lunedì 20 settembre 2010

Grecia, nuovi disordini e oro alle stelle

Grecia, nuova manifestazione dei camionisti

ATENE - Centinaia di camion, che assediano Atene per la rivolta dei trasportatori contro la liberalizzazione del settore, di nuovo bloccano da ieri una delle principali direttrici stradali che porta alla capitale, dopo che la polizia ha impedito loro di marciare sulla città.

La liberalizzazione prevede un abbassamento dei costi delle licenze e i camionisti si lamentano del fatto che la liberalizzazione danneggera' gli attuali operatori, che hanno pagato fino 300 mila euro per ottenere una licenza.

La protesta sta causando forti perdite all'industria, secondo una fonte industriale: "Lo sciopero sta causando inestimabili danni in tutti i settori".

Negli ultimi giorni il blocco delle autostrade si e' intensificato e il sindacato dei camionisti ha minacciato una dimostrazione ad Atene per domani.

Gli autotrasportatori chiedono soprattutto l'estensione del periodo di transizione da tre a cinque anni.

Al rifiuto del governo, il presidente degli autotrasportatori Giorgio Tzortzatos ha dichiarato:
"Non abbiamo più nulla da perdere"

Tutti i nostri post sui disordini in grecia qui.

Oro, nuovo record

E nel frattempo, gli annunci di nuovi quantitative easing contribuiscono a far schizzare l'oro verso l'alto. La quotazione del metallo prezioso ha fissato un nuovo record a 1283 dollari l'oncia.

(ehi, guarda, una capretta)


Saluti felici

Felice Capretta

47 commenti:

Anonimo ha detto...

non l'abbassamento ma l' annullamento dei costi delle licenze
da Atene

Felice Capretta ha detto...

si parla tipo di 10.000 euro (al posto di 200/300.000), è corretto?

camionisti che si sono indebitati per una licenza che valeva come una casa e che dopo la riforma finisce a valere come un'auto, bel furto effettivamente....

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

No,si parla di 1000 euro.I camionisti invece vogliono che i nuovi arrivati paghino il 35% del valore della licenza.

Anonimo ha detto...

in effetti, chi l'ha pagata cosi' tanto, nelle sue tariffe ci deve aggiungere l'ammortamento della licenza.
i nuovi invece non devono farlo per cui possono offrire tariffe piu' basse.
mi incazzerei anch'io.
certo che i costi di trasporto in questa maniera si abbassano un po' ma a pagare sono i camionisti che hanno pagato la licenza a prezzo pieno.
qulcuno sta meglio, qualcun'altro sta peggio, difficile giudicare.

Anonimo ha detto...

Quì da noi l'hanno fatto molto anni fà, con le liberalizzazione delle licenze commerciali, (Bersani).
Chi prima aveva una buona uscita (valore commerciale della licenza, o meglio l'avviamento) adesso non ha alcun valore più.
Manca solo poco per abolire la proprietà privata, almeno così avremmo una giustizia sociale equa.

vigna

luigiza ha detto...

Aoh Felice,forse é solo una coincidenza, ma é bastata qualche incursione di quello là ed i tuoi lettori sembrano essersi volatilizzati.
Se non se li scrive da solo, a giudicare dai numeri dei commenti laggiù, si direbbe che molti dei tuoi si sono trasferiti proprio laggiù.
Dopo essersi lamentati con banksters, con quelli del Bildelberg, con quelli della Trilaterale, ecc. ecc. per NON averli fatti ricchi senza sforzo, adesso vuoi vedere che seguono quello il cui motto é vamos a gagnar?
luigiza

P.S. sono proprio un bastardo fino al midollo. Catastrofista, permaloso e bastardo!

Anonimo ha detto...

Sbaglio o nei TG non se ne parla, vabbè che li seguo poco.


Gena

luigiza ha detto...

@Il Folletto che commenta su mr.XXX in https://www.blogger.com/comment.g?blogID=2844102735583640091&postID=6731820664952047368&isPopup=true

Centrato !!

luigiza

a.mensa ha detto...

l'oro sta schizzando verso l'alto, ma solo in dollari, il che significa che, nonostante gli interventi della banca del giappone, il dollaro sta scontando in anticipo una svalutazione

Anonimo ha detto...

Se, se come no...... e intanto le borse salgono e continuano a salire. Ma non si era detto che a sett. e ott. sarebbe crollato tutto? ma non si era detto che c'era l'Hindenburg Omen? Ma non si era detto che il dollaro sarebbe sparito dalla circolazione? Ma non si era detto che l'euro sarebbe sprofondato ai minimi storici causa fallimento Grecia e poi gli altri PIIGS? Ma non si era detto che......ma non è che per caso si sparano, più o meno in buona fede una vagonata miciadiale di michiate economiche un giorno si e l'altro pure?..No così tanto per sapere, perchè noto che purtroppo c'è ancora chi ci crede alla befana

Anonimo ha detto...

@ Luigiza

Ma non so cosa pensare, è un po' che lo seguo e la cosa sa di telenovela.

Intendi il tipo è forte, dispensa le dritte giuste, a quanto leggo. Si permette di lanciare i peggiori epiteti a destra e a manca (salvo beatificare la nuova CIA e mr. Obama).

Una strana operazione... e in tutta franchezza, non ho ben capito la sua uscita qui sul blog di capretta.

Non che non ci dorma la notte, eh..

guru

Anonimo ha detto...

ma infatti basta...ci avete rotto con questo catastrofismo..oro, mazzi, cazzi....io non ho nulla....che cazzo me ne fotte dell'oro e di tutte queste cose del sistema....'???

quando voglio mi alzo saluto e cambio....chi scrive nel vostro blog è schiavo di perdere qualcosa...ma è li che ha perduto la propria libertà...


nn fate politica attiva, non siete inseriti...una volta che crolla il sistema come pensate di risolvere e di essere d'aiuto???

Anonimo ha detto...

@ anonimo 01:25
"politica attiva"
-anonimo... smettila... la politica è mondezza.

"non siete inseriti"
-tu cosa ne sai... magari hai appena comprato la sfera magica all'IKEA??

"una volta che crolla il sistema come pensate di risolvere e di essere d'aiuto???"
-caro mio, il sistema NON crolla, bensi questo viene solo fatto credere a noi plebaglia... tuttavia io non ci casco e vivo sereno lo stesso.

sardhouse aka dj sdong

tool84ad8 ha detto...

L'abolizione delle licenze è comunque un bene.
dovrebbero farlo anche in italia per i taxisti!

Anonimo ha detto...

http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704621204575488361149625050.html

Il Folletto

yuma ha detto...

@ Tool48

L'abolizione delle licenze è comunque un bene.

Si, vallo a dire a quei quattro (quattromilioni) di coglioni che per non pagare un avviamento di cui hanno creduto di poter fare a meno adesso non sanno come pagare fornitori e banche. Avanti Popppolo delle partite IVA.

Qui c'è ricchezza e futuro. Avanti improvvisati, inventatevi il mestiere del giorno e guadagnate, guadagnate, guadagnate !!!!

yuma ha detto...

Beh, vedendo la Boj fare acquisti di milardi di $ per il suo cortiletto di casa senza concordare nulla (mossa peraltro di dubbia efficacia) non si può fare a meno di ricordare il Geab 32.

Qualcosa lo avranno anche cannato, ma mi sembra che fin'ora la strada percorsa sia esattamente quella prevista nelle sue implicazioni macro.

Anonimo ha detto...

Ci sarà un tsunami finanziario (secondo round) che il mondo non avrà mai visto prima.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=7468

Fede ha detto...

Sembra un articolo dei testimoni di genova, la fine del mondo è vicina!

Chi governa l'economia il botto non lo vuole, che interesse avrebbe?

Fede

Roberto ha detto...

A me sembra ovvio che , se crollano le principali economie crollerà tutto , ovvero i fantomatici "investitori" dove metteranno i loro soldini?
Non credo che tutti si fionderanno a comprare bond cileni o del Sudafrica , in caso di crollo mondiale del sistema bancario, magari compreranno oro? chissà perché l'oro aumenta sempre, boh?

tool84ad8 ha detto...

@Yuma

se quattromilioni di persone (e non di coglioni!!) che hanno liberamente deciso di intraprendere un percorso imprenditoriale si sono trovati nelle condizioni di rimetterci il capitale la colpa è da attribuire esclusivamente alla loro incapacità nei rispettivi settori.

la licenza commercia è un sopruso verso l'imprenditore e se è contingentata è solo uno stupido tentativo dirigista da parte del pianificatore centrale che finisce per avere come unica conseguenza la creazione di privilegi!

nel caso greco l'unica idiozia stava nel pagare cifre tali per poter iniziare a lavorare....

Anonimo ha detto...

il risveglio della massa

link

yuma ha detto...

@ Tool84

Si, hai ragione, è meglio che spieghi meglio il mio concetto.

Quello che tu chiami sopruso, io lo intendo invece la mia liquidazione. Dato che per anni ho investito centinaia di milioni di lire (veri) per rilevare licenze commerciali di Commercianti che arrivati a fine carriera con la cessione dell'attività ricevevano una sorta di liquidazione, avrei gradito ora che sono alla fine della mia carriera ricevere lo stesso trattamento. Il sig Bersani ha ritenuto che questo non debba essere.

Peccato per me.

Soprattutto peccato che sia passato sotto silenzio e nessun Commerciante si sia dato fuoco in piazza, e che il Sindacato dei Commercianti sembra persino che non se ne sia accorto.Un effetto però della sua decisione(di Bersani) è stato quello di inflazionare il mercato di "opportunità" che proprio in virtù del teorico basso rischio hanno visto nascere orde di improvvisati attirati da un Eldorado che vedevano solo loro.

Verissimo che oggi questi che io ho definito "coglioni" stanno pagando un prezzo altissimo.

Vero che se lo sono meritato.

Ma il problema è che tutta questa improvvisazione ha avuto anche l'effetto di appiattire il mercato creando al sistema già estremamente provato ulteriori problemi.

Il risultato è stato un danno per il consumatore che si è visto offrire merci per lo più commercializzate in funzione del possibile ricarico , e quindi niente ricerca , niente qualità ecc,

un danno per i fornitori che sono andati in sofferenza in quanto questa pletora di improvvisati ha creato insolvenze a manetta,

una danno per lo Stato perchè la massa di improvvisati ha dovuto trovare necessariamente nell'evasione l'unica fonte di reddito,

e un danno dovuto al fatto che le banche, nonostante si siano cautelate, oggi sono costrette a stringere i cordoni della borsa anche ai pochi che agiscono professionalmente.



continua

yuma ha detto...

@ Tool84

Si, hai ragione, è meglio che spieghi meglio il mio concetto.

Quello che tu chiami sopruso, io lo intendo invece la mia liquidazione. Dato che per anni ho investito centinaia di milioni di lire (veri) per rilevare licenze commerciali di Commercianti che arrivati a fine carriera con la cessione dell'attività ricevevano una sorta di liquidazione, avrei gradito ora che sono alla fine della mia carriera ricevere lo stesso trattamento. Il sig Bersani ha ritenuto che questo non debba essere.

Peccato per me.

Soprattutto peccato che sia passato sotto silenzio e nessun Commerciante si sia dato fuoco in piazza, e che il Sindacato dei Commercianti sembra persino che non se ne sia accorto.Un effetto però della sua decisione(di Bersani) è stato quello di inflazionare il mercato di "opportunità" che proprio in virtù del teorico basso rischio hanno visto nascere orde di improvvisati attirati da un Eldorado che vedevano solo loro.

Verissimo che oggi questi che io ho definito "coglioni" stanno pagando un prezzo altissimo.

Vero che se lo sono meritato.

continua

yuma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
yuma ha detto...

@ Tool84

Si, hai ragione, è meglio che spieghi meglio il mio concetto.

Quello che tu chiami sopruso, io lo intendo invece la mia liquidazione.

Dato che per anni ho investito centinaia di milioni di lire (veri) per rilevare licenze commerciali di Commercianti che arrivati a fine carriera con la cessione dell'attività ricevevano una sorta di liquidazione, avrei gradito ora che sono alla fine della mia carriera ricevere lo stesso trattamento.

Il sig Bersani ha ritenuto che questo non debba essere.

Peccato per me.

Soprattutto peccato che sia passato sotto silenzio e nessun Commerciante si sia dato fuoco in piazza, e che il Sindacato dei Commercianti sembra persino che non se ne sia accorto.

Un effetto però della sua decisione(di Bersani) è stato quello di inflazionare il mercato di "opportunità" che proprio in virtù del teorico basso rischio hanno visto nascere orde di improvvisati attirati da un Eldorado che vedevano solo loro.

Verissimo che oggi questi che io ho definito "coglioni" stanno pagando un prezzo altissimo.

Vero che se lo sono meritato.

Ma il problema è che tutta questa improvvisazione ha avuto anche l'effetto di appiattire il mercato creando al sistema già estremamente provato ulteriori problemi.

yuma ha detto...

, continua da sopra

Il risultato è stato

un danno per il consumatore che si è visto offrire merci per lo più commercializzate in funzione del possibile ricarico , e quindi niente ricerca , niente qualità ecc,

un danno per i fornitori che sono andati in sofferenza in quanto questa pletora di improvvisati ha creato insolvenze a manetta,

una danno per lo Stato perchè la massa di improvvisati ha dovuto trovare necessariamente nell'evasione l'unica fonte di reddito,

e un danno dovuto al fatto che le banche, nonostante si siano cautelate, oggi sono costrette a stringere i cordoni della borsa anche ai pochi che agiscono professionalmente.

Questi i fatti.

Poi possiamo disquisire o no sulla correttezza o meno di vendere licenze che in realtà erano del Comune e date in "gestione", ma all'atto pratico il sistema è stato attivo per anni fornendo un servizio che ha funzionato alla grande .

yuma ha detto...

I negozi multimarca (che erano quelli che sceglievano con cognizione di causa e professionalità il meglio delle varie Aziende ), stanno sparendo per fare posto a catene dove il servizio al Cliente è estremamente scadente sia in termini di qualità che di professionalità applicata alla vendita

Questi sono i risultati della Bersani scelta e oggi sono sotto gli occhi di tutti.

Te ne puoi rendere conto entrando in un qualsiasi centro commerciale

E se ci pensi bene la legge Bersani è nata proprio per essere propedutica alla nascita dei Centri Commerciali.

Guarda un po' che caso !

giak ha detto...

@luigiza
Circa la frase "Aoh Felice,forse é solo una coincidenza, ma é bastata qualche incursione di quello là ed i tuoi lettori sembrano essersi volatilizzati."
devo confessare che ho provato qualche volta a commentare ma non sono riuscito a entrare. Ci riprovo ora, così do' un mio segnale di vita.
Saluti a tutti e avanti tutta!
Giacomo

Anonimo ha detto...

siamo in una babele una situazione che diventerà incontrollabile per tutti, inutile cercare le regole sottostanti non le conoscono neanche " loro"

Anonimo ha detto...

Bè... io ho seguito i suggerimenti degli articoli di Felice e ho comperato un pochino di oro e sono contento che sale!!!!
Grazie Felice e vai avanti così, sempre brillante e intelligente!
Un amico di vecchia data

tool84ad8 ha detto...

Yuma,


lei, da vero imprenditore, si è sobbarcato per anni costo certi nella speranza di poterli convertire in guadagni futuri.

Sfortunatamente quello su cui lei faceva leva era un sistema malsano che, fortunatamente, qualcuno si è deciso a smantellare.

Lei può lamentarsi quanto vuole dell'incompetenza dei suoi concorrenti ma dovrebbe sempre ricordare che è l'acquirente in piena libertà a decreterà la fortuna o la disfatta di ciascuno.

posso anche trovarmi pienamente d'accordo con lei nel dire che la grande distribuzione sacrifica la qualità della merce per lucrare maggiormente sui prodotti e coerentemente potrei starmene alla larga da tali posti ma è evidente che se i grandi centri commerciali continuano a prosperare non posso che concludere d'essere in assoluta minoranza.

si convinca che il liberismo è la soluzione ai mali del nostro tempo... non potrebbe mai esserne la causa per il semplice motivo che sino ad ora non è stato mai applicato!

saluti,
marco ravelli

Felice Capretta ha detto...

@ amico di vecchia data

grazie, anche se non ho mai suggerito di comprare oro io, non do' ai consigli di investimenti. forse un vecchio geab?

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

@marco ravelli che scrive

"si convinca che il liberismo è la soluzione ai mali del nostro tempo... non potrebbe mai esserne la causa per il semplice motivo che sino ad ora non è stato mai applicato!"

Giusto, ma e' pur anche vero che occorrono regole che valgano per tutti, se vogliamo un mercato veramente libero. Il problema e': chi detta le regole ?

Anonimo ha detto...

"Il problema e': chi detta le regole ?"

Le regole le detta il mercato.

eheheh.

guru

Infettato ha detto...

@guru mi hai preceduto :-)

Aggiungo che il mercato è composto da miliardi di persone, i prezzi verranno decisi da questo miliardino di persone, senza interferenze leggasi "regole" che possano distorcere alzare o diminuire il giusto prezzo di un bene economico, a partire dal bene più usato....

Anonimo ha detto...

@guru mi rispondi dicendo:

"Le regole le detta il mercato."

Vero, potresti venire a lavorare per me. Ti offro 8 euro per una giornata di lavoro. Non sei contento ? Se non mi chiami trovero' sicuramente qualcuno che viene per quella cifra. eheheh

Anonimo ha detto...

@Anonimo che dice

"Aggiungo che il mercato è composto da miliardi di persone, i prezzi verranno decisi da questo miliardino di persone, senza interferenze leggasi "regole" che possano distorcere alzare o diminuire il giusto prezzo di un bene economico, a partire dal bene più usato...."

Ma il miliardino di persone quando lavora vuole essere retribuito, e magari vive in un paese che tassa il loro lavoro perche' c'e' bisogno di creare beni e servizi. Il che impone regole.

22 settembre 2010 12:15

Anonimo ha detto...

@ anonimo qui sopra

Ma il mio "eheheh" era riferito proprio al fatto che, se deve essere il mercato a "dettare le regole", beh, quelle regole saranno di tipo... "matematico".

E la matematica non fa sconti.

guru

Infettato ha detto...

"Ma il miliardino di persone quando lavora vuole essere retribuito, e magari vive in un paese che tassa il loro lavoro perche' c'e' bisogno di creare beni e servizi. Il che impone regole."

Quindi non è libero, lo scrivi tu stesso "impone".

Nell'altro commento scrivi
"Vero, potresti venire a lavorare per me. Ti offro 8 euro per una giornata di lavoro. Non sei contento ? Se non mi chiami trovero' sicuramente qualcuno che viene per quella cifra. eheheh"


Ti faccio un esempio, fermo restando le preferenze di un imprenditore che cerca manodopera, mettiamo i tuoi 8 per una giornata, da quella cifra oggi, per la maggior parte delle aziende, devi aggiungerci le tasse ossia altri 6 euro.

Nel calcolo economico del prodotto finale, l'imprenditore deve tener conto del prezzo della manodopera di 14 euro al giorno, rispetto agli 8 nel caso ci fosse un mercato totalmente free.

@Per molti è un discorso superfluo ma per l'anonimo di sopra è meglio specificare le conseguenze.
Il prodotto finale dove la tassazione, o se preferisci dove il mercato è meno libero, avrà a un prezzo maggiore, in pratica diventerà un prodotto invendibile.
Non servirà più nenche lo "schiavo" a 8 euro al giorno.
Lo so che voleva essere una battuta, ma c'è poco da scherzare, di questo passo alcuni potrebbero arrivarci.

Non sono anonimo, sopra c'è un nick.

tool84ad8 ha detto...

giusto infettato,

se io trovassi gli 8 euro offerti da anonimo sufficienti per vivere potrei anche accettare ma se dietro di me ci fosse una file di disoccupati pronti ad accontentarsi di tale cifra l'imprenditore anonimo dovrebbe necessariamente rilevare che il prezzo offerto per una giornata di lavoro è ancora sin troppo alto.

se d'altro canto nessuno si presentasse per quel posto o vi rimanessero per il breve tempo necessario a trovare qualcosa di meglio sarebbe consigliabile per il nostro anonimo imprenditore aumentare la paga.

la paga minima sindacale rientra nell'albo delle stupidaggini del corporativismo.

Anonimo ha detto...

"la paga minima sindacale rientra nell'albo delle stupidaggini del corporativismo."

E se poi i "padroni si mettono daccordo per tenere bassi gli stipendi?"

guru

tool84ad8 ha detto...

i lavoratori si metterebbero d'accordo per non andare al lavoro...

Anonimo ha detto...

"i lavoratori si metterebbero d'accordo per non andare al lavoro..."

Oppure accetterebbero qualsiasi condizione pur di sopravvivere.

Il mercato (purtroppo) è libero solo nella mente dei libertari, come il comunismo è giusto solo in quella dei comunisti.

guru

tool84ad8 ha detto...

E la Pianificazione centrale che è largamente usata al giorno d'oggi funziona solo nella testa dei panificatori!!

il laissez faire è l'unica via sostenibile!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Infettato, ineffettato

Ti faccio un esempio, fermo restando le preferenze di un imprenditore che cerca manodopera, mettiamo i tuoi 8 per una giornata, da quella cifra oggi, per la maggior parte delle aziende, devi aggiungerci le tasse ossia altri 6 euro.

Sempre solo le aziende pagano le imposte? Ricordo che sta cosa del troppe tasse sul lavoro (stipendi lordi) si parla da sempre. e si dice in Svizzera gli stipendi son più alti e poi loro si pagano assicrazione sanitare e pensioni private (magari non è cosi in Svizzera ma il succo è quello.
Vuol dire che quelle tasse sul lavoro che l' impiegatore ritiene soldi suoi, sono un pò anche del lavoratore, per cui, lo stipendio non sarebbe di 8+6 , ma 8+3+3, vuoi pagare solo 8 e dire che il lavoratore con 8 pagherà 3 del medico 3 della pensione e vive con 2...Grazie , davvero illuminato.
Magari sarebbe interessante dividere il lucro finale con i dipendenti...fallo a piramide, mettici una percentuale maggiore per la cima , ma senza surriscaldare la base o l' iceberg si scioglie...Magari meno ore x più posti? E ci si gode (magari facendole divenire attività proficue cose prima ritenute hobby ,passioni, passatempo?...
cele

Anonimo ha detto...

Tutte cose che vermi assassini come Paolo Barrai ( che san solo dare dello sfigato a tutti, in quanto san benissimo, che i primi sfigati, in quanto incapaci, falliti e malavitosi, son proprio loro), non sanno manco che cosa significhino. Il padre di Paolo Barrai e' un porco masson..azista e tangentista, del giro di Craxi. La madre di Paolo Barrai, faceva la prostituta in vari night clubs. Ditemi voi che ominicchio di me.da, puo' essere il figlio, pronto solo a giudicare male, tutti, e a effettuare delinquenza, financo assassina, ogni giorno dell'anno.