sabato 20 giugno 2009

Bond americani a chiasso, aggiornamento

Anche se buona parte della stampa italiana non ne parla, impegnata com'e' ad annusare morbosamente le malefatte del presidente del consiglio, sembra che sia giunta ad un punto di svolta la vicenda dei bond americani sequestrati a chiasso ai due giapponesi immediatamente soprannominati Gianni-san e Pinotto-san.

Ci informano le agenzie, ticinonline ed effedieffe degli ultimi sviluppi: i bond sarebbero falsi, almeno secondo Mckayla Braden, senior adviser per gli affari pubblici all’Ufficio del Debito Pubblico del Dipartimento del Tesoro Usa.

E i due giapponesi non sarebbero giapponesi ma filippini, di cui uno già noto alla giustizia per aver pasticciato con titoli falsi.

Secondo gli esperti del Tesoro americano, i falsi sarebbero stati fatti con un comune software di fotoritocco. Questa dichiarazione discorda in pieno con le prime dichiarazioni delle fiamme gialle italiane. Ricorderete "se sono dei falsi, sono molto ben fatti".

Delle due l'una: o sono le fiamme gialle che non sanno distinguere un bond buono da uno fatto con photoshop, oppure sono gli esperti del Tesoro americano a dare giudizi affrettati (o a voler coprire le loro sporcaccionate)

Se è vera la prima, andiamo tutti a Chiasso a vendere bond finti ai finanzieri italiani...!
(I famosi Capretta Bond da 10.000 euro al pezzo)


Se è vera la seconda, sarà necessario attendere ulteriori verifiche.
Sembra comunque che gli americani siano davvero convinti.
Staremo a vedere, ma la vicenda resta oscura.

Pietro Cambi di Crisis ipotizza la truffa dei titoli di stato doppi:


In questo vuoto di notizie istituzionali fioccano le tesi complottarde più grosse e c'è anche chi ricorda come quella di contraffare titoli di stato è una usanza che è storicamente stata rispettata dalle banche CENTRALI di molti paesi, durante la seconda guerra mondiale.

In pratica le banche centrali emettevano titoli DUE VOLTE con le stesse serie, appioppandoli ad ignari investitori, senza alcuna copertura finanziaria.

Tutto andava bene, ovviamente, finchè ambedue gli investitori si fossero presentati all'incasso. D'altronde con il paese in guerra e le finanze in una situazione drammatica non si poteva certo andare troppo per il sottile, giusto?

Del tutto casualmente i fondi ancora non impegnati del famoso progetto di salvataggio delle banche USa sono proprio 134.5 miliardi.

Sempre del tutto casualmente il totale dei fondi in bond americani detenuti da cittadini o enti russi è sempre intorno a questa cifra.


Niente di nuovo, in effetti.

Perchè...

....perchè una simpatica cosetta che pochi sanno è che l'Italia ha una antica storia di truffe di stato in materia di politica economica con l'emissione di doppioni. Poco più di 100 ani fa, ci fu infatti un enorme scandalo per un tentativo di truffa messo in atto da una banca autorizzata a battere moneta architettata ai danni di cittadini e imprese.

La banca si chiamava Banca Romana. Lo scandalo fu enorme.

Abusi di potere, una bolla speculativa edilizia, un'idea abbastanza folle da poter funzionare almeno per un po'. Leggetevi questo estratto da Terzaclasse.it a riguardo


Il primo scandalo politico-finanziario che coinvolse le principali Istituzioni del Regno d’Italia (Parlamento e istituti bancari) investì la società italiana sul finire dell’800 coinvolgendo eminenti politici, banchieri e il mondo economico legato al settore del credito edilizio.

Le premesse di questa grave crisi finanziaria affondano le radici nella tumultuosa fase di urbanizzazione che ebbe luogo a Firenze, e soprattutto Roma, dopo il trasferimento da Torino della capitale del nuovo Stato.

Le due città furono investite da una travolgente febbre edilizia che alterò in maniera significativa il panorama urbano e incrementare le truffe finanziarie senza che vi fosse un adeguato controllo da parte delle Istituzioni e delle banche che si trovarono coinvolte esse stesse in operazioni assai poco trasparenti.

Lo scandalo della Banca Romana si alimentò in questo contesto fino ad arrivare ad un punto di rottura nel momento in cui una crisi del settore delle costruzioni trovò l’Istituto capitolino, e altri istituti di minor rilievo, esposti finanziariamente sul fronte dei mutui edilizi che non riuscirono più ad onorare per mancanza di liquidità.

Si venne a sapere, così, che la Banca, che faceva parte del quel ristretto numero di istituti che godevano del privilegio di emettere carta moneta per conto dello Stato (gli istituti di emissione erano sei: la Banca Nazionale nel Regno d’Italia, la Banca Nazionale Toscana, la Banca Toscana di Credito per le Industrie e il Commercio, il Banco di Napoli, la Banca di Sicilia e, infine, la Banca Romana), aveva commesso gravi irregolarità contabili tanto che il suo governatore Bernardo Tanlongo fu accusato di aver fatto stampare un gran numero di banconote contraffatte (con numeri di serie doppi) per un controvalore di molto eccedente il limite fissato dallo Stato.

Si comprese, inoltre, che il livello di irregolarità era molto diffuso in quanto gli istituti di credito più esposti godevano di appoggi e protezioni politiche grazie alla accondiscendenza di molti deputati che avevano usufruito di parecchi “prestiti” agevolati e mai rimborsati.

Alla fine del 1889 l’affaire raggiunse una tale risonanza che non poté essere più sottaciuto.

[...]

L’indagine parlamentare riuscì a dimostrare che molti istituti di credito avevano una gestione finanziaria poco accorta a cui si accompagnava un diffuso malcostume politico che vedeva molti parlamentari debitori di ingenti somme nei confronti delle banche.

La commissione Alvisi, tuttavia, non riuscì mai a pubblicare i suoi risultati proprio per l’ostruzionismo operato da vasti settori parlamentari coinvolti nello scandalo. La questione fu ripresa nel 1892 dal senatore Napoleone Colajanni che, venuto in possesso del testo dell’Alvisi, lo rese finalmente pubblico.

Giolitti, che nel frattempo era diventato il nuovo Presidente del consiglio, cercò di insabbiare nuovamente lo scandalo (con il convinto appoggio del suo predecessore Francesco Crispi) ma, alla fine, anch’egli fu costretto a cedere e a nominare una nuova commissione d’inchiesta (la commissione Finali) a cui fece seguito, nel marzo del 1893, una terza commissione d’inchiesta (presieduta dall’onorevole Mordini) che fece finalmente luce sulle gravi irregolarità commesse dalle banche.

Il 10 agosto 1893 venne approvata la legge 449. Con questo Testo il Parlamento mise ordine nelle nel settore bancario mettendo, tra l’altro, in liquidazione la Banca Romana e sancì la nascita della Banca d’Italia.


Ebbene si. Piuttosto attuale, non è vero?

saluti felici

Felice Capretta

104 commenti:

Duffy ha detto...

molto interessante, grazie

Anonimo ha detto...

dovevano forse dire che erano veri e che l'italia con la sanzione sulla esportazione di valuta avrebbe sistemato in solo colpo dieci ricostruzioni dell'abruzzo?
sono veri, anzi verissimi ma glieli ridiamo con tante scuse.
si chiama, oggi come ai tempi dell'impero romano, ragion di stato.
sinceramente non credo alla doppia emissione: carta in più o in meno che cambia?
infatti è la carta moneta che gli stati del terzo mondo hanno la bella abitudine di falsificare dollari usa in grande quantità.
e non certamente da oggi: es
http://archiviostorico.corriere.it/1992/gennaio/26/miliardi_dollari_falsi_Scotland_Yard_co_0_9201269944.shtml
anche la storia della tarp non sta in piedi.
semplicemnte qualche stato (!) se li stava portando in svizzera per fare qualche porcata.
tenete conto che oppurtunamente derivata con quella somma si può fare uno di quei casini...
sul corriere della sera di ieri un piccolo trafiletto diceva che si trattava probabilmente di denaro falsificato dai nord coreani...
poi salta fuori che i finanzieri non riconoscono un passaporto giapponese da uno filippino, è veramente troppo!
fatemi vedere 10 minuti la "cospicua docementazione bancaria" sequestrata insieme ai bond che vi dico vita morte e miracoli di quei titoli.

per la consulenza poi mi accontento di uno dei fogliettini da 500.000.000 di dollari...
(li spendo entro l'estate, promesso)

Fantomas

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.


Goodlights
molto belle le tue parole nel commento predente.
grazie.

ho letto, con piacere, alcuni interventi, su situazioni personali .
a mi giudizio, è importante, far conoscere la realtà, delle varie zone, per capire come le situazioni si evolvono, senzalasciarsi influenzare dalle notizie dei giornali.

infatti, mentre la disoccupazione aumenta, mentre gli ordinativi alle aziende sono pressocchè nulli, i ns politici, tra una festa e l' altra, ci ricordano che la crisi è finita.

da alcune considerazioni personali, penso che la crisi, secondo loro, è finita, per il fatto che stanno trovando intesa, su come sistemare i titoli tossici.

nel frattempo, ormai, tutte le banche stanno attuando le direttive basilea 2.
sarebbe bene, che tutti siano a conoscenza cosa vuol dire basilea 2; penso che nessuno è più competente di felice capretta.

una volta, che le direttive di basilea 2, saranno attuate, il comando dell' economia reale è sotto il controllo delle banche. solo a quel punto, si parlerà di moneta unica ed eliminazione del contante.
in contemporanea, sta aumentando il divario tra il blocco dei paesi bric e zona euro.

per questione di forza maggiore, i gruppi di potere, zona euro, cercheranno di sabotare, o limitare gli interventi del gruppo bric.

nel frattempo, in zona euro, il mercato del lavoro si contrae, le aziende, soffrirano.
da settembre, aumenteranno le chiusure, prima la piccola, media azienda.
le grose aziende, raddopieranno il numero dei cassaintegrti.
entro fine ottobre, in italia, i cittadini, capiranno la portata della crisi attuale.

in usa, nello stesso periodo, avremo alcuni sconvolgimenti, anche climatici.

sino a aprile 2010, la situazione sarà contoversa.

unica possibilità che esiste, so che è imposibile ad oggi, è data dalla posibilità ch gli stati possano stampare moneta nazionale.
gli stesi stati, dovranno rivedere i privilegi dei politici.
il politico deve avere responsabilità come ogni cittadino comune.
nello stesso tempo, realizzare un sistema fiscale, giudiziario e sanitario con meno regole.poche, ma precise.
riformare la scuola.
ai giovani, insegnare la verità.
un pò, come era ai tempi delle scuole esoteriche.
a questo punto crollebbero le chiese, le sette, la politica.

non ci saranno più divisoni, ma ci sarà una nuova umanità.

in ogni caso, pensate che ,anche i politici, i rappresentnti delle chiese, i banchieri, anche loro sono al pari di noi.
in base alla loro consapevolezza esprimono la loro verità.
loro , attualmente , per tutti noi, sono mestri.
con il poro operato, ci stanno spingendo ad un nuovo modo di pensiero.
ci insegnano a capire i valori reali della vita.
ci insegnano ad essere padroni di noi stessi.
anche loro sono la vita, che insieme a noi, si sta evolvendo , sta cambiando, per essere sempre vita.

tutti siamo uno.
con affetto
franco

rudy ha detto...

in una parola anzi due, maledetti massoni.

SONO SEMPRE LORO a fare danni!
Oggi come allora


Ottimo articolo, grazie

Anonimo ha detto...

Milan (AsiaNews) – There have been new developments with regards to the story of US$ 134.5 billion in US government bonds seized by Italy’s financial police at Ponte Chiasso on the Italian-Swiss border, which AsiaNews reported four days ago. News about it initially made it to the front page of many Italian papers, but not of the international press. Since yesterday though, some reports have published by English-language news agencies. And some commentators are starting to link the story to reports in US press dating back to 30 March.

On that date the US Treasury Department announced that it had about US$ 134.5 billion left in its financial-rescue fund, the Troubled Asset Relief Program (TARP), whose purpose is to purchase assets and equity to buttress companies in trouble. The existence of such means that the Obama administration may not have to go to Congress for additional funds, something which is especially important since many lawmakers have vowed to oppose any requests for more money.

http://www.asianews.it/index.php?l=en&art=15505&size=A

alina ha detto...

Buona giornata a tutti.
Gianni-san e Pinotto-san inizialmente erano giapponesi...più credibili per il furbesco piano. Dovevano farsi beccare dalla finanza perchè, se non avessero dovuto, si stia pur certi che non avrebbero agito così. La multa...di quanto era? 38 miliardi di euro? Li scrivo a bilancio, oh yes. Ed i due camerieri filippini arrotondano lo stipendio, oh yes.
Perchè andare a cercare luoghi esotici dove si stampa moneta e titoli falsi? Erano bravissimi in questa attività nella loro cantina Totò e Peppino!

Woland ha detto...

Diceva saggiamente Elio:

"Amici servizi segreti bulgari, non sparate più al papa ma dedicatevi al pippero".

C'è una certa dose di ridicolo (anzi, direi che -vista in campo lungo- è SOLO ridicolo) nella politica dei giochetti internazionali.

rumenta ha detto...

c'è anche chi dice che siano parte dei bond usa posseduti dal giappone....

ed aggiungono: Strangely, very few major media outlets have covered this story. Of the few media outlets that have covered it, one - Bloomberg Business News - reported the bonds were "fakes". But according to Italian authorities, that is a cover story developed by the U.S. government to avoid panic selling of U.S. Treasuries by other nations.

Anonimo ha detto...

i nomi Kennedy e Chiasso, nel contesto odierno, mi fanno pensare ad un messaggio a qualche politico molto in alto.

indopama

Goodlights ha detto...

dunque alla fine non trasportavano nulla di molto diverso dalla mia carta igienica?

...mha...

saluti affettuosi!
Goodlights

Anonimo ha detto...

@ BuonaLuce

trasportavano un messaggio che i destinatari hanno ben capito, noi no. la cosa doveva generare solo una notizia, per questo sono stati subito rilasciati, la GDF forse gia' sapeva in anticipo, immagino io.

un bacio
indopama

Anonimo ha detto...

Andate a vedere questo:
http://blog.libero.it/bigblogworld/view.php?nocache=1245513148

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 20 giugno 2009 8.53

dobbiamo capire cosa e' la realta'.
noi leggiamo due numeri su di un computer e automaticamente (cosi' ci hanno programmato a fare) li associamo alla realta' che puo' essere (nel caso della borsa) aziende che producono beni, lavoratori di queste aziende, ecc.

MA QUESTA NON E' LA REALTA' MA CIO' CHE LA NOSTRA MENTE HA ELABORATO E CHE CHIAMA REALTA'.

no, la realta' e' che noi leggiamo 2 numeri su di un pc, tutto qui.

poi bisogna vedere:
- se sono veri
- il significato che ha voluto attribuirgli chi li ha scritti (che puo' anche non coincidere col nostro)
- il perche' li ha scritti

se voglio andare piu' in fondo dovrei essere sicuro di conoscere anche:
- chi li ha scritti (persona, un programma automatico?)
- il proprietario del pc
- ecc

QUESTO ASSOMIGLIA DI PIU' ALLA REALTA'.

un contadino balinese, se gli faccio vedere i due numeri sul pc sai cosa mi dice?
COSA SONO?
io mi impegno a spiegargli tutto quello che c'e' dietro ma alla fine lui mi risponde:
E' ORA DI PRANZO, TI POSSO OFFRIRE UN PIATTO DI RISO?

evidentemente PER LUI quei due numeri non c'entravano un tubo con la SUA realta'...

indopama

Anonimo ha detto...

In riferimento ai passati commenti sull'impronunciabile leader iraniano:
avevate proprio ragione: che campione di democrazia e rispetto!

Anonimo ha detto...

il caso dell'iran si presta come esempio a cio' che scrivevo piu' sopra:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6022

Anonimo ha detto...

ho dimenticato la firma.
indopama

Goodlights ha detto...

@indopama

più passa il tempo e più quei due numeri non c'entrano nemmeno con la mia di realtà.

ci facciamo un bel piatto di riso? :-)))

saluti affettuosi.
Goodlights

Anonimo ha detto...

Forse non ricordo bene, ma non era da queste parti che si riconoscevano la grande dignità e onestà del discorso del venerabile Acmadineggiàd alla conferenza di Ginevra?
Ricordo male?

Voi, cacciatori di notizie, vi siete visti il filmato in cui una giovane e bella ragazza iraniana in jeans spira vomitando sangue, massacrata da quel bravuomo del suo presidente con l'intento di negarle il diritto di voto?

O forse Mousavi è un infiltrato del Mossad?

Le griglie (che sono gabbie del pensiero) non funzionano, ragazzi!

Lo dico in particolare a quel tizio che predica amore (Acmadineggiàd ne è un campione), mangia radici, si cura con le erbe e coerentemente farà uso di metodi anticoncezionali naturali.
Vero Franco?

andreaatparma ha detto...

relativamente al post sulla situazione della california ecco qualche notizia con video.

qui l'originale

segue mia traduzione non impeccabile:
La shock terapia di Schwarzenegger—i poveri pagano i peccati dei ricchi
Avi Lewis - il 16 giugno 2009
Ora che Washington ha eliminato i prestiti immediati per la California, conosciamo chi pagherà l'ultimo prezzo della crisi nata a Wall Street: i cittadini più vulnerabili dello stato. E con molti stati che affrontano simili crisi, questa potrebbe essere una previsione di dove il paese è complessivamente guidato. La California sta affrontando un gap del preventivo di $24.3 miliardi ed il governatore vuole attaccarlo solo con i tagli ai programmi sociali.
Se Schwarzenegger farà in questa maniera, il prezzo sarà pagato da 1.9 milioni di persone che perdono la loro copertura sanitaria, 1.3 milioni che perdono il benessere di base, migliaia di operai che vengono licenziati, scuole che perdono $5 miliardi in finanziamenti, avendo già sopportato tagli brutali all’inizio di quest'anno.
Ho appena trascorso una settimana a LA e Sacramento girando un documentario sulla crisi per “Fault Lines” , il programma che organizzo in collaborazione con l’emittente televisiva Al Jazeera nella sua versione in inglese. Abbiamo intervistato gli insegnanti che sono in sciopero della fame contro i tagli, allievi che organizzano marcie di protesta, operai della sanità ed i loro pazienti, politici di entrambi i partiti, immigranti non documentati ed i presentatori di talk show che li demonizzano (i Californiani conosceranno il John and Ken show…).
Che cosa abbiamo scoperto, oltre un certo video senza prezzo di Arnold Schwarzenegger che introduce la serie televisiva di Milton Friedman su PBS nel 1990, è che grazie ai capricci del sistema della California, la condizione è una capsula di Petri Per alcuni degli sforzi più virulenti di coltura politica americana.
Intorno al mondo, il governo è veduto come l'ultima speranza di stimolare un'economia comatosa. Nella California i sentimenti anti-tassa, anti-spese e antigovernativi sono convergenti: La California sta affrontando un pacchetto de-stimolo delle proporzioni epiche.
Guardate entrambe le parti del mio documentario di mezz'ora qui sotto e aggiornatevi su AJE live, 24 ore al giorno, al sito livestation.com.

parte 1/2

parte 2/2

Goodlights ha detto...

@anonimo 1.54

ciò non toglie che quello che disse nel discorso all'ONU su israele sia vero.

anche tu puoi dire cose belle e vere in alcune occasioni e cose brutte e false in altre.

e allora?

resta il fatto che quando hai detto quelle vere erano vere!

scusate l'attorcigliamento linguistico :-)
spero che il concetto sia comunque chiaro.

piuttosto chiediti perchè il fatto che franco ed altri qui dentro siano in sintonia con il pianeta e predichino amore incondizionato, ti crei tanto fastidio e ti porti ad aggredirli ed a metterne in discussione le scelte e ed i pensieri.

saluti affettuosi!
Goodlights

andreaatparma ha detto...

sempre relativo al problema del default californiano ma in originale da qui

Editorial
A state budget within reach
A plan is tantalizingly close, if lawmakers put the state first and don't succumb to special interests.
June 21, 2009

Democratic legislative leaders tossed a few clunkers into the budget-balancing plan they crafted last week, but for the most part it's a responsible proposal that cuts deeply while preserving human-service programs and closing most of the state's $24-billion gap. Gov. Arnold Schwarzenegger is vowing to veto the package if it gets to his desk, but much of the Democrats' plan follows the governor's own suggestions.

For example, Schwarzenegger's proposal would eliminate Medi-Cal, Healthy Families and other core safety-net programs that serve people in need and keep them from becoming even costlier burdens to state and local government. Yet he has said he'd rather keep those programs if there were another way to fill the budget hole.
There is: The governor once proposed an "oil severance" tax, the same charge on extracting oil that energy companies pay in all other oil-producing states. Good idea, the Democrats said. But the governor, who on different days appears equally comfortable on either side of the tax debate, is currently in hard-line, no-new-taxes mode. Instead, he wants to cut state workers' pay by an additional 5%.

Republican lawmakers too are bent on cutting employee pay and are depicting the showdown as Big Labor versus the taxpayer. Why no, the Democrats answer, it's about Big Oil versus the taxpayer. Truth be told, it's not even about Big Labor versus Big Oil. It's about Sacramento getting within inches of a solution to keep California afloat, then doing the bidding of various rarefied but big-moneyed interest groups.

If, in fact, the governor and his GOP colleagues believe Democrats are too deeply in union pockets -- and yes, it is a legitimate concern -- they should suggest a solution. A pay cut doesn't weaken union influence, it simply scores points with conservatives and business donors.

A tax on oil producers or, in a different part of the Democrats' plan, smokers, is hardly an assault on taxpayers. Nonsmokers would remain unaffected by one, and all taxpayers would be only marginally affected by the other, in the form of higher costs over the long run for gasoline and everything else made with petroleum.

Democrats aren't innocent. One of the aforementioned clunkers is their terrible idea to eliminate the high school exit exam. The cost savings would be puny, but lawmakers would win points with their teacher union allies.

Another clunker: shrinking the reserve fund. Schwarzenegger is correct to insist on setting aside enough money to deal with unanticipated wildfires or other crises. But with a little wrangling, and with focus on the state's well-being rather than on interests with their own pecuniary axes to grind, Sacramento has a budget solution within reach.

andreaatparma ha detto...

un contributo al discorso su ahmadinejad.
senza togliere niente alla validità di quanto ha espresso si può anche (volendo)considerare che è un politico, quindi è ovvio che predichi bene e razzoli male.

anche parte del discorso di obama in egitto è valido, peccato che tali discorsi sono ad uso e consumo dell'opinione pubblica.
le decisioni reali sono prese in stanze ben chiuse e i discorsi che lì si fanno sono probabilmente il contrario di quelli ufficiali.
funziona così da quando l'uomo è diventato erectus.

FelixTheCat ha detto...

@ Goodlights

Brava, quella sulla "cosa vera che rimane vera" (poi totalmente travisata/reinventata dal mainstream) sembra un calambour ma ha un significato più profondo di quanto possa sembrare. Lo sapevo che eri una persona in gamba!(*)

Per tutto il resto se c'è una cosa di cui non abbiamo bisogno è l'odio e l'acrimonia. Sono sentimenti distruttivi e non portano da nessuna parte, inoltre offuscano the brain. Lo spirito tuo, di Felice, di Franco, di Indo e degli altri invece è portatore di vita e di soluzioni. Comunque la si pensi... (*)

Ti meriti proprio anche tu un saluto affettuoso e l'augurio di passare una gran bella domenica. :-)

__________
(*) ...e te lo dice un tipetto che ci mette poco a soffiare e graffiare quando attaccato nonché parecchio schizzinoso come tutti i gatti... ;-)

Goodlights ha detto...

@felix

mi stai facendo ricredere sui gatti.
come avrai visto nel video, ho una netta predilizione per i cani...
;-)


domenica bella anche a te fratello1
Goodlights

John63 ha detto...

Si, portatori di bella parole.
Però: se io che mi devo fare il culo a lavorare per vivere, cioè per mangiare e pagare l'affitto, mi si viene a dire "guardate al cuore, e i soldi arriveranno", quello che posso dare come risposta è solo una sonora pernacchia

rumenta ha detto...

Voi, cacciatori di notizie, vi siete visti il filmato in cui una giovane e bella ragazza iraniana in jeans spira vomitando sangue, massacrata da quel bravuomo del suo presidente con l'intento di negarle il diritto di voto?

abbiamo già dato, sul tiggì all'ora di pranzo che, quando serve, la morte in diretta te la fa vedere senza problema alcuno, mentre magari in altri casi la censura, non sia mai che ci siano animi sensibili che guardano la tivvù.....

O forse Mousavi è un infiltrato del Mossad?

il sottoscritto "cacciatore" ti segnala che QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, e QUI (è solo un sito ma scommetto che google può aiutarti a trovarne tanti tanti tanti.....) trovi qualche elemento in più per inquadrare correttamente la situazione iraniana, dove chi governa non fa altro che applicare le leggi.
a tal proposito ti ricordo che in iran c'è la Shari‘a (شريعة), la quale è un tantinino più..... come dire..... rigida delle nostre leggi.
ma, come direbbe di pietro, noto sostenitore della legalità a tutti i costi, dura lex sed lex, no??
e non vorrai mica che noi si facciano delle ingerenze indebite in una nazione sovrana, vero??
perché ragionando con lo stesso metro dovremmo "ingerire" anche in altre "teocrazie" ben più razziste di quella iraniana (1).
ma, stando a quanto dicono i nostri "rappresentanti", pare che quella sia l'unica "democrazia" del medio oriente (e questo ti può offrire molto più che un suggerimento su cosa i nostri politicanti pensino debba essere realmente una democrazia......).

(1) pare peraltro che gli esponenti di una nota minoranza (che si dice Ahmadinejad voglia cancellare dalla carta geografica!!) in iran prosperino senza problema alcuno.... che mistero misterioso.....

P.S. a proposito di "legalità", vedi un po' tu a cosa si arriva applicando le leggi italiane.
forse sarebbe meglio se i nostri "politici" si applicassero a correggere porcate come queste, anziché cianciare di "legge e ordine" come tanti quaquaraquà e dispiegare addirittura l'esercito per le strade..... a metter dentro quelli che le loro leggi rimettono in circolazione.

PP.SS. NOTA BENE: personalmente penso che alle "persone" della tua indubbia "caratura" non debba nemmeno essere data una risposta.
il problema però, è che magari qualche lettore meno attento potrebbe credere che hai ragione mentre in realtà, sempre secondo me, tu non meriti nemmeno di essere minzionato.....

un saluto affettuoso pure a te (pare che sia diventata la moda del sito :-D)

Anonimo ha detto...

Is this the death of the dollar?
After two smugglers were stopped last week with what at first appeared to be $134bn in US state bonds, the tension and paranoia surrounding the fate of the dollar hit a new high.

http://www.telegraph.co.uk/finance/economics/5586543/Is-this-the-death-of-the-dollar.html

FelixTheCat ha detto...

@ rumenta

Ottimo. La tua era: LA RISPOSTA. Sottoscrivo e ti ringrazio di averla data. Io al momento sono di pigrizia quasi vergognosa... ;-)

Saluti concordanti.(*)

(*)quelli affettuosi scordateli!! Sono riservati solo a Goodlights :P

Goodlights ha detto...

@rumenta

i saluti SONO affettuosi se li SENTI effettivamente tali...

non mi pare che sia il tuo caso :-)

fanne uso solo quando veramente vedrai il bello che c'è nell'anonimo di turno.

se no non vale, uffa! tiè!

saluti AFFETTUOSISSIMI ;-)
Goodlights

Goodlights ha detto...

@rumenta

dimenticavo!

non potevi dare una risposta più esaudiente.

grazie.

sempre Goodlights e sempre con una montagnola di saluti affettuosi
;-)))

Goodlights ha detto...

@john63

mi son dimenticata anche di rispondere al tuo commento.
son proprio sfasata stasera :-)

anch'io ho il mutuo a fine mese, le bollette da pagare, da sfamare me ed i miei cani e tutte quelle cose lì di noi mortali lavoratori.

lo so che è difficile da capire, anzi da comprendere (inteso come prendere in te), ma ti assicuro che se sei allineato con il tuo cuore, la vita prenderà la piega che tu vuoi.

e, per dirla all'indopama:

"COM'E' BELLO QUANDO LA VITA NON FA UNA PIEGA"!

saluti affettuosi!
ancora Goodlights :-)))

Anonimo ha detto...

"John63 ha detto...

Si, portatori di bella parole.
Però: se io che mi devo fare il culo a lavorare per vivere, cioè per mangiare e pagare l'affitto, mi si viene a dire "guardate al cuore, e i soldi arriveranno", quello che posso dare come risposta è solo una sonora pernacchia

21 giugno 2009 5.00"


LA TUA VITA SONO SOLO FATTI TUOI. un giorno capirai, magari non oggi.

rivolto anche a me, non solo a te...

un saluto
indopama

rumenta ha detto...

Goodlights:

@rumenta

i saluti SONO affettuosi se li SENTI effettivamente tali...

non mi pare che sia il tuo caso :-)


oibò..... e cosa te lo farà mai pensare????? ;-)

Anonimo ha detto...

Questo post mi ha riportato a mente una domanda che da tempo frulla nel mio cervello equino, poco avvezzo a questioni macroeconomiche.

Se le banche hanno ampiamente mostrato la loro tendenza criminale nella gestione dell'emissione monetaria, anche gli Stati hanno fatto vedere che, quando in potere, emettono moneta in modo opportunistico ed irresponsabile.

Allora chiedo ai competenti amici: ma nel futuro che vorreste come dovrebbe essere gestita l'emissione della moneta? Da chi?
O forse non prevedete proprio l'uso della moneta?

Grazie ai coraggiosi che proveranno a rispondere!

Donato Cavallo

PS: Aspettomi risposta spiazzante/illuminante da Indopama...

Anonimo ha detto...

aggiornamento sui titoli di stato:
http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=745659

adesso sono della Mafia.
(curiosamente il wsj usa il maiuscolo)

Fantomas

rumenta ha detto...

Donato Cavallo:

Allora chiedo ai competenti amici: ma nel futuro che vorreste come dovrebbe essere gestita l'emissione della moneta? Da chi?
O forse non prevedete proprio l'uso della moneta?

Grazie ai coraggiosi che proveranno a rispondere!


la domanda è parecchio complessa.
QUI, QUI, QUI e QUI potresti trovare delle risposte.
per quanto mi riguarda tornerei volentieri ad un solido gold standard ed a una riserva bancaria molto vicina al 100%, oltre naturalmente all'abolizione delle banche centrali.
su queste basi non credo che stato e banche avrebbero molto margine di manovra per fare le cazzate che tutti abbiano sotto gli occhi, in sede di politica sia monetaria che creditizia.
tutto ciò, ovviamente, a prescindere dal fatto che io lo stato proprio lo eliminerei....

Anonimo ha detto...

Caspita che virulenza!
Diventate cattivi quando venite presi in castagna.

Tralasciamo gli insulti e riassumiamo:

1) per voi Acmadinegiad non fa altro che applicare le leggi. Ne deduco che in Iran ci sia una legge che istituzionalizza i brogli e prescriva il massacro di chi reclama il suo voto.
"Dura lex, sed lex"... ma non siete un tantino reazionari per fare i rivoluzionari?

2) I bei discorsi pieni di verità scomode fatti dal presidente iraniano non vengono minimamente inficiati dalla brutalità della dittatura religiosa di cui lui è il massimo esponente politico.
Il Papa... quello sì che è un vero delinquente!

3) Malgrado tutto, l'Iran rimane un paese più democratico di Israele.
Infatti tutti voi, posti di fronte al dilemma se scegliere l'Iran o Israele come nuova patria, vi rechereste a vivere in Iran.

Beh cosa devo dirvi? Siete imbarazzanti.

Un minimo di onestà intellettuale non farebbe male, nemmeno a degli impostati come voi.

Ma invece avete le griglie stampate nel cervello e pur "di non fare pieghe" arrivate a conclusioni aberranti.

Fate paura, altro che amore!

Rumenta, per favore non rispondermi, ti prego!

rumenta ha detto...

Caspita che virulenza!

sii gentile, dimmi dove sono stato "virulento".
le parole esatte, però, non la tua impressione.

Diventate cattivi quando venite presi in castagna.

Tralasciamo gli insulti e riassumiamo:


veramente ritengo che non tu non valga lo sforzo di essere insultato..... per questo non ne ho usati.
anche in questo caso sii gentile, dimmi dove ti ho "insultato".
le parole esatte, però, non la tua impressione.

1) per voi Acmadinegiad non fa altro che applicare le leggi. Ne deduco che in Iran ci sia una legge che istituzionalizza i brogli e prescriva il massacro di chi reclama il suo voto.

che ci siano stati dei brogli è ancora tutto da dimostrare..... come per le armi di distruzione di massa di saddam.
e il voto l'hanno avuto.
mi spiace per quelli tra loro le cui aspettative sono state deluse, ma l'hanno avuto.
e se avessi letto anche uno solo degli articoli da me linkati magari qualche dubbio (anche solo un'ombra di dubbio) su quel che ti raccontano i tiggì avrebbe dovuto venirti.
ma si vede che sei stato indottrinato a dovere e pur di non contaminare la "purezza" del tuo giudizio non devi averli nemmeno sfiorati con la punta del mouse....

"Dura lex, sed lex"... ma non siete un tantino reazionari per fare i rivoluzionari?

mah, se questa semplice regola è valida qui, non vedo perchè non debba essere altrettanto valida là.
e poi, dimmi, non è la gente come te che si riempie sempre la bocca con il rispetto delle leggi??
e quando qui una manifestazione viene vietata tu ti stupisci se i partecipanti vengono malmenati dalla polizia??
secondo me sei uno di quelli che applaudono i caraBBinieri.....

2) I bei discorsi pieni di verità scomode fatti dal presidente iraniano non vengono minimamente inficiati dalla brutalità della dittatura religiosa di cui lui è il massimo esponente politico.
Il Papa... quello sì che è un vero delinquente!


quindi??
dobbiamo togliere la pagliuzza iraniana e tenerci la trave vaticana (che oltre tutto non si trova propriamente nell'occhio)??

3) Malgrado tutto, l'Iran rimane un paese più democratico di Israele.
Infatti tutti voi, posti di fronte al dilemma se scegliere l'Iran o Israele come nuova patria, vi rechereste a vivere in Iran.


questo è sicuro.
a parte il fatto che questa decantata "democrazia" non ha nemmeno una carta costituzionale (1), in israele se non sei ebreo vali meno della merda....
e mentre la minoranza ebrea iraniana prospera, non si può dire altrettanto di quella palestinese in israele.
senza parlare del muro stile ghetto di varsavia che circonda gaza.....

Beh cosa devo dirvi? Siete imbarazzanti.

tu invece faresti ridere se non fossi così serio.
stando così le cose invece fai solo ribrezzo.

Un minimo di onestà intellettuale non farebbe male, nemmeno a degli impostati come voi.

a me pare tu sia proprio l'ultimo che deve dare lezioni di "onestà intellettuale".

Ma invece avete le griglie stampate nel cervello e pur "di non fare pieghe" arrivate a conclusioni aberranti.

tu invece che vivi a pane e fede (quello di R4) sei talmente pieno di propaganda che non riusciresti a riconoscere un fatto reale nemmeno se uscisse dalla tivvù e ti mordesse il culo....

Fate paura, altro che amore!

io veramente non ho ancora parlato di amore... però ti auguro tanta pace.... ;-)

Rumenta, per favore non rispondermi, ti prego!

dovevi pensarci prima di replicare con quella marea di fuffa......

(1) averla non serve a un cazzo ai cittadini degli stati che ce l'hanno, considerando che i politici la trattano come cacata carta, ma pare sia fondamentale per essere dichiarati "democrazia DOC", e questo sempre a detta degli stessi politici che ci si puliscono il culo dopo essersene riempita la bocca.
pertanto, sulla base di questo semplicissimo metro di giudizio (che spero sia abbastanza semplice anche per te), israele NON può considerarsi una democrazia.

Anonimo ha detto...

@donato cavallo

il denaro e' necessario ALLO SCAMBIO perche' oggi manca la fiducia tra gli uomini e prevale l'egoismo.

nel momento in cui NOI abbiamo completa fiducia gli uni negli altri ecco che il denaro non serve piu', io sono disposto a darti cio' che ti serve senza denaro in quanto ho fiducia che anche gli altri faranno cosi' con me.

il denaro e' un intermediario che offre una garanzia basata sulla fiducia per il denaro. ABBIAMO FIDUCIA DI UN PEZZO DI CARTA E NON DEGLI ALTRI UOMINI (io non capisco il perche' ma e' cosi')

quindi, il sistema non dipende dal denaro, non e' il denaro la cosa piu importante ma il cuore degli uomini, da questo dipende il sistema.

SE IL SISTEMA VA IN CRISI IL PROBLEMA E' DEGLI UOMINI, il denaro, quel pezzo di carta, fa cio' che NOI gli diciamo di fare.

per questo io non ci vedo soluzioni tecniche, il denaro non e' la legge di gravita' che e' costante ma qualcosa che dipende dalla nostra fiducia, dalla nostra anima.

insomma, per capirci, il problema non e' che il denaro si e' ribellato e non obbedisce piu' agli uomini... il problema siamo NOI e finche' non ci impegneremo a capirci il problema rimarra'.

siamo noi che dobbiamo capire cos'e' la vita e decidere come viverla. senza uno scopo nella vita ci muoviamo a caso.
al momento lo scopo e' fare i soldi ma un domani non troppo lontano potrebbe cambiare, magari potrebbe essere quello di capirsi meglio e di evolvere verso una dimensione spirituale.

IL DISCORSO E' COMPLESSO PERCHE' RIGUARDA SOLO IL CUORE DEGLI UOMINI, NON HA NIENTE A CHE FARE COL DENARO.

indopama

Anonimo ha detto...

Grazie Rumenta per le tue indicazioni che andrò a studiare con calma.

Grazie Indopama per le tue visioni che scaldano il cuore.

Siete rappresentativi di due diverse modalità di vedere il cambiamento.
Rumenta adotta un orientamento migliorativo di tipo tecnico-pragmatico, mentre Indopama punta su un totale "cambio di paradigma", che richiede un'evoluzione anche spirituale.

Il cuore mi fa preferire la visione di Indopama, ma la mente mi pone delle riserve: io (come molti di voi Scorrettamenteinformati)potrei essere pronto al "mondo di Indopama", ma la maggior parte della popolazione credo di no... e non la vedo disposta a cambiare idea in fretta...

Magari ci saranno dei "mondi di transizione"?

Donato Cavallo

Anonimo ha detto...

Rumenta... ma stai bene?
Mi sembra tu dia segni di squilibrio.

Io ho solo cercato di mettere in evidenza alcune contraddizioni (chi non ne ha?) in cui siete caduti. Cos'è che ti fa tanto arrabbiare?

Le risposte che dai non sono altro che una serie di battute di dubbio gusto, forzate e volgari, in cui arrivi persino ad augurarti la morte dell'interlocutore (!).
Le tue parole, piene di livore e totalmente autoreferenziali, dimostrano il disprezzo che hai per le idee altrui che, nella tua smania di prevalere, non capisci nemmeno.
Non comprendi il tuo intelocutore e continui a ripetere le tue cose, proprio come fanno gli anziani.
Ad esempio, parli di tiggì e probabilmente sei l'unico coglione a perderci tempo.
Te ne rendi conto?
Purtroppo si tratta di una domanda retorica,
infatti tu, Rumenta, risulti perfetto, un vero stereotipo:
siccome sei uno spazio da riempire, ti nutri di informazione e più ne mangi più diventi ottuso.

Mi auguro solo che tu non faccia il giudice.

Insomma, per la credibilità di un blog su cui scrivono tante brave persone... cerca di controllarti, dai.

O se no vai a vivere nel tuo democratico Iran, se il Vaticano ti da così fastidio. Dai prova.
Sii onesto per una volta.

Anonimo ha detto...

@donato cavallo
"Magari ci saranno dei "mondi di transizione"?"

si, la guerra, e lo vedi dal fatto che tutti si stanno armando.
la guerra parte quando la gente perde la testa oltre una certa misura e in questo caso la perdera' quando cadra' il mondo del denaro che e' al centro della loro vita.

io, se potessi scegliere, farei un pensierino al posto migliore dove passare questa "fase di transizione".

:-)
indopama

Felice Capretta ha detto...

@fantomas, andreatparma

grazie per i vostri link prosperi di informazioni! :-)

(vendesi dollari offerta 3x2, citofonare capretta)

:-)


@anonimo 21 giugno 2009 15.42

anche barack obama fa discorsi interessanti, ma non per questo ne siamo accaniti fan. anzi.

nè ci siamo mai sognati di diventare fan di ahmadinejad.

ormai dovresti aver capito che non ha tanto senso applicare una logica di "schieramento" qui :-)

prendi due ladri.
poi un giorno uno deruba l'altro.
l'uno e l'altro restano due ladri, non è che il ladro derubato magicamente diventa un santo, ecco :-)

quanto a rumenta, sappiamo che ogni tanto non riesce a trattenere la sua onda di piena e si lascia andare a qualche provocazione.

questo pero' non toglie la forza dei suoi argomenti.

sta a voi riuscire a confrontarvi in modo educato, distinguendo con attenzione la provocazione dalla richiesta non estpressa, dalla richiesta espressa.

riconoscete le provocazioni sia mentre scrivete le vostre, sia mentre leggete quelle degli altri.

se le scrivete, rileggetele e riconoscete che sono inutili. e toglietele prima di postare.

se le leggete, riconoscetele per quello che sono e ignoratele.

concentratevi sui fatti e sulle vostre opinoni, sostenendole con i fatti.

iniziate a stimare il vostro contraddittorio, trovate un motivo per stimarlo, una abilità, una qualità che gli riconoscete (anche se scrive tutte quelle idiozie ;-) in fondo è una parte di voi, anche se vi sembra impossibile.

e questo è un ottimo motivo per stimarlo, no? :-)


@ indopama, donato

concordo con indopama sulla maggior parte dell'elemento denaro e sulle proposte.

è un mezzo di scambio. serve a facilitare il passaggio dei beni.

se siamo un gruppo sufficientemente equilibrato ed in fiducia, al nostro interno possiamo farne a meno.

se questo gruppo diventa grande quanto tutto il mondo, il mondo puo' fare a meno del denaro.

sul tema instabilità e transizione, vi prego comunque di pensare qualcosa di diverso dalla guerra, anche se la condizione della guerra è già presente oggi.

anche se la condizione è presente oggi, non è detto che avvenga domani.

potrebbe avvenire invece, che so, che la transizione sia pacifica, serena e piena di sorrisi.

non dovremmo porre limiti alle infinite possibilità possibili (consentitemi il gioco di parole caprino).

pensare alla pace o pensare alla guerra richiede la stessa quantità di energia.

cosa preferite pensare?

alla distruzione o alla pace? *

:-)

saluti felici

Felice

* Rumenta, la tua risposta non sarà conteggiata ;-))

Goodlights ha detto...

@felice

una considerazione.

se vedi un uovo che rotola giù dal bordo del tavolo, sai che, una volta raggiunto il pavimento, si romperà.

anche se ti dispiace perchè quella sera avevi proprio voglia di una frittata, è inevitabile che cadendo si rompa.

il vedere che si stanno verificando le condizioni per la rottura è una valutazione distaccata di quello che sta per accadere o sono pensieri negativi che influenzeranno l'evento in qualche modo?

nonostante questo, mi trovi d'accordo sul fatto che sia meglio augurarsi una frittata, piuttosto che del pane raffermo per cena!
:-)))

saluti affettuosi!
Goodlights

ps: saranno molto apprezzate le risposte di voi tutti affezionati lettori per chiarirmi le idee
:-)

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
dopo un buon fine settiman, dedicato al relax e alla famiglia, riprendiamo a lavorare, all' insegna del tempo autunnale.
ho letto i commenti.
cosa dire; non cè niente da aggiungere, in qaunto ogniuno esprime il meglio di se stesso.
cosi, come in questo blog, così anche nella vita, siamo noi, che creiamo le situazioni.
come possono cambiare le cose, come possiamo cambiare la realtà?
cambiando il ns atteggiamento verso l' esterno.
per cambiare il ns atteggiamento, è sufficiente cambiare il ns pensiero.
quanto tempo è necessario?
meno di un battito di ciglia.
ma tutto dipende da noi, cosi nel piccolo, cosi nel grande.

in ogni caso , rispetto ogni pensiero, anche se non condivido,
ma se vogliamo contribuire alla realizzazione di una nuova realtà,
portiamo avanti pensieri di amore e impersonali.
in ogni caso, la vita si evolve, il tempo passa, ma io voglio vivere sereno, con l'animo in pace, in pace con me stesso e con cosa mi circonda.
per cui, non mi disturbano alcuni pensieri, ne altri mi esaltano.
osservo e da tutti traggo esperienza.
con affetto
franco

apprezzo i commenti sereni di felice e Goodlights

Anonimo ha detto...

gentile capretta,
credo di essere una persona fuori da ogni logica di schieramento, forse anche troppo.
Condivido in linea di massima quanto da te appena scritto e soprattutto considero interessanti tante delle cose che qui vengono dette (a parte le derive di fantasy).
Ma proprio perchè ancora ritengo che le parole abbiano un valore, mi piacerebbe che a volte venisse fatta chiarezza. Con onestà, anche a costo di incrinare i propri teoremi.

Se no ci mettiamo tutti a scoreggiarci in faccia l'un l'altro, proprio come fa il vostro beniamino di nome Rumenta.

"La forza dei suoi argomenti"?
E quale sarebbe?
Tacciare chiunque non la pensi come lui di "allineamento"?
Non è che è un po' allineato lui?
I tizi come lui e come il divino Acmadinnegggiad sono quelli che ti danno una manica di botte per la strada se non la pensi come loro. Per il tuo bene naturalmente.

Con onestà rispondete: preferireste andare a vivere in Israele o in Iran?

Anonimo ha detto...

gentile capretta,
credo di essere una persona fuori da ogni logica di schieramento, forse anche troppo.
Condivido in linea di massima quanto da te appena scritto e soprattutto considero interessanti tante delle cose che qui vengono dette (a parte le derive di fantasy).
Ma proprio perchè ancora ritengo che le parole abbiano un valore, mi piacerebbe che a volte venisse fatta chiarezza. Con onestà, anche a costo di incrinare i propri teoremi.

Se no ci mettiamo tutti a scoreggiarci in faccia l'un l'altro, proprio come fa il vostro beniamino di nome Rumenta.

"La forza dei suoi argomenti"?
E quale sarebbe?
Tacciare chiunque non la pensi come lui di "allineamento"?
Non è che è un po' allineato lui?
I tizi come lui e come il divino Acmadinnegggiad sono quelli che ti danno una manica di botte per la strada se non la pensi come loro. Per il tuo bene naturalmente.

Con onestà rispondete: preferireste andare a vivere in Israele o in Iran?

guru2012 ha detto...

@ Goodlights

Certo l'uovo non si sarà mosso da solo verso il bordo del tavolo, magari l'avrai appoggiato lì distrattamente mentre pensavi a qualcos'altro, magari non ce l'hai neanche messo tu.

O forse un alito di vento dalla finestra lasciata aperta l'ha fatto semplicemente rotolare.

Non che ne sappia granché*, ma le ultime tendenze della fisica sostengono che siano le vibrazioni a modificare l'ambiente, purtroppo, però, non credo che tu possa fermare la caduta dell'uovo mediante la tua carica vibrazionale...

Quindi, quali che siano i tuoi pensieri, mi sa che per cena dovrai cambiare menù.

Due spaghettini aglio, olio e peperoncino?

* tutta farina del sacco di Duffy, un grazie anche a lui per il suo prezioso lavoro

guru2012 ha detto...

@ Anonimo

Iran o Israele?

Visto che la seconda dovrà scoparire dalla carta geografica, dico Iran.

Ho fatto la scelta giusta?

Goodlights ha detto...

@anonimo 3.37

se fossi un ebrea, sicuramente in israele, ma visto che non lo sono, sicuramente in iran
:-)

lei ha presente come vivono i
non-ebrei in israele?

ora non ho il tempo di andare a cercare link chiarificatori e postarli.

rumenta lo vuoi fare tu che ti piace così tanto?
:-)))


@guru2012

ormai non ha più senso cercare i motivi per cui l'uovo sta rotolando verso l'oblio.

comunque mi hai convinta.
mi faccio 'du spaghi e non ci penso più
:-)))

saluti affettuosi!
Goodlights

Felice Capretta ha detto...

@goodlights

una volta ho salvato un uovo che cadeva dal tavolo. ci ho messo un piede sotto e ho attutito la caduta.

si è salvato. si è fatto qualche crepa ma non si è spiaccicato.

questo per dirti che secondo me finchè l'uovo è ancora intero si puo' cambiare il suo destino, come giustamente ci fa notare franco.

alla fine ho rotto l'uovo nella scodella e mi son fatto la frittata.

questo mi fa pensare che invece l'uovo era inevitabilmente destinato a rompersi.

comunque, se finiva in terra, la frittata veniva con i pezzettini di guscio, che non è poi così buona..

:-)



@anonimo

avevo chiesto di evitare le provocazioni, ma va bene così.

rumenta ti ha provocato, ma ti ha anche proposto articoli da leggere. sono argomentazioni. focalizzati su quello anzichè sulle provocazioni.

tra iran e israele non credo che ci sia molta differenza: se ti opponi al potere dominante te la passi male comunque.

quindi il punto non è iran o israele, ma piuttosto chiedersi cosa puo' fare ognuno di noi per un mondo più giusto dove la libertà (di espressione, ma non solo) sia qualcosa di Vero.

missileggiare l'iran, far l'embargo alla corea del sud, tirare lamiere arrugginite in israele o entrare a gaza con i carri armati - tutto questo non è la soluzione e non va nella direzione della libertà nè del Vero.

saluti felici :-)

Felice

Goodlights ha detto...

@felice

tanto io e guru abbiamo optato per gli spaghetti
:-)

un abbraccio e grazie per la risposta.

Goodlights

FelixTheCat ha detto...

@ Goodlights

"il vedere che si stanno verificando le condizioni per la rottura è una valutazione distaccata di quello che sta per accadere o sono pensieri negativi che influenzeranno l'evento in qualche modo?"

Se sei dotata di poteri "telecinetici" la colpa è senz'altro tua ! :-)))

Scherzi a parte :-), con saggia semplicità e insolita arguzia ritengo tu abbia lanciato una sfida intellettuale dalle mille implicazioni e imprevedibili vie d'uscita.

Io per ora mi fermo qui... ;-)
ma il possibile seguito è stimolante e mi riservo di aggiungere un mio serio contributo.

Ciao! :-)



p.s. O.T. solo per Goodlights

A proposito di amici a 4 zampe. Avevo notato nel video i tuoi e con piacere. Ho avuto "amici mici" da sempre (esseri meravigliosi) poi, dopo la scomparsa dell'indimenticabile ultimo :-( , in famiglia è entrata una piccola "bau" salvata dalla strada. Ora è la più coccolata e amata da tutta la famiglia. Amore che si merita tutto e che riporta tutti noi alle giuste proporzioni. Esperienza meravigliosa. Detto da me poi... ;-)

Anonimo ha detto...

tra iran e israele non credo che ci sia molta differenza: se ti opponi al potere dominante te la passi male comunque

...così è se vi pare

I pacifisti israeliani vengono picchiati e ammazzati?
I dissidenti israeliani incarcerati?
I loro blog oscurati?
Esiste la censura di Internet?
E dcella stampa?
Esistono gli Israeliani fuoriusciti?
Alle elezioni vengono denunciati brogli?
Come mai c'è tanta instabilità di governo?
L'autorità religiosa ha il potere di sanzionare?
Esiste un'autorità religiosa?
Gli atei hanno vita difficile?

E' prorio la sessa cosa?
Siete sicuri?

Gaia ha detto...

il vedere che si stanno verificando le condizioni per la rottura è una valutazione distaccata di quello che sta per accadere o sono pensieri negativi che influenzeranno l'evento in qualche modo?
Che discussione interessante :)
E questa è proprio una domanda da cento milioni di.. beh, non diciamo dollari che non valgono una cicca, diciamo di quel che volete :D

Su questo ancora non ho un'ipotesi precisa, ma suppongo che un fisico quantistico potrebbe risponderti: "Non è possibile una visione distaccata dell'evento, perché nel momento stesso in cui effettui l'osservazione, diventi parte del sistemi e vi interagisci".
(Almeno da quel che ho capito della f. quantistica, che non è detto sia corretto..)

Penso che il limite tra "osservazione distaccata" e "interazione" sia molto labile.
Nel momento stesso in cui constatiamo una certa situazione, entrano in gioco molti fattori, sia razionali sia emotivi, che ci rendono in qualche modo partecipi dell'evento osservato.
Che sia l'ovetto destinato a prematura rottura o il destino del sistema economico globale.. la differenza è poca su questo piano: siamo coinvolti lo stesso. E questo coinvolgimento può allora avere un qualche effetto sul "destino" più o meno immediato della situazione osservata. In che misura proprio non saprei.

Scusate i pensieri sparsi, ci sto riflettendo sopra e non ho ancora un'idea compiuta.

buona settimana
gaia

Gaia ha detto...

Va beh, andiamo un po' OT per amor dell'anonimo:

- I pacifisti israeliani vengono picchiati e ammazzati?
- I dissidenti israeliani incarcerati?

Sì.
Sì.
(google is your friend..)

- I loro blog oscurati?
- Esiste la censura di Internet?
- E dcella stampa?

Su questo non sono molto informata, so solo che la propaganda del regime ha un potere veramente asfissiante e pervadente.

- Esistono gli Israeliani fuoriusciti?
Cosa intendi per fuoriusciti?
Vanno bene anche quelli che si rifiutano di andare ad abitare in Israele pur potendo, perché ritengono che il regime sionista sia un totale tradimento della religione ebraica?
(Cerca "ebrei ortodossi contro il sionismo" -- anche meglio in inglese..)

- Alle elezioni vengono denunciati brogli?
Questo non lo so. Certo il fatto che vengano o meno denunciati brogli non è di per sè indice di "democrazia".

- Come mai c'è tanta instabilità di governo?
Eh?

- L'autorità religiosa ha il potere di sanzionare?
- Esiste un'autorità religiosa?

Ma che vvor dì?
Israele è uno stato inventato di sana pianta in cui il sionismo ha stabilito che solo gli ebrei sono cittadini di classe A. Lascio a te andare a vedere cosa si intenda per ebrei. Io ci ho rinunciato perché è in ogni caso un'aberrazione.

- Gli atei hanno vita difficile?
Tutti
i non-ebrei hanno vita difficile (specialmente se palestinesi, per dirne una).

Mah.
saluti
gaia

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.

non volevo scrivere quanto sotto, per i fatto è che qualcosa di personale.
ogniuno di noi si trova , nel paese, nelle situazioni, scelte, per poter portare a termine una data esperienza.
se a qualcuno non piace l' italia, può cambaire, indopama è andatao a bli, altri possono camabiare luogo.
ma non è cambiando luogo, amici, ambiente che si risolvono i problemi.
no.
le situazioni cambieranno, quando noi cambiamo il ns pensiero.



qaunte volte, essendo felici, euforici, abbiamo percepito sensazioni, che in altri momenti ci avrebbero mandato su tutte le furie.
per toranre al tema di cosa ho iniziato.

in ogni momento della giornata, troviamo di fronte delle situazioni con cui confrontarci, per le quali dobbiamo scegliere come confrontarci ed esprimersi.
tempo fa, difronte a quasi tutti i commenti, partivo a spada tratta, io avevo ragione , io ecc.
con il tempo, ho iniziato ad ascoltare la mia anima.
mi ha insegnato che tutti sono esseri come me, che anche loro hanno ragione, per il poro modo di essere.
sopratutto, ho imparato, che qaundo rivedo gli avvenimenti che ho vissuto, non voglio vedere me, come uno che combatte tutti e tutto, che urla .
no.
voglio vedere me, sempre in pace, con l'animo sereno.
senza niente di cui pentirmi.senza rimpianti.
queste situazioni mi hanno permesso di espandere il mio pensiero, di amare la vita ed ogni sua manifestazione.
mi hanno dato capacità di chiedere alla vita e di avere ciò che desidero.
mi hanno dato capacità di sentirmi uno con la vita, e non vivere da separato.
per questo, ed altro ancora, io sono la testimonianza che tutto ciò è possibile.
io l' ho realizzato.
ho iniziato ad amare ciò che sono, ciò che ho, poichè ciò che sono è il risultato consapevole dei miei pensieri.
tutto è in noi.
con affetto
franco

FelixTheCat ha detto...

@ Gaia

Brava! Risposte pertinenti e che condivido in pieno :-)

Per l'anonimo 22 giugno 2009 4.21 (*) rilancio un po' di links:

http://www.indicius.it/onu_israele.htm
(72 risoluzioni ONU contro Israele)

http://www.paolobarnard.info/palestina.php
(guardare con att.ne i video)

http://rete-eco.it/
(Ebrei contro l'occupazione)

http://www.nkusa.org/
(Ebrei uniti contro il Sionismo)

http://www.disinformazione.it/paginaisraele.htm
(oltre la verità ufficiale)

http://www.disinformazione.it/duepesiduemisure.htm
(Riconoscere il terrorismo...)

...segue a piacere e volontà...

Salutoni O.T :-)


(*) Anonimo: perché non ti firmi in qualche modo? Un nick qualsiasi renderebbe più facile risponderti, pure una sequenza casuale di lettere o un numero esadecimale vanno bene... ;-)

Goodlights ha detto...

@gaia

già.
meglio non dire "una domanda da 100 milioni di dollari"

la nuova versione potrebbe essere
"una domanda da 100 milioni di semi vari"

mi sa che in futuro avranno molto più valore del denaro, anzi, me lo auguro proprio...
significherà che finalmente tutto sarà tornato in equilibrio.

ti abbraccio fortemente gaia!

Goodlights

Anonimo ha detto...

siamo qui, uniti nella chiacchera su israele e l'iran, in modo da tenere impegnata la nostra mente lontano dai pensieri piu' vicini.
il nostro paese, i nostri amici, la nostra famiglia e, alla fine, me stesso.

tutto va bene pur di non pensare a chi sono e cosa faccio qui. perche?

indopama

Anonimo ha detto...

ausprearMa che fonti avete!!!
Paolo Barnard! Prima o poi tutti i nodi tornano al pettine.
Ma sapete chi è almeno costui?
E' stato defenestrato dalla Gabanelli che probabilmente non ne poteva più.
Da allora è affetto da una mania di persecuzione che lo spinge a importunare i suoi colleghi a livelli maniacali.
Leggetevi il carteggio Barnard-Travaglio e capirete di chi stiamo parlando.
Se le vostre fonti sono ciarpame come questo... andiamo bene!

ex-anonimo

Anonimo ha detto...

ausprear era la parola di verifica!scusate!
Quella di adesso è tarduffo.
Ma chi le sceglie?

ex-anonimo

Anonimo ha detto...

Indopama non ha ragione...
ha stra-ragione.

Anonimo ha detto...

Ho dato un'occhiata, come consigliatomi, al sito del Barnard, nel quale comunque avevo già avuto la sfortuna di incappare.

"Torto marcio" è il titolo pieno di nuances scelto dal Barnard per definire la posizione degli Israeliani.

E' un vero e proprio delirio personale, tutti alibi per coprire il fallimento esistenziale e professionale di un giornalista caduto in sfortuna a causa delle sue nevrosi.

Gabanelli-Travaglio-Grillo-Repubblica-Unità-etc/etc/etc tutti che complottano contro di lui!!!

Gli USA non hanno un reale diritto a esistere perchè hanno sterminato i Sioux! Roba da non credere.

ex-anonimo

FelixTheCat ha detto...

@ ex-anonimo
(ancora O.T.)

A proposito di "leggetevi il carteggio Travaglio-Barnard": già fatto e a suo tempo. Da quel momento ho guardato Travaglio con occhi molto diversi... :-\
Definire "ciarpame" quanto detto da Barnard con tanto di messe di argomenti (vedi i video) mi pare a dir poco molto ingeneroso...
I links li ho messi, senza aggiungere ridondanti convinzioni personali, al solo scopo di arricchire l'O.T. e non per generare sterili polemiche.

Ognuno si deve fare la sua opinione con onestà e cuore aperto (Franco insegna...) poi la storia continua a seguire i suoi tortuosi e a volte imprevedibili sentieri.

Certo, se imprechi pure verso il sistema CAPTCHA di Google allora hai proprio bisogno di una bella vacanza... ;-)

__________
Con l'O.T. io mi fermo qui, per rispetto alla pazienza fin qui dimostrata da Felice :-) e le esortazioni a dedicarsi ai propri affari privati... motivo per il quale ci potremmo risentire tra qualche anno... :P

Saluti carissimi a tutti ma a qualcuno un po' di più... :-)))

p.s.

@ FC
Ciao Felice! :-) Hai sicuramente letto "Idee disperate per la crisi che peggiora". L'ho trovato più interessante del solito. Non sarebbe male che anche i non abbonati ne sappiano qualcosa. Pensi ci sia un modo di estrarne un sunto senza andare contro i legittimi desiderata (copyright) dell'autore? Mesi fa gli feci una proposta in tal senso (pubblicare solo degli stralci) ma la risposta fu di chiusura totale e finì lì. Ci hai mai pensato? Con estrema calma e se ti è possibile mi farebbe piacere conoscere cosa ne pensi.

Anonimo ha detto...

@ ex-anonimo

Barnard ha ragione nella SUA realta'.
La Gabanelli e Travaglio hanno ragione nella loro realta'.
Io ho ragione nella mia realta'.

e TU nella tua? sei sicuro di avere ragione? come fai ad esserlo, chi te lo dice? ...
si, allora e' da li' che puoi cambiarla se non ti piace.

:-) :-( :-D tutto va bene bastaq che vada bene a te.

Anonimo ha detto...

anche Franco ha ragione nella SUA realtà

Anonimo ha detto...

a Felix

io Travaglio ho continuato a guardarlo nello stesso modo di prima, dato che mi è sempre parso uno stronzetto.
Quello che mi ha colpito in quelle mail private è invece il registro ambiguo e importuno del Barnard che, nel totale dispregio delle più elementari norme di educazione e correttezza, ha pensato bene di rendere tutto pubblico.

Io, io, io, io, io, io, ... a me è lecito fare tutto perchè HO RAGIONE.

La quantità di volte che Barnard dice IO non vi insospettisce un poco? Neuropsichiatra?

ex-anonimo

PS non è che Rumenta è Barnard?

Felice Capretta ha detto...

breaking news: il nuovo geab è quasi pronto


@ ex-anonimo

se hai letto tutto e sei ancora della tua idea.. amen, non si puo' andare sempre daccordo.

riconosci di avere opinioni differenti dalla maggior parte delle persone che scrivono qui e facciamo che va bene così.

ti teniamo lo stesso con noi, mica ti abbandoniamo in autostrada!

:-)

saluti felici

Felice

ps: no, Rumenta non è Barnard.

Pero’ sceglie le parole di conferma....










...per un attimo ci sei cascato eh! :-))

Anonimo ha detto...

si parla di moneta e scelte giapponesi.

http://www.effedieffe.com/content/view/7715/179/

Felice Capretta ha detto...

dimenticavo felix

si, non è malaccio.

ho avuto anchio la medesima risposta a suo tempo, pero' se qualche anonimo volesse anonimamente condividere qualche copiaincolla tra i commenti magari non cancellero' il commento..

;-)

felice

Anonimo ha detto...

Capretta,

a dire il vero mi stupisco che voi siate ancora ALLINEATI sulle vostre posizioni.

Dici: "iniziate a stimare il vostro contraddittorio (interlocutore?), trovate un motivo per stimarlo, una qualità che gli riconoscete, in fondo è una parte di voi, anche se vi sembra impossibile. E questo è un ottimo motivo per stimarlo"

Lo condivido pienamente.

Ma anche tu poi ti dimostri poco incline al dibattito, se liquidi tutto così.
E uno scarso conoscitore dell'animo umano, se ritieni Barnard una fonte attendibile.

ex-anonimo

Rumenta ora ha scelto la parola "nerino"

rumenta ha detto...

Rumenta... ma stai bene?

mai sentito meglio... tu??

Mi sembra tu dia segni di squilibrio.

sei psichiatra/psicologo per poterlo affermare?

Io ho solo cercato di mettere in evidenza alcune contraddizioni (chi non ne ha?) in cui siete caduti.

ed io ti ho fornito una serie di link tramite i quali approfondire.

Cos'è che ti fa tanto arrabbiare?

arrabbiato io??

Le risposte che dai non sono altro che una serie di battute di dubbio gusto, forzate e volgari, in cui arrivi persino ad augurarti la morte dell'interlocutore (!).
Le tue parole, piene di livore e totalmente autoreferenziali, dimostrano il disprezzo che hai per le idee altrui che, nella tua smania di prevalere, non capisci nemmeno.


come nel post precedente ti invito a citare le parole da me scritte.
ma ho idea che anche stavolta rimarrò deluso...

Non comprendi il tuo intelocutore e continui a ripetere le tue cose, proprio come fanno gli anziani.

è che tu insisti.
e poi, come diceva il mio prof del liceo (pensa, medie e liceo dai Gesuiti): repetita juvant.....

Ad esempio, parli di tiggì e probabilmente sei l'unico coglione a perderci tempo.
Te ne rendi conto?


vedi, figliuolo, QUESTO è un insulto.....

Purtroppo si tratta di una domanda retorica,
infatti tu, Rumenta, risulti perfetto, un vero stereotipo:
siccome sei uno spazio da riempire, ti nutri di informazione e più ne mangi più diventi ottuso.


certo, certo.....

Mi auguro solo che tu non faccia il giudice.

mah.... ;-)

Insomma, per la credibilità di un blog su cui scrivono tante brave persone... cerca di controllarti, dai.

io mi controllo benissimo.
sei tu che, a quanto pare, mancando di argomenti la butti sul personale.... contento te....

O se no vai a vivere nel tuo democratico Iran, se il Vaticano ti da così fastidio. Dai prova.
Sii onesto per una volta.


anche qui ti invito a specificare dove esattamente avrei detto che l'iran è democratico.
non provare a mettermi sulla tastiera parole che non ho scritto....

----------------------------

Se no ci mettiamo tutti a scoreggiarci in faccia l'un l'altro, proprio come fa il vostro beniamino di nome Rumenta.

sempre meglio, signor conte :-D

"La forza dei suoi argomenti"?
E quale sarebbe?


te ne ho forniti parecchi, ed altri te ne potrei fornire, se solo avessi la decenza di leggerli.

Tacciare chiunque non la pensi come lui di "allineamento"?

ti ho offerto dei FATTI, e tu hai risposto con opinioni e supposizioni, affermando che siamo imbarazzanti (Beh cosa devo dirvi? Siete imbarazzanti.), disonesti ed impostati (Un minimo di onestà intellettuale non farebbe male, nemmeno a degli impostati come voi.), che abbiamo delle "griglie" nel cervello e che siamo aberranti (Ma invece avete le griglie stampate nel cervello e pur "di non fare pieghe" arrivate a conclusioni aberranti.)..... che dire, complimenti per l'ipocrisia.

Non è che è un po' allineato lui?
I tizi come lui e come il divino Acmadinnegggiad sono quelli che ti danno una manica di botte per la strada se non la pensi come loro.
Per il tuo bene naturalmente.


non appartengo alle forze dell'ordine, ben note per comparire magicamente ad ogni palesarsi di dissenso "non autorizzato/controllato/istituzionalizzato"....

Con onestà rispondete: preferireste andare a vivere in Israele o in Iran?

ho già risposto, e ribadisco, in iran, per le ragioni che ho già esposto.

----- SEGUE ----->

rumenta ha detto...

I pacifisti israeliani vengono picchiati e ammazzati?



I dissidenti israeliani incarcerati?

si

I loro blog oscurati?
Esiste la censura di Internet?


non so

E dcella stampa?

stranamente i giornali israeliani (es. Haaretz, del quale ti consiglio vivamente la lettura) possono dire cose che, se venissero scritte da altri quotidiani, causerebbero serie ripercussioni internazionali (tuto mondo òdia......) chissà perchè....

Esistono gli Israeliani fuoriusciti?

si

Alle elezioni vengono denunciati brogli?

negli usa li hanno denunciati.
in italia pure.
vuol dire qualcosa??

Come mai c'è tanta instabilità di governo?

è legata alle due domande sotto...

L'autorità religiosa ha il potere di sanzionare?
Esiste un'autorità religiosa?


sì ad entrambe.
e l'instabilità politica è dovuta all'esistenza di partiti ultranazionalisti con fortissima connotazione religiosa.
partiti che se esistessero in italia verrebbero quanto meno accusati di essere un tantinino più a destra di nonno adolfo.....

Gli atei hanno vita difficile?

non so.

altre domande??

Felice Capretta ha detto...

@rumenta, ex-anonimo

buoooooniiiiiiiiiiii che non serve a niente....

(ex-anonimo, per te il richiamo è solo preventivo :-)

saluti felici

felice

Goodlights ha detto...

@ex anonimo

non sprecare le proprie energie in uno scontro sterile, non significa essere poco inclini al dibattito.

non ti basta rumenta da provocare?
(tra l'altro lui ti da anche soddisfazione.
scusa rumenta ma è proprio così)

saluti perplessi!
Goodlights

FelixTheCat ha detto...

@ Fantomas

"adesso sono della Mafia.
(curiosamente il wsj usa il maiuscolo)"

Beh, vorrà dire che fatti i debiti paragoni con i loro amici di ws anche la nostra è diventata ai loro occhi una impresa di tutto rispetto ;-)

Per il resto vedrai, tra qualche giorno ci diranno:

Tranquilli, erano due venusiani! Li tenevamo d'occhio da tempo. Utilizzano sempre il duplicatore di bond cyber-stellare ver. mkIII e per un po' ci siamo cascati ma con l'aiuto dell'ultimo rivelatore di neutrini fornitoci dalla BigFed abbiamo smascherato la truffa! :D

Seriamente, concordo in pieno sulla ragion di stato e tutto il resto. D'altra parte nessuno si aspettava altrimenti. Come sempre... :-\

Ciao :-)

FelixTheCat ha detto...

Ciao Goodlights!
Come stanno i tuoi bellissimi quattro zampe? Spero benissimo come la mia "bau" :-)

Ti auguro una buona pacifica serata :-)

__

@ polemic world...

Toh! Guarda un venusiano... ;-)

Goodlights ha detto...

@felix


le mie pelose stanno benissimo e sono già a far nanne da un pezzo.
...mica come la padrona che sta qui a legger commenti a lume di lampada
;-)


notte bella anche a te!

saluti venusiani :-)))

Goodlights

Anonimo ha detto...

@ felix the cat

fra l'altro il ws_italia talvolta scrive anche cose in parte condivisibili.
per esempio oggi
http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=746337

ho scritto "in parte condivisibili" ...(!)

vorrei però far notare una cosa:
sono venuto a conoscenza della questione bond il giorno 5 da un blog che riportava la notizia.
ho immediatamente cercato nei motori qualcosa. 3 risposte. la notizia secca priva di commenti
oggi da google si contano centinaia di pagine.
a volte mi chiedo quanto potrà durare questa grande opportunità di dialogo libero che abbiamo attraverso la rete.
forse sia questa la vera rivoluzione ?

e comunque a guardare le foto dei sedicenti giappofilippini su effedieffe sembrerebbero avere le orecchie a punta come il celeberrimo venusiano di ster trek.

@ tutti

anche la cina ha i suoi bei guai di seguito il link di
http://www.sgresearch.
socgen.com/publication/
3B80F893E8206F3AC125
75D8002BA9B7.pdf.html

spero si legga lo riscrivo:
www.sgresearch.socgen.com/publi
cation/3B80F893E8206F3AC
1257D8002BA9B7.pdf.html

l'analisi è di societe generale lo so, non fate quelle facce ma cercate di fare finta di niente, forse qualche lezione è servita a questa gente ad essere più realista.

Fantomas

Anonimo ha detto...

Rumenta,
sei in totale mala fede.
Bari ogni volta che respiri.
Giochi con le parole senza rispetto per il loro significato.

Allora dai, raccontami di qualche pacifista ebreo che è stato ucciso mentre manifestava.
E di tutti gli altri in galera.
Ari Foldman è in galera? Il suo "Valzer con Bashir" è nelle sale cinematografiche? Amos Oz è in galera? I suoi libri nelle librerie?
Parlami anche di tutti quegli Ebrei che non possono rientrare in patria, pena la loro incarcerazione.
Anche sui brogli bari: il fatto che in Israele, come tu ammetti, si rispetti la volontà popolare, mentre in Iran le elezioni siano solo una barzelletta, davvero non conta nulla per te?
E come si concilia l'ingovernabilità tipica di Israele con la dittatura di cui parli?
E quale sarebbe l'autorità religiosa? Lo sanno anche i bambini che non esiste gerarchia religiosa, ma solo un gran numero di Rabbini tutti sullo stesso piano e spesso con idee contrastanti.
Ma soprattutto raccontami delle punizioni che questi Rabbini sono autorizzati ad infliggere a un ebreo laico e magari ateo.
Non sto nella pelle perché sono grandi novità quelle che dici.
Per esempio se io non cucino kasher cosa mi fa il Rabbino?
Ma lo sai almeno che è paradossalmente proprio fra gli Ebrei ad esserci uno dei tassi di ateismo più alti.

C’è la pena di morte in Israele?
Ci sono le impiccagioni pubbliche?
C’è la pena di morte per gli omosessuali? E la lapidazione per adulterio?
Vengo denunciato e punito per cosa mangio, cosa bevo, cosa leggo, cosa indosso, cosa dico?

Ma fammi il piacere… mi piacerebbe veramente vederti in un regime vero.
Vai a farti un giretto e poi ne riparliamo.

Marcel Proust
Marc Chagall
Albert Einstein
Bob Dylan
Woody Allen
Fratelli Coen
Mel Brooks
Leonard Cohen
George Gershwin
Vittorio Foa
Alberto Moravia
Theodore Bikel
Umberto Saba
Scarlett Johansson
Paul Newman
Kirk Douglas
Fratelli Marx
Charlie Chaplin
Leonard Bernstein,
Theodor Herzl
Barbra Streisand
Lou Reed
Rita Levi Montalcini
Primo Levi
Harrison Ford
Carl Marx
Sigmund Freud
Arnoldo Foà
Danny Kaye
Paul Simon & Art Garfunkel
Isaac Stern
Arthur Miller
Dustin Hoffman
Lenny Bruce
Bette Midler
Allen Ginsberg
The Warner Brothers
Miriam Mafai
Boris Pasternak
Claude Lévi-Strauss
Erica Jong
Arrigo Levi
Roman Polanski
Marty Feldman
Baruch Spinoza
Moni Ovadia
Gustav Mahler
Leon Trotsky
Gertrude Stein
Arnold Schönberg
Italo Svevo
Franz Kafka
Amedeo Modigliani
Steven Spielberg
Joseph Roth
Felix Mendelssohn

abbiate pietà di:

Rumenta
Capretta
e Goodlight

Non sanno cosa dicono.
E' sempre il solito pre-giudizio.



ex-anonimo

Anonimo ha detto...

@ Fantomas
grazie per il link sulla Cina.

indopama

Goodlights ha detto...

@ex anonimo

penso che a questo punto rumenta sia tentato di postare i soliti 100 link per rispondere alle tue domande
:-)

penso anche che tu non li leggerai come sempre e domani saremo ancora allo stesso identico punto.

forse è il caso che nessuno si ammazzi di fatica per cercare di convincere l'altro della veridicità della propria interpretazione della realtà.

è solo una mia opinione ovviamente, ma mi sentivo di darla anche se non richiesta.

saluti speranzosi!
Goodlights

ps: sorvolo sul discorso della pietà perchè penso non ne valga davvero la pena.

guru2012 ha detto...

@ ex-anonimo

Ok, Israele è uno stato democratico, anzi l'unica democrazia del medio oriente.

Nella lista di nomi che hai postato, così a occhio, non mi pare che ce ne siano molti che risiedano, o abbiano risieduto in Israele.
Sono solo nomi di persone che abbracciano la religione ebraica.

Magari, tanto per completezza di informazione, potevi aggiungere qualcun'altro, tipo Cheney, Wolfowitz e altri campioni di democrazia.

Inoltre, dimentichi di valutare il fatto che Israele è una nazione fondata proprio sull'appartenenza religiosa.

Questo non ti suggerisce niente?

FelixTheCat ha detto...

Quoto Goodlights al 100% !

Posso ex-anonimo???
Non vorrei essere etichettato come "uno che non sa cosa dice".

Se però non posso beh allora...

...quoto Goodlights al 200% !!! ;-)
...quoto Felice Capretta al 199%!! >:)
...quoto rumenta al 98%! =))

:P
... senza rancore :D
__
p.s.
scusa rumenta ma visto che sei caduto nella trappola di ex-anonimo sono costretto a scontarti un 102% :-)))

Goodlights ha detto...

@felix

:-)))


@guru

credo che la maggior parte di noi affezionati lettori la pensi come te e rumenta sulla questione iran/israele, ma è davvero inutile cercare un confronto basato sui fatti quando dall'altra parte c'è un muro.

saluti finalmente affettuosi!
Goodlights

FelixTheCat ha detto...

@ Goodlights & all

Se per oggi vuoi fare una piccola scorta di buonumore intelligente ti segnalo l'ultimo articolo di MM:

"Il baco mentale"

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3237

Arguzia e humor senza pari :-)

Ciao! ;-)

Goodlights ha detto...

@felix

veramente una chicca ;-))

è vivamente consigliata la lettura all'ex anonimo
:-D

saluti divertiti!
Goodlights

Anonimo ha detto...

IL VALORE DELL'ITALIA

http://falsoblondet.blogspot.com/2009/06/il-valore-dellitalia.html

Anonimo ha detto...

@ Felix

il gossip ha come scopo quello dell'affermazione sull'avversario, cosi' ci insegna quotidianamente la tv. hai sempre un avversario davanti che devi cercare di sconfiggere e se ce la fai allora tu sei il buono.
nel caso del gossip e' convincere l'altro che tu hai ragione e lui ha torto, la gente questo fa al bar.

questo e' lo scopo della vita, lotta tra bene e male. bene= cio' che dice la tv (o i media), male= chi gli va contro.

puo' essere... ma forse ce n'e' un'altro di scopo nella vita e la risposta e' dentro di noi, solo che e' ..... SBAGLIATA (Quelo).

:-)
indopama

FelixTheCat ha detto...

@ indopama

I video di "QUELO" di Guzzanti (che ho rivisitato recentemente sul TuoTubo) sono tra le cose più esilaranti e pre-veggenti che siano mai stati fatti in tv. Vere pillole omeopatiche di buonumore.

Visione consigliata 9-90 anni.
:-)

FelixTheCat ha detto...

@ anonimo

Interessante ma, mi devi scusare, al Blondet falso preferisco di gran lunga l'originale. :-)

Fare una critica che contiene molte verità ed altrettante fesserie qualunquiste distruttive senza vedere quanto c'è di buono nel nostro paese (tanto e silenzioso) per me oggi è indigeribile e tossico, oltre ad essere troppo facile.

Inoltre non è produttivo di niente se non di paralizzante disperazione che di questi tempi va tenuta lontana come la peste. Ovviamente con la testa ben fuori dalla sabbia ;-)

E poi credo proprio che, malgrado tutto, siamo un popolo dalle mille risorse e sorprese. Più di 2000 anni di storia varranno pur qualcosa no? ;-)

Ciao.

Anonimo ha detto...

Almeno su Guzzanti (Corrado naturalmente, la Sabina ha scelto l'autodistruzione e ormai risulta patetica, almeno a me) siamo tutti daccordo.
Confermo Guzzanti è un vate.

ex-anonimo

FelixTheCat ha detto...

@ ex-anonimo

Già, la Sabina è da molto tempo troppo fuori dalle righe... ti dirò, per me oramai inguardabile... :-|

Corrado for president mi va bene! :D

Ciao. :-)

p.s.
ora che siamo tutti un po' più sereni dopo GEAB parteIII :-S ti farò una confidenza: che Barnard, dopo la dura botta ricevuta dalla RAI, sia in preda ad un serio e drammatico esaurimento nervoso è evidente e per lui provo solo comprensione. Io però sono abituato per formazione personale a giudicare i contenuti e non il contenente. Se domani Belzebù in persona mi informasse con cifre e dati alla mano su una realtà che non conosco gliene sarei grato come lo sarei verso l'arcangelo Gabriele. ;-) Questo è il mio modo di affrontare senza pregiudizi il faticoso cammino della conoscenza. Ovviamente è altrettanto giusto che ognuno segua i suoi percorsi con i suoi tempi. "Natura non facit saltus" :-)

rumenta ha detto...

Rumenta,
sei in totale mala fede.


detto da te, è DAVVERO un grande complimento.

Bari ogni volta che respiri.

certo, certo.....
io invece sento rumore di unghie sui vetri....... e NON sono le mie ;-)

Giochi con le parole senza rispetto per il loro significato.

infatti sono un prestigioso giornalista in un quotidiano a tiratura nazionale :-D

vedi figliuolo, mi piacerebbe riempirti di link ma, come in molti hanno già detto, non li leggeresti nemmeno, anzi, ne trarresti solamente lo spunto per nuovi insulti.
sarebbe solo fatica inutile.
pertanto, mentre chiudo qui questo.... hemmmm..... "confronto", ti lascio con un classico augurio ebraico, che mi sgorga spontaneo dal profondo del cuore: "l'anno prossimo a gerusalemme".





hemmm....... quando parti?? :-D



P.S. per quanto riguarda la lista di ebrei famosi.... mi corre l'obbligo di ricordarti che non sono stati gli unici a dare lustro all'umanità (anche se su alcuni avrei dei PESANTISSIMI dubbi).
e comunque, tanto per rimanere sul tuo stesso piano.....
ma a me...........................

















CHE CAZZO ME NE FREGA?????
ciao neh.

Anonimo ha detto...

al prestigioso giornalista antisemita Rumenta,

come al solito, sei riuscito a fare brutta figura con tutti.

Invece di offendere, che potrebbe venire da pensare che tu abbia esaurito le cartucce, rispondi alle domande che ti ho fatto.
Se hai argomentazioni valide.

Scusa Rumenta, non vorrei essere offensivo, tanto qui siamo tutti anonimi, puoi confidarti: cosa ti hanno fatto i Gesuiti a scuola?

ex-anonimo

Anonimo ha detto...

Scusate tutti, ma c'è un prestigioso giornalista che mi vorrebbe riempire di... link.
E' legittima difesa!


A Felix,

Capisco che ci sia del vero in quello che dici... ma a livello teorico.
Io non la penso come te.
Io credo che l'affidabilità e la serietà delle fonti sia la cosa principale.
Dato che la mia autonomia purtroppo si ferma a pochi e circoscritti settori, devo potermi fidare del mio "informatore". Questo è essenziale, se non voglio rischiare di diventare a mia volta un ripetitore di luoghi comuni e mistificazioni.
Per accertarne la serietà non ho che uno strumento: valutare umanamente LA PERSONA (che come dice Indopama è tutto) e la sua onestà intellettuale.
Non è propriamente un metodo scientifico, ma credimi spesso funziona!

Facciamo un esempio: Sabina Guzzanti (non voglio infierire, è solo perché ci troviamo entrambi d’accordo nel giudizio su di lei). La Guzzanti può apportare a sostegno delle sue tesi tutti i documenti che vuole, ma io mai le darò il minimo credito.
Dati, numeri, foto, video, informazioni vanno comunque interpretati; quasi sempre da soli non hanno alcun valore. Il loro significato (contenuto) viene determinato in gran parte da chi questi dati li elabora (contenente) e spesso stumentalizza.
A questo punto appare chiaro che Belzebù non potrà essere considerato una fonte attendibile, così come Acmadinegiad, Barnard, e Rumenta.
Anche Capretta? Non l'ho ancora capito!

Ovviamente questo accorgimento è solo un filtro e non è sufficiente per crearti delle opinioni. Alla fine ti basi sul tuo buon senso e sul fiuto, oltre poi a tutti gli inevitabili condizionamenti sociali come: cittadinanza, residenza, ceto, lavoro, età, studi, religione, sesso, razza...

No, non è scientifico... ma facciamo tutti così, anche quelli che non lo ammettono.
Le nostre opinioni frutto del caso?
Temo di sì.

Ma soprattutto è opportuno mantenere il beneficio del DUBBIO su tutto.
Io credo che ci sia solo concesso far domande, perchè di risposte non ce ne sono.

Invece qui sembra di essere dai boy-scouts: c'hanno tutti in tasca la verità preconfezionata.
Su queste pagine all'accusa di distorcere la realtà a piacimento pur di farla stare in griglie precostituite, si rispondeva che è la realtà che ci si infila alla perfezione.
Ti rendi conto?
Qui l'aspirante conduttrice di striscia la notizia, con aria di sufficienza, ha negato l'olocausto.

E appena provi a metter in crisi i loro dogmi (caso Iran) diventano aggressivi e settari.
Io tra l'altro nemmeno volevo parlare di Israele!

Va be' ho abusato della tua pazienza.

ex-anonimo

rumenta ha detto...

Ad esempio, parli di tiggì e probabilmente sei l'unico coglione a perderci tempo.

Beh cosa devo dirvi? Siete imbarazzanti.

Un minimo di onestà intellettuale non farebbe male, nemmeno a degli impostati come voi.

Ma invece avete le griglie stampate nel cervello e pur "di non fare pieghe" arrivate a conclusioni aberranti.

siccome sei uno spazio da riempire, ti nutri di informazione e più ne mangi più diventi ottuso.

notte notte e attento, mi raccomando, quel cattivone di Ahmadinejad potrebbe uscire dalla tazza del cesso e morderti le chiappine.....

Anonimo ha detto...

Prestigioso Rumenta,
continui a non rispondere.

ex-anonimo

Goodlights ha detto...

@ex anonimo

non ho mai negato l'olocausto!

ho solo detto che i numeri sono stati gonfiati e che israele ne ha tratto vantaggio e ancora oggi indossa le vesti dell'eterna vittima per raggiungere i suoi scopi.

non travisare le parole delle persone solo perchè il loro pensiero non è perfettamente allineato con il tuo.

e non offendere perchè io non l'ho mai fatto con te.

saluti.
Goodlights

Anonimo ha detto...

Goodlights,

sì, hai ragione.
Mi scuso.

E' vero, non hai negato l'olocausto, ma con sarcasmo ne hai messo in dubbio le proporzioni.
E questo ha lo sgradevole sapore del revisionismo.
Anche fossero solo tre i milioni di ebrei massacrati, o anche uno solo, ma cosa cambierebbe nella sostanza?
Perchè allora insinuare il dubbio che si tratti di una montatura costruita ad arte!
Se tu in famiglia avessi un deportato ad Auschwitz sicuramente non parleresti così.

Davy

sara ha detto...

@davy

continua pure a travisare le mie parole.
per quanto mi riguarda il "confronto" con te su questo argomento finisce qui.

ti saluto più cordialmente che posso!

Goodlights

Anonimo ha detto...

uno dei due giapponesi fermati a Chiasso e poi rilasciati sarebbe Tuneo Yamauchi,
cognato di Toshiro Muto, fino a poco fa vice-governatore della Banca del Giappone

Padre Bernardo Cervellera

In: http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=9307

Felice Capretta ha detto...

Grazie. Ieri ho visto l'articolo di aggiornamento su asia-news, oggi se riesco scrivo qualcosa a riguardo.

saluti felici

Felice