lunedì 15 agosto 2011

Arrivederci a lunedi' 22 agosto

Stimatissimi, la proposta della manovra da 45mld sara' discussa e ragionevolmente approvata dal parlamento, con il risultato di saccheggiare inutilmente le tasche degli italiani e contrarre fortemente i consumi, ovvero spingere piu' a fondo nel baratro l'economia del nostro disgraziato paese.

Cio' detto, mentre osserviamo lo strazio dei conti pubblici nel deserto dell'incompetenza politica, mettiamo in pausa il blog per una settimana e ci diamo appuntamento a lunedi' prossimo.

I commenti restano abilitati e come sempre cercheremo di garantire tempestiva pubblicazione.

Saluti felici

Felice Capretta
Published with Blogger-droid v1.6.8

62 commenti:

Anonimo ha detto...

no comment ........
Golda

una mattina ha detto...

http://paolofranceschetti.blogspot.com/2011/08/alimentazione-pranica-disinnescare-il.html


gran bello spunto (ottimo per le caprette :) si comincia ad intravedere la luce ,
la crisi continua , ma solo per chi non vuole guardare oltre

una mattina ha detto...

Beccatevi anche questo, a cui già si era accennato, ma qui è specificato meglio, si comprende il meccanismo con cui ricattano i governi, e alla fine c'e' anche la soluzione

http://informarexresistere.fr/2011/08/14/udite-udite/

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@una mattina (sui 16.000 miliardi di dollari)
Sei andato/a a fare la spesa nei giorni scorsi?
Io sono andato stamattina e ho trovato limoni sudafricani, mele cilene, noci californiane, pomodori olandesi, salmone norvegese, caviale russo, ma anche uva pugliese, mele del trentino, angurie dell'emilia-Romagna, pomodori campani ...
Giulietto Chiesa zé un bravio toso, nonostante l'espressione staliniana del volto.
Ma non ha capito un ca§§@, come te e tanti altri lettori e commentatori.
Senza quei 16mila miliardi pompati nel sistema finanziario occidentale oggi al supermercato non avrei trovato niente di quello che ho elencato (questo non significa che condivido l'idea di comprare cose che fanno 10.000 chilometri quando le stesse cose uno le trova a due passi da casa).
Il fatto è che senza quei 16mila miliardi oggi all'Alì di Sant'Agostino di Albignasego avrei trovato qualche banda di razziatori intenti a portare via il poco rimasto dopo che il sistema distributivo ed economico occidentale è collassato (anche se meritatamente sotto il peso delle sue bugie e dei suoi imbrogli).

Continuate a illudervi che la truffa finanziaria della storia non vi riguardi ... continuate a vivere nel mondo dei sogni, dove voi siete senza macchia anche se pieni di paure ed è tutta colpa di alcuni SUPER cattivi ... godetevi l'illusione, al brusco risveglio non manca molto!

cri ha detto...

@mattina
Ho letto l articolo sull alimentazione pranica, non ho parole, diffondere questi articoli sapendo che possono essere letti anche da minori e' da incoscienti.
Va bene parlare di scie chimiche e complottismo rettiliani
E via discorrendo , ma diffondere articoli che invitano palesemente a NON mangiare , lo trovo una cosa pericolosissima sopratutto sapendo che lo potrebbe leggere anche una bimba di 15 anni.
Ricordiamoci che ogni cosa che facciamo , anche solo scrivere un link può avere delle conseguenze.
Buona giornata a tutti.

una mattina ha detto...

una bimba di 15 in informazione scorretta'

ah ah ah! i paranoici siete voi che avete gli occhi foderati e quando leggete capite solo quello che vi interessa capire, infatti non hai letto ne tutto, ne bene probabilmente, l'anoressia è una malattia di chi rifiuta di nutrirsi di qualsiasi cosa! il fatto è che tu non vedi , che il nutrimento non consiste solo solo in buondì e crostatine .... non commento poi la tua mancanza di rispetto nei miei confronti che la dice lunga sulla tua intelligenza

una mattina ha detto...

@mario, non abbiamo chiesto noi di avere le mele del trentino, ne i cavoli di bruxells al supermercato, ce l'hanno imposto subdolamente, il debito non è colpa mia, ne nostra!!

Tant'e' che quando sono andata al piccolo (si fa per dire perchè i piccoli sono stati fatti fallir...) negozio vicino a casa ed ho chiesto se avevano uova di qualche allevamento locale, mi hanno detto che la legge non gli permette più di venderle con la scusa della salmonella e cosi tutto il resto.... allora io che cosa devo fare non comprarle più??? non devo se non dovessi comprare più niente che non sia prodotto sotto casa dovrei andare in giro vestita con una foglia di fico e mangiare solo pop corn ogm, visto che è questo quello che coltivano nel campo qui a fianco!

Se c'e' un motivo per il quale siamo parzialmente responsabili è lo spreco! ma questo è un problema sociale ed educativo, ci tirano su cosi fin da piccoli perchè non dobbiamo esser più uomini pensanti ma miseri consumatori sin dalla nascita

Aprite gli occhi

marcoravelli ha detto...

Caro Mario è proprio per colpa di quei 16T pompati nel sistema che tu a breve non troverai più nemmeno il supermercato...

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@una mattina
sei messo/a meglio quanto a consapevolezza di tanti altri ... ma ti domando:
dove vivi?
Guardati attorno perchè molto di quello che vedi è stato creato grazie al debito.
E direttamente o indirettamente ne usufruisci anche tu.

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

sì sì marcoravelli, il grano marcirà nei campi, la frutta resterà sugli alberi, il petrolio riempirà i pozzi, l'argento ossiderà nelle miniere ...

Scusa quanto varrebbe per te un lingotto d'oro da un chilo nel deserto?

una mattina ha detto...

@mario , al nord, e si hai ragione, indirettamente ne usufruisco anch'io, ma ti rispondo come mi ha risposto l'ultima volta la mia dentista (perchè poi non ho più potuto andarci visto che le chiedo di derogare alla prassi medica...) quando le ho detto che non volevo più fare trattamenti inutili come ad esempio 3 x ray per una devitalizzazione

" lei ha ragione ma non è che posso andare contro tutto il mondo da sola......."

che faccio mario, adesso che ho due carie , tu che mi consigli?

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@una mattina
lavarti più spesso i denti ...
eliminare gli zuccheri ...
ridurre i carboidrati ...
le prime cose che mi vengono in mente, se mi viene in mente altro ti dico ...

Scherzi a parte per affrontare un problema bisogna prima prenderne consapevolezza e come dicevo tu sei già sulla buona strada, anzi dopo il commento di ravelli direi che sei abbondantemente sulla buona strada (per quello che vale la mia opinione ...).

Anonimo ha detto...

@Una Mattina

Ciao; solo un commento per reiterare quanto hai detto, in particolare sulle uova.

Io, da sempre, insieme a mio padre, ho le galline per conto mio.
E da sempre, utilizzo solo quelle.

Fatto ha voluti che, un paio di anni fa, rimanemmo senza uova.
Già, perché, periodicamente, e particolarmente nel periodo della spiumatura, esse calano la produttività fino a cessarla, se non c'è il necessario ricambio (ossia gallenelle di una più recente generazione).

Fatto sta', che son dovuto andarle a comperare.

E mia moglie, proprio con quelle del SUPERSICURE del SUPERMERCATO, ha fatto un tiramisù, che, guardacaso, prevede l'utilizzo crudo delle stesse.

INSOMMA... HO PRESO LA SALMONELLA!!!

Ancora adesso uso solo le mie uova, e, salvo caso si ripresenti una penuria totale di esse,

IN CULO AL SUPER!

E, se proprio dovrò comperarle, le userò solamente cotte.

Ma che vadan a dar via 'el ciap!

Gibi

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

ricapitoliamo per i distratti:
1) l'Occidente è indebitato con sé stesso;
2) nessun creditore in Occidente rivuole indietro i suoi soldi e nemmeno in Oriente (solo la Russia di Putin pian pianino si sta liberando dei suoi TBOND);
3) il debito è servito a creare denaro per comprare cose che l'Occidente non poteva altrimenti permettersi;
4) per quanto denaro uno possa creare la terra è un sistema finito nel senso di chiuso, pertanto indebitarsi all'infinito non era proprio possibile (qualcuno telefoni al ministero del tesoro e lo dica a Tremonti che vuole gli eurobond ovvero il superdebito dei debiti);
5) l'Occidente deve ridimensionare l'utilizzo del debito;
6) alcuni paesi in Occidente hanno ancora una buona produzione (tipo la Germania e la Francia) o risorse (tipo la Norvegia) e le riduzioni che andranno a patire i loro popoli saranno minori;
7) altri paesi invece che non hanno mai avuto nulla (Portogallo, Grecia, Irlanda e in parte la Spagna) o una volta avevano ma ora non più (Italia) invece patiranno riduzioni più importanti;
8) Berlusconi ha provato a giocare la carta del fallimento dell'Italia cercando nel frattempo nuovi canali di approvigionamento per il paese, ma gli hanno fatto vedere che non è una strada paraticabile ( il povero Gheddafi sta prendendo bombe anche per questo);
9) in conclusione se non volete decrescere con le buone ve lo faranno fare con le cattive ...

cri ha detto...

@mattina
Scusa , mi sfugge il perché ti ho mancato di rispetto ergo la mia poca intelligenza, visto che non ho usato termini incivili ed ho espresso una libera opinione.
Spiegami per favore questo passaggio in modo più chiaro , a me e agli altri che leggono il forum

"E io stesso, che ancora non sono del tutto “pranico” avendo, in data di oggi, necessità di mangiare una volta ogno due o tre giorni (una sola volta al giorno), ho migliorato i miei rendimenti fisici.

L’alimentazione pranica, effettuata mediante la luce solare, ha anche riferimenti biblici. La manna dal cielo che hanno mangiato gli ebrei nel deserto, infatti, ben poteva essere costituita dall’osservazione del sole. "

A buon intenditor poche parole.

Anonimo ha detto...

Oggi mi sono dato da fare per trarre, dai miei pomodori del mio orto..., una buona pommarola.

Ci ho messo circa una giornata per farne una quindicina di barattoli (10 kg in tutto circa).

Ora, se devo considerare le ore che ci ho lavorato, volendogli dare una valore, visto che normalmente si prendono almeno 20 euro l'ora al lordo...
diciamo che la pommarola dovrebbe costare intorno a 20 euro al chilo, non tenendo conto della semina, delle varie innaffiature, del lavoro per tenere i pomodori, e dell'aratura.

Visto dal mio punto di vista, non mi ripaga il lavoro.

Se però il lavoro lo avessi fatto fare ad un immigrato... forse ci sarei rientrato meglio.

Non è che questo spiega qualcosa?
Secondo voi, si potrà approfittarsi del lavoro sottopagato in eterno per tenere i prezzi bassi?
O... ci sarà da sbattere il muso contro una grande inflazione riguardante i beni alimentari?

Per me, quest'ultimo caso è il più plausibile.

Questa sarà la vera Crisi Economica nella quale ci imbatteremo a breve.

Dite la vostra.

GiBi

Anonimo ha detto...

Segue...

Per favore, riguardo ai pomodori, non venitemi a parlare di industrializzazione dei raccolti, tecnologie varie etc....

Non è quello il punto.

Il punto è...

Dove sta tutto il valore che è in giro?
Chi è che, premendo due pulsanti, si accaparra milioni di pezzi di carta che poi ci spaccia come "di valore" anche se non fa niente, mentre la mia pommarola, che mi costa tanta fatica, e non si può avere da un giorno all'altro, non vale niente sul mercato?

Solo e soltanto perché il mercato è completamente fasullo, slegato dalla realtà, e quindi, a tutti gli effetti, deve crollare di fronte a realtà più impellenti.

Se non è oggi sarà domani.
Ma i conti, così, non possono tornare.

O no?

Saluti a tutti.

GiBi

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@GiBi
il problema è un altro: li hai visti i trattori che arano i campi? le trebbie che raccolgono mais e frumento?
Con cosa li spingeremo un domani?

E quanti terreni in Italia oggi producono senza l'uso di concimi chimici?
Cosa succederà quando non potremo più dopare la terra?

Quando non c'erano gli extracomunitari come si faceva?
Negli anni 80 in trentino a raccogliere le mele ci andavano gli studenti ... ad esempio.

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

In Occidente un numero impressionate di persone (centinaia di milioni) può permettersi di non fare nulla, ma di ricevere comunque.
E un'altra fetta rilevante di persone (decine di milioni) fa un lavoro assolutamente inutile (nel senso che non crea nulla di minimamente necessario, che il sistema gli ha assegnato tanto per tenerlo occupato e per fargli consumare.
Quindi di braccia in realtà ce ne sono eccome ...

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

dal forum di cobraf.com commento di Bearthatad (post bye bye euro)
17 Agosto 2011 20:42
argomento: Economia Europea
Scrivo questo post dalla Romania, dove mi trovo in vacanza da qualche giorno e con l'intenzione di restarci ancora fino a lunedì. Devo dire che sono stupefatto da quello che vedo. Evitando (come sempre faccio) i vari Best Western o Holiday Inn ma dormendo nelle "pensiune" (segnalate dalle guide, per evitare di cadere proprio male) o nei B&B per vedere come vive realmente la gente del posto, mangiando dove mangiano i locali e gironzolando per mercati e strade più che per musei.

Ho incontrato una coppia di bresciani che erano venuti coraggiosamente 18 anni fa, carichi di taniche di benzina perché non c'erano distributori, che mi hanno descritto la realtà di allora, subito dopo la caduta del comunismo, e questo mi ha aiutato a capire come sia cambiato questo paese in questi anni. Intanto è cambiato completamente il mio concetto dei rumeni: sono gente attiva e laboriosa, veloce e cortese negli esercizi pubblici, pulita e educata come o più degli italiani.
segue

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

In giro è un brulicare di lavori e di lavoro. Molte sono le strade secondarie ancora da asfaltare, ma non c'è tronco dove non ci siano cantieri per allargare, pavimentare, costruire guard-rail o marciapiedi. A guardarsi in giro direi che un quarto dei rumeni che vive fuori delle città sta rifacendosi la casa in questo momento. Un amico rumeno conosciuto in Italia ci dice che è tutta gente che lavora all'estero (come lui) perché altrimenti non avrebbero i soldi. Intanto però anziché spendere tutto in cellulari, traffico telefonico e vestiti griffati e poi dire che non si arriva a fine mese con lo stipendio, questi ci arrivano e con i risparmi si fanno pure la casa nuova. In giro le "casette con giardino" nuove ormai sono (perlomeno in Moldavia) almeno un terzo del totale, molte non del tutto finite ma con muratori al lavoro (che poi sono i proprietari stessi che nella maggior parte dei casi se la fanno da soli).

Si vede la differenza di stile, chi lavora in Italia si fa una casetta di tipo nostrano, chi è andato in Germania dà uno stile tedesco, chi è in Austria fa delle casette che sembrano tirolesi, sta di fatto che in tutti i paesi anche piccoli c'è un magazzino di materiali edili. Le norme edilizie paiono (dico paiono perché sto approfondendo in questi giorni) piuttosto semplici: i terreni che si trovano entro il perimetro del centro abitato sono detti "intravillanti" perciò edificabili, punto. A domanda (a voce) rivolta a un geometra del posto circa la cubatura edificabile la risposta è stata: vuoi fare una casa? fai un progetto e poi la fai. Ne vuoi fare due? se ci stanno ne fai due, vuoi una palazzina? se il progetto non è assurdo ti autorizzano una palazzina, dov'è il problema?

Grossi scempi non ne ho visti in giro, tranne quelli dell'epoca di Ceausescu, che deturpano ancor oggi il centro delle città e che richiederanno col tempo l'abbattimento o pesanti recladding, ma questa non è una priorità oggi. A domande sul regime e la rivoluzione che l'ha portato via (per chi c'era) l'atteggiamento è di distacco netto con qualche pizzico di vergogna in qualcuno. Tutti sottolineano che oggi tutto è diverso e non esiste più nulla che colleghi la Romania di oggi con quella comunista. Purtroppo sperano tutti in un veloce ingresso nell'euro, probabilmente perché lo considerano il segno dell'ammissione del paese nella comunità degli stati occidentali avanzati. E io a spiegare che non bisogna assolutamente entrare, che è una pazzia di cui si pentiranno... vabbè, l'avrò detto a 6 persone, fiato sprecato.

Se non entrano nell'euro e lo sviluppo prosegue a questa velocità, in 10-15 anni saranno avanti a noi, e dall'Italia rognosa, pessimista, parassitaria, assenteista, piagnona e disonesta, i più volonterosi verranno in Romania per lavorare.

una mattina ha detto...

cri ti rispondo per cortesia perchè non so se avrai volontà di capire

1 anche senza l'uso di epiteti si può essere offensivi e irrispettosi

2 riportare solo sei righe scelte da un testo, è come far vedere solo due foto di un evento, non ne rispecchieranno mai il vero il senso o l'accaduto... saresti una brava giornalista del sistema insomma :)))) , ma che ci fai in informazione scorretta?? ? ah ah ah

giusto per eventuaii lettori ai quali alludi tu lo stesso post sull'alimentazione pranica e nei commenti dell'autore a seguire si afferma che l'alimentazione pranica non è cosa che avviene dall'oggi al domani (poi che lui ci provi e ci riesca, buon per lui, aggiungo che poi oguno deve essere libero di raccontare le sue esperienze o i suoi credo, se poi un imbecille passa di li e lo prende alla lettera, beh è un problema suo....)e che potrebbero volerci anni o addiritura vite perchè bisogna arrivarci per gradi. Racconta anche che negli anni 40 quando si venne a parlarne per le prime volte, chi la praticava disse che, a parte qualche eccezione, l'umanità non era ancora pronta per questo che ci sarebbe voluto tempo perchè l'uomo comprenda di essere più spirito che carne, e che ovviamente dipende anche dal livello evolutivo di partenza di ciascuno di noi, e siccome io dopo averlo letto non ho smesso di mangiare di punto in bianco ma ho afferrato meglio in quale direzione muovermi nei prossimi "tempi", per esempio avevo già eliminato la carne, ma credo che anrò lentamente eliminando anche molti altri alimenti che ritengo solo dannosi e non vitali, privi di prana insomma, quindi credo di averne inteso correttamnete il senso. Vorrei anche aggiungere qualcosa su cui riflettere,come leggevo da un commento, che sembra che la vita e l'evoluzione di esseri monocellulari, che non hanno un sistema digerente, sia stata possibile perchè si nutrono di luce.
Il riferimento alla tua intelligenza è dovuto al fatto che tu invece probabilmente avrai bisogno di più tempo per comprenderne il giusto senso, la maggior parte della popolazione è ancora ottusa , imprigionata nel dualismo del sistema e quando incontra qualcosa che non rientra nei parametri si spaventa e lo condanna come hai fatto te.
Consolati comunque perchè sei a metà strada, si dice che una verità inizialmente viene derisa, poi ferocemente combattuta ed infine accettata e data per scontata
Cordialmente

@ mario ho letto grazie :)

una matina ha detto...

@Gibi, che me ne vendi una paio? secondo me nei tuoi pomodori c'e' più prana che in tutta l'IPER qui vicino...
continua cosi non mollare

Anonimo ha detto...

Usa-Cina: Xinhua; Biden, appoggio Cina su Tibet e Taiwan

Gli USA cominciano a "calarsi i pantaloncini"?

Potere del "dio denaro" o del "dio debito"?

Questa sottomissione è tipica dei vinti nei confronti dei vincitori.
Se vi state chiedendo perchè parlo come se ci fosse una guerra bhè ... forse non siete stati attenti.

E comunque il colosso dai piedi di argilla aka 'il re del sud' non cadrà per mano umana, perciò è più in alto che bisogna guardare per sperare di ricevere aiuto e protezione.

Ho detto la mia.
Ciao,

Torn

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/08/18/visualizza_new.html_754611334.html

Anonimo ha detto...

In assenza di Felice vorrei fare una mini carrellata delle notizie di oggi 18 agosto 2011:

Il Papa è atterrato a Madrid per una visita di quattro giorni in Spagna.

La capitale spagnola è blindata, ingenti le misure per garantire la sicurezza dopo una vigilia di tensione in cui non sono mancati scontri fra i papaboys e gli indignados.

Considerazione sui papaboys:

Ma se da buon cattolici dovessero porgere l’altra guancia come andrebbe a finire?

Considerazione sugli indignados:

Siamo stufi di vedere gente che predica bene e razzola male, vero?

Altra news

Borse,Europa allarga le perdite Milano e Francoforte a -3%

Mi sa che le comiche Franco-Tedesche sono servite a poco, oggi non si ride più e si piange di nuovo!

Ed ancora

Obama: "Non c'è rischio recessione ripresa sarà lenta: il problema è il lavoro"

Mi chiedo se le cose che dice se le scrive da solo o se dietro c’è lo stesso gruppo di PR del Berlusca.

In ogni caso entrambe fanno ridere quindi: Bravi e continuate così!!!

And the last but not the least

Israele, lanciarazzi contro autobus Numerosi morti a Eilat.

Due bus attaccati in Israele tra i quattro e i sei morti

Ovviamente un minuto di silenzio in nome delle vittime, ma se non credessi alla divina provvidenza la domanda nascerebbe spontanea:

“Che tempismo Signori!!!”

Un saluto
Anonymous

Stefano ha detto...

il sistema-paese Italia è meno efficiente dei suoi partners europei perché è amministrato e governato molto peggio, perché ha una classe dirigente molto meno capace e molto più “corrotta”, che vive di sulla spesa pubblica, sui trasferimenti, sul clientelismo, e che ha imparato questo metodo di ottenere consenso e restare al potere, e non ne conosce altro, ed è stata selezionata e continua a selezionare le sue nuove leve in base alla capacità di applicare questo metodo. E’ quindi chiaro perché paghiamo tasse scandinave e abbiamo servizi africani, incluso quello giudiziario; e perché la pubblica amministrazione italiana costa il 30% in più di quella tedesca e rende molto meno; e perché le opere pubbliche costano il 30% in più in Italia rispetto alla Germania: la classe politica dirigente, tutta, trasversalmente, vive di questo, di intercettazione della spesa pubblica e delle altre risorse pubbliche. Ecco perché non taglia i costi e gli sprechi della politica: non può. E’ il ramo su cui siede. la greppia da cui si nutre, la fonte da cui si finanzia. Tutta, in blocco. Sta portando il paese alla rovina, inesorabilmente.
http://marcodellaluna.info/sito/?p=601

Anonimo ha detto...

economia e finanza sono due cose diverse.

l'economia e' la produzione e lo scambio dei beni.

la finanza e' la regolazione del denaro che e' solo il mezzo che fa da intermediario nello scambio dei beni.

l'economia senza finanza e' possibile.

la finanza senza economia no.

quindi dovrebbe subito balzare all'occhio che la cosa fondamentale e' l'economia ed e' li' che si dovrebbe concentrare l'attenzione, non sul denaro.
l'economia e' scambio di beni, se te ne do uno e ne ricevo due sto meglio, sto peggio se avviene il contrario.
in questo scambio e' fondamentale il valore che si da' ai beni che e' cosa soggettiva. fino ad oggi l'occidente e' riuscito a convincere l'oriente a dargli due in cambio di uno perche' solo l'occidente sapeva fare determinate cose. quando e' partita la rivoluzione industriale ci siamo trovati con i macchinari che producevano piu' del necessario ed abbiamo cominciato a scambiare il surplus con l'oriente, in cambio abbiamo ricevuto tante cose. pero' poi l'oriente e' cresciuto, anche lui si e' industrializzato ed ha cominciato a produrre le nostre cose ed a scambiarle ad un prezzo piu basso.
risultato: noi non riusciamo piu a scambiare le nostre merci troppo care.
adesso le cose da fare sono due: la prima accontentarci di avere meno, quello che chiamiamo l'essere piu' poveri fino a che si arriva ad un nuovo equilibrio.
la seconda e' fare cose nuove che gli altri ancora non fanno e che desiderano avere cosi' da incrementare lo scambio.
a noi scegliere, dipende da quanto vogliamo lavorare.

la terza via che a volte e' stata adottata e' quella di radere al suolo con le bombe il sistema produttivo dei concorrenti. anche questo funziona bene soprattutto se sei quello che le bombe le tira e non le prende in testa.

sulla finanza: il sistema si regge su di una truffa che e' quella del prestito. non si puo' dare indietro piu di quanto si e' ricevuto, non e' proprio possibile perche' manca il denaro degli interessi. ecco allora che per pagare gli interessi si crea altro debito e cosi' fino al punto che questo debito (essendo per definizione inestinguibile) diventa grande tanto quello che guadagnamo. qui il sistema collassa, parte (giustamente) il default.
queste cose chi governa le sa, e' il popolo che non le sa e vive perennemente nel terrore che lo rende schiavo.
la soluzione starebbe nel venire a conoscenza di come funziona il sistema, solo che ci vuole un po' di intelligenza per capirlo e questa non si sviluppa certo guardando i gol o l'isola dei famosi.

insomma, alla fine abbiamo SEMPRE quello che vogliamo.

Anonimo ha detto...

parto scrivendo che quando si discute una cosa mettendo troppi link significa che non si conosce la cosa di cui si parla e ci si appoggia all'esterno.

-l'alimentazione pranica-
se avessimo la conoscenza di cosa e' la vita allora sapremmo che ogni cosa e' possibile e che non sono le leggi della fisica a costruire la vita ma quelle del pensiero.
noi stiamo pensando di vedere
pensiamo di sentire
pensiamo di toccare
ecc ecc
tutto e' solo puro pensiero ed e' dentro di noi, nessuno di noi e' in grado di dimostrare a se' stesso che la vita esiste anche senza di lui.
il pensiero e' tutto quello che abbiamo e nonostante questo evitiamo di capirlo. vogliamo insomma rimanere limitati.
quindi ecco che viviamo degli innumerevoli pregiudizi come quello di pensare di essere il nostro corpo, peccato che esso sia formato dalla stessa sostanza di cui e' formata la terra, di acqua, di frutta, di carne, ecc tuttta roba che non definiamo certo intelligente.
allora da dove arriva la nostra intelligenza? perche' io sono intelligente? perche' io penso?
se l'intelligenza ed il pensiero uscissero dal mio cervello allora sarebbe un miracolo perche' questo e' fatto di cibo che non e' intelligente e non pensa. oltretutto dovrei cambiare pensieri ed intelligenza a seconda di cosa mangio, cosa che mi sembra non avvenga.

quindi?

per chi vuole conoscere e' un buon momento per partire.....

Anonimo ha detto...

-la finanza oggi-

il banchiere genera il denaro e lo da' al popolo ma in prestito, lo vuole cioe' indietro con gli interessi
-per esempio genero 100
-lo voglio indietro con interesse del 50% (e' alto ma serve per chiarire meglio il concetto), il totale che devo restituire fa 150.

il primo anno io popolo ricevo 100 che uso negli scambi.
poi alla fine dell'anno mi accorgo che i 150 da restituire proprio non ce li ho (me ne ha dati solo 100) quindi pago SOLO gli interessi del 50% (rimane sempre il debito di 100) e mi rimane 50.
il secondo anno pago il solito 50% di interessi e mi rimane 0.
insomma, nel giro di poco tempo rimango senza soldi pur dovendo ancora saldare il debito iniziale di 100.
nel frattemtpo il banchiere coi soldi degli interessi si compra quello che ho prodotto.

questo grosso modo il giochino truffaldino che abbiamo accettato tramite la nostra ignoranza sulla vita.

il banchiere si ingrassa perche' e' molto piu' intelligente di noi, solo per questo, non ci sono altri motivi. piu' alimentiamo la nostra ignoranza e piu' lui si ingrassa.

abbiamo SEMPRE quello che ci meritiamo.

Anonimo ha detto...

Il nostro cervello può davvero creare coscienza?
PETER RUSSELL - The Huffington Post

http://www.coscienza.org/_ArticoloDB1.asp?ID=1233

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@indononimo
Per fare cose nuove così come più in generale per cambiare occorre uno stimolo.
Quando hai tutto o quasi è difficile trovare nuovi stimoli, difficile ma non impossibile.
La decrescita servirà per ripartire, per dare nuovi stimoli.

Ma come hai detto tu non saranno quelli che ci sono ora a ripartire, ma nuove generazioni.
Quelli che ci sono ora sono troppo presi a lamentarsi e ad aspettare che altri facciano qualche cosa.
Perchè vivono con lo sguardo rivolto al passato asupicando un futuro migliore.
Intanto sprecano il presente ...

una mattina ha detto...

Fantastico ho appena letto di qualche tentativo di debunkeraggio che mi ha aperto ancor più gli occhi, sulla notizia dei 16 triliardi di dollari elargiti dalla Fed che dice che non sono stati regalalti e qui ci fa capire cosa sia veramente successo, ma solo prestati in giornata, praticamente facendo in modo che nessuno se ne accorgesse, senza però specificare il giochetto finanziario di cui poi i "beneficiari" facevano uso "il carry trade", conosciutissimo negli ambienti finanziari: io banca prendo a prestito il denaro in paesi che hanno tassi di interesse più bassi, e lo cambio nella valuta di paesi che pagano un rendimento maggiore: in questo modo ripago il debito che avevo contratto e ci guadagno anche con la stessa operazione finanziaria, con pochi clic sullo schermo del mio computer. Magia.

Il finale è già scritto, siccome in questo sistema +1-1 non da 0 il giorno in cui non potremo più passare dal via .... matematicamente si collassa

una mattina ha detto...

Fantastico ho appena letto di qualche tentativo di debunkeraggio che mi ha aperto ancor più gli occhi, sulla notizia dei 16 triliardi di dollari elargiti dalla Fed che dice che non sono stati regalalti e qui ci fa capire cosa sia veramente successo, ma solo prestati in giornata, praticamente facendo in modo che nessuno se ne accorgesse, senza però specificare il giochetto finanziario di cui poi i "beneficiari" facevano uso "il carry trade", conosciutissimo negli ambienti finanziari: io banca prendo a prestito il denaro in paesi che hanno tassi di interesse più bassi, e lo cambio nella valuta di paesi che pagano un rendimento maggiore: in questo modo ripago il debito che avevo contratto e ci guadagno anche con la stessa operazione finanziaria, con pochi clic sullo schermo del mio computer. Magia.

Il finale è già scritto, siccome in questo sistema +1-1 non da 0 il giorno in cui non potremo più passare dal via .... matematicamente si collassa

una matina ha detto...

Comunque, compreso all'ingrosso il sistema, compreso che tutti ne rientriamo ,compreso che anche quelli ai suoi vertici sono consapevoli di recitare in un teatrino ( politici banchieri illuminati ecc), compreso che domani mattina ciascuno di noi (umani) si alzerà e farà più o meno quello che faceva ieri o un anno fa, la differenza è solo la maggiore o minore consapevolezza, compreso che per come è strutturata questa società siamo votati al collasso, compreso che anche le stelle nel cielo seguono lo stesso destino, compreso che le formiche non potranno mai guidare, arrivata a questo punto so che, per tutti i precedenti motivi, che il solo modo di vivere che la razza umana possa conoscere è soltanto questo e quindi non starò più a soffrire nell'illusione che qualcosa cambi o a passare ore su internet a fare ricerche per combattere una fantomatica elite che vuole governarci ingiustamente a modo suo, che tanto anche se un giorno non ci fosse più quella ce ne sarebbe un'altra, perchè tanto un sistema sociale diverso da questo sulla terra non è più realizzabile ameno che, come diceva qualcuno, non passi un meteorite e spazzi prima del collasso via tutto. Cosi stassera io me ne vado a nanna senza farmi altre domande e domani mi sveglierò col sorriso di chi dopo un lungo percorso ha compreso e s'e' finalmente messo l'animo in pace.

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

@una mattina
"domani mattina ciascuno di noi (umani) si alzerà e farà più o meno quello che faceva ieri o un anno fa"

Hai centrato il problema, ci siamo fermati a ripetere quotidianamente le stesse cose in uno schema più o meno così riassumibile:
LAVORO RIPOSO CONSUMO
LAVORO RIPOSO CONSUMO
LAVORO RIPOSO CONSUMO
Dovremmo imparare dai bambini, per loro ogni giorno deve essere diverso perchè loro vogliono sperimentare, vogliono provare, vogliono fare.
Si dice che ci sono persone che sono giovani nella mente: sono quelle che hanno sempre voglia di fare, che vanno avanti, che pensano cose nuove.

Così mi guardo in giro e vedo ragazzi di 15/16 anni già vecchi ...

Anonimo ha detto...

se avessimo la conoscenza di cosa e' la vita allora sapremmo che ogni cosa e' possibile e che non sono le leggi della fisica a costruire la vita ma quelle del pensiero.
noi stiamo pensando di vedere
pensiamo di sentire
pensiamo di toccare


Ciao Indopama,è diverso tempo che vai predicando questi concetti "esotici" e teorici(anche interessanti se vogliamo)...non è arrivato il momento di passare al passo successivo,ovvero farci qualche esempio pratico?
Come sperimenti questo legame pensiero-materia per soddisfare i tuoi bisogni,qualsiasi essi siano?

ciao
Francesco

Anonimo ha detto...

@francesco
punto primo, i bisogni che si possono soddisfare sono solo i pensieri che nel momento in cui li pensi portano amore.
gli altri sono molto poco o per niente creativi.

punto secondo, concentrare il pensiero su cio' che si vuole ottenere, qualsiasi esso sia. la vita e' puro pensiero ed e' il risultato di cio' che pensiamo. non esiste vicino o lontano, tutto e' dentro di noi per cui ugualmente realizzabile.

punto terzo, mettere via la paura e fidarsi sempre delle proprie emozioni, mettendo in secondo piano la logica.

dopo un po' che si e' sperimentato che tutto e' possibile, l'attenzione si concentra sul capire quali pensieri portano piu' amore. la parte pratica relativa al corpo umano (che non siamo noi ma e' solo la parte di creazione su cui abbiamo piu potere di modifica) diventa secondaria mentre primaria diventa il capire se' stessi ed il continuo legame 24h al giorno tra le nostre emozioni/pensieri e la creazione "la' fuori".

Anonimo ha detto...

@ Una Mattina & Indopama

Se vogliamo parlare di credenze, vorrei dirvi quello in cui credo io.

Prima di tutto vorrei dire a Una Mattina che trovo il suo ultimo commento (00.34) semplicemente quasi perfetto.

Ad Indopama che condivido parte del suo pensiero (12.49) e visto che parla di creazione gli chiedo: ma il Creatore di tutto questo che ne pensa? Dove é?

Ad entrambi dico che nel vostro schema, pensiero o credenza che sia, manca Il Creatore.

Credo da decenni che questi abbia un Nome ed un Proposito preciso che infonde speranza e coraggio per i giorni, spero gli ultimi, in cui stiamo vivendo.

Il Nome: Geova.
Significa per grossi capi "Egli fa divenire", ed implicitamente significa che diventa qualunque cosa per fare in modo che il suo proposito si avveri. Essendo fatti secondo la sua somiglianza (o ombra secondo altre traduzioni) anche noi, salvo i limiti fisici cui siamo sottoposti qui sulla terra, possiamo diventare tutto quello che vogliamo.

Il Proposito: una terra popolata da persone in perfetta salute fisica mentale e spirituale che hanno compreso ed imparato vivere secondo l'unico modo possibile ovvero con amore; l'amore di cui il Creatore è fonte ed esempio assoluto.

Quando: presto. Gli scritti sacri in cui credo e specie nei cosidetti vangeli, spiegano che quello che vediamo sono tutti indici che manca poco ad un intervento risolutivo che spazzerà via ogni forma di malvagità, visibile ed invisibile.

Essendo uno spazio pubblico, per non tediare chi scarta a priori questo genere di cose, mi fermo qui.

Per tutti gli altri ... io sono uno di quei circa 7 milioni di soggetti buffi con la borsetta che in tutto il mondo bussa alle porte e suona ai citofoni cercando chi abbia desiderio di saperne di più. Se siete tra questi non abbiate timore, ma a scanso di equivoci, mettete sempre il catenaccio! (C'è tanta brutta gente in giro che se ne inventa di tutti i colori per fregare la gente).

E' gratis, non è impegnativo. Si tratta solo di ampliare le proprie conoscenze e di fare scelte più consapevoli.

Perdonate la lungaggine.

Torn.

Anonimo ha detto...

Torn
ahahahah
io il catenaccio l'ho messo parecchie volte perche' on mi piace molto chi sente il bisogno di imporre un leader piuttosto che un altro.
il creatore e' l'insieme di noi ed ognuno di noi e' il creatore del proprio piccolo spazio.

io non mi concentrerei su cosa sia il creatore perche' per vederlo occorre essere lui, dal mio punto di vista vedo la mia creazione che e' quella che sperimento e mi interessa.
per cui come ho detto e' la relazione sentimeni/emozioni/pensiero (realta' osservata) la cosa interessante. il resto rimane un racconto che vale per cio' che e'.
sul momento e' chiario che sta cadendo una maschera, un modo di vivere incentrato sulla creazione e non sul modo di creare e sul creatore (noi). chi piu' evitera' di acquisire conoscenza su se' stesso tanti piu' problemi avra', almeno e' quello che vedo. chi vuole rimanere nell'illusione che le cose andranno come sono sempre andate vedo che fa fatica a far quadrare i conti nel quotidiano al contrario invece di chi si lasci aandare alla corrente della vita il quale gode della magia imprevedibile della creazione.
creazione, perche' di questo si tratta e lo si capisce solo dopo averlo sperimentato, i nostri pensieri si trasformano sempre in realta' che non sono altro che altri pensieri ad alta definizione, giusto per provare a dargli una spiegazione.
quindi la soluzione dei problemi non viene da dentro il matrix ma dalla comprensione di cosia sia e come si forma il matrix, una volta compreso che l'unico limite e' quello del pensiero (e non delle leggi della fisica) allora ci si libera dai falsi limiti e pregiudizi e si comincia a creare quello che ci si sente dentro, qualsiasi cosa sia.
per questo non ha senso parlare della crisi, dell'economia, se comprare oro o tenere i soldi in banca, questi sono solo ininfluenti dettalgi di una realta' facilissima da modificare, basta volerlo.

Anonimo ha detto...

Putin agli Usa: "siete dei Parassiti"
Mosca - Non usa mezzi termini il Primo Ministro della Federazione Russa. Secondo Vladimir Putin gli Stati Uniti sono un "parassita", perché il suo debito, in continua crescita, continua a pesare sull’economia globale.

"Stanno vivendo oltre le loro capacità e stanno esportando parte del loro fardello nel resto del mondo, agendo in qualche modo come un parassita per l’economia globale, sfruttando la posizione di monopolio garantita dal dollaro".

http://www.wallstreetitalia.com/article/1194053/geopolitica/putin-agli-usa-siete-dei-parassiti.aspx

una mattina ha detto...

@Torn, grazie, no non ti sei dilungato, non so per il creatore, immagino una forza creatrice esista, al momento preferisco non dargli nessun nome nessuna forma nessun confine, la/lo lascio libera di esplicarsi nel tutto come più gli piace :)

Anonimo ha detto...

http://www.facebook.com/pages/STOP-AI-PRIVILEGI-AI-PARLAMENTARI/137020853040523 PASSATE!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

ma che privilegi, Bossi si sta preparando per quando l'italia si spacchera' in due!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

@ anonimo 17.26 (indopama?)

L'accostamento che hai fatto con il sistema narrato in 'the matrix' è molto significativo ed in buona parte condivisibile.

Ma a molte domande mancherebbe una risposta.

Chi è che sta realmente governando questo mondo, ovvero chi è il burattinaio di questo dramma che è la storia umana?

Chi è 'the one' in grado di sconfiggere il sistema e svegliarci dalle tenebre di questo sistema alla luce dell'inesorabile verità che siamo schiavi?

E poi, schiavi di cosa?
Per colpa di chi?
Siamo senza speranza o c'è qualcuno in grado di liberarci?

La vita è solo un ciclo nascita-vita-riproduzione-morte?

Perché viviamo?
Per cosa, a quale scopo siamo stati creati?

Se come dici tu il creatore siamo noi, quando e come siamo venuti all'esistenza?

Se come tu dici in qualche modo il creatore siamo noi .... scusa se sono negativo ma siamo davvero senza speranza!!!
Guardati attorno e sii sincero: questo sistema di cose piace a troppi, questi danno la colpa di tutto agli altri e vogliono, in questo sistema con questo sistema e per questo sistema, essere più e meglio degli altri ... costi quel che costi.


Ad una persona che stamattina è stato così gentile da scambiare due parole ho detto: "Di spunti per riflettere ce ne sono e come, mancano solo persone che abbiano voglia di riflettere".


@una mattina

Quel Nome non gli è stato dato, se l'è scelto Lui, e questo per me significa davvero molto.

Il Suo modo di esprimersi e di essere è puro amore.
Desidera che tutti lo conoscano e sappiano ciò che sta per fare, il Suo desiderio è di donare vita eterna (leggi per favore nel Vangelo di Giovanni al capitolo 3 il verso 16).


Buon fine settimana.

@Felice
in attesa del tuo ritorno, grazie per la pazienza, spero che anche dal tuo punto di vista questa sia una forma di ... "Informazione Scorretta"! ;)

Torn.

Anonimo ha detto...

Torn
la vita nasce e muore nel mistero ma se senti dentro di te la curiosita' allora una parte di questo viene rivelato.
cmq si, la gente sta com'e' ora perche' lo vuole, ci viene SEMPRE dato quello che vogliamo, il nostro pensiero si trasforma sempre in realta'. il come rimane un mistero.

la vita eterna e' nient'altro che lo scoprire che non siamo il nostro corpo ma qualcosa che e' al di sopra e che vive anche senza il corpo, lo si scopre di sicuro alla morte ma lo si puo' scoprire anche durante la vita. si puo' spegnere il matrix se lo si sente di sperimentare come si puo' cambiare la visione del film sempre se lo si sente di fare.

la vita e' molto diversa da quello che comunemente pensiamo che sia, talmente diversa da sembrare incredibile. quello che impedisce di sperimentarlo e' la paura del nuovo.

interessante e' scoprire la relazione tra pensiero+amore e creazione di questo.
pensiero senza amore non crea quello che si sta pensando. l'amore e' come se fosse la guida alla creazione facile. :)

una mattina ha detto...

@Torn ok lo farò, se non capisco poi torno :)


Leggevo che un'eventuale arrivo alieno risolverebbe il problema crisi mondiale.... avete notato com'e' aumentato il numero degli avvistamenti?

una mattina ha detto...

@ anonimo del matrix, tu hai mai sentito parlare del moon matrix? vorrei capire meglio a cosa si allude, l'unica cosa che ho inteso è che la luna sarebbe un satellite artificiale dal quale vengono emesse delle onde? che ci tengono rinchiusi in un campo elettromagnetico bassa frequenza non permettendoci di percepire la verità, ha del fantascientifico ma se poi penso che la realtà di oggi è molto più assurda della fantascienza.....

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

BRICIOLE DI VERITà?
In alcuni testi sacri scrivono:"in principio era il nulla".
E anche "Dio è in tutto, è ovunque".

Il fisico italiano Corbucci sta rivoluzionando il concetto scientifico di materia tanto da affermare che gli esperimenti in Svizzera per la ricerca del bosone ovvero la particella di Dio sono inutili.
Non è nella materia la risposta.
La materia, dice Corbucci, nasce dallo spirito.

Il suo gruppo di lavoro ha trovato che la materia non è come si credeva piena tipo una cesta di arance ben compresse, ma le arance positive stanno da una parte e quelle negative da un'altra.
Da una parte e dall'altra rispetto a cosa?
Vuoto, lo stesso vuoto che avvolge pianeti e galassie.
Così in tutto ciò che esiste c'è del vuoto.
E Corbucci ipotizza che grazie ad esso tutto sia collegato, un po' come se in tutto ciò che esiste ci fosse una porta che si apre a tutto il resto dell'esistente.
Così in principio era(vamo) il vuoto/nulla.
Poi Dio/vuoto/nulla ha iniziato a "creare".
Non avendo "niente per le mani" dato che non c'era nulla, lo ha semplicemente "pensato".

Dio è in tutto ciò che esiste quindi ...
Che bella la lingua italiana
DIO/IO
Il primo comandamento:
"Io sono il signore DIO tuo, non avrai altro DIO all'infuori di me"
Le religioni servono a tenere lontano dalla verità, ma per farlo usano pezzi di verità.
Così fanno pensare che ci sia qualcun altro ...

Renèe ha detto...

Dal 4 Giugno 2011, un gruppo di cittadini italiani è presente in presidio permanente in piazza di Monte Citorio a Roma.

Non hanno alle spalle partiti o movimenti politici. Non hanno simboli o colori ufficiali, l’unica bandiera nella quale si riconoscono è quella Italiana.

Stanchi di tutta la politica italiana cittadini di diverse ideologie politiche, hanno messo da parte ciò che li divideva per un fine superiore. Il benessere dell’intera nazione.

Non sposano cause singole perché le sostengono tutte. Non appoggiano categorie o associazioni specifiche perché le sostengono tutte.

La loro presenza è sostenuta dalla presentazione di 3 petizioni, in base all’Art. 50 della Costituzione Italiana

http://www.presidiomontecitorio.com/

per chi ancora non lo sapesse, dal 4 giugno (!) il signor Gaetano Ferrieri è in sciopero della fame e ha cominciato un sit-in permanente a Roma di fronte alla Camera: protesta contro la casta, contro i costi della politica, contro questa legge elettorale, contro il governo e tutti coloro che stanno facendo precipitare nel baratro la nostra nazione, e noi con lei.

A poco a poco diversi cittadini, in gran parte giovanissimi, si sono uniti a lui, e fanno a turno per non lasciarlo mai solo e sostenerlo in questa dura lotta.

http://nekoplanet.wordpress.com/2011/07/28/una-protesta-da-supportare-presidio-a-oltranza-a-montecitorio/

G – I cittadini italiani anziché essere rassegnati dovrebbero risollevare il proprio orgoglio insieme alla bandiera italiana e venire qui, in piazza, per agire come in Islanda: una democrazia diretta del popolo. Creare un comitato nazionale di cittadini per scrivere le riforme. Riprenderci la nostra democrazia.

.......

G. - Vi ricordo che sono 73 giorni che io sono qui in sciopero della fame e non c’è stato ancora alcun politico che, di là della nostre richieste e di quella che è la nostra battaglia civile, sia venuto a trovarmi a livello “umanitario” e a chiedere quindi come io stia.

.....

L’attenzione della stampa estera è stata impressionante. In tutto il mondo si stanno chiedendo perché gli italiani non stanno reagendo a questa difficile situazione. CNN e TV di stato Austriaca, Svizzera, Cinese, Tedesca, hanno mandato in onda servizi, ma anche stampa Olandese, Danese, inglese, Brasiliana, Coreana hanno pubblicato servizi relativi al presidio.

http://www.presidiomontecitorio.com/il-nostro-obiettivo/

Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

Io invece farei una cosa del genere: tutti a Roma a organizzare una bella mangiata giornaliera in presidio permanente davanti a Monte Citorio, in migliaia.
Ogni grigliata la finanziamo non pagando più qualche cosa al sistema e poi ci mettiamo con il megafono a dire:" e queste salsicce le abbiamo pagate con i soldi del bollo RAI e poi tièèèè!"
e queste costicine le abbiamo pagate con il bollo auto e poi un bel tièèèè!" e così via.

Scusate ma perchè devo morire di fame per i politici e per gli italionti che si stanno facendo rapinare nelle località di mare da torme di evasori fiscali (ristoratori, albergatori, gestori di stabilimenti balneari ...)?
Gli stessi i cui risparmi scudati sono adesso oggetto di ampia discussione (del nulla) da parte della classe politica?

ehi c'è uno squarcio in questa gamba mettiamoci una pezza ... ma sanguina copiosamente, servono cure in ospedale ... ma dai mettici due bende e stringi ... ma così il paziente morirà ... chi se ne frega, basta che resista fino a quando arrivano quelli del turno dopo!

Anonimo ha detto...

Encomiabile il sit-in del quale, francamente non sapevo nulla.

Però sono anche io d'accordo con Mario.

Prima, mettersi a mangiare davanti a montecitorio, poi, ricordargli che sono NOSTRI DIPENDENTI.

Comunque questo è un inizio di qualcosa che, purtroppo, necessiterà del sacrificio di alcuni, in termini di scomodità... e spero non in termini umani.

Chi non può partecipare (come me) magari farebbe bene a segnalare ad altri e sui mezzi di informazione-informatizzazione questa manifestazione di, oramai, raggiunta soglia di sopportazione.

Poi, a seconda di come va, partire con forconi e mazze e... chiedergli gentilmente di accomodarsi fuori!
Ma questo volevo farlo almeno... 4 anni fa.
Ma, a chi lo dicevo, mi dava del matto.... e forse lo sono!

E ora c'è da stare mooolto attenti.
Credete forse che l'esercito nelle strade ce l'abbiano messo per la "nostra" sicurezza?
Stranamente le forze armate sono quelle meno toccate da finanziarie di tutti i tipi.... o no?
E il cane ubbidisce al padrone che lo nutre.

Forza, per quel che può servire, io sono "virtualmente" con voi!

C'hofamigghia!

GiBi

Anonimo ha detto...

Ma poi, alla fin fine...

Perché andare a Montecitorio, dove sono tutti trincerati, iper-protetti....

Andiamo a casina loro, e mazzoliamoli, uno per uno!

O fiondiamoci con la nostra utilitaria dentro le loro costose auto-blu!

E lo stesso con i mega-signori super fighi in giro per il mondo.

E, soprattutto, troviamo un modo per far saltare per aria tutti quei cazzo di Yacht! Che spreco!

Rapprevoltation!

TaO ha detto...

http://bionieri.ning.com/video/a-scuola-di-rivolta-franco-berardi-bifo-through-europe


soprattutto e in special modo il prologo ( il resto lo devo ancora ascoltare con calma )

una mattina ha detto...

@ragà
1 lo sciopero della fame è un'idiozia... (comunque vedete che l'alimentazione preanica è possibile? se questo non mangia da 73 giorni e nonnè un santone.....) è cosa da masochisti se rivolta al solo fine di attirare l'attenzione,
2 le manifestazioni non funzioneranno, hanno sempre fatto parte del gioco, la "primavera araba" è stata creata ad arte da gruppi di mercenari finanziati dall'occidente, persino la rivoluzione francese è stata pilotata, il nostro problema è che non conosciamo veramente la storia, non è un caso che ci tengano ignoranti, il pessimo sistema educativo di oggi è il loro cavallo di troia (vi allego un link con dei testi che suggerisco per chi vuole avere una conoscenza storica più profonda, senza quella il popolo non ha coscienza di ciò che è , e ciò che è stato e non può progettare correttamente un futuro http://www.valeriobruschini.info/?p=410 )

3 la protesta la rabbia e la violenza degenerano in altre basse frequenze che porterebbero inevitabilmente nella direzione sbagliata, Il loro peggior nemico sarebbe che la massa diventasse colta e consapevole, ma come abbiamo detto ci vorranno generazioni, i veri cambiamenti però non avvengono mai dall'oggi al domani, quindi quello su cui adesso dobbiamo lavorare è noi stessi, rieducarci e porre sane fondamenta per quelli che verranno

una mattina ha detto...

@Tron, ho letto il versetto che dicevi Giovanni 3:16 e sono rimasta perplessa, mi sa tanto da
o ti converti e ti salvi o so problemi tuoi, il che è un po anche come funziona tutto questo sistema, per esempio vedi le leggi, o stai allineato o sei un parassita e vieni perseguitato, è cosi, facendo leva sulla colpa e la paura, che sono riusciti a prendere il controllo di tutto, forse io non ho inteso bene, ma mi aspetterei qualcosa di meglio da un Dio..

Anonimo ha detto...

una volta messi via a calci in culo questi politici, cosa facciamo?

chi ci mettiaqmo al loro posto?
tiriamo a sorte tra di noi? e se capita quello che passa tutto il giorno a parlare di gol o quella che non si e' persa una puntata di forum?

eheheheh
illusi, il problema non sta la' fuori, il problema siamo noi e noi siamo fatti di tanti IO che devono cambiare.
l'IO lo posso cambiare solo IO.

Anonimo ha detto...

@ una mattina

La leva non è il terrore o la paura.
La leva è l'amore.

Provo a farti un esempio che descriva a grosse linee la situazione:

Sicuramente ricorderai l'episodio di cui Salvo D'Acquisto fu protagonista. In caso contrario, troverai facilmente un resoconto in rete.

Questo ragazzo morì innocente al posto di altri innocenti.

Ora, pensi che tra i sopravvissuti beneficiari di quel gesto ce ne sia stato uno che si sia mostrato ingrato del gesto compiuto?
Pensi che si sentisse costretto dalla paura a mostrarsi grato?

Ora la scrittura dice che "Dio ha tanto Amato il mondo da dare il Figlio affinché chi esercita fede in lui non sia distrutto (o 'muoia' secondo altre traduzioni) ma abbia vita eterna".

A causa di fatti precedenti la nostra nascita, possiamo sinteticamente dire che siamo tutti condannati a morte, perciò io tra ... facciamo 100 anni! se le cose continueranno così ... morirò. Nessun dottore mi salverà.

Ma c'è Uno che è morto per me e per te, al posto mio e al posto tuo prima che noi nascessimo e senza che nessuno di noi glielo chiedesse.

Perchè? Per amore.

Con quale scopo? Con lo scopo di donare a chi apprezza questo dono, l'ulteriore dono della vita eterna.

Tutto quello che ci viene chiesto è di esercitare fede, ovvero credere e vivere dimostrando di credere che le cose siano realmente andate così. Difatti S.Paolo disse " l'Amore che ha Cristo ci costringe..." (2Cor. c5v14)

La vita è un dono che riceviamo senza chiederlo dai nostri genitori che, per quanto buoni, non possono più darci una vita perfetta e imperitura. Il dono della vita eterna ce lo può RIdare solo il Padre tramite il Figlio ma solo se dopo averlo capito corrispondiamo il loro Amore.

Ora ti chiedo, tu daresti questo dono a chi disprezza questo Dio, il Figlio che ha dato la sua vita per noi, il loro Amore, la terra di cui ci hanno fatto dono, a chi calpesta e sfrutta i più deboli, a chi uccide barbaramente i propri simili?

Io no.

E' per queste persone che nella scrittura si parla di morte e distruzione, non come di un ricatto ma come promessa di una liberazione permanente dalla malvagità che ci circonda.

So bene che poche parole non bastano per spiegare questo atto di Amore, ma almeno spero di aver stimolato la tua curiosità in merito.

Una Mattina, io temo di abusare della pazienza di Felice che ci ospita e che io di nuovo ringrazio, quindi per ulteriori informazioni sai già a chi rivolgerti, faccia a faccia, quando vuoi e ovunque vuoi.

Ciao,
Torn.

una mattina ha detto...

@Tron

"Ora ti chiedo, tu daresti questo dono a chi disprezza questo Dio?"

la mia risposta è che chi mi mette nelle condizioni di dover scegliere tra bianco e rosso...(non so se mi spiego) e che approfitta del "contropiede" che si vive un' unica vita, mi sta fottendo da qualche altra parte .... perdonami se puoi

non si vive u'unica volta, te lo posso assicurare, io lo so, perchè una mattina per caso, o forse no, me lo sono ricordata :)

Anonimo ha detto...

@ Una Mattina,

non ho nulla da perdonarti, anzi, ti ringrazio per aver condiviso con me e con tutti spunti su cui riflettere.

Ciao,
Torn.

Anonimo ha detto...

Crisi, Manovra, argomenti in voga in questi giorni.
Parlamentari belli abbronzati intervistati dopo un lauto pranzo al ristorante che ci spiegano quale sia la loro "ricetta" per il "pareggio di bilancio".
Ciascuno con un solo unico obbiettivo: mantenere la poltrona e la benevolenza di chi li ha messi al potere.
Nessun criterio di merito, non la intelligenza, non il senso dello stato nè l'onestà.
Solo la necessità di rimanere aggrappati a quella elite di leccaculo aggrovigliati tra loro in una rete di amicizie, interessi personali e trombate a volontà.
P2, P3, P4 non sono la fantasia di magistrati "rossi" ma l'evidenza della squallida e triste decadenza della classe dirigente che ci rappresenta.
In questo clima vizioso e mafioso di omertà e corruzione si continua a cercare la soluzione alla crisi scansando omertosamente le cause che l'hanno crata: LE BANCHE.
Siamo schiavi del debito ed i creditori comandano il mondo.
Si tacciono i massacri Cinesi in Tibet, le esecuzioni capitali, la mancanza di diritti, la censura e la repressione politica e ci si prostra in modo inverecondo in occasione di incontri ufficiali con i loro rappresententi di governo.
Un noto architetto Italiano ha recentemente affermato di lavorare esclusivamente in Cina perchè loro pagano.
Bravo, vai e restaci.
In Italia il potere è dei banchieri che fanno quello che vogliono, nessuno mette in dubbio le balle che ci raccontano e nessuno chiede loro spiegazioni sul tracollo cqatastrofico delle loro azioni in borsa.
Intanto sostituiscono la commissione di massimo scoperto con il fanmigerato CAF (commissione sull'affidamento mediamente lo 0,5% sugli affidamenti concessi SBF compreso).
Dato che la commissione di massimo scoperto se l'erano già abolita da soli impedendo ogni sconfinamento rispetto agli affidamenti concessi, hanno trovato il modo di tartassare le PMI con questa bella trovata passata completamente sotto silenzio.
Interessi passivi a tassi vergognosi che stanno letteralmete strozzando le PMI e condizioni di utilizzo del credito e spese stratosferiche.
Allego estratto di una lettera di una banca con cui lavoravo, la quale dopo aver revocato gli affidamenti, mi ha concesso un fido a scadenza alle seguenti condizioni:

"Riconosco/Riconosciamo che sul suddetto debito matureranno – per effetto della dilazione, interessi corrispettivi al tasso del 12,25% nominale annuo, a far tempo dalla data odierna e sino alla estinzione del mio/nostro debito."

Questo è un blog di economia o di che cazzo si deve parlare?

PS
dieta pranica...
Andate a raccontarlo ai bambini in Africa!!!

Jobogan

Anonimo ha detto...

i nostri media ci dicono che Gheddafi e' circondato, talmente circondato che prima ha lanciato un messaggio audio e adesso uno video alla tv libica (da twitter).
ahahahah
http://www.mathaba.net/news/?x=628301

Anonimo ha detto...

ribelli entrano in tripoli ma manca la popolazione ad accoglierli.
rivoluzione moderna.
http://www.youtube.com/watch?v=1XWzIcYfoKo&feature=uploademail