venerdì 27 marzo 2009

Millennium Bank truffa stile Madoff

Ehi, il piccolo Alfie non è il padre tredicenne della piccola Masie. Il test del DNA lo ha confermato. Notizia molto interessante, che fa il paio con il dibattito sulla richiesta della pillola del giorno dopo via sms in uk anche per le minori e in forma anonima.

Sempre per la serie "non si sa se ridere o piangere" anche il Corriere intitola in prima pagina "USA, rischio collasso scongiurato".

Ad ogni modo Tgcom, sempre puntuale nel raccontarci episodi di cronaca da pelle d'oca, non ci informa ancora, mentre scriviamo, della nuova truffa piramidale in stile Madoff scoperta negli USA.

Sono infatti 375 i clienti finiti nella trappola piramidale architettata da William Wise e Kristi Hoegel della Millennium Bank , basata ai Caraibi, parte di United Trust of Switzerland , basata a Ginevra.

Ci informa la SEC attraverso swissinfo:
Agli investitori americani veniva fatto credere che i loro risparmi venissero investititi in certificati di deposito che offrivano ritorni fino al +321%


Complimenti a chi c'e' cascato ed al fantastico duo della truffa della Millennium Bank che si è fatto fuori 68 milioni di dollari in divertimenti, prima di finire in manette. Dilettanti, rispetto al ben noto professionista in aria di servizi segreti israeliani. Ehm, giusto a proposito di Bernie Madoff, vi suggeriamo questo interessante aggiornamento / approfondimento, eccovi un assaggio


I rapporti dei Servizi Segreti russi riferiscono oggi che il subentrante Primo Ministro dell'ala destra Benjamin Netanyahu ha 'ordinato' al Presidente Obama di liberare Bernard Madoff - il discreditato investitore di Wall Street - pena il 'rischio di una guerra piena e totale.'

Quello che non viene detto negli USA, circa il peggior caso [segue]........


Sul tema della via francese alle proteste in materia di crisi economica vi suggeriamo questo interessante link su comedonchisciotte che raccoglie qualche articolo.


Infine, in materia di dissesto geopolitico globale e dell'approccio strategico dei prossimi anni in ambito economico/militare (sintetizzabile nella frase "ognun per sè" o "vinca il più forte"), vi proponiamo questo interessante lancio d'agenzia

(ANSA) - TOKYO,27 MAR -Se la Corea del Nord procedera' al lancio del missile-satellite il Giappone lo abbattera' se costituira' un rischio per il Paese. La decisione, senza precedenti, e' maturata ad una settimana dal periodo previsto dal lancio del 'satellite sperimentale per le tlc'

Saluti felici

Felice Capretta

35 commenti:

rillo ha detto...

Ritorni fino al 321%?!? Come puoi incriminare chi li garantisce? E' chi ci casca che deve essere internato, dai :)
A meno che chi offrisse simili garanzie non precisasse che l'investimento era in cocaina.
Leggo in questi giorni un libro di Luca Rastello, 'Io sono il mercato'. Dice che investire in cocaina garantisce un ritorno moltiplicato per mille.
Voglio dire, illegale per illegale...
Complimenti per il tuo blog.

Anonimo ha detto...

personalmente a me ...me pare 'na strunzata.

Ho letto l'articolo originale.
Israele NON POTREBBE minimamente dichiarare guerra agli stati uniti.
Chi li aiuterebbe?

L'europa?La Cina? Gli Arabi?
Come israele si inemica gli stati uniti fanno una brutta fine.

E poi non so...ma mi puzza di "fascismo di ritorno" quell'articolo (la lobby ebraica e blabla)

Alex

Anonimo ha detto...

ciao felice
complimenti per il tuo blog.
cerchi di portare a conoscenza di chi cerca , una arte di verità sulla situazione mondiale.
ho conosciuto il tuo blog, un mese fa, per caso.
ho espresso il mio pensiero,sul tuo blog e devo dirti garzie per l' opportunità.
lo seguirò, ma non scriverò più.
vedi, basta leggere i commenti, per capire lo stato di ogniuno.
sono solo pochi, che riescono a vedere la realtà, a capire il senso reale della vita.
noi siamo attori, in questo grande palcoscenico della vita.
è come giocare con x-box.
pensiamo di fare noi, trovare soluzioni, ma non facciamo altro che fare, ed eseguire solo cose
già scritte e previste sul disco.
la vita ci parla sempre, anche adesso, che tante verità vengono a galla.
ci esorta a cambiare, in quanto ciò che vediamo è tutto illusione.
il mondo ci prende, ma non ci dà niente, è vuoto.
per il futuro, se non diventiamo noi stessi, ossia essere ciò che siamo, non avremo possibilità di andare avanti.
aumenteranno gli affanni e il panico.
buona giornata atutti
franco

Anonimo ha detto...

Ciao felice,
in materia di dissesto geopolitico globale secondo te i fatti accaduti a Torino al Ristorante del Cambio, rovesciamento del letame sui tavoli, sono sintomi del suddetto dissesto? E secondo te perchè proprio a Torino?
Grazie anticipatamente per la tua risposta.

calaluna3 ha detto...

Vi rispondo qui dal post precedente.

@Andrea

Mi fa piacere che condividiamo le stesse idee. In effetti non mi ero spiegato bene nel primo commento. Capita :)

@Faurio

Volere è potere.
Ci sarà sempre un terreno in vendita da poter comprare.
E poi mica devi coltivarlo per una produzione di scala industriale. Basta un piccolo orticello per sostentare i bisogni familiari.
Meglio rischiare che ti rubino i pomodori che morire di fame x non averli coltivati.

E poi, nel malaugurato caso di conflitti atomici (scusa Felice, non è per fare il catastrofista, ma è sempre meglio mettere le mani avanti), le grandi metropoli sono i primi posti da evitare.

Lo sò anch'io che non è facile cambiare. Però io il passo lo feci quasi 7 anni fa andandomene via dalla grigia Milano per vivere a Sydney in Australia.

Non fa per me una vita dove si spendono 2 ore al giorno in mezzo al traffico (con tanto di smog) per andare a lavorare, si guadagna lo stretto necessario per tirare a fine mense e mettere qualcosina da parte x le 2 settimane di vacanze a fine anno.

E c'è gente che rinuncia alle vacanze x pagarsi la macchina nuova od il muto della casa. E' vita o schiavitù?

Allora me ne sono andato in un posto decisamente meno inquinato, sul mare, con un clima migliore e con un'attività economica al pari di quella Milanese.

Per avere questo ho fatto delle rinuncie. Molti miei amici quando sono partito pensavano addirittura li prendessi in giro. Probabilmente erano (e sono) così attaccati al loro stile di vita che, pur lamentandosi, non riuscivano nemmeno ad immaginarselo un tale cambiamento radicale.

Ho cambiato una volta e sono pronto a rifarlo in caso ce ne fosse bisogno.

La frase: "sai quello che lasci ma non sai quello che trovi" serviva ai genitori di una volta per non far scappare i figli di casa.
Ma adesso siamo cresciuto... o sbaglio?

Bubo ha detto...

Se fosse vera, la notizia del 321%, allora i clienti MERITANO di perdere tutto (in modo simile a chi donò soldi alla Marchi).
Credere in guadagni sicuri del genere è come aspettarsi che il sale sia miracoloso e si sciolga tutto.
Israele E' gli Stati Uniti, come potrebbe quindi attaccarSi...

Felice Capretta ha detto...

@rillo, bubo
Infatti: per questo ho scritto “complimenti a chi ci è cascato”

;-)


@alex

Scomodo Von Clausewitz

http://snurl.com/envk1

“War is not an independent phenomenon, but the continuation of politics by different means”

A mio avviso gli atti di terrorismo sono guerra con altri mezzi.

E gli USA hanno dimostrato di essere molto vulnerabili agli attacchi dei terroristi isr...ehm, “islamici”.

O le esplosioni di londra davanti al tavistock e nella metropolitana. Guarda caso, il ministro israeliano sul posto non corse rischi – la sicurezza prese le contromisure poco prima dell’attacco.

E che dire, sempre qual giorno, di edimburgo, la citta’ natale di Gordon Brown? Ricordo ancora l’espressione di terrore sul volto di Brown che aveva da poco preso il posto di Blair.

Quelli, per me, sono atti di guerra. Senza carri armati, ma non meno efficaci.


Sempre alex: non ho ben capito cosa intendi per “fascismo di ritorno” in questo caso – spiegami perchè altrimenti non so come risponderti : )

(A proposito della nota lobby ti suggerisco di dare una doverosa lettura al famoso saggio di Walt & Mearsheimer http://snurl.com/envro )



@franco

Il tuo messaggio puo’ arrivare o non arrivare, l’importante secondo me è che il messaggio parta, poi chi lo vuole recepire lo recepisce.

questo vale per tutti i messaggi.

ma se non lo mandi più, il messaggio non arriverà di sicuro...

quindi, se ti va, ripensaci e resta a scrivere.

siamo arrivati ad una condizione in cui, secondo me, è importante che si parli apertamente anche di questi temi.



@calaluna3

aargh ancora! :-)
fai uno sforzo, metti le mani più avanti ancora dai.. mettile su un mondo pulito e libero.

hai cambiato emisfero, sono sicuro che sei in grado di cambiare un pensiero disastroso in un pensiero di prosperità ;-)


@anonimo del letame di torino

dissesto geopoiltico globale? non so, ma di sicuro questo è un segnale che le tensioni sociali stanno crescendo.

preso singolarmente sembra una stupidata di un branco, ma inserita nel contesto dei disordini europei, greci, francesi etc mi sa di campanello di allarme.

sentiamo cosa ne pensano anche gli altri affezionati e paranoidi lettori :-))

saluti felici

Felice

Faurio ha detto...

Complimenti calaluna3. Hai fatto una scelta molto coraggiosa che in passato era balenata in mente anche a me (ero rimasto affascinato da un articolo su un giornale che parlava di Brisbane e Cairns) ma non ho avuto le palle per farlo.
Poi ho conosciuto la mia futura moglie e il tempo passava.
Oggi con 2 figli sarebbe tuto molto più difficile a cominciare dal lavoro.
A proposito che lavoro fai in australia e come hai fatto a trovarlo?
Mi piacerebbe molto conoscere la tua storia di emigrante e credo possa interessare moltissime persone.
saluti
Faurio

calaluna3 ha detto...

@Felice

Ho come l'impressione che i nomi non siano casuali:

C'è De Magistris
C'è Manganelli
E c'è Felice :)

Io di cognome faccio Carotenuto.
Che non si legge Carote-nuto ma Caro-tenuto da un vecchio antenato che salvò il suo villaggio dalla carestia con delle scorte di cibo.
Forse è per questo che promuovo la zappa ;)

Proverò a fare anch'io il Felice ma come vedi sono forse più realista.
Comunque ci "provo"... giuro!

@Faurio

Grazie dei complimenti :)
Beh, la mia storia di emigrante è un pò lunghetta. Son passati 6.5 anni ormai. Taglio corto quindi e ti darò risposte più precise se avrai domande in merito ad argomenti specifici.

A 28 anni, nel novembre 2002 arrivo a Sydney con visto studentesco. Dopo 2 anni di studi (settore informatico), faccio richiesta x il Permanent Residence Visa. Dopo ulteriori 2 anni di attesa mi viene finalmente approvato. Passa ancora un ulteriore anno ed ho i requisiti x richiedere la cittadinanza che ottengo nel novembre 2008.

Per quanto riguarda la mia attività sono Web Designer. Ovvero, faccio siti internet. Mi sono messo in proprio fin dall'inizio ma non è stato tutto rosa e fiori. Nei primi 2 anni ho dovuto affiancare un secondo lavoro da "aiutante infermiere". E' una figura professionale che in Italia non esiste.
Poi quando il giro di clienti è aumentato a sufficienza, ho fatto esclusivamente il Web Designer.

Quando sono partito nel 2002 "per fortuna" ero single altrimenti mi sa che sarei rimasto in Italia :)
Destino.

Qui è mezzanotte e fra un pò vado a dormire. Buona giornata a tutti e buon week-end!!!

Anonimo ha detto...

ciao felice
affrontare i problemi della sitauzione attuale, vuol dire prendere in esame l' evoluzione della vita. io non voglio , convincere nessuno su ciò che penso.
io esprimo sempre la mia idea.
lo scopo del mio messagggio è far capire la realtà della vita.
vedi, io non ho scopi, ne desideri.
ho realizzato tutto ciò che ho
desiderato.
non ho nessun tipo di problema.
conosco la vita; mi ha insegnato a capire che tutto nasce da noi, e che noi siamo i creatori del ns mondo.
la vita, o dio, ci permette tutto; in ogni occasione abbiamo la libertà di scelta; il libero arbitrio. ciò che noi siamo, al di fuori della parole, lo dimostriamo, continuamente, con i fatti.
tutto ciò che ci circonda e ciò che ruota attorno a noi, è il risulatato dei ns pensieri.
qualcuno , ha scritto come faccio a conoscere alcune cose.
ti posso solo dire, che quando ho necessità di qualcosa, mi concentro su cosa mi interessa, lo visualizzo, mi rivolgo all' interno di me stesso.
aspetto.
le risposte arrivano.
vivo in maniera consapevole, con serenità.
non frequento chiese, ne gruppi.
il cammino è solo personale.
ciò che vorrei trasmettere è che su questa terra, siamo prigionieri, in una prigione senza sbarre.
l' unica arma che abbiamo è il pensiero.
ogni volta che accettiamo una situazione la rafforziamo.
questo vale per tutto, dalla medicina, alla cultura, alla politica, alla religione.
non aspettiamo che arrivi qualcuno a salvarci.
noi dobbiamo cambiare, cambiando cambia la ns realtà.
la ns terra è il pianeta della dualità e delle possibilità.
ogniuno , qui , si può esprimere come vuole.
ogni cosa è espressione di una banda di frequenza.
su queste frequenze, ci spostiamo continuamente, in base allo ns stato.
nessuno di noi è di questa terra; ogniuno di noi, arriva da altre dimensioni.
siamo qui per motivi diversi, ma finalizzati a creare esperienza e consapevolezza.
quando andiamo via,( si muore), si cambia stato di essere.
non esiste la morte , esiste solo vita ed evoluzione.

non ci portiamo via ori, soldi, terreni, ma solo esperienze e consapevolezza.
per questo, non abbiate paura di ciò che troveremo i prossimi mesi.
una cosa posso affermare, che quando tutto ciò sarà finito, niente sarà come adesso.
invito tutti ad avere pensieri di amore e di gioia, non tentennate.
aiutiamoci a vicenda, senza giudicare, senza umiliare.
gli altri sono noi.
gli altri sono dei, come noi.
imparate a conoscere il potere del pensiero.
all' inizio e prima di ogni cosa c'è il pensiero.
cosa pensiamo, diventiamo.
franco

Anonimo ha detto...

un anonomio ha posto in relazione la " merda di torino" con le proteste operaie francesi.

signori almeno qui dovremmo essere tutti abbastanza smaliziati e di buona memoria da sapere che cosa sia una " strategia di tensione" e a quali grandi conquiste operaie abbia portato il brigatismo rosso ...

Poi se a voi piace farvi RIRIRIRI prendere per il culo dal sistema ...dopo COME MINIMO cio' che avremo TUTTI, VOI pero' ve lo sarete di DI NUOVO mertitato

daltronde in "democrazia" la prevalenza del cretino e' un diritto costituzionale ..:-)))

Anonimo ha detto...

Io di quello schifoso brigantismo ricordo solo OMICIDI.
Solo che qui in Italia è un valore, immorale invece è buttar fuori i clandestini :D

Anonimo ha detto...

@Felice

Parlo di "fascismo di ritorno" perchè tutto questo attaccarsi agli "ebrei" in quanto tali,anche quando lo stato israeliano non esisteva ed erano divisi oppure sparare che da marx a salire si erano gia messi daccordo per "dominare il mondo" o giu di li...mi paiono francamente posizioni farneticanti.
Non sto entrando nel merito del fatto che magari israele agli States gli ha fatto lo sgambetto in qualche occasione.
Molti anni fa a noi italiani mise una bomba su di un aereo militare che trasportava un detenuto palestinese.
Dico solo che le migliori ragioni del mondo possono passare in secondo piano se si diventa "gombloddisdi" ;)

Alex

Anonymus ha detto...

Fino a qualche anno fa una cosa simile era innimaginabile...

http://pages.ebay.it/iloveuk/

XD

calaluna3 ha detto...

A leggere questo articolo sembrerebbe verosimile la minaccia di Israele:

Dal Online Journal

Praticamente gran parte dei $50 Miliardi (billion) "fregati" da Madoff si troverebbero in banche Israeliane.

calaluna3 ha detto...

@Felice

Mi ricordo che in uno dei commenti di un tuo post non più vecchio di un mese fa il ilribelle.com ti fece una proposta di collaborazione.

Hai accettato?
So che la domanda è personale ma mi preme verificare se sei un cronista imparziale (penso di si) o meno visto che un altro collaboratore de ilribelle.com è il filo-sionista Travaglio.

Anonimo ha detto...

@franco

ancora parole al vento purtroppo, il mondo e' un po' piu' indietro... ma va bene provarci.

indopama

Anonimo ha detto...

x indopama
il mondo non è indietro.
siamo noi che creiamo il ns mondo.
prova a pensrae gli aspetti della vita.
un esempio, le vecchie cabine telefoniche.
una volta si trovavano dappertutto; di ofni forma e colori.
adesso, sono scomparse; perchè?.
abiamo spostato la ns attenzione da altra parte, esse sono " morte".
chi è che fa vivere ogni situazione?
noi, esseri.
un esempio, perchè persistono programmi come "grande fratello".
se chi lo segue, smettesse, pensi che ci sarebbe ancora?
perchè la publicità, diretta e indiretta , si trova dappertutto?
è uno strumento di controllo e guida delle masse, finalizzato a influenzare chi non ha una identità propia.
non è semplice vedere la realtà.
vediamo sempre ciò che non ci turba.
vediamo ciò che il cervello conosce.
la differenza tra un essere padrone di se stesso e altri, è anche e sopratutto questo.
tu, e altri, avete letto o saputo, che il presidente cinese, chiede una nuova moneta?
pensate che sai causale o che sia pazzo?
questi sono i primi segnali di cosa troveremo entro 6 mesi.
ma va bene cosi.
d' altronde, ogniuno di noi, difronte alla stessa situazione, percepisce e vede cose diverse, in relazione a ciò che è il propio stato in quel momento.
gente, il mondo sta cambiando , la vita si sta evolvendo, con accelerazione veloci, maggiori del previsto.
o noi cambiamo, o la vita cambia noi.
cosi è.
buon fine settimana a tutti
franco

Ed Schlecter ha detto...

Fino a qualche anno fa una cosa simile era innimaginabile...

http://pages.ebay.it/iloveuk/


Inimmaginabile in questo verso, ma cronaca quotidiana nel verso opposto.

E continuano a dire che va mantenuto il libero scambio e che non bisogna cadere nel protezionismo...

Felice Capretta ha detto...

@alex

>Parlo di "fascismo di ritorno"
>perchè tutto questo attaccarsi
>agli "ebrei" in quanto tali

Ok concordo sul fatto che generalizzare non è mai indice di intelligenza.

Parliamo della nota lobby e, di come la nota lobby abbia letteralmente guidato la politica estera degli USA negli ultimi 30 anni, ed in particolare di come abbia dominato negli ultimi 8 di presidenza bush.

Hanno fatto, a mio avviso, ben più di uno sgambetto agli stati uniti.

Ne hanno preso il controllo all'indomani del 9/11 con un vero e proprio colpo di stato (vedasi Luttwak: "manuale pratico per un colpo di stato" per dettagli e suggeimenti pratici).

Dopo le recenti elezioni, la nota lobby continua ad esercitare fortissima pressione attravero i consueti canali (AIPAC, JINSA, vedasi Walt & Mearsheimer http://snurl.com/envro per una analisi approfondita)

Senza contare l'uomo della nota lobby in posizione chiave della nuova amministrazione. Il nuovo che avanza... (per approfondimenti puoi andare al post Rahm Emanuel, chi era costui? http://snurl.com/eqk0s )

Detto questo, secondo me dovremmo fare uno sforzo e cercaredi superare la divisione tra complottisti e "ufficialisti" (boh? si dice così? :-).

Ormai i nodi stanno venedo al pettine e ci si puo' confrontare apertamente senza schieramenti preconcetti ;-)



@calaluna3

sto valutando.

cio' non fa della voce del ribelle una rivista filosionista tipo "foreign policy", ben vengano voci indipendenti. Ne ho letto un paio di numeri e tutto sommato ho trovato articoli ben fatti e imparziali, anche se non ho ancora letto articoli sul tema mediorientale.

da una parte mi piacerebbe parlare ad un altro pubbilco ed approfondire certi temi con uno stile più "formale".

dall'altra mi sento un po' come un joker dell'informazione, una specie di mina vagante che nell'espodere travolge tutto e tutti, il che rende la mina stessa incontrollabile, vera, spietata e sommamente imparziale. scrivere per la voce del ribelle non cambierebbe questa essenza, ma sono consapevole che alcuni lettori potrebero percepire questa scelta come una "scelta di campo".

insomma sto rimuginando.

le opinioni degli affezionati lettori sono più che benvenute a riguardo, che ne dite?

(magari pubblico un sondaggio)

(prima però procuratevi qualche numero della voce del ribelle ;-)

a presto e saluti felici :-)

Felice

Daniele ha detto...

Felice, io continuerei così...
Non omologarti anche tu.
Leggo travaglio, blondet e mlti altri, e devo dirti che solo qua trovo veramente informazione aperta, senza pregiudizio alcuno...
I tuoi lettori aumenteranno molto...

Con stima
Daniele

Anonimo ha detto...

Per conoscere meglio il sig. Travaglio consiglio di andare a vedere cosa dice di lui un altro giornalista come Paolo Barnard nel suo sito.

calaluna3 ha detto...

Per chi avesse ancora dei dubbi su chi sia veramente Marco Travaglio, consiglio di vedersi questo suo video dal minuto 20:35 al 21:10.

Da YouTube

Vi ricorda qualcosa?


@Felice

Io rimango dell'opinione che ti conviene non unirti a gruppi tra i quali milita gentaglia del calibro di Travaglio. Renderesti lui più credibile e/o perderesti tu di credibilità.

Magari, quando e se dovessi rifiutare la proposta di La Voce del Ribelle, fagli pure notare il video di qui sopra. Forse si "svegliano" un pò anche loro.

Ed Schlecter ha detto...

Ovviamente Travaglio è il diavolo in terra! È un intoccabile! Probabilmente pure massone.

Travaglio è un uomo di destra, e ovviamente ha idee di destra. Non per questo è per forza un farabutto. Ultimamente leggo fin troppo spesso l'equazione: ha idee diverse dalle mie = è in malafede.

E rabbrividisco.

Anonimo ha detto...

anch'io sono di destra, ma non è questo il punto.
Si tratta di vedere anche la parte oscura di certi personaggi che danno di loro stessi una immagine che non corrisponde del tutto alla realtà.
Travaglio non è il diavolo, ma nemmeno quello che molti pensano sia.
Saluti.

Anonimo ha detto...

ciao felice
cosa e chi ha determinato la situazione atuale, penso che sia noto quasi a tutti.
basta ossevare.
per quanto riguarda obama, è il risultato mediatico di un sistema, che sta cercando di portare avanti il propio obiettivo.
basata vedere da chi è attorniato.
cosi, come leggere per capire chi sono i finaziatori della sua campagna presidenziale.
sono gli stessi che hanno finanziato bush.
senza andare lontano.
guardiamo in italia.
anche qui, non cambia la situazione.
basta andare indietro al caso moro, poi alla svendita dell' italia, fatta sul britannia.
i personaggi di allora, siedono ancora in parlamento.
questi signori parlano di democrazia, di equalianaza.
ma non sanno cosa sia.
osserviamo i fatti attuali.
i finaziamenti alla fiat.
fiat, ha chiuso bilancio 2008, con un utile non indifferente; ma lo stato elargisce aiuti.
perché?
perchè , notizia di stamane, si dimettono amministratori di peugeot e di gm.
chi comanda, la lobby, come tu la chiama, sta cercando di portare a termine, più velocemente possibile, un nuovo ordine mondiale, con una unica moneta, formato, in un primo tempo da paesi europei, ingliterra, stati uniti ed israele.
stanno cercando di coinvolgere russia e paesi ex urss.
cina è in bilico.
india arriva di conseguenza.
il resto dei paesi , saranno coinvolti, o soffocandoli, o con la forza.
questo è il futuro ideato da questa lobby.
ma non accadrà ami.
ci saranno periodi duri, ma non accadrà.
questo è uno stato potenziale in essere.
non accadrà in quanto la vita stessa non avrebbe possibiltità di evolversi liberamente.
il contributo maggiore lo possiamo dare tutti noi.
ciò che pensiamo, con il cuore, realizzeremo.
ciò che siamo attiriamo.
dipende da noi.
franco

Anonimo ha detto...

http://it.biz.yahoo.com/26032009/92/quale-valuta-riserva-internazionale-dsp-usd.html
Guardare questo link quando l'ho letto sono rimasto a bocca aperta.

Felice Capretta ha detto...

@ affezionati lettori a proposito de la voce del ribelle

vi comprendo e vi ringrazio per i vostri pareri.

vi invito però a riflettere: essere vicini di casa di travaglio non significa pensare come travaglio.

in questo mi sento di quotare Ed Schlecter:

> Ultimamente leggo fin troppo
> spesso l'equazione: ha idee
> diverse dalle mie = è in malafede.
>
> E rabbrividisco.


Mi spiego: finchè sono a casa mia, per quanto in affitto, e posso fare quello che mi pare, non vedo ragione di lamentarmi.

Per contro, Daniele e l'anonimo che ha postato dopo Ed hanno ugualmente ragione.

Sta di fatto però che non c'e' neanche un "si".

Mi riservo di decidere entro la settimana (per la gioia della redazione che aspetta una mia risposta da troppo tempo ormai :-)

saluti felici

Felice

Felice Capretta ha detto...

@franco

concordo in pieno.

mai come ora siamo stati così vicini ad un mondo veramente libero.

allo stesso momento, mai come ora siamo stati così vicini ad un mondo definitivamente sottomesso ai poteri che hanno dominato fino ad oggi.

quello che sarà il mondo tra qualche tempo dipende da quello che scegliamo di essere noi oggi..

e sempre più persone, oggi, stanno scegliendo di vivere in modo più rispettoso, più equilibrato e di conseguenza più libero.

saluti felici

Felice

Faurio ha detto...

Secondo me non è importante per chi si scrive, l'importante è cosa si scrive.
Ben venga la tua collaborazione col Ribelle basta ti lascino libero di esprimerti.
Tu lo sai già da solo e non c'è bisogno di ricordartelo.
Saluti
Faurio

Anonimo ha detto...

allo stesso momento, mai come ora siamo stati così vicini ad un mondo definitivamente sottomesso ai poteri che hanno dominato fino ad oggi.

quello che sarà il mondo tra qualche tempo dipende da quello che scegliamo di essere noi oggi..


purtroppo non credo che il solo pensiero possa modificare la storia...mi potreste spiegare come credete di dar seguito a questi nobili pensieri?

calaluna3 ha detto...

Chiaro che scrivere di fianco ad un articolo di Travaglio non vuol dire condividerne le idee.

Ciò non toglie che i dubbi nascono.
Solo dubbi, non certezze. Quindi non c'è bisogno di rabbrividire.

Poi, il fatto che io faccia rabbrividire qualc'uno non vuol dire che io sia l'unico.
Mi sembra abbastanza naturale pensare che molta altra gente faccia il mio stesso ragionamento.

Sarebbe più corretto infatti rispondere a questa domanda: chi mi legge che ragionamento farebbe a tal proposito?

Francamente, il fatto che la redazione de La Voce Del Ribelle abbia scelto Travaglio come collaboratore denota quanto loro siano superficiali. Vogliono un sito fuori dal coro (come si auto definiscono) e poi arruolano nomi famosi SOLO PER FARSI ULTERIORE PUBBLICITA'. Complimenti e che VERGOGNA!

Anonimo ha detto...

ciao felice
ho letto la tua risposta.
tu hai la mia e-mail
scrivimi .
tante cose non si possono scrivere.
per il tuo futuro, fai ciò che ti senti, qualsiasi cosa scegli è giusta, in quanto la scegli tu, e ti porterà esperienza.
nella vita niente è sbagliato; tutto è esperienza.
ti dico il mio pensiero , sulla situazione attuale, visto da una ottica reale, impersonale.
premesso che tutti e tutto è epressione di ciò che chiamamo dio, anche chi attualmente comanda sono dio.
esprimono una loro idea.
loro, che sono un aspetto della vita, spingono noi a cambiare, a migliorare.
la maggior parte dell' umanità attuale, senza gli opposti, non ha riferimento.
ecco cosa serve la situazione attuale.
nella vita, niente è distrutto, ma tuuto è evoluzione e trasformazione.
tu stai facendo ciò ritieni giusto e vero.
ma , lo sai, anche tu, che la verità è personale, tutto è verità.
io non ti conosco, ma vedo te, come se ti senti di affronatare qualcosa più grande di te.
hai circa 35 anni.
non hai una base solida; per questo sei un pò insicuro.
ma non ha importanza.
anche tu, al pari di tutti, hai avuto tutto per arrivare dove sei.
vedi , tutti cercano all' esterno, ma tutto è in noi.
con affetto
franco

Goodlights ha detto...

meglio una capretta libera e felice oggi, di una chiusa in una stalla domani ;-D

scherzi a parte, concordo con chi dice che non conta tanto DOVE scrivi ma COSA scrivi.
e so per certo che continueresti a fare controinformazione anche sul corriere!

salut!
Goodlights

Anta ha detto...

Capretta buongiorno, concordo con tutti quelli che dicono non importa dove si scrive ma cosa si scrive, continua così, comunque ogni esperienza negativa o positiva è sempre un'esperienza e credo valga la pena di provarla. Io sarò sempre dalla tua parte!!