
Poi ho approfondito l'argomento e provato a vedere le cose da più prospettive.
Il che non significa che ho ragione, se qualcuno ha argomenti da opporre sarò ben lieto di leggerlo.

Anonimo ha detto...

@ Mario

Dissento su ogni parola che hai scritto, forse ho letto troppo velocemente, ma il senso credo di averlo capito.

Io credo che il referendum di pomigliano sia stata una vergogna, non per la "classe operaia", per ognuno di noi.

Mi dici Marchionne, ossia un coglione che non ha capito niente della piega che potranno prendere le cose, uno che ha studiato e parla l'inglese.
Uno che bisogna fare nonsoquante PANDA se no le facciamo fare ai polacchi.

E la dignità? Dove la mettiamo?

Voglio dire, a parte il fatto che nessuno avrà voglia di comprarsi una PANDA, quello che ha girato i bulloni per pagare bollette, dove lo metti?

Ancora con 'sta storia della competitività.

Non vi è bastato?

Una Panda costa 10 volte tanto il suo valore, non abbiamo ancora capito?

Te la vendono a interessi zero, con rate a partire dal 2011, rottamazione e tutto il resto.

Poi giù benzina.

Insert coin.

Domani mattina alle 6 vado con due miei amici a fare un giro nell'appennino umbro, non con la PANDA, a piedi.

guru

Mario B. ha detto...

@guru
Il concetto odierno di competitività fa schifo, è una vergogna.

Ma a Marchionne tu non puoi chiedere di fare un mestiere non suo.
La politica industriale, la regolamentazione dell'economia, eccetera la fa la politica, Marchionne con gli effetti sull'economia delle decisioni della politica ci può solo fare i conti.
E i conti dicono 270.000 e la Panda la si fa in Italia.
Il resto sono solo parole assemblate sotto forma di sofismi, che non costano fatica.

Avvitare bulloni è fatica concordo, ma gestire un'impresa lo è di più.
Il problema è che se non si è capaci a distinguere tra i Cimoli e i Marchionne allora il futuro lo vedo molto nero, senza scomodare il 2012.

Mario B. ha detto...

Cosa volete farci, tempo addietro ho difeso e difendo ancora a spada tratta l'ad delle FS Moretti ... che rispetto a Marchionne ha pure un compito più ingrato e difficile ...

Twister ha detto...

Bello il nuovo layout... adesso e' anche velocissimo! Complimenti

Anonimo ha detto...

@guru,
"Mi dici Marchionne, ossia un coglione che non ha capito niente della piega che potranno prendere le cose, uno che ha studiato e parla l'inglese.
Uno che bisogna fare nonsoquante PANDA se no le facciamo fare ai polacchi."
MAI SOTTOVALUTARE L'AVVERSARIO...

E la dignità? Dove la mettiamo?
CHIEDILO A CHI COMPRA LA MERCE CINESE AL POSTO DI QUELLA ITALIANA PERCHE' COSTA MENO.
VEDI, CHI COMPRA SE NE FREGA SE COSI' FACENDO FA LAVORARE I CINESI E RENDE DISOCCUPATI GLI ITALIANI.
MEGLIO LUI O MARCHIONNE?
PER ME ASSOMIGLIANO MOLTO, ENTRAMBI HANNO IL DENARO SOPRA OGNI COSA.
IN OGNI CASO MARCHIONNE RENDERA' FELICI QUELLI CHE L'AUTO LA VORRANNO PAGARE MENO AL DI LA' DI CHI LA PRODUCE.

Voglio dire, a parte il fatto che nessuno avrà voglia di comprarsi una PANDA, quello che ha girato i bulloni per pagare bollette, dove lo metti?
E' QUELLO CHE VA A COMPRARE I JEANS CINESI FREGANDOSENE DEL FRATELLO ITALIANO CHE LAVORAVA NEL TESSILE E HA PERSO IL POSTO GRAZIE AL SUO ACQUISTO? LO METTO INSIEME AL SUO FRATELLO, ENTRAMBI DI FRONTE ALLA TV A GUARDARSI I GOAL PERCHE' EVIDENTEMENTE PIU' DI COSI' NON RIESCONO A FARE.

indopama

Anonimo ha detto...

Molto utile questa lettura

http://ideashaveconsequences.org/lo-stato-sono-loro/leo

Il Folletto

P.S: sulla Fiat io chiuderei tutto, come è possibile che oltre 20000 dipenenti in Italia facciano quello che fanno 5000 operai in Polonia o 7000 in Brasile. Non sono cinico in realtà i danni di mantenere aperta sono molto maggiori, ma qui il discorso è lungo

Mario B. ha detto...

@Il Folletto

Riporto qui il commento di un certo katobleto letto su di un altro blog

"il nostro stato dispone solo delle risorse che riesce a togliere dalle tasche dei suoi cittadini e di quei 1800 e passa miliardi che si è impegnato a recuperare, pescando sempre nelle stesse tasche, nei prossimi anni.

La cosa migliore che si potrebbe fare per il nostro futuro è ridurre lo stato e riconsegnare alle persone la responsabilità della propria vita: serve che la scuola sia pubblica? sono spesi davvero bene quei 60 miliardi? perchè invece non rimetterli nelle tasche di chi li ha sborsati e lasciare che ciascuno scelga per se (fatta salva la solidarietà per i meno fortunati)?

Sulle auto blu non si può non essere d'accordo: ma c'è qualcuno che è in grado di selezionare una classe dirigente che sia formata da persone oneste e competenti?
Chi è felice di consegnare il portafoglio in mano a un politico perchè faccia coi tuoi soldi come meglio crede lui... naturalmente "per il tuo bene"? Io no.

Anonimo ha detto...

@Mario
"ma c'è qualcuno che è in grado di selezionare una classe dirigente che sia formata da persone oneste e competenti?"

certo che c'e': le persone oneste e competenti.

se la classe politica non e' cosi' evidentemente chi li ha selezionati non e' ne' onesto ne' competente.
infatti la gente si truffa continuamente uno con l'altro e come competenze ha scelto il calcio e l'isola dei famosi la posto della conoscenza della vita nel suo insieme.

la soluzione che tanti di voi cercate non esiste, non puo' esistere una persona onesta e competente che vada a dirigere una banda di farabutti, non lo fara' mai...
la persona onesta e competente cerchera' altre persone come lui per condividere le giornate, non ha voglia di avere a che fare con chi e' disonesto e incompetente, non ha voglia di sentire parlare solo di calcio e di gossip tutto il giorno, non ne ha voglia.

non esiste la soluzione che cercate perche' e' gia' tutto come deve essere, al comando di una banda di disonesti e incompetenti ci sono gia' dei dirigenti disonesti e incompetenti.

quando cambiera' la banda cambieranno i dirigenti e la banda siamo io+te+tutti gli altri.
noi siamo il problema risolto il quale arrivera' rapida la soluzione, i dirigenti attuali non hanno colpe, fanno esattamente quello che tutto il resto della banda farebbe al loro posto.

noi il problema
da noi la soluzione

il noi che piu' facilmente posso cambiare sono io e una volta fatto il quale allora forse gli altri mi prenderanno da esempio.

indopama

Gaia ha detto...

Ah, cambiato look eh? Posso fare la rompiballe? :D

Come grafica mi piace molto più di prima, più pulita e 'fine'. Però è... è... è così anonimo! :/

Altra cosa: se si postano link lunghi senza usare i tag, la pagina si allarga a dismisura (mentre prima li 'tagliava' in automatico per farli andare a capo).
Niente di sconveniente, però se si potesse rimediare sarebbe più comodo.

Poi secondo me si potrebbe allargare un po' la larghezza del box articoli a scapito del menu laterale, ma è solo una mia preferenza personale.

Approfitto per mandarti un saluto e augurarti buone vacanze! :)
gaia

Anonimo ha detto...

@Mario

Chi secondo te tra l'imprenditore cinese e il saldatore italiano merita di più?

è questione di scelte.
ognuno fa le scelte che ritiene più appropriate, sulla base di quelle che ritiene essere le sue capacità, i suoi bisogni e le sue ambizioni.
e né tu né io possiamo giudicarle, al massimo possiamo dire di non essere d'accordo.

e tu guardati dalla gente del "fare" come marchionne, quel fare lo fanno con i tuoi (e miei) soldi, non certamente con i loro, e con il sistema WMC ad organizzare la giornata lavorativa degli schiavi....

La Fiom doveva firmare subito l'accordo, far portare la Panda e vedere come andavano le cose.
Perchè se vuoi difendere i diritti dei lavoratori ... prima di tutto devi avere dei lavoratori.


se vuoi vedere come vanno le cose guarda dove quel sistema è stato applicato.
scoprirai cose interessanti come l'aumento di casi di suicidio tra i lavoratori.....

Il punto è che comunque vadano le cose gente come Landini o Cremaschi avrà sempre un posto a prescindere dai risultati che ottiene.
Ragion per cui stanno più attenti al rispetto della forma che alla sostanza delle cose.


sono perfettamente d'accordo.
con i sindacati non si risolve niente.
è l'operaio con i figli a carico ed il mutuo da pagare, quello che si è sempre sbattuto sul lavoro (e ce ne sono tanti anche a pomigliano, nonostante tutti i casi di porcate coperti dal "sindacato"), che dovrebbe "trattare" direttamente con il buon marchionne.
ho idea che ne vedremmo delle belle....

Ma a Marchionne tu non puoi chiedere di fare un mestiere non suo.
La politica industriale, la regolamentazione dell'economia, eccetera la fa la politica, Marchionne con gli effetti sull'economia delle decisioni della politica ci può solo fare i conti.


ho idea che tu, su questo, abbia le idee un po' confuse.
i "manager" di quel livello la politica la FANNO, non la subiscono.

E i conti dicono 270.000 e la Panda la si fa in Italia.
Il resto sono solo parole assemblate sotto forma di sofismi, che non costano fatica.


i conti dicono quello solo perché in giro per il mondo ci sono paesi dove i lavoratori non hanno diritti e di conseguenza non hanno stipendi degni di questo nome.
è anche un fatto che lì si viva con molto meno, ma se pensano di poter contrarre gli stipendi qui e mantenere lo stesso livello di consumi che giustificano tali quantità di prodotto beh, hanno fatto male i loro conti, perché qui la vita costa un tantinello di più e la panda, con i prezzi che ha, non la vendono a nessuno.....

Avvitare bulloni è fatica concordo, ma gestire un'impresa lo è di più.

non sono d'accordo su quel "di più".

Il problema è che se non si è capaci a distinguere tra i Cimoli e i Marchionne allora il futuro lo vedo molto nero, senza scomodare il 2012.

sono fatti della stessa pasta.
uno lo hanno pagato per distruggere fs prima ed alitalia poi, per poterne fare quel che volevano data la situazione di "crisi" (e questo a prescindere dal fatto che fossero pozzi neri di sprechi e clientelismo), questo invece lo pagano per costruire..... un obolo agli usa con "l'acquisto" di chrysler per "penetrare" il mercato americano (dopo che questa aveva svenduto la sua rete di concessionari per fare cassa!!) e tutto questo nonostante la "crisi".
un po' come i miliardi di euro del prestito di "solidarietà" (all'otto% di interessi!!) alla grecia......

segue --------------->

Anonimo ha detto...

<--------- segue

ma c'è qualcuno che è in grado di selezionare una classe dirigente che sia formata da persone oneste e competenti?

ogni volta che leggo certe cose mi viene da sorridere.
come quando sento i giornalai da tiggì o da velina di regime (i cosiddetti "quotidiani") che, parlando di certi "personaggi", li definiscono i "potenti della terra".

ma tu ritieni che ci sia bisogno di una "classe" dirigente???
di persone che DI MESTIERE "gestiscono" la cosa pubblica???

hai fatto l'esempio dell'imprenditore cinese che ha lasciato il 49% dell'azienda in mano ai dipendenti.
non sarebbe meglio che ognuno di noi si (ri)prendesse le responsabilità che gli competono??

invece NO, ti educano fin dalla più tenera infanzia a dipendere dallo "stato", composto da questa "classe" dirigente che riesce solo a dirigere i tuoi soldi nelle sue tasche ed in quelle dei suoi referenti (i vari agnelli, marchionne, marcegaglia, de benedetti, tronchetti provera ecc. ecc...).

davvero ritieni di non essere in grado di gestire la tua vita senza che un'apposita "classe" di persone ti dica come fare??

io NON ne ho bisogno.......

castigo

Anonimo ha detto...

@tutti

http://www.centrofondi.it/content/ce-chi-cinesizza-litalia-e-chi-la-ricostruira

"buona" lettura.
castigo

Mario B. ha detto...

@indopama

touché, come sempre del resto ...

Non ricordo chi le ha scritte ma affermazioni come "ognuno ha la classe politica che si merita" e "Berlusconi è l'ombra su di un muro di milioni di italiani" sono perfettamente azzeccate.

D'altra parte i nostri genitori e nonni hanno espresso gente come De Gasperi e Berlinguer.
Noi invece Berlusconi e D'Alema.

Anonimo ha detto...

e vanno bene Berlusconi e d'Alema, adesso è il momento di rovistare nella merda perchè avevamo dimenticato che odore fa.

Anonimo ha detto...

@indopama

mi sembra il discorso dello schiavo: ti hanno convinto che homo homini lupus per mettercelo nel pupus, con la necessità del leviatano.

http://www.youtube.com/watch?v=8RVEvPKwnjE (PS non sono signoraggista)

Il Folletto

Anonimo ha detto...

Un esempio di ingegneri sociali

http://www.youtube.com/watch?v=2AAa0gd7ClM&feature=player_embedded

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@tutti

http://gongoro.blogspot.com/2010/06/insegnante-in-sei-lezioni.html

"buona" lettura.
castigo

Anonimo ha detto...

Questo è un altro modo con cui insegno la lezione della dipendenza. I buoni aspettano che un insegnante dica loro cosa fare. Questa è la lezione più importante di tutte, che dobbiamo aspettare qualcun altro, più preparato di noi, che dia un significato alla nostra vita. Non è un'esagerazione dire che l'intera nostra economia dipende dall'imparare questa lezione. Pensate alle cose che crollerebbero se i ragazzi non fossero istruiti con la lezione della dipendenza: I servizi sociali difficilmente potrebbero sopravvivere, compresa la fiorente industria dell'assistenza; l'intrattenimento commerciale di ogni specie, compresa la televisione, appassirebbe se la gente si ricordasse come divertirsi per conto loro; i servizi di ristoro, i ristoranti ed i fornitori di cibi pronti si ridurrebbero se la gente tornasse a cucinarsi i propri pasti piuttosto che dipendere da sconosciuti che lo fanno per loro. Gran parte della legge, della medicina e dell'ingegneria moderne scomparirebbe allo stesso modo – il commercio dell'abbigliamento pure – se non si riversasse ogni anno fuori dalle nostre scuole un rifornimento garantito di gente impotente. Abbiamo costruito un modo di vivere che dipende dal fatto che le persone facciano ciò che viene detto loro perché non conoscono altra maniera. Per l'amor d'Iddio, non facciamo rovesciare questa barca!

castigio

[OT] parola di controllo: waffen.
per chi sa il tedesco è.... illuminante?? ;-)

Mario B. ha detto...

(C)è questione di scelte.
ognuno fa le scelte che ritiene più appropriate, sulla base di quelle che ritiene essere le sue capacità, i suoi bisogni e le sue ambizioni.
e né tu né io possiamo giudicarle, al massimo possiamo dire di non essere d'accordo."
(MB)Se siamo noi il metro di paragone sì, hai ragione, ma esistono strumenti di misurazione più oggettivi.
***

C)e tu guardati dalla gente del "fare" come marchionne, quel fare lo fanno con i tuoi (e miei) soldi, non certamente con i loro, e con il sistema WMC ad organizzare la giornata lavorativa degli schiavi....
(MB) ahi ahi ahi, lo fanno con i loro soldi, perché i soldi tutto sono meno che nostri, poi sul come e sul perché noi siamo schiavi dei soldi si può aprire un bel dibattito
***

(C)se vuoi vedere come vanno le cose guarda dove quel sistema è stato applicato.
scoprirai cose interessanti come l'aumento di casi di suicidio tra i lavoratori.....
(MB)capisco che aprire una porta fa sempre paura, ma l’accordo della Fiat è un buon accordo, se poi uno si vuole suicidare perché non gli pagano i due giorni di finta malattia o perché l’azienda non gli paga più qualunque sciopero è solo un suo problema
***

(C)sono perfettamente d'accordo.
con i sindacati non si risolve niente.
è l'operaio con i figli a carico ed il mutuo da pagare, quello che si è sempre sbattuto sul lavoro (e ce ne sono tanti anche a pomigliano, nonostante tutti i casi di porcate coperti dal "sindacato"), che dovrebbe "trattare" direttamente con il buon marchionne.
ho idea che ne vedremmo delle belle....
(MB)infatti due lavoratori su tre hanno detto sì all’accordo, ma i media schierati da una certa parte li dipingono come ricattati e incapaci di intendere e di volere
***

(C)ho idea che tu, su questo, abbia le idee un po' confuse.
i "manager" di quel livello la politica la FANNO, non la subiscono.
(MB) I manager non fanno politiche industriali, i governi sì da qui le lobby per fare pressione e spingere le decisioni a proprio favore: a tal proposito perché Marchionne vuole andare via dalla Polonia e tornare in Italia?
***

(C)i conti dicono quello solo perché in giro per il mondo ci sono paesi dove i lavoratori non hanno diritti e di conseguenza non hanno stipendi degni di questo nome.
è anche un fatto che lì si viva con molto meno, ma se pensano di poter contrarre gli stipendi qui e mantenere lo stesso livello di consumi che giustificano tali quantità di prodotto beh, hanno fatto male i loro conti, perché qui la vita costa un tantinello di più e la panda, con i prezzi che ha, non la vendono a nessuno.....
(MB)Vuoi vedere che forse hanno capito che con la globalizzazione perdi il mercato occidentale più rapidamente della capacità di sostituzione di quello orientale? L’accordo non prevede tagli agli stipendi.
***

(C)non sono d'accordo su quel "di più".
(MB)ci credo, non hai mai fatto il titolare d’impresa o il lavoratore autonomo (non ti conosco quindi lo deduco dalle tue parole, anche se hai un’aria familiare … )
***
<--------- segue

Mario B. ha detto...

(C)sono fatti della stessa pasta.
uno lo hanno pagato per distruggere fs prima ed alitalia poi, per poterne fare quel che volevano data la situazione di "crisi" ...
(MB) anche io sono tentato dalla logica del “sono tutti sporchi e cattivi”, ma le cose non sonO mai così semplici e per questo il mondo non lo divido più in bianco e nero, a costo di essere visto in tante circostanze comodamente equidistante o più positivamente onesto intellettualmente. Il punto è che anche se a volte non sembra così, a me non riesce più di dare giudizi assoluti, perché anche quando lo faccio “sento” che c’è qualche cosa che non va, ma questo evidentemente è solo un mio problema o forse una virtù, boh
***

(C)ogni volta che leggo certe cose mi viene da sorridere.
come quando sento i giornalai da tiggì o da velina di regime (i cosiddetti "quotidiani") che, parlando di certi "personaggi", li definiscono i "potenti della terra".
(MB)infatti ho già risposto a indopama su come la penso, l’intervento di katobleto l’ho postato per stimolare la discussione
***
(C)ma tu ritieni che ci sia bisogno di una "classe" dirigente???
di persone che DI MESTIERE "gestiscono" la cosa pubblica???
(MB)io firmo domani mattina per l’NWO, a mio parere noi siamo quanto a sensibilità e coscienza poco sopra i nostri animali domestici e almeno loro hanno la scusa di avere limiti psico fisici, noi invece che tutto possiamo quale scusa abbiamo? Potrei anche dirti che per quello che sono oggi 27 giugno io personalmente potrei anche non avere più bisogno, ma tu guardati intorno (se sei chi credo no perché non c’è molto da vedere ed è pure positivo) e dimmi se le persone sono capaci di muoversi da sole in armonia e rispetto con gli altri perché alla fine il problema è solo quello, vivere in armonia e rispetto con gli altri.
***

(C)hai fatto l'esempio dell'imprenditore cinese che ha lasciato il 49% dell'azienda in mano ai dipendenti.
non sarebbe meglio che ognuno di noi si (ri)prendesse le responsabilità che gli competono??

(MB)se ognuno di noi se lo potesse permettere ti direi di sì, infatti il tuo ragionamento e quello di altri tipo guru si basa sul concetto di diritto a prescindere, quindi diritti senza doveri, per cui uno ha il diritto di scioperare ma non il dovere di farlo per giusta causa. Uno ha il diritto alla malattia retribuita, ma non il dovere di farne un uso corretto. Fosse per me abolirei la figura del lavoratore dipendente, tutti autonomi e sul mercato, allora sì ne vedremmo delle belle!!!
***
(C)invece NO, ti educano fin dalla più tenera infanzia a dipendere dallo "stato", composto da questa "classe" dirigente che riesce solo a dirigere i tuoi soldi nelle sue tasche ed in quelle dei suoi referenti (i vari agnelli, marchionne, marcegaglia, de benedetti, tronchetti provera ecc. ecc...).
(MB) qui mi trovi perfettamente d’accordo, ma allora che si fa? La gente deve sforzarsi di capire da sola questa cosa, se glielo dobbiamo spiegare tu o io poi penderanno dalle nostre labbra e saremo nella condizione di prendere il posto di quelli che li governano adesso.
***
(C)davvero ritieni di non essere in grado di gestire la tua vita senza che un'apposita "classe" di persone ti dica come fare??

io NON ne ho bisogno.......
(MB)siamo in due e visti i commenti su IS siamo molti di più, anzi c’è gente come indopama e franco che è ancora più avanti di te e di me, ma se guardi meglio là fuori beh io resto ancora dell'idea che vivrò più tranquillo (non meglio) con l'NWO.

ps ti devo dare atto che è dura commentare come fai tu che prendi pezzo per pezzo i discorsi …
ps2 se sei chi dico io con il famoso scaldabagno a legna sono ancora in alto mare …

Anonimo ha detto...

@castigo

ottima lettura, bisognerebbe capire il perche' e il come si e' arrivati a vivere in questa maniera.
senza capire la causa non si puo' trovare una soluzione per cambiare.
a mio parere tutto questo non e' sbagliato ma serve a quei pochi destinati a capire come funziona la vita.
se sei tra i destinati allora il sistema non ti va bene cosi' com'e' e avrai forse anche idee diverse che potrei far valere in un futuro.
prima deve cadere questo sistema, poi si potra' partire con quello nuovo.
chi si attacca a questo sistema cadra' con lui ma saranno anche quelli che da questo sistema avranno tratto i migliori vantaggi. per loro questo e' il sistema migliore.
ma visto in un'ottica generale io non ci vedo niente di giusto o sbagliato, soltanto situazioni ed esperienze diverse che sono la base della creazione della vita.
per esserci la vita deve esserci il cambiamento e questo e' sempre soggettivo, per alcuni e' meglio e per altri e' peggio.


indopama

Anonimo ha detto...

@Mario

(MB) anche io sono tentato dalla logica del “sono tutti sporchi e cattivi”, ma le cose non sonO mai così semplici e per questo il mondo non lo divido più in bianco e nero, a costo di essere visto in tante circostanze comodamente equidistante o più positivamente onesto intellettualmente. Il punto è che anche se a volte non sembra così, a me non riesce più di dare giudizi assoluti, perché anche quando lo faccio “sento” che c’è qualche cosa che non va, ma questo evidentemente è solo un mio problema o forse una virtù, boh

anche io sono conscio che esista pure la scala dei grigi, e che ce ne siano moltissimi.
e non nego che i lavoratori di pomigliano, complici i sindacati e la politica, abbiano le loro responsabilità.
ma NON è cinesizzando il lavoro che risolveremo la situazione.
è solamente con l'assunzione delle proprie responsabilità.

(MB)infatti ho già risposto a indopama su come la penso, l’intervento di katobleto l’ho postato per stimolare la discussione

ed io volevo porre ancor di più l'accento su questo.

(MB)io firmo domani mattina per l’NWO, a mio parere noi siamo quanto a sensibilità e coscienza poco sopra i nostri animali domestici e almeno loro hanno la scusa di avere limiti psico fisici, noi invece che tutto possiamo quale scusa abbiamo?

quando vedo certe cose mi dico che i miei gatti sono molto meglio degli uomini.
ma solo quando vedo certe cose.
per il resto so che possiamo essere molto meglio di quel che siamo.
per questo sono abbastanza fiducioso che potremo lasciarci alle spalle la zavorra.

Potrei anche dirti che per quello che sono oggi 27 giugno io personalmente potrei anche non avere più bisogno, ma tu guardati intorno (se sei chi credo no perché non c’è molto da vedere ed è pure positivo) e dimmi se le persone sono capaci di muoversi da sole in armonia e rispetto con gli altri perché alla fine il problema è solo quello, vivere in armonia e rispetto con gli altri.

in condizioni normali non proprio.
per questo dico che abbiamo bisogno di riscoprire cosa davvero vale.
e questa crisi credo ce ne darà l'occasione.
solo non cadere nella trappola che ci hanno teso.
la situazione attuale è stata creata perché noi sentiamo il BISOGNO del nwo, mentre in realtà non è così.

"Chi è pronto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita nè la libertà nè la sicurezza" - Benjamin Franklin

"la libertà si vuole, non si chiede. E a chi la domanda vilmente è giusto rispondere con gli sputi" - Ippolito Nievo

con l'nwo non avrai né sicurezza né libertà.

segue --------->

Mario B. ha detto...

@indopama
"prima deve cadere questo sistema"

Stai offrendo una falsa speranza, il sistema non cade mai, al massimo cambia pelle ma nei fondamentali resta esattamente lo stesso dalla notte dei tempi.
Così al posto dello zar e della sua corte hai il segretario generale e il comitato centrale del partito comunista, al posto del duce e dei gerarchi hai il presidente del cosiglio e i partiti.
Si tratta solo di evoluzione di strutture che devono mantenersi al passo con i tempi.

Io sento che ognuno di noi può fare solo due cose:
convivere come meglio gli riesce con questo stato di cose;
provare a girarsi dall'altra parte e fare la propria vita.
La prima scelta paga nel breve periodo, la seconda invece no.
La terza ipotesi, abbattere/cambiare il sistema non è tra le opzioni disponibili.

dalla saggezza popolare:
"o mangi la minestra o salti dalla finestra"

Invece passiamo il tempo a sperare che le cose cambino, ad argomentare con altri sulla comune situazione ma intanto candiamo avanti a ingurgitare la brodaglia.
Capita poi che un bel giorno arriva uno che si offre come nuovo cuoco e ci convince a mandare via quello vecchio.
Ma il giorno dopo ecco di nuovo la solita minestra con contorno di giustificazioni da parte del nuovo arrivato.
Un po' come succede quando un nuovo governo sostituisce quello precedente ...

Anonimo ha detto...

<---------segue

(MB)se ognuno di noi se lo potesse permettere ti direi di sì, infatti il tuo ragionamento e quello di altri tipo guru si basa sul concetto di diritto a prescindere, quindi diritti senza doveri, per cui uno ha il diritto di scioperare ma non il dovere di farlo per giusta causa. Uno ha il diritto alla malattia retribuita, ma non il dovere di farne un uso corretto.

ASSOLUTAMENTE NO, gli abusi sono da sanzionare perché per colpa di pochi ci rimettono tutti.
per quello prima parlavo di responsabilità.
se sei responsabile certe cose non le fai, o perché capisci che è ingiusto farle, o perché vieni sanzionato per il tuo abuso.
se qui in italia, invece di essere sanzionato te la cavi alla grande proprio per le leggi che abbiamo, allora possiamo dire che la situazione sia perfettamente funzionale a chi ha interesse a cambiare le cose (ho pure imparato a mettere i link :D)

Fosse per me abolirei la figura del lavoratore dipendente, tutti autonomi e sul mercato, allora sì ne vedremmo delle belle!!!

LOL... e quelli che non hanno voglia di "fare impresa"???

(MB) qui mi trovi perfettamente d’accordo, ma allora che si fa? La gente deve sforzarsi di capire da sola questa cosa, se glielo dobbiamo spiegare tu o io poi penderanno dalle nostre labbra e saremo nella condizione di prendere il posto di quelli che li governano adesso.

assolutamente NO.
se le persone capiscono questo, non c'è più bisogno di essere "governati", ci si governa da sé, e nasce l'Anarchia... o il Comunismo, se vuoi.
ma ognuno sarà grande abbastanza da poter decidere per se stesso senza danneggiare gli altri.....

(MB)siamo in due e visti i commenti su IS siamo molti di più, anzi c’è gente come indopama e franco che è ancora più avanti di te e di me, ma se guardi meglio là fuori beh io resto ancora dell'idea che vivrò più tranquillo (non meglio) con l'NWO.

non vivrai più tranquillo per un motivo molto semplice: una volta ripristinata la "sicurezza" non ci sarebbe più bisogno del nwo....... o per lo meno dell'nwo che ti stanno proponendo

ps ti devo dare atto che è dura commentare come fai tu che prendi pezzo per pezzo i discorsi …

lo so, ma preferisco rispondere punto per punto al mio interlocutore.
il contraddittorio, che brutta parola, meglio la discussione, mi pare più incisiva e non rischio di non argomentare su affermazioni che potrebbero essere importanti.
tutto nella speranza di esser chiaro il più possibile.
e se non ci riesco.... pazienza, sarà meglio la prossima volta.

ps2 se sei chi dico io con il famoso scaldabagno a legna sono ancora in alto mare …

non sono chi dici tu, e manco sapevo dello scaldabagno... a legna??
e perché mai.... ah sì, il futuro spaventa anche te, nwo o meno ;-)

castigo

Anonimo ha detto...

@indopama

ottima lettura, bisognerebbe capire il perche' e il come si e' arrivati a vivere in questa maniera.
senza capire la causa non si puo' trovare una soluzione per cambiare.


ci arrivi in parte con la seconda lettura.

a mio parere tutto questo non e' sbagliato ma serve a quei pochi destinati a capire come funziona la vita.
se sei tra i destinati allora il sistema non ti va bene cosi' com'e' e avrai forse anche idee diverse che potrei far valere in un futuro.


destinati??
LOL........
non serve essere "destinato" per aprire gli occhi un bel giorno ed accorgersi che ci stanno prendendo per il naso......

prima deve cadere questo sistema, poi si potra' partire con quello nuovo.

concordo con Mario, è difficile che succeda.
forse abbiamo una speranza, paradossalmente, con questo disastro economico che ci sovrasta, e che forse, ma solo forse, riuscirà dove in molti hanno fallito.

chi si attacca a questo sistema cadra' con lui ma saranno anche quelli che da questo sistema avranno tratto i migliori vantaggi. per loro questo e' il sistema migliore.

il problema è che si porteranno dietro un sacco di altre persone, che vogliono solo fare la propria vita tranquilla.
per questo spero che i quattro sacchi di sterco che ci hanno condotto qui crepino nel più brutale dei modi.....

castigo

Mario B. ha detto...

@castigo
lo scaldabagno a legna così come il termocamino mi servono per non dover più comprare il gpl.
NWO o non NWO devo pur lavarmi e scaldare casa :)

risposta al volo perchè sto andando al parco, quando torno poi approfondirò quanto hai scritto.

ps grazie per le repliche, come ho già avuto modo di dire in passato io sono egoista e scrivo per riordinare le idee e migliorare me stesso, ragione per la quale non difendo a priori alcunché e la mia posizione anche poche ore dopo potrebbe cambiare.
Anche perchè se così non fosse allora starei solo facendo chicchiere da bar cosa che con gente intelligente e interessante come te ed altri sarebbe uno spreco inaccettabile di tempo!

Mario B. ha detto...

@castigo
la fretta ... la legna ce l'ho gratis o quasi, alberi nei campi di mia suocera da tenere in ordine ...

Anonimo ha detto...

@Mario

non parlare di egoismo.
stare bene con se stessi è il primo passo per potersi rapportare con gli altri.
se stai bene con te stesso riesci a dare il meglio di te, anche in condizioni materiali non del tutto ottimali..... cioè anche quando sei nella merda :-D

e no, non sono mai chiacchiere da bar.
anche se si potrebbero considerare così tutte quelle che si fanno nell'impossibilità di cambiare le cose.
anche quelle più inutili possono servire a chiarirti le idee e, in parte, a darti nuovi indirizzi per cercare le risposte che ti servono.

castigo

Anonimo ha detto...

@mario e castigo

io non sarei cosi' pessimista.

e non mi limiterei a dire e' sempre stato cosi' e sempre sara' cosi'.

no, la vita e' molto di piu' dell'NWO, la vita ha i suoi cicli uno dei quali terminera' proprio a momenti, fino ad ora e' stato perfetto quello che c'e' e dopo lo sara' altrettanto anche se molto diverso.
il nostro potere di creazione e' si' molto piu' grande di quello che pensiamo ma limitato nel quadro generale della creazione di tutta la vita.
e chi la crea tutta la vita? questa e' una delle risposte che ognuno deve cercare (e io aggiungo puo' sicuramente trovare) dentro di se'. l'importante e' NON guardare lontano.
questo non e' il momento di guardare i dettagli, chi governera' e se useremo l'eolico al posto del carbone.
questo e' un momento piu' importante, quello di provare a capire come si crea la vita per poi essere creatori consapevoli nel momento che presto verra'.

a mio parere siamo fortunati ad essere qui in questo momento, ancora di piu' quando passeremo dai discorsi del gossip politico a quelli del chi siamo cosa stiamo facendo e perche' siamo qui proprio ora.
la vita apparira' sotto tutto un altro aspetto e sara' come ricominciare da bambini, tutta una novita' da sperimentare senza paura.
la vita e' un gioco e nemmeno tanto serio... :-D peccato non volere giocare per quello che e', si perde qualcosa.
adesso stiamo andando col freno a mano tirato e il come lasciarlo andare lo possiamo scoprire SOLO dentro di noi.
basta avere un pizzico di coraggio e voglia di cancellare ogni pregiudizio ripartendo a percepire la vita come fossimo un bambino che non da' mai niente per scontato proprio perche' pregiudizi ancora non ne ha.

oggi analizziamo la vita con l'esperienza del passato e cosi' facendo non possiamo che rimescolare la stessa minestra.

e allora dove sta il nuovo?
semplice, basta capire per esempio da dove vengono le idee che hanno portato a nuove invenzioni e a nuove scoperte, basta capire che venivano da dentro di noi... da gente ispirata ;-) che giocava alla vita come giocano i bambini, senza sforzarsi di capire troppo ma godendo dell'amore che viene dal gioco.

ci manca solo la voglia di giocare col nuovo che ci viene da dentro, oggi lo sentiamo ma lo fermiamo subito impauriti perche' diverso dal passato.

verra' il momento che ci lasceremo andare, non per tutti ma chi dovra' farlo lo fara' e il nuovo non solo apparira' ma saremo anche piu' consapevoli da dove proviene.

indopama

Anonimo ha detto...

http://www.salvatorebrizzi.com/

Anonimo ha detto...

oggi analizziamo la vita con l'esperienza del passato e cosi' facendo non possiamo che rimescolare la stessa minestra.

chi non conosce la storia è destinato a ripetere gli stessi errori.

castigo

Anonimo ha detto...

forse... ma se Tesla avesse ascoltato la storia tu accenderesti ancora la lampada ad olio invece di fare click su di un pulsante e io e te comunicheremmo forse in codice morse.

la paura fa guardare indietro nel conosciuto, il coraggio fa guardare avanti nello sconosciuto. dipende da cosa si vuole nella vita.

indopama

gabriele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gabriele ha detto...

@Indopama
sempre un tono sopra al resto, complimenti.
Mi potresti per favore chiarire da dove ti deriva il timing, quel "fra poco" che dici, da brivido di paura ma anche esaltante.
Che poi forse coincide con quello che penso...
Grazie in ogni caso ;-)

Anonimo ha detto...

@ indopama

Ok, certo, siamo tutti responsabili, ma dire così è come dire "colpa di tutti, colpa di nessuno".

Tu dici invece, che la colpa è anche mia che compro un jeans made in china da 20 euro.

Dovrei forse comprarne uno made in italy a 200?

20 euro mi sembrano un giusto prezzo per un paio di jeans.


@ Mario

Ti stresso l'anima fratello.
Ho cercato di seguire la tua lunga discussione.

Ripeto, nel caso specifico, il mercato dell'auto è finito.
Morto, the end.

Il concetto stesso di mobilità, per come lo abbia inteso fino a oggi, non ha nessun futuro, picco del petrolio, o meno.

Marchionne che ha studiato e parla l'inglese, dovrebbe saperlo.

Sui diritti e sui doveri poi, io credo che ognuno di noi ne acquisisce per il solo fatto di essere stato MESSO al mondo, indipendentemente dalla sua PRODUTTIVITÄ.

Per tutto il resto ci si dà delle regole e si cerca di starci dentro.

Non è che ci sia tanto da stare a discutere. :D

guru

Anonimo ha detto...

http://www.gulf-daily-news.com/NewsDetails.aspx?srch=1&storyid=281041

Il Folletto

Anonimo ha detto...

@guru
in effetti la questione non e' cosi' semplice.

la cosa che volevo mettere in evidenza e' che per stare bene tutti bisogna dividersi la torta nel modo piu equo possibile, oggi invece c'e' chi ne ha troppo e chi ne ha troppo poco.

per dividersela equamente occorre che vediamo negli altri una parte di noi, bisogna che dentro ci sentiamo felici quando diamo a chi ne ha meno.
bisogna passare dall'amare il donare cosi' come il ricevere.

non mi sembra ancora il momento.

@gabriele
la tua tempistica non dipende da me ma da te, non ci vedo una situazione univoca e non sara' un giorno a cambiare il tutto, il cambiamento e' gia' partito, c'e' chi riesce gia' a vederlo e chi ancora no.
in ogni caso essendo tutto dentro di noi anche il cambiamento per vederlo bisogna cercarlo dentro.
lo so che e' fatica perche' e' tutto molto diverso da come pensavamo che fosse ma e' cosi'.
anche le mucche e i prati verdi sono dentro di te... chiamali pensieri-forma.
:-)

indopama

Anonimo ha detto...

@ Indo

La penso esattamente come te, ma non sarei così pessimista sui tempi.

In fondo sarà come svegliarsi per uscire da un brutto sogno, non ci vorrà molto per tornare alla REALTÁ.

:D guru

Anonimo ha detto...

Meglio prima Capretta, non sò perchè ma i clori e l'impostazione grafica di prima mi obbligavano a leggerti ogni giorno.
Resta inteso che, data la sostanza, ti leggerò sempre e comunque :-)

In bocca al lupo e grazie per quello che fai