giovedì 4 agosto 2011

Guasto tecnico alle borse ad un passo dall'apocalisse economica

Ecco nella foto il guasto tecnico che ha bloccato le borse oggi.








Bloccate anche le contrattazioni a Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Lisbona. Il "guasto" è avvenuto mentre il MIB perdeva il 3.23%, non è possibile determinare l'indice di chiusura, secondo la borsa milanese. Che, vi ricordiamo, appartiene alla borsa di Londra.

Comunque, i derivati trattati in altre borse sono arrivati ad una caduta del 5% del MIB, il che porterebbe il MIB ad aver perso quasi il 20% in meno di un mese.

Il discorso di berlusconi di ieri ci ha fatto fare un passo avanti.
Peccato che eravamo sull'orlo del baratro.

Parigi ha chiuso a -3.9%, Madrid -3.89%, DAX -3.40% , FTSE -3% e oltre, mentre scriviamo gli indici USA sono tutti sotto il 2%.

Ecco una tabella dei peggiori ribassi di Milano, Intesa e Unicredit perdono uno stratosferico 10%.





La sensazione è che sta crollando tutto. Che fortunati che siamo, siamo ad un passo dall'apocalisse economica per la terza volta (qui le altre due volte: a tre ore dall'apocalisse finanziaria  e anche negli usa a poche ore dall'apocalisse finanziaria) e arriva il guasto tecnico.

Per fortuna che c'e' il guasto tecnico.

saluti felici

Felice Capretta

16 commenti:

mago ha detto...

se dobbiamo tornare al valore reale dei beni di consumo i 4 kg di zucchine che ho raccolto quanto potrebbero valere? 200 euro o nulla? Oppure le azioni della Borsa di Milano a quante centinaia di miliardi di euro corrispondono? Se crollano chi ci rimette? Le banche e i trader o tutti? Se qualcuno ha delle idee più chiare spero mi illumini!!

sine sole sileo ha detto...

vanghe e fucili gente :-)
vanghe e fucili!

una mattina ha detto...

Materialmente ci rimettono le persone, quelle vere, che sono sempre state oneste, gli altri, tanti, che si erano già venduti tutto, compresa l'anima, non hanno più niente da perdere,
(e laggiù intanto stanno festeggiando...)
prima o poi doveva accadere, abbiamo sostenuto, consumato, senza limiti e rispetto, troppo a lungo, in silenzio, pensando che ci fosse tutto dovuto, ma adesso che anche la frutta è finita siamo arrivati al conto, solo che è in valuta etica....
(qualcuno per caso ha da cambiare??)

Anonimo ha detto...

Salve, sono da alcuni mesi tuo lettore dal Ungheria, Felice,
e ti ringrazio tutti post, che ci ha aiutato per farci preparare.
Putroppo siamo pochi almeno in ungheria che hanno una presentimento di cosa succederá e meno che cercano di trovare strade alternative.
la notizia che voglio condividere: oggi sono stato in viaggio non ho seguito gli eventi, la sera un mio amico dall Italia mi chiama per raccontare cosa abbia successo oggi.
Ho il conto al Unicredit, una carta di credito con un limit alto. ormai tengo pochi soldi in banca, ma proprio ieri mi sono arrivati degli affiti, e stipendio andavo a prelevare tutto.
E il bancomat, ha sritto " Oltre il limite consentito"
In pratica non hanno lasciato prelevara una cifra di meno di 2000 euro!
(al bancomat ancora penso c érano soldi, anche sul mio conto,)
Qeusto é successo stasera in Ungheria all Unicredit.

Dite voi.

ps. scusate per gli errori in grammatica
Tibor

Anonimo ha detto...

Ok!
forse adesso qualcuno comincerà a pensare che la ripresa economica non c'è!!(almeno per l'italia)
A settembre ci sarà il fenomeno della gente che starà sui cancelli perchè alcune aziende non riapriranno e infine a dicembre ci saranno le altre chiusure...nel frattempo lo stato deve far cassa...quindi?
forse stà molto meglio il nostro amico in ungheria...sono appena tornato dalla slovenia il gasolio euro 1,21 sigarette marlboro 3.20 e mangiare e ecc ecc..
acetosella

Anonimo ha detto...

Parigi apre a -6 ... se milano come sempre chiude peggio di tutti ... stasera avrò ancora la mia instabile occupazione?

Ma che sta succedendo?

Felix, quali gli scenari possibili?
Senza dadi stavolta please! ;)

Torn

Anonimo ha detto...

In effetti l'Italia è messa davvero male.

Mi piace il tuo blog complimenti. Siamo colleghi anche nelle tematiche
https://spindoctor2011.wordpress.com/

Anonimo ha detto...

da una canzone della "Grande Depressione" (1929): io pazzo insieme a tutti quelli lì a giocare alla tombola, invece di prendere la vanga e il fucile .."

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/esteri/11_agosto_05/muro-grecia-turchia-anti-immigrati_05c60fc0-bf27-11e0-9335-6a1fd5e65f3e.shtml

Fede

Anonimo ha detto...

Le borse europee recuperano ulteriormente terreno dopo i dati migliori delle attese sul mercato del lavoro Usa. Milano e Madrid, che già viaggiavano in rialzo, ora guadagnano rispettivamente il 2,35% e il 2,17%. Parigi gira in positivo e avanza dell'1,36%. Riducono le perdite Francoforte (-0,63%) e Londra (-0,68%).

alboino ha detto...

Ci sono ancora persone illuse che alla fine tutto si sistemerà, e sperano in guadagni facili, per esempio andando a comprare Unicredit, Intesa, ecc...
Costoro non vogliono rendersi conto che è una crisi sistemica.
E' un mondo basato su enormi schemi ponzi, che possono reggere fintanto che c'è crescita, ma in caso contrario, sono destinati inesorabilmente a fallire,
lo dice la matematica.
La crescita senza risorse abbondati (a basso costo)non può esistere. E questo è realismo.

Anonimo ha detto...

Per Tibor

controlla con la tua banca quale sia il tuo limite di prelievo (il mio è di 500 euro al giorno)

Puoi chiedere a Unicredit che questo sia alzato se lo ritieni.

Felice Capretta ha detto...

@ mago

da un crollo generalizzato nessuno ha da guadagnarci, se non chi ha un obiettivo più grande a cui possa essere sacrificata l'economia. un nuovo ordine mondiale, per esempio.


@tibor e altri

oggi ho saputo che ho un contatto in unicredit ad un buon livello con animo rivoluzionario, sto cercando di combinare una intervista anonima.


@ torn

sta succedendo quello che doveva succedere nel 2008 ma che è stato congelato con il TARP e i vari QE 1 e 2 (roba da hollywood praticamente).

succede che a congelare le cose marce, poi marciscono lo stesso e quando si scongelano puzzano di più...

stavo guardando un po' i dati e milano ha perso il 20% in poco più di un mese.


@ tutte le persone che ringraziano

grazie, è un piacere oltre che un onore caprino!

...fa anche tanto tanto piacere sentirselo dire ogni tanto visto che è l'unica gratificazione che ottengo

(se fai anche un clicchino al giorno sugli adsense come riconoscenza, magari mi ci pago una pizza alla tua salute)

saluti felici

Felice

una mattina ha detto...

@Feice, scusa la mia, forse nostra, ignoranza ma che cavolo hanno deciso Tremonti e Berusconi stassera? che significa liberalizzazione dell'impresa tranne per quello che è espressamente vietato dalla legge?? perchè prima forse si poteva fare anche quello, o forse che non c'era niente di libero??? e poi che cosa può avere in serbo questa riforma del lavoro?? non è che potranno sbatterti a casa perchè non ti ritengono abbastanza efficiente? ed infine pareggio anticipato al 2013 di che? non può essere dei conti perchè se non ci sono riusciti in 50 anni, come potrebbero farlo in 2 ? alludevano forse ad una partita di pallone?
Grazie dell'aiuto, ciao

Felice Capretta ha detto...

@una mattina

ti stavo rispondendo poi il commento è diventato troppo lungo e ne ho fatto il nuovo post.

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

per anni ho fatto parte di un gruppo che operava in Fib con sistemi automatici di trading, che regolarmente si inceppavano durante i "fast market" proprio a causa degli opportuni buchi nei dati che in quei giorni di alta volatità regolarmente accadevano. Ma non mi sento di biasimare le autorità che ricorrono a questi trucchetti pur di interrompere il meccanismo infernale di sistemi automatici che entrano ad ogni trigger innestandone altri a cascata.

Arsan