giovedì 12 agosto 2010

Il balcooning ed il doppio tonfo, parte 1/2

L'estate è sempre prodiga di notizie interessanti, si sa, e così alcuni media mainstream allineati fanno a gara a chi trova la notizia più interessante.

Riveste particolare interesse, evidentemente, la pratica del "balcooning", che ha raggiunto recentemente le pagine di alcuni quotidiani.

Si tratta, in sostanza, di lanciarsi dal balcone dell'albergo.

Solitamente in piscina, ma evidentemente non c'e' sempre acqua ad attenderli, visto che il quotidiano parla di 4 morti.

Quattro tra le migliori menti del mondo.

Già.

Forse sarebbe stato più utile dedicare qualche riga ad una serie di notizie che ieri ed oggi hanno iniziato a comparire su alcuni quotidiani economici sullo stato di salute dell'economia USA, inglese e mondiale.

E non stiamo parlando di ripresa, ma piuttosto di segnali di crisi a W, dove la mezza ripresa non è che un movimento artificiale ed illusorio nel bel mezzo del disastro economico, prima che la portata effettiva della crisi sia evidente ed accettata globalmente.

Non è un caso infatti che le borse nella giornata di ieri sono cadute , con MIlano che è come sempre tra le migliori quando si tratta di andare male e tra le peggiori quando si tratta di andare bene:

- Milano, -3.20 FTSE MIB
- Madrid, Ibex 35 -3,21%
- Parigi, Cac 40 -2,74%
- Francoforte, Dax -2,10%

- Riassuntivo Europa: Eurostoxx50 -2,71%

- Zurigo, -2,02%

- Londra, Ftse 100 -2,44%

- USA, Dow Jones -2,49%
- USA, Nasdaq -3,01%
- USA, S&P 500 -2,82%

Cosa ha trascinato al ribasso gli indici?

Sostanzialmente, i timori di una crisi a W ed il fatto che la ripresa sia in realtà stata poco più che una illusione.

Vediamo le notizie:


Usa: deficit luglio a 165 mld; 1.170 mld in anno fiscale


NEW YORK - Il deficit federale di bilancio americano in luglio si attesta a 165 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 180 miliardi di dollari del luglio 2009. Lo comunica il Tesoro, sottolineando che dall'inizio dell'anno fiscale, che si è aperto nell'ottobre 2009 (ma l'anno fiscale non si pare a luglio? NDFC), il deficit è pari a 1.170 miliardi di dollari.

In pratica, l'auto è lanciata verso il baratro, ma - ehi - gli abbaglianti funzionano perfettamente!

E ancora:


Usa: deficit commerciale vola a massimi da 2008 (+19%)

NEW YORK - Il deficit commerciale statunitense a giugno è balzato a sorpresa del 19% a 49,9 miliardi di dollari, raggiungendo il livello più alto dall'ottobre del 2008. Lo riferisce l'agenzia Bloomberg, secondo cui le stime degli analisti indicavano un disavanzo in calo a 42,1 miliardi di dollari dai 42,3 miliardi di maggio.

Le esportazioni americane sono calate dell'1,3% mentre le importazioni sono aumentate dell'1,3%. Il deficit commerciale nei confronti della Cina è balzato ai massimi dall'ottobre 2008, attestandosi a 26,15 miliardi di dollari.

Le esportazioni che calano e le importazioni che aumentano non sono un bel segnale. Tanto più che aumentano le importazioni di merci a basso costo dalla Cina, destinate quindi ad un consumatore americano più povero.

E le merci americane (quali?) non riescono a raggiungere i mercati esteri.

Anche questa non è una novità per i lettori di informazione scorretta.

A fronte del rafforzamento del dollaro degli ultimi 3 mesi sul mercato delle valute (qui il grafico),



è inevitabile che le merci americane costino di più e quindi il resto del mondo ne acquista meno, riducendo l'export e spingendo più giù l'economia USA.

Qui un approfondimento su "meglio valuta forte o valuta debole?".


Come se non bastasse, arriva l'ennesima richiesta di aiuto dal settore dei mutui.


Freddie Mac, 6 mld perdita, 1.8 mld di finanziamento!

WASHINGTON 5 agosto (Reuters) - Freddie Mac ha annnunciato una perdita di 6 miliardi di dollari nel secondo trimestre e ha detto che avrebbe bisogno di un ulteriore aiuto governativo per 1,8 miliardi.

Il rosso riportato dal colosso finanziario americano attivo nei mutui, pari a 1,85 dollari per azione, include il pagamento di 1,3 miliardi di dividendi al governo Usa.

Nei primi tre mesi dell'anno la perdita ammontava a 8 miliardi.

Il Tesoro Usa ha preso il controllo di Freddie Mac e della sua simile Fannie Mae nel culmine della crisi finanziaria del 2008 dopo le forti perdite che hanno messo a rischio la sopravvivenza delle società.

Fin da allora i due giganti finanziari hanno ricevuto aiuti per quasi 150 miliardi di dollari sotto forma di linee di credito illimitate che, secondo i programmi, scadranno alla fine del 2012.

Anche questa non è una novità per gli affezionati lettori, che ricorderanno questo nostro post del Maggio 2010:

Fannie Mae di nuovo in crisi

(ANSA) - NEW YORK, 10 MAG - Fannie Mae ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 11,5 miliardi di dollari.

Ed ha annunciato che chiedera' al Tesoro ulteriori aiuti per 8,4 miliardi di dollari. Includendo anche gli 1,5 miliardi di dollari pagati in dividendi dal Tesoro, il rosso di Fannie Mae sale a 13,1 miliardi di dollari, a fronte di una perdita di 16,3 miliardi nello stesso periodo dell'anno precedente.

Dopo il primo salvataggio del settembre 2008, che non basto' ad evitare il Grande Crollo salutato con la fine di Lehman Brothers una settimana dopo,

e dopo il secondo salvataggio del novembre 2009, che ha rimandato l'inevitabile,

siamo ora al terzo salvataggio, che forse rimanderà ancora più in là l'inevitabile, continuando ad assorbire e bruciare altro denaro pubblico, che genera altro debito, che manda ulteriormente in malora una nazione troppo indebitata per andare avanti.

Oltre al post del 16 giugno che gli affezionati ricorderanno: La fine annunciata di Fannie Mae e Freddie Mac .


In pratica non ci sono soldi ed il valore delle case è caduto.

Il governo cerca di stimolare...


Usa: amministrazione Obama, altri 3 mia. a immobiliare

NEW YORK - L'amministrazione Obama stanzia ulteriori aiuti a sostegno del mercato immobiliare. Si tratta di 3 miliardi di dollari che saranno destinati ai proprietari di immobili disoccupati e che rischiano il pignoramento della casa.

Il Tesoro metterà a disposizione 2 miliardi di dollari per i 17 stati americani che hanno un tasso di disoccupazione superiore alla media nazionale. Un altro miliardo di dollari andrà invece al programma avviato dal Dipartimento per lo sviluppo urbano e immobiliare e che prevede prestiti d'emergenza a tasso zero di 50'000 dollari o più per due anni.

"Restiamo impegnati ad aiutare i proprietari di casa in difficoltà" e questi fondi forniranno "ulteriore assistenza agli stati più colpiti in termini di disoccupaizone", spiega Herb Allison del Dipartimento del Tesoro in una nota, precisando che la nuova iniziativa dell'amministrazione rientra nella più ampia politica a sostegno dell'immobiliare. Una politica che "ha aiutato a stabilizzare il fragile mercato immobiliare e ha offerto ai titolari di immobili responsabili la possibilità di ridurre a livelli accettabili i loro pagamenti mensili".


Le conseguenze inaspettate

....ma il valore delle case è sceso troppo ed il mercato è congelato.

Perchè? perchè chiunque vende una casa negli USA, oggi, realizza una perdita, e nessuno vuole una perdita. Così nessuno più trasloca.

Fosse coì non sarebbe poi così grave.

Ma giova ricordare che l'economia degli USA fiunziona a distretti.

I distretti sono agglomerati economici su base geografica dove ci sono tutte le industrie della filiera di quel settore. Anche l'economia italiana ha una forte componente di distretti.

Detto in modo più semplice, negli USA l'informatica è nella silicon valley. Tutta l'industria cinematografica è a Hollywood, e tutta l'industria automobilistica è a Detroit. A Detroit c'è, o meglio, c'era, chi produceva auto, chi produceva i pistoni per chi produce le auto, chi trova l'acciaio per chi produce i pistoni per chi produce le auto, e così via.

In Italia, il varesotto è un importante distretto industriale di robotica, la Brianza del mobile, le Marche per le calzature, Montecitorio per i furti di massa, e così via.

Torniamo ai distretti industriali negli USA.

E' chiaro che a Detroit c'e' disoccupazione e un operaio specializzato non trova lavoro. Magari pero' nel Nord Dakota c'e' un distretto industriale di motoseghe che ha un disperato bisogno di manodopera qualificata.

Una volta, negli USA, le persone traslocavano spesso per seguire i posti di lavoro.

Oggi, l'operaio disoccupato di Detroit non è più così disponibile a spostarsi nel Nord Dakota, perchè la sua casa di Detroit non la compra nessuno, o riesce a spuntare un prezzo troppo basso che determina una perdita troppo elevata che rende sconveniente l'intera operazione.

Alla faccia della "stabilizzazione del fragile mercato immobiliare".

Ecco che la caduta dei prezzi delle case ed il disastro del settore immobiliare fa sentire i suoi effetti nel lungo periodo perfino nel mercato del lavoro, ed assesta un altro colpo al gigante dai piedi d'argilla.


La carne al fuoco è ancora tanta, spezziamo il post in due parti e segue a breve la prossima con le notizie delle astute mosse di risposta delle banche centrali. Beh, niente che non si possa immaginare...

Saluti felici

Felice Capretta

54 commenti:

Anonimo ha detto...

Montecitorio per i furti di massa...

sei un grande capretta!

ottimo post...attendo con ansia il seguito...

Goodlights ha detto...

ciao a tutti!

sapete cosa?
a me fa senso con quanta disinvoltura si parli di MILIARDI di dollari o euro o altra valuta dati in "prestito" qua e là o messi a disposizione per questa o quella categoria.

mi chiedo: ma se tutti quanti gli stati, chi più e chi meno, si trovano in una situazione difficile (per non dire disastrosa), dove cavolo se li procurano tutti questi soldi?
li stampano di notte?

e poi, che senso ha prestare denaro ben sapendo che non ti verrà restituito in quanto il tuo debitore è già insolvente ora?!!

mi spiego.

"...prestiti d'emergenza a tasso zero di 50'000 dollari o più per due anni..."

è evidente che chi usufrirà di tali prestiti non stia certo navigando nell'oro in questo momento e che le prospettive non sono delle migliori per il prossimo futuro, quindi è come prenderli e buttarli dalla finestra.
(balcooning alternativo!)

che senso ha tutto questo?
a me sembra pura follia...

lo stato aiuta questo e quello, ma è lui il primo a dover essere aiutato
qualcosa non torna.
boh.

buona giornata di pioggia!
sara

Anonimo ha detto...

la mia parola di verifica è CESSI!
:)

sarà riferito ai politici italiani?!!

Anonimo ha detto...

si, mia cara sara, penso proprio che li stampino di notte!
non trovo altra risposta alla tua domanda.

comunque è sempre un piacere leggerti.
i tuoi interventi sono freschi e brillanti, semplici, ma intelligenti.

un caro saluto!
fc

Anonimo ha detto...

E' VEROOOOOOOO!!!
TUTTO VEROOOO!!!!
Una mia amica è appena tornata dagli States, ecco il resoconto:

GUERRA CIVILE
FUGA VERSO CANADA E MESSICO
CORSA ALLE ARMI
CALIFORNIA in mano alla Cina
ALASKA in mano alla Russia

Nel viaggio è passata per Londra:
UK IN DEFAULT
GRAN BRETAGNA SOSTENUTA A STENTO DAL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE

UN COLLASSO GENERALE INSOMMA!
Tutte le notizie riportate qui come ben vedete hanno colpito nel segno (culo caprino)!

Castigo-Rumenta nel suo bunker sta già gongolando.

lucky luck ha detto...

mahhh...
Quando è che riparte il grande fratello?
Ce una invasione di anonimi annoiati...

Anonimo ha detto...

pensavo di stare già guardandolo...

Anonimo ha detto...

Montecitorio per i furti di massa...
Splendida...come dire che il reato imputabile alle escort e' lo scasso, ma di cerniere :)

Mauro ha detto...

Cavolo,mi sono mangiato le scorte accumulate in caso di emergenza...

Mario B. ha detto...

Zibordi su cobraf.com

Beh.. l'economia in molti casi non è complicata come ti fanno credere
è abbastanza semplice: stampare moneta da parte della Banca Centrale per comprare titoli di stato emessi dallo Stato evita.... di dover trovare dei compratori di questi titoli n'est ce pas ? e in assenza di detti compratori quindi evita al governo di dover ridurre le spese o aumentare le tasse.

La domanda è: se è così comodo e facile perchè non lo facciamo tutti ?

Una volta, usando monete d'argento e d'oro, si limava via l'oro e lo sostituiva con rame e poi la gente notava queste monete di colore e peso diverso e si insospettiva

Oggi si emettono bonds di tanti tipi e li si fa comprare alla Banca Centrale chiamando la cosa "quantitave easing" che è un espressione che non viene nemmeno tradotta in italiano, francese o tedesco perchè l'anno inventata due anni fa e il 99% della gente legge sul giornale di questa storia e volta pagina senza capire e senza allarmarsi come succedeva nel 1700 quando notava che le monete avevano un aspetto diverso. Questo dimostra che esiste il progresso, che tutte queste facoltà di Economia servono a qualche cosa.

NDMB come si dice chi vivrà e se preparato sarà ... un po' meno male in quel posto farà ...

Anonimo ha detto...

Mario,
non e' un problema se stampano moneta, non e' un problema l'inflazione o la deflazione, perche' IL DENARO E' SOLO UN MEZZO DI SCAMBIO.

la ricchezza non sta nel denaro ma nelle cose in cui ci scambiamo, SIAMO NOI CHE SIAMO TONTI A NON AVERLO ANCORA CAPITO.

essere ricchi vuole dire avere tante cose, non avere tanto denaro. finche' il denaro non si trasforma in cose rimane solo un'illusione, un qualcosa infatti basto sulla FIDUCIA.

le cose ti rimangono, il denaro e' fatto per essere di passaggio per cui ogni crisi di denaro non puo' che essere anch'essa solo di passaggio. chi si preoccupa di una crisi finanziaria sbaglia, la crisi per l'occidente e' che si e' stufato di fare una vita mediocre, noiosa e falsa fino all'inverosimile.

LA CRISI VIENE QUANDO NON FAI QUELLO CHE TI SENTI DI FARE MA QUELLO CHE GLI ALTRI TI DICONO DI FARE. solo questo puo' portare alla crisi e questo, a mio parere, c'e' gia' da un po' di tempo. quando giungera' a maturazione lo decidera' la gente e non il denaro.

indopama

pedro ha detto...

@ anonimo 7.45

la tua amica che è tornata dagli states e inghilterra da dove ha ricavato le conclusioni che scrivi?
stampa? persone?

sarebbe interessante saperlo, perchè come al solito niente traspare....
ti sembra davvero di vivere in mondi separati....
russia, usa, cina...
qui si sa poco e male.

Anonimo ha detto...

pedro,
l'anonimo stava sherzando...

pedro ha detto...

si, l'ho appena capito.
e fatto la figura del fesso.

in ogni caso, staremo a vedere.....
non siamo lontani dallo scherzo che ha fatto....

Anonimo ha detto...

leggi indopama più sopra.

Anonimo ha detto...

@12 agosto 2010 07:45

forse dovresti farlo tu un bel viaggetto da quelle parti per renderti bene conto di come stanno andando le cose.

ho un amico che vive a boston e un altro a detroit ed entrambi mi ripetono da mesi che la situazione è terribile, che i disoccupati sono incazzati e che molti si stanno organizzando in gruppi armati e che in troppi fanno la fila alle mense della caritas per avere un pasto e che la delinquenza sta aumentando in modo preoccupante e che sono tutti incazzati.

credi che questa rabbia sbollisca da se?
guarda che non siamo in italia...

forse dovresti documentarti meglio e cercare anche tu fonti dirette dalle quali prendere le tue informazioni.

se la tua amica esistesse davvero, non ti direbbe cose tanto diverse da quelle che ti sei immaginato tu e sulle quali ironizzi.

capisco che la paura che tutto vada a puttane e di rimanere con il culo per terra, faccia negare a molti l'evidenza, ma prima o poi le fette di salame cadono dagli occhi.
mi auguro che ti succeda prima di trovarti con il culo bruciato dall'asfalto.

comunque sia, non serve sfottere, basta aspettare e vedere cosa succede.
i fatti contano, non le parole.
ne riparleremo più avanti se avrai il coraggio di rifarti vivo a chiedere scusa quando le cose andranno davvero male per tutti.

ciao amico incredulo.
buona vita!

anonimo
(visto che non ti firmi mai, non vedo perchè dovrei farlo io)

yuma ha detto...

@ Indo
permettimi di completare la frase...

essere ricchi vuole dire avere tante cose... da dare
--------
Anonimo 00.6

Fregnacce. Mio figlio è a Boston ospite di una famiglia che vive in una specie di casa popolare ed affitta la sua. Livello basso.Televisione accesa tutto il giorno su Telenovelas.
Mai sentito parlare di disoccupazione nè in famiglia , nè riferito ad amici. Venerdi supermercato imballato e cesti pieni hphone esauriti. Una rondine non fa primavera, ma da qui a quello che scrivi tu ce ne passa.

marco vi ha detto...

Perchè non commentate news come questa?

BERLINO - La locomotiva tedesca archivia un secondo trimestre d'oro. Il pil è cresciuto del 2,2% rispetto al trimestre precedente. Si tratta del maggiore balzo dalla riunificazione del paese. Su base annuale la crescita è pari al 3,7%. Rivisto al rialzo anche il pil del primo trimestre: la variazione congiunturale sale da +0,2% a +0,5%, quella annuale da +1,6% a +2,0%.

Ah no queste non vanno bene....ci sono solo quelle pessime, la disoccupazione, i deliri dei cospirazionisti, la fine del mondo, le minchiate sui msg della madonna...ripeto ciulate di più e fatevi una birra....

Anche io ho amici in USA, in molti stati diversi dalla California al Nevada, nessuno mi ha raccontato storie come dite voi, certo un pò di contrazione c'è ma nulla di grave (avete presente i loro consumi)....VOi siete peggio dei mass media prendete situazioni da ghetto e volete far credere che siano la realtà di tutti...come confrontare la fogan di Napoli con Vicenza o Verona...Tempo fà mi chiamavano dall'estero per sapere se potevano venire a trovarmi visto che le loro televisioni dicevano che eravamo sommersi dall'immondizia....Ecco per voi tutta Italia è così...Fate ridere...voi e il vs pessimismo assurdo...ma buttatevi da un ponte valà

Anonimo ha detto...

@yuma

perchè mai vivono in una casa popolare ed affittano la loro?
perchè hanno bisogno di soldi immagino...
quindi non è che se la passano poi tanto bene.
o no?

in che parte della città sta tuo figlio?
si sposta o conosce solo quella zona?

anonimo

Anonimo ha detto...

caro marcovi, ti spiego una cosa nel modo più chiaro possibile.

se il mio pil ha fatto un bel -10 e poi fa un +2 non vuol dire che ho un'economia sana perchè a conti fatti son sempre a -8!

i numeri li ho scelti a caso per semplificare il concetto.

ci stiamo prendendo per il culo?

Mario B. ha detto...

@indo
sarebbe di gran lunga auspicabile che ognuno facesse ciò che è giusto fare e utilizzasse solo ciò che gli serve … ma la realtà è un'altra: il nostro sistema di vita è basato sul denaro come mezzo e allo stesso tempo limite di scambio di beni/servizi e al momento sembra che ce lo dobbiamo tenere e semmai far funzionare meglio. Quindi amico mio … è' un problema se stampano moneta, e' un problema l'inflazione o la deflazione, perche' IL DENARO E' IL SOLO MEZZO DI SCAMBIO attualmente praticabile a meno di non tornare indietro al baratto. La ricchezza sta nel denaro con cui ci scambiamo le cose, se hai compri se non hai non compri, ma noi occidentali siamo riusciti a barare spudoratamente comprando molto più di quello che potevamo permetterci per questo il sistema rischia di crollare, SIAMO NOI CHE SIAMO TONTI A NON AVERLO ANCORA CAPITO. Essere ricchi vuole dire avere tante cose e serve avere tanto denaro (essere liberi invece significa vivere con poco, così hai bisogno di meno denaro, così devi lavorare meno per procurartelo, così hai più tempo per fare altre cose magari più importanti), finche' il denaro non si trasforma in cose rimane solo un'illusione, un qualcosa infatti basato sulla FIDUCIA, per inciso ci si fida che il denaro permetta di ottenere beni e servizi che ci “servono” per vivere, quindi si ha fiducia nel dollaro americano e non nel dollaro dello Zimbawe perchè si pensa che gli Usa siano un paese “serio” e “solido”. Le cose le compri con il denaro che e' fatto per essere uno strumento per cui ogni crisi di denaro comporta che o aggiusti lo strumento o lo cambi, chi presta attenzione alla crisi finanziaria fa bene perchè piaccia o meno il denaro è l'unico strumento universalmente accettato infatti la perdita di quella che tu indo e io pure consideriamo una vita mediocre, noiosa e falsa fino all'inverosimile (quella dell'occidentale medio) è la ragione dell'inquietudine della massa, che a quella vita non vuole proprio rinunciare.

LA CRISI VERA VIENE QUANDO LE CERTEZZE CHE ALTRI HANNO DATO VENGONO TOLTE, L'USCITA DALLA CRISI VERA AVVIENE QUANDO LE CERTEZZE UNO SE LE DA DA SOLO

marco vi ha detto...

all'anonimo che mi ha rispoato....


AOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!
ci stiamo pigliando per il culo?
guarda che il pil della Germania l'anno scorso mica è sceso di quelle cifre!!!Qui non so se capisci hanno una crescita da paese semi-emergente!!!Uno dei paesi più forti al mondo mica il bandagladesh!!!Ti ricordo che la Germani ha pressochè già recuperato tutti i disoccupati persi nei 2 anni di crisi....
Ad ascoltare blog come questo ed altri 1anno o 6 mesi fa oggi dovremmo essere indecisi se buttarci dalla finestra o no...siete peggio dei testimoni di Geova...mi fate morire dal ridere qunado continuate con la litania..."eh il peggio lo vedremo in autunno"...poi diventa gennaio...e BLA BLA BLA....intanto il mondo và avanti senza le vs fregnacce che portano solo all'immobilismo....per fortuna ho smesso di leggere anche Leap 2020...che minchia studiano...


@INDOPAMA
mi piacciono alcune cose che scrivi, per caso studi Alchimia? Mi ritrovo in certe frasi. La ns più grande ricchezza è nella ns anima e nello scoprire cosa ha in serbo per noi. Ognuno deve seguire la propria Leggenda Personale.

@TUTTI
In quello che scrivete leggo una paura assurda di perdere quello di materiale che avete (che sarà mai poi) e poi ve la prendete con i mega capitalisti ect ect...almeno loro hanno dei motivi validi per essere avidi...ahahahaha

yuma ha detto...

ancora per Anonimo 006

Il buon Felice butta sul piatto argomenti per sollecitare discussione.
A volte invece ottiene ondate di petulanti ed accondiscendenti proseliti disposti a dare sempre per oro colato tutto quello che viene da "una Fonte" qualsiasi essa sia
Sarebbe necessario quando si apprende una notizia, metabolizzarla e spezzettarla prima di utilizzarla come motore per le nostre azioni.
Un vecchio cartello appeso in un ufficio recitava :-" Prima di mettere in moto la lingua inserire il cervello".
A volte spiegare pacatamente e con educazione, ha l'esito infausto di asssuefare l'interlocutore, quando non addirittura contribuire a far capire che il problema non è poi così grave.

Anzi c'è gente che pensa che solo per aver notato un problema esso già sia in fase di risoluzione.

E' anche per questo che probabilmente un mio vecchio amico poliedrico e più bravo di Brachetti ha cercato più volte di far capire, magari con metodi che non sono piaciuti.

Ma a volte un urlo solo, o addirittura un calcio in culo ottengono risultati meravigliosi.

Ed ora veniamo al fatto.

Se un alieno ci leggesse e vedesse la descrizione che Mario fa di Padova, oppure avesse vissuto il momento delle ronde padane, addirittura autorizzate dai Sindaci, con tanto di articoli sui giornali, cosa direbbe ai suoi conterranei ?
Ma noi che viviamo qui possiamo dire che l'Italia di oggi è questa?

Non sarà una pacchia, ma è questa?

Anonimo ha detto...

Mario,
l'occidente sta diventando piu' povero non per via di problemi di denaro ma PERCHE' L'ORIENTE STA DIVENTANDO PIU' BRAVO A FARE LE COSE.

se siamo in due anziche' da solo a fare le stesse cose e' ovvio che il mio valore si dimezzi, prima ero necessario, ora esiste l'alternativa.

se poi diventiamo in 100 ecco che io non servo quasi piu' a niente.

il discorso buttato sul denaro serve solo per NON ASSUMERSI LE RESPONSABILITA' SUL CONTROLLO DELLA PROPRIA VITA, per non dover ammettere che e' colpa nostra.

sai, se l'italiano vuole rimanere privilegiato sugli orientali deve guadagnarsi il motivo, la colpa dello stato delle cose in italia e' solo degli italiani che hanno fatto finta che il resto del mondo non ci fosse.
mentre l'oriente pedalava l'italiano/struzzo metteva la testa dentro la tv.

solo che adesso sta per venire il momento di pagare il conto, e lo si paghera', stai pur certo, perche' il reso del mondo non e' scemo come ce lo mostrano in tv, e' forse piu' vero il contrario...

Anonimo ha detto...

Marco,
niente alchimia, quelle sono cose per chi ha bisogno di un riferimento da seguire.

io, come dice felice, preferisco sbagliare da solo e,
come dice yuma, non ho bisogno di essere un petulante proselite di nessuno.

indopama

Anonimo ha detto...

yuma,
stavo dimenticandomi il meglio.

si, la piu' grande ricchezza e' quando si riesce a dare, niente piu' di questo (per me) mi fa entrare amore.

per questo sono sempre in "bolletta", qualsiasi cifra io guadagni...

:-D
la vita e' meravigliosa, se la si vive da uomini e non da robot.

indopama

marco vi ha detto...

concordo a 100% con gli ultimi 2 commenti...

Se volete capire un tantinello di più di come le cose cambieranno leggete post come questi e lasciate perdere madonne e affini, fine del mondo, meteoriti ect ect...che sennò ogni volta che straripa un fiume qui ci sono 100 persone che ti docono che è vicina la fine dei tempi..

http://www.wolfstep.cc/2010/08/uscita-dallunipolarismo.html

Goodlights ha detto...

buongiorno a tutti!

concordo con marcovi su una cosa:
la paura che serpeggia in molti scritti quando compare la parola "crisi".

a cosa serve vivere nell'angoscia?
a stare male e basta!
non è funzionale.

bisogna cercare di staccarsi dagli avvenimenti e di non farsi sopraffare.

cosa cambia nella vostra realtà quotidiana se a boston stanno bene o no o se la percentuale del pil della germania è cresciuta?

un tramonto è meno bello perchè il pil della germania è basso/alto?
la vostra vita è meno bella?
l'amore dei vostri famigliari è meno intenso?
i fiori meno profumati?

non capisco tutto questo accanirsi su ciò che accade lontano da noi.

va bene informarsi, cercare di capire come vanno le cose, ma non si deve vivere in funzione di quello.

là fuori, lontano da questo pc, ci sono tantissime cosa interessanti e utili da fare.

più penso ad una cosa e più le do energia e potere nella mia esistenza.
attenzione a dove indirizzate i vostri pensieri.

se sono sempre concentrati sulla paura, il male, l'angoscia, il "buio", non attirerete certo gioia, leggerezza e luce.

non dico di fregarsene di tutto quello che succede nel mondo, ma di mantenere il giusto distacco.

la situazione non è certo rosea e forse diverrà anche peggiore per molti, ma questo non deve impedirci di vivere comunque il qui e ora.
che alla fine, a voler ben guardare, è l'unico che conta perchè domani mica lo sai se sarai ancora qui ed ieri è già passato...

buon fine settimana!
sara

marco vi ha detto...

@indopama

l'Alchimia non dà riferimenti da seguire, anzi...chi la fà propria riesce invece a capire cosa la propria anima vuole per la propria vita, i modelli proposti sono qunato di più distante dagli studi alchemici...

marco vi ha detto...

Bellissimo commento sara, infatti non poteva che non venire da una donna.
L'unica cosa su cui non sono daccordo è quando parli dei pensieri che vanno indirizzati. Noi dobbiamo guardare così coem siamo ora e basta. Siamo incazzati?Ok in questo momento sono incazzato non sò perchè e percome non me ne frega nulla. Vivere bene non significa essere sempre buoni, accodiscendenti (anzi saremmo falsi e aderenti a qlch modello proposto)...significa accettare così come si è in ogni momento. La cos amigliore da fare è rendersi conto della propria presenza e mandare il pensiero in soffitta il più possibile.

Anonimo ha detto...

@indo

Eh, già, il problema non è se qualcuno in monopolio stampa denaro dal nulla e lo usa per ricattarti, compra a sbafo e così facendo svaluta la tua paga riducendoti alla fame, truffandoti due volte, vero?

Come sempre: non fate caso a chi vi sta rubando anche le mutande, circolate, circolate che non c'è nulla da vedere, beccati le favolette e zitti.

@marco vi

Se tu trombassi non saresti sempre qui a cercare di attirare l'attenzione, quindi per quanto mi riguardo rendo l'invito al mittente.

Hiei

marco vi ha detto...

che te devo dì Hiei tromberai anche tu per me...
mi raccomando rimani in trincea con il casco ben allacciato...non muoverti...il nemico ti spia...ehhh un giorno arriverà una crisi....prima o poi....insomma deve crollare tutto no...è scritto...lo dice persino la madonna nei sui msg via sms...
Preferisco nessuna certezza che le vostre pessime.
Nella mia vita non è cambiato nulla nonostante le notizie che spacciate per verità e realtà assoluta...ma guarda un pò.

Goodlights ha detto...

@marcovi

credo che vivere bene significhi vivere in modo coerente con il nostro sentire.
per dirla all'indopama, seguendo il nostro cuore!
:-)

credo anche che il pensiero crei e di essere responsabile dei miei pensieri e quindi di poter decidere a cosa pensare.
questo intendevo per "indirizzare i pensieri".

certo che va bene se sono arrabbiata, così come va bene se sono felice.
mai rinnegare ciò che si prova, ciò che si è davvero.

però posso decidere se pensare alla crisi tutto il tempo o all'ottimo raccolto di pomodori di quest'anno!
il primo pensiero influenza negativamente la mia vita, il secondo mi strappa un sorriso e mi rende orgogliosa del mio orto.
:-)))

spero di essermi spiegata meglio...

ciao!
sara

Anonimo ha detto...

Hiei,

il problema non e' se uno stampa il denaro per ricattarti,
IL PROBLEMA E' SE TU TI FAI RICATTARE COL DENARO.

nel ricatto ci deve essere un ricattatore ma anche un ricattato, mancando uno dei due manca il ricatto.

ognuno dei due ha lo stesso potere, c'e' chi lo sa (il ricattatore) e chi non lo sa (il ricattato) ma va bene cosi', la creazione della vita per essere tale ha bisogno di entrambi.

SE CANCELLIAMO TUTTE LE DIFFERENZE ALLORA NON ESISTE PIU' NIENTE, ogni nuova azione, ogni volta che e' passato un attimo di vita lo possiamo capire poiche' la situazione e' cambiata rispetto a quella precedente (e' diverso).

se non cambia niente non esiste nemmeno il tempo, il tempo e' percezione di cambiamento.

quindi la vita per essere tale deve cambiare e cambiamento significa differenza.

ben vengano tutte le differenze...

indopama

Mario B. ha detto...

@indopama
L'oriente non sta diventando più bravo a fare le cose e l'occidente non si impoverisce perchè l'oriente migliora la propria posizione: sono due processi distinti spinti da una certa mano “occidentale”.
Prima solo io OVEST sapevo fare una cosa, ora la sai fare anche tu EST … curiosità, tu EST l''hai imparato da solo? no, perchè te l'ho insegnato io OVEST e siccome non sono improvvisamente rincoglionito una ragione per cui l'ho fatto c'è e stai tranquillo che non è perché ti voglio bene!
Purtroppo come singolo posso assumermi le mie responsabilità, ma poi devo fare i conti con la massa che questa assunzione di responsabilità non la fa, quindi finché non cambiamo tutti o quasi tocca usare il denaro come mezzo di scambio.
Indo, cosa fa l'italiano medio o il cinese medio o l'americano medio non ha alcun valore per via della loro ignoranza sia spirituale che materiale.
Diverso il discorso delle elites mondiali.
Quella occidentale cioè l'unica, dopo aver demolito la nostra spiritualità, si appresta a fare con i dovuti distinguo la stessa cosa anche in oriente.
Se pensiamo che questa vita sia l'unica che abbiamo allora il discorso spirituale non conta nulla, ma se non è così il discorso spirituale diventa centrale così non ha importanza se viviamo trenta o otta anni e se mangiamo riso o bistecche, ma cosa facciamo nel corso di quegli anni, tanto più se la vita è superare delle prove.
La Tv inganna un certo tipo di persone, per altre più “argute” hanno inventato internet.

ps il resto del mondo “non era” scemo, ma per il presente e per il futuro non sarei così ottimista.
Ps2 la vita ha uno scopo, degli obbiettivi e ogni giorno che passa sempre più persone perdono di vista questo scopo, questi obbiettivi: in occidente siamo quasi al livello di saturazione, in oriente il lavoro è appena iniziato, ma il conto lo pagheremo comunque in tanti, troppi!

Anonimo ha detto...

Mario,
la vita e' molto meno seria di come la pensiamo, in fondo le cose che ci servono per vivere stanno sempre li', nonostante tutti i CDS, inflazione, Keynes o come si chiama.

siamo noi che ci facciamo troppe pippe... :-D

indopama

Anonimo ha detto...

Le trasformazioni silenziose.

Anonimo ha detto...

Quali sono le trasformazioni silenziose che oggi le sembrano in atto?

«Si parla molto della crisi economica, che però, secondo me, è solo il risultato drammaticamente evidente della trasformazione silenziosa che negli anni scorsi ha favorito il progressivo passaggio del potenziale economico dall´Occidente all´Oriente, dagli Stati Uniti alla Cina. Un´altra trasformazione in corso, di cui spesso non si ha coscienza, è quella che riguarda il progressivo restringimento degli spazi di cultura in Europa, dove la cultura mediatica sta progressivamente sostituendo la cultura di qualità. Pur non volendo fare troppo la Cassandra, credo che sia giusto mettere in guardia contro questa vera e propria recessione intellettuale che riduce progressivamente le possibilità della cultura di qualità. È una trasformazione silenziosa, di cui dobbiamo avere coscienza per provare a organizzare forme di resistenza e strategie in grado d´interrompere tale processo».

Anonimo ha detto...

"il problema non e' se uno stampa il denaro per ricattarti,
IL PROBLEMA E' SE TU TI FAI RICATTARE COL DENARO."

Punto primo: IO non mi faccio ricattare da nessuno, ma vediamo nei dettagli la cosa.

Qualcuno decide che solo lui può stampare denaro. Decide che lo devi usare per forza. Lo stampa dal niente: non possiede nulla ma stampa pezzi di carta E LI PRESTA COME FOSSERO SOLDI VERI.

Non accetti il ricatto? Eh, no bello mio, perchè arriva qualcun altro che dice che gli devi pagare le tasse con QUEI pezzi di carta, SOLO con quei pezzi di carta.

Pazienza che quelli sono soldi tuoi e non ti vada bene per un cazzo che qualcuno li rubi per pagare puttane, coca, stragi di stato, distruzione del territorio, massacri all'estero e pestaggi in casa: o così o c'è il manganello.

Certo, ci sono modi astuti per svicolare ma anche in quel caso c' qualcuno che ci pensa, facendosi chiamare "Stato" e prendendo i pezzi di carta a debito a nome tuo, che ti vada bene o no, finchè non è il paese dove vivi in rovina.

Di chi è la responsabilità prima di tutto questo? Vostra naturalmente secondo il saggio indopama.

Che è parzialmente vero anche ma per come la mette lui se uno ti accoltella alla schiena è COLPA TUA che non hai schivato.

Per il saggio indo, ai criminali non bisogna prestare attenzione: sono sempre le vittime i veri colpevoli.

Perchè la vita è meravigliosa, e anche in questo c'è del vero: PER I TRUFFATORI, la vita è meravigliosa e questo è un periodo fantastico.

Ricordatevene sempre quando leggete la fuffa conspevole degli addetti pubblici alla vaselina!

Ma proseguiamo, che si ride sempre!

Hiei

Anonimo ha detto...

"nel ricatto ci deve essere un ricattatore ma anche un ricattato, mancando uno dei due manca il ricatto."

Come uno stupratore è difficile che si inchiappetti da solo, dunque?

"ognuno dei due ha lo stesso potere, c'e' chi lo sa (il ricattatore) e chi non lo sa (il ricattato)"

Già, quando si compie un crimine c'è lo stesso potere da entrambe le parti vero?

Se uno ti spara in mezzo alla strada è colpa tua povero stronzo che non hai risposto al fuoco.

Che anche in questo c'è del vero ma è l'uso che ne fa questo spacciatore di balle che è immondo.



"ma va bene cosi', la creazione della vita per essere tale ha bisogno di entrambi."

Lui che fa la vita di lusso a Bali pagata sempre non si sa da chi gli va bene lo status quo, ai bambini di Gaza massacrati un po' meno magari ma cazzi loro: hanno lo stesso potere dei bombardieri israeliani ma non lo vogliono usare...

"SE CANCELLIAMO TUTTE LE DIFFERENZE ALLORA NON ESISTE PIU' NIENTE"

Io cancellerei solo gli sporchi spacciatori di propaganda lercia come te che tentano di occultare ogni crimine e ammansire i buoi (fessi loro) con favolette e parole a cazzo qua e là come "vita" e "creazione" e balle varie, non tanto perchè me ne freghi dei buoi che possono continuare a farsi mungere e macellare ma proprio che sei di una viscidità nauseante.

"ogni nuova azione, ogni volta che e' passato un attimo di vita lo possiamo capire poiche' la situazione e' cambiata rispetto a quella precedente (e' diverso)."

Se non hai l'Alzheimer di solito è così, ficchiamo dentro banalità a ripetizione sperando sempre che funzioni, eh?

"se non cambia niente non esiste nemmeno il tempo, il tempo e' percezione di cambiamento."

E non ci sono più le mezze stagioni.


"quindi la vita per essere tale deve cambiare e cambiamento significa differenza."

Possiamo discuterne mentre ti cambio i connotati a suon di sberle? Vorrei sentirti elogiare il processo di creazione e la vita che si manifesta in QUEL particolare frangente...

"ben vengano tutte le differenze..."

...finchè riesco a riempirmi le tasche turlupinando i fessi...

Hiei

Anonimo ha detto...

tra i NOI di cui parlo ci stanno sia i truffatori che i truffati, sia i ricattatori che i ricattati entrambi nel ruolo che gli compete.
mi sembrava di averlo scritto...

se Hiei ti senti tra i ricattati e il tuo "giusto" e' ribellarti va bene cosi'.

chi si sente forte tra i ricattatori va pure bene cosi'.

per me va tutto bene cosi', io non mi lamento della vita, siete voi che lo fate.

a me piace semplicemente parlarne e non so nemmeno il perche'. il perche' e' troppo oltre le mie capacita', io mi diverto solo a fare quello che piu' mi piace in ogni istante, il resto con le sue regole/leggi/citazioni dotte ecc. ecc. lo lascio a chi si diverte seguirli.

io sono troppo ignorante per seguire i ragionamenti, oltretutto ogni qual volta mi lascio andare e non seguo la logica la mia vita migliora.

parlo per me ovviamente, io la vostra vita non solo non la conosco ma non me ne frega assolutamente niente.

indopama

Anonimo ha detto...

@ Hiei
nei tuoi discorsi parli sempre degli altri ma mai di te stesso.

parlaci un pò di te, facci conoscere le tue qualità, portaci degli esempi di vita da seguire che se ci piacciono li seguiamo di corsa.

:-)

marco vi ha detto...

Scusa Hiei ma tu parli di SOLDI CHE SPACCIANO PER VERI? Se non usimao il fiat money mi spieghi cosa usiamo? Torniamo al meraviglioso baratto? Ah no usiamo l'oro cosichè chi non ha terreni (latifondisti), propreità immobiliari e lo stesso oro in quantità sia uno schiavo a vita.
Il denaro coem hai detto tu "finto" ha dato il via ad una espansione di benessere nell'occidente mai conosciuta sulla terra e prova a negarlo.
La fabbricazione è in mano alle banceh centrali private (ci sono anche partecipazioni pubbliche), beh cosa vorresti che la stampa di denaro fosse in mano a chi? Alla politica? così d noi ogni 2-3 anni che cambia governo arriva il Berlusconi o il Veltroni di turno e spara le sue minchiate sulla politica monetaria. Prova a vedere gli stati dove la politica monetaria è in mano ai governi come stanno messi.
Poi a me pare metti tutto nello stesso calderone, truffatori, cocaina, politica....per me non serve nulla vedere il mondo così. Anche perchè vedere sempre i difetti negli altri è il modo che uno usa per mascherare i suoi.

Anonimo ha detto...

"se Hiei ti senti tra i ricattati e il tuo "giusto" e' ribellarti va bene cosi'."

Evidentemente non sai leggere.

"chi si sente forte tra i ricattatori va pure bene cosi'."

E già che ci siamo facciamo monumenti agli usurai e dedichiamo piazze e strade a fascisti e mafiosi.

Ops, già fatto...

"per me va tutto bene cosi', io non mi lamento della vita, siete voi che lo fate."

S'è mai visto un truffatore lamentarsi della truffa finchè gli va liscia? Uno stupratore lamentarsi della vittima? Ci mancherebbe solo quello...

"parlo per me ovviamente, io la vostra vita non solo non la conosco ma non me ne frega assolutamente niente."

Ecco, allora farti i cazzi tuoi e smettere di spammare visto che non te ne frega niente?

E uno.

"nei tuoi discorsi parli sempre degli altri ma mai di te stesso."

Evidentemente non soffro di manie di protagonismo.

"parlaci un pò di te, facci conoscere le tue qualità, portaci degli esempi di vita da seguire che se ci piacciono li seguiamo di corsa."

Se c'è una cosa che detesto sono proprio i pecoroni ottusi sempre pronti a seguire il primo messia che passa, troppa fatica usare la propria testa - ci manca giusto di mettermi a fare il pastore!

@marco vi

Non ho tempo ora, se mi gira ripasso dopo. Non ho letto tutto il tuo post ma già alla stronzata della schiavitù (mica che è l'esatto contrario, cioè chi ha qualcosa di suo è libero invece ora tutti schiavi dei monopolisti della moneta a braccio armato a norma di legge, vero?) ho visto che c'è da ridere di gusto!

Hiei

Anonimo ha detto...

......ho letto quello che avete scritto.......ma ribadisco che vi
piaccia o no Hiei ha ragione.....
chi ha in mano la stampante del
denaro puo'decidere quello che
vuole della vita degli altri......
ma soprattutto della vostra.......
aprite gli occhi prima che sia troppo tardi..la schiavitu'e alle
porte....poiche'ricchezza per 8
miliardi di persone non puo'
essere prodotta.....ma la poverta
e la schiavitu' per quegli 8 miliari di uomini si!!..........

l'ultimo dei moicani...

marco vi ha detto...

Allora proponici le tue ricette "magiche" per un mondo economico "perfetto".
Io in questo sistema non mi trovo affatto male, non vivo io nè miei conoscenti le situazioni drammatiche che descrivete...Fatti un giro in latri paesi (magari ex urss) per vedere come funziona. A lamentarsi son bravi tutti. Ah parlaci magari del signoraggio e lì si son convinto sentiremo stronzate a raffica. Ma sai basta aver letto 2 blog e aver visto 3 video di paranoidi su youtube per capire tutto.

Il Bagatto ha detto...

E' quasi finita l'estate e l'industria farmaceutica si prepara per la stagione autunno-inverno 2010-2011... Ricordate la buona vecchia H1-N1? Bene. Imparatevi questa nuova sigla chè probabilmente sarà di gran moda tra breve: NDM-1
IL BAGATTO

Anonimo ha detto...

.........x marco vi...............

Tu che hai capito tutto non ti sei ancora accorto che CINESI INDIANI
ARABI EUROPEI DEL'EST SUDAMERICANI
VEDONO CHE TU' TUTTI I GIORNI MANGI
5 VOLTE AL GIORNO BUTTANDO NELLA SPAZZATURA 3/4 DI CIO CHE COMPRI,
.......MA A TE' QUESTO NON INTERESSA..........................
LA MIA RICETTA MAGICA.............
ELIMINARE QUELLI COME TE'..........


L'ULTIMO DEI MOICANI....

reboot ha detto...

A me sembra che un sistema economico fondato sul monopolio di una moneta-debito sia il modo più sicuro e più discreto per difendere il privilegio di pochi ad accedere e ad accumulare la ricchezza materiale (terra, risorse naturali, forza lavoro, immobili). Chi è escluso dal monopolio e non dispone di nessun potere contrattuale (potere che le elites politiche e econimiche hanno), viene inesorabilmente e impietosamente sfruttato, tecnicamente è uno schiavo. Può avere catene più o meno lunghe, una baracca più o meno lussuosa, può amare il suo padrone, ma schiavo rimane. Finchè non ci si rende conto di questo, e lo si trova inaccettabile, è impossibile riuscire anche solo a concepire il desiderio di un sistemia economico - e di vita - alternativo.

Anonimo ha detto...

Comunico che ho appena creato il primo "Hiei Fans Club" della rete.

Chi volesse iscriversi è pregato di inviare la richiesta al seguente indirizzo mail: tispaccoilculoconunamazzadabaseball@gmail.com.

E comunque quello che traspare dai commenti è che esistono due categorie di persone: quelli che lavorano in comune, in regione, in banca, o in qualche altro inutile porto "sicuro", e quelli, invece, che stanno in mezzo al mare.

Indopama vive su un'isola.

guru

Anonimo ha detto...

:-)

manuel ha detto...

forse questa è anche l'ora di una grande battaglia mediatica, combattuta per la prima volta da tutti noi, senza essere giornalisti nè economisti, che ci rendiamo conto che possiamo davvero cambiare il corso della Storia, aiutando il dilagare del panico informando realisticamente persone che non vogliono prendere coscienza di cosa è diventato il mondo occidentale, oppure deridendo i pessimisti e cercando di minimizzare il problema...sappiamno che potere ha internet in questo momento...quale potenziale. Solo così mi spiego la violenza che noto in certi interventi, mirata quasi a convincere più se stessi, che gli altri.

sempre Manuel ha detto...

detto questo, io mi reputo sicuramente più informato OGGI che posso navigare in rete e leggere blog come questo, di quando a scuola traducevo il greco e leggevo solo quello che veniva filtrato dai giornali. Parlo del greco perchè solo il fatto che ECONOMIA non sia una materia di studio presso TUTTE le scuole secondarie la dice lunga sulla volontà di creare una cortina fumogena intorno alla finanza, renderla inintelleggibile,rendere i suoi partecipanti degli accoliti misteriosi che comunicano in lingue sconosciute. E questo in un mondo in cui il PRIMO, AUTENTICO, VERO MOTORE è l'ECONOMIA. Strano, vero?

manuel ha detto...

@ IPANEMA

capisco che il tuo tono un po' paternalistico possa dare fastidio a qualcuno (irrita anche me, a esser sinceri). Non tutti sono giunti ad una pace interiore, molti in questo momento hanno grandi difficoltà, e non aiuta certo sentirsi dire - "le tue difficoltà in realtà non esistono, te le crei tu" eccetera eccetera. Un mutuo tocca pagarlo, altrimenti ti mandano sotto un ponte con la forza. Chi di noi può dirsi talmente consapevole del velo di MAYA da non essersi mai indebitato, non aver mai desiderato una COSA MATERIALE, di non aver mai sognato qualcosa di più di UN BUON RACCOLTO DI POMODORI...sono sempre diffidente verso chi SPACCIA le sue verità...anche perchè si trova in una posizione sì fortunata, ma solipsistica.