mercoledì 7 dicembre 2011

La Grannde Depressione 80 anni dopo (stessi colpevoli, stessa rabbia)



Riceviamo e volentieri pubblichiamo (grazie Fra), autore James Quinn.


The young man stands on the edge of his porch
The days were short and the father was gone
There was no one in the town and no one in the field
This dusty barren land had given all it could yield
I've been kicked off my land at the age of sixteen
And I have no idea where else my heart could have been
I placed all my trust at the foot of this hill
And now I am sure my heart can never be still
So collect your courage and collect your horse
And pray you never feel this same kind of remorse
Dust Bowl Dance - Mumford & Sons

 

La canzone di Mumford & Sons chiamata Ballata della Bolla di Polvere (Dust Bowl ) è pertinente tanto oggi come lo era stata nel descrivere la Grande Depressione. Sono stato coinvolto dal testo e dalla rabbia nella canzone. Il tema della canzone è la Dust Bowl del 1930 del Midwest degli Stati Uniti. 

Immaginate la Joads in Furore. Mentre ascoltavo la canzone di nuovo questa mattina sono stato colpito dalle similitudini tra il periodo descritto nella canzone e la nostra situazione attuale.

I testi di Marcus Mumford raccontano la storia di un giovane che ha perso tutto. La sua famiglia è morta o costretta ad abbandonare la loro terra. 

La mia interpretazione dei testi è che la banca ha pignorato la sua fattoria dopo che avevano perso il raccolto durante la Dust Bowl. 

Mi immagino un personaggio come il signor Potter che ha raccolto tutte le ipoteche delle fattorie e delle case di una piccola comunità. 

Al banchiere cattivo non gli importava che le famiglie avessero vissuto su questa terra per decenni, facendo crescere le loro famiglie insieme alle colture. Questi agricoltori duri lavoratori non avevano fatto nulla di male. Loro erano stati vittime delle circostanze. 

Ma i banchieri non si curavano di rovinare la loro vita. Le famiglie dei contadini non avevano partecipato ai ruggenti anni '20, indebitandosi sui margini per investire in azioni, né mietuto i profitti empi. I contadini furono vittime egli speculatori edilizi e delle intemperie. 

L'unico figlio nella canzone ha preso la legge nelle proprie mani e sparato al cattivo banchiere. Era pronto a fare il suo tempo, perché il suo atto è stata una reazione corretta.

Ottanta anni fa l’ultima Quarta Fase viveva la propria infanzia. Questa dura in genere dai 15 ai 20 anni. Il catalizzatore della scorsa Quarta Fase è stato il grande crollo del mercato azionario del 1929. Il "boom" del 1920 arricchì solo una frazione del popolo americano. I guadagni degli agricoltori e dei lavoratori dell’industria erano in stagnazione o in caduta. Gli agricoltori riuscivano  appena a tirare avanti durante i ruggenti anni '20. Solo il popolo di Wall Street si arricchiva. 

La crescita economica del 1920 non ha raggiunto la maggioranza degli americani: il 60% delle famiglie americane guadagnava di quanto necessario per supportare le proprie esigenze basilari (2.500 dollari era considerato sufficiente a sostenere i bisogni primari di una famiglia). Il settore agricolo fu altrettanto stagnante: i prezzi agricoli caddero dopo la prima guerra mondiale, quando l'Europa ricominciava ad auto approvvigionarsi e iniziavano le esportazioni di grano dal Sud America a prezzi ulteriormente depressi. La mancanza di potere d'acquisto delle popolazioni rurali e degli agricoltori avevano ridotto drasticamente il potere di acquisto in quelle aree, così come aumentavano i default per debiti. 

I consumatori rurali, urbani e suburbani avevano iniziato ad aumentare i loro debiti personali attraverso i mutui, i prestiti auto, e ricorrevano ad acquisti a rate per i beni di consumo, come le radio.

Il prezzo sempre crescente delle azioni è stato, in parte, il risultato della maggiore concentrazione della ricchezza della classe degli investitori. 

Alla fine la borsa di Wall Street ha cominciato ad assumere un'aura di invincibilità pericolosa, che portava gli investitori ad ignorare indicatori meno ottimistici dell'economia. 

Eccesso di investimenti e speculazioni (gioco d'azzardo) in azioni gonfiano ulteriormente i loro prezzi, contribuendo all'illusione di un'economia solida.

Il punto cruciale arrivò nel 1920 quando le banche cominciarono a prestare denaro agli acquirenti di azioni visto che le azioni erano i beni più apprezzati dal mercato. Le banche di Wall Street incoraggiavano gli investitori di Wall Street ad usare le azioni stesse come garanzia. 

Quando le azioni persero di valore, e gli investitori non poterono ripagare le banche, le banche si trovarono a possedere collaterali pressoché senza valore.

Le banche andarono in dissesto, trascinando con loro le aziende produttive perché chiusero i finanziamenti ed escussero i mutui in un disperato tentativo di rimanere a galla. 

La Federal Reserve era responsabile del controllo sulle banche. 

Queste erano responsabili delle politiche dei soldi facili nel corso del 1920. I maggiori istituti finanziari del paese includevano: Citibank, Bank of America, Goldman Sachs, JP Morgan & Co., Chase National Bank, e Wells Fargo. Suona familiare?

La Grande Depressione fu causata dalla Federal Reserve e dai suoi proprietari, le più grandi banche di Wall Street, aiutarono e furono complici la speculazione sconsiderata, l'avidità e il rischio estremo assunto con montagne di debiti. 

I ricchi diventavano più ricchi e i poveri sempre più poveri. 

La disuguaglianza del reddito negli Stati Uniti raggiunse il picco massimo nel 1928. Rimase a un livello elevato fino alla seconda guerra mondiale. 

Gli anni della gloria dell'Impero Americano sono stati dal 1941 al 1979, quando la classe media era in crescita, e la distribuzione del reddito nel paese era giusta ed equa, mentre la nostra economia basata sul  manifatturiero riempiva le tasche di tutti.

La disuguaglianza del reddito nel paese ha raggiunto lo stesso livello estremo nel 2007, appena prima che Wall Street desse origine all’implosione finanziaria. E non è migliorata negli ultimi quattro anni. Nei primi anni 1930 ci fu la sensazione di una rivoluzione nell'aria. 

Con una disoccupazione al 25% e la gente in condizioni disperate, il governo aveva il timore che i comunisti o i fascisti andassero al potere. Il New Deal è stato in verità un mezzo per tenere occupati i cittadini in modo che non si concretizzasse una rivoluzione. C'era molta rabbia verso i banchieri e l'aristocrazia che aveva causato la Grande Depressione. 

La rabbia si riflette nei testi Mumford & Sons:

La tua puzza di oppressione tua avidità e la vergogna

Così un uomo ha e un altro non ha
Come si può amare ciò che avete ottenuto
Quando lo avete preso tutto dalle mani deboli dei poveri?
Bugiardi e ladri che non sanno cosa è in serbo
Ballata del Dust Bowl - Mumford & Sons


Il crollo finanziario del 2008 è stato causato dall’allentamento delle politiche monetarie della Federal Reserve, dalla mancanza di una regolamentazione dalla Federal Reserve sui comportamenti penalmente spericolati delle banche di Wall Street e da incredibili livelli di crediti inesigibili dilagati in tutto il nostro sistema economico. 

Il tasso di disoccupazione vero oggi è del 23%. 

Un altro parallelo tra primi anni del 1930 ed oggi si può vedere nella tabella sottostante. Quasi 11.000 banche, pari al 40% di tutte le banche negli Stati Uniti, hanno cessato l'attività. Com'era prevedibile, queste erano tutte le banche di piccole dimensioni. Nessuna delle interconnesse banche di Wall Street ha cessato l'attività. Hanno tratto benefici, per effetto della sparizione del 40% dei loro concorrenti. TBTF - Troppo grandi per fallire – esisteva già 80 anni fa. 

Si può anche notare che i risparmiatori sono stati puniti, in quanto i tassi d’interesse corrisposti sui risparmi sono precipitati dal 5% al ​​di sotto dell'1% e le retribuzioni dei lavoratori della classe media sono crollati.

                                                          1929                  1933
Le banche in funzione                      25.568             14.771
Interesse prime rate                           5,03%               0,63%
Volume dei titoli venduti (NYSE)        1,1 B                0,65 B
Reddito privato ha guadagnato       $ 45.5B             $ 23.9B
Risparmi personali e aziendali        $ 15.3B             $ 2.3b

Statistiche storiche degli Stati Uniti, pp 235, 263, 1001 e 1007.

Durante i primi anni della attuale depressione più di 400 banche insolventi sono fallite e altre 800 banche sono sulla lista delle banche a rischio della FDIC. Pertanto, circa il 15% di tutte le banche negli Stati Uniti non saranno più in competizione con le banche di Wall Street che hanno causato la crisi finanziaria. Dal 2008, le prime cinque banche più grandi negli Stati Uniti hanno notevolmente aumentato la propria quota di mercato ed il potere. 

Esse sono: Bank of America, JP Morgan Chase, Citigroup, Wells Fargo e Goldman Sachs. 

Incredibile come esattamente le stesse banche che hanno causato tanto il crack del mercato del 1929 che quello del 2008 vengano fuori indenni e più forti dopo ogni crisi.

I media mainstream tentano di convincere il pubblico americano che la crescita del mercato azionario significa che l'economia sta migliorando e sta crescendo. Il grafico seguente mostra che il mercato azionario raggiunse il fondo nel 1932 e poi cominciò a salire quasi del 500% fino al 1937. 

Peccato che solo i banchieri e gli uomini più ricchi della società potevano permettersi di possedere azioni. Mentre il mercato azionario saliva, la persona media lottava per sopravvivere. Solo i proprietari di azioni prosperarono. L'uomo comune soffrì.
 

Il tasso di disoccupazione rimase a livelli elevati fino alla seconda guerra mondiale. Le politiche del New Deal di Franklin Roosevelt non posero fine alla Grande Depressione. L'uomo comune continuò ad far fatica a mettere il pane in tavola durante l'intero decennio dei ‘30. La storia della  spesa keynesiana di Roosevelt che mise fine alla depressione è falsa.

Gli anni 1930 erano pieni di ribollente rancore. La Liberty League e il padre Charles Coughlin, il
Rush Limbaugh del suo tempo, avevano usato la retorica anti-comunista e socialista per convincere milioni di americani che il modello utilizzato nella Germania nazista era meglio delle politiche del New Deal di FDR. 


Questo spinse Roosevelt più a sinistra, contro le grandi imprese e verso altri programmi socialisti per assicurarsi di ottenere i voti dei poveri. Sono stati giorni tetri nella storia del nostro paese. Il Generale Smedley Butler ha rivelato un complotto per rovesciare l'amministrazione Roosevelt e sostituirla con una dittatura fascista. Il paese esplose con rabbia furiosa.

Nel 1932, circa 80 anni fa, 43.000 manifestanti (17.000 veterani) discesero su Washington DC. Il Potere della Forza di Spedizione, anche conosciuta come il "Bonus Army", marciò su Washington per sostenere il passaggio del "bonus ai soldati" per il servizio militare svolto durante la Prima Guerra Mondiale . 



Crearono un campo con le tende per portare l’attenzione alla loro causa. Dopo che il Congresso si fu aggiornato, i manifestanti rimasero in città ed diventarono indisciplinati. Il 28 luglio 1932, due manifestanti furono uccisi dalla polizia, provocando nella folla ostilità e riottosità. Il governo mandò le forze armate contro i propri cittadini. 


Unità di cavalleria dell’esercito guidate dal generale Douglas MacArthur dispersero i manifestanti caricandoli e usando i gas. Cinquantacinque veterani rimasero feriti e 135 furono arrestati. 


I critici dei manifestanti li descrissero come comunisti, fomentatori di disordini e criminali.

Avanti veloce di 80 anni e abbiamo manifestanti in sit in nella pubblica piazza, non lontano da dove proprio le stesse banche che hanno causato la Grande Depressione hanno creato la Maggiore Depressione. Le maggiori banche di Wall Street sono diventate più grandi. 



La Federal Reserve, in collusione con le banche di Wall Street, ha realizzato due anni di ripresa del mercato azionario, mentre l'americano medio ha visto diminuire il proprio salario, la crescita del cibo e dei prezzi dell'energia, la caduta dei prezzi delle case, e le banche gli corrispondono lo 0,1% sul risparmio personale. 


La rabbia e la disillusione continuano a covare in questo paese come un vulcano  si prepara a eruttare. Alcune persone sono arrabbiate con i politici di Washington. 


Alcune sono arrabbiate con Wall Street. Altre non sono sicure con chi arrabbiarsi. L'oligarchia dei cattivi banchieri, titani aziendali e corrotto politici di Washington che controllano l'ordine del giorno e i media mainstream, continuano a disprezzare, schernire e denigrare la classe media d'America. La loro ingegneria finanziaria sta fallendo. 


Sono andati troppo oltre. 


L'accumulo del debito è insostenibile. 


L'umore del paese si è oscurato e stanno crescendo voci di rivoluzione ed è imminente l'ombra della violenza.

La Grande Depressione non fu un evento, fu un'epoca. Era un'epoca di malcontento, dolore, sofferenza, e infine ci fu la guerra e la morte. Le persone che hanno vissuto questo periodo sono per lo più morte. 



Siamo entrati in una nuova era simile. 


Il cittadino medio vede il sogno americano di una vita migliore scivolare via a causa della corruzione, l'avidità, immoralità e dei nostri sistemi politici e finanziari. Il mandato attualmente deciso per la Federal Reserve è quello di far crescere il mercato azionario, mentre si impoverisce la classe media. La migliore speranza dell'1% è che la polizia e i militari continuino ad obbedire ai loro ordini, perché il 99% è arrabbiato e armato fino ai denti. 


A questa Quarta Fase mancano da trascorrere dai 10 ai 15 anni. 


Ogni precedente Quarta Fase ha comportato violenza, guerra e morte su scala epica. L'inverno è arrivato e sarà un viaggio lungo e faticoso arrivare alla primavera. Le scelte che faremo nei prossimi anni decideranno il destino del nostro paese. 


Spero sceglieremo con saggezza.
 

"Così un pugno di cittadini rapaci arrivarono a controllare tutto ciò che valeva la pena di controllare in America. Così era stato creato il sistema della classe Americana selvaggia e stupida e del tutto inadeguata e inutile e priva di senso dell'umorismo. I cittadini onesti, laboriosi, pacifici sono stati classificati come sanguisughe, se chiedevano che gli fosse pagato un salario di sussistenza. E videro che era stata riservata la lode a coloro che avevano ideato il mezzo di essere pagati enormemente per aver commesso crimini contro i quali nessuna legge era stata approvata. Così il sogno americano rivoltato a pancia in su, diventato verde, galleggiante sulla superficie schiumosa della cupidigia senza limiti, pieno di gas, venne colpito dal sole di mezzogiorno ".




Saluti felici

Felice Capretta

51 commenti:

luigiza ha detto...

@Capretta

Grazie Felice bellissimo post.

Cito:
Gli anni della gloria dell'Impero Americano sono stati dal 1941 al 1979, quando la classe media era in crescita, e la distribuzione del reddito nel paese era giusta ed equa, mentre la nostra economia basata sul manifatturiero riempiva le tasche di tutti.

In parole mie:

Gli anni della gloria di qualunque Stato sono quelli in cui i governanti danno fiducia ai governati, impediscono con leggi sagge e giuste che l'avidità di pochi prenda il sopravvento sulla maggioranza.

O per dirla con Oscar Giannino:

"Non si deve mai permettere che il diritto di cittadinaza si trasformi nel diritto di pochi farabutti di ridurre gli altri in servi della gleba costretti solo a lavorare, pagare e crepare"

Anonimo ha detto...

I cambiavalute stavano rapidamente riguadagnando forza e iniziarono un ciclo di periodiche "tosature delle pecore", così le chiamavano, in cui venivano creati boom economici seguiti da depressioni in modo da poter acquisire abitazioni e fattorie per pochi spiccioli. Nel 1891, i cambiavalute si preparavano ad abbattere ancora l'economia americana e i loro metodi e le loro motivazioni furono spiegati con una chiarezza sconcertante in una nota di servizio inviata dall'Associazione dei Banchieri Americani (ABA), un'organizzazione in cui si ritrovano molti banchieri. Osservate come in questa nota venga richiesto ai banchieri di creare una depressione in una data prestabilita di lì a tre anni. Eccone una parte estrapolata dai verbali del Congresso:
"Il primo settembre 1894 non rinnoveremo più i nostri prestiti per alcun motivo. Il primo settembre esigeremo il denaro, pignoreremo e diventeremo creditori ipotecari. Potremo acquisire i due terzi delle fattorie ad ovest del Mississippi e anche di altre migliaia ad est del Mississippi, al nostro prezzo... Quindi gli agricoltori diventeranno degli affittuari come accade in Inghilterra..." – Associazione dei Banchieri Americani nel 1891, tratto dai verbali del Congresso del 29 aprile 1913 
QUESTO X DIRE CHE LA DEPRESSIONE DEL "29 FU UNA DEPRESSIONE CHE SI RICORDA DI PIù PERCHè HA PORTATO AD UNA GUERRA ( ROOSVELT L'HA PROPRIO ORGANIZZATA)
I BANCHIERI OGGI HANNO ORGANIZZATO, VEDI MONTI, LA NOSTRA TOSATURA E ANCHE UN'ALTRA GUERRA INFATTI è STATO RINNOVATO IL FINANZIAMENTO PER LE OPERAZIONI DI GUERRA ALL'ESTERO SENZA TASSARE LE RENDITE DELLA CHIESA MA TASSANDO IL POVERO PENSIONATO ETC ETC.
LA GUERRA TRA RUSSIA E AMERICA è GIà INIZIATA NON SO SE VE NE SIETE ACCORTI: STANNO GIà POSIZIONANDO UOMINI NAVI E MISSILI :si salvi chi può

Anonimo ha detto...

stiamo parlando di un'ass criminale
x magia stampano soldi e la gente gliel'ha portati così li hanno decuplicati comprando di tutto e di più) e loro si comprano il mondo una cosa vergognosa

Anonimo ha detto...

Osservate come in questa nota venga richiesto ai banchieri di creare una depressione in una data prestabilita di lì a tre anni. Eccone una parte estrapolata dai verbali del Congresso:
"Il primo settembre 1894 non rinnoveremo più i nostri prestiti per alcun motivo. Il primo settembre esigeremo il denaro, pignoreremo e diventeremo creditori ipotecari. Potremo acquisire i due terzi delle fattorie ad ovest del Mississippi e anche di altre migliaia ad est del Mississippi, al nostro prezzo... Quindi gli agricoltori diventeranno degli affittuari come accade in Inghilterra..." – Associazione dei Banchieri Americani nel 1891, tratto dai verbali del Congresso del 29 aprile 1913  regolarmente inventavano le depressioni per togliere tutto a chi lavorava!!!!

Anonimo ha detto...

Odo marciare i contadini con le scuri
Saranno cose orrende.


Leggendo nei Demoni di Dostoewskji queste due frasi ho pensato, ecco.

Purtroppo.

Zita

indopama ha detto...

non c'e' niente da dire, l'impegno che la massa ha profuso nel diventare specializzata in gol, chiacchiere e gioco del lotto ha creato la situazione odierna.

gli ignoranti lo prendono sempre nel sedere, anche tra gli animali e' cosi' e mentre lo prendono si lamentano ma non fanno danni col loro lamento, solo un po' di casino.

Anonimo ha detto...

@ Fra (+ FC per la pubblicazione)

grazie 1000
per quest'altra candela dolorosa nel buio che sta arrivando.

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

@ Felice
notizia di ieri (non posso rivelare la fonte) azienda X si è vista rifiutare la consegna di documenti per una Lettera di Credito aperta a suo tempo dall propria banca. La banca ha rispedito indietro al mittente gli originali dicendo che l'azienda X li aveva rifiutati!!! in pratica adesso, se non riesce ad avere i documenti, l'azienda X rischia di pagare una penale salatissima al cliente che aspetta la consegna della merce ordinata a suo tempo. C'è solo una parola: "Criminali". Ecco come faranno per strangolarci tutti!!

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

http://www.leggioggi.it/allegati/manovra-monti-il-testo-pubblicato-in-gazzetta-ufficiale/

Per chi se ne occupa bello l'art. 4 dalla prima lettura sembrerebbe che anche gli interventi ex 55% con cifre variabili siano diventati al 36% con importo massimo di 48000,00 €

Per la certezza del diritto: i cultori del diritto sanno che il dsocialismo abolisce il diritto privato sostituendolo con il diritto pubblico.

In realtà il diritto pubblico non dovrebbe neppure esistere.

Il Folletto

Anonimo ha detto...

comma 3 art. 8
3. Il Ministero dell’economia e delle finanze e l’Associazione bancaria italiana definiscono con apposita convenzione, da stipulare entro tre mesi dall’entrata in vigore del presente decreto, le caratteristiche di un conto corrente di base.
4. Le banche sono tenute ad offrire il conto corrente di cui al comma 3.
5. La convenzione individua le caratteristiche del conto avendo riguardo ai seguenti criteri:
a) inclusione nell’offerta di un numero adeguato di servizi ed operazioni, compresa la disponibilita’ di una carta di debito;
b) struttura dei costi semplice, trasparente, facilmente comparabile;
c) livello dei costi coerente con finalita’ di inclusione
finanziaria e conforme a quanto stabilito dalla sezione IV della Raccomandazione della Commissione europea del 18 luglio 2011 sull’accesso al conto corrente di base;
d) le fasce socialmente svantaggiate di clientela alle quali il conto corrente e’ offerto senza spese.
6. Il rapporto di conto corrente individuato ai sensi del comma 3 e’ esente dall’imposta di bollo nei casi di cui al comma 5, lettera d).
7. Se la convenzione prevista dal comma 3 non e’ stipulata entro tre mesi dall’entrata in vigore del presente decreto, le caratteristiche del conto corrente sono individuate con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, sentita la Banca d’Italia.
8. Rimane ferma l’applicazione di quanto previsto per i contratti di conto corrente ai sensi del Titolo VI del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.
9. L’Associazione Bancaria Italiana e le associazioni delle imprese rappresentative a livello nazionale definiscono, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le regole generali per assicurare una equilibrata riduzione delle commissioni a carico dei beneficiari delle transazioni effettuate mediante carte di pagamento.

Comunismo

Il Folletto

Anonimo ha detto...

fate attenzione alla folla ebbra che balla e e loda Babilonia nel buio…questo è l ‘Occidente di oggi…poi la gente si chiede perchè l’Europa sta crollando…ci vuole uno sguardo da fuori, porvate ad uscire dall’Europa e guardare ciò che accade da fuori…non tutto il mondo è cosi, il resto del mondo non è schiavizzato mentalmente, non è ridotto nella perversione, depressione, ateismo, consumismo ecc…da fuori, la tragedia dell’Occidente si vede meglio e la tragedia di questo posto è arrivata da oltre oceano, dal punto dove è nata la base temporanea dei Burattinai

http://www.stampalibera.com/?p=36136

Anonimo ha detto...

Ho richiesto di estinguere ancipatamente una assicurazione/pensine integrativa che avevo fatto anni fa (bayersche) mi hanno detto:
CAPITALE VERSATO A TUTT'OGGI €21225,79
VALORE DI RISCATTO AD OGGI €18511.62
CAPITALE A SCADENZA €24689,11 (bloccando i pagamenti
futuri)
Premetto che capisco che e' una mezza fregatura (dico mezza perche 200euro l'anno li riprendevo con il 730) ho una mezza idea di riprendermi tutto e versarli nel mutuo a tasso variabile che ho per la casa in cui vivo.
Visto che qui ci sono molte persone che masticano di finanza, che ne dite? Alla fine decido da solo pero' mi piacerebbe qualche parere.
Kassad

una mattina ha detto...

Ok si va bene tutto quello che volete, però caxxo ragazzi dai, un po di ottimismo.... è vero che sono tempi duri, ma a buttarsi dalla finestra prima di sapere veramente cosa sarà è inutile e deplorevole, se poi è vera sta cosa del matrix, beh è importante tenersi informati ma anche credere che a tutto c'e' una soluzione.

FORZA ALIENI !!! QUI C'E' URGENTE BISOGNO DI VOI !!

marcoravelli ha detto...

rimane sempre una domanda importante da fare:

Perchè indebitarsi quando si ha a disposizione tutto il necessario per vivere?

L'avidità bisogna sapersela gestire, caro Capretta... diversamente è giusto finire con le pezze al culo...

Floppi ha detto...

Questo blog e il suo creatore,sono diventati fonti di nutrimento assai prelibate;
e si sà, se nel ristorante si mangia bene, si ritorna volentiri.
Buona Capretta , desidero un tuo approfondimenti riguardo


Grazie e Complimeti

Namastè

Anonimo ha detto...

@ Una Mattina
hai ragione: basta pessimismo! Io non sono, per natura, pessimista, anzì, e dalla finestra penso solo a dove piazzerò la carabina con il cannocchiale. Che ci si buttino questi "Bastardi" di finanzieri dalla finestra. O forse è meglio se ce libuttiamo noi..
FEDRO 55

Wall Street a che piano ha gli uffici???
speriamo dal 100° in su :-)

Anonimo ha detto...

Grazie, l'ho tradotto perchè è esemplare per chiarezza e da un contributo al percorso che sta proponendo FC.
PS: La speranza può solo nascere da una presa d'atto di sano realismo, altrimenti la definirei incoscenza e stupidità.
Fra

Anonimo ha detto...

la risposta per monti è arrivata da dagong agenzia cinese di rating :
è chiaro avanti così non possiamo farcela ed è impossibile riuscire a fare il pareggio di bilancio ,l'italia è declassata a BB
A LORO CHE MONTI VADA A DIRE DUE SCIOCCHEZZE A PORTA A PORTA NON GLI FREGA NIENTE PROPRIO NIENTE ...

lavalle ha detto...

Vogliono rendere tutti poveri per comprare i beni frutto del lavoro della gente a prezzi stracciati. E' sempre il solito schema. Non c'è da avere paura, c'è da rifiutare il meccanismo. Oggi si può, oggi si può essere informati e agire in tempo!

Anonimo ha detto...

quando a 17 anni lessi "furore" di steinbeck non volevo credere che centinaia di migliaia ( milioni ?) di onesti ed innocenti cittadini morissero PER FAME nella opulenta e democratica america
..anche perche' , sapevo dalle storie di tutti i vecchi che conoscevo, qua nella povera e fascista italia di fame non mori nessuno..
Come si poteva crederlo ? ma adesso che questo inferno lo stiamo vedendo RITORNARE ci rendiamo conto della potente propaganda con cui siamo stati intossicati da questi criminali.
ws

Anonimo ha detto...

URGENTE: LA COMMISSIONE EUROPEA VUOLE TOGLIERE IL VOTO A CHI NON RISPETTA I PARAMETRI, QUALE MIGLIORE OCCASIONE PER ANDARCENE DA QUESTO CIRCO ADOTTARE LA NOSTRA MONETA ANCHE SE IL MONTI SI è AFFRETTATO A RENDERE INESIGIBILI LE LIRE CHE NON SONO STATE CAMBIATE, QUANTA FRETTA ACCERTATI PRIMA SE POSSIAMO USARE ANCORA L'EURO ... FORSE PERCHè LE NOSTRE LIRE ERANO CONVERTIBILI IN ORO??
E SI A MONTI MANCANO PROPRIO QUELLE.D'ALTRA PARTE C'è GIà UNA NAZIONE CHE STA NELL'EURO ZONA E HA LA SUA MONETA ,ALLORA FACCIAMO COME L'INGHILTERRA E FACCIAMO SALTARE TUTTI I LORO LURIDI PIANI

Anonimo ha detto...

Stupendo post, Felice.
Stupendo.

Grazie infinite

abosolutebeginner.

Anonimo ha detto...

La nostra risposta più efficace :
sciopero ad oltranza dei consumi soprattutto adesso
cercate di usare l'auto meno possibile
non comprate nulla che non sia strettamente necessario
cambiate menù auto producendovi più possibile il necessario,

Anonimo ha detto...

non ci sono soldi e loro invece vanno alla prima della scala in eleganti e cari vestiti da sera?
con biglietti pagati da noi'
E NO CARI SE NON CI SONO SOLDI LA SCALA VA CHIUSA COSì SMETTETE DI ANDARE A VEDERE LO SPETTACOLO!
è UNA VERGOGNA NON SONO NEANCHE DA ASCOLTARE, LE LORO MENZOGNE SONO EVIDENTI SOTTO IL SOLE.
il buon Dio li fermerà nel modo più idoneo:Armagheddon!

Anonimo ha detto...

http://www.wallstreetitalia.com/article/1275959/politici-indegni/compravendita-parlamentari-un-deputato-ha-registrato-tutto.aspx

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Basta andare a prendersi i grafici del debito e si scoprirà che questo era in termini reali maggiore nei decenni passati, oggi lo è solo in termini numerici.
E' curioso come si continui a mistificare la realtà.
La riduzione del debito degli Stati non significa che quel debito verrà ripagato attraverso pesanti sacrifici, i sacrifici servono ad altro.
La riduzione del debito di ciascun paese dell'Unione avverrà con modalità non difformi dalla Grecia che ha visto un taglio secco del 50% del suo debito e i relativi interessi da pagare.
Ovviamente siccome tale argomento fa saltare i ragionamenti caprini ci si guarda bene dal segnalarlo figuriamoci cercare di capire cosa c'è dietro, quale tipo di progetto e strategia.
Alla Grecia così come ad ogni altro paese dell'Unione è stato chiesto di ridurre i propri consumi di risorse e purtroppo i consumi che contano sono sempre e solo quelli di massa.
Fa sorridere andare a prendere cose di 80 anni fa, quando non si riesce a vedere cosa sta succendendo davanti ai propri occhi.
Per l'Italia è pronta una riduzione del suo debito per una cifra vicina agli 800 miliardi.
No, questa cosa non la troverete in rete perchè analogamente all'haircut della Grecia se ne inizierà a parlare quando l'Italia sarà saldamente sotto il controllo dell'Europa.
Siete proprio delle pecore, siamo stati governati per 15 degli ultimi 20 anni da una associazione a delinquere che ha affondato il paese.
E lo ha fatto perchè era molto più semplice fare soldi a debito all'1% d'interesse (bot a 12 mesi) o al 3% (BTP poliennali) e pagare quegli interessi con altro debito, piuttosto che mettere in campo strategie di sviluppo e "fare i soldi" lavorando.
Berlusconi e Tremonti avevano scommesso tutto sul fatto che l'Unione Europea avrebbe assorbito il debito italiano senza chiedere nulla in cambio o comunque dovendo accettare ben poco da parte italiana, confidando sulla minaccia del ripudio del debito e dell'uscita del paese dall'eurozona.
Poi i due babbei hanno visto Gheddafi morto con un palo infilato nel culo è ci hanno ripensato.
Perchè i due babbei avevano davvero preso in considerazione l'idea di uscire dall'Europa e si erano mossi in tal senso.
Basta vedere la velocità con cui Tremonti è sparito e come il più forte sostenitore del governo Monti sia ... proprio Berlusconi!

una mattina ha detto...

io sarei molto d'accordo sullo sciopero ad oltranza compreso lo sciopero dei consumi! perchè non cominciare subito?? sono sicura che se si iniziasse anche non in molti poi si aggiungerebbero in tanti

IO (Mario Barbiero) ha detto...

SCIOPERO DEI CONSUMI
Senza arrivare a tanto basta ridurli ... comunque portare l'attenzione sul problema consumi avrà sempre il mio pieno consenso (per quello che vale ovviamente).
D'altra parte i consumi li "creiamo" NOI, i soldi invece li "creano" LORO.
Parlare di soldi proprio per questo non porta mai a nessuna conclusione.

Anonimo ha detto...

Mario al solito zeppo di luoghi comuni e stucchevole. All'anonimo dici di esser fermo ma se tu stesso fossi in movimento vedresti anch'egli muoversi.
Un po' come diceva il capretta quando, detto brevemente, parlava degli altri che ci fanno da specchio.

Quindi buona stasi mario.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@anonimo 08 dicembre 2011 16:38
Infatti non sarò IO quello che fra poco dovrà correre e veloce per giunta.
Comunque prendo atto che tu invece non riesci a fare nemmeno quel poco che a tuo giudizio sterei facendo io.
Basta vedere la profondità dei tuoi interventi ...

Anonimo ha detto...

x Sciopero consumi

Sembrerà strano, anche io lo avevo proposto circa.... 2-3 anni fa!

Purtroppo esistono leggi che vietano questo genere di cose.
Strano? .....Ma vero!

GiBi

Anonimo ha detto...

@Mario Barbiero
"Perchè i due babbei avevano davvero preso in considerazione l'idea di uscire dall'Europa e si erano mossi in tal senso.
Basta vedere la velocità con cui Tremonti è sparito e come il più forte sostenitore del governo Monti sia ... proprio Berlusconi!"

Quindi se Berlusconi e Tremonti volevano uscire dall'Europa, perchè mai ora Berlusconi appoggia Monti che è un Europeista?

Oppure è una farsa e quindi Monti in realtà appoggia la caduta dell'euro e quindi l'uscita dall'Europa?

C'è qualcosa che non torna.......

Per il consumo, se le varie elites stanno premendo per ridurre i consumi, ben venga !

Hai visto i centri commerciali ???? Sono strapieni.......alla faccia della crisi.

Anonimo ha detto...

Si sciopero dei consumi . Perfetto! Ottima idea !Quindi Io chiudo il mio e negozio, e dovrete mantenermi voi, anche i miei commessi, anche gli operai delle aziende da cui io acquisto e per forza anche gli operai che lavorano la materia prima, anche Bartolini che mi consegna la merce , e poi i miei versamenti Iva e tasse che fino ad oggi hanno pagato pensioni ecc ecc ...a beh a quelli ci penserete voi. Naturalmente la banca che vorrà avere riscosse le ipoteche , non potrà fare a meno di fallire perchè della mia casa non saprà che farsene, quindi voi troverete il bancomat chiuso. E allora partirà la corsa all'ultimo pacco di pasta sullo scaffale. ecc.

Ma non avete ancora finito di blaterare ? Non lo capite che sarete i primi a prenderlo in quel posto perchè mentre voi starnazzavate altri agivano?

UNOCHENONHAANCORASMESSODIRIDERE

tenerendiconto ha detto...

La danza del Cosmo che tutto muove
non ha problemi di consumi
offrendo energie sempre nuove
per il gioco di caleidoscopici lumi
e l'uomo bere non sa dove
preferendo le pozze ai fiumi
ma uscirà dal paradosso
da nuova coscienza mosso.

una mattina ha detto...

@UNOCHENONHAANCORASMESSODIRIDERE

il tuo commento può a prima vista apparire sensato, ma poi scavando più a fondo non lo è, è un ragionamento di comodo...
è giunta l'ora che tutti si fermino, per riflettere
non so per quanto,
ma per tutto il tempo che sarà necessario,
e dovresti farlo pure tu, pure di ridere


@tenerendiconto, grandiosa

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@anonimo 08 dicembre 2011 18:56
L'Italia esiste come nazione solo sulla carta; in realtà è come nel Medioevo, una miriade si signorie locali più o meno estese e ramificate.
Berluscon ha potuto governare il paese per tre ragioni:
1) la stupidità degli italiani che gli hanno creduto;
2) la stupidità dei suoi avversari che non lo hanno mai capito;
3) l'essersi portato a corte signorotti locali molto potenti in termini di capacità di muovere consenso cioè voti (Verdini in Toscana, Cosentino in Campania, Miccicchè e La Russa in Sicilia e così via).
A differenza di Tremonti che è inutile e per questo è sparito come se non fosse mai esistito, Berlusconi torna utile per la sua capacità di imporre le proprie decisioni a quasi tutti i suoi deputati e senatori.
Gli hanno offerto di dare una mano in cambio dell'immunità (non solo giuridica).
A Berlusconi va bene appoggiare Monti perchè non ha altra scelta, a meno di non voler fare una brutta fine come Gheddafi.

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Immaginate di essere su di un'isola boscosa.
Il legno è la principale risorsa naturale è dà da vivere a tutti quanti.
L'Isola ha una capacità produttiva di circa 20.000 alberi l'anno cioè ogni anno circa 20.000 alberi arrivano a maturazione tale da poter essere abbattutti e lavorati.
La maturazione richiede circa 10 anni, trattandosi di alberi a crescita abbastanza rapida, pertanto in tutta l'Isola ogni anno ci sono circa 200.000 piante da 1 a 10 anni di vita.
Così è semplice, a nessuno sano di mente passerebbe per l'anticamera del cervello di abbattere 25/30/40mila alberi all'anno.
Non ci sono o meglio sì ci sono, ma poi restano sempre meno di anno in anno costringendo a prendere piante sempre più giovani innescando un circolo perverso fino al punto di non ritorno che porta alla deforestazione dell'Isola e alla morte economica dei suoi abitanti.
E' quello che sta succedendo su questo pianeta, NOI dovevamo misurare noi stessi nella capacità di consumare alberi senza rompere l'equilibrio, ma invece l'equilibrio lo abbiamo rotto e non ce ne rendiamo conto o non vogliamo accettare l'idea che sia una nostra responsabilità, quindi stiamo fallendo su tutta la linea.
LORO invece misurano sé stessi nella capacità di impedirci di desertificare il pianeta.
E hanno tre possibilità:
1) convincerci con le buone (strada già percorsa senza ottenere risultati) a smettere di abbattere alberi e consumare legno;
2) convincerci con le cattive ed è quello che stanno facendo le elites europee riducendo la disponibilità di denaro, la partita è tutt'ora aperta;
3) eliminare una fetta rilevante di persone facendo semplicemente questo ragionamento: meno persone = meno consumo di alberi = minor abbattimento ed è la strada scelta dagli anglosassoni.
SORRY O SI RIDUCONO I CONSUMI O CI ELIMINANO.
In realtà ci faranno eliminare tra di noi, ma il risultato non cambia FINE DEI GIOCHI

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Tutto ciò che esiste è energia anche se a frequenze differenti.
Quindi di energia ce n'è infinita,ce n'è quanta ce ne può servire.
Ecco il punto: quanta ce ne serve, non quanta ne vogliamo per i comodi nostri.
Ed è un concetto che si lega alla nostra vera natura di esseri creatori.
Qui creiamo con dei limiti, che ci piaccia o meno è così ed è un nostro problema, ma è anche ciò che rende il gioco più divertente ed interessante.
Comunque TUTTO è energia perchè TUTTO nasce sotto forma di energia dal pensiero di UNO.
UNO non è TUTTO e TUTTO non è UNO.
TUTTO dipende da UNO, ma non viceversa.
UNO usa TUTTO, ma non viceversa.
TUTTO è energia, UNO non è energia, è NULLA.
E pensare che ero finito su questo blog per chiedere dove mettere i miei risparmi ah ah ah

Anonimo ha detto...

@Mario

Tu sei impazzito, prendine atto

IO (Mario Barbiero) ha detto...

@anonimo 09 dicembre 2011 06:34
lo so, l'ho anche detto più volte.
Sei tu che non riesci a renderti conto dell'aridità di pensiero in cui ti trovi adesso.
Con tutte le conseguenze del caso.
Ma non ti preoccupare, sono in arrivo grssi scarponi chiodati che ti rimetteranno sulla retta via.
A suon di calci nel culo!

IO (Mario Barbiero) ha detto...

Nel mio lavoro di numismatico può tornare utile l'uso di due strumenti:
una bilancina di precisione al centesimo di grammo e una lente da orafo.
Entrambi gli strumenti Made in Germany vengono dai 150 euro in su per la bilancina e dai 70 euro in su per la lente.
Made in Cina gli stessi strumenti costano 10 euro ciascuno.
Ma funzionano allo stesso modo?
No, sono due mondi diversi.
Con i prodotti cinesi ti illudi di poter misurare e osservare adeguatamente una moneta, con quelli tedeschi invece lo fai.
Costruire una bilancina tedesca e una cinese in termini di energia e quantità di materiale è praticamente la stessa cosa.
La differenza cioè il valore aggiunto la fa il tedesco che ci mette la sua capacità di creare un prodotto di eccellenza cioè che funziona molto bene.
Il cinese mette nulla di suo e il risultato non può che essere nullo.
Per guadagnare quello che guadagna il tedesco un cinese dovrà produrre e vendere decine di suoi pezzi, contro un singolo pezzo tedesco, con un utilizzo di energia e materie prime in quantità decine di volte superiore.
Si dirà: così si accontentano più persone a prezzi competitivi.
No, perchè il prodotto cinese non funziona, la bilancina non ha la precisione tedesca e la lente da orafo non evidenzia dettagliatamente i particolari della moneta come quella tedesca.
Con strumenti tedeschi individuare una moneta falsa è altamente probabile.
Con strumenti cinesi l'unica cosa altamente probabile è sbagliare.
Che se ti rifilano una moneta d'oro falsa ti sei mangiato tutto il risparmio maturato nell'aver comprato cinese.
segue

IO (Mario Barbiero) ha detto...

segue
Se spendi 150 euro per una bilancina e ti si rompe difficilmente la butterai via subito.
Proverai a vedere se si può riparare e infatti per quel tipo di prodotti esistono riparatori qualificati.
Se spendi 10 euro prenderai la bilancina e la butterai nel bidone della spazzatura, anche perchè per una robetta del genere chi te lo fa fare di prendere l'auto e andare al più vicino centro di multiraccolta.
E te ne compri una nuova.
Così butti in discarica risorse e materie prime.
E ne consumi di nuove.
Moltiplicate per milioni di volte questo gesto.
Siamo locuste bipedi, troviamo più semplice consumare, consumare, consumare.
Piuttosto che riflettere su ciò che stiamo facendo.
Comportamenti da coglione simili li possiamo delineare in tutti i settori economici.
Con le conseguenze devastanti che LORO adesso devono arginare.
Possiamo scegliere, purtroppo per coglionaggine facciamo scelte sbagliate.
Dobbiamo cambiare questi tipo di scelte, ma siamo come paralizzati, quasi nessuno di voi vuole cambiare, preferite restare fermi.
Lo si capisce dai vostri commenti.
Chi l'ha assaporata e poi persa rivuole la vita di prima.
Chi rischia di perderla sta provando a tenersela stretta con le unghie e con i denti.
Chi invece non l'ha mai avuta scende in piazza a rivendicare la sua parte di quella vita.
QUELLA VITA è FINITA!
CHI CI VUOLE RIMANERE ATTACCATO SPARIRà CON ESSA ...

IO (Mario Barbiero) ha detto...

No di Londra all'unione fiscale dei paesi europei.

Obama accusa Berlino di volere un nuovo 2008.

Il ministro del tesoro USA:"siamo pronti ad aiutare la Grecia"

Obama:"siamo pronti a fare tutto quello che sarà possibile per aiutare l'Italia".

Il ministro del tesoro USA:"la Germania deve aiutare senza se e senza ma i paesi in difficoltà dell'eurozona".

ps la Cina industriale è un'invenzione degli anglosassoni.
Se uno va a vedere i margini di guadagno cinesi sulle loro esportazioni scopre subito l'imbroglio: sono modestissimi, tre/cinque punti percentuali di media.
Basta un riapprezzamento dello yuan e l'export cinese crolla.
Se poi ci aggiungiamo l'inquinamento e la devastazione del loro territorio, misurabili economicamente, allora il saldo è assolutamente negativo.
allora come fanno?
Semplice, grazie allo zio Sam hanno avuto accesso nel 2001 ai mercati mondiali, il che ha significato non solo poter vendere liberamente in tutto il mondo, ma poter accedere anche al ricco mercato delle materie prime, controllato saldamente dagli Usa.
I quali permettono ai cinesi di rifornirsi di materie prime a buon mercato.
In cambio i cinesi hanno innondato il mondo di carabattole.
Che noi locuste occidentali bipedi siamo stati ben felici di comprare.
Affondando le rispettive economie.
Ora quelle anglosassoni sono ormai al collasso.
In Europa invece esiste ancora un tessuto manifatturiero e industriale.
I soldi? quelli contano NULLA in questo momento.
La BCE ha liquidità per meno di 10 miliardi, eppure ha già comprato 200 miliardi di titoli di stato dei piigs.
Senza contare la liquidità al sistema bancario europeo.
E non ha nemmeno iniziato a stampare.
I SOLDI NON SONO UN PROBLEMA
IL PROBLEMA è UN ALTRO E Lì STAMPARE SERVE NULLA

Anonimo ha detto...

@babrbatrucco

Sono stato mandato qui per arginare la tua follia. A esser sincero, non credo che le tue parole meritino più attenzione del dovuto, ma tant'è, io eseguo gli ordini.
Dunque, a parte i concetti dell'energia e del TUTTO, che non vale la pena di prendere in considerazione, voglio soffermarmi sul concetto che sembra trasparire da una frase come questa: "LORO invece misurano sé stessi nella capacità di impedirci di desertificare il pianeta". Che sarebbe anche comica se non ci fosse il pericolo che qualcuno la prenda sul serio.
Insomma, LORO sono buoni e conoscono la vita, noi siamo degli stolti.
"Io sono io e voi non siete un cazzo".

DJ

Anonimo ha detto...

mario invece i tuoi commenti sono di una pienezza..ma di una pienezza..ma di una pienezza..

del tutto simile a una fogna piena.

E ha ragione il commento precedente. Stai andando a male, renditene conto.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@felice
@fra
è un bel post.
lo è in quanto è verità.

in questi giorni, ultimi di quest'anno , si stanno realizzando i pensieri dei veri padroni di questa terra.
l'avvento di monti, e della sua squadra di governo,è un segno del potere.
la manovra è pesante, anche se qualcuno la giustifica.
ma, cosa troveremo i prossimi mesi sarà ancora più pesante.
ciò che sto notando, sono solo le critiche alla manovra, le critiche a tutto e tutti.
ma manca il senso critico del ns operato.
cosa facciamo noi, per migliorare, per quadanarci il rispetto e la forza "contrattuale" di chi comanda?
no facciamo nulla.
tra noi cittadini, ad ogni occasione vedo che cerchiamo di denigrare, sopraffare il ns vicino, o il compagno delal situazione momentanea.
ci comportiamo da lupi affamati.
non è per tutti cosi, ma lo è per la quasi totalità.
in questi ultimi anni, abbiamo permesso che il sindacato, la politica ecc scegliessero per noi; abbiamo demandato il ns potere.
non abbiamo più la forza d'animo a reagire, a far valere i ns normali diritti.
subiamo ogni cosa.
ma, sopratutto, siamo separati tra di noi.
non siamo riusciti a capire che l'unione fa la forza, che tutti saimo uno.
da questo concetto, le religioni, il potere la politica, traggono potere; separando noi cittadini.
nord e sud.
bianchi e neri.
la squadra di calcio, l' ideale politico ecc.
quando, in fondo, tutti noi desideriamo, cerchiamo la stessa cosa,ossia, vivere in pace, con gioia e serenità.
buon fine settimana a tutti.
franco

Anonimo ha detto...

Iran: mostrato intatto drone, preoccupazione Usa

http://ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/12/08/visualizza_new.html_8287301.html?idPhoto=1

non solo lo hanno intercettato ma sono anche riusciti a pilotarlo e farlo atterrare, come se conoscessero perfettamente i comandi. gatta ci cova.....

tenerendiconto ha detto...

Caro barbiero mario
ti dico io che fare dei risparmi
rinuncia al tuo salario
cuore e coscienza siano le tue armi
dona tutto a chi vive un calvario
oppresso da regimi e suoi gendarmi
io ti libero da un gran peso
perchè il tuo giudizio sia sospeso.

Dai mario, investi :-D Però se finisci su un'isola non impostare un sistema sullo sfruttamento degli alberi :-D Datti alla pesca!

tenerendiconto ha detto...

@ una mattina, grazie.

Anonimo ha detto...

Mario in fondo in fondo non dice cose sbagliate. Ha ragione nel dire che LORO fanno tutto questo perchè siamo un virus che uccide l'organismo che gli da da mangiare morendo stupidamente a sua volta. Il problema è che non lo fanno per noi, ma per se stessi, è questo in cui sbaglia Mario. Vogliono dimezzarci senza farcelo capire, a me sembra logico.

Anonimo ha detto...

@ Mario Barbiero
"Siamo locuste bipedi, troviamo più semplice consumare, consumare, consumare.
Piuttosto che riflettere su ciò che stiamo facendo.
Comportamenti da coglione simili li possiamo delineare in tutti i settori economici.
Con le conseguenze devastanti che LORO adesso devono arginare."

Anche io la penso così. E spero che veramente facciano alla svelta a toglierci la possibilità di consumare perchè a tali livelli di follia stiamo distruggendo ogni cosa.

Con le buone non ci sarebbero mai riusciti perchè la gente è idiota. ma tanto idiota.

Ora si va avanti con la costrizione: ben venga.