lunedì 25 gennaio 2010

Ericsson perde 92% trimestrale e il camionista del cellulare incollato

Pubblicato il dato trimestrale di Ericsson, che perde il 92% nel Q4 (quarto trimestre) del 2009 e tutto cio' che riesce a fare Tgcom è parlare del camionista che si è incollato il cellulare all'orecchio.

Di seguito infatti vi riproponiamo l’interessante news di oggi, sezione Mondo, destinata a vincere il premio per il miglior articolo di giornalismo investigativo.


Ripara il cellulare con la colla a presa rapida e resta con l’orecchio incollato


Il 43enne è riuscito a staccare il telefono usando un cucchiaio perdendo uno strato di pelle. Conclude il brillante "giornalista"(?) citando lo spunto filosofico dell’Homer Simpson in carne ed ossa:

Mi ha fatto malissimo, certamente, ma la ferita più profonda è stata quella al mio orgoglio


Già.

L’orgoglio del giornalista che scrive una tal boiata, e del suo responsabile che ne autorizza la pubblicazione invece è intatto.

Se proprio non si voleva fare giornalismo investigativo, e nemmeno scomodarsi dalla sedia, si poteva almeno fare uno sforzo di qualche minuto a sfogliare le notizie internazionali alla ricerca di qualcosa di consistente.

Noi abbiamo scovato in un paio di click le seguenti news, particolarmente succose...


Ericsson: trimestrale; crollano utili (-92%) con calo domanda

Da CNN e Bloomberg ci arriva notizia del crollo verticale degli utili di Ericsson nel quarto trimestre del 2009.

Il primo produttore mondiale di infrastrutture per le reti mobili ha infatti visto contrarre l’utile della percentuale record del 92% e si è fermato a 314 milioni di corone (circa 30 milioni di euro), soprattutto a causa della flessione della domanda da parte delle compagnie telefoniche.

In pratica i gestori di telefonia in tutto il mondo hanno smesso di fare investimenti.

E infatti Hans Vestberg, amministratore delegato, ha dichiarato:
Nella seconda metà del 2009 le vendite di reti sono state colpite dalla riduzione della spesa da parte degli operatori in numerosi mercati

Previsto il taglio di 6500 posti di lavoro.

Suggeriamo ad Ericsson di differenziare l’offerta aprendo il mercato dei solventi per telefonini incollati all’orecchio, dal momento che per tgcom è in importante crescita (royalty a IS e affezionati lettori in caso di sviluppi miliardari).

Dalla Svezia agli USA il passo è breve...


Usa: Wal-Mart annuncia 10 mila licenziamenti

Wal-Mart ha annunciato che lascerà a casa diecimila persone nella sua catena Sam's Club, circa 1 su 10 lavoratori della divisione.

Sam’s Club vende al dettaglio con prezzi all’ingrosso.
Oggi licenzia all’ingrosso con decisioni al dettaglio.

E parlando di ingrosso e dettaglio vien da pensare proprio al problema della forbice tra prezzi alla produzione, così da swissinfo


Usa: un quarto cereali per auto, non persone

Un quarto dei cereali coltivati negli Stati Uniti nel 2009 sono andati ad alimentare auto, non persone: lo ha scoperto uno studio dell'Earth Policy Institute che ha analizzato i dati del Dipartimento all'Agricoltura.

Le cifre 2009 mostrano che la produzione di etanolo è salita a livelli record grazie ai sussidi agli agricoltori e alle leggi che richiedono ai veicoli di usare quantità crescenti di biocarburanti.

Ester Brown, direttore dell'istituto che ha analizzato i dati, ha dichiarato:
Il grano coltivato per produrre carburante negli Usa nel 2009 sarebbe bastato a dar da mangiare a 330 milioni di persone per un anno

[...]

Continuando a destinare sempre più cibo a carburanti, come è attualmente obbligatorio per le leggi federali, non fa che rafforzare il drammatico aumento della fame nel mondo


Eppure il costo dei cereali alla produzione continua a scendere, tant’e’ che in Grecia continua la protesta...


Grecia: agricoltori, blocchi stradali continuano


Continua il blocco degli agricoltori greci, da dieci giorni in rivolta per chiedere immediati sussidi al settore in crisi. Dopo l’incontro inconcludente con il ministro dell'Agricoltura Katerina Batzeli, durante il quale Batzeli ha ribadito che non ci sono soldi, gli agricoltori si sono detti insoddisfatti ed hanno proseguito la protesta.

In dieci giorni il blocco ha provocato perdite per centinaia di milioni di euro, e altri gruppi di lavoratori agricoli saranno oggi ad Atene per proseguire le proteste.

Il porto di Igoumenitsa, che ha riaperto al traffico merci, consentendo il transito dei tir da e per l'Italia, in Italia, ma restano chiusi diversi valichi di frontiera con la Bulgaria e non solo.

Minacciato anche il blocco dei trasporti ferroviari Salonicco-Bulgaria.

Proseguono anche i blocchi dei principali nodi autostradali del Paese e sussiste la prospettiva di blocco anche di strade secondare, che potrebbe paralizzare completamente il traffico Atene-Salonicco.


Che facciamo ora?

A grande richiesta, è in cantiere il forum di Informazione Scorretta con uno spazio tutto nostro per scrivere, proporre, suggerire, scambiare. In piena libertà. Stay tuned e preparate gli argomenti su cui volete discutere - e le cose che volete costruire.


Saluti felici

Felice

104 commenti:

Anonimo ha detto...

Io mi prenoto per primo sul forum, mi registro RUMENTA subito.

Anonimo ha detto...

L'INTERESSE NAZIONALE

Perdonatemi l’emozione, ma mentre vi scrivo mi trovo in uno stato di profonda commozione. Ancora le lacrime copiose bagnano le mie gote al pensiero di uno degli articoli più belli mai scritti in questi ultimi anni. Ferruccio De Bortoli, nel Corriere di Domenica, ha dimostrato (per carità..non è che ve ne fosse bisogno) di essere un grande giornalista, ci ha degnato di una pagina memorabile nella storia della carta stampata.
In un ispirato editoriale dal titolo “Il Candidato Italiano” ha riflettuto sulla “mancanza di spirito e di interesse nazionale”. Questi profondi pensieri e brillanti meditazioni non erano naturalmente associate alla necessità di risolvere qualsivoglia problema voi poteste avere in mente.. il Maestro non si abbasserebbe a discutere simili banali trivialità.
De Bortoli richiamava l’interesse nazionale per un motivo molto più elevato: muoversi in un uno sforzo cooperativo affinché Mario Draghi possa divenire il prossimo presidente della BCE. La cosa simpatica è che ha citato l’Aspen Institute di Tremonti per giustificare la necessità di appoggiare con forza la nomina di Draghi: più o meno, visto la notoria corrispondenza di amorosi sensi tra il Ministro ed il Governatore, come cercare di utilizzare il Movimento Per La Vita per fare campagna elettorale alla Bonino.
Il grande giornalista, nella sua limpida onestà, non ha certo nascosto l’invisibile neo nella altrimenti integerrima carriera di Mario Draghi:”Certo, l’aver lavorato per la banca d’affari americana Goldman Sachs può apparire oggi discutibile”. Giusto un pochino aggiungo io, ma ovviamente lo fece per necessità. Mise temporaneamente a tacere la voce sonante della sua coscienza per poter raggiungere un salario che gli consentisse di sopravvivere ed abbandonare lo stato di indigenza in cui si trovava.

Il Professore Mario Draghi è Governatore della Banca d’Italia dal 16 Gennaio del 2006 e dall’Aprile del medesimo anno Presidente del Financial Stability Forum (nomina paragonata all’incarico di Dracula a guardia dell’Avis dagli sconsiderati detrattori).
Dal 1991 al 2001 fu Direttore Generale del Tesoro (incarico notoriamente sottopagato) e subito dopo, per sfuggire ai morsi della fame, in un mondo che gli offriva poche opportunità, fu costretto dal destino cinico e baro ad assumere l’incarico di Vice Presidente (insomma…un incarico di secondo ordine) per l’Europa della Goldman Sachs.
Spero che nessuno di voi voglia credere ai vili accusatori (trovate migliaia di articoli su Internet naturalmente privi di fondamento) che associano tale incarico al ruolo di Presidente del Comitato Privatizzazioni ricoperto da Draghi (dal 1993 al 2001) ed al famoso incontro del panfilo Britannia (ove vi erano i vertici della Goldman) dopo il quale iniziarono le grandi privatizzazioni.
Nel mio piccolo, ormai pervaso da un orgoglio patriottico, prometto e giuro che farò di tutto (detto tra di noi non saprei che fare..ma tanto le promesse non costano nulla) affinché Mario Draghi, e con lui l’Italia tutta, possa raggiungere l’obiettivo sperato. Un simile risultato mi darebbe una gioia immensa, pari solo a quella che avrei allorché intervenisse una squadra di benzinai per spegnere l’incendio che sta avvolgendo casa mia.
http://economiaincrisi.blogspot.com/2010/01/perdonatemi-lemozione-ma-mentre-vi.html

Faurio ha detto...

Spero che nel nuovo forum non si possa scrivere anonimamente.
Sono stufo dei soliti amonimi.
ciao
Faurio

Felice Capretta ha detto...

@ faurio

sul blog i commenti restano liberi, sul forum si puo' scrivere solo da registrati :- )

Anonimo ha detto...

grazie per il consiglio Felice,chiamo subito il mio agente per comprare azioni della Loctite,alla fine e' una grande idea..te lo attacchi all'orecchio e non ci pensi piu'!non lo puoi perdere,hai sempre le mani libere e poi fa molto bisnes-men!!!

katanga

Xeno ha detto...

Finalmente il forum ottima idea,così
si potrà discutere di varie tematiche.

Infettato ha detto...

Di quale forum state parlando?

Per quanto riguarda Ericsson credo che il mercato sia ormai saturo, quindi il discorso probabilmente varrà anche per altri fornitori.

Lavoro su tecnologia ericsson ormai da molto tempo, non si occupa solo della telefonia mobile, anzi, le più grandi aziende italiane inclusi ministeri p.s. 118 mediaset parte di enel si servono di questa tecnologia, parlo della telefonia fissa.

Un calo del genere mi sembra assurdo, c'è qualcosa che non mi torna.

p.s. E' normale che su twitter non sono abilitato a fare quasi nulla?

benny ha detto...

benissimo per il forum, spero sia fonte di discussioni serie

Lorenzo ha detto...

ieri ho visto (en passant) un articolo con disastrose previsioni per il Comercial Real Estate cinese...pare che la meta' delle 16 societa' di CRE cinesi quotate a Singapore siano fallite o stiano pesantemente ristrutturando il debito
Ma non trovo il link
Qualcuno mi aiuta?

luigiza ha detto...

@Lorenzo
Per le previsioni catastrofiche del mercato cinese non sono in grado di aiutarti.
Posso però darti il link sulle previsioni altrettanto catastrofiche del mercato immobiliare U.S.A.: http://www.marketoracle.co.uk/Article16773.html

L'intervistato era/é un operatore del settore e quinde le cose le vede dal di dentro.
Al termine da buon americano resta ottimista sul futuro sul lungo periodo del suo paese ma sul corto medio termine....
luigiza

BlogLavoro ha detto...

Aggiungere anche, così per fare un po' di colore, che l'INPS sta collassando e non sta pagando le casse integrazioni da un paio di mesi, in alcune regioni da quattro mesi. Notizia, anche questa, che si guardano bene dal far girare sui tg, ma che i lavoratori in cigo e cigs sanno purtroppo molto bene. E solo nel 2009 sono entrati in cassa integrazione altri 890mila.

Lorenzo ha detto...

http://www.businessinsider.com/chanos-30000000000-sq-feet-of-commercial-real-estate-being-built-in-china-2010-1

http://www.businessinsider.com/another-warning-sign-china-based-singapore-listed-firms-collapsing-amidst-debt-and-fraud-2010-1

trovato

Lorenzo ha detto...

Bloglavoro
hai un link alla tua notizia?

Anonimo ha detto...

Su skyscrapercity della sezione di torino http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=820546&page=50 è apparso un volantino sulla questione torino-grattacielo-banche che trovate al link http://i46.tinypic.com/2iveh68.jpg e http://i48.tinypic.com/33zcnt4.jpg

Nel secondo riquadro della seconda pagina c'è una provocazione: "Le banche gestiscono il credito, la politica monetaria e in larga misura la politica economica. Ma oggi la banca è un'istituzione anacronistica, un'anticaglia del passato, perché le sue funzioni potrebbero e dovrebbero essere restituite allo stato e al privato cittadino" Cosa ne pensate?

jjletho ha detto...

@Lorenzo
Questo lo postai qualche tempo fa, ma magari va bene anche per te...

China’s liquid real estate bubble


Mi pare però parli di più di residential e poco di commercial...

jjletho ha detto...

@Lorenzo

Ops...
Non avevo riaggiornato il browser et indi non avevo visto che avevi trovato i links...
Vabbè.

Goodlights ha detto...

ciao a tutti!

non posso parlare di cina o di stati uniti, ma posso parlare della situazione della mia città.

qui le file dei cittadini disperati si allungano dietro la porta del sindaco e dell'assessore ai servizi sociali.

chi chiede un lavoro, chi una casa, chi un contributo per pagare l'affitto, chi un sussidio per sopravvivere, chi cibo e vestiti per se e per i propri figli.

stamattina in auto guardavo tutti quelli come me rinchiusi in una scatola di latta con i musi lunghi e grigi e ho pensato che c'è qualcosa di sbagliato in questo.

non ho visto un sorriso ne uno sguardo "vivo", ma solamente rassegnazione.
una coltre di tristezza che li avvolgeva e se li inghiottiva.

un po' come nella "storia infinita", film che vidi da ragazzina e che mi colpì molto.

il buio avanza ogni giorno un metro in più e sono solo pochi quelli che cercano di scappare.

i più, chiusi nelle loro auto in coda la mattina, si lasciano intrappolare in giorni sempre uguali.

credo che il cambiamento debba prima nascere in noi e poi diventare contagioso peggio della suina
:-)

facciamo in modo che sia la luce ad avanzare di un metro alla volta.

ognuno può farlo nella sua realtà.

saluti affettuosi a tutti voi!
(anche a quelli che leggendomi hanno pensato "che palle che è questa!)
:-)))

sara

Mario ha detto...

@BlogLavoro
in rete ho trovato che le difficoltà dell'Inps sarebbero di ordine logistico, ovvero la mole di domande non riesce ad essere evasa nelle normali tempistiche

Cassa Integrazione ingestibile: i sindacati si appellano a Inps
http://www3.varesenews.it/lavoro/articolo.php?id=145683

difficoltà per superare la mole di domande presentate di CIG Ordinaria nel settore manifatturiero
http://www.bergamonews.it/economia/articolo.php?id=17828

Mario ha detto...

ovviamente non faccio riferimento alle parole di Tremonti che testualmente ha detto:"per la cassa integrazione ci sono risorse che non vi potete nemmeno immaginare ..."
ma poi è vera la notizia secondo la quale nel 2009 la CIG è stata pagata usando i fondi che l'Unione Europea destina alle regioni per la formazione professionale?
Il tutto ovviamente in modo non proprio conforme ai regolamenti, ma con l'UE che si è girata dall'altra parte ...

Mario ha detto...

ah ecco!
Tremonti probabilmente alludeva alla Premiata Tipografia BCE ...

Faurio ha detto...

Tremonti probabilmente alludeva alla Premiata Tipografia BCE ...

Mario questa volta te lo devo proprio dire, mi hai fatto sbellicare.

Faurio

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@sara,
le tue parole non sono una "palla", sono parole che rispecchiano la realtà.

da cosa vedo io, in questo momento, la situazione italiana è "piatta".

non esiste il lavoro.
chi lavora, come noi, solo in quanto si vende all' estero.
stanno aumentando le aziende in difficoltà.
le banche non aiutano nessuno, in quanto non vogliono rischiare niente.
le banche sono tornate ad essere banche, ossia , depositari di monete.
basta prestiti.
i mercari emergenti , ad esclusione del brasile, stanno investendo sul mercato interno.
per cui , non farsi illusioni se sentiamo cge india o cina, aumentano il pil.
noi non avremo più vantaggi.
questi paesi, hanno impostato una loro politica finalizzata a renderli piu solidi economicamente.
per cui esportano solo, riducendo al max le importazioni.
senza girare troppo intorno alle parole, la crisi , inizia a mordere, inizia a chiedere il conto.
franco

Anonimo ha detto...

Fiat: "Ordini di gennaio sotto le attese" Tutti gli stabilimenti fermi 2 settimane
http://www.ilgiornale.it/

6 mln di americani senza reddito salvo assegni alimentari
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=6702

Anonimo ha detto...

6 mln di americani senza reddito salvo assegni alimentari
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=6702

26 gennaio 2010 07.41



Beh, è sempre solo l'1,6% della popolazione, mi pare ci stia in un periodo di crisi.
Penso invece ai cinesi che vengono sbattuti fuori azienda in mezzo alla melma senza sostegno alcuno....

rumenta ha detto...

sara,
leggendo il tuo commento mi è venuto in mente questo film.

e, permettimi, prima del cambiamento spero nasca una sana incazzatura.....

Anonimo ha detto...

SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NON LO ACCETTERO' PIU'

il problema e' che mi e' venuto da piangere....questo era piu' di 30 anni fa...
con che astuzia, con che finezza ci hanno rincoglionito!
a parte te Rumenta c'e' la fuori qualcun'altro incazzato?

katanga

Il Bagatto ha detto...

Tutti gli uomini, proprio perchè uomini e quindi predatori, violenti e sopraffattori sono sempre incazzati. Qualcuno -pochi- sublima la sua aggressività e riesce a crescere. La massa rimane frustrata ed incazzata per cui se la prende con chi è più debole. Brutta cosa essere uomini. Comunque il significato del film, bellissimo, è che è estremamente facile innescare quei meccanismi di finta ribellione che poi non portano a nulla. Gridare solo la propria rabbia cosa comporta? Un momento di sollievi e poi...si riprende la giostra.

Anonimo ha detto...

...e si, sono propio un uomo quindi.

beato chi ci riesce a sublimare l'aggressivita' in un quotidiano calpestamento dei diritti delle liberta' e della dignita',a me ancora propio non mi riesce,anzi il livello di incazzatura cresce sempre di piu'....

katanga

Il Bagatto ha detto...

@ Katanga

visto che l'incazzatura è fine a se stessa, visto in questo blog ci sono persone non solo incazzate ma anche CONSAPEVOLI, domanda da 1 miliardo di $: che facciamo? Anche perchè è frustrante continuare a piangerci addosso aspettando che il Titanic affondi mentre l'orchestrina di bordo continua a suonare...

Anonimo ha detto...

@ bagatto
personalmente sono in attesa del nuovo forum di Felice,ad ogni modo gia' il fatto che si continui a ribadire da parte di molti qui e in altri blog sul cosa FARE, COME REAGIRE mi sembra gia' un'evoluzione dal solo continuuum di post interessanti ma sterili.
nel mio piccolo sto stilando un'elenco di AZIONI semplici ed attuabili da chiunque per cercare di perlomeno provocare un po' di inclinazione al muro di gomma.tutto sta secondo me nell'agire in massa!!semplice no!

katanga

Anonimo ha detto...

...ah e poi..
io me la voglio prendere con i piu' forti!!!!

katanga

dove vivo e' un'"arte" prendere il toro per le corna!

Il Bagatto ha detto...

@ Katanga
Infatti. Scambiamoci le nostre esperienze, tiriamo fuori qualche idea ed eventualmente vediamoci proprio (intendo conoscersi fisicamente, così come già detto tempo fa da uno degli amici del blog). Da soli non si va da nessuna parte. Leggevo qua e la che è atteso: un indebolimento ulteriore delle borse, una impennata del dollaro. Vicini al "tutti a casa?"

Anonimo ha detto...

Franco.
I paesi emergenti,Brasil escluso investono in mercato interno...
Avevo scritto una pappardella ma ho fatto casino.
Velocemente:
Aver raddoppiato salari minimi e pensioni negli ultimi 2-3 anni non mi sembra poco...

rumenta ha detto...

katanga:

il problema e' che mi e' venuto da piangere....questo era piu' di 30 anni fa...

appunto.
30 anni e NON E' CAMBIATO NIENTE.
anzi, le cose sono peggiorate, e di parecchio.

con che astuzia, con che finezza ci hanno rincoglionito!

sono stati bravissimi.
certo che con le risorse che hanno a disposizione....

a parte te Rumenta c'e' la fuori qualcun'altro incazzato?

incazzati??
di incazzati non ne vedo.
ci sono solo assuefatti, rincoglioniti dalla propaganda, rassegnati.
oppure, peggio del peggio, persone che aspettano dallo "stato" una soluzione ai loro problemi......

il bagatto:

visto che l'incazzatura è fine a se stessa,

assolutamente NO.
l'incazzatura ti aiuta a ribellarti, è uno stimolo potente, soprattutto se "lucida".
"che l'inse" potrebbe anche essere leggenda, ma non ricorda più niente a nessuno, ormai.....

visto in questo blog ci sono persone non solo incazzate ma anche CONSAPEVOLI, domanda da 1 miliardo di $: che facciamo? Anche perchè è frustrante continuare a piangerci addosso aspettando che il Titanic affondi mentre l'orchestrina di bordo continua a suonare...

non so tu, ma io mi sto preparando una zattera.....

Anonimo ha detto...

ops
alle 12 e 14 era cele
che chiede anche a Felice:
Non commento molto ma leggo spesso e con piacere,
Il forum sará accessibile solo da registrati?
cele

Il Bagatto ha detto...

@ Rumenta

Io sulla zattera già ci sto, ma non so esattamente da dove arriverà l'onda... :)
Forse dal cielo, Corvo?

Anonimo ha detto...

@cele

sul blog i commenti restano liberi, sul forum si puo' scrivere solo da registrati.

l'ha scritto felice in risposta a faurio
:-)

fabio ha detto...

Mario con la battuta premiata stamperia m'hai fatto fare un sacco di risate.
Ed un'altra domanda per comprare i bond greci secondo voi quanto inchiostro ha usato sempre la medesima stamperia?

p.s.
stasera al tg lombardia diceva che a Treviso i maschi italiani iniziano a fare i badanti direi che abbiamo presa la via giusta anche perchè questa musica andrà avanti ancora un po'.

Goodlights ha detto...

@rumenta

grazie!
mi ha fatto venir voglia di affacciarmi alla finestra e gridare...

non sono troppo convinta che l'incaxxatura sia il modo migliore per cambiare le cose a questo mondo, ma rispetto il tuo pensiero.

sicuramente qualcosa va fatto, ma cosa ancora non mi è chiaro.

alla domanda "cosa facciamo"? che gira da un po' qui sul blog ancora non ho trovato una risposta.

nel mio piccolo cerco di far avanzare la luce e non il buio augurandomi che ciò contribuisca ad un cambiamento più grande.

il resto si vedrà strada facendo...

appena c'è il forum mega raduno degli affezionati lettori?

chissà cosa vien fuori da tante belle testoline tutte riunite
:-)

serata bella a tutti voi!
sara

Il Bagatto ha detto...

La Novartis (multinazionale dei farmaci) ha AMMONITO i governi ad onorare gli impegni presi e cioè a comprare i vaccini per l'influenza H1-N1 a suo tempo ordinati. Se ciò non accadrà i paesi "fedifraghi" non avranno i vaccini per la prossima pandemia che -parole testuali del CEO della Novartis- ci sarà SICURAMENTE.

Anonimo ha detto...

WEGELIN & CO - Riduzione dell’indebitamento:
un’impresa ardua e rischiosa


DAZ

Anonimo ha detto...

scusate ma vorrei di tutto cuore mandere liliana segre a CAGARE ma di tutto cuore!
e che sul corriere non posso!

rumenta ha detto...

sara:

@rumenta

grazie!
mi ha fatto venir voglia di affacciarmi alla finestra e gridare...

non sono troppo convinta che l'incaxxatura sia il modo migliore per cambiare le cose a questo mondo, ma rispetto il tuo pensiero.


prego ;-)
e comunque non ho detto che sia il modo migliore, ma sicuramente è un buon inizio (il "che l'inse" era voluto).

sicuramente qualcosa va fatto, ma cosa ancora non mi è chiaro.

alla domanda "cosa facciamo"? che gira da un po' qui sul blog ancora non ho trovato una risposta.


intanto spargere il "verbo", cioè che ci stanno prendendo per il culo tramite una serie infinita di boiate e truffe, a partire dal "bipolarismo" fino al 9/11 passando per il "global warming".
insinuare il dubbio che la realtà sia "là fuori", e non dentro le pagine di un "giornale" o la tivvù.
far riflettere sulle contraddizioni che ci vengono spacciate per normalità.
ogni persona alla quale riesci a far ripartire il pensiero critico è un paletto nel cuore di uno dei tanti vampiri che campano sul nostro lavoro.

nel mio piccolo cerco di far avanzare la luce e non il buio augurandomi che ciò contribuisca ad un cambiamento più grande.

anche io lo faccio.
solo che preferisco le molotov alle candeline :-D

rumenta ha detto...

il Bagatto:

@ Rumenta

Io sulla zattera già ci sto, ma non so esattamente da dove arriverà l'onda... :)
Forse dal cielo, Corvo?


se sei preparato, credo perda importanza da quale parte arrivi l'onda....

jjletho ha detto...

Non so se sia colpa mia, però rimango sempre basito di fronte a stime del genere:

Ripresa italia 2010-2011 stime FMI


Soprattutto di fronte al fatto di stabilimenti fermi [che la fiat faccia cigo o cigs ormai non fa più notizia. La cosa che fa notizia in quest'italietta è che la accentri per gli stessi 14 giorni per tutte le catene e anche per i white collars...], calo consumi [anche di energia elettrica] etc etc...
Va bene alterare la verità, ma la presa per il culo mi pare esagerata!

@rumenta & bagatto


Io sulla zattera già ci sto, ma non so esattamente da dove arriverà l'onda... :)
Forse dal cielo, Corvo?

se sei preparato, credo perda importanza da quale parte arrivi l'onda....


Una pletora di zattere contro un'ondata oceanica?
Avete ragione, perde importanza da quale parte arrivi l'onda :-)...
Forse tutte insieme...

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

È vero, le ingiustizie e le prese in giro del potere, stanno diventando insopportabili, ma essere incazzati neri, non ci aiuterà a cambiare le cose, nè a vivere meglio la nostra vita.

Presto ci sarà un sacco di gente incazzata nera, pensi che si farà la RIVOLUZIONE?

Ho qualche dubbio in proposito.


PS: Rivedere il pezzo di Peter Finch, devo dirti, mi ha commosso, sarà per via dell'età. ;D

Se ben ricordo, però, alla fine il protagonista, in calo di audience, verrà... eliminato.

rumenta ha detto...

jjletho:

Non so se sia colpa mia, però rimango sempre basito di fronte a stime del genere:

Ripresa italia 2010-2011 stime FMI


mi stupisco che tu ti stupisca.
questo fmi è lo stesso fmi che ha mandato in malora l'argentina con le sue ricette miracolose per il ripianamento del debito.
ed è lo stesso fmi che avrebbe rovinato l'islanda, se questa non lo avesse mandato a cagare.
per quanto in islanda sono stati i cittadini a portare la politica su quella strada, e ciò dovrebbe far riflettere.....

quanto alla zattera, quelle di salvataggio moderne resistono praticamente a qualsiasi onda.
le rovesci, le sommergi, ma l'unico modo di affondarle è tagliarle a metà.
un po' quello che hanno fatto con la società italiana, non credi??
se poi le unisci una all'altra formi qualcosa di quasi indistruttibile ;-)

Anonimo ha detto...

È vero, le ingiustizie e le prese in giro del potere, stanno diventando insopportabili, ma essere incazzati neri, non ci aiuterà a cambiare le cose, nè a vivere meglio la nostra vita.

benissimo allora.
cospargiamo le parti interessate di vasellina ed affrontiamo le inculate con il sorriso sulle labbra, il fegato ne trarrà un sicuro giovamento ed i politici, di fronte a tanto stoicismo, si ravvederanno e smetteranno di trombarci....
LOL.... ho smesso di leggere le favole un sacco di tempo fa, sai???

Presto ci sarà un sacco di gente incazzata nera, pensi che si farà la RIVOLUZIONE?

no perché cercheranno di mantenere la percentuale di incazzati ad un livello fisiologico, tale da non intaccare la fiducia della maggioranza nel sistema.... o la sua apatia.....
o cercheranno di incanalarla in una delle solite iniziative prive di senso con le quali si convincono gli scontenti di contare qualcosa, e che lo "stato", sotto la pressione della "piazza" pensi alle soluzioni.

Ho qualche dubbio in proposito.

anche io, ma sul fatto che riescano a farlo.
a questo giro mi sa che sia cosa troppo grossa per poter essere contenuta, e gli scoppierà su quelle facce da culo che si ritrovano....

PS: Rivedere il pezzo di Peter Finch, devo dirti, mi ha commosso, sarà per via dell'età. ;D

Se ben ricordo, però, alla fine il protagonista, in calo di audience, verrà... eliminato.


no, stava cominciando a diventare ingovernabile, quindi scomodo.....

Anonimo ha detto...

Sono stato convocato dal direttore della banca, domattina.
Sarà l'inizio della fine?
Domani vi racconto...
Pensatemi!

A presto

Jobogan

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

Guarda, lo scenario che prefiguri, potrà anche essere reale, ma il finale, in tal caso, sarebbe già scritto: NWO.

Se esiste una speranza di poter cambiare le cose, a parer mio, non passa per una soluzione violenta, ma bensì essa risiede nella possibilità di creare micro-sistemi economico/sociali alternativi a quello esistente basati sulla condivisione anziché sulla competizione.

Penso all'assistenza sanitaria, all'istruzione, all'approvvigionamento di generi alimentari, di energia.

La sbornia consumistica sta forzatamente passando.
Questo è il momento.

In fondo credo che sia quello che pensi tu.

guru2012 ha detto...

@ Jobogan

Ti penserò, anch'io dovrò fare un colpo di telefono al mio...

Ecco, appunto, siamo in molti ad avere problemi con i soldi, ma quando si va in banca, si è sempre soli.

Chissà perché?

Anonimo ha detto...

@ guru

"Ecco, appunto, siamo in molti ad avere problemi con i soldi, ma quando si va in banca, si è sempre soli."

un esempio sul FARE:
1º- individuare il NEMICO:
il primo e piu' accessibile sono le BANCHE.
-individuarne i punti deboli e pianificare una strategia di attacco........

...cosi' giusto per provare a vedere cosa succede....
si potrebbe far girare un messaggio a quante piu' persone possibile e stabilire una data e dire: questo mese non pago il mutuo/prestito e ritiro tutto da CC.
vedere quanti sarebbero disposti ad aderire e.....
...e io sono moooolto ingnorante,
se ci fosse qualcuno in grado di pianificare un'attacco realmente efficace potremmo addirittura pensare di poter far valere l'interesse dei molti su quello dei pochi(hijos de puta)togliendogli il potere che alla fine siamo stati NOI a dargli!.

mah.....

katanga

Felice Capretta ha detto...

@bagatto, rumenta, guru2012, jjletho

una volta che ho rischiato di morire è stato proprio con un'onda. era un'onda grande, di quelle da surfisti per capirci.

Quello che ho imparato da quell'onda è che quando finisce la risacca dell'onda precedente sei già dentro l'onda nuova.

E quando ti porta su, sei già nelle sue mani.

Questo per dire cosa? Semplicemente che secondo me siamo già dentro l'onda. Per uno che la vede dalla riva, la vede ancora bassa benchè ancora bassa.

Noi qui siamo davanti al 95% della popolazione per utilizzo delle informazioni in chiave strategica. Infatti noi vediamo già l'onda salire, mentre la maggior parte delle persone non è consapevole di avere i piedi a mollo. Facciamone buon uso, preferibilmente pacifico (katanga... ;-)


@jobogan

Fatto?


Saluti felici

Felice

Ps: da quell'esperienza con l'onda ho iniziato a non avere più paura della morte. Era il 1992.

Anonimo ha detto...

Un saluto a tutti,

mentre leggevo i commenti, mi è venuto in mente, l’ analisi del perché sono come sono.
Sino a qualche decennio fa, votato per la dc, in quanto , pensavo di conoscere la politica e i politici, leggendo i giornali, o ascoltando la televisione.
Poi, ho iniziato a votare berlusconi, sempre spinto allo stesso modo.
Nel frattempo, ( parlo di diversi anni fa), su indicazioni di un funzionario bancario, ( che pensavo amico, e imparziale),ho investito un po’ di soldi in titoli argentini( in quanto i tassi erano buoni), ed in altri investimenti.
Contemporaneamente, alcune situazioni personali, non erano al massimo.
Avevo sempre mal di schiena, ecc.
Ho iniziato a chiedermi il perché di quelle situazioni; ho iniziato ad incolpare la banca , poiché avevo bruciato circa 30.milionio di lire.
Avevo iniziato a vedere che berlusconi, al pari dei politici, parlava bene, ma non realizzava niente di quanto promesso.
Stavo , notando che le situazioni esterne , al contrario dei miei primi anni di vita, (sino a 25 anni), non corrispondevano più a cosa pensavo a cosa desideravo.
Ho iniziato a chiedermi il perché .
Piano piano, ho iniziato a capire che la colpa era solo mia.
Ero io, ad aver creato tutte le situazioni.
Infatti, non ero mai stato io a scegliere per me; avevano scelto per me, i giornali, o il funzionario di banca.
Fu così, che un po’ alla volta, ho ripreso il controllo della mia vita.
Ho messo me stesso in discussione.
Ho iniziato , come facevo da giovane, a chiedermi il perché delle cose; ad analizzare ogni situazione, a chiedermi se cosa attirava la mia attenzione, serviva al mio essere.

Ho iniziato cosi, una nuova fase.
La fase di “pilota” della mia vita.
Ho cambiato tutto.
Ha cambiato il rapporto tra me e le credenze tacite, tipo quelle della chiesa cattolica.
Ho cambiato il rapporto tra me e la medicina
Ho cambiato il mio modo di alimentarmi.
Ho cambiato il mio corpo .
Ho cambiato il modo di fare sport.
ho cambiato il modo di lavorare .


Be, parlando con il senno del poi, affermo che ogni cosa funziona.
Funziona poiché tutto è in sintonia, non esiste dualità.

Con affetto
franco

Felice Capretta ha detto...

perdonate le sgramamticature ma scrivevo sul tram (e sono sceso due fermate dopo)

@ franco

grazie :- )

saluti felici

Felice

Anonimo ha detto...

@ Felice

mi e' successa la stessa cosa sul...PACIFICO...facendo il baüscia con una tavola da surf..

"Facciamone buon uso, preferibilmente pacifico (katanga... ;-)"

...aperto a tutte le proposte, anche se non mi sembra di aver tirato in ballo armi o comportamenti delittivi.
non so' a volte e' solo una sensazione che le banche (e molte altre istituzioni)ABUSINO,CALPESTINO E INGANNINO i cittadini;ma e' solo, ripeto, una leggera sensazione....

katanga

ps: io purtroppo continuo ad avere un certo timore rispetto all'ultimo saluto.bah!

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti
@felice
grazie a te per le opportunità.
... per le sgramamticature, a me non mi batte nessuno, considera che scrivo con un dito.
franco

Felice Capretta ha detto...

@ katanga

idem! sul pacifico e con una tavola da surf (di quelle piccole).

e meno male che lo chiamano pacifico

:-)

Felice

LupoLuponis ha detto...

Non sempre riesco ad intervenire , sia per motivi di tempo sia perché siete più grandi di me e non vorrei risultare superficiale.

Faccio parte della prossima generazione ,e ( salvo contrattempi ) mi dovrei laureare in economia a settembre .

Il termine prossima generazione lo uso per indicare i ventenni a cui passerete il testimone , ventenni che vivono nella beata ignoranza, il 99 % della futura classe dirigente ( quella che avrà il potere di cambiare le cose) crede che uscita dall'università avrà il mondo in mano.

Il 99% non ha la minima idea di come funzioni la politica , di quali siano i veri problemi e vive nel mondo ovattato regalatoci dalla televisione e crede che questa sia una crisi "funzionale" non " strutturale" (le università contribuiscono a lavare il cervello...).


Io per motivi caratteriale mi sono sempre chiesto il perchè delle cose e per questo la mia visione della vita, politica , religione si discosta dai miei coetanei ( anche se credo di essere solo all'inizio del percorso ...) non per questo mi reputo migliore (forse più maturo).


il mio consiglio è che chi come voi vuole un mondo diverso (migliore) e ha la possibilità di essere ascoltato non sprechi tempo cercando di cambiare chi ha creato questa realtà ma si dedichi ai giovani , noi abbiamo il potere di cambiare le cose , per cambiare il futuro bisogna ricostruire dalle fondamenta.


Scusandomi in anticipo per la lunghezza del post vi auguro buona giornata.


Lupo

Anonimo ha detto...

@ LUPO

daccordo...
sul FARE...
l'altro giorno mi chiedevo se esistono studenti/ricercatori/istituzioni che per esempio cerchino di rinverdire le scoperte di TESLA, scienzatucolo che all'inizio del 900 girava allegramente per le strade amarikane su un'auto elettrica senza batterie,usando l'energia dell'ambiente (o qualcosa di simile!?),se si bene,cercare di verificare a che punto sono ed eventualmente aiutarli.
se no (come credo)cercare di istituire,organizzare un centro di ricerche apposito riempiendolo di studenti vogliosi di passare alla storia come gli (ri) scopritori di un'energia meno dannosa e schiavizzante di sto cat-so di petrolio.
riunire qualche decina di investitori con la prospettiva di poter brevettare l'energia del futuro(e di venir fatti sparire dalla CIA) NON (he,he)dovrebbe essere cosi' difficile....

katanga

luigiza ha detto...

@katanga 27 gennaio 2010 03.20

I ricercatori di cui parli ci sono stati e sono tutti morti giovani.
Altri ce ne sono e se ne stanno giustamente zitti.
luigiza

Anonimo ha detto...

@ luigiza

ed e' propio quello che non dobbiamo PIU' fare...
STRARCENE ZITTI!!!!!!!!!!!!!!!!

SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NON LO ACCETTERO' PIU'

katanga

vigna ha detto...

@ Franco

sei grande! Tu ci sei riuscito a essere Te stesso, complimenti. Spero di riuscirci anch'io e lo auguro a tutti noi frequentatori del blog.
Mi farebbe piacere incontrarTi di persona e stringerTi la mano, quando passerai per il Friuli, semmai ci sarà l'occasione, fammelo sapere.

Affettuosi saluti

Vigna

rumenta ha detto...

@ Rumenta

Guarda, lo scenario che prefiguri, potrà anche essere reale, ma il finale, in tal caso, sarebbe già scritto: NWO.

Se esiste una speranza di poter cambiare le cose, a parer mio, non passa per una soluzione violenta, ma bensì essa risiede nella possibilità di creare micro-sistemi economico/sociali alternativi a quello esistente basati sulla condivisione anziché sulla competizione.

Penso all'assistenza sanitaria, all'istruzione, all'approvvigionamento di generi alimentari, di energia.


non te lo lasceranno fare.
o meglio, magari riuscirai a farlo durante l'interregno, ma una volta che si saranno ripresi e stabilizzati a sufficienza verrai spazzato via, proprio come è successo altre volte nella storia.
per questo, anche se so che sarà dura, mi auguro che la merda finisca sul ventilatore: per spazzarli via, possibilmente tutti, in modo che il "dopo" non corra pericoli.

La sbornia consumistica sta forzatamente passando.
Questo è il momento.

In fondo credo che sia quello che pensi tu.


sì, ma senza tutte le cazzate
talebano-ambientaliste o politicamente corrette assortite a contorno.....

Felice Capretta ha detto...

rumenta.... puoi dire le stesso cose in un modo più rispettoso :-)

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

Italia fuori dall'euro Roubini è di fatto pagato e sovvenzionato dalla casta.
http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2010/01/italia-fuori-dalleuro-roubini-e-di.html

Anonimo ha detto...

@ vigna
perchè no.
vengo spesso a buttrio.
chiedi a felice la mia e-mail o i miei numeri, oppure dimmi come farti avere il tutto.
franco

vigna ha detto...

@ franco

grazvig@libero.it

Buttrio, il triangolo della sedia o, anche, ex capitale della sedia. Che produci, macchinari per i mobilieri?
Quando sei in zona, chiamami e pranziamo insieme se Ti và, offro io naturalmente.
Saluti cari
vigna

Anonimo ha detto...

La Spagna ha fatto scuola

http://milano.repubblica.it/dettaglio/articolo/1840894

Fabio

luigiza ha detto...

@katanga 27 gennaio 2010 03.40

Prova a chiederti cosa succederebbe se una simile fonte di energia illimtata ed a cost quasi nullo venisse d'un colpo immessa nel mercato ?

Quanti lavoratori ci sono nell'industria elettrica e nel suo indotto ? Cosa diventerebbero dall'oggi al domani ?

Quanti seguaci dell'Islam campano più o meno decentemente grazie a quel liquido nero che estraggono dal loro sottosuolo ? Che cosa pensi che farebbero: recitare rosari ?

Ma perchè si ragiona sempre in modo così semplicistico e si vedono complotti dove probabilmente non ci sono.
E se il mondo fosse NONOSTANTE tutto ancora amministrato da persone non dico oneste ma almeno un poco, solo un poco, responsabili ?
luigiza

jjletho ha detto...

@anonimo 04.26

L'ha finito il residence in Brasile il Barrai?

Mario ha detto...

Vamos a la playa oh, oh, oh, oh, oh
Vamos a la playa lam todos con sombrero
Vamos a la playa lam al fin ci mar es limpio no mas peces hediondos sino agua fluorescente

jjletho ha detto...

@luigiza
mmm
in alcuni punti non posso essere d'accordo con te.


Prova a chiederti cosa succederebbe se una simile fonte di energia illimtata ed a cost quasi nullo venisse d'un colpo immessa nel mercato ?

Dipende dalla tipologia di produzione. Se la potessimo creare noi direttamente, dovremmo creare qualcosa per immetterla nella rete odierna oppure ricreare un pò di parti elettriche di tutti i macchinari ad oggi usati. Di sicuro ci vorrebbe tempo per l'adeguamento. Non si può soppiantare una tecnologia affermata in pochissimo tempo.


Quanti lavoratori ci sono nell'industria elettrica e nel suo indotto ? Cosa diventerebbero dall'oggi al domani ?


Anche in questo caso, come il discorso sopra. Se la produzione fosse accentrata, come oggi avviene, avremmo comunque bisogno di persone che manutengano la rete e i luoghi di produzione. Le persone di cui sopra verrebbero quindi riconvertite.
Se no, non so che tipo di produzione di energia possa essere realizzata in loco ed utilizzata direttamente. Bisognerebbe pensarci...


Quanti seguaci dell'Islam campano più o meno decentemente grazie a quel liquido nero che estraggono dal loro sottosuolo ? Che cosa pensi che farebbero: recitare rosari ?

QoL: Quality of Life è la chiave di questo discorso.
Se parliamo di masse, il discorso è sempre uguale:
ad oggi sono trattati come semi schiavi orbitanti attorno alle persone ricchissime (gli autoctoni nei paesi dove dici tu).

Se parliamo di sceicchi & classe locale dominante, hanno accumulato abbastanza soldi e abbastanza potere che se il petrolio scomparisse dall'oggi al domani non so se perderebbero importanza.


Poi, ammesso che esista una fonte simile, se le scoperte non vengono fatte per non causare una guerra mondiale è una cosa. Se non vengono effettuate per non dare fastidio a lobby di potere è tutta un'altra cosa...

guru2012 ha detto...

@ Rumenta

"sì, ma senza tutte le cazzate
talebano-ambientaliste o politicamente corrette assortite a contorno....."

Veramente non mi risulta che i talebani abbiano molto a che fare con l'ambientalismo...


@ Katanga, Felice

In effetti, il commento di katanga, non mi sembrava incitare alla violenza.

Tra l'altro apprendo ora una direttiva delle banche che con decisione "unilaterale" impongono un interesse a forfait su sconfinamenti di conto corrente.

Se vai fuori da 1 a 100 euro, paghi un tot, sopra, un altro tot.

Ho capito bene?

Qualcuno ne sa qualcosa?

luigiza ha detto...

@jjletho
".. Se no, non so che tipo di produzione di energia possa essere realizzata in loco ed utilizzata direttamente. Bisognerebbe pensarci..."

Non hai mai sentito parlare, per esempio, della comunità svizzera di Linden e della loro macchina Testakita che occupa anche meno di 1 metro cubo e fornisce a seconda dei modelli da 1 KWatt in su' ?
Il suo inventore un certo Paul Baumann non ha mai voluto renderne pubblico il funzionamento perchè - cito - l'umanità attuale NON é pronta. Ed ha ragione.
Non hai mai sentito parlare di Moray, di Miller, di DePalma e di molti altri e delle loro invenzioni. Non sono fantasie ci sono testimoni che le hanno viste funzionare, ma quelli che hanno tentato di commercializzarle o sono morti giovani od hanno accettato, per dirla col Bearden, una offerta che non potevano rifiutare e sono spariti dalle cronache.
luigiza

Anonimo ha detto...

@ luigiza

"E se il mondo fosse NONOSTANTE tutto ancora amministrato da persone non dico oneste ma almeno un poco, solo un poco, responsabili ?"

scusa e lo dico con tutto il rispetto e serieta',mi chiedo a quale galassia appartenga la tua stella perche' in questa siamo lo zimbello di 100 miliardi di soli.

katanga

Anonimo ha detto...

@ luigiza
"Il suo inventore un certo Paul Baumann non ha mai voluto renderne pubblico il funzionamento perchè - cito - l'umanità attuale NON é pronta. Ed ha ragione."

HA RAGIONE??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

spiegami se puoi il perche'sempre in lingua terrestre,grazie.

katanga

Mario ha detto...

per chi ha pazienza e sa l'inglese ho trovato questo su Paul Baumann e la sua macchina

http://www.rexresearch.com/testatik/testart.htm

Anonimo ha detto...

nel progetto della creazione della vita e' previsto che la maggior parte della gente debba ad un certo punto morire per poi ripartire in altra maniera con quelli rimasti, il problema nasce quando uno non vuole accettarlo.

chi lo comprende e accetta non trova nessun problema in quello che sta accadendo.

indopama

guru2012 ha detto...

@ Indopama

Mhm... e suppongo che anche questo, te lo abbia detto il cuore... :D

jjletho ha detto...

@luigiza
Quello che volevo dire io è che bisognerebbe pensare come impatterebbe una fonte di energia già in loco rispetto alle produzioni accentrate di oggi, sia in termini di impatti sull'occupazione di cui sopra che in termini di reti di distribuzione.
Se poi vogliamo parlare di questi aggeggi, parliamone...
Ce ne sono a dozzine di invenzioni simili.
Basta che vai su youtube e vedrai dozzine di sti aggeggi fornire energia a iosa, alcuni anche 5 o 6 Kw da macchinette di 60X40cm. Solo che finchè non vedo schemi elettrici finiti, per me non sono tecnologie da riportare come "possibili rimpiazzi" alle energie odierne e quindi alle infrastrutture già costruite.
Anche Baumann, che ha invitato quegli ingenieri a vedere la sua macchinetta: erano circa 3KW in output se non ricordo male. Mi pare si basasse sulla cascata di elettroni e la naturale ionizzazione dell'aria, no?
Se ha fatto funzionare il macchinario, perchè vantarsi, farlo vedere e poi dire "non siete pronti"? Se lo hai fatto e non lo vuoi dare nemmeno alla comunità scientifica, non fai manfrine simili.
Propendo di più per un problema che renda l'aggeggio non più funzionante dopo le prime ore di utilizzo, piuttosto che un "io sono troppo illuminato, voi non siete pronti ed io me la tengo stretta sta roba, anche se per casa mia continuo ad utilizzare l'energia convenzionale"...

guru2012 ha detto...

@ Indopama 2

...nel qualcaso, ti è dato sapere se faccio parte o meno di coloro che resteranno?
Sai com'è, così la smetto di preoccuparmi dei miei sconfinamenti di conto...

Anonimo ha detto...

@guru

mi basta osservare lo sbando totale in cui si trova la maggior parte della gente ...

indopama

luigiza ha detto...

@indopama 27 gennaio 2010 06.58
"nel progetto della creazione della vita e' previsto che la maggior parte della gente debba ad un certo punto morire per poi ripartire in altra maniera con quelli rimasti, il problema nasce quando uno non vuole accettarlo.

chi lo comprende e accetta non trova nessun problema in quello che sta accadendo."

Infatti Indoparma. Io non ho difficoltà a capire te oppure Franco ma ho grosse difficoltà a comunicare (nel senso di scambiare opninioni od idee) con altri. Probabilmente non riesco a spiegarmi o forse siamo solo di complessione differente.

Comunque chiudo qui perchè non voglio abusare della ospitalità di Capretta.
luigiza

Mario ha detto...

"mi basta osservare lo sbando totale in cui si trova la maggior parte della gente ..."

quella che vedi qua su IS, perchè quella che c'è fuori da qui è messa peggio, vive di serene illusioni ...

Mario ha detto...

@luigiza

vai avanti invece, su alcune cose la tua può sembrare una voce fuori dal coro, anche di IS, ma nei tuoi discorsi ci sono tante cose su cui riflettere ...

jjletho ha detto...

@luigiza


ma ho grosse difficoltà a comunicare (nel senso di scambiare opninioni od idee) con altri. Probabilmente non riesco a spiegarmi o forse siamo solo di complessione differente.


Se ti stai riferendo a me, può essere che abbiamo idee differenti su alcune cose, su altre avremo idee simili, ma finchè non ci si confronta non si potrà arrivare a nulla.
Fino a quando ci sono idee differenti, non ci si scontra ma ci si confronta, si potrà arrivare a capire le ragioni dell'altro.

Una cosa che si fa ogni tanto per aumentare la ragion critica è quella di confrontarsi cercando di portare ognuno le tesi dell'altro... [tipo, io e te ci confrontiamo tu partendo dal fatto che Baumann non sia arrivato a nulla ed io portando avanti la tesi che Baumann abbia in mano la soluzione al problema energetico mondiale].

Anonimo ha detto...

@ luigiza
per quanto mi riguarda ti chiedo scusa....
e' vero che in un confronto di idee la mia vale quanto la tua e non ho diritto di "insultare".
pero' ribadisco la domanda e ti chiedo perche' mai dovrebbe avere ragione chi non vuole commercializzare un'energia piu' pulita,accessibile a tutti e meno costosa.

katanga

rumenta ha detto...

Veramente non mi risulta che i talebani abbiano molto a che fare con l'ambientalismo...

infatti per talebano intendo integralista assoluto.
ed è ormai un termine di uso comune.

bb all.....

uzzo ha detto...

salve ragazzi

come al solito è bello leggerVi

la notizia che franco scrive i suoi chilometrici post con un solo dito mi fa immaginare perverse situazioni...

Anonimo ha detto...

ciao
ciao
ciao

Anonimo ha detto...

ciao
ciao
ciao

Anonimo ha detto...

Riferisco incontro con megadirettore banca:

Argomenti di conversazione:

- Fidi (bisogna stare dentro)
- Rating (basso)
- Basilea 2 (è la bibbia)

Dopo la ramanzina sugli argomenti di cui sopra, che ormai conosco a memoria, gli ho chiesto umilmente quali fossero gli strumenti auspicati dal governo che la banca metteva a disposizione delle aziende per affrontare la crisi.

Risposta:

- Nessuno

Allora ho chiesto se potevano rivedere almeno i tassi applicati sugli scoperti di conto visto che superavano di oltre 5 volte il tasso della BCE e facendo notare che se potevo anche io quintuplicare il mio margine, probabilmente sarei andato ad incontrarlo in Ferrari e non avrei avuto problemi di rating.

Risposta:

- NO

A questo punto ho tirato fuori il grafico dell'andamento delle azioni della sua banca facendo notare che al primo gennaio 2009 le azioni del suo istituto erano scambiate a 10,80 e che la quotazione di oggi era 1,70.

Risultato:

- Si è incazzato

Ha ribadito che lui non era responsabile di quel risultato e che anzi la banca aveva ottenuto ottimi profitti nel 2009 e che comunque il problema non mi riguardava dvevo pensare solo a rientrare tempestivamente entro i fidi concessi pena la revoca degli stessi.

Gli ho risposto, alzando la voce, che se voleva farmi chiudere, quella era la strada giusta e che avrebbe dovuto giustificare ai suoi superiori una scelta che gli avrebbe azzerato i lauti introiti che gli procuravo ogni anno tra interessi passivi e costi fuori ogni logica e avrebbe potuto anche compromettere di rientrare di quanto concessomi in fido.
Pensavo al peggio, la discussione stava degenerando, ma lui si è fatto di colpo più accondiscendente, ci siamo lasciati con il suo invito a rientrare al più presto appene ne avessi avuto le possibilità.

Un saluto a tutti

Jobogan

Goodlights ha detto...

@jobogan

be', tutto sommato ti è andata bene
:-)

sara

Anonimo ha detto...

OT

http://informazionescorretta.blogspot.com/2009/06/california-14-giorni-al-default.html

Beh da luglio di 14 giorni ne sono passati 14 volte - beh, quasi al 27 gennaio.
Non sono riuscito a trovare nessuna news about it.
Avete qualche info riguardo la mia amata California (per il tempo soleggiato secco, San Diego, la cosa fino a San Francisco, etc)?
L'ultima volta che ci sono stato era ottobre, altro che default li si parlava un po di crisi si, ma gli stessi tassisti -la voce del popolo- mi hanno ben negato le voci manipolate che vengono diffuse qui. Perchè se parliamo di 'vita' beh, gli sprechi la continuano a essere sprecati e il numero di barboni per strada è sempre lo stesso.

Clarius ha detto...

Ehm , leggo che nessuno ha capito
che la fiat minaccia la Cig per estorcere al governo gli incentivi anche
per il 2010.

C

jjletho ha detto...

@clarius

Tre grandi obbiettivi:
1) ecoincentivi;
2) chiusura stabilimento Termini Imerese da subito, (il resto poi si vedrà) ed accordo con stato sul piano industriale presentato a dicembre (sul quale l'Elkann giovane dice: "ma non vogliamo lasciare Torino" tanto per fare capire il futuro degli stabilimenti italiani...);
3) rinnovo CCNL metalmeccanici 10-12.

Marchionne è un fdp intelligente e sa che sta per affrontare, più che un "muro contro muro", un "muro contro cartone marcio": con la giusta pressione Scajola "si vedrà costretto" non solo a cedere, ma a regalargli pure sua figlia...

Ehhhh, ma quando si è governati da gente con le palle, lo si vede subito!

Clarius ha detto...

Giusto jj.
Io però ho letto da qualche parte
che fra tutti gli stabilimenti mondiali della Fiat quelli italiani
sono fra i meno produttivi.
Qualcuno conferma sta cosa?
Mi fa pensare a quel famoso tizio
che aveva bloccato l'autostrada
con altre 150 persone, allora
arriva un sindacalista lo tira per un braccio e gli fa:
fermati Peppe! il contratto tuo è salvo, puoi ricominciare a lavorare fin da domani.
E Peppe:miii, ma di 150 persone
qui proprio a me devi rompere i c...!

jjletho ha detto...

@clarius

Vero.
Partiamo da un presupposto però:
negli stabilimenti italiani, negli ultimi anni, non si è mai lavorato a pieno ritmo ma almeno una settimana di cigo al mese a rotazione per gli operai viene erogata (hai ordinato una macchina prodotta in Italia e ti arriva 3-4 mesi dopo se va bene? non è perchè sono a pieno ritmo e non possono soddisfare le richieste ma perchè a quel ritmo ci metteranno tot tempo a fare quelle macchine).
Nello stabilimento polacco [quello a tychy] invece la cigo non esiste [quindi, se non lavorano li paghi per stare fermi o li sbatti fuori] e possono arrivare a produrre quasi 600k auto l'anno. In quello brasiliano idem come sopra e ne producono più di 700k l'anno.
Qui in Italia ne produciamo, in tutto sui 5 stabilimenti, mi pare 600-700k con un totale di più di due volte gli addetti che hanno insieme gli altri due paesi.
Ma con un totale di sottosfruttamento delle catene da fare paura.
Alcune (certo, non sono nuove) sono spinte al 40-50%.
Vero quindi. Produciamo meno macchine in Italia ma non perchè non possiamo produrne di più, ma perchè FIAT non ritiene di doverne produrne di più.
E' un pò diverso e, soprattutto, rappresenta una chiara presa per il culo.

Anonimo ha detto...

questo signori va visto!!!!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=XdvB9BDy7Kc&feature=player_embedded#

e poi ditemi come si fa a sublimare l'aggressivita' e a non incazzarsi come delle bestie!!!

...ah l'argomento ovviamente e stranamente e' OT e riguarda delle belle navi da trasporto cariche di pacchi regalo in arrivo da caorso con destinazione i pesciolini dei alti fondali calabri il tutto fotografato da un rompiballe di giornalista che vuole fare il suo lavoro!!
ma chi cazzo crede di essere!!!
.....potrebbe essere una nuova forma di richiamo turistico...
immersioni notturne nei mari calabresi "autoilluminati" uno spettacolo!!!

katanga

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
leggo i commenti sulla situazione fiat.
al di fuori di cosa si percepisce, la verità sta in due posizioni=
a) fiat ha sempre lavorato in italia, con i ns soldi.
termini imerese è da tre anni che si sa ,deve essere chiuso.
ma i soldi , per termini imerese, cosi come tutti gli altri impianti, fiat li ha presi.
la politica fiat, è la stessa politica dei grandi gruppi.
porto lavoro, ma voglio i soldi per finanziare gli impianti.
adesso, fiat, ford, e tutti, sono in polonia, dove hanno costruito il tutto, con i finanziamenti comunità europea, ossia, sempre i ns soldi.

2) la seconda verità è data dal fatto che lo stato italiano impone tasse alte a chi lavora.
come ogni situazione, la colpa non è mai di uno solo. ma di tutti i partecipanti.

non abbassano le tasse perchè la crisi non lo permette, cosi parlò berlusconi.
ma d' altro canto, ci confermano, con i dati delle loro statistiche, che la crisi è finita.
abbassare le tasse, si può, , è possibile solo se si ha un governo sovrano, che non dipenda dalle famiglie rotschild, goldamn.
ripeto, le ns tasse, non vanno a finire alla banca d'italia .
la quale di italiano ha solo il nome.

in ogni caso, è bene sottolineare, che questa crisi, e chi la gestisce, insegna a tutti noi, a ritornare a ritmi e livelli un pò più umani.
per alcuni è motivo di riflessione,
per altri motivo di preoccupazione.

con affetto
franco

Anonimo ha detto...

Il “golpe” della Bce minaccia i cittadini d’Europa

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/1/28/FINANZA-Il-golpe-della-Bce-minaccia-i-cittadini-d-Europa/63807/

Anonimo ha detto...

http://crisis.blogosfere.it/2010/01/che-succede-in-cina.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+blogosfere-244+%28Crisis%29

bolla immobiliare cinese?

jjletho ha detto...

Sempre OT:


Traduzione del FOMC Statement di ieri dal "bingo della cazzata" all'inglese comprensibile.

Ho riso di gusto, anche se ci sarebbe da piangere.