giovedì 11 febbraio 2010

Cosa sono i CDS Credit Default Swap




Cosa sono i CDS, Credit Default Swap?

Proseguiamo oggi l’approfondimento del post precedente e vi raccontiamo cosa sono i CDS, i Credit Default Swap.


Oreste Lavolpe, Franco Sicuro e i CDS

Titoli, titoli, titoli.

Oggi ci sono titoli per ogni ben di dio: obbligazioni aziendali, titoli di debito pubblico, azioni, e ci sono anche i cosiddetti derivati.

In particolare, un derivato è un titolo che dipende da un altro titolo o da un’altra cosa, detta "sottostante". Ci sono derivati di ogni tipo su ogni tipo di sottostante: options su azioni, future sul petrolio e sul grano, swap su valute e mille altre cose.

Oltre la frontiera dei derivati ci sono contratti tra due parti, detti Credit Default Swap, i CDS, che sono cosa alquanto perversa in quanto la relazione con il sottostante è praticamente assente e si limita alla scommessa sul fallimento di qualcuno, solitamente di una terza parte.

Funziona così:

Oreste Lavolpe
, attento investitore che ha acquistato azioni Caniestracci Oil, ha paura che la Caniestracci Oil possa fallire e trovarsi con un pugno di azioni che non valgono più neanche la carta su cui sono stampate, dal momento che le azioni non si stampano ormai più da alcuni secoli.

Così Lavolpe, investitore attento, si guarda intorno ed inizia a valutare una proposta da Franco Sicuro, assicuratore.

Franco Sicuro gli propone infatti di assicurare Lavolpe contro il rischio che la Caniestracci Oil fallisca.

Gli propone una polizza che funziona in un modo molto semplice:

  • Se Caniestracci Oil fallisce, Franco Sicuro paga - diciamo - 1000 euro a Oreste Lavolpe in un botto solo.
  • Per contro, finchè la Caniestracci Oil resta in vita, Lavolpe paga mensilmente 10 euro a Franco Sicuro, che incassa e se la spassa.

In questa immagine riconoscerete facilmente Franco Sicuro (a sinistra) e Oreste Lavolpe (a destra). Cliccare per ingrandire.




Detto così non sarebbe neanche poi male.

Ci sono pero’ alcuni elementi da prendere in considerazione:

1. L’accordo si puo’ formulare su qualunque cosa: su un’altra azienda, su uno stato, su qualunque cosa possa fallire, anche a prescindere dal fatto che Oreste ne possieda effettivamente le azioni o meno. In teoria, Oreste e Franco possono accordare un credit default swap sulla Dogsnrags LLC quotata alla borsa di Hong Kong, senza averla mai nè vista nè conosciuta, nè tantomeno posseduta una azione.

2. Cosa più grave, l'accordo non è (quasi) regolamentato, dato che è un contratto tra due parti e non ha altro riscontro pratico. Vive in una sorta di far west economico-giuridico dove (quasi) tutto è permesso.

3. L’accordo puo’ essere ceduto a terzi ed ha un suo prezzo governato da domanda e offerta. Naturalmente la quotazione del CDS aumenterà quanto più aumentano le prospettive di default dell’entità sottostante.

Esiste un florido mercato dei CDS, sempre poco regolamentato, che si avvia a diventare ancora più florido grazie a quanto paventato in questo interessante articolo (inglese) segnalato dall’affezionato lettore Cardinale Gardel. Per riassumere, stiamo probabilmente per assistere alla nascita di un casino' centralizzato dei CDS ed alla loro consacrazione come strumento di distruzione economica mascherato da contratto.

Si è andato dunque sviluppando questo enorme mercato dove tante entità si comprano e si vendono CDS, quei titoli che - ormai è chiaro - scommettono sul default di qualcuno, per esempio di un paese.

Che so, uno a caso, la Grecia.

E come conseguenza finale, un mercato del genere si riempie istantaneamente di sciacalli che sono pronti a guadagnare cifre colossali sul deafult di qualcuno.

Questo aggrava particolarmente le cose in presenza di entità come Goldman Sachs, JP Morgan e altre colossali banche di investimento.


Le profezie autorealizzanti e gli speculatori al ribasso


Cosa sono le profezie autorealizzanti? Nel mondo normale, che vive di pane e di acqua, se continuo a dire che voglio un cappuccino ma non sono al bar, difficilmente otterro’ un cappuccino.

I mercati finanziari, che invece vivono di informazioni, sono diversi. Se un numero sufficiente di persone inizia a dire che una azienda è in difficoltà, presto quella azienda si troverà in difficoltà.

Perchè? E’ semplice.

Immaginate di avere prestato dei soldi ad un amico per acquistare olio, che poi il vostro amico venderà, farà un buon margine, e vi restituirà i vostri soldi.

Sapete che fa questo ormai da tempo, ha un buon parco clienti, rispetta sempre la sua parola e siete certi che presto vi restituirà i suoi soldi.

Ma che succede se qualcuno vi viene a dire che altre persone che gli prestano i soldi hanno paura che non restituisca la somma?

Non vi viene il dubbio che il vostro denaro sia in pericolo?

Magari ne parlate con altri, che hanno a loro volta prestato dei soldi al vostro amico, i quali si preoccupano ancora di più, visto che lo hanno saputo aloro volta per ultimi.

E forse smetteranno di prestargli soldi e cercheranno di rientrare dal prestito.

Ma il vostro amico, così facendo, otterrà meno soldi e potrà comprare meno olio da vendere, e farà sempre meno margine, e potrà pagare meno i suoi creditori. I quali si fideranno ancora meno e gli chiederanno di restituire tutto subito o si rifaranno sul suo olio.

Il vostro amico a quel punto magari restituisce anche tutti i soldi che ha, ma ha ancora qualche debito di troppo in giro e gli ultimi creditori gli sequestrano tutto l’olio.

E così, senza olio e senza un soldo, il vostro amico dichiara fallimento... e ora che siete rimasti per ultimi e il vostro amico non ha più soldi, sapete che non rivedrete mai più i soldi che gli avete prestato.

Ecco la profezia autorealizzante: dico che fallirà e fallisce.



Credit Default Swap


Ora , mescolando le due cose e supponendo un CDS acceso sul default di un paese, come – che so – la Grecia:

  • Sappiamo che il valore dei CDS cresce enormemente all’avvicinarsi del rischio di default. Chi detiene il CDS spera fortemente che la Grecia fallisca.
  • Sappiamo anche che, grazie al potere delle profezie autorealizzanti, chi detiene il CDS sarà ben felice di udire voci sulla insolvenza della Grecia, e anzi farà tutto quello che è in suo potere per spingere la Grecia ulteriormente nel baratro. Più la Grecia va giù, più il CDS prende valore.

Ognuno fa quello che puo’: Oreste Lavolpe, che in fondo è un brav’uomo, si limita a pregare che la Grecia faccia default. Goldman Sachs o JP Morgan, invece.... (vedasi il post precedente sull'attacco alla grecia)


Fine del gioco

In questa roulette a cielo aperto, il gioco finisce quando il soggetto fa effettivamente default.

Oreste Lavolpe stappa la bottiglia di champagne: la Grecia ha fatto default e adesso incasserà tutti i soldi da Franco Sicuro.

Franco Sicuro invece suda. Deve pagare, ma nella frenesia di prendere un sacco di soldi ha assicurato decine di migilaia di altri Oreste, accettando decine di migliaia di CDS.

E ora deve uno sproposito di soldi a tutti gli Oreste Lavolpe da cui ha preso tutti quei soldi in tutti quegli anni. Soldi che non ha.

Il che innescherà il suo default e farà esplodere i CDS accesi su Franco Sicuro, con una reazione a catena che, con effetto domino, andrà a travolgere l’intero settore bancario/assicurativo, e con esso il sistema paese, e se il paese è sufficientemente grande, l’intero mondo.

Tutto questo è una parte di quello che è già successo ad AIG, qui rappresentata da Franco Sicuro, all’indomani del crollo di Lehman Brothers. Il governo americano ha acceso enormi quantità di debito per coprire il buco di AIG e fermare la reazione a catena.

Il risultato? AIG zombificata, e l’immane debito di AIG è passato sulle spalle dello Stato americano.


Quanto è grande la bolla?

Nel 2008-2009 la reazione a catena che avrebbe portato alla fine del sistema economico mondiale così come lo concepiamo è stata temporanemente fermata dall’estremo indebitamento degli USA e degli stati nel loro complesso.

L’esplosione della bolla subprime non è stata comunque sufficiente a far esplodere l’intera bolla dei CDS, che sono ancora in buona parte in circolazione, pronti ad esplodere.

Le stime sui CDS ancora in circolazione sono pressoche’ impossibili. Secondo alcuni, sarebbe di 55 trilioni di USD il valore complessivo dei CDS circolanti, pari a circa la metà delle riserve petrolifere mondiali, 4 volte l’intera economia americana.

Secondo altri, l’ammontare dei CDS in circolazione raggiungerebbe il PIL mondiale.

Secondo altri, supera 4 volte il PIL mondiale.

Come disse Samuel Rotschild: le bolle scoppiano.

Per approfondimenti: ilporticodipinto - cosa sono i CDS ; crisi finanziaria ; finanzaonline forum ; cosa sono i credit default swap ; wikipedia .

Saluti felici

Felice

64 commenti:

benny ha detto...

perchè non pubblichi più i resoconti mensili del GEAB 2020 tanto interessanti e pertinenti?
saluti caprini

Felice Capretta ha detto...

@ benny

il geab ha perso un pò mordente, comunque continuo a pubblicare gli estratti. quello di questo mese devo solo finire di tradurlo..

saluti felici

felice

Daniele ha detto...

Due interessanti articoli di una persona che seguo da un po' di tempo...
E che aveva previsto la crisi quando nessuno ne parlava...

http://www.eugeniobenetazzo.com/razza_che_ramazza.htm

http://www.eugeniobenetazzo.com/gheto_capio.htm

Saluti

Anonimo ha detto...

@felice

ok sui cds ma pensavo che avresti parlato del "tuo" Marc Faber, ha fatto un paio di uscite interessanti in sti giorni.

cmq ho sentito che Obama accoglierà il dalai... e ho pure sentito che alcune aste in usa non sono andate un gran che bene..

cmq, qualcuno sa niente della germania? cioè non ho sentito di movimenti per tornare al marco e lasciare l'euro a noi? ..perchè sono decisi di andara fino in fondo?


DAZ

Anonimo ha detto...

video interessante credo..

Economic warfare erupts between U.S., Russia and China


DAZ

guru2012 ha detto...

Bene, bene, Felice, ora mi sono fatto un'idea di cosa siano questi famigerati Credit Default Swap.

E insomma, proprio sul finale, mi sto rendendo conto di come ormai le cose siano fuori controllo.

Spero solo che i fratelli greci abbiano le palle per mandare a quel paese, l'Europa, la BCE e compagnia bella.

Qualcuno dovrà pur cominciare.

Per una forma di amor proprio, non ho mai "giocato in borsa", né al gratta e vinci. Mai ho scommesso sulle corse dei cavalli.

Perché di questo si tratta.

Quando da ragazzo giocavo al monopoli vincevano sempre i più stronzi e io finivo in bolletta.

Ed ero contento quando pescavo la carta "vai in prigione senza passare dal via".

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@ felice
complimenti per il lavoro svolto.
sei riuscito a spiegare in maniera semplice il meccanismo gestito da goldman .
complimenti.

a conferma di ciò, notiamo in questi giorni l'inchiesta su bertolaso.
non esprimo giudizi , ne su bertolaso, ne sui giudici.
però noto le motivazioni dell' inchiesta.
siccome la protezione civile, sarà quotata in borsa ( ?), non vorrei che la gestione e i soldi, possa interessare altri.
franco

alina ha detto...

Grazie , Felice , questo post è bellissimo. Il casinò i soldi da darti se vinci li ha ! Perchè questi non li hanno più ? Che fine fanno ? E' perchè il gioco è più grande di loro o perchè imbrogliano a catena come nello schema Ponzi ?
Buona giornata

Anonimo ha detto...

@ alina

A mio avviso il problema principale di tutto il sistema è questo:

- Io ho un'azienda, tirata su a forza di debiti... e, arrivato ad avere le giuste caratteristiche, mi quoto in Borsa.

- La mia azienda, creata sul nulla, ha un valore "effettivo" di... diciamo 1 milione di euro.

- La borsa sale, le mie quotazioni salgono. Ma, in realtà la mia azienda, pur se fa un certo utile (cosa comunque rara), nel tempo invecchia... quindi, per effetto dell'ammortamento, quello che la compone dovrebbe perdere valore.

- Invece così non è, perché viene lasciato il dovere della VALUTAZIONE al mercato.
E che ne sa il mercato se la mia ditta, seppur produca utile, è, dopo anni, composta da macchinari logori, capannoni fatiscenti e dirigenti corrotti?

- Altrettanto (anzi molto peggio) riguardo questi tipi di titolo.
Chi può sapere se hanno dietro un "VALORE REALE" o se sono solo "FUFFA" ???

Più che essere nelle condizioni di uno che non vince al casinò, dove sappiamo bene che vincere è praticamente impossibile, siamo nelle condizioni di essere continuamente "TRUFFATI" e anche in modo senziente (da parte dei truffatori), non certo perché è successo qualcosa che non si sapeva.

Insomma; la borsa non è l'economia.
Non la rispecchia per niente.
E' solo un modo per rastrellare soldi da parte dei soliti banchieri e finanzieri.
E, soprattutto, ciò che viene spesso "spacciato" per investimento, è sempre il vecchio trucco del Gatto e la Volpe con Pinocchio.
Diamo loro le monete che ce le seminano nel campo.....

GiBi

Liliana ha detto...

Felice complimenti come sempre, ma oggi in particolare, per quanto hai scritto, veramente chiaro e semplice anche per una come me che capisce poco di economia, politica ecc.
Veramente complimenti e grazie
lp

corvo ha detto...

ottimo articolo Felice.
Dimostra di nuovo come questi signori siano degli imbroglioni criminali.
Peró una volta avevi detto che quando si ha a che fare con i troll la cosa migliore é ignorarli.
Quindi perché continuiamo a discutere di economia?
Non sará che cosí entriamo nel LORO gioco e gli diamo ancora piú potere?
E soprattutto cosa ci puó fare Gibi o Katanga con un CDS?
A mio parere nulla a parte sviluppare un senso di impotenza e frustrazione.
Che il sistema sia taroccato ce lo dicono tutti, Felice.
Ma NOI cosa facciamo?

Paul B. Farrell, fra l'altro commentatore di una certa multinazionale editoriale ultraconsevatrice, di recente ha pubblicato un articolo che spiega come la migliore cosa da fare per prepararsi all'anarchia apocalittica da fine capitalismo é fare una rivoluzione (armata)!
Se tutti noi non iniziamo velocemente a proporre qualcosa sará l'unica conclusione possibile... in quanto l'unica disponibile.
Che fa la blog sfera?
è tempo di uscire dal (comodo) ruolo di smascheratori di nefandezze e prendere l'onere della proposta.

Anonimo ha detto...

Ma non mi è chiara una cosa:
se queste operazioni porteranno al collasso globale, perchè questi speculatori li portano avanti?
Alla fine i soldi che han guadagnato non valrano più nulla...
Se potete chiarimi la cosa vi ringrazio.

Saluti

Nick

Gaetano ha detto...

I topi abbandonano la nave?Felice ti è arrivata questa notizia?

http://www.godlikeproductions.com/forum1/message981908/pg1

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@corvo

perchè spingere la gente ad una rivolta armata?
non pensi che rivolte e guerre la ns umanità ne ha già fatte tante.e, poi, le rivolte, portano a creare sempre dittatori.
per fare un esempio, mi devo allacciare al passato.
ghandi.
ghandi ha introdotto un nuovo pensiero, senza fare una guerra.
lo stesso fece gesù.

basta non assecondare.
ti faccio un altro esempio.
parliamo spesso del fattore tv, quale fattore spazzatura.
prova a pensare se tutti noi, spegiamo la televisione per sempre.
cosa succede.
lo stesso per gli stadi.
se tutti smettiamo di andare agli stadi, di seguire il calcio.
così è per ogni cosa.

vedi, tutto è semplice.
basta pensare ed essere.
cambiare vuol dire spostare il propio pensiero, e quello collettivo, da un' altra parte.

chi è che alimenta le situazioni?
chi crea la realtà?
chi crea la realtà è un dio; quel dio siamo noi.
franco

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
per allaciarmi al tema del bolg.
la grecia.
perchè la grecia non può essere lasciata fallire?
chi ha interessi a manterla in vita, in agonia?

sono sempre gli stessi personaggi che hanno causato e gestito tutto.
i politici greci, sono tenuti buoni, o sono ricatatti.
hanno paura che si innesca un meccanismo , che faccia saltare l' euro e l' economia mondiale.
franco

Goodlights ha detto...

@corvo

ciao!

capire i meccanismi economici che muovono questo mondo a me personalmente fa piacere.

non cambia la mia vita (quella me la cambio da sola), ma mi aiuta ad avere un quadro più completo della situazione e ad aprire gli occhi.

e poi scusa, di cosa si dovrebbe parlare su un blog che tratta di economia se non di ECONOMIA?
naturalmente con tanti e tanti OT che fanno bene anche allo spirito :-)

giornata bella!
sara

Anonimo ha detto...

@ corvo
...qualcosa sul portico dipinto e' stato anche messo!
ma mi sa che finche' la merda non arrivi fino alla bocca... non vedo la voglia di nuotare!...
per quanto mi riguarda cercero' di muovermi da uomo saggio;-))
anche se mi sembra sempre piu' vicino il compiersi del progettino avviato dai soliti noti: SFOLTIMENTO MASSIVO

katanga

ps:@ nick
agli speculatori non gli frega un emerito catso del crack totale, sanno che deve avvenire e fra la parte dei poveri e quella dei ricchi in quel momento sara' comunque meglio stare dalla parte dei...indovina???

hasta luego

corvo ha detto...

@Franco
Ti invito a leggere meglio quello che ho scritto.
La mancanza di alternative é funzionale al sistema.
Dopo la caduta delle ideologie forti ci é rimasta solo il capitalismo, spogliato del suo iniziale moto etico come descritto da Max Weber.
Io sostengo che se non vengono discusse delle alternative quella peggiore si realizzerá.
è quindi compito etico di coloro che non sono d'accordo con quelle violente e intolleranti il proporne di nuove.
Se questo é un blog di economia, Felice lo ha smentito, possiamo proporre idee economiche alternative.
Gli occhi, Sara, li abbiamo diggiá aperti, adesso é il momento di fare un passo avanti.

corvo ha detto...

Che cosa possiamo fare?
Abbiamo bisogno di un tipo di approccio nuovo non solo all'economia ma a noi stessi e al nostro rapporto con gli altri.

Per esempio un paradigma che...

si sostanzia nella Teoria del Dono che affonda le sue radici nello studio della sfera di socialità primaria che si sottrae al dominio del mercato.

L'analisi comunitarista muove da una critica serrata alla dottrina individualista dei diritti, contestando l'assenza di una prospettiva che li leghi indissolubilmente ai doveri e alle responsabilità di cittadinanza. Il punto di partenza é che tutti ci troviamo a vivere in un contesto di tipo comunitario, un insieme denso di relazioni sociali e di rapporti di mutua assistenza.

La condizione primaria di sopravvivenza di una comunità é che i suoi membri dedichino parte del loro interesse, energi a e risorse a progetti comuni. L'attenzione esclusiva per gli interessi personali erode la rete di legami sociali da cui tutti dipendiamo, minando i fondamenti stessi della convivenza. Per queste ragioni i diritti individuali non possono essere preservati a lungo al di fuori di una prospettiva comunitaria.

articolo completo

guru2012 ha detto...

Sono daccordo con il Corvo, anche se forse, partiamo da presupposti diversi.

Appunto, ora ho più chiaro che cosa siano i CDS, ma in fondo, lo sapevo già prima di avere quelle informazioni. Me lo aveva detto il... cuore (ciao indo).

La rete è buona per scambiarsi informazioni e per costruire nuove idee, il resto del lavoro, però, bisognerà farlo nel mondo "reale".

Il Corvo, appunta, sta cercando di costruire la sua "casetta in canadà", ma il progetto, a quanto mi è dato di capire è subordinato alla possibilità di fare un investimento economico.
Il che è comprensibile, ma non fa per me.

Quindi quelli messi come me devono trovare una strada per sopravvivere allo sconquasso che verrà.

E siccome, bene o male, siamo in un blog che tratta di economia, io partirei dall'attacco alle banche.
Non parlo di attacco violento, alla black block, ma con un'azione congiunta di boicottaggio.
Ricordiamo il vecchio detto "l'unione fa la forza".

A tal proposito vi invito a leggere questo articoletto, prestando attenzione sopratutto ai commenti.

corvo ha detto...

@guru
penso che qualunque idea sia benvenuta. Una molteplicitá di idee contro l'impotenza di fronte al potere del sistema unico é ció che ci serve.
Tuttavia alla base dovremmo convenire su uno scenario possibile.
per esempio uno di questi:

http://www.scribd.com/doc/20569457/Scenari-2015
Possiamo riformare il sistema o dobbiamo ristrutturarlo da zero?
Io non sono convitno della riforma.

Alessandro ha detto...

Salve.
Puntiamo l'attenzione su
Franco Sicuro.

Franco Sicuro non rischia niente
altrimente non si esporebbe mai.

Se si espone è perchè sa che al momento del default arriverà il
governo.

Non facciamoci prendere in giro ancora. Nessuno, nessuno si esporrebbe in queste cose con i propri soldi.

Esporsi con i soldi del governo significa spostare dei soldi da un gruppo di cittadini ad un'altro gruppo di cittadini. Dal gruppo di quelli che pagano le tasse al gruppo di quelli che non le pagano.

Ricordate sempre che ogni euro di spesa del governo deve ritornare dalle tasse.

Vediamo come certi gruppi riescono sempre ad ottenere dal governo il loro vantaggo a scapito degli altri.

Ci vogliono inculcare nella testa che in funzione del fallimento di Lehman le misure prese dal governo hanno salvato il mondo.

Tutto falso.
1)Il fallimento di Lehman è stato preso a tavolino con l'intento di creare terrore. I cittadini quando sono impauriti accettano qualsiasi cosa.

2)Il mercato in Ottobre 2008 sarebbe sceso ugualmente perchè se è sceso il motivo è da ricercarsi nella legge della domanda e offerta e basta.

3)Se i cittadini comuni non riescono a vedere oltre rinunceranno continuamente al loro benessere e alla loro dignità.

I CDS non sono il problema se scommetti con i tuoi soldi.

I CDS sono semplicemte il nuovo mezzo per togliere denaro ai cittadini con la complicità dei governi.


Non abbiate paura.

Anonimo ha detto...

@ alessandro
Ci vogliono inculcare nella testa che in funzione del fallimento di Lehman le misure prese dal governo hanno salvato il mondo.

...mmmm... toglierei la 2º c da "inculcare" e "nella testa".

@ guru

c'e' da tenere conto pero' che per cominciare a fare qualcosa, forse mi ripeto ma mi sa che la merda deve arrivare fino alla bocca!
se no sono disposponibile al boicottaggio.
cosa proponi?

katanga

Alessandro ha detto...

Risposta per Alina.
Il casinò opera con quella che si chiama aspettazione matematica a suo favore. Ci sono dei giorni in cui lui perderà ma in quello che si chiama lon run il gestore sa che ne uscirà vincente.

I Signori a cui ti riferisci li hanno i soldi e ne hanno talmente tanti che non sono interessati ad essi.

Loro sono interessati a mantenere il potere sui governi per continuare a succhiare il sangue ai cittadini. Il loro principale lavoro è quello di occultare la verità.

Ciao Alina

Anonimo ha detto...

si alina,
quei signori non sono interessati ai soldi ma a qualcos'altro al quale voi non siete interessati e vi tengono all'oscuro di questo.
quei signori sono molto dentro alla vita, non si riesce a capirli se non si entra dentro la vita come loro.
questi sanno molto della vita, molto, per questo riescono a far girare tutti gli uomini come vogliono loro.
volete essere liberi? scendete all'interno della vita e scopritene il funzionamento.
cercate di capire cosa sia la realta', chi la vede oltre a voi questa realta', cosa sono i pensieri, se puo' esistere una realta' senza essere pensata...

indopama

joe ha detto...

ma i video della conferenza?

alina ha detto...

Caspita, come sono tirata in ballo oggi :)
@ alessandro
@ Indo

Vita = energia ?
E' questo che volete dire ?
E' questo che non vogliono lasciar fluire ?
E' questo che sanno e che tengono nascosto ?
E' per questo che esistono barriere e divisioni e balle varie ?

Felice Capretta ha detto...

@ DAZ

Mi sono visto il video e mmm.... non so , per la prima volta un tuo link non mi convince :- )

Prima di tutto, Paulson è uomo Goldman Sachs, e già questo ci dovrebbe far suonare tanti bei campanelli di allarme.
Ok, riconosco che questa è solo un’etichetta e che non è rilevante rispetto al contenuto che porta. Pero’... ;-)

Riguardo al contenuto, ci sono alcune cose che non mi quadrano.
Il giorno del crollo di Lehman Brothers, Pechino era fortemente esposta, per decine di miliardi, sui bond americani.
Quale sarebbe stato il costo del deafult americano per Pechino? Altissimo, quasi il 100% del denaro investito sarebbe finito immediatamente in fumo, perdita secca senza più tornare.

Penso che Pechino abbia contemplato questa opportunità, ma penso anche che abbiano cambiato idea circa 5 secondi dopo aver preso in mano la calcolatrice : )

E inoltre: quale potere contrattuale avrebbe avuto Mosca per spingere Pechino a farlo?

Così a occhio mi suona di propaganda neocon anticomunista a cui ci hanno abituati (prova a vedere il documentario “nuovo secolo americano” di mazzucco), ma se a te è piaciuto ti tocca spiegami cosa mi sto perdendo ;-)




@ alina

In caso di crisi economica e di ondata di fallimenti, puoi immaginare che tutte le palline di tutte le roulette del casino’ si fermano tutte insieme sui numeri vincenti. E nel frattempo tutte le slot machine fanno tutte la combinazione vincente e DRRRRIN suonano tutte.

Che fine fa il casino’? ;-)




@ nick

Intanto cercano di speculare più possibile. Tanti soldi per l’azienda = tanti soldi di stipendio e di bonus.
Poi, se viene giù tutto ci sarà ben altro di cui preoccuparsi.
Hai mai visto un parassita preoccuparsi della morte dell’organismo che lo ospita?



@ gaetano

Si, mi è arrivata, grazie. E’ interessante ma non riesco a valutare il peso della singolare coincidenza (premesso che a mio avviso non esiste il caso).



@joe

Il video è in postproduzione per sostituire al viso la maschera caprina (o almeno un puntino grigio).
L’ho visto ieri sera ed è venuto abbastanza bene, anche se manca la prima parte introduttiva.



@ corvo

Nella società dell’informazione, l’informazione è potere, l’informazione è libertà.
Qui si parla di quelle informazioni che sono importanti e non arrivano ai più e di quelle che arrivano troppo e sono poco importanti.
Ultimamente si parla spesso di economia, ma IS non è un blog di economia.

Io non so cosa se ne possono fare Gibi e Katanga di un CDS, ma so che finchè Gibi e Katanga sentono parlare di CDS senza sapere cosa sono i CDS, sono come una persona geniale che cammina in una stanza buia: per quanto geniale, rischia di picchiare la testa ad ogni passo.

Condividere informazione significa mostrare dove sta l’interruttore per accendere la luce.
Poi, ad ognuno sta premere quell’interruttore.

Una volta che l’interruttore è acceso, il genio vede tutta la stanza. E puo’ camminare liberamente, e, libero dalla paura di picchiare la testa, puo’ finalmente decidere cosa fare. E magari esprimere il suo spirito.

Questo è il mio modo.

Il tuo modo è diverso.

Lo rispetto.

Ma ti pregherei di esimerti dal pubblicare link che puntano solo a deviare la discussione da IS al tuo blog e drenare traffico verso di te.
Per un po’ ho lasciato fare, ma ora vedo che è diventata un’abitudine.

Ho messo a disposizione un forum per andare oltre, se vuoi mandare avanti le discussioni e proporre ai lettori di seguire la tua causa ed i tuoi scopi, penisola canadese compresa, puoi farlo lì.

Agli altri suggerisco di fare attenzione agli esercizi di carattere energetico presi da internet e da una fonte conosciuta solo attraverso internet.

Si rischia di seguire qualcuno nel buio, anzichè cercare il proprio interruttore per accendere la luce.

E poichè non ho approfondito, mi fermo qui.

(Senza offesa, Corvo)

A presto e saluti felici

Felice Capretta

Anonimo ha detto...

e io che mi credevo che parlare di economia fosse solo gossip ..... :-)

alex

Goodlights ha detto...

ciao!

una precisazione:
quando ho scritto "un blog di economia" non intendevo etichettare infoscorretta.

mi sono espressa male.

intendevo che è il posto giusto per parlare anche di economia, visto il taglio che ha.

nel senso che mi aspetto che qui si parli anche di questo, dal momento che lo si è sempre fatto e che è anche giusto farlo per chiarire le idee alle persone.

va be', ce l'ho chiaro in testa, ma non mi vengono molto le parole stasera.

serata bella a tutti voi!
:-)
sara

luigiza ha detto...

@Capretta del 12 febbraio 2010 06.49

Felice non ti ho mai visto così scatenato, spari a mitraglia. E' forse l'aria che hai respirato in Sardegna ?
luigiza

Anonimo ha detto...

@alina
la vita sei tu perche' tu sei la fonte dei tuoi pensieri, scopriti che ce ne' da imparare... scopriti come funzioni tu.

indopama

Anonimo ha detto...

Per tutti coloro i quali si domandano che cosa se ne fanno dei soldi accumulati questi grandi del mondo...

Io non lo so. Ma, solitamente, i soldi servono per poi essere tramutati in qualcosa di reale.
E qui bisognerebbe indagare.

Evidentemente servono a finanziare lo sfruttamento dei popoli e delle risorse con uno scopo che non è ai più immaginabile.

Non credo si tratti solo di... macchinoni o villoni.
Non ai livelli più alti.

GiBi

alina ha detto...

Il discorso di depredare la gente con le tasse lo conosco da molto tempo. Forse chi lavora in proprio riesce prima a capirlo. Hanno tutto dalla loro parte: basta " pensare " a come le hanno congegnate ed a come anche la giurisdizione dia ampia ragione a questo sistema, sempre a discapito tuo.
Credo che, oltre a sapere come tenerci sotto in questo modo, amputando le nostre potenzialità e annientando la nostra voglia di vita, siano anche a conoscenza di qualcosa che riguarda l'Energia vera e propria.

Anonimo ha detto...

Felice, i tuoi modi sono
incantevoli
a dir poco.

Avessi per me solo una piccola parte di ciò sarei molto più contento. :-)

Grazie per quest'ultimo articolo sui CDS.

fiore

p.s.
Gurdjieff in 'incontri con uomini straordinari' dona uno splendido passaggio sul come masticare il cibo..
:-)

Anonimo ha detto...

@ felice

il video? mi dava il senso che lanciavano un messaggio che andava al di là dei problemi dei debiti. tutto qui :-) ..penso che abbia la stessa portata di quest'altro video.

DAZ

guru2012 ha detto...

@ Katanga

Tranquillo, non dovremo aspettare molto per vederci arrivare la merda fino alla bocca... ;D

Già, ma cosa fare?

Non so, parlavo delle banche. Certo, allo stato attuale, non si può far molto contro di loro, ma una cosa mi colpisce, quando vai in banca sei sempre solo, ci hai fatto caso?

Molte aziende che sono in difficoltà, dopo aver FORAGGIATO il loro istituto per anni, si vedono chiudere la porta in faccia.

Beh, queste aziende dovrebbero unirsi e andare a contrattare insieme. Potrebbero unirsi anche i singoli che hanno un debito che non riescono più a onorare.

Lo stesso potrebbero fare coloro che hanno depositi attivi (non è il mio caso :D) e richiedere equiparazione tra interessi passivi e attivi.

E così via.

Intendiamoci, le banche ormai si occupano di finanza e il potere contrattuale dei conti correnti, è limitato, ma bisogna SFIDARE il loro potere.

Questo nel breve periodo, nel futuro, le banche non avranno più ragione di esistere.

guru2012 ha detto...

@ Alina

"Credo che, oltre a sapere come tenerci sotto in questo modo, amputando le nostre potenzialità e annientando la nostra voglia di vita, siano anche a conoscenza di qualcosa che riguarda l'Energia vera e propria."

Ma non lo so, forse proprio alla cima della piramide.., ma per quel che si vede in giro, non mi pare esserci traccia di quella che una volta si chiamava aristocrazia "illuminata".
Quella che un tempo costruiva palazzi e cattedrali per sublimare il proprio potere.

Anonimo ha detto...

vado fuoai tema: che ne pensatee di questo?
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_febbraio_12/raggi-gamma-aerei_8d606646-1803-11df-b8a8-00144f02aabe.shtml

manuel ha detto...

Intanto i derivati non c'entrano nulla con il fallimento della grecia,sicuramente si puo' specularci sopra ma non mi risulta si possa fare piu' di tanto su un indice del genere il quale sarebbe poco liquido per operare;inoltre non vedo come le due cose(derivati e grecia)possano andare a braccetto,prima di parlare e giudicare bisognerebbe chiedersi di chi sono i soldi che girano in questi derivati!cari miei i soldi sono di chi compra e di chi vende i derivati,non c'entrano nulla e proprio nulla con il fallimento della Grecia,e' come se io scommettessi su juve milan che vince la juve,e cominciassi a criticare e colpevolizzare gli scommettitori sulla perdita del milan.

alina ha detto...

Ciò che vado dicendo è frutto di miei pensieri.....

Certamente che i CDS e chi per loro non hanno nulla a che vedere con la realtà delle cose!

Occorre osservare me anche sganciarsi per pensare
e cercare
e creare.

Quando parlavo di energia mi riferivo ai passi da gigante che uno scienziato ha effettuato a cavallo tra il
1800 ed il 1900 : Nikola Tesla. Le sue scoperte hanno un profondo significato ed il modo con le quali sono state effettuate è prodigioso. Penso che anche il periodo storico nel quale è vissuto e le sue vicissitudini personali siano da tenere ben presenti.
Che fossero scoperte importantissime ne dà riprova il fatto che siano state secretate e che l'informazione, che è solo propaganda, logicamente, si è ben guardata dal diffondere.

- Esistono vari documentari su youtube a tal proposito ma bisogna stare attenti a chi li ha prodotti perchè alcune affermazioni sono fuorvianti -
Sembra che l'Energia fluisca libera e semplice e per tutti come l'acqua, non a compartimenti.

Ma noi abbiamo i contatori.....
Ciao ciao.

Anonimo ha detto...

La crisi dell'Eurozona segna il fallimento della politica dei salvataggi del G20
http://www.movisol.org/10news034.htm

Mario B. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario B. ha detto...

COSA FACCIAMO COSA NON FACCIAMO
suggerimenti tanto per iniziare:

VIA dalla grande distribuzione, torniamo ai piccoli alimentari e cerchiamo i gruppi di acquisto collettivo; per gli amici di Padova http://www.coopilponte.net

VIA dalle grandi banche, cerchiamo tra quelle rurali e di credito cooperativo; per gli amici di Padova www.bancaetica.com (biglietto da visita, l’unica a non aver aderito allo scudo fiscale)

costa qualche sacrificio ma ne vale la pena!

Anonimo ha detto...

Grande Felice
ottimo post.
Mario ottimo intevento va nella direzione di rilocalizzare l'economia
che è l'unica speranza che abbiamo
Fabio

Anonimo ha detto...

vorrei fare notare che in linea di principio questi CDS ( cioe' Certificati Di Scommesse..:-)) avrebbero un impatto limitato sulla economia reale se le banche non avessero fatto di queste cose la loro principale attivita' dove esse mettono con leverage enormi il RISPARMIO REALE
questo e' avvenuto perche' questo e' stato imposto dagli USA la cui forza armata e' la garanzia che alla fine i BENI REALI passeranno nelle mani dei "croupiers".
Il fatto e' che gli usa che sono nati come "stato commerciale armato" (secomdo la felce defiinizione do J.Kleeves) ma ora sono diventati uno "stato finanzario armato" ,, e alla fine tutti noi gli pagheremo "il pizzo" cvon il nostro sangue..:-(

Anonimo ha detto...

In Grecia dal 2011 un sistema senza contanti?
vedi link in tedesco
http://allesschallundrauch.blogspot.com/2010/02/in-griechenland-wird-in-eine.html

Anonimo ha detto...

Comunque, complimenti davvero.
Spiegazione molto chiara, esauriente e brillante.
Spero che continuerai a scrivere, in questo modo e in abbondanza.
Grazie.

Trilussa

Anonimo ha detto...

qualche tempo fa sui commenti c'era qualcuno (ma non ricordo chi) che cercava info sul CRE in cina.

ho trovato questo:

Beijing – 50% of commercial real estate is vacant


DAZ

Gio ha detto...

Mi complimento anche io con Felice per la qualità del post, e con chi ha parlato dei CDS come "Certificati Di Scommesse".

Bene, mi piacerebbe sapere CHI è a "dare i numeri" e quale credibilità abbiano (sia i numeri in sé, sia chi li ha dati).

Possibile che i numeri di quattro parrucconi possano mettere in crisi MILIONI di risparmitori (e di risparmi)?

guru2012 ha detto...

Un saluto a Felice e ai vecchi e nuovi protagonisti del blog.

Grazie di tutto.

Gio ha detto...

@ DAZ 11 febbraio 2010 12.50

cmq ho sentito che Obama accoglierà il dalai... e ho pure sentito che alcune aste in usa non sono andate un gran che bene..

Dalla pagina che hai linkato (http://www.washingtonsblog.com/2010/02/us-bond-auctions-are-starting-to-fail.html) sono arrivato a questo articolo: Weak $25 Billion 10 Year Auction Closes At 3.692%, Massive 13% Direct Take Down, Large Tail.

Allora andiamo a vedere alcuni risultati di aste, direttamente sul sito del Tesoro USA (http://www.treasurydirect.gov/RI/OFGateway):
- asta del 10/02/2010, 10y Notes: $69,6 mld offerti e $27,8 accettati, tasso medio 3.64%
- asta del 07/11/2001, 10y Notes:
$15,6 mld offerti e $ 8,6 accettati, tasso medio 4.19%
- asta del 08/02/2010, 26w Bills:
$103,4 mld offerti e $27,0 mld accettati, tasso medio 0.15%
- asta del 21/12/1998, 26w Bills:
$28,9 mld offerti e 10,6 mld accettati, tasso medio 4.43%

Questo per dire che "le ultime aste" sono andate grosso modo come sono sempre andate.

Anonimo ha detto...

http://www.marketoracle.co.uk/Article17232.html

John Mauldin pesta secco.

Il Folletto

Lorenzo ha detto...

@Daz
ero io
Grazie per il link
Onestamente in me il panico inizia leggermente a crescere
La EU e' realmente a rischio implosione...e non e' una buona cosa
Il "trattamento" riservato alla Grecia presto tocchera' a Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia
Vivo a Dubai...e la bolla qui non solo non e' scoppiata, ma non gha nemmeno iniziato a sgnfiarsi...e gia' il RE ha perso un 50% del valore
Alcuni signori che avevano previsto la crisi consigliano di acquistare terreno agricolo coltivabile, perche' "se scoppiera' la guerra, e' piu' probabile che le bombe cadano sulle citta' che sulle zone rurali"
Vediamo chi riconosce la citazione

Anonimo ha detto...

@Gio

Ti premetto che ho preso la notizia in velocità senza fare ulteriori ricerche come hai fatto tu. Appena ho tempo darò un occhiata al sito che hai indicato.

@Lorenzo

Andremo tutti a zappare allora :-)

DAZ

luigiza ha detto...

@Blogger Lorenzo del 14 febbraio 2010 22.49

No, la citazione non la riconosco ma ne posso riportare un'altra che quando mi fu riferita circa 10 (dieci) anni fa mi sembrò la sparata di un pazzo, all'inizo del 2008 cominciai a pensare che ci aveva visto giusto ed oggi credo siano le parole di un ottimista.
La citazione é la seguente:
"Preparatevi perchè stanno arrivando giorni in cui chi avrà terra mangerà, chi non l'avrà morirà."
luigiza

Anonimo ha detto...

Dall'euforia al panico: un brusco risveglio
http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/02/dalleuforia-al-panico-un-brusco.html


GEAB N°42 est disponible! Second trimestre 2010 : Aggravation brutale de la crise systémique globale - Renforcement de cinq tendances négatives fondamentales
http://www.leap2020.eu/GEAB-N-42-est-disponible!-Second-trimestre-2010-Aggravation-brutale-de-la-crise-systemique-globale-Renforcement-de-cinq_a4288.html

Anonimo ha detto...

E' USCITO IL GEAB NR. 42.

Anonimo ha detto...

E' USCITO IL GEAB NR.42.

alina ha detto...

Goldman Sachs e JP Morgan Chase hanno aiutato la Gracia a nascondere il debito.

http://www.giornalettismo.com/archives/51647/goldman-hanno-aiutato-grecia-italia/

http://baselinescenario.com/2010/02/14/goldman-goes-rogue-%E2%80%93-special-european-audit-to-follow/

Ciao.

Lorenzo ha detto...

Luigiza
non e' proporio una citazione letteraria...ma...
http://fiatch.com/post/51972085/soberingstufffrommarcfaber

Gio ha detto...

Sono andato a curiosare tra i dati "Government deficit/surplus, debt and associated data" sul sito di Eurostat (http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/statistics/search_database) e ne esce un quadro oggettivamente meno fosco di quanto faccia credere la speculazione internazionale con i suoi megafoni e i suoi parrucconi (che danno i numeri dei CDS). E' chiaro che i problemi ci sono e che sono gravi, ma ingigantirli (per lucrarci sopra) è altra cosa.

Dunque i numeri di Eurostat per i PIIGS (anno 2008, ultimi disponibili, in miliardi di USD) sono questi:

Portogallo: 162 debito, 244 PIL, 66.3%
Italia: 1920 debito, 1815 PIL, 105.8%
Irlanda: 121, 273, 44.1%
Grecia: 355, 357, 99.7%
Spagna: 640, 1612, 39.7%
Totale PIIGS: 3197 debito, 4302 PIL, 74.3%

I Piigs sono certamente l'anello debole della Zona Euro ma sembrano lontani da una situazione di default. A meno che, proprio perché sono l'anello debole, gli speculatori ci si avventino sopra come iene. Adesso è sotto attacco la Grecia, punto più debole dei Piigs. Bisogna evitare il panico, restare ai numeri.

Non credo chel a California (36 milioni abitanti) sia messa meglio della Grecia (11 milioni). Eppure la bufera soffia sulla Grecia.

Nelle settimane scorse bufera sulle vetture Toyota (giapponese). Poi bufera sulla Grecia (europea). Quanto a Dubai: stamattina voci (from U.S.) di default (http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601087&sid=a4FwvCqpkEUc), subito smentite dal governo di Dubai (http://www.economia-oggi.it/archives/00045458.html).

giuditta ha detto...

Cherchez la femme!!!
http://tuttouno.blogspot.com/2010/02/blythe-masters-la-donna-che-ha.html

G.LUONGO ha detto...

Complimenti per l'articolo.
Una domanda. Dov'è possibile trovare le quotazioni dei CDS?