martedì 9 agosto 2011

Foto dei Disordini a Londra, mercati a picco ieri

Foto dei Disordini a Londra, mercati a picco, non si puo' dire che sia un buon momento.


Mercati, ieri lunedì nero

Oggi il FTSE MIB ha aperto in territorio positivo, ma anche ieri. Solo che poi ieri ha chiuso a -2.35%. E mentre scriviamo ha già virato in territorio negativo.

Risultato, Milano ha perso oltre il 25% in 11 sedute.

Vedremo oggi come si comporterà.

Non è andata meglio a New York, con il Dow Jones che ha perso e ha chiuso a -6,66% (i numerologi si possono divertire).

Bank of america ieri ha perso il 20% in un giorno.

Oro record, oltre i 1700 USD/oncia. Almeno il petrolio scende.

Ci ricorda...qualcosa....?


Disordini a Londra, terzo giorno: le foto

Sul fronte sociopolitico, mentre in Spagna ed in Israele continuano le manifestazioni con gli accampamenti, a Londra - seguono le foto dei disordini - , Birmingham, Manchester (e chissà quali altre città stasera) sono in fiamme. Cameron se n'e' accorto ed è tornato in patria, ma solo dopo 3 giorni e solo dopo che i casseur hanno sfasciato vetrine a Notting Hill e saccheggiato negozi Vodafone, spaccato Hugo Boss e H&M e assaltato bancomat.

Finchè si sparavano dietro a Tottenham non era poi così grave, evidentemente.

La prima misura è drastica: saranno arrestati tutti coloro che inciteranno ad atti di violenza su twitter.

Ah pero'.

Nel frattempo segnaliamo con piacere che su twitter è entrato nei top trend l'hashtag #riotcleanup, con migliaia di volontari che si stanno organizzando per ripulire la città questa mattina.

Ed ora, cartoline da Londra. Questa la mappa degli scontri, a seguire le foto dei disordini.




Tottenham, prima, durante e dopo







Cartoline da Londra

Via daily mail (l'impaginazione potrebbe risentirne)



Croydon: Arsonists started a blaze in Croydon the latest borough to come under attack from rioters
Croydon: Arsonists started a blaze at a furniture store in Croydon - the latest borough to come under attack from rioters
Police officers in riot gear block a road near a burning car on a street in Hackney as youths hurl missiles at officers
Police officers in riot gear block a road near a burning car on a street in Hackney as youths hurl missiles at officers
Looters raid the Orange phone shop in New Street Birmingham
Looters raid the Orange phone shop in New Street Birmingham
Looters raid the Orange phone shop in New Street Birmingham in copy-cat riots which have sprung up in the city

    The violence has spread to Deptford this evening - including this building which has been set on fire
    The violence has spread to Deptford this evening - including this building which has been set on fire. It follows violence in Hackney, Lewisham and Peckham today
    A car is set on fire by arsonists in Hackney as the unrest continues across boroughs in London tonight
    A car is set on fire by arsonists in Hackney as the unrest continues across boroughs in London tonight
    A masked man walks past a burning car outside a Carhartt store in Hackney. Violence is also taking place in Peckham and Lewisham
    Violence: A masked man walks past a burning car outside a Carhartt store in Hackney this afternoon. Violence is also taking place in Peckham and Lewisham
    Police officers in riot gear drag a man along a street in Hackney
    Youths loot a Carhartt store in Hackney
    Police in riot gear drag a man along a street in Hackney whilst looters in hooded tops and scarves raid the Carhartt store with one man making off with a pair of jeans
    A car burns outside a Carhartt store in Hackney where youths also looted the store
    A car burns outside a Carhartt store in Hackney where youths also looted the store
    Hooded youths loot a Carhartt store in Hackney by ripping out a roller-shutter door before making off with clothes
    Hooded youths loot a Carhartt store in Hackney by ripping out a roller-shutter door before making off with clothes
    A burning car in Hackney this afternoon. Violence has also begun in Peckham, south London with shops being attacked and a bus has been set on fire
    A burning car in Hackney this afternoon. Violence has also begun in Peckham, south London with shops being attacked and a bus has also been set on fire
    Youths on the streets of Hackney this afternoon set fire to bins, pictured, as well as cars, and were seen throwing stones, bricks and glass at police
    Youths on the streets of Hackney this afternoon set fire to bins, pictured, as well as cars, and were seen throwing stones, bricks and glass at police
    Chaos: Rioters surround police vans in Mare Street, Hackney, this afternoon as violence erupts again throughout the capital
    Chaos: Rioters surround police vans in Mare Street, Hackney, this afternoon as violence erupts again throughout the capital
    Detaining suspects: Police in Tottenham try to contain people found inside a vandalised store in Tottenham Retail Park. Violence and looting spread across London, from Tottenham in the north to Brixton in the south
    Detaining suspects: Police in Tottenham try to contain people found inside a vandalised store in Tottenham Retail Park. Violence and looting spread across London, from Tottenham in the north to Brixton in the south

    Deputy Prime Minister Nick Clegg and Tottenham MP David Lammy (left) meet local residents and business people including jeweller Steve Moore (far right) who lost his shop after rioting broke out in Tottenham on Saturday
    Deputy Prime Minister Nick Clegg and Tottenham MP David Lammy (left) meet local residents and business people including jeweller Steve Moore (far right) who lost his shop after rioting broke out in Tottenham on Saturday
    Out of control: Suspected looters are seen carrying shoe boxes from the JD Sports Store at the Tottenham Hale Retail Park. Police have admitted they were too stretched to stop the theft
    Out of the box: With the shoes now out in the open, and other items casually slung over their arms, the suspected looters don't appear to be in any hurry outside the store
    Crash and carry: Footage shows suspected looters carrying goods from the JD Sports store at Tottenham Hale Retail Park. Police admitted they were too stretched to prevent widespread theft from vandalised shops 
    More than 100 arrests: Police detain two women outside a damaged Currys store in Brixton. Widespread rioting and looting took place across many parts of London
    More than 100 arrests: Police detain two women outside a damaged Currys store in Brixton. Widespread rioting and looting took place across many parts of London

    Protection: A guard dog keeps watch inside a shop damaged during the disturbances in Enfield
    Protection: A guard dog keeps watch inside a shop damaged during the disturbances in Enfield
    Aftermath: A fire crew puts out a burning car in Enfield. Emergency services were stretched as violence, looting and arson attacks sprang up around London
    Aftermath: A fire crew puts out a burning car in Enfield. Emergency services were stretched as violence, looting and arson attacks sprang up around London

    No entry: Police cordon off an area in Enfield on Sunday night as they try to contain the civil unrest and protect shops, homes and civilians
    No entry: Police cordon off an area in Enfield on Sunday night as they try to contain the civil unrest and protect shops, homes and civilians
    Destroyed: These two cars, both belonging to the police, sit in the middle of Tottenham High Road after the rioters set them alight
    Destroyed: These two cars, both belonging to the police, sit in the middle of Tottenham High Road after the rioters set them alight
    Investigation: Two officers examine the shell of one car as a group of passengers on a bus view the scene
    Investigation: Two officers examine the shell of one car as a group of passengers on a bus view the scene
    Shops under attack: A member of staff surveys the scene of a break-in at a Sainsburys supermarket in Enfield, on Sunday night
    Shops under attack: A member of staff surveys the scene of a break-in at a Sainsburys supermarket in Enfield, on Sunday night

    Crowd: Large groups of youths gathered throughout Enfield town centre, with G. Mantella, a family owned jewellers broken in to and looted
    Crowd: Large groups of youths gathered throughout Enfield town centre, with G. Mantella, a family owned jewellers broken in to and looted

    This police car was attacked by rioters in Enfield
    New outbreak: Youths congregated on Enfield High Street yesterday afternoon, attacking the HMV store, while also using concrete blocks to damage this police car
    Waiting game: A team of riot officers were engaged in a stand-off with the youths on a street in Enfield town centre
    Waiting game: A team of riot officers were engaged in a stand-off with the youths on a street in Enfield town centre


    Damping down: Firemen yesterday continued to douse the buildings set alight during riots
    Damping down: Firemen yesterday continued to douse the buildings set alight during riots
    Wrecked: Two police cars used as a road block were set alight during the troubles in Tottenham
    Wrecked: Two police cars used as a road block were set alight during the troubles
    Debris: Bricks from the previous night's riots litter Tottenham High Road


    Fuori dall'ironia, è con dispiacere che pubblichiamo queste foto. 

    D'altra parte, la disgregazione dell'occidente e la fine della società così come la concepiamo potrebbe non essere un processo interamente pacifico, anche se in teoria avrebbe potuto esserlo. D'altra parte, violenza chiama violenza e non chiama pace.

    Hang on and hang in, direbbero quelli che parlano bene l'inglese, ci aspettano tempi duri, ma gli affezionatissimi già lo sapevano. Non che sia di conforto quando il tuo quartiere brucia, ma almeno speriamo di avere aiutato ad interpretare i fenomeni e comprenderli al fine di poter agire meglio e concentrarsi sulle opportunità anzichè sulla minaccia. 

    Saluti felici

    Felice Capretta

    27 commenti:

    MILO ha detto...

    cara capretta,
    sono un affezionato lurker del tuo blog.
    Leggo con dispiacere e seria preoccupazione gli avvenimenti di Londra.
    A quando il brusco risveglio anche per gli intorpiditi benpensanti del belpaese? :(

    Anonimo ha detto...

    Il bel paese è preoccupato per il possibile mancato inizio del campionato di calcio!

    Al momento questa è una delle poche preoccupazioni che ha!

    Saluti
    Anonymous

    Felice Capretta ha detto...

    a proposito di calcio, cancellata inghilterra-olanda, sta a vedere che la nazione si risveglia

    @ milo

    sono in corso molti tentativi. questo è un fenomeno che continua e si sviluppa anche senza italia, ma è nostro dovere fare il possibile perchè gli italiani non finiscano eterni secondi ma siano per una volta protagonisti. auspicabilmente in modo 100% pacifico.

    saluti felici

    felice

    Anonimo ha detto...

    non preoccupatevi, a settembre max ottobre, saranno sommosse anche in italia.
    dalle mie parti si dice che saranno " cazzi da cagare ".
    Quattro anni fa non trovavi un capannone da comperare neanche a pagarlo a peso d'oro.
    se cercavano personale le ditte di marmo di rivolgevano in senegal e ghana occupandosi loro delle formalita' per l'immigrazione.
    adesso capannoni vuoti con scritto "vendesi" e nesuno compera.
    A presto ....
    p.s. io sono di verona
    Golda

    luigi ha detto...

    Com'era? "Dissezione Geopolitica Globale"?

    Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

    Sinceramente tra un gregge di capre che rumina tranquillamente l'erba e un gregge di capre che sfascia tutto quello che trova preferisco il primo.
    Qui non c'è nessun risveglio, solo GGGGGente che prima segue il libretto delle istruzioni del perfetto cittadino e poi il libretto delle istruzioni del perfetto teppista.
    Risultato di questo risveglio?
    Prima mesi di caos, con danneggiamenti e il sistema distributivo delle merci che si ferma.

    mare di paura + privazioni concrete = massa in ginocchio che prega l'arrivo del Salvatore.
    Che riporterà l'ordine, la sicurezza e la fiducia.

    Peccato che lo farà con l'introduzione di un regime di polizia e conseguente riduzione dei diritti civili e delle libertà e individuali e poi
    tutta un'altra serie di cose che prima dei disordini nessuno avrebbe accettato.
    LORO così si salveranno le chiappone ma se lo meritano perchè sono intelligenti, il resto della GGGGGGente invece ... beh speriamo ci sia vaselina in abbondanza!

    rating della coglionaggine popolare AAA++++++++++ con outlook più che positivo

    ahahaha parola di verifica yiees

    Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

    Se voi non volete essere padroni della vostra vita sarà qualcun altro a prendere decisioni al posto vostro.
    Perchè la vita è vuoto che riempie sé stesso.
    Se lasciate uno "spazio vuoto" qualcuno lo riempirà al vostro posto.
    Le forme di controllo autoritario esistono perchè le masse sono incapaci di regolamentarsi.
    I governi riempiono il vuoto decisionale delle masse.
    Ed è un rapporto direttamente proporzionale.
    Maggiore l'incapacità delle masse, maggiore l'autorità che il governo impone loro.
    Spaccate tutto, saccheggiate, mettete a ferro e fuoco le città!
    Così torniamo alla monarchia o alla dittatura e speriamo che siano uomini buoni, anzi sperate perchè la cosa egoisticamente parlando non mi riguarda più perchè io mi ritaglierò sempre il mio spazio qualunque cosa succeda!

    Anonimo ha detto...

    IMHO, questi non sono disordini sociali causati dalla crisi economica e lo dimostra il fatto, che la maggior parte degli Inglesi è contro i "rivoltosi". Stessa cosa è successa nella periferia Francese un paio di anni fà. Probabilmente passerò per razzista con idee medio-borghesi, ma se ci fate caso, i "rivoltosi" sono per la maggior parte neri ed extra-comuntari, che non protestano per le tasse o per i tagli ma semplicemente rubano televisori della samsung e danno fuoco a strutture pubbliche/private/macchine.
    Devono essere fermati anche con la forza.
    Le vere manifestazioni sono quelle Spagnole, non violenti e compatte (comunitari + extra comunitari, gialli, bianchi, neri) tutti insieme con un ideale forte contro la politica ed il potere.

    Luca

    Anonimo ha detto...

    I Freemasons inglesi, hanno messo in atto (complici le difficoltà economiche indotte sempre da questo sistema) quello che funziona sempre: divisione in buoni e cattivi (problema), i cattivi che si incazzano (nel mezzo chi ci è e chi ci fa) - reazione), lo stato poliziesco perenne per 'garantirci' la sicurezza (soluzione)...

    Anonimo ha detto...

    osservate la correlazione tra il flusso della nostra magnetosfera e i vari accadimenti
    http://137.229.36.30/cgi-bin/magnetometer/gak-mag.cgi

    Anonimo ha detto...

    cmq quello che vediamo a londra e' solo il riflesso post mortem della massa di carne informe.
    non c'e' pericolo che torni in vita.

    Anonimo ha detto...

    Luca... parole sante!
    Questa è gente col cervello vuoto. Ruba, incendia e terrorizza per un cellulare o un paio di jeans all'ultima moda. Il paradosso è proprio questo: che li muove è la brama di prendere possesso di un oggetto culto di quella società che pretendono di contestare. Praticamente invidia e rancore.
    Non sono persone, sono bestiole e come tali a loro si addice il filo spinato e l'anello al naso (che per altro in molti già hanno). Quindi nessuna comprensione per uomini senz'animo né consapevolezza.
    La reintroduzione dell'istituto della schiavitù potrebbe idealmente costituire la soluzione perfetta per la collocazione sociale di questi problematici cittadini. Tante cinghiate e a Natale un bell'Ipod se hanno fatto i bravi durante l'anno. Ma purtroppo questo non è possibile e non ci rimane che sperare che gli agenti gli rompano i denti a manganellate (l'unico linguaggio che sono in grado di capire).
    Etica, rispetto, solidarietà sono valori assoluti non negoziabili anche e soprattutto nei momenti di difficoltà.

    Ronald

    Ziu Padori ha detto...

    Hanno risparmiato la city e Canarian Wharf?? Non hanno capito ancora la causa dei loro mali

    Anonimo ha detto...

    @ronald
    quoto

    gio ha detto...

    Vladimir Vysotsky, il grande cantautore russo, diceva: "Quando vado in Occidente la prima cosa che provo è una gran voglia di comprare tutto, poi di rubare tutto e infine di spaccare tutto".

    Anonimo ha detto...

    Che i visi di queste persone immortalate mentre arraffano a quattro mani siano per la maggior parte di carnagione scuretta è secondo voi un fatto insignificante?
    E' lecito chiedersi (con tutti i sacrosanti distinguo del caso) se queste persone condividano i valori su cui si fonda la nostra società, se siano davvero interessate a farne parte e se l'integrazione di cui tanto si parla sia una cosa praticabile?
    Io credo di sì.

    Anonimo ha detto...

    Pare gli orientali considerino uomini i gialli, sottouomini i bianchi e animali i negri.
    Non è cosa carina a dirsi, ma proviamo a pensare alla reazione dignitosa e composta dei Giapponesi in una situazione di totale emergenza e caos come quella dell'ultimo terremoto. Poi proviamo a pensare a come reagirebbe il Belpaese alla stessa situazione. Infine potremmo prendere in considerazione il significato e l'etimologia del termine "marocchinare" (controllate pure sul dizionario); significa saccheggiare e stuprare e si riferisce alle nefandezze a cui venne sottoposta la popolazione dell'Italia centro-meridionale da parte dei soldati marocchini durante la 2a guerra mondiale. Ho appena visto sul tg di La7 (no, non Fede) dei ragazzi di colore soccorrere un ragazzo sanguinante e rubargli dallo zaino quanto aveva, ma anche le foto mostrateci da Felice sono illuminanti.
    E' anche vero che qui da noi non di rado sono state proprio le persone di colore a distinguersi per coraggio e altruismo in situazioni di difficoltà e pericolo, nella più generale e bianca indifferenza.
    E' difficile tirare le somme e applicare la matematica come fa Capretta.
    Certo che il dubbio di avere un carnefice (magari cannibale) per vicino di casa viene.

    Anonimo ha detto...

    Appendice.
    Etica, rispetto e solidarietà sono i valori in cui da sempre si sono distinte le classi sociali più deboli nei momenti di difficoltà.
    Quindi non mi si parli di disagio sociale. Per favore.
    La coscienza individuale avrà ancora un valore o no?
    Qui si tratta proprio di uomini di merda. Stop.
    Ma almeno avessero il buongusto di distruggere i simboli delle multinazionali (comunque inaccettabile) 'ste bestie! No, vanno a distruggere i negozietti delle loro città che finanziariamente, con tutta probabilità, sono vittime della crisi quanto loro o più di loro. Che animali!

    Anonimo ha detto...

    speriamo di avere aiutato ad interpretare i fenomeni e comprenderli al fine di poter agire meglio e concentrarsi sulle opportunità anzichè sulla minaccia.

    caro capretta , grande opera meritoria la tua, ma nel caos che viene vinceranno comunque i piu violenti e i piu numerosi.

    La nostra " consapevolezza" da " caprette sparse " servira' solo a farci soccombere da "consapevoli" .Per "agire" ci vuole altro ( anzi ci voleva ).

    Ad esempio quandanche uno si fosse dedicato per tempo"nel suo piccolo" a "prepararsi" attrezzandosi un "poderetto con orto pozzo bosco e torrente" ,poi chi lo difenderebbe dalle torme di queste foto ?

    ws

    Idea3online ha detto...

    Se fossero "accaduti" in LIBIA questi eventi, avrebbero incriminato il Governo che trattava male i "ribelli".

    Da che punto di vista guardi il mondo!

    Idea3online ha detto...

    Questa è bella:

    Intanto, a livello internazionale, la violenza degli scontri diventa un caso (e per i britannici anche una vergogna). Tanto che il portavoce del ministro degli esteri iraniano Ramin Mehmanparast ha suggerito al governo del Regno Unito di «esercitare moderazione con i dimostranti, evitare la violenza e capire le loro richieste». Un’ironia poco apprezzata a Londra, insieme a quella di Hossein Ebrahimi, parlamentare iraniano, che la Gran Bretagna dovrebbe permettere l’ingresso di una delegazione di osservatori per i diritti umani per capire la situazione. Altra ironia.

    Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/londra-teme-un-altra-notte-e-l-iran-chiede-moderazione#ixzz1UZAQgl3q

    Anonimo ha detto...

    la differenza tra noi e l'Inghilterra è che loro hanno naturalizzato milioni di immigrati (che ora pretendono welfare e quant'altro) mentre l'Italia è stata sempre avara nel concedere le cittadinanza ad extracomunitari, a tutt'oggi non più di qualche decina di migliaia, mentre agli altri (se disoccupati) non resta che la strada del rientro nel loro paese.
    Ci sarà comunque da ridere lo stesso quando taglieranno pesantemente il nostro welfare (vedremo in proposito nei prossimi giorni), ho idea che talune parti del Paese (soprattutto al Sud) esploderanno letteralmente.

    Arsan

    Anonimo ha detto...

    Cele molto OT
    Ciao
    Ricetta :
    rosecco aperol oliva soda
    sprizz (spritz?)
    Is better than ?
    spread

    Se il problema è piazzare i titoli può uno stato dire ai suoi cittadini : " invece di aumentarvi le tasse , l'età pensionabile, privatizzare tutto offrirvi servizi più cari e meno efficienti...Bè comprate i nsotri a rendimenti tedeschi...Pazienza se non guadagnerete il 6% che vi offre il mercato...

    Mario Barbiero (OH OH OH) ha detto...

    @Cele
    ci stanno già pensando e seriamente anche ...
    da Milano Finanza
    Sul tavolo di Gianni Letta la proposta di pagare le tredicesime e le liquidazioni dei dipendenti pubblici con ... BTP quinquennali vincolati.

    Anonimo ha detto...

    nessuna novita', si parla sempre di soldi e non di chi fa le cose, tra un po arriveremo a mangiarci la carta.

    siamo ad un livello di intelligenza e conoscenza della vita quasi grottesco.

    ttomaso ha detto...

    Vogliono organizzare le olimpiadi?

    gianluca ha detto...

    guardo le foto con molto dispiacere e mi viene in momento un momento tragico e ormai trascorso del mio paese genova G8 2001, la cosa mi rattrista ancora di più quando leggo delle preoccupazioni italiane legate allo sciopero dei calciatori, per caso i nostri benpensanti ROMANI hanno paura che il popolino si svegli o è solo perchè non possono andare a vedere le partite gratis a nostre spese? Che tristezza.................................