venerdì 22 luglio 2011

Oslo, esplosione in centro, colpita sede di giornale e sede governo

Breaking news - Oslo, esplosione in pieno centro.

"L'intero edificio ha tremato, pensavamo fosse un terremoto", questa la dichiarazione di testimoni oculari che si trovavano all'interno dell'edificio. Colpito l'edificio del primo ministro e del ministero del petrolio, oltre all'edificio del principale quotidiano norvegese, vetri in frantumi per 17 piani.

Primo video via Reuters



Non è ben chiara la matrice, sembra si tratti di una autobomba, ma già ora, mentre ancora ci si deverendere conto di cosa è successo, le agenzie battono i primi messaggi di sospetto sulla matrice islamica.

------

Aggiornamento 19.36: Poco dopo una sparatoria è avvenuta ad una riunione dei giovani laburisti, il partito del premier, alla periferia di Oslo. Ci sarebbero almeno cinque feriti secondo la televisione norvegese. Lo sparatore è stato arrestato.

A questa riunione in precedenza era stata annunciata la presenza del premier Stoltenberg. A sparare è stata una persona vestita da poliziotto che ha esploso almeno una decina di colpi.

Per la polizia è ancora troppo presto per collegare la sparatoria, avvenuta su una piccola isola in un lago ad una cinquantina di chilometri a ovest dal centro della capitale norvegese, con l'esplosione che alle 15.26 ha devastato il centro governativo di Oslo.

------

Aggiornamento 19.30: militari schierati nel centro di oslo, secondo testimoni (non è stato possibile verificare la fonte, da twitter)


------

Aggiornamento 23.30: il soggetto arrestato per la sparatoria sull'isola al Labour Camp è un 32enne norvegese. La polizia ipotizza la pista domestica, di "gruppi interni antisistema". Invece i tg italiani continuano ad insistere sulla falsa rivendicazione islamica.

------



Saluti felici

Felice Capretta

7 commenti:

Anonimo ha detto...

la norvegia è il terzo esportatore di greggio del mondo...

Anonimo ha detto...

Cui prodest?
ancora presto per dirlo.
LA norvegia e' un paese non molto in vista... la rivendicazione islamica puzza. Tra l'altro la norvegia e' stata la prima nazione a defilarsi dalla guerra di libia (http://www.politica24.it/articolo/libia-coalizione-in-crisi-la-norvegia-lascia/9665/)

In una lista di nazioni di cui vendicarsi contro le guerre occidentali in medio oriente, la norvegia dovrebbe occupare uno degli ultimi posti.

Certo e' che questo attentato arriva in un momento molto opportuno per deviare l'attenzione dai disastri finanziari in corso e riportarla sui cattivi islamici.

Occhi aperti amici...

Stef

Anacho ha detto...

Due attentati in un secolo e succedono nello stesso momento... è vero che le coincidenze esistono, ma sarebbe davvero incredibile se gli attentati non fossero collegati.

sine sole sileo ha detto...

FALLITI NEGOZIATI DEBITO USA:

http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20110723_074243.shtml

sine sole sileo ha detto...

fallito negoziato debito usa :

http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20110723_074243.shtml

Felice Capretta ha detto...

Letto anch'io ora. francamente non mi e' chiaro se e' il solito teatrino o se stanno facendo follemente sul serio. Anche la notizia che soros e' molto liquido, se letta in questa chiave, fa riflettere

il 2 agosto e' vicino, lo scopriremo presto.

Anonimo ha detto...

Accidenti - Don't erase me - a SIONNE!!!