giovedì 20 ottobre 2011

Cos'e' l'eurogendfor in azione ad Atene? E la fine di gheddafi (o chi per esso)



Ah, quante cose di cui parlare oggi. Rivoluzioni, dittatori, bond.

Cos'e' l' Eurogendfor in azione ad Atene?

EGF, l'Eurogendfor è il corpo di polizia europeo di stanza in Italia. Secondo il Trattato di fondazione, ratificato dal parlamento italiano, l'EGF o EuroGendFor è una sorta di super-polizia sovranazionale a disposizione della UE, dell’OSCE, della NATO o di altre organizzazioni internazionali o coalizioni specifiche.

Una forza composta esclusivamente da elementi delle forze di polizia con status militare, con capabilities di proiezione rapida, con compiti di polizia nella gestione delle crisi.

Risponde al CIMIN, ovvero al consiglio dei ministri degli esteri e della difesa dei paesi che lo sostengono, ed al suo quartier generale permanente.

Orwell, nel suo romanzo 1984, immaginava che la neolingua sarebbe stata zeppa di acronimi come minipeace (per ministero della pace) e simili e la nuova lingua stessa si sarebbe chiamata newspeak.

Wow, doubleplusgood.

Per la cronaca, era con la neolingua che parlava la dittatura.

Comunque è successo che ad Atene abbiamo avuto la seconda e più pesante giornata di scontri. Per avere un'idea basta guardare le foto della prima giornata. Comunque oggi le forze di (in)sicurezza al soldo dei politici greci hanno disperso la folla intorno al parlamento come si fa con i salmoni: affumicati.

Sempre obbediente, il caro buon gas CS.

(dovesse capitarvi tra i piedi, fate tre cose. 1) state calmi e decidete cosa fare, l'obiettivo di chi ve lo tira è farvi correre in tutte le direzioni 2) copritevi gli occhi con occhialini da nuoto e le vie respiratorie con un fazzoletto impregnato di succo di limone o aceto 3) se avete guanti, raccogliete la capsula e rilanciatela al mittente, loro comunque sono equipaggiati con antigas)

Bene, comunque quest'oggi ad Atene c'era una forza di polizia che manganellava, sparava un gas CS di altissima qualità, e non parlava greco ma inglese.

Sta a vedere che l'EurGendFor, che parla inglese ed è meglio equipaggiato delle polizie locali, è già in azione.

Forse l'unione europea voleva essere sicura che i suoi volenterosi ed obbedienti uomini al parlamento greco arrivassero sani e salvi all'approvazione dell'ennesima ferita mortale alla nazione. Dopo, chissene.

Che fortunelli, i greci. Sempre avanti, loro.


La fine di Gheddafi

Trovato in una buca. Dove si nascondeva come un topo.

Ha sparato, anzi no, si è consegnato implorando di non sparare.

La sua pistola è stata presa come un trofeo.

Aveva tanti sosia che non si sa se quello che hanno preso fosse davvero lui.

Era un dittatore della peggior specie e non tollerava la libertà di parola.

Era sospettato di sostenere gruppi estremisti.

Ha fatto proprio una brutta fine, Saddam Hussein.

Si, proprio Saddam Hussein.

Curiosa coincidenza. Gli amanti della comunicazione dovrebbero riconoscere lo schema della propaganda, sempre lo stesso e sempre uguale.

Comunque questa sera i tg hanno dato molto spazio alla cattura / assassinio / morte naturale e altro di una persona che dovrebbe o potrebbe essere gheddafi. Il suo epitaffio visto sulle tv nazionali non ha menzionato mai il trattato di amicizia stipulato con l'Italia che comprendeva la non aggressione, stracciato nel giro di qualche mese al primo stormir di missili franco-britannici dai volenterosi obbedienti al seguito del chihuahua mannaro frattini.

A noi piace ricordarlo così: con la foto sul petto dell'eroe della resistenza anti-italiana mentre camminava fianco a fianco con il suo gemello berlusconi, che gli faceva il baciamano e lo chiamava "il mio amico". Con il look alla michael jackson (chissà cosa gli è preso, poi?).

Era proprio il sosia migliore, come ce ne sono pochi.

Ci mancherà.



Telegraph: bond italiani al punto di non ritorno

Chi ci segue su twitter (ehi, sei iscritto? seguimi!) la sapeva già: il telegraph scrive apertamente , pur mancando di rilevanti argomentazioni, che i bond italiani sono arrivati al punto di non ritorno. Preso il rendimento da pagare in forma di interessi passivi arriverà al 6%, ed a quel prezzo non saremo più in grado di sostenere quel debito.

La cosa interessante è notare come cambiano le parole sui media. 

Finchè sei solvibile, li chiamano "titoli di stato" o "buoni del tesoro". Gli affezionatissimi ricorderanno i famosi "titoli di stato argentini" o "buoni del tesoro argentini", come li chiamavano prima del deafult. Poi l'argentina è finita in default e sono  diventati "i bond argentini".

Perchè le parole hanno il loro potere, e quando incominciano a chiamarli "bond" forse è meglio che li vendi a qualcun altro. 

Forse non avevamo bisogno di sapere che siamo al punto di non ritorno.

Forse ci manca solo l'eurogendfor sotto casa per capirlo.

Tanto il nostro gheddafi locale ce l'abbiamo già.

Oh, beh, è vero...noi ce lo teniamo.

Italiani, eterni secondi.

Saluti felici

Felice Capretta

ps: devo le mie scuse ai numerosi lettori che mi interpellano direttamente nei commenti: negli utlmi due/tre post non sono riuscito a rispondervi. Sono effettivamente un tantino preso, ma posso assicurarvi che li ho letti tutti. Tornerò presto a rispondere con regolarità.

59 commenti:

Anonimo ha detto...

interessante...buon articolo...vorrei sapere quali sono le fonti per scrivere che ad atene erano presenti forze di polizia di lingua non autoctona?

gradirei approfondire

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

La Grecia ha circa 11 milioni di abitanti, a manifestare sono alcune centinaia di migliaia.
Potrebbe anche essere che agli altri 10 milioni e mezzo di greci le cose vadano bene anche così.
Quindi se fossi in mezzo a quel 95% di greci e vedessi le forze dell'ordine del mio paese sopraffatte dai manifestanti forse vedrei diversamente l'intervento di forze di polizia europee.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Palermo, la marcia dei 50.000 contro i tagli al settore pubblico, assaltato il parlamento regionale, i deputati siciliani fuggono a bordo dei loro elicotteri blu.
Agrigento, occupata la Valle dei Templi dai collettivi studenteschi non allineati che non si riconoscono nelle tradizionali organizzazioni studentesche.
Solidarietà ai manifestanti dalle popolazioni della Calabria e della Campania.
Il governo di Roma invia forze di polizia federale in appoggio alle forze di polizia locale.
La Banca Centrale Italiana pronta ad interrompere l'acquisto di titoli del debito regionale siciliano, pressione anche sui titoli regionali campani e calabresi se i governi di Palermo, Napoli e Reggio Calabria non inizieranno il taglio del personale nel settore pubblico e una riduzione dei rispettivi deficit di bilancio, probabile invece il default delettivo sui rispettivi debiti andati ormai fuori controllo.
Impressionanti i dati forniti dal Ministero Federale del Lavoro Pubblico, le tre regioni da sole occupano direttamente o indirettamente oltre 1.000.000 di persone con una media dipendente pubblico/cittadino tra le più alte al mondo, da 20 a 30 volte superiore alla media della FIRU, Federazione Italiana Regioni Unite.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

La Sicilia è l'unica regione che trattiene per se tutte le imposizioni fiscali (IVA IRPEF IRAP eccetera) senza versare un solo euro allo Stato, anzi riceve inoltre alcuni miliardi di contributi.
In Sicilia gli stipendi del pubblico impiego sono aumentati in media del 38% negli ultimi 4 anni (2006-2009)
Si stima che i dipendenti pubblici dei vari enti locali sicliani (Regione, Provincia, Comuni, vari enti) siano oltre 350.000.
Una media di 1 dipendente ogni 14 abitanti, contro 1 su 23 della Lombardia.
La Sicilia è al primo posto per numero di reati commessi all'interno della pubblica amministrazione.
Potrei andare avanti e aggiungere i forestali della Calabria e molto altro ancora.
Il punto a cui voglio arrivare è che se domani mattina Roma impone ai siciliani di tagliare il loro apparato pubblico provocando l'ovvia reazione di decine di migliaia di siciliani sono curioso di vedere quanti di voi scenderanno accanto ai manifestanti.
Io ormai non ho più l'età, ma se la alzano a 40 anni un pensiero ad arruolarmi nelle forze di appoggio alla polizia locale lo faccio.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Io valuto la vicenda greca molto diversamente da voi e da Felice Capretta.
Se la situazione dovesse degenerare a livelli incontrollabili in Grecia, l'Europa e l'euro scompariranno poco dopo e noi con loro (dicevano i latini DIVIDI ET IMPERA) e a Londra e New York avranno di che festeggiare, morto l'unico avversario degno di tal nome su scala planetaria al resto del mondo non resterà che acclamare controvoglia il vincitore.
E' una scelta di elites, vuoi quella europea o quella ebraico-anglosassone?
Io non ho dubbi, non mi piace il THE e non sono circonciso e poi girano certe voci su di una certa "fazione" ebraica ... LORO appunto

Anonimo ha detto...

forse Mario crolleranno entrambe le fazioni! L'inghilterra e gli Usa fanno le pulci all'eurozona, mam loro non stanno affatto bene, tutt'altro, la loro posizione privilegiata permette per ora di concentrare il problema soprattutto sull'euro, ma questo è una crisi sistemica, non dell'euro.
Jar Jar

Robertone ha detto...

Allora , parliamo di fas CS, prima di tutto non è un gas, ma una polvere finissima rilasciata sotto forma di aerosol dalle capsule, la differenza è che non si disperde nell'aria , ovvero non si diluisce come farebbe un gas, appunto.
La polverina , quando arriva sulla pelle crea edemi e arrossamenti, e brucia da matti.
Insieme a altri simpatici additivi può anche causare nausee o vomito , ovvero può costringere a vomitare dentro la maschera.
L'obiettivo è quello di far scappare come polli decapitati , appunto.
La letteratura consiglia di utilizzare abiti a maniche lunghe e pantaloni aderenti, magari di pelle.
Guanti , casco e maschera facciale sono di aiuto.
Poi la pelle scoperta deve essere protetta con un emulsione di Maloox, sciolto in acqua.
Le tute bianche da muratore imbevute di bisolfito diluito aiutavano , ma sono troppo riconoscibili , attiravano le manganellate.
Tutto questo dal punto di vista teorico, non voglio istigare nessuno , faccio solo notare che "il pelliccia" , a torso nudo (e tatuaggio ben evidente) è senz'altro un perfetto imbecille , che non è neanche in grado di documentarsi come si deve.
A torso nudo , se ti arriva un refolo di cs vomiti l'anima e finisci in ospedale per una decina di giorni , con la pelle tutta infiammata.
Non è certo un "black block" organizzato era un povero disgraziato che pensava di essere alla partita

marcoravelli ha detto...

Siamo sempre li,

parli di Orwell e della sua Ingsoc, e poi sostieni quelle migliaia di ASINI che scendono in piazza per chiedere + ingegneria sociale, + stato sociale, + diritti + sovranità monetaria (???[neo-neologismo-neolinguistico per dire truffa da parte dello stato])...

In Grecia lo stato sociale ha mandato in vacca il bilancio dello stato per mantenere promesse stupide che favoriscono solo i Burocrati, L'Europa segue fedelmente quella via ... L'america Idem per non parlare della Regina delle Accelerazioni autodistruttive... La Cina.

e i lettori, qui, che non distinguono minimamente la consecutio tra causa ed effetti sociali vengono a dire a me che sono nato Ieri....

i manifestanti ed iloro sostenitori sono solo dei tossicodipendenti, la loro tossina prediletta è il Socialismo e sono in piazza per chiederne di più senza sapere che sarà quello a farli morire di stenti.

P.S.
Al sapientone di prima: Nel Socialismo le banche si salvano o si Nazionalizzano (TUTTU pagano per gli errori di qualcuno) nel Libero Mercato le banche )o qualsiasi altra impresa) che sbagliano ad affidare i loro fondi non vengono aiutate ma si lasciano fallire (OGNUNO paga i propri errori!!!)

ADDENDUM:

Nono è certo il tasso dei Bond Italiani ( 6%) ad essere allarmante... è quello tedesco che continua ad essere RIDICOLMENTE MANIPOLATO visto che è ampiamente sotto il valore dell'inflazione e quindi consiste in una perdita netta per CHIUNQUE lo sottoscriva!!!

Anonimo ha detto...

Grande Capretta :)

Un ammiratore!

Lolled

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@Ravelli
il tasso italiano è allarmante nel senso che non siamo in grado di ripagarlo; il bund tedesco non viene considerato un investimento, ma una forma di protezione dei propri soldi, pertanto il punto e mezzo percentuale che si perde sul differenziale tra inflazione e tasso d'interesse è visto come il costo da sostenere per un servizio, appunto quello della protezione dei propri risparmi.
Va detto che se la BCE non fosse intervenuta a comprare BTP italiani il tasso ora sarebbe molto più alto, infatti c'è un mercato minore dei titoli di Stato (di cui non ricordo il nome) dove la BCE non opera e lì ora il tasso d'interesse dei BTP (per fortuna ne vengono trattati pochi) è sopra l'8%.

Anonimo ha detto...

@ravelli

Vorrei consigliarti di superare la tua ossessione per il socialismo, ti annebbia la vista. Lo stato sociale è la condivisione dei bisogni primari dei membri di una comunità. Se poi i conti non tornano, allora bisogna che chi più possiede se ne faccia carico. L'alternativa è la guerra, altro che indignados.

DJ

marcoravelli ha detto...

DJ

se i conti non tornano bisogna abbandonare l'impresa!

perchè a forza di essere tassata la gente smette di produrre ed i conti vanno definitivamente in vacca...

Le tasse Sono la CAUSA non la SOLUZIONE!!!

La Recessione è la SOLUZIONE non è la conseguenza!!

L'INFLAZIONE è la loro arma non il loro avversario!

La DEFLAZIONE è l'incentivo al risparmio non un mostro da cui difendersi!!!

Questa è la vera NeoLingua che usano tutti i giorni....

ed il Socialismo significa semplicemente "interferire politicamente nei processi di mercato"

E TU sei parte del Problema!! ne sei un meccanismo indispensabile!!!

Anonimo ha detto...

Cit.: Se poi i conti non tornano, allora bisogna che chi più possiede se ne faccia carico.

Davvero? Adesso mi licenzio e vado a sperperare i miei soldi in donne e divertimenti, poi i conti da pagare che non mi tornano li mando a te che sicuramente avrai più di me.

Ti piace? A me molto a pensarci bene...però, tutto sommato forse il socialismo ha le sue ragioni...

martuf ha detto...

stavo gisuto aspettando chi per primo metteva in dubbio che quello non era gheddafi...beh è logico...è un sosia...stesse menate sentite per saddam...bin laden invece aveva sosia? Ah già ma lui stà a Malibù lo sanno tutti....

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Amo le masse e le temo, proprio come amo e temo il mio stesso padre. Nel momento della gioia, di quanta devozione sono capaci!
E come abbracciano alcuni dei loro figli!
Hanno sostenuto Annibale, Pericle, Savonarola, Danton, Robespierre, Mussolini, Nixon e quanta crudeltà hanno poi dimostrato nel momento dell’ira.
Muammar Gheddafi

Anonimo ha detto...

Armao: “Basta con dati fasulli e mistificazioni: i contribuenti siciliani pagano gli statali lombardi, non viceversa. Ecco perché…”


26 settembre 2011


“La Sicilia deve mettere su strada un autotreno con rimorchio, la Lombardia una Panda, arrivano gli esperti e scoprono che la Sicilia consuma molto più carburante, se ne lamenta e manda in giro l’informazione che denuncia all’opinione pubblica che i siciliani sono spendaccioni”.

L’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, è fuori dalla grazia di Dio per via del dati distribuiti a piene mani dal Copaff, la Commissione per il federalismo fiscale, che con leggerezza – per usare un eufemismo – senza alcun filtro, regala all’opinione pubblica un panorama delle spese che non tiene conto delle maggiori spese siciliane, derivanti dallo Statuto speciale.

“Possibile che da anni si debba rincorrere la stessa sciocchezza, che si debba ricordare ancora che la Sicilia ha diecimila dipendenti in più perché le funzioni che lo Stato esercita altrove, in Sicilia sono affidate alla Regione?”


Può illustrarcele in concreto, assessore?

“La Sicilia ha circa diecimila dipendenti in più. Le sovrintendenze, gli uffici del lavoro e della motorizzazione, i forestali sono “regionali” e non statali. Significa che in Lombardia, citata come luogo delle virtù, il personale di questi settori sono statali”.

E chi paga?

“Naturalmente, i dipendenti della forestale, sovrintendenze, motorizzazione, uffici del lavoro sono pagati dai contribuenti siciliani nell’Isola e dai contribuenti italiani in Lombardia. Di conseguenza “quel” personale statale che lavora in Lombardia è pagato, per la sua parte, anche dai contribuenti siciliani. E questo non lo scrive nessuno”.

La Commissione per il federalismo fiscale dovrebbe saperle queste notizie?

“E’ inaccettabile l’approssimazione della Copaff, dà la misura di come viene affrontata la questione del federalismo fiscale,e dei pericoli che le regioni meridionali e la Sicilia corrono a causa di questo approccio alle questioni. Se si va avanti con tanta superficialità ed a danno della Sicilia, in questioni così elementari, mi chiedo che cosa potrebbe succedere per il resto. In queste condizioni come facciamo a fidarci? L’equità dovrebbe stare alla base del federalismo, è scandaloso che si debbano leggere notizie oggettivamente manipolate”.

Questi dati circolano a causa di errori, omissioni dovute a distrazione, fretta o che altro?

“Non escludo niente, dobbiamo aspettarci anche la mistificazione. Ma ciò detto, non possiamo lavarcene le mani. Abbiamo ereditato problemi da risolvere e ci siamo messi in testa di affrontarli con i tempi necessari”.

La spesa continua a viaggiare a livelli alti.

“Certo, duemila dirigenti sono troppi, tanto per fare un esempio, ma questo non toglie che si subisca una impostura”.

Che cosa state facendo per contenere la spesa? .

“L’azione di risanamento è già in corso, abbiamo portato la spesa corrente ai livelli del 2001, i conti sono in regola e faremo passi avanti decisivi in tempo sufficientemente brevi. Abbiamo istituito il fondo pensioni, eliminando il trattamento pensionistico dalla spesa corrente. Una follia ereditata. Sul contenimento dei costi abbiamo raggiunto risultati che le altre regioni non si sognano nemmeno”.

Viene addebitata alla Regione siciliana l’assunzione di altro personale.

“E’ un’altra fandonia. C’è un divieto assoluto di assumere, ma ci sono contenziosi determinati da errori, omissioni o altro, che vedono, o hanno visto, la Regione soccombente in sede giudiziaria. Quando l’Avvocatura suggerisce di non resistere onde evitare maggiori spese, si va al componimento bonario, ottenendo dei risparmi. Naturalmente, coloro che hanno aggirato i divieti, ne rispondono verso l’amministrazione”.

una mattina ha detto...

Ho fatto un sogno stamattina, mi trovavo in un appartamento, in una zona, palazzo, dalla mia città a me familiare, era sera tardi o notte e sono uscita sul terrazzino, perchè fuori sul retro del palazzo in un piccolo cortile c'era gente che si trovava ? di nascosto da qualcuno? una specie di polizia credo, poco dopo una "ragazza" è entrata in casa mia e mi ha detto che non potevo stare in terrazza, c'era solo il mio gatto li a poter vivere con me, e mi ha detto che anche il gatto avrebbe dovuto portarlo giù in cantina ,perchè la notte non è permesso tenerlo in casa, ma l'ho pregata di lasciarmelo, e lei ha chiuso un'occhio ed è andata via. Sul terrazzino c'era un pino in un vaso, sotto il quale qualcuno mi aveva riportato dei piccoli gioielli (braccialetti, orecchini e collanine d'oro) che mi hanno rubato lo scorso anno, ho capito che me li avevano riportati perchè ero una ?abitante brava, mi comportavo bene, stavo alle "regole", io non uscivo nel cortile di nascosto a "complottare" contro il potere......
Non vi ho detto ancora che il pino in terrazza era un'albero di natale, si capiva perchè era
addobbato, ma gli mancavano le luci, c'era il black out , permanente , ogni sera , fino al mattino....

Sogno o percezione di uno tra i futuri ancora possibili?

@felice, grazie , sempre piacevole e interessante leggere il tuo punto di vista

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

http://www.qds.it/2541-esercito-di-dipendenti-1-su-14-siciliani.htm

Buona lettura ... e ci mancava anche di sentire che la Sicilia è virtuosa, aspettiamo a breve la dichiarazione in cui verrà negata o ridimensionata l'esistenza della Mafia.
Comunque per quello che mi riguarda penso che tutto il settore pubblico debba darsi una bella ridimensionata perchè anche il dipendente pubblico lombardo ogni 23 abitanti è un'assurdità.
Se non altro perchè nel momento in cui una struttura nata per erogare un certo tipo di servizi inzia a tagliargli non si capisce perchè deve rimanere tale e quale a quando invece quei servizi li erogava.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Quello della Sicilia è un caso limite, come un caso limite è L'Usl di Napoli con 11.000 dipendenti.
Non è che siano solo questi i problemi, solo solo più vistosi di altri.
Cronache da Padova di questi giorni:
controlli nei cantieri edili, 1 cantiere su 2 presenta gravi irregolarità (attenzione GRAVI perchè in realtà in tutti volendo ci sarebbe stato di che contestare);
controllo sulle rischieste di contributo per la mensa scolastica, 1 richiesta su 4 è assolutamente infondata (il dato sulle irregolarità è comunque 1 su 2, ma si tratta anche di casi ai limiti dell'interpretazione delle norme o di errori in buona fede);
tre giorni di controlli sui mezzi pubblici, oltre 200 le persone prive di regolare documento di viaggio.
Questo se guardiamo la cronaca dell'ultima settimana.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Nel mezzogiorno d'Italia spesso le cronache ci raccontano di occupazioni abusive di alloggi di edilizia popolare.
Così hai anche casi drammatici di anziani che non vogliono farsi ricoverare in Ospedale per paura che gli occupino la casa.
Nella ricca Padova invece esistono forme di occupazione meno evidenti, meno di impatto, ma pur sempre gravi perchè nel tempo negano il diritto ad un aiuto a chi ne ha veramente bisogno.
La situazione classica è questa:
anziano in casa popolare con canone agevolato (anche 20 euro al mese), il nipote prende la residenza fittizia, alla morte del nonno nessuno lo può mandare via e l'appartamento passa in "eredità".

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Oltre 100 dipendenti regionali denunciati per assenteismo.
Il totale dell'organico di quella struttura è 115 persone.
Accade nel Nord-Est a Rovigo.

Il consiglio regionale del Veneto si regala un bar nuovo di zecca: costo quasi un milione di euro.
Alla domanda:"ma non si poteva evitare di questi tempi?"
questa la risposta:"volete che viviamo in una stalla?".

La Regione Lombardia discute ... del suo nuovo eliporto con annessi elicotteri di servizio (blu immagino).

La Regione Liguria contro la norma sulla cilindrata massima delle auto blu cioè 1600 cc, sollevata la questione presso la Corte dei Conti.
Motivo: con auto così non ce la facciamo.

devo andare avanti?
Sì bisogna scendere in piazza e manifestare, ma contro NOI STESSI!

Anonimo ha detto...

www.paolobarnard.info/

ha comincito a parlare del funzionamento del denaro.

Anonimo ha detto...

A Mario apriti un blog tutto tuo!

Anonimo ha detto...

oggi mi e' venuta una idea semplice semplice.
visto che posso spostarmi all'estero con la famiglia senza problemi, perche' non andare a vivere in uno di quegli stati in cui non hanno debito pubblico ma al contrario sono creditori?

se c'e' un debitore ci deve per forza essere anche un creditore.

poi ho pensato, che se l'america ha quell'enorme debito pubblico allora in giro per il mondo ci deve pur essere un qualcuno che e' creditore di quel debito, basta che mi ci infilo dentro e sono a posto.

mi date una mano e un qualche nome di enorme creditore?

grazie

Anonimo ha detto...

@ravelli

A giudicare dal numero di punti esclamativi, parrebbe che tu sia molto convinto di ciò che sostieni. Buon per te. Tu continui a confondere il "pubblico" con lo "statale" che sono due cose diverse, ma il mercato non può essere la legge che governa le nostre vite, non è più possibile ormai. Tutte queste chiacchiere non serviranno a nulla. Le cose sono davanti ai nostri occhi, basta volerle vedere. Bisogna fare un pit stop a un certo punto, altrimenti il motore va in avaria.

DJ

Anonimo ha detto...

Ricordi della mia vita
Muammar Gheddafi, Leader della Rivoluzione * 5 aprile 2011

http://www.stampalibera.com/?p=32802#more-32802

Anonimo ha detto...

caro anonimo gli stati sono TUTTI "debitori"...
i "creditori" sono le banche PRIVATE che creano la moneta che poi "prestano" agli stati..

quindi "emigra" in una banca , dovrebbe essere un posto sicuro almeno finche' non vedrai fuori gente con i forconi :-)
ws

luigiza ha detto...

Vi é capitato di leggere questo articolo?

Comincia così:

Il Quarterly Journal of Economics, in un articolo pubblicato a Washington nel mese di aprile del 1887, rileva l’insostenibile debito pubblico dei Paesi europei, formulando l’auspicio d’un urgente risanamento dei loro bilanci, esplicitamente espresso nel seguente monito:“Le finanze d’Europa sono a tal punto compromesse dall’indebitamento generale che i governi dovrebbero chiedersi se una guerra, malgrado i suoi orrori, non sia preferibile al mantenimento di una precaria e costosa pace”.

Chissà perchè ma io lo ritengo validissimo anche per l'aprile del 2012.

Forse ho solo dormito male questa notte oppure oggi é stat una pessima giornata.
M auna vocina mi suggerisce che ...

Anonimo ha detto...

ws
e perche' i creditori sono le banche?
dai qualche ulteriore dettaglio per capire, cosa sono gli unici bravi al mondo che riescono a non indebitarsi?
tutto il resto del pianeta e' cosi' buono a nulla che riesce solo ad indebitarsi?

spiega spiega.....

mau ha detto...

a me di gheddafi interessa poco. tanto meno ho intenzione di quardare le scene truculente che i vari giornali online pare vogliano farti vedere per forza. RIP ma non credo fosse l'esempio di grande umanità e il protettore delle masse che qualcuno nei vari blogs sta cercando di dipingere. diversamente tutte le città che si sono ribellate non lo avrebbero fatto.

ho passato mesi, a suo tempo, ad evidenziare quanto l'attacco all'iraq dei neocons fosse schifoso e basato su argomenti platealmente pretestuosi ma, per fortuna, il mio odiare i neocons e il loro nuovo secolo americano (che mi sa finisce in fretta) non mi ha mai portato a idolatrare saddam.

son pienamente cosciente che l'intervento occidentale in libia ha natura di convenienza geopolitica, posso pure facilmente credere che ne sapesse di cotte e di crude sul cinismo angloamericano e altrui.

io spero che la parte (maggioritaria) dei libici che hanno voluto far crollare il suo regime (senza questo dato di fatto nessuno avrebbe potuto sfruttare il momento e gheddafi avrebbe potuto omaggiarci ancora con visite di stato) possa ottenere qualcosina di meglio del regime del rais. non son troppo ottimista, ma magari vengo sorpreso.

mau ha detto...

sempre al tempo in cui cantavano forte i neocons e il loro nuovo ordine mondiale che praticamente significava impero USA per sempre unica potenza mondiale, mi prodigavo a far capire a tanti l'importanza dell'UE, del processo di integrazione, come unica maniera per abbandonare la sudditanza (politica, economica e culturale) e riconquistare la dignità. senza tornare alla babele foriera di guerre pre seconda guerra mondiale.

Ora che il vecchio mondo pre crisi sta crollando, con le sue certezze, l'importanza dell'UE e la necessità di una decisa accelerata al processo di integrazione non è venuta meno, anzi.
sfasciare tutto, abbandonare tutto dando retta, forse per abitudine, per forma mentis, alla vecchia voce del padrone creerebbe una crisi nella crisi. dalla quale l'europa uscirebbe a pezzi. alcuni pezzi carini, altri molto meno carini, altri tendenti al bangladesh. tutti minuscoli e irrilevanti nella scena mondiale.

io non ce l'ho particolarmente con la cina, è naturale che cresca di importanza, ma lasciarle campo libero mi sembra troppo. anche perchè per un po' dovrà pensare a domare gli USA colti da crisi di nervi (e speriamo bene) con il codazzo di tutti i satellitini carini, abituati a obbedire, usati magari come ultima risorsa kamikaze.

dico questo anche perchè mi piacerebbe invitare tutti gli euroscettici europei (capisco che lo facciano gli angloamericani, hanno interessi diversi) piuttosto che passare il tempo a profetizzare la caduta dell'euro e la disgregazione dell'UE un giorno si e l'altro pure, ormai da qualche anno, a impegnarsi e concentrarsi su come ottenere una governance più democratica dei nascenti stati uniti d'europa.

secondo me molti analisti nei mainstream media ma anche nei blogs non riescono proprio ad uscire dalle logiche pre-crisi, logiche politiche e economiche, ossia quelle di ottiche aliene alla (nuova) realtà europea, e del suo strutturarsi all'interno della dislocazione geopolitica in atto, ma echeggianti di un modo di vedere e pensare le cose nell'ottica wall street/washington. non si cancellano in pochi anni quasi 60 anni di sudditanza psicologica, politica, culturale e economica.

luigiza ha detto...

@mau
vorrei tanto che tu avessi ragione sugli Stati Uniti d'Europa ma i fatti sembrano dimostrare che questa unione fa molta fatica a nascere e prima di tutto per non volontà/stupidità degli europei medesimi, governi in primis.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

Chi sta dietro al sistema bancario mondiale non ha bisogno di denaro per comprare risorse e materie prime perchè ne ha il controllo quasi monopolistico.
Attraverso il sistema bancario mondiale mette a disposizione tali risorse di tutti quelli che lo desiderano.
E lo fa senza alcun criterio di affidabilità del richiedente, dalle mie parti si dice che è disposta a prestare a cani e porci.
Tanto a LORO non interessa la restituzione del denaro bensì che i paesi che lo richiedono ne facciano un uso sbagliato, lo consumino senza creare nulla e ne chiedano ancora.
Di fatto vogliono schiavi e il debito rende schiavi.
ma rende schiavi gli stupidi e gli inetti, i tedeschi hanno fatto debito, ma non sono schiavi di nessuno anche se pagano interessi sul debito.
Perchè sanno fare, sanno creare.

L'errore, a mio giudizio ovviamente, di molti commentatori è mettere anglosassoni e Ue sullo stesso piano.
Invece l'Unione Europea ha in progetto di spezzare questo monopolio anglosassone delle risorse e materie prime.
E ha il mezzi, le risorse e la superiorità morale e intellettuale per farlo.
Cosa cambia se anche la Ue avrà il controllo di risorse e materie prime?
Innazitutto va detto che la Ue controllerà risorse e materie prime non con la minaccia come fanno USA e GB, ma offrendo le proprie immense risorse creative agli altri popoli della terra.
E' in versione amplificata quello che è andato a fare Scaroni in Libia, voi ci date petrolio che non lo sapete estrarre né lavorare e noi vi aiutiamo ad estrarlo e a lavorarlo, in cambio di una percentuale di "oro nero".
IO Dò UNA COSA A TE, TU NE DAI UNA A ME.
La Ue è povera di materie prime, ma ha la più elevata capacità al mondo nel trasformarle.
Tanti paesi nel mondo hanno risorse in abbondanza, ma non hanno capacità e preparazione per lavorarle.
segue

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

segue
Londra e New York premono perchè la Ue cioè i suoi Stati più forti si accollino i debiti di tutti gli altri paesi.
La BCE invece su pressione tedesca è pronta a fare molto di più, cioè è pronta ad assorbire tutti i debiti dei paesi europei.
Sottraendoli di fatto al controllo del mercato che è a sua volta controllato e manipolato dagli anglosassoni.
Ma prima di fare questo bisogna che paesi come Italia e Grecia riducano non il loro debito, ma le situazioni che alimentano sprechi e ruberie di ogni genere.
E questo i greci e tra poco gli italiani non lo vogliono fare ... con le buone, quindi glielo faranno fare con le cattive.
Più volte è stato fatto notare che il Belgio pur avendo credo il 140% di debito/pil è immune da critiche e segnalazioni.
Ma perchè i Belgi non sono indisciplinati come certi greci e italiani.
La UE è il futuro ed è un futuro di speranza.
Per noi europei e per tanti altri popoli della terra.
Ed è un futuro che si sta concretizzando, per questo dall'altra parte della Manica e dell'Atlantico sono incazzati.
Tra poco il loro maggiordomo Sarkozy uscirà dalle palle e la UE tornerà a poter contare anche sui francesi.
A quel punto non ce ne sarà più per nessuno.

mau ha detto...

Luigiza, lo vorrei anch'io. son cosciente dell'elemento "mio punto di vista/mio desiderio" in quanto scritto sopra.

spero proprio che l'analisi di leap/e2020 di ciò che le elites dei vari stati membri dell'UE saranno portate a fare, magari più per mancanza di altre scelte che per vera volontà, sia corretta. le loro performance fin'ora son state buone, mi fa essere meno pessimista.

invece, parlando di altro, vorrei cominciare a vedere nei vari blogs la discussione intorno all'impatto geopolitico della LENR prossima ventura.
Così ad intuito dico che energia a bassissimo costo e inesauribile = ancora più globalizzazione. il mondo più piccolo, ma in un certo senso anche più localmente autosufficiente.
ma le ripercussioni sono tante e epocali. Una delle domande sarebbe: perché lo stanno facendo accadere?

p.s. l'e-cat di rossi, per quanto si possa essere ottimisti, è ancora un ?, ma le voci di vari scienziati ed enti che ottengono risultati stanno diventando un po' troppe per non pensare che si stia andando verso una rivoluzione energetica.

marcoravelli ha detto...

Dj

Il problema è che tutti ti hanno sempre detto che il mercato è cattivo e fatto di egoisti ma la realtà è che gli egoisti cattivi stanno SEMPRE fuori dal libero Mercato, stanno nelle Corporazioni che sono protette dalla politica... Stanno nei Monopoli, che sono protetti dalla politica... E sorso stanno in politica per poter proteggere i loro amici...

Se non esiste termine di paragone nei prezzi non si può pensare di aver ottenuto il meglio possibile... E tutti sappiamo quante scuse è possibile trovare per gonfiare i prezzi al di fuori del mercato...

Parli poi di beni pubblici... Quale miglior garanzia può esserci per il deterioramento di un bene se non la mancanza di un legittimo proprietario? Se le porzioni di mare fossero private non sarebbe interesse dei proprietari salvaguardarne la pescosità ( ovvero la loro rendita)... Idem per i fiumi...

Non lasciarti ingannare e ricordati sempre che l'orto è il simbolo perfetto del Capitalismo!

Anonimo ha detto...

caro anonimo c' e' poco da "spiegare"

ormai dovresti sapere anche tu che le banche centrali PRIVATE creano danaro dal nulla e poi lo " prestano" agli stati in cambio di bond che poi girano alle altre banche che li comprano usando leve del 40:1 ( o peggio) rispetto al denaro reale che hanno nei conti . Per questo solo gli stati che controllano la fabbricazione di moneta ( es brasile, india russia ecina ect..) non solo non hanno debiti ma adesso crescono mentre noi schiattiamo.
ws

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@ws
e invece Serbia e Zimbabwe come mai stanno nella merda pur avendo la loro Banca Centrale?
E sono in robusta compagnia di altre decine di paesi che si stampano il denaro e sono poveri ...

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

A parte che in Cina le amministrazioni provinciali hanno 2.300 miliardi di debito vediamo un po' la ricchezza media delle persone:
l'Italia è al 29° posto nel mondo con un pil pro capite di 27.944$;
la Russia al 52° con 11.882$;
il Brasile al 71° con 8.603$;
la Cina al 94° con 4.102$;
l'India è al 127° posto con 2.153$.

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@anonimo 21 ottobre 2011 15:39
non ti preoccupare, tra poco smetto di scrivere, quando leggi che il segreto di paesi che hanno uno o più di questi fattori:
1) molte materie prime
2) una popolazione giovane
3) hanno poco o nulla e quindi devono dotarsi di tutto ...
appunto quando leggo che il loro segreto non è l'avere questa situazione reale vantaggiosa, ma il controllo statale della creazione del denaro ti cascano le palle per terra e capisci che qui stai solo perdendo tempo utile per fare altro.

mau ha detto...

vedo che non suscita molto interesse la LENR e le ovvie implicazioni epocali. forse siamo troppo impegnati nel contemplare catastrofi.
per chi fosse interessato...

http://www.focus.it/scienza/e-cat-test-6102011-la-relazione-di-christos-stremmenos_C12.aspx

In conclusione, e a prescindere dalle valutazioni in riferimento alla specifica prova, vorrei fare una considerazione di carattere generale: tutte le innovazioni scientifiche, specie quelle di questa portata, stentano per vari motivi a decollare e perfezionarsi. Mi convinco sempre di più che prove di questo genere servono a incrementare la sensazione pubblica che stiamo definitivamente uscendo dal medio evo energetico!
Prof. Christos Stremmenos


non se ne parla molto in giro, se non in qualche precisa nicchia. ma se tutto va come sembra poter andare se ne parlerà parecchio.

Anonimo ha detto...

1) molte materie prime
2) una popolazione giovane
3) hanno poco o nulla e quindi devono dotarsi di tutto ..

e' la caratteristics di TUTTE le COLONIE ..ma perche' solo qualcuna di queste e' riuscita ad affrancarsi dalla schiavitu' del debito ? :-)

ws

mago ha detto...

mau, forse perchè chi non si allinea su E-cat viene minacciato?

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@ws
perchè quelli che una volta si chiamavano "padroni del vapore" hanno deciso così, hanno deciso nel 2001 ad esempio, mentre tutti erano distratti da 40 incapaci che avevano realizzato il più clamoroso attentanto nella storia del pianeta, di aprire i mercati mondiali alla Cina.
Se non lo avessero fatto oggi non parleremmo di gigante cinese.
Quindi niente meriti della banca centrale.

Anonimo ha detto...

Se i "signori del debito" tirando su la cina con i NOSTRI soldi e i NOSTRI posti di lavoro hanno sbagliato i loro conti e' perche' i cinesi sono stati piu furbi di loro non rinunciando IN NULLA alla loro sovranita' NAZIONALE .... a cominciare appunto dalla moneta.
ws

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

La Cina va sui mercati esteri con i dollari che compra e non con gli yuan che stampa.
E i dollari non li compra con gli yuan, ma lavorando risorse e materie prime per conto degli occidentali che pagano con dollari il lavoro cinese.
Con quei soldi e non con gli yuan la Cina va sui mercati internazionali a comprare risorse e materie prime di cui ha bisogno.
I mercati sono controllati da quelli che gli danno i dollari, analogamente quelli che gli danno i dollari e controllano i mercati sono gli stessi che controllano le risorse e le materie prime del pianeta (non tutte, ma la maggior parte) e questo controllo lo applicano con diversi metodi, uno lo abbiamo appena visto in Libia.
Se così non fosse il dollaro non funzionerebbe come moneta internazionale e la Cina non vorrebbe dollari per comprare ciò di cui ha bisogno, quindi non lavorerebbe per gli Occidentali come invece fa oggi.
Perchè la Cina non va sui mercati internazionali con lo yuan?
In fin dei conti lo stampa, così ne stampa quanto ne vuole e si compra quello che vuole, anzi risorse e materie prime che compra potrebbe usarle per soddisfare le esigenze del proprio popolo e non quelle dei popoli occidentali.
La vita è IO DO UNA COSA A TE TU NE DAI UNA A ME, e ogni cosa che si scambia viene creata con un suo sottostante fisico.
Il denaro creato senza sottostante fisico non vale niente,vedi ad esempio Zimbabwe e Serbia e altri paesi poveri che si stampano i soldi da soli.

LupoLuponis ha detto...

http://www.linkiesta.it/sites/default/files/uploads/articolo/troika.pdf

mago ha detto...

oggi l'annuncio su Linkiesta che la Grecia è fallita, a mercati chiusi ovviamente. Domani l'annuncio della ricapitalizzazione delle banche, ovviamnte a spese degli Stati. Elementare, Watson. Intanto il BTP è al 6%: prepariamoci a ballare con il nuovo governo del 2013. Alla fine ci toccherà rimpiangere il satiro.

Anonimo ha detto...

la cina va sui mercati esteri con i suoi prodotti industriali e manipola il cambio della propria moneta per continuare a venderli e quindi a produrli...
... con il risultato che la cina ha insieme una crescita ed una inflazione a due cifre sebbene secondo i "sacritesti" inflazione=poverta' :-)
ws

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@ws
Se togliamo la quota di produzione agricola (la Cina è un grande esportatore di cereali) il 90% della produzione cinese è fatto su commissione di aziende occidentali.
Quindi quali sarebbero i prodotti cinesi?
E come se non bastasse buona parte di quel 10% di produzione cinese non su commissione non è nemmeno di prodotti creati dall'estro e dalla fantasia cinesi, ma di prodotti occidentali di 10/20 anni fa.
Tipo i taglia erba a filo della Yamaha, così se vai in una ferramenta italiana trovi l'ultimo modello della Yamaha che costa quasi 500 euro e poi trovi il modello della Yamaha di 15 anni fa con nome cinese a 150 euro il cui brevetto è stato comprato da una ditta cinese.
Il colpo di genio dell'Occidente è stato quello di far fare alla Cina prodotti a basso costo e di pagarli con carta.
Sì con carta perchè il doppio colpo di genio è stato anche quello di dargli i soldi e farseli ridare indietro (in modo che non potessero spenderli tutti visto che quei soldi funzionano) facendogli comprare titoli di stato TBOND americani e anche un po' di BUND BOT BONOS e altra robaccia Occidentale.
Cina e Occidente sono sodali, IO Dò UNA COSA A TE E TU NE DAI UNA A ME.
segue

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

segue
L'Occidente non poteva più permettersi di fare un certo tipo di produzione qui da noi, altrimenti l'inflazione a due cifre l'avremmo avuta qui con conseguenze sociali devastanti.
Non è che ci voglia molto se la Cina imbroglia sul cambio, metti i dazi doganali e tiè, addio Cina.
Ma la Cina serve all'Occidente e l'Occidente serve alla Cina e agli altri paesi del BRIC, è parte di un disegno più ampio che si sta dispiegando sotto ai nostri occhi.
E non potrebbe essere altrimenti visto che abbiamo appena superato i 7 miliardi di abitanti.
Cento anni fa eravamo meno di 2 miliardi, 2,5 negli anni 50, poco meno di 5 solo dieci anni fa ...
Quindi i fautori di vecchie formule e formulette tipo il GOLD STANDARD o GLI STATI NAZIONALI ognuno con la sua banchetta centrale dovrebbero riflettere su cosa voglia dire a livello sistemico una situazione demografica del genere, l'impatto sugli equilibri già precari del pianeta.
Fortunatamente chi governa il pianeta non è GGGGGGGGGGente, ma Persone con la P maiuscola.
L'NWO è inevitabile, siamo tanti e diventeremo troppi perchè possano esistere decine di realtà politiche espressione di decine di interessi di aree diverse senza che si arrivi ad un conflitto su scala mondiale.
Era meglio arrivarci per crescita culturale, ma il tempo stringe e quando il tempo stringe non puoi permetterti di perdere tempo.
Si tratterà di capire quale fazione all'interno dell'elite mondiale prevarrà.
I giochi sono ancora apertissimi.
E' una lotta tutta in seno all'Occidente perchè è in Occidente che ci sono quelli di NOI più evoluti e anche LORO che comunque sono solo ALTRI DI NOI.

Pokoio Maioko ha detto...

sentite questa.....
il ministro della Difesa britannico Hammond riferendosi all'uccisione di Muammar Gheddafi. ''Certamente questo non è il modo in cui noi risolviamo le cose.
ANSA

Anonimo ha detto...

quello che conta e' avere la capacita' industriale che GRAZIE AI NOSTRI SOLDI cola' investiti in cina cresce mentre in "occidente" declina.
Certo la cina rimane tecnologicamente indietro ma sempre meno perche' grazie ai soldi che guadagna vendendo in "occidente" sta effettuando un veloce inseguimento, mentre in "occidente" ,a parte il nocciolo imperiale USA, nelle "provincie" imperiali tutti gli indicatori tecnolgici declinano proprio per la contrazione dell' apparato produttivo.
Due dati tanti per capirsi su questo. La morente italia "esporta" 30000 laureati all' anno ( presemibilmente i migliori ) mentre la cina in un anno ne "fabbica" 2 milioni di nuovi che tiene per se.
In questi termini non c' e' partita, noi abbiamo perso e di questi dobbiamo ringraziare chi ha portato in cina i nostri risparmi e le nostre fabbriche
ws

Anonimo ha detto...

non ho capito, i no-tav hanno fatto una scampagnata e adesso cosa succede?

Mario Barbiero (BARBATRUCCO) ha detto...

@ws
quello che conta veramente è mettere a disposizione delle persone risorse, beni e servizi, non importa chi li fa o dove li fa, conta solo la vita di chi questi beni e servizi migliorano.
L'Occidente assorbe la quasi totalità della produzione cinese.
Quindi la Cina produce beni a basso costo per l'Occidente, il quale li paga con CARTA CARTA CARTA.
E se la fa dare pure indietro dato che i cinesi comprano titoli di Stato Occidentali.

Con 2.000.000 di laurati all'anno devi comprare il brevetto di un taglia erba di 15 anni fa?
Nessuno di loro è ingrado di inventarsi qualche cosa?

Quello che manca a tanti è avere la più pallida idea di come vivano mediamente le persone in giro per il mondo, ed è proprio raffrontando il tenore di vita medio all'interno di ciascun sistema paese che viene fuori l'inconsistenza di molte affermazioni.
Vai a vedere ad esempio il consumo di carne (sinonimo di benessere) e scopri che nel tanto decantato Brasile il consumo medio dei brasiliani è più basso del consumo medio delle famiglie povere in Italia.
Dai andate a vivere in Brasile ...
Andate in India dove entro trent'anni ci sarà uno spaventoso collasso a livello idrico.
L'India ha fame di acqua, in India c'è il più elevato numero di pozzi esauriti del pianeta.
Scavano ovunque e scavano sempre più in profondita.
Si disseteranno con le loro lauree in matematica.
Oggi ci stracciamo le vesti in Occidente per via della crisi, ma la verità è che se domani mattina ognuno in Occidente riduce dal 30% fino anche al 70% i suoi consumi avrà ancora di più di quasi tutti gli altri popoli della terra.
ma questo è un trascurabile particolare che non si può mai menzionare, se no tanti bei ragionamenti si sciolgono come neve al sole.
Gli Usa consumano oltre il 20% del petrolio mondiale, anche se rappresentano solo il 5% della popolazione terrestre.
Di esempi così c'è solo l'imbarazzo della scelta.

una matttina ha detto...

28 oct Shut down the system

http://www.youtube.com/watch?v=xV79ObObSh0&feature=player_embedded


On Oct 28th 2011
WE SHUT THE SYSTEM DOWN.

For one day we peacefully protest in a symbol that will be felt across the globe.

We step out of the system and step back into ourselves.

Turn off all lights
Unplug all electrical devices
Abstain from using TV, radio and internet or phone.
Abstain from making any purchase of any kind
Choose that morning to cancel any services you feel you no longer need
That morning call in sick to work

Do NOTHING that generates money into THE SYSTEM.

We will send a message
We will unite

Most importantly, for one day...
We live without distraction
Read a book
Meditate
Play
Sing
Dance
Create
Frolic in nature
Love

On Oct 28th 2011
Step out of the system and get back to yourself

Spread the word!
SHUT IT ALL DOWN!

Anonimo ha detto...

http://3.bp.blogspot.com/-h4BPQp3v4eo/TqR7xPyFe6I/AAAAAAAAAj8/3JVooBFdM6M/s1600/who+owes+what.jpg

debito

Anonimo ha detto...

se crolla l'italia la francia va con lei...

http://3.bp.blogspot.com/-h4BPQp3v4eo/TqR7xPyFe6I/AAAAAAAAAj8/3JVooBFdM6M/s1600/who+owes+what.jpg

Anonimo ha detto...

Domanda tecnica: ma le Poste Italiane rischiano anche il fallimento a mo' delle banche tradizionali?
Scusate la domanda stupida....
Ma ho un piccolo gruzzoletto che non e' sufficiente a comprare un'immobile ma sono pur sempre soldi che ho lavorato e vorrei tutelare nel miglior modo possibile...