lunedì 17 agosto 2009

Chicago, chiuso per crisi


Molte notizie interessanti oggi, di quelle che neanche la stampa allineata che tifa per il rimbalzo del PIL giapponese riesce ad evitare.

Partiamo dagli USA.

Chicago, chiuso per crisi


Chicago oggi salta un turno per bancarotta: numerosi gli affezionati lettori che hanno postato il ink all'articolo di Repubblica che ha già fatto il giro del web, ecco uno stralcio:

Oggi è vietato ammalarsi a Chicago. Guai ad avere bisogno di un certificato, o di qualsiasi altro servizio municipale. La spazzatura resterà a fermentare sui marciapiedi nell'afa estiva: è sospesa anche la nettezza urbana.

La città di Barack Obama non ha più soldi nelle sue casse. Il sindaco Richard Daley, democratico, ha dovuto ricorrere a misure estreme. Fra cui tre giorni di vacanze forzate, a casa senza stipendio, per i dipendenti municipali.

Il Comune annuncia che farà del suo meglio per garantire i servizi d'emergenza - le volanti della polizia, le ambulanze e i vigili del fuoco - ma è meglio non immaginare cosa succederà oggi a chi finisce in una "E. R." (emergency room, o pronto soccorso) col personale ai minimi e tutti gli altri reparti ospedalieri chiusi.

La sospensione di ogni servizio pubblico oggi provocherà disagi gravi ma farà risparmiare solo 8,3 milioni di dollari di stipendi, un'inezia rispetto alla voragine di perdite della città. Perciò Daley ha già preannunciato altri sacrifici e tagli ai servizi essenziali: tutti gli impiegati comunali dovranno prendersi molti giorni di riposo non remunerato, compresi gli insegnanti alla riapertura delle scuole.

Ne risentirà anche la sicurezza: per mancanza di fondi viene sospeso il celebre piano del sindaco per ritirare le troppi armi in circolazione ricomprandole ai privati.

A dire il vero, l'articolo ammicca un po' al catastrofismo, tanto è vero che omette di dire che in realtà la giornata di oggi, il primo lunedì dopo ferragosto, è un "Reduced Service Day" , uno dei tre pianificati, come la vigilia di Natale e il venerdì del Giorno del Ringraziamento.

Q
ui la fonte originale - il comunicato ufficiale dell'autorità cittadina di Chicago.

Resterano operativi al 100% i servizi essenziali alla popolazione come polizia e pompieri. Forse la notizia vera è che tra i servizi essenziali che resteranno attivi c'e' l'autorità che riscuote i ticket dei parcheggi...


Borse, lunedì marrone


Passiamo alle news finanziarie: oggi Lunedì Nero delle borse, con tutte le principali piazze europee ed americane che hanno perso terreno in modo consistente. Mentre scriviamo, Shanghai perde un interessante 5%.

Niente di nuovo e niente di drammatico, almeno per il momento: nei mesi scorsi le borse hanno più che guadagnato cio' che hanno perso oggi. Almeno per oggi, ribadiamo.

Gli affezionati lettori ben conoscono il tema dei piccoli rimbalzi rialzisti all'interno di un trend ribassista di lungo periodo. Non ci siamo scomposti allora per i ri(mb)alzi e suggeriamo di non scomporsi ora per il crollo, che non è stato il primo e non sarà l'ultimo della Grande Crisi Sistemica.


Cina, crollo dei repporti con l'estero

Resi noti i dati di Luglio sugli investimenti diretti dall'estero, che si sommano ai dati già disponibili di Luglio sull'import - export cinese. Vediamo il crollo rispetto all'anno precedente:

  • le esportazioni segnano meno 22,9%
  • le importazioni registrano meno 14,9%
  • gli investimenti diretti esteri sono caduti del 35,7%



Per concludere

Non potevamo lasciare tra i commenti queste parole che seguono, scritte poco fa da un affezionato lettore della prima ora. Off topic in un articolo di economia ma in topic di informazioni scorrette e propaganda varia. E non solo.

Buona riflessione.

un'ultima cosa. capisco che sia difficile riuscire a capire l'importanza dei pensieri pero', pensandoci bene, come fa il potere a inquadrare la gente secondo gli schemi voluti? come fanno a farvi comportare come vogliono loro?

oggi usano la tv e la tv diffonde un messaggio che nelle vostre teste diventa pensieri.
nessuno vi viene a prendere in casa vostra per portarvi al supermercato e obbligarvi a comprare le nike, ci andate da soli, dopo che la tv vi ha creato emozioni, pensieri.
e' sufficiente una notizia per mettervi paura e portarvi ad agire di conseguenza.
vi controllano le menti, i pensieri.
i pensieri muovono il mondo, il denaro e' una creazione dei pensieri, se nei vostri pensieri il denaro trova il giusto spazio allora non diventa piu' uno strumento di controllo.
dai pensieri nascono le azioni.

e' una societa' fondata sui pensieri e chi la controlla lo sa, infatti la cosa a cui tengono maggiormente e' l'informazione, il controllo dei pensieri. vogliono che pensiate come pare a loro, se smettete di farlo loro finiscono di essere i padroni del mondo creato dai vostri pensieri manipolati come pare a loro.


Saluti felici

Felice Capretta

63 commenti:

Noel ha detto...

Il crollo degli investimenti stranieri in Cina la vedo come una buona notizia.
Ho letto che anche a San Francisco hanno chiesto ai dipendenti di metro e tram di tagliarsi lo stipendio del 7% altrimenti licenziamenti a raffica.
Perchè credo, anche se non guardo la tv e non compro Nike da 200€, che non basterò la forza del pensiero a cambiare le cose??
Sono l'unico sfiduciato?

Anonimo ha detto...

Lo sapevo che questa notizia non ti sarebbe sfuggita Mr.Capretta. Comunque stasera, sul regionale hanno aperto con una notizia abbastanza catastrofista sul settore commerciale di Roma che però non sono riuscito a rintracciare sulla rete. Un rapporto afferma che se la situazione non cambia prestissimo circa 3000 negozi chiuderanno i battenti a dicembre portandosi dietro circa 10000 addetti. Saranno i negozietti delle traverse e della periferia. Infatti stranamente, rispetto a quanto succedeva già solo l'anno scorso, molti negozi oggi erano aperti. Sembra quasi che tutti stiano cercando di fare cassa per chiudere quantomeno in parità. Ho notato inoltre un incremento dell'abitudine di non fare gli scontrini fiscali. Segnale che bisogna fare cassa per ammortizzare quanto più possibile. Oggi sono stato in un grande centro commerciale, ho notato che molti prezzi sono calati e che sta diminuendo la scelta. L'impressione è che veramente tutti stiano cercando di fare cassa.
Tornando alla situazione economica mondiale, ho trovato un rapporto su balticbusinessnews.com che invece prospettava segnali di recovery per l'est europeo.
Che fare? Questo è quello che dovremmo cominciare ad analizzare. Ho come la sensazione che in questo blog siamo come quei viaggiatori che si sono appena accorti che il Titanic ha colpito l'iceberg e che stiamo tutti discutendo su quanto tempo ci metterà ad affondare perdendo di vista il fattore salvataggio.
Comunque sia, domani parto in vacanza campagna-mare e dove andrò non c'è ne internet e ne computer. Pertanto saluti a tutti.
Markus68

Taoista ha detto...

@ Markus68

condivido le tue preoccupazioni . Se leggi ( si lo so sono tanti ;-) ) i commenti noterai che quà e là qualche indicazione viene pur fornita . Alcuni hanno già iniziato ad attrezzarsi , altri lo hanno già fatto . vedo crescere sempre di più la presenza di persone di intelligenza e buona volontà e di questo non posso che rallegrarmi .
Forse i commenti non sono la sede più adatta per elaborare strategie condivise ma Felice ci ha anticipato che già sta ruminando in questo senso, almeno questo ho capito io :-D

saluti

taoista

Anonimo ha detto...

Consiglio la visione, se riuscite a trovarlo, di "They live" di John Carpenter 1988(!!!).

Felice Capretta ha detto...

@markus

buone vacanze :-)


@taoista

ci vorra' ancora un po' di pazienza, ma sto ruminando...


@anonimo qui sopra

in italiano è "essi vivono", buono il primo tempo, il secondo lascia un po' troppo spazio al classico stile americano, comunque una grande pellicola


saluti felici

Felice

Goodlights ha detto...

@anonimo 0.19

visto!
molto molto interessante...


@tao

attendiamo fiduciosi che la capretta si organizzi in tal senso
;-)))


@noel

ti consiglio di rileggerti i commenti ai vecchi post visto che sei una new entry.
troverai molti spunti interessanti e risposte alle tue domande.
buona lettura!
:-)


@markus68

concordo con tao.
se ne hai la voglia ed il tempo, troverai anche tu interessanti commenti in merito.
buona lettura anche a te!

saluti tanti a tutti!
Goodlights

Goodlights ha detto...

@mister capretta

abbiamo postato contemporaneamente!
:-)))

smack!
Goodlights

Felice Capretta ha detto...

@goodlights

complimenti, hai vinto un rotolo di T-Bond americani (che sicuramente cercherai di esportare clandestinamente in svizzera)

;-)

saluti felici

Felice

Gianni Z. ha detto...

per cambiare le cose bisogna che riesca la scuola austriaca di economia ad imporsi; ciò è evidente che è quasi impossibile poichè postula che la persona è al centro del sistema. ritengo che sia utile rileggere Orwell. Poi la cosidetta gente è ormai catatonicamente in coma da tv, giornalmente presa per il culo da Lor Signori-Bk e Politici, che il loro potere e denaro certamente non pensano di perdere. Solo la conoscenza e la voglia per alcuni di capire rende liberi ed indipendenti-anche frustati vedendo quello che succede. Saluti.Gianni Z.

Anonimo ha detto...

Secondo voi anche l'euro perderà di valore come il dollaro e non varrà più nulla?Siamo destinati a perdere tutto in ogni caso?
Da questa crisi non verranno penalizzati anche i grandi gruppi di potere della NWO?Anche loro hanno aziende quotate in borsa...da un impoverimento e disoccupazione (con conseguenti rivolet) che beneficio ne possono trarre?

Scusate le tante domande. :-)
Nick

Anonimo ha detto...

la confusione odierna e' generata dal fatto di usare vecchi metodi di analisi per il nuovo che sta arrivando.

siccome appunto e' nuovo bisogna usare metodi nuovi che ancora non ci sono, quindi spazio alle idee nuove!

indopama

Anonimo ha detto...

Capretta ti ringrazio
per la tua obiettività.
Puo' crollare il mondo ,
venir giù il sistema , le banche, le cavallette....ma
l'obiettività resterà sempre un valore.Non perderlo mai!

Claudio Tipo
Civitanova Marche

Shia ha detto...

Scuola austriaca .....

Uhm ... da quel paese vengono solo cose nefaste, andrebbe IMHO raso al suolo e cosparso di sale ^__^

Cyaz

Goodlights ha detto...

@nick

nessun beneficio.
infatti la sensazione è che la cosa gli sia sfuggita di mano.

il collasso del sistema non fa certo i loro interessi , ma ormai non riescono più a gestire il disastro che hanno innescato.

a mio avviso pensavano di contenere i danni in qualche modo e di trarre beneficio dalla situazione e poi si son ritrovati spiazzati dalla portata che la cosa ha assunto.

è solo la mia opinione.

saluti!
Goodlights

Anonimo ha detto...

Scusate, a quando il Gaeb 37 ?

Anonimo ha detto...

Torno adesso dal mio solito bar, dove stavo mangiando un panino e chiacchierando con il proprietario, un amico. Una persona, 35-40 anni circa, vestito in maniera estiva ma assolutamente nell'ordinario, va alla vetrina dei piatti pronti e chiede: "Quanto costa questa insalata". Risponde il proprietario: "3,5 euro, ma se aggiungo uova, tonno, ecc, come faccio di solito viene 6 euro". Lui: "Con cinqe euro cosa mi mette?". Segue che il mio amico gli prende l'ordine da 5 euro, gli prepara la porzione da 6 e gli da da mangiare.... Bhe, a me francamente nel mio quartiere, non era mai capitato di vedere questo.... Ovviamente non mi stupisco della cosa in se, di povertà ne puoi vedere facilmente ovunque, da New York all' Africa. Quello che mi ha colpito è che è arrivata, in quelle forme che per uso siamo soliti considerare appartenere ad altri, anche nella ricca città del nord est... e credo che ci dovremo abituare a sempre maggiori scene quotidiane di questo tipo... magari che riguardano persone a noi vicine e non nei soliti stereotipi televisivi.
Fra

Felice Capretta ha detto...

geab 37 versione gratuita riassuntiva intorno al 15 settembre dal sito europe 2020.

qui ampi stralci della versione completa solitamente 4-5 giorni dopo.


@ fra

questo è il genere di storie che non hanno valore statistico, ma hanno un grande valore di testimonianza storica. grazie per averlo condiviso.

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

fra

Quello che hai testimoniato io sono solito farlo tutti i giorni. Anzi spendere cinque euro per un pranzo è stato sempre un po' eccessivo anche se ne guadagnano 1900 euro al mese. (figli e moglie a carico). Sono anni che mi attrezzo l'insalatona da casa e la porto al lavoro, oppure mi prepara mia moglie il paninazzo. Poi vado il sabato a mangiare fuori o a ballare per da qualche parte si deve pure risparmiare. Non penso sia povertà questa.

Anonimo ha detto...

@ QUI SOPRA

forse non mi hai capito, parlo di una persona "ben vestita" che chiede di togliere 1 euro di cibo prima di fare l'ordine al bar. Io l'ho inteso come una persona che ha fame e non ha i soldi. Non parlo di uno che mangia un panino a pranzo andando a lavorare, per risparmiare, che di per se trovo una cosa assolutamente normale.
Fra

Anonimo ha detto...

@ QUI SOPRA

Dalle mie parti c'è pure uno che gira con il golf serie II a pezzi e si veste da contadino (tale è, senza offesa, ma almeno un vestito pulito lo si dovrebbe mettere) però tutti sanno che è meno povero lui di molti commentatori messi insieme.
Solitamente sono sempre i più taccagni.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@ daniele, un saluto di cuore.

@felice
crtamente sai che non sono pessimita, ma conoco ed amo tanto la vita.
vedi, non sarà con il denaro che cambieremo il ns mondo.
cambieremo quando riusciamo a cambiare noi, i ns pensieri., che la ns terra è abitata da dieci milioni di anni.
quante volte la vita , o meglio, un ciclo si è concluso.
nella vita, niente è per sempre.
la vita non conosce immobilità e morte;
per certo saprai, che anche quando dormiamo, il ns corpo vive, cosi come il ns pensiero.
ci sono realtà che sono a conoscenza di pochi, e vengono nascoste.
ma la vita è molto di più del denaro, del ns mondo personale.
questo ns ciclo, è stato iniziato 26.000 anni fa, e sta volgendo al termine.
un abbraccio
franco

fabio vicenza ha detto...

io credo ormai sia evidente la discesa verso la deflazione (per qunato tempo non si sà), si nota dapperttutto dalle offerte massiccie in giro, pensate che con mio sommo stupore ho rivisto in una pizzeria d'asporto la margherita a 3.40 euro...

Anonimo ha detto...

Salve a tutti; vi leggo molto volentieri e ho scoperto il blog del sig. Felice a causa di questa cavolo di crisi.... non ora ma circa un anno fa.

Comunque vorrei riferirmi al primo commento:

S. Francisco

-7% sugli stipendi.

Questo mi sembra che sia il sistema peggiore di agire.

Così come i licenziamenti; spesso accompagnati da richieste di maggior produttività....

Non sarebbe meglio lavorare tutti un po' meno, ma mantenere intatti tutti i diritti?

Io sono per una riduzione di orario, e quindi di stipendio, ma non voglio fare il loro gioco in altro modo.
Non ha senso calare la paga oraria se c'è meno lavoro... il calo di stipendio ce lo ritroveremo per anni....
I nostri vecchi hanno lottato per avere i diritti. Ora stanno facendo di tutto per farceli perdere, e noi non siamo capaci di difenderci; perché siamo divisi, a tutti i livelli.

Solo in questo blog mi sembra di trovare la calma che dovrebbe essere dovunque si voglia concludere qualcosa...

Ciao

GiBi

sarmata ha detto...

Quando sento dire che per una crisi di tipo "nuovo" ci vogliono strumenti di interpretazione "nuovi", mi viene in mente il libro di Toni Negri sull'Impero...un polpettone per dire che non c'è più l'imperialismo ma un' entità nuova, l'Impero appunto.
Onestamente parlando, siamo ridotti in questo stato di confusione mentale proprio perchè non sappiamo più leggere la rtealtà con i vecchi e collaudati strumenti interpretativi (es. il materialismo storico) e ci siamo affidati ai simpatici e fantasiosi guru moderni che ce la mettono in quel posto allegramente...
E noi a voler pensare in modo "moderno" e "attuale".....
La sostanza però è sempre quella, la ruota della storia gira sempre sullo stesso perno.....

Daniele ha detto...

Il mio enorme dubbio è questo:
in caso di paralisi dello stato (vista l'inettitudine dei politici in toto) che succederebbe?
Ci daremo una mano l'un l'altro o ci scanneremo per una scatola di fagioli?
Ai posteri l'ardua sentenza....

FelixTheCat ha detto...

@ Sarmata

Mi hai letto nel pensiero...

Aggiungo: i fantasiosi guru (messianici) gli strumenti interpretativi non sanno nemmeno dove stanno di casa!

Solo infantili chiacchiere e distintivo. Siamo messi bene!?!


@ Daniele

La seconda che hai detto!
;-)

FelixTheCat ha detto...

@ fabio vicenza

Parli dei piccoli al dettaglio...
... ma in quale città? (*)

Nel frattempo se vai in questi giorni nei centri commerciali romani trovi prezzi da latrocinio come sempre, evidentemente il sistema bancario li sta sostenendo...
o vogliono tenere alto il prezzo per "convincere" il "popolino" che la crisi non c'è e quindi tanto vale che in questi giorni si dissanguino come al solito... però sono ipotesi, solo ipotesi...

Frutta e verdura dei vignaroli con licenza di vendita diretta invece ora la trovi direttamente da Bulgari...

I Padroni del Mondo stanno usando il grande torchio per benino ma qui a Roma dovranno passare ancora svariati mesi prima di un calo dei prezzi significativo...

Magia dell'economia a macchia di leopardo... ;-)
________
(*) E' importante specificare, l'Italia è fatta di mille realtà tutte diverse tra di loro...

guru2012 ha detto...

Che la crisi sia in atto e che faccia (e farà) danni, non mi sembra sia più in discussione, del resto, non potrebbe essere altrimenti: il nostro modello economico basato sulla crescita non è sostenibile.

Non ci sarà più "lavoro per tutti": la tecnologia sta rapidamente cambiando le filiere produttive e quelle dei servizi.
Per fare un esempio, dove finiranno tutti quei dipendenti delle poste che vediamo in giro ogni santo giorno, quando useremo solo la rete?

E tutti gli addetti alle burocrazie dei comuni, province, regioni, stato, enti di ogni tipo, quando i sistemi informatici diventeranno più sofisticati?

Anche il commercio sta cambiando, i negozi online che hanno un trend di crescita esponenziale, ruberanno posti di lavoro negli esercizi tradizionali.

E così via.

Non sarà domani, ma le cose stanno andando per quel verso.

Per il resto, comprendo la visione di Indopama, di Franco, il "segui il tuo cuore", ma se le cose si metteranno male, più che il cuore, è possibile che saremo costretti a seguire... lo stomaco.

Ciao a tutti.

PS/OT: Pluto, se mi leggi, io dicevo per scherzo, attenti che a voi traders, quelli lassù, vi chiamano "il parco buoi". :D

sarmata ha detto...

Aggiungo una piccola considerazione sui prezzi e sulla crisi in genere, ma tenete conto che la mia è una delle tante percezioni soggettive.
Per vari motivi ho potuto fare solo una settimana di ferie in montagna, forse ne scaverò ancora un'altra...roba economica, in un maso a mezza pensione e poi via a camminare sulle Dolomiti...insomma, per trovare dove alloggiare ho faticato non poco, tutte le sistemazioni erano al completo. Devo dire che negli altri anni non era così, era più facile. Che tutti si stiano dando alla pazzagioia finale prima del crollo?...NOn credo.
Poi mi è capitato di voler cenare fuori, in qualche trattoria o agriturismo che frequento di tanto in tanto. Risultato? Da faticare a trovare un posto libero. Tutto prenotato e pieno!
I negozi effettivamente hanno abbassato di molto i prezzi e si ha l'impressione che questi saldi andranno veramente ad esaurimento della merce, magari tirata dietro per due euro.
In definitiva, queste cose cozzano con i bollettini di guerra che arrivano dal fronte lavorativo: fabbrichette che chiudono, PMI che chiudono, gente in mobilità...
Ma allora i soldi che girano da dove arrivano? Li stampano di notte?
Mah....

Goodlights ha detto...

@daniele

secondo me dipenderà anche dal luogo in cui uno vive.

in città probabilmente ci si ammazzerà per un tocco di pane.

in campagna/montagna, invece, dove molti hanno un pezzetto di terreno, qualche mucca o una capretta (felice) :-) e tre galline,

dove tutti si conoscono e si danno una mano quando serve,

dove la gente ti saluta ancora per strada,

dove se giri per boschi trovi more, mirtilli, lamponi, castagne, noci...con cui tamponare la fame gratis,

dove ci sono fonti limpide alle quali abbeverarsi,

...probabilmente no.

un abbraccio!
Goodlights

Anonimo ha detto...

@sarmata
bello il tuo punto di vista che ci fa capire quanto la gente cerchi il divertimento, lo svago fuori dal quotidiano perche' le ferie sono poca cosa, hanno vita cortissima, poi ricomincia il quotidiano ed e' li' che trovi le fabbriche che stanno chiudendo e la gente che rimane a casa.

le ferie sono un po' come la tv, uno spazio virtuale fuori dalla vita reale dove si rifugia chi non riesce ad avere dal reale quell'amore che si aspetterebbe il proprio cuore.

piu' il reale sara' brutto e piu' la gente si rifugiera' nel virtuale ragion per cui trovo normale che si parli di alberghi pieni in un momento come questo.

in ogni caso non e' saltando le ferie che si risolve il problema ma con la consapevolezza, arrivando a capire cosa stiamo facendo, perche' lo facciamo e se e' la cosa migliore da fare. se non lo e' cambiare.
la vita e' in continuo cambiamento e niente e' per sempre altrimenti saremmo ancora a dormire dentro una grotta, basta averne consapevolezza, tutto qui.

ripeto, almeno per me, la crisi uno la sente dentro quando non accetta il cambiamento, quando le cose cambiano e non si vuole evolvere con esse.
io, oggi, ci vedo solo un cambiamento e per giunta positivo. questa e' la mia percezione data dal mio stato di consapevolezza ma ognuno ha il prorio... la vita e' personale.

indopama

FelixTheCat ha detto...

@ Goodlights (& Daniele)

Senz'altro hai ragione e se ne discute sul blog Crisis e relativo forum da più di un anno con alterne interpretazioni... (con esito finale il solito cul-de-sac)

A tal proposito leggi qui:

http://crisis.blogosfere.it/2009/03/campagnacitta-1-a-0.html

purtroppo in considerazione della percentuale di abitanti che si sono inurbati...

"Città campagna il sorpasso"
http://www.sisuni.unimi.it/Upload/r/repubblicamegalopoli.pdf

... riguardo la città da molto tempo dico:
"Houston, we have a problem"!!

Ecco spiegato il perché della mia ironica / laconica risposta di cui sopra... ;-)

Ciao :-)

Goodlights ha detto...

@felix

ciao e grazie per i link!

non riesco però ad andare al secondo, mi da errore...

hai copiaincollato qualche pezzettino in meno?
:-)))

abbracci!
Goodlights

FelixTheCat ha detto...

@ Goodlights

Ti riferisci al .pdf vero?
A me funziona bene il link postato.

http://www.sisuni.unimi.it/Upload/r/repubblicamegalopoli.pdf

Non è che ti manca il componente reader di Adobe nel browser?

Bau miao ciao... ;-)

Goodlights ha detto...

@felix

stasera ci provo da casa che qui in ufficio ho un computer dell'anteguerra...

sai, noi dipendenti comunali di questo periodo navighiamo in cattive acque.

mancano i soldi per fare le cose più banali come sostituire una lampadina, figuriamoci comprare un pc nuovo!

poi ti dico...

smack!
Goodlights

Felice Capretta ha detto...

@ daniele, gibi, sarmata, fabio

interessanti i vostri commenti. la deflazione è una tendenza ormai evidente, a breve leggerete il nuovo post con qualche accenno.

sulla situazinoe in caso di crollo verticale e totale, sapete che non amo dipingere scenari alla mad max...ma credo che la vita in campagna scorrerà sicuramente più tranquilla e sicura della vita in città.


@felix e goodlights

ehi, volete anche i pasticcini con il the?

scherzo ;-)

bello leggervi rilassati :-)


felice

FelixTheCat ha detto...

@ Felice

"ehi, volete anche i pasticcini con il the?"

"Oh! Lo farebbe signore? Che carino..." (*)


Scherzo... :-)
___________

(*) dal film Aliens

Anonimo ha detto...

@ chingachook

.....purtroppo credo che le cose

che si sentono in giro riguardo a

questo sistema economico vadano

sempre peggio,ma cio' che mi

preoccupa e' che chi governa il

mondo non possa e non riesca ad

evitare quanto sta' accadendo.....

...credo che difficilmente

Americani,Cinesi,Europei,Russi,

Indiani,Arabi,ebrei.....riusciranno

a mettersi daccordo su chi deve

rimanere senza risorse.............

....e chiedere a qualcuno di fare

a meno di queste risorse..........

......sara' impossibile!!........

..auguri a tutti!!

Anonimo ha detto...

leggo da parecchi mesi questo blog e i vari commenti, faccio naturalmente i complimenti a tutti (ad iniziare dal gentile padrone di casa) per l'umanità che esprimono i vari commentatori (e in questa "umanità" ci leggo di tutto dalla paura, alla speranza, dalla spocchia, alla rassegnazione). Ho pensato di intervenire solo ora, in quanto pur preparata ad un autunno dolente e ad almeno 2 anni di sacrifici, vorrei finalmente stimolare qualcuno (che si riconoscerà chiamato in causa) a parlare in concretezza: ok alle illuminanti proposte astratte di Indopama e Franco, ho capito che siete assertori della "teoria 21 dicembre 2012" io mi sono documentata molto approfonditamente su tutte le teorie scientifiche, catastrofiste, o di rinascita ecc. ma non mi va di vivere altri tre anni aspettando quello che avverrà o non avverrà cambiando il mio stile di vita che è sempre stato improntato a etica, morigeratezza e prudenza, ma non all'amore totale e universale, perchè credo che non esista, si tratta solo di un falso buonismo che alla prova dei fatti dubito verrebbe davvero applicato anche dai fautori del concetto. Vorrei anche controbattere agli assertori del "tutti una casetta con orto e gallinelle": ma quanto spazio utile e coltivabile ci vorrebbe? quanti metri quadri a testa? e chi lo decide dove? (vicino alle fonti idriche? in mezzo al deserto? io o tu?)e poi preparatevi a difendere le vostre proprietà da orde di zombie affamati.
Infine grazie al raporto Geab, grazie anche di alcuni consigli (tragici) che ultimamente sono stati dati: ma in ultima analisi che si fa?
PROPOSTE CONCRETE:
-aspettiamo alcuni mesi per approfittare di bassi prezzi e facciamo incetta di generi alimentari a lunga conservazione?
(ma chi lo dice che i beni diminuirenno di prezzo, sovente i commercianti per aumentano i prezzi per compensare le minori quantità di venduto)
- facciamo scorta di olio di colza per il diesel e alcool per l'auto a benzina?
- stipiamo il pavimento e il materasso di banconote? (ma se poi l'inflazione aumentasse a dismisura (data l'eccessiva massa di moneta in circolazione) con le banconote ci si potrebbe sostituire la carta igienica (ah, quella appunto non la stoccate adesso).

Insomma facciamo un pò di auting vero e sbilanciamoci a dare proposte concrete anche se poi finiremo in una sonora risata.
Felici saluti a tutti
Pallina.

Noel ha detto...

@GiBi
Anch'io sono d'accordo che non si va avanti riducendo gli stipendi.
Certo che, viste le spese correnti, anche riducendo l'orario di lavoro non so quanto si possa andare avanti. Lo dice uno che farà un anno di orario ridotto (e poi a luglio del prox anno il settore auto sarà talmente messo male che ho buone probasbilità di perderlo definitivamente).

@Felix
Della competizione tra campagna-città ne parlano anche da parecchio sul blog di Aspo Italia e Ugo Bardi (con cui concordo) non è propenso per la campagna, poi certo nessuno ha la sfera di cristallo (magari!)

@Pallina
Anche io non credo nella presunta catastrofe del 2012, però se non si cambia rotta la catastrofe arriverà di sicuro!

Vitamin Z ha detto...

In considerazione che all'inizio dei commenti è stata consigliata la visione di un film, avrei intenzione di consigliarne un altro + pertinente......

"V for Vendetta" il quale, oltre ad essere (a mio parere) un vero e proprio capolavoro, con l'ulteriore dote di NON ESSERE COMMERCIALE, rispecchia per molti versi la situazione odierna e forse (speriamo di NO) FUTURA !

La trama potrebbe essere riassunta in queste semplici parole:
«I popoli non dovrebbero aver paura dei propri governi: sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli.» (V, da Thomas Jefferson).

Raffrontando la trama all'attualità: Quanti di Voi, plagiati dall'iPOD, iPHONE, PS1-2-3, PSP, TG1, TG2, TG3, TG4, ecc.
oserebbero REALMENTE ribellarsi fattivamente al regime come "V" ???

Nonostante le belle parole che quotidianamente leggo su questo sito (personalmente) CREDO POCHE !!!

Basta guardarsi in giro ed i risultati si vedono già!

SPERIAMO BENE ed in bocca al lupo a tutti!!!

Anonimo ha detto...

@ Pallina
io ho sempre parlato in concreto ma puoi vederlo solo se esci dalla visione della vita che hai ora.
ora hai paura e vorresti prepararti al peggio, solo che lo fai con gli stessi strumenti che ti hanno portato ad arrivare al peggio. dove credi di andare? vuoi nasconderti sperando che qualcun'altro pensi a rimettere le cose a posto dopodiche' tornerai a rimettere il naso fuori?

io posso solo dirti la mia esperienza, e' successo che un giorno (non ci vuole tanto tempo, e' accaduto in un attimo) la mia vita e' cambiata totalmente perche' ho avuto consapevolezza di come funziona. tutto qui.
ora non penso piu' ai discorsi che fate e come vedi mi ci intrometto assai di rado, cerco di parlare di altro. ora la mia vita funziona in automatico, seguo il cuore e attorno a me le cose si mettono sempre nella maniera migliore. non ci sono piu' preoccupazioni ma solo gioia.
seguire il cuore vuole dire che faccio sempre e solo quello che mi sento dentro, niente di piu'.

sono cose astratte?
per me no perche' e' il mio quotidiano, come gli altri lavoro (solo io in famiglia), ho due bimbi piccoli, degli amici e altro.
per te forse si finche' non riesci ad avere questa consapevolezza, credo di no se invece riesci a raggiungerla.

che posso dirti, la mia vita non la fanno gli altri ma la faccio io e se il mio cuore la vuole piena di abbondanza allora verra'. e infatti cosi' e'.

tu pensi che le cose che leggi siano quelle importanti per te, la borsa, il deficit, la deflazione, ma con quante di queste ti scontri ogni giorno? voglio dire, in ogni attimo del tuo quotidiano quante volte sono implicate? o c'e' forse dell'altro, per esempio le persone che hai vicino, quello che mangi, l'ambiente, la casa, come ti vesti, ecc....
questa e' la mia vita e a questo io penso, questi sono i momenti che fanno il mio quotidiano, non il GEAB.

mi sembra che la preoccupazione dei soldi sia per tutti quella maggiore, ebbene, se cosi' la sentite allora bisogna mettere mano al problema dei soldi e lo si fa come sempre ascoltando il cuore, li' c'e' la soluzione, personalizzata per ognuno di noi. non tutti devono diventare esperti di denaro, e' cosa complicata, ma tutti possono portare un pensiero affinche' si risolva il problema. dirai che un pensiero non vale niente nel concreto?
cos'e' il concreto se non pensieri?
tu pensi di stare leggendo
tu pensi di vedere un monitor
tu pensi di toccare il computer
.
.
.
------>

Anonimo ha detto...

----->
pensieri,
esistono solo i pensieri e sono questi la realta', il cuore crea un mondo di pensieri e, per l'essenza stessa di pensiero, possono cambiare radicalmente in ogni istante cambiando di conseguenza quella che credi essere la realta'.
la realta' sono solo pensieri e se ti ascolti te ne rensi conto.

non ci credi? nemmeno io ci credevo e allora ho chiesto a Dio (puoi chiamarlo UNO, la vita, il cuore, come vuoi) di darmene una prova e ne ho avute piu' di una, tutt'ora vivo una vita che se la descrivessi qui nessuno mi crederebbe dal tanto che e' paranormale, fuori dalla norma.
puoi immaginarti il film piu' fantascientifico ma non riuscirai nemmeno ad avvicinarti a quello che vivo ora e che puoi fare anche tu.

dopo queste prove non ho potuto che lasciarmi andare ad un nuovo modo di intendere la vita che e' appunto quello che non riesco a descrivere e per cui tanti mi leggono con sospetto.

non sono un abile scrittore, spero solo di portare delle speranze in un momento in cui pochi ne portano, tutto qui. non cerco discepoli e non cerco soldi, cerco amici che come me hanno avuto questo tipo di esperienza e al momento li ho trovati a Bali, il posto in cui vivo. se cerchi un po in internet troverai che la chiamano isola degli dei ed e' riferito ai balinesi e, se tu avessi possibilita' di conoscere, potresti non fare altro che confermare.
sono diversi, molto diversi ma non si sentono ne sopra ne sotto gli altri, semplicemente sono come sono e si accettano cosi' perche' hanno la consapevolezza della vita. e sono felici, molto felici, sorridono tutti i giorni e non gli manca niente perche', seguendo il cuore, hanno sempre quello che vogliono.

mi scuso se sono andato fuori dal tema del blog.

indopama

Anonimo ha detto...

dimenticavo, un amico con le mie stesse esperienze l'ho trovato anche su questo blog, Franco, io sono lontano da voi ma Franco lo avete vicino e mi sembra molto aperto a chi vorrebbe scambiare due chiacchere di persona.

saluti Franco!
indopama

Anonimo ha detto...

@ Indopama

Se le cose stanno in questo modo allora potresti avere avuto una sorta di "illuminazione", ho una figlia che studia lingue orientali quindi non lo dico con ironia in quanto ho, con lei, studiato, parecchio di religioni orientali e non escludo che alcune persone possano provare elevazioni spirituali che le pongono su un piano più elevato dei comuni mortali. In questo caso sono davvero contenta per te, e per quanto mi riguarda, spero di non esserti apparsa troppo venale, ma almeno qui in occidente non si vive di sola elevazione spirituale, tasse, affitti, bollette, mangiare sono pensieri che non lasciano il tempo di pontificare sul benessere spirituale. Forse è il posto in cui vivi che ti ha consentito questa pacificazione interiore, ma tu pensi che se tutti e dito tutti ci recassimo a Bali, anche lì non ci troveremmo (un pò strettini) a fare a botte per un pugno di riso?
Io sono abbastanza serena, situazione generale a parte, vivo di relativamente poco per essere una "occidentale": non vado dal parrucchiere nè dall'estetista, mi cucio i vestiti, il cellulare mi serve per telefonare solo quando non posso farne a meno e mi dura fino a quando la batteria muore. Faccio una settimana di vacanza all'anno in Spagna o Grecia, non ho hobby costosi nè grandi bisogni. Ma questo non mi impedisce di arrabbiarmi quando crisi come questa pure indotte dalle alte sfere che dominano il mondo, vanno a colpire più le formiche che le cicale.
Per essere come tu dici artefici della propria esistenza non bisognerebbe essere di questo mondo.
Ciao a te e a tutti.
Pallina

Noel ha detto...

@Vitamin Z

Grande film grande film, tutt'orsa il mio preferito.
Bella anche la frase del direttore del tg "noi dobbiamo dare le notizie, non fabbricarle: quello è compito del governo"

Ma resta mitico il discorso registrato di V all'inghilterra...

Anonimo ha detto...

@Pallina,
mentre cercavo dei libri per i miei figli guarda caso :-))) ho trovato questo, sono sufficienti le immagini per capire.
poi dirai, ma e' una favola, parla di un miracolo...
per te adesso si, per i balinesi e' la norma, non esistono i miracoli perche' tutto e' ugualmente possibile.

http://www.childrenslibrary.org/icdl/BookReader?bookid=itipadi_00620006&twoPage=false&route=asia&size=0&fullscreen=false&pnum1=1&lang=English&ilang=English

indopama

Taoista ha detto...

qualche considerazione in ordine sparso ( come faccio sempre , del resto :-D)

si , alla dscussione "città o campagna " su blogsfere , se la memoria non mi inganna , partecipai anche io . Finì , come sempre del resto , con un nulla di fatto ( e te pareva !!! ). Ogni tentativo di indagare in quella direzione finisce sempre con la frase : e se arrivano orde di affamati come difendi il podere ? e se arriva un battaglione di marines :-) ?????? gli alieni ???

oppure : che egoista , vai in montagna a fare l'agricolo e non pensi al popolo di cui fai parte !



tornando seri e a noi :ovvio che la soluzione perfetta non esiste , si fanno delle ipotesi , su queste si "elaborano" strategie e , per grnadi linee, le si condividono . se non piacciono , non c'è problema , si agisce diversamente , che problema c'è .

Accidenti , sempre questa mania di voler convincere l'altro !!!

E' ovvio , comunque , che se uno abbraccia un certo stile di vita è perchè a lui piace ..... e pensa che in qualche modo sarà una garanzia per il futuro ......

@ Pallina . un contadino sa quanta terra gli occorre . per il resto non tutto si può scrivere in rete . il problema rimane essere contadino . Improvvisare reca problemi . non basta piantare un seme e innaffiare . bisogna saperselo procurare quel seme ( la rivendita di sementi non vale ) , saper innestare , prevenire i problemi legati all'andamento stagionale e tanto altro ancora .
questo si , per chi è digiuno , è un grande problema .

aspetto comunque TUE proposte , visto che hai cassato l'opzione "orto e gallinelle " , la mia preferita :-)

saluti

taoista

Anonimo ha detto...

guardando questi libri persiani mi e' venuto un dubbio sul perche' vogliono fargli la guerra.

http://www.childrenslibrary.org/icdl/ResultByWorld?area=2&start=0&pgct=36&ilang=English&view=cover&sort=title&type=0&country=country5

piero61 ha detto...

Salve a tutti
sono Piero61, ottimo blog, informazioni serie e documentate, come su fdf,comedonchisciotte gerusalemme terrasanta e tradizione; meno male che ci siete.........un saluto a taoista.
le api stanno bene ?
ciao piero

piero61 ha detto...

salve a tutti
la scelta tra citta o campagna è come scegliere tra il bene e il male, tra Dio Patria Famiglia e il relativismo liberalcomunista.....è ovvio che scegli la campagna(meglio ancora la montagna: il nonno di Heidi è il massimo!), il bene, Dio Patria e Famiglia.
Non ci si deve neanche discutere !
Saluti Piero61

idea3online ha detto...

Quello che sta accadendo a Chicago è come sarà l'Europa entro fine anno, tutto quello che avviene in USA qui si riflette dopo qualche mese o al massimo qualche anno.
Però da noi la situazione è gestibile in quanto le armi non sono diffuse come negli USA, ci sarà un aumento della micro criminalità, però le RONDE avranno occhi per difendere gli indifesi. Sperando che alla Polizia non manchi la Benzina o il GAS, ma dopo l'accordo con la Russia l'Italia non dovrebbe avere problemi con il GAS, forse può avere problemi con gli USA perchè l'Italia invece del SOUTH STREAM doveva privilegiare il NABUCCO.
E'un mondo difficile pieno di derivati, di rotoli di bond, pieno di bombe, pieno GAS, pieno di PETROLIO, pieno di mutui, pieno di prestiti. Ma quanto era bello un tempo alzarsi la mattina e portare le caprette al pascolo in un bel prato e godersi la vita.......

Noel ha detto...

mi sa che è un mondo pieno di petrolio ancora per poco.

@Piero61 e altri
Ma veramente ritenete comedonchisciotte un blog attendibile? Per me spara un sacco di cazzate, a cominciare da Barnard che mi sembra pensi solo a Travaglio/Grillo anche di notte.

Rimanendo nel discorso crisi quindi città o campagna, avete sentito parlate delle transition town? che ne pensate?

http://transitionitalia.wordpress.com/

FelixTheCat ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
FelixTheCat ha detto...

@ Pallina

Condivido quanto dici.

Se sei una lettrice attenta già sai (in parte) come la penso... ;-)

Proposte concrete dici?

Parlo per me quindi la mia, articolata, l'ho espressa con un post del 24 giugno 2009 0.49 diviso in 3 parti. Niente di speciale ma erano proposte che, come si dice, "entravano nel merito".

Se ne poteva discutere, criticare, aggiungere e togliere "ad libitum" fino a formare un decente, realistico quadro propositivo collettivo. E, bada bene, facendo in fondo solo accademia, vista la posta in gioco, la complessità di questa "crisi", le enormi diversità sostanziali tra i partecipanti, non ultimi l'esiguo numero degli stessi rispetto alla totalità del popolo della rete e alla complessità dei problemi in ballo, oltre al contesto (piattaforma che non si presta...)

Ebbene? Comunque sia, niente di niente. Tutto caduto nel vuoto.
Non siamo riusciti nemmeno a farci una carbonara virtuale per defezione dei partecipanti... ;-)))

Al più ogni tanto arriva qualcuno che fa le tue stesse domande e questo nel migliore dei casi.

Puoi proporre tu una soluzione.
Mi impegno ad appoggiare fin da ora le tue eventuali iniziative di discussione se serie, concrete e oneste.

Un saluto.

Taoista ha detto...

@Piero61
ciao . E' un piacere leggerti anche qui . Le api vanno alla grande , ma questo è un mestiere a metà tra scienza e arte . c'è moltissimo da imparare . non si smette mai . poi da marzo fino ad adesso non si sa più cosa fare per primo , tanto è il lavoro. Ma essendo una cosa che piace ...... non pesa . Adesso , per esempio , devo andare in "guerra" . sul "fronte" movimenti sospetti di calabroni ..... trappole pronte e... non si fanno prigionieri :-)
scherzi a parte tutto procede . Il resto invece male ..... quest'anno la noi frutta e verdura un disastro ..... in compenso molte castagne ( speriamo piova un po' ) . l'anno scorso invece nisba . sembra che i castagni inizino a reagire sl cinipide galligeno , oppure , che qualche animale abbia iniziato a cibarsi dell'insetto maledetto . In ogni caso va bene .

@ Felix

ho riletto quanto hai scritto il 24 giugno e mi trovi totalmente concorde . le cose da fare sono quelle che hai scritto . altre se ne potrebbero aggiungere , ma il succo resta quello che hai egregiamente decritto tu . del resto non penso possa essere diversamente , se consideriamo scenari "tosti" .
da andare a rileggere , per chi volesse . che dici , quando ci sarà il forum lo ripeschiamo e poi ci ragioniamo ancora sopra ?

un saluto

taoista


ps: spinto da un commento ieri mi son rivisto il film " V per vendetta " . la trama può piacere o meno . Il film però , nel complesso , scorre . tra una scena e l'altra , comunque , non ho potuto fare a meno di notare alcune simbologie molto potenti .

FelixTheCat ha detto...

@ Taoista


Mi fa piacere quanto hai detto. Non tanto per l'apprezzamento di un modestissimo contributo che doveva rappresentare solo una piccola lista "programmatica" di base (*) quanto per il fatto che hai colto il senso di quello che ho detto con il post precedente.

Ciò dimostra ancora una volta che si può costruire qualcosa solo con persone "oneste intellettualmente" (non parlo di mammole, anzi...!!) e che partono da un presupposto problematico in una società modellata su fatui individualisti "vuoti come cocuzze":
la collaborazione costruttiva ed eclettica "tra pari" per formare un'intelligenza collettiva il cui prodotto sia veramente la somma delle sue parti.

Pertanto mi trovi disponibile per qualunque confronto/ricerca che parta dai presupposto anzi detti e non su ridicoli e infantili personalismi da operetta (tanto comuni sulla rete e fuori) sui quali i "Grandi Torchiatori" hanno fino ad ora contato per fare il "divide et impera" e costruire le loro fortune.

Ti domanderai ora il motivo di queste "tediosette" considerazioni. Le ho formulate perché sapendo come la penso anche su questo fronte, ci siamo portati avanti con i dialoghi futuri e avremo già spazzato il campo da eventuali equivoci di percezione... :-) eppoi ammetto che nel contempo mandato un messaggio trasversale a tutti coloro che scrivono soliloqui solo per la propria personale esibizione narcisistica... ;-)

Ovviamente non è il tuo caso! :-)
____________

Passiamo a cose più amene.

1. leggo che sei (anche) un apicoltore (avevo letto ma dimenticato...). Non sai il piacere che provo quando sento belle testimonianze dal mondo di madre natura. Le api, poi, sono esseri straordinari che non finiscono di stupirmi per la loro complessità... Dovremo riparlarne.
Puoi dirmi in quale zona/regione ti trovi?

2. Il film "V per vendetta", visto e rivisto a suo tempo. Con taglio fumettistico (per un target soprattutto under 20) è un film che stupisce per la serietà e la perfetta aderenza delle analisi/denunce della nostra realtà (ancor di più per quella oppressiva anglosassone).

[ Per chi non l'avesse visto, ne consiglio anch'io la visione.
E ve lo dice un appassionato di Ingmar Bergman... capit'ammé ;-) ]


Ciao e buona giornata. :-)

_______________
(*) vedi anche la "relazione programmatica" di Tom Cuise, nello splendido film "Jerry Maguire" (1996), che gli cambierà la vita.

Felice Capretta ha detto...

@vitamin Z, noel, taoista

V for vendetta è un grande film, assolutamente da vedere.

Sono un grande fan dei fratelli wachowksi...! Ho il cofanetto di Matrix, 10 dvd :-)

Se ci pensate un attimo, da Matrix a V for Vendetta a Speed Racer, tutta la loro filmografia ha un tema di fondo:

un uomo da solo puo' cambiare il mondo

è un gran bel messaggio secondo me, e lo è ancora di più considerato che viene da hollywood, nota fabbrica del controllo...

saluti felici

felice

Taoista ha detto...

@ Felix

" Ti domanderai ora il motivo di queste "tediosette" considerazioni. Le ho formulate perché sapendo come la penso anche su questo fronte, ci siamo portati avanti con i dialoghi futuri e avremo già spazzato il campo da eventuali equivoci di percezione... :-) eppoi ammetto che nel contempo mandato un messaggio trasversale a tutti coloro che scrivono soliloqui solo per la propria personale esibizione narcisistica... ;-) "

non le trovo tediose ma anzi necessarie . per sgombrare in anticipo il campo dalle solite controargomentazioni ;-)

per il resto non appena ci sarà la possibilità possiamo iniziare. Io preferirei anche "angolini" privati per discutere , con chi sia veramante interessato, anche di questioni tanto pratiche quanto "toste" che poco si prestano ad essere trattate in pubblico . Però sarà quel che la Capretta :-) decide , no problems, ci mancherebbe . Se riesci a contattare in privato Felice o Indo o Ercole28 fatti dare la mia mail o fagli avere la tua. sarà in piacere per me sentirti .

per quanto riguarda l'apicoltura : pratica veramante affascinante . Se ti fa piacere, ne riparliamo. Quando vuoi .
ah , dimenticavo , sono piemontese . Piemonte sud occidentale .

domani , dopo aver piazzato le trappole e aver liberato l'ultima ape regina che ancora si prepara a regnare chiusa in una gabbietta , parto per la mia consueta settimana di "purgatorio " ( leggi mare ) ...... :-)

ci risentiamo la settimana prossima ........ speriamo con meno afa.

saluti accaldati a tutti

taoista


Ps: non posso esimermi dal fare di nuovo i complimenti a Felice per le persone in gamba che lui e il suo blog mi hanno fatto conoscere ( lui in primis ovviamente ) . complimenti e grazie davvero e di cuore .

Felice Capretta ha detto...

Guarda Tao personalmente credo che le altre persone sono lo specchio di noi.

Il nostro mondo non è che il riflesso di cio' che siamo.

Dunque è bello leggere i tuoi ringraziamenti e ti invito a ringraziare ancora di più te stesso, perchè questo che vedi non è che un riflesso di te.


E per me è stata una meravigilosa conferma di questo principio, che vivo e che mi governa: vedere che intorno ai miei deliranti post si sono radunate persone speciali, che a loro volta contribuiscono con commenti altrettanto speciali, che attraggono altre persone speciali...e così via.

Stiamo costruendo qualcosa, in qualche modo, qualcosa che è utile a tutti e fila liscio come l'olio.


Abbracci caprini a te e a tutti gli affezionatissimi

:-)

Felice

piero61 ha detto...

salve a tutti
@Noel: su Comedonchisciotte ci sono cose attendibili ed altre meno, sempre meglio di Gad Lerner, Augias ed Emilio Fede..................
@Taoista: il mio orto, invece va alla grande : meloni, barbabietole, cipolle, patate, zucchini ecc.Ieri ho piantato 40 piante di cavoli(verze, fiori, broccoli, broccolate). Se tra sei anni sono ancora vivo e, riuscirò ad andare in pensione con il massimo abbiamo in mente(io e mio cognato) questo progetto: comprare degli asini (ottimo il loro concime) e portare a fare escursione in groppa a loro, lungo i sentieri, i luoghi storici e di culto delle mie zone i bambini normali e quelli meno fortunati.
Vedremo........
Saluti a tutti
PIero61 detto il "rurale"

FelixTheCat ha detto...

@ Taoista

Buona vacanza!

Ciao!
:-)

Anonymus ha detto...

Caspita gli stati uniti sono propio nella mer... ma perchè i tg non ne parlano?
Ma qual'è il potere che controlla il mondo?Le multinazionali?Esiste qualcuno che le controlla?Oppure hanno assunto una personalità propia volta solo a raggiungere il profitto,passando sopra la sostenibilità del mondo?