lunedì 16 novembre 2009

GEAB 39 in arrivo

E’ uscito il nuovo GEAB, per il momento solo la versione gratuita breve e in lingua francese.

Tre parole chiave nel titolo:

  • Inflazione
  • Forte pressione fiscale
  • Cessazione dei pagamenti

Un paio di grafici di assaggio:

Evoluzione del budget federale tedesco (1991 – 2010, le stime per 2009 e 2010 non comprendono i tagli alle tasse annunciati recentemente da Angela Merkel)





Evoluzione del tasso di disoccupazione in Eurolandia e USA (1991 - 2009)






I francofoni possono leggere il report gratuito sul sito del LEAP.


Intanto Bloomberg ci segnala il nuovo record dell'oro, che sui sui mercati asiatici ha superato i 1130 dollari per oncia. E' tornato poi a 1129.

Secondo Bloomberg, peserebbe la speculazione al ribasso sul dollaro.

Già.

Saluti felici

Felice Capretta

72 commenti:

Morgan ha detto...

Questa volta credo che salterò la lettura, di stupidaggini se ne leggono fin troppe in giro. La crisi è finita davvero ma non per i poveri ...

Pluto ha detto...

@ Morgan...
se includi pure i poveri di spirito leggi perchè ti riguarda da vicino.

Finita? ma dove? Hai un solo indicatore che lo mostri?

guru2012 ha detto...

A questo punto credo sarebbe utile mettere in fila le previsioni degli ultimi Geab e tirare le somme riguardo la loro effettiva affidabilità.

Così a naso, mi sembra che ci azzecchino sulle linee tendenziali, ma toppino sui tempi, dove peraltro le variabili hanno un'incidenza di portata... non prevedibile.

Una piccola considerazione: credete sia possibile un'inversione di tendenza della progressiva erosione della capacità occupazionale in occidente?
Io personalmente non lo credo, che ci sia o meno una ripresa.

Alla luce di questo, non sarebbe interessante capire quale altro sistema di accesso al reddito si possa mettere in campo?

Qualche economista faidate, mi mostri uno spiraglio...

katanga ha detto...

"Secondo Bloomberg, peserebbe la speculazione al ribasso sul dollaro."
qualcuno conosce stime affidabili sul prezzo da qui a un anno?

grazie
hasta luego

Anonimo ha detto...

Beh, io forse non me ne capisco... ma...

Mi sembra che il GEAB abbia sempre dato dati buoni.

Sennonché....

Ci sono vari trucchi portati dai governi spinti dai poteri forti per far sì che venga cambiato il corso degli eventi... momentaneamente.

Capite anche voi che, se si gioca a carte con chi bara... il risultato non sarà mai equo...

Giusto?

Quindi; tutto ciò che è stato fatto sinora e che sembra ancora continuare è di nascondere la verità finché non si trova una soluzione... e al solito saremo noi gente comune a pagare, mi sa...

GiBi

Gaia ha detto...

Secondo Bloomberg, peserebbe la speculazione al ribasso sul dollaro.

Ho riso di gusto per cinque minuti. Grazie :D

(Il guaio è molti ci credono pure.. sigh)

Luigi Lucato ha detto...

Senbra che Aerei stiano irorando
POLONIA e AUSTRIA
http://www.theflucase.com/

Anonimo ha detto...

Le ultime notizie che raccolgo in prima persona non sono confortanti, ma d'altra parte.

Settore Marmi, edilizia: da 15 gg. di programma lavoro a 2/3 gg.; ferie obbligate agli assunti e a casa gli interinali, fatica ad incassare crediti.

Settore vendite al dettaglio articolo regalo: grandi speranze per il Natale che, se va bene, salva l'anno. Speranza diffusa sì, ma il realismo prevale e vede nero.

Settore farmaceutico (materia prima): per far fronte a concorrenza selvaggia, si acquistano materie prime dalla Cina (che non hanno i ns. standard di sicurezza e nemmeno la qualità, ma tant'è), per un fattore di minor costo. La crisi incide anche li e ne va' (forse) della ns. salute.

Settore scatole per imballaggi industriali: tira forte la industria delle stufe a pellet, tiene l'intimo.

Se qualcuno ha seguito ieri sera la Gabanelli, è stato dipinto un quadro abbastanza deprimente.

Per cominciare un'altra settimana di lavoro, il primo caffé è stato amarissimo.


Z.

Anonimo ha detto...

Allora ripetiamo come LAVEMARIA.

A quest'ora:

Guerre Civili
Default U.S.
Default U.K.
Ricorso all'FMI a SETTEMBRE dell'U.K.
Sparatorie varie
Corsa al cibo
Stati Uniti NON uniti (i blogghetti riportavano la famosa parodia del insigne politologo russo . Ma naturalmente non menzionavano che era un ex spia del KGB e NATURALMENTE non denigrava l'occidente che ai suoi occhi comunisti era il bene)

boh
crisi si ma le baggianate riportate qui pomposamente sono altra roba

Anonimo ha detto...

@anonimo religioso

sei 4littlewords?

Anonimo ha detto...

Off topic
Grazie a tutti
Fabio

VACCINI Per il 20 novembre p.v. stiamo organizzando una conferenza informativa pubblica e aperta su virus H1N1 e vaccini : VENERDI' 20 NOMEMBRE ORE 21,30 Parco Verde di Olmi Via Galigana (traversa di via Montalbano) Quarrata (PT) il depliant informativo e di invito all'incontro lo puoi trovare nella sezione file del meetup : http://www.meetup.com/grillipistoiesi/it/files/

fabio ha detto...

ciao Felice
il dato sulla crescita che non ti tornava non torna neanche se guardiamo i consumi....

http://www.terna.it/LinkClick.aspx?fileticket=M%2bjvC%2fotDEQ%3d&tabid=64&mid=100

Anonimo ha detto...

esatto fabio,

di sotto i dati del consumo elettrico dalla Terna (dati normalizzati) nei tre mesi passati, giusto per capire se sono in sintonia con quelli della produzione industriale dati dal governo.

dati riferiti allo stesso mese dello scorso anno:
agosto -5%
settembre -8.4%
ottobre -4.6%

dati riferiti al mese precedente:
agosto +1.6%
settembre -3.7%
ottobre -2%

mi e' difficile credere al dato del governo del +7% di produzione industriale ad agosto, per farlo bisogna aver fatto funzionare i macchinari a manovella.

indopama

Anonimo ha detto...

riguardo al geab,
non lo ritengo utile perche' fa un'analisi della crisi solo tenendo in considerazione il lato economico.

invece abbiamo anche:
- il pianeta
- uomini con le armi
- e qualche segreto nascosto pronto per uscire allo scoperto.

il momento e' speciale, siamo fuori dalla norma, si viaggia a vista.

indopama

jjletho ha detto...

Mah, qui parlano di inflazione, ma per ora non se ne vede neanche l'ombra.
Ci sono le spinte, diranno gli economisti: materie prime e oro verso il cielo, stampaggio a go go di soldi...
Mi pare che più che inflazione, per il primo si parli di speculazione dal troppo liquido.
Il che ci porta al fatto che esploderanno altre bollicine sul fronte delle materie prime, prima di vedere vera inflazione
(a meno che non se ne veda tra una decina di anni, vedi giappone fine anni 90: ancora non vedono proprio nulla).
Non credo nemmeno alla stagflazione. Nessuno se lo può permettere.

markozu ha detto...

Non sono un esperto, ma per il prezzo dell'oro dicono che andra' 1.650 USD e dopo ai numeri di Alf. Un sito interessante di disinformazione:
http://jsmineset.com/

Loro suggeriscono di tutelarsi comprando oro fisico.

Botolino ha detto...

E' da un pò che seguo l'incredibile battaglia che si combatte da parte americana, ogni giorno sul filo del centesimo, per mantenere il dollaro sotto la soglia psicologica di 1,50 ciò mi dimostra quanto sarebbe dura per loro se venisse superata.

Neanche il miglior film di guerra sa dare simili emozioni.

Anonimo ha detto...

GEAB N°39
http://files.splinder.com/0f81dce7c85b195fc71c6e30d64e8243.pdf

http://ripensaremarx.splinder.com/post/21707088/GEAB+N%C2%B039+%C3%A8+disponibile!+tra

Anonimo ha detto...

ore 20:15
oro 1142.5 $/ oncia.
....pero'!

Anonimo ha detto...

Dal Corriere.it:
Crisi: Tremonti, "recessione sembra finita"

16 Novembre 2009 19:23 ECONOMIA

PAVIA - Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha affermato che "dai numeri e dalle statistiche la recessione sembra finita. Speriamo che questi dati confortanti vengano confermati e che la tendenza continui positiva". Tremonti ha parlato da Rivanazzano in provincia di Pavia dove ha inaugurato uno sportello della Bcc-Banca Centropadana. (RCD)

Che coglioni quelli che comprano oro !
Ah, ah, ah

Anonimo ha detto...

Felice, come mai non traduci tutto il GEAB? Normalmente il GEAB completo è formato da 24 pagine. Per esempio, verso la fine ci sono delle anticipazioni finanziarie interessanti...perchè non tradurle?

Anonimo ha detto...

Felice, come mai non traduci tutto il GEAB? Normalmente il GEAB completo è formato da 24 pagine. Per esempio, verso la fine ci sono delle anticipazioni finanziarie interessanti...perchè non tradurle?

marzo spacchi ha detto...

Il report di Geab mi pare si stia rilevando sempre meno affidabile, ovvero ci beccavano qunado veniva giù tutto a piombo fino a marzo, quando bastava spararla grossa e più o meno si andava vicino, da allora tutto quello che hanno scritto...bah lascia un pò a desiderare...compreso le loro indicazioni sugli investimenti dov enon consigliavano la'zionario (FTESMIB quasi +100 da marzo) rialzo più forte della storia

Anonimo ha detto...

"le previsioni sono difficili, specie quelle riguardanti il futuro." ......e infatti il GEAB da un anno ormai a questa parte non ne ha + azzeccata una!!!

Pluto ha detto...

Non ho motivo di difendere il GEAB, ma per me invece le previsioni le ha centrate tutte.

Non dimentichiamoci che però non ha sfere di cristallo ne' sventra polli per leggere il futuro nelle visceri.
Cioè, LEAP non fa preDIZIONI ma preVISIONI.. e c'è una bella differenza.

Predizione è avere una fonte non razionale che ci permette di vedere il futuro e svelarlo.
Prevedere è un'attività logica, che dati determinati fattori e modelli, sic stantibus rebus, traccia un possibile scenario sul futuro.

Se avvengono cose che al momento dello studio non erano presenti, questi fattori non modificano la predizione ma modificano la previsione.

L'evento, in particolare, che ha modificato la previsione è il massiccio intervento degli Stati a sostegno (purtroppo) della finanza.
Questo ha fatto ovviamente diventare lo scenario tracciato da LEAP non realizzato.
Ma non ne ha attaccato la credibilità, se non verso chi è più portato a cercare notizie e sicurezze tra le terzine di Nostradamus che su pubblicazioni a carattere scientifico e finanziario.

Inoltre se le date non si sono verificate per i suddetti motivi, LEAP ne ha preso atto e analizza la situazione secondo i mutati (ma non troppo ) parametri, tracciando un quadro ancora più fosco.
Oltertutto ormai non è più una voce isolata dal coro, ma chiunque sia a contatto col mondo della finanza economia e politica condivide, almeno non col pubblico del Circo Massimo, i medesimi punti di vista.

Anonimo ha detto...

Mi pare che chiunque frequenti questo blog abbia ormai competenza e capacità per pensare che siamo di fronte alla più pesante crisi della nostra vita.
Ormai il Geab ha a mio avviso esaurito la propria capacità di analisi, quantomeno mensilmente.
Potrebbe avere un senso un bollettino semestrale, ma credo che anche per loro sia business visto che costa caro accedere al prezioso testo.
Capretta lo trascrive sul suo blog, ma il Geab si paga, non dimentichiamolo.
Se dovessimo seguire gli oracoli francesi in sei mesi sarebbe successo di tutto: crollo, deflazione, recessione, inflazione, iperinflazione, nuovo crollo e via cosi...
I meccanismi economici pur molto più veloci del passato si muovono all'interno di intervalli temporali nell'ordine dei 24, 26 mesi per passare da una condizione all'altra (es deflazione-maxiliquidità-inflazione).
Questo a dire che la nostra è evidentemente una situazione molto difficile, per certi versi anche disastrosa,che coincide con uno spostamento degli assi economici e politici del meondo, che progressivamente porterà al nostro impoverimento e che non sarà certo il Geab l'unico profeta.
Ma l'abbiamo detto e ridetto...
Il problema quindi non è se il Geab ha ragione o torto ma quanto all'interno delle sue catastrofiche previsioni ci sono margini di rallentamento del fenomeno economico che ho descritto sopra.
Personalmente lo scrivevo mesi fa e lo ribadisco: spero che continui il giretto di giostra.
Ma non illudiamoci e prepariamoci al peggio.
Consiglio: pochi o niente debiti, un pizzico di autosufficienza alimentare, tanto per non farsi prendere dal panico nei primi momenti, e poi ottimismo, non piangersi addosso e guardare il bicchiere mezzo pieno.
2010... che anno merdoso che ci aspetta

Fantomas

Pluto ha detto...

Giusto per far capire il livello di indeterminabilità delle situazioni finanziarie, vi copio il forward di oggi alle ore 13:37 sul ternd intraday dell'oro:
---------------------------------
Nostra preferenza: Posizioni LUNGHE a 1115 con target a 1145 e 1155 in estensione.

Scenario alternativo: Sotto 1110 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 1096 e 1085 di target.

Commento tecnico: l’RSI è rialzista e richiede un ulteriore rialzo.

principali livelli
1170**
1155**
1145**
1130
1110**
1096**
1085**

Che potrebbe essere letto così: siamo a 1130, se sale arriva a 1145, nel caso non salga scenderà e andrà a 1096...

Cioè... ora uno è a 1115.. deve comprare o vendere?

jjletho ha detto...

Niente debiti.
E' un ottimo consiglio.
Bravo Fantomas: me li dai tu i soldi per ripagare il mutuo di casa mia?

jjletho ha detto...

@pluto:
anche io non ho nulla contro GEAB.
Non lo ho letto tutto ancora, ma dalle preview che vedo di inflazione per i prossimi due anni (nonostante le tensioni del bund germania di oggi) secondo me questa la hanno tirata male.

Ecco cosa vede FISHER:
http://dallasfed.org/news/speeches/fisher/2009/fs091110.cfm
Ricordo solo che Fisher non conosce nemmeno la parola DEFLAZIONE e pensa che non possa esistere una corrente deflazionistica, nemmeno se gli morde il cu...
E se lui dice:
"My own judgment—based partly on available estimates of slack, but also on the behavior of prices, and informed by the anecdotal input I receive monthly from business leaders as to their intentions—is that inflation is likely to remain subdued for some time, and thus our current policy is appropriate. Of course, I recognize that our measures of slack and our understanding of the determinants of inflation are uncertain. And agile business leaders can change plans on a dime. Being what some believe to be the most hawkish member of the FOMC, I am very Reagan-esque in my evaluation of inflationary potential: I trust but continually seek to verify that inflation is not raising its ugly head. So, as I’ve always done, I will keep a close eye on price developments as they unfold."
significa che per il prossimo paio di anni, a meno di catastrofi, l'inflazione ce la scordiamo.
E, con essa, anche la ripresa...

Anonimo ha detto...

E' uscito tutto l'annuncio pubblico GEAB 39 su bloggo blogghino!!

Anonimo ha detto...

Penso sia inutile cercare di stabilire tempistiche per gli eventi economici futuri. Si sa che un qualcosa deve avvenire, ma nessuno sa la cosa più importante: quando i cinesi decideranno di staccare il ciuccio agli USA concentrandosi sul loro sterminato mercato interno.
Di certo ci sono solo le correlazioni passate che hanno visto borsa, l'oro ed il petrolio salire mentre il dollaro scendeva rispetto all'Euro.
Altra cosa che si intuisce è che borsa oro e petrolio continueranno a salire finché continueranno le iniezioni di liquidità.
A questo punto c'è solo da stabilire qual'è il limite a furia di iniezioni a cui possono andare dollaro (per non indispettire i cinesi) e petrolio (per non mandare in crisi il mondo occidentale).
Leggevo delle analisi che indicavano per il dollaro il limite a 1.60-1.70 sull'Euro e un petrolio con livello "adeguato" a 100 $ al barile (quindi non adeguato oltre quella soglia).
Fino a quel punto il trend in corso continuerà, e i danni della turbo politica usa verranno spalmati su tutti i grandi detentori di dollari, Geab (=governo Francese?) volente o no.
Quando finalmente il prezzo del petrolio esploderà arrivando a 120-130 $ al barile (o oltre) gli USA dovranno giocoforza tirare i freni ritirando la liquidità e saremo daccapo come fine 2008, via di nuovo col "rischio sistemico" e riecco il crollo di petrolio, oro e borsa e rivalutazione del dollaro...

Arsan

Anonimo ha detto...

jjletho.
fai anche commenti gradevoli, mi cadi sul solito qualunquista "me lo paghi tu il mutuo ?"

ma l'hai scritto tu quel commento?
Cosa ti devo rispodere ?

Fantomas

Clarius ha detto...

mezzo OT(as usual)
A proposito di Petrolio e Fine del Petrolio, ma lo sapevate che la Germania durante la WW II non importava
neanche un barile?E dove prendeva la benzina e il carburante per i migliaia di mezzi che aveva?

Dal carbone...

ps:Spagna sto mese ha perso quasi 100k di posti di lavoro, ormai è vicina al 20% di tasso disoccupazione.

Eppure stanno tanto tranquilli...

Anonimo ha detto...

il mio punto di vista:

oggi non si riescono piu' ad analizzare le situazioni a compartimenti stagni come fatto fin'ora.

non esistono piu' l'economia, la finanza, la politica, la psicologia, ecc.
NON ESISTONO PIU' PERCHE' NON SONO MAI ESISTITE, c'e' sempre stata solo la VITA, una ed indivisibile, siamo noi che abbiamo creato l'ILLUSIONE della divisione.

in momenti di quiete (di cambiamento lento) le leggi pensate da noi per i vari settori hanno sembrato funzionare benino ma nella fase odierna (di cambiamento veloce) non funzionano piu'.

quindi la prima cosa dovrebbe essere quella di rendersene conto, dopodiche' cercare una diversa maniera di esaminare gli eventi.

E SICCOME TUTTO E' UNO, L'ANALISI VA SEMPRE FATTA TENENDO CONTO DI TUTTO QUELLO CHE C'E'.

non siamo capaci? infatti ci stiamo sbagliando...

in pratica: mai entrare nei dettagli degli eventi ma fermarsi al punto di vista generale tenendo conto di quanti piu' aspetti possibile.

per esempio:
analizzando l'economia tenendo conto che e' trasformazione di materie prime e servizi (e non accumulazione di denaro), che usiamo energia proveniente dalla terra, materie prime della terra, il problema sovrappopolazione, il fabbisogno di cibo, la produzione di armi, i media e alcune altre cose tutte insieme si arriva a previsioni piu' certe di quelle del LEAP.

e senza essere dei maghi, tutti possono capire.

gli esperti lo erano prima, quando funzionavano i compartimenti stagni, ognuno nel suo settore era un guru.
ora che l'illusione dei compartimenti stagni e' finita gli esperti sbagliano e piu' il cambiamento accelera e piu' loro sbaglieranno generando confusione in chi si affida a loro.

ma loro sono persone come voi, non pensate siano dei maghi, mangiano, dormono e vanno in bagno esattamente come tutti.

il mio augurio e' che ognuno di noi possa capire a grandi linee gli eventi con la propria testa senza avere bisogno di prendere in prestito quella degli altri.

e di nuovo, stare sulle grandi linee, mai entrare nei dettagli altrimenti si perde la visione globale che e' quella piu' importante.

e per finire, i dettagli non e' che non sono importanti, quelli fuori di noi non lo sono, quelli dentro di noi lo sono eccome perche' e' questo il luogo di maggior cambiamento, dentro di noi.

:-)
indopama

yuma ha detto...

@ Pluto

le mie personalissime previsioni le ho già fatte il 15(per quel che valgono)

Io col 4 h che ha forato le Bollinger ed il giornaliero che ha toccato il bordo superiore, da stamattina mi metto al ribasso. naturalmente SL ma fin'ora ha sempre quadrato tutto.

Comunque pur concordando con tutto quanto avete scritto...fin che la barca va

yuma ha detto...

@ Indo

Ok, ma per seguire il tuo punto di vista occorre abbandonare completamente il quotidiano e tutto quello che ognuno di noi è abituato (obbligato) a fare nel quotidiano.

Quanti qui possono permetterselo eventualmente?

Anonimo ha detto...

@yuma
no, non bisogna abbandonare il quotidiano, basta capire come questo si inserisce nel quadro generale, se quest'ultimo lo vediamo cambiare e' poi ovvio che il quotidiano lo fara' di conseguenza, che lo vogliamo o no.

indopama

yuma ha detto...

@ Pluto.

Scusa, naturalmente stavo parlando di SP500

yuma ha detto...

@ Indo

Quotidiano e generale hanno velocità diverse assolutamente inconciliabili, (almeno per quanto mi riguarda, purtroppo)

Anonimo ha detto...

@yuma
per essere come dici tu devono esistere tante vite indipendenti. e' questo che vedi?
io ne vedo solo una dove tutto e' interconesso e dove tutto viaggia insieme.
la differenza di velocita' e' un'illusione che ognuno di noi crea nella propria mente ma in realta' STIAMO ANDANDO TUTTI NELLA STESSA DIREZIONE, anche se non lo percepiamo ancora.

lemmings? :-)))))

Anonimo ha detto...

lo sai ,vero, che però non tutti i lemmings vanno nel burrone?

Anonimo ha detto...

lo so.

katanga ha detto...

@ clarius
vivo in spagna e sullo stare "tanto tranquilli"non ci giurerei propio.
il clima qui e' pittosto caldo,perche' si sta aspettando di vedere come reagira' super ZAP alla fine dei primi sussidi che gia'si stanno esaurendo e si prevede esploderanno ad inizio 2010.se c'e' una cosa a cui devo dare atto agli spagnoli e' che se si incazzano non sono cosi lobotomizzati come gli "itagliani"
la sensazione per strada e' come di una bomba a orologeria che sta per scoppiare,tutti sanno che scoppiera'ma non quando; sono/siamo in attesa del casus belli.
....vi faro' sapere...

hasta luego

Anonimo ha detto...

Un saluto a tutti,

ho letto i commenti.
Non so cosa scrive geab 34.
Posso dire solo cosa conosco, ossia come vivo.
Premesso che in italia la situazione economica è sempre peggiore, ma ciò non toglie che devo stare a lamentarmi, o vedere solo tutto nero.
Anzi, la situazione attuale, insegna tante cose.
Insegna ad essere sempre più responsabili e coscienti di noi stessi.
Insegna a non essere vittime.
Insegna a avere coraggio nel fare cambiamenti.
Insegna che nella immobilità si trova il nulla.
Pertanto, in relazione di quanto sopra, posso affermare che la crisi per me, come persona, come azienda, non esiste.
Tutto è uno strumento di misura.
Mi sono misurato con la crisi, l’ ho prevenuta, ho vinto.
Abbiamo concluso ordini che ci coprono sino a maggio 2010.
Io vivo sempre in maniera coerente, senza illusioni.
Finchè ci sono possibilità di scelta, opero, mi muovo, vado avanti.
Non serve tanto parlare, fare commenti, e poi continuare sempre con il solito andazzo.
No.
Il pensiero senza l’ azione è nullo, non serve a niente.
Il pensiero realizzato crea esperienza, crea consapevolezza.
Pertanto, sarebbe necessario, che tutti noi, invece di criticare, dare la colpa alle situazioni esterne, ci fermassimo un po’ a fare il punto di noi stessi.
Capire il perché del ns stato, cosa abbiamo fatto , per arrivare ad essere come siamo.
Impari almeno ad essere onesti con noi stessi.
Le vittime saranno sempre vittime.

Potrei parlare della situazione economica generale, ma penso che tutti conoscono la realtà.
Ma tutto ciò che troveremo sarà sempre il risultato dei ns pensieri.
In ogni caso, ciò che troveremo i prossimi mesi , e dove l’ uomo, non potrà intervenire più di tanto, sarà:
- situazione climatica
- -virus
- cambiamenti della ns galassia.
- Con affetto
franco

Anonimo ha detto...

@ Franco

mi sono misurato con la crisi, l’ ho prevenuta, ho vinto.
Abbiamo concluso ordini che ci coprono sino a maggio 2010.>

Avrai vinto quando agli ordini conseguiranno pagamenti della merce consegnata

Pluto ha detto...

@ Franco

mi sono misurato con la crisi, l’ ho prevenuta, ho vinto.
Abbiamo concluso ordini che ci coprono sino a maggio 2010.>

Avrai vinto se dopo maggio 2010 potrai dire la stessa cosa... e dopo ottobre 2010 dirai altrettanto. Altrimenti significa solo rimandare la disfatta.
Se tu resisti.. ma i tuoi clienti poi falliscono.. o falliscono i clienti dei tuoi clienti.. poi il risultato è sempre lo zombie che bussa alla porta.

Io sono riuscito ad ottenere la sospensione dei pagamenti dell'affitto del negozio per un anno per la crisi. E non saranno conteggiati in seguito ma semplicemente cancellati.

Questo mi abbatte i costi del 80% e quadruplica i quadagni.
Ma tra questo e dire che mi sento vincente ce ne passa!!
Sinceramente.. anche così a bassissimo rischio ho una paura incredibile!

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@anonimo 17 novembre 2009 2.36
@pluto

capisco che è difficile mettere per iscritto tante situazioni, ma siccome conosco me stesso, mentre voi di me, conoscete solo il mio nome,e riuscendo a realizzare ciò che è, sia in ambito personale, sia in ambito lavorativo, pensate che che arrivano gli ordini solo con un pezzo di carta?
oppure consegniamo i ns macchinari lasciando ai clienti la possibilità di decidere quando pagare?

quando scrivo che noi siamo ciò che pensiamo, e ciò che pensiamo troveremo; lo scrivo e lo applico.
in ogni caso, non vedo problemi, ma solo possibilità di scelte.
sono certo, di non trovarmi mai con le spalle al muro.
franco

guru2012 ha detto...

@ Franco

Devo ammettere che i tuoi interventi, che leggo ormai da mesi, come un mantra che si ripete, mi hanno portato a riflettere sulla mia vita, sulle scelte fatte e quelle non fatte.
E a capire, come tu scrivi sempre, che noi siamo i nostri pensieri.
Che non bisogna essere vittime, che bisogna avere coraggio.

Cose che in fondo già sapevo, ma che mi ero perso per strada.

Credo che i frequentatori di questo blog, vengano qui per cercare di capire come possa evolvere la situazione, in questo pianeta dove tutti viviamo.
Questo non lo trovo un male.

Scrivi di esserti misurato con questa crisi e di aver vinto la tua battaglia e questo è bene, ma credo anche che per ogni vincitore ci siano cento perdenti, di questo devi tener conto.

un saluto

Anonimo ha detto...

Buongiorno Felice, ho tradotto il GEAB 39 (quello che si può leggere dal sito..) dal francese all'italiano. Posso postarlo (sono 5 pagine) non vorrei crearti confusione sul Blog ... FEDRO 55

P.S. Altrimenti dimmi come posso inviartelo e lo pubblichi tu.
Grazie e a presto

rumenta ha detto...

Clarius,
la germania aveva anche i pozzi petroliferi di ploiesti in romania, li ha avuti fin quasi alla fine della guerra, altrimenti non avrebbe mai potuto supportare i suoi mezzi solamente con la benzina "sintetica" ricavata dal carbone, dal quale tra l'altro ricavavano anche la gomma "sintetica".

Pluto ha detto...

@ Franco:

il mio post non voleva assolutamente mettere in discussione le tue capacità di buon management, che come hai più volte detto in questi ultimi mesi sono provvidenzialmente lungimiranti e capaci.

Ma semplicemente far notare che anche se tu non hai le spalle al muro gli altri potrebbero averle...
se le persone ad un certo punto non potessero spendere nemmeno i soldi per un caffe alla macchinetta, allora i loro problemi ricadrebbero pure su di te.

Conosci il romanzo di Hemingway "Per chi suona la campana"?

Essa suona per te!!

Scusa.. ma io sono piuttosto pessimista sulla base dei dati che ogni giorno vengono fuori. Cmq sono nella tua stessa situazione. Culo coperto per alcuni mesi e nonostante ciò molto preoccupato.

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@guru2012
i miei pensieri sono sempre gli stessi, chiamali mantra, o come più conviene.
è l' esterno che cambia, non io.
inoltre, non è che se io vinco , altri perdono.
gli altri sono dove vogliono, o meglio , dove accettano di essere.
per esempio, tu sei sicuro di aver fatto sempre tutto per cambiare il tuo stato?
ci provi, ma poi ti fermi.

@pluto
apprezzo ciò che sei.
il tuo guaio, il tuo mostro da vincere è il pessimismo.
con il tuo pessimismo non apprezzi ciò che hai, nonostante hai tante doti, tante possibilità, non riesci a vivere serenamente nel momento presente.
il domani penserà a se stesso.
in base a ciò che troveremo , avremo sempre il necessario per anadare avanti.
d' altronde, anche tu, hai avuto tutto, per arrivare ad oggi, per arrivare dove sei.

in ogni caso, la limitatezza tua, di guru, e di tanti, è data dal fatto, che non riuscite a vedere la vita nel suo insieme.
avete paura di non aver mai abbastanza.
avete paura di morire.

.....se non avresti paura di morire, di cosa avresti paura?

sai perchè l' uomo dimentica cosa è realmente.
non è un caso , o una punizione.
è una scelta consapevole.
l' essere che siamo,ha poteri enormi.
ha il potere di far esplodere la terra.
quando si è in un corpo, si ha la possibilità di "spostarsi" in tutte le frequenze, anche quelle basse.
in quei momenti si realizzano tutte le situazioni che attualmente viviamo.
se , in aggiunta si avrebbero poteri di usare il pensiero in maniera consapevole, la terra non ci sarebbe più.
non so se mi sono spegato bene.
ecco perchè, le doti, o capacità di usare il potere del pensiero, si ottiene, solo quando noi siamo allineati con ciò che è la vita.
quando siamo in pace con noi stessi e tutta la vita.
con affetto
franco

Anonimo ha detto...

un saluto a tutti.
@guru2012
i miei pensieri sono sempre gli stessi, chiamali mantra, o come più conviene.
è l' esterno che cambia, non io.
inoltre, non è che se io vinco , altri perdono.
gli altri sono dove vogliono, o meglio , dove accettano di essere.
per esempio, tu sei sicuro di aver fatto sempre tutto per cambiare il tuo stato?
ci provi, ma poi ti fermi.

@pluto
apprezzo ciò che sei.
il tuo guaio, il tuo mostro da vincere è il pessimismo.
con il tuo pessimismo non apprezzi ciò che hai, nonostante hai tante doti, tante possibilità, non riesci a vivere serenamente nel momento presente.
il domani penserà a se stesso.
in base a ciò che troveremo , avremo sempre il necessario per anadare avanti.
d' altronde, anche tu, hai avuto tutto, per arrivare ad oggi, per arrivare dove sei.

in ogni caso, la limitatezza tua, di guru, e di tanti, è data dal fatto, che non riuscite a vedere la vita nel suo insieme.
avete paura di non aver mai abbastanza.
avete paura di morire.

.....se non avresti paura di morire, di cosa avresti paura?

sai perchè l' uomo dimentica cosa è realmente.
non è un caso , o una punizione.
è una scelta consapevole.
l' essere che siamo,ha poteri enormi.
ha il potere di far esplodere la terra.
quando si è in un corpo, si ha la possibilità di "spostarsi" in tutte le frequenze, anche quelle basse.
in quei momenti si realizzano tutte le situazioni che attualmente viviamo.
se , in aggiunta si avrebbero poteri di usare il pensiero in maniera consapevole, la terra non ci sarebbe più.
non so se mi sono spegato bene.
ecco perchè, le doti, o capacità di usare il potere del pensiero, si ottiene, solo quando noi siamo allineati con ciò che è la vita.
quando siamo in pace con noi stessi e tutta la vita.
con affetto
franco

Felice Capretta ha detto...

@ anonimo 11.53

leggi gli altri GEAB tradotti qui su informazione scorretta e confrontali con la versione gratuita.... scoprirai qualcosa di interessante :-)


@ FEDRO55

ok puoi scrivermi a questo indirizzo

137dv81fp6vqqbg@jetable.net


più in generale, cerco un paio di traduttori dall'inglese eccellenti disposti a dare una mano a me e a pluto nella traduzione del geab, in cambio offro il geab report in inglese completo in anteprima :-)) , scrivetemi ora.

saluti felici

Felice

Tao ha detto...

@ Pluto , Indo , Yuma , Franco

ho letto i vostri commenti e provo a aggiungere io qualche spunto di riflessione .

parto prendendo in considerazione un fattore , anzi il fattore e cerco di ragionarci un po' sopra . Crisi . come è stata fino ad oggi la crisi ? Per quel che vedo assolutamente NON sistemica , forse globale , sicuramente a macchia di leopardo .
La crisi di cui parla il geab è altra cosa però .

Se crediamo al geab dunque , quello che doveva arrivare è stato solo rimandato causa immissione di liquidità nel sistema e indebitamanto degli stati .

Quindi , crisi semplicemente rimandata ........

Da me ci sono molte fabbriche in diffcoltà, è vero . Ma sono fabbriche che subiscono la concorrenza cinese . E dunque avrebbero patito comunque , con o senza crisi . E' ovvio che in questi casi o cambi strategia o non sopravvivi . Ma qui c'entra la globalizzazione , poco la crisi sistemica globale .
se la tua azienda impiega operai le cui mansioni sono emplicemente quelle di avvitare un bullone ( manufatti relativamante semplici ) , aspettati di dover competere con prodotti che costeranno meno della metà rispetto a quelli che produci . Quasi sicuramante chiuderai , forse , se ci riesci , "delocalizzerai ". In ogni caso chi avvitava bulloni starà a casa . Ma non c'entra la crisi ......

L'azienda di Franco è stata molto brava a porsi in un settore del mercato non aggredibile da aziende di paesi con basso costo del lavoro ma con relativament poca tecnologia ( almeno per ora ) .

io la crisi sistemica la vedo come un cambiamento totale di paradigma e questo , al momento , non è acora avvenuto . Nel caso accadesse , non basterà produrre ed operare con tecnologie avanzate , occorrerà prendere la zappa ....... :-)

comunque aspettiamo la fine del 1 trimestre 2010 e sapremo ......... non manca poi molto .

saluti sitemici e globali

tao

Anonimo ha detto...

concordo con tao
Nicola
(parola di verifica:corna)

Anonimo ha detto...

bravo Tao
un po' di obiettività

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Faurio ha detto...

Aspettiamo la fine del 1° trimestre 2010, poi la fine del secondo, poi la fine del 2010, 2011, 2020 ecc. ecc.
Per il momento quello che era stato previsto dal Geab non si è avverato.
Forse sarebbe meglio non preoccuparsi troppo di quello che verrà ma di occuparci meglio del presente.
Vedo una crisi a macchia di leopardo ma soprattutto nel settore auto e nell'edilizia. Certo i consumi sono calati, xchè si cerca di evitare il superfluo. Non si fanno più i debiti per le vacanze o per il nuovo cellulare, ma i ristoranti sono sempre pieni.
Speriamo solo che tutti quanti capiamo che non si può basare l'economia solo sulla crescita infinita.

saluti
Faurio

Felice Capretta ha detto...

Rimosso post di guglielmo per proteggere l'account di posta dagli spam bot.

-----

Ciao Felice

A tua disposizione per le traduzioni dall'inglese.

guglxxxx.xxxxxxxxx@xxxxx.xx

Buona vita
Guglielmo

----

saluti felici

felice

Anonimo ha detto...

(ot televisivo)

meno 2.000.000 di telespettatori per il grande fratello. E la tendenza continua dalla prima puntata di qs. edizione.
Per me è un buon segno. Abbiamo noi il telecomando della tivvù!

Urrah!

Z.

rumenta ha detto...

Felice,
hai la mia mail, per quel che posso fare un pezzetto di GEAB me lo posso ruminare....

yuma ha detto...

@ Tao

Scarpe grosse ...cervello fino

Anonimo ha detto...

ancora oggi niente, vedete solo la crisi economica.

l'inquinamento, la sovrappopolazione, il picco delle risorse e altre cose come queste non le volete vedere.

per voi esiste solo il denaro, un po' poco per essere necessari allo sviluppo della vita intelligente su questo pianeta.

pensate davvero che con cosi' tanta gente sul pianeta si possa ancora continuare a pensare in maniera egoista? ancora tutti contro tutti? noi contro i cinesi?

ve la do' io la risposta che non volete darvi:
NO.

non c'e' piu' spazio per questo modo di pensare, ci vuole gente capace di cooperare, di capire come si sviluppa la vita, non basta conoscere i risultati delle partite di calcio.

bisogna essere consapevoli di cosa sia la vita nel suo insieme. se lo facciamo andiamo avanti, altrimenti parte la selezione naturale.

indopama

Felice Capretta ha detto...

@ rumenta

ok grazie :-)

Anonimo ha detto...

@ indopama
dopo il tuo commento comincio ad avar paura della selezione naturale ..zzo!

yuma ha detto...

@Indo

come sempre apprezzo i tuoi sforzi per portare un po' di luce.

Ma la selezione naturale partirà comunque... perchè è naturale !

Ma davvero qui c'è qualcuno che pensa che fra 5 anni non ci siano più le banche, che non ci siano più industrie, più niente artigiani e che mangeremo tutti pane e cipolle?.

L'esser tutti su un blog a dirsi le stesse cose non dà comunque la patente di certezza.

Non tutto quello che è verosimile è destinato a trasformarsi in realtà.

Per fortuna , dico io.

Poi comunque non mettere la testa sotto la sabbia e cercare di anticipare problemi può essere importante.

Ma non vuol dire dare al tutto una
investitura di certezza.

Tao ha detto...

salve a tutti
beh , quello che ho scritto è minima parte rispetto a quello che andrebbe scritto . si potrebbe parlare di saturazione del mercato , di indebitamento più che eccessivo e di molto altro .

comunque se non sarà cottura veloce sarà di sicuro un lento "bagnomaria" . E non sono sicuro che la seconda opzione sia meglio della prima .

@Indo

Per cooperare occorre sempre essere almeno in due . questo bisognerebbe sempre ricordarselo . S-E-M-P-R-E .


Un esempio : leggo oggi che cinesi ( ah , sempre loro ) e americani si sono rifiutati di sottoscrivere un accordo in materia di riduzione di inquinamento . O almeno qualcosa del genere . tanto che francesi e tedeschi si sono un tantino indispettiti . Azz , come mai non cooperano , come mai non vedono , come mai non vogliono essere Uno , come mai hanno paura ? paura di cambiare ? come mai? e come faccio io , o noi italiani , a farli ragionare , visto che non posso pormi in termini di contrapposizione ( e anche se lo facessi , penso cambierebbe poco )? tutto questo , ovviamente nelle pause tra uno sguardo al mio conto titoli e uno ai risultati di calcio , s'intende .

Alle volte a seguirti faccio molta molta fatica .

@ Anonimo
Io invece la selezione naturale non la temo . A questo punto se deve venire , sia la benvenuta .

@Yuma , beh , in effetti mi sono sempre trovato meglio con gli anfibi che con le scarpette da professionista . per quanto riguarda il detto che hai citato mi ritengo l'eccezione che conferma la regola ( in effetti le scarpe grosse le metto parecchio di questi tempi )

@ Faurio

deduco dal tuo intervento che non credi ai rapporti Geab , in quanto , a tuo parere , ciò che è stato previsto non si è verificato . buon per te , sicuramante avrai impostato una strategia che non tenga conto dei rapporti geab . Io , purtroppo , questa sicurezza non ce l'ho ancora ......

saluti selettivi

tao

Tao ha detto...

@Yuma 10.00

io non metto limiti alla Divina Provvidenza . No , dai scherzo .

Non so , io mi son sempre chiesto come facciano a stere su le cose , non come sia impossibile che possano cadere .
Però sicuramente non considero qualcosa io .....

saluti provvidenziali


tao

Anonimo ha detto...

Ciao Felice, ti mando la mail a breve. Come vuoi il testo: nel corpo della mail, come file WORD oppure come PDF??

FEDRO 55

Anonimo ha detto...

Scusa ma sono in ritardo. ti mando la mail con la traduzione incollata.
FEDRO 55

daniele T ha detto...

@markozu

"Non sono un esperto, ma per il prezzo dell'oro dicono che andra' 1.650 USD e dopo ai numeri di Alf. Un sito interessante di disinformazione:
http://jsmineset.com/

Loro suggeriscono di tutelarsi comprando oro fisico."

Per chi non seguisse Jim Sinclair , la proiezione massima del prezzo dell'oro dell'analista Alf Field è 10000 $/oncia (anche se specifica che potrebbe essere un qualsiasi multiplo di 2500 $)